Impianti termici a cippato

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Impianti termici a cippato"

Transcript

1 Aspetti e valutazioni economiche Impianti termici a cippato Eliseo Antonini - Valter Francescato Sommario Confronto prezzi dei combustibili (fossili e legnosi) Confronto prezzi energia primaria ed energia vendibile Esempio di valutazioni economiche autoconsumo, piccola rete pubblica e vendita dell energia Considerazioni conclusive

2

3 COSTO del METANO al NATIONAL TRADERS 1 MWh = mc/ch4 0,30 0,25 /mc Fonte: Elaborazione GME su dati Thomson Reuters CONFRONTO PREZZI COMB. LEGNOSI COMBUSTIBILE /t Legna ardere 1 m cm Cippato Pellet Dettaglio Ingrosso Briquettes Dettaglio (conf. da kg) Ingrosso (25-35 conf. da 10 kg)

4 PREZZO dell ENERGIA Prezzo ponderale Prezzo energia Rapporto IVA MWh /MWh 1 t cippato (M30%) - (P45) 3,40 81,6 24,00 1,00 10% 1 t cippato (M40%) - (P45) 2, ,00 1,00 10% 1 t legna da ardere (M20) - (P330) 3, ,69 1,57 10% 1 t Pellet (M10) sfuso 4, ,91 1,33 10% 1 t Pellet (M10) sacchi 15 kg 4, ,19 2,22 10% mc Metano "servito" 1, ,00 2,92 20% 1 t Gasolio per serre 11, ,25 2,89 10% 1 t Gasolio agricolo 11, ,21 3,22 10% 1 t Gasolio riscaldam. 11, ,54 4,36 20% 0 l GPL (bombola proprietà) 6, ,64 6,82 20% Settembre ,00 160,00 140,00 1,00 80,00 60,00 40,00 0,00 mc Metano "servito" 1 t legna da ardere (M20) - (P330) 0 l GPL (bombola proprietà) 1 t cippato (M40%) - (P45) 1 t cippato (M30%) - (P45) 1 t Pellet (M10) sfuso 1 t Gasolio per serre 1 t Gasolio riscaldam. 1 t Gasolio agricolo 1 t Pellet (M10) sacchi 15 kg

5 COSTO: /0 litri Gasolio riscaldamento ( litri) + 13% - 31% % Gasolio per serre ( litri) + 19% - 46% % 400 g en- f eb- m ar- a pr- m ag- g iu- l ug- a go- s et- o tt- n ov- d ic- g en- f eb- m ar- a pr- m ag- g iu- l ug- a go- s et- o tt- o tt- n ov- d ic- /MWh 160,00 140,00 1 GPL,00 80,00 Gasolio riscaldamento 60,00 Pellet (M10) 40,00 Gasolio per serre (accisa 0%) Legna ardere (M20; P330) Cippato (M30; P45) 0,00 dic-00 giu-01 dic-01 giu-02 dic-02 giu-03 dic-03 giu-04 dic-04 giu-05 dic-05 giu-06 dic-06 giu- dic- giu- dic-

6 Pronto per essere conferito agli impianti il carico di ENERGIA NON È CIPPATO, È ENERGIA IL LEGNO È ENERGIA GJ/t MWh/t M (%) 15,36 4, ,15 4, ,94 4, ,73 4, ,52 4, ,31 3, ,10 3, ,89 3, ,68 3, ,47 3, ,27 3, ,06 3, ,85 3, ,64 3, ,43 3, ,22 3, ,01 3, ,80 3, ,59 3, ,38 3, ,17 3, ,96 3, ,75 2, ,54 2, ,33 2, ,12 2,81 40 /MWh /t 85,40 84,23 83, 81,90 80,74 79,57 78,41 77,25 76, 74,92 73,75 72,59 71,42 70,26 69,10 67,93 66,77 65,60 64,44 63,28 64,28 60,95 59,78 58,62 57,45 56,29 Pago l energia

7 Indice Energia: cippato /MWh 25 /MWh 20 /MWh /t % 21-25% 26-30% 31-35% 36-40% 41-50% 51-60% Classi di contenuto idrico CIPPATO Energia 250 kg/msr (M 30%) 3,4 kwh/kg (energia primaria) CONTENUTO DI ENERGIA 0,85 MWh/msr 20 /MWh 17 /msr 68 /t 30 /MWh 25 /msr /t

8 Consumi medi: val. indicativi Abitazione -150 mq montagna alpina MWh/anno Abitazione -150 mq pianura MWh/anno Piccolo albergo area alpina (20-30 posti letto) -130 MWh/anno Schema e definizioni Costo Energia Primaria (/MWh) Costo Energia termica vendibile /MWh Rendimento di conversione della caldaia + impianto COSTO INVESTIMENTO

9 Costo dell energia primaria Confronto tra combustibili Rilevazioni: novembre 20 Prezzo IVA escl. Prezzo energia Rapporto IVA MWh /MWh 1 t cippato (M30%-P45) 3,40 74,8 22,00 1,00 10% 1 t cippato (M40%-P45) 2, ,00 1,00 10% 1 t legna da ardere (M20%-P330) 3, ,18 1,60 10% 1 t Pellet (M10%) sfuso 4, ,30 1,74 20% 1 t Pellet (M10%) sacchi 15 kg 4, ,74 2,58 20% mc Metano "servito" 1, ,00 3,18 20% 1 t SANSA esausta (sacchi 25 kg) 4, ,75 1,22 10% 1 t SANSA esausta (sfusa) 4, ,63 1,03 10% 1 t Gasolio per serre 11, ,39 2,02 10% 1 t Gasolio riscaldam. 11, ,69 4,44 20% 0 l GPL (bombola proprietà) 6, ,31 4,33 20% Costi energia primaria /MWh 120,0,0 80,0 60,0 40,0 20,0 0,0 cippato (M30) cippato (M40) legna ardere (M20) Pellet (M10%) sfuso Pellet (M10%) sacchi Metano SANSA (sacchi) SANSA (sfusa) Gasolio serre Gasolio risc. GPL ITALIA: dicembre

10 Schema e definizioni (2) Costo Energia Primaria (/MWh) Costo Energia termica vendibile /MWh Rendimento di conversione della caldaia e impianto Quanto costa produrre energia? UN CASO A CONFRONTO Caldaia da 90 kw t a gasolio, metano e cippato A parità di energia termica prodotta 115,5 MWh/anno

11 Naturalmente con caldaie moderne!!... a caricamento automatico COSTO ENERGIA TERMICA EROGATA (/MWh) RIFUGIO DIVISIONE JULIA GASOLIO Energia termica erogata anno MWht 115,56 CAPITALE INVESTITO LORDO 4.,00 DURATA INVESTIMENTO ANNI 15 - QUOTA LORDA REINTEGRA FIN. CAPITALE /anno 237, r=2% CONSUMO ANNUO COMBUSTIBILE l/anno 12000,00 SPESA ANNUA COMBUSTIBILE uro/litro 0,00 0, ,00 0,00 0,00 ENERGIA ELETTRICA /anno 50,00 GESTIONE E MANUTENZIONE ORD. STRAORD /anno 380,00 INV. LORDO ANNUO , COSTO LORDO ANNUO MWh Erogato /MWh,89 51,82

12 COSTO ENERGIA TERMICA EROGATA (/MWh) RIFUGIO DIVISIONE JULIA METANO Energia termica erogata an MWht 115,56 CAPITALE INVESTITO ,00 DURATA INVESTIMENTO ANNI 15 - QUOTA REINTEGRA FIN. CAPITALE /anno 705,47 r=2% CONSUMO ANNUO COMBUSTIBILE mc/anno 11600,00 SPESA ANNUA COMBUSTIBILE EURO 0,00 EURO 0,61 76,00 EURO 0,00 EURO 0,00 ENERGIA ELETTRICA /anno 50,00 GESTIONE EMANUTENZIONE ORD. STRAORD. /anno 380,00 INVESTIMENTO ANNUO 8.211,47 COSTO LORDO ANNUO MWh Erogato /MWh 71,06 21,99 COSTO ENERGIA TERMICA EROGATA (/MWh) RIFUGIO DIVISIONE JULIA CIPPATO Energia termica erogata anno MWht 115,56 CAPITALE INVESTITO ,00 DURATA INVESTIMENTO ANNI ,00 QUOTA REINTEGRA FIN. CAPITALE /anno 2.313,00 r=2% CONSUMO ANNUO COMBUSTIBILE t/anno 48,15 SPESA ANNUA COMBUSTIBILE Euro/t , , , ,00 ENERGIA ELETTRICA /anno 150,00 GESTIONE E MANUTENZIONE ORD. STRAORD /anno 800,00 INVESTIMENTO ANNUO 60 Euro/t 5.670,50 COSTO LORDO ANNUO MWh Erogato /MWh 49,

13 CONFRONTI: costo /MWh erogato Impianti e costi operativi U.M. CIPPATO PELLET METANO GASOLIO Saggio d'interesse % Durata investimento a Potenza della caldaia kw Ore annuo funzionamento h Prod. annuo energia termica lorda MWh/a Rendimento medio annuo % 80% 85% 93% 90% Energia erogata utile/disponibile MWh/a 104,00 110,50 120,90 117,00 Costi d'investimento (IVA incl.) Costi del capitale = reintegra (R) /a Fabbisogno annuo combustibile u.m. 38,2 28, Costo/prezzo unitario combustibile (IVA incl.) /u.m. 71, ,68 1, Spesa annua combustibile (a) /a Energia elettrica (b) /a Costi operativi (O=a+b) /a Spese misura emissioni e pulizia camino (c) /a Manutenzione ord. e straord. (d) /a Spese varie e altri costi d'esercizio (E=c+d) /a COSTI ANNUI (R+O+E) /a COSTI UNITA' di ENERGIA EROGATA /MWh 56,8 75,2 82,8 128,9 Costo: /MWh erog. 140,00 128,88 1,00 80,00 75,24 82,84 60,00 56,81 40,00 0,00 CIPPATO PELLET METANO GASOLIO

14 COSTO ENERGIA PRIMARIA 250,00 /MWh , ,00, ,00 0,00 LEGNA A. LEGNA C. CIPPATO PELLET METANO GASOLIO GPL FILIERE LEGNO-ENERGIA VALUTAZIONI AMBIENTALI Valter Francescato Annalisa Paniz Eliseo Antonini aiel.cia.it

15 CARATTERISTICHE DEGLI IMPIANTI Zona climatica Consumi termici antecedenti Potenza caldaia cippato Volumetria riscaldata (m 3 ) E circa 26 MWh/anno 25 kw 600 E circa 52 MWh/anno kw Analizzato i seguenti output - bilancio cumulato di energia (CER) e [di massa (CMR)]; - gas serra espressi in CO 2 equivalente; - emissioni in atmosfera, quali SO 2 equivalente, NOx, HCl e particolato. DEFINIZIONI Il CER misura l impiego di risorse di energia primaria, mentre il CMR la quantità di materie prime necessarie per realizzare un determinato prodotto e/o servizio

16 Energia primaria necessaria all erogazione di 1 MWh termico da gasolio MWh % NOTE CER rinnovabile 0,0172 1,43 A CER non rinnovabile 1, ,57 B CER - Bilancio energetico cumulato 1,27 C=A+B Energia erogata (energia utile) 1,0000 D ENERGIA GRIGIA FOSSILE 0, ,04 E=B-D Per la produzione di un quantitativo di gasolio necessario ad erogare 1 MWh termico sono spesi 1,27 MWh di energia primaria di cui 1,1904 MWh (98,57%) di energia fossile. La parte rimanente, pari a 0,0172 MWh, è energia primaria rinnovabile. La percentuale di consumo di energia fossile, rispetto al contenuto energetico disponibile agli scopi termici, ovvero l energia erogata o utile (1 MWh termico), ammonta quindi al 19,04% (energia grigia fossile). Energia primaria necessaria all erogazione di 1 MWh termico dal cippato MWh % NOTE CER rinnovabile CER non rinnovabile CER - Bilancio energetico cumulato Energia erogata (energia utile) 1,0189 0,61 1,1050 1, ,21 7,79 A B C=A+B D ENERGIA GRIGIA FOSSILE 0,61 8,61 E=B-D In un quantitativo di cippato necessario ad erogare 1 MWh termico, sono contenuti 1,1050 MWh di energia primaria di cui 0,61 MWh (7,79%) di energia fossile. La parte rimanente, 1,0189 MWh, è energia primaria rinnovabile. La percentuale di consumo di energia fossile, rispetto all energia erogata (1 MWh termico), ammonta all 8,61%.

17 Bilanci energetici a confronto % % 1,4 80% 1,2 80% CER %/1 MWht 60% CER MWh/1MWht 40% 1 0,8 0,6 0,4 CER %/1 MWht 60% 40% 20% 0,2 20% 0 0% Filiera Legno-Energia Filiera Gasolio-Energia Rinnovabile Non rinnovabile Filiera Legno-Energia Filiera Gasolio-Energia 0% Filiera Legno-Energia Filiera Gasolio-Energia Rinnovabile Non rinnovabile Rinnovabile Non rinnovabile Il CER della Filiera Legno-Energia risulta in termini assoluti inferiore rispetto a quello della Filiera Gasolio-Energia, con una componente di energia primaria rinnovabile che risulta il 90,78% maggiore rispetto al gasolio. Emissioni di gas serra in termini di CO 2 e CO 2 equivalente kg/mwh CO2 CO2 equivalente Filiera Legno-Energia Filiera Gasolio-Energia

18 BILANCIO DELL ANIDRIDE CARBONICA COMBUSTIBILE kg CO 2 /MWh Gasolio Legno-Energia DIFFERENZA 325,43 23,95 301,48 BILANCIO ALTRI FATTORI DI EMISSIONE 0,6 0,5 0,4 kg/mwh 0,3 0,2 0,1 0 SO2 equivalente NOx HCl*10 Particolato Filiera Legno-Energia Filiera Gasolio-Energia

La convenienza economica di produrre energia termica con il legno

La convenienza economica di produrre energia termica con il legno La convenienza economica di produrre energia termica con il legno Vittorio Rossi Compagnia delle Foreste Arezzo vittoriorossi@compagniadelleforeste.it Combustibili a confronto Tipo di combustibil e Prezzo

Dettagli

Le biomasse nei consumi domestici

Le biomasse nei consumi domestici Le biomasse nei consumi domestici Marino Berton Con la collaborazione di Valter Francescato ed Eliseo Antonini Energia e Biomasse Legnose Offerta di energia primaria nel mondo - Anno 2003 - Fonte IEA Renewables

Dettagli

Piccoli e medi impianti a biomasse legnose: il modello Toscana

Piccoli e medi impianti a biomasse legnose: il modello Toscana Piccoli e medi impianti a biomasse legnose: il modello Toscana Requisiti qualitativi dei combustibili legnosi Norme precedenti - Cippato (ÖNORM M7133, nessuna in Italia) - Pellet (PelletGold, ÖNORM M7135,

Dettagli

Efficientamento e biomasse. Investimenti intelligenti per aumentare la competitività delle imprese

Efficientamento e biomasse. Investimenti intelligenti per aumentare la competitività delle imprese Efficientamento e biomasse nelle serre Abbattere il costo energetico in serra è possibile Con cippato e pellet si risparmia dal 30 al 60% rispetto al gasolio agricolo Il costo di riscaldamento rappresenta

Dettagli

Il riscaldamento delle serre

Il riscaldamento delle serre Il riscaldamento delle serre Indice 1. Misure di risparmio energetico 2. Perchè passare al riscaldamento con biomassa? 3. Costi energetici a confronto 4. Criteri di corretta progettazione 5. Tipologie

Dettagli

Per saperne di più contattaci al numero 075.8042496 oppure mob.334.98.95.495 Ing. Beatrice Marconi mob.347.82.08.889 Ing.

Per saperne di più contattaci al numero 075.8042496 oppure mob.334.98.95.495 Ing. Beatrice Marconi mob.347.82.08.889 Ing. Per saperne di più contattaci al numero nu mob.347.82.08.889 347.82.08.889 Ing. Luca Sonno COSA E IL CONTO TERMICO? I costi energetici per il riscaldamento, pesano sul bilancio delle imprese agricole chiamate

Dettagli

LA VENDITA DEL CALORE: CASI ESEMPIO. territoriolegnoenergia. Legno Energia Contracting SERVIZIO CALORE DAGLI AGRICOLTORI E DALLE IMPRESE BOSCHIVE

LA VENDITA DEL CALORE: CASI ESEMPIO. territoriolegnoenergia. Legno Energia Contracting SERVIZIO CALORE DAGLI AGRICOLTORI E DALLE IMPRESE BOSCHIVE territoriolegnoenergia LA VENDITA DEL CALORE: CASI ESEMPIO Legno Energia Contracting SERVIZIO CALORE DAGLI AGRICOLTORI E DALLE IMPRESE BOSCHIVE CONTENUTI IL PROGETTO AGRIFORENERGY CONTRACTING, SERVIZIO

Dettagli

IL PETROLIO DI CASA NOSTRA

IL PETROLIO DI CASA NOSTRA IL PETROLIO DI CASA NOSTRA Le fonti dienergiadabiomassasono costituite dalle sostanze di origine animale e vegetale, non fossili, che possono essere usate come combustibili per la produzione di energia.

Dettagli

menoenergia LE ENERGIE RINNOVABILI DEFINITE DAL DLgS 28/3/2011 MIGLIORAMENTO DELL EFFICIENZA ENERGETICA NELLE PISCINE BUSINESS CASE

menoenergia LE ENERGIE RINNOVABILI DEFINITE DAL DLgS 28/3/2011 MIGLIORAMENTO DELL EFFICIENZA ENERGETICA NELLE PISCINE BUSINESS CASE LE ENERGIE RINNOVABILI DEFINITE DAL DLgS 28/3/2011 menoenergia MIGLIORAMENTO DELL EFFICIENZA ENERGETICA NELLE PISCINE BUSINESS CASE 1 LE COSA LE ENERGIE RICHIESTE E UNA COSA RINNOVABILI POMPA DI E RINNOVABILE

Dettagli

Gruppo UNICALOR caminetti e stufe a biomassa legnosa. Conto Energia Termico Il settore degli apparecchi a legna e pellets

Gruppo UNICALOR caminetti e stufe a biomassa legnosa. Conto Energia Termico Il settore degli apparecchi a legna e pellets Gruppo UNICALOR caminetti e stufe a biomassa legnosa Conto Energia Termico Il settore degli apparecchi a legna e pellets Milano, 10 Gennaio 2012 Cos è il Conto Termico? Un decreto Legislativo che è entrato

Dettagli

CALDAIE A CIPPATO DI PICCOLA- MEDIA POTENZA: STATO DELLA TECNICA E ASPETTI CHIAVE PER L OTTIMIZZAZIONE DEI PARAMETRI TECNICO-AMBIENTALI ED ECONOMICI

CALDAIE A CIPPATO DI PICCOLA- MEDIA POTENZA: STATO DELLA TECNICA E ASPETTI CHIAVE PER L OTTIMIZZAZIONE DEI PARAMETRI TECNICO-AMBIENTALI ED ECONOMICI CALDAIE A CIPPATO DI PICCOLA- MEDIA POTENZA: STATO DELLA TECNICA E ASPETTI CHIAVE PER L OTTIMIZZAZIONE DEI PARAMETRI TECNICO-AMBIENTALI ED ECONOMICI Valter Francescato AIEL SOMMARIO q Potere calorifico

Dettagli

Requisiti tecnici e attestazione di qualità della legna e del pellet

Requisiti tecnici e attestazione di qualità della legna e del pellet www.biomasstradecentres.eu Requisiti tecnici e attestazione di qualità della legna e del pellet Valter Francescato, Eliseo Antonini, Annalisa Paniz www.aiel.cia.it CONSUMO DI COMBUSTIBILI LEGNOSI IN VENETO

Dettagli

LEGNO ENERGIA. Per il riscaldamento degli edifici

LEGNO ENERGIA. Per il riscaldamento degli edifici LEGNO ENERGIA Per il riscaldamento degli edifici Next Energy Milano 4 marzo 2004 Marino Berton Presidente dell Associazione Italiana Energia dal Legno Attuale composizione delle fonti energetiche in Europa

Dettagli

Per una migliore qualità della vita.

Per una migliore qualità della vita. Per una migliore qualità della vita. per Chiusa confortevole ed ecologico per Chiusa. Più qualità della vita in un ambiente pulito. Nella scelta dell approvvigionamento del calore possiamo provvedere ad

Dettagli

Edizioni L Informatore Agrario

Edizioni L Informatore Agrario www.vitaincampagna.it Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue successive modificazioni. Ogni utilizzo di quest opera per usi diversi

Dettagli

Petrolio Verde GIACIMENTI ENERGETICI RINNOVABILI NELLE AZIENDE AGRICOLE

Petrolio Verde GIACIMENTI ENERGETICI RINNOVABILI NELLE AZIENDE AGRICOLE Petrolio Verde GIACIMENTI ENERGETICI RINNOVABILI NELLE AZIENDE AGRICOLE Ogni azienda agricola ha strutture da scaldare; in certi casi è solo l abitazione dell imprenditore, in altri la cantina, la serra

Dettagli

IL CIPPATO LOCALE: UN APPROVVIGIONAMENTO

IL CIPPATO LOCALE: UN APPROVVIGIONAMENTO IL CIPPATO LOCALE: UN APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO SOSTENIBILE ED ECONOMICO Magnifica Comunità di Fiemme Massimo NEGRIN m.negrin@mcfiemme.eu Hotel Lagorai Cavalese 20 Gennaio 2012 Progetto BIO-EN-AREA

Dettagli

Il ruolo delle E.S.Co. (Energy Service Company) nei servizi energetici. Il progetto ESCO Comuni in Val Cavallina. Ing. Giuseppe Bartolini

Il ruolo delle E.S.Co. (Energy Service Company) nei servizi energetici. Il progetto ESCO Comuni in Val Cavallina. Ing. Giuseppe Bartolini Il ruolo delle E.S.Co. (Energy Service Company) nei servizi energetici Il progetto ESCO Comuni in Val Cavallina Ing. Giuseppe Bartolini Edolo 29.11.2013 AGENDA Premessa - Cosa sono le E.S.Co. - Come opera

Dettagli

Esperienze di teleriscaldamento in Toscana

Esperienze di teleriscaldamento in Toscana Esperienze di teleriscaldamento in Toscana A cura di Stefano Stranieri Catia Consolati Gal Garfagnana Ambiente e Sviluppo PREMESSA Ogni anno un ettaro di bosco produce un quantitativo di legno nuovo (incremento)

Dettagli

La strutturazione di filiere foresta energia economicamente efficienti

La strutturazione di filiere foresta energia economicamente efficienti 18 maggio 2012 Università degli Studi di Firenze Biomasse agro-forestali e energie alternative La strutturazione di filiere foresta energia economicamente efficienti Claudio Fagarazzi Filiera biomassa

Dettagli

Il mercato del settore in Italia: evoluzione e prospettive

Il mercato del settore in Italia: evoluzione e prospettive Convegno BioSouth Il mercato del settore in Italia: evoluzione e prospettive prof. Sanzio Baldini, Presidente ITABIA docente Utilizzazioni forestali Università della Tuscia dott. Chiara Artese,, dottorando

Dettagli

Biomasse ad uso energetico: un opportunità per lo sviluppo sostenibile del territorio

Biomasse ad uso energetico: un opportunità per lo sviluppo sostenibile del territorio Biomasse ad uso energetico: un opportunità per lo sviluppo sostenibile del territorio Workshop stato delle tecnologie Sessione 2 cogenerazione da biomassa legnosa La transizione dal presente al futuro

Dettagli

Bilancio CO 2. Hera Ferrara S.r.l.

Bilancio CO 2. Hera Ferrara S.r.l. Bilancio CO 2 Hera Ferrara S.r.l. 2004 Emissioni CO 2 dal camino L anidride carbonica rappresenta uno dei principali gas serra. E il prodotto di ogni combustione, dove il carbonio presente nel combustibile

Dettagli

ANALISI DEI COSTI DELL ENERGIA IN FUNZIONE DEL COMBUSTIBILE

ANALISI DEI COSTI DELL ENERGIA IN FUNZIONE DEL COMBUSTIBILE Lunedì 18 settembre 2006 AGROENERGIE PER LO SVILUPPO RURALE: SCENARI A CONFRONTO ANALISI DEI COSTI DELL ENERGIA IN FUNZIONE DEL COMBUSTIBILE Ing. Gaetano Cavalli Ing. Gaetano Cavalli 1 BIOMASSA E CO 2

Dettagli

IL NUOVO CONTRATTO DI GLOBAL SERVICE 2008-2014

IL NUOVO CONTRATTO DI GLOBAL SERVICE 2008-2014 Patrocinio Università degli Studi di Genova Facoltà di Architettura - Dipartimento di Scienze per l'architettura Dottorato di Ricerca in "Recupero Edilizio ed Ambientale" Provincia di Genova CONVEGNO FACILITY

Dettagli

Conto Termico per apparecchi e caldaie requisiti tecnico-ambientali e premialità

Conto Termico per apparecchi e caldaie requisiti tecnico-ambientali e premialità Conto Termico per apparecchi e caldaie requisiti tecnico-ambientali e premialità Valter Francescato dir. AIEL Verona 08.02.2013 Conto Termico (CT): origini e iter Attuazione del Dlgs 28/2011 linee guida

Dettagli

Emissioni in impianti civili per il riscaldamento domestico

Emissioni in impianti civili per il riscaldamento domestico UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE E AMBIENTALI Emissioni in impianti civili per il riscaldamento domestico R. Gubiani, G.Pergher, D. Dell Antonia, D. Maroncelli Convegno Nazionale

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO ED EFFICIENZA ENERGETICA NELLE SERRE. perché l'energia più economica è quella che non si consuma

RISPARMIO ENERGETICO ED EFFICIENZA ENERGETICA NELLE SERRE. perché l'energia più economica è quella che non si consuma RISPARMIO ENERGETICO ED EFFICIENZA ENERGETICA NELLE SERRE perché l'energia più economica è quella che non si consuma L Efficienza che fuga ogni dubbio Le Aziende spesso hanno intenzione di cambiare o migliorare

Dettagli

Come riscaldarsi con il legno

Come riscaldarsi con il legno Come riscaldarsi con il legno In sicurezza, nel rispetto dell ambiente e della qualità dell aria Introduzioni L Umbria ha radicata nella propria identità la cultura della qualità ambientale, cui ha dedicato

Dettagli

NOTA Decreto ministeriale 28 dicembre 2012 sugli incentivi per la produzione di energia termica (c.d. conto termico )

NOTA Decreto ministeriale 28 dicembre 2012 sugli incentivi per la produzione di energia termica (c.d. conto termico ) NOTA Decreto ministeriale 28 dicembre 2012 sugli incentivi per la produzione di energia termica (c.d. conto termico ) Con il decreto ministeriale 28 dicembre 2012 sono stati approvati le modalità ed i

Dettagli

Forme di legna per energia

Forme di legna per energia Forme di legna per energia Categorie di legna per energia (norma CH) Legno naturale (proveniente dal bosco o dalle segherie) Scarti di legno (resti dell industria di lavorazione del legno) Legno vecchio

Dettagli

TRONCHETTI E PELLET DI LEGNO

TRONCHETTI E PELLET DI LEGNO TRONCHETTI E PELLET DI LEGNO UNI EN ISO 14001:2004 CERTIQUALITY È MEMBRO DELLA FEDERAZIONE CISQ SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE CERTIFICATO produttore di pellet dal 1994 Fondata nel 1969, La TiEsse di Cimadolmo

Dettagli

PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE LINEE GUIDA PIATTAFORME BIOMASSE PRODUZIONE PROFESSIONALE, SOSTENIBILE E LOCALE DI LEGNA, CIPPATO E PELLET

PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE LINEE GUIDA PIATTAFORME BIOMASSE PRODUZIONE PROFESSIONALE, SOSTENIBILE E LOCALE DI LEGNA, CIPPATO E PELLET LINEE GUIDA PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE PIATTAFORME BIOMASSE PRODUZIONE PROFESSIONALE, SOSTENIBILE E LOCALE DI LEGNA, CIPPATO E PELLET Sommario Fase1 Definizione del concetto di Piattaforma

Dettagli

PROFESSIONISTI PER PASSIONE

PROFESSIONISTI PER PASSIONE PROFESSIONISTI PER PASSIONE POMPE DI CALORE PER RISCALDAMENTO, RAFFRESCAMENTO e ACS ECLOUD e KRONOTERM: il servizio completo per le pompe di calore Ecloud Srl, fornitore ufficiale del marchio Kronoterm,

Dettagli

PER GLI ALBERGHI CIPPATO E PELLET PER RISCALDARE GLI ALBERGHI: QUANTO CONVIENE! VALTER FRANCESCATO ELISEO ANTONINI

PER GLI ALBERGHI CIPPATO E PELLET PER RISCALDARE GLI ALBERGHI: QUANTO CONVIENE! VALTER FRANCESCATO ELISEO ANTONINI PER GLI ALBERGHI CIPPATO E PELLET PER RISCALDARE GLI ALBERGHI: QUANTO CONVIENE! VALTER FRANCESCATO ELISEO ANTONINI Il costo del riscaldamento, in particolare nelle aree montane, in cui si fa uso di gasolio

Dettagli

Aura Energy Srl INCENTIVI E TEE PER IL SETTORE AGRICOLO. Torino, 14 Gennaio 2014

Aura Energy Srl INCENTIVI E TEE PER IL SETTORE AGRICOLO. Torino, 14 Gennaio 2014 Aura Energy Srl INCENTIVI E TEE PER IL SETTORE AGRICOLO Torino, 14 Gennaio 2014 1 INDICE 1. CERTIFICATI BIANCHI a. SETTORE AGRICOLO b. SCHEDA TECNICA 39 E c. SCHEDA TECNICA 40E 2. INCENTIVI a. CONTO TERMICO

Dettagli

Come riscaldarsi con il legno

Come riscaldarsi con il legno Come riscaldarsi con il legno In sicurezza, nel rispetto dell ambiente e della qualità dell aria L energia del legno Il legno è da secoli il combustibile più usato per il riscaldamento e oggi è impiegato

Dettagli

QUESTIONARIO. 2. Puoi indicare i consumi termici ed elettrici della tua abitazione e/o i relativi costi?

QUESTIONARIO. 2. Puoi indicare i consumi termici ed elettrici della tua abitazione e/o i relativi costi? QUESTIONARIO A) Risparmio energetico e fonti rinnovabili nelle abitazioni residenziali. Indagine conoscitiva ai fini dello sviluppo del Piano d Azione per l Energia Sostenibile 1.Quale tipo di abitazione

Dettagli

LEGNA CIPPATO E PELLET Produzione, requisiti qualitativi, compravendita, mercato e prezzi

LEGNA CIPPATO E PELLET Produzione, requisiti qualitativi, compravendita, mercato e prezzi www.biomasstradecentres.eu LEGNA CIPPATO E PELLET Produzione, requisiti qualitativi, compravendita, mercato e prezzi Valter Francescato AIEL www.aiel.cia.it Potere calorifico Se riferito all unità di

Dettagli

EFFICIENZA E CERTIFICAZIONE ENERGETICA. I fattori di conversione per le emissioni di gas serra e per l energia primaria

EFFICIENZA E CERTIFICAZIONE ENERGETICA. I fattori di conversione per le emissioni di gas serra e per l energia primaria ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA CO M M I S S I O N E E N E R G I A E I M P I A N T I EFFICIENZA E CERTIFICAZIONE ENERGETICA I fattori di conversione per le emissioni di gas serra e per l

Dettagli

Azienda Consorziale Servizi Municipalizzati S.p.A. Primiero (TN)

Azienda Consorziale Servizi Municipalizzati S.p.A. Primiero (TN) Azienda Consorziale Servizi Municipalizzati S.p.A. Primiero (TN) L utilizzo finale della biomassa. Impianti di teleriscaldamento a cippato nel territorio di Primiero Cavalese 20 maggio 2011 1 Sommario

Dettagli

SOSTENIBILITÀ DI UN MODELLO DI FILIERA BIOMASSE COMBUSTIBILI ENERGIA ALLA PICCOLA SCALA: IL CASO DI CANNA COMUNE, MISCANTO E PIOPPO CON TURNO DI

SOSTENIBILITÀ DI UN MODELLO DI FILIERA BIOMASSE COMBUSTIBILI ENERGIA ALLA PICCOLA SCALA: IL CASO DI CANNA COMUNE, MISCANTO E PIOPPO CON TURNO DI SOSTENIBILITÀ DI UN MODELLO DI FILIERA BIOMASSE COMBUSTIBILI ENERGIA ALLA PICCOLA SCALA: IL CASO DI CANNA COMUNE, MISCANTO E PIOPPO CON TURNO DI CEDUAZIONE BIENNALE 7. SOSTENIBILITÀ DI UN MODELLO DI FILIERA

Dettagli

Inquadramento normativo potature agricole. Caratteristiche chimico-energetiche (cippato e pellet vite)

Inquadramento normativo potature agricole. Caratteristiche chimico-energetiche (cippato e pellet vite) Possibilità di impiego dei residui di potatura: progetti e prospettive per la valorizzazione energetica Valter Francescato AIEL S.P. Feletto Treviso - 17 febbraio 2011 SOMMARIO Inquadramento normativo

Dettagli

FATTORI DI EMISSIONE PER IL CALCOLO DELLE EMISSIONI DI CO 2 DEI COMBUSTIBILI PER IL

FATTORI DI EMISSIONE PER IL CALCOLO DELLE EMISSIONI DI CO 2 DEI COMBUSTIBILI PER IL TENORE DI ENERGIA PRIMARIA DEI COMBUSTIBILI PER IL CONSUMO FINALE Tenore Di Energia TE COMBUSTIBILE UTILIZZATO (kj / kg) Carbone 28.500 combustibile Coke da carbone 29.600 Legno e combustibile legnoso

Dettagli

Caldaia policombustibile a griglia mobile. Pag.

Caldaia policombustibile a griglia mobile. Pag. 1 Caldaia policombustibile a griglia mobile. GENERATORE DI CALORE mod. AC-650-GM 2 Il generatore di calore Ars Caloris è un forno a griglia mobile per biomasse quali pellets, cippati di legna, legna spaccata,

Dettagli

Quanta energia possiamo sottrarre dalle foreste italiane senza ferirle? Il caso Lazio 18 ottobre 2013 Sala Tirreno, Regione Lazio - Roma

Quanta energia possiamo sottrarre dalle foreste italiane senza ferirle? Il caso Lazio 18 ottobre 2013 Sala Tirreno, Regione Lazio - Roma Quanta energia possiamo sottrarre dalle foreste italiane senza ferirle? Il caso Lazio 18 ottobre 2013 Sala Tirreno, Regione Lazio - Roma Biomasse forestali: storie di successo Marino Berton presidente

Dettagli

Per lo sviluppo del teleriscaldamento: l acqua di falda come fonte energetica.

Per lo sviluppo del teleriscaldamento: l acqua di falda come fonte energetica. 1 Per lo sviluppo del teleriscaldamento: l acqua di falda come fonte energetica. A2A Calore & Servizi, società del gruppo A2A attiva nella gestione del teleriscaldamento nelle città di Milano, Brescia

Dettagli

ASJA & ASJAGEN. asjagen è una società del Gruppo Asja, leader in Italia nel settore delle rinnovabili e presente sul mercato dal 1995.

ASJA & ASJAGEN. asjagen è una società del Gruppo Asja, leader in Italia nel settore delle rinnovabili e presente sul mercato dal 1995. asjagen Il TOTEM ASJA & ASJAGEN asjagen è una società del Gruppo Asja, leader in Italia nel settore delle rinnovabili e presente sul mercato dal 1995. Dal 1995 Asja progetta, costruisce e gestisce impianti

Dettagli

Prot. 0004217/ep Brivio, 15/03/2013. Oggetto: PROMUOVERE LA SOSTENIBILITA ENERGETICA NEL COMUNE DI BRIVIO

Prot. 0004217/ep Brivio, 15/03/2013. Oggetto: PROMUOVERE LA SOSTENIBILITA ENERGETICA NEL COMUNE DI BRIVIO Prot. 0004217/ep Brivio, 15/03/2013 Gentile famiglia Oggetto: PROMUOVERE LA SOSTENIBILITA ENERGETICA NEL COMUNE DI BRIVIO Il Comune di Brivio ha sottoscritto il Patto dei Sindaci, iniziativa Europea nata

Dettagli

Come riscaldarsi correttamente con il legno. In sicurezza, nel rispetto dell ambiente e della qualità dell aria

Come riscaldarsi correttamente con il legno. In sicurezza, nel rispetto dell ambiente e della qualità dell aria IN COLLABORAZIONE CON Come riscaldarsi correttamente con il legno. In sicurezza, nel rispetto dell ambiente e della qualità dell aria GUIDA PRATICA PER IL CITTADINO LEGNA CIPPATO PELLET APPARECCHI DOMESTICI

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA : LA SOLA STRATEGIA INTELLIGIENTE PER MINIMIZZARE L INQUINAMENTO E MASSIMIZZARE IL RISPARMIO.

EFFICIENZA ENERGETICA : LA SOLA STRATEGIA INTELLIGIENTE PER MINIMIZZARE L INQUINAMENTO E MASSIMIZZARE IL RISPARMIO. EFFICIENZA ENERGETICA : LA SOLA STRATEGIA INTELLIGIENTE PER MINIMIZZARE L INQUINAMENTO E MASSIMIZZARE IL RISPARMIO. Domenico DELLAROLE Responsabile Vendite Italia WIT Italia srl Forum Telecontrollo Reti

Dettagli

Come riscaldarsi correttamente con il legno. In sicurezza, nel rispetto dell ambiente e della qualità dell aria

Come riscaldarsi correttamente con il legno. In sicurezza, nel rispetto dell ambiente e della qualità dell aria IN COLLABORAZIONE CON Come riscaldarsi correttamente con il legno. In sicurezza, nel rispetto dell ambiente e della qualità dell aria GUIDA PRATICA PER IL CITTADINO LEGNA CIPPATO La via per l efficienza

Dettagli

SunergySOL soluzioni per l energia ENERGETICO PER LE NOSTRE ABITAZIONI 11/04/2013

SunergySOL soluzioni per l energia ENERGETICO PER LE NOSTRE ABITAZIONI 11/04/2013 SunergySOL soluzioni per l energia RISPARMIO ENERGETICO PER LE NOSTRE ABITAZIONI 11/04/2013 L agenda Perché le nostre case hanno costi energetici elevati? L importanza della diagnosi energetica Nuove energie

Dettagli

VALUTAZIONE SINTETICA DELLE MITIGAZIONI AMBIENTALI POSSIBILI CON LA REALIZZAZIONE DI UNA RETE DI TELERISCALDAMENTO.

VALUTAZIONE SINTETICA DELLE MITIGAZIONI AMBIENTALI POSSIBILI CON LA REALIZZAZIONE DI UNA RETE DI TELERISCALDAMENTO. Allegato 2b VALUTAZIONE SINTETICA DELLE MITIGAZIONI AMBIENTALI POSSIBILI CON LA REALIZZAZIONE DI UNA RETE DI TELERISCALDAMENTO. In questa memoria si analizzano le risultanze dello Studio di Impatto Ambientale

Dettagli

I nostri impegni per l ambiente

I nostri impegni per l ambiente I nostri impegni per l ambiente Il Sole e la Luna ha scelto di impegnarsi quotidianamente per l ambiente, puntando sull eccellenza ambientale del marchio Ecolabel europeo per ridurre gli impatti generati

Dettagli

La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui consumi energetici ed emissioni di CO 2

La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui consumi energetici ed emissioni di CO 2 La quantificazione dei benefici di BIOCASA sui energetici ed emissioni di CO 2 Rapporto di Sostenibilità 2011 I benefici di BIOCASA su energetici e emissioni di CO 2 Il Progetto BIOCASA è la risposta di

Dettagli

I PRO E I CONTRO DELLE BIOMASSE PER IL RISCALDAMENTO DOMESTICO

I PRO E I CONTRO DELLE BIOMASSE PER IL RISCALDAMENTO DOMESTICO I PRO E I CONTRO DELLE BIOMASSE PER IL RISCALDAMENTO DOMESTICO Francesca Hugony Laboratorio Combustione e Ambiente 1 Di cosa parleremo Inquadramento (utilizzi e consumi del riscaldamento domestico a biomassa)

Dettagli

Scheda tecnica n. 37E - Nuova installazione di impianto di riscaldamento unifamiliare alimentato a biomassa legnosa di potenza 35 kw termici.

Scheda tecnica n. 37E - Nuova installazione di impianto di riscaldamento unifamiliare alimentato a biomassa legnosa di potenza 35 kw termici. Scheda tecnica n. 37E - Nuova installazione di impianto di riscaldamento unifamiliare alimentato a biomassa legnosa di potenza 35 kw termici. 1. ELEMENTI PRINCIPALI 1.1 Descrizione dell intervento Categoria

Dettagli

Conto Termico: generatori di calore a biomassa

Conto Termico: generatori di calore a biomassa Progetto Tuscia sostenibile: azioni di consolidamento per lo sviluppo del territorio Conto Termico: generatori di calore a biomassa Viterbo, 31 maggio 2013 Prof. Ing. Danilo MONARCA Ing. Leonardo LONGO

Dettagli

2.7 GLI INDICATORI ENERGETICI

2.7 GLI INDICATORI ENERGETICI 2.7 GLI INDICATORI ENERGETICI 2.7.1 INDICATORE 1: Consumo procapite di combustibili nel settore civile Settore: Usi civili. Indicatore: Consumo procapite di combustibili normalizzato sui gradi giorno nel

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO E BIOMASSE AGROFORESTALI PER IL RISCALDAMENTO DELLE SERRE

RISPARMIO ENERGETICO E BIOMASSE AGROFORESTALI PER IL RISCALDAMENTO DELLE SERRE RISPARMIO ENERGETICO E BIOMASSE AGROFORESTALI PER IL RISCALDAMENTO DELLE SERRE GUIDA ALL USO RAZIONALE DELL ENERGIA E DELLE BIOMASSE NELLE COLTURE PROTETTE IN ITALIA 4 Uno sguardo alla situazione in Europa

Dettagli

Il legno come combustibile

Il legno come combustibile Approfondimento Il legno come combustibile Le biomasse soddisfano circa il 15% degli usi energetici primari nel mondo; tra esse la più nota è il legno, il più antico combustibile utilizzato dall uomo per

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA SANT ANDREA MAIRANO BRESCIA

AZIENDA AGRICOLA SANT ANDREA MAIRANO BRESCIA 01 300 kw Superficie riscaldata 2.100 m 2 (140 W/m 2 ) Energia primaria 204 MWh (95 kwh/m 2 ) Tipo di produzioni 20.400 litri AZIENDA AGRICOLA SANT ANDREA MAIRANO BRESCIA Produce e commercializza ogni

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO IN EDILIZIA CNA GROSSETO FEBBRAIO 2008

RISPARMIO ENERGETICO IN EDILIZIA CNA GROSSETO FEBBRAIO 2008 RISPARMIO ENERGETICO IN EDILIZIA CNA GROSSETO FEBBRAIO 2008 IMPEGNI PER RIDUZIONE EMISSIONI CO2 1993: SOTTOSCRIZIONE PROTOCOLLO DI KYOTO IMPEGNI ENTRO 2012 EUROPA - 5%! ITALIA - 6,5%! Dati ITALIA 1990-2003

Dettagli

CONTO TERMICO Decreto 28 dicembre 2012

CONTO TERMICO Decreto 28 dicembre 2012 CONTO TERMICO Decreto 28 dicembre 2012 Nella Gazzetta Ufficiale n 1 del 2 gennaio 2013, supplemento ordinario n 1, è stato pubblicato il Decreto 28 dicembre 2012 del Ministero dello Sviluppo Economico

Dettagli

Informazioni utili sul conto termico

Informazioni utili sul conto termico Informazioni utili sul conto termico Il punto di partenza Nella Gazzetta Ufficiale n 1 del 2 gennaio 2013, supplemento ordinario n 1, è stato pubblicato il Decreto 28 dicembre 2012 del Ministero dello

Dettagli

LA MIA IMPRONTA AMBIENTALE ED ENERGETICA SCHEDA PER AUTOCOMPILAZIONE E AUTOVALUTAZIONE

LA MIA IMPRONTA AMBIENTALE ED ENERGETICA SCHEDA PER AUTOCOMPILAZIONE E AUTOVALUTAZIONE propone: LA MIA IMPRONTA AMBIENTALE ED ENERGETICA SCHEDA PER AUTOCOMPILAZIONE E AUTOVALUTAZIONE Prendendo a riferimento la propria abitazione, cioè un contesto di servizi verificabili (riscaldamento ambienti

Dettagli

1 2 3 4 5 6 Che cosa abbiamo fatto a Castello d Argile per illuminarsi meglio con meno : ovverosia gli atti concreti del nostro impegno per la lotta ai cambiamenti climatici, come previsto dagli obiettivi

Dettagli

menoenergia IMPIANTI PER IL RISCALDAMENTO

menoenergia IMPIANTI PER IL RISCALDAMENTO menoenergia IMPIANTI PER IL RISCALDAMENTO Il riscaldamento degli edifici avviene tradizionalmente mediante impianti di combustione ( gas metano, gasolio, carbone ). Recentemente sono stati introdotti sistemi

Dettagli

INCENTIVI E SISTEMI DI FINANZIAMENTO: IL CONTRACTING. Eneralp ESCO KG-Sas

INCENTIVI E SISTEMI DI FINANZIAMENTO: IL CONTRACTING. Eneralp ESCO KG-Sas INCENTIVI E SISTEMI DI FINANZIAMENTO: IL CONTRACTING Ing. Jürgen Viehweider Eneralp ESCO KG-Sas Via G.-di-Vittorio-Str. 13, I - 39100 Bozen / Bolzano info@eneralp.it www.eneralp.it Esco ENERALP Nata nel

Dettagli

il calore che arreda Kalorino Termocamino Per Ambienti domestici Riscaldamento a Pellet di legna Legna energie rinnovabili

il calore che arreda Kalorino Termocamino Per Ambienti domestici Riscaldamento a Pellet di legna Legna energie rinnovabili il calore che arreda Kalorino Termocamino Per Ambienti domestici Riscaldamento a Pellet di legna energie rinnovabili L AZIENDA Leader nel settore della termotecnica, il marchio Tatano è sinonimo di tecnologia

Dettagli

STRATEGIE E MERCATI CNREUROPE

STRATEGIE E MERCATI CNREUROPE CHI SIAMO CNREUROPE, società del gruppo internazionale One-Eko, nasce dall esperienza pluriennale internazionale dei suoi soci nel settore dell Energia Rinnovabile, dell Ingegneria e del Settore Finanziario.

Dettagli

LA COMBUSTIONE DEL LEGNO Tecnologie e impatti

LA COMBUSTIONE DEL LEGNO Tecnologie e impatti LA COMBUSTIONE DEL LEGNO Tecnologie e impatti A cura di Valter Francescato dir. AIEL http://www.biomasstradecentre2.eu Città di Castello (PG) 21.10.2011 22-26 febbraio 2012 www.progettofuoco.com Per saperne

Dettagli

Il prodotto. Taglia la bolletta. Rispetta l ambiente. Partecipa alla rivoluzione energetica. Chi siamo

Il prodotto. Taglia la bolletta. Rispetta l ambiente. Partecipa alla rivoluzione energetica. Chi siamo IL TandEM PERCHE New! Taglia la bolletta Installando il TandEM di asjagen puoi generare contemporaneamente energia elettrica e calore (cogenerazione ad alto rendimento) utilizzando un unico combustibile.

Dettagli

LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA

LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA San Giovanni in Persiceto, 11 giugno 2014 Studio Tecnico Co.Pro.Ri LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA RIFERIMENTI NORMATIVI DETRAZIONI FISCALI 65% Legge 296/2006 e ss.mm.

Dettagli

TECNOLOGIE PER LA CONVERSIONE DELLA BIOMASSA LEGNOSA

TECNOLOGIE PER LA CONVERSIONE DELLA BIOMASSA LEGNOSA ENERGIA, ACQUA, LEGNO: TECNOLOGIE E TUTELA AMBIENTALE NELL'AMBITO DEL PROGETTO STRATEGICO RENERFOR TECNOLOGIE PER LA CONVERSIONE DELLA BIOMASSA LEGNOSA Ing. Roberta ROBERTO UTTS ENEA C.R. Saluggia roberta.roberto@enea.it

Dettagli

Aspetti economici delle colture da biomassa a ciclo breve

Aspetti economici delle colture da biomassa a ciclo breve Convegno : Ottimizzazione della filiera di produzione di biomasse ligno-cellulosiche FORLENER 27 - BIELLA, 28 settembre 27 Aspetti economici delle colture da biomassa a ciclo breve parte seconda: redditività

Dettagli

Impianti termici per il riscaldamento a biomasse legnose con potenza < 35 kw

Impianti termici per il riscaldamento a biomasse legnose con potenza < 35 kw Impianti termici per il riscaldamento a biomasse legnose con potenza < 35 kw AZIENDE e OPERATORI del Comparto riscaldamento a biomasse. FATTURATO della filiera produzione/commercio/installazione/manutenzione.

Dettagli

Stufe e caldaie a pellet ad uso domestico

Stufe e caldaie a pellet ad uso domestico SPECIALE TECNICO Stufe e caldaie a pellet ad uso domestico Coordinamento a cura di Annalisa Paniz (AIEL Associazione Italiana Energie Agroforestali) SPONSOR 2 Coordinamento: Annalisa Paniz AIEL Hanno collaborato:

Dettagli

Politiche per la promozione delle fonti rinnovabili termiche: ruolo degli incentivi e obiettivo 2020

Politiche per la promozione delle fonti rinnovabili termiche: ruolo degli incentivi e obiettivo 2020 Politiche per la promozione delle fonti rinnovabili termiche: ruolo degli incentivi e obiettivo 2020 Tommaso Franci Convegno FIPER Biomasse il futuro dell energia e dell ambiente! Il ruolo delle biomasse

Dettagli

UNITA di MISURA di VOLUME dei COMBUSTIBILI LEGNOSI. Numeri e nozioni di Xiloenergetica. www.agriforenergy.com QUADRO DI RIFERIMENTO

UNITA di MISURA di VOLUME dei COMBUSTIBILI LEGNOSI. Numeri e nozioni di Xiloenergetica. www.agriforenergy.com QUADRO DI RIFERIMENTO Numeri e nozioni di Xiloenergetica Per richiedere il volume rivolgersi a: Settore Politiche Forestali della Regione Piemonte Corso Stati Uniti, 21-10128 TORINO E_mail: tosettore.foreste14-@regione.piemonte.it

Dettagli

GLI SPECIALI TECNICI DI

GLI SPECIALI TECNICI DI GLI SPECIALI TECNICI DI Ottobre 2011 www.qualenergia.it 1 Guida tecnica di QualEnergia.it STUFE A CALDAIE A PELLET AD USO DOMESTICO Coordinamento: Annalisa Paniz AIEL Hanno collaborato: Paolo Perini: Introduzione

Dettagli

Evoluzione tecnologica e mercato degli apparecchi ad uso privato

Evoluzione tecnologica e mercato degli apparecchi ad uso privato Evoluzione tecnologica e mercato degli apparecchi ad uso privato Sessione 1 Biogas, Biomassa: La filiera della legna per il riscaldamento domestico: dal bosco al caminetto Ing. Roberta ROBERTO - Ricercatrice

Dettagli

USO RAZIONALE DELL ENERGIA

USO RAZIONALE DELL ENERGIA USO RAZIONALE DELL ENERGIA ED ENERGIE RINNOVABILI IN EDILIZIA Ing. Mauro Moroni Dipartimento di Energetica Facoltà di Ingegneria Ancona, 1 dicembre 2005 Cosa significa USO RAZIONALE DELL ENERGIA? SIGNIFICA

Dettagli

ISTRUZIONI PER. Conto Termico per apparecchi e caldaie a biomassa. Ver. 29 aprile 2013

ISTRUZIONI PER. Conto Termico per apparecchi e caldaie a biomassa. Ver. 29 aprile 2013 ISTRUZIONI PER L USO Conto Termico per apparecchi e caldaie a biomassa Ver. 29 aprile 2013 Sommario: Oggetto dell incentivo: Sostituzioni Beneficiari Requisiti tecnico-ambientali per gli apparecchi domestici

Dettagli

Workshop Edifici. Alessandro Fontana ANIMA Assotermica. Logo associazione nello schema

Workshop Edifici. Alessandro Fontana ANIMA Assotermica. Logo associazione nello schema Workshop Edifici Soluzioni di tecnologia integrata per il risparmio energetico: applicazioni reali della condensazione per riscaldamento e produzione acqua calda sanitaria Alessandro Fontana ANIMA Assotermica

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO E BIOMASSE AGROFORESTALI PER IL RISCALDAMENTO DELLE SERRE

RISPARMIO ENERGETICO E BIOMASSE AGROFORESTALI PER IL RISCALDAMENTO DELLE SERRE IN COLLABORAZIONE CON RISPARMIO ENERGETICO E BIOMASSE AGROFORESTALI PER IL RISCALDAMENTO DELLE SERRE MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI GUIDA ALL USO RAZIONALE DELL ENERGIA E DELLE

Dettagli

RIDUZIONE DEI COSTI ENERGETICI PER GLI IMPIANTI SPORTIVI Ancona, 8 Ottobre 2010

RIDUZIONE DEI COSTI ENERGETICI PER GLI IMPIANTI SPORTIVI Ancona, 8 Ottobre 2010 RIDUZIONE DEI COSTI ENERGETICI PER GLI IMPIANTI SPORTIVI Ancona, 8 Ottobre 2010 Procedure di controllo tecnico amministrativo ai fini della verifica della giusta spesa energetica e della corretta conduzione

Dettagli

NovaE e Consorzio Agrario

NovaE e Consorzio Agrario NovaE e Consorzio Agrario Insieme per accompagnare le aziende agricole verso un futuro sostenibile è una partnership NovaE aiuta le imprese agricole, scegli un partner affidabile per investire nell ambiente.

Dettagli

CONOSCERE LE FONTI. Ecorisorse impianti ENERGETICHE RINNOVABILI

CONOSCERE LE FONTI. Ecorisorse impianti ENERGETICHE RINNOVABILI CONOSCERE LE FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI ARGOMENTI TRATTATI - Il solare termico - Il fotovoltaico - Le biomasse legnose - Casi concreti di impianti a biomasse legnose IL SOLARE TERMICO Il pannello solare

Dettagli

IL TELERISCALDAMENTO

IL TELERISCALDAMENTO IL TELERISCALDAMENTO 1. COS è IL TELERISCALDAMENTO? 1.1 Come funziona 1.2 Stato attuale del teleriscaldamento: in Italia, in Europa e nel Mondo 2. VANTAGGI 2.1 Vantaggi per il cittadino-utente 2.2 Vantaggi

Dettagli

POMPE DI CALORE A.C.S.

POMPE DI CALORE A.C.S. GUIDA PRATICA POMPE DI CALORE A.C.S. Sintesi delle cose da sapere Rev. 02 06 Nov. 2013 Pagina : 1/6 Pompe di Calore per Acqua Calda Sanitaria (ACS) Generalità Le pompe di calore per Acqua Calda Sanitaria

Dettagli

ACCORDO VOLONTARIO SETTORIALE PER L UTILIZZO DELLE BIOMASSE LEGNOSE DI ORIGINE AGRICOLA O FORESTALE A FINI ENERGETICI

ACCORDO VOLONTARIO SETTORIALE PER L UTILIZZO DELLE BIOMASSE LEGNOSE DI ORIGINE AGRICOLA O FORESTALE A FINI ENERGETICI ACCORDO VOLONTARIO SETTORIALE PER L UTILIZZO DELLE BIOMASSE LEGNOSE DI ORIGINE AGRICOLA O FORESTALE A FINI ENERGETICI Accordo volontario settoriale per l utilizzo delle biomasse legnose di origine agricola

Dettagli

Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini

Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini Ottimizzazione energetica nelle imprese e nelle istituzioni Labmeeting I settori più energivori:

Dettagli

La Caldaia RM LC è un perfetto top-sistem di riscaldamento, che si distingue per il suo utilizzo ed efficacia nella combustione a basse emissioni.

La Caldaia RM LC è un perfetto top-sistem di riscaldamento, che si distingue per il suo utilizzo ed efficacia nella combustione a basse emissioni. COMODITÀ E DURATA Modello - RM LC25 La Caldaia RM LC è un perfetto top-sistem di riscaldamento, che si distingue per il suo utilizzo ed efficacia nella combustione a basse emissioni. RM LC25 si distingue

Dettagli

20 88,30 25 88,40 30 88,48 35 88,54

20 88,30 25 88,40 30 88,48 35 88,54 La sostituzione della caldaia rientra ai fini del D.M. 28 dicembre 2012 nella tipologia di interventi elencati all art. 4, comma2, lettera b): sostituzione di impianti di climatizzazione invernale o di

Dettagli

Corso Riscaldamenti a legna. Claudio Caccia ing. el. STS, consulente energetico dipl. fed.

Corso Riscaldamenti a legna. Claudio Caccia ing. el. STS, consulente energetico dipl. fed. Panoramica e criteri di scelta dei riscaldamenti a legna Corso Riscaldamenti a legna Claudio Caccia ing. el. STS, consulente energetico dipl. fed. AELSI - Associazione per l energia del legno della Svizzera

Dettagli

Le disposizioni regionali degli impianti termici ed il nuovo Libretto di Impianto

Le disposizioni regionali degli impianti termici ed il nuovo Libretto di Impianto Le disposizioni regionali degli impianti termici ed il nuovo Libretto di Impianto Recepimento D.P.R. 16 aprile 2013 n. 74 e del D.M. 10 febbraio 2014 Confartigianato Sondrio 6 novembre 2014 Regione Lombardia

Dettagli

L'ENERGIA PRIMARIA CONSUMATA DA UN EDIFICIO: FATTORI DI CONVERSIONE

L'ENERGIA PRIMARIA CONSUMATA DA UN EDIFICIO: FATTORI DI CONVERSIONE L'ENERGIA PRIMARIA CONSUMATA DA UN EDIFICIO: FATTORI DI CONVERSIONE (Dott. Renzo Mario Del Duro) Il calcolo del fabbisogno annuale di energia primaria globale di un edificio tiene in considerazione due

Dettagli

Il ritorno dell investimento energetico. Gli strumenti di incentivazione della Regione Piemonte nel settore energetico

Il ritorno dell investimento energetico. Gli strumenti di incentivazione della Regione Piemonte nel settore energetico Il ritorno dell investimento energetico Torino 17 Novembre 2008 Gli strumenti di incentivazione della Regione Piemonte nel settore energetico Arch. Aurelia VINCI L ENERGIA IN PIEMONTE: LE PRIORITÀ Le priorità

Dettagli