LEGNO ENERGIA. Per il riscaldamento degli edifici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LEGNO ENERGIA. Per il riscaldamento degli edifici"

Transcript

1 LEGNO ENERGIA Per il riscaldamento degli edifici Next Energy Milano 4 marzo 2004 Marino Berton Presidente dell Associazione Italiana Energia dal Legno Attuale composizione delle fonti energetiche in Europa Nucleare 15% Carbone, lignite e torba 16% Rinnovabili 6% Gas naturale 22% Petrolio 41% Tratto dal Libro Verde della Commissione Europea (2001) 1

2 Fonti energetiche rinnovabili in Italia Equivalente dell energia energia da fonti fossili sostituita in ktep (ENEA, 2001) Dati 1999 Solare (0,1%) Biocombustibili (0,5%) Eolica (0,5) Biogas (1%) RSU (2,3%) Geotermia (7,1%) Legna e assimilati (28,3%) Idroelettrica (60,2%) IL RUOLO DEL LEGNO-ENERGIA IN EUROPA RISPETTO ALLE RINNOVABILI Contributo percentuale delle fonti di energia rinnovabile alla produzione di energia primaria nei paesi dell Unione Europea (Observ ER 2001) Legno- Energia Idraulico Incinerazione rifiuti Geotermico Solare ed eolico Biogas e biocarburanti 2

3 PERCHE IL LEGNO COME FONTE DI ENERGIA RINNOVABILE? Valutazioni di ordine ambientale: La gestione sostenibile del patrimonio forestale Le emissioni prodotte dalla combustione del legno T.E.P. sostituiti Valutazioni di ordine tecnologico: Le tecnologie mature L efficienza termodinamica Valutazioni di ordine economico: Il risparmio rispetto ai combustibili fossili l ammortamento degli investimenti Produzione di energia primaria dal legno nei paesi dell EU (Observ ER, 2001) PAESI EU Produzione 1999 Mtep Produzione 2000 Mtep Mt 1999 Mt 2000 Mm Mm Francia Svezia Finlandia Germania Italia Spagna Austria Portogallo Inghilterra Grecia Danimarca Paesi Bassi Belgio Irlanda Lussemburgo Totale EU

4 Andamento dei prelievi di legname in bosco e fuori foresta (Pettenella, 2001) prelievi anni legna ad uso energetico legname da industria LA COMPOSIZIONE DELLA SUPERFICIE FORESTALE ITALIANA ( dati ISAFA, 1985) Altro 25% Spazi interclusi non boscati 4% Fustaie 25% Impianti specializzati 3% Cedui 43% 4

5 L ESPANSIONE DELLA COPERTURA FORESTALE ITALIANA NELL ULTIMO CINQUANTENNIO ANNO ,5 MILIONI DI ETTARI ANNO ,5 MILIONI DI ETTARI LE EMISSIONI PRODOTTE DALLA COMBUSTIONE DEL LEGNO RISPETTO AI COMBUSTIBILI FOSSILI 5

6 Perché scegliere la legna come fonte energetica? Combustibile ad alto potere energetico (3,4 kwh/kg) e diffuso nel territorio Basso costo per kwt prodotto, rispetto a tutte le energie rinnovabili Risorsa energetica locale Grande valenza ambientale (biodiversità( biodiversità, miglioramento climatico, ossigeno, prodotti secondari,...) 6

7 Quanta energia si ottiene dal legno? Il legno contiene molta energia, tutta di origine solare. Si estrae con una combustione ben fatta. 1 litro di gasolio = 3 kg di legno 1 m 3 di metano = 2,8 kg di legno N.B.: Legno essiccato all aperto per una stagione (tenore idrico= 30%) Possibili fonti di approvvigionamento delle biomasse legnose (Pettenella, 2001) Il comparto forestale CEDUI FUSTAIE PRODOTTI DI SCARTO DELLE UTILIZZAZIONI DELLE FUSTAIE TAGLI INTERCALARI Il comparto industriale SCARTI DI LAVORAZIONE Il comparto agricolo CEDUI A CORTA ROTAZIONE SIEPI E FASCE TAMPONE RESIDUI DELLE POTATURE Il comparto urbano ABBATTIMENTI E POTATURE Il comparto dei rifiuti COMPONENTE LEGNOSA DEI RSU 7

8 Come scaldarsi con la legna? Con cippato Con legna spaccata corta Con Briquette Con pellet Le scale degli impieghi del legno a fini energetici Riscaldamento di singoli ambienti Riscaldamento di singole abitazioni, di gruppi di abitazioni ed edifici pubblici collegati a mini reti di teleriscaldamento ( kw) Grandi reti di teleriscaldamento (>1000 kw fino ad alcuni MW) Impianti di grande potenza per la produzione di calore ed energia elettrica (impianti di cogenerazione) Produzione di sola energia elettrica (centrali a biomassa) 8

9 Il riscaldamento a piccola scala domestica o aziendale potenze fino a 120 kw con legna a pezzi Modello della filiera aziendale: la legna da ardere Costi Risparmi e Ammortamenti Potenza della caldaia (kw) Numero di abitazioni Volume complessivo (mc) Soluzione a gas Consumo di gas (mc/anno) Costo del gas IVA inclusa (_/mc) Costo annuo del gas (_) Soluzione a legna Lunghezza siepi campestri aziendali (km) Produttività siepi campestri (t/100 ml; t 5 anni) Costo della legna autoprodotta (_/t) Produzione/consumo annuo di legna (t) Costo annuo della legna (_) Stima del tempo di ammortamento Risp. annuo rispetto gas (_) Costo dell impianto (_) Tempo di ammortamento previsto (anni) , ,7 9

10 L impianto termico aziendale a ciocchi di legna Il riscaldamento a piccola scala domestica o aziendale Con pellet caldaie a caricamento automatico, per singole abitazioni (ideale per potenze fino a 30 kw) 10

11 Il riscaldamento a media scala Le piccole reti di teleriscaldamento Per caldaie a cippato o pellet ad alimentazione automatica ( potenze di kw) L impianto termico centralizzato a legno cippato 11

12 La produzione del cippato Nel bosco Nei campi La qualità del cippato nei piccoli impianti Umidità (silo, logistica cantiere) Pezzatura (cippatrice) 12

13 Il deposito di cippato o silo Il riscaldamento a grande scala Le grandi reti di teleriscaldamento alimentate a cippato Potenze maggiori di 1000 kw 13

14 Alcuni esempi Hotel Plavina Dati finanziari Messa in servizio dell'impianto Investimento (Euro) Contributi provinciali (%) Costo della caldaia a legno (Euro) Costo della rete (Euro/ml) Costo del calore (Euro/kWh) Costo del cipato (Euro/msr) Costo di produzione del cippato (Euro/h) Litri gasolio sostituiti Numero di addetti alla caldaia Tempi di manutenzione (ore/anno) Tempi di gestione amministrativa (ore/anno) Caldaia 2 maggio ,047 10,3 15, Caldaia 1 novembre Contratto di fornitura combustibile Hotel Plavina Marca delle caldaie 1 e 2 Potenza della caldaia Potenza della caldaia di emergenza Lunghezza della rete di teleriscaldamento (km) Numero di sottostazioni Volume riscaldato (mc) Volume vano tecnico (mc) Tipo di legno combustibile Peso specifico cippato (kg/mc) Consumo medio annuo cippato (msr/anno) numero di agricoltori / selvicoltori fornitori Periodo di attività della caldaia (h/anno) Volume silo stoccaggio (mc) Rendimento cippatrice (mc/h) SCHMID 150 cippato abete rosso / larice ,45 8 ca SCHMID Vendita del calore 14

15 S. Pancrazio Messa in servizio impianto: 2000 Potenza della caldaia (kw): 700 Periodo di attività della caldaia (gg/anno): 363 Lunghezza della rete (ml): 1700 N di utenze: 33 N edifici pubblici: 6 Volume riscaldato (mc): Dimensioni vano tecnico (mc): 720 Consumo medio di cippato (msr/anno): 3500 Approv. da industria legno (%): 50 Approv. da lavorazioni in bosco (%): 50 N di agricoltori fornitori: 10 Volume silo stoccaggio (mc): 300 Autonomia funzionamento a silo pieno (gg): 15 Gestore: Coop locale (100 soci) Investimento (Euro): Contributi provinciali: 30% Mutuo bancario: 70% Costo della caldaia (Euro): Costo della rete (Euro/ml): 150 Costo del calore (Euro/kWh): 0,04-0,05 ( ) Costo del cippato(euro/msr): 15,50-20,66 Costo di produzione cippato (Euro/h): 130 Litri gasolio sostituiti: (Tep = 240) N addetti alla caldaia: 1 Tempi di manutenzione (ore/anno): 370 Gestione amministrativa (ore/anno): 370 Le nuove frontiere: cooling with heating! Refrigerare con il calore della legna e del sole 15

16 Le nuove frontiere: cooling with heating! Holzenergie-Contracting 3 AGRICOLTORI LOCALI Contratto di fornitura combustibile COOPERATIVA Vendita del calore Scuola 16

17 Il caso della Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige 17 impianti di teleriscaldamento realizzati 57,5 milioni di Euro di investimento 9713 TEP sostituite (11,5( milioni di litri di gasolio) Teleriscaldamento investimento previsto potenza lung. Rete allacciamenti sostituz. gasolio risp. TEP tonnel. (in Lire) (in KW) (in metri) litri equival.petrolio imp. di telerisc. di Rasun 10,173,744,000 5,000 13, ,038, imp. di telerisc. Valdaora 13,782,324,000 8,000 16, ,451,000 1,234 imp. Telerisc. La Villa 10,547,145,000 4,000 5, ,411,000 1,200 Sulzenbacher Gustav, San Candido 421,027, , impianto di teleriscaldamento Verano 6,576,340,000 1,600 2, , Comune Terento 1,617,882,000 1,000 1, , impianto di teleriscald.dobbiaco 21,268,389,000 8,000 14, ,823,000 1,550 ulteriori allacciamenti presso 115 attuali San Candido 12,180,000,000 7,700 12, previsti 1,450,000 1,228 impianto di teleriscald.anterselva 7,699,364,000 3,400 4, , impianto di teleriscald. Rodengo 1,511,407, , impianto di teleriscald. Valles 7,400,000,000 4,000 7, , Holz & Ko., Nova Ponente 2,444,000, , , Teleriscaldamento Siusi 1,048,780, , imp.di teleriscald.s.valburga,ultimo 5,072,683,000 2,200 4, , imp. di teleriscaldamento S. Pancrazio 2,888,008,000 1,000 1, , Vandoies 6,674,270,000 5,500 13, ,000, somma totale 111,305,363,000 11,452,000 9,713 Promuoviamo l uso energetico del legno! Per iscriversi: Il nostro sito internet: Il nostro indirizzo di posta elettronica: 17

Le biomasse nei consumi domestici

Le biomasse nei consumi domestici Le biomasse nei consumi domestici Marino Berton Con la collaborazione di Valter Francescato ed Eliseo Antonini Energia e Biomasse Legnose Offerta di energia primaria nel mondo - Anno 2003 - Fonte IEA Renewables

Dettagli

La convenienza economica di produrre energia termica con il legno

La convenienza economica di produrre energia termica con il legno La convenienza economica di produrre energia termica con il legno Vittorio Rossi Compagnia delle Foreste Arezzo vittoriorossi@compagniadelleforeste.it Combustibili a confronto Tipo di combustibil e Prezzo

Dettagli

Prospettive dell efficienza energetica e rinnovabili termiche Roma 7 Febbraio 2013. Gestione forestale e biomasse termiche Vito Pignatelli

Prospettive dell efficienza energetica e rinnovabili termiche Roma 7 Febbraio 2013. Gestione forestale e biomasse termiche Vito Pignatelli Prospettive dell efficienza energetica e rinnovabili termiche Roma 7 Febbraio 2013 Gestione forestale e biomasse termiche Vito Pignatelli Solare 11% Consumi finali di energia da fonti rinnovabili in Italia

Dettagli

IL CIPPATO LOCALE: UN APPROVVIGIONAMENTO

IL CIPPATO LOCALE: UN APPROVVIGIONAMENTO IL CIPPATO LOCALE: UN APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO SOSTENIBILE ED ECONOMICO Magnifica Comunità di Fiemme Massimo NEGRIN m.negrin@mcfiemme.eu Hotel Lagorai Cavalese 20 Gennaio 2012 Progetto BIO-EN-AREA

Dettagli

La rete degli impianti di teleriscaldamento. Hanspeter Fuchs, Matteo Zandonai SEV-SYNECO 2 INFO SYNGAS, Montichiari 24.01.14

La rete degli impianti di teleriscaldamento. Hanspeter Fuchs, Matteo Zandonai SEV-SYNECO 2 INFO SYNGAS, Montichiari 24.01.14 La rete degli impianti di teleriscaldamento Hanspeter Fuchs, Matteo Zandonai SEV-SYNECO 2 INFO SYNGAS, Montichiari 24.01.14 Storia Associazione Biomassa (adesso SEV- UEAA) Da Consorzio Biomassa (Biomasseverband)

Dettagli

Efficientamento e biomasse. Investimenti intelligenti per aumentare la competitività delle imprese

Efficientamento e biomasse. Investimenti intelligenti per aumentare la competitività delle imprese Efficientamento e biomasse nelle serre Abbattere il costo energetico in serra è possibile Con cippato e pellet si risparmia dal 30 al 60% rispetto al gasolio agricolo Il costo di riscaldamento rappresenta

Dettagli

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia

Energia. RSA Provincia di Milano. Energia RSA Provincia di Milano Energia Fig. 1: consumi elettrici per ciascun settore La produzione e il consumo di energia hanno impatto dal punto di vista ambientale, soprattutto per ciò che riguarda il consumo

Dettagli

IL PETROLIO DI CASA NOSTRA

IL PETROLIO DI CASA NOSTRA IL PETROLIO DI CASA NOSTRA Le fonti dienergiadabiomassasono costituite dalle sostanze di origine animale e vegetale, non fossili, che possono essere usate come combustibili per la produzione di energia.

Dettagli

Il mercato del settore in Italia: evoluzione e prospettive

Il mercato del settore in Italia: evoluzione e prospettive Convegno BioSouth Il mercato del settore in Italia: evoluzione e prospettive prof. Sanzio Baldini, Presidente ITABIA docente Utilizzazioni forestali Università della Tuscia dott. Chiara Artese,, dottorando

Dettagli

La strutturazione di filiere foresta energia economicamente efficienti

La strutturazione di filiere foresta energia economicamente efficienti 18 maggio 2012 Università degli Studi di Firenze Biomasse agro-forestali e energie alternative La strutturazione di filiere foresta energia economicamente efficienti Claudio Fagarazzi Filiera biomassa

Dettagli

Istruzione per l immissione dei dati

Istruzione per l immissione dei dati Istruzione per l immissione dei dati I dati da inserire si riferiscono all anno solare scorso. Si prega di inserire i dati in modo corretto e scrupoloso. I dati pervenuti all ufficio verranno inseriti

Dettagli

CALDAIE A CIPPATO DI PICCOLA- MEDIA POTENZA: STATO DELLA TECNICA E ASPETTI CHIAVE PER L OTTIMIZZAZIONE DEI PARAMETRI TECNICO-AMBIENTALI ED ECONOMICI

CALDAIE A CIPPATO DI PICCOLA- MEDIA POTENZA: STATO DELLA TECNICA E ASPETTI CHIAVE PER L OTTIMIZZAZIONE DEI PARAMETRI TECNICO-AMBIENTALI ED ECONOMICI CALDAIE A CIPPATO DI PICCOLA- MEDIA POTENZA: STATO DELLA TECNICA E ASPETTI CHIAVE PER L OTTIMIZZAZIONE DEI PARAMETRI TECNICO-AMBIENTALI ED ECONOMICI Valter Francescato AIEL SOMMARIO q Potere calorifico

Dettagli

Energia solare BIOMASSA

Energia solare BIOMASSA Energia solare BIOMASSA Leonardo Setti Polo di Rimini Università di Bologna Associazione Luce&Vitaenergia, Medicina (BO) FOTOSINTESI anabolici catabolici MOLECOLE SEMPLICI (H 2 O e CO 2 ) INTERMEDI (glucosio)

Dettagli

LA BIOMASSA DAI BOSCHI DELL ALTO ADIGE

LA BIOMASSA DAI BOSCHI DELL ALTO ADIGE LA BIOMASSA DAI BOSCHI DELL ALTO ADIGE contenuto 1. attività della Forestale in Alto Adige 2. situazione boschiva 3. difficoltà di gestione 4. incentivi 5. cippato prezzi contratti 1. attività della Forestale

Dettagli

Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico

Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico Indice Introduzione... 2 Definizioni... 3 Evoluzione della produzione e della potenza per fonte nell UE 27... 5 Produzione e Potenza nel 2010 nell UE27... 6

Dettagli

Sottoprodotti derivanti dagli scarti di lavorazione del legno. Dr. Vanessa Gallo Segretario Generale FIPER

Sottoprodotti derivanti dagli scarti di lavorazione del legno. Dr. Vanessa Gallo Segretario Generale FIPER Sottoprodotti derivanti dagli scarti di lavorazione del legno Dr. Vanessa Gallo Segretario Generale FIPER Dati aggregati Fiper aggiornati al 31/12/2012 84 impianti di teleriscaldamento a biomassa 22 impianti

Dettagli

Il potenziale delle fonti termiche per i Piani Energetici Regionali

Il potenziale delle fonti termiche per i Piani Energetici Regionali Terza Conferenza Nazionale sulle Rinnovabili Termiche Il Caldo e il Freddo nel Conto 20-20-20 Il potenziale delle fonti termiche per i Piani Energetici Regionali Ing. Fausto Ferraresi Presidente AIRU Associazione

Dettagli

Quanta energia possiamo sottrarre dalle foreste italiane senza ferirle? Il caso Lazio 18 ottobre 2013 Sala Tirreno, Regione Lazio - Roma

Quanta energia possiamo sottrarre dalle foreste italiane senza ferirle? Il caso Lazio 18 ottobre 2013 Sala Tirreno, Regione Lazio - Roma Quanta energia possiamo sottrarre dalle foreste italiane senza ferirle? Il caso Lazio 18 ottobre 2013 Sala Tirreno, Regione Lazio - Roma Biomasse forestali: storie di successo Marino Berton presidente

Dettagli

Forme di legna per energia

Forme di legna per energia Forme di legna per energia Categorie di legna per energia (norma CH) Legno naturale (proveniente dal bosco o dalle segherie) Scarti di legno (resti dell industria di lavorazione del legno) Legno vecchio

Dettagli

Piccoli e medi impianti a biomasse legnose: il modello Toscana

Piccoli e medi impianti a biomasse legnose: il modello Toscana Piccoli e medi impianti a biomasse legnose: il modello Toscana Requisiti qualitativi dei combustibili legnosi Norme precedenti - Cippato (ÖNORM M7133, nessuna in Italia) - Pellet (PelletGold, ÖNORM M7135,

Dettagli

tecnologia che migliora il mondo

tecnologia che migliora il mondo tecnologia che migliora il mondo Company profile AURORA energy solution è l unione di due società la AURORA INVEST Srl e ICMEA Srl società di ingegneria dedicata alla progettazione e realizzazione di

Dettagli

Il riscaldamento delle serre

Il riscaldamento delle serre Il riscaldamento delle serre Indice 1. Misure di risparmio energetico 2. Perchè passare al riscaldamento con biomassa? 3. Costi energetici a confronto 4. Criteri di corretta progettazione 5. Tipologie

Dettagli

Università degli Studi di Perugia. Ing. Andrea Nicolini La situazione energetica italiana

Università degli Studi di Perugia. Ing. Andrea Nicolini La situazione energetica italiana Università degli Studi di Perugia Ing. Andrea Nicolini La situazione energetica italiana 2 La situazione energetica italiana Domanda e offerta di energia Consumi di energia Fonti Energetiche Rinnovabili

Dettagli

Petrolio Verde GIACIMENTI ENERGETICI RINNOVABILI NELLE AZIENDE AGRICOLE

Petrolio Verde GIACIMENTI ENERGETICI RINNOVABILI NELLE AZIENDE AGRICOLE Petrolio Verde GIACIMENTI ENERGETICI RINNOVABILI NELLE AZIENDE AGRICOLE Ogni azienda agricola ha strutture da scaldare; in certi casi è solo l abitazione dell imprenditore, in altri la cantina, la serra

Dettagli

ACCORDO VOLONTARIO SETTORIALE PER L UTILIZZO DELLE BIOMASSE LEGNOSE DI ORIGINE AGRICOLA O FORESTALE A FINI ENERGETICI

ACCORDO VOLONTARIO SETTORIALE PER L UTILIZZO DELLE BIOMASSE LEGNOSE DI ORIGINE AGRICOLA O FORESTALE A FINI ENERGETICI ACCORDO VOLONTARIO SETTORIALE PER L UTILIZZO DELLE BIOMASSE LEGNOSE DI ORIGINE AGRICOLA O FORESTALE A FINI ENERGETICI Accordo volontario settoriale per l utilizzo delle biomasse legnose di origine agricola

Dettagli

Gli Interventi di forestazione e crediti di CO2 sul mercato volontario

Gli Interventi di forestazione e crediti di CO2 sul mercato volontario Gli Interventi di forestazione e crediti di CO2 sul mercato volontario FORLENER 2011 Biella Piero Pelizzaro Responsabile Cooperazione Internazionale Kyoto Club Biomassa Comprende la legna contabilizzata

Dettagli

Politiche per la promozione delle fonti rinnovabili termiche: ruolo degli incentivi e obiettivo 2020

Politiche per la promozione delle fonti rinnovabili termiche: ruolo degli incentivi e obiettivo 2020 Politiche per la promozione delle fonti rinnovabili termiche: ruolo degli incentivi e obiettivo 2020 Tommaso Franci Convegno FIPER Biomasse il futuro dell energia e dell ambiente! Il ruolo delle biomasse

Dettagli

Azienda Consorziale Servizi Municipalizzati S.p.A. Primiero (TN)

Azienda Consorziale Servizi Municipalizzati S.p.A. Primiero (TN) Azienda Consorziale Servizi Municipalizzati S.p.A. Primiero (TN) L utilizzo finale della biomassa. Impianti di teleriscaldamento a cippato nel territorio di Primiero Cavalese 20 maggio 2011 1 Sommario

Dettagli

Corso Riscaldamenti a legna. Claudio Caccia ing. el. STS, consulente energetico dipl. fed.

Corso Riscaldamenti a legna. Claudio Caccia ing. el. STS, consulente energetico dipl. fed. Panoramica e criteri di scelta dei riscaldamenti a legna Corso Riscaldamenti a legna Claudio Caccia ing. el. STS, consulente energetico dipl. fed. AELSI - Associazione per l energia del legno della Svizzera

Dettagli

Scheda tecnica n. 37E - Nuova installazione di impianto di riscaldamento unifamiliare alimentato a biomassa legnosa di potenza 35 kw termici.

Scheda tecnica n. 37E - Nuova installazione di impianto di riscaldamento unifamiliare alimentato a biomassa legnosa di potenza 35 kw termici. Scheda tecnica n. 37E - Nuova installazione di impianto di riscaldamento unifamiliare alimentato a biomassa legnosa di potenza 35 kw termici. 1. ELEMENTI PRINCIPALI 1.1 Descrizione dell intervento Categoria

Dettagli

Audizione sui Prezzi dell Energia Elettrica e del Gas 10 a Commissione Permanente del Senato

Audizione sui Prezzi dell Energia Elettrica e del Gas 10 a Commissione Permanente del Senato Audizione sui Prezzi dell Elettrica e del Gas 1 a Commissione Permanente del Senato Dott. Nando Pasquali Presidente e Amministratore Delegato GSE Roma, 18 giugno 213-1 - Il Gruppo GSE Autorità per l Elettrica

Dettagli

Università degli Studi di Perugia Facoltà di Ingegneria Corso di laurea specialistica in Ingegneria Meccanica

Università degli Studi di Perugia Facoltà di Ingegneria Corso di laurea specialistica in Ingegneria Meccanica Università degli Studi di Perugia Facoltà di Ingegneria Corso di laurea specialistica in Ingegneria Meccanica Corso di Impatto ambientale Modulo Pianificazione Energetica a.a. 2012/13 Prof. Ing. Francesco

Dettagli

SINTESI DEI RISULTATI ED INDICAZIONI PER LE POLITICHE DI SOSTEGNO ALLA DIFFUSIONE DELLE COLTURE ENERGETICHE POLIENNALI

SINTESI DEI RISULTATI ED INDICAZIONI PER LE POLITICHE DI SOSTEGNO ALLA DIFFUSIONE DELLE COLTURE ENERGETICHE POLIENNALI SINTESI DEI RISULTATI ED INDICAZIONI PER LE POLITICHE DI SOSTEGNO ALLA DIFFUSIONE DELLE COLTURE ENERGETICHE POLIENNALI 8. SINTESI DEI RISULTATI ED INDICAZIONI PER LE POLITICHE DI SOSTEGNO ALLA DIFFUSIONE

Dettagli

CONOSCERE LE FONTI. Ecorisorse impianti ENERGETICHE RINNOVABILI

CONOSCERE LE FONTI. Ecorisorse impianti ENERGETICHE RINNOVABILI CONOSCERE LE FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI ARGOMENTI TRATTATI - Il solare termico - Il fotovoltaico - Le biomasse legnose - Casi concreti di impianti a biomasse legnose IL SOLARE TERMICO Il pannello solare

Dettagli

L innovazione tecnologica per l efficienza energetica e lo sviluppo di fonti rinnovabili

L innovazione tecnologica per l efficienza energetica e lo sviluppo di fonti rinnovabili L innovazione tecnologica per l efficienza energetica e lo sviluppo di fonti rinnovabili Riduzione dei consumi energetici (efficienza energetica) Consumi e produzione energetica Aumento della produzione

Dettagli

LIMITI E PROSPETTIVE DELLE FONTI RINNOVABILI IN ITALIA. Domenico Coiante

LIMITI E PROSPETTIVE DELLE FONTI RINNOVABILI IN ITALIA. Domenico Coiante LIMITI E PROSPETTIVE DELLE FONTI RINNOVABILI IN ITALIA Domenico Coiante ISAT - Istituto per le scelte ambientali e tecnologiche Roma, 11 luglio 2008 1 1 - Bilancio energetico italiano 2005 Disponibilità

Dettagli

Energia, ambiente ed efficienza

Energia, ambiente ed efficienza Energia, ambiente ed efficienza Collegio Gregorianum, Padova 21 maggio 2008 Arturo Lorenzoni Introduzione Il settore energetico ha un incidenza di primaria importanza sull economia nazionale. È il primo

Dettagli

LA VENDITA DEL CALORE: CASI ESEMPIO. territoriolegnoenergia. Legno Energia Contracting SERVIZIO CALORE DAGLI AGRICOLTORI E DALLE IMPRESE BOSCHIVE

LA VENDITA DEL CALORE: CASI ESEMPIO. territoriolegnoenergia. Legno Energia Contracting SERVIZIO CALORE DAGLI AGRICOLTORI E DALLE IMPRESE BOSCHIVE territoriolegnoenergia LA VENDITA DEL CALORE: CASI ESEMPIO Legno Energia Contracting SERVIZIO CALORE DAGLI AGRICOLTORI E DALLE IMPRESE BOSCHIVE CONTENUTI IL PROGETTO AGRIFORENERGY CONTRACTING, SERVIZIO

Dettagli

Wood fuels small scale heating: status quo and outlook to 2020 in Europe and Italy. Strengths and problems. Marino Berton - Aiel

Wood fuels small scale heating: status quo and outlook to 2020 in Europe and Italy. Strengths and problems. Marino Berton - Aiel Wood fuels small scale heating: status quo and outlook to 2020 in Europe and Italy. Strengths and problems Marino Berton - Aiel SOMMARIO: Quali obiettivi per le rinnovabili in Italia? Quali obiettivi per

Dettagli

Reti di Teleriscaldamento e sfruttamento del calore

Reti di Teleriscaldamento e sfruttamento del calore Risorse geotermiche di media e bassa temperatura in Italia. Potenziale, Prospettive di mercato, Azioni. Reti di Teleriscaldamento e sfruttamento del calore geotermico Ing. Fausto Ferraresi Presidente AIRU

Dettagli

Filiera del Legno & Energia Distribuita GAMATEC SA

Filiera del Legno & Energia Distribuita GAMATEC SA Filiera del Legno & Energia Distribuita GAMATEC SA Introduzione Il termine filiera legno-energia indica un insieme organizzato di fattori di produzione, trasformazione, trasporto e utilizzazione del legno

Dettagli

Allegato I - Gas serra e definizione di CO 2 equivalente

Allegato I - Gas serra e definizione di CO 2 equivalente Allegato I - Gas serra e definizione di CO 2 equivalente Effetto Serra Il fenomeno di riscaldamento dell atmosfera e della superficie terrestre è, in parte, un fenomeno naturale, dato dalle caratteristiche

Dettagli

Il mercato del Pellet: situazione italiana analoga al fotovoltaico?

Il mercato del Pellet: situazione italiana analoga al fotovoltaico? Il mercato del Pellet: situazione italiana analoga al fotovoltaico? Giuseppe Tomassetti, FIRE mcter FOREST Milano, 25 giugno 2014 Cos è la FIRE La Federazione Italiana per l uso Razionale dell Energia

Dettagli

Qui gli interventi finanziabili, chi può richiedere il finanziamento, quando richiederlo, e a chi rivolgersi.

Qui gli interventi finanziabili, chi può richiedere il finanziamento, quando richiederlo, e a chi rivolgersi. Il Fondo Kyoto per la riduzione delle emissioni di gas serra DISPONIBILI PRESSO LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI I FINANZIAMENTI ALLO 0,50% ANNUO PER PRIVATI E AZIENDE Qui gli interventi finanziabili, chi

Dettagli

AA 2002 2003 Corso di impianti elettrici. Lezione 1 - Introduzione

AA 2002 2003 Corso di impianti elettrici. Lezione 1 - Introduzione AA 2002 2003 Corso di impianti elettrici Lezione 1 - Introduzione Sistema elettrico di produzione, trasmissione e distribuzione dell'energia elettrica Struttura del sistema Un sistema elettrico di produzione,

Dettagli

INCENTIVI E SISTEMI DI FINANZIAMENTO: IL CONTRACTING. Eneralp ESCO KG-Sas

INCENTIVI E SISTEMI DI FINANZIAMENTO: IL CONTRACTING. Eneralp ESCO KG-Sas INCENTIVI E SISTEMI DI FINANZIAMENTO: IL CONTRACTING Ing. Jürgen Viehweider Eneralp ESCO KG-Sas Via G.-di-Vittorio-Str. 13, I - 39100 Bozen / Bolzano info@eneralp.it www.eneralp.it Esco ENERALP Nata nel

Dettagli

Impianto di cogenerazione a biomassa legnosa

Impianto di cogenerazione a biomassa legnosa Impianto di cogenerazione a biomassa legnosa Integrazione fra la produzione della biomassa ed il suo riutilizzo a fini energetici Massarosa, 8 novembre 2013 Ing. Simone Bonari P&I srl 09/11/2013 Comune

Dettagli

Una esperienza sul campo

Una esperienza sul campo Una esperienza sul campo Roberto Sacco CEO AGO Energia Rimini, 3 Novembre 2010 Un passo avanti. Indice Introduzione ad AGO Energia Alcune esperienze significative I benefici dell impiego delle biomasse

Dettagli

8,5 7,9 7,3 6,3 5,7 5,1 5,2 4,2 2,4 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010-1,3

8,5 7,9 7,3 6,3 5,7 5,1 5,2 4,2 2,4 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010-1,3 Panoramica del settore delle energie rinnovabili in Romania La Romania si trova nel centro geografico d'europa (nel sud-ovest del centro Europa). Il paese ha 21,5 milioni di abitanti e si estende su una

Dettagli

Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia

Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia Colora tu l avventura Alla scoperta dell energia Energia deriva dalla parola greca energheia che significa attività. Nei tempi antichi il termine energia venne usato per indicare forza, vigore, potenza

Dettagli

Aura Energy Srl INCENTIVI E TEE PER IL SETTORE AGRICOLO. Torino, 14 Gennaio 2014

Aura Energy Srl INCENTIVI E TEE PER IL SETTORE AGRICOLO. Torino, 14 Gennaio 2014 Aura Energy Srl INCENTIVI E TEE PER IL SETTORE AGRICOLO Torino, 14 Gennaio 2014 1 INDICE 1. CERTIFICATI BIANCHI a. SETTORE AGRICOLO b. SCHEDA TECNICA 39 E c. SCHEDA TECNICA 40E 2. INCENTIVI a. CONTO TERMICO

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI

PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI UN AZIENDA CON MENO INFORTUNI, MENO INQUINAMENTO, PIU RISPARMIO ENERGETICO SOSTENIBILITA' E BUSINESS PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI Ing. Augusto Bianchini DIEM - Università degli Studi di Bologna

Dettagli

La filiera bosco legno energia: quale sviluppo? OPPORTUNITA E OBIETTIVI PER IL TERRITORIO E PER LE IMPRESE DEL CUNEESE

La filiera bosco legno energia: quale sviluppo? OPPORTUNITA E OBIETTIVI PER IL TERRITORIO E PER LE IMPRESE DEL CUNEESE La filiera bosco legno energia: quale sviluppo? OPPORTUNITA E OBIETTIVI PER IL TERRITORIO E PER LE IMPRESE DEL CUNEESE Marco Bussone Uncem Piemonte I boschi in Italia 68% latifoglie e 41,8% cedui Proprietà

Dettagli

Energie rinnovabili in montagna

Energie rinnovabili in montagna 1.5 Piccoli impianti a biomasse Il fuoco che brucia è uno spettacolo che non stanca, un ambiente arredato con un caminetto ha un valore aggiunto. Non è il modo ottimale per riscaldare l ambiente, poiché

Dettagli

ANALISI DEI COSTI DELL ENERGIA IN FUNZIONE DEL COMBUSTIBILE

ANALISI DEI COSTI DELL ENERGIA IN FUNZIONE DEL COMBUSTIBILE Lunedì 18 settembre 2006 AGROENERGIE PER LO SVILUPPO RURALE: SCENARI A CONFRONTO ANALISI DEI COSTI DELL ENERGIA IN FUNZIONE DEL COMBUSTIBILE Ing. Gaetano Cavalli Ing. Gaetano Cavalli 1 BIOMASSA E CO 2

Dettagli

NOTA Decreto ministeriale 28 dicembre 2012 sugli incentivi per la produzione di energia termica (c.d. conto termico )

NOTA Decreto ministeriale 28 dicembre 2012 sugli incentivi per la produzione di energia termica (c.d. conto termico ) NOTA Decreto ministeriale 28 dicembre 2012 sugli incentivi per la produzione di energia termica (c.d. conto termico ) Con il decreto ministeriale 28 dicembre 2012 sono stati approvati le modalità ed i

Dettagli

Petrolio, gas e lo sviluppo delle energie alternative

Petrolio, gas e lo sviluppo delle energie alternative Lodi, 19.12.2008 Renzo Capra Petrolio, gas e lo sviluppo delle energie alternative I prezzi delle materie prime energetiche Il prezzo del petrolio rimane il prezzo direttore dell energia (anche se circa

Dettagli

Impianti termici a cippato

Impianti termici a cippato Aspetti e valutazioni economiche Impianti termici a cippato Eliseo Antonini - Valter Francescato www.aiel.cia.it antonini.aiel@cia.it Sommario Confronto prezzi dei combustibili (fossili e legnosi) Confronto

Dettagli

TECNOLOGIE PER LA CONVERSIONE DELLA BIOMASSA LEGNOSA

TECNOLOGIE PER LA CONVERSIONE DELLA BIOMASSA LEGNOSA ENERGIA, ACQUA, LEGNO: TECNOLOGIE E TUTELA AMBIENTALE NELL'AMBITO DEL PROGETTO STRATEGICO RENERFOR TECNOLOGIE PER LA CONVERSIONE DELLA BIOMASSA LEGNOSA Ing. Roberta ROBERTO UTTS ENEA C.R. Saluggia roberta.roberto@enea.it

Dettagli

ALLEGATO E1 Valori del potere calorifico (P.C.) dei diversi tipi di biomassa confrontati con combustibili fossili. Litro equivalente di gasolio

ALLEGATO E1 Valori del potere calorifico (P.C.) dei diversi tipi di biomassa confrontati con combustibili fossili. Litro equivalente di gasolio ALLEGATO E1 Valori del potere calorifico (P.C.) dei diversi tipi di biomassa confrontati con combustibili fossili Tipologia P.C. netto kwh/kg Costo /kg Litro equivalente di gasolio Litro equivalente di

Dettagli

UNITA di MISURA di VOLUME dei COMBUSTIBILI LEGNOSI. Numeri e nozioni di Xiloenergetica. www.agriforenergy.com QUADRO DI RIFERIMENTO

UNITA di MISURA di VOLUME dei COMBUSTIBILI LEGNOSI. Numeri e nozioni di Xiloenergetica. www.agriforenergy.com QUADRO DI RIFERIMENTO Numeri e nozioni di Xiloenergetica Per richiedere il volume rivolgersi a: Settore Politiche Forestali della Regione Piemonte Corso Stati Uniti, 21-10128 TORINO E_mail: tosettore.foreste14-@regione.piemonte.it

Dettagli

Utilizzo energie rinnovabili per il risparmio energetico in fase di cura

Utilizzo energie rinnovabili per il risparmio energetico in fase di cura Convegno - Sostenibilità della coltura del tabacco in Italia - Utilizzo energie rinnovabili per il risparmio energetico in fase di cura Dott. Pasquale Raiola 20 Aprile 2011 Dip. Scienze Economico-Estimative

Dettagli

Esperienze di recupero a fini energetici delle biomasse di provenienza agricola

Esperienze di recupero a fini energetici delle biomasse di provenienza agricola Esperienze di recupero a fini energetici delle biomasse di provenienza agricola Silvia Silvestri Centro Sperimentale - Unità Biomasse ed energia rinnovabile FONDAZIONE EDMUND MACH ISTITUTO AGRARIO DI SAN

Dettagli

STRATEGIE E MERCATI CNREUROPE

STRATEGIE E MERCATI CNREUROPE CHI SIAMO CNREUROPE, società del gruppo internazionale One-Eko, nasce dall esperienza pluriennale internazionale dei suoi soci nel settore dell Energia Rinnovabile, dell Ingegneria e del Settore Finanziario.

Dettagli

Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE

Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE Ottimizzare la gestione dell energia: soluzioni tecnologiche per le aziende Ivano Olivetti - Ricercatore ENEA Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE Vicenza 01 febbraio

Dettagli

L applicazione della direttiva sull emission trading

L applicazione della direttiva sull emission trading L applicazione della direttiva sull emission trading FIRE Il mercato dell efficienza energetica: opportunità legate all incontro fra gli attori 19-20 ottobre 2006 Isola di S. Servolo Venezia Mario Contaldi

Dettagli

Impianti di COGENERAZIONE

Impianti di COGENERAZIONE Impianti di COGENERAZIONE Definizione: produrre energia insieme Produzione combinata di : 1. energia elettrica/meccanica 2. energia termica (calore) ottenute in appositi impianti utilizzanti la stessa

Dettagli

Il bilancio energetico del progetto CEP REC della Regione Friuli Venezia Giulia

Il bilancio energetico del progetto CEP REC della Regione Friuli Venezia Giulia CEP REC Introduzione di modelli regionali per l energia Il bilancio energetico del progetto CEP REC della Regione Friuli Venezia Giulia Silvia Stefanelli Udine Palazzo della Regione 27 giugno 2014 La metodologia

Dettagli

II. Produzioni e consumi di energia elettrica in Italia

II. Produzioni e consumi di energia elettrica in Italia IMPATTO AMBIENTALE CAUSATO DALLA LIBERALIZ- ZAZIONE DEL MERCATO DELL'ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA II. Produzioni e consumi di energia elettrica in Italia di Marco CALDIROLI e Luigi MARA Queste note focalizzano

Dettagli

Il Biometano nel Decreto Legislativo sulle rinnovabili. Marino Berton presidente Aiel

Il Biometano nel Decreto Legislativo sulle rinnovabili. Marino Berton presidente Aiel Il Biometano nel Decreto Legislativo sulle rinnovabili Marino Berton presidente Aiel Il peso delle bioenergie rispetto a tutte le fonti rinnovabili in Europa RES in EU27 57% 60% 61% Stima del contributo

Dettagli

Power Syn. Impianto di cogenerazione a biomassa per produzione di energia da fonti rinnovabili. da 199 a 999 kwe

Power Syn. Impianto di cogenerazione a biomassa per produzione di energia da fonti rinnovabili. da 199 a 999 kwe Power Syn Impianto di cogenerazione a biomassa per produzione di energia da fonti rinnovabili da 199 a 999 kwe INTRODUZIONE La gassificazione è un processo di conversione termochimica di una massa organica

Dettagli

UN ITALIA SEMPRE PIÙ RINNOVABILE

UN ITALIA SEMPRE PIÙ RINNOVABILE UN ITALIA SEMPRE PIÙ RINNOVABILE PUBBLICATO IL RAPPORTO COMUNI RINNOVABILI 2012 DI LEGAMBIENTE di Massimo Zortea C è un paese silenzioso e indaffarato che ogni giorno si risveglia all alba e si ritira

Dettagli

Il ruolo delle Aziende dei S.P.L. nel campo delle Energie Rinnovabili

Il ruolo delle Aziende dei S.P.L. nel campo delle Energie Rinnovabili Il ruolo delle Aziende dei S.P.L. nel campo delle Energie Rinnovabili LUIGI CASTAGNA Presentazione del Progetto Distretto Agroenergetico dell Appennino Bolognese PorrettaTerme Sabato 21 Marzo 2015 CONFSERVIZI

Dettagli

Una scelta logica: riscaldare con la legna.

Una scelta logica: riscaldare con la legna. Una scelta logica: riscaldare con la legna. Bosco curato. Calore piacevole. Clima sano. Riscaldare con la legna: un ciclo naturale senza spreco di risorse. Sappiamo tutti a cosa deve mirare una politica

Dettagli

Il ruolo delle E.S.Co. (Energy Service Company) nei servizi energetici. Il progetto ESCO Comuni in Val Cavallina. Ing. Giuseppe Bartolini

Il ruolo delle E.S.Co. (Energy Service Company) nei servizi energetici. Il progetto ESCO Comuni in Val Cavallina. Ing. Giuseppe Bartolini Il ruolo delle E.S.Co. (Energy Service Company) nei servizi energetici Il progetto ESCO Comuni in Val Cavallina Ing. Giuseppe Bartolini Edolo 29.11.2013 AGENDA Premessa - Cosa sono le E.S.Co. - Come opera

Dettagli

Evoluzione tecnologica e mercato degli apparecchi ad uso privato

Evoluzione tecnologica e mercato degli apparecchi ad uso privato Evoluzione tecnologica e mercato degli apparecchi ad uso privato Sessione 1 Biogas, Biomassa: La filiera della legna per il riscaldamento domestico: dal bosco al caminetto Ing. Roberta ROBERTO - Ricercatrice

Dettagli

Per saperne di più contattaci al numero 075.8042496 oppure mob.334.98.95.495 Ing. Beatrice Marconi mob.347.82.08.889 Ing.

Per saperne di più contattaci al numero 075.8042496 oppure mob.334.98.95.495 Ing. Beatrice Marconi mob.347.82.08.889 Ing. Per saperne di più contattaci al numero nu mob.347.82.08.889 347.82.08.889 Ing. Luca Sonno COSA E IL CONTO TERMICO? I costi energetici per il riscaldamento, pesano sul bilancio delle imprese agricole chiamate

Dettagli

Il progetto di Teleriscaldamento dei Comuni del Primiero (TN) Milano 23 gennaio 2012

Il progetto di Teleriscaldamento dei Comuni del Primiero (TN) Milano 23 gennaio 2012 Azienda Consorziale Servizi Municipalizzati S.p.A. Primiero (TN) Il progetto di Teleriscaldamento dei Comuni del Primiero (TN) Milano 23 gennaio 2012 1 Sommario Il gruppo A.C.S.M.: struttura e attività

Dettagli

LA VALORIZZAZIONE ENERGETICA DELLE POTATURE DI OLIVO

LA VALORIZZAZIONE ENERGETICA DELLE POTATURE DI OLIVO LA VALORIZZAZIONE ENERGETICA DELLE POTATURE DI OLIVO Prof. Franco Cotana 1, ing. Gianluca Cavalaglio 1 1 Centro di Ricerca sulle Biomasse, Via M. Iorio 8, Tel. 075.500.42.09 cotana@crbnet.it, cavalaglio@crbnet.it

Dettagli

IL POTERE CALORIFICO DEL LEGNO di Bernardo Hellrigl

IL POTERE CALORIFICO DEL LEGNO di Bernardo Hellrigl Torna all indice Foto: A. Raise IL POTERE CALORIFICO DEL LEGNO di Bernardo Hellrigl Relatore Stefano Grigolato Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali Università degli Studi di Padova Progetto

Dettagli

LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO

LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO LE FONTI RINNOVABILI ED IL LORO UTILIZZO. APPLICAZIONI NEL CAMPUS DI FISCIANO Prof. Ing. Ciro Aprea Dipartimento di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Salerno DEFINIZIONE SI POSSONO DEFINIRE

Dettagli

L EFFICIENZA ENERGETICA DI

L EFFICIENZA ENERGETICA DI EcoSynGas 2 L EFFICIENZA ENERGETICA DI Soluzione EcoSynGas Indice 1. La Soluzione Sintesi... 4 Sviluppo del progetto... 5 Campi d applicazione... 6 Biomasse impiegabili... 7 2. La tecnologia Gassificatore

Dettagli

I nuovi incentivi per la produzione di energia elettrica

I nuovi incentivi per la produzione di energia elettrica I nuovi incentivi per la produzione di energia elettrica Giuseppe D Amore ENAMA Ente Nazionale Meccanizzazione Agricola giuseppe.damore@enama.it Bastia Umbra 6 Aprile 2013 Punti salienti Livelli di incentivo

Dettagli

Come riscaldarsi correttamente con il legno. In sicurezza, nel rispetto dell ambiente e della qualità dell aria

Come riscaldarsi correttamente con il legno. In sicurezza, nel rispetto dell ambiente e della qualità dell aria IN COLLABORAZIONE CON Come riscaldarsi correttamente con il legno. In sicurezza, nel rispetto dell ambiente e della qualità dell aria GUIDA PRATICA PER IL CITTADINO LEGNA CIPPATO PELLET APPARECCHI DOMESTICI

Dettagli

I nostri impegni per l ambiente

I nostri impegni per l ambiente I nostri impegni per l ambiente Il Sole e la Luna ha scelto di impegnarsi quotidianamente per l ambiente, puntando sull eccellenza ambientale del marchio Ecolabel europeo per ridurre gli impatti generati

Dettagli

Il leader nell efficienza energetica e ambientale

Il leader nell efficienza energetica e ambientale Il leader nell efficienza energetica e ambientale GDF SUEZ offre soluzioni energetiche innovative a privati, comunità e imprese, avvalendosi di: un portafoglio di approvvigionamento diversificato un parco

Dettagli

Come riscaldarsi correttamente con il legno. In sicurezza, nel rispetto dell ambiente e della qualità dell aria

Come riscaldarsi correttamente con il legno. In sicurezza, nel rispetto dell ambiente e della qualità dell aria IN COLLABORAZIONE CON Come riscaldarsi correttamente con il legno. In sicurezza, nel rispetto dell ambiente e della qualità dell aria GUIDA PRATICA PER IL CITTADINO LEGNA CIPPATO La via per l efficienza

Dettagli

Task 9.2 - Elaborazione dati impianto termico. La filiera siepe-energia nell Azienda agricola. Sperimentale e Pilota «Diana» di Veneto

Task 9.2 - Elaborazione dati impianto termico. La filiera siepe-energia nell Azienda agricola. Sperimentale e Pilota «Diana» di Veneto Progetto Dimostrativo sull impiego di «Fasce Tampone Boscate» in ambiente agricolo Progetto LIFE99 ENV/IT/ 00083 Task 9.2 - Elaborazione dati impianto termico La filiera siepe-energia nell Azienda agricola

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Norme tecniche per le biomasse

Norme tecniche per le biomasse La Lombardia verso il 2020: il progetto BioEnerGIS per lo sviluppo di produzione di energia da biomasse Norme tecniche per le biomasse Giovanni Riva Milano, 19 Ottobre 2011 Il ruolo del CTI Ente di normazione

Dettagli

BANCA POPOLARE ETICA La finanza di progetto a supporto di investimenti nel settore energetico. Ing. Andrea D Ascanio

BANCA POPOLARE ETICA La finanza di progetto a supporto di investimenti nel settore energetico. Ing. Andrea D Ascanio BANCA POPOLARE ETICA La finanza di progetto a supporto di investimenti nel settore energetico Ing. Andrea D Ascanio lunedì 11 Dicembre 14 dicembre 2009 2009 La storia di Banca Etica Anni 80: prime esperienze

Dettagli

Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese

Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese Gianluca Riu, Direttore Impianti Energia Gruppo Egea Energie a servizio del territorio 22-24 maggio 2015 mercoledì

Dettagli

La Generazione Distribuita: Un Nuovo Modello di Sviluppo Sostenibile

La Generazione Distribuita: Un Nuovo Modello di Sviluppo Sostenibile La Generazione Distribuita: Un Nuovo Modello di Sviluppo Sostenibile Sonia Sandei Responsabile Impianti Generazione Distribuita Enel Energia Soluzioni Grandi Clienti Italian DHI Conference Torino, 15 Ottobre

Dettagli

IL PROJECT LEASING. per. IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA

IL PROJECT LEASING. per. IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA IL PROJECT LEASING per IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA NUOVE opportunità di sviluppo PER LA TUA IMPRESA nel settore dell Energia 1 GLI IMPIANTI DI COGENERAZIONE La cogenerazione, CHP (Combined

Dettagli

Impianti termici per il riscaldamento a biomasse legnose con potenza < 35 kw

Impianti termici per il riscaldamento a biomasse legnose con potenza < 35 kw Impianti termici per il riscaldamento a biomasse legnose con potenza < 35 kw AZIENDE e OPERATORI del Comparto riscaldamento a biomasse. FATTURATO della filiera produzione/commercio/installazione/manutenzione.

Dettagli

Energia elettrica e termica dal legno. Impianti di cogenerazione a biomassa Spanner

Energia elettrica e termica dal legno. Impianti di cogenerazione a biomassa Spanner Energia elettrica e termica dal legno Impianti di cogenerazione a biomassa Spanner Il gruppo Spanner la nostra esperienza per il Vostro successo La Otto Spanner GmbH con sede centrale a Bayerbach in Baviera,

Dettagli

Un fattore da prendere in considerazione è rappresentato dai prezzi e dalle tariffe dell energia.

Un fattore da prendere in considerazione è rappresentato dai prezzi e dalle tariffe dell energia. 5. Prezzi dell energia Un fattore da prendere in considerazione è rappresentato dai prezzi e dalle tariffe dell energia. Osservando i prezzi medi dell ultimo decennio 40 si nota che dei principali prodotti

Dettagli

ALLEGATO B PAES Isola d Elba

ALLEGATO B PAES Isola d Elba 1. GLOSSARIO ALLEGATO B PAES Isola d Elba Attività libera:attività di installazione di impianti a fonti rinnovabili o di cogenerazione di piccole dimensioni che viene considerata libera ai sensi della

Dettagli

Finanziamenti a tasso agevolato concessi tramite il Fondo Kyoto

Finanziamenti a tasso agevolato concessi tramite il Fondo Kyoto SCHEDA INFORMATIVA Finanziamenti a tasso agevolato concessi tramite il Fondo Kyoto 1. Cos è il Fondo Kyoto e come funziona? La legge finanziaria 2007 (n. 296/2006) ha istituito presso la Cassa Depositi

Dettagli

IMPIANTO PILOTA PER LA CONVERSIONE ENERGETICA DEGLI SCARTI DI POTATURA DEI VIGNETI

IMPIANTO PILOTA PER LA CONVERSIONE ENERGETICA DEGLI SCARTI DI POTATURA DEI VIGNETI 8 Congresso Nazionale CIRIAF Atti (Perugia 4/5 aprile 28) IMPIANTO PILOTA PER LA CONVERSIONE ENERGETICA DEGLI SCARTI DI POTATURA DEI VIGNETI Franco Cotana, Gianluca Cavalaglio Centro di Ricerca sulle Biomasse,

Dettagli