GLI INTERVENTI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GLI INTERVENTI PER IL RISPARMIO ENERGETICO"

Transcript

1 GLI INTERVENTI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

2 LE DETRAZIONI FISCALI DEL 55% PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE NEL 2010 DISTRIBUZIONE DEL NUMERO DELLE RICHIESTE DI DETRAZIONE 2010 PER TIPOLOGIA DI INTERVENTO - Fonte ENEA

3 LE DETRAZIONI FISCALI DEL 55% PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE NEL 2010 RISPARMIO MEDIO PER TIPOLOGIA DI INTERVENTO SULL INVOLUCRO EDILIZIO - Fonte ENEA

4 LE DETRAZIONI FISCALI DEL 55% PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE NEL 2010 ANDAMENTO DEL VALORE DI COSTO MEDIO PER TIPOLOGIA DI INTERVENTO EFFETTUATO NEL PERIODO (VALORI ESPRESSI IN /KWh) - Fonte ENEA

5 LA DIAGNOSI ENERGETICA LA DIAGNOSI ENERGETICA È UNA PROCEDURA SISTEMATICA VOLTA A FORNIRE UN ADEGUATA CONOSCENZA DEL PROFILO DI CONSUMO ENERGETICO DI UN EDIFICIO O GRUPPO DI EDIFICI E AD INDIVIDUARE LE OPPORTUNITÀ DI RISPARMIO ENERGETICO SOTTO IL PROFILO COSTI- BENEFICI E RIFERIRE IN MERITO AI RISULTATI - D.Lgs. n /05/2008 LA DIAGNOSI ENERGETICA PREVEDE UNA SERIE DI ANALISI SUGLI ELEMENTI COSTITUTIVI DI UN EDIFICIO, EDILI E IMPIANTISTICI, PER RICAVARE I PARAMETRI CHE CARATTERIZZANO LA LORO QUALITÀ ENERGETICA. COMPITO DEL TECNICO CHE ESEGUE LA DIAGNOSI È INDIVIDUARE GLI ELEMENTI MALATI E DI STUDIARNE UNA CURA, CHE SIA EFFICACE SOTTO IL PROFILO DEI COSTI: QUESTO AVVIENE QUANDO I RISPARMI RIPAGANO I COSTI DELL INTERVENTO.

6 LA DIAGNOSI ENERGETICA SOPRALLUOGO CON TERMOCAMERA AD INFRAROSSI PER VALUTARE IL DISPENDIO ENERGETICO DELL EDIFICIO: (foto nella zona balconi) (foto in uno spigolo dell edificio) (foto verso finestrature di facciata) SULLA BASE DI QUESTO STUDIO È POSSIBILE PROPORRE IDONEE SOLUZIONI PER IL CONTENIMENTO DELLE DISPERSIONI ENERGETICHE

7 INTERVENTI AMMESI AL BENEFICIO FISCALE ISOLAMENTO PARETI 1. ISOLAMENTO DALL ESTERNO: EFFICACE PER ISOLARE BENE UN EDIFICIO. MOLTO CONVENIENTE QUANDO È PREVISTO RIFACIMENTO FACCIATA. 2. ISOLAMENTO DALL INTERNO: NON ECCESSIVAMENTE COSTOSO MA PROVOCA DIMINUZIONE SPAZIO E PUÒ NECESSITARE DI RISISTEMAZIONE RADIATORI, PRESE, INTERRUTTORI, etc. 3. ISOLAMENTO NELL INTERCAPEDINE: QUANDO LA PARETE CONTIENE UNA INTERCAPEDINE È POSSIBILE RIEMPIRLA CON MATERIALI ISOLANTI. PER CONSEGUIRE UN EFFETTIVO RISPARMIO ENERGETICO, AD OGNI INTERVENTO DI ISOLAMENTO DEVE CORRISPONDERE UNA NUOVA REGOLAZIONE DELL IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E CONDIZIONAMENTO.

8 INTERVENTI AMMESI AL BENEFICIO FISCALE ISOLAMENTO DELLE COPERTURE 1. COPERTURA PIANA: INTERVENTO DELICATO PERCHÉ NECESSITA DI ACCURATA IMPERMEABILIZZAZIONE. 2. SOTTOTETTO NON PRATICABILE: MEGLIO POSARE L ISOLANTE SUL PAVIMENTO DEL SOTTOTETTO. 3. SOTTOTETTO PRATICABILE: SI DEVE FISSARE L ISOLANTE PARALLELAMENTE ALLA PENDENZA DEL TETTO SE SI VUOLE UN AMBIENTE CONFORTEVOLE. 4. SOFFITTO ULTIMO PIANO: L ISOLANTE SI POSA DALL INTERNO SUL SOFFITTO DELL AMBIENTE DELL ULTIMO PIANO. ANCHE IN QUESTO CASO è CONSIGLIATO REGOLARE L IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E CONDIZIONAMENTO DOPO AVER EFFETTUATO L INTERVENTO.

9 INTERVENTI AMMESI AL BENEFICIO FISCALE ISOLAMENTO DI SOLAI SU LOCALI NON RISCALDATI GLI APPARTAMENTI COSTRUITI SOPRA PORTICATI DISPERDONO CALORE ATTRAVERSO IL PAVIMENTO, ESSENDO A DIRETTO CONTATTO CON L AMBIENTE ESTERNO PIÙ FREDDO. ANCHE LE CANTINE ED I GARAGE BENEFICIANO INUTILMENTE DEGLI APPORTI DI CALORE PROVENIENTI DAI LOCALI SUPERIORI ABITATI E RISCALDATI. PER EVITARE QUESTI INCONVENIENTI BASTA ISOLARE IL SOFFITTO DEI LOCALI NON RISCALDATI E DEI PORTICATI.

10 PRINCIPALI MATERIALI ISOLANTI POLISTIRENE ESPANSO: Ottimo isolamento termico (l=0,032 0,037 W/m K) Ridotta massa volumica Sistema di origine sintetica Permeabilità al vapore acqueo Elevata stabilità dimensionale SUGHERO - FIBRA DI LEGNO: Isolamento termico (l=0,040-0,045 W/m K) Sistema naturale ed ecologico Elevata permeabilità al vapore Elevata resistenza meccanica a trazione e compressione LANA DI ROCCIA: Ottimo isolamento termico (l=0,036 W/m K) Ottimo isolamento acustico Sistema minerale Elevata permeabilità al vapore Buone resistenze meccaniche Incombustibile

11 INTERVENTI AMMESI AL BENEFICIO FISCALE ISOLAMENTI A CAPPOTTO

12 INTERVENTI AMMESI AL BENEFICIO FISCALE ISOLAMENTO DEL TETTO PIANO

13 INTERVENTI AMMESI AL BENEFICIO FISCALE ISOLAMENTO TETTO FALDE INCLINATE

14 INTERVENTI AMMESI AL BENEFICIO FISCALE ISOLAMENTO SOTTOTETTO

15 INTERVENTI AMMESI AL BENEFICIO FISCALE INFISSI CON ELEVATE PRESTAZIONI

16 INTERVENTI AMMESI AL BENEFICIO FISCALE INFISSI CON ELEVATE PRESTAZIONI 1. LEGNI LAMELLARI A BASSA DENSITÀ 2. PROFILO RIBASSATO 3. GUARNIZIONI IN LIAPRENE 4. CANALINA VETRO IN RESINA 5. VETRO DOPPIA CAMERA BASSO EMISSIVO 6. SOGLIA A TAGLIO TERMICO 7. GOCCIOLATOIO IN ALLUMINIO 8. COVER IN ALLUMINIO NON STRUTTURALE DA 68 E 92 mm, IN LEGNO E ALLUMINIO, PRESTAZIONI: U W FINO A 0,80 W/mq K

17 PROSPETTO INTERVENTI PER IL MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI ENERGETICHE DEGLI EDIFICI VALUTAZIONE PER EDIFICI SITUATI IN ZONA E CONDOMINIO: Isolamento a cappotto delle pareti perimetrali Isolamento della copertura Installazione di serramenti con maggiori proprietà isolanti Spessore medio isolante da impiegare / 10 Isolamento primo solaio (su ambiente non riscaldato) Sostituzione generatore di calore con caldaia a condensazione COSTO Medio Materiale (euro/mq) Costo Medio manodopera (euro/mq) Risparmio energetico ottenibile (%, rispetto a prima dell intervento) Valori limite di trasmittanza per accedere alla detrazione fiscale (W/mq K) 0,27 0,24 1,8 0,30 /

18 IMPIANTI TERMICI CALDAIE A CONDENSAZIONE - LE CALDAIE A CONDENSAZIONE POSSIEDONO UN RENDIMENTO DEL %, SUPERIORE A QUELLO DELLE COSIDDETTE AD ALTE RENDIMENTO, OTTENUTO MEDIANTE IL RECUPERO DEL CALORE CONTENUTO NEI GAS USCENTI, NORMALMENTE DISPERSO NELL AMBIENTE. - I GAS VENGONO RAFFREDDATI FINO AL PUNTO DI CONDENSAZIONE DEL VAPORE ACQUEO IN ESSI CONTENUTO (PUNTO DI RUGIADA), USCENDO A UNA TEMPERATURA DI SOLI C.

19 IMPIANTI TERMICI CALDAIE A CONDENSAZIONE - LE CALDAIE A CONDENSAZIONE SFRUTTANO AL MASSIMO LE FONTI DI ENERGIA CONTRIBUENDO AL RISPARMIO ENERGETICO E ALLA RIDUZIONE DELLE EMISSIONI DI SOSTANZE NOCIVE. - SOSTITUENDO UNA CALDAIA TRADIZIONALE CON UNA A CONDENSAZIONE, È POSSIBILE OPTARE PER UNA DI POTENZA PARI AL 15 / 20% IN MENO. - SONO DISPONIBILI CALDAIE A CONDENSAZIONE A METANO, GPL, A GASOLIO E A LEGNA.

20 IMPIANTI TERMICI POMPE DI CALORE POMPA DI CALORE: DISPOSITIVO MECCANICO IN GRADO DI TRASFERIRE CALORE SOTTRATTO DA UNA SORGENTE FREDDA VERSO UNA SORGENTE CALDA PER REALIZZARE QUESTO TRASFERIMENTO (CONTRARIO ALLO SCAMBIO CHE AVVIENE IN NATURA È NECESSARIO FORNIRE UN LAVORO ESTERNO ES EC= EF+ES LA QUOTA DI ENERGIA RINNOVABILE È QUELLA SOTTRATTA ALLA SORGENTE FREDDA (ARIA, TERRENO, ACQUA)

21 LA CLASSIFICAZIONE PIÙ USATA PER LE POMPE DI CALORE È QUELLA CHE FA RIFERIMENTO AI TIPI DI SORGENTE (FREDDA E CALDA) TRA CUI AVVIENE LO SCAMBIO DI ENERGIA: ARIA ARIA ARIA ACQUA ACQUA ARIA ACQUA ACQUA / TERRA ACQUA ULTERIORE CLASSIFICAZIONE DIPENDE DALLE CARATTERISTICHE DI COSTRUZIONE/FUNZIONAMENTO: COMPATTA SPLIT MULTISPLIT INOLTRE SI DISTINGUONO IN: IMPIANTI TERMICI POMPE DI CALORE REVERSIBILI (caldo o freddo in alternanza) NON REVERSIBILI (solo caldo) POLIVALENTI (caldo e freddo contemporanei)

22 SOLARE TERMICO PANNELLI A CIRCOLAZIONE NATURALE PANNELLI A TUBI SOTTOVUOTO PANNELLI PIANI (totalmente o parzialmente integrati)

23 APPLICAZIONI SOLARE TERMICO INTEGRAZIONE RISCALDAMENTO A BASSA TEMPERATURA SOLA PRODUZIONE ACQUA CALDA SANITARIA

24 SOLARE TERMICO VANTAGGI: VELOCE RECUPERO INVESTIMENTO VELOCE INSTALLAZIONE SE ESISTE GIÀ PRODUZIONE CENTRALIZZATA ACS SVANTAGGI/DIFFICOLTÀ : VINCOLATO ALLA DISPONIBILITÀ DI SUPERFICIE SUL TETTO STUDIO DETTAGLIATO DELL OMBREGGIAMENTO

25 VILLETTA: STUDIO CASO TIPO LOCALITÀ = BOLOGNA TEMPERATURA MINIMA ESTERNA DI PROGETTO = -5 C UNITÀ IMMOBILIARI = 2 Costo energia SITUAZIONE ESISTENTE Metano 0,65 /m³ En. elettrica 0,24 /kwh VOLUME INTERO EDIFICIO = 550 mc SUPERFICIE UTILE = 180 mq Consumo annuo convenzionale di riferimento prima dell'intervento: Spesa annua di esercizio di riferimento : Stm³ metano 300 kwh en. el RAPPORTO DI FORMA S/V = 0,6

26 VILLETTA: STUDIO CASO TIPO STUDIO POSSIBILI INTERVENTI MIGLIORATIVI SOLUZIONE 1: GENERATORE A CONDENSAZIONE+REGOLAZIONE Descrizione Unità misura Quantità Importo Unitario Importo Parziale IVA % Totale IVA inclusa Valvola termostatica n radiatori 10 80,00 800,00 10% 880,00 Sostituzione generatore (condensazione) 30 kw n , ,00 10% 2750,00 Intubaggio camino esistente n 1 600,00 600,00 10% 660,00 Aggiornamento impianto elettrico n 1 100,00 100,00 10% 110,00 Importo totale degli interventi 4.000, ,00 SOLUZIONE 2: ISOLAMENTO A CAPPOTTO Descrizione Unità misura Quantità Importo Unitario Importo Parziale IVA % Totale IVA inclusa Cappotto m² 220 /m² 60, ,00 10% ,00 Importo totale degli interventi , ,00

27 VILLETTA: STUDIO CASO TIPO STUDIO POSSIBILI INTERVENTI MIGLIORATIVI SOLUZIONE 3: SOSTITUZIONE INFISSI Descrizione Unità misura Quantità Importo Unitario Importo Parziale IVA % Totale IVA inclusa Infissi in pvc con vetri bassoemissivi m² 25 /m² 290, ,00 10% 7.975,00 Importo totale degli interventi 7.250, ,00

28 VILLETTA: STUDIO CASO TIPO INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO: SOLUZIONE 1: GEN. A CONDENSAZIONE+REGOLAZIONE Costo di realizzazione 4.400,00 SOLUZIONE 2: ISOLAMENTO A CAPPOTTO Costo di realizzazione ,00 Consumo annuo convenzionale dopo l'intervento: Stm³ metano 300 kwh en. el. Consumo annuo convenzionale dopo l'intervento: Stm³ metano 300 kwh en. el. Spesa annua di esercizio: 1.502,00 Spesa annua di esercizio: 1.372,00 Risparmio annuo sui costi dell energia: 845,00 Risparmio annuo sui costi dell energia: 975,00 Risparmio percentuale: 36,00% Risparmio percentuale: 41,54% Tempo di ritorno dell investimento: 5,2 anni Tempo di ritorno dell investimento: 14,9 anni

29 VILLETTA: STUDIO CASO TIPO INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO: SOLUZIONE 3: SOSTITUZIONE INFISSI Costo di realizzazione 7.975,00 Consumo annuo convenzionale dopo l'intervento: Stm³ metano 300 kwh en. el. Spesa annua di esercizio: 2.022,00 Risparmio annuo sui costi dell energia: 325,00 Risparmio percentuale: 13,85% Tempo di ritorno dell investimento: 24,5 anni

30 VILLETTA: STUDIO CASO TIPO VALUTAZIONE ECONOMICA CON DETRAZIONE FISCALE 65%: INTERVENTO 1 CON AGEVOLAZIONE FISCALE 65% (GEN. A CONDENSAZIONE+REGOLAZIONE) Costo totale di realizzazione: 4.400,00 INTERVENTO 2 CON AGEVOLAZIONE FISCALE 65% (ISOLAMENTO A CAPPOTTO) Costo totale di realizzazione: ,00 Importo detraibile con 65%: 2.860,00 Importo detraibile con 65%: 9.438,00 Detrazione ammissibile in 10 ANNI 2.860,00 Detrazione ammissibile in 10 ANNI 9.438,00 Spesa netta: 1.540,00 Spesa netta: 5.082,00 Spesa annua di esercizio: 1.502,00 Spesa annua di esercizio: 1372,00 Risparmio annuo sui costi dell energia: 845,00 Risparmio annuo sui costi dell energia: 975,00 Tempo di ritorno dell investimento 1,82 anni Tempo di ritorno dell investimento 5,21 anni

31 VILLETTA: STUDIO CASO TIPO VALUTAZIONE ECONOMICA CON DETRAZIONE FISCALE 65%: INTERVENTO 3 CON AGEVOLAZIONE FISCALE 65% (SOSTITUZIONE INFISSI) Costo totale di realizzazione: 7.975,00 Importo detraibile con 65%: 5.183,75 Detrazione ammissibile in 10 ANNI 5.183,75 Spesa netta: 2.791,25 Spesa annua di esercizio: 2.022,00 Risparmio annuo sui costi dell energia: 325,00 Tempo di ritorno dell investimento 8,59 anni

32 ALTRI INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO Installazione pannelli solari per produzione acs VILLETTA UNIFAMILIARE ABITATA DA 3/4 PERSONE: CONSUMO STIMATO ACS = circa 200 l/g LOCALITÀ = BOLOGNA SITUAZIONE 1: CON CALDAIA A METANO PER RISCALDAMENTO E PRODUZIONE ACS TEMPERATURA MINIMA ESTERNA DI PROGETTO = -5 C Costo energia Metano 0,65 /m³ En. elettrica 0,24 /kwh UNITÀ IMMOBILIARI = 1 VOLUME LORDO RISCALDATO = 690 mc Consumo annuo convenzionale di riferimento prima dell'intervento per consumo acs: Spesa annua di esercizio di riferimento : 315 Stm³ metano 0 kwh en. el SUPERFICIE UTILE = 168 mq SITUAZIONE 2: CON BOILER ELETTRICO PER PRODUZIONE ACS RAPPORTO DI FORMA S/V = 0,56 Costo energia Metano 0,65 /m³ En. elettrica 0,24 /kwh Consumo annuo convenzionale di riferimento prima dell'intervento: Spesa annua di esercizio di riferimento : 0 Stm³ metano 2850 kwh en. el. 684

33 ALTRI INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO Installazione pannelli solari per produzione acs Descrizione Unità misura Quantità Importo Unitario Importo Parziale IVA % Totale IVA inclusa Pannelli solari (4,68 mq superficie) n ,00 10% 3.080,00 Boiler 300 lt n 1 800,00 800,00 10% 880,00 Allacci elettrici/idraulici n 1 800,00 800,00 10% 880,00 Importo totale degli interventi 4.400, ,00

34 ALTRI INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO SOLUZIONE 1 : INSTALLAZIONE PANNELLI SOLARI CON CALDAIA A METANO PER RISC. E PROD. ACS (copertura pari al 70%) Costo di realizzazione 4.840,00 Consumo annuo convenzionale dopo l'intervento: Spesa annua di esercizio: 61,75 95 Stm³ metano 0 kwh en. el. INTERVENTO CON AGEVOLAZIONE FISCALE 65% Costo totale di realizzazione: 4.840,00 Importo detraibile con 65%: 3.146,00 Detrazione ammissibile in 10 ANNI 3.146,00 Spesa netta: 1.694,00 Risparmio annuo sui costi dell energia: 143,00 Spesa annua di esercizio: 61,75 Risparmio percentuale: 70% Risparmio annuo sui costi dell energia: 143,00 Tempo di ritorno dell investimento: 33,8 anni Tempo di ritorno dell investimento 11,8 anni

35 ALTRI INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO SOLUZIONE 2 : INSTALLAZIONE PANNELLI SOLARI CON BOILER ELETTRICO PER PROD. ACS (copertura pari al 70%) Costo di realizzazione INTERVENTO CON AGEVOLAZIONE FISCALE 65% Costo totale di realizzazione: 4.840,00 Consumo annuo convenzionale dopo l'intervento: 0 Stm³ metano 855 kwh en. el. Importo detraibile con 65%: 3.146,00 Detrazione ammissibile in 10 ANNI 3.146,00 Spesa annua di esercizio: 205,2 Spesa netta: 1.694,00 Risparmio annuo sui costi dell energia: 478,8 Spesa annua di esercizio: 205,2 Risparmio percentuale: 70% Risparmio annuo sui costi dell energia: 478,8 Tempo di ritorno dell investimento: 10,1 anni Tempo di ritorno dell investimento 3,54 anni

36 CONDOMINIO: STUDIO CASO TIPO LOCALITÀ = BOLOGNA TEMPERATURA MINIMA ESTERNA DI PROGETTO = -5 C NUMERO APPARTAMENTI = 20 VOLUME INTERO EDIFICIO = 7000 mc SUPERFICIE UTILE = 1600 mq RAPPORTO DI FORMA S/V = 0,4

37 CONDOMINIO: STUDIO CASO TIPO SOLUZIONE 1: Generatore a condensazione+regolazione+contabilizzazione Descrizione Unità misura Quantità Importo Unitario Importo Parziale IVA % Totale IVA inclusa Valvola termostatica + Ripartitore (via radio) n radiatori , ,00 10% ,00 Riptetitori trasmissione dati n 4 800, ,00 10% 3.520,00 Sostituzione generatore (condensazione) 200 kw n , ,00 10% ,00 Sistemazione centrale termica (componenti) n , ,00 10% 2.200,00 Intubaggio camino esistente n , ,00 10% 3.850,00 Aggiornamento impianto elettrico n , ,00 10% 1.650,00 Sistema filtrazione acqua + prodotto anticrostante n 1 800,00 800,00 10% 880,00 Delta costo - Pompa con inverter n 1 800,00 800,00 10% 880,00 Importo totale degli interventi , ,00 Spesa m. a condomino 3.090,00

38 CONDOMINIO: STUDIO CASO TIPO SOLUZIONE 2: Isolamento a cappotto Descrizione Unità misura Quantit à Importo Unitario Importo Parziale IVA % Totale IVA inclusa Cappotto m² 1800 /m² 60, ,00 10% ,00 Importo totale degli interventi , ,00 Spesa m. a condomino 5.400,00

39 CONDOMINIO: STUDIO CASO TIPO VALUTAZIONE SITUAZIONE ESISTENTE: SITUAZIONE ESISTENTE Costo energia Metano 0,65 /m³ En. elettrica 0,24 /kwh Consumo annuo convenzionale di riferimento prima dell'intervento: Spesa annua di esercizio di riferimento : Stm³ metano kwh en. el ,00

40 CONDOMINIO: STUDIO CASO TIPO INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO: SOLUZIONE 1: GEN. A CONDENSAZIONE+REGOLAZ+CONTABILIZZAZIONE Costo di realizzazione ,00 SOLUZIONE 2: ISOLAMENTO A CAPPOTTO Costo di realizzazione ,00 Consumo annuo convenzionale dopo l'intervento: Stm³ metano 921 kwh en. el. Consumo annuo convenzionale dopo l'intervento: Stm³ metano kwh en. el. Spesa annua di esercizio: ,64 Spesa annua di esercizio: ,20 Risparmio annuo sui costi dell energia: 8.159,36 Risparmio annuo sui costi dell energia: ,80 Risparmio percentuale: 29,07% Risparmio percentuale: 41,35% Tempo di ritorno dell investimento: 8,3 anni Tempo di ritorno dell investimento: 10,2 anni

41 CONDOMINIO: STUDIO CASO TIPO VALUTAZIONE ECONOMICA CON DETRAZIONE FISCALE 65%: INTERVENTO 1 CON AGEVOLAZIONE FISCALE 65% (GEN. A CONDENSAZIONE+REGOLAZIONE) Costo di realizzazione: ,00 INTERVENTO 2 CON AGEVOLAZIONE FISCALE 65% (ISOLAMENTO A CAPPOTTO) Costo totale di realizzazione: ,00 Importo detraibile con 65%: ,00 Importo detraibile con 65%: ,00 Detrazione ammissibile (per condominio) in 10 ANNI ,00 Detrazione ammissibile (per condominio) in 10 ANNI ,00 Spesa netta: ,00 Spesa netta: ,00 Spesa annua di esercizio: ,64 Spesa annua di esercizio: ,20 Risparmio annuo sui costi dell energia: 8.159,36 Risparmio annuo sui costi dell energia: ,80 Tempo di ritorno dell investimento 2,92 anni Tempo di ritorno dell investimento 3,58 anni

42 CAPANNONE INDUSTRIALE: STUDIO CASO TIPO LOCALITÀ = BOLOGNA TEMPERATURA MINIMA ESTERNA DI PROGETTO = -5 C TIPOLOGIA EDILIZIA = EDIFICIO INDUSTRIALE Costo energia SITUAZIONE ESISTENTE Metano 0,65 /m³ En. elettrica 0,24 /kwh VOLUME INTERO EDIFICIO = mc SUPERFICIE UTILE = mq Consumo annuo convenzionale di riferimento prima dell'intervento: Spesa annua di esercizio di riferimento : Stm³ metano 0 kwh en. el RAPPORTO DI FORMA S/V = 0,5

43 CAPANNONE INDUSTRIALE: STUDIO CASO TIPO STUDIO POSSIBILI INTERVENTI MIGLIORATIVI ISOLAMENTO COPERTURA Descrizione Unità misura Quantità Importo Unitario Importo Parziale IVA % Totale IVA inclusa Isolamento m² /m² 20, ,00 10% ,00 Importo totale degli interventi , ,00

44 CAPANNONE INDUSTRIALE: STUDIO CASO TIPO INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO: ISOLAMENTO TETTO INTERVENTO CON AGEVOLAZIONE FISCALE 65% Costo di realizzazione ,00 Consumo annuo convenzionale dopo l'intervento: Spesa annua di esercizio: ,00 Risparmio annuo sui costi dell energia: Stm³ metano 0 kwh en. el ,00 Risparmio percentuale: 26.67% Costo totale di realizzazione: ,00 Importo detraibile con 65%: ,00 Detrazione ammissibile in 10 ANNI per interventi su involucro edilizio ,00 Spesa netta: ,00 Spesa annua di esercizio: ,00 Risparmio annuo sui costi dell energia: 7.800,00 Tempo di ritorno dell investimento: 12,1 anni Tempo di ritorno dell investimento 4,44 anni

45 Le imprese del Club Eccellenza Energetica di OMEGA S.r.l. di OMEGA ASSOCIATI società cooperativa RAGIONE SOCIALE:OMEGA S.r.l. SEDE: Via Isonzo n. 14/ CASALECCHIO DI RENO (BO) Tel / Fax Web: RAGIONE SOCIALE: OMEGA ASSOCIATI società cooperativa SEDE: Via Isonzo n. 14/ CASALECCHIO DI RENO (BO) Tel / Fax Web: ING. LUCA LANDI Risparmio energetico? Benvenuto nel Club!

Comune di Bologna Regione Emilia Romagna

Comune di Bologna Regione Emilia Romagna Comune di Bologna Regione Emilia Romagna Risultati delle diagnosi energetiche dei supercondominio di via Cividali/via Pasubio Versione definitiva- Ottobre 2015 Redazione a cura di La ESCo del Sole srl

Dettagli

MERCOLEDI 26 GIUGNO 2013

MERCOLEDI 26 GIUGNO 2013 Comune di Mirano Provincia di Venezia MERCOLEDI 26 GIUGNO 2013 LE LEGGI DELLA FISICA E DELLA TERMODINAMICA CI INSEGNANO CHE IL CALORE VA DA UN CORPO PIU CALDO AD UNO PIU FREDDO 20 C 26 C LO SCAMBIO

Dettagli

INTERVIENI sull edificio e sull impianto e SOSTITUISCI gli elettrodomestici approfittando delle detrazioni fiscali

INTERVIENI sull edificio e sull impianto e SOSTITUISCI gli elettrodomestici approfittando delle detrazioni fiscali INTERVIENI sull edificio e sull impianto e SOSTITUISCI gli elettrodomestici approfittando delle detrazioni fiscali Se devi effettuare degli interventi di ristrutturazione dell edificio e se la caldaia

Dettagli

Audit energetico. La villetta bifamiliare. 24/06/2013

Audit energetico. La villetta bifamiliare. 24/06/2013 Audit energetico. La villetta bifamiliare. 24/6/213 Figura 1. Prospetto est (sinistra) e vista sud-ovest (destra). Figura 2. Pianta piano terra (sinistra) e piano primo (destra): indicate con tratteggio

Dettagli

Comune di Bologna Regione Emilia Romagna

Comune di Bologna Regione Emilia Romagna Comune di Bologna Regione Emilia Romagna Risultati delle diagnosi energetiche sul condominio di via Saffi n 2, 4 e 6 Versione definitiva- Ottobre 2015 Redazione a cura di La ESCo del Sole srl Documento

Dettagli

Comune di Bologna Regione Emilia Romagna

Comune di Bologna Regione Emilia Romagna Comune di Bologna Regione Emilia Romagna Risultati delle diagnosi energetiche sul condominio di via Mercadante 2 e 4 Versione definitiva- Ottobre 2015 Redazione a cura di La ESCo del Sole srl Documento

Dettagli

LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA

LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA San Giovanni in Persiceto, 11 giugno 2014 Studio Tecnico Co.Pro.Ri LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA RIFERIMENTI NORMATIVI DETRAZIONI FISCALI 65% Legge 296/2006 e ss.mm.

Dettagli

Lavori intelligenti per il risparmio energetico

Lavori intelligenti per il risparmio energetico Città di San Donà di Piave Assessorato all Ambiente SPORTELLO ENERGIA Lavori intelligenti per il risparmio energetico SOLARE TERMICO Un impianto a collettori solari (anche detto a pannelli solari termici

Dettagli

DIAGNOSI ENERGETICA QUARTIER SAN PAOLO QUARTIER SAN PAOLO ANNI 60

DIAGNOSI ENERGETICA QUARTIER SAN PAOLO QUARTIER SAN PAOLO ANNI 60 DIAGNOSI ENERGETICA QUARTIER SAN PAOLO QUARTIER SAN PAOLO ANNI 60 ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA (APE) ASSEGNA UNA CLASSE ENERGETICA ALL EDIFICIO E SERVE PER LOCARE/VENDERE UNA PORZIONE O UN EDIFICIO

Dettagli

E LE INSIEME PER UN RISPARMIO GLOBALE

E LE INSIEME PER UN RISPARMIO GLOBALE LA RETE D IMPRESA con E LE AZIENDE PARTNER INSIEME PER UN RISPARMIO GLOBALE E LE AZIENDE PARTNER Operano con un esperienza trentennale su specifici campi del proprio settore di competenza. Dall installazione

Dettagli

CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI SECONDO Dlgs 192/05 E Dlgs 311/06 AGEVOLAZIONI DELLE FINANZIARIE 2007 E 2008 INTERVENTI SU EDIFICI ESISTENTI

CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI SECONDO Dlgs 192/05 E Dlgs 311/06 AGEVOLAZIONI DELLE FINANZIARIE 2007 E 2008 INTERVENTI SU EDIFICI ESISTENTI CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI SECONDO Dlgs 192/05 E Dlgs 311/06 AGEVOLAZIONI DELLE FINANZIARIE 2007 E 2008 INTERVENTI SU EDIFICI ESISTENTI Ing. Roberto Bussolino (matr. 6406X ord. Ingegneri di

Dettagli

Centro Innovazione per la Sostenibilità Ambientale

Centro Innovazione per la Sostenibilità Ambientale Centro Innovazione per la Sostenibilità Ambientale Telefono/fax: 0534521104 http://centrocisa.it/ email : cisa@comune.porrettaterme.bo.it Pianoro 13 giugno 2007 L isolamento degli edifici: un esempio dell

Dettagli

VERIFICA ENERGETICA CLUB ECCELLENZA ENERGETICA CNA

VERIFICA ENERGETICA CLUB ECCELLENZA ENERGETICA CNA CLUB ECCELLENZA ENERGETICA CNA Committente Indirizzo Comune sig. Via.. Monte San Pietro edificio Villetta composta da 2 unità immobiliari e 2 piani fuori terra, costruito negli anni 70. Involucro Pareti

Dettagli

Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti. Ponti termici e Serramenti. Novembre 2011

Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti. Ponti termici e Serramenti. Novembre 2011 Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti Ponti termici e Serramenti Novembre 2011 Cosa sono i ponti termici I Ponti Termici sono punti o zone dove il comportamento termico dell edificio è diverso

Dettagli

CHECK LIST PROGETTO ENERGETICO

CHECK LIST PROGETTO ENERGETICO P.G. Comune di Montorfano Provincia di Como Area Tecnica - Ufficio Tecnico CHECK LIST PROGETTO ENERGETICO (allegato obbligatorio alla relazione tecnica di cui all art. 28 della L. 10/91 come definita dall

Dettagli

Questionario di consapevolezza

Questionario di consapevolezza Questionario di consapevolezza Il presente questionario è stato ideato come strumento per permettere al cittadino di acquisire consapevolezza sulle prestazioni energetiche di massima della propria abitazione.

Dettagli

Individuazione edificio e unità tipologica

Individuazione edificio e unità tipologica Individuazione edificio e unità tipologica Diagnostica SCHEDA 1 Fotografia e descrizione stato di fatto Fotografia Fotografia Descrizione stato di fatto L edificio è stato costruito nel 1958, è caratterizzato

Dettagli

LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI La spesa economica per il riscaldamento dell abitazione incide notevolmente sul bilancio familiare. A seconda dell epoca di costruzione dell edificio, le strutture

Dettagli

STUDIO DI FATTIBILIA CIRCOLO MONTE ADONE

STUDIO DI FATTIBILIA CIRCOLO MONTE ADONE 2009 STUDIO DI FATTIBILIA CIRCOLO MONTE ADONE Arch. Riccardo Giacobazzi CISA Centro Innovazione per la Sostenibilità Ambientale 15/09/2009 INDICE Introduzione... pag. 3 Analisi energetica della struttura.....pag.

Dettagli

VADEMECUM NUOVI SERVIZI ENERGETICI

VADEMECUM NUOVI SERVIZI ENERGETICI VADEMECUM NUOVI SERVIZI ENERGETICI irpef - 55% DIAGNOSI ENERGETICA CERTIFICAZIONE ENERGETICA PRATICA SGRAVI FISCALI 1 LA DIAGNOSI ENERGETICA COS È: La Diagnosi Energetica è una relazione tecnica che analizza

Dettagli

Impianti termici integrati: solare, caldaie a condensazione, biomasse, pompe di calore

Impianti termici integrati: solare, caldaie a condensazione, biomasse, pompe di calore Dipartimento di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Padova Impianti termici integrati: solare, caldaie a condensazione, biomasse, pompe di calore Simulazioni dinamiche per la gestione ottimale

Dettagli

Contesto di riferimento. Descrizione

Contesto di riferimento. Descrizione EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI CONTENUTI: Contesto di riferimento. Descrizione delle tecnologie. Interventi sull involucro. Interventi sui dispositivi di illuminazione.

Dettagli

Per il comfort abitativo. Dove e come isolare Le diverse soluzioni costruttive dell isolamento termico

Per il comfort abitativo. Dove e come isolare Le diverse soluzioni costruttive dell isolamento termico Profilo autore : A cura dell'arch. Daniela Petrone Architetto, specializzata in progettazione di interventi ecosostenibili sia alla scala edilizia sia urbana, in valutazione della sostenibilità energetico-ambientale

Dettagli

ENERGIA CHECK-UP. energetico CASA. I love my. house. Contatta l Energy Manager Girasole per fissare un sopralluogo presso la Tua casa

ENERGIA CHECK-UP. energetico CASA. I love my. house. Contatta l Energy Manager Girasole per fissare un sopralluogo presso la Tua casa CHECK-UP energetico CASA I love my house Contatta l Energy Manager Girasole per fissare un sopralluogo presso la Tua casa Livello globale di efficienza energetica Esistono diverse soluzioni tecniche per

Dettagli

MENO CONSUMI PIU LAVORO Un progetto di riqualificazione energetica e architettonica dei condomini 11 settembre 2014

MENO CONSUMI PIU LAVORO Un progetto di riqualificazione energetica e architettonica dei condomini 11 settembre 2014 Un progetto di riqualificazione energetica e architettonica dei condomini IL TEMA DELL ENERGIA GLI EDIFICI NAZIONALI SPRECANO MOLTA ENERGIA IL TASSO DI EFFICIENZA ENERGETICA MEDIO DEGLI EDIFICI RESIDENZIALI

Dettagli

Dott. Giuseppe Abello Amministratore EGA Sistemi www.egasistemi.it

Dott. Giuseppe Abello Amministratore EGA Sistemi www.egasistemi.it Dott. Giuseppe Abello Amministratore EGA Sistemi www.egasistemi.it Gli attuali consumi energetici degli edifici Il consumo di energia per il riscaldamento, per l acqua calda sanitaria e per il raffrescamento

Dettagli

L efficienza energetica in edilizia La cura dei particolari

L efficienza energetica in edilizia La cura dei particolari L efficienza energetica in edilizia La cura dei particolari L edificio energeticamente efficiente, deve nascere già dal progetto architettonico orientamento dimensionamento delle superfici trasparenti

Dettagli

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SOSTITUZIONE SERRAMENTI DETRAZIONE 55%: istruzioni per l uso

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SOSTITUZIONE SERRAMENTI DETRAZIONE 55%: istruzioni per l uso INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SOSTITUZIONE SERRAMENTI DETRAZIONE 55%: istruzioni per l uso È stato finalmente pubblicato il decreto che contiene le istruzioni definitive e complete relative

Dettagli

Direttiva tecnica per il programma di calcolo CasaClima (Agosto 2007)

Direttiva tecnica per il programma di calcolo CasaClima (Agosto 2007) Direttiva tecnica per il programma di calcolo CasaClima (Agosto 2007) Per problemi con il programma di calcolo si deve considerare principalmente la guida all uso della scheda operativa per il calcolo

Dettagli

Soluzioni impiantistiche per ristrutturazioni edilizie e riqualificazioni energetiche. Ing Giovanni Di Giacomo

Soluzioni impiantistiche per ristrutturazioni edilizie e riqualificazioni energetiche. Ing Giovanni Di Giacomo Soluzioni impiantistiche per ristrutturazioni edilizie e riqualificazioni energetiche Ing Giovanni Di Giacomo Giovanni.digiacomo7@tin.it g.digiacomo@pec.ording.roma.it 1 Ristrutturazioni edilizie Tipologia

Dettagli

Distretto di Transizione Energetica dei Laghi Diagnosi Energetica Semplificata

Distretto di Transizione Energetica dei Laghi Diagnosi Energetica Semplificata Distretto di Transizione Energetica dei Laghi Diagnosi Energetica Semplificata DTEL_Template_rev0.0.odt 1 di 1 Distretto di Transizione Energetica dei Laghi Diagnosi Energetica Semplificata Come Leggere

Dettagli

Soluzioni e tecnologie per un efficace isolamento termico dell abitazione

Soluzioni e tecnologie per un efficace isolamento termico dell abitazione SPECIALE TECNICO Soluzioni e tecnologie per un efficace isolamento termico dell abitazione A cura di Arch. Daniela Petrone SPONSOR www.defaveri.it www.flir.com 1 LE SCHEDE TECNICHE DELLE AZIENDE SPONSOR

Dettagli

PROGETTARE UN EDIFICIO IN CLASSE A

PROGETTARE UN EDIFICIO IN CLASSE A SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED PROGETTARE UN EDIFICIO IN CLASSE A 27 gennaio 2010 PAVIA INQUADRAMENTO DEL SITO 2 INQUADRAMENTO DEL SITO 3 INQUADRAMENTO DELL INTERVENTO 4 STATO DI FATTO PROGETTO INQUADRAMENTO

Dettagli

Operazione Finanziaria 2007 Guida per ottenere le agevolazioni. Da oggi risparmiare energia conviene a tutti

Operazione Finanziaria 2007 Guida per ottenere le agevolazioni. Da oggi risparmiare energia conviene a tutti Operazione Finanziaria 2007 Guida per ottenere le agevolazioni Da oggi risparmiare energia conviene a tutti Questo documento è uno strumento sviluppato per aiutare il Topclima nella promozione dei vantaggi

Dettagli

4RI: RIQUALIFICARE RINNOVARE RECUPERARE RICOSTRUIRE

4RI: RIQUALIFICARE RINNOVARE RECUPERARE RICOSTRUIRE RISPARMIO ENERGETICO UN OPPORTUNITA DI CRESCITA PER L EDILIZIA DI OGGI E DI DOMANI 4RI: RIQUALIFICARE RINNOVARE RECUPERARE RICOSTRUIRE L INTERVENTO DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI ESISTENTI

Dettagli

PALAZZINE - CONDOMINI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

PALAZZINE - CONDOMINI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA PALAZZINE - CONDOMINI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Gent.le Amministratore, l attenzione verso il risparmio energetico e il comfort domestico sono diventati prioritari per tutti noi e sono una presa di coscienza

Dettagli

Applicazione di metodologie di progettazione ENEA per l Ecobuilding

Applicazione di metodologie di progettazione ENEA per l Ecobuilding Applicazione di metodologie di progettazione ENEA per l Ecobuilding Ing. Marco Citterio ENEA Metodologia di indagine 1. Acquisizione informazioni Documentazione cartacea Piante edificio Bollette Sopralluoghi

Dettagli

KLIMAHOUSE PUGLIA Convegno CasaClima Ridare valore, ridare futuro

KLIMAHOUSE PUGLIA Convegno CasaClima Ridare valore, ridare futuro KLIMAHOUSE PUGLIA Convegno CasaClima Ridare valore, ridare futuro Esempio di CasaClima A Nature: dettagli e costi OBIETTIVI DA RAGGIUNGERE PER LA CERTIFICAZIONE "CASACLIMA A" Efficienza dell involucro

Dettagli

E750. -44 db. COMFORT ABITATIVO Fattore solare 45% G. SICUREZZA E TENUTA Tenuta all acqua classe. RISPARMIO ENERGETICO Fattore termico Uw 0,7

E750. -44 db. COMFORT ABITATIVO Fattore solare 45% G. SICUREZZA E TENUTA Tenuta all acqua classe. RISPARMIO ENERGETICO Fattore termico Uw 0,7 COMFORT ABITATIVO Fattore solare 45% G SICUREZZA E TENUTA Tenuta all acqua classe E750 RISPARMIO ENERGETICO Fattore termico 0,7 mqk ISOLAMENTO ACUSTICO Potere fono isolante Rw -44 db E-save: finestre salva

Dettagli

PROCEDURE DI VERIFICA E CONTROLLO. Check List e controllo dei cantieri. Bozza del 24 gennaio 2006. Provincia di Milano

PROCEDURE DI VERIFICA E CONTROLLO. Check List e controllo dei cantieri. Bozza del 24 gennaio 2006. Provincia di Milano Provincia di Milano Tavolo Energia & Ambiente Assessorato all Ambiente Settore Energia PROCEDURE DI VERIFICA E CONTROLLO Check List e controllo dei cantieri Bozza del 24 gennaio 2006 I contenuti del presente

Dettagli

Soluzione Energetica Domotecnica

Soluzione Energetica Domotecnica Soluzione Energetica Domotecnica QUALE SOLUZIONE PER I CONDOMINI CON IMPIANTO CENTRALIZZATO? Il risparmio energetico e il contenimento dei consumi negli impianti centralizzati sono determinati dal miglioramento

Dettagli

La certificazione energetica degli edifici e l audit energetico: il caso di Milano. Ing. Matteo Locati Area Ambiente e Sicurezza Certiquality

La certificazione energetica degli edifici e l audit energetico: il caso di Milano. Ing. Matteo Locati Area Ambiente e Sicurezza Certiquality La certificazione energetica degli edifici e l audit energetico: il caso di Milano Ing. Matteo Locati Area Ambiente e Sicurezza Certiquality Vergato (BO) 9 Giugno 2007 Presentazione di Certiquality Cenni

Dettagli

DIAGNOSI E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE

DIAGNOSI E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE Convegno DIAGNOSI E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE Ferrara, Castello Estense, Sala Imbarcadero - 20 giugno 2008 VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI ENERGETICHE DEGLI EDIFICI ESISTENTI

Dettagli

DETRAZIONI IRPEF PER SPESE DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

DETRAZIONI IRPEF PER SPESE DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI - EFFICIENZA ENERGETICA - DETRAZIONI IRPEF PER SPESE DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI BOZZA Marzo 2007 Detrazione IRPEF per spese di riqualificazione energetica degli edifici Dm Ministero Sviluppo

Dettagli

ESEMPIO APPLICATIVO n 1

ESEMPIO APPLICATIVO n 1 ESEMPIO APPLICATIVO n 1 1 TIPOLOGIA COSTRUTTIVA: MURATURA IN BLOCCHI DI TUFO (36cm) SOTTOFINESTRA RIDOTTI (20 cm) FINESTRE DOPPIE CON VETRI SEMPLICI TETTO IN LATEROCEMENTO (20cm) CORDOLI PERIMETRALI IN

Dettagli

PROBIS SUPPORTARE GLI APPALTI PUBBLICI DI SOLUZIONI EDILIZIE INNOVATIVE

PROBIS SUPPORTARE GLI APPALTI PUBBLICI DI SOLUZIONI EDILIZIE INNOVATIVE Il presente documento non è un documento ufficiale ma una traduzione non certificata messa a disposizione per facilitare la comprensione degli scopi del progetto. Per i dettagli ufficiali si prega di consultare

Dettagli

Modifiez le style du titre

Modifiez le style du titre CITTA DI SAN DONA DI PIAVE Assessorato all Ambiente Modifiez le style du titre Partner tecnico: Modifiez les styles du texte du masque Deuxième niveau Troisième niveau Quatrième niveau» Cinquième niveau

Dettagli

COPIA IN VISIONE LA NUOVA SOLUZIONE ENERGETICA PER IL CONDOMINIO: L INVESTIMENTO REDDITIZIO

COPIA IN VISIONE LA NUOVA SOLUZIONE ENERGETICA PER IL CONDOMINIO: L INVESTIMENTO REDDITIZIO linea CONDOMINI LA NUOVA SOLUZIONE ENERGETICA PER IL CONDOMINIO: L INVESTIMENTO REDDITIZIO RISCALDAMENTO CLIMATIZZAZIONE ENERGIE ALTERNATIVE LO STATO SOSTIENE IL 55% DEI COSTI. L IMPORTO RESTANTE SI RIPAGA

Dettagli

RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE

RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE Riqualificare il patrimonio, contenere e ottimizzare la spesa Federico Della Puppa Università IUAV di Venezia Theorema sas Bergamo, 13 dicembre 2013 Imparare a farsi le giuste

Dettagli

11.9. Il Costo dell Energia Conservata (CEC)

11.9. Il Costo dell Energia Conservata (CEC) LAURA BANO 11.9. Il Costo dell Energia Conservata (CEC) Gli investimenti in tecnologia per ridurre i costi correnti per l energia trovano sempre maggior attenzione da parte dei decisori pubblici e delle

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO IN EDILIZIA CNA GROSSETO FEBBRAIO 2008

RISPARMIO ENERGETICO IN EDILIZIA CNA GROSSETO FEBBRAIO 2008 RISPARMIO ENERGETICO IN EDILIZIA CNA GROSSETO FEBBRAIO 2008 IMPEGNI PER RIDUZIONE EMISSIONI CO2 1993: SOTTOSCRIZIONE PROTOCOLLO DI KYOTO IMPEGNI ENTRO 2012 EUROPA - 5%! ITALIA - 6,5%! Dati ITALIA 1990-2003

Dettagli

Cosa è possibile fare per risparmiare energia

Cosa è possibile fare per risparmiare energia PRATICHE DI RISPARMIO ENERGETICO DEGLI EDIFICI 17 aprile 2012 - Bologna Cosa è possibile fare per risparmiare energia Risparmiare e produrre energia: esempi pratici di interventi per farlo a casa propria

Dettagli

COMUNE DI CASTROFILIPPO PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE QUESTIONARIO PER I CITTADINI

COMUNE DI CASTROFILIPPO PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE QUESTIONARIO PER I CITTADINI PIA DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE Numero componenti famiglia : Dimensioni dell abitazione: metri quadrati calpestabili _ An o epoca di costruzione dell edificio: _ An di eventuali ristrutturazioni:

Dettagli

Edificio di classe :

Edificio di classe : ATTESTATO DI CERTIFICAZIONE ENERGETICA Edifici non residenziali 1. INFORMAZIONI GENERALI (1 Codice Certificato 2011_06_21-80016450480-001 Validità Riferimenti catastali Foglio: 16 Particella: 9,10,46,143

Dettagli

Idroearth Pompe di calore geotermiche per riscaldamento, raffrescamento, acqua calda

Idroearth Pompe di calore geotermiche per riscaldamento, raffrescamento, acqua calda Idroearth Pompe di calore geotermiche per riscaldamento, raffrescamento, acqua calda Il meglio a portata di mano Utilizziamo l energia che la terra ci regala UTILIZZARE IL CALORE RACCHIUSO NELLA TERRA

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI

LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI a) Premessa L incentivo fiscale per il risparmio energetico introdotto con la Finanziaria 2007 è paragonabile per grandi linee

Dettagli

La certificazione energetica degli edifici e l auditl energetico: l esperienza l Certiquality

La certificazione energetica degli edifici e l auditl energetico: l esperienza l Certiquality La certificazione energetica degli edifici e l auditl energetico: l esperienza l di Certiquality Ing. Matteo Locati Area Ambiente e Sicurezza Certiquality S.r.l. m.locati@certiquality.it Tel. 02 80 69

Dettagli

SCHEDA FAMIGLIA - Il Cittadino Consapevole

SCHEDA FAMIGLIA - Il Cittadino Consapevole SCHEDA FAMIGLIA - Il Cittadino Consapevole 2B- TETTO 2A TETTO 5- ILLUMINAZIONE 4B- CASSONETTO TAPPARELLA 1- PARETI 4A- SERRAMENTI 3A- PAVIMENTO 6- ELETTRODOMESTICI 7B- RISCALDAMENTO 3B- PAVIMENTO 7A- RISCALDAMENTO

Dettagli

QUESTIONARIO. 2. Puoi indicare i consumi termici ed elettrici della tua abitazione e/o i relativi costi?

QUESTIONARIO. 2. Puoi indicare i consumi termici ed elettrici della tua abitazione e/o i relativi costi? QUESTIONARIO A) Risparmio energetico e fonti rinnovabili nelle abitazioni residenziali. Indagine conoscitiva ai fini dello sviluppo del Piano d Azione per l Energia Sostenibile 1.Quale tipo di abitazione

Dettagli

FINANZIARIA CONDENSAZIONE UNA GUIDA ALLE DETRAZIONI FISCALI FINO AL 55% E SISTEMI SOLARI PER CALDAIE A

FINANZIARIA CONDENSAZIONE UNA GUIDA ALLE DETRAZIONI FISCALI FINO AL 55% E SISTEMI SOLARI PER CALDAIE A FINANZIARIA 2007 62401231 - SUPPLEMENTO I.R. AL N 4 DI CONOSCERE INSIEME - MAGGIO 2007 UNA GUIDA ALLE DETRAZIONI FISCALI FINO AL 55% PER CALDAIE A CONDENSAZIONE E SISTEMI SOLARI COSMOGAS, da oltre 30 anni

Dettagli

I riferimenti sono che ci pongono degli obiettivi da raggiungere sono:

I riferimenti sono che ci pongono degli obiettivi da raggiungere sono: INTRODUZIONE Questo opuscolo nasce dalla volontà dell Amministrazione Comunale di proseguire nelle azioni propositive per il risparmio energetico, e di rivolgere ai cittadini un riferimento per riflettere

Dettagli

COMPLESSO SCOLASTICO VALUSSI, UDINE ANALISI DELLE CRITICITA DI INVOLUCRO E IMPIANTO

COMPLESSO SCOLASTICO VALUSSI, UDINE ANALISI DELLE CRITICITA DI INVOLUCRO E IMPIANTO COMPLESSO SCOLASTICO VALUSSI, UDINE ANALISI DELLE CRITICITA DI INVOLUCRO E IMPIANTO 1 PROJECT WORK 1 REPORT RACCOLTA DATI Dati generali: Ubicazione dell edificio: via Francesco Petrarca n 19, Udine Anno

Dettagli

AMIANTO: LE POSSIBILI SOLUZIONI La fattibilità economica degli interventi

AMIANTO: LE POSSIBILI SOLUZIONI La fattibilità economica degli interventi Bologna, 26 novembre 2014 AMIANTO: LE POSSIBILI SOLUZIONI La fattibilità economica degli interventi Amianto ed energia: il problema e le possibili soluzioni per le aziende Incontro tematico per le aziende

Dettagli

IL NUOVO CONTO TERMICO

IL NUOVO CONTO TERMICO IL NUOVO CONTO TERMICO Secondo il Decreto Ministeriale del 28/12/2012 G.U. n 1 del 2 gennaio 2013 Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica

Dettagli

SunergySOL soluzioni per l energia ENERGETICO PER LE NOSTRE ABITAZIONI 11/04/2013

SunergySOL soluzioni per l energia ENERGETICO PER LE NOSTRE ABITAZIONI 11/04/2013 SunergySOL soluzioni per l energia RISPARMIO ENERGETICO PER LE NOSTRE ABITAZIONI 11/04/2013 L agenda Perché le nostre case hanno costi energetici elevati? L importanza della diagnosi energetica Nuove energie

Dettagli

Osservatorio SosTariffe.it Riscaldamento - La classificazione energetica degli edifici marzo 2013

Osservatorio SosTariffe.it Riscaldamento - La classificazione energetica degli edifici marzo 2013 Osservatorio SosTariffe.it Riscaldamento - La classificazione energetica degli edifici marzo 2013 Analisi sul costo per riscaldare abitazioni con diverse classi energetiche nelle quattro principali aree

Dettagli

Programma Culturale Experimentdays Milano 2015 #xdaysmi15

Programma Culturale Experimentdays Milano 2015 #xdaysmi15 Programma Culturale Experimentdays Milano 2015 #xdaysmi15 Risparmiare energia collaborando A cura di Legambiente Risparmiare energia collaborando Le nuove offerte di riqualificazione energetica integrata

Dettagli

CERTIFICAZIONE ENERGETICA DI UN EDIFICIO ESISTENTE

CERTIFICAZIONE ENERGETICA DI UN EDIFICIO ESISTENTE 1 CERTIFICAZIONE ENERGETICA DI UN EDIFICIO ESISTENTE Caso in esame: Appartamento con impianto autonomo sito all ultimo piano di un condominio Roma, 17/05/2012 QUALI SONO GLI ELEMENTI NECESSARI PER OTTENERE

Dettagli

SOSTENIBILE DEL CONDOMINIO

SOSTENIBILE DEL CONDOMINIO LA RIQUALIFICAZIONE SOSTENIBILE DEL CONDOMINIO Lecco 21 aprile 2012 Milano BENESSERE ABITATIVO E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Isolamento dell involucro edilizio: risparmio energetico e benessere abitativo

Dettagli

RIDURRE I CONSUMI ENERGETICI SI PUO E CONVIENE

RIDURRE I CONSUMI ENERGETICI SI PUO E CONVIENE CONFERENZA PUBBLICA RIDURRE I CONSUMI ENERGETICI SI PUO E CONVIENE Prof. Giuliano Dall O 21 Ottobre 2009 Dipartimento di Scienza e Tecnologie dell Ambiente Costruito Building & Environment Science & Technology

Dettagli

impianti finanziamenti pratiche edilizie

impianti finanziamenti pratiche edilizie impianti finanziamenti pratiche edilizie GLI IMPIANTI schema di impianto a circolazione naturale a circuito semplice schema di impianto a circolazione naturale a circuito semplice con caldaia ausiliaria

Dettagli

Interventi sugli impianti di climatizzazione invernale ed estiva. Stima dei potenziali risparmi

Interventi sugli impianti di climatizzazione invernale ed estiva. Stima dei potenziali risparmi Interventi sugli impianti di climatizzazione invernale ed estiva. Stima dei potenziali risparmi Gianfranco Cellai DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE Il ruolo dell edificio e degli impianti Assicurare

Dettagli

Il progettista e la sfida delle riqualificazioni

Il progettista e la sfida delle riqualificazioni Il progettista e la sfida delle riqualificazioni Un esperienza virtuosa in Classe A Relatore: ing. Michele Sardi Edificio di partenza Classe G Edificio in fase di riqualificazione energetica Classe A Contenuti

Dettagli

Edifici ad alte prestazioni energetiche

Edifici ad alte prestazioni energetiche Edifici ad alte prestazioni energetiche Gli edifici della residenza il Sole sono progettati e costruiti secondo i più moderni standard in fatto di risparmio energetico e sfruttamento delle energie rinnovabili,

Dettagli

Riqualificazione energetica degli edifici esistenti Prof. Peter Erlacher Naturno (BZ)

Riqualificazione energetica degli edifici esistenti Prof. Peter Erlacher Naturno (BZ) Riqualificazione energetica degli edifici esistenti Prof. Peter Erlacher Naturno (BZ) La situazione edilizia in Italia è particolarmente anziana. Circa due terzi degli edifici esistenti sono antecedenti

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA

EFFICIENZA ENERGETICA EFFICIENZA ENERGETICA La strategia italiana per l'efficienza energetica arch. Mario NOCERA GREEN JOBS E NUOVE OPPORTUNITÀ DI SVILUPPO NELL AMBITODELL EFFICIENZA ENERGETICA: STRUMENTI, INNOVAZIONI E BUONE

Dettagli

MARCO MARESCOTTI POSA QUALIFICATA DEL SERRAMENTO. capitolo

MARCO MARESCOTTI POSA QUALIFICATA DEL SERRAMENTO. capitolo capitolo ATLANTE PPC FINESTRA QUALITA' CASACLIMA La filosofia verde non deve essere considerata una tendenza o una moda, ma una necessità comunitaria. Le scelte aziendali devono andare nella direzione

Dettagli

PROGETTO CASA FUTURA: SOLUZIONI INNOVATIVE PER GLI IMPIANTI. Sergio Montanari

PROGETTO CASA FUTURA: SOLUZIONI INNOVATIVE PER GLI IMPIANTI. Sergio Montanari PROGETTO CASA FUTURA: SOLUZIONI INNOVATIVE PER GLI IMPIANTI Sergio Montanari Ripartizione consumi energetici in casa Illuminazione 1% Cucina 4% Apparecchi elettrici 6% Acqua calda 12% Riscaldamento 77%

Dettagli

Soluzioni impiantistiche per una riqualificazione energetica degli edifici esistenti. Dott. Ing. Pietro Marforio

Soluzioni impiantistiche per una riqualificazione energetica degli edifici esistenti. Dott. Ing. Pietro Marforio Soluzioni impiantistiche per una riqualificazione energetica degli edifici esistenti Dott. Ing. Pietro Marforio Sistema edificio/impianto Per soddisfare il fabbisogno di energia termica di un edificio,

Dettagli

PRINCIPALI INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO: TECNOLOGIE EFFICIENTI SETTORE INDUSTIALE E CIVILE

PRINCIPALI INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO: TECNOLOGIE EFFICIENTI SETTORE INDUSTIALE E CIVILE PROGETTO STEEEP WORKSHOP: COME GESTIRE I CONSUMI ENERGETICI IN MODO EFFICIENTE: LO STRUMENTO DELLA CONTABILITA ENERGETICA PRINCIPALI INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO: TECNOLOGIE EFFICIENTI SETTORE INDUSTIALE

Dettagli

ALLEGATO C Audit energetico del corpo C

ALLEGATO C Audit energetico del corpo C ALLEGATO C Audit energetico del corpo C OSPEDALE DI MANZONI DI LECCO Via Dell Eremo, 9/11 Redatto da: Revisione Data 1 INDICE A1. ANAGRAFICA E DESCRIZIONE DELL EDIFICIO... 3 A1.1 GENERALITÀ... 3 A1.2 DESCRIZIONE

Dettagli

UN EDIFICIO A BASSO CONSUMO IN CLASSE A È ANCHE ISOLATO ACUSTICAMENTE? CONSIDERAZIONI SULL'ARGOMENTO E RISULTATI DI ALCUNE PROVE IN OPERA

UN EDIFICIO A BASSO CONSUMO IN CLASSE A È ANCHE ISOLATO ACUSTICAMENTE? CONSIDERAZIONI SULL'ARGOMENTO E RISULTATI DI ALCUNE PROVE IN OPERA Associazione Italiana di Acustica 36 Convegno Nazionale Torino, 10-12 giugno 2009 UN EDIFICIO A BASSO CONSUMO IN CLASSE A È ANCHE ISOLATO ACUSTICAMENTE? CONSIDERAZIONI SULL'ARGOMENTO E RISULTATI DI ALCUNE

Dettagli

TEST DI AUTOVALUTAZIONE Non valido ai fini dell abilitazione finale.

TEST DI AUTOVALUTAZIONE Non valido ai fini dell abilitazione finale. 5 Il fabbisogno di energia trasmissione Q h,tr di cui alla parte della UNITS 00:008 è funzione: Nella UNITS00 il coefficiente b tr di correzione dello scambio termico dipende: Il rendimento globale medio

Dettagli

Soluzioni progettuali e costruttive per il miglioramento dell efficienza energetica degli impianti. Massimiliano Vigolo

Soluzioni progettuali e costruttive per il miglioramento dell efficienza energetica degli impianti. Massimiliano Vigolo Soluzioni progettuali e costruttive per il miglioramento dell efficienza energetica degli impianti 2 Ambiti di intervento per il miglioramento dell efficienza Dispersioni dell involucro (coibentazione)

Dettagli

Impianti Solari Termici. Max Barzanti

Impianti Solari Termici. Max Barzanti Impianti Solari Termici Solare termico IL TERMINE INCLUDE SISTEMI DI RISCALDAMENTO DELL ACQUA E/O DELL ARIA (PER USI SANITARI E RISCALDAMENTO DI AMBIENTI) SIA DI TIPO ATTIVO CHE PASSIVO Alcuni dati. NEL

Dettagli

caldaia a gas modelli a condensazione e modelli ad alta efficienza

caldaia a gas modelli a condensazione e modelli ad alta efficienza 6 La caldaia a gas modelli a condensazione e modelli ad alta efficienza 47 Consigli generali Lo sapete che In media una famiglia italiana spende ogni anno circa 500 per il riscaldamento, che rappresenta

Dettagli

P.O.R. F.E.S.R. 2014-2020 SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI PER L EFFICIENZA ENERGETICA E L UTILIZZO DELLE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE

P.O.R. F.E.S.R. 2014-2020 SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI PER L EFFICIENZA ENERGETICA E L UTILIZZO DELLE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE P.O.R. F.E.S.R. 2014-2020 SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI PER L EFFICIENZA ENERGETICA E L UTILIZZO DELLE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE SOGGETTI DESTINATARI Le grandi, piccole e medie imprese ubicate nella Regione

Dettagli

Sistema di riscaldamento brevettato e realizzato con un polimero autoregolante che si riscalda al passaggio della corrente elettrica.

Sistema di riscaldamento brevettato e realizzato con un polimero autoregolante che si riscalda al passaggio della corrente elettrica. Sistema di riscaldamento brevettato e realizzato con un polimero autoregolante che si riscalda al passaggio della corrente elettrica. Può essere applicato: sottopavimento, sotto intonaco a parete e a soffitto.

Dettagli

Costruire con sole, vento, acqua

Costruire con sole, vento, acqua Costruire con sole, vento, acqua Il progetto D.A.R.E. BIO per un architettura sostenibile a Cecina La certificazione energetica degli edifici Roberto Bianco Cecina - 4 maggio 2006 DIRETTIVA EUROPEA SUL

Dettagli

Detrazione 55% Ed. Ottobre 2009

Detrazione 55% Ed. Ottobre 2009 1 AGEVOLAZIONE DEL 55% PER FINESTRE COMPRENSIVE DI INFISSI INDICE 2 CHI PUÒ BENEFICIARE DELL AGEVOLAZIONE CONDIZIONI BASE DEFINIZIONI TEMPI DELL INVESTIMENTO MISURA DELL AGEVOLAZIONE RIPARTO DELL AGEVOLAZIONE

Dettagli

Lo Specialista del Risparmio Energetico

Lo Specialista del Risparmio Energetico www.domotecnica.it Lo Specialista del Risparmio Energetico Abbina ed installa tutte le tecnologie, anche le più evolute ed innovative per il tuo benessere ed il Risparmio Energetico. Ti propone la combinazione

Dettagli

ISOPONTE 032. Il nuovo isolante che permette di guadagnare spazio all interno.

ISOPONTE 032. Il nuovo isolante che permette di guadagnare spazio all interno. ISOPONTE 032. Il nuovo isolante che permette di guadagnare spazio all interno. ISOPONTE apre nuovi orizzonti per le costruzioni in legno. Lo sviluppo di isolanti termici sempre più efficaci mette in discussione

Dettagli

C:E.T.A. Centro di Ecologia Teorica ed Applicata. ing. Elisa Nuzzo. Materiali e tecnologie innovative per l uso efficiente dell energia negli edifici

C:E.T.A. Centro di Ecologia Teorica ed Applicata. ing. Elisa Nuzzo. Materiali e tecnologie innovative per l uso efficiente dell energia negli edifici C:E.T.A. Centro di Ecologia Teorica ed Applicata Materiali e tecnologie innovative per l uso efficiente dell energia negli edifici Udine, mercoledì 08 luglio 2009 ing. Elisa Nuzzo Capitolo 1 Verso l efficienza

Dettagli

Modelli di calcolo per la certificazione energetica degli edifici parte 1

Modelli di calcolo per la certificazione energetica degli edifici parte 1 ENERGY MANAGER Modelli di calcolo per la certificazione energetica degli edifici parte 1 Ing. Antonio Mazzon Esempio: EDIFICIO RESIDENZIALE Edificio di tipo residenziale (2 pian1: categoria E1 del DPR

Dettagli

L energia in casa Efficienza energetica: comfort risparmio ambiente

L energia in casa Efficienza energetica: comfort risparmio ambiente Serata informativa L energia in casa Efficienza energetica: comfort risparmio ambiente Puoi rivolgerti allo Sportello Energia per ottenere informazioni su aspetti tecnici, economici e normativi in materia

Dettagli

Pannelli solari l ampiezza e la luminosità degli spazi interni camini di luce frangisole 10 cm di coibentazione e 4 cm di ventilazione

Pannelli solari l ampiezza e la luminosità degli spazi interni camini di luce frangisole 10 cm di coibentazione e 4 cm di ventilazione CENNI IN MATERIA DI RISPARMIO ENERGETICO casi studio Guglielmina Mutani e-mail: guglielmina.mutani@polito.it Guglielmina Mutani Progetto Scienza attiva 2009 1 ALCUNI ESEMPI SMARTHOUSE: PREFABBRICATA E

Dettagli

CALDAIE A CONDENSAZIONE

CALDAIE A CONDENSAZIONE Corso breve di aggiornamento tecnico IL CONTO TERMICO: INTERVENTI INCENTIVABILI, CONVENIENZA TECNICO-ECONOMICA E MODALITÀ DI ACCESSO Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con

Dettagli

ACQUA CALDA GRATIS ED ECOLOGICA SISTEMI SMART

ACQUA CALDA GRATIS ED ECOLOGICA SISTEMI SMART ACQUA CALDA GRATIS ED ECOLOGICA SISTEMI SMART Sistemi completi SMART per la produzione di Acqua Calda Sanitaria per la tua casa, per la tua attività. IL SOLARE TERMICO pag 3. GLI INCENTI pag 5. PANNELLO

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AGGIORNATA CON LA LEGGE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AGGIORNATA CON LA LEGGE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AGGIORNATA CON LA LEGGE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008 La legge finanziaria per il 2008 (legge 24 dicembre 2007, n. 244)

Dettagli

1. Come funziona un impianto solare termico?

1. Come funziona un impianto solare termico? ALLA SCOPERTA DELL ACQUA CALDA Tutto quello che avreste voluto sapere sul Solare Termico! 1. Come funziona un impianto solare termico? Il cuore del sistema è costituito dal collettore solare Superficie

Dettagli