GLI INTERVENTI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GLI INTERVENTI PER IL RISPARMIO ENERGETICO"

Transcript

1 GLI INTERVENTI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

2 LE DETRAZIONI FISCALI DEL 55% PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE NEL 2010 DISTRIBUZIONE DEL NUMERO DELLE RICHIESTE DI DETRAZIONE 2010 PER TIPOLOGIA DI INTERVENTO - Fonte ENEA

3 LE DETRAZIONI FISCALI DEL 55% PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE NEL 2010 RISPARMIO MEDIO PER TIPOLOGIA DI INTERVENTO SULL INVOLUCRO EDILIZIO - Fonte ENEA

4 LE DETRAZIONI FISCALI DEL 55% PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE NEL 2010 ANDAMENTO DEL VALORE DI COSTO MEDIO PER TIPOLOGIA DI INTERVENTO EFFETTUATO NEL PERIODO (VALORI ESPRESSI IN /KWh) - Fonte ENEA

5 LA DIAGNOSI ENERGETICA LA DIAGNOSI ENERGETICA È UNA PROCEDURA SISTEMATICA VOLTA A FORNIRE UN ADEGUATA CONOSCENZA DEL PROFILO DI CONSUMO ENERGETICO DI UN EDIFICIO O GRUPPO DI EDIFICI E AD INDIVIDUARE LE OPPORTUNITÀ DI RISPARMIO ENERGETICO SOTTO IL PROFILO COSTI- BENEFICI E RIFERIRE IN MERITO AI RISULTATI - D.Lgs. n /05/2008 LA DIAGNOSI ENERGETICA PREVEDE UNA SERIE DI ANALISI SUGLI ELEMENTI COSTITUTIVI DI UN EDIFICIO, EDILI E IMPIANTISTICI, PER RICAVARE I PARAMETRI CHE CARATTERIZZANO LA LORO QUALITÀ ENERGETICA. COMPITO DEL TECNICO CHE ESEGUE LA DIAGNOSI È INDIVIDUARE GLI ELEMENTI MALATI E DI STUDIARNE UNA CURA, CHE SIA EFFICACE SOTTO IL PROFILO DEI COSTI: QUESTO AVVIENE QUANDO I RISPARMI RIPAGANO I COSTI DELL INTERVENTO.

6 LA DIAGNOSI ENERGETICA SOPRALLUOGO CON TERMOCAMERA AD INFRAROSSI PER VALUTARE IL DISPENDIO ENERGETICO DELL EDIFICIO: (foto nella zona balconi) (foto in uno spigolo dell edificio) (foto verso finestrature di facciata) SULLA BASE DI QUESTO STUDIO È POSSIBILE PROPORRE IDONEE SOLUZIONI PER IL CONTENIMENTO DELLE DISPERSIONI ENERGETICHE

7 INTERVENTI AMMESI AL BENEFICIO FISCALE ISOLAMENTO PARETI 1. ISOLAMENTO DALL ESTERNO: EFFICACE PER ISOLARE BENE UN EDIFICIO. MOLTO CONVENIENTE QUANDO È PREVISTO RIFACIMENTO FACCIATA. 2. ISOLAMENTO DALL INTERNO: NON ECCESSIVAMENTE COSTOSO MA PROVOCA DIMINUZIONE SPAZIO E PUÒ NECESSITARE DI RISISTEMAZIONE RADIATORI, PRESE, INTERRUTTORI, etc. 3. ISOLAMENTO NELL INTERCAPEDINE: QUANDO LA PARETE CONTIENE UNA INTERCAPEDINE È POSSIBILE RIEMPIRLA CON MATERIALI ISOLANTI. PER CONSEGUIRE UN EFFETTIVO RISPARMIO ENERGETICO, AD OGNI INTERVENTO DI ISOLAMENTO DEVE CORRISPONDERE UNA NUOVA REGOLAZIONE DELL IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E CONDIZIONAMENTO.

8 INTERVENTI AMMESI AL BENEFICIO FISCALE ISOLAMENTO DELLE COPERTURE 1. COPERTURA PIANA: INTERVENTO DELICATO PERCHÉ NECESSITA DI ACCURATA IMPERMEABILIZZAZIONE. 2. SOTTOTETTO NON PRATICABILE: MEGLIO POSARE L ISOLANTE SUL PAVIMENTO DEL SOTTOTETTO. 3. SOTTOTETTO PRATICABILE: SI DEVE FISSARE L ISOLANTE PARALLELAMENTE ALLA PENDENZA DEL TETTO SE SI VUOLE UN AMBIENTE CONFORTEVOLE. 4. SOFFITTO ULTIMO PIANO: L ISOLANTE SI POSA DALL INTERNO SUL SOFFITTO DELL AMBIENTE DELL ULTIMO PIANO. ANCHE IN QUESTO CASO è CONSIGLIATO REGOLARE L IMPIANTO DI RISCALDAMENTO E CONDIZIONAMENTO DOPO AVER EFFETTUATO L INTERVENTO.

9 INTERVENTI AMMESI AL BENEFICIO FISCALE ISOLAMENTO DI SOLAI SU LOCALI NON RISCALDATI GLI APPARTAMENTI COSTRUITI SOPRA PORTICATI DISPERDONO CALORE ATTRAVERSO IL PAVIMENTO, ESSENDO A DIRETTO CONTATTO CON L AMBIENTE ESTERNO PIÙ FREDDO. ANCHE LE CANTINE ED I GARAGE BENEFICIANO INUTILMENTE DEGLI APPORTI DI CALORE PROVENIENTI DAI LOCALI SUPERIORI ABITATI E RISCALDATI. PER EVITARE QUESTI INCONVENIENTI BASTA ISOLARE IL SOFFITTO DEI LOCALI NON RISCALDATI E DEI PORTICATI.

10 PRINCIPALI MATERIALI ISOLANTI POLISTIRENE ESPANSO: Ottimo isolamento termico (l=0,032 0,037 W/m K) Ridotta massa volumica Sistema di origine sintetica Permeabilità al vapore acqueo Elevata stabilità dimensionale SUGHERO - FIBRA DI LEGNO: Isolamento termico (l=0,040-0,045 W/m K) Sistema naturale ed ecologico Elevata permeabilità al vapore Elevata resistenza meccanica a trazione e compressione LANA DI ROCCIA: Ottimo isolamento termico (l=0,036 W/m K) Ottimo isolamento acustico Sistema minerale Elevata permeabilità al vapore Buone resistenze meccaniche Incombustibile

11 INTERVENTI AMMESI AL BENEFICIO FISCALE ISOLAMENTI A CAPPOTTO

12 INTERVENTI AMMESI AL BENEFICIO FISCALE ISOLAMENTO DEL TETTO PIANO

13 INTERVENTI AMMESI AL BENEFICIO FISCALE ISOLAMENTO TETTO FALDE INCLINATE

14 INTERVENTI AMMESI AL BENEFICIO FISCALE ISOLAMENTO SOTTOTETTO

15 INTERVENTI AMMESI AL BENEFICIO FISCALE INFISSI CON ELEVATE PRESTAZIONI

16 INTERVENTI AMMESI AL BENEFICIO FISCALE INFISSI CON ELEVATE PRESTAZIONI 1. LEGNI LAMELLARI A BASSA DENSITÀ 2. PROFILO RIBASSATO 3. GUARNIZIONI IN LIAPRENE 4. CANALINA VETRO IN RESINA 5. VETRO DOPPIA CAMERA BASSO EMISSIVO 6. SOGLIA A TAGLIO TERMICO 7. GOCCIOLATOIO IN ALLUMINIO 8. COVER IN ALLUMINIO NON STRUTTURALE DA 68 E 92 mm, IN LEGNO E ALLUMINIO, PRESTAZIONI: U W FINO A 0,80 W/mq K

17 PROSPETTO INTERVENTI PER IL MIGLIORAMENTO DELLE PRESTAZIONI ENERGETICHE DEGLI EDIFICI VALUTAZIONE PER EDIFICI SITUATI IN ZONA E CONDOMINIO: Isolamento a cappotto delle pareti perimetrali Isolamento della copertura Installazione di serramenti con maggiori proprietà isolanti Spessore medio isolante da impiegare / 10 Isolamento primo solaio (su ambiente non riscaldato) Sostituzione generatore di calore con caldaia a condensazione COSTO Medio Materiale (euro/mq) Costo Medio manodopera (euro/mq) Risparmio energetico ottenibile (%, rispetto a prima dell intervento) Valori limite di trasmittanza per accedere alla detrazione fiscale (W/mq K) 0,27 0,24 1,8 0,30 /

18 IMPIANTI TERMICI CALDAIE A CONDENSAZIONE - LE CALDAIE A CONDENSAZIONE POSSIEDONO UN RENDIMENTO DEL %, SUPERIORE A QUELLO DELLE COSIDDETTE AD ALTE RENDIMENTO, OTTENUTO MEDIANTE IL RECUPERO DEL CALORE CONTENUTO NEI GAS USCENTI, NORMALMENTE DISPERSO NELL AMBIENTE. - I GAS VENGONO RAFFREDDATI FINO AL PUNTO DI CONDENSAZIONE DEL VAPORE ACQUEO IN ESSI CONTENUTO (PUNTO DI RUGIADA), USCENDO A UNA TEMPERATURA DI SOLI C.

19 IMPIANTI TERMICI CALDAIE A CONDENSAZIONE - LE CALDAIE A CONDENSAZIONE SFRUTTANO AL MASSIMO LE FONTI DI ENERGIA CONTRIBUENDO AL RISPARMIO ENERGETICO E ALLA RIDUZIONE DELLE EMISSIONI DI SOSTANZE NOCIVE. - SOSTITUENDO UNA CALDAIA TRADIZIONALE CON UNA A CONDENSAZIONE, È POSSIBILE OPTARE PER UNA DI POTENZA PARI AL 15 / 20% IN MENO. - SONO DISPONIBILI CALDAIE A CONDENSAZIONE A METANO, GPL, A GASOLIO E A LEGNA.

20 IMPIANTI TERMICI POMPE DI CALORE POMPA DI CALORE: DISPOSITIVO MECCANICO IN GRADO DI TRASFERIRE CALORE SOTTRATTO DA UNA SORGENTE FREDDA VERSO UNA SORGENTE CALDA PER REALIZZARE QUESTO TRASFERIMENTO (CONTRARIO ALLO SCAMBIO CHE AVVIENE IN NATURA È NECESSARIO FORNIRE UN LAVORO ESTERNO ES EC= EF+ES LA QUOTA DI ENERGIA RINNOVABILE È QUELLA SOTTRATTA ALLA SORGENTE FREDDA (ARIA, TERRENO, ACQUA)

21 LA CLASSIFICAZIONE PIÙ USATA PER LE POMPE DI CALORE È QUELLA CHE FA RIFERIMENTO AI TIPI DI SORGENTE (FREDDA E CALDA) TRA CUI AVVIENE LO SCAMBIO DI ENERGIA: ARIA ARIA ARIA ACQUA ACQUA ARIA ACQUA ACQUA / TERRA ACQUA ULTERIORE CLASSIFICAZIONE DIPENDE DALLE CARATTERISTICHE DI COSTRUZIONE/FUNZIONAMENTO: COMPATTA SPLIT MULTISPLIT INOLTRE SI DISTINGUONO IN: IMPIANTI TERMICI POMPE DI CALORE REVERSIBILI (caldo o freddo in alternanza) NON REVERSIBILI (solo caldo) POLIVALENTI (caldo e freddo contemporanei)

22 SOLARE TERMICO PANNELLI A CIRCOLAZIONE NATURALE PANNELLI A TUBI SOTTOVUOTO PANNELLI PIANI (totalmente o parzialmente integrati)

23 APPLICAZIONI SOLARE TERMICO INTEGRAZIONE RISCALDAMENTO A BASSA TEMPERATURA SOLA PRODUZIONE ACQUA CALDA SANITARIA

24 SOLARE TERMICO VANTAGGI: VELOCE RECUPERO INVESTIMENTO VELOCE INSTALLAZIONE SE ESISTE GIÀ PRODUZIONE CENTRALIZZATA ACS SVANTAGGI/DIFFICOLTÀ : VINCOLATO ALLA DISPONIBILITÀ DI SUPERFICIE SUL TETTO STUDIO DETTAGLIATO DELL OMBREGGIAMENTO

25 VILLETTA: STUDIO CASO TIPO LOCALITÀ = BOLOGNA TEMPERATURA MINIMA ESTERNA DI PROGETTO = -5 C UNITÀ IMMOBILIARI = 2 Costo energia SITUAZIONE ESISTENTE Metano 0,65 /m³ En. elettrica 0,24 /kwh VOLUME INTERO EDIFICIO = 550 mc SUPERFICIE UTILE = 180 mq Consumo annuo convenzionale di riferimento prima dell'intervento: Spesa annua di esercizio di riferimento : Stm³ metano 300 kwh en. el RAPPORTO DI FORMA S/V = 0,6

26 VILLETTA: STUDIO CASO TIPO STUDIO POSSIBILI INTERVENTI MIGLIORATIVI SOLUZIONE 1: GENERATORE A CONDENSAZIONE+REGOLAZIONE Descrizione Unità misura Quantità Importo Unitario Importo Parziale IVA % Totale IVA inclusa Valvola termostatica n radiatori 10 80,00 800,00 10% 880,00 Sostituzione generatore (condensazione) 30 kw n , ,00 10% 2750,00 Intubaggio camino esistente n 1 600,00 600,00 10% 660,00 Aggiornamento impianto elettrico n 1 100,00 100,00 10% 110,00 Importo totale degli interventi 4.000, ,00 SOLUZIONE 2: ISOLAMENTO A CAPPOTTO Descrizione Unità misura Quantità Importo Unitario Importo Parziale IVA % Totale IVA inclusa Cappotto m² 220 /m² 60, ,00 10% ,00 Importo totale degli interventi , ,00

27 VILLETTA: STUDIO CASO TIPO STUDIO POSSIBILI INTERVENTI MIGLIORATIVI SOLUZIONE 3: SOSTITUZIONE INFISSI Descrizione Unità misura Quantità Importo Unitario Importo Parziale IVA % Totale IVA inclusa Infissi in pvc con vetri bassoemissivi m² 25 /m² 290, ,00 10% 7.975,00 Importo totale degli interventi 7.250, ,00

28 VILLETTA: STUDIO CASO TIPO INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO: SOLUZIONE 1: GEN. A CONDENSAZIONE+REGOLAZIONE Costo di realizzazione 4.400,00 SOLUZIONE 2: ISOLAMENTO A CAPPOTTO Costo di realizzazione ,00 Consumo annuo convenzionale dopo l'intervento: Stm³ metano 300 kwh en. el. Consumo annuo convenzionale dopo l'intervento: Stm³ metano 300 kwh en. el. Spesa annua di esercizio: 1.502,00 Spesa annua di esercizio: 1.372,00 Risparmio annuo sui costi dell energia: 845,00 Risparmio annuo sui costi dell energia: 975,00 Risparmio percentuale: 36,00% Risparmio percentuale: 41,54% Tempo di ritorno dell investimento: 5,2 anni Tempo di ritorno dell investimento: 14,9 anni

29 VILLETTA: STUDIO CASO TIPO INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO: SOLUZIONE 3: SOSTITUZIONE INFISSI Costo di realizzazione 7.975,00 Consumo annuo convenzionale dopo l'intervento: Stm³ metano 300 kwh en. el. Spesa annua di esercizio: 2.022,00 Risparmio annuo sui costi dell energia: 325,00 Risparmio percentuale: 13,85% Tempo di ritorno dell investimento: 24,5 anni

30 VILLETTA: STUDIO CASO TIPO VALUTAZIONE ECONOMICA CON DETRAZIONE FISCALE 65%: INTERVENTO 1 CON AGEVOLAZIONE FISCALE 65% (GEN. A CONDENSAZIONE+REGOLAZIONE) Costo totale di realizzazione: 4.400,00 INTERVENTO 2 CON AGEVOLAZIONE FISCALE 65% (ISOLAMENTO A CAPPOTTO) Costo totale di realizzazione: ,00 Importo detraibile con 65%: 2.860,00 Importo detraibile con 65%: 9.438,00 Detrazione ammissibile in 10 ANNI 2.860,00 Detrazione ammissibile in 10 ANNI 9.438,00 Spesa netta: 1.540,00 Spesa netta: 5.082,00 Spesa annua di esercizio: 1.502,00 Spesa annua di esercizio: 1372,00 Risparmio annuo sui costi dell energia: 845,00 Risparmio annuo sui costi dell energia: 975,00 Tempo di ritorno dell investimento 1,82 anni Tempo di ritorno dell investimento 5,21 anni

31 VILLETTA: STUDIO CASO TIPO VALUTAZIONE ECONOMICA CON DETRAZIONE FISCALE 65%: INTERVENTO 3 CON AGEVOLAZIONE FISCALE 65% (SOSTITUZIONE INFISSI) Costo totale di realizzazione: 7.975,00 Importo detraibile con 65%: 5.183,75 Detrazione ammissibile in 10 ANNI 5.183,75 Spesa netta: 2.791,25 Spesa annua di esercizio: 2.022,00 Risparmio annuo sui costi dell energia: 325,00 Tempo di ritorno dell investimento 8,59 anni

32 ALTRI INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO Installazione pannelli solari per produzione acs VILLETTA UNIFAMILIARE ABITATA DA 3/4 PERSONE: CONSUMO STIMATO ACS = circa 200 l/g LOCALITÀ = BOLOGNA SITUAZIONE 1: CON CALDAIA A METANO PER RISCALDAMENTO E PRODUZIONE ACS TEMPERATURA MINIMA ESTERNA DI PROGETTO = -5 C Costo energia Metano 0,65 /m³ En. elettrica 0,24 /kwh UNITÀ IMMOBILIARI = 1 VOLUME LORDO RISCALDATO = 690 mc Consumo annuo convenzionale di riferimento prima dell'intervento per consumo acs: Spesa annua di esercizio di riferimento : 315 Stm³ metano 0 kwh en. el SUPERFICIE UTILE = 168 mq SITUAZIONE 2: CON BOILER ELETTRICO PER PRODUZIONE ACS RAPPORTO DI FORMA S/V = 0,56 Costo energia Metano 0,65 /m³ En. elettrica 0,24 /kwh Consumo annuo convenzionale di riferimento prima dell'intervento: Spesa annua di esercizio di riferimento : 0 Stm³ metano 2850 kwh en. el. 684

33 ALTRI INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO Installazione pannelli solari per produzione acs Descrizione Unità misura Quantità Importo Unitario Importo Parziale IVA % Totale IVA inclusa Pannelli solari (4,68 mq superficie) n ,00 10% 3.080,00 Boiler 300 lt n 1 800,00 800,00 10% 880,00 Allacci elettrici/idraulici n 1 800,00 800,00 10% 880,00 Importo totale degli interventi 4.400, ,00

34 ALTRI INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO SOLUZIONE 1 : INSTALLAZIONE PANNELLI SOLARI CON CALDAIA A METANO PER RISC. E PROD. ACS (copertura pari al 70%) Costo di realizzazione 4.840,00 Consumo annuo convenzionale dopo l'intervento: Spesa annua di esercizio: 61,75 95 Stm³ metano 0 kwh en. el. INTERVENTO CON AGEVOLAZIONE FISCALE 65% Costo totale di realizzazione: 4.840,00 Importo detraibile con 65%: 3.146,00 Detrazione ammissibile in 10 ANNI 3.146,00 Spesa netta: 1.694,00 Risparmio annuo sui costi dell energia: 143,00 Spesa annua di esercizio: 61,75 Risparmio percentuale: 70% Risparmio annuo sui costi dell energia: 143,00 Tempo di ritorno dell investimento: 33,8 anni Tempo di ritorno dell investimento 11,8 anni

35 ALTRI INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO SOLUZIONE 2 : INSTALLAZIONE PANNELLI SOLARI CON BOILER ELETTRICO PER PROD. ACS (copertura pari al 70%) Costo di realizzazione INTERVENTO CON AGEVOLAZIONE FISCALE 65% Costo totale di realizzazione: 4.840,00 Consumo annuo convenzionale dopo l'intervento: 0 Stm³ metano 855 kwh en. el. Importo detraibile con 65%: 3.146,00 Detrazione ammissibile in 10 ANNI 3.146,00 Spesa annua di esercizio: 205,2 Spesa netta: 1.694,00 Risparmio annuo sui costi dell energia: 478,8 Spesa annua di esercizio: 205,2 Risparmio percentuale: 70% Risparmio annuo sui costi dell energia: 478,8 Tempo di ritorno dell investimento: 10,1 anni Tempo di ritorno dell investimento 3,54 anni

36 CONDOMINIO: STUDIO CASO TIPO LOCALITÀ = BOLOGNA TEMPERATURA MINIMA ESTERNA DI PROGETTO = -5 C NUMERO APPARTAMENTI = 20 VOLUME INTERO EDIFICIO = 7000 mc SUPERFICIE UTILE = 1600 mq RAPPORTO DI FORMA S/V = 0,4

37 CONDOMINIO: STUDIO CASO TIPO SOLUZIONE 1: Generatore a condensazione+regolazione+contabilizzazione Descrizione Unità misura Quantità Importo Unitario Importo Parziale IVA % Totale IVA inclusa Valvola termostatica + Ripartitore (via radio) n radiatori , ,00 10% ,00 Riptetitori trasmissione dati n 4 800, ,00 10% 3.520,00 Sostituzione generatore (condensazione) 200 kw n , ,00 10% ,00 Sistemazione centrale termica (componenti) n , ,00 10% 2.200,00 Intubaggio camino esistente n , ,00 10% 3.850,00 Aggiornamento impianto elettrico n , ,00 10% 1.650,00 Sistema filtrazione acqua + prodotto anticrostante n 1 800,00 800,00 10% 880,00 Delta costo - Pompa con inverter n 1 800,00 800,00 10% 880,00 Importo totale degli interventi , ,00 Spesa m. a condomino 3.090,00

38 CONDOMINIO: STUDIO CASO TIPO SOLUZIONE 2: Isolamento a cappotto Descrizione Unità misura Quantit à Importo Unitario Importo Parziale IVA % Totale IVA inclusa Cappotto m² 1800 /m² 60, ,00 10% ,00 Importo totale degli interventi , ,00 Spesa m. a condomino 5.400,00

39 CONDOMINIO: STUDIO CASO TIPO VALUTAZIONE SITUAZIONE ESISTENTE: SITUAZIONE ESISTENTE Costo energia Metano 0,65 /m³ En. elettrica 0,24 /kwh Consumo annuo convenzionale di riferimento prima dell'intervento: Spesa annua di esercizio di riferimento : Stm³ metano kwh en. el ,00

40 CONDOMINIO: STUDIO CASO TIPO INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO: SOLUZIONE 1: GEN. A CONDENSAZIONE+REGOLAZ+CONTABILIZZAZIONE Costo di realizzazione ,00 SOLUZIONE 2: ISOLAMENTO A CAPPOTTO Costo di realizzazione ,00 Consumo annuo convenzionale dopo l'intervento: Stm³ metano 921 kwh en. el. Consumo annuo convenzionale dopo l'intervento: Stm³ metano kwh en. el. Spesa annua di esercizio: ,64 Spesa annua di esercizio: ,20 Risparmio annuo sui costi dell energia: 8.159,36 Risparmio annuo sui costi dell energia: ,80 Risparmio percentuale: 29,07% Risparmio percentuale: 41,35% Tempo di ritorno dell investimento: 8,3 anni Tempo di ritorno dell investimento: 10,2 anni

41 CONDOMINIO: STUDIO CASO TIPO VALUTAZIONE ECONOMICA CON DETRAZIONE FISCALE 65%: INTERVENTO 1 CON AGEVOLAZIONE FISCALE 65% (GEN. A CONDENSAZIONE+REGOLAZIONE) Costo di realizzazione: ,00 INTERVENTO 2 CON AGEVOLAZIONE FISCALE 65% (ISOLAMENTO A CAPPOTTO) Costo totale di realizzazione: ,00 Importo detraibile con 65%: ,00 Importo detraibile con 65%: ,00 Detrazione ammissibile (per condominio) in 10 ANNI ,00 Detrazione ammissibile (per condominio) in 10 ANNI ,00 Spesa netta: ,00 Spesa netta: ,00 Spesa annua di esercizio: ,64 Spesa annua di esercizio: ,20 Risparmio annuo sui costi dell energia: 8.159,36 Risparmio annuo sui costi dell energia: ,80 Tempo di ritorno dell investimento 2,92 anni Tempo di ritorno dell investimento 3,58 anni

42 CAPANNONE INDUSTRIALE: STUDIO CASO TIPO LOCALITÀ = BOLOGNA TEMPERATURA MINIMA ESTERNA DI PROGETTO = -5 C TIPOLOGIA EDILIZIA = EDIFICIO INDUSTRIALE Costo energia SITUAZIONE ESISTENTE Metano 0,65 /m³ En. elettrica 0,24 /kwh VOLUME INTERO EDIFICIO = mc SUPERFICIE UTILE = mq Consumo annuo convenzionale di riferimento prima dell'intervento: Spesa annua di esercizio di riferimento : Stm³ metano 0 kwh en. el RAPPORTO DI FORMA S/V = 0,5

43 CAPANNONE INDUSTRIALE: STUDIO CASO TIPO STUDIO POSSIBILI INTERVENTI MIGLIORATIVI ISOLAMENTO COPERTURA Descrizione Unità misura Quantità Importo Unitario Importo Parziale IVA % Totale IVA inclusa Isolamento m² /m² 20, ,00 10% ,00 Importo totale degli interventi , ,00

44 CAPANNONE INDUSTRIALE: STUDIO CASO TIPO INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO: ISOLAMENTO TETTO INTERVENTO CON AGEVOLAZIONE FISCALE 65% Costo di realizzazione ,00 Consumo annuo convenzionale dopo l'intervento: Spesa annua di esercizio: ,00 Risparmio annuo sui costi dell energia: Stm³ metano 0 kwh en. el ,00 Risparmio percentuale: 26.67% Costo totale di realizzazione: ,00 Importo detraibile con 65%: ,00 Detrazione ammissibile in 10 ANNI per interventi su involucro edilizio ,00 Spesa netta: ,00 Spesa annua di esercizio: ,00 Risparmio annuo sui costi dell energia: 7.800,00 Tempo di ritorno dell investimento: 12,1 anni Tempo di ritorno dell investimento 4,44 anni

45 Le imprese del Club Eccellenza Energetica di OMEGA S.r.l. di OMEGA ASSOCIATI società cooperativa RAGIONE SOCIALE:OMEGA S.r.l. SEDE: Via Isonzo n. 14/ CASALECCHIO DI RENO (BO) Tel / Fax Web: RAGIONE SOCIALE: OMEGA ASSOCIATI società cooperativa SEDE: Via Isonzo n. 14/ CASALECCHIO DI RENO (BO) Tel / Fax Web: ING. LUCA LANDI Risparmio energetico? Benvenuto nel Club!

AZIONI DI RISPARMIO TERMICO

AZIONI DI RISPARMIO TERMICO AZIONI DI RISPARMIO TERMICO La maggior parte degli edifici esistenti sono caratterizzati da elevati consumi termici, sia a causa delle dispersioni di calore per trasmissione attraverso le pareti, i tetti,

Dettagli

INTERVIENI sull edificio e sull impianto e SOSTITUISCI gli elettrodomestici approfittando delle detrazioni fiscali

INTERVIENI sull edificio e sull impianto e SOSTITUISCI gli elettrodomestici approfittando delle detrazioni fiscali INTERVIENI sull edificio e sull impianto e SOSTITUISCI gli elettrodomestici approfittando delle detrazioni fiscali Se devi effettuare degli interventi di ristrutturazione dell edificio e se la caldaia

Dettagli

Audit energetico. La villetta bifamiliare. 24/06/2013

Audit energetico. La villetta bifamiliare. 24/06/2013 Audit energetico. La villetta bifamiliare. 24/6/213 Figura 1. Prospetto est (sinistra) e vista sud-ovest (destra). Figura 2. Pianta piano terra (sinistra) e piano primo (destra): indicate con tratteggio

Dettagli

Comune di Bologna Regione Emilia Romagna

Comune di Bologna Regione Emilia Romagna Comune di Bologna Regione Emilia Romagna Risultati delle diagnosi energetiche dei supercondominio di via Cividali/via Pasubio Versione definitiva- Ottobre 2015 Redazione a cura di La ESCo del Sole srl

Dettagli

TRAINING THE TRAINERS

TRAINING THE TRAINERS TRAINING THE TRAINERS Presentazione e verifica del TOOLKIT Toolkit.1. Potenzialità di riduzione dei consumi energetici sull edilizia residenziale, costo degli interventi ed esempi concreti. ing. Anna Benetti

Dettagli

Lavori intelligenti per il risparmio energetico

Lavori intelligenti per il risparmio energetico Città di San Donà di Piave Assessorato all Ambiente SPORTELLO ENERGIA Lavori intelligenti per il risparmio energetico SOLARE TERMICO Un impianto a collettori solari (anche detto a pannelli solari termici

Dettagli

MERCOLEDI 26 GIUGNO 2013

MERCOLEDI 26 GIUGNO 2013 Comune di Mirano Provincia di Venezia MERCOLEDI 26 GIUGNO 2013 LE LEGGI DELLA FISICA E DELLA TERMODINAMICA CI INSEGNANO CHE IL CALORE VA DA UN CORPO PIU CALDO AD UNO PIU FREDDO 20 C 26 C LO SCAMBIO

Dettagli

LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA

LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA San Giovanni in Persiceto, 11 giugno 2014 Studio Tecnico Co.Pro.Ri LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA RIFERIMENTI NORMATIVI DETRAZIONI FISCALI 65% Legge 296/2006 e ss.mm.

Dettagli

Tetto isolato e ventilato. Tutti questi interventi possono beneficiare delle detrazioni fiscali del 55%.

Tetto isolato e ventilato. Tutti questi interventi possono beneficiare delle detrazioni fiscali del 55%. 1. Diagnosi energetica La prima cosa da fare è ovviamente la diagnosi energetica dell edificio, sia sotto il profilo energetico che del comfort ambientale. La diagnosi dell edificio è necessaria per valutare

Dettagli

Comune di Bologna Regione Emilia Romagna

Comune di Bologna Regione Emilia Romagna Comune di Bologna Regione Emilia Romagna Risultati delle diagnosi energetiche sul condominio di via Saffi n 2, 4 e 6 Versione definitiva- Ottobre 2015 Redazione a cura di La ESCo del Sole srl Documento

Dettagli

Comune di Bologna Regione Emilia Romagna

Comune di Bologna Regione Emilia Romagna Comune di Bologna Regione Emilia Romagna Risultati delle diagnosi energetiche sul condominio di via Mercadante 2 e 4 Versione definitiva- Ottobre 2015 Redazione a cura di La ESCo del Sole srl Documento

Dettagli

Gli ambiti di intervento

Gli ambiti di intervento Le imprese del Club Eccellenza Energetica di OMEGA S.r.l. di OMEGA ASSOCIATI società cooperativa RAGIONE SOCIALE:OMEGA S.r.l. DATA DI COSTITUZIONE: Bologna 23/01/2006 SEDE: Via Isonzo n. 14/3 40033 CASALECCHIO

Dettagli

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SU EDIFICI ESISTENTI

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SU EDIFICI ESISTENTI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SU EDIFICI ESISTENTI Premessa Da una recente ricerca risulta che circa 3 su 4 delle abitazioni italiane sono state costruite prima del 1976, anno in cui per la

Dettagli

WE EEN Wizard of the Environment: the Enterprise Europe Network. Energinnova. Casi pratici di ristrutturazioni energetiche degli edifici

WE EEN Wizard of the Environment: the Enterprise Europe Network. Energinnova. Casi pratici di ristrutturazioni energetiche degli edifici WE EEN Wizard of the Environment: the Enterprise Europe Network Casi pratici di ristrutturazioni energetiche degli edifici Polo Tecnologico per l Energia Energinnova Padova, 11/10/2013 Eurosportello del

Dettagli

Individuazione edificio e unità tipologica

Individuazione edificio e unità tipologica SCHEDA 1 Individuazione edificio e unità tipologica Diagnostica Fotografia e descrizione stato di fatto Fotografia Fotografia Descrizione stato di fatto Descrizione stato di fatto Il condominio è stato

Dettagli

DIAGNOSI ENERGETICA QUARTIER SAN PAOLO QUARTIER SAN PAOLO ANNI 60

DIAGNOSI ENERGETICA QUARTIER SAN PAOLO QUARTIER SAN PAOLO ANNI 60 DIAGNOSI ENERGETICA QUARTIER SAN PAOLO QUARTIER SAN PAOLO ANNI 60 ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA (APE) ASSEGNA UNA CLASSE ENERGETICA ALL EDIFICIO E SERVE PER LOCARE/VENDERE UNA PORZIONE O UN EDIFICIO

Dettagli

Individuazione edificio e unità tipologica

Individuazione edificio e unità tipologica Individuazione edificio e unità tipologica Diagnostica SCHEDA 1 Fotografia e descrizione stato di fatto Fotografia Fotografia Descrizione stato di fatto L edificio è stato costruito nel 1958, è caratterizzato

Dettagli

VERIFICA ENERGETICA CLUB ECCELLENZA ENERGETICA CNA

VERIFICA ENERGETICA CLUB ECCELLENZA ENERGETICA CNA CLUB ECCELLENZA ENERGETICA CNA Committente Indirizzo Comune sig. Via.. Monte San Pietro edificio Villetta composta da 2 unità immobiliari e 2 piani fuori terra, costruito negli anni 70. Involucro Pareti

Dettagli

Individuazione edificio e unità tipologica

Individuazione edificio e unità tipologica SCHEDA 1 Individuazione edificio e unità tipologica Diagnostica Fotografia e descrizione stato di fatto Fotografia Identificazione tipo collocata al piano 6, caratterizzata da: - superficie: 100 m - millesimi

Dettagli

Guida per un efficace isolamento termico della casa

Guida per un efficace isolamento termico della casa 1. PERCHÉ ISOLARE E QUALI I VANTAGGI Per poter rispondere a pieno alla domanda e comprenderne i contenuti è importante innanzitutto fornire la definizione di isolamento termico. Per isolamento termico

Dettagli

Trasmittanza termica (U)

Trasmittanza termica (U) Centro Innovazione per la Sostenibilità Ambientale Telefono/fax: 0534521104 http://centrocisa.it/ email : cisa@comune.porrettaterme.bo.it L isolamento degli edifici: un esempio dell applicazione degli

Dettagli

PROGETTARE UN EDIFICIO IN CLASSE A

PROGETTARE UN EDIFICIO IN CLASSE A SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED PROGETTARE UN EDIFICIO IN CLASSE A 24 febbraio 2010 BRESCIA INQUADRAMENTO DEL SITO 2 INQUADRAMENTO DEL SITO 3 INQUADRAMENTO DELL INTERVENTO 4 BORGO DI VILLA ASTORI TORRE

Dettagli

CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI SECONDO Dlgs 192/05 E Dlgs 311/06 AGEVOLAZIONI DELLE FINANZIARIE 2007 E 2008 INTERVENTI SU EDIFICI ESISTENTI

CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI SECONDO Dlgs 192/05 E Dlgs 311/06 AGEVOLAZIONI DELLE FINANZIARIE 2007 E 2008 INTERVENTI SU EDIFICI ESISTENTI CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI SECONDO Dlgs 192/05 E Dlgs 311/06 AGEVOLAZIONI DELLE FINANZIARIE 2007 E 2008 INTERVENTI SU EDIFICI ESISTENTI Ing. Roberto Bussolino (matr. 6406X ord. Ingegneri di

Dettagli

A scuola di cappotto. relatori. arch. igor panciera ing. davide fraccaro arch. marina tenace

A scuola di cappotto. relatori. arch. igor panciera ing. davide fraccaro arch. marina tenace A scuola di cappotto relatori arch. igor panciera ing. davide fraccaro arch. marina tenace isolare è diverso da impermeabilizzare consumi automobile vs consumi abitazione cosa significa impermeabilizzare?

Dettagli

E LE INSIEME PER UN RISPARMIO GLOBALE

E LE INSIEME PER UN RISPARMIO GLOBALE LA RETE D IMPRESA con E LE AZIENDE PARTNER INSIEME PER UN RISPARMIO GLOBALE E LE AZIENDE PARTNER Operano con un esperienza trentennale su specifici campi del proprio settore di competenza. Dall installazione

Dettagli

STUDIO TECNICO CHIAVAZZA. dott. ing. Sergio CHIAVAZZA dott. arch. Laura CHIAVAZZA dott. arch. Paolo FOP

STUDIO TECNICO CHIAVAZZA. dott. ing. Sergio CHIAVAZZA dott. arch. Laura CHIAVAZZA dott. arch. Paolo FOP STUDIO TECNICO CHIAVAZZA dott. ing. Sergio CHIAVAZZA dott. arch. Laura CHIAVAZZA dott. arch. Paolo FOP Via Capello, 30-10098 RIVOLI (TO) Tel. 011/9589435 - Fax. 011/9789730 E-mail: studio.chiavazza@gmail.com

Dettagli

CO.ABI Società Cooperativa Sede: Via Cavour, 3 48018 Faenza Tel. 0546.26028 Fax. 0546.680085 email coabi@coabi.it - P.

CO.ABI Società Cooperativa Sede: Via Cavour, 3 48018 Faenza Tel. 0546.26028 Fax. 0546.680085 email coabi@coabi.it - P. CO.ABI Società Cooperativa Sede: Via Cavour, 3 48018 Faenza Tel. 0546.26028 Fax. 0546.680085 email coabi@coabi.it - P.iva 0065241039 QUALI SERVIZI AI SOCI? L'indagine conoscitiva le preferenze dei soci

Dettagli

Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti. Ponti termici e Serramenti. Novembre 2011

Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti. Ponti termici e Serramenti. Novembre 2011 Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti Ponti termici e Serramenti Novembre 2011 Cosa sono i ponti termici I Ponti Termici sono punti o zone dove il comportamento termico dell edificio è diverso

Dettagli

Centro Innovazione per la Sostenibilità Ambientale

Centro Innovazione per la Sostenibilità Ambientale Centro Innovazione per la Sostenibilità Ambientale Telefono/fax: 0534521104 http://centrocisa.it/ email : cisa@comune.porrettaterme.bo.it Pianoro 13 giugno 2007 L isolamento degli edifici: un esempio dell

Dettagli

Valvole termostatiche per termosifoni

Valvole termostatiche per termosifoni Valvole termostatiche per termosifoni La valvola termostatica è un dispositivo, che installato sui radiatori (termosifoni), permette di regolare il flusso di acqua calda. In base alla temperatura che si

Dettagli

Arch. Olivia Carone Milano, Casa dell Energia, 27 novembre 2014

Arch. Olivia Carone Milano, Casa dell Energia, 27 novembre 2014 «Condominio, nuove sfide per una gestione professionale dell immobile» Il Protocollo CasaClima e CasaClima R Certificazione di Qualità Arch. Olivia Carone Milano, Casa dell Energia, 27 novembre 2014 Il

Dettagli

Incentivi e proposte operative disponibili per gli edifici di Bologna. Sabato 19 ottobre 2013

Incentivi e proposte operative disponibili per gli edifici di Bologna. Sabato 19 ottobre 2013 Workshop aperto alla cittadinanza e alle imprese di Bologna Organizzato da: Con i l supporto del Comune di Bologna nell ambito dell attuazione del Piano d Azione per l Energia Sostenibile RISPARMIARE ENERGIA

Dettagli

VOLUME 1 PARTE GENERALE

VOLUME 1 PARTE GENERALE VOLUME 1 PARTE GENERALE CAPITOLO 12 ALLEGATO F ALLEGATO F - Foglio raccolta dati per la certificazione energetica di un appartamento relativo a DOCET 2 GENERALI Dati generali Codice certificato*: Validità*:

Dettagli

Le valutazioni energetiche dalle stime convenzionali alla situazione reale. Situazione del parco edilizio Nazionale

Le valutazioni energetiche dalle stime convenzionali alla situazione reale. Situazione del parco edilizio Nazionale RECUPERO ENERGETICO NELL EDILIZIA EDILIZIA SOCIALE Le valutazioni energetiche dalle stime convenzionali alla situazione reale Biella 19, 20 Novembre 2009 Ing. Biagio Di Pietra Dipartimento TER Unità SIST

Dettagli

Detrazioni fiscali. -Ristrutturazione edilizia (50%) -Riqualificazione energetica (65%)

Detrazioni fiscali. -Ristrutturazione edilizia (50%) -Riqualificazione energetica (65%) Detrazioni fiscali -Ristrutturazione edilizia (50%) -Riqualificazione energetica (65%) Interventi di carattere impiantistico -50%- Manutenzione ordinaria: Opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione

Dettagli

Individuazione edificio e unità tipologica

Individuazione edificio e unità tipologica SCHEDA 1 Individuazione edificio e unità tipologica Diagnostica Fotografia e descrizione stato di fatto Fotografia Identificazione Descrizione stato di fatto L edificio si sviluppa su 15 piani fuori terra

Dettagli

DIAGNOSI ENERGETICA: IL PRIMO PASSO VERSO L EFFICIENZA

DIAGNOSI ENERGETICA: IL PRIMO PASSO VERSO L EFFICIENZA DIAGNOSI ENERGETICA: IL PRIMO PASSO VERSO L EFFICIENZA Ing. Pascale Virginia studio_ing.pascale@libero.it http://certificazioneenergetica.myblog.it http://impiantifotovoltaici.myblog.it/ http://acustica.myblog.it/

Dettagli

Come finanziare l'intervento integrato di risparmio energetico? Il Toolkit per gli amministratori

Come finanziare l'intervento integrato di risparmio energetico? Il Toolkit per gli amministratori Come finanziare l'intervento integrato di risparmio energetico? Il Toolkit per gli amministratori Arch. Giorgio Schultze Presidente La Esco del Sole Srl Il bilancio energetico del territorio di Bologna,

Dettagli

Contesto di riferimento. Descrizione

Contesto di riferimento. Descrizione EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI CONTENUTI: Contesto di riferimento. Descrizione delle tecnologie. Interventi sull involucro. Interventi sui dispositivi di illuminazione.

Dettagli

Questionario di consapevolezza

Questionario di consapevolezza Questionario di consapevolezza Il presente questionario è stato ideato come strumento per permettere al cittadino di acquisire consapevolezza sulle prestazioni energetiche di massima della propria abitazione.

Dettagli

Check list degli interventi in materia di risparmio energetico e fonti rinnovabili

Check list degli interventi in materia di risparmio energetico e fonti rinnovabili Check list degli interventi in materia di risparmio energetico e fonti rinnovabili Protocollo n P.d.C. n D.I.A. n Progettista: Proprietario: Edificio: situato in: Tipologia di intervento Nuova costruzione

Dettagli

KLIMAHOUSE PUGLIA Convegno CasaClima Ridare valore, ridare futuro

KLIMAHOUSE PUGLIA Convegno CasaClima Ridare valore, ridare futuro KLIMAHOUSE PUGLIA Convegno CasaClima Ridare valore, ridare futuro Esempio di CasaClima A Nature: dettagli e costi OBIETTIVI DA RAGGIUNGERE PER LA CERTIFICAZIONE "CASACLIMA A" Efficienza dell involucro

Dettagli

ENERGIA CHECK-UP. energetico CASA. I love my. house. Contatta l Energy Manager Girasole per fissare un sopralluogo presso la Tua casa

ENERGIA CHECK-UP. energetico CASA. I love my. house. Contatta l Energy Manager Girasole per fissare un sopralluogo presso la Tua casa CHECK-UP energetico CASA I love my house Contatta l Energy Manager Girasole per fissare un sopralluogo presso la Tua casa Livello globale di efficienza energetica Esistono diverse soluzioni tecniche per

Dettagli

STUDIO DI FATTIBILIA CIRCOLO MONTE ADONE

STUDIO DI FATTIBILIA CIRCOLO MONTE ADONE 2009 STUDIO DI FATTIBILIA CIRCOLO MONTE ADONE Arch. Riccardo Giacobazzi CISA Centro Innovazione per la Sostenibilità Ambientale 15/09/2009 INDICE Introduzione... pag. 3 Analisi energetica della struttura.....pag.

Dettagli

CHECK LIST PROGETTO ENERGETICO

CHECK LIST PROGETTO ENERGETICO P.G. Comune di Montorfano Provincia di Como Area Tecnica - Ufficio Tecnico CHECK LIST PROGETTO ENERGETICO (allegato obbligatorio alla relazione tecnica di cui all art. 28 della L. 10/91 come definita dall

Dettagli

VADEMECUM NUOVI SERVIZI ENERGETICI

VADEMECUM NUOVI SERVIZI ENERGETICI VADEMECUM NUOVI SERVIZI ENERGETICI irpef - 55% DIAGNOSI ENERGETICA CERTIFICAZIONE ENERGETICA PRATICA SGRAVI FISCALI 1 LA DIAGNOSI ENERGETICA COS È: La Diagnosi Energetica è una relazione tecnica che analizza

Dettagli

LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI La spesa economica per il riscaldamento dell abitazione incide notevolmente sul bilancio familiare. A seconda dell epoca di costruzione dell edificio, le strutture

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELLA PROPOSTA DI PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI TRE EDIFICI SPERIMENTALI AD USO RESIDENZIALE A

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELLA PROPOSTA DI PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI TRE EDIFICI SPERIMENTALI AD USO RESIDENZIALE A RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELLA PROPOSTA DI PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI TRE EDIFICI SPERIMENTALI AD USO RESIDENZIALE A DIVERSA PRESTAZIONE ENERGETICA Dicembre 2007 1/4 PROPOSTA DI PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

EFFICIENTAMENTO DELL INVOLUCRO EDILIZIO

EFFICIENTAMENTO DELL INVOLUCRO EDILIZIO Gorle, 27 maggio 2013 EFFICIENTAMENTO DELL INVOLUCRO EDILIZIO RELATORE: Fabio Gandossi Assistente ufficio tecnico SOCIETA : Ressolar s.r.l. PRINCIPALI ATTIVITÀDIRESSOLAR Impianti fotovoltaici Impianti

Dettagli

ALLEGATO A. Tecnologie di utilizzo delle fonti rinnovabili, ove presenti. (23) Tipologia di sistemi per l utilizzazione delle fonti rinnovabili:..

ALLEGATO A. Tecnologie di utilizzo delle fonti rinnovabili, ove presenti. (23) Tipologia di sistemi per l utilizzazione delle fonti rinnovabili:.. ATTESTATO DI QUALIFICAZIONE ENERGETICA (dati riferiti alla situazione successiva agli interventi) Dati generali (1) Ubicazione dell edificio:. (2) Anno di costruzione:.. (3) Proprietà dell edificio:..

Dettagli

RISCALDARE e RISPARMIARE. calcolo del fabbisogno termico degli edifici

RISCALDARE e RISPARMIARE. calcolo del fabbisogno termico degli edifici RISCALDARE e RISPARMIARE calcolo del fabbisogno termico degli edifici RISCALDARE e RISPARMIARE CALCOLO APPROSSIMATIVO DEL FABBISOGNO TERMICO IN FUNZIONE DELLA TIPOLOGIA EDILIZIA DELLA ZONA CLIMATICA DELLE

Dettagli

L efficienza energetica in edilizia La cura dei particolari

L efficienza energetica in edilizia La cura dei particolari L efficienza energetica in edilizia La cura dei particolari L edificio energeticamente efficiente, deve nascere già dal progetto architettonico orientamento dimensionamento delle superfici trasparenti

Dettagli

ALLEGATO 1 INTERVENTI AMMISSIBILI -

ALLEGATO 1 INTERVENTI AMMISSIBILI - ALLEGATO 1 INTERVENTI AMMISSIBILI - A. INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE COMPLESSIVA DELL EDIFICIO...2 A) VALORI LIMITE...2 B) COSTI AMMISSIBILI...3 C) CONTENUTO DELL ASSEVERAZIONE...3 B. INTERVENTI SU STRUTTURE

Dettagli

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SOSTITUZIONE SERRAMENTI DETRAZIONE 55%: istruzioni per l uso

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SOSTITUZIONE SERRAMENTI DETRAZIONE 55%: istruzioni per l uso INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SOSTITUZIONE SERRAMENTI DETRAZIONE 55%: istruzioni per l uso È stato finalmente pubblicato il decreto che contiene le istruzioni definitive e complete relative

Dettagli

Impianti termici integrati: solare, caldaie a condensazione, biomasse, pompe di calore

Impianti termici integrati: solare, caldaie a condensazione, biomasse, pompe di calore Dipartimento di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Padova Impianti termici integrati: solare, caldaie a condensazione, biomasse, pompe di calore Simulazioni dinamiche per la gestione ottimale

Dettagli

Dott. Giuseppe Abello Amministratore EGA Sistemi www.egasistemi.it

Dott. Giuseppe Abello Amministratore EGA Sistemi www.egasistemi.it Dott. Giuseppe Abello Amministratore EGA Sistemi www.egasistemi.it Gli attuali consumi energetici degli edifici Il consumo di energia per il riscaldamento, per l acqua calda sanitaria e per il raffrescamento

Dettagli

SINTESI DELLE DISPOSIZIONI DI LEGGE riguardanti gli INTERVENTI PER IL RISPARMIO ENERGETICO E LE DETRAZIONI 55%:

SINTESI DELLE DISPOSIZIONI DI LEGGE riguardanti gli INTERVENTI PER IL RISPARMIO ENERGETICO E LE DETRAZIONI 55%: aggiornamento del 13/5/2008 SINTESI DELLE DISPOSIZIONI DI LEGGE riguardanti gli INTERVENTI PER IL RISPARMIO ENERGETICO E LE DETRAZIONI 55%: NORME PRINCIPALI DI RIFERIMENTO: - Legge n. 296/2006 (legge Finanziaria

Dettagli

ALLEGATO F. - combustibile utilizzato: gas metano gasolio GPL teleriscaldamento olio combustibile energia elettrica biomassa altro

ALLEGATO F. - combustibile utilizzato: gas metano gasolio GPL teleriscaldamento olio combustibile energia elettrica biomassa altro ALLEGATO F Scheda informativa per interventi di cui all articolo 1, comma 345, limitatamente agli interventi di sostituzione di finestre comprensive di infissi in singole unità immobiliari e 346 della

Dettagli

RISPARMIARE SUL COSTO DEL RISCALDAMENTO. Strumenti non distruttivi per edifici esistenti

RISPARMIARE SUL COSTO DEL RISCALDAMENTO. Strumenti non distruttivi per edifici esistenti «Poco importa se in un secchio con molti buchi (le nostre abitazioni) inserisco dell acqua di colore bianco (energia tradizionale) o verde (proveniente da fonti rinnovabili); è importantissimo, prima ancora

Dettagli

LA LEGGE FINANZIARIA 2008: agevolazioni tributarie alle imprese

LA LEGGE FINANZIARIA 2008: agevolazioni tributarie alle imprese LA LEGGE FINANZIARIA 2008: agevolazioni tributarie alle imprese Andrea Zattarin - IMQ Chi è IMQ L Istituto Italiano del Marchio di Qualità è un Ente senza fini di lucro IMQ è un Ente di terza parte Mission:

Dettagli

VOLUME 1 PARTE GENERALE

VOLUME 1 PARTE GENERALE VOUME 1 PARTE GENERAE CAPITOO 12 AEGATO E AEGATO E - Foglio raccolta dati per la certificazione energetica di un edificio relativo a DOCET 2 GENERAI Dati generali Codice certificato*: Validità*: Riferimenti

Dettagli

DIAGNOSI E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE

DIAGNOSI E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE Convegno DIAGNOSI E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE Ferrara, Castello Estense, Sala Imbarcadero - 20 giugno 2008 VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI ENERGETICHE DEGLI EDIFICI ESISTENTI

Dettagli

PROGETTARE UN EDIFICIO IN CLASSE A

PROGETTARE UN EDIFICIO IN CLASSE A SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED PROGETTARE UN EDIFICIO IN CLASSE A 27 gennaio 2010 PAVIA INQUADRAMENTO DEL SITO 2 INQUADRAMENTO DEL SITO 3 INQUADRAMENTO DELL INTERVENTO 4 STATO DI FATTO PROGETTO INQUADRAMENTO

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA EDIFICI PUBBLICI COMUNE DI CAVRIAGO. Azienda Casa Emilia-Romagna di Reggio Emilia

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA EDIFICI PUBBLICI COMUNE DI CAVRIAGO. Azienda Casa Emilia-Romagna di Reggio Emilia RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA EDIFICI PUBBLICI COMUNE DI CAVRIAGO CENTRO CULTURALE MUNICIPIO SCUOLA CINEMA PALESTRA SCUOLA ALLOGGI SOCIALI SCUOLA CASA PROTETTA Soluzione - La riqualificazione energetica

Dettagli

IL RISPARMIO ENERGETICO E LE ENERGIE RINNOVABILI IN EDILIZIA

IL RISPARMIO ENERGETICO E LE ENERGIE RINNOVABILI IN EDILIZIA MARCO FIORESE Questo è il marchio che identifica le imprese del Settore Casa aderenti alla Convenzione promossa dalla Camera di Commercio di Varese tra Associazioni di categoria e dei consumatori che definisce

Dettagli

MIGLIORIAMO IL CONFORT ABITATIVO E IL RISPARMIO

MIGLIORIAMO IL CONFORT ABITATIVO E IL RISPARMIO MIGLIORIAMO IL CONFORT ABITATIVO E IL RISPARMIO Chi siamo La Building Solution s.r.l. è nata dalla quindicinale esperienza tecnica dei soci fondatori nel settore delle costruzioni edili. La professionalità

Dettagli

Classe Energetica A ISONZO. residenza. Via Isonzo n. 4/B Nova Milanese (MB) www.gruppodigregorio.com - e Mail gruppodigregorio@gmail.

Classe Energetica A ISONZO. residenza. Via Isonzo n. 4/B Nova Milanese (MB) www.gruppodigregorio.com - e Mail gruppodigregorio@gmail. Classe Energetica A residenza ISONZO Via Isonzo n. 4/B Nova Milanese (MB) www.gruppodigregorio.com - e Mail gruppodigregorio@gmail.com PREMESSA In un edificio edificato intorno agli anni 70/80 con un ottima

Dettagli

MENO CONSUMI PIU LAVORO Un progetto di riqualificazione energetica e architettonica dei condomini 11 settembre 2014

MENO CONSUMI PIU LAVORO Un progetto di riqualificazione energetica e architettonica dei condomini 11 settembre 2014 Un progetto di riqualificazione energetica e architettonica dei condomini IL TEMA DELL ENERGIA GLI EDIFICI NAZIONALI SPRECANO MOLTA ENERGIA IL TASSO DI EFFICIENZA ENERGETICA MEDIO DEGLI EDIFICI RESIDENZIALI

Dettagli

COPIA IN VISIONE LA NUOVA SOLUZIONE ENERGETICA PER IL CONDOMINIO: L INVESTIMENTO REDDITIZIO

COPIA IN VISIONE LA NUOVA SOLUZIONE ENERGETICA PER IL CONDOMINIO: L INVESTIMENTO REDDITIZIO linea CONDOMINI LA NUOVA SOLUZIONE ENERGETICA PER IL CONDOMINIO: L INVESTIMENTO REDDITIZIO RISCALDAMENTO CLIMATIZZAZIONE ENERGIE ALTERNATIVE LO STATO SOSTIENE IL 55% DEI COSTI. L IMPORTO RESTANTE SI RIPAGA

Dettagli

GLI EDIFICI SONO LA 1 FORMA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE COSTO PER IL RISCALDAMENTO DI UN EDIFICIO

GLI EDIFICI SONO LA 1 FORMA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE COSTO PER IL RISCALDAMENTO DI UN EDIFICIO GLI EDIFICI SONO LA 1 FORMA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE COSTO PER IL RISCALDAMENTO DI UN EDIFICIO Si valuta tramite un indice di prestazione energetica, EPi, definito come: L unità di misura indicata, kwh/(m²

Dettagli

CHECKUP ENERGETICO VILLETTA

CHECKUP ENERGETICO VILLETTA VILLETTA Committente Indirizzo Comune Mario Rossi Via Garibaldi Bologna Premessa Su richiesta del committente è stata eseguito il seguente checkup energetico su villetta bifamiliare. Obiettivi L audit

Dettagli

ALLEGATO B Audit energetico del corpo B

ALLEGATO B Audit energetico del corpo B ALLEGATO B Audit energetico del corpo B OSPEDALE MANZONI DI LECCO Via Dell Eremo, 9/11 Redatto da: Revisione Data 1 INDICE A1. ANAGRAFICA E DESCRIZIONE DELL EDIFICIO... 3 A1.1 GENERALITÀ... 3 A1.2 DESCRIZIONE

Dettagli

SCHEDA FAMIGLIA - Il Cittadino Consapevole

SCHEDA FAMIGLIA - Il Cittadino Consapevole SCHEDA FAMIGLIA - Il Cittadino Consapevole 2B- TETTO 2A TETTO 5- ILLUMINAZIONE 4B- CASSONETTO TAPPARELLA 1- PARETI 4A- SERRAMENTI 3A- PAVIMENTO 6- ELETTRODOMESTICI 7B- RISCALDAMENTO 3B- PAVIMENTO 7A- RISCALDAMENTO

Dettagli

BANDO "100 Comuni Sostenibili "_Raggruppamento Viganò_Comune di Bulciago Scheda di aggiornamento degli audit energetici per edificio

BANDO 100 Comuni Sostenibili _Raggruppamento Viganò_Comune di Bulciago Scheda di aggiornamento degli audit energetici per edificio BANDO "100 Comuni Sostenibili "_Raggruppamento Viganò_Comune di Bulciago Scheda di aggiornamento degli audit energetici per edificio 0 - SOGGETTO RILEVATORE Società che effettua l'audit energetico Persona

Dettagli

INFORMA ENERGIA per un FUTURO sostenibile. Dott. ssa Borghi Anna

INFORMA ENERGIA per un FUTURO sostenibile. Dott. ssa Borghi Anna INFORMA ENERGIA per un FUTURO sostenibile Dott. ssa Borghi Anna Sommario Perché parlare di energia? L audit energetico degli edifici comunali Cos è la certificazione energetica? La riqualificazione energetica

Dettagli

Soluzioni impiantistiche per ristrutturazioni edilizie e riqualificazioni energetiche. Ing Giovanni Di Giacomo

Soluzioni impiantistiche per ristrutturazioni edilizie e riqualificazioni energetiche. Ing Giovanni Di Giacomo Soluzioni impiantistiche per ristrutturazioni edilizie e riqualificazioni energetiche Ing Giovanni Di Giacomo Giovanni.digiacomo7@tin.it g.digiacomo@pec.ording.roma.it 1 Ristrutturazioni edilizie Tipologia

Dettagli

4RI: RIQUALIFICARE RINNOVARE RECUPERARE RICOSTRUIRE

4RI: RIQUALIFICARE RINNOVARE RECUPERARE RICOSTRUIRE RISPARMIO ENERGETICO UN OPPORTUNITA DI CRESCITA PER L EDILIZIA DI OGGI E DI DOMANI 4RI: RIQUALIFICARE RINNOVARE RECUPERARE RICOSTRUIRE L INTERVENTO DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI ESISTENTI

Dettagli

La certificazione energetica degli edifici e l auditl energetico: l esperienza l Certiquality

La certificazione energetica degli edifici e l auditl energetico: l esperienza l Certiquality La certificazione energetica degli edifici e l auditl energetico: l esperienza l di Certiquality Ing. Matteo Locati Area Ambiente e Sicurezza Certiquality S.r.l. m.locati@certiquality.it Tel. 02 80 69

Dettagli

Smart Up. CORSO DI FORMAZIONE L AQUILA 23 Novembre 2015

Smart Up. CORSO DI FORMAZIONE L AQUILA 23 Novembre 2015 Smart Up Vulnerable Consumer Empowerment in a Smart Meter World CORSO DI FORMAZIONE L AQUILA 23 Novembre 2015 Università dell Aquila 23 Novembre 2015 Seminario Tirocinio Indiretto «La povertà energetica:

Dettagli

Programma Culturale Experimentdays Milano 2015 #xdaysmi15

Programma Culturale Experimentdays Milano 2015 #xdaysmi15 Programma Culturale Experimentdays Milano 2015 #xdaysmi15 Risparmiare energia collaborando A cura di Legambiente Risparmiare energia collaborando Le nuove offerte di riqualificazione energetica integrata

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA (1)

EFFICIENZA ENERGETICA (1) Tutti gli incentivi per i cittadini: - La detrazione fiscale del 55% per rinnovabili e risparmio energetico nelle abitazioni - Il Conto Energia per il Fotovoltaico - La tariffa omnicomprensiva e i certificati

Dettagli

PALAZZINE - CONDOMINI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

PALAZZINE - CONDOMINI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA PALAZZINE - CONDOMINI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Gent.le Amministratore, l attenzione verso il risparmio energetico e il comfort domestico sono diventati prioritari per tutti noi e sono una presa di coscienza

Dettagli

SCHEDA TECNICA N.1 - DATI GENERALI DELL'EDIFICIO

SCHEDA TECNICA N.1 - DATI GENERALI DELL'EDIFICIO SCHEDA TECNICA N.1 - DATI GENERALI DELL'EDIFICIO UBICAZIONE AUDIT ENERGETICO COMUNE DI PRATOLA PELIGNA (AQ) Denominazione edificio: MUNICIPIO : Via Circonvalazione Occidentale Comune: Pratola Peligna Prov.

Dettagli

Il Progetto RigenerAzione Sintesi della Ricerca ICIE Ing. Sandra Dei Svaldi

Il Progetto RigenerAzione Sintesi della Ricerca ICIE Ing. Sandra Dei Svaldi Il Progetto RigenerAzione Sintesi della Ricerca ICIE Ing. Sandra Dei Svaldi 25 giugno 2014, EIRE, Milano Ricerca e Sviluppo Quattro le azioni in cui si sostanzia l obiettivo strategico di attivare e rendere

Dettagli

CERTIFICAZIONE ENERGETICA COMUNE DI.. PROVINCIA DI.

CERTIFICAZIONE ENERGETICA COMUNE DI.. PROVINCIA DI. CERTIFICAZIONE ENERGETICA COMUNE DI.. PROVINCIA DI. Informazioni generali Comune di: xxx Tipologia dell edificio: xxx Sito in: xxx Concessione edilizia n. xxxx del xxxx Classificazione dell edificio: xxxx

Dettagli

Studio di fattibilità

Studio di fattibilità COMUNE DI FALERNA Piazza Municipio 1-88042 Falerna (Prov. di Catanzaro) AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE DI LAVORI PUBBLICI AVENTI AD OGGETTO LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA ED ESECUTIVA, L ESECUZIONE DEGLI INTERVENTI

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II LE POMPE DI CALORE NEGLI EDIFICI A QUASI ZERO ENERGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II LE POMPE DI CALORE NEGLI EDIFICI A QUASI ZERO ENERGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA POLITECNICA E DELLE SCIENZE DI BASE DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, EDILE E AMBIENTALE CORSO DI STUDI IN INGEGNERIA PER L AMBIENTE E IL TERRITORIO

Dettagli

Termoregolazione e Contabilizzazione: opportunità incentivi risultati. 29 settembre 2012 Ing. Marco VIEL

Termoregolazione e Contabilizzazione: opportunità incentivi risultati. 29 settembre 2012 Ing. Marco VIEL Termoregolazione e Contabilizzazione: opportunità incentivi risultati. LE PRIME FORME DI INQUINAMENTO Si può dire che l inquinamento dell aria ad opera dell uomo risale alla scoperta del fuoco quando ha

Dettagli

Politiche locali per l efficienza negli edifici

Politiche locali per l efficienza negli edifici Politiche locali per l efficienza negli edifici LO STRUMENTO DEL REGOLAMENTO EDILIZIO Giuliano Dall O Direttore Associazione Rete Punti Energia Milano Giovedi 11 novembre 2004 Centro Congressi Palazzo

Dettagli

Il parco edilizio residenziale italiano

Il parco edilizio residenziale italiano LA RIQUALIFICAZIONE DEL PARCO EDILIZIO NAZIONALE E LE DIRETTIVE EUROPEE SULL EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI Fiera Milano 7 maggio 2014 Riqualificare il parco edilizio residenziale: aspetti energetici

Dettagli

RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE

RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE Riqualificare il patrimonio, contenere e ottimizzare la spesa Federico Della Puppa Università IUAV di Venezia Theorema sas Bergamo, 13 dicembre 2013 Imparare a farsi le giuste

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI

LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI a) Premessa L incentivo fiscale per il risparmio energetico introdotto con la Finanziaria 2007 è paragonabile per grandi linee

Dettagli

PROBIS SUPPORTARE GLI APPALTI PUBBLICI DI SOLUZIONI EDILIZIE INNOVATIVE

PROBIS SUPPORTARE GLI APPALTI PUBBLICI DI SOLUZIONI EDILIZIE INNOVATIVE Il presente documento non è un documento ufficiale ma una traduzione non certificata messa a disposizione per facilitare la comprensione degli scopi del progetto. Per i dettagli ufficiali si prega di consultare

Dettagli

Impianti Solari Termici. Max Barzanti

Impianti Solari Termici. Max Barzanti Impianti Solari Termici Solare termico IL TERMINE INCLUDE SISTEMI DI RISCALDAMENTO DELL ACQUA E/O DELL ARIA (PER USI SANITARI E RISCALDAMENTO DI AMBIENTI) SIA DI TIPO ATTIVO CHE PASSIVO Alcuni dati. NEL

Dettagli

Classe CasaClima GOLD < 10 kwh/m 2 a. Nuova Scuola Primaria a 15 classi Edificio a impatto zero. Comune di Monteveglio (BO)

Classe CasaClima GOLD < 10 kwh/m 2 a. Nuova Scuola Primaria a 15 classi Edificio a impatto zero. Comune di Monteveglio (BO) Classe CasaClima GOLD < 10 kwh/m 2 a Nuova Scuola Primaria a 15 classi Edificio a impatto zero Comune di Monteveglio (BO) UBICAZIONE Provincia: Comune: via: Coordinate (lat., long.): Altitudine: Bologna

Dettagli

Gli interventi di efficienza energetica e gli standard di riferimento per la riduzione dei consumi energetici

Gli interventi di efficienza energetica e gli standard di riferimento per la riduzione dei consumi energetici Gli interventi di efficienza energetica e gli standard di riferimento per la riduzione dei consumi energetici Arch. Francesco Ricchiuto Direttore Tecnico Filca Cooperative Mostra Convegno Expoconfort Fiera

Dettagli

La certificazione energetica degli edifici e l audit energetico: il caso di Milano. Ing. Matteo Locati Area Ambiente e Sicurezza Certiquality

La certificazione energetica degli edifici e l audit energetico: il caso di Milano. Ing. Matteo Locati Area Ambiente e Sicurezza Certiquality La certificazione energetica degli edifici e l audit energetico: il caso di Milano Ing. Matteo Locati Area Ambiente e Sicurezza Certiquality Vergato (BO) 9 Giugno 2007 Presentazione di Certiquality Cenni

Dettagli

22/04/2013. La tenuta all aria non significa impermeabilità al vapore!!!

22/04/2013. La tenuta all aria non significa impermeabilità al vapore!!! La tenuta all aria di un edificio si ottiene mediante la messa in pratica di accorgimenti per evitare infiltrazioni d aria e fuoriuscite di calore. Le conseguenze della mancanza di tenuta all'aria sono:

Dettagli