CONDIZIONI DEFINITIVE COME MODIFICATE E AGGIORNATE AL 15 LUGLIO 2011 CREDIT AGRICOLE CIB FINANCIAL PRODUCTS (GUERNSEY) LTD

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONDIZIONI DEFINITIVE COME MODIFICATE E AGGIORNATE AL 15 LUGLIO 2011 CREDIT AGRICOLE CIB FINANCIAL PRODUCTS (GUERNSEY) LTD"

Transcript

1 DI SEGUITO È RIPORTATO IN LINGUA ITALIANA IL CONTENUTO DEI FINAL TERMS (CD. CONDIZIONI DEFINITIVE), APPLICABILE AI CERTIFICATI DI SEGUITO INDIVIDUATI, FERMO RESTANDO CHE: (I) IL TESTO DI LINGUA INGLESE PREVARRÀ IN CASO DI EVENTUALE DIVERGENZA CON, OD OMISSIONI NELLA, PRESENTE TRADUZIONE, (II) AI SENSI DELLA VIGENTE NORMATIVA APPLICABILE IN MATERIA DI PROSPETTI, NON SUSSISTE ALCUN OBBLIGO DI EFFETTUARE, OVVERO CONSEGNARE, LA PRESENTE AI POTENZIALI INVESTITORI, NÉ DI TRASMETTERLA AD ALCUNA AUTORITÀ, (III) LA PRESENTE TRADUZIONE È EFFETTUATA ESCLUSIVAMENTE AL FINE DI AGEVOLARE LA LETTURA DA PARTE DEI POTENZIALI INVESTITORI DEL TESTO IN LINGUA INGLESE DEI FINAL TERMS REDATTI AI SENSI DELL ARTICOLO 5.4 DELLA DIRETTIVA SUI PROSPETTI (COME DI SEGUITO DEFINITA), E, IN TAL SENSO, (IV) I POTENZIALI INVESTITORI SONO INVITATI, AI FINI DI AVERE UNA INFORMATIVA COMPLETA SULL'EMITTENTE E SULL OFFERTA DEGLI STRUMENTI FINANZIARI, DI SEGUITO INDIVIDUATI, A LEGGERE ATTENTAMENTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEI MENZIONATI FINAL TERMS E NEL PROSPETTO DI BASE (COME DI SEGUITO DEFINITO) ED OGNI ULTERIORE DOCUMENTAZIONE DI SEGUITO INDICATA. IL TESTO DI LINGUA INGLESE DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE COSTITUISCE L UNICO DOCUMENTO VINCOLANTE PER L EMITTENTE NEI CONFRONTI DEI DETENTORI DEI CERTIFICATI. L EMITTENTE NON SI ASSUME ALCUNA RESPONSABILITÀ IN MERITO ALLA CORRETTEZZA DELLE INFORMAZIONI INSERITE NELLA PRESENTE TRADUZIONE RISPETTO AI TERMINI PRESENTI NEI FINAL TERMS. LA PRESENTE TRADUZIONE NON PUÒ ESSERE DISTRIBUITA SEPARATAMENTE DAI FINAL TERMS NÈ PER ALTRI SCOPI CHE NON RIENTRINO ESPRESSAMENTE NELL IPOTESI SOPRA INDICATA. CONDIZIONI DEFINITIVE COME MODIFICATE E AGGIORNATE AL 15 LUGLIO 2011 CREDIT AGRICOLE CIB FINANCIAL PRODUCTS (GUERNSEY) LTD (costituita secondo il diritto di Guernsey) Programma per l Emissione di Warrant e Certificati garantito incondizionatamente e irrevocabilmente da Crédit Agricole Corporate and Investment Bank (costituita secondo il diritto francese) Emissione fino a Certificati PARTE A - CONDIZIONI CONTRATTUALI I termini qui utilizzati sono quelli definiti come tali ai fini delle Condizioni stabilite nel Prospetto di Base del 27 aprile 2011 e relative integrazioni, che insieme costituiscono un prospetto di base ai fini della Direttiva 2003/71/CE, modificata dalla Direttiva 2010/73/CE (la Direttiva Modificativa 2010 PD ) (la Direttiva sui Prospetti ). Il presente documento costituisce le - 1 -

2 Condizioni Definitive dei Certificati in esso descritti ai sensi dell articolo 5.4 della Direttiva sui Prospetti e va letto unitamente al Prospetto di Base e ai relativi supplementi. Le informazioni complete su Crédit Agricole CIB Financial Products (Guernsey) Limited (l Emittente ) e Crédit Agricole Corporate and Investment Bank (il Garante ) e l offerta dei Certificati sono disponibili solo nella combinazione delle presenti Condizioni Definitive con il Prospetto di Base e relativi supplementi. Il Prospetto di Base è disponibile in visione presso il sito web della Borsa Valori del Lussemburgo (www.bourse.lu) nonché presso la sede legale di Crédit Agricole Corporate and Investment Bank. Inoltre, è possibile ottenere copie gratuite del medesimo presso l ufficio specificato degli Agenti dei Certificati. Qualsiasi richiamo alle Condizioni enumerate nel presente documento, s intende rivolto al Regolamento della relativa serie di Certificati. Inoltre, le parole ed espressioni definite in tale Regolamento assumeranno lo stesso significato nelle Condizioni Definitive, fintantoché esse siano riferite a detta serie di Certificati, salvo quanto diversamente ed esplicitamente disposto altrove. Le caratteristiche da specificare riguardo a tale Serie sono le seguenti: DISPOSIZIONI GENERALI 1 Emittente: Crédit Agricole CIB Financial Products (Guernsey) Limited 2 Garante: Crédit Agricole Corporate and Investment Bank 3 Dealer: Crédit Agricole Corporate and Investment Bank 4 Numero di serie dei Certificati: Numero di tranche delle Serie 1 6 Eventuale consolidamento dei Certificati con i Certificati delle serie esistenti: No 7 Numero complessivo dei Certificati delle Serie: 8 Numero complessivo dei Certificati della Tranche: Fino a , in base all esito dell offerta. Si anticipa che l Ammontare Aggregato Finale dei Certificati che verranno emessi alla Data di Emissione sarà pubblicato sul sito del Garante ( alla o in coincidenza della Data di Emissione. Fino a , in base all esito dell offerta. Si anticipa che l Ammontare Aggregato Finale dei Certificati che verranno emessi alla Data di Emissione sarà pubblicato sul sito del Garante ( alla o in coincidenza della Data di Emissione. 9 Descrizione dei Certificati: Share Linked Certificati (Certificati legati alle azioni) 10 Data di Emissione: 5 settembre

3 11 Prezzo di Emissione: EURO 100 per Certificato 12 Importo nominale: EURO 100 per Certificato 13 Lotto minimo di negoziazione: Ammissibile 1 Certificato DISPOSIZIONI RELATIVE AGLI INTERESSI 14 Date di pagamento degli interessi: Per Data t di pagamento degli interessi (dove t assume il valore da 1 a 2), s intende una qualsiasi delle seguenti date, (oppure, qualora tale data non sia un Giorno lavorativo, il Giorno lavorativo successivo): Data 1 di Pagamento degli Interessi = 5 settembre 2012 e Data 2 di Pagamento degli Interessi = 5 settembre Ai fini dei Certificati, per Data t di Registrazione (dove t assume il valore da 1 a 2), s intende una qualsiasi delle seguenti date, (oppure, qualora tale data non sia un Giorno lavorativo, il Giorno lavorativo successivo): Data 1 di Registrazione = 4 settembre 2012 e Data 2 di Registrazione = 4 settembre 2013, nella quale l Emittente determina i Portatori di Certificati legittimati a ricevere i pagamenti previsti ai sensi dei Certificati. Le Date di Registrazione possono essere modificate come richiesto da Borsa Italiana S.p.A. al fine di ottenere l'ammissione alla quotazione dei Certificati, o dopo, secondo le circostanze. 15 Tasso di interesse: Il premio é 4% dell importo nominale. Ogni riferimento a interesse e data di pagamento dell interesse deve essere inteso con riferimento a premio e data di pagamento del premio. 16 Disposizioni relative al Tasso Fisso Non applicabili 17 Disposizioni relative al Tasso Variabile 18 Interessi collegati a Indici, Titoli azionari, Materie prime, Crediti, Valute, Tassi di interesse/altro Non applicabili Applicabili. Si veda il punto 34 di seguito. 19 Interessi Condizionali Non applicabili DISPOSIZIONI RELATIVE AI RIMBORSI 20 Metodo di liquidazione: Certificati liquidati in contanti 21 Portatore dei Certificati legittimato a scegliere tra la liquidazione in contanti e la consegna fisica: No 22 Data di Rimborso: 29 dicembre 2015, fatta salva la Condizione 5(m) - 3 -

4 23 Scadenza della Notifica di Rinuncia / Data di Scadenza: (Turbativa della Liquidazione) 24 Valore mediato: Non applicabile Per Scadenza della Notifica di Rinuncia s intendono le ore (ora di Milano) del Giorno lavorativo successivo alla Data di Scadenza. Per Data di Scadenza s intende il 18 dicembre Certificati liquidati in contanti: Dove: Il termine Importo del Rimborso ha il significato attribuitogli nell Appendice 1; Per Valuta di Liquidazione" s'intende l'("euro"). Si veda l Appendice 1 per ulteriori dettagli. 26 Rimborso anticipato automatico: Non applicabile OPZIONE CALL DELL EMITTENTE IN RELAZIONE AI CERTIFICATI 27 Opzione Call dell Emittente Non applicabile OPZIONE PUT DEL PORTATORE IN RELAZIONE AI CERTIFICATI 28 Opzione Put del Portatore dei Certificati Non applicabile 29 Certificati con Consegna fisica: Non applicabile 30 Facoltà dell Emittente di variare la liquidazione: La condizione 5 (n) (Facoltà dell Emittente di variare la liquidazione) non è applicabile 31 Turbativa FX: La condizione 5(o) (Turbativa FX) non è applicabile 32 Limitazioni: La condizione 5(r) (Limitazioni) non è applicabile 33 Index Linked Certificati (Certificati indicizzati): 34 Share Linked Certificati (Certificati legati alle azioni) Non applicabile Dove: Cap indica il 13%; Per Borsa s intende Borsa Italiana S.p.A.; Per Prezzo di Riferimento s intende il prezzo pubblicato dalla Borsa alla chiusura delle negoziazioni ed ha il significato attribuitogli nel Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana del 21 dicembre 2001, e nei successivi emendamenti che Borsa Italiana S.p.A. potrà introdurre di volta in volta; Prezzo di riferimento Non applicabile; Prezzo relativo Non applicabile; Per Azione s intende l azione emessa dalla Società per Azioni (Codice Bloomberg: ENI IM - 4 -

5 Equity ; ISIN: IT ); Per Azione Finale s intende il Prezzo di Riferimento all Orario di Valutazione della Data di Valutazione Finale; Per "Azione Iniziale " s intende il prezzo dell Azione stabilito dall Agente di Calcolo in Borsa all Orario di Valutazione della Data di Valutazione Iniziale; Per Società per Azioni s intende ENI S.p.A; Per Data di Valutazione s intende (i) il 31 agosto 2011 (la Data di Valutazione Iniziale ) e (ii) il 18 dicembre 2015 (la Data di Valutazione Finale ); Per Orario di Valutazione s intende la chiusura delle negoziazioni in Borsa alla relativa Data di Valutazione. Si vedano le Appendici da 1 a 3 per ulteriori dettagli. 35 Dividendi: La Condizione 16(c) (Dividendi) non è applicabile. 36 Commodity Linked Certificates (Certificati indicizzati alle Materie Prime): 37 Debt Linked Certificates (Certificati legati ai Crediti) 38 Currency Linked Certificates (Certificati legati alle Valute) 39 Certificati legati ai Tassi di Interesse: Non applicabile Non applicabile Non applicabile Non applicabile 40 Certificati perpetui Non applicabile 41 Leveraged Certificates Non applicabile 42 Giorno lavorativo di pagamento dei Certificati: Giorno Lavorativo TARGET 43 Sistemi di compensazione pertinenti: I Certificati saranno accentrati su Euroclear e compensati attraverso i conti transitori di Monte Titoli S.p.A. 44 Agente di Calcolo: Crédit Agricole Corporate and Investment Bank 45 Mercato di Riferimento correlato: Non Applicabile 46 Altre condizioni relative ai Currency Linked Certificates, Debt Linked Certificates, Interest Rate Linked Certificates, Fund Linked Certificates e agli altri Certificati Per i fini previsti dai Certificati: (i) la Condizione 5(q)(i) (Aspetti Generali) è così modificata: " Né l'agente di Calcolo, l'emittente, il Garante, né qualsiasi Dealer o Agente dei Certificati sarà responsabile degli errori o omissioni compiuti - 5 -

6 legati ad altri asset sottostanti: nel calcolo dell'importo di Rimborso o di qualsiasi altro importo, salvo il caso di colpa grave o comportamento doloso". (ii) Il primo paragrafo della Condizione 5(s) (Certificati italiani quotati) è così modificato: "In deroga a qualsiasi Condizione contraria: (i) il rimborso dei Certificati italiani quotati sarà considerato esercitato automaticamente alla Data di Scadenza, (ii) fintantoché i Certificati saranno quotati alla Borsa Italiana S.p.A., essi saranno considerati scaduti alla "Data di Scadenza" e (iii) i riferimenti fatti nelle Condizioni ai termini rimborso e rimborsare saranno intesi nel senso attribuito ai termini cessazione e cessare ". (iii) Ai fini di (i) accertare il diritto di partecipare e votare alle assemblee dei Portatori dei Certificati e (ii) di stabilire quanti Certificati sono in circolazione ai fini della Condizione 9(a) (Assemblee dei Portatori dei Certificati e Modifiche) e del Prospetto 21 (Disposizioni per le Assemblee dei Portatori dei Certificati) del Master Securities Agreement, i Certificati che sono detenuti a titolo di beneficio effettivo da o per conto dell Emittente, del Garante o di qualsiasi rispettiva controllata degli stessi e non cancellati, saranno considerati (salvo che e fino a quando non cessino di essere detenuti) non in circolazione, restando inteso, a scanso di dubbi, che ciò non pregiudicherà il diritto dell Emittente o del Garante (attraverso i loro rispettivi rappresentanti) e dei loro rispettivi consulenti legali e finanziari previsto da detto Prospetto 21, di partecipare e di prendere la parola a tali assemblee. Il Master Securities Agreement può essere preso in visione sul sito web di Crédit Agricole Corporate and Investment Bank (www.ca-cib.com/businesslines/global-equity-derivatives.htm). (iv) Fino a quando i Certificati italiani quotati saranno quotati sul mercato regolamentato organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. e l interpretazione delle norme di Borsa Italiana S.p.A. lo preveda, per i fini dei Certificati italiani quotati, l Emittente potrà compiere, senza il consenso dei Portatori dei Certificati, le modifiche alle disposizioni delle Condizioni Definitive, ritenute necessarie o appropriate per rimuovere ogni ambiguità o inaccuratezza o per correggere errori formali, restando inteso che tali modifiche non - 6 -

7 47 Idoneità della Norma 144A: Non applicabile 48 Elementi dettagliati del tipo di Restrizioni USA applicabile alla Vendita: 49 Elementi dettagliati della relativa certificazione sulle restrizioni USA alla vendita prevista per l Avviso di Cessione di Asset: 50 Elementi dettagliati sulle restrizioni aggiuntive alla vendita: danneggeranno gli interessi dei Portatori dei Certificati. Le Condizioni Definitive potranno essere modificate anche dall Emittente, senza il consenso dei Portatori dei Certificati, qualora ciò sia reso necessario dalle leggi e regolamenti applicabili, incluse le norme di Borsa Italiana S.p.A. L Emittente renderà note ai Portatori dei Certificati tali modifiche tramite avviso pubblicato sul proprio sito web e/o secondo qualsiasi altra modalità prevista per i titoli quotati sul SeDeX. I Certificati non potranno essere né legalmente né effettivamente posseduti da persone USA (come definite nella Regulation S), pertanto essi saranno offerti e venduti al di fuori degli Stati Uniti a soggetti che non siano persone USA, sulla base della Regulation S. Non applicabile Non Applicabile 51 Forma dei Certificati: Certificato globale permanente Certificati al portatore 52 ISIN: GG00B3Z7QS69 53 Codice comune: CUSIP: Non applicabile 55 Quotazione: Applicabile. Si veda la parte B 56 Agente Principale dei Certificati CACEIS Bank Luxembourg 39 allée Scheffer L-250 Lussemburgo 57 CSD svedese Non applicabile 58 Agente Emittente svedese Non applicabile 59 CSD norvegese Non applicabile 60 Agente Emittente norvegese Non applicabile 61 CSD finlandese Non applicabile 62 Agente Emittente finlandese Non applicabile 63 CSD italiano: Non applicabile - 7 -

8 64 Agente Emittente italiano Non applicabile SCOPO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Le presenti Condizioni Definitive comprendono le Condizioni Definitive previste per l'emissione e l offerta pubblica in Italia e per l'ammissione alla negoziazione dopo la Data di Emissione dei Certificati quì descritta ai sensi del Programma per l Emissione dei Warrant e dei Certificati di Crédit Agricole Corporate and Investment Bank, Crédit Agricole CIB Financial Products (Guernsey) Limited, Crédit Agricole CIB Finance (Guernsey) Limited e Crédit Agricole CIB Financial Solutions

9 RESPONSABILITÀ L Emittente e il Garante accettano la responsabilità per le informazioni contenute nelle presenti Condizioni Definitive. Firmato per conto dell Emittente: Da Munito dei necessari poteri Firmato per conto del Garante: Da Munito dei necessari poteri - 9 -

10 PARTE B - ALTRE INFORMAZIONI 1 Quotazione e ammissione alla Negoziazione La richiesta dovrà essere presentata dall Emittente (o per suo conto) per i Certificati da quotare e ammettere alla negoziazione sul Mercato elettronico degli Strumenti Finanziari Derivati Cartolarizzati (il SeDeX ), organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. con effetto successivo alla Data di Emissione. 2 Rating Non applicabile 3 Fattori di rischio Si veda in proposito quanto previsto nel Prospetto di Base 4 Notifica La Commission de Surveillance du Secteur Financier, che è l autorità lussemburghese competente ai fini della Direttiva sui Prospetti, ha fornito alla Commissione Nazionale per le Società e la Borsa in Italia un certificato di approvazione attestante che il Prospetto di Base è stato elaborato in conformità alla Direttiva sui Prospetti. 5 Interessi di Persone Fisiche e Giuridiche partecipanti all Offerta I Collocatori sono stati incaricati dall Emittente e riceveranno da quest ultimo commissioni di distribuzione il cui ammontare dipenderà dal risultato dell Offerta. L attività di collocamento implica solitamente potenziali conflitti di interesse. Gli investotori sono tenuti a prendere atto della circostanza che i Collocatori incaricati per il collocamento dei Certificati ai sensi delle presenti Condizioni Definitive, Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza S.p.A., Cassa di Risparmio della Spezia S.p.A e Banca Popolare FriulAdria S.p.A appartengono al medesimo gruppo dell Emittente, Crédit Agricole Group. La circostanza che questi ultimi agiscono in qualità di Collocatori dei Certificati, potrebbe di per sé comportare l insorgenza di un potenziale conflitto di interessi nei confronti degli investotori dal momento che i Collocatori esprimono l interesse del gruppo. Sale Collocatore riceverà delle commissioni di collocamento incluse nel Prezzo di Emissione pari ad un ammontare massimo del 3.35% del Prezzo di Emissione. Tutte le commissioni di collocamento saranno pagate upfront. 6 Motivi dell Offerta, Proventi Netti ed Oneri Totali Stimati Motivi dell offerta Proventi netti stimati: Oneri totali stimati: Fini aziendali di carattere generale del gruppo di società facenti capo a Crédit Agricole Corporate and Investment Bank Prezzo di Emissione x Numero complessivo dei Certificati, meno le commissioni di collocamento menzionate al Punto 10 (Prezzo di Offerta) della Parte B. Da determinare al termine del periodo di offerta 7 Performance dell Indice/della Formula/di altre Variabili, Spiegazione degli Effetti sul Valore dell Investimento e i Rischi Associati e altre Informazioni riguardanti il Sottostante

11 I Certificati da rimborsare il 29 dicembre 2015 offrono, ai Portatori (gli Investitori") che intendono avere un esposizione sull Azione, l opportunità di conseguire profitti legata ai movimenti dell Azione dalla Data di Valutazione Iniziale. Il rimborso del capitale è garantito alla Data di Rimborso. L Importo di Rimborso dovuto dall'emittente alla data di Rimborso è descritto nell'appendice 1. La performance dei Certificati è legata al prezzo dell Azione registrato in Date di Valutazione predeterminate, ma non alle fluttuazioni dello stesso tra queste date. Quindi, i prezzi di chiusura delle Azioni in tali Date di Valutazione influirà notevolmente sulla performance dei Certificati. Durante la vita dei Certificati, gli Investitori riceveranno due Importi di Interessi, il primo il 5 settembre 2012 e il secondo il 5 settembre Al verificarsi di eventi straordinari che influenzino l Azione, l Emittente potrà, se necessario, rimborsare in via anticipata i Certificati al loro valore di mercato (le disposizioni sulle rettifiche o, se necessario, sul rimborso anticipato dei Certificati e le relative conseguenze sono indicate nel Prospetto di Base, come modificato nelle presenti Condizioni Definitive). In caso di rimborso anticipato per motivi fiscali o di altro genere, i Certificati saranno rimborsati, secondo le condizioni del Prospetto di Base, al loro valore di mercato, che potrà essere inferiore al Prezzo di Emissione. Il valore di mercato dei Certificati, durante la loro vita, non è basato esclusivamente sul prezzo dell Azione ma, tra gli altri parametri, anche sulla volatilità dell Azione, sui tassi di interesse, sui dividendi attesi, sulla liquidità di mercato e sul differenziale di credito dell'emittente. Il valore di mercato dei Certificati potrà essere soggetto a fluttuazioni significative, essere inferiore al valore nominale e diverso (minore o maggiore) dall'importo del Rimborso. Nome dell emittente dell azione sottostante: ENI S.p.A. ENI S.p.A. estrae e produce idrocarburi in Italia, Africa, Mare del Nord, Golfo del Messico, Kazakhistan e Australi. La società produce e importa gas naturale in Italia e altrove in Europa. Eni trasporta gas naturale nei gasdotti. La società genera e commercia elettricità, olio e rifornisce stazioni di servizio carburante. Indirizzo: Piazzale Enrico Mattei Roma Italia Sito internet: Informazioni relative all Azione (performance passata e futura) sono disponibili, tra l altro, sul seguente sito web: Pagina Bloomberg: ENI IM Equity Informazioni sulla volatilità dell Azione sono disponibili su richiesta presso:

12 Investment Solutions Sales Global Equity & Fund Derivatives Crédit Agricole Corporate and Investment Bank 9, quai du Président Paul Doumer Parigi la Défense Cedex Francia 8 Disclaimer degli Indici Non applicabile 9 Altre Informazioni concernenti i Certificati da ammettere a negoziazione Non applicabile 10 Regolamento dell Offerta Prezzo di Offerta: Condizioni cui è soggetta l offerta: Prezzo di Emissione (di cui un ammontare massimo del 3.35% è costituito di commissioni pagabili upfront al Collocatore). Un offerta (l Offerta) dei Certificati può essere effettuata ai sensi dell Articolo 3(2) della Direttiva Prospetti in Italia (Disciplina delle Offerte Pubbliche) durante il periodo che va dal 18 luglio 2011 (incluso) ore (ora di Milano) al 31 agosto 2011 (incluso) (Periodo di Offerta) durante l orario d ufficio delle banche in Italia. I Certificati possono essere offerti solo in conformità alle leggi e regolamenti applicabili e, in particolare, ai sensi degli artt. 9 e 11 del Regolamento Consob 14 maggio 1999 n come di volta in volta modificato (il Regolamento), degli art. 14, 17 e 18 della Direttiva Prospetti ed in conformità alle presenti Condizioni Definitive. L Offerta dei Certificati è subordinata alla emissione degli stessi titoli. L Emittente si riserva il diritto, a sua assoluta discrezione, di ritirare l offerta e l emissione dei Certificati in qualsiasi momento prima della Data di Emissione. L Emittente può pubblicare un avviso sul sito internet del Garante (www.ca-cib.com/businesslines/global-equity-derivatives.htm) nel caso in cui l Offerta venga ritirata e i Certificati non vengano emessi secondo le modalità sopra indicate. A scanso di dubbi, se un potenziale investitore ha fatto una richiesta e l Emittente esercita il diritto di ritirare l Offerta, tale investitore potenziale non avrà il diritto di ricevere i Certificat. Descrizione della procedura di Gli investotori potranno presentare richiesta di

13 richiesta: Descrizione della possibilità di ridurre le sottoscrizioni e delle modalità di rimborso dell importo eccedente versato dai richiedenti: Informazioni relative all'importo di adesione minimo e/o massimo: Dettagli del metodo e dei limiti di tempo per il pagamento e la consegna dei Certificati: sottoscrizione dei Certificati durante il Periodo di Offerta. Le richieste di sottoscrizione dei Certificati possono essere presentate durante il Periodo di Offerta ai Collocatori. Le richieste possono essere effettuate in conformità alle procedure usuali dei Collocatori. I potenziali investitori non dovranno perfezionare alcun contratto direttamente con l Emittente o il Dealer con riferimento alla sottoscrizione del Certificati. I potenziali investotori dovranno contattare il Collocatore entro la fine del Periodo di Offerta. Un potenziale investitore dovrà sottoscrivere i Certificati in conformità a quanto concordato con i Collocatori per la sottoscrizione dei Certificati. Non ci sono criteri di riparto predefiniti. I Collocatori adotteranno criteri di riparto che assicurino un trattamento equivalente per tutti i potenziali investotori. Tutti i Certificati richiesti tramite i Collocatori durante il Periodo di Offerta saranno assegnati salvo ove diversamente previsto. Non Applicabile. I Collocatori, d accordo con l Emittente, si riservano il diritto di accettare ogni richiesta di sottoscrizione dei Certificati che possa eccedere il numero massimo aggregato dei Certificati indicato fino ad un massimo di Certificati e l Emittente può aumentare tale importo dei Certificati come convenuto. L Emittente pubblicherà un avviso sul sito internet del Garante (www.ca-cib.com/business-lines/globalequity-derivatives.htm) nel caso in cui il numero massimo aggregato di Certificati ecceda tale importo e sia di conseguenza aumentato. Non esiste un importo massimo di richiesta. L importo minimo di richiesta è di 100 euro I Certificati saranno disponibili su base consegna dietro pagamento. I Certificati offerti agli investitori saranno emessi alla Data di Emissione dietro il pagamento da parte dei Collocatori all Emittente, attraverso il Dealer, dell ammontare di sottoscrizione lordo. Ciascuno di tali investotori sarà informato dal relativo Collocatore circa gli accordi di regolamento relativi ai Certificati al momento della richiesta

14 Modalità e data di pubblicazione dei risultati dell offerta: Procedura per l esercizio dei diritti di prelazione, negoziabilità dei diritti di sottoscrizione e trattamento dei diritti di sottoscrizione non esercitati: Categorie dei potenziali investitori destinatari dell offerta dei titoli ed eventuali tranche riservate a taluni paesi: Procedimento di comunicazione ai richiedenti dell importo assegnato e indicazione della possibilità di iniziare la contrattazione prima di tale comunicazione: Importo delle spese e delle imposte specificamente addebitate al sottoscrittore o all'acquirente: dell investitore. L Emittente stima che i Certificati sarannodepositati presso il conto titoli del relativo acquirente alla o in coincidenza della Data di Emissione. Pubblicazione sul sito web di Crédit Agricole Corporate and Investment Bank (www.cacib.com/business-lines/global-equityderivatives.htm) alla o intorno alla Data di Emissione. Non applicabile L Offerta può essere rivolta dai Collocatori al pubblico indistinto degli investotori sul territorio della Repubblica italiana in conformità alla relative restrizioni alla vendita come descritte nel Prospetto di Base. Agli investitori qualificati (come definiti all art. 100 del Testo Unico della Finanza) possono essere assegnati esclusivamente i Certificati rimanenti a seguito dell assegnazione dei Certificati richiesti dal pubblico durante il Periodo di Offerta. Ciascun investitore non residente in Italia dovrà contattare il proprio consulente finanziario, la propria banca o intermediario finanziario per ottenere maggiori informazioni e può acquitare esclusivamente dal proprio consulente finanziario, la propria banca o intermediario finanziario solo i Certificati rimanenti a seguito della ripartizione dei Certificati sottoscritti dal pubblico durante il Periodo di Offerta. Ii richiedenti saranno informati del buon esito della loro richiesta direttamente dai Collocatori. La compravendita dei Certificati potrà cominciare alla Data di Emissione. La responsabilità per ogni implicazione di natura fiscale connessa all investimento nei Certificati resta interamente in capo al sottoscrittore o all acquirente. In merito al regime fiscale applicabile ai Certificati, si veda l Appendice 4 per i dettagli. Per il Prezzo di

15 Offerta che include commissioni pagabili upfront al Collocatore si veda sopra Prezzo di Offerta Nomi e indirizzi, nella misura nota all Emittente, dei collocatori nei vari paesi in cui ha luogo l offerta 11 Collocamento e Sottoscrizione Nome e indirizzo del/i coordinatore/i dell offerta globale e delle singole parti dell offerta: Nome ed indirizzo degli agenti per il pagamento e degli agenti depositari in ogni Paese (oltre all Agente Principale per il Pagamento): Soggetti che acconsentono a sottoscrivere l emissione in base ad un impegno certo e soggetti che acconsentono a collocare l emissione senza un impegno certo o sulla base dei cosiddetti migliori sforzi: Non Applicabile Non applicabile. Non applicabile Crédit Agricole Corporate and Investment Bank, quale Responsabile del Collocamento è il Responsabile del Collocamento in relazione all offerta pubblica in Italia in qualità d soggetto che ha organizzato il consorzio di collocamento nominando i relativi collocatori che ne sono parte. Al fine di evitare dubbi interpretativi, si precisa che il Responsabile del Collocamento non agirà in qualità di collocatore, collocatore e non distribuirà in alcun modo i Certificati in Italia. I Certificati sarnno distribuiti in Italia senza alcuna corresponsione di commissioni di sottoscrizione e senza alcun impegno di soggetti terzi a garanzia della loro sottoscrizione. I Certificati verranno offerti al pubblico in Italia attraverso la rete di collocamento dei seguenti Collocatori: Cassa Di Risparmio Di Parma E Piacenza S.p.A., via Università Parma Italia Cassa di Risparmio della Spezia S.p.A. Corso Cavour, La Spezia, Italia Banca Popolare Friuladria S.p.A. Piazza XX Settembre,

16 Quando è stato o sarà raggiunto l accordo di sottoscrizione: Pordenone, Italia Non applicabile

17 PARTE C NOTIFICA DI RINUNCIA (da completare a cura del beneficiario effettivo dei Certificati) CRÉDIT AGRICOLE CIB FINANCIAL PRODUCTS (GUERNSEY) LIMITED (società a responsabilità limitata costituita in Guernsey) A: [Intermediario finanziario] [indirizzo], N. Fax: [ ] (l "Intermediario finanziario") [inserire il titolo dei Certificati] ISIN: [ ] (i Certificati ) c/c Emittente [indirizzo], N. Fax: [ ] c/c Agente Principale dei Certificati [indirizzo], N. Fax: [ ] Io/Noi sottoscritto/i Portatore/i dei Certificati con la presente comunico/comunichiamo di rinunciare all'esercizio automatico dei diritti concessi dai Certificati in conformità alle Condizioni. Numero di serie dei Certificati: Numero dei Certificati oggetto della presente notifica: Il/i sottoscritto/i è al corrente che qualora la presente Notifica di Rinuncia non sia compilata e inviata secondo quanto previsto nelle Condizioni oppure si rileva incompleta o redatta in forma non appropriata (a giudizio dell Intermediario finanziario), la stessa sarà considerata nulla. Qualora la presente Notifica di Rinuncia venga successivamente corretta in modo soddisfacente per l Intermediario Finanziario. essa sarà considerata come una nuova Notifica di Rinuncia presentata nel momento in cui tale correzione è stata consegnata all Intermediario finanziario

18 Le espressioni definite nelle Condizioni avranno significato identico a quello della presente Notifica di Rinuncia. Luogo e data: Nome del beneficiario effettivo dei Certificati Firma

19 APPENDICE 1 (La presente Appendice forma parte delle Condizioni Definitive alle quali è allegata) IMPORTO DI RIMBORSO Ciascun Certificato sarà considerato esercitato automaticamente alla Data di Scadenza. In qualsiasi momento precedente la Scadenza della Notifica di Rinuncia (definito nel paragrafo 24 di cui sopra), i Portatori dei Certificati potranno rinunciare all esercizio automatico di tale Certificato e rinunciare al loro diritto al pagamento di qualsiasi Importo di Rimborso, inviando a Euroclear notifica di rinuncia debitamente compilata (una Notifica di Rinuncia ), secondo il modulo indicato nella Parte C di cui sopra, con una copia all Emittente e all Agente Principale dei Certificati. Se nessuna Notifica di Rinuncia viene ricevuta prima della Scadenza della Notifica di Rinuncia, l Importo del Rimborso dovuto dall Emittente alla Data di Rimborso per la liquidazione di ciascun Certificato, sarà un importo in Euro calcolato dall Agente di Calcolo (arrotondato alla seconda cifra decimale più prossima, con arrotondamento allo 0,005 e oltre per eccesso) in conformità alla/e seguente/i formula/e: (a) Se l Agente di Calcolo stabilisce, alla data di Valutazione Finale, che l Azione Finale è uguale o superiore al 100% dell Azione Iniziale, Importo nominale x [100% + Min ((Azione Finale Azione Iniziale ) / Azione Iniziale ; Cap)] (b) Se l Agente di Calcolo stabilisce, alla data di Valutazione Finale, che l Azione Finale è inferiore al 100% dell Azione Iniziale, 100% x l Importo Nominale

20 APPENDICE 2 (La presente Appendice forma parte delle Condizioni Definitive alle quali è allegata) DEFINIZIONI Azioni Interessate indica e Azioni interessate da un Evento di Fusione o da un Offerta di Acquisto, secondo le circostanze. Cancellazione dal Listino di Borsa indica, relativamente alle Azioni pertinenti, l annuncio da parte della Borsa, ai sensi del proprio regolamento, che tale Titolo cessa (o cesserà) di essere quotato, negoziato o pubblicamente quotato in Borsa per qualsivoglia motivo (diverso da un Evento di Fusione o da un Offerta di Acquisto) e non sarà riammesso al listino, alla rinegoziazione o alla quotazione immediatamente presso una borsa o un sistema di quotazione situato nel medesimo paese della Borsa (o, qualora la Borsa si trovi nell Unione Europea, in uno stato membro dell Unione Europea). Giorno di Turbativa indica un Giorno di Negoziazione Programmato nel quale una Borsa interessata o una qualsiasi Borsa di Riferimento non apre per la negoziazione durante la propria sessione ordinaria di negoziazione o nel quale ha avuto luogo un Evento di Turbativa del Mercato. L Agente di Calcolo comunicherà il prima possibile ai Portatori dei Certificati, in conformità alla Condizione 10, il verificarsi di un Giorno di Turbativa che avrebbe coinciso, se non a causa del Giorno di Turbativa, con un Giorno di Determinazione della Media o con un Giorno di Valutazione. Fatto salvo l obbligo dell Agente di Calcolo di effettuare la comunicazione richiamata nella frase precedente, l omessa comunicazione da parte dell Agente di Calcolo del verificarsi di un Giorno di Turbativa non influirà sulla validità del verificarsi e sugli effetti di tale Giorno di Turbativa. Chiusura Anticipata indica la chiusura, in un Giorno Lavorativo di Borsa, della/e Borsa/e interessata/e o di qualsiasi Borsa di Riferimento prima dell Ora di Chiusura Programmata, salvo che tale ora di chiusura anticipata sia annunciata da tale Borsa o Borsa di Riferimento con almeno un ora di anticipo rispetto al primo in ordine di tempo tra i seguenti due eventi: (i) l effettiva ora di chiusura per la normale sessione di negoziazione in tale Borsa o Borsa di Riferimento di tale Giorno Lavorativo di Borsa e (ii) la scadenza di presentazione degli ordini da inserire nel sistema della Borsa o della Borsa di Riferimento da eseguire nel Giorno di Valutazione di tale Giorno Lavorativo di Borsa. Turbativa di Borsa indica un evento (diverso da una Chiusura Anticipata) che turba o danneggia (come stabilito dall Agente di Calcolo) la capacità dei partecipanti al mercato in generale (i) di eseguire transazioni o ottenere valori di mercato per le Azioni sulla Borsa interessata o (ii) di eseguire transazioni o ottenere valori di mercato per contratti future o opzioni relativi all Azione in oggetto sulla Borsa di Riferimento pertinente. Evento Straordinario indica un Evento di Fusione, un Offerta di Acquisto, una Nazionalizzazione, un Insolvenza o una Cancellazione dal Listino di Borsa, secondo le circostanze. Insolvenza indica che, a causa di liquidazione volontaria o obbligatoria, fallimento, insolvenza, scioglimento o cessazione di attività o di qualsiasi procedura analoga che interessi la Società per Azioni, (i) tutte le Azioni di quella Società per Azioni dovranno essere trasferite a un soggetto fiduciario, liquidatore o altro funzionario analogo o (ii) i portatori delle Azioni di quella Società per Azioni, secondo le circostanze, potranno essere legalmente interdetti dal trasferire le stesse. Evento di Turbativa di Mercato indica, relativamente alle Azioni, l insorgenza o l esistenza di (i) una Turbativa delle Negoziazioni, (ii) una Turbativa di Borsa, che nell uno o nell altro caso

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Fideiussione Corporate (la "Garanzia")

Fideiussione Corporate (la Garanzia) Fideiussione Corporate (la "Garanzia") OGGETTO: A ciascun detentore di obbligazioni convertibili in azioni della società Sacom S.p.A. denominati "Sacom 2013 2018 Obbligazioni Convertibili" (ciascun Obbligazionista,

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO

------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO ------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO Gli Stati firmatari della presente convenzione, coscienti della

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI

CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI Adottata dal Consiglio d'europa a Strasburgo il 25 gennaio 1996 Preambolo Gli Stati membri del Consiglio d'europa e gli altri Stati, firmatari

Dettagli

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 Iscritta all Albo delle Banche al n. 6175.4 Capogruppo del Gruppo CARIGE iscritto all albo dei

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE 28.12.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 379/5 REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2006 relativo all applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d

Dettagli

CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI

CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI Gli Stati firmatari della presente Convenzione, Profondamente convinti che l'interesse del minore sia

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

«Dexia Crediop Obbligazioni legate all Inflazione con floor 28.03.2012 di nominali massimi Euro 250.000.000»

«Dexia Crediop Obbligazioni legate all Inflazione con floor 28.03.2012 di nominali massimi Euro 250.000.000» Sede legale e amministrativa: Via Venti Settembre, 30 00187 Roma Tel. 06.4771.1 Fax 06. 4771.5952 Sito internet: www.dexia-crediop.it n iscrizione all Albo delle Banche: 5288 Capogruppo del Gruppo bancario

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione A) Informazioni generali 1. L Impresa di assicurazione Parte I del Prospetto d Offerta - Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative Parte I del Prospetto d Offerta Informazioni sull

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo del Regno del Marocco (qui

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Termini e condizioni generali di acquisto

Termini e condizioni generali di acquisto TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CONDIZIONI DEL CONTRATTO L ordine di acquisto o il contratto, insieme con questi Termini e Condizioni Generali ( TCG ) e gli eventuali documenti allegati e

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE Le note di sintesi sono composte dagli elementi informativi richiesti dalla normativa applicabile noti come "Elementi". Detti Elementi

Dettagli

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI MODULO S3 Scioglimento, liquidazione, cancellazione dal Registro Imprese AVVERTENZE GENERALI Finalità del modulo Il modulo va utilizzato per l iscrizione nel Registro Imprese dei seguenti atti: scioglimento

Dettagli

Sezione A1) da compilare in caso di società, ente anche pubblico, fondazione, trust:

Sezione A1) da compilare in caso di società, ente anche pubblico, fondazione, trust: DICHIARAZIONE AI SENSI E PER GLI EFFETTI DEL D. LGS. N. 231 DEL 21 NOVEMBRE 2007 IN TEMA DI ANTIRICICLAGGIO MODULO DI IDENTIFICAZIONE E DI ADEGUATA VERIFICA DELLA CLIENTELA (AI SENSI DEGLI ARTT. 18 E 19

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE)

Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) Regolamento (CEE) n. 2137/85 del Consiglio del 25 luglio 1985 Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) EPC Med - GEIE Via P.pe di Villafranca 91, 90141 Palermo tel: +39(0)91.6251684

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI La Repubblica Italiana ed il Regno dell Arabia Saudita desiderando intensificare

Dettagli

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile.

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. Signori Azionisti, come illustrato nella Relazione sulla

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

Stefano M. Ceccacci Responsabile Group Tax Affairs Unicredit Group

Stefano M. Ceccacci Responsabile Group Tax Affairs Unicredit Group L'analisi dei profili fiscali, anche reputazionali, nell'ambito dei processi decisionali dell'impresa bancaria: dalla negoziazione e strutturazione alla delibera di comitato o di consiglio di amministrazione

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

"OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI

OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI "OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI Ai sensi dell art. 114, comma 7, D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e dal Regolamento Emittenti adottato dalla Consob

Dettagli

Le parti si impegnano a ridurre le loro emissioni di gas ad effetto serra di almeno il 5% rispetto ai livelli del 1990 nel periodo 2008-2012.

Le parti si impegnano a ridurre le loro emissioni di gas ad effetto serra di almeno il 5% rispetto ai livelli del 1990 nel periodo 2008-2012. Il testo del protocollo di Kyoto (Protocollo Nazioni Unite in vigore dal 16.2.2005) Il protocollo di Kyoto è stato ratificato dall'italia con la legge 120 del 2002. Il protocollo entra in vigore il 16

Dettagli

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018 Banco Popolare Società Cooperativa - Sede legale in Verona, Piazza Nogara, n. 2 Società capogruppo del Gruppo bancario Banco Popolare Iscritta all albo delle banche al n. 5668 Capitale sociale, al 31 marzo

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Il presente Documento Informativo (di seguito anche Documento ) rivolto ai Clienti o potenziali Clienti della Investire Immobiliare SGR S.p.A è redatto in conformità a quanto prescritto

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Mod. T915 Ed. 07/2014 BNL Risparmio Prodotto EVPH Il presente

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Il presente modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia delle classi di azioni dei comparti dell OICVM Dexia Quant, Società d investimento a capitale variabile di diritto Lussemburghese

Dettagli

Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU

Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli