Mario. Madiai. Art Events Mazzoleni GALLERIE ED EVENTI D ARTE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Mario. Madiai. Art Events Mazzoleni GALLERIE ED EVENTI D ARTE"

Transcript

1 Mario Madiai Art Events Mazzoleni GALLERIE ED EVENTI D ARTE 1

2 Martina Corgnati Il discorso infinito della rosa The infinite speech of the rose Prima naturalistiche, ambientate, ricche di dettagli, poi col tempo sempre più isolate, decontestualizzate, spoglie, apparizioni improvvise sullo spazio denso di colore, le rose sono da moltissimi anni una cifra imprescindibile e caratterizzante del lavoro di Mario Madiai. Ma sono rose che, oggi più che mai, non sono rose ma segni, tocchi, gesti, elementi di una presenza che Mario distribuisce accortamente e sapientemente sulla superficie, come parole di un discorso infinito che continua da un quadro all altro, un quadro dopo l altro. Perchè le rose? All inizio, suppongo, per piacere e per mettere alla prova un abilità ed un virtuosismo tecnico non comune, restituendo in poche pennellate quasi sprezzanti il colore, il turgore, la forma complicata del calice e della corolla più bella e più amata dei fiori. O forse perchè c è qualcosa di elementare non nell oggetto ma nella parola rosa, l esempio paradigmatico della prima declinazione latina, un nome sempre uguale in tutte o quasi le lingue neo-latine ed europee; insomma, il fiore per antonomasia. Si riesce ad immaginare, infatti, un soggetto pittorico più convenzionale, quasi kitsch, di questo fiore? Quasi eccessivo il precipitato di metafore e di poesia e di riferimenti simbolici che nei secoli si sono addensati intorno al suo nome, alla sua immagine e ai suoi significati. E, di conseguenza, è quasi provocatoria da parte di Madiai la scelta di addentrarsi con leggerezza in mezzo a questa selva di questioni che attraversano la poesia, risalgono fino al Paradiso (il calice dei cieli è concepito e descritto da Dante proprio in forma di rosa) e si spingono, per altro verso, agevolmente fino alla canzone popolare (tutte le rose di tutti i roseti ). Madiai però è pittore che non ha mai fatto mistero della propria predilezione per oggetti profondamente attraversati dalla storia della pittura (nature morte, paesaggi, fiori vari) ma che li ha, per così dire, sempre avvicinati con una discrezione ed una lungimiranza tutta sua particolare: senza dichiarazioni di principio, senza manifesti programmatici o promesse d amore e di fedeltà eterne. Così, piuttosto, lasciando che lo sguardo s impigli e si confonda, si lasci catturare da una vibrazione di colore, dalla curvatura morbida di un petalo, dal piacere di una nuova presenza sul palcoscenico dello studio che in tutti questi anni di ininterrotta pratica è, ed è sempre rimasto, teatrale. Ma quel che conta, e non da oggi, non sono i soggetti in quanto tali bensì il fluire interno della pittura, il senso dello spazio e del vuoto e del cosiddetto (impropriamente nel caso di Madiai) fondo: che proprio da ultimo ha trovato il carattere più originale. Scrivevo a questo proposito qualche anno fa: La storia non incomincia ieri ma addirittura nei primi anni Settanta: quando Madiai si divertiva a collezionare quei piccoli ritratti ovali disposti secondo ritmi regolari sulle pareti che in molti cimiteri ospitano i loculi, oppure le immagini bianco e nero che, una accanto all altra, reclamizzano le qualità di una bottega fotografica, quelle di una volta. Una collezione, s intende, puramente virtuale, mnemonica prima e pittorica subito dopo, intitolata per esempio Fotografie a colori per i nuovi caduti. Determinante, in queste opere, un principio ritmico, sequenziale di forme regolari disposte tutte sul medesimo piano spaziale, secondo una grammatica propria soprattutto della decorazione (tessile o muraria); altrettanto determinante la distanza mentale dal contenuto, puro veicolo di un linguaggio di forme, di un intenzione che Madiai veniva poco a poco precisando. Tanti anni dopo, ecco le rose. Niente mazzi, no, e nemmeno superfici d appoggio, spazi inclinati, più o meno profondi, nessuna naturalezza di oggetti fra altri oggetti come si trovano nella vita. Solo esili steli soli o in serie misurate (a due, a tre, a sei), steli con poche foglie per non turbarne la verticalità, steli che all artista piacciono proprio per la loro esile fragilità, per la loro nitidezza quasi geometrica che non interferisce con il pieno dispiegamento dell effetto pittorico. Appena una linea elegante che non infrange e non ingombra e su cui si sostiene la corolla, generalmente non troppo aperta o ancora in boccio, un centro in cui lo sguardo s impiglia, si perde lungo i bordi del disegno accurato che delinea tutto, petalo per petalo, con una minuzia che ha dell assurdo, oppure che si sfrangia quasi in un eco di colore, in un contatto intimo fra vuoto e pieno, corpi e spazio. Per Madiai, contro ogni apparenza, il naturalismo non è mai stato interessante. La composizione piuttosto, il 2

3 senso del ritmo, il gioco cromatico ed il fluido pittorico mosso del fondo, di questo campo di forza dove si svolge e si articola la rappresentazione come evento, come accadimento, liquidata ormai, nella mente e nella sensibilità dell artista, la partita con la verosimiglianza rimasta a lungo sospesa. Il quadro stesso, infatti, si presenta da anni come piano totale di vibrazioni, di slabbrature e di corrugamenti, di interventi e di relazioni, oggi più complesse che mai. Mentre l immagine del fiore, frontale ma non appiattita, reiterata e insistita ed esibita, incorona sempre il quadro - che l artista non vuole e probabilmente non vorrà mai soltanto informale - come un principio di appartenenza poetica, appunto una cifra caratterizzante. In nome e di fronte alle rose, in fondo, la storia ha visto scoppiare almeno una grande guerra; e sbocciare ben più di un amore. E poi? L immagine della rosa, sola o a serie, a linee a coppie o a gruppi, disposti ordinatamente e non tanto come un mazzo di fiori ma come pedine su una scacchiera virtuale, o meglio mentale, è diventata un esigenza, il modo per appropriarsi di una composizione che Madiai ha voluto, nel tempo, sempre più astratta. Fondi densi, emulsionati, grigi, metallici, plumbei, come anodizzati, oppure neri di lavagna sono queste le piattaforme o le tavole che Madiai ha scelto di intarsiare con le sue preziose apparizioni, monocrome quasi sempre, come le parole ripetute e ripetute in base ad un segreto ordine estetico che ha bisogno di un organizzazione precisa per diventare convincente anche agli occhi degli altri. Queste rose, peraltro, non risultano mai immerse nella tessitura pittorica ma piuttosto vi stanno sopra, la sfiorano appena, galleggiando in uno spazio trasparente che l artista ha inventato e che ha la consistenza dei miraggi. Mario Madiai vuole sfuggire, da tempo, alla costrizione noiosa della superficie pittorica, delle obbligazioni dovute al quadro e quindi immagina per sé, e suggerisce, qualsiasi supporto al proprio intervento: dalle magliette alle tavole di legno ritrovate chissà dove, ai libri alle etichette. Tutto offre uno spazio interessante per provarsi ancora, per rischiare ancora, per giocare ancora al difficile gioco della pittura. Un gioco a cui Madiai non resiste e non ha mai resistito. È del tutto naturale per lui, quasi continuo, come respirare; è una forma, meglio la forma prediletta di rapporto col mondo e con le cose il campo pittorico, come lo studio, per lui è un arena, un palcoscenico, lo spazio di un azione infinitamente variata e variabile, infinitamente adattabile a circostanze che non sono mai le stesse, che in una vita intera non si ripetono due volte uguali - e le rose gli offrono ogni volta il lessico per questo incessante dialogo muto, cordiale, elegante, spesso gentile, qualche volta vagamente turbato. Che si tratti, e si sia trattato sempre di un dialogo lo dimostrano le recenti opere della serie Le rose con Giorgia, che non sono rose per Giorgia, come se Giorgia avesse bisogno di rose per farsi ritrovare in fondo al tunnel di un vagheggiamento e di una complicità fatta di immagini, mentre Giorgia invece è già lì, è lì in quanto autrice del lavoro fotografico che Mario punteggia con il proprio intervento (che Mario non riesce a non punteggiare, perché Mario non resiste, deve aggiungere, deve dipingere). Giorgia Madiai, fotografa di grande esperienza, talento e capacità che da molti anni ha fatto soprattutto del corpo femminile, del nudo, il luogo privilegiato del proprio sguardo, concede la sua opera, già definita, la sua opera sensuale, intensa, sapientemente estetizzante, pervasa e avvolta dai turbamenti del chiaroscuro, a una ri-definizione che la altera e la arricchisce di possibilità, di nuovi spazi di significato. In arte, un dialogo del genere fra padre e figlia è raro e forse addirittura quasi unico. Non valgono da termine di paragone esempi antichi: si può certo, infatti, immaginare Artemisia affiancare il proprio pennello acuminato a quello dolce del padre Orazio Gentileschi. Ma era assimilazione, in quel caso, che cercavano le due mani, mentre per Madiai è legittimo, anzi doveroso, parlare di differenze, di dialettica, quindi propriamente di dialogo. Quindi, opportunamente, con Giorgia. Giorgia gioca e lascia giocare, insieme a Mario, al comporsi imprevisto dell immagine, che ancora una volta ci offre emozioni, idee e l occasione per incontrare le risorse inesauribili dell arte come della poesia. Una rosa non è una rosa, non è una rosa. 3

4 At the beginning naturalistic, Roses, set in their own environment, full of details, then over time increasingly isolated, out of context, naked, sudden apparitions in space dense with color, have been for many years a distinctive mark and characteristic of the work of Mario Madiai. But they are roses that, today more than ever, are not really roses, but markings, touches, gestures, elements of a presence that Mario distributes carefully and with knowledge on the surface, like words of an infinite speech that continues from one painting to the next, one painting after the next. Why roses? At the beginning, I presume, for pleasure and to test his ability and uncommon technical virtuosity, giving back in a few brush strokes, almost disdainful, the color, the turgor, the complicated shape of the most beautiful and loved corolla of all flowers. Or perhaps because there is something elementary, not in the object itself, but in the word "rose", the paradigmatic example of the first latin conjugation, a noun that is the same in all, or almost all the Neo-Latin and European languages; that is, the quintessential "flower". It is possible to imagine, in painting, a more conventional subject that a flower, and what for a flower! The rose? The precipitate of metaphors, poetry, symbolic connections that have a grown around its crown during the centuries is close to excessive. And, consequently, we have a near provocation in the fact that a painter of our times is plunging with license, even with thoughtlessness, into this forest of issues that go back to Paradise (the chalice of the heavens is conceived and described by Dante in the shape of a rose), and that, in another direction, easily reaches into folk songs (all the roses of all the rose gardens..). A painter that, we must admit, never made a mystery of his predilection for objects deeply embedded in the history of paintings (still lives, landscapes, flowers of all kinds) but who has, so to speak, always approached them with his own peculiar discretion and farsightedness: no declarations of principles, no programmatic manifestos, nor promises of eternal love and faithfulness. He rather lets the gaze be captured by a vibration of colour, by the soft curve of a petal, by the pleasant new presence on the stage of his atelier, that in all these years of uninterrupted activity is, and has always remained, theatrical. But what matters, and not since today, are not the subjects as such, but rather the inner flow of painting, the sense of space and of emptiness and of the so called (incorrectly, in this case) background: that indeed in the end has found its most original character. I wrote on this topic few years ago: "The story did not begin yesterday, but a long time ago, actually in the early Seventies, when Madiai enjoyed collecting those small oval portraits arranged in regular rhythms on the walls that in many cemeteries cover the burial niches, or the black and white images that, one beside the other, advertise the qualities of a photographer's shop of times gone by. A collection, of course, that is purely virtual, mnemonic first and pictorial immediately afterwards, titled for instance Colour photographs for the new Fallen. A decisive factor in these works is a rhythmic, sequential principle of regular shapes all arranged on the same spatial plane according to the grammar of decoration (of walls or textiles). Decisive is also the mental distance from the "contents", pure vehicle of language of shapes, of an intention that Madiai was gradually making exact". Many years after...here the roses. No bunches, no, and not even supporting surfaces, more or less deep inclined spaces, no naturalness of objects among other objects as we find in life. Only slender stems, alone or in measured series (in twos, threes, sixes), stems with few leaves not to disturb their verticality stems that the artist likes just for their slim fragility, for their nearly geometrical neatness that does not interfere with the full deployment of the pictorial effect. Barely an elegant line that does not infringe or clutter, a line on which rests the corolla, generally not too open, or still in bud. A centre where the gaze gets tangled, gets lost along the edges of the accurate drawing that outlines everything, petal after petal, with details that border on the absurd, or frays away like in an echo of colour, in an intimate contact of full and empty, of space and bodies. For Madiai, contrary to appearance, naturalism has never been interesting. The composition, rather, the sense of rhythm, the chromatic play and the moving 4

5 pictorial fluid of the "background", of this field of forces where the expressive plays appear, today more than ever, open. The painting itself is now to be seen as a total plane of vibrations, of stretches and corrugations, enhanced sometimes by pasting a sheet of crumpled paper on the canvas. This intensifies the plastic effect and translates a pure pictorial effect into physical matter, a simple representation in tactile reality, to be appreciated not only by the eyes but also by the fingers. Meanwhile the image the flower, frontal but not flattened, insisted on and reiterated and exhibited, crown the painting (painting that Madiai does not want, and probability never will, only informal) like a precious coat of arms of nobility, or like a principle of poetic belonging. It is worth remembering that, in the name of roses, history has seen the outbreak of at least one great war, and the blooming of more than one great love. And then? The image of the rose, alone or in series, in lines, pairs or groups, placed with order and not as a bunch of flowers but as pawns of a virtual chessboard, or rather, mental, has become a necessity, the means to capture a composition that Madiai has wanted, in time, to become increasingly abstract. Dense backgrounds, emulsified, gray, metallic, leaden, as if they were anodized, or black like slatethese are the platforms or the tables that Madiai has chosen to inlay with his precious apparitions, almost always monochromatic, like words repeated again and again on the basis of a secret esthetic order of a precise organization to become convincing even in the eyes of others. By the way, these "roses", are not never immersed in the painting's background, but rather they are on top, they barely brash, floating in a transparent space that the artist has invented and that has the consistency of visions. For a long time Mario Madiai has been wanting to escape from the constriction of the boring pictorial surface, from the obligations owed to the painting and therefore he imagines, for himself, and suggests any support to his own intervention: from t-shirts to wooden planks found who knows where, to books and labels. Everything offers an interesting space to test himself again, to risk again, to again play the difficult game of painting. A game which Madiai cannot resist from, and has never resisted. And it all comes so natural to him, like breathing. It is a mindset to rapport himself with the world and with things-the field of painting, as a study, for him is an arena, a stage, the space of an infinitely varied action, infinitely adaptable to circumstances that have never been the same, that in a lifetime do not repeat themselves again and roses offer him each time the lexicon for this incessant silent dialogue, that is cordial, elegant, often kind, at times vaguely upset. That it is, and has always been a dialogue is demonstrated by the recent works from the series Roses with Giorgia, that are not roses for Giorgia, as if Giorgia would need roses to be found at the end of an artististic travel, made of complicity of images, while Giorgia is already there, she is there as the author of the photographic work that Mario highlights with his intervention (Mario is unable to stop his mind, because he cannot resist, he must add something, he must paint). Giorgia Madiai, photographer with great experience, talent, and capability that for many years has made of the female body, the nude body, the place that is favored by her gaze, allows her already defined sensual work, that is intense, skillfully beautifying, pervaded and wrapped by the perturbations of chiaroscuro, to be re-defined in a way that alters it and enriches it with possibilities, of new spaces of meaning. In art, a dialogue of this kind between father and daughter is rare, and probably almost unique. Examples from history are not comparable: one can in fact imagine Artemisia put her rigorous brush next to that of his father Orazio Gentileschi. But in that case, it was assimilation that the two hands were looking for, while for Madiai it is legitimate, actually appropriate, to speak of differences and therefore of dialogue. Hence, "with Giorgia". Giorgia plays and lets play, together with Mario, with the unpredictable come together of the image, that once again gives us emotions, ideas and the chance to meet the inexhaustible resources of art as of poetry. A rose is not a rose, is not a rose". (a pag. 3) Rose olio su carta su tavola, cm 40x40, 2013 (a pag. 4) Rose olio su carta su tavola, cm 40x40,

6 Paolo Bergamo All amico Mario To my friend Mario Negli anni 60 sul lungomare di Livorno nel periodo estivo noi giovani impazzavamo per cimentarci nello sport più amato da sempre dalla città : il calcio. Ai Bagni Fiume e ai Bagni Lido era nato un nuovo modo di giocare al calcio, il calcetto, anzi più precisamente la gabbionata. Si giocava 4 contro 4, rigorosamente a piedi scalzi sul cemento nel campo all interno dei bagni, destinato in origine alla pallacanestro. Battezzammo il campo completamente recintato il gabbione e le partite diventarono le gabbionate. I grandi calciatori livornesi dell epoca dominavano la scena: ogni giorno Picchi, Balleri, Lessi, Capecchi, Giampaglia, Falorni, davano vita ad applauditissime gabbionate con tuffo in mare finale per smaltire fatica e sudore. Fra noi giovani che partecipavamo con frequenza alle partite ce n era uno molto bravo, veloce, buon dribbling, un tiro secco, preciso. Per dire la verità a noi non piaceva ed il motivo era semplice: alcuni di noi giocavano nelle giovanili del Livorno Calcio, altri in squadre del settore giovanile, tutti sognando un futuro da calciatori di rango. Lui che spesso giocava meglio di tutti studiava a Lucca all Istituto d Arte per diventare...pittore! Nacque in me spontaneo il desiderio di conoscerlo meglio, per capire com era possibile che un giovane non ancora 18enne amasse il calcio tanto da sognare di diventare un buon pittore. Per alcuni anni ci ritrovammo nel periodo estivo, sempre al mare, spesso nel gabbione poi ci perdemmo di vista, fino ad un giovedì dei primi mesi del 70. La squadra del Livorno Calcio stava allenandosi allo stadio con la squadra ragazzi, ed io facevo altrettanto sulla circostante pista di atletica. L allenatore, Armando Picchi, aveva schierato nel ruolo di ala destra nella squadra ragazzi, indovinate chi? Sì, proprio Mario Madiai. Interruppi il mio allenamento per guardarlo. Era veramente bravo. Da quel giorno non ci siamo più persi di vista, pur facendo fronte sempre e comunque ai miei impegni al servizio della mia passione per il calcio, Mario alla ricerca giorno dopo giorno di affinare la sua cultura artistica. La scorsa estate in montagna prima dell ultima gabbionata organizzata fra amici mi ha chiesto una cortesia: dai, fai l arbitro, fammi sentire un giocatore vero! Con piacere l ho accontentato con una mia intima certezza la pittura ha rubato al calcio un ottimo giocatore. In the '60s during the summertime on the seafront of Livorno, young guys like me were crazy for playng the most popular sport has always been the city: soccer. At the "Bagni Fiume" and the "Bagni Lido" was born a new way of playing soccer, the futsal indeed more precisely "la gabbionata". We played 4 on 4, strictly barefoot - on the concrete - in the field inside the bathhouse, originally intended for the basketball. Baptized the field completely fenced il gabbione and the matches became "le gabbionate". The big Livorno's players dominated the scene: every day Picchi, Balleri, Lessi, Capecchi, Giampaglia, Falorni, played applauded gabbionate, with the final dip in the sea to dispose of hard work and sweat. Among us young people who were participating with frequency to the matches there was one very good player, fast, good dribbling, strong and precise shooting. To tell the truth we did not like him, and the reason was simple: some of us were playing in the youth of Livorno Calcio, others in official youth teams, all dreaming of a future as players of rank. He, who often played better than anyone, was studying in Lucca at the Art Institute to become a painter...! It was born in me a spontaneous desire to know him better, to understand how it was possible that a young man not yet 18 years old loved football so much, yet he was dreaming of becoming a good painter. For a few years we found ourselves in the summer, always at sea, often in the "gabbione" then we lost each other, until a Thursday in the first months of '70. The team of Livorno Calcio was training at the stadium with the amateur team, and I was training too in the surrounding track. The coach, Armando Picchi had arranged in the role of right wing in the amateur team, guess who? Yes, that's Mario Madiai. 6

7 I interrupted my training to watch him. He was really a very able player. Since that day we have not lost sight of, while coping always to my commitments to the service of my passion for football, Mario looking every day to refine his artistic culture. Last summer in the mountains before the last "gabbionata" organized among friends he asked me a favor: "Come on, do the referee, make me feel a real player!" I agreed with pleasure, with my inner certainty that "painting has stolen to the soccer a great soccer player. Il Maestro Madiai con gli amici livornesi Paolo Bergamo, Fabrizio Breschi e Dario Ballantini 7

8 Mario Mazzoleni L arte, il talento ma anche la nostra amicizia Art, talent and our friendship too Sono veramente orgoglioso di poter presentare al pubblico questa magnifica esposizione del maestro, nonché amico, Mario Madiai. Conosciuto qualche annetto fa grazie al mio maestro sportivo Paolo Bergamo è nata tra noi una bella, sincera e schietta amicizia, fondata sull arte e sul suo innegabile estro, ma suggellata dai rispettivi caratteri, schivo e introverso quello di Mario, vulcanico e dinamico quello dell altro Mario, che sarei io, di professione gallerista d arte con la passione per il talento pittorico, che preferisco da sempre alle logiche di mercato che spesso condizionano negativamente questo nostro bellissimo mondo. In questa mostra antologica che raccoglie gran parte della produzione di questo straordinario artista toscano, sono rappresentati tutti i suoi periodi artistici attraverso le sue serie più famose, dagli Interni, che adoro, ai Fiori, foglie e acqua, alle sue inconfondibili Rose. Gli oggetti vengono descritti sulla tela con grande capacità tecnica unita ad un tratto istintivo e passionale in grado di ricondurre il reale ad una dimensione di assoluta sintesi poetica. Il colore, elemento fondamentale dell opera, sottolinea con tutto il suo ardore la liricità dei soggetti, sospesi su fondali che creano uno spazio scenico perfetto dal quale emergono, o meglio, appaiono come visioni. Madiai mi incanta sempre con l atmosfera unica racchiusa in ogni suo dipinto, con il suo intimismo avvolgente e calore penetrante quasi in contrasto con quel senso di evanescenza racchiuso in ogni fiore, ogni corpo, ogni pianta ritratti, che sembrano fluttuare indisturbati sulla tela. Tutto è infatti sospeso ma in movimento, ogni cosa anela verso l alto, immortalata nella sua aulica ascesa. Lui è questo, un amico maestro. I am very proud to present to the public this wonderful exhibition of master, and friend, Mario Madiai. I ve known him few years ago thanks to my sports master Paolo Bergamo and suddenly a sincere friendship based on our mutual love for art has grown. We have very different characters but this too is an important aspect of our friendship: Mario is shy and introvert while the other Mario (me) is dynamic and active. I m a gallerist with a passion for the pictorial talent that I always prefer to the business logics that often negatively influence this wonderful world of art. This anthological exhibition collects most of the production of this extraordinary Tuscan artist. All his artistic periods are well-represented by his most famous series: from the Interiors, that I love, to The flowers, the leaves and the water and to his unique Roses. Objects are described on canvas with a great technique and an instinctive and passionate stroke able to lead back real life to an absolute poetic synthesis. The colour, fundamental part of the artworks, underlines with its keenness the lyricism of subjects suspended on scenic backgrounds from which they emerge appearing like a vision. Madiai always enchants me with the unique atmosphere of his paintings, with their wrapping intimacy and penetrating warmth almost in contrast with the sense of evanescence of every flower, body or plant portrayed that seem to fluctuate undisturbed on canvas. Everything is suspended but on the move, all the things long for high, immortalized in their noble rise. That s what he is, a master and a friend. 8

9 Nudo sul divano olio su tela, cm 110x130,

10 Uova di quaglia olio su tela, cm 40x40, 1998 Uova di quaglia olio su cartone telato, cm 40x40,

11 Uovo olio su tela, cm 100x100, 2013 Uova di quaglia olio su tela, cm 40x40,

12 Incontenibile energia olio e acrilico su tela, cm 70x100, 1973 Incontenibile energia olio su tela, cm 100x140,

13 Incontenibile energia olio su tela, cm 100x100, 1974 Incontenibile energia olio su tela, cm 100x100,

14 Girasoli d agosto olio su tela, cm 120x110, 1997 Girasoli d agosto olio su tela, cm 120x100,

15 Girasoli olio su tela, cm 120x100,

16 Serenata Firenze olio su tela, cm 100x70,

17 Interno fiorentino olio su tela, cm 100x150,

18 Casa Frollo olio su tela, cm 100x120, 1982 (a destra) Casa Frollo olio su tela, cm 100x80,

19 19

20 Rose olio su tela, cm 120x100,

21 Rose olio su tela, cm 120x100,

22 Rose olio su tela, cm 100x100,

23 Rose olio su tela, cm 110x90,

24 Rose olio su tela, cm 140x110,

25 Rose rosse per Mauro olio su tela, cm 100x100,

26 Rose olio su tela, cm 100x100,

27 Rose olio su tela, cm 123,5x93,

28 Rose olio su tela, cm 120x100,

29 Rose gialle olio su tela, cm 80x70,

30 Rose olio su tela, cm 100x100,

31 Rose olio su tavola, cm 50x50,

32 Rose olio su tela, cm 100x100, 2012 (a destra) Rose olio su tela, cm 120x100,

33 33

34 34

35 Rose olio su tela, cm 120x100, 2012 (a sinistra) Rose olio su tela, cm 130x100,

36 Rose olio su forex, cm 120x120,

37 Rose olio su tela, cm 120x100,

38 Rose olio su tela, cm 100x100,

39 Rose olio su tela, cm 100x100, 2013 (opera in copertina) 39

40 Rose olio su forex, cm 120x100,

41 Rose olio su tela, cm 120x100,

42 Rose olio su tela lavagna, cm 140x120,

43 Rose olio su tela, cm 130x110,

44 44

45 Una rosa con Giorgia olio su cartone, cm 75x40, 1999 (a sinistra) Una rosa con Giorgia olio su cartone, cm 84x64,

46 Rose con Giorgia olio su forex, cm 100x150, 2009 Rose con Giorgia olio su forex, cm 100x150,

47 Rose con Giorgia olio su forex, cm 140x100,

48 48

49 Rose con Giorgia olio su forex, cm 80x55, 2009 (a sinistra) Rose con Giorgia olio su tela, cm 138x74,

50 Rose con Giorgia tecnica mista, cm 40x40,

51 Rose con Giorgia tecnica mista su tavola, cm 60x60,

52 Rose con Giorgia olio su carta fotografica, cm 50x50,

53 Rose con Giorgia olio su tela, cm 110x90,

54 Rose con Giorgia olio su carta fotografica, cm 60x60,

55 Rose con Giorgia olio su carta fotografica, cm 60x60,

56 Rose con Giorgia olio su tavola, cm 60x60,

57 Rose con Giorgia olio su tela, cm 100x90,

58 Azzurra olio su carta su tavola, cm 40x40,

59 Irene olio su tela, cm 110x90,

60 I fiori, le foglie e l acqua olio su tela, cm 90x180,

61 I fiori, le foglie e l acqua olio su tela, cm 100x100,

62 I fiori, le foglie e l aqcua olio su tela, cm 80x100,

63 I fiori, le foglie e l acqua olio su tela, cm 120x100,

64 I fiori, le foglie e l acqua olio su tela, cm 100x100,

65 I fiori, le foglie e l acqua olio su tela, cm 100x110,

66 I fiori, le foglie e l acqua olio su tela, cm 120x100,

67 I fiori, le foglie e l acqua olio su tela, cm 100x100,

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

PRESENT PERFECT CONTINUOS

PRESENT PERFECT CONTINUOS PRESENT PERFECT CONTINUOS 1. Si usa il Present Perfect Continuous per esprimere un'azione che è appena terminata, che si è prolungata per un certo tempo e la cui conseguenza è evidente in questo momento.

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la Ci sono molti ricordi che rimangono impressi nella memoria, quegli eventi che rappresentano una parte importante della propria vita e di cui non ci si dimentica mai. Tra i miei c è questo viaggio, che

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

trovando in loro, veramente ma non pomposamente, le leggi principali della nostra natura:

trovando in loro, veramente ma non pomposamente, le leggi principali della nostra natura: From : The principal object - To : notions in simple and unelaborated expressions. The principal object, then, proposed in these Poems was to choose incidents L oggetto principale, poi, proposto in queste

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

ALLA RICERCA DI UNA DIDATTICA ALTERNATIVA THE SQUARE VISUAL LEARNING PROGETTO VINCITORE LABEL EUROPEO 2009 SETTORE FORMAZIONE

ALLA RICERCA DI UNA DIDATTICA ALTERNATIVA THE SQUARE VISUAL LEARNING PROGETTO VINCITORE LABEL EUROPEO 2009 SETTORE FORMAZIONE LL RICERC DI UN DIDTTIC LTERNTIV THE SQURE VISUL LERNING PROGETTO VINCITORE LBEL EUROPEO 2009 SETTORE FORMZIONE L utilizzo di: mappe concettuali intelligenti evita la frammentazione, gli incastri illogici

Dettagli

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS TEMPO PRESENTE In italiano non vi sono differenze particolari tra le due frasi: MANGIO UNA MELA e STO MANGIANDO UNA MELA Entrambe le frasi si possono riferire

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

USO DEL PRESENT PERFECT TENSE

USO DEL PRESENT PERFECT TENSE USO DEL PRESENT PERFECT TENSE 1: Azioni che sono cominciate nel passato e che continuano ancora Il Present Perfect viene spesso usato per un'azione che è cominciata in qualche momento nel passato e che

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 MADE IN ITALY SOL - Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2013 Sol è un sistema basato interamente sull interpretazione di innovativi principi di calcolo

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari Classe 1 Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme Gli aggettivi e pronomi possessivi Gli articoli a/an, the Il caso possessivo dei sostantivi

Dettagli

Elenco dialoghi sia in italiano che in inglese

Elenco dialoghi sia in italiano che in inglese by Lewis Baker 44 Elenco dialoghi sia in italiano che in inglese 1. Present Simple (4 dialogues) Pagina 45 2. Past Simple (4 dialogues) Pagina 47 3. Present Continuous (4 dialogues) Pagina 49 4. Present

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

PRESENT PERFECT, FIRST/SECOND CONDITIONAL,COMPARATIVI, SUPERLATIVI

PRESENT PERFECT, FIRST/SECOND CONDITIONAL,COMPARATIVI, SUPERLATIVI PRESENT PERFECT, FIRST/SECOND CONDITIONAL,COMPARATIVI, SUPERLATIVI PROF. COLOMBA LA RAGIONE Indice 1 IL PRESENT PERFECT -----------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Versione 12.6.05 Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche 1 Il contesto del discorso (dalla lezione introduttiva)

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI MODAL VERBS PROF. COLOMBA LA RAGIONE Indice 1 VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI ----------------------------------------------- 3 2 di 15 1 Verbi modali: aspetti grammaticali e pragmatici

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

Catturare una nuova realtà

Catturare una nuova realtà (Interviste "di LuNa" > di Nadia Andreini Strive - 2004 Catturare una nuova realtà L opera di Ansen Seale (www.ansenseale.com) di Nadia Andreini (www.nadia-andreini.com :: nadia@nadia-andreini.com) Da

Dettagli

UNIT 1 PRESENT SIMPLE PRESENT CONTINUOUS

UNIT 1 PRESENT SIMPLE PRESENT CONTINUOUS UNIT 1 PRESENT SIMPLE PRESENT CONTINUOUS Per definire le situazioni espresse attraverso l uso del present simple utilizzeremo la seguente terminologia: permanent state timetable routine law of nature or

Dettagli

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione LA CALETTA È proprio nell ambito del progetto NetCet che si è deciso di realizzare qui, in uno dei tratti di costa più belli della Riviera del Conero, un area di riabilitazione o pre-rilascio denominata

Dettagli

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION PSS Worldwide is one of the most important diver training agencies in the world. It was created thanks to the passion of a few dedicated diving instructors

Dettagli

wood 8.1 Una collezione racconta il mondo. Passioni, impulsi e sogni di chi la disegna, di chi la possiede. Alcune durano una stagione, altre una vita intera. Ma una collezione di arredi inventa uno stile,

Dettagli

We are the hollow men Eliot, Thomas Stearns

We are the hollow men Eliot, Thomas Stearns We are the hollow men Eliot, Thomas Stearns Traduzione Letterale I Carmelo Mangano http://www.englishforitalians.com for private use only. = Siamo gli uomini vuoti I Siamo gli uomini vuoti Siamo gli uomini

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi The IMPERFECT is used to express an action that took place in the past but whose duration cannot be specified. Its endings are identical in all three conjugations. io tu lui/lei noi voi loro -vo -vi -va

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C. del 27/05/2015

Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C. del 27/05/2015 Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C del 27/05/2015 Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico Statale G. Garibaldi Via Roma, 164 87012 Castrovillari ( CS ) Tel. e fax 0981.209049 Anno

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual.

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual. MANUALE GRANDE PUNTO A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even those that range from same brand name

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Capire meglio il Grammar Focus

Capire meglio il Grammar Focus 13 Present continuous (ripasso) Avverbi di modo Per un ripasso del PRESENT CONTINUOUS vai ai GF 10 e 11. Il PRESENT CONTINUOUS si usa per azioni che si fanno in questo momento / ora. Osserva l immagine

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Shanghai tip - Antibodi

Shanghai tip - Antibodi Shanghai tip - Antibodi InternoShangai210x240:Fjord Malmo_01_risg1 12-02-2008 11:43 Pagina 1 Shanghai tip - Antibodi InternoShangai210x240:Fjord Malmo_01_risg1 12-02-2008 11:43 Pagina 2 InternoShangai210x240:Fjord

Dettagli

Manualino di Inglese. Marco Trentini mt@datasked.com

Manualino di Inglese. Marco Trentini mt@datasked.com Manualino di Inglese Marco Trentini mt@datasked.com 19 febbraio 2012 Prefazione Questo documento è un mini manuale di inglese, utile per una facile e veloce consultazione. La maggior parte di questo documento

Dettagli

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati Robotica Mobile Lezione 20: Strutture di controllo di robot Come costruire un architettura BARCS L architettura BARCS Behavioural Architecture Robot Control System Strategie Strategie Obiettivi Obiettivi

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

COMPITI VACANZE INGLESE CLASSI 1^ A / B - Prof. A. MOTTA

COMPITI VACANZE INGLESE CLASSI 1^ A / B - Prof. A. MOTTA COMPITI VACANZE INGLESE CLASSI 1^ A / B - Prof. A. MOTTA Ripassa sempre l argomento prima di svolgere gli esercizi. Ripassa anche il lessico studiato durante l'anno. Svolgi gli esercizi su un quaderno

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE.

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE. UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIR 3 RVIZI ALITALIA. MPR DI PIÙ, PR T. FAT TRACK. DDICATO A CHI NON AMA PRDR TMPO. La pazienza è una grande virtù. Ma è anche vero che ogni minuto è prezioso. Per questo

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles OLIVIERI Azienda dinamica giovane, orientata al design metropolitano, da più di 80 anni produce mobili per la zona giorno e notte con cura artigianale. Da sempre i progetti Olivieri nascono dalla volontà

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

Vince un Golden Globe per la canzone "BEN" e viene nominato agli Oscar.

Vince un Golden Globe per la canzone BEN e viene nominato agli Oscar. L'artista più premiato nella storia (405 premi, di cui 18 Grammy Awards). Secondo il Guinness World Records, è l'artista di maggior successo di tutti i tempi, avendo venduto, nel corso della sua carriera,

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

Esami orali Trinity in inglese

Esami orali Trinity in inglese Esami orali Trinity in inglese (Graded Examinations in Spoken English - GESE) Syllabus 2010-2013 Questi titoli in inglese come lingua straniera si riferiscono ai livelli compresi tra A1 e C2 del Quadro

Dettagli

La materia di cui sono fa0 i sogni digitali. Gian Luigi Ferrari Dipar7mento di Informa7ca Universita di Pisa

La materia di cui sono fa0 i sogni digitali. Gian Luigi Ferrari Dipar7mento di Informa7ca Universita di Pisa La materia di cui sono fa0 i sogni digitali Gian Luigi Ferrari Dipar7mento di Informa7ca Universita di Pisa Presentazioni! Gian Luigi Ferrari o Informa7co! Di cosa mi occupo (ricerca) o Linguaggi di Programmazione!

Dettagli

Che Cos'e'? Introduzione

Che Cos'e'? Introduzione Level 3 Che Cos'e'? Introduzione Un oggetto casuale e' disegnato sulla lavagna in modo distorto. Devi indovinare che cos'e' facendo click sull'immagine corretta sotto la lavagna. Piu' veloce sarai piu'

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

I l Cotto Nobile Arrotat o

I l Cotto Nobile Arrotat o I l Cotto Nobile Arrotat o RAPPORTO DI PROVA N. 227338 Data: 25062007 Denominazione campione sottoposto a prova: NOBILE ARROTATO UNI EN ISO 105454:2000 del 30/06/2000 Piastrelle di ceramica. Determinazione

Dettagli

MANAGEMENT MISSION, far crescere i collaboratori

MANAGEMENT MISSION, far crescere i collaboratori Trasformare le persone da esecutori a deleg-abili rappresenta uno dei compiti più complessi per un responsabile aziendale, ma è anche un opportunità unica per valorizzare il patrimonio di competenze aziendali

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

Indice. 1 Introduzione ai tempi del passato --------------------------------------------------------------------- 3

Indice. 1 Introduzione ai tempi del passato --------------------------------------------------------------------- 3 INSEGNAMENTO DI LINGUA INGLESE LEZIONE III I TEMPI DEL PASSATO PROF.SSA GIUDITTA CALIENDO Indice 1 Introduzione ai tempi del passato ---------------------------------------------------------------------

Dettagli

LA DIFFERENZA È NECTA

LA DIFFERENZA È NECTA LA DIFFERENZA È NECTA SOLUZIONI BREVETTATE PER UNA BEVANDA PERFETTA Gruppo Caffè Z4000 in versione singolo o doppio espresso Tecnologia Sigma per bevande fresh brew Dispositivo Dual Cup per scegliere il

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO Classe V F Liceo Internazionale Spagnolo Discipline: Francese/Inglese, Filosofia, Matematica, Scienze, Storia dell'arte Data 12 dicembre 2013 Tipologia A Durata ore

Dettagli

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C T H O R A F L Y Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C SOMMARIO GRUPPO C (SUMMARY C GROUP) 1/C II SISTEMI DI DRENAGGIO TORACICO COMPLETI

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Il colore Mapei nel progetto. The Mapei colour in the project. Effetti Estetici Decorative Effects

Il colore Mapei nel progetto. The Mapei colour in the project. Effetti Estetici Decorative Effects Il colore Mapei nel progetto The Mapei colour in the project Effetti Estetici Decorative Effects Marmorino Marmorino Effetto Classico Marmorino Classical Effect Effetti Estetici Decorative Effects 3 Applicazione

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli