-PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "-PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS)"

Transcript

1 Visitaci su: -PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS) PREMESSA: RICHIAMI DI GRAMMATICA Il pronome (dal latino al posto del nome ) personale è quell elemento della frase che viene inserito al posto del nome proprio o comune (di persona, di animale o di cosa) a cui si riferisce. Il pronome può essere: 1) soggetto (se sostituisce la parola che fa da soggetto alla frase); 2)complemento (oggetto, di specificazione, di termine ecc., a seconda della funzione svolta all interno della frase da parte del termine che il pronome sostituisce). Diversa è la forma del pronome a seconda di quale funzione occupa all interno della frase: se di soggetto o di complemento. SINGOLARE PLURALE SOGGETTO COMPLEMENTO 1 Io Me/mi 2 Tu Te/ti 3 Egli/ella/esso/essa Lui/lei/lo/la/gli/le 1 Noi Ci 2 Voi Vi 3 Essi/esse Loro/li/le Come si vede dalla tabella, pronomi personali soggetto o complemento- possono essere sia singolari che plurali. Alla terza persona (singolare o plurale) possono poi essere maschili o femminili (o neutri in inglese). 1) PRONOMI PERSONALI SOGGETTO IN INGLESE: I pronomi personali soggetto sono, in inglese, i seguenti: SINGOLARE PLURALE ITALIANO INGLESE 1 Io I 2 Tu You 3 Egli/ella/esso/essa He/she/it 1 Noi We 2 Voi You 3 Essi/esse They 1

2 Io parlo inglese Tu parli inglese Egli/ella/esso/essa parla inglese Noi parliamo inglese Voi parlate inglese Essi/esse parlano inglese I speak English He/she/it speaks English We speak English They speak English Analizziamo bene questa tabella, con tutte le sue particolarità. PRIMO PUNTO: In italiano esistono due soli generi: maschile e femminile. In italiano, infatti, i nomi di animali ed oggetti rientrano comunque in questi due gruppi. In inglese, invece, esistono tre generi: maschile, femminile e neutro, utilizzati però solo alla terza persona singolare. Alla terza persona singolare, il maschile e il femminile vengono utilizzati solo per le persone (e talvolta per gli animali domestici), mentre per gli oggetti o i concetti astratti viene sempre utilizzato il genere neutro. Dov è il mio cappello? (Esso) era qui solo un momento fa maschile Where is my hat? It was here just a moment ago. neutro Dove si trova Londra? (Essa) si trova in Inghilterra femminile Where is London? It is in England. neutro SECONDO PUNTO: Il pronome I (io) è sempre scritto con una i maiuscola, anche se si trova in mezzo ad una frase. Pensi che io parli bene inglese? Do you think I speak English well? TERZO PUNTO: Si nota che la seconda persona ha la stessa forma sia al singolare che al plurale: you. Inoltre in inglese, a differenza dell italiano che usa il lei (e assai più raramente il voi ), non esiste una forma di cortesia, ma si usa sempre you. Scusami Excuse me Mi scusi Excuse me Ti dispiace se Do you mind if Le dispiace se Do you mind if 2

3 Per conoscere la ragione di questo, sarebbe necessario aprire una piccola parentesi relativa all inglese arcaico e alla sua evoluzione nel tempo. Fino al diciannovesimo secolo, l inglese aveva due pronomi personali distinti sia per la seconda persona singolare che per la seconda persona plurale. Thou Tu You Voi La seconda persona singolare, oltre ad un pronome specifico, aveva anche delle desinenze tutte sue: Tu sai Thou knowest Voi sapete You know You era anche utilizzato per la forma di cortesia. Dunque, nell inglese arcaico, per rivolgersi con rispetto e gentilezza alle persone con cui non si è in confidenza si utilizzava il voi. Col tempo, però, il thou è andato scomparendo, e al suo posto si è adottato anche per la seconda persona singolare il più semplice you. Questo spiega perché in inglese seconda persona singolare e plurale siano identiche, ed anche perché l inglese risulta essere privo di una forma di cortesia (che in origine invece aveva). QUARTO PUNTO: Quando il soggetto della frase è costituito da un pronome personale, in italiano può essere talvolta omesso, in quanto le desinenze presenti nella coniugazione del verbo permettono comunque di capire chiaramente chi compie l azione. (Io) parl-o inglese (Tu) parl-i inglese (Egli/ella/esso/essa) parl-a inglese (Noi) parl-iamo inglese (Voi) parl-ate inglese (Essi/esse) parl-ano inglese In inglese, invece, poiché tranne che alla terza persona singolare (dove viene aggiunta una s ) il verbo non possiede desinenze specifiche, il soggetto della frase rappresentato da un pronome personale deve sempre essere presente, in modo da far capire chi è che compie l azione. I speak English He/she speaks English We speak English They speak English 3

4 Questo vale anche nelle cosiddette espressioni impersonali, dove in italiano il soggetto viene di regola omesso. Nelle espressioni impersonali, il pronome personale utilizzato in inglese come soggetto è il pronome neutro singolare it. Sta piovendo It is raining Non è giusto! It s not fair! P.S. ECCEZIONI: Queste regole sempre rispettate nell inglese scritto e in generale nell inglese parlato più corretto- vengono però talvolta meno in alcune espressioni informali o gergali, o nello slang, dove i pronomi possono talvolta risultare mancanti, anche perchè facilmente deducibili dalla frase e dal contesto. Pensi che io parli bene inglese? Do you think I speak English well? Oppure, in forma più gergale: Think I speak English well? Sembra che stia per piovere It looks like it s gonna rain Oppure, in forma più colloquiale: looks like it s gonna rain Inoltre, quando sono presenti due frasi coordinate (unite dalle congiunzioni and, but, or ) o subordinate (unite dalla congiunzione then ) in cui il soggetto sia lo stesso, il pronome della seconda frase può in taluni casi essere omesso per non creare una ripetizione. (Egli) tornò a casa e andò alla finestra He came back home and (he) went to the window 2) PRONOMI PERSONALI COMPLEMENTO IN INGLESE: I pronomi personali complemento sono, in inglese, i seguenti: SINGOLARE PLURALE ITALIANO INGLESE 1 Me/mi Me 2 Te/ti You 3 Lui/lei/lo/la/gli/le Him/her/it 1 Ci Us 2 Vi You 3 Loro/li/le Them Il maestro mi insegna l inglese The teacher is teaching me English Il maestro ti insegna l inglese The teacher is teaching you English Il maestro gli/le insegna l inglese The teacher is teaching him/her English Il maestro ci insegna l inglese The teacher is teaching us English Il maestro vi insegna l inglese The teacher is teaching you English Il maestro insegna loro l inglese The teacher is teaching them English 4

5 Il pronome personale complemento è talvolta utilizzato in alcune espressioni al posto del pronome personale soggetto: E lui It s him Chi è là? Io! Who s there? Me! 3) USO DI IT : Dicevamo prima che mentre in italiano il pronome personale può essere talvolta omesso, in inglese, invece, esso deve sempre essere presente, in modo da far capire chi è che compie l azione. Questo vale anche nelle espressioni impersonali, dove in italiano il soggetto viene di regola omesso. Nelle espressioni impersonali il pronome personale utilizzato in inglese come soggetto è it, che è il pronome personale neutro. Riassumendo possiamo dunque dire che it (soggetto o complemento) viene utilizzato per: 1) Tutte le cose, i concetti astratti, le azioni o le situazioni. Insomma per tutti quei soggetti o complementi che non possono appartenere né al sesso maschile né a quello femminile; 2) Come soggetto per tutte le espressioni impersonali (tempo atmosferico, distanze ) o per il tempo cronologico; 3) Quando il soggetto è costituito da un verbo all infinito o più in generale per anticipare una frase soggettiva. It s good to see you non: to see you is good. Del resto anche in italiano nessuno direbbe mai vederti è bello, ma piuttosto è bello vederti. 4) Dopo alcuni verbi ( make, find ), it è spesso utilizzato anche per anticipare una frase oggettiva: Trovo difficile imparare l inglese I find it difficult to learn English N.B. Il pronome personale complemento it viene però generalmente omesso dopo i verbi know, tell, show, remember forget e try quando si riferisce ad un precedente enunciato, mentre con altri verbi continua ad essere usato. Non lo so I don t know L ho dimenticato I forgot Ma: Non posso crederci! I can t believe it! 5

6 CHI E? WHO IS IT? Un altra particolarità del pronome it è la seguente. In italiano, alla domanda chi è?, oppure chi ha chiamato?, si risponde utilizzando una espressione personale. Sarebbe a dire: Sono io Sei tu E lui/lei Siamo noi Siete voi Sono loro. In inglese, invece, per rispondere alla stessa domanda (chi è?/ who is it?), si utilizza una espressione impersonale. Che è la seguente: It s me It s you It s him/her It s us It s them. Questa espressione impersonale viene in generale utilizzata ogni volta che si intende una persona sconosciuta. E di conseguenza l espressione sempre utilizzata al telefono. Visitaci su: 6

Visitaci su: http://englishclass.altervista.org/ -FRASE SUBORDINATA-

Visitaci su: http://englishclass.altervista.org/ -FRASE SUBORDINATA- Visitaci su: http://englishclass.altervista.org/ -FRASE SUBORDINATA- I verbi di una frase possono reggere dei complementi oppure altre frasi, le quali vengono dette proposizioni subordinate, e possono

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciannove

U Corso di italiano, Lezione Diciannove 1 U Corso di italiano, Lezione Diciannove U Al telefono: M On the phone: U Al telefono: U Pronto Elena, come stai? M Hello Elena, how are you? U Pronto Elena, come stai? D Ciao Paolo, molto bene, grazie.

Dettagli

-PRESENTE SEMPLICE- PRESENT SIMPLE

-PRESENTE SEMPLICE- PRESENT SIMPLE Visitaci su: http://englishclass.altervista.org/ -PRESENTE SEMPLICE- PRESENT SIMPLE Quello che in inglese viene chiamato present simple (presente semplice), traduce in italiano il presente indicativo.

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventinove

U Corso di italiano, Lezione Ventinove 1 U Corso di italiano, Lezione Ventinove U Oggi, facciamo un altro esercizio M Today we do another exercise U Oggi, facciamo un altro esercizio D Noi diciamo una frase in inglese e tu cerca di pensare

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Due

U Corso di italiano, Lezione Due 1 U Corso di italiano, Lezione Due U Ciao, mi chiamo Osman, sono somalo. Tu, come ti chiami? M Hi, my name is Osman. What s your name? U Ciao, mi chiamo Osman, sono somalo. Tu, come ti chiami? D Ciao,

Dettagli

Sabrina Mazzara Quaderni di Grammatica inglese. Livello A1 B2

Sabrina Mazzara Quaderni di Grammatica inglese. Livello A1 B2 A10 974 Sabrina Mazzara Quaderni di Grammatica inglese Livello A1 B2 Copyright MMXIV ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133/A B 00173 Roma (06)

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Tre

U Corso di italiano, Lezione Tre 1 U Corso di italiano, Lezione Tre U Ciao Paola, come va? M Hi Paola, how are you? U Ciao Paola, come va? D Benissimo, grazie, e tu? F Very well, thank you, and you? D Benissimo, grazie, e tu? U Buongiorno

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Otto

U Corso di italiano, Lezione Otto 1 U Corso di italiano, Lezione Otto U Ti piace il cibo somalo? M Do you like Somali food? U Ti piace il cibo somalo? D Sì, mi piace molto. C è un ristorante somalo a Milano. É molto buono. F Yes, I like

Dettagli

Beginner - Lesson 1. Il verbo To Be

Beginner - Lesson 1. Il verbo To Be Beginner - Lesson 1 Il verbo To Be F o r m a a f f e r m at i v a Il verbo essere ( To Be ) è naturalmente la base per l apprendimento della lingua inglese ed è stato ampiamente utilizzato dai nostri amici

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Sette

U Corso di italiano, Lezione Sette 1 U Corso di italiano, Lezione Sette M Two friends meet at the restaurant U Ciao, Paola M Hi, Paola U Ciao, Paola D Ciao Francesco, come stai? F Hi Francesco, how are you? D Ciao Francesco, come stai?

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventidue

U Corso di italiano, Lezione Ventidue 1 U Corso di italiano, Lezione Ventidue U Oggi, facciamo un altro esercizio M Today we do another exercise U Oggi, facciamo un altro esercizio D Noi diciamo una frase in inglese e tu cerca di pensare a

Dettagli

LEZIONE 2: VERBI TO BE E TO HAVE

LEZIONE 2: VERBI TO BE E TO HAVE LEZIONE 2: VERBI TO BE E TO HAVE Verbi ESSERE e AVERE TO BE e TO HAVE (TO indica l infinito) Sono verbi ausiliari (aiutano gli altri verbi a formare modi e tempi verbali): TO BE (forma progressiva, forma

Dettagli

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi:

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: Sono certo che Carlo è in ufficio perché mi ha appena telefonato. So che Maria ha superato brillantemente l esame. L ho appena incontrata nel

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Quattro

U Corso di italiano, Lezione Quattro 1 U Corso di italiano, Lezione Quattro U Buongiorno, mi chiamo Paolo, sono italiano, vivo a Roma, sono infermiere, lavoro in un ospedale. M Good morning, my name is Paolo, I m Italian, I live in Rome,

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

Giuseppe Guarino A lezione di inglese con i fumetti lezione 1

Giuseppe Guarino A lezione di inglese con i fumetti lezione 1 Giuseppe Guarino arino A lezione di inglese con i fumetti lezione 1 Giuseppe Guarino A LEZIONE DI INGLESE CON I FUMETTI Lesson One Batman # 2 Lezioni di inglese? Ma quale inglese? E chi legge si chiederà:

Dettagli

Unit 01: Welcome. Il materiale semplificato è tratto dal testo: M. Hobbs e J. Starr Keddle YOUR SPACE ed Loescher. Pp. 8-19, 21, 22, 24-27.

Unit 01: Welcome. Il materiale semplificato è tratto dal testo: M. Hobbs e J. Starr Keddle YOUR SPACE ed Loescher. Pp. 8-19, 21, 22, 24-27. Il materiale semplificato è tratto dal testo: M. Hobbs e J. Starr Keddle YOUR SPACE ed Loescher. Pp. 8-19, 21, 22, 24-27 01 Welcome Pagina 8. Es. 1: Tante parole della lingua inglese le senti anche quando

Dettagli

it is ( s) it is not (isn t) Is it? Isn t it? we are ( re) we are not (aren t) Are we? Aren t we?

it is ( s) it is not (isn t) Is it? Isn t it? we are ( re) we are not (aren t) Are we? Aren t we? Lesson 1 (A1/A2) Verbo to be tempo presente Forma Affermativa contratta Negativa contratta Interrogativa Interrogativo-negativa contratta I am ( m) I am not ( m not) Am I? Aren t I? you are ( re) you are

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Quindici

U Corso di italiano, Lezione Quindici 1 U Corso di italiano, Lezione Quindici U Buongiorno, anche in questa lezione iniziamo con qualche dialogo formale M Good morning, in this lesson as well, let s start with some formal dialogues U Buongiorno,

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello 1

Università per Stranieri di Siena Livello 1 Unità 4 In farmacia In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su dove comprare i medicinali parole relative alla farmacia e all uso corretto dei farmaci l uso dei verbi servili

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciotto

U Corso di italiano, Lezione Diciotto 1 U Corso di italiano, Lezione Diciotto U Scusi, a che ora aprono i negozi a Bologna? M Excuse-me, what time do shops open in Bologna? U Scusi, a che ora aprono i negozi a Bologna? D Aprono alle nove F

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

IN COMUNE UNITÁ 8. (allo sportello)

IN COMUNE UNITÁ 8. (allo sportello) IN COMUNE Sanit: Bogosò: Sanit: Bogosò: Sanit: Bogosò: Sanit: Ciao, Bogosò, come stai? Io sto bene e tu? Questi sono i miei bambini: Fortunato e Faduma. La mia bambina, invece, è a casa. Che cosa fai in

Dettagli

Ecco alcune parole e espressioni che possono aiutarti a capire meglio il testo. inclinazione del terreno ostacoli voluminosi

Ecco alcune parole e espressioni che possono aiutarti a capire meglio il testo. inclinazione del terreno ostacoli voluminosi Unità 7 Macchine agricole e infortuni In questa unità imparerai: a comprendere testi scritti sulla sicurezza in agricoltura le parole relative alla sicurezza in agricoltura e all uso delle macchine agricole

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ISTITUTO:SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO CLASSE: I MATERIA: INGLESE Modulo n 1 Start Up! Unit 1 Welcome to the camp! Unit 2 Uncle Brian s so fun! Unit 3 Your bedroom

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

L IMPERATIVO DIPARTIMENTO D ITALIANO CALUSAC

L IMPERATIVO DIPARTIMENTO D ITALIANO CALUSAC L IMPERATIVO DIPARTIMENTO D ITALIANO CALUSAC L imperativo e un modo che si usa con quattro persone: Paolo, metti una firma qui! (tu) Signor Presenti, metta una firma qui. (Lei) Mettiamo una firma qui!

Dettagli

Trascrizione completa della lezione Lezione 002

Trascrizione completa della lezione Lezione 002 Trascrizione completa della lezione Lezione 002 Adam: Salve, il mio nome e Adam Kirin: E io sono Kirin. Adam: e noi siano contenti che vi siete sintonizzati su ChineseLearnOnline.com dove noi speriamo

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Uno

U Corso di italiano, Lezione Uno 1 U Corso di italiano, Lezione Uno F What s your name? U Mi chiamo Francesco M My name is Francesco U Mi chiamo Francesco D Ciao Francesco F Hi Francesco D Ciao Francesco D Mi chiamo Paola. F My name is

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP).

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP). In questa lezione abbiamo ricevuto Gabriella Stellutti che ci ha parlato delle difficoltà di uno studente brasiliano che studia l italiano in Brasile. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Dodici

U Corso di italiano, Lezione Dodici 1 U Corso di italiano, Lezione Dodici U Al telefono M On the phone U Al telefono D Pronto, Hotel Roma, buongiorno. F Hello, Hotel Roma, Good morning D Pronto, Hotel Roma, buongiorno. U Pronto, buongiorno,

Dettagli

I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti)

I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti) I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti) La seguente scansione dei saperi è da considerare come indicazione di massima. Può essere utilizzata in modo flessibile in riferimento ai diversi libri di testo

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Trenta

U Corso di italiano, Lezione Trenta 1 U Corso di italiano, Lezione Trenta M Two cousins meet in the street U Due cugini si incontrano in strada M Two cousins meet in the street U Due cugini si incontrano in strada F Hi Osman, what are you

Dettagli

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle proteste dei docenti contro le ultime disposizioni del governo, avevamo deciso di non offrire nessuna attività extra-

Dettagli

per fare previsioni basate su ciò che si pensa, si crede o si suppone (spesso con verbi come think, expect, believe, suppose, ):

per fare previsioni basate su ciò che si pensa, si crede o si suppone (spesso con verbi come think, expect, believe, suppose, ): Lesson 17 (B1) Future simple / Present continuous / Be going to Future simple Quando si usa Il future simple si usa: per fare previsioni basate su ciò che si pensa, si crede o si suppone (spesso con verbi

Dettagli

UNIT 1 0. 1. a Copia il vocabolario (pag. 12 e 13); solamente l inglese.

UNIT 1 0. 1. a Copia il vocabolario (pag. 12 e 13); solamente l inglese. UNIT 1 0 Suggerimenti per lo Studio 1. a Copia il vocabolario (pag. 12 e 13); solamente l inglese. b Memorizza il significato di ogni parola. c Copri le parole in italiano. Guardando le parole in inglese,

Dettagli

La persona, il verbo essere e avere

La persona, il verbo essere e avere Le basi della grammatica inglese La grammatica va letta, non studiata. Prima di iniziare voglio precisare una cosa: queste regole NON devi studiarle. Devi leggerle e tenerle da parte. Leggi questo articolo,

Dettagli

IN QUESTURA UNITÁ 7. Asare: Buongiorno. È questo l ufficio per stranieri? Impiegato: Sì, è la Questura; ma l qfficio

IN QUESTURA UNITÁ 7. Asare: Buongiorno. È questo l ufficio per stranieri? Impiegato: Sì, è la Questura; ma l qfficio IN QUESTURA Asare: Buongiorno. È questo l ufficio per stranieri? Impiegato: Sì, è la Questura; ma l qfficio stranieri non è qui; che cosa deve fare? Asare: Devo fare il permesso di soggiorno. Impiegato:

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciassette

U Corso di italiano, Lezione Diciassette 1 U Corso di italiano, Lezione Diciassette U Oggi, facciamo un esercizio M Today we do an exercise U Oggi, facciamo un esercizio D Noi diremo una frase in inglese e tu cerca di pensare a come dirla in

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

1 Consiglio. Per studiare scegli un posto tranquillo e piacevole. Non imparare più di 8 vocaboli alla volta, ma ripetili spesso.

1 Consiglio. Per studiare scegli un posto tranquillo e piacevole. Non imparare più di 8 vocaboli alla volta, ma ripetili spesso. 1 Consiglio Per studiare scegli un posto tranquillo e piacevole. Non imparare più di 8 vocaboli alla volta, ma ripetili spesso. 1 Separa le lettere e metti la punteggiatura. Avrai 6 mini-dialoghi. 1. Comestainonc

Dettagli

LIBRO IN ASSAGGIO SPEAK ENGLISH NOW DI A.A.CONTI

LIBRO IN ASSAGGIO SPEAK ENGLISH NOW DI A.A.CONTI LIBRO IN ASSAGGIO SPEAK ENGLISH NOW DI A.A.CONTI Speak english now Il corso completo per imparare l inglese da soli DI A.A. CONTI UNIT 1 Costruzione della frase inglese Non c è niente di difficile nella

Dettagli

www.iluss.it - Italiano online Livello intermedio Il futuro Il futuro semplice

www.iluss.it - Italiano online Livello intermedio Il futuro Il futuro semplice semplice semplice indica che l azione espressa dal verbo si svolge in un momento successivo al presente. Domani Giorgio darà l'esame. Fra un anno finirò l'università e comincerò a lavorare. essere sarò

Dettagli

GRAMMATICA. Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti.

GRAMMATICA. Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti. Come sto andando in... analisi grammaticale Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti. NON HO FATTO ERRORI IN... ARTICOLO

Dettagli

Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato

Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato STRUTTURE GRAMMATICALI VOCABOLI FUNZIONI COMUNICATIVE Presente del verbo be: tutte le forme Pronomi Personali Soggetto: tutte le forme

Dettagli

Metodologia della ricerca

Metodologia della ricerca Presupposti teorici lingue in contatto spazio linguistico, nel senso di repertorio condiviso nelle comunità, in conseguenza dell ingresso di immigrati in Italia percezione di una lingua percezione delle

Dettagli

TEMA: Riflessione linguistica

TEMA: Riflessione linguistica I. C. Buonarroti Marina di Carrara Scuola Primaria e Secondaria di I grado Alunni dai 10 ai 13 anni. (Insegnanti Cristina Solieri, Maria Teresa Tilli, Claudia Tomasi) Il PERCORSO, E stato avviato un preciso

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventotto

U Corso di italiano, Lezione Ventotto 1 U Corso di italiano, Lezione Ventotto M I would like to eat a portion of spaghetti U Vorrei mangiare una porzione di spaghetti M I would like to eat a portion of spaghetti U Vorrei mangiare una porzione

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

DALLA MORFOLOGIA ALLA SINTASSI

DALLA MORFOLOGIA ALLA SINTASSI DALLA MORFOLOGIA ALLA SINTASSI MORFOLOGIA = STUDIO DELLA FORMAZIONE DELLA LINGUA. SINTASSI = STUDIO DEI RAPPORTI CHE LE PAROLE HANNO TRA LORO, DEI LORO RUOLI ALL INTERNO DELLA FRASE LA MORFOLOGIA GUARDA

Dettagli

PROGRAMMA DI LINGUA INGLESE

PROGRAMMA DI LINGUA INGLESE PROGRAMMA DI LINGUA INGLESE CLASSE IG ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Prof.ssa Rossella Mariani Testo in adozione: THINK ENGLISH 1 STUDENT S BOOK, corredato da un fascicoletto introduttivo al corso, LANGUAGE

Dettagli

I tempi verbali. esaurire. presente dell indicativo tu. predire. passato prossimo (indicativo) spaventare. futuro semplice (indicativo)

I tempi verbali. esaurire. presente dell indicativo tu. predire. passato prossimo (indicativo) spaventare. futuro semplice (indicativo) ITL 312L RIPASSO FINALE A) i punti chiave I tempi verbali. esaurire. presente dell indicativo tu predire. passato prossimo (indicativo) spaventare. futuro semplice (indicativo) rimpiazzare. condizionale

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

VERBI SERVILI. Devo studiare. Studio. Può lavorare. Lavora. Vuole ballare. Balla. Uso dei verbi dovere, potere, volere

VERBI SERVILI. Devo studiare. Studio. Può lavorare. Lavora. Vuole ballare. Balla. Uso dei verbi dovere, potere, volere VERBI SERVILI I verbi servili hanno la funzione di "servire" o aiutare altri verbi. I verbi servili sono dovere, potere e volere e indicano obbligo, capacità e desiderio. ESEMPI: Devo studiare. Studio.

Dettagli

A CASA DI FATIMA. Fatima ha invitato Sara a fare i compiti a casa sua. Ciao Sara, come va? So che sei in classe con mia figlia. Ciao Fatima, sono qua

A CASA DI FATIMA. Fatima ha invitato Sara a fare i compiti a casa sua. Ciao Sara, come va? So che sei in classe con mia figlia. Ciao Fatima, sono qua A CASA DI FATIMA Fatima ha invitato Sara a fare i compiti a casa sua Ciao Fatima, sono qua Ciao Sara, come va? So che sei in classe con mia figlia Sì, è appena arrivata, ma già siamo amiche Entra Sara,

Dettagli

Le parole e le cose - Correttore

Le parole e le cose - Correttore Le parole e le cose - Correttore 5 10 15 20 25 Le cose di per sé 1 non hanno nessun nome. Sono gli uomini che hanno dato e continuano a dare i nomi ad esse. Di solito non ci accorgiamo di questa verità

Dettagli

Young Learners English

Young Learners English University of Cambridge ESOL Examinations Young Learners English Movers Informazioni per i candidati Informazioni per i candidati il YLE Movers Caro Genitore, la ringraziamo per aver incoraggiato suo figlio

Dettagli

Francese per principianti : PRESENTARSI : La famiglia Toussaud

Francese per principianti : PRESENTARSI : La famiglia Toussaud 1 Francese per principianti : PRESENTARSI : La famiglia Toussaud Vogliamo cominciare proprio ora a leggere e parlare francese conoscendo la famiglia Toussaud, la quale vive in Francia. La famiglia Toussaud

Dettagli

Programma effettivamente svolto. CLASSE I A ANNO SCOLASTICO 2011-2012 LINGUA INGLESE

Programma effettivamente svolto. CLASSE I A ANNO SCOLASTICO 2011-2012 LINGUA INGLESE Programma effettivamente svolto. CLASSE I A ANNO SCOLASTICO 2011-2012 LINGUA INGLESE MESE: SETTEMBRE Funzioni : Salutare e congedarsi in modo informale e formale. Presentarsi. Fare lo spelling di una parola.

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

EGLI O LUI? Lezione del 31 ottobre 2014 Fonti: G. Antonelli, Comunque anche Leopardi diceva le parolacce; Luca Serianni, Italiani scritti

EGLI O LUI? Lezione del 31 ottobre 2014 Fonti: G. Antonelli, Comunque anche Leopardi diceva le parolacce; Luca Serianni, Italiani scritti EGLI O LUI? Lezione del 31 ottobre 2014 Fonti: G. Antonelli, Comunque anche Leopardi diceva le parolacce; Luca Serianni, Italiani scritti Parlando dei principali tratti del neostardard, abbiamo menzionato

Dettagli

Esame scritto per passare al secondo livello (Unita 1-4) ( 1-4)

Esame scritto per passare al secondo livello (Unita 1-4) ( 1-4) Esame scritto per passare al secondo livello (Unita 1-4) ( 1-4) ompilate le prime tre righe e aspettate le istruzioni dell insegnante Nome Cognome Classe Punti (Totale ) Percentuale Promosso/respinto (Per

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto.

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. 1) studente abita a Firenze. 3) Io conosco città italiane.

Dettagli

CHE LAVORO FAI? UNITÁ 2. Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Pablo: Pablo:

CHE LAVORO FAI? UNITÁ 2. Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Pablo: Pablo: CHE LAVORO FAI? Rachid: Rachid: Rachid: Rachid: Ciao, Pablo. dove vai? Io vado a lavorare. Che lavoro fai? Io lavoro in fabbrica. E tu? Io faccio il muratore. Anche lui è muratore. Si chiama Rachid. Lui

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

www.iluss.it - Italiano online PRONOMI RELATIVI E MISTI

www.iluss.it - Italiano online PRONOMI RELATIVI E MISTI I pronomi relativi rappresentano un nome o un intero concetto e mettono in relazione tra loro due proposizioni. I principali pronomi relativi sono: CHE, IL QUALE, LA QUALE, I QUALI, LE QUALI, CUI, CHI,

Dettagli

LEZIONE 3 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 3 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI Nella lezione scorsa, Gabriella Stellutti ci ha parlato delle difficoltà di uno studente brasiliano, dal punto di vista dell apprendente. In questa lezione abbiamo ricevuto la Prof.ssa Roberta Ferroni

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 12 AL NEGOZIO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 AL NEGOZIO DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Posso aiutarla? B- Ma,

Dettagli

IL VERBO. Il bambino gioca. Le farfalle volano. Il pallone rimbalza.

IL VERBO. Il bambino gioca. Le farfalle volano. Il pallone rimbalza. Leggi attentamente e impara. IL VERBO In grammatica il verbo è una parola che indica che cosa fa una persona, un animale o una cosa. Il verbo risponde alla domanda oppure .

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

The Elves Save Th. Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale

The Elves Save Th. Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale The Elves Save Th Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale Bianca Bonnie e and Nico Bud had avevano been working lavorato really hard con making molto impegno per a inventare new board game un nuovo

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

ANDIAMO IN DISCOTECA

ANDIAMO IN DISCOTECA ANDIAMO IN DISCOTECA John Ciao. Nadia: Ciao, come ti chiami? John: Mi chiamo John Coker Appiah. E tu? Nadia: Mi chiamo Nadia Nannini. John: Sei italiana? Nadia: Si, sono di Pordenone e tu? John: Io sono

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 9 Medici di base e medici specialisti In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sull assistenza sanitaria di base parole relative all assistenza sanitaria di base l uso

Dettagli

Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino

Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI LOVERE VIA DIONIGI CASTELLI, 2 - LOVERE Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Le programmazioni didattiche sono state stese in base

Dettagli

CARLOS E SARA VANNO A BASKET

CARLOS E SARA VANNO A BASKET CARLOS E SARA VANNO A BASKET Io comincio subito a fare i compiti perché storia, per me, è un po difficile Ciao Fatima, dove vai? Vado a casa a studiare. E tu? Io e Carlos andiamo a giocare a basket. Lui

Dettagli

UNITÀ PRIMI PASSI. Ciao nel mondo. surfist. 1 Conosciamoci!

UNITÀ PRIMI PASSI. Ciao nel mondo. surfist. 1 Conosciamoci! UNITÀ 1 Conosciamoci! PRIMI PASSI Giapp one Ciao nel mondo i e... Hawai i surfist 14 UNITÀ 1 Arabia Saudita Etiopia ogia b m a C 15 UNITÀ 1 GUARDA E ASCOLTA Salutiamoci! 1 4-1 Ascolta. 2 Prova a leggere

Dettagli

importanti. Perché avevano dovuto distoglierlo da quel compito? In attesa della Nave_ Adesso i cuccioli avrebbero perso le sue lezioni.

importanti. Perché avevano dovuto distoglierlo da quel compito? In attesa della Nave_ Adesso i cuccioli avrebbero perso le sue lezioni. In attesa della Nave_ Zio Champion era un po scocciato. Non gli piaceva lasciare la sua palestra. A scuola, come sapete, lui insegnava educazione fisica e riteneva le ore di ginnastica molto importanti.

Dettagli

Italiano e dialetto nella lingua degli immigrati. Lezione del 27 novembre 2014

Italiano e dialetto nella lingua degli immigrati. Lezione del 27 novembre 2014 Italiano e dialetto nella lingua degli immigrati Lezione del 27 novembre 2014 Finora si è parlato dell uso del dialetto da parte degli italiani Ma come si pongono di fronte ai dialetti gli stranieri che

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello B1

Università per Stranieri di Siena Livello B1 Unità 4 Fare la spesa al mercato CHIAVI In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni e consigli su come fare la spesa al mercato e risparmiare parole relative agli acquisti e ai consumi

Dettagli

Area 1: storia e cultura politico-istituzionale

Area 1: storia e cultura politico-istituzionale 20 quesiti ripartiti nelle aree: storia e cultura politico-istituzionale, ragionamento logico, lingua italiana, lingua inglese. 5 quesiti supplementari nell area matematica per chi volesse iscriversi in

Dettagli

ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE

ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE - sipario chiuso - ENTRA ALICE VOCE FUORI CAMPO: ALICE ALICE DOVE TI SEI NASCOSTA? DOBBIAMO FINIRE LA LEZIONE DI STORIA! ALICE: Ma come si fa ad interessarsi a un libro

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Lezione 01. Il materiale semplificato è tratto dal testo:

Lezione 01. Il materiale semplificato è tratto dal testo: Il materiale semplificato è tratto dal testo: G. Montali, D. Mandelli, N. Linzi KOMM MIT! Vol. 1 Ein Grundkurs für Deutschlerner Kursbuch+Arbeitsbuch ed Loescher. Pp. 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 17-146,147,148,149,150,151,152

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

fare il numero, digitare rimasto, che possiamo ancora usare i diversi valori seguente, che viene dopo

fare il numero, digitare rimasto, che possiamo ancora usare i diversi valori seguente, che viene dopo Unità 14 Telefonare fuori casa In questa unità imparerai: che cosa sono e come funzionano le schede telefoniche prepagate le parole legate alla telefonia a conoscere i pronomi e gli avverbi interrogativi

Dettagli

NELLA FORMA ATTIVA IL SOGGETTO COMPIE L AZIONE ESPRESSA DAL VERBO. Angela intervista Laura

NELLA FORMA ATTIVA IL SOGGETTO COMPIE L AZIONE ESPRESSA DAL VERBO. Angela intervista Laura NELLA FORMA ATTIVA IL SOGGETTO COMPIE L AZIONE ESPRESSA DAL VERBO Angela intervista Laura chi compie l azione azione compiuta oggetto su cui passa l azione NELLA FORMA PASSIVA, INVECE, IL SOGGETTO SUBISCE

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli