INTERNET. Generalità Indirizzamento e domini Architettura e protocolli Organismi di controllo. Internet. Generalità

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INTERNET. Generalità Indirizzamento e domini Architettura e protocolli Organismi di controllo. Internet. Generalità"

Transcript

1 INTERNET Generalità Indirizzamento e domini Architettura e protocolli Organismi di controllo Generalità C.Parisi 1

2 Cenni di storia Precursore di nasce da un progetto di ricerca del DoD (Department of Defence) degli USA alla fine degli anni 60. Scopo del progetto era quello di dimostrare la possibilità di trasmettere dati con tecnologie alternative alla comunicazione di circuito (telefonia). Obiettivo primario della ricerca era scambiare informazioni (cioè dati) tra pochi calcolatori situati in luoghi fisicamente diversi senza impegnare la linea in modo esclusivo ma solo durante la trasmissione dei dati. Concetti innovativi : Commutazione di pacchetto Stratificazione dei 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 3 Cenni di storia I singoli calcolatori sono poi inseriti in strutture un po più complesse. Si parla di Autonomous System (AS) cioè piccole lan locali formate da più computer che sono collegati ad un computer (gateway) che ha lo scopo di raccogliere le richieste di invio dati dai computer locali verso altri AS. La trasmissione dei dati è possibile grazie a due protocolli IP (internet protocol) TCP (Transfer Control 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 4 C.Parisi 2

3 Macro struttura odierna attualmente ha realizzato le sue potenzialità. L accesso ad da parte di un computer è effettuato via via collegandosi a reti tra di loro interconnesse. Backbone ISP1 backbone ISP2 backbone LAN4 Company backbone LAN1 LAN Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 5 Dorsali (Backbone) Che cos è una dorsale in (detta anche Backbone) E una rete di comunicazione dati ad alta capacità trasmissiva (cioè banda disponibile) gestita da diverse compagnie (commerciali, governative, ricerca) che collegano diversi paesi. Le dorsali sono tra loro interconnesse in punti di scambio del traffico : NAP (Network Access Point). Gli ISP sono connessi alle dorsali. La velocità con cui viaggiano i dati è quella della luce, il supporto infatti sono le fibre ottiche. I rallentamenti sono dati dall attraversamento dei nodi intermedi (router) che causa la gestione di code di dati. Ad esempio in Italia due importanti dorsali sono gestite da: GARR - connette tutte le università e istituti di ricerca nazionali Interbusiness (società del gruppo Telecom) - gestisce la dorsale ad alta velocità per il 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 6 C.Parisi 3

4 ATDN Europea AOL Transit Data Network (ATDN) - backbone europea 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 7 ATDN USA Contro parte USA 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 8 C.Parisi 4

5 Rete GARR GARR (Gruppo per l Armonizzazione delle Reti della Ricerca) (http://www.garr.it) La dorsale della rete è costituita da circuiti in fibra ottica che permettono di raggiungere velocità di Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 9 Collegamenti tra continenti I collegamenti tra i continenti avvengono in genere su dorsali sottomarine, ridondate. Il 90% del traffico internazionale passa in cavi sottomarini in fibra ottica Fonte Il Sole Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 10 C.Parisi 5

6 La comunicazione in è una rete di reti tra loro interconnesse(interconnected NETwork), che si appoggiano a diverse strutture fisiche, che hanno un linguaggio ed un protocollo di indirizzamento comune. La suite di protocolli pubblici TCP/IP è la lingua comune in internet. Essa fornisce un insieme di regole, convenzioni che permettono a ciascuna unità operativa di comunicare con le altre. è una rete aperta nel senso che qualunque dispositivo (non necessariamente un computer) che implementa i protocolli TCP/IP per la trasmissione/ricezione dei pacchetti, può connettersi ad. Diversi computer possono comunicare tra loro tramite TCP/IP senza necessariamente essere connessi a (es LAN) Ciascun dispositivo deve essere identificato da un nome unico in modo da potere indirizzare le sue richieste e/o ricevere 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 11 Caratteristiche della comunicazione in ha avuto un enorme sviluppo come mezzo non solo informativo (condivisione di risorse e di potenza di calcolo) ma anche comunicativo (indirizzamento di messaggi in maniera selettiva). Le caratteristiche della comunicazione in : Anominato Assenza di distanza ( death of distance ) Trasparenza della connessione per l utente Dinamicità dei percorsi Indipendenza della comunicazione dal mezzo trasmissivo 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 12 C.Parisi 6

7 Caratteristiche della comunicazione A livello sociale ed informativo l informazione in ha un impatto rivoluzionario rispetto a quello classico. Eliminazione delle barriere architettoniche/spaziali Nuovo approccio alla lettura (hyperlink) Erosione della barriera tra autore/editore Nuovo modello di socializzazione (Web 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 13 Indirizzamento e domini C.Parisi 7

8 Indirizzamento in Ciascun dispositivo all interno di un AS (autonomous system) ha un indirizzo unico. Alcuni indirizzi sono globale alla rete internet, altri sono locali all interno della propria rete aziendale, di campus etc... IANA ( Assigned Numbers Authority) è l ente incaricato di assegnare globalmente gli indirizzi in genere alloca blocchi di indirizzi a enti detti Regional Register per un allocazione fine a livello territoriale. Due sono i tipi di indirizzamento utilizzati IPv Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 15 Indirizzamento in IPv4 (versione 4) IPv4 utilizza 32-bit (4 byte) per l indirizzamento, che limita lo Spazio indirizzi a (2 32 ) disponibili. IPv6 (versione 6) Con l aumentare dei dispositivi collegati in rete si è definito un nuovo standard di indirizzamento (IPv6) che andrà a sostituire l IPv4 e che aumenterà lo spazio indirizzi a Fonte Per facilitare la memorizzazione dell indirizzo si associa all indirizzo numerico un indirizzo 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 16 C.Parisi 8

9 Domini In il dominio (detto anche hostname) è il nome che identifica uno o più computer nella rete. Esso è associato ad uno o più indirizzi IP. La gestione dell assegnazione dei domini nella rete è affidata all ICAAN ( Corporation for Assigned Names and Numbers), organizzazione non profit. Ad esempio google.com è un dominio. com è il dominio di I livello (TLD Top Level Domain). Altri domini di I livello sono.gov,.edu,.mil,.org e tutti quelli associati agli stati (.it,.uk etc..) per un totale di 263. google è il dominio di II livello. La traduzione tra il nome del dominio e l indirizzo IP relativo è fatto dai DNS Domain Name Server, tramite accesso a tabelle condivise in 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 17 Domini e registrazione L assegnazione dei domini è affidata a diverse organizzazioni su base territoriale ed è coordinata dall ICAAN. L assegnazione dei domini di tipo generico (.com,.gov,.biz) è affidata a organizzazioni sia governative (ad es. governo federale degli Usa per il dominio.gov) che private (Verisign per il dominio.com). L assegnazione dei domini geografici è affidata ad istituzioni nazionali (ad es. CNR per il dominio.it). Per registrare un dominio il soggetto richiedente (registrant) ne fa richiesta tramite un intermediario in genere società commerciale - (registrar). L intermediario interpella l organizzazione di competenza (registry) per ottenere il TLD ed ricevuto assegna il dominio di II livello al 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 18 C.Parisi 9

10 Assegnazione di un dominio Il sig. Rossi (registrant) chiede al registrar l assegnazione del dominio mariorossi.com. Il registrar (società intermediaria) richiede all autorità di competenza il dominio di I livello la registrazione del dominio mariorossi.com. Nel particolare caso la VERISIGN assegna il dominio ed abbina l indirizzo del intermediario al dominio mariorossi.com nelle sue tabelle. La società di intermediazione tramite servizio di web hosting - pubblica la mappa degli indirizzi per potere risolvere il dominio mariorossi.com REGISTRY mariorossi.com REGISTRAR mariorossi.com VERISIGN REGISTRANT mariorossi.com assigned mariorossi.com 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 19 dominio UNIPV.IT Fonte RIPE 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 20 C.Parisi 10

11 Costo di un dominio A titolo informativo si riportano i costi di vari domini della società eastitaly Fonte 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 21 Costo di un dominio Fonte 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 22 C.Parisi 11

12 Architettura e Protocolli Architettura client/server La maggior parte delle applicazioni in rete ha un architettura client/server. Sistemi cioè predisposti per lo scambio di richieste/risposte. Client information consumer Server information provider Ad esempio un Web server fornisce informazioni in rete e ospita una serie di pagine web pubbliche che inviate ai client che ne fanno richiesta. Un web browser è un client che richiede pagine web al server Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 24 C.Parisi 12

13 Protocollo - definizione Il protocollo è un insieme di regole che permettono a uno o più entità di comunicare tra loro. Quindi tutte le entità coinvolte nella comunicazione devono condividere lo stesso insieme di regole (protocolli) per potere colloquiare. In particolare la comunicazione in è possibile grazie ad una serie di protocolli (detta protocol suite ). APPLICATION Ciascun protocollo si occupa di gestire un particolare aspetto della comunicazione. Per esempio lo strato applicativo è quello che gestisce l applicazione e le interazioni con l utente. TLS TCP / UDP IP DATA LINK 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 25 Protocollo I messaggi che transitano in rete suddivisi in pacchetti (detti anche packets o datagrams) di lunghezza determinata. Un messaggio pertanto può essere formato da uno o più pacchetti a seconda della sua lunghezza. Ciascun pacchetto è trasmesso in rete in modalità asincrona e è riassemblato dal ricevente. L ordine di arrivo dei pacchetti può non rispettare l ordine di partenza perchè ciascun pacchetto segue un suo percorso che potrebbe essere diverso da quello degli altri, ma contiene al suo interno tutte le informazioni che servono per la ricostruzione del messaggio 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 26 C.Parisi 13

14 Protocolli di comunicazione : IP Protocol (IP) La trasmissione dei dati lungo il canale di comunicazione è a carico del protocollo IP ( Protocol). Esso si occupa di : Gestire il tipo di indirizzamento (IPv4, IPv6) Instradare i pacchetti In caso di congestione scaricare i pacchetti senza trasmetterli APPLICATION TLS TCP / UDP IP DATA LINK 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 27 Protocolli di comunicazione : TCP TCP (Transport Control Protocol) Esso si occupa di : Suddividere il messaggio in un numero ordinato di pacchetti Fornire una trasmssione reliable cioè controllare l avvenuta ricezione del pacchetto Gestire l eventuale ritrasmissione in caso di perdita di pacchetto o di codici di errore Gestire la velocità di trasmissione a seconda della congestione della linea Ricostruire dalla serie di pacchetti il messaggio trasmesso APPLICATION Utilizzato in molte le applicazioni in internet : richiesta di pagine web, , messaggistica, sessioni remote, trasferimento file 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 28 TLS TCP / UDP IP DATA LINK PHYSICAL C.Parisi 14

15 Protocolli di comunicazione : TCP La trasmissione in TCP richiede qualche operazione (overhead) per stabilire la connessione. Schema di una tipica sessione TCP detto three way handshake. Prima dell invio dei pacchetti dati il client manda un segnale di SYN al server. Il server se può accettare la richiesta risponde con SYN/ACK. A questo punto il client manda un ACK al server per definire la connessione. La sessione è ora stabilita ed a questo punto vengono inviati i pacchetti dati veri e propri. Fonte 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 29 Protocolli di comunicazione : UDP UDP (User Datagram Protocol) Si occupa di: Suddividere il messaggio in un numero ordinato di pacchetti che passa al protocollo IP per la trasmissione vera e propria Riordinare la serie di pacchetti ricevuti A differenza del TCP, non garantisce una comunicazione affidabile, in compenso ha minore overhead e quindi è più rapido ed efficiente. É utilizzato in applicazioni real-time e dove l eventuale perdita di una piccola percentuale di pacchetti non altera la qualità della comunicazione e del servizio. APPLICATION Ad es. streaming audio/video, on-line gaming dove per una qualità accettabile dell ascolto/visualizzazione si deve garantire una banda minima di trasmissione e la perdita di qualche datagram non inficia la 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 30 TLS TCP / UDP IP DATA LINK PHYSICAL C.Parisi 15

16 Transport Layer Security TLS (Transpot Layer Security) Protocollo crittografico che permette di utilizzare diversi servizi in internet in modalità sicura. Con il TLS si autentica uno dei due punti della comunicazione, il server. Ciò significa che il client (Web browser, applicazione di messaggistica o altro) è sicuro che sta ricevendo i dati dal server legittimo. Si colloca al di sotto dei protocolli utilizzati dalle applicazioni (http, ftp, smtp, etc...) ed al di sopra del protocollo di trasporto. APPLICATION TLS TCP / UDP IP DATA LINK PHYSICAL Esempio il TLS con il protocollo http 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 31 Porte Fino ad ora abbiamo visto che per comunicare in rete due dispositivi (PC) devono avere un indirizzo (unico) rispetto all AS di cui appartengono ed implementare uno o più protocolli per la gestione dell invio e ricezione corretta dei pacchetti. In un computer potrebbero essere attivi più programmi che utilizzano la rete contemporaneamente, ciascun pacchetto dati deve arrivare all applicazione giusta. Serve un altro parametro : il numero di porta. BROWSER P:4443 P:80 WEB SERVER MAIL C. P:4567 P:25 SMTP 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 32 C.Parisi 16

17 Porte Dati due computer che si scambiano dati in rete (ad es. web browser e web server) il canale di comunicazione è unico. Quando un pacchetto arriva al computer destinazione, a parità di protocollo è smistato tra le applicazioni attive in base al numero di porta. Lo IANA ( Assigned Numbers Authority) ha definiti numeri fissi di porta a specifiche applicazioni (ad. es. porta 80 per http, porta 25 per il server di posta elettronica), altre porte non sono assegnate e sono libere. In sintesi la comunicazione tra due applicazioni in rete avviene tramite la copia Indirizzo IP - Numero di 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 33 Mezzi trasmissivi Mezzi trasmissivi per la comunicazione in : Mezzi elettrici che utilizzano le proprietà conduttive dei metalli (rame) (doppino telefonico, cavo coassiale) - sensibili al rumore di tipo elettrico. Mezzi ottici che utilizzano la luce - immuni ai disturbi elettrici e fenomeni atmosferici ma costosi. Velocità fino a 1000Mbit/sec. Utilizzati nelle dorsali (ad.es. cavi sottomarini) ed in alcune città (che sono state cablate con FO) tra cui Pavia. Mezzi wireless che utilizzano le onde elettromagnetiche (onde radio, satellite) - sensibili ai disturbi ambientali. Hanno dato un forte impulso al collegamento web tramite telefonia mobile (protocollo WAP), allo sviluppo di zone wifi in ambienti come aeroporti ed aree 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 34 C.Parisi 17

18 Banda Larga Accessi a larga banda nel mondo per tecnologia (dati del 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 35 Banda Larga Accessi a larga banda nel mondo in % della popolazione (dati del 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 36 C.Parisi 18

19 Organismi di controllo Society (ISOC) non è regolata da leggi emanate dal governo o da organizzazioni riconosciute a livello mondiale. Il controllo di è basato sulla mutua cooperazione. L Society (ISOC) è l organismo non-profit che promuove l attività di espansione di e cura attraverso diversi comitati tecnici - la standardizzazione dei protocolli e delle regole tramite un processo di discussione/revisione/approvazione. Chiunque (singoli utenti, ricercatori, studiosi) possono sottoporre all attenzione della comunità procedure, protocolli per una approvazione. L adozione di un protocollo di comunicazione o di una particolare procedura è volontaria, non 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 38 C.Parisi 19

20 Organismi Altri sono gli organismi di ausilio all ISOC nello sviluppo della tecnologia e nella definizione, revisione ed approvazione di linee guida e/o standard. Tra i più importanti: 1. IETF ( Engineering Task Force) cura la definizione e lo sviluppo degli standard, dei protocolli. 2. IAB ( Architecture Board) comitato consultivo di ISOC supervisiona i protocolli di internet 3. ICANN corporazione che assegna gli indirizzi IP ed il dominio (cfr Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 39 Standard Un Standard è un insieme di regole, protocolli, linee guide atti a garantire la comunicazione tra autonomous systems diversi. Non è uno standard de jure ma de facto, non è cogente ma volontario. Prima di essere pubblicato uno standard è vagliato dalla comunità tecnica, sottoposto a revisioni, correzioni al fine di garantire: stabilità competenza a livello tecnico interoperabilità (cioè compatibilità con diverse piattaforme HW/SW) diffusione (per essere tale uno standard deve avere conseguito una certa popolarità nella comunità) documentazione 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 40 C.Parisi 20

21 SERVIZI in INTERNET Generalità ed offerta Caratteristiche e tipologie Qualità del servizio Sicurezza Generalità ed offerta C.Parisi 21

22 Definizione Applicazioni specializzate che si appoggiano ai protocolli della internet suite per la trasmissione dei dati attraverso la rete. Alcuni di essi sono liberamente disponibili in rete senza sottoscrizione, altri vengono forniti solo dopo sottoscrizione di un contratto. Servizio primario per potere accedere a tutti gli altri servizi è la connessione in rete. Altri servizi in internet sono gestione di caselle mail, spazio web, servizi bancari, acquisto/vendita prodotti in rete, TV on demand etc... Nelle fornitura di servizi in rete si distinguono tre figure principali: Chi fornisce la connettività Chi fornisce il servizio L 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 43 Servizi in internet Providers I servizi in sono forniti dai cosiddetti Providers : ISP ( Service Provider) propriamente offrono la connessione in rete ASP (Application Service Provider) offrono servizi in rete una volta che la connessione è stabilita. Spesso le proposte commerciali di ISP contengono non solo la connessione ma anche una serie di servizi base o avanzati, standard o su misura per l utente. In pratica non si ha una divisione netta tra ASP ed ISP anche se logicamente 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 44 C.Parisi 22

23 Offerta - Bundling La strategia di mercato dei provider di servizi (non solo internet) è quella di fornire una gamma completa di servizi (detti bundled service) che forniscono beneficio in termini di qualità e risparmio al cliente finale. Nel caso di servizi di rete i provider (sia ISP che ASP) hanno definito una diverse offerte commerciali specifiche per tipologia di cliente (azienda, home user etc...) ed esigenze tipiche (SOHO, servizi di telefonia, televisione e connessione in rete...) Lo stesso ISP che fornisce la connettività potrebbe acquistare altri servizi da provider esterni e rivenderli in bundling con il proprio 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 45 Servizi in internet Esempi : Home network Connessione con ISP Dial-up xdsl Tipo di Indirizzamento Statico Dinamico (prevalente) ISP Il tipo di indirizzamento assegnato tendenzialmente all utenza privata è quello dinamico in quanto il traffico tipico di un home-user è prettamente in uscita (consultazione del 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 46 C.Parisi 23

24 Servizi in internet Esempi : Piccola Azienda Piccola azienda con LAN interna per la condivisione dei dati e collegamento esterno. ISP LAN Il traffico generato da un azienda è in genere sia in uscita (consultazione della rete) che in ingresso ad es. server web, FTP pertanto il tipo di indirizzamento per le utenze aziendali è statico. La piccola azienda in genere affida a provider esterni la gestione delle caselle di posta e l hosting per il sito 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 47 Servizi in internet Esempi : Media Azienda ISP Company backbone Media azienda inteso come azienda distribuita sul territorio su più di una sede. Ha una sua rete Intranet per il collegamento tra le varie sedi ed un collegamento all esterno tramite ISP In genere è l ISP che assegna parte delle sue linee all azienda, cioè il Company Backbone è appoggiato a dorsali esistenti e gestite dall ISP. LAN 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 48 C.Parisi 24

25 Servizi in internet Esempi : Grande Azienda Grande azienda con linee Dedicate ad alta velocità L azienda in questo caso potrebbe essere proprietaria ed avere in gestione la dorsale. Company backbone In alcuni casi addirittura potrebbe affittare e/o vendere parte delle sue linee ad altre entità. LAN 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 49 Servizi in internet Parametri connessione ADSL Alcuni parametri da valutare nella sottoscrizione di un contratto di connessione ADSL Offerta residenziale vs aziendale ADSL flat o a consumo (se mediamente più di due ore al giorno conviene la flat) Numero di connessioni contemporanee a internet (si spartiscono la banda disponibile) Hardware di connessione (tipologia router wireless o router con prese fisse) e modalità di pagamento (in comodato d uso o acquisto) Banda minima garantita (o MCR minimun cell rate) Modalità di connessione Fast o Interleaved (dipende dall utilizzo che se ne fa della connessione, la prima per applicazioni IPTV, VoIP, gaming online, la seconda per un utilizzo classico della rete tipo mailing e consultazione pagine web) IP statico o 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 50 C.Parisi 25

26 Application Service Provider Offerta dei servizi in rete si articola su diverse proposte commerciali gratuite o a pagamento, libere o con sottoscrizione. Alcuni di questi: Offerta di spazio per sito web Gestione di caselle di posta (con servizi aggiuntivi quali spamming, e- mail filtering etc..) certificata e non Remote banking Data warehouse Web based software hosting (es google Apps offre una suite di servizi integrati per 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 51 Service Level Agreement Il Service Level Agreement è uno strumento contrattuale dove viene definito formalmente il tipo di servizio erogato. Esso determina le metriche del servizio che devono essere rispettate dal fornitore. Il fine è quello di migliorare la qualità percepita dall utente. All interno di un SLA sono specificate Responsabilità Garanzie Livello del servizio (in termini tecnici) Chi lo sottoscrive: ISP con l utenza privata ISP con aziende ISP e 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 52 C.Parisi 26

27 SLA ISP e privato cittadino Home user ISP Nel contratto di fornitura tra ISP e privato cittadino non c è contrattazione tra ISP e cliente. Il cliente aderisce ad uno dei termini di offerta previsto dall ISP. I termini di offerta riguardano la tariffazione, la banda e 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 53 SLA ISP e azienda Company ISP Contratto di servizio tra aziende e ISP offrono una maggiore differenziazione di offerte a seconda delle necessità dell azienda. Esiste una se pur piccola possibilità di contrattazione su alcuni fattori tecnici quali: Banda minima garantita Tempi di risposta Banda 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 54 C.Parisi 27

28 SLA ISP e (ASP) Gli Application Service Provider per potere garantire i propri servizi a loro volta devono stipulare contratti di SLA con Service Providers. Alcuni esempi: Società fornitrice di TV on Demand deve potere garantire una determinata banda perchè la propria clientela sia soddisfatta del servizio Società ServerFarm che fornisce in noleggio ad aziende apparati hw/sw per la gestione di database aziendali, caselle di posta, siti web. I servizi offerti da ASP si dividono in : Servizi continui (nel tempo) questi in genere sono soggetti a contrattazione con ISP per garantire un dimensionamento della connessione a garanzia del servizio offerto. Servizi one spot (ad es. download di file audio, acquisto di materiale in internet...) non necessitano di accordi con ISP in quanto il tipo di connessione non rientra nel servizio ma è a carico dell 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 55 Acceptable use policy (AUP) Le AUP sono una serie di regole che delimitano l utilizzo che si deve fare di una determinata risorsa di rete e devono essere accettate da chi utilizza questa risorsa. Ad esempio le AUP della rete GARR vietano tra le alte cose - l utilizzo della rete o delle risorse della rete GARR per diffondere virus / worm o programmi che danneggiano altri computer, persone, servizi della medesima rete o di reti ad essa collegate L AUP di PayPal vieta tra le altre - l utilizzo dei servizi di pagamento forniti per violare la legge,vendere di materiale illegale, effettuare transazioni legate al gioco d azzardo etc... E IMPORTANTE prendere visione (leggere attentamente) le AUP dei siti a cui ci iscriviamo, dai social network ai blog o forum di 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 56 C.Parisi 28

29 Caratteristiche e tipologie Caratteristiche I servizi in rete sono applicazioni che utilizzano un protocolli ad hoc della suite di protocolli (ad es. http, SMTP, ftp, etc...) e sono basati in genere su un architettura client/server. Si possono classificare in base a caratteristiche di direzionalità in: Unidirezionali l informazione viaggia in una sola direzione (in genere dal server al client dietro richiesta di quest ultimo) Bidirezionali l informazione viaggia in due sensi (es posta elettronica, messaggistica) e si suddividono in : Servizi di comunicazione scambio informazioni tra due unità/entità ben precise Servizi di diffusione pubblicazione di informazione ad una larga platea di 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 58 C.Parisi 29

30 Tipologie Tipologie dei servizi in internet (suddivisione puramente logica, non tecnica) Informativi Comunicativi Intrattenimento Business 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 59 Informativi I servizi informativi sono di diffusione e unidirezionali Esempi Ricerca in pagine in rete Visualizzazione contenuto pagine (info) File download Filtraggio dati / contenuti Requisiti Connessione in 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 60 C.Parisi 30

31 Comunicativi I servizi comunicativi sono bidirezionali e di tipo comunicativo Esempi Instant Messaging VoIP Video conferenze (VTC) Requisiti Connessione ad internet e sottoscrizione del servizio 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 61 Intrattenimento è diventato oramai un canale di distribuzione per diversi tipi di intrattenimento. I servizi di entertainment sono unidirezionali e di diffusione Esempi Streaming multimedia (video, video on-demand, real-time broadcasting) Download strumentale Radio on-line, pod-cast Giochi on-line IPTV Requisiti Connessione ad internet e sottoscrizione del 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 62 C.Parisi 31

32 Business (B2B, B2C) Servizi di business (B2B, B2C) sono unidirezionali e di diffusione Esempi: Servizi di fidelizzazione della clientela Servizi di ricerca clienti (marketing) Servizi informativi su imprese (dalla solvibilità, rischio fornitore) Requisiti Connessione ad internet e sottoscrizione di contratto con società di 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 63 E-commerce ha determinato una vera e propria rivoluzione nell ambito del commercio tradizionale. Sia dal punto di vista delle modalità di acquisto da parte dei clienti che di organizzazione da parte delle aziende I servizi di E-commerce sono unidirezionali e di diffusione Esempi: Vendita prodotti on-line Servizi finanziari (compravendita di azioni per via telematica) Servizi di pagamenti/incassi come PayPal Requisiti Connessione ad internet e sottoscrizione di contratto con società di 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 64 C.Parisi 32

33 Web 2.0 Il Web 2.0 rappresenta una ulteriore rivoluzione nell ambito del web tradizionale. Nel Web tradizionale è netta la distinzione tra autore ed editore, il web inteso come servizio di informazione è gestito da pochi autori e molti lettori. Nel Web 2.0 questa distinzione viene meno, chiunque nel web può essere allo stesso tempo autore e pubblicare contenuti ( user generated content ). Attraverso le comunità virtuali gruppi di persone condividono interessi comuni e si tengono in contatto. Questo nuova forma di comunicazione sociale è attentamente seguita e studiata in diversi settori : politico, commerciale, sociologico 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 65 Qualità del Servizio C.Parisi 33

34 QoS Cenni Il termine Qualità del Servizio è stato coniato con l avvento dei servizi di telecomunicazione. Si identifica con: Prestazione percepita dall utente Grado di soddisfazione Numero di utenti soddisfatti Il mercato si è particolarmente sensibilizzato su questo aspetto a causa anche dell enorme incremento della fornitura di servizi nel corso degli ultimi decenni. La percezione della QoS da parte degli utenti è un fattore fondamentale per il successo del servizio stesso e delle ditte fornitrici. Buona QoS > utenti soddisfatti > pubblicità (gratuita) > espansione del 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 67 QoS - fattori La QoS si differenzia sinteticamente tra due fattori: Fattore umano effetto psicologico Fattore tecnico non sempre percepito dall utente. Utente percepisce il livello psicologico I fornitori dei servizi soprattutto agiscono a livello di fattore tecnico Come agire sui parametri tecnici in modo da migliorare la percezione della 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 68 C.Parisi 34

35 QoS Fattore umano e tecnico Elementi che influenzano il cosiddetto fattore umano: Aspettativa (che cosa si aspetta l utente in base a quanto gli è stato promesso) Usabilità (qualità dell interazione ed utilizzo del servizio) Disponibilità Velocità Stabilità Elementi tecnici: Affidabilità del sistema (insieme di hardware e software) Scalabilità Facilità di manutenzione ed intervento in caso di 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 69 QoS Banda per tipo di servizio Richiesta di banda erogata per tipo di servizio 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 70 C.Parisi 35

36 QoS Cause principali dei ritardi in rete Questo grafico è tratto da un report del 2000 che rileva la distribuzione dei ritardi in rete. Fonte Il 45% è dato dalla saturazione dei server Il 43% da errori nella trasmissione (non bene identificati se causati da mancanza di banda o congestione di router) Il solo 13% da errori a carico di DNS (impossibilità di mappare il nome del sito nell indirizzo di 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 71 QoS Parametri Parametri che determinano la Qualità del Servizio in si caratterizzano in parametri propri della connessione e parametri propri del servizio. Parametri della connessione sono quelli relativi alla vera connessione alla rete (a carico dell ISP). Parametri relativi al servizio sono tipici del servizio erogato in funzione delle aspettative del cliente e del tipo di clientela a cui i servizi sono indirizzati (a carico dell ASP) La percezione finale dell utente è data in genere dalla velocità con cui la transazione viene completata (ad es. transazione bancaria) e/o la richiesta viene eseguita (navigazione in rete, download di un file, ascolto di un brano musicale) Impossibile per la stessa natura di internet controllare la velocità e la disponibilità delle risorse coinvolte nel trasporto dei pacchetti da un punto all altro. Non si può garantire una performance precisa. Solo best 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 72 C.Parisi 36

37 QoS Parametri relativi alla connessione Parametri relativi alla connessione: Latenza tempo di trasmissione dei dati tra due punti. Si percepisce molto ad esempio nelle comunicazioni telefoniche effetto fastidioso l attesa della risposta dell interlocutore. Jitter varianza della latenza tra due punti su percorsi diversi (sensibile nelle video conferenze) ovvero la variazione del ritardo tra due pacchetti consecutivi dello stesso 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 73 QoS Parametri relativi alla connessione Affidabilità (mancanza di perdita dei pacchetti) ciascun pacchetto raggiunge la destinazione al primo tentativo senza necessità di essere ritrasmesso. Raggiungibilità numero massimo di linee disponibili contemporaneamente. In genere gli ISP gestiscono un numero di linee minori rispetto al numero di contratti erogati, in quanto giocano sul fatto che non tutti sono contemporaneamente collegati da internet. Velocità banda effettiva passante. Dipende soprattutto dai mezzi fisici attraverso cui passa il traffico in rete (router etc...) non tanto dal mezzo fisico su cui transitano i 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 74 C.Parisi 37

38 QoS Misura dei valori Come si misurano questi valori? Con un test detto Ping Test. Si inviano in rete una serie di piccoli pacchetti (usualmente 32 byte di dati) in un punto ben preciso e si misura: Tempo medio di andata/ritorno (latenza) Numero di pacchetti persi Varianza della latenza (jitter) Valori accettabili per un QoS media percepita dall utente sono : Per la navigazione in rete l utente medio può tollerare una latenza di 250ms e perdita di pacchetti al 5% Per applicazioni Real-Time (voce, video) si scende a 100ms di latenza e 1% di perdita Per l ascolto di musica in rete sono accettabili 250ms di latenza e 1% di 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 75 Speed Test 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 76 C.Parisi 38

39 Speed Test 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 77 Ping Test 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 78 C.Parisi 39

40 Ping Test 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 79 Traffic Report Fonte 2009 Università degli Studi di Pavia, C.Parisi 80 C.Parisi 40

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

Architettura SPC e porta di dominio per le PA

Architettura SPC e porta di dominio per le PA Libro bianco sulla SOA v.1.0 Allegato 2_1 Architettura SPC e porta di dominio per le PA vs 02 marzo 2008 Gruppo di Lavoro SOA del ClubTI di Milano Premessa L architettura SPC e la relativa porta di dominio

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi:

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Routing (instradamento) in Internet Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Stub AS: istituzione piccola Multihomed AS: grande istituzione (nessun ( transito Transit AS: provider

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003 PRIVACY POLICY MARE Premessa Mare Srl I.S. (nel seguito, anche: Mare oppure la società ) è particolarmente attenta e sensibile alla tutela della riservatezza e dei diritti fondamentali delle persone e

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE IT Security Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Standard IT Security. Il syllabus descrive, attraverso i risultati del processo di apprendimento,

Dettagli

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A.

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Reti di Calcolatori Livello di applicazione DNS A.A. 2013/2014 1 Livello di applicazione Web e HTTP FTP Posta elettronica SMTP, POP3, IMAP DNS Applicazioni P2P

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice Pagina 1 di 14 Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice servizi del livello trasporto multiplexing/demultiplexing trasporto senza connesione: UDP principi del trasferimento dati affidabile trasporto

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI NOWIRE SPA

LA CARTA DEI SERVIZI DI NOWIRE SPA LA CARTA DEI SERVIZI DI NOWIRE SPA INDICE 1. CARTA DEI SERVIZI...2 2. L OPERATORE...2 3. I PRINCIPI FONDAMENTALI...2 3.1 EGUAGLIANZA ED IMPARZIALITÀ DI TRATTAMENTO...3 3.2 CONTINUITÀ...3 3.3 PARTECIPAZIONE,

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp.

Symbolic. Ambiti Operativi. Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. Symbolic Presente sul mercato da circa 10 anni Specializzata in Network Security Partner e distributore italiano di F-Secure Corp. La nostra mission è di rendere disponibili soluzioni avanzate per la sicurezza

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici

Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici Modulo di assunzione di responsabilità per l'acquisizionee il mantenimentodi uno spazio Web presso il Centro Servizi Informatici Art. 1 Oggetto Il presente modulo di assunzione di responsabilità (di seguito

Dettagli

Web Conferencing and Collaboration tool

Web Conferencing and Collaboration tool Web Conferencing and Collaboration tool La piattaforma Meetecho Piattaforma di Web Conferencing e Collaborazione on line in tempo reale Caratteristiche generali Soluzione client-server progettata per essere

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client Versione 25.4.05 Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Architetture client/server: applicazioni client 1 Architetture client/server: un esempio World wide web è un

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Internet,! i domini (.it) e! il Registro!

Internet,! i domini (.it) e! il Registro! Internet, i domini (.it) e il Registro Francesca Nicolini Stefania Fabbri La rete e il Domain Name System La rete ARPANET nel 1974 1 La rete e il Domain Name System (cont) Dalle origini a oggi: Rete sperimentale

Dettagli

INFORMATIVA PRIVACY AI VISITATORI DEL SITO www.wdc-international.com

INFORMATIVA PRIVACY AI VISITATORI DEL SITO www.wdc-international.com INFORMATIVA PRIVACY AI VISITATORI DEL SITO www.wdc-international.com La presente Informativa è resa, anche ai sensi del ai sensi del Data Protection Act 1998, ai visitatori (i Visitatori ) del sito Internet

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

I servizi GARR - LIR e GARR - NIC

I servizi GARR - LIR e GARR - NIC I servizi GARR - LIR e GARR - NIC gabriella.paolini@garr.it con il contributo di Daniele Vannozzi IAT-CNR Indice GARR-LIR Il GARR-LIR Chi gestisce gli Indirizzi IP Cos e un LIR Regole di assegnazione Assegnazione

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico?

FAQ. 1 Quali sono le differenze con un accesso telefonico? FAQ 1. Quali sono le differenze con un accesso telefonico? 2. Quali sono le differenze con un collegamento DSL? 3. Funziona come un collegamento Satellitare? 4. Fastalp utilizza la tecnologia wifi (802.11)?

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

Livello applicazione: Protocollo DNS

Livello applicazione: Protocollo DNS Livello applicazione: Protocollo DNS Gaia Maselli Queste slide sono un adattamento delle slide fornite dal libro di testo e pertanto protette da copyright. All material copyright 1996-2007 J.F Kurose and

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza. Termini d uso aggiuntivi di Business Catalyst Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza. L uso dei Servizi Business Catalyst è soggetto

Dettagli

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Sommario Premessa Definizione di VPN Rete Privata Virtuale VPN nel progetto Sa.Sol Desk Configurazione Esempi guidati Scenari futuri Premessa Tante Associazioni

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Trapa L., IBN Editore, a cui si può fare riferimento per maggiori approfondimenti. Altri argomenti correlati

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Cos'è una PRIVACY POLICY Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Questo documento, concernente le politiche di riservatezza dei dati personali di chi gestisce il sito Internet http://www.plastic-glass.com

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

SKY on DEMAND. Guida all attivazione e navigazione

SKY on DEMAND. Guida all attivazione e navigazione SKY on DEMAND Guida all attivazione e navigazione . Il Nuovo Sky On Demand: dettagli 1/2 Che cosa è il nuovo Sky On Demand Il nuovo Sky On Demand è il Servizio che consente di accedere ad un intera videoteca

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette.

Dettagli

QUIPAGO - MODALITÀ PAYMENT

QUIPAGO - MODALITÀ PAYMENT E-Commerce Qui Pago è l offerta di Key Client per il Commercio Elettronico: un Pos virtuale altamente affidabile ed efficiente che prevede diverse modalità d utilizzo: Payment (integrazione col sito del

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2a alla lettera d invito QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE GARA A LICITAZIONE PRIVATA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli