l unica concessione che dà il senso del fantastico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "l unica concessione che dà il senso del fantastico"

Transcript

1 Galleria Liber l Altra Copertina Raganella, di Lin Te Disegno realizzato da Lin Te per un progetto di un calendario per la scuola, questa Raganella è stata creata con tecnica mista: ecoline e pastelli. Buono il contrasto cromatico fra toni caldi e freddi. Molto realistica la resa, in cui l unica concessione che dà il senso del fantastico ad un lavoro troppo finito, è l evidenziazione della sagome della raganella, con un marcato contorno blu, via via sempre più evanescente, fin quasi a confondersi con il delicato celeste dello sfondo. Loredana Bua Galleria Liber è uno spazio espositivo aperto alle vostre creazioni artistiche. Se volete, inviate le foto in formato gif o jpg. Saranno pubblicate (in 4ª di copertina) e commentate. Editoriale La strada del ricordo è uno dei racconti qui presentati. Ci si chiedeva se i ricordi fossero importanti e diremmo di sì: la memoria, e quindi l esperienza serve a preservare la specie da errori, per fare un esempio: il bambino che si brucia col fiammifero, se ne ricorderà ogni volta che vede una scatola di cerini. Diceva Tolstoj che non ricordare di avere spolverato il divano, equivale a non averlo fatto per nulla. Quindi, non avere ricordi equivale a non avere vissuto. Diceva un nostro conoscente che ci ricordiamo di più i fatti spiacevoli, e legava tale convinzione al momento della nascita: per farci respirare, ci picchiano appena nati, niente male come benvenuto al mondo. E un altro nostro conoscente, indicava la memoria come un sacco, in cui se vi si mettono oggetti, si ritrovano, fossero anche nel fondo, ma se non vi si mettono, non si troverà nulla. Ma perché stiamo a parlare della memoria? Boh, non ce lo ricordiamo. Buona lettura, Loredana Bua Labyrinth Liber Con questa Guida, dal nome Labyrinth Liber, ricordiamo le sezioni di questo foglio letterario. Autori Liber ~ Piccole note biografiche per presentare i soci, scritte dai soci stessi. Galleria Liber ~ Qui viene presentata una creazione artistica di un socio alla volta. La Musa Calliope ~ Dedicata alle liriche composte dai soci. Dal diario di un medico ~ Sezione di Liber, dedicata ai racconti scritti da Cecilia Deni. LiberLibris ~ Spazio aperto alle recensioni scritte dai soci. Ut Pictura Poesis ~ Dall omonimo adagio oraziano; in questa sezione è prevista la presentazione di una lirica, ispirata ad un qualunque celebre dipinto. Le voci di dentro ~ Dall omonima commedia di Edoardo de Filippo, da cui trae il solo titolo, dedicata a quei brani narrativi che adottino l io narrante, senza cadere nella mera autobiografia. Il giallo e il nero ~ Dedicato evidentemente ai misteri e al noir. Sogni ~ Dall omonima pellicola di Akira Kurosawa, tutto quanto fa sogno, fantastico - fantasy - fantascienza, irreale o non-sense. LibeRidendo ~ Dedicato all umorismo. Spazio Concorsi ~ Dedicato a quei concorsi che vorrete occasionalmente segnalare per Liber. la musa calliope Senza titolo di Mauro Lesti Tu Donna d amore Assiepata dal monte In radura Stornata da pietra E lichene Tu Baita e neve Circospetta dalla luna Dove un ora vale più Del paradiso Tu hai capito E disperatamente amato L ultima agonia D un uomo In cui sangue e brina Si confondono Nell immanente Norme editoriali di Liber Con l invio dei Vs. scritti a Liber, s intende resa implicita attestazione di paternità dell elaborato. Si ricorda che le opinioni espresse nei testi sono quelle dei rispettivi autori e non riflettono necessariamente quelle degli altri soci o del Mensa stesso. In caso di ripensamento da parte dei rispettivi autori su quanto fornito a Liber, gli stessi autori sono tenuti a darne tempestiva comunicazione Per principio del silenzio assenso, la mancata comunicazione di correzioni o di divieto di pubblicazione, da parte dei soci che hanno inviato i loro contributi creativi a questo foglio letterario, autorizza Liber ad avere piena tà di pubblicare sulle sue pagine quanto ricevuto, nella forma e nella sostanza in cui è stato ricevuto, salvo ovvie correzioni sintattiche e di stile, pubblicazione che può essere fatta anche a considerevole distanza di tempo dall invio. Liber è con questa nota sollevato da qualunque responsabilità derivante da omesse correzioni tanto nei testi che nelle note biografiche - o da omesse revoche di consenso alla pubblicazione da parte degli stessi autori. Solo i rispettivi autori sono responsabili di quanto scritto su questo foglio letterario. Pertanto ed eventualmente, Liber non ne risponde in nessuna sede di contenzioso. In ogni caso, a insindacabile giudizio della redazione di Liber, non si accettano elaborati che possano esporre Liber, Memento ed il Mensa Italia a contenziosi di qualsiasi natura. La Redazione di Liber 3

2 le voci di dentro La strada del ricordo di Nefeli Misuraca La grande strada che si apriva davanti a me era bianca di luce e chiazzata dalle ombre veloci di grovigli di rami, foglie e sabbia spazzati dal vento. Caseggiati scrostati fiancheggiavano uniformemente la prospettiva dritta della strada deserta, coperta di sabbia, ciottoli, fogli grigi di giornali. Spinta indietro e in avanti da un vento pesante, forte come non lo avevo mai sentito, cercavo di resistere per guardare più a lungo e capire. Non mi aspettavo questo deserto, questa solitudine nel fruscìo assordante di un vento che sibilava, ululava, scricchiolava nelle imposte e sbatteva nei cardini che cigolavano avanti e indietro. A tratti abbagliata dal sole, a tratti oscurata dalle ombre fredde delle onde sabbiose, percepivo una solitudine maestosa. Dove erano tutti? Spazzata via dal vento era ogni forma di vita. Mi rassegnai e trassi di tasca la guida, determinata a visitare, come avevo programmato, quel luogo. Una folata di vento mi strappò di mano il libretto prezioso, tutto ciò che mi rimaneva per orientarmi. Lo inseguii brevemente, finché fu squadernato in tanti fogli e trascinato in una nuvola di sabbia. Mi sedetti nel vano di una porta chiusa. Fu allora che sentii per la prima volta quell odore. Era l odore del vento. A ondate mi raggiungeva un misto di odore di radici umide e di sabbia, di mare e di foglie; un misto di vita e di morte che non riuscivo a districare. Guardai la prospettiva della strada. Volgeva in discesa sparendo alla vista subito dopo una lieve curva. Al di là della strada potevo vedere un promontorio su cui si arrampicavano Memento - rivista del Mensa Italia - n. 5/2007 alcune case e, in cima, una chiesa, una specie di monastero. Attratta da quella vista e sempre decisa a portare a termine la mia visita, mi diressi verso l altura. Dovevo tenere una mano costantemente davanti agli occhi perché la sabbia non mi accecasse. Ma non c era solo la sabbia. Una serie di pietre, per lo più piccole, dai bordi arrotondati, erano furiosamente trascinate dal vento a una certa altezza, spesso quella del mio busto. Tenevo quindi la mia sottile borsa allungata all altezza del busto con l altra mano. Quello che cominciò a darmi più noia tuttavia furono i fogli di giornale, grandi e piccoli, ma soprattutto grandi, che si attaccavano ai pantaloni davanti e dietro, costringendomi a fermarmi spesso. Arrivai in ogni modo al fondo della strada e mi accorsi allora che terminava contro un muro di terra da cui spuntavano obliqui degli alberelli immobili che il vento non raggiungeva. Mi volsi indietro e trovai una strada curva sulla sinistra. La seguii e subito dopo una curva cominciò a salire ripida in volute repentine. Mi trovai in una strada diagonale che portava direttamente a quella specie di monastero che avevo visto dal basso. Dovevo essere in alto sul colle, ma quando mi volsi a guardare in basso vidi solo le poche case asserragliate che mi stavano intorno. Proseguii per la strada in diagonale, costeggiata anch essa da case. Tra una e l altra si percepiva un abisso di cui si vedeva solo il cielo. Arrivai infine al monastero che si ergeva su una piazza piastrellata di pietre consunte e sporgenti, coperte di sabbia negli interstizi. Non riuscivo a capire lo stile della costruzione che mi appariva un misto di diverse arti. Alla mia sinistra un uomo, i capelli lunghi e grigi che pendevano sulle sue spalle come tanti fili, mi rivolse la parola. Aveva due lunghi occhi verdi. Quel vento, diceva, rendeva la spiaggia molto bella, magica. La sua macchina era posteggiata nella piazza. Mi chiese se volessi andare alla spiaggia con lui. Decisi subito di si, ed entrai nella macchina. I piedi scricchiolarono sul fondo coperto di sabbia e conchiglie. Ciottoli dalle forme più strane erano sparsi all intorno. Un intenso odore di gatto emanava da quella sabbia e da vestiti buttati sul sedile posteriore. Un gatto infatti sporse il muso grigio e bianco tra i sedili. Aveva la testa come allontanata dal resto del corpo e due orecchie molto lunghe e appuntite. Io sono allergica ai gatti e infatti, fatti pochi metri, cominciai a sentire gli occhi pesanti e un velo bianco, sempre più fitto me li coprì. La macchina procedeva a sobbalzi, spinta e rallentata dal vento, finché si fermò. Scesi dalla macchina e cominciai lentamente a riacquistare la vista: il vento mi rischiarava le pupille. Percepii al principio solo un verde molto intenso, come se fossi circondata da erba. L uomo mi prese per mano e mi fece sedere su una pietra appuntita, su cui stavo molto scomoda. Fu allora che, come mi aspettavo, l uomo provò ad abbracciarmi. Tuttavia, stranamente, si allontanò alla mia prima resistenza. Sentii la portiera richiudersi e la macchina allontanarsi. Fu allora che cominciai a sentire un odore intenso di erba e un profumo pesante di fiori che il vento mi sbatteva in faccia. Vedevo ormai abbastanza bene. Era vero: lo spettacolo davanti ai miei occhi era straordinario. Mi trovavo in cima ad una massa di rocce su cui ciuffi di erba di un verde metallico e fiori coloratissimi e molto piccoli formavano un folto tappeto. Il mare era molto più in basso e il vento che lo attraversava creava meravigliosi arabeschi luminosi. Non vedevo altro che rocce, mare ed erba intorno a me. Chissà dove si trovava il villaggio. Guardai in entrambe le direzioni e mi incamminai dove il cielo di sabbia era più fitto. " SIG - Special Interest Groups Per la ML generale del Mensa Italia cfr il Commensale. I SIG attivi del Mensa Italia sono: Accademia Alighieri, Borsa, Calcio, Cinema, Cucina, Domandedaporci, Donazioni, Eros, Fotografia, Giochi, Giovani, Informatica, Job, Libri, MLab, M-obilita, Nautica, Parapsicologia, Scienze, Scrivere, Vincere, Vizi. Non tutti i Sig sono dotati di Mailing List o di Sito Internet dedicato. Per iscriversi alla mailing list spedire una con oggetto subscribe (unsubscribe per cancellarsi) a un indirizzo del tipo Altre informazioni e link: mensa.it» gruppi di interesse. 4

3 sogni Un luogo amico di Stefano Machera Arrivò a via Tagliamento alle prime luci dell alba. Non una di quelle albe luminose che d estate preannunciano l apparizione di un sole accecante che via via ricaccia le ombre notturne fin negli androni e sotto le automobili parcheggiate, ma una pallida alba invernale, giusta per la foschia novembrina e i suoi occhi grigi. Le strade erano ovviamente deserte, di domenica mattina così presto non va in giro nessuno, e Marco poté guardarsi intorno con calma, seguendo con lo sguardo i contorni di quei palazzi così familiari resi indistinti dalla penombra e dall umidità. Faceva freddo, e fredda era la mano con cui in tasca stringeva la pistola. Aveva sempre saputo che non avrebbe mai potuto permettersi di viverci, ma quella era la zona di Roma che amava di più: il quartiere Coppedé. Da sempre aveva l abitudine di esplorarlo, inoltrandovisi da punti sempre diversi, di mattina e al crepuscolo, e spessissimo di notte, quando le ombre nascondevano colori e disegni ma non le colonne, i merli e i grotteschi. E, sempre, vi si era sentito come a casa, confortato dalla inevitabilità di quelle linee apparentemente assurde che invece raccontavano un mondo molto più umano e ospitale di quello che si agitava là fuori nel baccano di uffici, negozi e tram. A casa, cercava di fissare sulla carta le forme precise quanto irregolari dell architettura Eclettica. Le decomponeva nei loro elementi, ne ricostruiva il gioco di accostamenti e contrapposizioni, quell eccesso così calcolato, che aveva riutilizzato spesso nelle sue scenografie teatrali. Iscrizioni 2008: modalità e quote per il rinnovo a pag. 15. Ed ora era lì, per fare la sua ultima visita a Coppedé. Ormai aveva deciso, ma voleva che tutto finisse in un luogo amico, dove si sentisse a suo agio, protetto, e nessun luogo gli era più amico di quel quartiere. Questa volta entrò dall arco di via Dora, quasi solennemente, in fondo si trattava di un occasione speciale. Si fermò a osservare la piccola vasca con i pesci, i fregi dell arco, il lampadario in ferro battuto, come se passasse di lì per la prima volta. Poi si incamminò lentamente verso piazza Mincio, sorridendo mentre passava davanti ai palazzi che conosceva così bene. Sedette ai piedi della fontana, col respiro corto e la mano sempre stretta sul calcio della pistola. Questo è il posto giusto, pensò. Da qui, tutto quello che vedo reca il segno di uno sforzo deato per evitare la banalità, l inutile funzionalità. Piazza Mincio, quartiere Coppedé, Roma Guardandosi intorno, gli parve però che tra i palazzi a lui ben noti, verso via Brenta, si ergesse una torretta che non riconosceva, e più la guardava, più sentiva crescere l assurdo dubbio che non ci fosse mai stata. Si alzò e si avvicinò a quell edificio, che era perfettamente in stile col quartiere, e che pure Marco avrebbe giurato di non aver mai visto. Per di più, all altezza dell edificio si diramava una stradina privata, anch essa mai vista prima. Eppure aveva passeggiato centinaia di volte da quelle parti, e aveva riprodotto ogni scorcio del quartiere nei suoi disegni. Era proprio impossibile che ci fosse un angolo che lui non conosceva, tra l altro un angolo di grande fascino, vista la bellezza dell edificio e del tratto di via che riusciva a vedere. Dimentico per un attimo di se stesso, si incamminò per la stradina. Si ritrovò a passare tra splendidi palazzi che, ne era sicuro, l architetto Coppedé non aveva mai progettato. La stradina sembrava sbucare in via Ombrone, ma in un punto che, pur sembrando familiare a Marco, era in qualche modo diverso rispetto alle visite precedenti. Era come se il carattere irreale del quartiere si fosse concretizzato, deformando e rendendo cangiante la struttura di vie e costruzioni. Marco camminò a caso ancora per un tempo indefinito, finché non si trovò nuovamente a piazza Mincio. Il sole nel frattempo s era un po alzato, e c erano un paio di persone in piedi accanto alla fontana; sembrava che discutessero, indicando una specie di fagotto abbandonato sul selciato ai loro piedi, che aveva curiosamente una forma quasi umana. Marco restò per un attimo a guardare la scena attraverso l aria mattutina ancora un po opaca, come se si trattasse di una rappresentazione di cui non comprendeva il tema, poi si guardò intorno, e prevalse in lui il desiderio di scoprire cosa si nascondeva in quella via che si apriva dall altra parte della piazza, una via che non c era mai stata, neanche quando poco prima lui era passato da quello stesso posto. Si riavviò, mentre udiva distrattamente il suono di una sirena che si avvicinava. Ammirò i merli di un piccolo edificio ocra, dietro il quale si intravedeva un giardino delizioso, chissà dove sbucava questa via, familiare eppure sconosciuta, chissà cosa lo aspettava dietro l angolo. I suoni alle sue spalle si fecero più indistinti, ma il quartiere stava pian piano animandosi, e dalle case cominciavano ad uscire persone che si avviavano pigramente di qua o di là. Marco sentì la voce del quartiere, e sorrise. " 5

4 dal diario di un medico La fine è il mio inizio di Cecilia Deni Tiziano Terzani Nel 94 facevo quello che si chiamava Guardia Medica PFN, un lavoro che mi lasciava poco tempo per dormire e tantissimo per leggere. Per me significava scegliere non meno di due o tre libri la settimana, con punte di cinque o più: ero sempre a caccia di novità. Mi capitò di notare una recensione al libro d un giornalista italiano che faceva il corrispondente per una testata tedesca e che per un anno aveva girato l Asia senza mai prendere un aereo. Io all epoca mi pare non avevo mai lasciato l Italia e anche di quella ne avevo visto poca. Figurarsi l Asia! Eh, l Asia, si! Leggiamoci un po d Asia. Mi sono innamorata di Terzani leggendo Un indovino mi disse. Poi e toccato a In Asia, La Porta Proibita, Un altro giro di giostra. Poi, gli anni sono volati, ho sentito ch era ammalato, e ch era morto a 66 anni. Qualche settimana fa guardo la trasmissione pseudo meteorologica di Fazio e vedo il figlio Folco che presenta l ultimo libro, postumo, di Terzani: La fine è il mio inizio. Dice Fazio: ma ti rendi conto che ne hanno tirato 300 mila copie? Sono tante! Ah, si? risponde sto bel ragazzo, non so, io non mi intendo. Due o tre giorni dopo dal mio libraio vedo il volume in prima fila e me lo porto a casa. A sorpresa, ci ritrovo la mia infanzia. L Italia povera e dignitosa. I soldi della famiglia tenuti nel cassettone, che scemano angosciosamente al finire del mese. Le visite della domenica, mia madre col dito alzato che ammonisce: si va a fare una visita di cortesia, non a mangiargli la loro cena; il gelo che ti entra nelle ossa mentre studi, con la coperta avvolta attorno; il vestito buono per la domenica e quello autori Lin Te Di nazionalità cinese, nato il 1 marzo 89 vicino a Shangai. E in Italia da nove anni. per adesso frequenta il terzo anno di un istituto artistico di Padova. Fa arrampicata sportiva e parkour. ama la storia e tutte le sue epoche e civiltà e la psicologia. Nel mondo della diversità biologica è particolarmente interessato agli insetti e anfibi. Pensa che l archittetura sarà il suo futuro, o qualcos altro di ugualmente costruttivo. Adora la musica, qualunque musica degna di essere chiamata musica, il suo genere parte da Mozart ai Metallica paasando dai Sex Pistols e i Police. Afferma che gli piacerebbe essere un anello della catena d evoluzione della società umana, in senso tecnologico. Mauro Lesti Medico legale, Mauro Lesti è nato nel 1955 a Draga S. Elia (TS). Ha partecipato e vinto numerosi premi letterari e ricevuto numerose segnalazioni in altri concorsi (Premio Città di Novara, Platano d Oro 1994, Trofeo Ketty Daneo 1996, Premio S. Marco Città di Venezia 2001). Ha pubblicato varie raccolte di 6 poesie, fra cui Minimalia, Deragliamenti, Gli epiloghi, Amori ed altre cose di mare. La lirica senza titolo è tratta dalla raccolta La notte delle intemperie. Stefano Machera 43 anni, fa il consulente informatico. Socio Mensa dal 1986, almeno crede di ricordare, è da diversi anni coordinatore del SIG Libri. Legge molto e indiscriminatamente, e i gialli sono una sua passione adolescenziale, passione non ancora terminata. Nefeli Misuraca Nata a Roma il 16 giugno Si è laureata in Lettere all Università La Sapienza di Roma. Ha conseguito un Ph.D. in Letteratura e Arte all Università di Yale negli Stati Uniti. Ha insegnato lingua, letteratura e arte italiana all Università di Yale e ha lavorato in vari centri di ricerca universitari. È sceneggiatrice e montatrice cinematografica. È scrittrice in prosa e in poesia. Cecilia Deni Medico di famiglia con un migliaio di pazienti sparsi prevalentemente tra Lavino ed il Reno, Cecilia Deni è nata in Sardegna nel Cresciuta tra il Sarrabus ed il Campidano, ha frequentato a Cagliari il liceo classico ed il biennio di Medicina. Trasferitasi Memento - rivista del Mensa Italia - n. 5/2007 andante per tutti i giorni, e sotto al grembiulino per non sciupare neanche quello; la fine improvvisa della segregazione sessuale al ginnasio, con la terribile timidezza dei primi mesi. E i libri. I libri mioddio. Le pareti intere ricoperte della biblioteca universitaria, la magica chiave degli schedari, la porta misteriosa attraverso cui i bibliotecari ti portavano la tua porzione di tesoro. I libri che, coi figli, sono uno dei due modi per ottenere una piccola immortalità. Ora a me Terzani piace per motivi vari e diversi, riassumibili sostanzialmente nella sua irritante quanto accattivante sincerità, nella genialità modesta, la curiosità inesauribile, la disarmante ricerca dell essenziale. C e in questo libro il racconto e la mappa di un viaggio, che e anche la meta. Un viaggio che si può fare girando l Asia e parlando una mezza dozzina di lingue, ma pure girando solo un piccolo paese e parlando, se va bene, l italiano passabilmente e assai meglio il dialetto. E un viaggio in cui i bagagli sono latinamente impedimenta. In cui ogni cosa e un bagaglio, ogni desiderio un impiccio. A seconda che l itinerario ti sia già noto o ignoto, puoi leggere queste pagine e vedere come per altre geografie si condivida il medesimo percorso, oppure leggere e incuriosirti di questi mirabili tragitti del corpo e dell animo. Puoi, con un pizzico di fortuna, ritrovare lo stesso tuo amore della bellezza unito alla passione per l essenzialità, il collezionismo sublimato nell ascetismo, la consapevolezza di non poter nulla possedere, ma solo amorosamente custodire. E il riconoscimento del limite. Io qui posso arrivare: sereno, si, ma non santo. Santo e troppo, non e per me. Dunque uno si fa l idea che sia un libro di filosofia. Ma invece sono, come sempre quando leggi Terzani, racconti di viaggio. Da Monticelli a Firenze, l Europa, l America e Singapore, il Vietnam e la Cambogia, la Cina, la Birmania ed il Laos. Macao e il Giappone, Bombay ed il Nepal, la Siberia e l Appennino toscano. Solo e sempre racconti di viaggio. Senza fine. Perché anche l ultima fine e nuovamente l inizio. # a Bologna, vi ha conseguito la laurea nel 1984, insieme ad una specializzazione in Medicina dello Sport, un abilitazione in psicoterapia che però non utilizza, il biennio di formazione in Medicina Generale e un particolare genere di Master in comunicazione. Sposata a un bolognese, ha due figli, che definisce i grandi amori della mia vita. Si dichiara lettrice accanita, compulsiva, e molto istintiva: dalla narrativa di genere, soprattutto FS, a quella per ragazzi, saggistica, fumetti, classici, poesia, teatro, umoristica, di tutto un bel po. Tranne il tedesco, ha imparato i fondamenti delle principali lingue europee francese più che bene, poi inglese e spagnolo e dice di aver viaggiato poco per cronica mancanza di denaro. Ama ascoltare musica, andare a teatro, fare lavori manuali, soprattutto ricamo e falegnameria; si definisce cuoca passabile ma appassionata. Eclettica come spesso molti Soci del Mensa, si interessa di cure palliative, tanatologia, bioetica. Infine, dice di sé: Sono irrimediabilmente e piacevolmente golosa e grassa. Ha recentemente pubblicato il libro Nessuno a cui parlare, edizioni Untitl.Ed. #

5 4 Concorso Letterario LiberAccademia Scadenza: 15 gennaio 2008 Liber (foglio letterario contenuto nel periodico Memento), il Sig Accademia Alighieri e il Sig Scrivere bandiscono il loro Quarto Concorso Letterario rivolto ai soci del Mensa Italia in regola con la quota sociale La scadenza è fissata per il 15 gennaio Non si accetta materiale spedito oltre questa data (farà fede il timbro postale). Regolamento 1. Per i soci del Mensa, anche residenti all estero purché iscritti al Mensa Italia, si richiede di essere in regola con la quota associativa 2008 entro il 31 gennaio 2008, pena l esclusione in caso di vittoria. 2. Il concorso prevede tre sezioni: sezione A: Poesia sezione B: Racconto sezione c: Arte 3. E possibile partecipare con un massimo di cinque racconti e/o cinque liriche a tema o e/o cinque opere artistiche. Per le opere artistiche, è sufficiente inviare una stampa di ciascuna creazione (o su carta fotografica o su comune foglio di stampante). 4. Gli elaborati devono essere inediti e mai stati presentati e/o premiati in altre manifestazioni interne o esterne al Mensa, né mai già letti o messi in mostra pubblicamente e neppure già esposti dai rispettivi autori nelle proprie home page o in sezioni particolari di siti Internet o in concorsi letterari o artistici on line o in informali pubblicazioni cartacee e/o elettroniche. L assenza dei presenti requisiti comporterà l immediata squalifica del brano o dell opera d arte concorrente. 5. Qualora lo desideri, ciascun concorrente può partecipare a tutte e tre le sezioni, anche con il massimo numero delle opere consentite per ciascuna sezione. 6. Ciascuna lirica non deve superare una pagina dattiloscritta, anche in due colonne. Ciascun racconto non deve superare sei fogli dattiloscritti. Ciascuna stampa della propria opera d arte non deve essere né superiore né inferiore al formato A4. 7. Saranno squalificati gli scritti o le opere che conterranno frasi o immagini insindacabilmente valutate dalla Giuria gratuitamente volgari, ovvero situazioni obiettivamente indecorose, o espressioni di vilipendio o apologia nei confronti di ideologie religiose o politiche o di singole persone o comunità, o qualunque altra caratteristica che possa esporre il Concorso, Liber, Memento e il Mensa Italia a qualunque tipo di contenzioso o che possa lederne l immagine pubblica. 8. Quanto contenuto negli elaborati partecipanti è sotto la diretta responsabilità dei rispettivi autori, che sono gli unici a risponderne in qualunque sede, in caso di contenzioso con terzi. 9. Gli elaborati saranno valutati da una Giuria di Soci, in via di definizione. 10. Inviare gli elaborati entro e non oltre il 15 gennaio 2008 a: 4 Concorso Letterario LiberAccademia c/o Pillitteri, via Ammiraglio Cagni Palermo. 11. La busta deve contenere: 1. cinque copie anonime di ciascun elaborato; 2. una copia firmata con: 3. - nome e cognome dell autore 4. - residenza attuale e telefono 5. - indirizzo attivo (obbligatorio). 6. Si prega di scrivere i dati dei punti da 3 a 5 in stampatello, in modo chiaro e leggibile. 7. Si precisa che, per ciascuna creazione artistica, le copie da inviare devono essere cinque, tutte uguali fra loro, anonime, e senza segni di riconoscimento. Inoltre, inviare nella stessa busta una copia firmata, con scritti sul retro i dati personali già menzionati in questo elenco, ai punti da 3 a Le opere d arte devono avere un titolo. In caso più concorrenti scelgano lo stesso titolo (per esempio: Composizione ), la giuria procederà a differenziare tramite lettere dell alfabeto ( Composizione A, Composizione B, e così via). 12. Con lo stesso invio, s intende resa implicita dichiarazione di paternità delle opere presentate. 13. I nove vincitori saranno avvertiti per e saranno premiati durante il prossimo Convegno di Rovereto (maggio 2008) e saranno infine pubblicati su Liber, sezione letteraria di Memento. 14. Ai nove vincitori sarà consegnato l attestato di merito. 15. Poiché il Mensa è un associazione senza fini di lucro, i premi non consisteranno in denaro, ma saranno concordati coi vincitori, indicativamente potranno essere libri d arte, CD, DVD, buoni per acquisti on line ecc. 16. Elaborati meritevoli, anche se non risultassero vincitori effettivi, saranno presi comunque in considerazione per la pubblicazione su Liber. 17. Per quanto qui non contemplato, si rimanda alle decisioni della Giuria, il cui giudizio è inappellabile. 18. Diritti d Autore - Gli autori per il fatto stesso di partecipare al concorso, consentono all Associazione Mensa Italia, a Memento e a Liber di pubblicare le opere partecipanti sull omonima rivista o su eventuale Antologia del premio o eventualmente anche nei siti Internet del Mensa, senza aver nulla a pretendere come diritti d autore. I diritti (di riproduzione e di sfruttamento economico) rimangono comunque di proprietà dei singoli Autori, che sono i di ripubblicare i loro elaborati, nei modi e nei termini che meglio desiderano, previa comunicazione scritta da inviare al Consiglio del Mensa Italia e alla redazione di Liber e dopo aver ottenuto da questi autorizzazione. 19. Gli elaborati dei partecipanti al Premio non saranno materialmente restituiti. 20. La partecipazione al concorso implica la piena accettazione di tutte le clausole del presente regolamento. Per ulteriori informazioni e chiarimenti sul oppure Palermo, 8 ottobre

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

IL CANTO DELL ODORE DEL MARE ADINA VERÌ

IL CANTO DELL ODORE DEL MARE ADINA VERÌ IL CANTO DELL ODORE DEL MARE ADINA VERÌ Proprietà letteraria riservata 2012 Screenpress Edizioni - Trapani ISBN 978-88-96571-42-2 È vietata la riproduzione, anche parziale, con qualsiasi mezzo effettuata

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

Introduzione per il genitore o l educatore

Introduzione per il genitore o l educatore Introduzione per il genitore o l educatore Due approcci per gustare questa storia scritta con levità, realismo e poesia: introdurre i genitori e gli educatori a intravedere e rispettare il mondo interno

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto 330 ELENA ARMILLEI musica e si univano miracolosamente. - - caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- - occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto - informare sullo stato di tua

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Auguri mamma! Festa della mamma 2014

Auguri mamma! Festa della mamma 2014 Festa della mamma 2014 Quest anno dedichiamo alla mamma un intero libro. Si tratta de L abbraccio di David Grossman, splendido nell edizione Mondadori illustrata da Michal Rovner. Il nostro libro si presenterà

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

ESSERE FELICI E MEGLIO!

ESSERE FELICI E MEGLIO! ESSERE FELICI E MEGLIO! I 5 MOTIVI PER ESSERLO di Carla Favazza Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale. Qualsiasi riproduzione senza il consenso

Dettagli

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI Lo scrittore Jacopo Olivieri ha incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola A. Aleardi del plesso di Quinto nelle giornate del 18 e 19 febbraio

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

Nuovi pensieri e ricordi. Forse aforismi

Nuovi pensieri e ricordi. Forse aforismi Nuovi pensieri e ricordi Forse aforismi Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Mauro Baldassini NUOVI PENSIERI E RICORDI

Dettagli

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro ***

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** Dormi. Lo ricordavo bene il tuo sonno: fragile e immobile di notte, inquieto e sfuggente al mattino. Ho messo su il disco

Dettagli

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI orecchio acerbo Premio Andersen 2005 Miglior libro 6/9 anni Super Premio Andersen Libro dell Anno 2005 Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

un tubicino che gli entrava nell'ombelico.

un tubicino che gli entrava nell'ombelico. Un altro Miracolo Quel bimbo non aveva un nome né sapeva se era un maschietto o una femminuccia. Inoltre non riusciva a vedere, non poteva parlare, non poteva camminare né giocare. Riusciva a muoversi

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

Prima che la storia cominci

Prima che la storia cominci 1 Prima che la storia cominci Non so da dove sia scaturita questa mia voglia di scrivere storie. So che mi piace ascoltare le narrazioni degli altri e poi ripensare quelle storie fra me e me, agitarle,

Dettagli

Luigi Giulio Bonisoli GIGISLAND

Luigi Giulio Bonisoli GIGISLAND Luigi Giulio Bonisoli GIGISLAND Gigisland I edizione 2011 Luigi Giulio Bonisoli Responsabile della pubblicazione: Luigi Giulio Bonisoli Riferimenti web: www.melacattiva.com www.scribd.com/luigi Giulio

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio.

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio. 1 LA FAMIGLIA 1.1 Lettura primo testo Il prossimo anno l austriaca Alexandra partirà per l Italia. Per quattro mesi frequenterà il liceo a Ravenna. Stamattina ha ricevuto una lettera dalla sua famiglia

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

LA BIBLIOTECA DEL CLUB DEL LIBRO. Dai vita ai tuoi libri!

LA BIBLIOTECA DEL CLUB DEL LIBRO. Dai vita ai tuoi libri! LA BIBLIOTECA DEL CLUB DEL LIBRO Dai vita ai tuoi libri! "I libri. Sono stati i miei grandi amici, perché non c è di meglio che viaggiare con qualcuno che ha fatto già la stessa strada, che ti racconta

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

PREMIO INTERNAZIONALE

PREMIO INTERNAZIONALE PREMIO INTERNAZIONALE FEDERICO II E I POETI TRA LE STELLE V EDIZIONE 2014 Poesie, Racconti, Dipinti e Fotografie di Autori e Studenti che amano dar voce alla Poesia del Cosmo IL BANDO 1 La Società Astronomica

Dettagli

GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio :: OBIETTIVI GENERALI :: :: ATTIVITÀ ::

GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio :: OBIETTIVI GENERALI :: :: ATTIVITÀ :: GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio Gruppo Animatori Salesiani www.gascornedo.it info@gascornedo.it Data: ven 17 gennaio 2014 Tema MGS: Verso la Conquista Titolo: La Mia Anima Rimane

Dettagli

Vola, Aquila, vola. Favola africana. Raccontata da Christopher Gregorowski. Vola, Aquila, vola

Vola, Aquila, vola. Favola africana. Raccontata da Christopher Gregorowski. Vola, Aquila, vola Favola africana Raccontata da hristopher Gregorowski 15 Un giorno un contadino andò alla ricerca di un vitello che si era perso. La sera prima i pastori erano ritornati senza di esso. E durante la notte

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

1 Completate il cruciverba.

1 Completate il cruciverba. Esercizi 1 Completate il cruciverba. Orizzontali 1. Giulia scrive messaggini a tutti con il... 2. Che bello... gli amici! 3. Amo... lezione d italiano. 4. Il primo giorno di scuola conosco nuovi... Verticali

Dettagli

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE Urlo d amore Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE racconti brevi www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Maria Antonietta Bafile Tutti i diritti riservati A tutti gli innamorati... A tutti gli amori assurdi

Dettagli

Candela bianca. Silvia Angeli

Candela bianca. Silvia Angeli Candela bianca È successo ancora. Il buio della stanza mi chiama alla realtà. Abbandono riluttante le coperte calde, rifugio sicuro e accendo una candela bianca, con la sua fiamma dorata. È successo di

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

QUESTIONARIO STUDENTE

QUESTIONARIO STUDENTE Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2008 2009 QUESTIONARIO STUDENTE Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva

Dettagli

INTRODUZIONE "La mia storia 2015",

INTRODUZIONE La mia storia 2015, INTRODUZIONE Questa raccolta scaturisce dalla selezione finale delle opere che hanno partecipato al Premio letterario "La mia storia 2015", alla sua seconda edizione. Ancora una volta, il tema è stato

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso.

Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso. Anna Contardi Ass.Italiana Persone Down www.aipd.it Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso. Esperienze di educazione sessuale per adolescenti con disabilità intellettiva Premessa Esisteun diritto alla

Dettagli

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE CANZONE: LE NOSTRE CANZONI DI NATALE VIENI BAMBINO TRA I BAMBINI Quando la notte è buia E buio è anche il giorno, non credi che il domani potrà mai fare ritorno. Quando la notte è fredda C è il gelo nel

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

CONCORSO FOTOGRAFICO Metti a Fuoco la Felicità

CONCORSO FOTOGRAFICO Metti a Fuoco la Felicità CONCORSO FOTOGRAFICO Metti a Fuoco la Felicità Il Gruppo Giovani Valdaso, in collaborazione con l Associazione Culturale Altidona Belvedere, organizza un concorso-mostra fotografica all interno della GMG

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Abramo

Evangelici.net Kids Corner. Abramo Evangelici.net Kids Corner Abramo Abramo lascia la sua casa! Questa storia biblica è stata preparata per te con tanto amore da un gruppo di sei volontari di Internet. Paolo mise le sue costruzioni nella

Dettagli

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Progetto Guggenheim: Arte segni e parole I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Composizione di segni Prove di scrittura Disegnare parole e frasi Coltivare

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B 08/06/2015 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B - Grammatica: svolgi tutti gli esercizi da p. 3 a p. 19 (tranne l es. 6 p. 19) + leggi p. 24-25 (ripasso del verbo) e svolgi gli es. da 1

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

IL MIO CARO AMICO ROBERTO

IL MIO CARO AMICO ROBERTO IL MIO CARO AMICO ROBERTO Roberto è un mio caro amico, lo conosco da circa 16 anni, è un ragazzo sempre allegro, vive la vita alla giornata e anche ora che ha 25 anni il suo carattere non tende a cambiare,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

TIMSS 2011. Questionario studente. Scuola secondaria di I grado classe terza. School ID: School Name:

TIMSS 2011. Questionario studente. Scuola secondaria di I grado classe terza. School ID: School Name: Identification Etichetta identificativa Label School ID: School Name: TIMSS 2011 Questionario studente Scuola secondaria di I grado classe terza Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo

Dettagli

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini grafica di Gianluigi Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini Anno scolastico 2010_ 2011 Perché questa scelta? Il libro è un contesto abitato dai bambini sin dalla più tenera età; è

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita

I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita I 6 Segreti Per Guadagnare REALMENTE Con Internet... E Trasformare La Tua Vita Come Guadagnare Molto Denaro Lavorando Poco Tempo Presentato da Paolo Ruberto Prima di iniziare ti chiedo di assicurarti di

Dettagli

UNITÀ PRIMI PASSI. Ciao nel mondo. surfist. 1 Conosciamoci!

UNITÀ PRIMI PASSI. Ciao nel mondo. surfist. 1 Conosciamoci! UNITÀ 1 Conosciamoci! PRIMI PASSI Giapp one Ciao nel mondo i e... Hawai i surfist 14 UNITÀ 1 Arabia Saudita Etiopia ogia b m a C 15 UNITÀ 1 GUARDA E ASCOLTA Salutiamoci! 1 4-1 Ascolta. 2 Prova a leggere

Dettagli

La vita dei numeri ultimi

La vita dei numeri ultimi La vita dei numeri ultimi Orazio La Boccetta LA VITA DEI NUMERI ULTIMI racconto Dedicato a tutta la mia famiglia e i miei migliori amici a Pietro soprattutto ed in particolare a mio padre Andrea e mia

Dettagli

Resistenze urbane, vecchie e nuove periferie

Resistenze urbane, vecchie e nuove periferie pag. 2 Concorso pag. 3 Regolamento pag. 5 Iscrizioni pag. 6 Premi e Credits CONCORSO Ideazione e organizzazione: Sponsor tecnici e promotori dell iniziativa: Associazione di promozione sociale LABORATORI

Dettagli

Carla Paoloni. IL RACCONTO di ANNA. Scritto da Anna Fava e nonna Carla Illustrazioni di Anna Fava

Carla Paoloni. IL RACCONTO di ANNA. Scritto da Anna Fava e nonna Carla Illustrazioni di Anna Fava Carla Paoloni IL RACCONTO di ANNA Scritto da Anna Fava e nonna Carla Illustrazioni di Anna Fava 1 L USIGNOLO CHE NON SAPEVA CANTARE C era una volta un usignolo che non sapeva cantare. Era proprio stonato

Dettagli

Destinazione 13. Buongiorno Maria!

Destinazione 13. Buongiorno Maria! Destinazione 13 Buongiorno Maria! Mmmm... Oh Mari! Ohi! Tutto bene? Ciao Leonardo! Come va la vita? Mio piccolo amico! Mio piccolo amico? No eh? No! No, no! Giochi con i pupazzetti, sei troppo gentile

Dettagli

Quasi stelle di Marcella Bettini

Quasi stelle di Marcella Bettini Quasi stelle di Marcella Bettini Illustrazione di Simonetta Fratini Quasi-stelle C era una volta una casa con tante finestre con le persiane verdi a pallini blu che, quando si aprivano, sembravano ali

Dettagli

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo.

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo. Estate_ Era una giornata soleggiata e piacevole. Né troppo calda, né troppo fresca, di quelle che ti fanno venire voglia di giocare e correre e stare tra gli alberi e nei prati. Bonton, Ricciolo e Morbidoso,

Dettagli

Reference 1-0,73% Coverage

Reference 1-0,73% Coverage - 1 reference coded [0,73% Coverage] Reference 1-0,73% Coverage Dove ti piacerebbe andare ma anche vivere sì, sì. All interno dell Europa, sicuramente. Però mi piacerebbe vedere anche

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto - Prova n.1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento.

Dettagli

Enzo l incontro con Gesù

Enzo l incontro con Gesù Enzo l incontro con Gesù Enzo Casagni ENZO L INCONTRO CON GESÙ Autobiografia www.booksprintedizioni.it Copyright 2015 Enzo Casagni Tutti i diritti riservati A Gesù che mi ha sempre seguito fin dal seno

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

Vuoi andartene presto? No, voglio avere il tempo di innamorarmi di tutto... E piango perché tutto è così bello e così breve.

Vuoi andartene presto? No, voglio avere il tempo di innamorarmi di tutto... E piango perché tutto è così bello e così breve. Il contrario della solitudine «Vivrò per l amore, il resto dovrà cavarsela da solo» furono le parole di Marina il giorno della sua laurea, l ultima volta in cui la vedemmo. Il contrario della solitudine

Dettagli

PROVA DI ITALIANO. Scuola Primaria. Classe Seconda. Rilevazione degli apprendimenti INVALSI. Anno Scolastico 2009 2010

PROVA DI ITALIANO. Scuola Primaria. Classe Seconda. Rilevazione degli apprendimenti INVALSI. Anno Scolastico 2009 2010 Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca INVALSI Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione PROVA ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

Dettagli

www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY

www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY www.caosfera.it creativitoria 100% MADE IN ITALY Tensioni Max Pedretti NEL NOME DEL MALE copyright 2010, caosfera www.caosfera.it soluzioni grafiche e realizzazione Max Pedretti NEL NOME DEL MALE PROLOGO

Dettagli

Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza II edizione 2014/2015

Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza II edizione 2014/2015 IL REGOLAMENTO DEL PREMIO Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza II edizione 2014/2015 1.ª I PARTECIPANTI Il Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza è riservato agli autori, esordienti e noti, under

Dettagli

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri LA VITA SI RACCONTA Primo momento della mattinata: in gruppo il coordinatore spiega brevemente il lavoro da svolgere personalmente, cosa si farà dopo e dà i tempi. Ogni partecipante si allontana, cercando

Dettagli

DOCUMENTAZIONE PROGRAMMAZZIONE ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA PONTE DELLA VENTURINA A.S. 2014/2015

DOCUMENTAZIONE PROGRAMMAZZIONE ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA PONTE DELLA VENTURINA A.S. 2014/2015 . DOCUMENTAZIONE PROGRAMMAZZIONE ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA PONTE DELLA VENTURINA A.S. 2014/2015 MOTIVAZIONI La consapevolezza che nei bambini della scuola dell infanzia sia necessario diffondere la

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

1 Completate con i verbi dati. 2 Completate le frasi. 3 Completate la domanda o la risposta.

1 Completate con i verbi dati. 2 Completate le frasi. 3 Completate la domanda o la risposta. 1 Completate con i verbi dati. parlate partono preferiamo abitano pulisce lavora sono vivo aspetto 1. Stefania... tanto. 2. Io... una lettera molto importante. 3. Tu e Giacomo... bene l inglese. 4. Noi...

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

Leggere, ascoltare, navigare

Leggere, ascoltare, navigare Leggere, ascoltare, navigare L AMORE CONTA di Maurizio Ermisino Fausto Podavini ha seguito per due anni una coppia: un marito malato di Alzheimer, una moglie che l ha seguito con devozione. È nato così

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N. 3 LA SCUOLA CORSI DI ITALIANO PER STRANIERI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno, sono

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

IL GRANDE PREMIO ITALIANO

IL GRANDE PREMIO ITALIANO IL GRANDE PREMIO ITALIANO III^ EDIZIONE SCADENZA BANDO 31.05.2013 IN COLLABORAZIONE CON: I.P.LA.C. (Insieme Per la Cultura) Circolo Culturale Il Porticciolo 1 WWW.PREMIOMONTEFIORE.IT PREMI CAT. A LIBRO

Dettagli

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna 33 poesie una dedicata al calcio e una alla donna Salvatore Giuseppe Truglio 33 POESIE una dedicata al calcio e una alla donna www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Salvatore Giuseppe Truglio Tutti

Dettagli

Intervista telematica a Sonia Grineva

Intervista telematica a Sonia Grineva BTA Bollettino Telematico dell'arte ISSN 1127-4883 Fondato nel 1994 Plurisettimanale Reg. Trib. di Roma n. 300/2000 dell'11 Luglio 2000 1 Gennaio 2010, n. 549 http://www.bta.it/txt/a0/05/bta00549.html

Dettagli

Ciao a tutti! Volevo come scritto sul gruppo con questo file spiegarvi cosa è successo perché se non ho scelto la cucciola senza pedigree e controlli (e come sto per spiegare non solo) è anche grazie ai

Dettagli

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio. Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.com Storia di Milena Lanzetta SE C È UN GIORNO DELLA SETTIMANA CHE FILIPPO

Dettagli