RICHIESTA DI OFFERTA PER: BANKING PARTNER

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RICHIESTA DI OFFERTA PER: BANKING PARTNER"

Transcript

1 RICHIESTA DI OFFERTA PER: BANKING PARTNER QUESITI E RELATIVE RISPOSTE Integrazione alla risposta alla domanda 11 del documento pubblicato in data 7 settembre. Si forniscono alcuni chiarimenti rispetto all utilizzo del logo Expo ed alla comunicazione svolta da Expo 2015: - Expo 2015 veicolerà nelle proprie comunicazioni e per tutti gli utilizzi previsti un unica immagine rappresentativa dell ATI/Global Partner; questa potrà essere il brand dell azienda mandataria, il brand di un altra azienda partecipante all ATI o un immagine ad hoc sviluppata dall ATI per Expo Milano Tale intenzione va chiaramente comunicata dal Banking Partner nell offerta tecnica in risposta al bando di gara - L utilizzo del logo di Expo 2015 viene concesso a tutti i partecipanti all ATI che potranno veicolarlo nelle proprie comunicazioni con l obiettivo di promuovere l evento e la distribuzione di biglietti. Va chiaramente indicato nell offerta tecnica l elenco delle aziende che di propongono di utilizzare a tali fini il logo di Expo Si conferma che ad oggi non è prevista la possibilità di utilizzo del brand Expo 2015 da parte di soggetti non direttamente partecipanti all ATI. Per tale utilizzo si rimanda ad una valutazione in sede di stesura del contratto con l azienda aggiudicataria DOMANDA N. 1 Ruoli nel Ticketing 1. Come viene inquadrata, nell ambito dei ruoli già assegnati, l eventuale fornitura da parte del Banking Partner della eticketing Platform? (Nello specifico, in relazione al ruolo previsto nel bando System Integration per la realizzazione del modulo per biglietto elettronico ). 2. A prescindere dalla gestione del canale di vendita e dal soggetto incaricato della vendita, leggendo la documentazione di gara RFP_Banking Partner_v49.pdf sembra non essere prevista alcuna remunerazione al Banking Partner per la gestione dei biglietti, nonostante gli vengono anche espressamente richieste attività di sviluppo ed integrazione per tutte le tipologie di biglietto previste. Confermate tale ipotesi oppure potete esplicitare in quale modo è prevista la remunerazione di tali servizi/attività/forniture? 3. Leggendo la documentazione di gara non è chiaro se il Banking Partner, che può integrare sulla propria Carta di Pagamento lo SMET, possa effettuare tale integrazione anche su sistemi di pagamento con form factor diversi dalle Carte quali orologi, bracciali e altri gadget comunque equipollenti. Chiediamo di esplicitare se tale opportunità è permessa. RISPOSTA N l ruolo del Banking Partner, in questo ambito, prevede la fornitura della soluzione tecnologica di Ticketing, che dovrà essere integrata e inserita nell'architettura attuale di Expo. Nell'ambito delle

2 attività di raffinamento funzionale della soluzione e di disegno tecnico di integrazione, il Partner di Ticketing sarà responsabile della piattaforma proposta, in tal senso dovrà collaborare con il System Integrator al fine di definire la miglior soluzione che tenga conto di: - minimizzare gli impatti sui sistemi; - massimizzare le performance; - essere compatibile con le linee strategiche di innovazione di Expo: 2. Si conferma che non è prevista alcuna remunerazione al Banking Partner per la gestione dei biglietti. 3. Lo SMET può essere integrato con sistemi di pagamento "avanzati" ed innovativi anche differenti dalla Carta di Pagamento, previa condivisione con Expo 2015, dovendo tenere in considerazione le specifiche tecniche e di integrazione con i dispositivi di campo (es. NFC, RFID, altro) che rendono il supporto adeguato. In questo contesto, il ruolo della Banca sarà la fornitura della componente relativa al sistema di pagamento da integrare nel gadget, insieme alle altre tecnologie. DOMANDA N. 2 Nella documentazione è indicato che il System Integration Partner definirà, valuterà e concorderà con il Banking Partner l integrazione dei sistemi IT del Banking Partner nella SDP di Expo Le specifiche di protocollo sono già definite? 2. Con particolare riferimento allo SMET esistono delle specifiche già definite in merito? RISPOSTA N Per quanto riguarda l'integrazione con i sistemi IT della Banca, attualmente non sono state definite specifiche funzionali di dettaglio, in considerazione delle possibili differenze che caratterizzano le soluzioni. D'altro canto la Service Delivery Platform consente l'integrazione con sistemi "esterni" tramite APIs di tipo Financial Transaction standard 8583 e via Web Services. In particolare è già disponibile il Business Service logic di base. L'SDP realizza e supporta i principali servizi comuni per il Payment e Banking, di seguito elencati: - Account Queries - Payments - Account Transfers - SIM Top up - National and international Remittance - Notifications 2. Le specifiche tecniche di dettaglio non sono state ancora definite, indicativamente l'orientamento è volto a tecnologie NFC/RFID e più in generale a soluzioni impiegate nell'ambito trasporti. A ciò si affiancano tecnologie che supportano e consentono di realizzare applicazioni Java. Per biglietti non smart il titolo sarà in formato Barcode 2D o QRCode DOMANDA N. 3 In merito alla piattaforma di pagamento, viene precisato che Al Banking Partner si richiede di mettere a disposizione e gestire una serie di sistemi e piattaforme IT in grado di supportare e abilitare i servizi e le transazioni economiche di Expo 2015 (es. vendita biglietti, vendita prodotti merchandising, ecc).

3 1. si intende inclusa la gestione degli aspetti fiscali connessi alla vendita? 2. la piattaforma deve essere multilingua? Quali lingue sono ritenute necessarie? RISPOSTA N. 3 1.La componente fiscale dovrà essere gestita dai sistemi del Banking Partner, sia per gli aspetti di pagamento che per quelli di Ticketing 2. La gestione di più lingue è necessaria nell'ambito della soluzione di Front End, in generale questa è un'esigenza che si esplicita nell'integrazione con l'utente finale. In quest'ottica, considerando che si prevedono circa 6 milioni di visitatori stranieri questa implementazione risulta necessaria. Expo ha un vincolo dato dal BIE che richiede almeno 3 lingue: Italiano, Inglese e Francese DOMANDA N. 4 Sui biglietti venduti in bundle con oggettistica, prodotti di merchandising, ecc. viene esplicitato che Expo 2015 riconoscerà la commissione solo sull importo relativo al biglietto. La restante parte della transazione verrà riconosciuta dai licenziatari? RISPOSTA N. 4 Si conferma che per i biglietti venduti in bundle Expo 2015 riconoscerà la commissione solo sull importo relativo al biglietto, come indicato sulla Richiesta di offerta al punto 5.1 pag. 8. Allo stesso punto viene indicata la modalità di beneficio della commissione di transazione sulle vendite generate dal portale e- commerce a carico dei licenziatari dei prodotti e servizi venduti sul portale e-commerce. DOMANDA N. 5 Riguardo alla distribuzione dei biglietti di Expo, viene esplicitato che Il Banking Partner riceverà l esclusiva per l emissione degli Smart Electronic Ticket (SMET) caricati sulle carte di pagamento e su eventuali altre tipologie assimilabili di smart card. Al Banking Partner potrà inoltre essere richiesto di operare come distributore ufficiale anche per i biglietti tradizionali, in regime di concorrenza con gli altri attori del network distributivo definito da Expo Tra i benefici viene però citato che Per la gestione del canale di vendita dei biglietti, al Banking Partner verrà riconosciuta una commissione di distribuzione pari a 0,8 solo per ciascun titolo SMET emesso su carta bancaria di pagamento e venduto sui propri canali. Nel caso di distribuzione di biglietti non legati ad una carta bancaria, ad esempio biglietti tradizionali, verrà riconosciuta la medesima commissione di 0,8? RISPOSTA N. 5 Si precisa che, pur essendo stata prevista nella rfp unicamente una commissione per i biglietti SMET caricati su carta bancaria, Expo intende riconoscere al partner bancario anche una commissione sui biglietti tradizionali che il partner veicolerà attraverso i propri canali. In virtù del fatto che:

4 1) Expo intende privilegiare i biglietti elettronici intelligenti (SMET) rispetto ai biglietti tradizionali in quanto permettono di incrementare l'esperienza di visita e acquisto dei visitatori 2) Il banking partner fornisce un contributo maggiore nel disegno e nella realizzazione del concept dello SMET caricato su carta bancaria (oltre che nella sua distribuzione) rispetto alla sola distribuzione dei biglietti tradizionali Si definisce una commissione per il banking partner pari a 0,4 per ogni biglietto tradizionale venduto dal banking partner attraverso propri canali distributivi. DOMANDA N. 6 Che tipologia di carta si intende con Carta Digitale dei Servizi (SMET) Integrazione con una Carta Digitale dei Servizi? Quali funzionalità prevederà e chi si occuperà della sua emissione/gestione? RISPOSTA N. 6 La Carta Digitale dei Servizi, è un'estensione delle carte attualmente gestite da enti quali: Trasporti, Regioni, Enti pubblici, Musei. L'obiettivo di Expo 2015 è di estendere i servizi associati a tali carte e di poterle utilizzare ed integrare come supporto SMET del visitatore. L'emissione e la gestione della carta, alla luce di quanto descritto, è a carico degli enti che attualmente trattano questo supporto. DOMANDA N. 7 Relativamente al funding. 1. In caso di necessità di sottoscrizione a fermo è possibile strutturare un club deal con altri partecipanti alla RTI dove il ruolo di capofila del pool non è assunto dal mandatario? 2. Per eventualmente deliberare un impegno di sottoscrizione a fermo sarebbe necessario poter ricevere il piano economico-finanziario pluriennale di Expo 2015 con dettaglio delle seguenti informazioni: Ricavi con distinta delle voci rilevanti ed esplicitazione delle assumptions principali; Costi con distinta delle voci rilevanti ed esplicitazione delle assumptions principali; Fonti e impieghi delle iniziative con indicazione delle relative coperture; Investimenti con descrizione dei loro dettagli e delle relative coperture finanziarie complessive; Informazioni riguardanti i rapporti giuridici fra Expo 2015 ed Arexpo in particolare riguardo alla messa a disposizione delle aree. Potete fornire il piano e le informazioni elencate? RISPOSTA N Si conferma la possibilità indicata nella domanda. Va però rispettata l indicazione contenuta nell RFP relativamente alla quota minima di sottoscrizione. Si precisa inoltre che per Expo 2015 il Partner o

5 l eventuale RTI è l unico soggetto con cui si stipulerà un rapporto contrattuale, e dunque sarà garante dell erogazione verso Expo 2015 del funding richiesto. 2. La consegna della sintesi del piano economico-finanziario pluriennale di Expo 2015, dovrà essere richiesta a Expo 2015 dai concorrenti entro il prossimo 21 settembre, inviando una a: DOMANDA N.8 Piattaforma di pagamento pag. 8 Principali benefici per il Banking Partner 1. La commissione di transazione dell 1,5% del valore dei biglietti venduti sul portale di Expo 2015 è da intendersi come aggiuntiva rispetto alla merchant fee definita dal Banking Partner applicata al totale della transazione economica sia per l acquisto dei biglietti singoli sia per l acquisto dei bundle (biglietti + oggettistica / prodotti di merchandising) 2. Qual è il contro valore stimato dell oggettistica / prodotti di merchandising venduti in bundle pag. 8 Principali benefici per il Banking Partner 3. La commissione di transazione dell 1,5% sulle vendite generate dal portale e-commerce di Expo è da intendersi come aggiuntiva rispetto alla merchant fee definita dal Banking Partner e applicata ai licenziatari selezionati come partner per il merchandising RISPOSTA N 8 1. Si conferma che i concorrenti non possono aggiungere altre fee oltre a quanto indicato nella Richiesta d offerta alla pagina 12 Si segnala che la società Expo 2015 è l unico soggetto che potrà definire la politica di pricing e che il Banking partner non potrà scegliere autonomamente il prezzo dei biglietti né definire eventuali politiche di sconti, prevendita o aggiungere sovrapprezzi e commissioni al cliente finale legate al biglietto per Expo Milano 2015 se non preventivamente concordato con Expo Si precisa che non esiste una stima di dettaglio della quota di prodotti di merchandising/oggettistica venduta in bundle. 3. Si rimanda alla risposta alla domanda 4 DOMANDA N.9 Piattaforma di ticketing pag. 11 Piattaforma di ticketing Specificare meglio cosa si intende per Lo SMET, ove possibile, dovrà essere utilizzato come strumento di pagamento all interno del sito Expo RISPOSTA N 9

6 Lo Smart Electronic Ticket sarà un supporto che, oltre a realizzare i servizi connessi al biglietto Expo - siano essi di base che evoluti - dovrà essere in grado di attivare e utilizzare le soluzioni di pagamento. Poiché in tutte le attuali declinazioni di SMET, si sta ipotizzando la presenza di tecnologie programmabili (es. chip, sim, ecc.), si richiede che lo SMET possa essere utilizzato quale carta di credito o di debito per acquisti che il visitatore potrà effettuare all'interno dell'area espositiva. A titolo di esempio, lo SMET può essere un braccialetto con un chip NFC, tale oggetto dovrebbe potrebbe essere utilizzato dal visitatore per pagare il pasto effettuato al ristorante, oltre che per accedere al sito. Lo strumento di pagamento deve essere attivo sia all'interno che all'esterno del sito espositivo. Si precisa inoltre che lo strumento di pagamento deve essere attivo sia all'interno che all'esterno del sito espositivo. DOMANDA N.10 Distribuzione dei biglietti Expo pag Distribuzione dei biglietti Expo > Principali benefici per il Banking Partner 1. Ancorché si tratti di stime, i 7 milioni di SMET si riferiscono al totale degli SMET che si prevede di emettere ovvero esclusivamente ai titoli che si prevede di caricare su carte di pagamento 2. Sull eventuale distribuzione di biglietti tradizionali assegnata al Banking Partner è prevista la corresponsione di una commissione di distribuzione analoga a quella riconosciuta per gli SMET 3. I pagamenti relativi a biglietti tradizionali, SMET, merchandising, ristorazione, ecc. saranno imperativamente cashless all interno dell area espositiva dell Expo o la decisione verrà presa in un tavolo tecnico successivo RISPOSTA N Si precisa che il totale di 7 milioni degli SMET, è la quota prevista per le sole carte di pagamento, in quanto potranno esistere altri SMET non caricati su carte di pagamento. 2. Si rimanda alla risposta alla domanda All interno del sito espositivo i pagamenti cashless non saranno esclusivi, è consentito il pagamento in contanti. Expo 2015 farà di tutto per incentivare il pagamento cashless ma non può rendere tale sistema obbligatorio. DOMANDA N.11 Servizi finanziari ai partecipanti 1. pag con riferimento all'obbligo per i Partecipanti di servirsi di istituti di credito indicati dall'organizzatore e presenti sul sito espositivo con una filiale, si chiede di confermare l'esclusività da parte del banking Partner aggiudicatario o se sarà consentita la presenza di altri istituti di credito

7 2. l'esclusività per il Banking Partner nei rapporti dei partecipanti prevede anche la possibilità di applicare a tali rapporti condizioni economiche predefinite e valide per tutte le controparti Filiale innovativa sul sito espositivo di Expo pag ancorché non rientrino nel VIK, quali sono gli investimenti previsti a carico del Banking Partner per la realizzazione della Filiale all interno dell area espositiva dell Expo (es. mura perimetrali, ecc.) RISPOSTA N Si conferma l esclusività del Partner sul sito espositivo come unica banca titolata ad avere una filiale e ad avere rapporto con le attività commerciali dei partecipanti ufficiali. 2. Le condizioni economiche da applicare ai partecipanti come richieste a pag 14 e 16 devono essere esplicitate in fase di risposta alla RFP e saranno predefinite e valide per tutte le controparti. Tali condizioni devono comunque essere in linea con le condizioni di mercato 3. Si rimanda alle risposte alle domande 1 e 2 del documento già pubblicato in data 7 settembre DOMANDA N.12 Rete di POS e bancomat evoluti Pag. 16 POS > Principali benefici per il Banking Partner 1. Sulle transazioni effettuate sui POS installati presso i punti vendita gestiti direttamente da Expo 2015, si intende applicare le stesse commissioni previste per le transazioni effettuate sul portale di Expo 2015 (vedi domanda pag. 8 principali benefici per il Banking Partner) Pag. 16 POS > Principali benefici per il Banking Partner 2. All interno del paragrafo si fa riferimento ai benefici del Banking Partner derivanti dalla fornitura dei terminali e dalle commissioni sul volume delle transazioni gestite negli spazi e punti vendita non Expo. Anche in questo caso saranno formulate precise indicazioni a licenziatari a cui saranno assegnati gli spazi di vendita di prodotti e servizi non Expo? Si intende indicare ai licenziatari le stesse commissioni come previsto per le vendite dal portale e-commerce di Expo RISPOSTA N 12 Per i POS installati presso utenze non gestite direttamente da Expo 2015, si conferma quanto indicato nella Richiesta d offerta al punto 5.6, precisando che i concorrenti dovranno indicare all interno dell offerta tecnica il valore della commissione che si intende applicare ai licenziatari, che dovrà essere in linea con le condizioni di mercato.

8 DOMANDA N.13 Finanziamento alla società Expo 2015 spa pag richiesta di informazioni aggiuntive per valutare la concessione del Finanziamento di massimi Euro 180 mln (il Finanziamento ) di cui al punto documento relativo al piano industriale di medio periodo aggiornato di Expo 2015 S.p.a. (d ora in poi E2015 ) di cui alla pag. 7 della Nota Integrativa al Bilancio 2011 e prospetto fonti/impieghi dettagliato per singolo anno dal 2012 al 2015 (eventualmente anche 2016, se è prevista la continuazione dell operatività di E2015 anche in quell anno) 2. documento descrittivo delle fonti, della composizione e del piano di utilizzo delle risorse di pertinenza di E2015, stabilite in Euro 832,6 mln: secondo quanto descritto a pag. 1 della Nota Integrativa al Bilancio informazioni circa la possibilità/necessità di ulteriore ricorso, da parte di E2015, a risorse finanziarie fornite dal settore privato (es. project finance) oltre al Finanziamento 4. informazioni sui rapporti di E2015 con Arexpo S.p.a., con particolare riferimento alla attività di approvvigionamento delle aree (modalità/procedura di costituzione diritti di superficie; soggetto effettivamente proprietario delle aree, altre relazioni commerciali/patrimoniali) RISPOSTA N Per l ottenimento delle informazioni richieste si rimanda alla risposta alla domanda Sì è possibile 4. Si precisa che in merito all utilizzo delle aree è stato costituito tra le parti un diritto di superficie avente scadenza il 30 giugno DOMANDA N.14 Chiarimenti circa il contenuto del punto con riferimento agli scopi del finanziamento: cosa si intende per Spese correnti? Quali opere infrastrutturali dovrebbero poter essere finanziate con parte del Finanziamento? Esiste già una ipotesi di quanta parte del Finanziamento potrebbe essere destinata a tale scopo 2. con riferimento all utilizzo del Finanziamento: esiste già un ipotesi di periodicità/importi minimi per singolo utilizzo? 3. Gli utilizzi del Finanziamento avverrebbero a semplice richiesta o a fronte di specifica documentazione (es. pagamento fornitori a fronte fattura, pagamento stipendi, ecc.) 4. con riferimento alla possibilità di spostare in avanti (carry forward) l utilizzo dei fondi residui alla fine di ogni anno rispetto al piano indicato nella RFP: quali sono i motivi sottostanti a tale richiesta? Esistono ipotesi circa gli importi annui che potrebbero essere oggetto di tale meccanismo

9 5. con riferimento alla forma di utilizzo del Finanziamento: potrebbe sorgere la necessità di un suo utilizzo sotto forma di fideiussioni/garanzie non per cassa? Se sì, quale potrebbe essere la percentuale ipotizzabile 6. con riferimento alle fonti di rimborso/eventuali garanzie del Finanziamento: 6.1 a cosa si riferiscono gli Euro 219 mln a budget dell EXPO (cfr. pag. 452 del documento Chapter 13 disponibile sul sito expo2015.org) alla voce sponsorship? Quanta parte di quella cifra verrà effettivamente incassata da E2015 nel 2015? E di questa parte, quanto verrà pagato cash e quanto eventualmente in natura? Sono già stati individuati gli sponsor che contribuiranno a raggiungere quella cifra (nei limiti del possibile indicarne i nomi/importi)? Esiste la possibilità tecnico/giuridica di procedere alla cessione dei crediti per sponsorship a favore del soggetto finanziatore 6.2 quanti contributi pubblici /dei soci verranno incassati nel 2014/2015 o comunque resteranno a possibile servizio del Finanziamento? Esiste la possibilità tecnico/giuridica di procedere alla cessione dei crediti per contributi pubblici a favore del soggetto finanziatore 6.3 è possibile avere una conferma/aggiornamento della stima degli incassi dalla vendita di biglietti (cfr. pag. 452 del citato documento Chapter 13 )? E ipotizzabile di utilizzare un conto di riserva vincolato a favore del soggetto finanziatore in cui parcheggiare tali incassi fino alla concorrenza dell importo necessario all estinzione del Finanziamento 6.4 E2015 avrà beni immobili di proprietà? Se sì, è possibile avere una stima del loro valore? Esiste la possibilità tecnico/giuridica di concessione di garanzie reali (ipoteche, etc) 6.5 esiste la possibilità di ottenere garanzie da uno o più soci (cfr. pag. 7 della Nota Integrativa al Bilancio 2011) RISPOSTA N Per l ottenimento delle informazioni richieste si rimanda alla risposta alla domanda Si conferma che gli utilizzi del finanziamento avverrebbero a semplice richiesta 4. La richiesta del carry forward è dettata dal fatto che ad oggi non è possibile stimare con precisione la tempistica relativa a determinate attività (promozionali, commerciali, sponsorizzazioni etc ) 5. E possibile che in futuro si possa aver bisogno di forme di fidejussione o garanzie non per cassa. 6.1 Si tratta di informazioni riviste e contenute nel nuovo Piano Ind.le (Si rimanda alla risposta data al punto 7.2) Sì, esiste la possibilità di procedere alla cessione dei crediti per sponsorship (cassa) a favore del soggetto finanziatore 6.2 Non è previsto che i contributi pubblici vengano utilizzati per rimborsare il finanziamento. E previsto l utilizzo dei contributi per il pagamento degli interessi. Non è prevista la cessione dei crediti per contributi pubblici in quanto non sussiste il concetto di credito. 6.3 Relativamente alla stima degli incassi dalla vendita dei biglietti si rimanda alla risposta alla domanda 7.2. Non riteniamo attuabile l apertura di un conto vincolato a favore del soggetto finanziatore. 6.4 In favore di Expo 2015 S.p.A. è stato costituito/è in corso di costituzione un diritto di superficie con scadenza al 30 giugno 2016; sino a tale data Expo 2015 S.p.A. sarà proprietaria superficiaria delle aree

10 concesse in diritto di superficie e delle opere sulle stesse realizzate. Allo scadere del predetto termine, il diritto di superficie si estinguerà ed Arexpo S.p.A. tornerà piena ed esclusiva proprietaria delle aree concesse in diritto di superficie unitamente alle opere su di esse realizzate. In termini generali, è esclusa la possibilità di concedere garanzie reali sulle aree e/o sulle opere. 6.5 Allo stato attuale non è possibile ottenere garanzie dai soci DOMANDA N Quanti saranno definitivamente al massimo i global partner? 2. Criteri di definizione delle previsioni delle principali coperture indicate nel Bando: visitatori (20 mio), contatti world wide (1 mld), contatti internet. 3. Dettagliare la strategia del piano di comunicazione: a. Quale percentuale dell investimento complessivo è prevista per i singoli anni? Quale percentuale per Italia/Europa/resto del mondo (quali Paesi in Europa e nel mondo); quale percentuale allocata per i principali target (giovani, donne, famiglie, comunità scientifiche, etc). Benchmark con le edizioni precedenti dell Expo b. Definire il valore e la programmazione della campagna above the line prevista (stati, mezzi, periodi, spazi, contatti previsti) c. Specificare il valore e la programmazione della campagna below the line prevista (stati, campagne, periodi, contatti previsti), indicando ad esempio anche quanto destinato a cerimonie apertura e chiusura ed eventi di intrattenimento on site. d. Definire il valore e la programmazione della campagna digital marketing prevista (iniziative, campagne, periodi, contatti previsti). e. Quale percentuale dell investimento complessivo sarà destinata a supportare la vendita di biglietti? f. I canali (off e online) del Banking Partner saranno sempre presenti nella comunicazione di EXPO volta a sostenere la vendita di biglietti? g. Presenza e struttura di monitoraggio sui parametri degli investimenti di comunicazione. 4. Merchandising: ci sono categorie di fornitori imposti e chi/quanti sono i licenziatari? 5. Chi fa parte dell ecosistema esteso/allargato di EXPO? Quali tipologie di esercizi convenzionati sono previste? 6. Chi sono gli altri attori del network distributivo dei biglietti tradizionali? 7. E possibile prevedere l esclusiva per un solo sistema di sistema di pagamento (es VISA o MAstercard) all interno dell area EXPO? 8. Specifica rispetto al Regolamento Speciale n. 9: sono previsti altri Istituti di Credito, oltre al Banking Partner? Quando si prevede sarà approvato definitivamente? 9. Nell International Participants Meeting di ottobre 2012 è già previsto il coinvolgimento del Banking Partner? RISPOSTA N I Global partner saranno al massimo Per quanto riguarda il numero atteso di visitatori fisici, la stima è stata sviluppata insieme ad alcune società specializzate tenendo conto di flussi prospettici di turisti, grado di appeal dell evento e potenziale penetrazione su diverse categorie socio-demografiche, analisi dei bacini di utenza e ed una serie di altre variabili rilevanti. In merito alla stima di visitatori Cyber, questa stima tiene conto di diverse leve/strumenti potenzialmente attivabili da parte di Expo 2015

11 i. Portale web istituzionale con servizi innovativi (es. visita virtuale 3D del sito, giochi, ) ii. Sviluppo di app smartphone potenzialmente installabili nativamente su alcuni smarthphone d identificare (con contenuti innovativi, giochi, info utili, ) iii. Eventuale possibilità di sviluppare canali tematici satellitari con contenuti rilevanti per Expo iv. Eventuale sviluppo di giochi a tema Expo per console 3a. Sono previsti diversi milioni di investimento, la suddivisione nei diversi anni ancora in via di definizione. I primi 2 anni (2013/2014) saranno focalizzati su eventi per avvicinamento all evento, mentre l ultimo anno a promuovere alla partecipazione all evento. La sfida dell expo 2015 è di lavorare su una dicotomia off/on line sulla comunicazione e sul concetto di inclusività, coinvolgendo finora i potenziali visitatori (virtuali e fisici) a partecipare alla costruzione dell evento (vedi progetto donne, olmi) 3b. in via di definizione con i paesi, le organizzazioni non governative e i risultati ottenuti durante il primo periodo del Tour sia on line che off line 3c. Per il 2013 e 2014 è previsto un tour in tutti i capoluoghi italiani e nelle principali città europee e mondiali. A titolo solo esemplificativo le città europee e mondiali potrebbero essere Parigi, Berlino, Atene, Madrid, Londra, New York, Mosca, Pechino, Tokyo, Seoul, Nuova Delhi, Il Cairo, Dubai. Durante la sessione di lavoro del IPM 2012 con i paesi ci sarà la possibilità di entrare in maggiori dettagli/definizione delle città con i paesi 3d. La campagna digital partirà nel 2013 per lanciare i programmi virtualmente fino ad arrivare all evento. Durante la sessione di lavoro del IPM 2012 con i paesi ci sarà la possibilità di entrare in maggiori dettagli/definizione delle città con i paesi 3e. Il piano di comunicazione in corso di finalizzazione sarà destinato anche al supporto della vendita di biglietti.i canali e l ammontare dell investimento saranno definiti unitamente al piano di ticketing 3f. Il piano in fase di realizzazione prevede una comunicazione a sostegno di tutti i canali di vendita. L eventuale intensificazione della comunicazione su alcuni canali sarà valutata nel corso della campagna vendite. 3g. Verranno inserite delle valutazioni di ROI, costo contatto, media coverage sviluppate da parti terze o elaborate in base a dati ufficiali (es readership, circulation per media coverage) 4. Expo 2015 sceglierà autonomamente i propri fornitori e i licenziatari del merchandising 5. La partecipazione all Ecosistema Expo è aperto a tutti i soggetti / aziende che, previa richiesta di adesione, forniscono servizi o sviluppano applicazione facendo leva sulla cooperazione e ala collaborazione presente nell Ecosistema stesso. Ad oggi il progetto è stato sviluppato con le principali aziende di Infomobilità italiane e del territorio milanese, le fasi successive opereranno sui seguenti ambiti: Accoglienza, Turismo e Cultura, Sport, Made in Italy, Eccellenza alimentare. 6. Gli altri canali di distribuzione dei biglietti tradizionali saranno selezionati direttamente da Expo 2015 e possono essere di differente natura e copertura geografica. 7. Va garantita per i visitatori la possibilità di effettuare pagamenti con i principali circuiti internazionali. 8. Si rimanda alla risposta alla domanda 11.1 per l esclusività del Banking Partner, mentre si precisa che il Regolamento Speciale n. 9 sarà approvato definitivamente entro la fine del corrente anno.

12 9. No, i tempi di selezione del Banking partner non permettono di avere una sua presenza ufficiale durante l IPM 2012 DOMANDA N pag. 4 esiste un obbligo di integrazione della piattaforma di ticketing con i servizi di gestione code ai servizi ivi citati? 2. pag. 7 la fornitura dei supporti cartacei per biglietti "tradizionali" cosi come quella dei supporti degli SMET diversi dalle carte di pagamento sono tutti esclusi dal perimetro della presente gara? 3. pag. 7 gli oneri di integrazione tra la eticketing Platform ed i canali e strutture "esterne ad Expo 2015" sono a carico di queste ultime? 4. pag. 7 i servizi di biglietteria di terzi che sfrutteranno la eticketing Platform saranno tenuti a utilizzare un unico connettore/web service fornito dalla Banca o sono previste specifiche integrazioni, e a carico di chi? 5. pag. 7 i servizi di biglietteria di terzi che sfrutteranno la eticketing Platform saranno tenuti a utilizzare la Payment Platform fornita dalla Banca o potranno agire liberamente? 6. pag. 8 nel caso Expo 2015 adotti la soluzione presente sul mercato anzichè quella eventualmente presentata dalla Banca, tutti gli oneri di integrazione, installazione HW e SW, formazione, ecc. necessari a mettere la Banca in condizione di effettuare la vendita e la distribuzione dei biglietti sono a carico di Expo 2015 e/o del fornitore prescelto da Expo? 7. pag. 8 per quanto riguarda l'integrazione col sistema di controllo accessi, è possibile conoscere le caratteristiche tecniche del sistema individuato da Expo 2015? A carico di chi sono gli oneri di integrazione e di certificazione tra i sistemi di biglietteria e di controllo accesi? È altresi possibile proporre per la Banca una soluzione integrata di biglietteria e controllo automatizzato degli accessi ed inserirla nel VIK? 8. pag. 9 per quanto riguarda l'hosting/cloud la connettività dal Data Center Expo è a carico di Expo? 9. pag. 9 cosa si intende per canale B2B? I biglietti indirizzati a questo canale dovranno avere caratteristiche particolari? E se sì, quali? 10. pag. 9 gli oneri di integrazione tra la eticketing Platform e terze parti ("3rd Party Service Distribution") sono a carico di queste ultime? Analogamente sono a carico delle terze parti gli oneri di integrazione, installazione HW e SW, formazione, ecc. necessari a mettere i punti vendita delle suddette terze parti in condizione di vendere i biglietti? 11. pag. 9 in merito alla Struttura del servizio di biglietteria elettronica di Fig. 4 il sistema di gestione multicanale richiede allotment e fees differenziate per i vari canali di vendita (diretti e di terzi) da attivare? 12.pag. 9 in merito alla vendita di titoli anche sul canale B2B è prevista la necessità di fornire un connettore per agenzie viaggio e tour operator stranieri conforme a specifiche internazionali e nel caso a chi spettano gli oneri di realizzazione/integrazione?

13 13. pag. 10 che caratteristiche tecniche hanno le card (fatta eccezione per quelle di pagamento) e chi le fornirà? Che caratteristiche tecniche hanno i dispositivi di campo e gli strumenti di rinforzo all'interno dell'area dell'expo? 14. pag. 11 l'esclusiva riguarda gli SMET caricati su tutte le card o solo quelli caricati sulle carte di pagamento? 15. pag. 12 il corrispettivo d 0,80 si calcola per gli SMET caricati su tutte le card o solo quelli caricati sulle carte di pagamento? 16. pag. 12 i servizi di biglietteria di terzi che sfrutteranno la eticketing Platform saranno anch'essi tenuti a NON applicare commissioni al cliente finale come la Banca o potranno aggiungere sovrapprezzi legati al biglietto per Expo? 17. pag. 23 poichè dalle precisazioni sulla componente VIK si deduce la possibilità di offrire anche i sistemi alle casse e nei punti vendita di Expo e la messa a disposizione del personale di biglietteria potete indicarci i parametri quantitativi previsti (numero di varchi di ingresso, numero di casse, numero di punti vendita, numero di addetti richiesti o orario di esercizio delle casse, ecc.)? RISPOSTA N Non esiste l obbligo da parte del Banking Partner di integrare le piattaforma di Ticketing con il servizio di gestione code. Dovranno comunque essere previste integrazioni della piattaforma con altri sistemi Expo (es. Controllo Accessi) o soggetti esterni ad Expo, che non saranno necessariamente a carico del Banking Partner. L integrazione alla piattaforma è prevista tramite la Service Delivery Platform. 2. Corretto, la presente RFP include solo gli SMET bancari 3. L integrazione di sistemi esterni è orchestrata e gestita tramite la Service Delivery Platform; eventuali soluzioni che prevedono l integrazione diretta con la soluzione offerta dalla Banca con terze parti, saranno valutate caso per caso. 4. Nel disegno delle integrazioni della Ticketing platform verso l esterno, vengono minimizzati gli impatti di personalizzazione sfruttando la presenza del layer SDP. Tecnologicamente le integrazioni di dettaglio saranno definite in fase di disegno tecnico, si prediligerà l impiego di tecnologie standard (es. SOAP, https, ecc.) 5. I servizi di biglietteria di terzi potranno non utilizzare la Payment Platform fornita dalla Banca. 6. Nel caso in cui Expo 2015 adotti una soluzione presente sul mercato, anziché quella eventualmente presentata dalla Banca, gli oneri di integrazione saranno suddivisi tra la Banca (che dovrà provvedere a integrarsi con la piattaforma di biglietteria) e il fornitore della piattaforma di Ticketing. 7. Il sistema di Controllo Accessi Visitatore è in fase di finalizzazione, si opererà comunque utilizzando i principali standard di mercato; nel momento in cui la Banca fornirà una soluzione di Ticketing di mercato, è invitata a indicare le soluzioni di Controllo Accessi a cui è già integrata. I costi di integrazione, qualora richiesti, saranno a carico di Expo o di uno dei suoi partner. Non essendo specificata, la soluzione di Controllo Accessi automatizzato eventualmente proposta dalla Banca, verrà valutata da Expo che si riserverà la facoltà di confermare l interesse nell inclusione del perimetro tecnico. 8. L hosting presso il Cloud Expo è una delle opzioni di implementazione, nel qual caso la connettività verso il Cloud Expo è a carico di Expo. In alternativa è preferibile la fornitura di un servizio chiavi in mano, da integrare con i sistemi SDP presenti nel Cloud Expo.

14 9. Il canale B2B è quello attraverso il quale Expo creerà e gestirà le relazione con aziende terze parti, per la vendita del biglietto (es. bulk sales). La modalità di vendita/assegnazione dei biglietti sul canale B2B potrà avere caratteristiche differente a quella prevista in ambito B2C (es: potranno essere preassegnati bulk di biglietti per un agenzia di vendita). 10. Le eventuali integrazioni con terze parti, se necessarie, verranno valutate nel dettaglio caso per caso, ma non si prevedono oneri aggiuntivi per il Banking Partner. Le attività di integrazione, installazione HW, SW e formazione - per la quota parte degli impatti presenti sui sistemi delle terze parti - saranno spesate dalle terze parti stesse 11. Prevediamo che la realizzazione di queste funzionalità siano definite in dettaglio con il System Integrator e in parte siano già gestite dalla Service Delivery Platform esistente 12. Sì è prevista la necessità. Per il resto vedi risposta Lo SMET sarà un dispositivo contenente tecnologia NFC/RFID o equivalente, adatte a realizzare e contenere i servizi a valore aggiunto per il visitatore, siano essi di riconoscimento che interazione. Le caratteristiche tecniche di dettaglio verranno definite in futuro. 14. I dispositivi di campo previsti sono dispositivi di tipo mobile o fisso, contenete tecnologia RFID/NFC, wifi. Inoltre si prevede l installazione di lettori di barcode e dispositivi quali totem e/o kioski interattivi. 15. Si precisa che la commissione è prevista per i biglietti SMET caricati su carta bancaria. 16. Si conferma che non potranno applicare altre fee 17. La struttura ed il dimensionamento del numero di varchi e casse è in corso di finalizzazione. Si prevedono attualmente 3 accessi al sito con un numero complessivo di circa 100 biglietterie con addetto, operative presumibilmente per 12 ore, con l aggiunta di biglietterie automatiche per la vendita di biglietti. Per quanto riguarda i punti vendita Expo, si prevedono circa 4-5 punti di ristoro e 5 punti vendita Expo presenti sul sito. In generale, si conferma la possibilità per il partner di offrire e quantificare all interno della componente VIK i sistemi di gestione delle casse ed il personale di biglietteria, specificando gli eventuali parametri utilizzati per la valorizzazione. DOMANDA N Quesito 10: Nella documentazione è indicato che il System Integration Partner definirà, valuterà e concorderà con il Banking Partner l integrazione dei sistemi IT del Banking Partner nella SDP di Expo Q10.D1: Le specifiche di protocollo sono già definite? 3. Q10. D2: Cosa è già stato realizzato? 4. Q10.D3: Con particolare riferimento allo SMET esistono delle specifiche già definite in merito? RISPOSTA N Si rimanda alla risposta della domanda 2

15 DOMANDA N.18 Quesito 11: Chiediamo di indicare i razionali o le motivazioni che hanno portato EXPO 2015 S.p.A. a stimare ed indicare che il 20% dei biglietti totali venga venduto attraverso il portale internet di Expo 2015 e che il controvalore delle vendite di prodotti e servizi sul canale e-commerce sia pari a 100 milioni di euro. RISPOSTA N 18 Per quanto riguarda l ipotesi di distribuzione dei biglietti sui diversi canali e nello specifico sul portale internet, lo studio è stato effettuato sfruttando dati e benchmark di mercato sulla distribuzione di biglietti per eventi e analizzando il potenziale dei diversi canali, sia in termini di partner di riferimento (es. bancario vs. Expo vs. altri partner) che in termini di canale di vendita (offline vs. online) Il controvalore della vendita di prodotti e servizi sul canale e-commerce è stato invece affidato ad una società esterna specializzata che ha sviluppato una stima del potenziale associato all offerta di prodotti a marchio Expo da veicolare attraverso licenziatari, avvalendosi della propria esperienza e conoscenza del mercato. DOMANDA N.19 Quesito 12: Chiediamo di indicare i razionali o le motivazioni che hanno portato EXPO 2015 S.p.A. a indicare che, relativamente alla diffusione dei biglietti SMET, si stimano 7 milioni di biglietti caricati su carte di pagamento, pari al 35% del totale dei ticket emessi. RISPOSTA N 19 Per chiarimenti circa la stima dei principali dati sulla distribuzione dei biglietti ed il mix sui diversi canali distributivi, si rimanda alla Domanda n. 18 DOMANDA N Quesito 13: Carte di Pagamento e Sistemi di Mobile Payment Nella documentazione è precisato che il Banking Partner dovrà offrire carte di pagamento contactless e soluzioni di mobile payment per pagamenti elettronici di prossimità. Entrambe le soluzioni devono consentire l acquisto di beni e servizi, il caricamento dello SMET, l accesso a servizi, eventi e attrazioni, l acquisto di titoli di viaggio. 2. Q13.D1: Confermate che il partner di connettività sarà Telecom Italia? 3. Q13.D2: Quali saranno i rispettivi ruoli (partner di connettività e banking partner)? Quale la suddivisione dei costi e dei ricavi? 4. Q13.D3: Chi si occuperà del convenzionamento delle terze parti, anche per la finalizzazione all utilizzo della tecnologia utilizzata da Expo2015? 5. Q13.D4: Che iniziative ha intrapreso/intraprenderà Expo2015 per coinvolgere la P.A. in modo da poter veicolare sugli SMET i suoi servizi?

16 6. Q13.D5: In generale, quali leve si prevedono di attivare per collaborare con le aziende che offrono potenziali servizi a valore aggiunto (trasporto, PA, gestori parcheggi, ) da veicolare sulle carte e sulle soluzioni di mobile payment? 7. Q13.D6: Chi gestiste queste attività e il coordinamento di tali soggetti? 8. Q13.D7: In caso esistessero, quali sono gli accordi già sottoscritti in merito? RISPOSTA N Il modello di riferimento in cui collochiamo la soluzione di Mpayment, prevede che tale soluzione rappresenti lo strumento di pagamento in mobilità, che può essere sia integrata in un'applicazione mobile che stand alone 2. Si conferma 3. La partnership con la Banca riguarderà il rapporto con tra Banca ed Expo e i relativi pagamenti con carta SMET; eventuali accordi della Banca con partner di connettività o altri partner pregressi o successivi non rientrano nello scopo di questa RFP 4. Il convenzionamento delle Terze sarà il risultato della collaborazione tra Expo e i suoi Partner. 5. Nell'ambito del progetto Ecosistema Digitale ICT e in relazione ad attività più ampie di collaborazione con gli enti del territorio, Expo 2015 è in contatto e sta operando con alcune realtà significative del territorio, siano esse soci di Expo stessa che esterne 6. Vedi risposta al punto 5 7. Nell'ambito del progetto Ecosistema Digitale ICT, esternamente a tale contesto, verrà definito caso per caso. 8. Non esistono accordi sottoscritti con enti e/o aziende esterno, che fanno riferimento a questo ambito DOMANDA N Quesito 14: Filiale innovativa sul sito espositivo Non sono fornite informazioni relative alla fase di progettazione e realizzazione della filiale all'interno del sito. 2. Q14.D1: La costruzione dell'immobile "grezzo" avviene a cura e spese di Expo? 3. Q14.D2: Quando si renderà disponibile l'immobile per poter effettuare i lavori di approntamento della filiale (finiture, impianti, arredi, ecc.)? 4. Q14.D3: Quali imprese possono lavorare sul cantiere? Quali sono e a carico di chi sono i costi per la sicurezza? 5. Q14.D4: E previsto un canone di locazione per gli spazi destinati alla filiale? 6. Q14.D5: Quale potrà essere lo scenario per la filiale al termine della manifestazione (quando l area sarà riqualificata)? 7. Q14.D6: L immobile sarà ceduto (a quale valore) o verrà locato (canone)?

17 RISPOSTA N Si rimanda alla risposta alla domanda 1 del documento pubblicato il 7 settembre L immobile sarà disponibile al più tardi a Gennaio del Le imprese che svolgeranno i lavori nella Filiale si occuperanno esclusivamente delle opere di allestimento interno allo spazio assegnato. I costi per la sicurezza dovranno essere quantificati nel momento dell avvio dei lavori. 5. Non sono previsti canoni di locazione in quanto gli spazi sono consegnati in comodato gratuito Si rimanda alla risposta alla domanda 1 del documento pubblicato il 7 settembre DOMANDA N Perimetro della Partnership 5.1 Sistemi e piattaforme IT Piattaforma di pagamento 1. Coerentemente al piano di lavoro di Expo Milano 2015 e alla necessità di abilitare i servizi di pagamento anche nel periodo precedente all Esposizione Universale, il Banking Partner dovrà rendere disponibile tale soluzione non più tardi di settembre 2013 (RFP pag. 7-8) - Rispetto all affermazione citata chiarire se tale soluzione dovrà essere disponibile in ambiente di produzione o sulla carta Piattaforma di ticketing 2. Infine, il soggetto candidato potrà sottoporre, sulla base della propria comprensione dell evento e di esperienze maturate in contesti simili, un offerta relativa ai sistemi IT per l erogazione di Servizi a Valore Aggiunto per visitatori (si veda Figura 4), come ad esempio soluzioni di e-wallet e altri servizi in corso di definizione da parte di Expo 2015 (es. l integrazione con un circuito di esercizi convenzionati a supporto di un programma di e-couponing).(rfp pag.11) - Nel Paragrafo sopracitato si parla di soluzioni di e-wallet. Non è chiaro chi gestisca tale strumento 5.2 Distribuzione dei biglietti Expo 3. Tra i canali offline viene indicata anche la rete bancomat, al pari delle filiali e in alternativa alla rete online (internet-call center). Successivamente si precisa che i costi di set-up di canale per predisporli alla vendita sono a carico del Banking Partner. In realtà la rete bancomat implementerà il servizio online con modalità simili al canale internet senza emissione di un biglietto tradizionale come potrebbe essere nel caso delle filiali. - Con quale modalità si richiede che questi biglietti vengano emessi? 5.3 Carte di pagamento e soluzioni di mobile payment

18 Descrizione e requisiti del servizio Nello specifico, il Banking Partner dovrà realizzare, lanciare sul mercato e gestire due tipologie di prodotti: Carte di pagamento (carte di credito, carte di debito, carte prepagate), in grado di supportare transazioni di prossimità e contactless; Soluzioni di mobile payment per pagamenti elettronici di prossimità (es. applicativi su apparati con tecnologia NFC) realizzati integrando la propria soluzione in accordo con l Integrated Connectivity and Services Partner già definito da Expo (RFP Pag ) 4. In merito al punto 1 non è chiaro se il Banking Partner deve offrire tutte le modalità di carte o un prodotto a scelta. 5. In merito al punto 2, non è chiaro se il tema NFC qui indicato a titolo esemplificativo è sostituibile con altre tecnologie. Ad esempio il QRC può essere considerato come prossimità o qualche metodo di riconoscimento biometrico. 6. Importante è sottolineare che la tecnologia di prossimità dovrà essere tale da massimizzare l'utilizzo dello strumento di pagamento elettronico, dentro e fuori al siti, garantendo tutti gli standard di sicurezza connessi alla tematica in oggetto. L integrazione con l integrated connectivity è relativa al tema TSM? Quali sono i punti di integrazione? Tali prodotti, di cui il Banking Partner si impegnerà a garantire la più ampia diffusione, dovranno supportare le transazioni economiche e di prossimità all interno del sito espositivo e nell ecosistema esteso di Expo, abilitando, in particolare, alcune tipologie di servizi: -. - L acquisto di titoli di viaggio e il pagamento dei servizi di trasporto (trasporti pubblico, treni, taxi, ecc); -. (RFP, pag.13) 7. L acquisto di titoli di viaggio per il trasporto pubblico richiede una forte integrazione con i sistemi ATM. Vale lo stesso con i treni. 8. Tali funzionalità sono richieste entro Dicembre Expo si occuperà di coordinare i vari attori o sarà il Banking Partner che dovrà prendere accordi in autonomia? 5.5 Filiale innovativa sul sito espositivo 9. Ci sono particolari vincoli o richieste (al di la della metratura) o c'è totale libertà da parte del Banking Partner nell offerta dei servizi e nelle modalità di comunicazione relative (es. servizi erogati, vincoli legati ai messaggi di marketing a vetrina e all'interno, etc.)? RISPOSTA N La soluzione dovrà essere disponibile realmente, prevediamo un ambiente di produzione "controllata" dove poter iniziare una prima Business Simulation per poi avviare in tempi brevi un lancio effettivo 2. Relativamente alla soluzione SW di e-wallet, sarà il Banking Partner a poterlo offrire, ipotizzando la delivery completa del servizio. Da parte Expo è preferibile avere una soluzione che sia gestita ed

19 erogata nei Data Center della Banca e quindi possa seguire di logiche e modelli di erogazione "a servizio" 3. Esistono differenti modalità di conversione/ritiro/spedizione biglietti supportate dai fornitori della piattaforma di Ticketing. Expo è disposta a valutare le soluzioni proposte dal partner che rispettino i criteri di sostenibilità, basso impatto economico, per il visitatore. 4. E' un'opzione lasciata alla disponibilità del Partner poter offrire, tutte o solo una parte delle carte di pagamento indicato. Nel caso in cui il Partner offrisse solo un sotto insieme, si richiedere di esplicitare le motivazioni che hanno guidato la scelta. 5. La tecnologia NFC deve essere considerata come una delle possibili soluzioni accettate (anche in considerazione di un eventuale scenario evolutivo futuro). Per la visione e la definizione di innovazione in ambito Expo, la tecnologia QRC non è considerata come prossimità, mentre per il riconoscimento biometrico l'indicazione è più in linea con la visione tecnologica. 6. L'integrazione con lo smartphone potrà essere uno delle modalità di implementazione dello SMET e quindi supportare sistemi di pagamento in prossimità. 7. L'acquisto dei titoli di viaggi, integrato con l'acquisto e il supporto dei titoli Expo, prevede la realizzazione di soluzioni che abbiano una forte integrazione tra i sistemi Expo e delle aziende che verranno coinvolte. In generale l'integrazione sarà realizzata attraverso le primitive e le funzionalità SDP. 8. Sarà a cura di Expo l'ingaggio delle azienda di trasporti da integrare, Expo con il supporto del System Integrator Partner effettuerà il coordinamento delle attività di disegno e realizzazione 9. In linea di principio non ci sono vincoli, ma comunque Il progetto di comunicazione dovrà essere condiviso con Expo2015 DOMANDA N Rete di POS e bancomat evoluti POS Principali benefici per il Banking Partner La fornitura o il noleggio di terminali POS installati presso i punti vendita gestiti direttamente da Expo 2015 SpA (es. le biglietterie all esterno del sito) sarà a carico del Banking Partner. (RFP, pag.16) 1. Cosa si intende per punti vendita gestiti direttamente da Expo 2015 SpA? 2. Il servizio di acquiring per i punti vendita sarà esclusività del Banking Partner oppure un punto vendita potrà decidere di usufruire di un servizio fornito da un altro acquirer? BANCOMAT EVOLUTI Al soggetto candidato viene richiesto di progettare una rete di bancomat idonea alla copertura dell intero sito espositivo, pari a 1,1 milioni di metri quadrati [ ] presenza, stimata, di circa 15 aree di servizio (RFP, pagg ) 3. In considerazione dei costi da sostenere (a fondo perduto) per ogni bancomat installato e relativi costi di gestione si chiede di precisare l aspettativa minima di Expo sul numero di ATM installati.

20 Tra le funzionalità evolute si cita inoltre l acquisto di prodotti e servizi non bancari e l accesso a servizi della PA. 4. Si richiedono specificità più chiare e dettagliate rispetto alle funzionalità richieste 5. Definire lo schema di pagamento prescelto dal Banking Partner come l unico schema di pagamento accettato presso il sito espositivo: - Transazioni di pagamento (POS): con carte monocircuito o contante - Transazioni di prelievo (ATM): solo con carte monocircuito. RISPOSTA N Si intendono i punti vendita gestiti da Expo Ad Esempio i negozi di Merchandising Expo 2015 e ristoranti, chioschi e bar Expo o tutti quei negozi che vendono esclusivamente prodotti Expo Si conferma l uso esclusivo dei servizi del banking partner 3. Si rimanda alla risposta alla domanda 2 del documento già pubblicato in data 7 settembre In merito alle funzionalità evolute, si fa riferimento alla possibilità di acquistare prodotti e servizi non bancari ed accesso a servizi delle PA che sono attualmente disponibili (es. acquisto ricariche, pagamento tributi, ) o che saranno eventualmente resi disponibili al momento dell evento da parte del partner. Si riserva la possibilità al partner bancario, in sede di risposta tecnica al bando di gara di illustrate eventuali soluzioni innovative ed evolute che esso è in grado di sviluppare per l evento per migliorare la qualità del servizio per i visitatori. 5. Si precisa che sia per POS che ATM, dovranno essere abilitati all utilizzo tutti i principali circuiti di pagamento internazionali. DOMANDA N Servizi di tesoreria per Expo 2015 SpA Si chiede ad Expo di confermare che: 1. il servizio richiesto sia quello di normale gestione di uno o più conti correnti, e non di vero Servizio di Tesoreria pubblica (quindi senza controlli preventivi di spesa, mandati/reversali, ecc.) 2. che ci siano i presupposti normativi per una gestione separata dei flussi finanziari da parte di Expo, che appare in parziale deroga alla Tesoreria unica Bankitalia 3. sempre con riferimento alla eventuale gestione separata di conti correnti c/o il futuro Banking Partner, non sussistano specifici limiti/vincoli operativi per tipologia di operazioni/importi/giacenze. Inoltre sono necessari i seguenti chiarimenti: 4. con la frase Il servizio di Tesoreria verrà erogato a costo zero, Expo intende anche l esenzione di tutte le spese/commissioni per l operatività dei conti (compreso quindi tenuta conto/bonifici, ecc.)?

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard.

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard. YouCard, la prima carta in Italia che consente di personalizzare il codice PIN, è anche l unica carta al mondo che unisce la sicurezza delle carte prepagate, la semplicità delle carte di debito e la flessibilità

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14 INDICE Carte Prepagate istruzioni per l uso 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10 3. Come acquistare on line Pag. 14 4. Come creare il 3D security Pag. 16 5. Collegamento

Dettagli

QUIPAGO - MODALITÀ PAYMENT

QUIPAGO - MODALITÀ PAYMENT E-Commerce Qui Pago è l offerta di Key Client per il Commercio Elettronico: un Pos virtuale altamente affidabile ed efficiente che prevede diverse modalità d utilizzo: Payment (integrazione col sito del

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Go Bemoov. Una biglietteria in ogni cellulare: Sperimentazione NFC per

Go Bemoov. Una biglietteria in ogni cellulare: Sperimentazione NFC per Go Bemoov Una biglietteria in ogni cellulare: Sperimentazione NFC per BEMOOV Il circuito nazionale di mobile payment Bemoov è il circuito nazionale di acquisti e pagamenti in mobilità attivo al pubblico

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04.

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04. P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI SARDEGNA S.p.A. Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa, Domicilio Fiscale e Direzione Generale in

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Telecom Italia Dicembre 2013

Telecom Italia Dicembre 2013 RICARICABILE BUSINESS TIM : PROPOSIZIONE ESCLUSIVA PER MEPA Telecom Italia Dicembre 2013 Ricaricabile Business TIM La piattaforma ricaricabile business di Telecom Italia prevede un basket per singola linea.

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI Tratto dalla rivista IPSOA Pratica Fiscale e Professionale n. 8 del 25 febbraio 2008 A cura di Marco Peirolo Gruppo di studio Eutekne L

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano www.osservatori.net COMUNICATO STAMPA Osservatorio Mobile Enterprise Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Il mercato

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

L analisi economico finanziaria dei progetti

L analisi economico finanziaria dei progetti PROVINCIA di FROSINONE CIOCIARIA SVILUPPO S.c.p.a. LABORATORI PER LO SVILUPPO LOCALE L analisi economico finanziaria dei progetti Azione n. 2 Progetti per lo sviluppo locale LA FINANZA DI PROGETTO Frosinone,

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ A) ASPETTI GENERALI SU CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD na Carta di Credito TOP senza uguali sul mercato. Per gli Associati che non vorranno o non potranno avere

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti BANDI 2015 2 Guida alla presentazione La Fondazione Cariplo è una persona giuridica privata, dotata di piena autonomia gestionale, che, nel quadro delle disposizioni della Legge 23 dicembre 1998, n. 461,

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 History Integrated Mobility Trentino Transport system TRANSPORTATION AREAS Extraurban Services Urban Services Trento P.A. Rovereto Alto Garda Evoluzione

Dettagli

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Il cavo di alimentazione è rigidamente fissato nella parte inferiore del terminale (fig.1), tale cavo deve essere connesso al trasformatore esterno (fig. ) e, questi,

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

Circolare n. 1 del 6 febbraio 2015

Circolare n. 1 del 6 febbraio 2015 Circolare n. 1 del 6 febbraio 2015 Logo pagopa per il sistema dei pagamenti elettronici a favore delle pubbliche amministrazioni e dei gestori di pubblici servizi. Premessa L Agenzia per l Italia Digitale

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

Fattura elettronica: esenzioni

Fattura elettronica: esenzioni Fattura elettronica: esenzioni Con l entrata in vigore del sistema della fatturazione elettronica, istituita dall articolo 1, commi da 209 a 213 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 e regolamentata dal

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

Descrizione tecnica Indice

Descrizione tecnica Indice Descrizione tecnica Indice 1. Vantaggi del sistema Vertical Booking... 2 2. SISTEMA DI PRENOTAZIONE ON LINE... 3 2.1. Caratteristiche... 3 I EXTRANET (Interfaccia per la gestione del programma)... 3 II

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Il Postino Telematico

Il Postino Telematico 1 Il Postino Telematico Incontro con le Organizzazioni Sincali 17 NOVEMBRE 29 Vincent Nicola Santacroce Servizi Postali Gestione del Fabbisogno Informatico Descrizione del progetto 2 Il progetto postino

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

Oggetto: Offerta per l'acquisto dell'immobile sito in

Oggetto: Offerta per l'acquisto dell'immobile sito in MODELLO PER PERSONE FISICHE ACI SERVIZIO PATRIMONIO E APPROVVIGIONAMENTI Coordinamento e Controllo Gestione Immobili Via Marsala 8 00185 - Roma OFFERTA A TRATTATIVA PRIVATA Oggetto: Offerta per l'acquisto

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI SPESE FISSE SPESE VARIABILI INTERESSI SOMME DEPOSITATE FIDI E SCONFINAMENTI CAPITALIZZAZIONE DISPONIBILITA'SOMME VERSATE (*)

DOCUMENTO DI SINTESI SPESE FISSE SPESE VARIABILI INTERESSI SOMME DEPOSITATE FIDI E SCONFINAMENTI CAPITALIZZAZIONE DISPONIBILITA'SOMME VERSATE (*) CONDIZIONI ECONOMICHE CONTO WEBANK BUSINESS Le condizioni presenti in questo documento sono quelle standard del conto. Ogni eventuale deroga migliorativa è indicata nella documentazione contrattuale da

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

SIA GROUP. WELCOME TO INNOVATION. Soluzioni a misura d azienda e del suo core-business

SIA GROUP. WELCOME TO INNOVATION. Soluzioni a misura d azienda e del suo core-business SIA GROUP. WELCOME TO INNOVATION. Soluzioni a misura d azienda e del suo core-business SIA GROUP. WELCOME TO INNOVATION. Soluzioni a misura d azienda e del suo core-business L evoluzione dei sistemi di

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO DI TELEVOTO RELATIVO AL PROGRAMMA X FACTOR 2014

REGOLAMENTO DI TELEVOTO RELATIVO AL PROGRAMMA X FACTOR 2014 REGOLAMENTO DI TELEVOTO RELATIVO AL PROGRAMMA X FACTOR 2014 1. Premessa Il presente regolamento si riferisce al servizio di televoto abbinato alla gara canora oggetto del programma televisivo X FACTOR,

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli