Regolamento sul consumo proprio e garanzie di origine

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Regolamento sul consumo proprio e garanzie di origine"

Transcript

1 Regolamento sul consumo proprio e garanzie di origine Informazioni sull'applicazione della regolamentazione sul consumo proprio in relazione al sistema svizzero delle garanzie di origine

2 2 Introduzione Introduzione Tutti i produttori di energia elettrica hanno il diritto di consumare l'elettricità prodotta in proprio sul posto. Non sussiste quindi alcun obbligo di immettere l'energia prodotta in rete pubblica. Questo diritto al consumo proprio è sancito dalla legge sull'energia ed è precisato nell'ordinanza sull'approvvigionamento elettrico. La regolamentazione sul consumo proprio ha effetti sulla misurazione dell'energia, sul conteggio con il gestore della rete di distribuzione, ovvero con l'azienda di approvvigionamento elettrico, così come sul rilascio e sull'annullamento delle garanzie di origine. Nella realizzazione della pratica si pongono diverse domande in riferimento al disbrigo delle operazioni, alle competenze nonché ai diritti e doveri delle parti interessate. Questo opuscolo aiuta gli interessati a chiarire le relative questioni nell'ambito del sistema svizzero delle garanzie di origine. Le basi giuridiche della regolamentazione sul consumo proprio, il tema delle comunità di consumo proprio e l'implementazione tecnica di tale regolamento sono trattati nell' «Aiuto all'esecuzione della realizzazione del consumo proprio» dell'ufficio federale dell'energia (UFE) e nel «Manuale sul regolamento del consumo proprio» dell'associazione delle aziende elettriche svizzere (AES). Definizioni»» I consumatori finali sono clienti (famiglie, aziende, ecc.) che acquistano l'elettricità per il proprio consumo.»» La produzione lorda di un impianto di produzione dell energia elettrica è la quantità di energia complessivamente prodotta dall'impianto.»» Il fabbisogno proprio di un impianto di produzione dell energia elettrica è la quantità di energia necessaria a gestire l'impianto (pompe, impianto di ventilazione, illuminazione, ecc.).»» La produzione netta di un impianto di produzione dell'energia elettrica è la produzione lorda al netto del fabbisogno proprio dell'impianto.»» La serie temporale sono valori dell'energia misurati susseguenti ad intervalli di un quarto d'ora ciascuno (ad esempio la serie temporale di un'ora contiene 4 valori dell'energia).

3 Cos'è il regolamento sul consumo proprio e perché esiste? 3 1. Cos'è il regolamento sul consumo proprio e perché esiste? Con il regolamento sul consumo proprio viene data ai consumatori finali, gestori di un impianto di produzione, la possibilità di utilizzare l'energia autoprodotta interamente o in parte per fini propri direttamente sul luogo di produzione. Il regolamento sul consumo proprio permette ai consumatori finali, gestori di un impianto di produzione, di conteggiare volontariamente con il proprio gestore di rete come si movimentano i flussi di energia. Ciò significa che non tutta l'energia elettrica prodotta deve essere inserita in rete, ma soltanto l'elettricità che non viene consumata sul luogo di produzione. Così facendo si riduce il fabbisogno aggiuntivo di corrente elettrica del consumatore finale della rete pubblica, cioè risparmia sui costi per l'acquisto dell'energia elettrica. Conclusione: quanto più a lungo dura la contemporaneità tra il consumo e la produzione propria, tanto minore è la quantità di energia che si deve acquistare dall'azienda di approvvigionamento elettrico, il che può contribuire all'alleggerimento della rete. In linea di massima, tutti i gestori di impianti possono beneficiare dalla regolamentazione del consumo proprio, anche coloro che partecipano alla rimunerazione per l'immissione di energia a copertura dei costi (RIC) o che ricevono una rimunerazione unica. I consumatori finali che utilizzano lo stesso punto di raccordamento (ad esempio più inquilini di uno stesso stabile) possono unirsi in una comunità per il autoconsumo proprio e avvalersi del regolamento suddetto. In tal caso è ininfluente se l'impianto è di proprietà di un solo individuo o se appartiene a tutta la comunità.»» Il consumatore finale può anche avvalersi del regolamento suddetto, quando, ad esempio, dà in affitto la superficie del tetto ad un produttore di energia e con il quale si è messo d'accordo di avvalersi del regolamento sul consumo proprio.

4 4 Che cos'è il consumo proprio? 2. Che cos'è il consumo proprio? Il consumo proprio è una grandezza rilevata matematicamente che non può essere misurata direttamente. Risulta quando nello stesso luogo contemporaneamente al consumo finale si ha anche la produzione da un impianto. L'energia elettrica consumata in proprio derivata da questa produzione viene chiamata «consumo proprio». La figura 1 che segue illustra il consumo proprio di un consumatore finale che, allo stesso tempo, gestisce sul posto un impianto fotovoltaico da 7 kva. Rappresentazione del consumo proprio kw 6 Consumo finale Produzione 4 Produzione in eccesso Prelievo di energia dalla rete 2 Prelievo di energia dalla rete Consumo proprio ora dalle ore alle ore 5.30: l'impianto fotovoltaico non produce energia elettrica. In questo lasso di tempo il consumatore finale deve acquistare l'energia elettrica necessaria dalla propria azienda di approvvigionamento elettrico (area blu). dalle ore alle ore 08.00: l'impianto fotovoltaico inizia a produrre energia. Da questo momento in poi è possibile coprire una parte del fabbisogno di corrente elettrica con la produzione ottenuta dall'impianto fotovoltaico presente sul posto. Ha inizio il consumo proprio (area arancione e blu), dove ancora una parte dell'utilizzazione di energia elettrica deve essere coperta dall'azienda di approvvigionamento elettrico. dalle ore alle ore 18.00: non appena la produzione dell'impianto fotovoltaico (linea rossa) supera il consumo proprio (linea blu), il consumatore finale riesce a coprire autonomamente il proprio utilizzo di energia elettrica. Ciò significa che da questo momento in poi il consumatore finale sfrutta al massimo il regolamento sul consumo proprio. Può immettere la produzione in eccesso (area arancione) in rete pubblica e il gestore di rete locale ha l'obbligo di acquistare e remunerare l'elettricità immessa in rete. dalle ore alle ore 00.00: se la produzione dell'impianto fotovoltaico diminuisce, il consumatore finale deve acquistare nuovamente l'energia elettrica di cui ha bisogno in via aggiuntiva dalla propria azienda di approvvigionamento elettrico.

5 Come viene dichiarato il consumo proprio? 5 3. Come viene dichiarato il consumo proprio? Per dare ai consumatori maggiore trasparenza sul proprio mix di energia elettrica, dal 2013 è obbligatorio fornire la prova dell'origine e della qualità dell'energia elettrica (garanzia di origine) per l'intera produzione svizzera ottenuta da impianti con una potenza di allacciamento alla rete superiore a 30 kva. Il sistema svizzero delle garanzie di origine è gestito da Swissgrid. Il rilevamento del consumo proprio dipende dal fatto se un impianto è soggetto all'obbligo di registrazione e avviene con l'aiuto della misurazione dell'energia appropriata. Nel far ciò è importante che il contatore nel punto di raccordamento alla rete pubblica sia in grado di misurare separatamente l'immissione e il prelievo. Per questa operazione occorre installare un «contatore bidirezionale» che memorizza in registri separati l'immissione e il prelievo. Se i dati di misurazione relativi al prelievo e all immissione si salderebbero, come sarebbe il caso con un contatore decrescente, ciò costituirebbe una violazione del principio della simultaneità del consumo proprio e non sarebbe possibile rilevare l'immissione, ovvero il prelievo dalla rete pubblica. Impianti con una potenza di allacciamento alla rete superiore a 30 kva soggetti all obbligo di registrazione Per tutti gli impianti con una potenza di allacciamento alla rete superiore a 30 kva, è necessario registrare mensilmente nel sistema svizzero delle garanzie di origine la produzione netta. Ciò deve essere fatto anche quando una parte della produzione di un impianto del genere viene consumata in proprio sul posto. A tale scopo, in accordo con il gestore della rete di distribuzione, occorre installare un contatore opportunamente tarato con trasmissione automatica dei dati. Per il consumo proprio il gestore di rete è tenuto per legge ad acquistare e a remunerare l'elettricità effettivamente immessa in rete (produzione in eccesso). Allo stesso tempo il consumatore finale deve acquistare nuovamente l'energia elettrica in più di cui ha bisogno dalla propria azienda di approvvigionamento elettrico. Perciò occorre eseguire in via aggiuntiva alla misurazione netta una misurazione della produzione in eccesso tramite un contatore di misurazione della curva di carico. Il consumo proprio si rileva dalla differenza tra la produzione netta e quella in eccesso Misurazione delle eccedenze Consumatore 7836 Misurazione netta Generatore Figura 2: Disposizione delle misure in una fabbrica che gestisce un impianto di oltre 30 kva e che si avvale del regolamento sul consumo proprio. Impianti con una potenza di allacciamento alla rete pari a 30 kva o inferiore In linea di massima, per gli impianti con una potenza di allacciamento alla rete pari a 30 kva o inferiore, non soggetti all'obbligo di registrazione, non è necessario alcun contatore di valori netti. È sufficiente un solo contatore bidirezionale in grado di registrare l'immissione in rete e il prelievo dalla rete. In caso di registrazione volontaria di un impianto del genere nel sistema svizzero delle garanzie di origine, è consentito rilevare al posto della produzione netta soltanto l'energia eccedente. Anche se il gestore di un impianto decide di registrarsi spontaneamente, è sufficiente un contatore unico tarato e bidirezionale che registri la quantità in eccesso e quella prelevata. Nella misurazione della sola quantità eccedente non è necessario rilevare il consumo proprio, poiché questo viene già detratto dalla produzione Misurazione delle eccedenze Consumatore Impianto fotovoltaico Figura 3: Misurazione della quantità eccedente di elettricità di un'abitazione unifamiliare dotata di un impianto fotovoltaico da 7 kva e consumo proprio

6 6 Cosa significa il regolamento sul consumo proprio per la RU & la RIC? 4. Cosa significa il regolamento sul consumo proprio per la rimunerazione unica (RU) e per la rimunerazione per l'immissione di energia a copertura dei costi (RIC)? Nel caso della RU, l'investitore riceve al massimo il 30% dei costi di investimento di un impianto di riferimento secondo le istruzioni della Federazione che sono in funzione della potenza installata dell'impianto, della categoria dell'impianto (integrato, annesso, isolato) e della data di messa in esercizio. Se l'investitore ha diritto alla rimunerazione unica e decide di avvalersi di questa opzione, riceverà la rimunerazione integrale indipendentemente dal fatto di avvalersi o meno della regolamentazione del consumo proprio. Ai gestori di impianti partecipanti alla rimunerazione per l'immissione di energia a copertura dei costi, viene remunerata la produzione eccedente, cioè la quantità di energia elettrica effettivamente immessa in rete pubblica. Se ci si avvale della regolamentazione sul consumo proprio, la produzione immessa in rete e, quindi, anche l'importo della RIC corrisposto si riducono. Per la determinazione delle tariffe annuali di impianti a biomassa e a forza idraulica si prende in considerazione la produzione netta dell'impianto.»» Se si verifica che, in ogni momento, il consumo finale risulta superiore alla quantità prodotta, non viene immessa alcuna elettricità in rete e, di conseguenza, non viene corrisposto alcun pagamento RIC.

7 Cosa significa il consumo proprio per il rilascio e l'utilizzo delle garanzie di origine? 7 5. Cosa significa il consumo proprio per il rilascio e l'utilizzo delle garanzie di origine? Le garanzie di origine rilasciate per l'elettricità «del consumo proprio», devono essere annullate dal gestore d impianto o per suo mandato. Dal 2013 tutte le centrali elettriche con una potenza di allacciamento alla rete superiore a 30 kva devono essere registrate nel sistema svizzero delle garanzie di origine. Swissgrid è stata incaricata dalla Federazione della gestione di questo sistema. Nel contesto del consumo proprio, per l'obbligo di registrazione delle garanzie di origine si applica la seguente distinzione: Impianti con una potenza di allacciamento alla rete superiore a 30 kva soggetti all obbligo di registrazione Rilascio delle garanzie di origine Indipendentemente dall'avvalersi o meno della regolamentazione del consumo proprio, per gli impianti soggetti all' obbligo di registrazione occorre rilevare mensilmente la produzione netta totale nel sistema svizzero delle garanzie di origine. Swissgrid rilascia le garanzie di origine per la produzione netta totale registrata. Utilizzo delle garanzie di origine Se ci si avvale della regolamentazione del consumo proprio, la parte delle garanzie di origine rilasciate per l'elettricità utilizzata per uso proprio deve essere annullata dal gestore d impianto o a seguito di un suo mandato. Il gestore d impianto può disporre liberamente delle garanzie di origine rilasciate per l'elettricità che è stata immessa in rete pubblica. Impianti con una potenza di allacciamento alla rete pari a 30 kva o inferiore Rilascio delle garanzie di origine L obbligo di registrazione delle garanzie di origine non si applica agli impianti con una potenza di allacciamento alla rete pari a 30 kva o inferiore. In caso di registrazione volontaria, è consentito per tali impianti rilevare, al posto della produzione netta, soltanto quella in eccesso nel sistema svizzero delle garanzie di origine. In questo caso, Swissgrid emette le garanzie di origine soltanto per l'elettricità che è stata immessa in rete pubblica. Utilizzo delle garanzie di origine Anche in caso di registrazione volontaria, è necessario annullare le garanzie di origine rilasciate per l'energia elettrica destinata al consumo proprio. Se il gestore d impianto decide di registrare nel sistema svizzero delle garanzie di origine soltanto la produzione in eccesso, Swissgrid rilascerà unicamente le garanzie di origine relative all'elettricità immessa in rete pubblica e non per quella consumata in proprio. Poiché, in questo caso, per il consumo proprio non sono state rilasciate delle garanzie di origine, il gestore d impianto può disporre liberamente delle garanzie di origine rilasciate. Anche per gli impianti con una potenza di allacciamento alla rete di 30 kva o inferiore, è possibile registrare la produzione netta nel sistema svizzero delle garanzie di origine come per gli impianti soggetti all'obbligo di registrazione. Anche in caso di regolamentazione del consumo proprio, occorre annullare le garanzie di origine che sono state rilasciate per l'elettricità consumata in proprio.»» Per gli impianti incentivati dalla RIC vige, in ogni caso, l'obbligo della registrazione. La registrazione nel sistema svizzero delle garanzie di origine avviene tramite l'iscrizione alla RIC. Anche per gli impianti RIC vige l'obbligo di annullare le garanzie di origine rilasciate per l'elettricità consumata in proprio.

8 8 Come faccio a dichiarare il consumo proprio nell'ambito delle garanzie di origine? 6. Come faccio a dichiarare il consumo proprio nell'ambito delle garanzie di origine? Se si desidera avvalersi della regolamentazione del consumo proprio, è necessario rilevare i dati di produzione e i dati dell'impianto necessari per determinare il consumo proprio. È il gestore della rete di distribuzione che misura tali dati in un determinato intervallo di tempo (uno, tre o dodici mesi) e li registra nel sistema svizzero delle garanzie di origine. Per gli impianti con una potenza di allacciamento alla rete superiore a 30 kva soggetti all obbligo di registrazione, il gestore della rete di distribuzione deve comunicare i dati mensilmente. Solo dopo l'avvenuta certificazione dei dati, Swissgrid rilascia le garanzie di origine. Swissgrid annulla automaticamente le garanzie di origine rilasciate per l'elettricità consumata in proprio. Le garanzie di origine in eccedenza sono a disposizione del gestore d impianto nel sistema svizzero delle garanzie di origine o costituiscono la base della rimunerazione per gli impianti incentivati dalla RIC. In linea di principio, per comunicare la produzione e il consumo proprio, sono consentite le seguenti procedure: Procedura automatizzata direttamente dalla stazione di misurazione Questa procedura viene raccomandata da Swissgrid e dall'associazione delle aziende elettriche svizzere (AES). Con la procedura automatizzata, i dati si intendono certificati direttamente. Per gli impianti con una potenza di allacciamento alla rete superiore a 30 kva e soggetti all obbligo di registrazione, il gestore di rete competente, oltre alla serie di misurazioni temporale della produzione netta, deve comunicare a Swissgrid, conformemente allo scambio dati standardizzato, anche la serie di misurazioni temporale della produzione eccedente. Per gli impianti con una potenza di allacciamento alla rete pari a 30 kva o inferiore, il gestore di rete competente deve trasmettere a Swissgrid, conformemente allo scambio dati standardizzato, soltanto la serie di misurazioni temporale della produzione eccedente. Le istruzioni per la comunicazione elettronica dei dati e lo scambio dati standardizzato sono riportate nei documenti dell'aes. Procedura manuale attraverso il portale delle garanzie di origine di Swissgrid Oltre alla procedura di misurazione automatizzata, il gestore di rete può anche rilevare i dati manualmente nel sistema svizzero delle garanzie di origine. Secondo questa procedura il gestore della rete di distribuzione deve rilevare i dati mediante l'accesso online al sistema svizzero delle garanzie di origine. Per gli impianti con una potenza di allacciamento alla rete superiore a 30 kva e soggetti all obbligo di registrazione, il gestore di rete competente oltre alla produzione netta deve rilevare anche il consumo proprio del rispettivo impianto. Per gli impianti con una potenza di allacciamento alla rete pari a 30 kva o inferiore, il gestore di rete competente deve rilevare soltanto la produzione eccedente dell'impianto. Le informazioni per il rilevamento dei dati nel sistema svizzero delle garanzie di origine sono contenute nei relativi manuali del sistema.

9 Come faccio a dichiarare il consumo proprio nell'ambito delle garanzie di origine? 9 Impianto Procedura Produzione Consumo proprio Impianti con una potenza di allacciamento alla rete superiore a 30 kva soggetti all obbligo di registrazione Automatica Manuale Invio a Swissgrid della serie temporale della produzione netta Registrazione della produzione netta nel sistema svizzero delle garanzie di origine Invio a Swissgrid della serie temporale della produzione eccedente Registrazione del consumo proprio nel sistema svizzero delle garanzie di origine Impianti con una potenza di allacciamento alla rete pari a 30 kva o inferiore Automatica Invio a Swissgrid della serie temporale della produzione eccedente Manuale Registrazione della produzione in eccesso nel sistema svizzero delle garanzie di origine Tabella 1: Possibilità di comunicazione dei dati per il sistema svizzero delle garanzie di origine Indipendentemente dal tipo di procedura adottata, è necessario fornire a Swissgrid i dati della produzione e quelli necessari a rilevare il consumo proprio entro le scadenze indicate qui di seguito: per la registrazione mensile sempre entro la fine del mese successivo; per la registrazione trimestrale sempre entro la fine del mese successivo; per la registrazione annuale sempre entro la fine di marzo dell anno successivo.

10 10 Come posso annullare le garanzie di origine per il consumo proprio? 7. Come posso annullare le garanzie di origine per il consumo proprio? Le garanzie di origine rilasciate per l'elettricità destinata al consumo proprio devono essere annullate dal gestore d impianto o per suo conto. Se si desidera avvalersi della regolamentazione del consumo proprio, è necessario rilevare i dati di produzione e i dati di un impianto necessari per determinare il consumo proprio che poi il gestore della rete di distribuzione deve inserire automaticamente o manualmente nel sistema svizzero delle garanzie di origine. Swissgrid rilascia le garanzie di origine sulla base dei dati suddetti. Swissgrid annulla automaticamente le garanzie di origine rilasciate per il consumo proprio se i dati di produzione e quelli necessari al rilevamento del consumo proprio di un impianto sono stati registrati dal gestore della rete di distribuzione nel sistema svizzero delle garanzie di origine. Le garanzie di origine in eccedenza sono a disposizione del gestore d impianto nel sistema svizzero delle garanzie di origine o costituiscono la base di rimunerazione per gli impianti incentivati dalla RIC. Il documento giustificativo dell'annullamento delle garanzie di origine per finalità di consumo proprio può essere rilevato dai movimenti del conto tramite l'accesso online del gestore d impianto al sistema svizzero delle garanzie di origine. Se, per un impianto per il quale si rivendica il consumo proprio, si rileva soltanto la produzione netta nel sistema svizzero delle garanzie di origine, il gestore d impianto deve annullare manualmente le garanzie di origine rilasciate per l'elettricità destinata al consumo proprio. Swissgrid non raccomanda però questa opzione poiché è molto dispendiosa e necessita nel sistema svizzero delle garanzie di origine non solo di un conto del gestore d impianto ma anche di un conto del fornitore di corrente sul quale riportare le garanzie di origine e annullarle allo scopo del consumo proprio. Per gli impianti con una potenza di allacciamento alla rete pari a 30 kva o inferiore è sufficiente rilevare nel sistema svizzero delle garanzie di origine la produzione in eccesso. In questo caso Swissgrid rilascia le garanzie di origine soltanto per l'elettricità che è stata immessa in rete pubblica. Per questo motivo non è necessario annullare le garanzie di origine allo scopo del consumo proprio. 8. Cosa accade se in ogni momento consumo una quantità di energia elettrica superiore a quella prodotta? Se ci si avvale della regolamentazione sul consumo proprio, se quest'ultimo risulta in ogni momento superiore alla quantità prodotta, si applica quanto segue. Se la quantità di energia prodotta sul posto è insufficiente, per coprire il consumo finale contemporaneo, si rende necessario acquistare l'energia in più di cui si ha bisogno dall'azienda di approvvigionamento elettrico Per gli impianti con una potenza di allacciamento alla rete superiore a 30 kva e soggetti all'obbligo di registrazione, occorre annullare tutte le garanzie di origine rilasciate per il consumo proprio. Per gli impianti con una potenza di allacciamento alla rete pari a 30 kva o inferiore è sufficiente rilevare nel sistema svizzero delle garanzie di origine la produzione in eccesso. In questo caso, Swissgrid emette le garanzie di origine soltanto per l'elettricità che è stata immessa in rete pubblica. Se la quantità di energia risulta sempre superiore a quella prodotta, conseguentemente non ci saranno immissioni di energia in rete pubblica e non saranno rilasciate garanzie di origine.»» I gestori di impianti partecipanti al sistema RIC ricevono la rimunerazione soltanto per la produzione eccedente, cioè per l'elettricità effettivamente immessa in rete pubblica. Se il consumo finale in ogni momento risulta superiore alla quantità prodotta, non viene immessa in rete alcuna quantità di energia ed infine non viene corrisposto alcuna RIC.

11 Desidero avvalermi della regolamentazione sul consumo proprio. Cosa devo fare? Desidero avvalermi della regolamentazione sul consumo proprio. Cosa devo fare? Se il gestore d impianto intende avvalersi della regolamentazione sul consumo proprio, il gestore di rete competente è tenuto a permettere tale regolamentazione. I produttori devono comunicare al gestore di rete competente con 3 mesi di anticipo quando sono intenzionati a passare dalla misurazione netta alla misurazione del consumo proprio (o viceversa). Il gestore di rete deve comunicare a Swissgrid le variazioni nella dichiarazione dei dati sull'energia almeno con un mese di anticipo. Ciò è necessario per poter annullare automaticamente le garanzie di origine che vengono rilasciate per l'elettricità destinata al consumo proprio. È necessario notare quanto segue: Se durante il passaggio dalla misurazione netta alla regolamentazione sul consumo proprio (e viceversa) dovesse verificarsi una modifica della disposizione delle misure, occorre presentare una certificazione dell'iter di misurazione presso Swissgrid. Se non vengono apportate modifiche all'impianto, è possibile scaricare a tale scopo dal sito web di Swissgrid un modulo di certificazione semplificato. Se la disposizione delle misure esistente consente già la regolamentazione del consumo proprio o se questo trova già applicazione, è sufficiente che il gestore di rete competente comunichi a Swissgrid per iscritto la variazione della registrazione dei dati energetici con un mese di anticipo. Le relative informazioni di contatto sono indicate sul retro di questo opuscolo. Per gli impianti non incentivati dalla RIC, il gestore di rete ha l obbligo di remunerare l elettricità effettivamente immessa in rete (produzione in eccesso). Il consumatore finale deve acquistare dalla propria azienda di approvvigionamento elettrico l energia elettrica di cui ha bisogno in via aggiuntiva. I gestori di impianti partecipanti al sistema di rimunerazione per l'immissione di energia a copertura dei costi ricevono, in caso di applicazione della regolamentazione sul consumo proprio, la rimunerazione soltanto per la produzione eccedente, cioè per l'elettricità effettivamente immessa in rete pubblica. 10. Dove trovo informazioni più dettagliate? Swissgrid Sul sito Swissgrid troverete ulteriori informazioni relativamente alla regolamentazione del consumo proprio, sul sistema svizzero delle garanzie di origine e i moduli richiesti per il passaggio al consumo proprio del vostro impianto. Ufficio federale dell energia (UFE) Le informazioni relative alle basi giuridiche della regolamentazione del consumo proprio, sulla formazione di gruppi di clienti da parte dei gestori della rete di distribuzione e sulle comunità di consumo proprio sono contenute nell' «Aiuto all'esecuzione della realizzazione del consumo proprio» dell'ufe. Associazione delle aziende elettriche svizzere (AES) Informazioni dettagliate per l'implementazione tecnica della regolamentazione sul consumo proprio (possibili varianti sulla disposizione delle misure, ecc.) sono contenute nel «Manuale sulla regolamentazione del consumo proprio» dell'aes.

12 swissgrid AG Dammstrasse 3 Postfach 22 CH-5070 S wissgrid Frick SA Dammstrasse 3 Werkstrasse Casella postale CH-5080 CH-5070 Laufenburg Frick Telefono: Fax wissgrid.ch wissgrid.ch Version 1.0 / April 2011 BRO4100_i1411 / novembre 2014

Le sette domande più frequenti sulla regolamentazione del consumo proprio

Le sette domande più frequenti sulla regolamentazione del consumo proprio Data 24 marzo 2014 Versione 1.0 Le sette domande più frequenti sulla regolamentazione del consumo proprio 1. Cosa si intende per regolamentazione del consumo proprio? 2 2. Quali effetti ha la regolamentazione

Dettagli

Istruzioni per la compilazione del modulo di certificazione degli impianti fotovoltaici. Indice. Edizione: 1 dicembre 2014

Istruzioni per la compilazione del modulo di certificazione degli impianti fotovoltaici. Indice. Edizione: 1 dicembre 2014 Istruzioni per la compilazione del modulo di certificazione degli impianti fotovoltaici Indice 0. Preambolo 2 1. Certificazione per l impianto 3 2. Dati base dell'impianto di produzione 4 3. Dati delle

Dettagli

Rimunerazione unica. Informazioni sulla rimunerazione unica per i piccoli impianti fotovoltaici

Rimunerazione unica. Informazioni sulla rimunerazione unica per i piccoli impianti fotovoltaici Rimunerazione unica Informazioni sulla rimunerazione unica per i piccoli impianti fotovoltaici stato: 09/2015 1 Che differenza c è tra la rimunerazione per l immissione di energia a copertura dei costi

Dettagli

Scheda informativa RIC per gli impianti fotovoltaici

Scheda informativa RIC per gli impianti fotovoltaici Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni DATEC Ufficio federale dell'energia UFE Sezione Energie rinnovabili Scheda informativa RIC per gli impianti fotovoltaici

Dettagli

Incentivi federali per il fotovoltaico: Stato attuale e prospettive

Incentivi federali per il fotovoltaico: Stato attuale e prospettive Incentivi federali per il fotovoltaico: Stato attuale e prospettive Laura Antonini, Ufficio federale dell energia 3 luglio 2014 Bild: www.kaempfen.com I temi di oggi 1. La rimunerazione a copertura dei

Dettagli

Fornitura di prestazioni Dati certificati relativi all impianto di produzione Fotovoltaico

Fornitura di prestazioni Dati certificati relativi all impianto di produzione Fotovoltaico 01.12.2014 08 FO 08 41 02 Dati certificati relativi all'impianto 1 di 5 1 Certificazione per l impianto Numero progetto RIC: (annunciato per RIC o per RU) Per impianti RIC presenti nella lista d'attesa

Dettagli

Fornitura di prestazioni Dati certificati relativi all impianto di produzione Forza idrica

Fornitura di prestazioni Dati certificati relativi all impianto di produzione Forza idrica 01.12.2014 08 FO 08 41 02 Dati certificati relativi all'impianto 1 di 5 1 Certificazione per l impianto Numero progetto RIC: (annunciato per RIC o per RU) Per impianti RIC presenti nella lista d'attesa

Dettagli

Fornitura di prestazioni Dati certificati relativi all impianto di produzione Biomassa-biogas

Fornitura di prestazioni Dati certificati relativi all impianto di produzione Biomassa-biogas 01.12.2014 08 FO 08 41 02 Dati certificati relativi all'impianto 1 di 5 1 Certificazione per l impianto Numero progetto RIC: (annunciato per RIC o per RU) Per impianti RIC presenti nella lista d'attesa

Dettagli

L IMPIANTO FOTOVOLTAICO, L ENERGIA PRODOTTA E LA SUA REMUNERAZIONE

L IMPIANTO FOTOVOLTAICO, L ENERGIA PRODOTTA E LA SUA REMUNERAZIONE L IMPIANTO FOTOVOLTAICO, L ENERGIA PRODOTTA E LA SUA REMUNERAZIONE L impianto fotovoltaico è un impianto che consente di generare energia elettrica direttamente dalla radiazione del sole. L impianto fotovoltaico

Dettagli

Sistema svizzero per il rilascio delle garanzie di origine

Sistema svizzero per il rilascio delle garanzie di origine Pagina 1 di 13 Guida per la certificazione di impianti e dati di produzione Sistema svizzero per il rilascio delle garanzie di origine Edizione: 1 gennaio 2014 Restano riservati tutti i diritti, in particolare

Dettagli

INFORMATIVA 01/2010. La disciplina dello scambio sul posto

INFORMATIVA 01/2010. La disciplina dello scambio sul posto INFORMATIVA 01/2010 La disciplina dello scambio sul posto Realizzato da: TIS Area Energia & Ambiente Data: Bolzano, 01/04/2010 TIS AREA ENERGIA & AMBIENTE 2 Indice 1 La disciplina dello scambio sul posto...

Dettagli

Direttiva per il finanziamento dei costi supplementari (FCS)

Direttiva per il finanziamento dei costi supplementari (FCS) Dipartimento federale dell ambiente, dei trasporti, dell energia e delle comunicazioni DATEC Direttiva per il finanziamento dei costi supplementari (FCS) secondo l'articolo 7 capoverso 7 LEne (versione

Dettagli

2 Qual è il termine ultimo per passare alla misurazione netta? 3 Quali obblighi ha il produttore in relazione al passaggio alla misurazione netta?

2 Qual è il termine ultimo per passare alla misurazione netta? 3 Quali obblighi ha il produttore in relazione al passaggio alla misurazione netta? Pagina 1 di 7 FAQ passaggio dalla misurazione lorda a quella netta Con la revisione dell Ordinanza sull energia (OEn) e la sua entrata in vigore con effetto al 1 gennaio 2010 è stata introdotta, nell ambito

Dettagli

GUIDA PRATICA SCAMBIO SUL POSTO SSP. Sintesi delle cose da sapere per gli Impianti Fotovoltaici. Pagina : 1/6

GUIDA PRATICA SCAMBIO SUL POSTO SSP. Sintesi delle cose da sapere per gli Impianti Fotovoltaici. Pagina : 1/6 Pagina : 1/6 GUIDA PRATICA SCAMBIO SUL POSTO SSP Sintesi delle cose da sapere per gli Impianti Fotovoltaici Rev. 02 03 Dic. 2013 Scambio sul posto - Generalità Lo Scambio Sul Posto è un contratto che i

Dettagli

Lo schema di connessione dell impianto fotovoltaico

Lo schema di connessione dell impianto fotovoltaico Il Conto Energia fotovoltaico : quali forme di incentivazione Con il meccanismo di incentivazione del conto energia, oltre al riconoscimento ed all emissione delle tariffe incentivanti per tutta la quantità

Dettagli

Produzione di energia elettrica con il fotovoltaico Il "conto" energetico delle ex Scuderie

Produzione di energia elettrica con il fotovoltaico Il conto energetico delle ex Scuderie ENERGIA LE BUONE PRATICHE APPLICATE Produzione di energia elettrica con il fotovoltaico Il "conto" energetico delle ex Scuderie dott. Ing. Simone Sarto COMUNE DI PADOVA - Settore Edilizia Pubblica 1 CHE

Dettagli

RISOLUZIONE N. 13/E. Roma, 20 gennaio 2009

RISOLUZIONE N. 13/E. Roma, 20 gennaio 2009 RISOLUZIONE N. 13/E Roma, 20 gennaio 2009 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Istanza di interpello Art. 11 Legge 27 luglio 2000, n. 212 Gestore dei Servizi Elettrici, SPA Dpr 26 ottobre

Dettagli

FAQ Rimunerazione a copertura dei costi per l immissione in rete di energia elettrica (art. 7a legge sull energia, nuovo)

FAQ Rimunerazione a copertura dei costi per l immissione in rete di energia elettrica (art. 7a legge sull energia, nuovo) Dipartimento federale dell ambiente, dei trasporti, dell energia e delle comunicazioni DATEC Uffiico federale dell energia UFE Divisione Efficienza energetica e energie rinnovabili 15 aprile 2008 FAQ Rimunerazione

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas - Direzione energia elettrica MANUALE OPERATIVO DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO

Autorità per l energia elettrica e il gas - Direzione energia elettrica MANUALE OPERATIVO DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO MANUALE OPERATIVO DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO Autorità per l energia elettrica e il gas Direzione energia elettrica Milano, 12 aprile 2006 1 Sommario 1. Introduzione...3 2. Il quadro normativo di

Dettagli

I contratti con il GSE: aspetti gestionali ed economici

I contratti con il GSE: aspetti gestionali ed economici IL FOTOVOLTAICO PER LE IMPRESE I contratti con il GSE: aspetti gestionali ed economici Workshop CERSAA 18 dicembre 2009 INDICE Il Conto Energia: incentivi per gli impianti fotovoltaici Modalità di cessione

Dettagli

Cosa è il Conto energia? Come funziona il quarto Conto energia? Cosa devo fare per ottenere la tariffa incentivante del Conto energia?

Cosa è il Conto energia? Come funziona il quarto Conto energia? Cosa devo fare per ottenere la tariffa incentivante del Conto energia? FAQ Cosa è il Conto energia? Con il Decreto Ministeriale del 05 Maggio 2011 è stato introdotto il nuovo Quarto Conto Energia per il riconoscimento degli incentivi Statali ai proprietari di impianti fotovoltaici.

Dettagli

Tariffe per l uso della rete AET 2015 Versione 31 agosto 2014

Tariffe per l uso della rete AET 2015 Versione 31 agosto 2014 Tariffe per l uso della rete AET 2015 Versione 31 agosto 2014 Premessa generale In base alla Legge federale sull approvvigionamento elettrico (di seguito LAEl) dal 1 gennaio 2009 i consumatori con un consumo

Dettagli

Pagina 1 di 6 Versione 1.0 del 3.10.2008. Condizioni generali per la fatturazione dei costi della rete di trasmissione

Pagina 1 di 6 Versione 1.0 del 3.10.2008. Condizioni generali per la fatturazione dei costi della rete di trasmissione Pagina 1 di 6 Condizioni generali per la fatturazione dei costi della rete di trasmissione Pagina 2 di 6 Indice 1 Introduzione 3 2 Definizioni e ruoli 3 3 Oggetto e scopo delle CG 3 4 Costi che vanno fatturati

Dettagli

RIFASAMENTO ELETTRICO INDUSTRIALE

RIFASAMENTO ELETTRICO INDUSTRIALE PRComunicazione.com RIFASAMENTO ELETTRICO INDUSTRIALE Opportunità di efficientamento energetico Normativa, casi pratici e incentivi. Perchè rifasare? Nei circuiti elettrici, la corrente risulta in fase

Dettagli

Municipio della Città di Bellinzona

Municipio della Città di Bellinzona Municipio della Città di Bellinzona Bellinzona, 27 agosto 2008 MESSAGGIO MUNICIPALE NO. 3359 CONCERNENTE LA REALIZZAZIONE DI UN IM- PIANTO FOTOVOLTAICO SUL TETTO DELLA SM2 A BELLINZONA Commissioni competenti:

Dettagli

Impianti fotovoltaici: evoluzione del trattamento fiscale e contabile applicabile al Servizio di scambio sul posto

Impianti fotovoltaici: evoluzione del trattamento fiscale e contabile applicabile al Servizio di scambio sul posto I contratti d impresa di Luca Caramaschi e Luigi Scappini Impianti fotovoltaici: evoluzione del trattamento fiscale e contabile applicabile al Servizio di scambio sul posto Molte imprese e professionisti

Dettagli

RIFASAMENTO ELETTRICO INDUSTRIALE. Opportunità di efficientamento energetico Normativa, casi pratici e incentivi.

RIFASAMENTO ELETTRICO INDUSTRIALE. Opportunità di efficientamento energetico Normativa, casi pratici e incentivi. RIFASAMENTO ELETTRICO INDUSTRIALE Opportunità di efficientamento energetico Normativa, casi pratici e incentivi. Perchè rifasare? Nei circuiti elettrici, la corrente risulta in fase con la tensione solamente

Dettagli

Parzialmente integrati Integrati A 1 kw < P < 3 kw 0,40 0,44 0,49 B 3 kw < P < 20 kw 0,38 0,42 0,46 C P > 20 kw 0,36 0,40 0,44

Parzialmente integrati Integrati A 1 kw < P < 3 kw 0,40 0,44 0,49 B 3 kw < P < 20 kw 0,38 0,42 0,46 C P > 20 kw 0,36 0,40 0,44 Incentivi: il Conto Energia Il Conto energia arriva in Italia attraverso la Direttiva comunitaria per le fonti rinnovabili (Direttiva 2001/77/CE), che viene recepita con l'approvazione da parte del Parlamento

Dettagli

Una rete moderna per la Svizzera

Una rete moderna per la Svizzera Inhaltsangabe Una rete moderna per la Svizzera Eliminazione delle congestioni attuali Quasi due terzi dell'odierna rete di trasmissione sono stati costruiti tra gli anni 1950 e '60. Allora l'obiettivo

Dettagli

Elettricità solare per il consumo proprio NUOVE POSSIBILITÀ PER I PROPRIETARI DI CASE PLURIFAMILIARI

Elettricità solare per il consumo proprio NUOVE POSSIBILITÀ PER I PROPRIETARI DI CASE PLURIFAMILIARI Elettricità solare per il consumo proprio NUOVE POSSIBILITÀ PER I PROPRIETARI DI CASE PLURIFAMILIARI Alimenti il suo immobile con l elettricità solare. QUI PUO SCOPRIRE TUTTO CIO CHE DEVE SAPERE PER UNA

Dettagli

BENI COMUNI SRL - FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER L ANNO 2014 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO

BENI COMUNI SRL - FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER L ANNO 2014 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO BENI COMUNI SRL - FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER L ANNO 2014 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO PREMESSA... 3 ARTICOLO 1 - DEFINIZIONI... 3 ARTICOLO 2 - OGGETTO... 4 ARTICOLO 3 - DURATA... 4 ARTICOLO 4 - FATTURAZIONE...

Dettagli

Newsletter relativa allo scambio di dati standardizzato per il mercato svizzero dell elettricità

Newsletter relativa allo scambio di dati standardizzato per il mercato svizzero dell elettricità Pagina 1 di 5 A tutte le aziende di approvvigionamento energetico della zona di regolazione Svizzera 14. luglio 2008 Newsletter relativa allo scambio di dati standardizzato per il mercato svizzero dell

Dettagli

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende il fotovoltaico quanto costa e quanto rende gli incentivi /1 In Italia, da settembre 2005, è attivo un meccanismo di incentivazione, definito Conto Energia, per la produzione di energia elettrica mediante

Dettagli

il mini eolico quanto costa e quanto rende

il mini eolico quanto costa e quanto rende il mini eolico quanto costa e quanto rende quanto costa e quanto rende Il costo di un sistema mini eolico installato chiavi in mano (IVA esclusa) per taglie comprese fra 5 kw e 20 kw è compreso fra 3.000

Dettagli

GLOSSARIO Enel Servizio Elettrico

GLOSSARIO Enel Servizio Elettrico GLOSSARIO Enel Servizio Elettrico Termine Descrizione Accessibilità al gruppo di misura Un contatore si definisce accessibile, quando è il passaggio non comporta impedimenti e/o passaggi su proprietà privata

Dettagli

FAQ. martedì 21 ottobre 2013 Pag. 1

FAQ. martedì 21 ottobre 2013 Pag. 1 FAQ 1. Come fare nel caso di un'azienda oggi esistente come fusione, avvenuta nel 2013, di due società che ora non esistono più. La nuova società ha infatti denominazione diversa da quella delle due precedenti.

Dettagli

Un impianto fotovoltaico trasforma direttamente l energia solare in energia elettrica. Esso è composto essenzialmente da:

Un impianto fotovoltaico trasforma direttamente l energia solare in energia elettrica. Esso è composto essenzialmente da: FAQ FOTOVOLTAICO Che cos'è un impianto fotovoltaico? Un impianto fotovoltaico trasforma direttamente l energia solare in energia elettrica. Esso è composto essenzialmente da: moduli o pannelli fotovoltaici;

Dettagli

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende il fotovoltaico quanto costa e quanto rende gli incentivi /1 In Italia, da settembre 2005, è attivo un meccanismo di incentivazione, definito Conto Energia, per la produzione di energia elettrica mediante

Dettagli

TIPI DI ENERGIA. EFV =Energia prodotta dall impianto FV. EPREL =Energia prelevata dalla rete. Eu =Energia utilizzata. EIMM = Energia immessa in rete

TIPI DI ENERGIA. EFV =Energia prodotta dall impianto FV. EPREL =Energia prelevata dalla rete. Eu =Energia utilizzata. EIMM = Energia immessa in rete Ritiro dedicato e Scambio sul posto TIPI DI ENERGIA EFV =Energia prodotta dall impianto FV Eu =Energia utilizzata EIMM = Energia immessa in rete EPREL =Energia prelevata dalla rete EFV =Energia prodotta

Dettagli

Connessione con scambio sul posto

Connessione con scambio sul posto Connessione con scambio sul posto Che cosa è lo scambio sul posto Qualsiasi cliente che ha la titolarità o la disponibilità di un impianto fotovoltaico con potenza nominale minore o uguale a 20 KW può

Dettagli

Guida per il finanziamento dei costi supplementari

Guida per il finanziamento dei costi supplementari Guida per il finanziamento dei costi supplementari Strumento di esecuzione concernente le disposizioni in materia di finanziamento dei costi supplementari (FCS) (art. 7 cpv. 7 LEne e art. 5a-5c OEn) Versione

Dettagli

Lo SCAMBIO SUL POSTO (SSP): cos è, come funziona, quanto rende economicamente. Prima di spiegare cosa sono e quanto valgono, servono due premesse:

Lo SCAMBIO SUL POSTO (SSP): cos è, come funziona, quanto rende economicamente. Prima di spiegare cosa sono e quanto valgono, servono due premesse: INFORMA Lo SCAMBIO SUL POSTO (SSP): cos è, come funziona, quanto rende economicamente Premessa Attualmente il contributo di scambio sul posto e il pagamento dell eccedenza (oltre le detrazioni di costi

Dettagli

Impianti Fotovoltaici

Impianti Fotovoltaici Impianti Fotovoltaici Impianto Fotovoltaico La gestione di un impianto fotovoltaico condominiale e la possibile sussistenza di una sdf (Società di fatto) tra i condomini Riferimenti: Art. 28, comma 2,

Dettagli

ENERGIE RINNOVABILI MICRO HYDRO. CasaSoleil 2006-2010 - Appunti sulle fonti rinnovabili -

ENERGIE RINNOVABILI MICRO HYDRO. CasaSoleil 2006-2010 - Appunti sulle fonti rinnovabili - ENERGIE RINNOVABILI MICRO HYDRO CasaSoleil 2006-2010 - Appunti sulle fonti rinnovabili - Che cos'è E' in piccolo, quello che si fa con un impianto idroelettrico ma senza costruire una diga: l'acqua che

Dettagli

Cliente : Azienda consumo costante (es.supermercato)

Cliente : Azienda consumo costante (es.supermercato) Cliente : Azienda consumo costante (es.supermercato) Volendo installare un impianto fotovoltaico, la prima domanda che dobbiamo farci è: "A quanto ammontano i consumi di energia elettrica della mia attività?"

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI 2014 CON SCAMBIO SUL POSTO E DETRAZIONE FISCALE

IMPIANTI FOTOVOLTAICI 2014 CON SCAMBIO SUL POSTO E DETRAZIONE FISCALE AmBios Srl V. J. Gagarin, 3 06073 CORCIANO (PG) info@ambios.eu mail@pec.ambios.eu www.ambios.eu P. IVA 03121950541 Cap. Soc. 20.000,00 i.v. Tel. +39.075.7826856 Fax. +39.075.7823717 IMPIANTI FOTOVOLTAICI

Dettagli

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati Documenti collegati Comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 13 febbraio 2006 Delibera n. 28/06 CONDIZIONI TECNICO-ECONOMICHE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO DELL ENERGIA

Dettagli

y e Lo scambio sul posto cos è, come funziona e come viene calcolato. ire co www.vic-energy.com

y e Lo scambio sul posto cos è, come funziona e come viene calcolato. ire co www.vic-energy.com y e Lo scambio sul posto Guida per capire ire co cos è, come funziona e come viene calcolato. 1 Lo scambio sul posto fotovoltaico. Per capire cosa è e come funziona, lo scambio sul posto è necessario capire

Dettagli

Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa

Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa Pagina 1 di 13 Documenti collegati Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data

Dettagli

CONSUMO PROPRIO DI ELETTRICITÀ SOLARE: NUOVE POSSIBILITÀ PER I PROPRIETARI DI CASE PLURIFAMILIARI

CONSUMO PROPRIO DI ELETTRICITÀ SOLARE: NUOVE POSSIBILITÀ PER I PROPRIETARI DI CASE PLURIFAMILIARI CONSUMO PROPRIO DI ELETTRICITÀ SOLARE: NUOVE POSSIBILITÀ PER I PROPRIETARI DI CASE PLURIFAMILIARI DIVENTA IL FORNITORE DI ENERGIA ELETTRICA ECOLOGICO DEL TUO IMMOBILE. QUI PUOI SCOPRIRE TUTTO CIO CHE DEVI

Dettagli

Finanziamento dei costi supplementari in base all art. 7 cpv. 7 della LEne e all art. 5a-5c dell OEn

Finanziamento dei costi supplementari in base all art. 7 cpv. 7 della LEne e all art. 5a-5c dell OEn Pagina 1 di 10 Istruzione concernente il finanziamento dei costi supplementari (FCS) dell organismo indipendente Finanziamento dei costi supplementari in base all art. 7 cpv. 7 della LEne e all art. 5a-5c

Dettagli

CONTO ENERGIA LE TRENTA DOMANDE PIU CALDE (Fonte FV n. 6 anno V, novembre-dicembre 2008)

CONTO ENERGIA LE TRENTA DOMANDE PIU CALDE (Fonte FV n. 6 anno V, novembre-dicembre 2008) CONTO ENERGIA LE TRENTA DOMANDE PIU CALDE (Fonte FV n. 6 anno V, novembre-dicembre 2008) 1) Che cosa s intende per meccanismo d incentivazione in conto energia? Il Conto Energia è un incentivo per l installazione

Dettagli

Domande e risposte per addentrarsi con cognizione di causa nella miriade di opportunità offerte dal settore energia

Domande e risposte per addentrarsi con cognizione di causa nella miriade di opportunità offerte dal settore energia FAQ A cura del Servizio Confederale Sviluppo Sostenibile, Agricoltura e Cooperazione Domande e risposte per addentrarsi con cognizione di causa nella miriade di opportunità offerte dal settore energia

Dettagli

SISTEMA DI ACCUMULO DI ENERGIA ELETTRICA

SISTEMA DI ACCUMULO DI ENERGIA ELETTRICA SISTEMA DI ACCUMULO DI ENERGIA ELETTRICA Il sistema più efficiente a mezzo batterie per l accumulo di energia autoprodotta da fotovoltaico, disponibile anche di notte. www.casaenergiagreen.com Sfrutta

Dettagli

Nostro rif.: Numero: Vostro rif.: Comune Municipio Piazza 6512 936 di Giubiasco Grande 1 Giubiasco Preavviso: gestione Al Consiglio Comunale

Nostro rif.: Numero: Vostro rif.: Comune Municipio Piazza 6512 936 di Giubiasco Grande 1 Giubiasco Preavviso: gestione Al Consiglio Comunale Casella postale e-mail 1066 municipio@giubiasco.ch Telefono web 091 850 99 34 www.giubiasco.ch Fax 091 857 38 00 CCP 65-630-1 Nostro rif.: Numero: Vostro rif.: Comune Municipio Piazza 6512 936 di Giubiasco

Dettagli

Il futuro dell Energia è nel sole e nelle fonti rinnovabili. Energ-etica trasforma l energia del sole in risparmio sicuro

Il futuro dell Energia è nel sole e nelle fonti rinnovabili. Energ-etica trasforma l energia del sole in risparmio sicuro Che cos è un impianto fotovoltaico? Un impianto fotovoltaico è un impianto che utilizza l energia solare per produrre energia elettrica attraverso un principio fisico chiamato effetto fotovoltaico. L effetto

Dettagli

Contenuto del decreto ministeriale 28 luglio 2005 e della delibera n.188/05 dell Autorità per l Energia

Contenuto del decreto ministeriale 28 luglio 2005 e della delibera n.188/05 dell Autorità per l Energia Contenuto del decreto ministeriale 28 luglio 2005 e della delibera n.188/05 dell Autorità per l Energia In sintesi i contenuti del decreto e della delibera dell Autority L incentivazione per la produzione

Dettagli

Il nuovo «Conto Energia Eolico»

Il nuovo «Conto Energia Eolico» 20 Agevolazioni Finanziarie Fiscali Contributive di Fabio Noferi Dottore Commercialista, Revisore contabile - Montevarchi (Arezzo) Settore energetico Il nuovo «Conto Energia Eolico» La Finanziaria 2008

Dettagli

DISPOSIZIONI INCENTIVANTI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI PER L ANNO 2008

DISPOSIZIONI INCENTIVANTI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI PER L ANNO 2008 REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE SERVIZIO AGRICOLTURA, FORESTAZIONE E PESCA DISPOSIZIONI INCENTIVANTI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI PER L ANNO 2008 (LEGGE FINANZIARIA 2008

Dettagli

Energia Fotovoltaica

Energia Fotovoltaica Energia Fotovoltaica Energia Fotovoltaica Tech Impianti possiede know-how nella realizzazione di impianti fotovoltaici. Offre un servizio "chiavi in mano" in tutta Italia. Tech Impianti affianca il cliente

Dettagli

del 7 dicembre 1998 (Stato 1 gennaio 2015)

del 7 dicembre 1998 (Stato 1 gennaio 2015) Ordinanza sull energia (OEn) 730.01 del 7 dicembre 1998 (Stato 1 gennaio 2015) Il Consiglio federale svizzero, visto l articolo 16 capoverso 1 della legge del 26 giugno 1998 1 sull energia (legge, LEne);

Dettagli

Impianti Solari Fotovoltaici

Impianti Solari Fotovoltaici Impianti Solari Fotovoltaici Sono da considerarsi energie rinnovabili quelle forme di energia generate da fonti che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano o non sono "esauribili" nella scala

Dettagli

6700 KM 50 HZ 380 KV 140 STAZIONE ELETTRICHE 62 017 GWH 220 KV LUNGHEZZA DELLA RETE DI TRASMISSIONE FREQUENZA DI RETE PILONI ELETTRICI

6700 KM 50 HZ 380 KV 140 STAZIONE ELETTRICHE 62 017 GWH 220 KV LUNGHEZZA DELLA RETE DI TRASMISSIONE FREQUENZA DI RETE PILONI ELETTRICI Dati Rete 2014 6700 KM LUNGHEZZA DELLA RETE DI TRASMISSIONE 12 000 PILONI ELETTRICI 50 HZ FREQUENZA DI RETE 62 017 GWH CONSUMO ENERGETICO TOTALE 200 000 PUNTI DI MISURAZIONE 380 KV TENSIONE DELLA RETE

Dettagli

PROFILI GIURIDICI E REQUISITI PER IL FINANZIAMENTO DEI SISTEMI EFFICIENTI DI UTENZA. Verona, 11 maggio 2012

PROFILI GIURIDICI E REQUISITI PER IL FINANZIAMENTO DEI SISTEMI EFFICIENTI DI UTENZA. Verona, 11 maggio 2012 1 PROFILI GIURIDICI E REQUISITI PER IL FINANZIAMENTO DEI SISTEMI EFFICIENTI DI UTENZA Verona, 11 maggio 2012 Avvocato Emilio Sani Via Serbelloni, 4-20100 Milano Tel 02 763281 2 Il D. Lgs 115/2008 Articolo

Dettagli

INTERVENTI AMMISSIBILI L'energia che viene auto consumata dal richiedente deve avere come destinazione esclusiva i fabbricati rurali o può servire la

INTERVENTI AMMISSIBILI L'energia che viene auto consumata dal richiedente deve avere come destinazione esclusiva i fabbricati rurali o può servire la INTERVENTI AMMISSIBILI L'energia che viene auto consumata dal deve avere come destinazione esclusiva i fabbricati rurali o può servire la casa d'abitazione dell'imprenditore? L'energia auto consumata dal

Dettagli

DOMANDE più FREQUENTI SUL SOLARE FOTOVOLTAICO

DOMANDE più FREQUENTI SUL SOLARE FOTOVOLTAICO DOMANDE più FREQUENTI SUL SOLARE FOTOVOLTAICO Superficie per kilowatt. A seconda del tipo di pannello 7-8 metri quadrati producono un kilowatt. Nel caso di coperture di tetti con guaina flessibile 20 metri

Dettagli

conosci il SOLARE? a cura di CRISTINA DIBENEDETTO manager CADIBE srl

conosci il SOLARE? a cura di CRISTINA DIBENEDETTO manager CADIBE srl conosci il SOLARE? in questo primo redazionale, alle domande più comuni sul sistema ad energia solare, vengono date risposte semplici e veloci affinché si possa cominciare ad entrare nel grande mondo delle

Dettagli

Impianti fotovoltaici: informazioni pratiche per la richiesta di incentivo Apertura e introduzione

Impianti fotovoltaici: informazioni pratiche per la richiesta di incentivo Apertura e introduzione Impianti fotovoltaici: informazioni pratiche per la richiesta di incentivo Apertura e introduzione Fabrizio Noembrini, TicinoEnergia Canobbio e Bellinzona, 24-25 febbraio 2015 TicinoEnergia Associazione

Dettagli

Tariffa per consumo permanente 2016

Tariffa per consumo permanente 2016 Tariffa per consumo permanente 2016 Allacciamento alla rete al livello 7 (< 1000 V) Utilizzo dello stabile con tipologia di prelievo confrontabile ad un'economia domestica per un periodo superiore a 90

Dettagli

del 7 dicembre 1998 (Stato 1 giugno 2015)

del 7 dicembre 1998 (Stato 1 giugno 2015) Ordinanza sull energia (OEn) 730.01 del 7 dicembre 1998 (Stato 1 giugno 2015) Il Consiglio federale svizzero, visto l articolo 16 capoverso 1 della legge del 26 giugno 1998 1 sull energia (legge, LEne);

Dettagli

Le tariffe incentivanti (diverse per le diverse fasce di potenza) sono erogate per un periodo di 20 anni e rimangono costanti.

Le tariffe incentivanti (diverse per le diverse fasce di potenza) sono erogate per un periodo di 20 anni e rimangono costanti. - INCENTIVI E AGEVOLAZIONI SECONDA PARTE Conto energia (fotovoltaico) Beneficiari, tariffe e tempi del Conto energia per il fotovoltaico Il Conto energia è l incentivo studiato per promuovere la produzione

Dettagli

Nuovi modelli di business: cenni normativi e valutazione tecnico-economica degli interventi di integrazione dei sistemi di accumulo su impianti FV

Nuovi modelli di business: cenni normativi e valutazione tecnico-economica degli interventi di integrazione dei sistemi di accumulo su impianti FV I sistemi di accumulo distribuito e la mobilità elettrica: nuove sfide e opportunità per il sistema energetico Nuovi modelli di business: cenni normativi e valutazione tecnico-economica degli interventi

Dettagli

Impianti fotovoltaici

Impianti fotovoltaici Impianti fotovoltaici Prof. Arch. Gianfranco Cellai Gli obblighi di legge A decorrere dal 1 gennaio 2009, nel regolamento edilizio, ai fini del rilascio del permesso di costruire, deve essere prevista,

Dettagli

COMMENTARIO V CONTO ENERGIA

COMMENTARIO V CONTO ENERGIA COMMENTARIO V CONTO ENERGIA Premesse a) Incremento del costo indicativo cumulato annuo a 6.700 milioni di euro (il V C.E. termina 30 gg dopo il raggiungimento); b) Il V C.E. parte dopo 45 giorni dalla

Dettagli

3 INCONTRO FORMATIVO Terzo Conto energia e vantaggi economici

3 INCONTRO FORMATIVO Terzo Conto energia e vantaggi economici Aosta, 09 Dicembre 2010 3 INCONTRO FORMATIVO Terzo Conto energia e vantaggi economici Rosalia Guglielminotti Parleremo di : IL TERZO CONTO ENERGIA COME FUNZIONA E PRINCIPALI NOVITA INSTALLARE UN IMPIANTO

Dettagli

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende il fotovoltaico quanto costa e quanto rende gli incentivi /1 In Italia, da settembre 2005, è attivo un meccanismo di incentivazione, definito Conto Energia, per la produzione di energia elettrica da fonte

Dettagli

1 kw20kW 0,36 0,40 0,44

1 kw<p<3 kw 0,40 0,44 0,49 3 kw<p<20 kw 0,38 0,42 0,46 P>20kW 0,36 0,40 0,44 E' stato stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 23.02.07 il nuovo Decreto CONTO ENERGIA. Vi proponiamo un prospetto informativo strutturato a domande-risposte sul, per semplificare e comprendere i contenuti

Dettagli

L IMPIANTO FOTOVOLTAICO

L IMPIANTO FOTOVOLTAICO L IMPIANTO FOTOVOLTAICO Un impianto fotovoltaico trasforma direttamente l energia solare in energia elettrica. Esso è composto essenzialmente da: moduli o pannelli fotovoltaici; inverter, che trasforma

Dettagli

PRIMO PREMIO Iniziative di sostenibilità

PRIMO PREMIO Iniziative di sostenibilità PRIMO PREMIO Iniziative di sostenibilità 1 2 3 Inclinazione ed esposizione: Molto importante sono pertanto l esposizione e l inclinazione del tetto rispetto all orizzontale dei moduli fotovoltaici: nella

Dettagli

Gruppo di acquisto solare fotovoltaico 10/02/2014

Gruppo di acquisto solare fotovoltaico 10/02/2014 PROGETTO COMUNALE GRUPPO DI ACQUISTO IMPIANTI FOTOVOLTAICI 25.03.2013 Indice 2/25 Prezzi Impianti per gruppo di acquisto, cantonali Rimunerazione azienda elettrica Domanda di costruzione 1 Prezzi 3/25

Dettagli

Profili contrattuali per l accesso ai servizi di trasporto, dispacciamento e vendita dell energia elettrica immessa e prelevata per un ASSPC

Profili contrattuali per l accesso ai servizi di trasporto, dispacciamento e vendita dell energia elettrica immessa e prelevata per un ASSPC Profili contrattuali per l accesso ai servizi di trasporto, dispacciamento e vendita dell energia elettrica immessa e prelevata per un ASSPC Nella tabella 1 sono elencate tutte le qualifiche rilevanti

Dettagli

Incontro di aggiornamento professionale su. Conto Energia. aspetti tecnici ed evoluzione normativa

Incontro di aggiornamento professionale su. Conto Energia. aspetti tecnici ed evoluzione normativa Incontro di aggiornamento professionale su Conto Energia aspetti tecnici ed evoluzione normativa sintesi a cura di Novembre 2014 Giuseppe Caggegi Conto energia - sintesi a cura di Giuseppe Caggegi 1 Conto

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA

PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO PREMESSA Il presente Capitolato Tecnico descrive le condizioni minime che il Fornitore deve rispettare nel corso dello

Dettagli

LE OPPORTUNITÀ DEL CONTO ENERGIA

LE OPPORTUNITÀ DEL CONTO ENERGIA LE OPPORTUNITÀ DEL CONTO ENERGIA Il fotovoltaico conveniente PERCHÉ IL FOTOVOLTAICO Questione ambientale, il pianeta soffre degli effetti del surriscaldamento (effetto serra)ogni anno vengono immessi in

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IMPIANTI FOTOVOLTAICI 26 Gennaio 2011 Programma di installazione sui tetti degli edifici comunali Oggetto dell incontro Presentazione del Programma di installazione di impianti fotovoltaici integrati sui

Dettagli

LINEE GUIDA SUL CONTO ENERGIA PER IMPIANTI SOLARI -FOTOVOLTAICI -

LINEE GUIDA SUL CONTO ENERGIA PER IMPIANTI SOLARI -FOTOVOLTAICI - SOCIETA PROGETTAZIONE COSTRUZIONE MONTAGGI IMPIANTI ELETTRICI MT/BT E TECNOLOGICI SISTEMI ENERGIA RINNOVABILI SEDE LEGALE - OFFICINA - UFFICI AMMINISTRATIVI 03100 FROSINONE - Via Armando Fabi, 327 Tel.

Dettagli

IMPIANTI QUALIFICATI IAFR INVIO ATTESTAZIONE DI PRODUZIONE ANNO 2011

IMPIANTI QUALIFICATI IAFR INVIO ATTESTAZIONE DI PRODUZIONE ANNO 2011 IMPIANTI QUALIFICATI IAFR INVIO ATTESTAZIONE DI PRODUZIONE ANNO 2011 Si informano i soggetti titolari di impianti alimentati a fonti rinnovabili, qualificati IAFR e incentivati con Certificati Verdi (CV)

Dettagli

Con Smart Home di Repower verso il futuro energetico.

Con Smart Home di Repower verso il futuro energetico. Con Smart Home di Repower verso il futuro energetico. Strategia energetica 2050 2 3 Caro lettore, Strategia energetica 2050 molto più che semplice elettricità Repower dà avvio all attuazione della strategia

Dettagli

Ordinanza relativa alle tariffe per la fornitura di energia elettrica

Ordinanza relativa alle tariffe per la fornitura di energia elettrica Elettricità Ordinanza relativa alle tariffe per la fornitura di energia elettrica in vigore dal 1. gennaio 2014 Rev. 1.1 1. Base legale 2. Abbonamenti e tariffe La nuova Legge sull approvvigionamento elettrico

Dettagli

SOCIETÀ SEMPLICE COMUNI CONCEDENTI ELIN REGOLAMENTO INERENTE LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA

SOCIETÀ SEMPLICE COMUNI CONCEDENTI ELIN REGOLAMENTO INERENTE LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA SOCIETÀ SEMPLICE COMUNI CONCEDENTI ELIN REGOLAMENTO INERENTE LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA 2016 I. Base legale La Legge sull approvvigionamento elettrico (LAEl) e la relativa ordinanza (OAEl), nonché

Dettagli

Cassa pensione e proprietà abitativa/

Cassa pensione e proprietà abitativa/ Promozione della proprietà abitativa (PPA) Cassa pensione e proprietà abitativa/ Prelievo anticipato e costituzione in pegno di fondi del 2 pilastro Sommario Reperimento di capitale per l acquisto di un

Dettagli

PROMOZIONE Settembre 2012

PROMOZIONE Settembre 2012 PROMOZIONE Settembre 2012 IMPIANTO FOTOVOLTAICO per un futuro più pulito a costo 0 Installando oggi un impianto fotovoltaico avrai... Maggior Risparmio - Risparmio sulla bolletta della energia elettrica:

Dettagli

Rifasamento elettrico per limitare i consumi elettrici

Rifasamento elettrico per limitare i consumi elettrici Rifasamento elettrico per limitare i consumi elettrici Ing. Davide Roncon Sotto Gruppo Condensatori Roadshow 29 aprile Modena INDICE Introduzione La delibera AEEG 180_13 TEE: scheda tecnica 33E Rifasamento

Dettagli

DOMANDA DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI PRODUZIONE

DOMANDA DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI PRODUZIONE DOMANDA DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI PRODUZIONE Sezione A - Generalità dell'impianto Domanda di connessione/adeguamento di connessione esistente alla rete di AMEA SPA di: A1 - un impianto di produzione

Dettagli

IMPIANTO FOTOVOLTAICO CONNESSO ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE PER SCAMBIO DI ENERGIA ELETTRICA

IMPIANTO FOTOVOLTAICO CONNESSO ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE PER SCAMBIO DI ENERGIA ELETTRICA Comune di SAN MARTINO DI LUPARI (PD) IMPIANTO FOTOVOLTAICO CONNESSO ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE PER SCAMBIO DI ENERGIA ELETTRICA Potenza = 66.24 kw Relazione economica (D.M. 19 febbraio 2007 e

Dettagli