Sommario. 2. Classificazione dei gas: caratteristiche, rischi, precauzioni.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sommario. 2. Classificazione dei gas: caratteristiche, rischi, precauzioni."

Transcript

1 Sommario 1. Cos è un gas: definizione, proprietà. 2. Classificazione dei gas: caratteristiche, rischi, precauzioni. 3. Schede di sicurezza: prodotto, composizione, identificazione pericoli, etc. 4. Pressurizzazione in bombole: etichette, colorazione bombole, punzonature, stoccaggio. 5. Impiantistica: distribuzione, riduttori di pressione, sensori, etc. 6. Comportamento in caso di fughe di gas

2 Cos è un gas Un gas è costituito da uno sciame di molecole che si spostano in modo casuale e caotico, le molecole sono in continua collisione le une con le altre e con qualsiasi altra cosa presente intorno ad esse; I gas, a causa della loro velocità, occupano tutto lo spazio a loro disposizione, di conseguenza essi si miscelano rapidamente nell atmosfera in cui sono rilasciati; I gas sono comprimibili e il volume occupato varia con la temperatura e la pressione.

3 Caratteristiche dei gas

4 Classificazione dei gas Caratteristiche fisiche 1. Compressi; 2. Liquefatti; 3. Criogenici (liquefatti per compressione o per abbassamento della temperatura). Caratteristiche chimiche 1. Inerti 2. Infiammabili 3. Comburenti 4. Tossici/corrosivi

5 Classificazione commerciale dei gas Gas Speciali Elevata purezza e destinati ad usi speciali (produzione semiconduttori, test di laboratorio, etc.) Gas tecnici Purezza contenuta, applicazioni tecniche (uso industriale, ospedaliero, alimentazione, etc.) Gas Criogenici liquefatti: diverse purezze, largo consumo.

6 Pericoli dei gas e relative etichette Simboli di pericolo ADR (normativa riguardante il trasporto di gas)

7 Simboli di pericolo normativa CEE

8 Simboli di pericolo normativa CEE

9 Gas inerti In condizioni normali di pressione e temperatura non reagiscono ne si combinano con altre sostanze: (N 2, He, Ne, Ar, Kr, Xe, Rn);

10 Rischio gas asfissianti I Sensi umani non rilevano la sottossigenazione Livelli di ossigeno sotto il 6% sono fatali!

11 Gas infiammabili Possono bruciare se associati ad un comburente e ad un innesco: (H 2, acetilene, butano, propano, metano, ; Si possono verificare incendi e esplosioni Si possono formare miscele infiammabili nell ambiente

12 Pericoli dei gas: Infiammabilità

13 Condizioni per la combustione di un gas

14 Temperatura di accensione e Punto di infiammabilità - Flash point

15 Gas corrosivi Provocano corrosione sia dei tessuti organici che dei materiali (Cloro, Fluoro, HCl, HF, HBr ) Corrosivo

16 Gas tossici Provocano intossicazione/avvelenamento: Ammoniaca (NH3), CO, Fosfina (PH3), Arsina (AsH3), Tossico

17 Gas tossici: Concentrazione in ppm

18 Gas tossici e tempo di esposizione Il grado di intossicazione da gas è funzione della quantità e del tempo di esposizione

19 Gas comburenti Possono infiammare materiale combustibile o alimentare incendi già in atto rendendo più difficili le operazioni di spegnimento(o, N 2 O, aria compressa); Comburente

20 Incompatibilità O 2 con grasso e olio Eccesso di ossigeno

21 Gas criogenici Rischi Protezione individuale Utilizzo di scarpe a sfilamento rapido Occhiali di protezione Schermo facciale Guanti protettivi Grembiule per liquidi criogenici

22 Incompatibilità gas/materiali Combustibili incompatibile con comburenti Ossigeno incompatibile con olio/grasso Acetilene incompatibile con rame ossigeno A.P. incompatibile con acciaio-inox gas corrosivi incompatibile con ottone-alluminio alluminio (bombole, ecc.) incompatibile con alcuni tipi di gas (corrosivi) ammoniaca incompatibile con rame-ottone

23 Scheda di sicurezza

24 Elenco delle frasi di rischio R e dei consigli di prudenza S e delle loro relative combinazioni (DM 14 giugno 2002, parte IV, allegati III e IV) Frasi di rischio R R1 Esplosivo allo stato secco. R10 Infiammabile. R68 Possibilità di effetti irreversibili. Frasi di rischio R combinate R 23/25 Tossico per inalazione e ingestione. R 36/38 Irritante per gli occhi e la pelle. Frasi di prudenza S S1 Conservare sotto chiave. S18 Manipolare e aprire il recipiente con cautela.. S64 In caso di ingestione sciacquare la bocca con acqua (solamente se l infortunato è cosciente). Frasi di prudenza S combinate S 36/37 Usare indumenti protettivi e guanti adatti. S 20/21 Non mangiare, né bere, né fumare durante l impiego.

25 I recipienti per i gas Etichette, Punzonature, colorazione.

26 Colorazione delle bombole

27 Colorazione delle bombole per i gas più comuni

28 Miscele di gas

29 Disposizione delle punzonature

30 Etichette sulle bombole

31 Diversità delle valvole

32 Uso dei recipienti Le valvole dei recipienti devono essere tenute sempre ben chiuse, tranne quando il recipiente è in utilizzo; L apertura delle valvole deve effettuarsi in modo graduale ma completo; E assolutamente vietato usare grassi o oli su valvole di bombole di ossigeno o di altri comburenti; Le bombole non devono essere esposte al sole o vicino a fonti di calore o in ambienti la cui temperatura superi i 50 C; Le bombole devono stare ben ancorate con catene di sicurezza per evitare cadute accidentali.

33 Impianti e dispositivi di sicurezza Riduttore di pressione: dispositivo in grado di ridurre il valore di pressione di un gas, per es. da una bombola (200 bar) ad un altro recipiente (regolabile da 0 bar in su) Valvola di sicurezza: dispositivo che impedisce il superamento di un determinato valore di pressione all interno di recipienti, tubazioni o apparecchiature Valvola di non ritorno: dispositivo che consente il flusso del gas in una sola direzione Pressostato/Trasduttore: dispositivi di controllo della pressione in grado di agire su un contatto elettrico per gestire un sistema o un segnale Sensore di fuga: dispositivo in grado di rilevare la presenza di gas Etc.

34 Misura della quantità di gas nei contenitori

35 Norme comportamentali in caso di fughe di gas

36 Sensori di fuga CO SO2 H2S O2 Monossido di Carbonio Biossido di Zolfo Acido Solfidrico Ossigeno

37 Sensori ad infrarossi Il principio di funzionamento di questi sensori sfrutta il fatto che molti idrocarburi assorbono radiazione infrarossa nella banda 2.3 o 3.3 micron, corrispondente alla frequenza armonica o fondamentale di vibrazione del legame C-H

38 Stoccaggio bombole

39 Sistemi di decompressione centralizzati

SIMBOLI CONSIGLI DI PRUDENZA S1 - S2 - S3 - S13 - S20 - S27 - S28 - S35 TOSSICO S36 - S37 - S38 - S39 - S46 - S53

SIMBOLI CONSIGLI DI PRUDENZA S1 - S2 - S3 - S13 - S20 - S27 - S28 - S35 TOSSICO S36 - S37 - S38 - S39 - S46 - S53 CONSIGLI DI PRUDENZA S1 - S2 - S3 - S13 - S20 - S27 - S28 - S35 TOSSICO S36 - S37 - S38 - S39 - S46 - S53 CONSERVARE SOTTO CHIAVE - FUORI DALLA PORTATA DEI BAMBINI - LONTANO DA LOCALI ABITAZIONE - LONTANO

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza ---------------------------------------------------------------------------------

Scheda Dati di Sicurezza --------------------------------------------------------------------------------- Pagina: 1/6 OSSIGENO Data: 27-09-2010 Etichetta 2.2: Gas non infiammabile non tossico Etichetta 5.1: Sostanze comburenti PERICOLO 1-IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA / IMPRESA. Prodotto

Dettagli

Scheda di sicurezza CANDOGEN 2B SCHEDA DI SICUREZZA

Scheda di sicurezza CANDOGEN 2B SCHEDA DI SICUREZZA SCHEDA DI SICUREZZA 1.0 IDENTIFICAZIONE PRODOTTO E SOCIETA' 1.1 Nome commerciale 1.2 Impieghi Riducente per l industria tessile. 1.3 Produttore ed assistenza DATT CHIMICA SRL Via Clerici, 16 22070 Bulgarograsso

Dettagli

ETICHETTATURA DELLE SOSTANZE PERICOLOSE "Frasi di Rischio" ( R ) e "Consigli di Prudenza" ( S )

ETICHETTATURA DELLE SOSTANZE PERICOLOSE Frasi di Rischio ( R ) e Consigli di Prudenza ( S ) ETICHETTATURA DELLE SOSTANZE PERICOLOSE "Frasi di Rischio" ( R ) e "Consigli di Prudenza" ( S ) La Legge 29 Maggio 1974, N 0 256 obbliga tutti i fabbricanti di prodotti aventi determinate caratteristiche

Dettagli

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA Pagina 1 di 9 SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA NITRATO POTASSICO / MULTIGREEN NK 13.0.46 1. Identificazione del prodotto e dell azienda 1.1. Identificazione della sostanza / preparato: - Denominazione NITRATO

Dettagli

UNITA DI STAFF SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE NORME DI SICUREZZA PER L UTILIZZO E LO STOCCAGGIO DI BOMBOLE DI GAS

UNITA DI STAFF SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE NORME DI SICUREZZA PER L UTILIZZO E LO STOCCAGGIO DI BOMBOLE DI GAS UNITA DI STAFF SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE NORME DI SICUREZZA PER L UTILIZZO E LO STOCCAGGIO DI BOMBOLE DI GAS MEDICALI COMPRESSI ALL INTERNO DELLE UNITA OPERATIVE REVISIONE DATA RSPPA 0 07/08/2003

Dettagli

ELENCO DELLE FRASI DI RISCHIO R E DEI CONSIGLI DI PRUDENZA S E DELLE LORO RELATIVE COMBINAZIONI ELENCO DELLE FRASI DI RISCHIO R

ELENCO DELLE FRASI DI RISCHIO R E DEI CONSIGLI DI PRUDENZA S E DELLE LORO RELATIVE COMBINAZIONI ELENCO DELLE FRASI DI RISCHIO R Le sigle R e S sempre presenti sulle etichette dei prodotti chimici utilizzati in laboratorio rappresentano rispettivamente una definizione dei rischi specifici connessi con l impiego della sostanza chimica

Dettagli

Pagina :1/5 1 IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETÀ FORNITRICE Scheda n 001 Nome commerciale Acetilene Nome chimico della sostanza Acetilene; etino Formula chimica C 2 H 2 Utilizzi della sostanza

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml.

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml. Pagina: 1/ 6 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Articolo numero: art.04920 Utilizzazione della Sostanza / del Preparato: Rivelatore fughe gas Produttore/fornitore: FIMI

Dettagli

PEARL VIA F.LLI CERVI 75 50010 CAMPI B.ZIO (FI)

PEARL VIA F.LLI CERVI 75 50010 CAMPI B.ZIO (FI) 50010 CAMPI B.ZIO (FI) SCHEDA DI SICUREZZA White Pearl 10.01.2006 1. Identificazione del prodotto e Ragione Sociale Indicazione del prodotto: Nome commerciale: Codice Commerciale: Tipo di prodotto ed impiego:

Dettagli

SCHEDA SICUREZZA RESINA R00500 Revisione del 24/06/2009 Nome del Prodotto:R00500 Riferimento: SDS_R00500_20090624

SCHEDA SICUREZZA RESINA R00500 Revisione del 24/06/2009 Nome del Prodotto:R00500 Riferimento: SDS_R00500_20090624 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA / PREPARATO E DELLA SOCIETÀ PRODOTTO RESINA R00500 Nome chimico: Forma ionica: Uso del preparato utilizzi principali: Società produttrice: SOCIETA DISTRIBUTRICE: Acido

Dettagli

Università degli Studi di Bari Facoltà di Farmacia Dip.ti Farmaco-Biologico e Farmaco-Chimico

Università degli Studi di Bari Facoltà di Farmacia Dip.ti Farmaco-Biologico e Farmaco-Chimico Università degli Studi di Bari Facoltà di Farmacia Dip.ti Farmaco-Biologico e Farmaco-Chimico UTILIZZO dei GAS COMPRESSI e delle BOMBOLE in SICUREZZA nei LABORATORI Nicola G. DI MASI Dipartimento Farmaco-Chimico

Dettagli

MANUALE DI SICUREZZA PER LA MANIPOLAZIONE DI BOMBOLE DI GAS COMPRESSO. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria

MANUALE DI SICUREZZA PER LA MANIPOLAZIONE DI BOMBOLE DI GAS COMPRESSO. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria S.C. Servizio Prevenzione e Protezione Direttore: ing. Alberto Peracchio MANUALE DI SICUREZZA PER LA MANIPOLAZIONE DI BOMBOLE

Dettagli

Relatore: Dott. Lazzaro Palumbo Rischio medio 8 ore PERCHÉ FREQUENTARE UN CORSO ANTINCENDIO? Il rischio incendio è uno dei maggiori rischi per i luoghi di lavoro Non esistono attività lavorative a rischio

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina : 1 / 6 2.2 : Gas non infiammabile 5.1 : Materia comburente non tossico. Pericolo 1 Elementi identificatori della sostanza o della miscela e della società/impresa Prodotto Nome commerciale Scheda

Dettagli

GAS TECNICI. Beatrice Gorelli Dipartimento di Scienze della Vita. 27 ottobre 2014

GAS TECNICI. Beatrice Gorelli Dipartimento di Scienze della Vita. 27 ottobre 2014 PREVENZIONE E SICUREZZA NEI LABORATORI GAS TECNICI Beatrice Gorelli Dipartimento di Scienze della Vita 27 ottobre 2014 Classificazione dei gas Caratteristiche chimiche 1. Inerti - In condizioni normali

Dettagli

Frasi H informazioni sui rischi

Frasi H informazioni sui rischi 2 Analisi chimica strumentale Frasi H informazioni sui rischi Pericoli fisici H200 Esplosivo instabile. H201 Esplosivo; pericolo di esplosione di massa. H202 Esplosivo; grave pericolo di proiezione. H203

Dettagli

FOSPHYCON 54. Contenuto Acido Ortofosforico 75 % p / p ( 53 BE ) Provoca gravi ustioni. I fumi fosforici sono tossici.

FOSPHYCON 54. Contenuto Acido Ortofosforico 75 % p / p ( 53 BE ) Provoca gravi ustioni. I fumi fosforici sono tossici. Corso Alba, 85/89 12043 - CANALE d Alba (CN) SCHEDA DATI DI SICUREZZA Tel. (0173) 95.433 Fax (0173) 979.464 nr. P/L/0030 FOSPHYCON 54 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA E DELLA SOCIETA Sostanza Nome Chimico

Dettagli

Informazioni sulla sicurezza nel Laboratorio di Chimica

Informazioni sulla sicurezza nel Laboratorio di Chimica Informazioni sulla sicurezza nel Laboratorio di Chimica (traccia gentilmente concessa da ITIS E. Fermi Bassano del Grappa) (Rielaborato da ITIS De Pretto Schio) Lo studente ha il DIRITTO di essere informato

Dettagli

LIQUIDO ELETTROLITICO

LIQUIDO ELETTROLITICO 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA DITTA 1.1 Identificazione del preparato Nome del prodotto: 1.2 Usi previsti: liquido elettrolitico per marcatura/incisione su metalli 1.3 Identificazione della

Dettagli

Scheda dati sicurezza - UE Pagina 1 / 5

Scheda dati sicurezza - UE Pagina 1 / 5 Scheda dati sicurezza - UE Pagina 1 / 5 L Articolo No.: TW 1000 Data: 21.11.05 Revisione: 10.02.06 1 Identificazione della sostanza / preparato e della casa produttrice 1.1 Nome di vendita del prodotto:

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza Secondo la Direttiva (EU) No 1272/2008 R 744

Scheda Dati di Sicurezza Secondo la Direttiva (EU) No 1272/2008 R 744 Pag. 1 di 5 2.2: Gas non infiammabile non tossico Attenzione 1. Identificazione della Sostanza/Preparato Prodotto : DIOSSIDO DI CARBONIO Denominazione Commerciale : (Anidride carbonica) Denominazione chimica

Dettagli

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA CALCESTRUZZI PRECONFEZIONATI MARIOTTI CALCESTRUZZI SRL

SCHEDA DEI DATI DI SICUREZZA CALCESTRUZZI PRECONFEZIONATI MARIOTTI CALCESTRUZZI SRL Pagina 1 di 9 1. INFORMAZIONI GENERALI: IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DEL PRODOTTO 1.1 IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO Conglomerato cementizio fresco, prima dell indurimento. In base alla diversa miscelazione

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. Revisione n 1.00.02 del 31/05/2006 COD. OL.ES.11 Pag. 1 di 5

SCHEDA DI SICUREZZA. Revisione n 1.00.02 del 31/05/2006 COD. OL.ES.11 Pag. 1 di 5 SCHEDA DI SICUREZZA COD. OL.ES.11 Pag. 1 di 5 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA' NOME COMMERCIALE: OLIO ESSENZIALE ARANCIO AMARO Codice commerciale: OL.ES.11 Tipo di prodotto ed impiego:

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA 1- INDIVIDUAZIONE DEL PRODOTTO MARCHIO POLICAR PRODUTTORE/FORNITORE MAFO S.R.L. INDIRIZZO Via A. Laterizio, 73-80035 NOLA (NA) TEL./FAX 081/8037226 E-mail: info@mafo.it PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI A 081/8037226

Dettagli

CIMSA SUD CHIMICA INDUSTRIALE MERIDIONALE SRL SCHEDA DI SICUREZZA PROCESS OIL Conforme al regolamento CE n 1907/2006 del 18.12.

CIMSA SUD CHIMICA INDUSTRIALE MERIDIONALE SRL SCHEDA DI SICUREZZA PROCESS OIL Conforme al regolamento CE n 1907/2006 del 18.12. 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/MISCELA E DELL IMPRESA 1.1 Identificazione della sostanza o preparato -Tipologia Reach : Miscela -Nome commerciale : PROCESS OIL 32-46-68 1.2 Utilizzo : Olio per usi generali

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Pagina : 1 / 5 óm Etichetta 2.1 : gas infiammabile. êf F+ : Estremamente infiammabile 1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA / PREPARATO E DELLA SOCIETÀ / IMPRESA Prodotto : METANO COMPRESSO Nome commerciale

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA DETONATORI DAVEYNEL

SCHEDA DATI DI SICUREZZA DETONATORI DAVEYNEL SCHEDA DATI DI SICUREZZA DETONATORI DAVEYNEL SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DEL MATERIALE E DEL FORNITORE 1.1 Identificazione del prodotto: Detonatori non-elettrici con tubo ad onda d urto (serie 42000) Detonatori

Dettagli

Schiuma Antifuoco PUFS 750 (B1) Art. F3892 140

Schiuma Antifuoco PUFS 750 (B1) Art. F3892 140 SCHEDA DATI DI SICUREZZA redatta in conformità alla direttiva 91/155/CE e successive modifiche e integrazioni Schiuma Antifuoco PUFS 750 (B1) Art. F3892 140 1. Elementi identificativi della sostanza o

Dettagli

La sicurezza nei laboratori didattici e di ricerca I GAS TECNICI

La sicurezza nei laboratori didattici e di ricerca I GAS TECNICI La sicurezza nei laboratori didattici e di ricerca I GAS TECNICI Dott. Luca Pettini Settore Ambiente e Sicurezza Polo Scientifico di Sesto Fiorentino Gas ideali I gas sono uno stato di aggregazione della

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Data di stampa: 04.06.2014 Pagina 1 di 6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/01/10 Denominazione commerciale: POLIFIM B2

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/01/10 Denominazione commerciale: POLIFIM B2 Pagina: 1/ 5 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA ml.750 Articolo numero: art.05606 Utilizzazione della Sostanza / del Preparato: Schiuma poliuretanica ad uso manuale e

Dettagli

L A B O R A T O R I N A Z I O N A L I D I FRAS C A T I

L A B O R A T O R I N A Z I O N A L I D I FRAS C A T I L A B O R A T O R I N A Z I O N A L I D I FRAS C A T I DOC-LNF-0000546 Marzo 2005 NORME PER L'UTILIZZO DI GAS COMPRESSI NEI LNF I Definizioni DOC-LNF-0000546 BOMBOLE: recipienti a pressione per gas o liquidi

Dettagli

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche REGOLAMENTO (CE) N. 1272/2008 Consigli di prudenza Consigli di prudenza di carattere generale P101 P102 P103 In caso di consultazione di un medico, tenere a disposizione il contenitore o l etichetta del

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione secondo l allegato I: Sodio Clorato 1.2 Nome della societá o ditta:

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA DEL PREPARATO

SCHEDA DI SICUREZZA DEL PREPARATO SCHEDA DI SICUREZZA DEL PREPARATO 1 IDENTIFICAZIONE PREPARATO E SOCIETA PRODUTTRICE 1.1 Denominazione commerciale : DILUENTE DELCO 1.2 Ditta produttrice : MGR ELECTRO SRL 1.3 Numero telefonico : 02/9660699

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 5 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

1. Prodotto / preparazione e dati del produttore

1. Prodotto / preparazione e dati del produttore 1. Prodotto / preparazione e dati del produttore Identificazione del prodotto: Nome commerciale : Produttore : Isel - Automation Tel.: 0049-6672-898-0 Am Leibolzgraben 16 Fax.: 0049-6672-898-888 36132

Dettagli

Scheda di sicurezza REDOXAL LA SCHEDA DI SICUREZZA. Direttiva CEE 1999/45 e 67/548

Scheda di sicurezza REDOXAL LA SCHEDA DI SICUREZZA. Direttiva CEE 1999/45 e 67/548 SCHEDA DI SICUREZZA Direttiva CEE 1999/45 e 67/548 1.0 IDENTIFICAZIONE PRODOTTO E SOCIETA' 1.1 Nome commerciale 1.2 Impieghi Riducente per l industria tessile. 1.3 Produttore ed assistenza DATT CHIMICA

Dettagli

Combustione energia termica trasmissione del calore

Combustione energia termica trasmissione del calore Scheda riassuntiva 6 capitoli 3-4 Combustione energia termica trasmissione del calore Combustibili e combustione Combustione Reazione chimica rapida e con forte produzione di energia termica (esotermica)

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA CERE ALLA CITRONELLA SANDOKAN

SCHEDA DI SICUREZZA CERE ALLA CITRONELLA SANDOKAN SCHEDA DI SICUREZZA CERE ALLA CITRONELLA SANDOKAN Data: aprile 2010 1. Identificazione del preparato e della Società/Impresa 1.1.1 Identificazione del preparato: Cere alla Citronella 1.1.2. Tipologia del

Dettagli

CATALOGO 2015 BOMBOLE MONOUSO

CATALOGO 2015 BOMBOLE MONOUSO CATALOGO 2015 BOMBOLE MONOUSO Miscele di gas e gas puri per taratura, rilevazione gas, uso di laboratorio. Dispositivi di prelievo. Risam Gas srl Via Padova, 221-20127 Milano Uff.Comm./Operativo: Corso

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Edizione riveduta no : 6. Responsab. della distribuzione

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Edizione riveduta no : 6. Responsab. della distribuzione Pagina : 1 êc { C : Corrosivo 8 : Sostanza corrosiva. Pericolo M» Produttore Responsab. della distribuzione Avenue Albert Einstein, 15 Avenue Albert Einstein, 15 1348 Louvain-la-Neuve Belgium 1348 Louvain-la-Neuve

Dettagli

Phone: +(31)(0) 23 55 300 77 Fax: +(31)(0) 23 55 300 70. Componente/ I pericoloso/ I CAS no. % (p/p) Simbolo Frasi R

Phone: +(31)(0) 23 55 300 77 Fax: +(31)(0) 23 55 300 70. Componente/ I pericoloso/ I CAS no. % (p/p) Simbolo Frasi R 1. IDENTIFICAZIONE DELLE SOSTANZE/PREPARATO E DELL'AZIENDA/IMPRESA Nomo del prodotto: Emkarox RL PAG 46 Indirizzo/No. Telefono: Unicorn B.V. 96a, Waarderweg 2031 BR HAARLEM THE NETHERLANDS Phone: +(31)(0)

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 2001/58/CE RTV12C 01P-Bottle (0.800 Lbs-0.363 Kg)

SCHEDA DI SICUREZZA secondo direttiva 2001/58/CE RTV12C 01P-Bottle (0.800 Lbs-0.363 Kg) 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Informazioni sul prodotto Marchio : Società : GE Silicones 260 Hudson River Road 12188 Waterford Telefono : Telefax : +49 (0)214/3072397

Dettagli

Scheda dei dati di sicurezza

Scheda dei dati di sicurezza Scheda dei dati di sicurezza Edizione 1.0 Revisione 04.10.2015 Data di emissione 08.10.2015 Seite 1 von 5 1. Classificazione della sostanza Identificazione della sostanza Identificazione della Triptorelin

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA - Norme comportamentali nei laboratori - Rischio chimico: Frasi di rischio e schede di sicurezza - - - Dispositivi di Protezione Individuale () - Attrezzature di Laboratorio

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA

SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA (In accordo alla direttiva 91/155/CE e s.m.i.) P016 Intonaco Cementizio Fibrorinforzato 1/8 1. Identificazione del preparato e del produttore 1.1 Identificazione

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 DATA DI REVISIONE: GENNAIO 2006

SCHEDA DI SICUREZZA DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 DATA DI REVISIONE: GENNAIO 2006 SCHEDA DI SICUREZZA UFO ULTRA FINE OIL DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Nome commerciale UFO - ULTRA FINE OIL Identificazione

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PROCEDURE PROCEDURA H. Procedura utilizzo gas compressi

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PROCEDURE PROCEDURA H. Procedura utilizzo gas compressi DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PROCEDURE EDIZIONE N 01 REVISIONE N 00 DATA 20/06/08 SEZIONE 08 PAGINA 1 di 3 PROCEDURA H Procedura utilizzo gas compressi Le bombole di gas compresso sono costituite

Dettagli

Scheda di sicurezza CANDEGGINA DICO

Scheda di sicurezza CANDEGGINA DICO Scheda di sicurezza del 24/3/2010, revisione 26 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome commerciale: Tipo di prodotto ed impiego: Coadiuvanti del lavaggio Fornitore:

Dettagli

1. Prodotto / preparazione e dati del produttore

1. Prodotto / preparazione e dati del produttore 1. Prodotto / preparazione e dati del produttore Identificazione del prodotto: Nome commerciale : Produttore : Isel - Automation Tel.: 0049-6672-898-0 Am Leibolzgraben 16 Fax.: 0049-6672-898-888 36132

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Data di stampa: 07.06.2012 Pagina 1 di 6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA CLEM CANDEGGINA

SCHEDA DI SICUREZZA CLEM CANDEGGINA Pagina: 1/5 1- INDIVIDUAZIONE DEL PRODOTTO MARCHIO PRODUTTORE/FORNITORE CLEM DETERGENTI S.R.L. INDIRIZZO Via Corcioni, 7 Ottaviano (NA) TEL./FAX 081/8279995 E-mail clem.detergenti@virgilio.it CENTRI ANTIVELENO:

Dettagli

A B C. dell ANTINCENDIO SANDRO MARINELLI

A B C. dell ANTINCENDIO SANDRO MARINELLI SANDRO MARINELLI A B C dell ANTINCENDIO Informazione dei lavoratori ai sensi degli artt. 36 e 37 Titolo I, Sez. IV, del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 e s.m., e del D.M. 10 marzo 1998 1 A B C dell INFORMAZIONE

Dettagli

Scheda di sicurezza Revisione 1 CLEVEX s.r.l. In accordo con la Direttiva 2001/58/CE

Scheda di sicurezza Revisione 1 CLEVEX s.r.l. In accordo con la Direttiva 2001/58/CE Scheda di sicurezza Revisione 1 CLEVEX s.r.l. In accordo con la Direttiva 2001/58/CE 1. Identificazione del preparato e della Società Identificazione del preparato Nome del Prodotto: CLEVI LUB Identificazione

Dettagli

Scheda di sicurezza SYSTEM CA 224 PULITORE ALTA PRESSIONE

Scheda di sicurezza SYSTEM CA 224 PULITORE ALTA PRESSIONE Scheda di sicurezza del 27/11/2009, revisione 3 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome commerciale: Codice commerciale: 4224 Tipo di prodotto ed impiego: Generatore di

Dettagli

SACCO TAC LAVATRICE. : polvere omogenea. : bianco con granelli blu

SACCO TAC LAVATRICE. : polvere omogenea. : bianco con granelli blu TAC Lavatrice - Aggiornamento del 28-03-2008 SACCO TAC LAVATRICE Descrizione prodotto : Detersivo in polvere per bucato in lavatrice CARATTERISTICHE FISICHE ASPETTO COLORE ODORE PROFUMO PESO SPECIFICO

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA NEW IPA SUPER DE-ICER 300ML

SCHEDA DI SICUREZZA NEW IPA SUPER DE-ICER 300ML SCHEDA DI SICUREZZA NEW IPA SUPER DE-ICER 300ML 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA NOME DEL PRODOTTO: PARTE No.: NEW IPA SUPER DE-ICER 300ML SDI300 FORNITORE: 2. COMPOSIZIONE/INFORMAZIONE

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione secondo l allegato I: Etanol absoluto 1.2 Nome della societá o ditta:

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Edizione riveduta no : 1. Etichetta 2.3 : Gas Etichetta 8 : Sostanza C : Corrosivo T : Tossico

SCHEDA DATI DI SICUREZZA Edizione riveduta no : 1. Etichetta 2.3 : Gas Etichetta 8 : Sostanza C : Corrosivo T : Tossico Pagina : 1 / 5 o { Etichetta 2.3 : Gas Etichetta 8 : Sostanza C : Corrosivo T : Tossico tossico. corrosiva. êc êt 1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA / PREPARATO E DELLA SOCIETÀ / IMPRESA Prodotto : Scheda

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA. Sezione I - Identificazione del Prodotto e del Produttore. Sezione II - Composizione/Informazione sugli ingredienti

SCHEDA DI SICUREZZA. Sezione I - Identificazione del Prodotto e del Produttore. Sezione II - Composizione/Informazione sugli ingredienti Scheda di Sicurezza per: Temp Bond Clear Base Paste Kerr Italia SpA Nome Commerciale del Prodotto: Temp Bond Clear Base Paste SCHEDA DI SICUREZZA ai sensi della Direttiva Comunitaria 91/155 Sezione I -

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA Secondo il Regolamento europeo 1907/2006/CE

SCHEDA DI SICUREZZA Secondo il Regolamento europeo 1907/2006/CE 1/6 Secondo il Regolamento europeo 1907/2006/CE 1 - Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Denominazione commerciale: ACIDE D,L-MALIQUE Impiego: Preparato per uso enologico

Dettagli

PROCEDURE DI SICUREZZA DA ADOTTARE NELL UTILIZZO DI BOMBOLE DI GAS COMPRESSI

PROCEDURE DI SICUREZZA DA ADOTTARE NELL UTILIZZO DI BOMBOLE DI GAS COMPRESSI UFFICI AMMINISTRATIVI SERVIZIO PREVENZIONE PROTEZIONE Lungarno Pacinotti, 44 56100 Pisa Tel. 050/2212140 Fax 050/2212663 E-mail spp@adm.unipi.it PROCEDURE DI SICUREZZA DA ADOTTARE NELL UTILIZZO DI BOMBOLE

Dettagli

Scheda di sicurezza ADESIVIL D3

Scheda di sicurezza ADESIVIL D3 Scheda di sicurezza del 7/9/2009, revisione 5 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome commerciale: Tipo di prodotto ed impiego: Dispersione acquosa di polimeri sintetici.

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 30% in metanolo PS 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Sodio Metilato soluzione 30% in metanolo 1.2 Nome

Dettagli

Leggere attentamente l etichetta e la Scheda di 2Sicurezza (SDS)

Leggere attentamente l etichetta e la Scheda di 2Sicurezza (SDS) Leggere attentamente l etichetta e la Scheda di 2Sicurezza (SDS) Come si legge un etichetta L etichetta di un agrofarmaco deriva dalla valutazione di numerosi studi effettuati sul prodotto inerenti aspetti

Dettagli

MÁM»M« Pericolo. Anidride solforosa 113.LT.TC. Classificazione della sostanza o della miscela. Elementi dell'etichetta.

MÁM»M« Pericolo. Anidride solforosa 113.LT.TC. Classificazione della sostanza o della miscela. Elementi dell'etichetta. Pagina : 1 / 7 o { 2.3 : Gas tossico. 8 : Sostanza corrosiva. Pericolo MÁM»M«1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Nome commerciale Scheda

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA Data di revisione: 30/06/2009

SCHEDA DI SICUREZZA Data di revisione: 30/06/2009 SCHEDA DI SICUREZZA Data di revisione: 30/06/2009 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA 1.1 Descrizione commerciale: GRASSELLO 1.2 Usi previsti: Settore industriale: Edilizia Tipo di Impiego:

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA PANNI ASSORBENTI IN POLIPROPILENE

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA PANNI ASSORBENTI IN POLIPROPILENE Data ultima revisione 02-2013 SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA In conformità con il regolamento (CE) n. 453/2010 SEZIONE 1: IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1. Identificatore

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO SCHEDE DI SICUREZZA DEI PRODOTTI DETERGENTI

SICUREZZA SUL LAVORO SCHEDE DI SICUREZZA DEI PRODOTTI DETERGENTI SICUREZZA SUL LAVORO SCHEDE DI SICUREZZA DEI PRODOTTI DETERGENTI Ai sensi del Reg. (CE) 1907/2006 e Reg. (CE) 453/2010 SCHEDA SICUREZZA DENOMINAZIONE PRODOTTO: DET. PIATTI LIMONE FLEUR. ML. 1250 CODICE

Dettagli

ón2.2 : Gas non infiammabile non tossico.

ón2.2 : Gas non infiammabile non tossico. Pagina : 1 / 6 ón2.2 : Gas non infiammabile non tossico. 1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA / PREPARATO E DELLA SOCIETÀ / IMPRESA Identificatore del prodotto Nome commerciale Scheda Nr Usi della sostanza

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA DEL PREPARATO SALVANS OXYD - EMULSIONE OSSIDANTE PROFUMATA 40 VOL.

SCHEDA DI SICUREZZA DEL PREPARATO SALVANS OXYD - EMULSIONE OSSIDANTE PROFUMATA 40 VOL. SCHEDA DI SICUREZZA DEL PREPARATO SALVANS OXYD - EMULSIONE OSSIDANTE PROFUMATA 40 VOL. Data di emissione della scheda : 08/06/2012 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA 1.1 Identificazione del

Dettagli

Iscriviti gratuitamente all'indirizzo: http://www.amblav.it

Iscriviti gratuitamente all'indirizzo: http://www.amblav.it Elenco delle frasi di rischio R R1 R2 R3 R4 R5 R6 R7 R8 R9 R10 R11 R12 R14 R15 R16 R17 R18 R19 R20 Esplosivo allo stato secco. Rischio di esplosione per urto, sfregamento, fuoco o altre sorgenti d'ignizione.

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA PRODOTTO

SCHEDA DI SICUREZZA PRODOTTO SCHEDA DI SICUREZZA PRODOTTO prodotti per ortodonzia redatta in base al D.M. 28/01/1992 in attuazione della direttiva 91/155CEE Prodotto: RESINA LEOCRYL POLVERE data di compilazione: 10/10/95 ns. riferimento:

Dettagli

Le condizioni necessarie affinché si produca una combustione sono l esistenza

Le condizioni necessarie affinché si produca una combustione sono l esistenza INCENDI Nell industria di processo l incendio rappresenta il processo più frequente: il calore prodotto e irraggiato provoca generalmente notevoli danni all impianto e pone in serio pericolo l incolumità

Dettagli

Nessuno. Nessuno. Alcool isopropilico 200-661-7 67-63-0 5% - 10% F, Xi R 11 36-67. # # 1% - 5% X n R 38, 43-52/53-65 Altro #

Nessuno. Nessuno. Alcool isopropilico 200-661-7 67-63-0 5% - 10% F, Xi R 11 36-67. # # 1% - 5% X n R 38, 43-52/53-65 Altro # NOME COMMERCIALE DEL PRODOTTO NUNCAS PAVIMENTI PROFUMATI FIORI DI ZAGARA 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETÀ 1.1. Identificazione del preparato NUNCAS PAVIMENTI PROFUMATI FIORI DI ZAGARA 1.2.

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA 1 IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA PRODUTTRICE

SCHEDA DI SICUREZZA 1 IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA PRODUTTRICE AF SCHEDA DI SICUREZZA Preparato da: s.r.l. Data revisione: 03 giugno 2008 Numero revisione: 01 Revisione precedente: 03 settembre 2003 Stato del documento: Definitivo 1 IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA VAPOR GARD DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 DATA DI REVISIONE: GENNAIO 2006

SCHEDA DI SICUREZZA VAPOR GARD DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 DATA DI REVISIONE: GENNAIO 2006 SCHEDA DI SICUREZZA VAPOR GARD DATA DI COMPILAZIONE: MARZO 2001 PAGINA: 1 DI 6 1 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Identificazione della sostanza/preparato Utilizzazione

Dettagli

POLISENIO S.R.L. Via S.Andrea,10 48022 LUGO (RA) Tel. 0545/24560 Fax 0545/24587

POLISENIO S.R.L. Via S.Andrea,10 48022 LUGO (RA) Tel. 0545/24560 Fax 0545/24587 POLISOLFURO DI CALCIO POLISENIO Scheda di sicurezza del 1 ottobre 2005 Conforme alla direttiva CEE 91/155 e 58/2001 (DM 7 settembre 2002) 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA' Nome commerciale:

Dettagli

SCHEDA DATI DI SICUREZZA

SCHEDA DATI DI SICUREZZA SCHEDA DATI DI SICUREZZA 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificazione del prodotto Denominazione Numero Registrazione PROMAT - Kulermar sstraat 1 B-1880 Kapelle

Dettagli

Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza Antincendio e sostanze pericolose

Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza Antincendio e sostanze pericolose Corso Operatore C.R.I. nel Settore Emergenza Antincendio e sostanze pericolose Sicurezza Antincendio La combustione è la reazione chimica tra due sostanze diverse: il COMBUSTIBILE (materiale capace di

Dettagli

: Mr Muscolo Idraulico gel

: Mr Muscolo Idraulico gel 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/ MISCELA E DELLA SOCIETÀ/DELL'IMPRESA Informazioni sul prodotto Nome del prodotto Utilizzazione della sostanza/della miscela : : Disingorgante Società : S.C. Johnson Italy

Dettagli

PASTA VERDE VIKY SUPER

PASTA VERDE VIKY SUPER SCHEDA DI SICUREZZA COMPILATA AI SENSI DEL REGOLAMENTO CE 19072006 - REACH - All II Liv. revisione: 00 Emissione: 24022010 Revisione: Eulab codex: PF0011 Stampa: 03032010 Pag. 15 1. IDENTIFICAZIONE DEL

Dettagli

SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome prodotto 1.3.

Dettagli

COFARM srl via matteotti 12-18038 sanremo - Italy phone:0184532703 - fax 0184575445 EMail:info@cofarm-srl.it - www.cofarm-srl.it

COFARM srl via matteotti 12-18038 sanremo - Italy phone:0184532703 - fax 0184575445 EMail:info@cofarm-srl.it - www.cofarm-srl.it SCHEDA DATI DI SICUREZZA 1) IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA - DENOMINAZIONE DEL PRESIDIO EXYDINA 10 - SOCIETA PRODUTTRICE COFARM srl-via MATTEOTTI 12 SANREMO TEL.0184532703 2) COMPOSIZIONE

Dettagli

Segnaletica rischio chimico

Segnaletica rischio chimico Segnaletica rischio chimico Introduzione: La manipolazione delle sostanze chimiche, presuppone pericoli che in alcuni casi possono essere anche gravi; ogni sostanza chimica, ha un diverso rischio proveniente

Dettagli

SOSTANZE CHIMICHE COME FONTE DI INCIDENTI E DI INFORTUNI Non solo Seveso!!!

SOSTANZE CHIMICHE COME FONTE DI INCIDENTI E DI INFORTUNI Non solo Seveso!!! Bologna 27 / 05 / 2011 SOSTANZE CHIMICHE COME FONTE DI INCIDENTI E DI INFORTUNI Non solo Seveso!!! Gabriella Nicotra - Giuliano Marchetto Andrea Mazzetti INFORTUNIO. Evento improvviso (a volte brutale)

Dettagli

Sicurezza nell utilizzo dei gas medicinali in ambito ospedaliero e domiciliare Ing. Andrea Fieschi Direttore Assogastecnici

Sicurezza nell utilizzo dei gas medicinali in ambito ospedaliero e domiciliare Ing. Andrea Fieschi Direttore Assogastecnici Sicurezza nell utilizzo dei gas medicinali in ambito ospedaliero e domiciliare Ing. Andrea Fieschi Direttore Assogastecnici Contenuti della presentazione Descrivere caratteristiche e modalità di impiego

Dettagli

Phone: +(31)(0) 23 55 300 77 Fax: +(31)(0) 23 55 300 70. Componente/ I pericoloso/ I CAS no. % (p/p) Simbolo Frasi R

Phone: +(31)(0) 23 55 300 77 Fax: +(31)(0) 23 55 300 70. Componente/ I pericoloso/ I CAS no. % (p/p) Simbolo Frasi R 1. IDENTIFICAZIONE DELLE SOSTANZE/PREPARATO E DELL'AZIENDA/IMPRESA Nomo del prodotto: Emkarox RL PAG 100 Indirizzo/No. Telefono: Unicorn B.V. 96a, Waarderweg 2031 BR HAARLEM THE NETHERLANDS Phone: +(31)(0)

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina 1 di 6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA In accordo con il regolamento comunitario 1907/2006/CE (R.E.A.Ch.)

SCHEDA DI SICUREZZA In accordo con il regolamento comunitario 1907/2006/CE (R.E.A.Ch.) SCHEDA DI SICUREZZA In accordo con il regolamento comunitario 1907/2006/CE (R.E.A.Ch.) Revisione n 3 Emessa il 01/08/10 Pag. 1 di 2 1 IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO Nome commerciale Impiego tipico Fabbricante

Dettagli

Elementi dell etichetta del regolamento CLP

Elementi dell etichetta del regolamento CLP Elementi dell etichetta del regolamento CLP Il regolamento CLP (Classification, Labelling and Packaging of substances and mixtures) introduce nuovi simboli, indicazione e nuove regole di classificazione

Dettagli

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 Versione 5.1 Data di revisione Data di stampa

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 Versione 5.1 Data di revisione Data di stampa SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 Versione 5.1 Data di revisione Data di stampa 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETÀ / IMPRESA 1.1 Identificatori

Dettagli

Scheda di sicurezza GRANVERDE PRATO

Scheda di sicurezza GRANVERDE PRATO Scheda di sicurezza del 30/11/2012, revisione 5 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA 1.1. Identificatore del prodotto Identificazione della miscela: Nome commerciale:

Dettagli

SCHEDA informativa di SICUREZZA DM 04-04-97, DM 28-01-92

SCHEDA informativa di SICUREZZA DM 04-04-97, DM 28-01-92 pag. 01/06-NTM25 SCHEDA informativa di SICUREZZA DM 04-04-97, DM 28-01-92 Data di emissione : 5 agosto 1998 Versione N. : 3 1. DENOMINAZIONE COMMERCIALE PRODOTTO 1.1 Nome commerciale : 1.2 Società produttrice

Dettagli

VINILIKA D2 valida da: 01/2012. 1. Identificazione della sostanza, della preparazione e dell impresa

VINILIKA D2 valida da: 01/2012. 1. Identificazione della sostanza, della preparazione e dell impresa Scheda dei dati di sicurezza VINILIKA D2 valida da: 01/2012 1. Identificazione della sostanza, della preparazione e dell impresa Indicazioni sul prodotto: Nome commerciale: VINILIKA D2 (Colla vinilica

Dettagli

Legenda relativa alle frasi di Rischio e ai Simboli presenti su etichette e schede di sicurezza

Legenda relativa alle frasi di Rischio e ai Simboli presenti su etichette e schede di sicurezza Legenda relativa alle frasi di Rischio e ai Simboli presenti su etichette e schede di sicurezza Normativa di riferimento: Classificazione, imballaggio ed etichettatura di sostanze pericolose - Ministero

Dettagli

SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006 PENNCOZEB DG - IT

SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006 PENNCOZEB DG - IT SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 197/26 26/CE CE, Articolo 31 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA IMPRESA Nome prodotto Codice prodotto 4-2 Tipo di prodotto

Dettagli

DZ ALLUMITE CARICA INERTE

DZ ALLUMITE CARICA INERTE DZ s.a.s. via Leonardo Da Vinci 44/A 20094 Corsico MI 1.IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO/DELLA SOCIETA Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione : Sostanza N : 013-001-00-6

Dettagli