DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE"

Transcript

1 SERVIZIO SANITARIO REGIONALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 1 TRIESTINA TRIESTE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n. 212 del 05/06/2014 OGGETTO Conto n "Assistenza riabilitativa residenziale e integrativa territoriale per anziani non autosufficienti e disabili". Convenzione tra l'azienda per i Servizi Sanitari n. 1 "Triestina" e il Comune di Trieste, ente gestore del Servizio Semiresidenziale denominato "Centro Diurno", collocato all'interno della Struttura Residenziale Centro per l'anziano. Proroga per il periodo L'anno duemilaquattordici, il giorno cinque del mese di giugno nella sede legale, IL DIRETTORE GENERALE Dott. Nicola DELLI QUADRI nominato con Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 0226/Pres dd , coadiuvato dal Direttore Amministrativo e dal Direttore Sanitario, ha adottato la deliberazione che segue : 1

2 OGGETTO: Conto n "Assistenza riabilitativa residenziale e integrativa territoriale per anziani non autosufficienti e disabili". Convenzione tra l'azienda per i Servizi Sanitari n. 1 "Triestina" e il Comune di Trieste, ente gestore del Servizio Semiresidenziale denominato "Centro Diurno", collocato all'interno della Struttura Residenziale Centro per l'anziano. Proroga per il periodo Premesso che con provvedimento n. 269 dd. 22 luglio 2013 si è proceduto al rinnovo, per il periodo dal 1 aprile 2013 e fino al 31 marzo 2014, della convenzione tra l ASS n. 1 Triestina e il Comune di Trieste, Ente gestore del Servizio Semiresidenziale denominato Centro diurno collocato all interno della struttura residenziale Centro per l anziano di via De Marchesetti n. 8/1; precisato che la convenzione era stata attivata con delibere n. 112/2011, 141/2011 e 236/2011, relativamente al periodo 1 aprile marzo 2012, formalizzata in data 14 settembre 2011, in rep. n e successivamente prorogata dal 1 aprile 2012 al 31 marzo 2013 con delibera n. 204 dd. 20 giugno 2012; verificato che l atto convenzionale è stato stipulato ai fini dell erogazione del contributo regionale per l abbattimento della retta di accoglimento di persone anziane non autosufficienti ai sensi del combinato disposto degli artt. 13, comma 2 della L.R. 10/97 e 9, comma 2, lett. e) della L.R. n. 10/98; ricordato che l ASS 1, con riferimento alle indicazioni normative ed agli indirizzi regionali, è tenuta ad assicurare al Servizio semiresidenziale per anziani non autosufficienti, tra le prestazioni sanitarie, l assistenza infermieristica secondo i criteri indicati nella tabella contenuta nel testo convenzionale, o in forma diretta o attraverso il rimborso del costo del personale infermieristico messo a disposizione dal Servizio semiresidenziale nei limiti e secondo i criteri previsti nel testo stesso; atteso che con ultimo provvedimento n. 269/2013 è stata approvata la spesa conseguente agli oneri relativi all assistenza infermieristica, per un importo complessivo di 3.757,41 per tutto l anno di convenzione ( ), calcolata con riferimento ad un massimo di presenza settimanale di assistenza infermieristica pari a 3 ore (massimo 156 ore complessive); richiamata ora la L.R. 10/1997 che all art. 13, prevede che i contributi giornalieri finalizzati all abbattimento della retta di accoglienza degli ospiti non autosufficienti accolti in strutture residenziali sono concessi alle Aziende per i Servizi Sanitari con deliberazione della Giunta Regionale la cui entità e modalità di erogazione sono definite annualmente;

3 vista la D.G.R. n dd , con cui la Regione Friuli Venezia Giulia ha stabilito di concedere un contributo giornaliero destinato all abbattimento della retta di accoglienza di anziani non autosufficienti, anche per i servizi semiresidenziali; rilevato che con la succitata D.G.R. è stato altresì definito che i soggetti beneficiari del contributo sono le persone anziane non autosufficienti residenti nella Regione Friuli Venezia Giulia, la cui condizione di non autosufficienza deve essere valutata mediante l utilizzo del sistema di valutazione multi dimensionale Val.Graf; precisato che l entità del contributo giornaliero è di 12,50 nei servizi residenziali autonomi e di 10,50 nei servizi semiresidenziali collocati all interno di una struttura residenziale per anziani; ricordato, inoltre, che, nel corso della presente convenzione, la retta di accoglimento deve essere addebitata all utente al netto della contribuzione regionale per l abbattimento della retta di cui all articolo 13, comma 2 della L.R. 10/97, dell eventuale contribuzione comunale e degli eventuali oneri sanitari; ricordato che il servizio semiresidenziale è inserito all interno della Struttura Residenziale Centro per l Anziano ed ha la capacità ricettiva complessiva di n. 7 utenti non autosufficienti, funzionante per un numero di 5 giorni alla settimana con una copertura giornaliera di 7 ore; preso atto che il Piano Attuativo Locale (PAL) dell anno 2014, Linea Governo e riqualificazione del sistema residenziale e semiresidenziale per anziani non autosufficienti prevede la predisposizione trimestrale, da parte di ogni distretto, di report per l evidenza delle verifiche e delle eventuali sollecitazioni ai servizi semiresidenziali per anziani convenzionati in merito all utilizzo sistematico dei sistemi informativi e-genesys e SIRA; rilevato che, il Comune di Trieste ha manifestato la volontà di prorogare la convenzione in oggetto per un periodo di 3 anni; ritenuto che tale arco temporale risulti congruo per le finalità fino ad ora esposte, anche in ragione del fatto che i testi base delle convenzioni per i centri semi residenziali sono già stati predisposti dall amministrazione regionale ed adottati dalla aziende sanitarie; ritenuto, pertanto, di procedere alla proroga della convenzione tra l A.S.S. n. 1 Triestina ed il Comune di Trieste, Ente gestore del Servizio Semiresidenziale denominato Centro Diurno collocato all interno della Struttura Residenziale Centro per l Anziano di Trieste via C. De Marchesetti n. 8/1, per il periodo dal 1 aprile 2014 al fino al 31 marzo 2017; 3

4 ritenuto che l ASS, qualora non sia in grado di fornire direttamente l assistenza infermieristica, dovrà provvedere a rimborsare al Comune di Trieste, come convenuto tra le parti, entro un tetto massimo di spesa che tiene conto di un costo orario massimo rimborsabile per un infermiere pari a 24,086.- IVA compresa; valutato che il rimborso verrà erogato, previo assolvimento di quanto stabilito con atto aggiuntivo dd. 13 novembre 2012, in rep. n (obbligo informativo e VMD Val.Graf), con un acconto, nella misura del 50% della spesa annua presunta, in base al numero di posti convenzionati e in seguito dell adozione del presente provvedimento, e con un saldo entro 60 giorni dal ricevimento del rendiconto annuale di cui all art. 4, comma 4 della convenzione, contabilizzato sulle effettive presenze e prestazioni fornite; rilevato che gli oneri conseguenti dall applicazione della L.R. n. 10 dd , per l abbattimento della retta, sono considerati in separati provvedimenti, anche alla luce delle eventuali variazioni tariffarie approvate dalla Giunta Regionale; ritenuto che la convenzione dovrà intendersi risolta, limitatamente all accordo relativo al rimborso dell assistenza infermieristica, con preavviso di almeno tre mesi, qualora, nel corso di vigenza, la gestione dell assistenza sanitaria sarà fornita direttamente dall ASS 1; preso atto inoltre che la convenzione potrà essere modificata o risolta, anche prima della scadenza, a fronte di intervenute disposizioni regionali di regolamentazione della materia; valutato di procedere alla proroga della durata complessiva di 3 anni ( ) della convenzione in essere mediante la stipula di un ulteriore atto aggiuntivo e per un costo complessivo di ,23; rilevato che il provvedimento è presentato dalla Struttura Operativa Distretto 4, che ne attesta la regolarità tecnica, amministrativa e la legittimità e i cui uffici ne hanno curato l istruzione e la redazione; inteso il parere favorevole del Direttore Sanitario e del Direttore Amministrativo; Il Direttore Generale Delibera per quanto esposto in narrativa: 1. di prorogare per ulteriori 3 anni, la convenzione di cui ai provvedimenti n. 112/2011, 141/2011, 236/2011, 204/2012, 356/2012 e n. 269/2013 tra l ASS n. 1 Triestina e il Comune di Trieste, Ente gestore del Servizio Semiresidenziale denominato Centro Diurno

5 collocato all interno della Struttura Residenziale Centro per l Anziano, di via De Marchesetti n. 8/1, Trieste; 2. di stabilire che la proroga avrà validità dal 1 aprile 2014 e fino al 31 marzo 2017, fatte salve le prestazioni rese nelle more dell adozione del presente provvedimento; 3. di approvare la spesa conseguente agli oneri relativi all assistenza infermieristica, ammontante a complessivi presunti ,23 ( 3.757,41 per ogni anno, rapportato a 3 ore settimanali di assistenza infermieristica) per tutta la durata della proroga; 4. di prevedere che il rimborso degli oneri sanitari e della quota per l abbattimento delle rette di accoglienza è vincolato al soddisfacimento del debito informativo minimo richiesto dalla Regione FVG (art. 19 del DPReg. N. 0333/Pres. Del 2008) e alla valutazione del bisogno degli utenti accolti secondo le modalità e le tempistiche previste dalla DGR n. 2147/07 e ss. mm. e ii. (sistema di VMD Val.Graf.-FVG) ; 5. di procedere al rimborso degli oneri sanitari, solo dopo opportuna verifica da parte dell ASS 1 dell assolvimento della struttura di quanto disposto dal precedente punto n. 4 (obbligo informativo e VMD Val.Graf) e nel modo seguente: con un acconto, nella misura del 50% della spesa annua presunta, in base al numero di posti convenzionati e a seguito dell adozione del presente provvedimento, e con un saldo entro 60 giorni dal ricevimento del rendiconto annuale di cui all art. 4, comma 4 della convenzione, contabilizzato sulle effettive presenze e prestazioni fornite; 6. di prendere atto che sono o verranno considerati in separati provvedimenti, gli oneri derivanti dall applicazione della L.R. n. 10/97, concernente l abbattimento delle rette in favore degli ospiti anziani non autosufficienti presenti presso il servizio semiresidenziale, anche alla luce delle eventuali variazioni tariffarie approvate dalla Giunta Regionale; 7. di stabilire che la convenzione dovrà intendersi risolta, con preavviso di almeno tre mesi qualora, nel corso di vigenza, la gestione dell assistenza sanitaria sarà fornita direttamente dall Azienda n. 1 Triestina, e, in questo caso, limitatamente all accordo relativo al rimborso dell assistenza infermieristica; 8. di stabilire inoltre che la convenzione potrà essere modificata o risolta, anche prima della scadenza, a fronte di intervenute disposizioni regionali di regolamentazione della materia; 9. di prendere atto, infine, che la presente convenzione è soggetta a registrazione in caso d uso, ai sensi dell art. 5, comma 2, del DPR 131/86 e ss.mm.ii. Gli oneri derivanti dall applicazione della L.R. n. 10/97 saranno di volta in volta 5

6 allocati al conto n (Assistenza riabilitativa residenziale per anziani non autosufficienti e disabili) con contestuale registrazione del contributo per l abbattimento della retta, erogato dalla Regione, al conto n (Contributi per anziani non autosufficienti) del bilancio aziendale degli anni 2014/2017. L onere conseguente direttamente dal presente provvedimento, di rimborso delle spese di assistenza infermieristica, ammontante a complessivi, presunti e massimi ,23, va imputato a carico del conto , per 2.818,06 a carico del bilancio aziendale per l Esercizio in corso, per 3.757,41 per gli Esercizi 2015 e 2016 e per 939,35 a carico dell Esercizio Il presente provvedimento diviene esecutivo, ai sensi dell art. 4 della L.R. 21/92 come sostituito dall art. 50 della L.R. 49/96, alla data di pubblicazione all Albo aziendale. ************** Il Direttore Sanitario dott.ssa Adele MAGGIORE (Firmato elettronicamente) Il Direttore Amministrativo dott. Franco SINIGOJ (Firmato elettronicamente) Il Direttore Generale dott. Nicola DELLI QUADRI (Firmato elettronicamente)

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE SERVIZIO SANITARIO REGIONALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 1 TRIESTINA TRIESTE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n. 398 del 25/09/2014 OGGETTO Proroga delle Convenzioni per le strutture residenziali

Dettagli

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO AZIENDA PER L ASSISTENZA SANITARIA N. 1 TRIESTINA TRIESTE REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Decreto n 440 del 28/10/2015 OGGETTO Contributi economici aziendali in favore delle Associazioni di Volontariato

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE SERVIZIO SANITARIO REGIONALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 1 TRIESTINA TRIESTE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n. 143 del 18/04/2014 OGGETTO Presa d'atto dell'avvenuto affidamento alla Willis

Dettagli

CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO ALLA FREQUENZA DEL CENTRO DIURNO PER PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI DELL A.S.P. GIOVANNI CHIABA. Tra

CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO ALLA FREQUENZA DEL CENTRO DIURNO PER PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI DELL A.S.P. GIOVANNI CHIABA. Tra CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO ALLA FREQUENZA DEL CENTRO DIURNO PER PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI DELL A.S.P. GIOVANNI CHIABA Tra la ASP Giovanni Chiabà Ente Gestore del Servizio semiresidenziale "Centro diurno

Dettagli

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO. Dott. Nicola Delli Quadri

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO. Dott. Nicola Delli Quadri AZIENDA PER L ASSISTENZA SANITARIA N. 1 TRIESTINA TRIESTE REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Decreto n 10 del 16/01/2015 OGGETTO Presa d'atto dell'accordo per l'anno 2014 tra l'allora Azienda per i

Dettagli

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO AZIENDA PER L ASSISTENZA SANITARIA N. 1 TRIESTINA TRIESTE REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Decreto n 238 del 04/06/2015 OGGETTO Avvisi alle Associazioni di Volontariato. Convenzioni volte a garantire

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE SERVIZIO SANITARIO REGIONALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 1 TRIESTINA TRIESTE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n. 257 del 18/07/2013 OGGETTO Avviso alle Associazioni senza fini di lucro. Convenzione

Dettagli

DECRETO DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO

DECRETO DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO n. di Prot. Direzione Generale 48 REG.DEC. OGGETTO: Ricostituzione dell'organismo indipendente di valutazione della prestazione dell'azienda ospedaliero-universitaria Ospedali Riuniti di Trieste. SERVIZIO

Dettagli

viste le Istruzioni per l applicazione della L.R. n. 11/2001, approvate da ultimo con la DGR n. 34 4091 del 2 Luglio 2012;

viste le Istruzioni per l applicazione della L.R. n. 11/2001, approvate da ultimo con la DGR n. 34 4091 del 2 Luglio 2012; REGIONE PIEMONTE BU4S2 29/01/2015 Codice DB1117 D.D. 27 novembre 2014, n. 1036 L.R. n. 11 del 25/5/2001. CO.SM.AN. - Autorizzazione ad ARPEA ad erogare al CO.SM.AN. un contributo di euro 745.000,00 quale

Dettagli

Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale

Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale Azienda per l Assistenza Sanitaria n. 5 Friuli Occidentale DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE N. 5 DEL 02/01/2015 OGGETTO Nomina Coordinatore Sociosanitario Dott. Paolo Bordon nominato con D.G.R. 2544 del

Dettagli

U.O. PATRIMONIO GARE E CONTRATTI

U.O. PATRIMONIO GARE E CONTRATTI U.O. PATRIMONIO GARE E CONTRATTI Determinazione nr. 1061 Trieste 07/04/2014 Proposta nr. 762 Del 03/04/2014 Oggetto: Regolamento Regionale n.116/pres. dd. 28/05/2010 - Fondo Sociale Europeo Obiettivo 2

Dettagli

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO AZIENDA PER L ASSISTENZA SANITARIA N. 1 TRIESTINA TRIESTE REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Decreto n 624 del 30/12/2015 OGGETTO Accordo con Nord Est Group s.r.l. per l'erogazione di prestazioni di

Dettagli

UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 7 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 7 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Delibera n. 199 del 19/02/2015 REGIONE DEL VENETO UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 7 PIEVE DI SOLIGO DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE L`anno duemilaquindici, il giorno diciannove del mese di Febbraio

Dettagli

Visto l art. 13, della L.R. 8.04.1997, n. 10 ai sensi del quale le Aziende per i servizi sanitari della Regione sono autorizzate a concedere

Visto l art. 13, della L.R. 8.04.1997, n. 10 ai sensi del quale le Aziende per i servizi sanitari della Regione sono autorizzate a concedere Visto l art. 13, della L.R. 8.04.1997, n. 10 ai sensi del quale le Aziende per i servizi sanitari della Regione sono autorizzate a concedere contributi a favore degli ospiti non autosufficienti accolti

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Politiche Sociali DIRETTORE GROSSI dott.ssa EUGENIA Numero di registro Data dell'atto 676 06/05/2015 Oggetto : Approvazione della seconda tranche di spesa,

Dettagli

V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E

V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E N. 22 Reg. Delib. copia V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E OGGETTO: Convenzione tra l A.S.P. Umberto I e l A.A.S. n. 2 Bassa Friulana Isontina per l erogazione dell assistenza sanitaria professionale

Dettagli

COMUNE DI DECIMOMANNU

COMUNE DI DECIMOMANNU COMUNE DI DECIMOMANNU SETTORE : Settore I Responsabile: Porceddu Sabrina DETERMINAZIONE N. 182 in data 06/03/2015 OGGETTO: LEGGE 162/98 - LIQUIDAZIONE RIMBORSI SPESE MESE DI GENNAIO 2015 IN FAVORE DI N.

Dettagli

AREA POLITICHE ATTIVE E MERCATO DEL LAVORO DIREZIONE

AREA POLITICHE ATTIVE E MERCATO DEL LAVORO DIREZIONE AREA POLITICHE ATTIVE E MERCATO DEL LAVORO DIREZIONE Determinazione nr. 1239 Trieste 23/04/2012 Proposta nr. 398 Del 19/04/2012 Oggetto: Incentivi per l'assunzione di soggetti disabili ai sensi dell'art.

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD/2013-527 DEL 30/04/2013. Comune di Parma

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD/2013-527 DEL 30/04/2013. Comune di Parma DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD/2013-527 DEL 30/04/2013 Comune di Parma Centro di Responsabilità: Centro di Costo: 65000 - SETTORE WELFARE E FAMIGLIA F1300 INTERVENTI A FAVORE DI ANZIANI E STRUTTURE RESIDENZIALI

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA Provincia di Bologna DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 35 del 26/03/2012 OGGETTO: ACCREDITAMENTO SERVIZI SOCIO-SANITARI. APPROVAZIONE LINEE DI INDIRIZZO PER IL RINNOVO DEI CONTRATTI DI SERVIZIO

Dettagli

GIUNTA ESECUTIVA. Ente rappresentato Nome e Cognome Carica Quote Presenti Assenti AUSL 4 Massimo Braganti Direttore 33,33 X. delegato.

GIUNTA ESECUTIVA. Ente rappresentato Nome e Cognome Carica Quote Presenti Assenti AUSL 4 Massimo Braganti Direttore 33,33 X. delegato. GIUNTA ESECUTIVA Deliberazione n. 07 del 21.02.2014 Oggetto: Definizione del sistema dei titoli di acquisto per l inserimento semiresidenziale degli anziani aventi diritto nelle strutture accreditate.

Dettagli

DGR 2889 DD. 26.9.2003

DGR 2889 DD. 26.9.2003 DGR 2889 DD. 26.9.2003 VISTO il documento di indirizzo programmatico per l anno 2003 predisposto, ai sensi dell art. 6 della L.R. 27 marzo 1996, n. 18 e successive modificazioni ed integrazioni, dalla

Dettagli

Deliberazione n. 144 del 26 febbraio 2015

Deliberazione n. 144 del 26 febbraio 2015 Deliberazione n. 144 del 26 febbraio 2015 Direttore Generale Dr. Roberto Bollina Coadiuvato da: Giancarlo Bortolotti Direttore Amministrativo Carlo Alberto Tersalvi Direttore Sanitario Giuseppe Giorgio

Dettagli

IL DIRIGENTE DI AREA. l'amministrazione comunale, con Deliberazione Consiliare n. 53 del 21 maggio 1999, ha

IL DIRIGENTE DI AREA. l'amministrazione comunale, con Deliberazione Consiliare n. 53 del 21 maggio 1999, ha Pag. 1 / 10 comune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.comune.trieste.it partita iva 00210240321 AREA CITTA' E TERRITORIO REG. DET. DIR. N. 5563 / 2012 Prot. corr. Prot. corr. N 2012/5/1

Dettagli

Det n. 2144 /2010 Class. 497 COMUNE DI CESENA. DETERMINAZIONE n. 2144/2010 SETTORE SERVIZI SOCIALI SERVIZIO CASA, IGIENE E SANITA

Det n. 2144 /2010 Class. 497 COMUNE DI CESENA. DETERMINAZIONE n. 2144/2010 SETTORE SERVIZI SOCIALI SERVIZIO CASA, IGIENE E SANITA COMUNE DI CESENA DETERMINAZIONE n. 2144/2010 SETTORE SERVIZI SOCIALI SERVIZIO CASA, IGIENE E SANITA Proponente: GAGGI MATTEO OGGETTO: ACCREDITAMENTO TRANSITORIO PER CENTRO SOCIO RIABILITATIVO RESIDENZIALE

Dettagli

Responsabile del procedimento Tel: 040 675 E mail: Posta Elettronica Certificata

Responsabile del procedimento Tel: 040 675 E mail: Posta Elettronica Certificata Pag. 1 / 4 comune di trieste piazza Unità d'italia 4 34121 Trieste www.comune.trieste.it partita iva 00210240321 AREA SERVIZI E POLITICHE SOCIALI SERVIZIO SOCIALE COMUNALE REG. DET. DIR. N. 2076 / 2015

Dettagli

AUSLRE di 2 Atto 2015/GUA/0106 del 17/12/2015: Inserimento Albo 18/12/2015 Pagina 1 ATTO DEL DISTRETTO GUASTALLA

AUSLRE di 2 Atto 2015/GUA/0106 del 17/12/2015: Inserimento Albo 18/12/2015 Pagina 1 ATTO DEL DISTRETTO GUASTALLA AUSLRE di 2 Atto 2015/GUA/0106 del 17/12/2015: Inserimento Albo 18/12/2015 Pagina 1 ATTO DEL DISTRETTO GUASTALLA 2015/GUA/0106 DEL 17/12/2015 OGGETTO: Proroga dei contratti di servizio relativi a servizi

Dettagli

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 7 - Venerdì 14 febbraio 2014

Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 7 - Venerdì 14 febbraio 2014 11 D.g.r. 7 febbraio 2014 - n. X/1339 Incentivi per la riqualificazione degli ostelli della gioventù di proprietà di enti pubblici attraverso l adeguamento al regolamento regionale n. 2/2011 recante Definizione

Dettagli

L.R. 5/2012, artt. 18 e 33 B.U.R. 8/10/2014, n. 41. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 24 settembre 2014, n. 0183/Pres.

L.R. 5/2012, artt. 18 e 33 B.U.R. 8/10/2014, n. 41. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 24 settembre 2014, n. 0183/Pres. L.R. 5/2012, artt. 18 e 33 B.U.R. 8/10/2014, n. 41 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 24 settembre 2014, n. 0183/Pres. Regolamento concernente criteri e modalità per la concessione di contributi per

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE REGOLAMENTO PER LA TUTELA LEGALE DEL PERSONALE DELL'ARPA FRIULI VENEZIA GIULIA. ADOZIONE.

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE REGOLAMENTO PER LA TUTELA LEGALE DEL PERSONALE DELL'ARPA FRIULI VENEZIA GIULIA. ADOZIONE. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 47 SEDUTA DELIBERATIVA DEL 22/02/2012 OGGETTO REGOLAMENTO PER LA TUTELA LEGALE DEL PERSONALE DELL'ARPA FRIULI VENEZIA GIULIA. ADOZIONE. IL DIRETTORE GENERALE (dott.

Dettagli

VERBALE DI DETERMINAZIONE

VERBALE DI DETERMINAZIONE Comune di Marnate Provincia di Varese VERBALE DI DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO SOCIO ASSISTENZIALE N. 122/ASS GC74/2013 del 19 DICEMBRE 2013 OGGETTO: IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO RICHIAMATA la delibera della

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE D E L I B E R A

LA GIUNTA REGIONALE D E L I B E R A DELIBERA DELLA GIUNTA REGIONALE N. 228 DEL 16/02/05 OGGETTO: L.R. 1/92 - AGGIORNAMENTO URGENTE E TRANSITORIO DELLE RETTE DI RICOVERO, PER L'ASSISTENZA RIABILITATIVA DI SOGGETTI TOSSICODIPENDENTI PRESSO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCOGLIMENTO DI ANZIANI E INABILI IN STRUTTURE RESIDENZIALI.

REGOLAMENTO PER L ACCOGLIMENTO DI ANZIANI E INABILI IN STRUTTURE RESIDENZIALI. REGOLAMENTO PER L ACCOGLIMENTO DI ANZIANI E INABILI IN STRUTTURE RESIDENZIALI. 1. OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento disciplina l inserimento di anziani non autosufficienti in strutture protette

Dettagli

CONVENZIONE. per la disciplina delle operazioni di delegazione di pagamento di cui al D.P.R. 180/1950 Il giorno del mese di dell anno 2015 in Firenze

CONVENZIONE. per la disciplina delle operazioni di delegazione di pagamento di cui al D.P.R. 180/1950 Il giorno del mese di dell anno 2015 in Firenze CONVENZIONE per la disciplina delle operazioni di delegazione di pagamento di cui al D.P.R. 180/1950 Il giorno del mese di dell anno 2015 in Firenze TRA - L Azienda Regionale per il Diritto allo Studio

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 74 SEDUTA DELIBERATIVA DEL 27/03/2012 OGGETTO MIGRAZIONE DALLA CONVENZIONE CONSIP "TELEFONIA FISSA E CONNETTIVITA' IP 3" ALLA CONVENZIONE CONSIP "TELEFONIA FISSA

Dettagli

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 71 approvata il 2 aprile 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT PROGRAMMAZIONE E PIANIFICAZ. SOCIO-ASSISTENZIALE

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT PROGRAMMAZIONE E PIANIFICAZ. SOCIO-ASSISTENZIALE REGIONE LAZIO Dipartimento: Direzione Regionale: Area: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLITICHE SOCIALI, AUTONOMIE, SICUREZZA E SPORT PROGRAMMAZIONE E PIANIFICAZ. SOCIO-ASSISTENZIALE DETERMINAZIONE

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD/2012-1703 DEL 28/12/2012. Comune di Parma F1300 INTERVENTI A FAVORE DI ANZIANI E STRUTTURE RESIDENZIALI

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD/2012-1703 DEL 28/12/2012. Comune di Parma F1300 INTERVENTI A FAVORE DI ANZIANI E STRUTTURE RESIDENZIALI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N DD/2012-1703 DEL 28/12/2012 Comune di Parma Centro di Responsabilità: Centro di Costo: 65000 - SETTORE WELFARE E FAMIGLIA F1300 INTERVENTI A FAVORE DI ANZIANI E STRUTTURE

Dettagli

COMUNE DI DECIMOMANNU

COMUNE DI DECIMOMANNU COMUNE DI DECIMOMANNU SETTORE : Settore I Responsabile: Garau Donatella DETERMINAZIONE N. 273 in data 26/03/2015 OGGETTO: L.R. 12/85 - CONTRIBUTI PER IL TRASPORTO DI PORTATORI DI HANDICAP DALLA LORO ABITAZIONE

Dettagli

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO A Z I E N D A P E R L A S S I S T E N Z A S A N I T A R I A N. 1 T R I E S T I N A REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA TRIESTE Decreto n 28 del 29/01/2015 OGGETTO Adempimenti connessi alla Legge 6 novembre

Dettagli

Riferimenti normativi

Riferimenti normativi DIRIGENTE d.ssa Maria Lucia Pilutti DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE N. 875 DEL 28.08.2014 OGGETTO: DPREG. 073/Pres. DEL 22/04/2014 : CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI VEICOLI ECOLOGICI FINALIZZATO

Dettagli

UNITA OPERATIVA SERVIZI SOCIALI COMUNALI,SPORTELLO SOCIALE AL CITTADINO, SEGRETERIA AMMINISTRATIVA DI SETTORE DETERMINAZIONE

UNITA OPERATIVA SERVIZI SOCIALI COMUNALI,SPORTELLO SOCIALE AL CITTADINO, SEGRETERIA AMMINISTRATIVA DI SETTORE DETERMINAZIONE UNITA OPERATIVA SERVIZI SOCIALI COMUNALI,SPORTELLO SOCIALE AL CITTADINO, SEGRETERIA AMMINISTRATIVA DI SETTORE DETERMINAZIONE Oggetto: Determinazione della quota mensile a carico ospiti di Case di Riposo

Dettagli

DECRETO n. 213 del 03/04/2014

DECRETO n. 213 del 03/04/2014 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

beneficiario per cui si ritiene che la somma posta in liquidazione con il presente provvedimento costituisce credito certo, esigibile e liquidabile

beneficiario per cui si ritiene che la somma posta in liquidazione con il presente provvedimento costituisce credito certo, esigibile e liquidabile 8605 beneficiario per cui si ritiene che la somma posta in liquidazione con il presente provvedimento costituisce credito certo, esigibile e liquidabile DETERMINA 1. di approvare, ai sensi dell art. 8

Dettagli

Oggetto: LEGGE N. 68/1999. APPROVAZIONE PROROGA AL CALENDARIO DEGLI INSERIMENTI DELLA CONVENZIONE N. 1632 DI REP. DEL 27/10/2011. REFRION SRL.

Oggetto: LEGGE N. 68/1999. APPROVAZIONE PROROGA AL CALENDARIO DEGLI INSERIMENTI DELLA CONVENZIONE N. 1632 DI REP. DEL 27/10/2011. REFRION SRL. Oggetto: LEGGE N. 68/1999. APPROVAZIONE PROROGA AL CALENDARIO DEGLI INSERIMENTI DELLA CONVENZIONE N. 1632 DI REP. DEL 27/10/2011. REFRION SRL. VISTA la legge 12 marzo 1999, n. 68, ed in particolare l'art.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI SUSSIDI FINANZIARI NEL PAGAMENTO DI RETTE DI RICOVERO IN SERVIZI RESIDENZIALI PER ANZIANI E DISABILI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI SUSSIDI FINANZIARI NEL PAGAMENTO DI RETTE DI RICOVERO IN SERVIZI RESIDENZIALI PER ANZIANI E DISABILI COMUNE DI LONGONE AL SEGRINO Provincia di Como REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI SUSSIDI FINANZIARI NEL PAGAMENTO DI RETTE DI RICOVERO IN SERVIZI RESIDENZIALI PER ANZIANI E DISABILI PREMESSE L

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL COSTO DEI SERVIZI RIVOLTI ALLA POPOLAZIONE ANZIANA DEI COMUNI DI BRISIGHELLA, CASOLA VALSENIO E RIOLO TERME

REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL COSTO DEI SERVIZI RIVOLTI ALLA POPOLAZIONE ANZIANA DEI COMUNI DI BRISIGHELLA, CASOLA VALSENIO E RIOLO TERME COMUNE DI RIOLO TERME Provincia di Ravenna REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL COSTO DEI SERVIZI RIVOLTI ALLA POPOLAZIONE ANZIANA DEI COMUNI DI BRISIGHELLA, CASOLA VALSENIO E RIOLO TERME Approvato con

Dettagli

FRIULI VENEZIA GIULIA

FRIULI VENEZIA GIULIA FRUL VENEZA GULA NDCE CRONOLOGCO DELLA NORMATA REGONALE AVVSO A LETTOR Gli indici cronologici sono stati realizzati per facilitare la ricerca di una specifica norma di legge. Per consultarne il testo è

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Progetti di stage scuola-lavoro per studenti disabili Anno 2015 IL DIRIGENTE

AVVISO PUBBLICO Progetti di stage scuola-lavoro per studenti disabili Anno 2015 IL DIRIGENTE All.A AVVISO PUBBLICO Progetti di stage scuola-lavoro per studenti disabili Anno 2015 FINANZIABILI DAL FONDO REGIONALE PER L OCCUPAZIONE DEI DISABILI ART. 14, L. 68/99 IL DIRIGENTE VISTA la legge 12 marzo

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio 9458 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 20 febbraio 2015, n. 229 PO FESR 2007 2013. Asse I Linea di Intervento: 6.1 Azione 6.1.1 Avviso D.D. n. 590 del 26.11.2008, pubblicato sul BURP n. 191 del 10.12.2008.

Dettagli

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO LA RESPONSABILE DI P.O.

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO LA RESPONSABILE DI P.O. AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO Determinazione nr. 202 Trieste 29/01/2015 Proposta nr. 50 Del 28/01/2015 Oggetto: Regolamento di cui agli artt. 29, 30, 31, 32, 33 e 48 L. R.

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO PROVINCIALE DI CUI ALL ART. 42 DEL D.LGS. 267/2000

PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO PROVINCIALE DI CUI ALL ART. 42 DEL D.LGS. 267/2000 PROVINCIA DI UDINE DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO PROVINCIALE DI CUI ALL ART. 42 DEL D.LGS. 267/2000 SEDUTA DEL GIORNO 21/12/2007 Commissario: Segretario Generale: SPAGNUL dott.

Dettagli

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale LA GIUNTA REGIONALE

ATTO. REGIONE LIGURIA - Giunta Regionale LA GIUNTA REGIONALE O GG E TTO : Rimodulazione del Fondo di solidarietà per la gravi disabilità rinominato "CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA' PER LA RESIDENZIALITA' E SEMIRESIDENZIALITA (DISABILI, PAZIENTI PSICHIATRICI E PERSONE

Dettagli

VISTO l articolo 38 della legge regionale 18/2005;

VISTO l articolo 38 della legge regionale 18/2005; Oggetto: LEGGE 12.03.1999 N. 68 - APPROVAZIONE CONVENZIONE PROGRAMMATICA PER L ASSUNZIONE DI 1 UNITÀ DI PERSONALE APPARTENENTE ALLE LISTE EX ART. 8 L. 68/1999. ASSICURAZIONI GENERALI SPA. VISTA la legge

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

COMUNE DI SUSEGANA Provincia di Treviso

COMUNE DI SUSEGANA Provincia di Treviso ORIGINALE COMUNE DI SUSEGANA Provincia di Treviso Area II Servizio PUBBLICA ISTRUZIONE DETERMINAZIONE N. 875 del 04/12/2013 Oggetto : AVVISO ASSEGNAZIONE CONTRIBUTI ECONOMICI PER ABBATTIMENTO RETTE AGLI

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Lazio

Bollettino Ufficiale della Regione Lazio Repubblica Italiana Bollettino Ufficiale della Regione Lazio Disponibile in formato elettronico sul sito: www.regione.lazio.it Legge Regionale n.12 del 13 agosto 2011 Data 22/10/2013 Numero 87 Supplemento

Dettagli

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena)

Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Unione di Comuni Terre di Castelli (Provincia di Modena) Determinazione nr. 288 Del 28/04/2015 Welfare Locale OGGETTO: Proroga accreditamento transitorio servizi socio sanitari siti nel Comune di Montese

Dettagli

di individuare l Az. ULSS 18 quale destinataria del contributo regionale per tutti i Comuni sottoscrittori.

di individuare l Az. ULSS 18 quale destinataria del contributo regionale per tutti i Comuni sottoscrittori. ACCORDO DI PROGRAMMA TRA I COMUNI DELL ULSS N 18 PER LA GESTIONE ASSOCIATA DEGLI INTERVENTI ECONOMICI LEGATI ALLA TUTELA DEI MINORI (rette per inserimento in struttura di minori e contributi per le famiglie

Dettagli

REGIONE PIEMONTE CONSORZIO INTERCOMUNALE SOCIO ASSISTENZIALE VALLE DI SUSA

REGIONE PIEMONTE CONSORZIO INTERCOMUNALE SOCIO ASSISTENZIALE VALLE DI SUSA REGIONE PIEMONTE CONSORZIO INTERCOMUNALE SOCIO ASSISTENZIALE VALLE DI SUSA ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL CON.I.S.A. VALLE DI SUSA N. 2/2015 OGGETTO: DETERMINAZIONE

Dettagli

DELIBERA DEL COMMISSARIO PER LA GESTIONE PROVVISORIA N.486 DEL 23/7/2015

DELIBERA DEL COMMISSARIO PER LA GESTIONE PROVVISORIA N.486 DEL 23/7/2015 azienda regionale pro s edilitzia abitativa DELIBERA DEL COMMISSARIO PER LA GESTIONE PROVVISORIA N.486 DEL 23/7/2015 Oggetto: DELIBERAZIONE G.R. N 21/9 DEL 06/05/2015 INTERVENTO DI ACQUISTO E RECUPERO

Dettagli

Azienda pubblica di servizi alla persona Daniele Moro

Azienda pubblica di servizi alla persona Daniele Moro N. 8 / 2011 del Reg. Delib. Azienda pubblica di servizi alla persona Daniele Moro MORSANO AL TAGLIAMENTO PROVINCIA DI PORDENONE Verbale di deliberazione del Consiglio di Amministrazione OGGETTO: Autorizzazione

Dettagli

TESTO COORDINATO. Art. 1 (Oggetto)

TESTO COORDINATO. Art. 1 (Oggetto) Il testo pubblicato non ha valore ufficiale. È stato ricavato integrando il vecchio testo del regolamento con le modifiche introdotte dalla DGR n.2621 del 29 dicembre 2015 che deve ancora essere pubblicata

Dettagli

L.R. 11/2006, art. 8 bis, c. 3 B.U.R. 1/7/2009, n. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 4 giugno 2009, n. 0149/Pres.

L.R. 11/2006, art. 8 bis, c. 3 B.U.R. 1/7/2009, n. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 4 giugno 2009, n. 0149/Pres. L.R. 11/2006, art. 8 bis, c. 3 B.U.R. 1/7/2009, n. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 4 giugno 2009, n. 0149/Pres. Regolamento per la concessione degli assegni una tantum correlati alle nascite e

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550 DETERMINAZIONE

Dettagli

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2014 02442/019 Area Servizi Sociali GP 5 CITTÀ DI TORINO

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2014 02442/019 Area Servizi Sociali GP 5 CITTÀ DI TORINO Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2014 02442/019 Area Servizi Sociali GP 5 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 27 maggio 2014 Convocata la Giunta presieduta

Dettagli

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO Determinazione nr. 2470 Trieste 26/09/2013 Proposta nr. 1810 Del 25/09/2013 Oggetto: Avvio tirocinio formativo e di orientamento (art. 18 L.196/97

Dettagli

U.O. CENTRO PER L'IMPIEGO

U.O. CENTRO PER L'IMPIEGO U.O. CENTRO PER L'IMPIEGO Determinazione nr. 409 Trieste 20/02/2015 Proposta nr. 279 Del 18/02/2015 Oggetto: Rettifica della determinazione n. 1117 dd. 10.4.2014, ad oggetto "Approvazione indirizzi per

Dettagli

Delibera del Direttore Generale n. 318 del 01/04/2015

Delibera del Direttore Generale n. 318 del 01/04/2015 Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550 Delibera del

Dettagli

IL COORDINATORE UNICO S.C. LIBERA PROFESSIONE E MARKETING

IL COORDINATORE UNICO S.C. LIBERA PROFESSIONE E MARKETING ATTI del DIRETTORE GENERALE dell anno 2016 Deliberazione n. 0000283 del 09/03/2016 - Atti U.O. SC Libera Professione e Marketing Oggetto: STIPULA CONVENZIONE CON L A.S.S.T. OVEST MILANESE, PER PRESTAZIONI

Dettagli

Comune di Capoterra Provincia di Cagliari Servizio Sociale

Comune di Capoterra Provincia di Cagliari Servizio Sociale Comune di Capoterra Provincia di Cagliari Servizio Sociale REGOLAMENTO PER IL PAGAMENTO DELL INTEGRAZIONE RETTE DI RICOVERO IN STRUTTURE RESIDENZIALI A CARATTERE SOCIO-SANITARIO (RSA E CASA PROTETTA) INDICE

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Politiche Sociali DIRETTORE GROSSI dott.ssa EUGENIA Numero di registro Data dell'atto 114 05/02/2015 Oggetto : Approvazione della prima tranche di spesa,

Dettagli

private autorizzate e accreditate del Dipartimento di Salute Mentale dell Azienda U.S.L. Valle d Aosta, secondo la normativa vigente, come segue:

private autorizzate e accreditate del Dipartimento di Salute Mentale dell Azienda U.S.L. Valle d Aosta, secondo la normativa vigente, come segue: LA GIUNTA REGIONALE - visto l articolo 3-septies del decreto legislativo n. 502 del 30 dicembre 1992, così come modificato ed integrato dal decreto legislativo n. 229 del 19 giugno 1999, che prevede le

Dettagli

Riferimenti normativi

Riferimenti normativi CRITERI E MODALITÀ PER IL RIMBORSO DELLE SPESE DIRETTAMENTE SOSTENUTE DALLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI REGOLAMENTATI DA CONVENZIONE I Progetti possono essere integrativi

Dettagli

LA GIUNTA PROVINCIALE

LA GIUNTA PROVINCIALE LA GIUNTA PROVINCIALE Premesso che: con Legge n. 64 del 06/03/2001 è stato istituito il Servizio Civile Volontario Nazionale, le cui finalità contemplano: il concorso al dovere di difendere la Patria con

Dettagli

COMUNE DI GALATINA PROVINCIA DI LECCE

COMUNE DI GALATINA PROVINCIA DI LECCE COMUNE DI GALATINA PROVINCIA DI LECCE Rep. N. Oggetto: Convenzione con ASP Istituto Immacolata di Galatina per l utilizzo di personale del Servizio Sociale Professionale e del Segretariato Sociale Professionale

Dettagli

ARSAGO SEPRIO - BESNATE - CARDANO AL CAMPO CASORATE SEMPIONE - FERNO GOLASECCA LONATE POZZOLO - SOMMA LOMBARDO - VIZZOLA TICINO

ARSAGO SEPRIO - BESNATE - CARDANO AL CAMPO CASORATE SEMPIONE - FERNO GOLASECCA LONATE POZZOLO - SOMMA LOMBARDO - VIZZOLA TICINO INTERVENTI PREVISTI DALLA DGR 740 DEL 27/09/2013 APPROVAZIONE DEL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE IN MATERIA DI GRAVI E GRAVISSIME DISABILITA DI CUI AL FONDO NAZIONALE PER LE NON AUTOSUFFICIENZE ANNO 2013

Dettagli

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico di diritto pubblico (D.I. 31/07/1990, 18/01/2005, 11/12/2009)

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico di diritto pubblico (D.I. 31/07/1990, 18/01/2005, 11/12/2009) 33081 - Aviano (PN) - Italy Via Franco Gallini 2 C.F. - P.IVA 00623340932 Tel. 0434/659111 Fax 0434/652182 E-mail: croaviano@cro.it CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO Istituto di ricovero e cura a carattere

Dettagli

Deliberazione della Giunta. n. 474 del 28/02/2006

Deliberazione della Giunta. n. 474 del 28/02/2006 8^ legislatura Deliberazione della Giunta n. 474 del 28/02/2006 Presidente V. Presidente Assessori Segretario Giancarlo Luca Renato Giancarlo Marialuisa Oscar Antonio Elena Fabio Massimo Renzo Flavio Stefano

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Politiche Sociali DIRETTORE GROSSI dott.ssa EUGENIA Numero di registro Data dell'atto 976 03/07/2015 Oggetto : Approvazione della seconda tranche per l'affidamento

Dettagli

********** IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. - VISTA la L. n. 184 del 04/05/83 Disciplina dell adozione e dell affidamento dei minori ;

********** IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. - VISTA la L. n. 184 del 04/05/83 Disciplina dell adozione e dell affidamento dei minori ; Consiglio di Amministrazione Deliberazione n. del OGGETTO: RECEPIMENTO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 79 11035 DEL 17/11/03 Approvazione linee d indirizzo per lo sviluppo di una rete di servizi

Dettagli

Oggetto: Assunzione a tempo determinato di n.1 CPS Infermiere categoria D per sostituzione.

Oggetto: Assunzione a tempo determinato di n.1 CPS Infermiere categoria D per sostituzione. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Numero data Oggetto: Assunzione a tempo determinato di n.1 CPS Infermiere categoria D per sostituzione. Esercizio 2015 Conto -----------------------------------------

Dettagli

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. CENTRO PER L'IMPIEGO

AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. CENTRO PER L'IMPIEGO AREA SERVIZI AL CITTADINO U.O. CENTRO PER L'IMPIEGO Determinazione nr. 3137 Trieste 20/10/2014 Proposta nr. 2162 Del 16/10/2014 Oggetto: Revoca del contributo concesso e impegnato con determinazione dirigenziale

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Provinciale seduta n. 10. Deliberazione di Giunta N. 22

Verbale di deliberazione della Giunta Provinciale seduta n. 10. Deliberazione di Giunta N. 22 Verbale di deliberazione della Giunta Provinciale seduta n. 10 Deliberazione di Giunta N. 22 OGGETTO: L.R. 41/1996 art. 21. Programma triennale finalizzato alla sperimentazione di modelli organizzativi

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 1 TRIESTINA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE CASSE ECONOMALI

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 1 TRIESTINA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE CASSE ECONOMALI AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 1 TRIESTINA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE CASSE ECONOMALI (D.P.G.R. Regione FVG n. 232/1998 LR 49/1996, art. 39, comma 3. Regolamento regionale sui contratti delle

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO Reg. pubbl. N. ORIGINALE lì CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO DETERMINAZIONE N. 594 DEL 09-09-2013 - SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - OGGETTO: Inserimento minore L.K. presso il Centro diurno

Dettagli

CITTÀ DI MODUGNO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO REG. GEN. N. 355 / 2015. Copia

CITTÀ DI MODUGNO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO REG. GEN. N. 355 / 2015. Copia CITTÀ DI MODUGNO PROVINCIA DI BARI DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO REG. GEN. N. 355 / 2015 Copia RIFERIMENTI PROPONENTE ufficio Piano di zona OGGETTO: LIQUIDAZIONE FATTURE-SOCIETÀ COOP. SOCIALE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA DELLE PERSONE SEGUITE DAL DIPARTIMENTO DI SALUTE MENTALE DELL ULSS 6 VICENZA INSERITE

REGOLAMENTO PER LA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA DELLE PERSONE SEGUITE DAL DIPARTIMENTO DI SALUTE MENTALE DELL ULSS 6 VICENZA INSERITE REGOLAMENTO PER LA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA DELLE PERSONE SEGUITE DAL DIPARTIMENTO DI SALUTE MENTALE DELL ULSS 6 VICENZA INSERITE IN COMUNITA ALLOGGIO E GRUPPI APPARTAMENTO Approvato dalla Conferenza

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550 DETERMINAZIONE

Dettagli

AZIENDA PER L ASSISTENZA SANITARIA N.4 FRIULI CENTRALE

AZIENDA PER L ASSISTENZA SANITARIA N.4 FRIULI CENTRALE REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA AZIENDA PER L ASSISTENZA SANITARIA N.4 FRIULI CENTRALE DECRETO DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 320 DEL 30/12/2015 O G G E T T O PIANO ATTUATIVO INTEGRATO PAI 2016:

Dettagli

CONVENZIONE D'INTEGRAZIONE LAVORATIVA

CONVENZIONE D'INTEGRAZIONE LAVORATIVA CONVENZIONE D'INTEGRAZIONE LAVORATIVA ex art. 11, comma 4, LEGGE n. 68/99 Il giorno Tra la PROVINCIA DI ROVIGO con sede legale in Rovigo, via Celio, 10, C.F. 93006330299 rappresentata da Il Datore di lavoro

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana Legge Regionale 26 luglio 2002, n. 32 e ss.mm. DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N 320/15 del 15/10/2015 Oggetto: LIQUIDAZIONE DEI CONTRIBUTI

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE REGIONE DEL VENETO Azienda Unità Locale Socio Sanitaria n. 9 Treviso Sede Legale Borgo Cavalli, 42 31100 Treviso DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n. 1085 del 08/11/2012 Il Direttore Generale di questa

Dettagli

TRA. La PROVINCIA DI BERGAMO rappresentata da.

TRA. La PROVINCIA DI BERGAMO rappresentata da. CONVENZIONE QUADRO PER LA SPERIMENTAZIONE DI UN MODELLO FINALIZZATO ALL INTEGRAZIONE NEL MERCATO DEL LAVORO DELLE PERSONE DISABILI CHE PRESENTINO PARTICOLARI DIFFICOLTA D INSERIMENTO NEL CICLO LAVORATIVO

Dettagli

CITTA DI VENTIMIGLIA Provincia di Imperia

CITTA DI VENTIMIGLIA Provincia di Imperia COPIA CITTA DI VENTIMIGLIA Provincia di Imperia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n. 179/2010 Oggetto: DEFINIZIONE DELLE QUOTE DI COMPARTECIPAZIONE DEI CITTADINI AI COSTI DELLE PRESTAZIONI

Dettagli

BANDO DAL 15.03.2014 AL 30.06.2014

BANDO DAL 15.03.2014 AL 30.06.2014 INTERVENTI PREVISTI DALLA DGR 740 DEL 27/09/2013 APPROVAZIONE DEL PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE IN MATERIA DI GRAVI E GRAVISSIME DISABILITA DI CUI AL FONDO NAZIONALE PER LE NON AUTOSUFFICIENZE ANNO 2013

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Politiche Sociali DIRETTORE GROSSI dott.ssa EUGENIA Numero di registro Data dell'atto 2137 21/12/2015 Oggetto : Approvazione della spesa per l'affidamento

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 479/2015 ADOTTATA IN DATA 26/03/2015 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 479/2015 ADOTTATA IN DATA 26/03/2015 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 479/2015 ADOTTATA IN DATA 26/03/2015 OGGETTO: Stipula della convenzione con l Azienda regionale emergenza urgenza (AREU) in tema di collaborazione nella progettazione della sede dell Articolazione

Dettagli

Azienda Pubblica Servizi alla Persona CRISTANI - DE LUCA Via Baron Cristani, 38 38016 MEZZOCORONA (TN) Tel. 0461/605303 Fax 0461/604262

Azienda Pubblica Servizi alla Persona CRISTANI - DE LUCA Via Baron Cristani, 38 38016 MEZZOCORONA (TN) Tel. 0461/605303 Fax 0461/604262 Azienda Pubblica Servizi alla Persona CRISTANI - DE LUCA Via Baron Cristani, 38 38016 MEZZOCORONA (TN) Tel. 0461/605303 Fax 0461/604262 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Determinazione n. 128 del 28 dicembre

Dettagli

Azienda pubblica di servizi alla persona Città di Riva Riva del Garda VERBALE DI DETERMINAZIONE NR. 142 DEL DIRETTORE

Azienda pubblica di servizi alla persona Città di Riva Riva del Garda VERBALE DI DETERMINAZIONE NR. 142 DEL DIRETTORE Copia Prot. 002271 Azienda pubblica di servizi alla persona Città di Riva Riva del Garda VERBALE DI DETERMINAZIONE NR. 142 DEL DIRETTORE Oggetto: Adesione alla Convenzione Consip Carburanti rete Buoni

Dettagli