PROVINCIA DI GORIZIA RASSEGNA STAMPA VENERDÌ 30 NOVEMBRE Rassegna per testata/edizione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROVINCIA DI GORIZIA RASSEGNA STAMPA VENERDÌ 30 NOVEMBRE 2012. Rassegna per testata/edizione"

Transcript

1 PROVINCIA DI GORIZIA RASSEGNA STAMPA VENERDÌ 30 NOVEMBRE 2012 Rassegna per testata/edizione

2 N Titolo Testata-Edizione Data 1 Impianti sportivi: parte l'operazione restyling Il Friuli Il top del repertorio Il Friuli La rotatoria di Villa Luisa illuminata entro febbraio Il Piccolo Gorizia/Monfalcone Donatella Gironcoli - Enrico Gherghetta - 4 La guerra del marchio Collio, la Commissione in campo Il Piccolo Gorizia/Monfalcone Mara Cernic - 5 Troppe autorizzazioni Il Piccolo Gorizia/Monfalcone Finali del Pecar Il Piccolo Gorizia/Monfalcone Aperitivi d'autunno Il Piccolo Gorizia/Monfalcone Un tris chiude oggi Altre Espressivita' Il Piccolo Gorizia/Monfalcone Violinista giapponese a Gorizia classica Messaggero Veneto Gorizia Musei provinciali - 10 Addio polo intermodale i costi sono insostenibili Messaggero Veneto Gorizia Finanziamenti e lingue Messaggero Veneto Nazionale Rimu se mudi Primorski Dnevnik Tudi terminal Primorski Dnevnik Skupna Primorski Dnevnik

3 30 NOV 2012 Il Friuli Regionale pagina 22 Settimanale Impianti sportivi: parte l operazione restyling Il Baiamonti sarà messo a posto con un intervento da 600 mila euro Comune spetterà la quota del 25 per cento. Per il Baiamonti, la progettazione sarà completata l anno prossimo. LAVORI ATTESI DA ANNI Campi da calcio e palestre da sistemare: così il Comune metterà mano alle strutture del capoluogo. >> DI IL A RI A PUR A S S A N TA Al via cantieri e progettazioni per il restyling degli impianti sportivi cittadini. Dopo la ristrutturazione del PalaBigot, il Comune di Gorizia schiera nuovi interventi per il miglioramento dell impiantistica a servizio delle numerose società sportive di casa. Il progetto più corposo è quello della manutenzione straordinaria del campo di calcio Baiamonti : 600 mila euro l importo dell intervento di messa a norma e adeguamento del campo, una fra le strutture più utilizzate. Lo stadio è stato costruito nei primi Anni Trenta e richiede continuamente interventi di manutenzione straordinaria, oltre che di adeguamento alle normative di prevenzione incendi. Dalla Regione è stato assegnato un inanziamento di un milione e 305 mila euro, mediante contributo annuo costante e ventennale. Vista la necessità di intervenire su più impianti, l amministrazione comunale ha chiesto la rimodulazione del contributo: 900 mila euro per lo stadio di Campagnuzza, 600 mila euro per il campo sportivo Baiamonti e 240 mila euro per la palestra di via San Michele. Regione e Provincia hanno accolto la richiesta di rimodulazione e a carico del Nel 2013 partirà anche il cantiere della palestra, che necessita di interventi di manutenzione straordinaria del complesso murario, degli impianti e dei serramenti (gli ultimi lavori di adeguamento risalgono al 2000). Per entrambe le opere, il Municipio ha acceso un mutuo. Da anni, poi, il fu consiglio di quartiere di Sant Andrea e le società sportive chiedono al Comune si realizzare la copertura della tribuna al campo di calcio della Juventina. La struttura è stata realizzata negli Anni Noventa e grazie all impegno della società calcistica è il campo cittadino nelle migliori condizioni. La spesa ipotizzata è di 75 mila euro. Il Comune ha inserito nell ultima variazione di bilancio 25 mila euro, gli altri fondi sono stati messi a disposizione dalla Provincia di Gorizia. Si conta di efettuare la progettazione nel 2013, mentre l esecuzione dei lavori è issata fra l anno prossimo e il Apertura

4 Settimanale

5 30 NOV 2012 Il Piccolo Gorizia/Monfalcone Notizie locali pagina 30 LarotatoriadiVillaLuisa illuminataentrofebbraio Costo dell intervento 80mila euro. I lavori saranno a carico della Provincia che nel 2010 realizzò la rotonda eliminando così un incrocio molto pericoloso di Laura Blasich SAN CANZIAND ISONZO La rotatoria di Villa Luisa La nuova rotatoria di Villa Luisa sarà messa del tutto in sicurezza nei primi mesi del prossimo anno con la realizzazione dell'attesa impianto di illuminazione. A darne comunicazione è stato l assessore ai Lavori pubblici, Donatella De Gironcoli, nell'ultima seduta del Consiglio provinciale, rispondendo alla nuova sollecitazione dell'esponente di Prc-FdS Enrico Bullian. L'assessore provinciale ha spiegato che l intervento ha subito dei ritardi per l allacciamento alla rete elettrica, ma per gennaio-febbraio del 2013 l opera sarà conclusa. Nella prossima seduta della giunta provinciale verrà approvato il progetto definitivo dell'intervento che all'ente costerà 80mila euro. A marzo il presidente della Provincia, Enrico Gherghetta, aveva del resto assicurato che non esistevano problemi per la copertura finanziaria della spesa prevista. A fine fine febbraio di quest'anno la Provincia contava però non solo di avviare, ma anche di concludere l'installazione dell'impianto entro la fine del I tempi sono un po' slittati, ma l'intervento sarà comunque realizzato nel corso dell'inverno, quando la rotatoria ha davvero bisogno di essere resa più visibile. Ecco perché, dopo esser intervenuti due volte in Consiglio provinciale, sia nella seduta costitutiva, sia in sede di approvazione del bilancio di previsione a febbraio, il consigliere provinciale Enrico Bullian della Federazione della Sinistra Rifondazione-Comunisti Italiani), ha interrogato nuovamente la giunta sulla questione relativa alla mancata illuminazione della rotonda di Villa Luisa a San Canzian d Isonzo, sulla strada Monfalcone-Grado. «Vista la risposta ottenuta, come Federazione della Sinistra siamo soddisfatti della realizzazione dell opera - afferma ora Bullian -, che auspichiamo avvenga nei tempi individuati dall assessore provinciale, affinché la rotatoria sia illuminata e la sua fruizione sia resa più sicura, soprattutto nel periodo invernale e di notte». La rotatoria è stata realizzata e completata dalla Provincia nell'estate nel 2010, eliminando, va ricordato, un incrocio, quello tra la strada provinciale per Grado e la strada provinciale 20 per San Canzian, teatro di diversi incidenti gravi e anche mortali. Ben presto, però, diversi pendolari hanno iniziato a mettere in evidenza la pericolosità rappresentata dalla mancata illuminazione dell'area. Come riconosce del resto anche la Provincia nella scheda dell'intervento inserita nella relazione al bilancio di previsione. A completamento dell'opera, afferma la Provincia, «si rende necessario provvedere alla realizzazione dell impianto d illuminazione pubblica della stessa rotatoria, in conformità a quanto previsto dal capitolo 6 del decreto ministeriale del 19 aprile 2006 sulle Norme funzionali e geometriche per la costruzione delle intersezioni stradali». Gli interventi previsti riguarderanno quindi la fornitura e posa in opera dei pali d illuminazione e delle relative armature stradali sulla corona esterna della rotatoria, nonché in prossimità delle corsie d ingresso-uscita della stessa, compresi i collegamenti elettrici in cavidotto interrato, utilizzando gli attraversamenti stradali già predisposti. RIPRODUZIONERISERVATA Apertura

6 30 NOV 2012 Il Piccolo Gorizia/Monfalcone Notizie locali pagina 31 ANCHE LA PROVINCIA SI ATTIVA La guerra del marchio-collio, la Commissione in campo CORMONS Sul caso-collio si muovono Regione e Provincia. Federico Razzini, consigliere regionale leghista, convocherà a breve la commissione regionale alle Attività produttive e al Turismo che, peraltro, presiede. E lo farà in un azienda vitivinicola dell Isontino. «La riunione - spiega - vedrà al partecipazione di tutti i principali attori e portatori di interesse. Anziché guerreggiare sarebbe utile pensare alla necessità ormai imprescindibile di mettere in rete l offerta enogastronomica». Sollecitata in Consiglio provinciale da diversi consiglieri e in particolare da Stefano Cosma (Fli) la vicepresidente Mara Cernic ha convocato per la settimana prossima un tavolo di lavoro con il Consorzio Collio, le associazioni diffidate e i Comuni interessati. Cernic ha inoltre precisato che «dobbiamo fare qualcosa per ricomporre la situazione. Non è utile al territorio questa separazione: non possiamo pensare di presentarci divisi in un mercato così difficile e concorrenziale soprattutto ora in tempi di crisi. Lavoreremo assieme al Comune di Cormons per riavvicinare le parti». Per questo la Provincia sarà presente la prossima settimana al tavolo organizzato dal sindaco di Cormòns Luciano Patat e dall assessore all Agricoltura Giorgio Cattarin con i vertici del Consorzio: «La volontà è di capire la loro esatta posizione e i motivi che li hanno spinti a prendere la decisione di pretendere il blocco delle attività del Piccolo Collio conferma Cattarin. Vogliamo parlare con tutte le parti e cercare una soluzione: queste divisioni non sono positive per il nostro territorio». Intanto l argomento è stato trattato anche nell ultimo Consiglio comunale cormonese: il consigliere di Terra Cormonese Massimo Falato non ha usato eufemismi, schierandosi dalla parte dell associazione Piccolo Collio e chiedendo il sostegno dell amministrazione. «A Cormòns spesso si vuole mantenere aristocratiche posizioni gattopardiane, con cui non alterare mai lo status quo - ha evidenziato e invece ben venga se ci sono associazioni e gruppi di persone che si danno da fare per valorizzare il nome e le peculiarità del Collio. È un bene di tutto il territorio, e più questo nominativo viene diffuso nel mondo meglio è per tutti. Non capisco poi perché ce la si debba prendere con un associazione che non ha mai fatto del male a nessuno: perché allora il Consorzio non ha nulla da ridire sulla denominazione Slow Collio delle piste ciclabili della Provincia? Che facciamo in questo caso secondo il Consorzio, buttiamo via le bici e chiudiamo le strade? Un po di buon senso spesso può dare molti più benefici di una legge». Falato ha ribadito la sua scelta di sentirsi rappresentante del Collio: «Confermo: da oggi sarò consigliere non solo di Cormòns, ma anche del Collio tutto». Matteo Femia Taglio medio

7 30 NOV 2012 Il Piccolo Gorizia/Monfalcone Segnalazioni pagina 35 MONFALCONE Troppe autorizzazioni al trasporto di bramme Riprendo l argomento sui trasporti eccezionali delle brame in transito dal porto di Monfalcone e destinate ad una acciaieria di San Giorgio di Nogaro. Anzitutto vorrei soffermarmi brevemente sul concetto di eccezionalità di un trasporto come ampiamente previsto dal CDS in materia. L eccezionalità è tale qualora le cose da trasportare siano indivisibili per cui risulti tecnicamente impossibile ridurne dimensioni o massa. Le norme in materia permettono che ai manufatti indivisibili siano ammessi i suoi accessori, cosa del tutto improbabile per una bramma essendo costituita da un unico blocco e perciò priva di ogni complemento. Ne consegue che il trasporto di una bramma alla volta diverrebbe per così dire normale e di conseguenza poter transitare in autostrada che, com è noto, diversamente non consente il transito agli eccezionali se non dotati di adeguata scorta tecnica o della polizia stradale. Le autorizzazioni di trasporti eccezionali in questione, rilasciate da Comuni e Provincia, a mio parere per l esperienza maturata nel settore, sono state concesse senza attenta valutazione del problema cui sarebbero incorsi. È buona norma che gli enti proprietari delle strade percorse si tutelino con deposito o fideiussione bancaria per eventuali danni che dovessero procurare alle strutture stradali. Nello specifi- Taglio medio

8 30 NOV 2012 Il Piccolo Gorizia/Monfalcone Agenda pagina 36 MUSICA/1 Finali del Pecar, D Alessio al Perla Oggi al Kulturni Center Bratuz ultima giornata di audizioni dei giovani pianisti iscritti al concorso internazionale Città di Gorizia e al Premio Giuliano Pecar. Appuntamenti alle 10, alle e alle 16 con recital solistico dalla durata massima di 45 minuti per ogni concorrente. I nomi dei premiati delle varie categorie saranno resi noti durante la cerimonia - aperta al pubblico - che si terrà domani alle all'auditorium di via Roma a Gorizia e che si concluderà con il concerto dei vincitori. Oggi alle 22 al Casinò Perla a Nova Gorica concerto di Gigi D Alessio, che presenterà 15 inediti nell ambito del suo tour mondiale Chiaro. Domani alle 16 nel Teatro Comunale di Gradisca a cura dell Usci si terrà Cantando il Natale con i cori di voci bianche e giovanili dell Usci Gorizia. Domani alle 17 nei Musei provinciali di Borgo Castello a Gorizia quarto appuntamento della stagione Gorizia Classica. In concerto Lena Yokoyama al violino e Diego Maccagnola al pianoforte. Taglio medio

9 30 NOV 2012 Il Piccolo Gorizia/Monfalcone Agenda pagina 37 provinciali di Borgo Castello ultimo appuntamento con gli Aperitivi d autunno in museo. Stefano Cosma converserà sul tema Dotato d eccellentissimi vini è il Contado di Gorizia. Seguirà degustazione con l azienda Livio Felluga di Brazzano. Aperitivi d autunno Domenica alle 11 ai Musei Breve

10 30 NOV 2012 Il Piccolo Gorizia/Monfalcone Agenda pagina 37 SPETTACOLI Un tris chiude oggi Altre Espressività Oggi ultimo giorno del festival Altre Espressività, la rassegna di teatro sociale promossa da Cisi e Provincia. Alle al Kulturni Dom lo spettacolo Forse, ma forse...ma si, proposto dal gruppo Dance Ability MeLaDanzo di Schio. Alle La Festa, della compagnia Teatro Buffo di Roma. In serata Gran Galà conclusivo, a cui parteciperanno i rappresentanti di tutte le compagnie coinvolte in quest'edizione. Oggi alle nella sala Don Bosco di Villesse per la rassegna Teatro Villesse andrà in scena lo spettacolo I Menecmi della compagnia Piccolo teatro di Monfalcone. Oggi alle nella sala civica di Farra in via Zorutti il gruppo teatrale per il dialetto di Gorizia propone Sior Todero Brontolon. Oggi alle al Kinemax di Gorizia proiezione del film La vita è bella a cura dei ragazzi del Dijaski Dom di Gorizia. Domani alle al Kulturni center Bratuz di viale 20 Settembre a Gorizia, nell ambito della rassegna Pomeriggi d inverno promossa dal Cta di Gorizia, verrà proposto lo spettacolo Piccolo Asmodeo. Domani alle al Teatro Verdi di Gorizia lo spettacolo Titanic, in prima nazionale, chiude il festival Castello di Gorizia. Domenica alle al Teatro Comunale di Monfalcone per la rassegna Monfalcone sul palco verrà proposto lo spettacolo Monfalcon non xe più quela con la compagnia Gruppo incontri bisiachi. Testi e regia di Aldo Bucarella. Lunedì alle al Teatro comunale di Monfalcone per il cartellone di Contrazioni lo spettacolo con Simone Cristicchi. Taglio medio

11 30 NOV 2012 Messaggero Veneto Gorizia Giorno e Notte pagina 27 gorizia Violinista giapponese a Gorizia classica Continuano con successo i concerti promossi e curati dell associazione Musica aperta, inseriti nel ciclo concertistico Autunno 2012, tradizionale appuntamento con la musica da camera che, quest anno, comprende sei appuntamenti da novembre a dicembre. I concerti si tengono nella sala convegni dei Musei provinciali, in borgo Castello. Il quarto concerto in cartellone si terrà domani, alle 17, quando si presenterà il duo formato dalla violinista giapponese Lena Yokoyama e dal pianista Diego Maccagnola, quest ultimo già apprezzato interprete negli anni scorsi come solista e camerista. Breve

12 30 NOV 2012 Messaggero Veneto Gorizia Notizie locali pagina 28 cormòns Addiopolointermodale icostisonoinsostenibili CORMÒNS Che fine ha fatto il Polo intermodale di interscambio gomma e rotaia di Cormòns? La questione ha tenuto banco in consiglio comunale, a seguito di un interrogazione del capogruppo del Pd, Patrizia Puia, che ha incentrato, però, il suo intervento sulla mancata stipula della convenzione con l Apt per la gestione della struttura. Il progetto preliminare è stato stilato ancora sotto la giunta Cucut. I fondi sono stati stanziati dalla Regione ai tempi dell assessore regionale ai trasporti Lodovico Sonego (esecutivo targato Illy) per quella che allora veniva considerata una infrastruttura strategica. Ai 312 mila euro della Regione il Comune ha aggiunto, di fondi propri, 100 mila euro. La progettazione è stata affidata poi alla Provincia di Gorizia. A che punto siamo? In realtà, come ha spiegato in assise civica l assessore ai lavori pubblici, Paolo Nardin, l opera si è arenata per due ragioni. «Innanzitutto il progetto preliminare redatto dalla giunta Cucut ha osservato Nardin è risultato essere un libro dei sogni. I costi nel frattempo sono lievitati e si è capito che con le risorse a disposizione era impossibile riuscire a realizzare il sottopasso ferroviario di collegamento fra i binari e via della Filanda e gli interventi per il superamento delle barriere architettoniche previsti e peraltro necessari, visto che i montascale esistenti sono rotti. Per questa ragione il progetto originario è stato stralciato e si è deciso di realizzare invece l autostazione, con arrivo e partenza delle corriere, una quarantina di parcheggi, la sistemazione di una sala all interno della stazione ferroviaria con l infopoint». Si è aggiunto, però, un secondo ostacolo. «Il parcheggio dovrebbe essere realizzato precisa Nardin su un area di proprietà delle Ferrovie. La Provincia si è data molto da fare, ha organizzato riunioni su riunioni, ma la cessione delle aree in comodato non è stata ancora definita». (i.p.) Nella foto, la stazione ferroviaria del centro collinare Taglio medio

13 30 NOV 2012 Messaggero Veneto Nazionale Lettere pagina 49 REGIONE Finanziamenti e lingue Sul Messaggero Veneto vengono riportate le lamentele di un lettore sui finanziamenti elargiti, da parte dello Stato Italiano, a favore sia degli italiani della Croazia e della Slovenia, come dei sloveni (?) presenti nella nostra regione, mentre vengono dimenticati i elettori che compongono la minoranza linguistica friulana. Afferma infatti che cittadini sloveni e croati di lingua italiana hanno quasi il quintuplo dei finanziamenti concessi dallo stato italiano ai sensi della L.482/99 a 3 milioni di cittadini italiani di lingua non italiana. Mi permetto di fare alcune considerazioni.1) Per la L. 482/99 art.1 la lingua ufficiale della Repubblica è l italiano. Pertanto non possono esistere cittadini italiani di lingua non italiana. 2) L attenzione dello stato italiano nei confronti degli italiani di Slovenia e Croazia è dovuta al fatto che tali comunità sono minoranza nazionale italiana e così anche gli sloveni in Italia sono minoranza nazionale slovena, protetti dai trattati internazionali ( Rapallo 1920), dall art. 6 della Costituzione, dalla legge costituzionale n. 1 (costituzione della regione autonoma del Fvg), dalla Convenzione Quadro Europea per la protezione delle minoranze nazionali (Strasburgo ), ratificata dall Italia con L n. 302, dalla L. 38/2001 e dal Comitato Europeo che ogni due anni compila una relazione sull applicazione delle leggi e dei trattati sulla tutela della minoranza nazionale slovena. 3) La L. 482/99 protegge i cittadini italiani di nazionalità italiana che hanno conservato le proprie tradizioni e la loro parlata, discriminando invece le altre parlate regionali che vorrebbero essere riconosciute (esempio resiano, natisoniano, veneto), facendo riferimento all art. 6 della Costituzione con una forzatura voluta dai politici, in quanto i padri costituenti si riferivano alle minoranze nazionali e le comunità citate nella suddetta legge non possono considerarsi minoranza nazionale in quanto non hanno uno stato straniero di riferimento, ma hanno addirittura partecipato alla storia unitaria del paese di cui sono cittadini. Inoltre tale legge non fa riferimento alla Carta Europea delle Lingue Regionali o Minoritarie ( Strasburgo ) che lo Stato Italiano non ha mai ratificato. Il friulano non è quindi la lingua di una minoranza nazionale. 4) I finanziamenti previsti per la minoranza nazionale slovena ammontano a euro 10 milioni ( L. 38/2001), più i contributi da parte della Slovenia, della Regione e delle Provincie, mentre per tutte le lingue regionali minoritarie dovrebbero ammontare (L. 482/99) a euro 10 milioni, che lo Stato Italiano, non dovendo rendere conto a nessuno, può variare nell entità a seconda delle disponibilità finanziarie, come pure quelli della Regione e delle Provincie. 5) Un censimento della minoranza nazionale slovena in Italia (10 20 mila?), richiesto anche dall Europa e che i politici non vogliono, potrebbe permettere l adeguamento del finanziamento in base alla sua reale consistenza. In conclusione: i finanziamenti, e non sono pochi, previsti dalle due leggi sopra citate, provengono dalle tasse pagate da tutti i cittadini italiani e in tempi difficili come questi è giusto che siano ridimensionati. Luciano Santoro Manzano Taglio medio

14 30 NOV 2012 Primorski Dnevnik Cronaca pagina 4 UPLINJEVALNIK - Ministrstvo naj bi odločalo po volitvah, morda tudi prej Rimu se mudi, v Trstu se krepi nasprotovanje Zasuk v postopku za gradnjo plinskega terminala pri Žavljah je prišel iz Rima in ne iz Furlanije-Julijske krajine. To je mnenje, ki prevladuje v tržaških političnih in upravnih krogih, kjer se krepi nasprotovanje terminalu. Deželna vlada v tem predvolilnem obdobju nima interesa za vsiljevanje uplinjevalnika (takšno zadržanje ji jemlje glasove na Tržaškem), čeprav so njeni funkcionarji na lokalni servisni konferenci preglasovali Občino Trst in Pokrajino ter njuno nasprotovanje terminalu neverjetno prikazali kot pozitivno mnenje. Blažina: Vlada naj takoj ustavi vse postopke Senatorka Tamara Blažina je včeraj pozvala Montijevo vlado, naj ustavi postopek za žaveljski plinski terminal. Slovenska predstavnica Demokratske stranke je ministra Corrada Clinija in Corrada Passero opozorila tudi na vprašanje načrtovanih razlaščanj za elektrovod, ki je vezan na uplinjevalnik. Blažina ugotavlja, da se vsi postopki izvajajo mimo in obenem proti volji lokalnih dejavnikov, zato jih je treba zamrzniti. Clinija in Passero, ki velja za velikega pristaša terminala, senatorka tudi poziva, naj proučita vse dokumente ter sporne sklepe pokrajinske servisne konference o uplinjevalniku. Gabrovec: kaj je delal v Rimu Gas Natural? Deželni svetnik Slovenske skupnosti Igor Gabrovec se sprašuje o vlogi predstavnika družbe Gas Natural na sredinem tehničnem omizju v Rimu. Zastopnik španske družbe sicer na seji ni zastopal Dežele, pač pa je na sestanek prišel z zapisnikom sporne seje tržaške servisne konference, ki še ni uraden, Občina in Pokrajina pa menita, da je nezakonit. Gabrovec poziva predsednika FJK Renza Tonda naj razčisti tudi to plat te še kar zagonetne zgodbe, ki jo je v sredinih Odmevih na TV Slovenija slovenski javnosti predstavil odvetnik in pokrajinski tajnik SSk Peter Močnik. Komaj bo ministrstvo za gospodarski razvoj dobilo uradne sklepe krajevne servisne konference, če jih sploh bo, se bo začel zakonski rok za dokončno odobritev načrta Gas Natural. Rim bo imel dva meseca časa za proučitev vseh dokumentov, ministrski sklep bo izvršilen in pravnomočen ne glede na mnenje lokalnih uprav. Odločitev bo prišla po novem letu, nekateri menijo, da se bo Rim odločil po deželnih in upravnih volitvah. Tudi zato, ker v postopku manjka še okoljevarstveno dovoljenje za plinovod družbe Snam. Nesladek: Ključna bo vloga Slovenije Miljski župan Nerio Nesladek poziva k širši mobilizaciji proti uplinjevalniku. Po njegovem bo ključno vlogo pri tem vprašanju igrala Slovenija. Prihodnji teden bo v Miljah izredna seja občinskega sveta, Nesladek pa napoveduje tudi strokovni posvet o terminalu, ki naj bi sicer stal na ozemlju tržaške uprave, a nasproti miljskega ozemlja. Za Milje bi bil uplinjevalnik katastrofa, je včeraj znova ponovil župan. S terminalom se je včeraj ukvarjal tržaški občinski odbor. Pristojni odbornik Umberto Laureni je poročal o zadnjih dogajanjih, Občina se bo pritožila na»sklepe«servisne konference, kar je že naredila Pokrajina, kot je napovedal odbornik za okolje Vittorio Zollia. Obe javni upravi sta neuradni zapisnik konference poslali tudi tožilstvu. 1/2 Apertura

15 30 NOV 2012 Primorski Dnevnik Cronaca pagina 4 Utrinek s ponedeljkovega množičnega protesta proti uplinjevalniku pred županstvom in spodaj predsednik FJK Tondo in župan Trsta Cosolini na izredni občinski seji KROMA 2/2 Apertura

16 30 NOV 2012 Primorski Dnevnik Cronaca pagina 4 KOPER - Novinarska konferenca Tudi terminal je»gotof«ostre kritike na račun italijanske države, Dežele FJK in družbe Gas Natural Množica, ki se je v sredo zbrala na tržaškem Velikem trgu ni demonstrirala le proti gradnji uplinjevalnika pri Žavljah: jasno je, da so protestniki izrazili tudi svoje zgražanje nad lažmi in nezakonitimi postopki, s katerimi Dežela Furlanija Julijska Krajina in družba Gas Natural vodita projekt že od samega začetka. V ta namen je organizacija Alpe Aldria Green (AAG) povabila novinarsko srenjo na srečanje v Koper, na katerem je še enkrat predstavila argumente nasprotovanja terminalu, po drugi strani pa jasno in glasno podala zahtevo slovenski vladi, naj v najkrajšem času obravnava to vprašanje. Od avgusta, ko je italijanski okoljski minister Corrado Clini izjavil, da je žaveljski uplinjevalnik izključno italijanska zadeva, je Slovenija preprosto izpadla iz projekta. Gas Natural je nato celo pripravil nov načrt za terminal, ki ga nihče v slovenski vladi ni videl, čeprav je tako početje v nasprotju z evropskimi smernicami. Predstavnika AAG Franc Malečkar in Vojko Bernard, Fabio Longo, predsednik naravovarstvene organizacije Greenaction Transnational Roberto Giurastante, novinar Paolo Parovel, Gorazd Pretnar iz Zavoda za Zdravstveno varnost Koper in Giorgio Jercog iz Odbora za zaščito Tržaškega zaliva so si izposodili geslo, ki te dni odmeva po slovenskih ulicah in izjavili: gotof je! Nesprejemljivo je po njihovem obnašanje italijanske države, ki skuša gradnjo plinskega terminala celo umestiti med evropske strateške projekte, kar bi spremenilo vsakršno nasprotovanje posameznih držav v brezpredmetno. Nesprejemljive so tudi laži, ki so del zgodbe že od vsega začetka,»vključno z nedavno ponaredbo zapisnika na servisni konferenci, kjer sta deželna funkcionarja negativna mnenja tržaške občine, pokrajine in zdravstvene ustanove najprej označila kot nerelevantne, nato pa jih spremenila v pozitivno mnenje.«zaradi tega omenjeni nasprotniki gradnje terminala pričakujejo od izigrane slovenske vlade močan odgovor, predvsem pa posredovanje evropskega komisarja za okolje Janeza Potočnika,»ki namesto da bi odmrznil prijave AAG in vložil tožbo na evropsko sodišče, protizakonito vodi pogajanja med državama.«očitno so ekonomski interesi veliki, čeprav niso v korist niti Furlanije Julijske krajine niti Slovenije. Izgradnja uplinjevalnika bi za tržaško in koprsko luko pomenila zaton, je bilo slišati v Kopru, zamrl bi turizem, ob tem pa bi klor, ki bi se izpuščal v morje, steriliziral morsko vodo ter odprl prosto pot patogenim bakterijam, ki bi se razširile po celotni jadranski obali in ozračju več 100 kilometrov stran. Kljub nasprotovanju tržaške Občine in Pokrajine, vseh občin Slovenske obale in Istrske županije ter argumentiranim razlogom za prekinitev projekta, ki so jih pripravile različne skupine strokovnjakov, je uresničitev projekta čedalje bližja.»na tem mestu se lahko le vprašamo, ali je preusmeritev tovora iz severne Evrope v pristanišče v Livornu, kot namigujejo nekateri, strateško tako zelo pomembna, da je Italija pripravljena žrtvovati Tržaški zaliv in se požvižgati na pravni red,«so dejali na tiskovni konferenci. (mit) Taglio medio

17 30 NOV 2012 Primorski Dnevnik Cronaca pagina 8 OBČINA IN POKRAJINA Skupna pobuda za miramarski grad Tržaški župan Roberto Cosolini in predsednica Pokrajine Trst Maria Teresa Bassa Poropat bosta pisala glavni tajnici italijanskega ministrstva za kulturne dobrine Antonii Pasqua Recchia, od katere bosta zahtevala jamstva, da deželno spomeniško varstvo lahko zadrži in ponovno investira prihodke od obiska miramarskega gradu in parka. Obenem bosta zaprosila za srečanje v Rimu, na katerem bi govorili o programu ovrednotenja Miramara, ki ga župan in predsednica Pokrajine v celoti podpirata. To izhaja iz srečanja na sedežu Pokrajine med Cosolinijem in Basso Poropatovo z deželnim načelnikom spomeniškega varstva Lucom Caburlottom, direktorico miramarskega gradu Rossello Fabiani in arhitektom Mauriziom Anselmijem. Župan in predsednica Pokrajine, piše v sporočilu za javnost Občine Trst, sta se seznanila z načrti za preureditev in ovrednotenje območja, ki med drugim predvidevajo ureditev tako didaktično-naravoslovnega središča, ki bi služil tudi promociji parka, kot tudi središča za izobraževalne dejavnosti, ki bi bilo namenjeno šolam, delovalo pa naj bi v novih rastlinjakih. Poleg tega načrtujejo tudi obnovo obzidja, gradu in kovinske opreme, posebno pozornost pa nameravajo posvetiti prenovi poti, ki povezuje vhoda pri Miramaru in Grljanu. Uresničitev vseh teh zamisli pa je vezana na neposredno zainteresiranost države, medtem ko trenutno deželnemu spomeniškemu varstvu ostane le osemnajstina prihodkov. V pričakovanju uvedbe simbolične vstopnice za obisk parka je potrebna gotovost, da prihodki ostanejo v Trstu, piše še v sporočilu. Taglio medio

L'USO DI PARTICELLA»CI«( uporaba členka CI )

L'USO DI PARTICELLA»CI«( uporaba členka CI ) L'USO DI PARTICELLA»CI«( uporaba členka CI ) 1. SOSTITUISCE LA PARTICELLA AVVERBIALE (nadomesti krajevni prislov, s tem se izognemo odvečnemu ponavljanju) Vai a Roma ogni estate? Sì, CI vado ogni estate.

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina della concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l attribuzione di vantaggi economici 1 CAPO

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

PERCORSI DI FORMAZIONE PER IMPARARE AD APPRENDERE DALL'ESPERIENZA: STORIE PROFESSIONALI, VISITE TRA NIDI, VIAGGI DI RICERCA EDUCATIVA

PERCORSI DI FORMAZIONE PER IMPARARE AD APPRENDERE DALL'ESPERIENZA: STORIE PROFESSIONALI, VISITE TRA NIDI, VIAGGI DI RICERCA EDUCATIVA PERCORSI DI FORMAZIONE PER IMPARARE AD APPRENDERE DALL'ESPERIENZA: STORIE PROFESSIONALI, VISITE TRA NIDI, VIAGGI DI RICERCA EDUCATIVA L'uomo non può tornare mai allo stesso punto da cui è partito, perché,

Dettagli

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE AAAA/AAAA DELL AMMINISTRAZIONE QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE AAAA/AAAA DELL AMMINISTRAZIONE QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE AAAA/AAAA QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI TIPOLOGIE RISORSE Entrate aventi destinazione vincolata per legge Entrate acquisite mediante contrazione di

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI dell Ambiente del 6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI In questo capitolo esporremo i risultati che ci sembrano di maggior interesse tra quelli emersi dall elaborazione dei dati restituitici dagli

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE REGOLAMENTO 2015 ART. 1. IL CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE 2015 A CARATTERE INTERNAZIONALE SI SVOLGERA ATTRAVERSO VARIE TAPPE IN TUTTA ITALIA DA AGOSTO A NOVEMBRE. LE TAPPE

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti di base, pubblici e privati «1000 Cantieri per lo Sport»

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE REPORT ANNUALE - 2011 - ITALIA (Aprile 2011) Prof. Alessandra PIOGGIA INDICE 1. LA PRIVATIZZAZIONE 2. LE COMPETENZE

Dettagli

Comune di Bagnara di Romagna

Comune di Bagnara di Romagna CdC ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - CDR009 PROGETTO RPP: RESPONSABILE: RESP. SEGRETERIA GENERALE AREA AMMINISTRATIVA (URP E SERVIZI DEMOGRAFICI - UFFICIO SEGRETERIA) CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 LEADER. 2. GAL Prealpi e Dolomiti

Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 LEADER. 2. GAL Prealpi e Dolomiti FEASR REGIONE DEL VENETO Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l Europa investe nelle zone rurali SCHEDA INTERVENTO A REGIA GAL Approvata con Deliberazione del Consiglio Direttivo del GAL n. 16

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 1388/2013 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 30 del mese di settembre dell' anno 2013 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori:

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

toscan i pri m i 'in Europa"

toscan i pri m i 'in Europa GG toscan i pri m i 'in Europa" IL sistema degli aeroporti toscani «è il nostro fiore all'occhiello», dice Martin Eurnekian ieri sulla pista di Peretola insieme al presidente di Corporacion America Italia,

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

CIRCOLARE N. 23/E. OGGETTO: Ravvedimento Articolo 13, comma 1, lettera a-bis), del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472 Chiarimenti.

CIRCOLARE N. 23/E. OGGETTO: Ravvedimento Articolo 13, comma 1, lettera a-bis), del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472 Chiarimenti. CIRCOLARE N. 23/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 giugno 2015 OGGETTO: Ravvedimento Articolo 13, comma 1, lettera a-bis), del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472 Chiarimenti. La legge di

Dettagli

DOSSIER Lunedì, 29 dicembre 2014

DOSSIER Lunedì, 29 dicembre 2014 DOSSIER Lunedì, 29 dicembre 2014 DOSSIER Lunedì, 29 dicembre 2014 Articoli 28/12/2014 Il Piccolo (ed. ) Pagina 25 Presenza di immigrati: supera Gradisca 1 28/12/2014 Il Piccolo (ed. ) Pagina 31 «Cormons

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

0 m. 15 km Stazione ferroviaria Koper - Capodistria. 50 m P BOUTIQUE HOTEL LOCALITÀ

0 m. 15 km Stazione ferroviaria Koper - Capodistria. 50 m P BOUTIQUE HOTEL LOCALITÀ BOUTIQUE HOTEL NELLE IMMEDIATE VICINANZE DI STRUTTURE SPORTIVE, PISTE CICLISTICE E RICREATIVE ALBERGO CON TRADIZIONE, APERTO TUTTI GIORNI DELL'ANNO PIÙ DI 2400 ORE DI SOLE ANNUALI LOCALITÀ 15 km Stazione

Dettagli

La Lega Nord chiede al Comun e impegni concret i sui scopass i

La Lega Nord chiede al Comun e impegni concret i sui scopass i press UnE 02/01 /2011 Resto del Orlino Ravenna BAG NACAVALLO La Lega Nord chiede al Comun e impegni concret i sui scopass i «ANCHE a Bagnacavallo i nodi delle politiche degli an - ni passati vengono al

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO N. O. Barnaba- S. G. BOSCO di OSTUNI Sede centrale: N. O. Barnaba via C. Alberto,2 tel/fax 0831301527 Plesso S. G. Bosco Via G. Filangieri, 24 TEL./FAX 0831 332088 C.F. 90044950740

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. Rubrica Edilizia 38 Il Sole 24 Ore 23/01/2015 IN BREVE - EDILIZIA 3 Rubrica Lavori pubblici 36 Il Messaggero - Cronaca di Roma 23/01/2015 DAL MUSEO

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

Piano Stralcio di Bacino per l Assetto Idrogeologico (P.A.I.) (ART.1 D.L. 180/98 CONVERTITO CON MODIFICHE CON LA L.267/98 E SS.MM.II.

Piano Stralcio di Bacino per l Assetto Idrogeologico (P.A.I.) (ART.1 D.L. 180/98 CONVERTITO CON MODIFICHE CON LA L.267/98 E SS.MM.II. REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale del Territorio e dell Ambiente DIPARTIMENTO REGIONALE DELL AMBIENTE Servizio 3 "ASSETTO DEL TERRITORIO E DIFESA DEL SUOLO (P.A.I.) (ART.1 D.L.

Dettagli

Signor Presidente, signore Consigliere comunali, signori Consiglieri comunali,

Signor Presidente, signore Consigliere comunali, signori Consiglieri comunali, Messaggio municipale 7/2012 accompagnante la richiesta di un credito di fr. 700'000 per la progettazione definitiva della tappa prioritaria della rete tram Signor Presidente, signore Consigliere comunali,

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Tante volte mi è stato chiesto come si recita l Ufficio delle Ore (Lodi, Vespri, ecc.). Quindi credo di fare cosa gradita a tutti, nel pubblicare questa spiegazione

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Settore Cultura Musei e City Branding DIRETTORE QUAGLIA dott.ssa MAURIZIA Numero di registro Data dell'atto 849 10/06/2015 Oggetto : "Acquedotte" - Festival Musicale

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi

Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi Venerdì 27 febbraio 2015 (0) Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi Lunedì 2 marzo a partire dalle 15,30 il ciclista Ivan Basso, oggi corridore per il team Tinko!- Saxo,

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile,

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, e della cioccolata, in una cornice resa particolarmente suggestiva dal sole che illuminava la bella valle circostante,

Dettagli

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI Dall anno 2003 l Unione Province Piemontesi raccoglie, con la collaborazione

Dettagli