Osservatorio Internet of Things

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Osservatorio Internet of Things"

Transcript

1 Osservatorio Internet of Things Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? Angela Tumino, Innovation Day, 25 Settembre 2014

2 L Internet of Things La definizione di riferimento Oggetti intelligenti (Smart objects) Reti intelligenti (Smart networks) SMART = Identificazione Localizzazione Diagnosi stato Metering Sensing Attuazione Elaborazione Comunicazione SMART = Standard tecnologici aperti Accessibilità dati / raggiungibilità oggetti Multifunzionalità Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 2

3 L Internet of Things Un paradigma dai numerosi ambiti applicativi Il monumento comunica con il turista, gli racconta qualcosa di sé e consiglia come proseguire il tour della città Il paio di scarpe (o più in generale, qualsiasi capo di abbigliamento) è tracciato individualmente dalla produzione al cliente per garantire la sua originalità I sensori distribuiti nel bosco avvisano dell insorgere di un incendio e consentono di monitorare l avanzamento del fronte di fuoco Il lampione stradale regola l intensità luminosa sulla base delle condizioni atmosferiche e comunica quando la lampadina deve essere sostituita L autovettura comunica la sua posizione e i dati di guida (es. velocità, frenate brusche) utilizzati per finalità assicurative e monitoraggio del traffico Il contatore elettrico registra e comunica l entità dei consumi e dell energia prodotta dai pannelli fotovoltaici sul tetto della casa La telecamera registra le informazioni e le elabora in locale, avvisando le autorità nel caso rilevi un evento critico l parametri vitali di un malato sono misurati autonomamente a domicilio (es. misuratore di pressione, di glicemia) e trasmessi quotidianamente alla struttura medica di riferimento Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 3

4 Quanto vale l Internet of Things Tanto ma quanto? Mercato servizi Vas per connessioni cellulari M2M pari a 10 miliardi $ nel 2017, contro 1,5 miliardi del 2012; connessioni M2M da 91,4 milioni (2011) a 374,9 milioni nel 2017 (IHS, Luglio 2013) Mercato IoT pari a 8,9 trilioni $ nel 2020 (4,8 trilioni nel 2012): saranno 220 miliardi gli oggetti connessi a internet (IDC, Settembre 2013) Mercato IoT pari a 1,9 trilioni $ nel 2020, con 26 miliardi di dispositivi connessi a internet (Gartner, Ottobre 2013) Mercato M2M crescerà dai 16,7 miliardi $ del 2013 fino ai 44,8 miliardi del 2018; da 106,4 Stima del mercato M2M: crescita prevista dai 45 miliardi di dollari del 2013 fino ai 242 miliardi del 2022 (Strategy Analytics, Gennaio 2014) milioni di connessioni del 2012 fino a 360,9 milioni nel 2018 (CAGR pari al 22,6%) (Ovum, Ottobre 2013) Mercato M2M pari a 33 miliardi $ nel 2013, con 175 milioni di connessioni, con crescita annua prevista del 30% (470 milioni di connessioni nel 2017) (IDATE, Gennaio 2014) Fonti: Ricerche pubblicate nel 2013 riferite al mercato globale Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 4

5 Mission: L Osservatorio Internet of Things La mission e gli obiettivi Generare e condividere conoscenza sull Internet of Things e contribuire allo sviluppo del mercato italiano Community Ricerca Comunicazione Qual è la diffusione e il valore di mercato dell Internet of Things in Italia? Quali sono i modelli di business e di governance più diffusi nelle città coinvolte nel percorso di evoluzione verso le Smart City? Quali evoluzioni si attendono a livello normativo in ambito Smart Metering gas? Qual è la diffusione in Italia di soluzioni per la Smart Home e la Smart Car? Qual è la propensione all acquisto di tali soluzioni da parte dell utente finale? Quali sono le startup più attive in ambito IoT? Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 5

6 Grado di aderenza al paradigma IoT La diffusione dell IoT in Italia Alto Prevalenza di soluzioni basate, a vario livello, su rete cellulare Smart Metering elettrico Medio Smart Car Smart Home & Building (gestione scenari) Basso Smart City & Smart Environment (illuminazione) Trasporto merci Smart Asset Management Smart Home & Building (telecontrollo riscaldamento, antintrusione) Fonte: Osservatorio IoT, marzo 2013 Embrionale Sperimentale Consolidato Diffusione Grado di maturità Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 6

7 Livello 3 Livello 2 Livello 1 La diffusione negli ambiti più consolidati Premessa Stimatore: numero di SIM dati utilizzate in applicazioni IoT Rete cellulare usata per la trasmissione dagli oggetti intelligenti ai centri di controllo oppure Rete cellulare usata dai concentratori ai centri di controllo Centro di controllo SAC, sistemi informativi, e soluzioni per la gestione dei dati Mediazione Gateway, lettori RFId, traduttori e ripetitori Interfaccia con il mondo fisico (oggetti) Unità con sensori /attuatori e tag Alta pervasività e diffusione Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 7

8 Numero di oggetti connessi tramite rete cellulare (milioni) La diffusione dell Internet of Things in Italia Gli oggetti connessi tramite rete cellulare % % +25% 2 3,4 mln 3,9 mln 5,0 mln 6,0 mln Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 8

9 La diffusione dell Internet of Things in Italia La suddivisione per ambiti applicativi 2013 Smart City & Smart Environment Smart Logistics 5% Altro 2% 1% Smart Home & Building 9% Smart Asset Management 10% 47% Smart Car 26% Smart Metering & Smart Asset Management (Utility) Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 9

10 Numero di oggetti connessi tramite rete cellulare (milioni) La diffusione dell Internet of Things in Italia I contributi alla crescita (2012 vs. 2013) 1,0 mln Il contributo degli ambiti 1% 9% Altro Smart Asset Management 10% Smart Home & Building 20% Smart Metering & Smart Asset Management (Utility) 5,0 mln 6,0 mln 60% Smart Car Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 10

11 Il valore degli ambiti più consolidati Premessa Oggetto della misura: fatturato al netto dell IVA generato in Italia a cliente finale durante l anno solare 2013 per: La realizzazione di nuovi progetti IoT Progetti di nuova implementazione Implementazione di nuove funzionalità su progetti già conclusi L estensione di progetti esistenti Progetti avviati e già conclusi negli anni precedenti che abbiano sperimentato nel 2012 una estensione di scala (aumento del numero di oggetti connessi) L erogazione di servizi post-vendita Attività su progetti conclusi e ancora in esercizio (manutenzione, formazione, connettività, accesso a piattaforme cloud, etc.) Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 11

12 Milioni di euro Il mercato dell Internet of Things in Italia Il fatturato generato dalle soluzioni consolidate 2013 Smart Car % 13% 1% 7% 1% 8% 10% 2% 5% 31% 47% Smart Home & Building Smart Metering & Smart Asset Management (Utility) Smart Logistics % Smart Asset Management mln 900 mln 19% 9% 21% Smart City & Smart Environment Altro Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 12

13 Milioni di euro Il mercato dell Internet of Things in Italia La suddivisone per driver di adozione % 2013 Normativa 21% 30% Innovazione di prodotto / servizio mln 900 mln 24% Valore (sicurezza, comfort, servizi di pubblica utilità) 25% Valore (riduzione costi, risparmio energetico, ottimizzazione percorsi) Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 13

14 Grado di aderenza al paradigma IoT La situazione negli ambiti meno consolidati Alto Smart Factory Smart Grid e integrazione con Home&Building Smart City Smart Home & Building (Energy mng, Security) Smart Logistics (Gestione supply chain) Numerose sperimentazioni e progetti pilota in diversi ambiti Generale maturazione di tecnologie e soluzioni Medio Smart Car (reti di veicoli V2V e V2I) Smart Agriculture Smart Metering gas ehealth Basso Smart City (illuminazione) Fonte: Osservatorio IoT, marzo 2013 Embrionale Sperimentale Consolidato Diffusione Grado di maturità Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 14

15 Grado di aderenza al paradigma IoT La situazione negli ambiti meno consolidati: quali sono le principali novità? Alto Smart Home & Building (Energy mng, Security) Medio Smart City Smart Car (reti di veicoli V2V e V2I) Smart Metering gas Basso Smart City (illuminazione) Fonte: Osservatorio IoT, marzo 2013 Embrionale Sperimentale Consolidato Diffusione Grado di maturità Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 15

16 Grado di aderenza al paradigma IoT La situazione negli ambiti meno consolidati: quali sono le principali novità? Alto Smart Home & Building (Energy mng, Security) Medio Smart City Smart Car (reti di veicoli V2V e V2I) Smart Metering gas Basso Smart City (illuminazione) Fonte: Osservatorio IoT, marzo 2013 Embrionale Sperimentale Consolidato Diffusione Grado di maturità Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 16

17 Focus: Smart Home (& Building) Perché è interessante? Evoluzione dello scenario tecnologico Si moltiplicano le iniziative delle startup Si intravedono nuovi scenari competitivi in ambito Smart Home, con soluzioni più aderenti al paradigma IoT e orientate al consumatore Aumento dell'interesse verso l utente consumer Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 17

18 Focus: Smart Home (& Building) Evoluzione dello scenario tecnologico Progressiva dicotomia tra soluzioni consolidate e soluzioni emergenti Nascita di nuove soluzioni B2c volte a migliorare il comfort, raggiungere obiettivi di risparmio energetico ed aumentare la sicurezza domestica Sfruttamento di connettività già presente in area domestica (es. WiFi), grazie anche alla possibilità di accedere a forme di alimentazione diretta Piattaforme unificanti Si affacciano sul mercato - principalmente americano - le prime piattaforme (come Linkafy, MiOS o Revolv) che mirano a unificare e rendere fruibile e organica l esperienza utente Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 18

19 Focus: Smart Home (& Building) Aumenta l interesse verso l utente consumer Aumenta l interesse verso l utente consumer: si moltiplicano le soluzioni che attribuiscono un ruolo centrale a dispositivi mobile (smartphone, tablet) per la fruizione del servizio I grandi player guardano con sempre maggiore attenzione a questo ambito Aumenta il numero di consorzi creati tra aziende per lo sviluppo di soluzioni Smart Home In molti sviluppano la propria offerta tramite partnership (es. General Electric) e/ o acquisizioni (es. Google, AT&T) Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 19

20 Focus: Smart Home (& Building) Si moltiplicano le iniziative delle startup Smart Home & Building 37% 6 mln Smart City & Smart Enviroment 33% 13 mln Smart Metering & Grid 29% 6 mln ehealth 22% 15 mln Smart Asset Management Smart Factory 21% 13 mln 19% 13 mln % startup iden ficate Smart Logis cs 17% 9 mln Smart Car Smart Agriculture 9% 15% 6 mln 2 mln Campione: 91 startup N ro Startup Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 20 Smart City & Environment Smart Metering & Grid Smart Home & Building ehealth Smart Car Smart Logistics Smart Asset Management Smart Factory Smart Agriculture

21 Grado di aderenza al paradigma IoT La situazione negli ambiti meno consolidati: quali sono le principali novità? Alto Smart Home & Building (Energy mng, Security) Medio Smart City Smart Car (reti di veicoli V2V e V2I) Smart Metering gas Basso Smart City (illuminazione) Fonte: Osservatorio IoT, marzo 2013 Embrionale Sperimentale Consolidato Diffusione Grado di maturità Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 21

22 Focus: Smart Car La fotografia della Smart Car in Italia nel 2013 ACI, 2013, Parco auto circolanti in Italia nel 2013: 37,0 mln Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 22

23 Focus: Smart Car Smart Car: quali funzionalità? Oltre 2,5 mln di smart car 8% 92% 95% = box assicurativi 5% Le funzionalità di una Smart Car Localizzazione del veicolo Registrazione dei parametri di guida per finalità assicurative Infomobility Telediagnostica e controllo da remoto Sensoristica di bordo V2I communication V2V communication ACI, 2013, Parco auto circolanti in Italia nel 2013: 37,0 mln Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 23

24 Focus: Smart Car La spinta normativa: ecall Entro il 2015 tutti i nuovi modelli di autovetture immessi sul mercato saranno equipaggiati con il sistema ecall È compito di ogni singolo Paese realizzare l'infrastruttura necessaria a ricevere e gestire in modo adeguato le chiamate ecall nei centri di pronto intervento Tra i dati registrati dal sistema vi sono: orario in cui è avvenuto l incidente, posizione esatta del veicolo e direzione di marcia Stima: 20% di auto connesse in Italia nel 2016 (oltre 7,5 mln) Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 24

25 Grado di aderenza al paradigma IoT La situazione negli ambiti meno consolidati: quali sono le principali novità? Alto Smart Home & Building (Energy mng, Security) Medio Smart City Smart Car (reti di veicoli V2V e V2I) Smart Metering gas Basso Smart City (illuminazione) Fonte: Osservatorio IoT, marzo 2013 Embrionale Sperimentale Consolidato Diffusione Grado di maturità Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 25

26 Internet of Things e Smart City Un binomio possibile? L espressione Smart City racchiude in sé una concezione della realtà urbana che, spaziando dalla mobilità all efficienza energetica, dall egovernment all'urbanistica, si pone l'obiettivo di innalzare gli standard di sostenibilità, vivibilità e dinamismo economico delle città del futuro SMART CITY INTERNET OF THINGS IOT & SMART CITY Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 26

27 Internet of Things e Smart City Un binomio possibile! L Internet of Things abilita tante soluzioni in grado di rendere più smart le città Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 27

28 Internet of Things e Smart City Il campione e le metodologie d analisi Europa 40 città Americhe 12 città Middle/ Far East 13 città Mappatura delle iniziative di 65 città (158 applicazioni) all'estero Interviste e studi di caso su 51 città (100 applicazioni) in Italia Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 28

29 Internet of Things e Smart City in Italia La diffusione delle applicazioni Gestione della viabilità 26% Illuminazione intelligente Raccolta rifiuti 13% 13% Monitoraggio del territorio 10% Sicurezza Smart Metering 6% 7% Monitoraggio ambientale 9% Infotainment & servizi turistici Inclusion Trasporto pubblico 4% 5% 5% Campione: 51 città 100 applicazioni Altro 4% 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% Città Applicazioni Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 29

30 Internet of Things e Smart City in Italia La gestione della viabilità Gestione della viabilità 26% Illuminazione intelligente 13% La % di applicazioni, Raccolta rifiuti in termini di diffusione, assume lo 13% stesso range di valori (25-30%) in tutte le 3 principali aree geografiche considerate (Italia, resto d Europa, Paesi extra-europa) Monitoraggio del territorio Sicurezza 10% 7% Oltre all aumento Smart Metering del numero di progetti 6% si osserva una crescente aderenza al Monitoraggio paradigma ambientale Internet of Things in termini 9% di: Infotainment & servizi turistici Possibilità di integrare 5% informazioni raccolte Inclusion da oggetti diversi 4% Campione: maggiore possibilità di accesso al 51 città 100 applicazioni Trasporto pubblico dato da parte degli utenti 5% della mobilità Altro 4% Questo fenomeno è presente soprattutto nei Paesi nord europei, mentre si riscontrano meno casi in Italia 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% Città Applicazioni Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 30

31 La gestione della viabilità I benefici Sostenibilità ambientale Adempimenti normativi Innovazione (nuovi servizi/prodotti/m odelli di business) Benefici di efficacia (es. aumento del livello di servizio al cittadino) Benefici di efficienza operativa Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 31

32 Internet of Things e Smart City in Italia L illuminazione intelligente Gestione della viabilità 26% Illuminazione intelligente 13% Raccolta rifiuti Monitoraggio del territorio applicazioni della Smart City, in Italia: 10% Monitoraggio ambientale lampioni connessi a fine 9% % L'illuminazione intelligente è una delle principali Oltre 200 Sicurezza applicazioni in altrettante città italiane (con 7% diversi livelli di aderenza al paradigma IoT) 12 Smart mln (*) Metering di fatturato % (18% del valore complessivo Smart City) Infotainment & servizi turistici Inclusion Trasporto pubblico Altro 5% 4% 5% 4% 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% Città Applicazioni Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 32

33 L illuminazione intelligente I benefici Tipologia di beneficio Riduzione consumi elettrici Riduzione costi di manutenzione Valore medio - 48 % - 20 Sostenibilità % - 90 % ambientale Adempimenti normativi Valore min Valore max - 27 % - 20 % - 35 % Innovazione (nuovi servizi/prodotti/m odelli di business) Benefici di efficacia (es. aumento del livello di servizio al cittadino) Benefici di efficienza operativa Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 33

34 Internet of Things e Smart City in Italia La raccolta rifiuti intelligente Gestione della viabilità 26% Illuminazione intelligente Raccolta rifiuti 13% 13% Monitoraggio del territorio Sicurezza Monitoraggio ambientale Infotainment & servizi turistici Inclusion fase avanzata di identificazione 4% dei Altro 4% 5% 7% I progetti Smart Metering consolidati continuano 6% a Campione: 51 città 100 applicazioni 9% 10% Le applicazioni di raccolta rifiuti sono maggiormente presenti nel contesto italiano ed europeo riguardare prevalentemente l identificazione automatica dei cassonetti (tramite tag RFId) Sono più frequenti anche casi ormai in sacchetti Trasporto pubblico per la raccolta porta a porta 5% del rifiuto non riciclabile Rimangono poco diffusi progetti più avanzati per l identificazione del livello di contenuto 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% Città Applicazioni Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 34

35 Internet of Things e Smart City in Italia Il grado di maturità dei progetti Trasporto pubblico 20% 80% Raccolta rifiuti 7% 43% 50% Illuminazione intelligente 11% 44% 44% Monitoraggio del territorio 10% 60% 30% Smart Grid & Smart Metering 50% 33% 17% Gestione della viabilità 22% 67% 11% Sicurezza 5% 90% 5% Infotainment & servizi turistici 40% 60% Monitoraggio ambientale 22% 78% Inclusion 20% 80% Embrionali Sperimentali Consolidati Campione: 98 applicazioni Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 35

36 90% 80% 70% 18% Internet of Things e Smart City in Italia Le fonti di finanziamento Il finanziamento dei progetti è il principale dei nodi aperti in relazione all avvio di progetti Internet of Things per la Smart City 100% 8% Partnership Pubblico-Privato (PPP) Fondi privati 60% 50% 40% 30% 20% 10% 32% 8% 34% 92% Fondi nazionali Fondi comunali / provinciali / regionali Finanziamento a carico delle municipalizzate Bandi di finanziamento UE 0% Italia Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 36 Campione: 38 progetti

37 90% 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% 18% 32% 8% 34% Italia Il confronto con l estero Le fonti di finanziamento Il finanziamento dei progetti è il principale dei nodi aperti in relazione all avvio di progetti Internet of Things per la Smart City 100% 8% 92% 22% 24% 6% 28% 44% 72% Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 37 10% 62% 5% Altri Paesi Europei Resto del mondo 67% Partnership Pubblico-Privato (PPP) Fondi privati Fondi nazionali Fondi comunali / provinciali / regionali Finanziamento a carico delle municipalizzate Bandi di finanziamento UE Campione: 95 progetti

38 Come promuovere la diffusione della Smart City? Un occasione tutta italiana: lo Smart Metering gas La norma in sintesi (Mass Market, GdM minori o uguali a G6) Obbligo di installazione di Smart Meter presso il 60% dei punti di riconsegna entro la fine del % di sostituzione dei misuratori con validità del bollo metrico scaduta al 31 dicembre 2018 Lo spirito della norma è certamente condivisibile (trasparenza verso il consumatore, ottimizzazione della filiera) ma come ripagare l investimento? Aumentano i costi dei contatori Tradizionale: Smart Meter: E necessario predisporre una rete di concentratori per raccogliere i dati (limitata distanza di lettura a causa del posizionamento sfavorevole dei contatori) Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 38 La durata della batteria è un tema rilevante

39 La Smart Urban Infrastructure Una definizione La Smart Urban Infrastructure (SUI) è una infrastruttura di comunicazione condivisa, costruita su scala e con riferimento alla tipica geografia urbana. Essa permette la raccolta di informazioni da oggetti intelligenti, rilasciati con diverse finalità, che sono poi veicolate ai centri di controllo WAN Sistema di Acquisizione Centrale Concentratore Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 39

40 Dallo Smart Metering gas alla Smart City L evoluzione normativa: 2013 e 2014 Set 2013 Dic 2013 Lug 2014 DELIBERA 393/2013 Possibilità di estendere la condivisione dell infrastruttura di comunicazione non solo in logica multi-servizio (elettricità, gas, acqua) ma anche multi-applicazione (illuminazione pubblica, gestione semaforica) in chiave Smart City DELIBERA 631/2013 Conferma di tempi molto stretti a disposizione per il roll-out degli Smart meter DELIBERA 334/2014 Selezione di 7 progetti di Smart Metering multiservizio come vincitori del contributo previsto: la sperimentazione può iniziare! Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 40

41 La Smart Urban Infrastructure Il progetto di una SUI per Pavia Pavia Acquisizione cartografia 3D Acquisizione asset comunali Definizione delle applicazioni di interesse punti Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 41

42 Migliaia Applicazione del modello Impatto su CAPEX e OPEX MHz % Smart Metering Gas (senza sinergie) Altezza dei concentratori da terra: 7 mt Illuminazione pubblica (senza sinergie) Altezza dei concentratori da terra: 7 mt Gestione rifiuti (senza sinergie) Altezza dei concentratori da terra: 3 mt Smart Urban Infrastructure Altezza dei concentratori da terra: 7 mt % CAPEX ( ) CapEx CAPEX ( ) CAPEX ( ) OPEX OpEx OPEX ( /anno) OPEX ( /anno) ( /anno) ( /anno) No SUI SUI 7m SUI 20m No SUI SUI 7m SUI 20m Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 42

43 Non coopera Provider Coopera La Smart Urban Infrastructure Business model Non coopera Coopera Comune Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 43

44 MIGLIAIA La Smart Urban Infrastructure Un percorso possibile SUI Provider Non Discounted PayBack Time "no coop" "si coop" Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? 44

45 Osservatorio Internet of Things Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? Angela Tumino, Innovation Day, 25 Settembre 2014

Osservatorio Internet of Things. Il mercato e le applicazioni Risultati edizione 2014

Osservatorio Internet of Things. Il mercato e le applicazioni Risultati edizione 2014 Osservatorio Internet of Things Il mercato e le applicazioni Risultati edizione 2014 Livello 3 Livello 2 Livello 1 Stimatore: numero di SIM dati utilizzate in applicazioni IoT Rete cellulare usata per

Dettagli

Internet of Things e Smart City: l importanza di una infrastruttura urbana intelligente

Internet of Things e Smart City: l importanza di una infrastruttura urbana intelligente Internet of Things e Smart City: l importanza di una infrastruttura urbana intelligente Osservatorio Internet of Things Emanuela Pala, 25 Marzo 2014 Indice IoT e Smart City: i confini e gli obiettivi dell

Dettagli

L innovazione digitale delle Utility per lo sviluppo delle Smart City

L innovazione digitale delle Utility per lo sviluppo delle Smart City L innovazione digitale delle Utility per lo sviluppo delle Smart City Chiara Sgarbossa Responsabile della Ricerca Osservatorio Innovazione Digitale nelle Utility Angela Tumino Responsabile della Ricerca

Dettagli

Mobile & App Economy: i molteplici mercati abilitati. 19 Novembre 2014

Mobile & App Economy: i molteplici mercati abilitati. 19 Novembre 2014 & App Economy: i molteplici mercati abilitati 19 Novembre 2014 L ecosistema italiano Verso 45 milioni di Smartphone e 12 milioni di Tablet (fine 2014) Il 35% delle grandi imprese e il 25% delle PMI italiane

Dettagli

Introduzione all Internet of Things

Introduzione all Internet of Things Introduzione all Internet of Things 3 Giugno 2013 Angela Tumino angela.tumino@polimi.it Responsabile della Ricerca dell Osservatorio Internet of Things, School of Management del Politecnico di Milano Agenda

Dettagli

LIVE TALK - IOT e Mobility Angela Tumino, Direttore dell'osservatorio Internet of Things, School of Management del Politecnico di Milano

LIVE TALK - IOT e Mobility Angela Tumino, Direttore dell'osservatorio Internet of Things, School of Management del Politecnico di Milano LIVE TALK - IOT e Mobility Angela Tumino, Direttore dell'osservatorio Internet of Things, School of Management del Politecnico di Milano angela.tumino@polimi.it L Internet of Things Un mondo ampio e variegato

Dettagli

DOMOTICS Division. L internet della Casa

DOMOTICS Division. L internet della Casa DOMOTICS Division L internet della Casa Innovation Day 2014 Milano 25/09/2014 Fabio Nappo Direttore Divisione Domotics Agenda Ambiti applicativi: Smart Home & Smart Building Smart Home: oggi Smart Home:

Dettagli

GRUPPO TELECOM ITALIA

GRUPPO TELECOM ITALIA GRUPPO TELECOM ITALIA Il condominio come elemento costitutivo della città intelligente grazie alle nuove reti di comunicazione dell'internet delle cose Firenze 20 Novembre 2015 Roberto DE BONIS Strategy

Dettagli

Security. Security. Security. Data Center & Cloud Services. Security. Internet of Things. Internet of Things Internet of Things Security

Security. Security. Security. Data Center & Cloud Services. Security. Internet of Things. Internet of Things Internet of Things Security managing complexity Azienda Akhela è un azienda innovativa in rapida crescita che è diventata un attore importante e riconosciuto nel mercato IT italiano e che si sta affacciando con successo nel mercato

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE FRAGOMELI, SENALDI, GIACHETTI, FOSSATI, GAROFANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE FRAGOMELI, SENALDI, GIACHETTI, FOSSATI, GAROFANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 3050 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI FRAGOMELI, SENALDI, GIACHETTI, FOSSATI, GAROFANI Modifiche all articolo 9 del decreto legislativo

Dettagli

M2M e IoT: nuovi scenari per le imprese. Annamaria Di Ruscio, Amministratore Delegato - NetConsulting cube

M2M e IoT: nuovi scenari per le imprese. Annamaria Di Ruscio, Amministratore Delegato - NetConsulting cube M2M e IoT: nuovi scenari per le imprese Annamaria Di Ruscio, Amministratore Delegato - NetConsulting cube Milano 29 ottobre 2015 Trend globali dell Internet of Things Big Data Analytics 750 Exabytes (2014)

Dettagli

Smart & Green Building

Smart & Green Building Smart & Green Building Daniele Pennati ANIE FEDERAZIONE Napoli - 28 marzo 2014 Elettricità futura Crescita sostenibile e sviluppo del settore elettrico FEDERAZIONE ANIE Federazione ANIE rappresenta da

Dettagli

Sviluppo di una piattaforma IoT open per la progettazione, lo sviluppo e l erogazione di servizi Smart nella città di Messina. apuliafito@unime.

Sviluppo di una piattaforma IoT open per la progettazione, lo sviluppo e l erogazione di servizi Smart nella città di Messina. apuliafito@unime. Sviluppo di una piattaforma IoT open per la progettazione, lo sviluppo e l erogazione di servizi Smart nella città di Messina apuliafito@unime.it Obiettivo Il progetto #SmartME si propone di creare una

Dettagli

Soluzioni di telecontrollo

Soluzioni di telecontrollo Soluzioni di telecontrollo FAST si presenta come il partner ideale per soluzioni di telegestione degli impianti distribuiti, proponendo sistemi flessibili, affidabili e dotati della massima capacità di

Dettagli

The Internet of Everything Summit Introduzione. Roberto Masiero The Innovation Group Roma, 3 luglio 2014

The Internet of Everything Summit Introduzione. Roberto Masiero The Innovation Group Roma, 3 luglio 2014 The Internet of Everything Summit Introduzione Roberto Masiero The Innovation Group Roma, 3 luglio 2014 L evoluzione verso l Internet of Everything INTERNET OF EVERYTHING NETWORKED MEDIA DEVICES INDUSTRIAL

Dettagli

Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012

Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012 Il ruolo delle infrastrutture nelle Smart Cities Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012 L evoluzione delle Infrastrutture Smart Electricity it Transportation Gas Communication

Dettagli

L'EVOLUZIONE DEL SETTORE ELETTRICO Le sfide per il futuro. Enrico Pochettino

L'EVOLUZIONE DEL SETTORE ELETTRICO Le sfide per il futuro. Enrico Pochettino L'EVOLUZIONE DEL SETTORE ELETTRICO Le sfide per il futuro Enrico Pochettino 13 Novembre 2015 LA NASCITA DEL MERCATO ELETTRICO IN ITALIA Il primo impianto italiano: la Centrale elettrica di via Santa Radegonda

Dettagli

Smart City, Smart Meter, Smart Zone, Smart Energy, Smart Grid, Smart

Smart City, Smart Meter, Smart Zone, Smart Energy, Smart Grid, Smart Smart cities: l efficienza dei servizi attraverso la gestione della nuova informazione Gianni Minetti President, CEO Smart City, Smart Meter, Smart Zone, Smart Energy, Smart Grid, Smart Smart Memoria,

Dettagli

Camera di Commercio di Milano BANDO FARE IMPRESA DIGITALE

Camera di Commercio di Milano BANDO FARE IMPRESA DIGITALE Camera di Commercio di Milano BANDO FARE IMPRESA DIGITALE!1 RIEPILOGO NORMATIVA Requisiti soggetto proponente PMI singole o reti di imprese attive e iscritte al registro delle imprese della CCIAA di Milano

Dettagli

Bergamo Smart City. Sustainable Community

Bergamo Smart City. Sustainable Community Bergamo Smart City & Sustainable Community 1 Evoluzione delle Smart Cities nei secoli SVILUPPO SOSTENIBILE Lo sviluppo sostenibile è un processo di cambiamento tale per cui lo sfruttamento delle risorse,

Dettagli

Le specificità delle aree urbane e l automazione avanzata della rete di distribuzione

Le specificità delle aree urbane e l automazione avanzata della rete di distribuzione Le specificità delle aree urbane e l automazione avanzata della rete di distribuzione Smart Distribution System Milano, 28 settembre 2015 Agenda Premessa Gli sviluppi della rete elettrica e gli ambiti

Dettagli

Internet Of Things: come migliorerà la nostra vita e le nostre aziende

Internet Of Things: come migliorerà la nostra vita e le nostre aziende Internet Of Things: come migliorerà la nostra vita e le nostre aziende Che cos è l internet degli oggetti intelligenti? Quali sono gli ambiti di applicazione? Come possono le aziende trarre vantaggio da

Dettagli

ANIE e ANIMA. Progetto BiTech Building Intelligent Technology. presentano LE IMPRESE E L IMPIANTISTICA: IL CUORE TECNOLOGICO DEGLI EDIFICI

ANIE e ANIMA. Progetto BiTech Building Intelligent Technology. presentano LE IMPRESE E L IMPIANTISTICA: IL CUORE TECNOLOGICO DEGLI EDIFICI ANIE e ANIMA presentano Progetto BiTech Building Intelligent Technology LE IMPRESE E L IMPIANTISTICA: IL CUORE TECNOLOGICO DEGLI EDIFICI 2 FEDERAZIONE ANIE è composta da: FEDERAZIONE ANIE Federazione ANIE

Dettagli

Le politiche e le strategie nazionali sugli ITS. Olga Landolfi Segretario Generale TTS Italia Cagliari, 26 Giugno 2013

Le politiche e le strategie nazionali sugli ITS. Olga Landolfi Segretario Generale TTS Italia Cagliari, 26 Giugno 2013 Le politiche e le strategie nazionali sugli ITS Olga Landolfi Segretario Generale TTS Italia Cagliari, 26 Giugno 2013 TTS Italia, l Associazione ITS Nazionale fondata nel 1999, rappresenta circa 80 Enti,

Dettagli

Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro.

Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro. Smart Grids. Le reti intelligenti guidano il futuro. Reti intelligenti Reti intelligenti Generalità Una rete elettrica intelligente è in grado di integrare le azioni di tutti gli attori connessi, produttori

Dettagli

l evoluzione del sistema elettrico verso le reti attive Massimo Gallanti RSE

l evoluzione del sistema elettrico verso le reti attive Massimo Gallanti RSE Smart Grids: definizione, applicazione e modelli: l evoluzione del sistema elettrico verso le reti attive Massimo Gallanti RSE Perché le Smart Grids Gli obiettivi i della politica energetica europea come

Dettagli

8 Maggio 2014 Smartainability. P. Girardi, A. Negri, A. Temporelli

8 Maggio 2014 Smartainability. P. Girardi, A. Negri, A. Temporelli 8 Maggio 2014 Smartainability P. Girardi, A. Negri, A. Temporelli 8 Maggio 2014 Smartainability P. Girardi, A. Negri, A. Temporelli SMART EPO 2015 - SMART PLANNING, SMART BUILDING, SMART CONNECTING 8 MAGGIO

Dettagli

Sistemi, tecnologie e soluzioni per l evoluzione della rete. Guido Fiesoli, Gruppo Sistemi di Accumulo ANIE Energia Pisa - 4 luglio 2013

Sistemi, tecnologie e soluzioni per l evoluzione della rete. Guido Fiesoli, Gruppo Sistemi di Accumulo ANIE Energia Pisa - 4 luglio 2013 Sistemi, tecnologie e soluzioni per l evoluzione della rete Guido Fiesoli, Gruppo Sistemi di Accumulo ANIE Energia Pisa - 4 luglio 2013 ANIE Energia Chi siamo Rappresenta 337 aziende associate (oltre 20.000

Dettagli

Dealer Truck e LCV: l impronta digitale

Dealer Truck e LCV: l impronta digitale INNOVAZIONE IN BUSINESS CLASS Dealer Truck e LCV: l impronta digitale Antonio Cernicchiaro Vice Direttore Generale UNRAE @nicknametwitter www.dealerday.it IMMATRICOLAZIONI TRUCKS: TREND ULTIMI 7 ANNI E

Dettagli

Le Smart Grids: il futuro delle reti elettriche e dei servizi energetici Massimo Gallanti RSE

Le Smart Grids: il futuro delle reti elettriche e dei servizi energetici Massimo Gallanti RSE Le Smart Grids: il futuro delle reti elettriche e dei servizi energetici Massimo Gallanti RSE 21 marzo 2012 - Milano 1 Perché le Smart Grids? Nuovi drivers del sistema elettrico Incrementare lo sfruttamento

Dettagli

Smart Cities: Le città del futuro

Smart Cities: Le città del futuro Smart Cities: Le città del futuro Il contributo del Distributore allo sviluppo delle città intelligenti Arezzo 22 novembre 2012 Enel: operatore energetico internazionale Presenza in 40 paesi Capacità installata

Dettagli

Internet of Everythings Centro Servizi: Multi purpose Smart IOT Center

Internet of Everythings Centro Servizi: Multi purpose Smart IOT Center Internet of Everythings Centro Servizi: Multi purpose Smart IOT Center Italtel e il logo Italtel sono marchi registrati di Italtel SpA. Tutti i contenuti sono protetti da copyright 2015 Italtel SpA. Tutti

Dettagli

Smart Society Day ICT e Smart Grid

Smart Society Day ICT e Smart Grid Smart Society Day ICT e Smart Grid Politecnico di Torino, 10 giugno 2015 Valeria Cantello New Business Development EnerGrid S.p.A., società italiana con sede a Torino e con filiali a Milano e Roma, opera

Dettagli

Smart Metering: non solo tecnologia ma una reale opportunità di sviluppo e di crescita per il Sistema Italia

Smart Metering: non solo tecnologia ma una reale opportunità di sviluppo e di crescita per il Sistema Italia Smart Metering: non solo tecnologia ma una reale opportunità di sviluppo e di crescita per il Sistema Italia Parolo Barbagli vice presidente ANISGEA 10 dicembre 2013, Roma ANISGEA Associazione Nazionale

Dettagli

Soluzioni integrate per una città intelligente e sostenibile

Soluzioni integrate per una città intelligente e sostenibile Paolo Scalera, ABB PS Division, Arezzo, 20 Novembre 2012 Forum Internazionale Sviluppo Ambiente Salute Soluzioni integrate per una città intelligente e sostenibile Soluzioni integrate per città intelligente

Dettagli

Soluzioni ITS per Smart Cities Gino Franco

Soluzioni ITS per Smart Cities Gino Franco SMIS0105I12XX SWARCO MIZAR S.p.A. Soluzioni ITS per Smart Cities Gino Franco Il Mondo sta cambiando > 7 000 000 000 popolazione mondiale > 60% in aree urbane nel 2050 Tasso di motorizzazione in crecita

Dettagli

Sommario. Introduzione 1

Sommario. Introduzione 1 Sommario Introduzione 1 1 Il Telecontrollo 1.1 Introduzione... 4 1.2 Prestazioni di un sistema di Telecontrollo... 8 1.3 I mercati di riferimento... 10 1.3.1 Il Telecontrollo nella gestione dei processi

Dettagli

Tecnologie per una mobilità più sostenibile, sicura e consapevole A cura del Centro Studi Socio-Economici (CSE)

Tecnologie per una mobilità più sostenibile, sicura e consapevole A cura del Centro Studi Socio-Economici (CSE) Tecnologie per una mobilità più sostenibile, sicura e consapevole A cura del Centro Studi Socio-Economici (CSE) INTRODUZIONE In concomitanza con l avvio dei lavori del 17esimo Forum Internazionale sull

Dettagli

Enel Smart Info e Energy@home La proposta di Enel Distribuzione per abilitare l efficienza energetica in ambiente domestico. Pisa 27 Maggio 2011

Enel Smart Info e Energy@home La proposta di Enel Distribuzione per abilitare l efficienza energetica in ambiente domestico. Pisa 27 Maggio 2011 Enel Smart Info e Energy@home La proposta di Enel Distribuzione per abilitare l efficienza energetica in ambiente domestico Pisa 27 Maggio 2011 Sommario Attività preparatorie Perché Enel Smart Info Esperienze

Dettagli

Il quadro di riferimento normativo dei sistemi di bigliettazione elettronica e ITS

Il quadro di riferimento normativo dei sistemi di bigliettazione elettronica e ITS Il quadro di riferimento normativo dei sistemi di bigliettazione elettronica e ITS Marco D Onofrio Direttore Divisione 3 della Direzione Generale TPL, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Coordinato

Dettagli

Francesco Pierri Mobility Manager Provincia di Milano

Francesco Pierri Mobility Manager Provincia di Milano Intervento Francesco Pierri Mobility Manager Provincia di Milano Sala Falck Assolombarda 29 gennaio 2007 Convegno MUOVERE PERSONE E MERCI: LE POLITICHE E I PROGETTI PER LA COSTRUZIONE DELLA CITY LOGISTICS

Dettagli

Gaia Corbetta Gaia_maria.corbetta@siemens.com Convegno 3E - ATI/ANIMP 11 luglio 2013, Milano

Gaia Corbetta Gaia_maria.corbetta@siemens.com Convegno 3E - ATI/ANIMP 11 luglio 2013, Milano Gaia Corbetta Gaia_maria.corbetta@siemens.com Convegno 3E - ATI/ANIMP 11 luglio 2013, Milano Premesse L illuminazione rappresenta il 19% del consumo di elettricità nel mondo e il 14% nell Unione europea

Dettagli

56 NOTIZIARIO TECNICO I NOSTRI PRINCIPALI PARTNER TECNOLOGICI: CISCO E SAMSUNG

56 NOTIZIARIO TECNICO I NOSTRI PRINCIPALI PARTNER TECNOLOGICI: CISCO E SAMSUNG 56 NOTIZIARIO TECNICO I NOSTRI PRINCIPALI PARTNER TECNOLOGICI: CISCO E SAMSUNG Antonio Bosio, Max Locatelli 1/2015 57 In questo articolo si evidenzia il valore della collaborazione tra il Gruppo Telecom

Dettagli

e-connect Sistema di gestione, centralizzazione e supervisione degli impianti elmospa.com Global security solutions

e-connect Sistema di gestione, centralizzazione e supervisione degli impianti elmospa.com Global security solutions e-connect Sistema di gestione, centralizzazione e supervisione degli impianti elmospa.com Global security solutions Avanguardia tecnologica a servizio della Sicurezza Avvalendosi dell ormai quarantennale

Dettagli

Cloud Computing e Mobility:

Cloud Computing e Mobility: S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Cloud Computing e Mobility: Lo studio professionale agile e sicuro Davide Grassano Membro della Commissione Informatica 4 dicembre 2013 - Milano Agenda 1

Dettagli

EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E RIDUZIONE DEI COSTI DELL'ENERGIA

EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E RIDUZIONE DEI COSTI DELL'ENERGIA EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E RIDUZIONE DEI COSTI DELL'ENERGIA Le smart grids Natale Caridi Sviluppo Reti, Enel Distribuzione Sassari, 19 Giugno 2014 1 Uso: Riservato Principali trend e declinazione sulla

Dettagli

Soluzioni innovative nella manutenzione e nella logistica in contesti Smart City

Soluzioni innovative nella manutenzione e nella logistica in contesti Smart City Soluzioni innovative nella manutenzione e nella logistica in contesti Smart City SMART CITY- VISIONE DI UN SISTEMA DI SISTEMI Ing. Massimo Povia L importanza della Logistica e della Manutenzione nel contesto

Dettagli

Modena: dallo smart metering alla smart city

Modena: dallo smart metering alla smart city Modena: dallo smart metering alla smart city Pagina 1 Ingegneria Energia 24 aprile 2015 Gruppo HERA: chi siamo La copertura territoriale del Gruppo HERA ècompletata da: HERA è una delle principali società

Dettagli

LO STANDARD LTE COME ELEMENTO CHIAVE PER LA REALIZZAZIONE DELLE SMART NETWORK INFRASTRUCTURES

LO STANDARD LTE COME ELEMENTO CHIAVE PER LA REALIZZAZIONE DELLE SMART NETWORK INFRASTRUCTURES LO STANDARD LTE COME ELEMENTO CHIAVE PER LA REALIZZAZIONE DELLE SMART NETWORK INFRASTRUCTURES VITTORIO MOSCATELLI SALES DIRECTOR TIESSE S.P.A 20 Maggio 2014 INNOVAZIONE MADE IN ITALY TIESSE il Gruppo New

Dettagli

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Luca Zanetta Uniontrasporti I venti dell'innovazione - Imprese a banda larga Varese, 9 luglio 2014 1 / 22 Sommario Cos è il cloud computing

Dettagli

Smart grid e metering: il consumo intelligente di energia elettrica

Smart grid e metering: il consumo intelligente di energia elettrica Smart grid e metering: il consumo intelligente di energia elettrica Fabrizio De Nisi, IC (Integrated Circuit) Consultant Il rapido sviluppo industriale in atto in numerose parti del mondo, sta generando

Dettagli

L evoluzione della rete verso le smart grids. Danilo Moresco Consigliere ANIE Energia Bolzano - 20 settembre 2013

L evoluzione della rete verso le smart grids. Danilo Moresco Consigliere ANIE Energia Bolzano - 20 settembre 2013 L evoluzione della rete verso le smart grids Danilo Moresco Consigliere ANIE Energia Bolzano - 20 settembre 2013 Agenda La rete allo stato attuale Le sfide di oggi Sistemi, tecnologie e soluzioni per l

Dettagli

Il Paese riparte dalla città. Smart Cities, Agenda Digitale e Agenda Urbana.

Il Paese riparte dalla città. Smart Cities, Agenda Digitale e Agenda Urbana. Il Paese riparte dalla città. Smart Cities, Agenda Digitale e Agenda Urbana. Il contributo di Enel Distribuzione Bologna, 24 Ottobre 2014 Anna Brogi Senior Vice President Enel Group Città e Sostenibilità

Dettagli

PRESENTAZIONE del DISTRETTO GREEN & HIGH TECH

PRESENTAZIONE del DISTRETTO GREEN & HIGH TECH PRESENTAZIONE del DISTRETTO GREEN & HIGH TECH Dicembre 2011 Fondazione Distretto Green & High Tech Monza Brianza 1 Un po di storia... Chi: I Soci Fondatori del Distretto Green and High Tech Monza Brianza

Dettagli

Il wireless come soluzione per il controllo. a cura di Flavio Gajo Technical Sales Manager

Il wireless come soluzione per il controllo. a cura di Flavio Gajo Technical Sales Manager Lighting g control o Il wireless come soluzione per il controllo dell illuminazione pubblica a cura di Flavio Gajo Technical Sales Manager Area Soluzioni iavanzate Sommario Smart Urban Network Applicazioni

Dettagli

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply Abstract Nei nuovi scenari aperti dal Cloud Computing, Reply si pone come provider di servizi e tecnologie, nonché come abilitatore di soluzioni e servizi di integrazione, volti a supportare le aziende

Dettagli

Our Platform. Your Touch.

Our Platform. Your Touch. Our Platform. Your Touch. Control beyond distance. Control made easy. Power, Design and Versatility. Focus your Energy. Focus your Energy. Il contesto attuale Industria 4.0 Industria 4.0 Le tecnologie

Dettagli

Banda larga e ultralarga: lo scenario

Banda larga e ultralarga: lo scenario Banda larga e ultralarga: lo scenario Il digitale per lo sviluppo della mia impresa Torino, 26 novembre 2013 L importanza della banda larga per lo sviluppo economico L Agenda Digitale Europea: obiettivi

Dettagli

INNOVAZIONE, RETI E CITTÀ INTELLIGENTI:

INNOVAZIONE, RETI E CITTÀ INTELLIGENTI: INNOVAZIONE, RETI E CITTÀ INTELLIGENTI: VERSO LA MOBILITÀ DEL FUTURO Simone Gragnani Manager Lem REPLY Percorso di riflessione Un mondo di megalopoli La mobilità cresce e cambia L innovazione tecnologica

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra

PROTOCOLLO D INTESA. tra PROTOCOLLO D INTESA tra La Regione Emilia-Romagna, con sede in Bologna, Viale Aldo Moro, 52, codice fiscale n. 80062590379, rappresentata dall Assessore Alfredo Peri, in esecuzione della deliberazione

Dettagli

Smart & Green Technologies. Antonio Iossa R&D, Scouting

Smart & Green Technologies. Antonio Iossa R&D, Scouting Smart & Green Technologies Antonio Iossa R&D, Scouting SMART? GREEN? Le dimensioni della Smart City Fonte: http://www.smart-cities.eu Le dimensioni della Smart City Fonte: ForumPA C. Forghieri SCCI Smart

Dettagli

LA GESTIONE DELA ILLUMINAZIONE PUBBLICA NEI COMUNI COME MEZZO PER FORNIRE SERVIZI SMART-CITY INCLUSA LA RICARICA DEI VEICOLI ELETTRICI

LA GESTIONE DELA ILLUMINAZIONE PUBBLICA NEI COMUNI COME MEZZO PER FORNIRE SERVIZI SMART-CITY INCLUSA LA RICARICA DEI VEICOLI ELETTRICI LA GESTIONE DELA ILLUMINAZIONE PUBBLICA NEI COMUNI COME MEZZO PER FORNIRE SERVIZI SMART-CITY INCLUSA LA RICARICA DEI VEICOLI ELETTRICI Enrico Raffagnato - Direttore Tea Sei, Gruppo Tea Il Gruppo Tea Tea,

Dettagli

La sostenibilità delle Smart Cities

La sostenibilità delle Smart Cities SMART EPO 2015: SMART PLANNING, SMART BUILDING, SMART CONNECTING Fiera Milano 8 maggio 2014 Smartainability: il contributo delle tecnologie smart alla sostenibilità del sito Expo Antonio Negri - Pierpaolo

Dettagli

Sostenibilità energetica nei Comuni: esperienze innovative

Sostenibilità energetica nei Comuni: esperienze innovative Sostenibilità energetica nei Comuni: esperienze innovative Fabrizio Tollari, ERVET Workshop progetto IPA Alterenergy Bologna, 22 novembre 2012 COMUNITÀ SOSTENIBILI NEL SISTEMA URBANO L Europa ha sviluppato

Dettagli

PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY

PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY PATTO DI INDIRIZZO PER LE SMART CITY PREMESSO CHE: Il Panel Inter-Governativo sui Cambiamenti Climatici (IPCC) ha confermato che il cambiamento climatico é una realtà e la cui causa principale é l utilizzo

Dettagli

Le reti urbane intelligenti e cooperative: il progetto Res Novae. Mauro Annunziato ENEA Sub-coordinatore European Joint Programme Smart Cities

Le reti urbane intelligenti e cooperative: il progetto Res Novae. Mauro Annunziato ENEA Sub-coordinatore European Joint Programme Smart Cities Le reti urbane intelligenti e cooperative: il progetto Res Novae Mauro Annunziato ENEA Sub-coordinatore European Joint Programme Smart Cities RES NOVAE Obiettivo Sviluppare e dimostrare una soluzione integrata

Dettagli

Ministero sviluppo economico Dott.ssa Donatella Proto

Ministero sviluppo economico Dott.ssa Donatella Proto Ministero sviluppo economico Dott.ssa Donatella Proto Machine to Machine. Le necessarie sinergie is0tuzionali «Il mercato del futuro» Da una consultazione svolta dalla Commissione Europea nel 2013 è emerso

Dettagli

Lo sviluppo delle reti elettriche verso le smart grid: il ruolo del regolatore italiano

Lo sviluppo delle reti elettriche verso le smart grid: il ruolo del regolatore italiano Simposio Tecnico: Energy storage per la mobilità sostenibile Progetto AlpStore, Energy Storage for the Alpine Space Lo sviluppo delle reti elettriche verso le smart grid: il ruolo del regolatore italiano

Dettagli

Marco Vecchio Segretario AssoAutomazione

Marco Vecchio Segretario AssoAutomazione Marco Vecchio Segretario AssoAutomazione È una delle 11 Associazioni di Federazione ANIE (Federazione Nazionale delle Imprese Elettrotecniche ed Elettroniche) Attraverso i suoi Gruppi rappresenta, sostiene

Dettagli

LUM&N. LUx Management & maintainer

LUM&N. LUx Management & maintainer Il sistema di telecontrollo su onde radio per una smart city Illuminazione Pubblica Servizio pubblico che consiste nell illuminazione di spazi di libera circolazione. Generalmente è offerto dal Comune

Dettagli

Nicola Pirrone Direttore CNR IIA Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto sull Inquinamento Atmosferico

Nicola Pirrone Direttore CNR IIA Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto sull Inquinamento Atmosferico Nicola Pirrone Direttore CNR IIA Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto sull Inquinamento Atmosferico UOS Firenze IL CNR IIA UOS MATTM - RM Sede MLIB - RM UOS Rende - CS IL CNR IIA Cambiamenti globali

Dettagli

BSC Brescia Smart City

BSC Brescia Smart City BSC Brescia Smart City Ruolo, programma, obiettivi 2014 > 2020 Smart City : di cosa parliamo Con il termine Smart City/Community (SC) si intende quel luogo e/o contesto territoriale ove l'utilizzo pianificato

Dettagli

L Italia si colloca all avanguardia sul tema della Telegestione Elettrica. Cos è la telegestione?

L Italia si colloca all avanguardia sul tema della Telegestione Elettrica. Cos è la telegestione? group Telegestione CONTESTO BENEFICI CARATTERISTICHE OFFERTA CASE HISTORY CONTESTO BENEFICI CARATTERISTICHE OFFERTA CASE HISTORY Cos è la telegestione? La Telegestione, che si colloca nell attività di

Dettagli

Smart Cities. Il contributo del Distributore allo sviluppo delle città intelligenti. Bari, 12 Novembre 2012

Smart Cities. Il contributo del Distributore allo sviluppo delle città intelligenti. Bari, 12 Novembre 2012 Smart Cities Il contributo del Distributore allo sviluppo delle città intelligenti Donata Susca Responsabile Efficienza Energetica ed Eccellenza Operativa Enel D. Bari, 12 Novembre 2012 Uso: Riservato

Dettagli

COMMISSIONE TRAIETTORIE DI SVILUPPO PER LE FILIERE TECNOLOGICHE E PIATTAFORME TECNOLOGICHE DI SERVIZIO

COMMISSIONE TRAIETTORIE DI SVILUPPO PER LE FILIERE TECNOLOGICHE E PIATTAFORME TECNOLOGICHE DI SERVIZIO COMMISSIONE TRAIETTORIE DI SVILUPPO PER LE FILIERE TECNOLOGICHE E PIATTAFORME TECNOLOGICHE DI SERVIZIO A CURA DEL COORDINATORE DR. MICHELE VIANELLO DIRETTORE GENERALE VEGA- PST DI VENEZIA CONSIGLIERE APSTI

Dettagli

Osservatorio delle Competenze Digitali 2014

Osservatorio delle Competenze Digitali 2014 Lo scenario di trasformazione dell economia digitale Giancarlo Capitani Camera di Commercio di Milano Milano, Il ritratto dell Italia digitale (2013) Spesa media ecommerce 228 (+2%) Mercato ecommerce B2C

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra

PROTOCOLLO D INTESA. tra PROTOCOLLO D INTESA tra Il Comune di Perugia, con sede in Corso Vannucci N. 19 - PERUGIA P.IVA 00218180545 e C.F.00163570542, rappresentato dal Sindaco Wladimiro Boccali, domiciliato per le proprie funzioni

Dettagli

Fabio Zanellini Siemens SpA Gestione efficiente di Microgrid: La SPM del Campus di Savona e EXPO 2015

Fabio Zanellini Siemens SpA Gestione efficiente di Microgrid: La SPM del Campus di Savona e EXPO 2015 Fabio Zanellini Siemens SpA Gestione efficiente di Microgrid: La SPM del Campus di Savona e EXPO 2015 Dalla diagnosi energetica alla riduzione dei costi energetici dell industria 23/10/2015 - Brescia Restricted

Dettagli

SISTEMA EB 93 smart dimmy

SISTEMA EB 93 smart dimmy EB 93 smart dimmy INNOVATIVE LIGHTING SYSTEM Un'eccellenza tecnologica italiana: la soluzione innovativa, affidabile, semplice, sicura, brevettata. EBPSOLUTIONS (EBP è l abbreviazione di Enlighten a Better

Dettagli

Smart Cities & Communities Ricerca e Tecnologie. Domenico Talia, ICAR CNR, Cosenza, Italy

Smart Cities & Communities Ricerca e Tecnologie. Domenico Talia, ICAR CNR, Cosenza, Italy Smart Cities & Communities Ricerca e Tecnologie Domenico Talia, ICAR CNR, Cosenza, Italy Sommario Le città parlano (se le sappiamo ascoltare) Dai dati alla conoscenza I percorsi dei cittadini ci dicono

Dettagli

UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTONOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTONOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTONOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Le policy dell energia in Sardegna I fondi di coesione per il settore energia, nel processo di definizione

Dettagli

Roberto Pozzoli, Omnicon srl

Roberto Pozzoli, Omnicon srl Esperienza di applicazione pratica delle tecnologie radio per IoT nel settore del telecontrollo per le utility, in particolare nel settore del ciclo idrico e integrato nel concetto di Smart City. Roberto

Dettagli

Il Programma AMERIGO & Partners Smart City Tour in sintesi

Il Programma AMERIGO & Partners Smart City Tour in sintesi Il Programma AMERIGO & Partners Smart City Tour in sintesi 1 1. Sintesi Pensare a Città in cui i servizi pubblici siano di qualità, gli standard di vita migliori, nuove opportunità di lavoro si generino

Dettagli

Programma Operativo Regionale 2014-2020 SMART STREET LIGHTING

Programma Operativo Regionale 2014-2020 SMART STREET LIGHTING Programma Operativo Regionale 2014-2020 Interventi per il miglioramento dell efficienza energetica degli impianti di illuminazione pubblica e la diffusione di servizi tecnologici integrati SMART STREET

Dettagli

GWF Smart metering. migrazione dei dati. scalabilità. interoperabilità.

GWF Smart metering. migrazione dei dati. scalabilità. interoperabilità. GWF Smart metering migrazione dei dati. scalabilità. interoperabilità. SmartMetering_it.indd 3 23.06.2010 11:31:13 Mappa smart metering migrazione dei dati. scalabilità. interoperabilità. 1. Elettricità

Dettagli

FluctuS Intelligent Sensor System

FluctuS Intelligent Sensor System FluctuS Intelligent Sensor System FluctuS offre una piattaforma open hardware e open software completamente ingegnerizzata per le applicazioni dell Internet of Things (IoT) e delle Smart Cities. CLOUD

Dettagli

Torino Smart City on Line

Torino Smart City on Line Torino Smart City on Line Piattaforma per il monitoraggio, la governance e la comunicazione di Torino Smart City Sante Lorenzo Carbone Filippo Ricca Congresso Nazionale AICA 2011 - Torino, 15/11/2011 Obiettivi

Dettagli

LO SMART METERING NEL MONDO KNX

LO SMART METERING NEL MONDO KNX LO SMART METERING NEL MONDO KNX IL PROBLEMA DELLA CONTABILIZZAZIONE PERCHE CONTABILIZZARE? Aumento continuo e imponente dei costi energetici Necessità di ripartizione dei costi energetici in strutture

Dettagli

La ricerca in ambito smart cities: mobilità, energia, infrastrutture

La ricerca in ambito smart cities: mobilità, energia, infrastrutture La ricerca in ambito smart cities: mobilità, energia, infrastrutture Smart city: una opportunità 2! Necessità per le città di diventare più intelligenti nella gestione delle infrastrutture e delle risorse

Dettagli

IL PIANO D AZIONE ITALIANO PER L EFFICIENZA ENERGETICA

IL PIANO D AZIONE ITALIANO PER L EFFICIENZA ENERGETICA PERCORSI PER UN COMUNE ILLUMINATO L EFFICIENZA ENERGETICA, IL PIANO D AZIONE ITALIANO PER L EFFICIENZA ENERGETICA, IL PATTO DEI SINDACI, IL PROGETTO ENEA LUMIERE, LE ESCO, E TANTO ALTRO ANCORA Spendiamo

Dettagli

I t r a m a s F G T M E M B E R O F F G T E C N O P O L O G R O U P

I t r a m a s F G T M E M B E R O F F G T E C N O P O L O G R O U P 1 2 RISPARMIO ENERGETICO E SICUREZZA DEL CITTADINO SISTEMI A LED Abbattimento di oltre il 50% del consumo energetico e riduzione costi di manutenzione sino al 70% GESTIONE INTELLIGENTE DELLE RETI DI ILLUMINAZIONE

Dettagli

Smart Meters «per» il cliente finale

Smart Meters «per» il cliente finale 1 Smart Meters «per» il cliente finale Ing. Diego Gajani Prof. Furio Cascetta ANIE gruppo gs 2 m - Gas Static Smart Meter Scopo dei regolatori EU rispetto alla introduzione degli smart meter 2 Nell ultimo

Dettagli

Sistemi intelligenti per la raccolta dei rifiuti Scenari

Sistemi intelligenti per la raccolta dei rifiuti Scenari Sistemi intelligenti per la raccolta dei rifiuti Scenari Giugno 2013 Rifiuti Urbani: il contesto 1993 1997 2000 2003 2006 2009 2011 2013 AUMENTO DELLA PRODUZIONE DEI RIFIUTI 550 kg/ab* 536 kg/ab* 452 kg/ab*

Dettagli

Smart cities e Patto dei Sindaci: Strategie, risorse e strumenti per la pianificazione finanziaria integrata degli interventi

Smart cities e Patto dei Sindaci: Strategie, risorse e strumenti per la pianificazione finanziaria integrata degli interventi Empowerment delle Pubbliche Amministrazioni nella gestione e nell utilizzo di Strumenti innovativi e di ingegneria finanziaria per lo sviluppo economico locale Smart cities e Patto dei Sindaci: Strategie,

Dettagli

Prove di smart city a L Aquila

Prove di smart city a L Aquila Prove di smart city a L Aquila Claudia Meloni - Ricercatrice ENEA Workshop Smart, sostenibile e sicuro: il futuro dei centri storici Lucca 18 ottobre 2012 Smart city: sostenibilità a 360 Smart Economy

Dettagli

Presentazione risultati 2014

Presentazione risultati 2014 Presentazione risultati 2014 Comunicato stampa 24/05/2014 Con il patrocinio di: Associazione Nazionale Direttori Generali degli Enti Locali Con il supporto di: Milano, 24 maggio 2014 Between presenta la

Dettagli

Il nuovo modo di vivere la tua casa

Il nuovo modo di vivere la tua casa Il nuovo modo di vivere la tua casa Risparmio energetico, sicurezza e comfort con un budget piccolo piccolo! Temperatura Energia Luci e prese Automazione Sicurezza www.ecodhome.com Wireless home automation

Dettagli

Smart Services. Infrastrutture intelligenti per vivere la città in sicurezza

Smart Services. Infrastrutture intelligenti per vivere la città in sicurezza Smart Services. Infrastrutture intelligenti per vivere la città in sicurezza 24 novembre 2010 Andrea Costa, Vertical Marketing & Smart Services Telecom Italia sta giocando una partita chiave per l innovazione

Dettagli

L'esperienza del Por Fesr Emilia- Romagna e le novità 2014-2020. Morena Diazzi Autorità di Gestione Por Fesr Emilia-Romagna 2007-2013

L'esperienza del Por Fesr Emilia- Romagna e le novità 2014-2020. Morena Diazzi Autorità di Gestione Por Fesr Emilia-Romagna 2007-2013 L'esperienza del Por Fesr Emilia- Romagna e le novità 2014- Morena Diazzi Autorità di Gestione Por Fesr Emilia-Romagna 2007-2013 IL POR FESR 2007-2013 Fondi strutturali 2007-2013 Sviluppo innovativo delle

Dettagli

Politiche regionali per l efficienza energetica

Politiche regionali per l efficienza energetica Politiche regionali per l efficienza energetica Giuliano Vendrame Sez Energia Regione del Veneto Venezia, 15 dicembre 2015 Piano Energetico Regionale Fonti Rinnovabili - Risparmio Energetico - Efficienza

Dettagli