Il Gazzettino del IL MENSILE DI INFORMAZIONE PER I SOCI DEL TIRO A SEGNO DI RAVENNA SOMMARIO. Comunicazione del Presidente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Gazzettino del IL MENSILE DI INFORMAZIONE PER I SOCI DEL TIRO A SEGNO DI RAVENNA SOMMARIO. Comunicazione del Presidente"

Transcript

1 IL MENSILE DI INFORMAZIONE PER I SOCI DEL TIRO A SEGNO DI RAVENNA Il Gazzettino del SOMMARIO Comunicazione del Presidente Convocazione consiglio direttivo Prezzi in vigore dal ^ Campionato per carabine cal 22 LR Nuova convenzione con Rita ceramiche

2 Pagina 2 Il Gazzettino del Sezione di Ravenna Medaglia d oro UITS Stella d argento al merito sportivo Stella d oro al merito sportivo IL Ravenna, 28 dicembre 2008 Cari Soci, questo numero speciale conclude un 2008 che possiamo considerare per noi positivo. Quest anno ho visto un buon numero di iscritti ritornare a frequentare gli impianti sportivi dopo qualche anno di assenza, ma soprattutto ho avuto la soddisfazione di toccare con mano l entusiasmo di molti di voi nel mettersi a disposizione dell Associazione Sportiva TSN Ravenna. Ritengo che sia il modo di comunicare all attuale Consiglio la vostra approvazione su come stiamo lavorando; bene cercheremo di continuare su questa strada. Abbiamo dedicato una buona parte di questo numero al consuntivo dell anno sportivo 2008 e al programma sportivo del Non vi sono molte parole in più da spendere se non che sono sicuro che la nostra squadra non ci farà venire meno la sua voglia di vincere, principale risorsa per ottenere piazzamenti migliori di quelli ottenuti quest anno. Dobbiamo comunque ricordare che nel 2008 abbiamo avuto l onore di vedere partecipare ai Campionati Italiani tre nostri atleti : Rita Bagnara, Gaetano Baiamonte e Giampaolo Zattoni ai quali, a nome di tutti, voglio trasmettere il nostro apprezzamento. Nell ultima parte di questo numero speciale abbiamo inserito i tariffari del 2009 riguardanti le pedane, gli abbonamenti, il costo delle cartucce e quanto altro riguarda l attività istituzionale e sportiva del TSN di Ravenna. Nel 2008 sono stati abbassati i costi delle pedane e degli abbonamenti P10, C10, PGC, PL e 50 metri. Per il 2009 ci vediamo costretti ad aggiornare i nostri listini per andare incontro all aumento dei costi di gestione. Oltre ai classici aumenti dei costi di gas, luce, acqua, nettezza urbana, munizioni, bersagli e quanto altro necessario al buon funzionamento del poligono, dovremo anche affrontare il costo di adeguamento, non meglio quantificabile al momento, della nostra struttura alla Legge 81/2008. La Legge 81/2008 tratta della sicurezza negli ambienti di lavoro. Gli aumenti praticati sono comunque in linea con l inflazione e la situazione economica non rosea del nostro paese. Vorrei concludere inviando a voi tutti i miei migliori auguri di un felice 2009 chiedendovi di estendere tale augurio alle vostre famiglie. Associazione Sportiva Dilettantistica Via Trieste, Ravenna Tel Fax E Mail Sito Web

3 Il Gazzettino del Sezione di Ravenna Medaglia d oro UITS Stella d argento al merito sportivo Stella d oro al merito sportivo Associazione Sportiva Dilettantistica Sede e Poligono Via Trieste, Ravenna Tel Fax e.mail : P.IVA Pagina 3 Spett.li Componenti del C.D. TSN Ravenna Sig.a Fariselli Donatella Sig. Fussi Gianni Sig. Geminiani Gino Sig. Nanetti Marco Sig. Ranieri Angelo Sig. Romanini Paolo Segretaria del TSN Ravenna Sig.a Marchi Malvina Resp.le gare sezionali e non federali Sig. Strocchi Fulvio Sig. Carbone Bruno Sindaco revisore TSN Ravenna Sig. Bernardi Marco Spett.le Probiviro TSN Ravenna Sig. Filpponi Daniele Resp. Redazione Gazzettino del Poligono Sig. Romanini Roberto Sig. Gelli Valter Ravenna, 28 dicembre 2008 OGGETTO: Convocazione Consiglio Direttivo TSN di Ravenna presso i locali del poligono : Si convoca per il giorno 1 gennaio 2009 alle ore in prima convocazione e per il giorno 15 gennaio 2009 alle ore 20,30 in seconda convocazione una riunione del Consiglio Direttivo del TSN di Ravenna con il seguente ordine del giorno : 1. Approvazione tariffe TSN per l anno Approvazione compensi direttori di tiro e volontari. 3. Elezioni rappresentanti degli atleti e dei tecnici, approvazione della data delle elezioni. 4. Conferma dei direttori di tiro per l anno Approvazione bilancio preventivo Approvazione del Programma Sportivo del Approvazione lavori per il 2009 : tettoia ai 50 metri e copertura al PGG. Impianto voce per poligono PL/PGC. 8. Relazione anno 2008 e prospettive anno 2009 del Responsabile della manutenzione TSN Sig. Romanini Paolo 9. Relazione anno 2008 e prospettive anno 2009 del Responsabile galleria e Commissari Sig. Nanetti Marco 10. Relazione anno 2008 e prospettive anno 2009 dei Responsabili Commissione Tecnica Sportiva Gare Federali Sig.a Fariselli Donatella e Sig. Fussi Gianni.

4 Pagina 4 Il Gazzettino del 1. Relazione anno 2008 e prospettive anno 2009 del Responsabile Promozione e Immagine TSN Sig. Geminiani Gino 2. Relazione anno 2008 e prospettive anno 2009 del Responsabile Gare Sezionali Sig. Strocchi Fulvio. 3. Relazione anno 2008 e prospettive anno 2009 del responsabile redazione Gazzettino del Poligono Sig. Romanini Roberto. 4. Individuazione della data di convocazione dell assemblea ordinaria dei soci per l approvazione della relazione tecnica e morale, del bilancio consuntivo 2008 e preventivo del Organizzazione della gara regionale assegnata al TSN di Ravenna per il Organizzazione gara per carabine cal. 22 al TSN di Ravenna 7. Organizzazione Gare sezionali Sponsor del TSN: come, chi e Quando. Disponibilità di Auto e Auto di Bonfieni. 9. Introduzione del codice a barre dal 1 gennaio 2009 nella attività commerciale del TSN; possibile evoluzione futura. 10. Incarichi all interno ed esterno del Consiglio Direttivo; necessità di integrazioni e/o variazioni? Come rafforzare la visibilità del TSN all interno della comunità e con le Istituzioni? 11. Stilare/aggiornare le norme di comportamento dei Direttori di tiro, dei tiratori. 12. Sicurezza : Legge 81/2008, stato dell arte. 13. Registro manutenzioni e antincendio automatico : responsabile controlli e tenuta registro. 14. Prove di evacuazione galleria e poligoni corpo principale TSN; responsabili, modi e tempi. 15. Addestramento dei Direttori di tiro. Fissare la data. Istituire la consuetudine di pranzo e premiazione con targa dei Direttori di tiro. Il pranzo sarà conseguente alla giornata di addestramento. Invitare Autorità per la premiazione. Individuare: Direttori da premiare, chi si deve occupare delle targhe, chi deve individuare il luogo del pranzo e chi deve occuparsi di invitare l Autorità. 16. Mara compie in gennaio anni di lavoro presso il TSN. Organizzazione dei festeggiamenti. 17. Stato dell arte circa i contatti con TSN Forlì per la fornitura del CD sull uso delle armi in sicurezza nei poligoni. 18. TSN della bassa Romagna: stato dell arte sui contatti con i vari TSN e sull offerta per la fornitura del video promozionale e passaggi televisivi. 19. Festa dello Sport a Lugo il 6 e 7 giugno. Partecipanti TSN di Ravenna, Lugo e Faenza. Organizzazione. 20. Pranzo annuale del TSN: proposta di programmarlo una volta finite le gare interne ed esterne per potere inserire nel programma le premiazioni degli atleti. Premiazione a cura di Autorità Comune di Ravenna e Presidenti dei TSN Romagnoli invitati per l occasione. Cordiali saluti. IL Ivo Angelini

5 Pagina 5 Il Gazzettino del QUOTE D ISCRIZIONE IN VIGORE DAL 01/01/2009 Euro A) ISCRITTI D OBBLIGO (armati) 11,56 B) SOCI VOLONTARI da 10 a 13 anni 10,00 da 14 a 16 anni 15,00 maggiori di anni 16 30,00 ISCRITTI SPECIALI (max 5 presenze anno) Militari e Forze Armate dello Stato (a) 15,00 UNUCI (b) 15,00 Cacciatori (c) 15,00 TESSERAMENTO U.I.T.S.: - Agonista Seniores, Dirigente, Tecnico 20,00 - Frequentatori (Obbligatoria) 20,00 - Juniores e Giovanissimi Gratuita ONERI PER CORSI DI TIRO CORSO PER COLORO CHE PRESTANO (con arma a fuoco cal. 22 L.R. 4 prove) Euro - Iscrizione TSN 11,56 - Corso di Tiro con relativo rilascio certificato uso e maneggio armi 35,00 - Cartucce, arma, bersagli (con arma TSN) 32,00 - Diritti di segreteria 3,00 TOTALE CORSO PER L ACCERTAMENTO DELL IDONEITA TECNICA AL MANEGGIO DELLE ARMI (Volontari) Euro (con arma a fuoco cal. 22 L.R. 4 prove) - Iscrizione alla Sezione 30,00 - Tesseramento UITS (Obbligatorio) 20,00 - Corso di Tiro 41,00 - Cartucce, arma, bersagli (con arma TSN) 32,00 - Diritti di segreteria 3,00 TOTALE 126,00 CORSO PER L ACCERTAMENTO DELL ABILITA TECNICA AL TIRO Euro (con arma a fuoco cal. 22 L.R.) - Corso (n 4 presenze) 41,00 - Cartucce, arma, bersagli (con arma TSN) 32,00 Il tiratore può accedere alle linee di tiro solo se in possesso della tessera sociale valida per l anno in corso. le pedane non hanno scadenza, il tiratore ne può sempre usufruire se in regola con l iscrizione per l anno in corso. il tiratore iscritto presso altra sezione può usufruire occasionalmente degli impianti di tiro al costo della normale pedana. l utilizzo della galleria per gli abbonati è fissato sempre a 30 salvo disponibilità di linee. il tiratore è personalmente responsabile dell osservanza delle vigenti norme di pubblica sicurezza.

6 Il Gazzettino del Pagina 6 Abbonamenti, noleggi, pedane in vigore dal 01/01/2009 PA-PS-PL-P10-CS-CL-C10 (60 minuti) 3,60 PGC ARMI SPORTIVE (60 minuti) 6.00 AVANCARICA non abbonati (60 minuti) 6,00 5 pedane cal.22 e/o Stand aria Compressa 16,50 10 pedane cal.22 e/o Stand aria Compressa 30,00 PGC IN GALLERIA (30 minuti) 1 pedane in galleria 7,60 5 pedane in galleria 35,00 10 pedane in galleria ABBONAMENTI PEDANE Validità 6/12 mesi data rilascio Solo annuale 1 arma (cal.22) validità solo negli stand 50 mt e PA in orario giornaliero Solo annuale P.10 o C Tesseramento ricarica (annuale) Semestrale in galleria Compreso Tesseramento Ricarica Annuale Galleria Compreso Tesseramento Ricarica 480,00 Avancarica NOLEGGI Armi a Fuoco cal.maggiore del 22 LR 4.30 Armi a Fuoco cal. 22 LR 3,60 Armi aria compressa 3,30 Cannocchiale 1,50

7 Il Gazzettino del Pagina 7 Sezione di Ravenna PROGRAMMA SPORTIVO SEZIONALE 2009 Presidente Angelini Ivo CONSIGLIO DIRETTIVO Vice Presidente Fariselli Donatella Consiglieri Fussi Gianni Geminiani Gino Nanetti Marco Ranieri Angelo Romanini Paolo COMMISSIONE TECNICO - SPORTIVA - GARE FEDERALI Fariselli Donatella - Fussi Gianni RESPONSABILE GESTIONE GALLERIA E COMMISSARI Nanetti Marco RESPONSABILE PROMOZIONE ED IMMAGINE T.S.N. Ravaglia Battista RESPONSABILE MANUTENZIONI Romanini Paolo RESPONSABILE GARE SEZIONALI NON FEDERALI Strocchi Fulvio RESPONSABILE REDAZIONE GAZZETTINO DEL POLIGONO Romanini Roberto

8 Pagina 8 Il Gazzettino del Il C.D., nella riunione tenutasi con i tiratori agonisti del 11 dicembre 2008 ha definito per la stagione sportiva 2009, le seguenti disposizioni per i tiratori tesserati U.I.T.S. alla Sezione di Ravenna. TESSERAMENTO U.I.T.S. A carico del tiratore, così come il certificato medico sportivo. Per la partecipazione alle gare del CIS è sufficiente il certificato medico di idoneità generica rilasciato dal medico di famiglia, i moduli sono disponibili in segreteria. Il certificato medico di idoneità specifica rilasciato da AUSL o centri convenzionati è necessario per gli atleti che partecipano alle Finali Nazionali e ai convocati ai centri Federali Tutti i tiratori di interesse sezionale (TIS) DOVRANNO GARANTIRE la propria collaborazione durante tutte le gare CIS con sede di svolgimento a Ravenna. Ai T.I.S. che non garantiranno almeno una (1) giornata di presenza nelle gare, saranno sospese le sovvenzioni. TIRATORI DI INTERESSE SEZIONALE. L accesso agli stand di tiro (con esclusione della galleria), è gratuito per i tiratori nominati di interesse sezionale dal C.D. e che dichiarano la loro disponibilità ed impegno a partecipare al CIS (Campionato Italiano Società). PARTECIPAZIONE AL CIS Individuale. Il CD, in collaborazione con i responsabili d arma definisce i tiratori d interesse Sezionale che parteciperanno al Campionato Italiano delle Sezioni. Allegato al presente Programma Sportivo ogni tiratore riceve anche il calendario Gare CIS per l anno corrente e la relativa tabella di programmazione gare. Chi non lo riconsegnerà compilato non verrà iscritto alla gara ed sarà di sua competenza farlo. Il tiratore avrà cura di indicare il giorno e il turno, in cui intende partecipare alle gare e consegna, tale tabella alla Sig.ra Fariselli Donatella almeno 30 giorni prima della data della gara. Per le eventuali variazioni sarà importante comunicarlo al più presto. Al tiratore che non si presenta ad una gara regolarmente prenotata, verrà trattenuto l importo relativo dell iscrizione direttamente dalla scheda.

9 Il Gazzettino del Pagina 9 CONTRIBUTO TRASFERTE PER GARE CIS Per le gare in trasferta, ai tiratori dichiarati d interesse sezionale, compreso il settore giovanile, (Junior / Allievi / Ragazzi) saranno rimborsate le seguenti quote e versate direttamente in scheda. Ai tiratori con residenza al di fuori della provincia di Ravenna verranno rimborsate le spese per il pedaggio autostradale come sotto indicato. I rimborsi delle trasferte saranno erogati alla fine della gara in corso all arrivo del cartaceo. Il pernottamento è rimborsato solo se precedentemente concordato ed autorizzato dal C.D. Qualora l atleta non sia grado di provvedere in modo autonomo, il rimborso è erogato all accompagnatore. Luogo/città Rimborso viaggio Autostrada per residenti fuori provincia Rimini Forlì Ferrara Bologna 18,00 5,60 3,60 2,20 Rimini 10,00 0 1,6 0 Lugo 8,00 5,00 3,00 0 SOVVENZIONI MUNIZIONAMENTO Il C.D. in base al piano di spesa preventivato per l attività sportiva, ha stabilito un budget di cartucce e pallini da assegnare ad ogni specialità (Senior e Junior) designata a partecipare al Campionato delle Società. Il Responsabile d Arma gestisce il budget delle cartucce. L erogazione delle sovvenzioni è subordinata alla compilazione e consegna al Coordinatore d arma della Tabella Programmazione agonistica individuale. La distribuzione avviene tramite armeria con l opportuna predisposizione di elenchi nominativi e quantità. Il budget CARTUCCE sovvenzionate è disponibile dal 01/03/2009 fino al 14- /06/2009. Il budget PALLINI sovvenzionato è disponibile dal 01/10/2008 fino al 14- /06/2009. Il Responsabile d arma in collaborazione con il C.D. e gli allenatori, si riserva la facoltà di variare/modificare durante l anno la distribuzione di tale budget.

10 Pagina 10 Il Gazzettino del MUNIZIONI DISPONIBILI n 1 Eley Tenex Ultimate ESP 2 Eley Match 3 Lapua Polar Biathlon 4 Fiocchi 340 Super Match 5 Fiocchi 300 Super Match 6 Fiocchi 320 Super Match 7 Lapua Master M 8 RWS Target Rifle 9 SK Standard Plus 10 Eley Pistol Standard 11 Fiocchi Magtech 12 RWS per pistola 13 Diabolokugeln per carabina SOVVENZIONI PER SPECIALITA Sovvenzione per allenamento secondo il periodo specificato al Gare punto 4 CARABINA C10 9 scatole di pallini Diabolokugeln CLT 48 scatole da n 5 a 10 Da n 1 a 10 CL3P 60 scatole da n 5 a 10 Da n 1 a 10 PISTOLA P10 9 scatole di pallini RWS PSP scatole da n 8 a n 10 Da n 5 a n 10 PL 48 scatole da n 8 a n 10 Da n 5 a n 10 PGC 1000 palle + 20 euro PA 60 scatole da n 8 a n 10 Da n 5 a n 10 PS 20x30 52 scatole da n 8 a n 10 Da n 5 a n 10 Nel caso di tiratori sponsorizzati UITS la sovvenzione non sarà erogata sino ad esaurimento della stessa. NB: Le cartucce per le gare saranno consegnate, al di fuori delle sovvenzioni. Per quanto riguarda i tiratori Juniores, le munizioni sono ritirate dagli allenatori che firmano la ricevuta intestata ai tiratori.

11 Il Gazzettino del Pagina 11 Nel caso che un tiratore termini anticipatamente la sovvenzione delle cartucce assegnate per gli allenamenti, Il CD valuterà la possibilità di una integrazione. PREMIAZIONI: Sono stabilite le seguenti premiazioni : Fase finale Campionato Italiano individuale: Ammissione 90,00 Forfetario per ogni specialità Podio 250,00 Vittoria 300,00 Medaglia d oro 10gr. con incisa motivazione Le spese della trasferta, sono rimborsate dalla sezione al tiratore nel caso di partecipazione al Campionato Italiano. Nel caso in cui con una stessa gara si raggiunga il podio assoluto e di fascia, verrà premiato il podio di maggior rilievo. RECORD Superamento nell anno del record Sezionale individuale: 130,00 + medaglia d oro da 5 grammi con incisa motivazione. Superamento e/o eguagliato nell anno il record Nazionale individuale 290,00 + medaglia d oro da 10 grammi con incisa motivazione. Rimborso Gare di Coppa Il C.D ha definito di rimborsare le quote d iscrizione relative alla partecipazione delle Gare di Coppa qualora siano superati nelle dette gare i punteggi indicati nelle Tabelle in Allegato 2

12 Pagina 12 Il Gazzettino del Valori condivisi Lo scopo di una Società Sportiva è quello di promuovere a tutti i vari livelli il proprio sport, con particolare riguardo al settore giovanile che è la migliore garanzia di sopravvivenza dell associazione stessa. Uno dei compiti che i soci del TSN di Ravenna hanno demandato al Consiglio Direttivo è senz altro quello di perseguire questo scopo. D altro canto gli atleti che accettano di fare parte delle squadre del TSN e diventare così Tiratori di Interesse Sezionale hanno dei Diritti ma anche dei doveri verso l associazione. Questo intreccio di do ut des è riassunto in modo non esaustivo qui di seguito La Società Sportiva TSN Ravenna deve garantire ai propri TIS Garantire ai propri TIS la fornitura di munizioni necessarie agli allenamenti e alle gare del CIS nella quantità decisa nel programma sportivo. Sostenere il costo delle iscrizione delle squadre al CIS. Sostenere il costo delle iscrizioni dei componenti delle squadre iscritte alle gare del CIS Mettere gratuitamente a disposizione gli stand di tiro con eccezione della galleria. Provvedere a rimborsare le spese di viaggio come specificato nel programma sportivo. Provvedere a rimborsare le spese di trasferta del tiratore che partecipa al campionato Italiano Provvedere alle premiazione in ragione di quanto stabilito nel Programma sportivo I TIS devono garantire alla Società Sportiva TSN Ravenna La partecipazione a tutte le gare CIS della squadra nella quale sono stati inseriti. Allenarsi per le gare con continuità compatibilmente con il loro tempo libero. Garantire la loro collaborazione durante lo svolgimento delle gare CIS organizzate nel TSN di Ravenna. Partecipare il più attivamente possibile alla vita dell associazione, cercando di essere propositivi. Ma soprattutto i TIS di Ravenna devono essere il nostro biglietto da visita, la nostra bandiera portata nei vari TSN ed essere indicati quale esempio dalle altre associazioni sorelle per professionalità e correttezza sportiva.

13 Il Gazzettino del Pagina 13 C10 CLT CL3P ELENCO TIRATORI DI INTERESSE SEZIONALE (TIS) CARABINA Bagnara Rita, Cottignola Giuseppe, Chiarucci Elisa, Fuschini Maurizio, Zattoni Giampaolo. Donati Lucio, Strocchi Fulvio, Valeriani Massimo Zattoni Giampaolo Bagnara Rita, Fuschini Maurizio, Zattoni Giampaolo. P10 PSP30+30 PL PGC PA PS 20x3 PISTOLA Bagnara Mauro, Bagnoli Alessandro, Fuschini Giuseppe, Valmori Claudio. Bagnara Mauro, Bagnoli Alessandro, Fuschini Giuseppe, Miccoli Marino. Filipponi Daniele, Mambelli Franco, Miccoli Marino, Tartagni Paolo. Miccoli Marino,Tartagni Paolo. Filipponi Daniele, Fuschini Giuseppe, Mambelli Franco, Tartagni Paolo. P10 PSP30+30 CST C10 JUNIORES Baiamonte Gaetano, Bonazza Marco, Casadio Fabrizio, Fariselli Donatella, Berti Monica. Baiamonte Gaetano, Bonazza Marco, Casadio Fabrizio, Fariselli Donatella, Berti Monica. Cavalieri D'Oro Giulia, Maioli Erik, Russomando Alberto. Cavalieri D'Oro Giulia, Merengo Lorenzo, Maioli Erik, Russomando Alberto.

14 Pagina 14 Il Gazzettino del GARE FEDERALI ^ PROVA REGIONALE: Aria compressa Gennaio BOLOGNA 2^ PROVA REGIONALE: Aria compressa Febbraio 3^ PROVA REGIONALE: Aria compressa m Aprile 4^ PROVA REGIONALE: Aria compressa m Maggio 5^ PROVA REGIONALE: Aria compressa m Giugno TEAM CUP : Il TSN di Ravenna non partecipa alla manifestazione 2009 Campionati Italiani Juniores, Ragazzi, Allievi e Finali Nazionali a squadre e 50 metri : 3, 4, 5 e 6 settembre 2009 Campionati Italiani Seniores, Master e Finali Nazionali a squadre e 50 metri : 17, 18, 18 e 20 settembre 2009

15 Il Gazzettino del Pagina 15 ALLEGATO 1 Tabella Programmazione agonistica individuale: Tiratore AGONISTA gennaio Febbraio Aprile Maggio Giugno 09 Specialità P.10 C.10 Specialità P.10 C.10 Specialità Tutte Specialità Tutte Specialità Tutte Data Specialità Ora Data Specialità Ora Data Specialità Ora Data Specialità Ora Data Specialità Ora

16 Pagina 16 Il Gazzettino del ALLEGATO 2 RIMBORSO ISCRIZIONE GARE Uomini Punteggio CL1203P 1100 CL603P 548 CLT 570 C10 60C 569 C10 40C 360 PL 508 PA (Long) 530 PGC 540 PS20X3 535 P10 60C 550 P10 40C 365 Donne Punteggio CS603P 540 CST 565 C10 40C 360 PSP P10 40C 364

17 Il Gazzettino del GARE Pagina 17 SPECIALITA CARATTERISTICHE BERSAGLIO TRAINER L elenco ufficiale delle armi definite TRAINER sarà disponibile e consultabile in ogni poligono organizzatore SUPERTRAINER Armi anche da tiro, con sistemi d arma di derivazione militare. SPORTER Armi di serie, con caricatore CARABINA CON OTTICA CARABINA CON OTTICA REGOLAMENTO TAPPA MIRE A PALO MIRE LIBERE MIRE A PALO MASSIMO 7 INGRANDIMENTI INGRANDIMENTI LIBERI Bersaglio a 5 visuali, n 20 colpi validi sulle visuali laterali (5 colpi x visuale). Tiri di prova liberi nella visuale centrale Bersaglio a 5 visuali, n 20 colpi validi sulle visuali laterali. (5 colpi x visuale). Tiri di prova liberi nella visuale centrale Bersaglio a 5 visuali, n 20 colpi validi sulle visuali laterali. (5 colpi x visuale). Tiri di prova liberi nella visuale centrale Bersaglio a 6 visuali tipo HUNTER n 20 colpi validi, (4 colpi x visuale). Tiri di prova liberi nella visuale bassa a destra. Bersaglio a 6 visuali tipo HUNTER n 20 colpi validi, (4 colpi x visuale). Tiri di prova liberi nella visuale bassa a destra. ISCRIZIONI, : VIA FAX OPPURE IL GIORNO DI GARA 10,00 (DIECI) RIENTRI : LIBERI SUBORDINATI ALLE ISCRIZIONI GARA 6,00 (SEI) DURATA DEL TURNO DI TIRO: 20 MINUTI APPOGGIO SOLO ANTERIORE, FORNITO DALL ORGANIZZAZIONE NON È CONSENTITO L USO DI GIACCHE DA TIRO E GUANTI RIGIDI. PER TUTTE LE CATEGORIE, PESO DELLO SCATTO LIBERO. MUNIZIONAMENTO : LIBERO PERSONALE O REPERIBILE A PAGAMENTO SECONDO LA DISPONIBILITÀ DEL POLIGONO. SEGNALAZIONI: DURANTE LA GARA NON SARANNO EFFETTUATE SEGNALAZIONI, IL TIRATORE POTRÀ RILEVARE IL PUNTEGGIO CON MEZZI OTTICI PERSONALI.

18 Pagina 18 Il Gazzettino del GARE A PARITÀ DI PUNTEGGIO VERRANNO CONSIDERATI IL NUMERO DI MOUCHES, I DIECI, I NOVE, ECC. IN CASO DI PERSISTENTE PARITÀ VERRÀ CONSIDERATO INVALIDANTE IL COLPO PIÙ LONTANO DAL CENTRO. I BERSAGLI SARANNO VISIBILI SU RICHIESTA DEL TIRATORE. RECLAMI: IMMEDIATAMENTE AL VERIFICARSI DELL EVENTO CONTROVERSO, ACCOMPAGNATO DA UNA CAUZIONE DI.20,00 CHE SARANNO RESTITUITI IN CASO DI ACCOGLIMENTO DEL RECLAMO. PREMIAZIONI: DAL 1 AL 3 CLASSIFICATO PER OGNI SPECIALITÀ; ALTRI PREMI SARANNO SORTEGGIATI TRA TUTTI I PARTECIPANTI. GIUDICE DI GARA: DEL TSN RAVENNA TEL FAX REGOLAMENTO DEL CIRCUITO SARANNO CONSIDERATE VALIDE PER L ASSEGNAZIONE DEL TITOLO DI CAMPIONE, PER OGNI CATEGORIA QUATTRO GARE, COMPRESA L ULTIMA OBBLIGATORIA. L assegnazione del titolo di CAMPIONE avverrà sommando il miglior piazzamento di ogni gara.(non la somma dei punteggi). Saranno premiati il di ogni categoria. NELLA GARA FINALE SARÀ ESTRATTA A SORTE, TRA I PRIMI TRE DI OGNI CATEGORIA, UNA CARABINA IN CAL.22 LR MESSA IN PALIO DALL ORGANIZZAZIONE. ALTRI PREMI SARANNO SORTEGGIATI TRA TUTTI I PARTECIPANTI. Obbligo per i partecipanti l iscrizione ad una sezione di TSN. Per quanto non contemplato vigono le norme UITS e le disposizioni del TSN. Per informazioni: Gian Luigi Dirani cell

19 Il Gazzettino del CONVENZIONI Pagina 19 PER TUTTI I SOCI DEL T.S.N RAVENNA ESIBENDO IL TESSERINO DI RICONOSCI- MENTO DEL TIRO A SEGNO SI AVRA DI- RITTO AD UNO SCONTO DEL 20% PRESSO LA DITTA CERAMICHE RITA DI RITA BARBONI Via A. Fortis,19 Zona Bassette Sud Ravenna Tel/Fax 0544/

20 Il Gazzattino del Poligono Mensile di Informazione per i soci del Tiro a Segno di Ravenna Se volete vedere pubblicati vostri articoli o annunci chiedere presso la segreteria o l armeria di: Angelini Ivo Romanini Paolo Romanini Roberto Orari di Poligono: Estivo (ora legale) Giorno Mattino Pomeriggio Sera Martedì Mercoledì Giovedì Sabato Domenica Invernale (ora solare) Martedì Mercoledì Giovedì Sabato Domenica Segreteria: Martedì Mercoledì Giovedì Sabato Il Sabato po meriggio dalle ore 14,30, presso i locali della Sezione, è presente il M edico Militare abilitato al rilascio delle certificazioni necessarie p er rinn ovo e/o rilascio di: Porto di pistola Porto di F ucile Patente di guida etc... (tutto ciò che necessita di certificazione del M edico Militare) La segreteria della Sezione e' a disposizione per ogni informazione relative all'acquisto ed il trasporto di arm i e munizioni.

FIN - Comitato Regionale Ligure

FIN - Comitato Regionale Ligure FIN - 1. 0 NORMATIVE GENERALI Iscrizioni alle gare 1. Le iscrizioni alle gare vanno effettuate tramite procedura online dal sito http://online.federnuoto.it/iscri/iscrisocieta.php utilizzando il software

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1

REGOLAMENTO. Articolo 1 REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina, a norma di quanto disposto dallo Statuto, le norme applicative per l organizzazione ed il funzionamento del CRAL e dei suoi organismi, e stabilisce, in prima

Dettagli

CALENDARIO REGIONALE 2014/2015

CALENDARIO REGIONALE 2014/2015 CALENDARIO REGIONALE 2014/2015 www.federnuoto.piemonte.it nuoto@federnuoto.piemonte.it INDICE REGOLAMENTO ATTIVITÀ...pag.4 AVVERTENZE DI CARATTERE GENERALE...pag.5 ISCRIZIONI...pag.6 Norme generali...pag.6

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

XX ODERZO CITTA' ARCHEOLOGICA Corsa internazionale su strada Juniores/Promesse/Seniores M/F. GLADIATORVM RACE Corsa su strada Seniores M/F

XX ODERZO CITTA' ARCHEOLOGICA Corsa internazionale su strada Juniores/Promesse/Seniores M/F. GLADIATORVM RACE Corsa su strada Seniores M/F MAGGIO 2015 VENERDÌ 1 ODERZO (TV) Piazza Grande XX ODERZO CITTA' ARCHEOLOGICA Corsa internazionale su strada Juniores/Promesse/Seniores M/F GLADIATORVM RACE Corsa su strada Seniores M/F XIX Trofeo Mobilificio

Dettagli

Campo di Tiro Le Macchie Regolamento

Campo di Tiro Le Macchie Regolamento Campo di Tiro Le Macchie Regolamento Allo scopo di garantire al Tiro sportivo con armi da fuoco un crescente sviluppo anche all interno del Nostro poligono e che i sacrifici di chi si è prodigato perché

Dettagli

47 Anno Domini Triathlon Festival

47 Anno Domini Triathlon Festival 47 Anno Domini Triathlon Festival Campionati Italiani Assoluti di Triathlon Sprint Staffetta a squadre Coppa Crono a Squadre Sabato 05 ottobre 2013 Domenica 06 ottobre 2013 Parco Le Bandie, Lovadina (TV)

Dettagli

Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENSIMENTO C.A.S.

Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENSIMENTO C.A.S. Federazione Italiana Canottaggio Ufficio Comunicazione & Marketing QUESTIONARIO CENMENTO C.A.S. Ringraziamo per aver prontamente risposto al nostro questionario relativo ai Centri di Avviamento al Canottaggio

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N.

1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. 1. Modalità attuative del vincolo ex art. 5, punto n.9 Statuto F.I.N. A) Disposizioni generali [1] Il vincolo di tesseramento degli atleti in favore delle società è temporaneo e la sua durata e l eventuale

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: DAY CAMP Peschiera del Garda dal 15 al 20 giugno / dal 22 al 27 giugno / dal 29 giugno al 4 luglio Centro Sportivo Parc Hotel Paradiso Borgo Roma dal 15 al 20 giugno Centro Sportivo

Dettagli

Comitato Regionale del Piemonte

Comitato Regionale del Piemonte Il Comitato Regionale ha programmato anche per quest anno il Progetto Giovani, il cui Regolamento Nazionale presenta una novità importante riguardante le sedi di svolgimento che saranno abbinate alle tappe

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 COMUNICATO UFFICIALE N. 1097 del 10 maggio 2014 Indice

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio - Direzione Generale Ufficio III Coordinamento Regionale del Servizio di Educazione Motoria Fisica e

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Gran Fondo PUNT DEL DIAU

Gran Fondo PUNT DEL DIAU LANZO TORINESE - SABATO 04 OTTOBRE 2014 Gran Fondo PUNT DEL DIAU REGOLAMENTO LA GARA GRAN FONDO DI CORSA IN MONTAGNA PUNT DEL DIAU avrà una lunghezza di circa km.25 e un dislivello positivo di circa 1450

Dettagli

Cycling Marathon SPORT INFORMATION GUIDE

Cycling Marathon SPORT INFORMATION GUIDE Cycling Marathon SPORT INFORMATION GUIDE 1 INDICE INDICE...2 1. Date degli eventi... 2 2. Percorso... 3 3. L area dei Paddock... 4 4. Organizzazione... 5 5. Regolamento 12H Cycling Marathon... 6 Safety

Dettagli

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO Le comunicazioni che seguono sono suggerimenti che serviranno ad una buona gestione della Manifestazione e ad ottenere una uniformità interpretativa in tutte le gare. Sono suggerimenti

Dettagli

SETTORE NUOTO CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2014 2015 BOZZA

SETTORE NUOTO CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2014 2015 BOZZA SETTORE NUOTO CALENDARIO ATTIVITA REGIONALE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI REGIONALI ANNO NATATORIO 2014 2015 BOZZA Agg. al 31/10/2014 1 INDICE Calendario Attività Agonistica 2014-2015 e scadenze pag. 3 Norme

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via 1 ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via Pitagora n. 7 alle ore 20,00 si sono riuniti i Sigg.: - Iacobellis

Dettagli

FAQ. 4) Si può partecipare ai concorsi avendo delle imperfezioni fisiche? Risposta

FAQ. 4) Si può partecipare ai concorsi avendo delle imperfezioni fisiche? Risposta FAQ 1) Come si entra in Guardia di Finanza? Risposta 2) Quali sono i limiti di età per partecipare ai concorsi? Risposta 3) Quali titoli di studio occorrono per partecipare ai concorsi? Risposta 4) Si

Dettagli

ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D.

ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D. ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D. Convegno del 7 dicembre 2010 Dott. ssa Mariangela Brunero Il rendiconto: criteri e modalità di redazione ed approvazione Introduzione Attività

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 SOGGETTO PROMOTORE: F.C. Internazionale Milano Spa, Corso Vittorio Emanuele II 9, 20122 Milano P.IVA 04231750151 (di seguito Promotore ). SOGGETTO

Dettagli

Lega Pattinaggio a Rotelle UISP Norme di Attività di Pattinaggio Artistico 2013

Lega Pattinaggio a Rotelle UISP Norme di Attività di Pattinaggio Artistico 2013 Agg. Al 05 dicembre 2012 1 INDICE REGOLE GENERALI Specialità: definizione Attività: struttura Attività di singolo Coppie Artistico e Coppie Danza Categorie: singolo Formula Uisp Livelli Coppia artistico

Dettagli

LA LEGGE E LE ARMI. Ogni riproduzione, anche parziale, è vietata.

LA LEGGE E LE ARMI. Ogni riproduzione, anche parziale, è vietata. Marte ZANETTE T.S.N. LECCE LA LEGGE E LE ARMI Ogni riproduzione, anche parziale, è vietata. Le leggi vigenti - Nozione di arma La legge penale stabilisce che per armi si intendono: quelle da sparo e tutte

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

CON ADEGUAMENTO A NUOVI PRINCIPI INFORMATORI CONI APPORTATE DAL COMMISSARIO AD ACTA

CON ADEGUAMENTO A NUOVI PRINCIPI INFORMATORI CONI APPORTATE DAL COMMISSARIO AD ACTA STATUTO FEDERALE CON ADEGUAMENTO A NUOVI PRINCIPI INFORMATORI CONI APPORTATE DAL COMMISSARIO AD ACTA APPROVATO CON DELIBERA PRESIDENTE CONI N. 130/56 E RATIFICATO DALLA GIUNTA C.O.N.I. IL 4/9/2012 INDICE

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE REGOLAMENTO 2015 ART. 1. IL CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE 2015 A CARATTERE INTERNAZIONALE SI SVOLGERA ATTRAVERSO VARIE TAPPE IN TUTTA ITALIA DA AGOSTO A NOVEMBRE. LE TAPPE

Dettagli

STATUTO ( di Associazione non riconosciuta)

STATUTO ( di Associazione non riconosciuta) 1 Articolo -1 Denominazione e sede sociale STATUTO ( di Associazione non riconosciuta) 1 - E costituita con sede in. ( ) Via un Associazione sportiva, ai sensi degli art. 36 e ss. Codice Civile denominata

Dettagli

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora.

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora. WCM Sport è un software che tramite un sito web ha l'obbiettivo di aiutare l'organizzazione e la gestione di un campionato sportivo supportando sia i responsabili del campionato sia gli utilizzatori/iscritti

Dettagli

ENTRY FORM/ISCRIZIONI SQUADRE ITALIANE

ENTRY FORM/ISCRIZIONI SQUADRE ITALIANE ENTRY FORM/ISCRIZIONI SQUADRE ITALIANE Il Comitato Organizzatore dell INTERNATIONAL SWIM MEETING AZZURRI D ITALIA ha il piacere di informare le Nazioni interessate, le Squadre e gli Atleti che la manifestazione

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

NORME DI SICUREZZA NELL USO DELLE ARMI DA FUOCO

NORME DI SICUREZZA NELL USO DELLE ARMI DA FUOCO NORME DI SICUREZZA NELL USO DELLE ARMI DA FUOCO Vengono comunemente definite norme di sicurezza tutta una serie di accorgimenti e precauzioni, codificate o meno, che devono sempre essere messe in atto

Dettagli

WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT. L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani

WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT. L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani WWW.JUNIORGOLFCADDIE.IT L organizzazione e la gestione economica, didattica e agonistica dei Club dei Giovani Il programma ideato da Luigi Pelizzari con il Patrocinio del Comitato Regionale Lombardo della

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 OGGETTO: Recepimento verbale commissione trattante aziendale del 15.10.2013. L anno Duemilatredici, il giorno ventiquatto del mese di

Dettagli

Federazione Italiana Nuoto. Propaganda-Scuole Nuoto Prot. AP/pr/ar/2013/8904 Roma 15 novembre 2014

Federazione Italiana Nuoto. Propaganda-Scuole Nuoto Prot. AP/pr/ar/2013/8904 Roma 15 novembre 2014 Federazione Sportiva Nazionale riconosciuta dal Coni Federazione Italiana Nuoto F.I.N.A. LE.N. I.LS.E. I.L.S. Propaganda-Scuole Nuoto Prot. AP/pr/ar/2013/8904 Roma 15 novembre 2014 Ai Presidenti dei Comitati

Dettagli

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014 Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma BANDO DI CONCORSO CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1 GRADO DI TENNIS ISTRUTTORE DI 1 LIVELLO DI BEACH TENNIS

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

Legge 7.3.1986, n. 65 Legge quadro sull ordinamento della Polizia Municipale. Art. 1 Servizio di Polizia Municipale

Legge 7.3.1986, n. 65 Legge quadro sull ordinamento della Polizia Municipale. Art. 1 Servizio di Polizia Municipale Legge 7.3.1986, n. 65 Legge quadro sull ordinamento della Polizia Municipale Art. 1 Servizio di Polizia Municipale 1. I comuni svolgono le funzioni di polizia locale. A tal fine, può essere appositamente

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

NORME GENERALI PER L ATTIVITA SPORTIVA NAZIONALE ORGANIZZATA IN ITALIA

NORME GENERALI PER L ATTIVITA SPORTIVA NAZIONALE ORGANIZZATA IN ITALIA FEDERAZIONE ITALIANA VELA Settore Programmazione Attività Sportiva Nazionale NORME GENERALI PER L ATTIVITA SPORTIVA NAZIONALE ORGANIZZATA IN ITALIA Edizione 2009 (versione n. 15 con variazioni del 25.03)

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti STATUTO del CNCP Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile un Associazione di rappresentanza,

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI MODELLO N. 15 (PARL. EUR.) Verbale delle operazioni dell ufficio elettorale di sezione per l elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all Italia ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROGETTO PER LO SVILUPPO DELLA RIFORMA ISTITUZIONALE ELEZIONE DEGLI ORGANI DEL COMUN GENERAL DE FASCIA COMUNI DI CAMPITELLO DI FASSA/CIAMPEDEL-CANAZEI/CIANACEI- MAZZIN/MAZIN-MOENA/MOENA-

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

SOCIETA' 1 ZACCARO Vittorio 83 1804025 C. S. GEMELLI 56.84 1.5427 --- 125 10 192.85

SOCIETA' 1 ZACCARO Vittorio 83 1804025 C. S. GEMELLI 56.84 1.5427 --- 125 10 192.85 MASCHILE INDIVIDUALE CLASSE / CATEGORIA SE69 ASSOLUTI DISTENSIONE PARALIMPICA Vedano Olona (VA) 23//203 Gara: Luogo: Data: COGNOME e NOME CODICE FEDERALE RISULT. PT SOC. TOT. PUNTI ZACCARO Vittorio 83

Dettagli

NUOTO NUOTO LIBERO ASSISTITO ACQUA BABY 0-3 ANNI 49 150 275 675 SCUOLA NUOTO BABY 3-4 ANNI 49 130 240 585 SCUOLA NUOTO BAMBINI 5-10 ANNI

NUOTO NUOTO LIBERO ASSISTITO ACQUA BABY 0-3 ANNI 49 150 275 675 SCUOLA NUOTO BABY 3-4 ANNI 49 130 240 585 SCUOLA NUOTO BAMBINI 5-10 ANNI NUOTO ISCRIZIONE BIMESTRALE QUADRIMESTRALE ANNUALE (11 MESI) NUOTO LIBERO ASSISTITO Every Day Ingresso Singolo n.d. 240 540 18 X n 1 Ingresso (con phon e docce gratis, bracciale rilasciato con documento

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio

CSI Varese Corso Allenatori di Calcio Lo sport è caratterizzato dalla RICERCA DEL CONTINUO MIGLIORAMENTO dei risultati, e per realizzare questo obiettivo è necessaria una PROGRAMMAZIONE (o piano di lavoro) che comprenda non solo l insieme

Dettagli

Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione

Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione Articolo 1 - Costituzione E' costituita una Associazione denominata: Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione (CIIP)

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014

con il Patrocinio della Città di Ostuni ORGANIZZA IL A N T O N I O L E G R O T T A G L I E 14-16 maggio 2014 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO N. O. Barnaba- S. G. BOSCO di OSTUNI Sede centrale: N. O. Barnaba via C. Alberto,2 tel/fax 0831301527 Plesso S. G. Bosco Via G. Filangieri, 24 TEL./FAX 0831 332088 C.F. 90044950740

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 59 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE Approvato con D.G.P. in data 19.4.2012

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2011.

Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2011. Alle Compagnie Ai Comitati Regionali Loro Sedi Rif.: 049/2010. Milano, 1 ottobre 2010. Oggetto: Rinnovo tesseramenti 2011. Gentile Presidente, con il rinnovo del tesseramento per il 2011, colgo l'occasione

Dettagli

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912 SETTORE GIOVANILE ALLENAMENTO PORTIERI SCHEDA TIPO DELLA SETTIMANA ALLENATORE ANDREA CAROZZO GRUPPO PORTIERI STAGIONE 2009/2010 GIOVANISSIMI NAZIONALI 1995 ALLIEVI REGIONALI

Dettagli

Bando - Avviso Grand Soleil Cup 30 Aprile 3 Maggio 2015

Bando - Avviso Grand Soleil Cup 30 Aprile 3 Maggio 2015 GRAND SOLEIL CUP CALA GALERA 2015 Bando - Avviso Grand Soleil Cup 30 Aprile 3 Maggio 2015 Il Circolo Nautico e della Vela Argentario, in collaborazione con il Marina Cala Galera, il Cantiere del Pardo,

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015 RESIDENZA AL MARE Alassio Stagione 2014-2015 Periodi e tariffe giornaliere di soggiorno: PERIODO DAL AL SOCI AGOAL AGGREGATI NOTE Festività fine Anno 28/12/2014 02/01/2015 72,00 77,00 Periodo non frazionabile

Dettagli

GUIDA AGLI ADEMPIMENTI FISCALI E TRIBUTARI DELLE SOCIETA ED ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE

GUIDA AGLI ADEMPIMENTI FISCALI E TRIBUTARI DELLE SOCIETA ED ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE GUIDA AGLI ADEMPIMENTI FISCALI E TRIBUTARI DELLE SOCIETA ED ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE INTRODUZIONE Uno degli obiettivi che il nuovo consiglio federale si è posto all atto del proprio insediamento

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE E DELL ATTIVITÀ DEI VOLONTARI

REGOLAMENTO GENERALE E DELL ATTIVITÀ DEI VOLONTARI REGOLAMENTO GENERALE E DELL ATTIVITÀ DEI VOLONTARI Art. 1 - PRINCIPI GENERALI Il presente regolamento generale e dell attività dei Volontari è derivato dallo statuto dell Associazione ed in particolare

Dettagli

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11.

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11. VERBALE N 2/11 L anno 2011 il giorno 4 del mese di marzo alle ore 12,00 previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalle vigenti norme, nella sede del Conservatorio G. Martucci di Salerno si riunisce

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

CAPITOLO I - COSTITUZIONE

CAPITOLO I - COSTITUZIONE CAPITOLO I - COSTITUZIONE ART. 1- FONDAZIONE E' fondata per coloro che aderiscono e aderiranno al presente statuto, che prende vigore immediato, un' associazione per la pratica e la diffusione del Viet

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/60 del 12 novembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Servizio Idrico Integrato - Approvazione della revisione tariffaria

Dettagli

ORGANIZZA Corsa podistica non competitiva su strada di km. 6.

ORGANIZZA Corsa podistica non competitiva su strada di km. 6. ASSOCIAZIONE MEZZAMARATONA DEL GIUDICATO DI ORISTANO REGOLAMENTO CORSA PODISTICA NON COMPETITIVA SU STRADA L Associazione MEZZAMARATONA DEL GIUDICATO DI ORISTANO, con il patrocinio del Comune e della Provincia

Dettagli

con il patrocinio di in collaborazione con

con il patrocinio di in collaborazione con con il patrocinio di in collaborazione con La Traders Cup, organizzata dalla rivista TRADERS Magazine Italia punto di riferimento per il mondo del trading e dell investimento professionale, è l unica competizione

Dettagli

Indice Indice... 1 Oggetto... 1 Referenti regionali del progetto... 1 Scopo... 2 Il progetto Rete CUP regionale... 2 Premessa... 2 La situazione regionale... 2 Azienda Ospedaliera di Cosenza... 2 ASP di

Dettagli

30-APRILE/03 MAGGIO-2015.

30-APRILE/03 MAGGIO-2015. INFORMAZIONI GENERALI Il corso ISA 2015 DISCIPLINE OLIMPICHE è un corso formativo ed evolutivo relativamente alle discipline della Fossa Olimpica Skeet Double Trap, e viene organizzato per la 1 volta in

Dettagli