IL WEB. Il linguaggio HTML

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL WEB. Il linguaggio HTML"

Transcript

1 IL WEB Il World Wide Web (o web o WWW) nasce al CERN come strumento a disposizione degli scienziati per la condivisione di informazioni utili per la ricerca. Ben presto l uso del web si estende dal mondo scientifico a quello dell educazione e poi anche a quello delle organizzazioni governative e commerciali. Il web non è altro che un enorme ipertesto distribuito in cui le pagine sono memorizzate in milioni di server web sparsi in giro per il mondo. Ogni sito è collegato ad altri e questo crea la ragnatela ipertestuale entro cui si può navigare. Esistono poi dei motori di ricerca e dei portali che aiutano il navigatore fornendogli collegamenti ai siti di suo interesse. Il linguaggio HTML HTML (Hypertext Markup Language) è il linguaggio per la costruzione delle pagine web che permette di definire come devono essere visualizzate le pagine web e di realizzare legami ipertestuali tra pagine diverse. Quest ultima caratteristica ha permesso di fare del web un enorme contenitore di documenti correlati tra di loro. Si tratta di un linguaggio di markup (o 'di marcatura'), che permette di indicare come disporre gli elementi all'interno di una pagina. Un documento HTML è infatti un file di testo che contiene delle istruzioni dette tag o comandi che specificano le caratteristiche di visualizzazione del documento stesso. I browser leggono il file HTML e grazia all interpretazione dei tag li visualizzano come specificato nel file stesso. HTML non ha meccanismi che consentono di prendere delle decisioni ("in questa situazione fai questo, in quest'altra fai quest'altro"), e non è in grado di compiere delle iterazioni ("ripeti questa cosa, finché non succede questo"), né ha altri costrutti propri della programmazione. L'organizzazione che si occupa di standardizzare la sintassi del linguaggio HTML è il W3C: World Wide Web Consortium. La mia prima pagina HTML Per iniziare a scrivere pagine web avete bisogno di: uno o più browser per visualizzare le pagine un editor testuale per scrivere il codice HTML (potete usare il blocco note di Windows, o altri editor testuali come UltraEdit oppure Html Kit, che è gratuito. Nota: esistono degli editor visuali come FrontPage, DreamWeaver o GoLive che facilitano lo sviluppo delle pagine web, programmi specializzati per la scrittura di pagine HTML che semplificano il lavoro e software professionali per la realizzazione e gestione di interi siti, compresa la gestione di grafica sofisticata. Aprite una pagina con il blocco note e salvate il file in qualche cartella del vostro computer. Il file dovrà avere estensione "html", ad esempio miapagina.html.

2 Le istruzioni HTML sono formate da parole chiave racchiuse tra i simboli < e > che vengono scritte insieme al testo. Si introducono dei tag che hanno il formato <comando> e </comando> : tutto quello che è racchiuso tra coppie di tag deve essere interpretato secondo quanto specificato dal comando. Per cui la sintassi per inserire tag ha la seguente forma <TAG attributi>contenuto</tag> I tag del linguaggio permettono di creare tabelle, liste in cui l utente può inserire dati, creare immagini, etc Struttura di una pagina HTML Una pagina HTML inizia generalmente con una dichiarazione sulla versione di HTML che è stata usata seguita dal tag <html> che è chiuso alla fine del documento. Tale tag funge da contenitore per il documento e contiene due sezioni: 1. <head> </head>: contiene informazioni non immediatamente percepibili, ma che riguardano il modo in cui il documento deve essere letto e interpretato. Il testo compreso tra questi tag costituisce la parte di intestazione della pagina. All interno dell intestazione sono specificati il titolo del documento oltre ad altre caratteristiche che possono essere utilizzate dai browser o dai motori di ricerca per effettuare l indicizzazione della pagina. Si trattano di tag che non portano ad alcuna visualizzazione. Solo il testo compreso tra <title> e </title> è visualizzato nella barra del browser. Questo è il luogo dove scrivere - ad esempio - i meta-tag (alcuni sono ad esclusivo beneficio dei motori di ricerca), script Java Script, fogli di stile, etc Due tag presenti all interno di questa sezione sono: <meta http-equiv="content-type" content="text/html; charset=iso "> che indica al browser che deve caricare il set di caratteri occidentale <title>nome del sito</title> è il titolo della pagina che compare in alto sulla barra del browser 2. < body > < /body >: racchiude il contenuto vero e proprio del documento. Tutto quello che è contenuto in questa coppia di tag costituisce il corpo della pagina ovvero il documento visibile nella finestra del browser. All interno di questa coppia s inseriscono altri tag che forniscono al browser le direttive di formattazione Template di una pagina HTML: <!DOCTYPE html PUBLIC "-//W3C//DTD HTML 4.01 Transitional//EN" "http://www.w3.org/tr/html4/loose.dtd"> <html> <head>

3 <title> titolo del documento </title> </head> <body> contenuto del documento </body> </html> Nota: ogni documento HTML necessita di un titolo (che va inserito dentro la sezione definita da <head>) <title> titolo documento HTML </title> Alcuni tag commenti: <!-- questo è un commento -->; il testo racchiuso tra <b> </b> deve essere visualizzato in grassetto (mentre <i> </i> indica il corsivo); per andare semplicemente a capo si usa il solo tag <br> (non vuole il tag di chiusura). Per saltare una riga ne occorrono due: <br><br>; per tracciare una linea orizzontale (ad es. per dividere la pagina in parti) si usa <hr> ("horizontal rule"). Anche questo tag non vuole quello di chiusura. Tag di formattazione <p> </p> delimita un paragrafo lasciando spazio prima e dopo la propria chiusura; <div> </div> non lascia spazio prima e dopo la propria chiusura, ma - essendo un elemento di blocco - va a capo; <span> </span> - essendo un elemento inline - non va a capo; <h1> </h1>, <h2> </h2>,, <h6> </h6> sono i tag per i titoli, per dare le varie dimensioni; h1 è il titolo più grande; con <em> </em> si da enfasi al testo; < pre ></pre> mantiene la formattazione del testo. I browsers effettuano in modo automatico il wrapping del testo; se si vuole evitare tale formattazione automatica del testo ad es. quando si scrivono particolari parole "Coca Cola" il trucco è usare &nbsp (forza uno spazio); in sostituzione dello spazio, per cui nel codice HTML scriveremo: Coca Cola Molti tag hanno degli attributi, la sintassi corretta per un tag è infatti <tag attributo = "valore"> testo </tag> Ad esempio per disporre un testo giustificato a destra scriveremo

4 <p align="right">testo</p> Molti di questi attributi definiscono le proprietà grafiche del tag, ad es. colore, dimensione del font, allineamento, etc. Ad esempio se vogliamo impostare un colore di sfondo è necessario impostare il relativo attributo del tag body. Così: <body bgcolor = "blue"> È preferibile in molti casi utilizzare la corrispondente codifica esadecimale del colore. Per inserire un immagine come sfondo è sufficiente utilizzare la seguente sintassi: <body background = "imgsfondo.gif"> È anche possibile combinare i due attributi, in modo che mentre l immagine di sfondo viene caricata, venga comunque visualizzata una colorazione della pagina: <body bgcolor="#0000ff" background="imgsfondo.gif"> Ancora un esempio sull uso degli attributi. Il tag <hr> traccia una linea orizzontale, e potremo ad esempio adoperare tale sintassi: <hr align="center" color="blue" width="60%" size="10" noshade> dove: align allinea a sinistra (left), centro (center) e destra (right) color decide il colore della linea (solo con Internet Explorer) width decide la larghezza della linea in percentuale dell'elemento che contiene il tag o in pixel; size decide lo spessore in pixel della linea l'attributo noshade è binario: se è specificato la linea è 2D, altrimenti 3D Con l evolversi del web che ha portato a delle pagine HTML non più statiche si tende sempre di più a separare il contenuto dalla formattazione (il colore ed altri parametri). Questo è ottenuto mediante i fogli di stile nei quali sono definite le regole di formattazione per i vari tag, il contenuto della pagina diventa: <p class = "formattatitoli"> titolo 1 </p> la colorazione del testo e affidata alla classe "formattatitoli", descritta altrove nel documento, o su un file separato. Dunque basta editare la classe "formattatitoli" per cambiare l'aspetto anche di centinaia di pagine.

5 Nota: alcuni particolari tag non hanno contenuto - perché ad esempio indicano la posizione di alcuni elementi (come il tag delle immagini) -, conseguentemente questi tag non hanno neanche chiusura. Liste Il tag da utilizzare per aprire un elenco ordinato è <ol> ("ordered list") e gli elementi sono individuati dal tag <li> ("list item"). <ol type = "a"> <li> primo elemento <li> secondo elemento <li> terzo elemento </ol> L'attributo type ha i seguenti valori: type = 1, i, I, a, A. E un attributo casesensitive (non è indifferente al fatto che usiamo maiuscole o minuscole). Gli elenchi non ordinati sono individuati invece dal tag <ul> ("unordered list"), e gli elementi dell elenco sono contraddistinti anch essi dal tag <li>. <ul type= disc > <li>primo elemento <li>secondo elemento <li>terzo elemento </ul> Anche in questo caso l attributo type definisce il tipo di bullet da type = disc (valore di default), circle, square. Inclusione di immagini La maggior parte dei browser presenti supportano le immagini in formato GIF (Graphic Interchange Format, utilizzate soprattutto per la grafica) e JPEG (Joint Photographic Experts Group, formato utilizzato soprattutto per le immagini fotografiche). Il tag di base per inserire un file grafico è questo <img src ="nomefile"> Come valore dell attributo src si deve specificare il pathname del file che si vuole caricare. Con lo svilupparsi dell'html anche il tag <img> si è evoluto arricchendosi di flags che permettono un ampio controllo sull'immagine inserita:

6 <img src="nomefile" low src="nomefile" height="x" width="x" alt="nome_alternativo" align="x" vspace="x" hspace="x" border="x">. I vari flags definiscono i seguenti attributi: low src indica un file grafico alternativo in bassa risoluzione che verrà caricato prima dell'immagine vera e propria; height e width indicano le dimensioni in pixel se si desidera riscalare il file; alt indica il nome alternativo che verrà visualizzato dai browser non grafici; align indica l'allineamento dell'immagine rispetto al testo che la circonda (RIGHT, LEFT, ABSBOTTOM, ABSMIDDLE, TEXTTOP, MIDDLE, BOTTOM); vspace è la distanza verticale dal testo (espressa in pixels); hspace è la distanza orizzontale dal testo (in pixels); border la dimensione del bordo dell'immagine (sempre in pixels). Link I link sono "il ponte" che consente di passare da un testo all altro: all interno della pagina web i link ci consentono di muoverci da un documento all altro del web. Si parla di ipertesti. I link sono definiti con il tag <a>. Ecco la sintassi per creare un link con riferimento a un sito web: <a href="http://www.html.it"> HTML.IT </a> Il parametro (href) del tag permette di specificare l URL cui il legame deve portare; il testo tra <a> e </a> e usato come label per il link (di default il colore e blu sottolineato) e può essere realizzato da una parola, una frase o un immagine. È indifferente che la destinazione sia una pagina HTML di un sito, un immagine, un file pdf, un file zip, o un file exe: il meccanismo del link funziona allo stesso modo indipendentemente dal tipo di risorsa; poi il browser si comporterà in modo differente a seconda della risorsa. Esempi: <a href= /sito/pascarel.html > sito Anna </a> specifica che la frase sito Anna realizza il collegamento alla pagina pascarel.html che si trova nella directory sito. <a href= /mio/pascarel.html ><img src= logo.jpg > </a> indica che è l immagine a realizzare il collegamento. <a href= ftp://www.sito.com/index.zip > indice </a>

7 cliccando indice si attiva il trasferimento del file dal server ftp. Potete anche specificare un indirizzo . In questo caso si aprirà direttamente il client di posta dell utente con l indirizzo pre-impostato. La sintassi è la seguente: <a href="mailto: Contatti </a> Per far riferimento a un file che si trovi all interno della stessa directory basta linkare" il nome del file. Per far riferimento a un file contenuto in una cartella di livello inferiore alla posizione corrente, basta nominare la cartella seguita dallo "slash", e poi il nome del file. Secondo la formula: cartella/nomefile.html. Per tornare su di un livello, è sufficiente utilizzare la notazione:../nomefile.html. Il path "/" si riferisce alla root della directory, ossia all home page. Se il link è relativo ad una pagina contenuta in un differente sito Web si deve ricorrere ai path assoluti, ossia si deve dare l intero indirizzo della pagina web (URL). Ad es. se si vuole inserire un link al sito si deve scrivere: <a href="http://www.w3.org/">w3c</a> È anche possibile specificare in quale finestra la pagina linkata deve essere aperta: di default infatti la pagina viene aperta all interno del documento stesso, ma è possibile specificare che la pagina sia aperta in una nuova finestra: <a target = "_blank" href="http://www.html.it"> visita HTML.IT </a> Se lasciate il cursore del mouse per qualche secondo su un collegamento dotato di title, vedrete comparire una specie di etichetta con il testo specificato nel title: <a title="in HTML.it puoi trovare risorse per webmaster" href=http://www.html.it/" target="_blank" >Visita HTML.it</a> Oltre che verso documenti esterni si possono definire link verso documenti interni alla stessa pagina (utili in caso di pagine di ampie dimensioni contenenti più argomenti); per definire dei link interni bisogna compiere due operazioni, la prima consiste di definire il target (cioè il punto di arrivo del link): <a name = "demo_target">questo è il target</a> E quindi definire il link con il solito href secondo questa modalità: <a href = "#demo_target">link verso un target interno</a>

8 Bisogna ricordarsi di utilizzare il simbolo # nell'href verso un target, inoltre i target possono essere sfruttati anche se usiamo un href da un documento esterno Tabelle <a href ="http://nomeserver/nomefile.html#target>...</a>. La sintassi per creare una semplice tabella è: <table border="3" align= center > <tr> <th>prima colonna</th> <th>seconda colonna</th> </tr> <tr> <td align="center">dati della prima colonna</td> <td align="center">dati della seconda colonna</td> </tr> </table> Abbiamo così definito una tabella (il tag <table> è il contenitore della tabella) con bordo (3, specificato in pixels) con degli Header (<th>) e dei dati (<td>), organizzata su due colonne (il tag <tr> permette di decidere quando andare a capo, è il contenitore delle righe). I dati sono centrati nelle colonne (mediante l attributo align = center). In particolare l attributo align, se riferito al tag <table>, sposta la tabella rispettivamente a sinistra (align= left di default), a destra (align= right ), o al centro (align= center ) del documento. Se riferito a <tr> o a <td> (<th>) è invece il contenuto delle celle ad essere allineato a sinistra, al centro oppure a destra (può essere riferito a celle o righe, il valori di default è left eccezion fatta per <th> il cui valore di default è center ). È inoltre possibile scegliere la larghezza della table con width = seguito dalla misura in pixel o in percentuale che rappresenta lo spazio disponibile tra i margini destro e sinistro il Cell padding, cioè la distanza fra testo e bordo delle celle, (aggiungendo cellpadding = ); il Cell spacing, cioè la distanza tra le celle, (aggiungendo cellspacing =); l'allineamento orizzontale e verticale dei dati (align e valign) ; i valori possibili sono top, middle (valore di default), bottom, baseline. il colspan ed il rowspan, cioè se la cella deve essere larga più di una cella standard (colspan e rowspan); se non vogliamo che i dati vengano disposti su più righe aggiungiamo nowrap: il colore della tabella mediante bgcolor o un immagine tramite background; la distanza orizzontale (verticale) tra la tabella e gli oggetti circostanti mediante l attributo hspace (vspace); un titolo per la tabella utilizzando il tag <caption> (chiusura obbligatoria). Possiamo assegnare un colore di sfondo tramite l attributo bgcolor.

9 Nota. i valori di default per cellspacing, cellpadding, colspan e rowspan sono uguali ad 1; quello di width è uguale a 80%; border è 0; l'align dell'header è center; l'align dei dati left e il valign è middle. E' possibile agire con tutti questi comandi su ogni singola cella della tabella inserendo i vari flag (align, width, bgcolor...) nel tag <td> invece che direttamente nel <table>, ottenendo così una varietà di effetti molto ampia. Ad esempio per creare la seguente tabella Prima colonna Seconda colonna Terza colonna dati prima/seconda colonna dati seconda colonna Ancora la prima... la seconda ed ecco la terza!! si usa il seguente codice: <table border="1" cellpadding="5" cellspacing="5"> <tr> <th align="right">prima colonna</th> <th align="left">seconda colonna</th> <th>terza colonna</th> </tr> <tr> <td align="center" valign="top" colspan="2">dati prima/seconda colonna</td> <td valign="bottom">dati seconda colonna</td> </tr> <tr> <td align="center">ancora la prima</td> <td>... la seconda</td> <td>ed ecco la terza!!</td> </tr> </table> Nota: alcuni tag possono essere solo opzionalmente chiusi, ad esempio <p> può anche non essere chiuso, o anche <tr>; tuttavia alcuni vecchi navigatori, più ligi alla sintassi di HTML, in mancanza dei tag di chiusura potrebbero visualizzare il contenuto in modo errato.

10 Commenti vari Un sito internet, per essere visibile da tutti, deve essere presente su un computer che faccia da server, che sia in grado cioè di distribuire i contenuti di un sito a chi ne faccia richiesta nel web. Per spostare il nostro sito internet sul server dobbiamo utilizzare il protocollo FTP. Esistono dei programmi che permettono di inserire immagini, tabelle, in maniera più intuitiva: si tratta degli editor visuali, quelli che gli anglosassoni chiamano editor WYSIWYG ("What you see is what you get", che significa "ciò che vedi è quello che ottieni"). Ad oggi gli editor visuali più utilizzati sono: Dreamweaver della Macromedia: un editor molto potente e pieno di funzionalità, ma forse proprio per questo inizialmente difficile da usare. Sicuramente il migliore. FrontPage della Microsoft: è l'editor che tutti solitamente utilizzano, perché incluso nel pacchetto Office. In realtà "sporca" molto il codice, visto che la sua attenzione è concentrata su Internet Explorer. Golive di Adobe: negli ultimi anni ha perso notevoli quote di mercato, rimane tuttavia un editor serio e una valida alternativa a FrontPage L'HTML è "case unsensitive"; un modo per imparare è guardare il codice scritto da altri; ogni browser ha un opzione che permette di visualizzare il codice sorgente (menu View -> Source); HTML Tidy è un utile strumento per rendere il codice HTML pulito e libero da errori

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Questo é il link all altra pagina

<a href= page2.html > Questo é il link all altra pagina </a> <a href= page2.html > <img src= lamiaimmagine.jpg/> </a> Tutorial 4 Links, Span e Div È ora di fare sul serio! Che ci crediate o no, se sei arrivato fino a questo punto, ora hai solo bisogno di una cosa in più per fare un sito reale! Al momento hai una pagina

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

MANUALE D USO LEXUN ver. 5.0. proprietà logos engineering - Sistema Qualità certificato ISO 9001 DNV Italia INDICE. 6. Flash top 6 C.

MANUALE D USO LEXUN ver. 5.0. proprietà logos engineering - Sistema Qualità certificato ISO 9001 DNV Italia INDICE. 6. Flash top 6 C. Pag. 1/24 INDICE A. AMMINISTRAZIONE pagina ADMIN Pannello di controllo 2 1. Password 2 2. Cambio lingua 2 3. Menù principale 3 4. Creazione sottomenù 3 5. Impostazione template 4 15. Pagina creata con

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

testo influenzato dal tag

<nome tag>testo influenzato dal tag</nome tag> HTML (Hyper Text Mark-up Language) nasce come linguaggio per la descrizione di testi strutturati. HTML non è come un linguaggio di programmazione ma un semplice sistema di contrassegno, i cui TAG vengono

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Si prega di comunicare eventuali errori o inesattezze riscontrate, scrivendo una mail a: otebac@beniculturali.it

Si prega di comunicare eventuali errori o inesattezze riscontrate, scrivendo una mail a: otebac@beniculturali.it TEMPLATE IN MWCMS D A N I E L E U G O L E T T I - G R U P P O M E T A Si prega di comunicare eventuali errori o inesattezze riscontrate, scrivendo una mail a: otebac@beniculturali.it C ONTENTS I template

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento -

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Nota preliminare La presente guida, da considerarsi quale mera indicazione di massima fornita a titolo esemplificativo,

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI Francesca Plebani Settembre 2009 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. WORD E L ASPETTO

Dettagli

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate.

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate. Comandi filtro: sed Il nome del comando sed sta per Stream EDitor e la sua funzione è quella di permettere di editare il testo passato da un comando ad un altro in una pipeline. Ciò è molto utile perché

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

Ora possiamo specificare la dimensione della casella di immissione dati.

Ora possiamo specificare la dimensione della casella di immissione dati. 1 di 6 17/04/2012 6.37 D'ora in poi, per maggiore chiarezza, scriverò solo quello che sta fra i due tag . Tralascerò i tag head, body, title e form. Ovviamente nei tuoi documenti è necessario che

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Non tutto, ma un po di tutto

Non tutto, ma un po di tutto ALFREDO MANGIA Non tutto, ma un po di tutto Nozioni fondamentali per conoscere e usare un foglio di calcolo. Corso di alfabetizzazione all informatica Settembre 2004 SCUOLA MEDIA GARIBALDI Genzano di Roma

Dettagli

WHITE PAPER TECNICO PER L ADVERTISER GUIDA AI MEZZI PUBBLICITARI

WHITE PAPER TECNICO PER L ADVERTISER GUIDA AI MEZZI PUBBLICITARI WHITE PAPER TECNICO PER L ADVERTISER GUIDA AI MEZZI PUBBLICITARI SOMMARIO 1. Mezzo pubblicitario... 3 1.1 Configurazione di mezzi pubblicitari... 3 1.1.1 Osservazioni generali... 3 1.1.2 Procedura... 4

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

CORSO RETI INFORMATICHE

CORSO RETI INFORMATICHE CORSO RETI INFORMATICHE Che cos è una rete Una rete è un sistema di interconnessione non gerarchico tra diverse unità. Nel caso dei computer la rete indica l insieme delle strutture hadware, tra cui anche

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa

Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa di Ilaria Lorenzo e Alessandra Palma Cos'é Code::Blocks? Come Creare un progetto Come eseguire un programma Risoluzione problemi istallazione Code::Blocks Che cos è il Debug e come si usa Code::Blocks

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

Guida all uso di. La Vita Scolastica per ipad

Guida all uso di. La Vita Scolastica per ipad Guida all uso di La Vita Scolastica per ipad Guida all uso dell app La Vita Scolastica Giunti Scuola aprire L APPlicazione Per aprire l applicazione, toccate sullo schermo del vostro ipad l icona relativa.

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

P a s q u a l e t t i V e r o n i c a

P a s q u a l e t t i V e r o n i c a PHP: OOP Pasqualetti Veronica Oggetti Possiamo pensare ad un oggetto come ad un tipo di dato più complesso e personalizzato, non esistente fra i tipi tradizionali di PHP, ma creato da noi. 2 Gli oggetti

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Le cinque cavolate da evitare quando si fa da sé il proprio e-book

Le cinque cavolate da evitare quando si fa da sé il proprio e-book Il favoloso mondo del self publishing Le cinque cavolate da evitare quando si fa da sé il proprio e-book A cura di Sergio Covelli www.pecorenerecords.com Aprile 2011 1) Basta un click, no? Ricordatelo

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Manipolazione di testi: espressioni regolari

Manipolazione di testi: espressioni regolari Manipolazione di testi: espressioni regolari Un meccanismo per specificare un pattern, che, di fatto, è la rappresentazione sintetica di un insieme (eventualmente infinito) di stringhe: il pattern viene

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE Copyright 2008-2014 Lucanasoft di Vincenzo Azzone Tutti i diritti riservati. 1 Indice Generale INTRODUZIONE!...

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Dati importati/esportati

Dati importati/esportati Dati importati/esportati Dati importati Al workspace MATLAB script Dati esportati file 1 File di testo (.txt) Spreadsheet Database Altro Elaborazione dati Grafici File di testo Relazioni Codice Database

Dettagli

NONNI SU INTERNET. Guida pratica all uso del PC. Fondazione Mondo Digitale

NONNI SU INTERNET. Guida pratica all uso del PC. Fondazione Mondo Digitale Nonni su Internet NONNI SU INTERNET Guida pratica all uso del PC Fondazione Mondo Digitale Guida pratica all uso del PC Questo manuale è a cura della Fondazione Mondo Digitale, con la supervisione del

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

Editor vi. Editor vi

Editor vi. Editor vi Editor vi vi 1 Editor vi Il vi è l editor di testo standard per UNIX, è presente in tutte le versioni base e funziona con qualsiasi terminale a caratteri Permette di visualizzare una schermata alla volta

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Manuale utente Data ultima revisione: 22/10/2008 Fondamenti di informatica Università Facoltà Corso di laurea Politecnico di Bari 1 a Facoltà di

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte)

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 10 CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) WEB SERVER PROXY FIREWALL Strumenti di controllo della rete I contenuti di questo documento, salvo diversa indicazione, sono rilasciati

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Codici sorgenti di esempio per l'invio di email da pagine WEB per gli spazi hosting ospitati presso ITESYS SRL.

Codici sorgenti di esempio per l'invio di email da pagine WEB per gli spazi hosting ospitati presso ITESYS SRL. Data: 8 Ottobre 2013 Release: 1.0-15 Feb 2013 - Release: 2.0 - Aggiunta procedura per inviare email da Windows con php Release: 2.1-20 Mar 2013 Release: 2.2-8 Ottobre 2013 - Aggiunta procedura per inviare

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

Cos è Excel. Uno spreadsheet : un foglio elettronico. è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse

Cos è Excel. Uno spreadsheet : un foglio elettronico. è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse Cos è Excel Uno spreadsheet : un foglio elettronico è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse I dati contenuti nelle celle possono essere elaborati ponendo

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Firma Digitale Remota Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Versione: 0.3 Aggiornata al: 02.07.2012 Sommario 1. Attivazione Firma Remota... 3 1.1 Attivazione Firma Remota con Token YUBICO... 5

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli