Rivista di Diritto ed Economia dello Sport

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rivista di Diritto ed Economia dello Sport"

Transcript

1 ISSN Rivista di Diritto ed Economia dello Sport RACCOLTA SISTEMATICA SUL DOPING A cura di Paolo Amato - Michele Colucci Francesca D Urzo Impaginazione e realizzazione on line a cura di Antonella Frattini SPORTS LAW AND POLICY CENTRE 2012 SPORTS LAW AND POLICY CENTRE

2 RACCOLTA SISTEMATICA SUL DOPING a cura di Paolo Amato e Michele Colucci Impaginazione e realizzazione on line a cura di Antonella Frattini Indice breve Introduzione 1. Normativa internazionale 1.1 Sportiva 1.2 Ordinaria 1.3. Giurisprudenza internazionale 2. Normativa europea 2.1 Sportiva 2.2. Ordinaria 2.3 Giurisprudenza europea 3. Normativa nazionale 3.1 Sportiva 3.2 Ordinaria 3.3 Giurisprudenza nazionale Introduzione Nel corso degli ultimi anni il quadro normativo e giurisprudenziale relativo al doping si è notevolmente arricchito, a tutti i livelli: internazionale, europeo e nazionale. L'Italia ha ratificato la Convenzione UNESCO sul doping ed il CONI, da parte sua, ha implementato i principi contenuti nel Codice della WADA (l'agenzia mondiale per la lotta al Doping) i cui standard internazionali sono stati emendati nel corso del Proprio sulla base di questo Codice, il CAS (Court of Arbitration of Sport) ha emanato dei lodi molto importanti per il loro impatto sul mondo dello Sport in generale e su quello degli atleti in particolare, da ultimo quello sul caso Caucchioli afferente al cosiddetto passaporto biologico. A livello nazionale importante è la recente giurisprudenza della Cassazione in materia di risarcimento danni per doping a favore del CONI e di quella degli organi della Federciclismo che hanno sancito l illecita somministrazione di farmaci anche non dopanti in assenza di malattia. Considerando l'attualità del problema doping, il suo impatto sulla privacy, sui diritti degli atleti (rectius dei lavoratori) e sul diritto della concorrenza, la presente raccolta cerca di offrire un quadro aggiornato e sistematico delle norme vigenti e della giurisprudenza rilevante in materia di doping, a tutti coloro che vi abbiano interesse. Roma Bruxelles Torino, 1 ottobre 2012 Michele Colucci Paolo Amato Francesca D urzo SPORTS LAW AND POLICY CENTRE 2

3 1. NORMATIVA INTERNAZIONALE 1.1. Sportiva WADA The World Antidoping Code International Standards Prohibited list 2012 Prohibited List 2012 Monitoring Program 2012 Summary of Modifications Testing International Standard for Testing Model Rules Guidelines Protocols Whereabouts Requirements Introductory Note Laboratories International Standard for Laboratories Index - Technical Documents International Standard for Therapeutic Use Exemptions (ISTUE) International Standard for TUE (ISTUE) 2011 ISTUE 2011 redlined to 2010 version TUE Committee Decision Template TUE Guidelines 5.0 Protection of Privacy and Personal Information (ISPPP) International Standard for the Protection of Privacy and Personal Information International Standard for the Protection of Privacy and Personal Information - version with Track Changes Model Rules, Guidelines and Protocols Independent Observer Program Tools Coordinating Investigations and Sharing Anti-Doping Information and Evidence (May 2011) Code Acceptance FIFA FIFA regulations on Doping Control 1.2. Ordinaria Convenzione di Strasburgo contro il doping (versione italiana) Convenzione di Strasburgo contro il doping (versione inglese) Protocollo aggiuntivo della convenzione di Strasburgo SPORTS LAW AND POLICY CENTRE

4 Dichiarazione di Copenaghen Dichiarazione di Copenaghen sulla lotta al doping sportivo (versione italiana) Dichiarazione di Copenaghen sulla lotta al doping sportivo (versione inglese) Convenzione Unesco Convenzione Unesco 1.3. GIURISPRUDENZA INTERNAZIONALE CAS CAS 2011/A/2384 UCI v. Alberto Contador Velasco & RFEC CAS 2009/A/1802, WADA v. CONI & Perotto CAS 2009/A/1778, WADA v. Jaben & ISA CAS 2008/A/1738, WADA v. DEB & Busch CAS 2008/A/1629, WADA v. MFA & Mattocks CAS 2008/A/1576 e 1628, FIFA e WADA v. MFA & Grech CAS 2008/A/1627, WADA v. MFA & Martin CAS 2008/A/1592, WADA v. O Neill & CA & ASADA CAS 2008/A/1565, WADA v. Turrini & CISM CAS 2008/A/1564, WADA v. IIHF & Busch CAS 2008/A/1558, WADA v. SANEF & Gertenbach CAS 2008/A/1557, WADA v. CONI, FIGC, Mannini & Possanzini CAS 2008/A/1551, WADA v. CONI, FIGC & Cherubin CAS 2008/A/1516, WADA v. CONI, FITET & Piacentini CAS 2008/A/1515, WADA v. Swiss Olympic & Daubney CAS 2008/A/1510, WADA v. Despres, CCES & BCS CAS 2008/A/1490, WADA v. USADA & Thompson CAS 2008/A/1486, WADA v. CONI & Tagliaferri CAS 2008/A/1479, WADA v. CONI, FPI & Comastri CAS 2008/A/1470, WADA v. FILA & Abdelfattah CAS 2007/A/1446, WADA v. QFA & Alanezi CAS 2007/A/1445, WADA v. QFA & Al-Mohadanni CAS 2007/A/1435, WADA v. FIS & Pinter CAS 2007/A/1416, WADA v. USADA & Scherf CAS 2007/A/1413, WADA v. FIG & Visotskaya CAS 2007/A/1399, WADA v. FILA & Stadnyk CAS 2007/A/1394 Landis v. USADA Memo from WADA Director General to WADA Board members on Landis v. USADA decision CAS 2007/A/1395, WADA v. NSAM & Cheah & Ng & Masitah CAS 2007/A/1393, WADA v. Petacchi & FCI CAS 2007/A/1376, WADA v. STJD & Dodo SPORTS LAW AND POLICY CENTRE 4

5 CAS 2007/A/1365, WADA v. FILA & Abdelfattah CAS 2007/A/1364, WADA v. FAW & James CAS 2007/A/1284 & 1308, WADA v. FECNA & Prieto CAS 2007/A/1283, WADA v. ASADA, AWF & Karapetyn CAS 2006/A/1149 and CAS 2007/A/1211, WADA v. FMF & Salvador Carmona CAS 2006/A/1190, WADA v. Pakistan Cricket Board & Akhtar & Asif CAS 2006/A/1153, WADA v. PFP & Nuno Assis CAS 2006/A/1146 WADA v. Eder & Ski Austria CAS 2006/A/1133 WADA v. Stauber & Swiss Olympic CAS 2006/A/1130 WADA v. Stanic & Swiss Olympic CAS 2006/A/1038 N'Sima/FIBA & WADA CAS OG 06/001, WADA v. USADA, USBSF & Lund CAS 2005/A/965, UCI v. Bouyer & WADA CAS 2005/A/964, AMA v. Sorin Po CAS 2005/A/ 922,923 & 926, UCI, WADA v. Hondo, Swiss Olympic CAS 2005/A/ 922,923 & 926, UCI, WADA v. Hondo, Swiss Olympic (Answer on application for intepretation) CAS 2005/A/908, WADA v. Wium CAS 2004/A/769, Bouyer v. UCI & WADA CAS 2004/A/717, IPC v. WADA & Brockman 2. NORMATIVA EUROPEA 2.1. Sportiva UEFA UPPORTING DOCUMENTATION Circular letter - Season UEFA Anti-Doping Regulations, 2012 edition Anti-doping Players' leaflet Doping control Step-by-step guide WADA Prohibited List Changes WADA Prohibited List 2012 Circular letter WADA Prohibited List 2012 OOCT PROGRAMME Whereabouts - Guide THERAPEUTIC USE EXEMPTIONS WADA Prohibited List and TUE - Guide 2012 TUE form Education Courses Education and prevention (Circular No. 52) SPORTS LAW AND POLICY CENTRE 5

6 2.2. Ordinaria UNIONE EUROPEA Commissione europea Information of the European Commission on Sport (January 2011) Staff Working Document on free movement Impact Assessment Impact Assessment Summary White Paper: 2.2 Joining forces in the fight against doping Staff working Document: 2.2 The fight against doping Working Group Anti-Doping Commission Directorate(s)-General which is/are most directly involved: The Health and Consumer Protection Directorate-General and The Justice, Freedom and Security Directorate-General Library: C.2 Doping Gruppo di lavoro articolo 29 per la protezione dei dati personali Second opinion 4/2009 on the World Anti-Doping Agency (WADA) International Standard for the Protection of Privacy and Personal Information, on related provisions of the WADA Code and on other privacy issues in the context of the fight against doping in sport by WADA and (national) anti-doping organizations Opinion 3/2008 of the Article 29 Working Party on the World Anti-Doping Code draft International Standard for the Protection of Privacy 2.3. GIURISPRUDENZA EUROPEA Sentenza della Corte di Giustizia MECA MEDINA e MAJCEN c. Commissione del 18 luglio 2006 Sentenza Sentenza (Massime) Conclusioni Sentenza del Tribunale di primo grado MECA MEDINA e MAJCEN c. Commissione del 30 settembre 2004 Sentenza Sentenza (Massime) 3. NORMATIVA NAZIONALE 3.1. Sportiva CONI Norme Sportive Antidoping Documento tecnico attuativo del Programma Mondiale Antidoping approvate dalla Giunta Nazionale del 20 dicembre 2011 Tabella Economica 2012 Lista Sostanze e Metodi Proibiti 2012 e sue principali modifiche (in vigore dal 1 gennaio 2012) RTP - Gruppo Registrato per i controlli antidoping Elenco atleti in RTP 2012 Criteri inserimento RTP Lettera trasmessa agli atleti per informarli del loro inserimento nell'elenco RTP) SPORTS LAW AND POLICY CENTRE 6

7 Documento informativo allegato alla lettera Modello Whereabouts periodico (1 trimestre, 2 trimestre, 3 trimestre, 4 trimestre) Guida alla compilazione dei Whereabouts Lista Sostanze e Metodi Proibiti 2012 in vigore dal 1 gennaio 2012 Programma attività di squadra Modello notifica controllo antidoping Modulo di TUE e Scheda per il medico curante/specialista (da allegare al modulo TUE) Modulo di notifica intervento terapeutico Informazioni agli atleti sottoposti a controllo Certificati Certificati di qualità CONI NADO Conformità NSA 2012 al vigente Codice WADA 2012 Certificato di conformità ai requisiti della norma ISO 9001:2008 Informativa, consenso e cogenza Ai sensi dell art.13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n.196 recante "Codice in materia di protezione dei dati personali", le Norme Sportive Antidoping contengono anche una informativa agli Atleti circa il trattamento dei dati personali nell ambito dell attività antidoping svolta dal CONI Informativa, consenso e cogenza 3.2. Ordinaria LEGGE 26 novembre 2007, n. 230 Ratifica ed esecuzione della Convenzione internazionale contro il doping nello sport, con allegati, adottata a Parigi nella XXXIII Conferenza generale UNESCO il 19 ottobre 2005 Legge 376/2000 (versione italiana) Legge 376/2000 (versione inglese) Provvedimento del Garante della Privacy del 13 ottobre GIURISPRUDENZA NAZIONALE CASSAZIONE Sezione Penale Sentenza dell 8 marzo 2011 (CONI Doping Risarcimento Danni) Sentenza del 24 settembre 2012 (Commercio di sostanze dopanti e ricettazione) Sentenza del 19 giugno 2012 (Perdono giudiziale concesso al pugile minore dopato) CONI SPORTS LAW AND POLICY CENTRE 7

8 Si segnala che le sentenze del TRIBUNALE NAZIONALE ANTIDOPING non sono più disponibili sul sito del CONI, si riportano comunque di seguito i casi più importanti: Riccò / UCI Tribunale Nazionale Antidoping (primo grado ) TAS (grado appello); Elisa Desco / Procura CONI Tribunale Nazionale Antidoping; Bani / Procura CONI Tribunale Nazionale Antidoping; Riga / Procura CONI; Furlan / Procura CONI; Benatti / Procura CONI; Franco Pellizzotti / Procura CONI TNA (primo grado) TAS (secondo grado). FEDERCICLISMO Decisione del 17 maggio 2011 della Commissione d'appello Federale della F.C.I. Decisione del 9 marzo 2011 della Commissione Disciplinare Federale Nazionale della F.C.I. (Illecita somministrazione Farmaci non dopanti) Decisione del 16 aprile 2012 della Corte Federale della F.C.I. (Divieto alla partecipazione ai campionati italiani per atleti sanzionati) IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Controlli anti-doping e trattamento dei dati personali dei ciclisti - 13 ottobre 2008 Garante Privacy, parere 16 febbraio 2011 (CONI sanzioni disciplinari trattamento dati personali) 4. STUDI -RAPPORTI PARERI GIURIDICI EU Athletes Anti doping report Adverse Analyzing_-_EXECUTIVE_SUMMARY.pdf (May 2011) EU Athletes Anti doping report Adverse Analyzing FINAL_.pdf (May 2011) Press release (May 2011) The implementation of the WADA Code in the European Union - Asser Institute (December 2010) Conformity with Fundamental Rights of Athletes Complete Document (2007) SPORTS LAW AND POLICY CENTRE 8

VITAE CURRICULUM. Aw. Luca Fiormonte. Patrocinante in Cassazione. Nazionalità: Stato civile: Studio: Telefono: Telefax: Skype: Web Site: E-mail:

VITAE CURRICULUM. Aw. Luca Fiormonte. Patrocinante in Cassazione. Nazionalità: Stato civile: Studio: Telefono: Telefax: Skype: Web Site: E-mail: CURRICULUM VITAE Aw. Luca Fiormonte Patrocinante in Cassazione Nato a C.F. FRMLCUi Nazionalità: Stato civile: Studio: Telefono: Telefax: Skype: Web Site: E-mail: ATTIVITÀ5LIBERO - PROFESSIONALI e Giugno

Dettagli

INDICE PARTE I SPORT E GIUSTIZIA. CAPITOLO 1 I RAPPORTI TRA GIUSTIZIA SPORTIVA E GIUSTIZIA ORDINARIA di Piero Sandulli

INDICE PARTE I SPORT E GIUSTIZIA. CAPITOLO 1 I RAPPORTI TRA GIUSTIZIA SPORTIVA E GIUSTIZIA ORDINARIA di Piero Sandulli INDICE Premessa............................................. Introduzione al tema....................................... XIII XVII PARTE I SPORT E GIUSTIZIA I RAPPORTI TRA GIUSTIZIA SPORTIVA E GIUSTIZIA

Dettagli

Norme Sportive Antidoping del CIP 2015

Norme Sportive Antidoping del CIP 2015 Norme Sportive Antidoping del CIP 2015 Documento tecnico attuativo della delega ricevuta dal CONI in materia di esenzioni per fini terapeutici ed esecuzione dei controlli antidoping per l attività sportiva

Dettagli

DOPING. Legislazione e regolamenti sportivi

DOPING. Legislazione e regolamenti sportivi r o v i n c i a d i P a d o v a DOPING. Legislazione e regolamenti sportivi tt. Claudio Terranova ità Operativa Complessa di Tossicologia Forense ed Antidoping ienda Ospedaliera - Università di Padova

Dettagli

Guida antidoping della UEFA per i giocatori

Guida antidoping della UEFA per i giocatori Guida antidoping della UEFA per i giocatori Perché alcuni atleti assumono farmaci dopanti? A volte gli atleti fanno uso di farmaci proibiti per cercare di migliorare la propria velocità, la forza e la

Dettagli

DISCIPLINARE PER L ESENZIONE A FINI TERAPEUTICI.

DISCIPLINARE PER L ESENZIONE A FINI TERAPEUTICI. CONI DISCIPLINARE PER L ESENZIONE A FINI TERAPEUTICI. Art.1 Attribuzioni del CONI 1. Il Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) è l organizzazione antidoping nazionale che ha adottato il Codice Mondiale

Dettagli

La nuova legislazione sulla Farmacovigilanza. Responsabilità e compiti dell AIFA. Laura Sottosanti. Roma, 13 settembre 2012

La nuova legislazione sulla Farmacovigilanza. Responsabilità e compiti dell AIFA. Laura Sottosanti. Roma, 13 settembre 2012 La nuova legislazione sulla Farmacovigilanza Responsabilità e compiti dell AIFA Laura Sottosanti Roma, 13 settembre 2012 Dichiarazione di trasparenza/interessi* Le opinioni espresse in questa presentazione

Dettagli

Non risultare positivo all antidoping, neanche per errore. Leggere questo opuscolo potrebbe salvarti la carriera

Non risultare positivo all antidoping, neanche per errore. Leggere questo opuscolo potrebbe salvarti la carriera Non risultare positivo all antidoping, neanche per errore. Leggere questo opuscolo potrebbe salvarti la carriera Che cos è il doping? Il doping è l utilizzo di qualsiasi sostanza o metodo vietati. Tra

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA VELA Commissione Antidoping

FEDERAZIONE ITALIANA VELA Commissione Antidoping FEDERAZIONE ITALIANA VELA Commissione Antidoping DEFINIZIONE DI DOPING Presenza di una sostanza vietata o dei suoi metaboliti o marker nel campione biologico dell atleta Uso o tentato uso di una sostanza

Dettagli

CURRICULUM DELL AVV. ENRICO MARIA GIARDA

CURRICULUM DELL AVV. ENRICO MARIA GIARDA CURRICULUM DELL AVV. ENRICO MARIA GIARDA Sono nato a Milano, il 6.3.1975. Buona conoscenza parlata e scritta della lingua inglese e delle principali applicazioni informatiche. Mi sono laureato presso l

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN DIRITTO DELLO SPORT. PESCARA Centro Sportivo Le Naiadi. www.slpc.eu. Direttore scientifico: Prof.

CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN DIRITTO DELLO SPORT. PESCARA Centro Sportivo Le Naiadi. www.slpc.eu. Direttore scientifico: Prof. CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN DIRITTO DELLO SPORT 5 e 6 ottobre 2012 12 e 13 ottobre 2012 16 e 17 novembre 2012 1. Presentazione Lo Sports Law and Policy Centre () in collaborazione con la Rivista di Diritto

Dettagli

4. Il decreto di cui al comma 1 è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. Art. 3.

4. Il decreto di cui al comma 1 è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. Art. 3. anche nel rispetto delle disposizioni della Convenzione di Strasburgo, ratificata ai sensi della citata legge 29 novembre 1995, n. 522, e delle indicazioni del Comitato internazionale olimpico (CIO) e

Dettagli

Il Segretario Generale Prot. 3165 Roma, 20 dicembre 2013 Trasmissione a mezzo e-mail

Il Segretario Generale Prot. 3165 Roma, 20 dicembre 2013 Trasmissione a mezzo e-mail Il Segretario Generale Prot. 3165 Roma, 20 dicembre 2013 Trasmissione a mezzo e-mail Agli Sigg.ri Presidenti delle Società Organizzatrici Procuratori Sportivi Pugili Pro Arbitri iscritti nelle liste pro

Dettagli

Istruzione Compilazione Modulo Whereabouts Individuale

Istruzione Compilazione Modulo Whereabouts Individuale Premessa La presente istruzione operativa ha come obiettivo quello di guidare gli Atleti - o i suoi delegati - nella compilazione dei moduli whereabouts individuali ai fini della reperibilità per effettuare

Dettagli

Regolamento di Attuazione della Normativa Internazionale emanata dalla WADA e dall IPF, in materia di doping ed antidoping.

Regolamento di Attuazione della Normativa Internazionale emanata dalla WADA e dall IPF, in materia di doping ed antidoping. Il Consiglio Federale FIPL ed il Consiglio di Amministrazione della FIPL, di seguito il Consiglio, in adesione alle direttive dell IPF e a norma degli artt. 7, 13 e 14 dello Statuto che conferiscono al

Dettagli

Oggetto: Aggiornamento normativa antidoping 2015 attività sportiva agonistica.

Oggetto: Aggiornamento normativa antidoping 2015 attività sportiva agonistica. Oggetto: Aggiornamento normativa antidoping 2015 attività sportiva agonistica. Il Codice antidoping FIM (in vigore dal 1 gennaio 2015) è stato riveduto in accordo con le direttive del World Antidoping

Dettagli

I l M in i s t e r o d e l L a v o r o, d e l l a S a l u t e e d e l l e P o li t i c h e S o c i a l i

I l M in i s t e r o d e l L a v o r o, d e l l a S a l u t e e d e l l e P o li t i c h e S o c i a l i I l M in i s t e r o d e l L a v o r o, d e l l a S a l u t e e d e l l e P o li t i c h e S o c i a l i ORDINANZA Ordinanza contingibile ed urgente concernente la tutela dell incolumità pubblica dall

Dettagli

MANUALE DI CONSERVAZIONE. Allegato 1 Normativa e Standard di riferimento

MANUALE DI CONSERVAZIONE. Allegato 1 Normativa e Standard di riferimento MANUALE DI CONSERVAZIONE Allegato 1 Normativa e Standard di riferimento Data 09-10-2014 Codice documento Allegato 1 al Manuale di Conservazione: Normativa e Standard di riferimento Versione 1.0 Il presente

Dettagli

CONTRATTO DI FORMAZIONE per Novizi Elite e/o Juniores Elite A

CONTRATTO DI FORMAZIONE per Novizi Elite e/o Juniores Elite A CONTRATTO DI FORMAZIONE per Novizi Elite e/o Juniores Elite A tra 1. Hockey Club... (di seguito denominato CLUB) e 2. (di seguito denominato GIOCATORE) Oggetto del contratto Con il presente contratto di

Dettagli

GIURAMENTO DEI PARTECIPANTI AI XXX GIOCHI OLIMPICI DI LONDRA 2012

GIURAMENTO DEI PARTECIPANTI AI XXX GIOCHI OLIMPICI DI LONDRA 2012 GIURAMENTO DEI PARTECIPANTI AI XXX GIOCHI OLIMPICI DI LONDRA 2012 In difesa dello sport quale strumento educativo e culturale, di protezione e cura della vita e dell'integrità fisica sociale, dei suoi

Dettagli

REGOLAMENTO RAPPRESENTATIVE NAZIONALI ATLETI AZZURRI, ATLETI D INTERESSE NAZIONALE, DIRIGENTI, ALLENATORI, TECNICI, MEDICI FEDERALI, ACCOMPAGNATORI.

REGOLAMENTO RAPPRESENTATIVE NAZIONALI ATLETI AZZURRI, ATLETI D INTERESSE NAZIONALE, DIRIGENTI, ALLENATORI, TECNICI, MEDICI FEDERALI, ACCOMPAGNATORI. REGOLAMENTO RAPPRESENTATIVE NAZIONALI ATLETI AZZURRI, ATLETI D INTERESSE NAZIONALE, DIRIGENTI, ALLENATORI, TECNICI, MEDICI FEDERALI, ACCOMPAGNATORI. 1 Articolo 1 - Definizione di atleta "Azzurro" e d interesse

Dettagli

Audit a studi clinici in cui si utilizzano sistemi elettronici

Audit a studi clinici in cui si utilizzano sistemi elettronici Congresso Nazionale GIQAR 2012 - Torino Audit a studi clinici in cui si utilizzano sistemi elettronici Romina Zanier Computerised System Validation Specialist SIGMA-TAU ecrf electronic Case Report Form

Dettagli

Circolare 1/2008 concernente il riconoscimento di standard di revisione (Circ. 1/2008)

Circolare 1/2008 concernente il riconoscimento di standard di revisione (Circ. 1/2008) Autorità federale di sorveglianza dei revisori ASR Circolare 1/2008 concernente il riconoscimento di standard di revisione (Circ. 1/2008) del 17 marzo 2008 (stato 1 gennaio 2015) Indice I. Contesto n.

Dettagli

IL MONITORAGGIO DELLE SPERIMENTAZIONI C L I N I C H E C O N D I S P O S I T I V I M E D I C I

IL MONITORAGGIO DELLE SPERIMENTAZIONI C L I N I C H E C O N D I S P O S I T I V I M E D I C I IL MONITORAGGIO DELLE SPERIMENTAZIONI C L I N I C H E C O N D I S P O S I T I V I M E D I C I C a r o l i n a G u a l t i e r i U. O. E n d o s c o p i a D i g e s t i v a C h i r u r g i c a U n i v e

Dettagli

LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZA DELLO SPORT PROF. OTTORINO ASCANI

LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZA DELLO SPORT PROF. OTTORINO ASCANI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Rapporti interdisciplinari tra il Diritto Sportivo comunitario ed il Diritto Costituzionale, Commerciale, Fiscale e Internazionale. ( Insegnamento Jean Monnet della Commissione

Dettagli

CORSO INTENSIVO DI DIRITTO SPORTIVO III edizione RICCIONE

CORSO INTENSIVO DI DIRITTO SPORTIVO III edizione RICCIONE CORSO INTENSIVO DI DIRITTO SPORTIVO III edizione RICCIONE 3 4 5 APRILE 2014 Hotel Ambasciatori Luxury Resort & spa Via Milano 99 - Riccione Il Corso di Diritto Sportivo, organizzato dal Centro Studi Pentesilea,

Dettagli

LA BANCADATIPIÙ - PIANO DELL OPERA FONTI NORMATIVE

LA BANCADATIPIÙ - PIANO DELL OPERA FONTI NORMATIVE LA BANCADATIPIÙ - PIANO DELL OPERA FONTI NORMATIVE» Legislazione Nazionale Ampia raccolta legislativa di provvedimenti dello Stato Italiano in testo vigente dal 1861 ad oggi. I testi legislativi sono riportati

Dettagli

Taneto 6 giugno 2009- XXXI Riunione del Consiglio Federale e del Consiglio d Amministrazione della FIPL.

Taneto 6 giugno 2009- XXXI Riunione del Consiglio Federale e del Consiglio d Amministrazione della FIPL. Taneto 6 giugno 2009- XXXI Riunione del Consiglio Federale e del Consiglio d Amministrazione della FIPL. Premessa. Il Consiglio Federale FIPL ed il Consiglio di Amministrazione della FIPL, di seguito il

Dettagli

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY

NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY NORME E GUIDE TECNICHE PROGRAMMA DI LAVORO PER INCHIESTE PRELIMINARI TECHNICAL STANDARDS AND GUIDES PROGRAMME OF WORKS FOR PRELIMINAR ENQUIRY Il presente documento viene diffuso attraverso il sito del

Dettagli

Emanata in agosto un'ordinanza ( valida 12 mesi ) relativa alla tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione di cani:

Emanata in agosto un'ordinanza ( valida 12 mesi ) relativa alla tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione di cani: Emanata in agosto un'ordinanza ( valida 12 mesi ) relativa alla tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione di cani: Di seguito pubblichiamo il testo integrale dell'ordinanza emanata dal Ministero

Dettagli

PAOLA TUCCIARONE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - VIA XX UFFICIO LEGISLATIVO

PAOLA TUCCIARONE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - VIA XX UFFICIO LEGISLATIVO CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PAOLA TUCCIARONE Telefono 06 4665 30 63 E-mail p.tucciarone@mpaaf.gov.it Nazionalità Italiana Data di nascita 13/08/1964 ESPERIENZA LAVORATIVA Nome e indirizzo

Dettagli

Lettera di presentazione dello Studio Legale Imperiale Speranza

Lettera di presentazione dello Studio Legale Imperiale Speranza Lettera di presentazione dello Studio Legale Imperiale Speranza Si allega alla presente un breve profilo dello Studio Legale Imperiale Speranza confidando di poter fare cosa gradita e restando a disposizione

Dettagli

MATTEO DI FRANCESCO IL RUOLO DELL'AGENTE DI CALCIATORI TRA ORDINAMENTO SPORTTVO E ORDINAMENTO STAIALE

MATTEO DI FRANCESCO IL RUOLO DELL'AGENTE DI CALCIATORI TRA ORDINAMENTO SPORTTVO E ORDINAMENTO STAIALE MATTEO DI FRANCESCO IL RUOLO DELL'AGENTE DI CALCIATORI TRA ORDINAMENTO SPORTTVO E ORDINAMENTO STAIALE CACUCCIEDITORE - BARI - 2007 INDICE Prefazione di On. Prof. MARIO PESCANTE pag. 11 Introduzione «13

Dettagli

27 novembre 2013. Proprietà intellettuale e competitività: il nuovo brevetto unitario. Sub-title

27 novembre 2013. Proprietà intellettuale e competitività: il nuovo brevetto unitario. Sub-title 27 novembre 2013 Proprietà intellettuale e competitività: il nuovo brevetto unitario Sub-title Title of the presentation Date N Caratteristiche e prossimi sviluppi del nuovo strumento di protezione delle

Dettagli

Diritto comunitario dello sport

Diritto comunitario dello sport Tel. 011.81.53.535 Fax 011.81.25.100 commerciale@giappichelli.it http://www.giappichelli.it Jacopo Tognon (a cura di) Diritto comunitario dello sport 2009 - pp. XII-324 25.00 - ISBN 978-88-348-8671-7 l

Dettagli

INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA PROPRIETÀ INDUSTRIALE

INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA PROPRIETÀ INDUSTRIALE INDICE SOMMARIO Introduzione... IX PARTE PRIMA PROPRIETÀ INDUSTRIALE CODICE DELLA PROPRIETÀ INDUSTRIALE E NORME NAZIONALI 1. CODICE DELLA PROPRIETÀ INDUSTRIALE. Decreto legislativo 10 febbraio 2005, n.

Dettagli

REGIONE TOSCANA Consiglio Regionale

REGIONE TOSCANA Consiglio Regionale PAOLA GARRO 1. Dati Anagrafici Anzianità in Regione 02/10/2000 Incarico attuale Direzione/Agenzia e-mail istituzionale Posizione organizzativa di Alta Professionalità Assistenza giuridicolegislativa e

Dettagli

NUOVO TESTO PROPOSTO DALLE COMMISSIONI PERMANENTI 2ª E 3ª RIUNITE

NUOVO TESTO PROPOSTO DALLE COMMISSIONI PERMANENTI 2ª E 3ª RIUNITE Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 1908-A/R Relazione orale Relatori Mazzatorta e Bettamio NUOVO TESTO PROPOSTO DALLE COMMISSIONI PERMANENTI 2ª E 3ª RIUNITE (2ª GIUSTIZIA) (3ª AFFARI ESTERI, EMIGRAZIONE)

Dettagli

Relazione annuale. sull attività delle strutture antidoping

Relazione annuale. sull attività delle strutture antidoping Relazione annuale sull attività delle strutture antidoping Premessa... 1 1. Composizione e funzioni delle strutture CONI-NADO...2 2. Dati statistici sui Controlli Antidoping...7 3. Gestione dei risultati...

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE DELL IMPRESA ITALIANA

INTERNAZIONALIZZAZIONE DELL IMPRESA ITALIANA INTERNAZIONALIZZAZIONE DELL IMPRESA ITALIANA Aspetti pratici, legali e tributari, dei contratti di distribuzione, di licenza di marchi e brevetti, i prezzi di trasferimento e l accertamento fiscale Bologna,

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali ORDINANZA 3 marzo 2009 Ordinanza contingibile ed urgente concernente la tutela dell'incolumita' pubblica dall'aggressione dei cani. (G.U. Serie

Dettagli

Ordinanza contingibile ed urgente concernente la tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione dei cani

Ordinanza contingibile ed urgente concernente la tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione dei cani Pagina 1 di 5 Stampa Chiudi questa finestra Ordinanza contingibile ed urgente concernente la tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione dei cani Estremi Min. Salute - Ord. 06/08/2013 MINISTERO DELLA

Dettagli

CON QUESTA LETTERA, L'UCI LA INFORMA CHE LEI È INSERITO NEL REGISTERED TESTING POOL UCI

CON QUESTA LETTERA, L'UCI LA INFORMA CHE LEI È INSERITO NEL REGISTERED TESTING POOL UCI Inserimento nel Registered Testing Pool UCI Egregio Atleti, come saprà, l Unione Ciclistica Internazionale (UCI) è impegnata a 360 gradi nella lotta contro l eliminazione di tutte le forme di doping nel

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail EMANUELA MONSÙ emanuela.monsu@regione.marche.it Nazionalità Italiana Data di

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali ORDINANZA Ordinanza contingibile ed urgente concernente la disciplina di manifestazioni popolari pubbliche o private nelle quali vengono impiegati

Dettagli

CONOSCENZE LINGUISTICHE

CONOSCENZE LINGUISTICHE MAURIZIO MENSI Professore ordinario di Diritto dell economia SNA Scuola Nazionale dell Amministrazione (Roma) Professore incaricato di Diritto dell informazione e della comunicazione - Dipartimento di

Dettagli

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti.

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti. ERRATA CORRIGE N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) DEL 31 luglio 2009 NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) TITOLO Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti Punto della norma Pagina Oggetto

Dettagli

Data Privacy Policy. Novembre 2013. Pagina 1 di 10

Data Privacy Policy. Novembre 2013. Pagina 1 di 10 Data Privacy Policy Novembre 2013 Pagina 1 di 10 INDICE I) PRINCIPI... 3 1 Obiettivi... 3 2 Requisiti e Standards minimi... 3 3 Ruoli e Responsabilità... 4 4 Consapevolezza e formazione... 5 5 Processi

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDE TE DELLA REPUBBLICA

DECRETO DEL PRESIDE TE DELLA REPUBBLICA DECRETO DEL PRESIDE TE DELLA REPUBBLICA 27 ottobre 2011, n. 209 Regolamento recante istituzione di Zone di protezione ecologica del Mediterraneo nord-occidentale, del Mar Ligure e del Mar Tirreno. (11G0252)

Dettagli

I Modulo: Generale 11 12 13 giugno 2013 orario: 9.00 13.00 e 14.00 17.30

I Modulo: Generale 11 12 13 giugno 2013 orario: 9.00 13.00 e 14.00 17.30 I Modulo: Generale 11 12 13 giugno 2013 orario: 9.00 13.00 e 14.00 17.30 Martedì, 11 giugno Avv. Luigi Foglia Ing. Andrea Caccia Il documento informatico e la sua conservazione Il Documento informatico:

Dettagli

Cybersecurity Summit 2015 The Westin Palace - Milano 16 aprile 2015

Cybersecurity Summit 2015 The Westin Palace - Milano 16 aprile 2015 Quadro normativo europeo sulla protezione dei dati personali: il ruolo del Data Protection Officer in Europa e lo stato attuale della proposta di regolamento comunitario Cybersecurity Summit 2015 The Westin

Dettagli

Gennaio - Dicembre 2015 31/07/2015

Gennaio - Dicembre 2015 31/07/2015 Gennaio - Dicembre 2015 31/07/2015 31/07/2015 Sostenibilità Standard Corso Prezzo GG. GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE ISO 20121 Eventi sostenibili Implementing

Dettagli

Business Continuity e ICT Governance. La metodologia ITIL. Sergio Cipri Segretario Generale itsmf Italia

Business Continuity e ICT Governance. La metodologia ITIL. Sergio Cipri Segretario Generale itsmf Italia Business Continuity e ICT Governance. La metodologia ITIL Sergio Cipri Segretario Generale itsmf Italia Cosa è ITIL ITIL è un insieme completo di indicazioni e di linee guida per organizzare ed erogare

Dettagli

A cura di Stefania Vitucci Vice Capo dell Ufficio Legislativo del Ministro per le Politiche Europee

A cura di Stefania Vitucci Vice Capo dell Ufficio Legislativo del Ministro per le Politiche Europee L attuazione della normativa europea (Il modello statale di adeguamento dell ordinamento interno alla normativa europea. La legge comunitaria annuale). A cura di Stefania Vitucci Vice Capo dell Ufficio

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Gemma TUCCILLO Magistrato ordinario 7 valutazione di professionalità - delibera CSM 6/2/2013 Nazionalità Luogo di nascita

Dettagli

NORME SPORTIVE ANTIDOPING

NORME SPORTIVE ANTIDOPING NORME SPORTIVE ANTIDOPING Documento tecnico attuativo del Codice Mondiale Antidoping e dei relativi Standard internazionali Supporto Strutture Antidoping Stadio Olimpico Curva Sud Gate 23 00135 Roma www.coni.it/antidoping

Dettagli

1. Domanda di certificazione da riportare su carta intestata del fabbricante che richiede la certificazione / Certification request To report on

1. Domanda di certificazione da riportare su carta intestata del fabbricante che richiede la certificazione / Certification request To report on 1. Domanda di certificazione da riportare su carta intestata del fabbricante che richiede la certificazione / Certification request To report on LETTERHEAD PAPER of the applicant 2. Elenco documenti che

Dettagli

NORME SPORTIVE ANTIDOPING

NORME SPORTIVE ANTIDOPING NORME SPORTIVE ANTIDOPING Documento tecnico attuativo del Codice Mondiale Antidoping e dei relativi Standard internazionali Supporto Strutture Antidoping Stadio Olimpico Curva Sud Gate 23 00135 Roma www.coni.it/antidoping

Dettagli

Politica di recupero. Principi e procedure. Commissione europea, DG Concorrenza, Direzione H, Unità H4 Applicazione e riforma procedurale

Politica di recupero. Principi e procedure. Commissione europea, DG Concorrenza, Direzione H, Unità H4 Applicazione e riforma procedurale Politica di recupero Principi e procedure Principi di recupero Esecuzione di una decisione di recupero Ricorsi dinanzi ai giudici nazionali e UE Insolvenza Mancata esecuzione Link e formazione 2 Principali

Dettagli

DOCUMENTO INTERPRETATIVO. L applicazione dei principi di revisione dopo il recepimento della direttiva 2006/43/CE

DOCUMENTO INTERPRETATIVO. L applicazione dei principi di revisione dopo il recepimento della direttiva 2006/43/CE DOCUMENTO INTERPRETATIVO L applicazione dei principi di revisione dopo il recepimento della direttiva 2006/43/CE 16 febbraio 2011 INTRODUZIONE Il decreto legislativo 27 gennaio 2010 n. 39 ha dato attuazione

Dettagli

HORSE-BALL REGOLAMENTO PARTECIPAZIONE EVENTI NAZIONALI E INTERNAZIONALI. ver.1.0

HORSE-BALL REGOLAMENTO PARTECIPAZIONE EVENTI NAZIONALI E INTERNAZIONALI. ver.1.0 HORSE-BALL REGOLAMENTO PARTECIPAZIONE EVENTI NAZIONALI E INTERNAZIONALI ver.1.0 approvato dal Consiglio Federale con delibera n. nnn in data gg mm 2013 HORSE-BALL REGOLAMENTO PARTECIPAZIONE EVENTI NAZIONALI

Dettagli

La parte nascosta del pianeta sport

La parte nascosta del pianeta sport Diritto sportivo La parte nascosta del pianeta sport L aspetto giuridico del mondo sportivo Il diritto dello Sport ha assunto un ruolo di primaria importanza nel contesto giuridico attuale sia per la diffusione

Dettagli

Guardamagna e Associati Avv. Maria Laura Guardamagna

Guardamagna e Associati Avv. Maria Laura Guardamagna Guardamagna e Associati www.gealex.eu 1 IL DIRITTO DEGLI ATLETI AD ESSERE INFORMATI SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI 2 WORLD ANTIDOPING AGENCY WADA L ORGANIZZAZIONE MONDIALE PER LA LOTTA AL DOPING (WADA)

Dettagli

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLIT. PER IL LAV. E SIST.PER L'ORIENT. E LA FORM. ATTUAZIONE INTERVENTI FSE E CAPITALE UMANO

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLIT. PER IL LAV. E SIST.PER L'ORIENT. E LA FORM. ATTUAZIONE INTERVENTI FSE E CAPITALE UMANO REGIONE LAZIO Dipartimento: Direzione Regionale: Area: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLIT. PER IL LAV. E SIST.PER L'ORIENT. E LA FORM. ATTUAZIONE INTERVENTI FSE E CAPITALE UMANO DETERMINAZIONE

Dettagli

PER PROCEDURA VALUTAZIONE COMPARATIVA PER AFFIDAMENTO A TERZI ESTRANEI ALL UNIVERSITA

PER PROCEDURA VALUTAZIONE COMPARATIVA PER AFFIDAMENTO A TERZI ESTRANEI ALL UNIVERSITA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE DIPARTIMENTO GIURIDICO AVVISO PUBBLICO PER PROCEDURA VALUTAZIONE COMPARATIVA PER AFFIDAMENTO A TERZI ESTRANEI ALL UNIVERSITA DI UN INCARICO DI COLLABORAZIONE

Dettagli

Si allega al presente comunicato: - il quadro riepilogativo delle attività ufficiali della stagione sportiva 2015/2016 (allegato n.

Si allega al presente comunicato: - il quadro riepilogativo delle attività ufficiali della stagione sportiva 2015/2016 (allegato n. 1.2 Scuole di Calcio Le Scuole di Calcio e di Calcio a 5, vengono riconosciute dalla F.I.G.C. che ne cura il controllo e il coordinamento per il tramite del Settore Giovanile e Scolastico sulla base dei

Dettagli

CODE OF CONDUCT HOSTING (CCH) Notice and Takedown

CODE OF CONDUCT HOSTING (CCH) Notice and Takedown CODE OF CONDUCT HOSTING (CCH) Notice and Takedown PREAMBOLO La simsa swiss internet industry association ha stabilito il presente Code of Conduct Hosting (di seguito «CCH») al fine di illustrare i principi

Dettagli

LA BANCA DATI DI FISCO PIÙ - PIANO DELL OPERA

LA BANCA DATI DI FISCO PIÙ - PIANO DELL OPERA LA BANCA DATI DI FISCO PIÙ - PIANO DELL OPERA FONTI NORMATIVE» Legislazione Nazionale Ampia raccolta legislativa di provvedimenti dello Stato Italiano in testo vigente dal 1861 ad oggi. I testi legislativi

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI DISEGNO DI LEGGE PRESENTATO DAL MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI (BONINO) DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL INTERNO (ALFANO)

CAMERA DEI DEPUTATI DISEGNO DI LEGGE PRESENTATO DAL MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI (BONINO) DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELL INTERNO (ALFANO) Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI N. 2087 DISEGNO DI LEGGE PRESENTATO DAL MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI (BONINO) DI CONCERTO

Dettagli

10^ EDIZIONE VUOI DIVENTARE PARTNER? UN OPPORTUNITÀ UNICA

10^ EDIZIONE VUOI DIVENTARE PARTNER? UN OPPORTUNITÀ UNICA 16/19.07.2015 10^ EDIZIONE VUOI DIVENTARE PARTNER? UN OPPORTUNITÀ UNICA 16/19 luglio 2015 LA LEGGENDARIA CHARLY GAUL Unica tappa italiana del circuito mondiale Uci World Cycling Tour 10^ edizione EDIZIONE

Dettagli

FINALI NAZIONALI Campionati Italiani Assoluti di Distensione su Panca e Campionati Italiani di Pesistica Paralimpica INFO LOGISTICHE

FINALI NAZIONALI Campionati Italiani Assoluti di Distensione su Panca e Campionati Italiani di Pesistica Paralimpica INFO LOGISTICHE FINALI NAZIONALI Campionati Italiani Assoluti di Distensione su Panca e Campionati Italiani di Pesistica Paralimpica INFO LOGISTICHE Sede di gara Palestra Comunale Ciro Genova Via Ischia 2 - Villagrazia

Dettagli

Ordinanza contingibile ed urgente concernente la tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione dei cani. (2)

Ordinanza contingibile ed urgente concernente la tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione dei cani. (2) O.M. 3 marzo 2009 (1). Ordinanza contingibile ed urgente concernente la tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione dei cani. (2) (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 23 marzo 2009, n. 68. (2) Emanata

Dettagli

Incarico attuale RESPONSABILE U.O. VERTENZE E PROCEDIMENTI DISCIPLINARI MATURITA CLASSICA CONSEGUITA NEL 1983 CON VOTAZIONE DI 60 /60

Incarico attuale RESPONSABILE U.O. VERTENZE E PROCEDIMENTI DISCIPLINARI MATURITA CLASSICA CONSEGUITA NEL 1983 CON VOTAZIONE DI 60 /60 C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI CAMPISI GIUSEPPE matr. 09194 Data di nascita 14 04 1965 Qualifica DIRIGENTE AMMIINISTRATIVO Amministrazione AUSL 6 PALERMO Incarico attuale RESPONSABILE

Dettagli

Concorso, per titoli ed esami, a tre posti di Consigliere di Stato.

Concorso, per titoli ed esami, a tre posti di Consigliere di Stato. CONSIGLIO DI STATO CONCORSO (scad. 13 giugno 2011) Concorso, per titoli ed esami, a tre posti di Consigliere di Stato. IL PRESIDENTE Visto il regio decreto 26 giugno 1924, n. 1054, che approva il Testo

Dettagli

PAOLO DE VIVO CURRICULUM

PAOLO DE VIVO CURRICULUM CURRICULUM AGGIORNATO A FEBBRAIO 2015 PAOLO DE VIVO DATI PERSONALI Stato civile: Coniugato Data di nascita: 19/5/1962 Luogo di nascita: Salerno Residenza: Via Jacopo da Ponte 30-35100 Padova tel. abit.

Dettagli

Decreto 10 ottobre 2008 (G.U. Serie Generale n. 288 del 10 dicembre 2008)

Decreto 10 ottobre 2008 (G.U. Serie Generale n. 288 del 10 dicembre 2008) Decreto 10 ottobre 2008 (G.U. Serie Generale n. 288 del 10 dicembre 2008) Disposizioni atte a regolamentare l'emissione di aldeide formica da pannelli a base di legno e manufatti con essi realizzati in

Dettagli

DOPING. Facciamo un esempio... il Doping nella legislazione sportiva e ordinaria 26/04/2012

DOPING. Facciamo un esempio... il Doping nella legislazione sportiva e ordinaria 26/04/2012 il Doping nella legislazione sportiva e ordinaria Avv. Pierfilippo CapelloStudio Guardamagna e associatipcapello@gealex.eu Padova 12-13 aprile 2012 DOPING illecito sportivo, secondo quanto stabilito dal

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Settembre 2011 : Abilitazione all esercizio della Professione Forense.

CURRICULUM VITAE. Settembre 2011 : Abilitazione all esercizio della Professione Forense. CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Paola Monaco Indirizzo piazzale Europa 1, 34127 -TRIESTE Telefono +39 040 558 3206 E-mail pmonaco@units.it Nazionalità Italiana Data di nascita 7 dicembre 1983

Dettagli

REQUISITI ACUSTICI DEGLI EDIFICI

REQUISITI ACUSTICI DEGLI EDIFICI STUDIO LEGALE SANTAMARIA Monza Milano Roma Via Moncenisio, 4 Galleria del Corso, 2 Lungotevere Marzio, 3 Tel. 039/2300445 r.a. - Fax 039/386021 Tel. 02/76390911 r.a. Fax 02/76397308 Tel. 06/6861415 Fax

Dettagli

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLIT. PER IL LAV. E SIST.PER L'ORIENT. E LA FORM. ATTUAZIONE INTERVENTI FSE E CAPITALE UMANO

DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLIT. PER IL LAV. E SIST.PER L'ORIENT. E LA FORM. ATTUAZIONE INTERVENTI FSE E CAPITALE UMANO REGIONE LAZIO Dipartimento: Direzione Regionale: Area: DIPARTIMENTO PROGRAMMAZ. ECONOMICA E SOCIALE POLIT. PER IL LAV. E SIST.PER L'ORIENT. E LA FORM. ATTUAZIONE INTERVENTI FSE E CAPITALE UMANO DETERMINAZIONE

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Page 1 of 3 ANTONELLA TRAVERSO

CURRICULUM VITAE. Page 1 of 3 ANTONELLA TRAVERSO CURRICULUM VITAE Page 1 of 3 ANTONELLA TRAVERSO DATI PERSONALI Data di nascita: 13/12/1965 Luogo di nascita: Voghera (PV) Indirizzo: Via Rembrandt n. 45 20147 Milano ISTRUZIONE 1984-1988 Laurea in Scienze

Dettagli

Security & Compliance Governance

Security & Compliance Governance Consulenza, soluzioni e servizi per l ICT Security & Compliance Governance CASO DI STUDIO Copyright 2011 Lutech Spa Introduzione All interno della linea di offerta di Lutech il cliente può avvalersi del

Dettagli

Silvana Podda ACCESSO SSPL Scuola di Specializzazione per le professioni legali GUIDA PRATICA

Silvana Podda ACCESSO SSPL Scuola di Specializzazione per le professioni legali GUIDA PRATICA Esami & Concorsi Silvana Podda ACCESSO SSPL Scuola di Specializzazione per le professioni legali GUIDA PRATICA Orientamento per l accesso alle SSPL Appendice normativa di riferimento Oltre 1000 quiz per

Dettagli

GENNAIO 2013. Guida alla Lista WADA delle Sostanze Vietate ed Esenzioni a Fini Terapeutici

GENNAIO 2013. Guida alla Lista WADA delle Sostanze Vietate ed Esenzioni a Fini Terapeutici GENNAIO 2013 Guida alla Lista WADA delle Sostanze Vietate ed Esenzioni a Fini Terapeutici Indice Lista WADA delle Sostanze Vietate 3 Esenzioni a Fini Terapeutici 5 Requisiti per una EFT per l asma 9 2

Dettagli

ANALISI TECNICO-NORMATIVA

ANALISI TECNICO-NORMATIVA ANALISI TECNICO-NORMATIVA PARTE 1. ASPETTI TECNICO-NORMATIVI DI DIRITTO INTERNO. 1) Obiettivi e necessità dell'intervento normativo. Coerenza con il programma di governo. L Accordo, in piena coerenza con

Dettagli

AREA PENALE LEZIONE I

AREA PENALE LEZIONE I AREA PENALE LEZIONE I RISERVA DI LEGGE E FONTI DEL DIRITTO PENALE (PARTE I) Sommario. A) Natura della riserva di legge e norme penali in bianco (Rinvio). A1) Doping: il dibattito e l intervento di Cass.

Dettagli

Il Codice di Comportamento. Sportivo

Il Codice di Comportamento. Sportivo Il Codice di Comportamento Ostia Lido (RM) - Aran Blu Hotel - Lungomare degli Abruzzi 66/70, 28 febbraio 1 marzo 2015 Sportivo Breve sintesi C.C.S. (Codice di Comportamento Sportivo) L Art. 13 bis dello

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 9 gennaio 1996

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 9 gennaio 1996 615 INDICE PRESENTAZIONE di Giuliano Amato................................ Pag. 3 PREMESSA: ASPETTI DELLA POLITICA RELIGIOSA DEGLI ULTIMI QUINDICI ANNI di FrancescoMargiotta Broglio....................................»

Dettagli

L impatto del Decreto Legislativo 231/01 sui sistemi informativi. Michele Crudele www.crudele.it 2011-04

L impatto del Decreto Legislativo 231/01 sui sistemi informativi. Michele Crudele www.crudele.it 2011-04 CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN INFORMATION SECURITY MANAGEMENT 8ª EDIZIONE, ROMA FEBBRAIO 2011- SETTEMBRE 2011 ICT Risk Management Aspetti legali L impatto del Decreto Legislativo 231/01 sui sistemi informativi

Dettagli

UNICA nasce dal desiderio di vedere la sicurezza come valore nella vita di ognuno e come condizione necessaria per una realtà lavorativa sana e di

UNICA nasce dal desiderio di vedere la sicurezza come valore nella vita di ognuno e come condizione necessaria per una realtà lavorativa sana e di UNICA nasce dal desiderio di vedere la sicurezza come valore nella vita di ognuno e come condizione necessaria per una realtà lavorativa sana e di successo. Non solo come risposta ad un adempimento di

Dettagli

Segnalazione Certificata di Inizio Attività (art. 19 Legge 241/1990 e s.m.i.)

Segnalazione Certificata di Inizio Attività (art. 19 Legge 241/1990 e s.m.i.) Segnalazione Certificata di Inizio Attività (art. 19 Legge 241/1990 e s.m.i.) Agenzie di viaggio e turismo: DD.G.R. 816/2010 e 95/2011 - Variazione della sede della filiale di agenzia di viaggi Allo Sportello

Dettagli

Tavolo Nazionale per la Governance nello Sport

Tavolo Nazionale per la Governance nello Sport Tavolo Nazionale per la Governance nello Sport Roma, 7 marzo 2012 Dipartimento per gli affari regionali 1 Contenuti della presentazione Parte 1: Tavolo Nazionale per la Governance nello sport (TANGOS)

Dettagli

e, p.c.: Al Comitato di Settore A.S. Agli Ufficiali di Gara Alla Società organizzatrice Allo Staff Tecnico dell Hockey Subacqueo

e, p.c.: Al Comitato di Settore A.S. Agli Ufficiali di Gara Alla Società organizzatrice Allo Staff Tecnico dell Hockey Subacqueo SETTORE TECNICO Attività Subacquee Circ. n 3 Prot.: 779/AA/fs Roma, 29 Gennaio 2015 Alle Società del Settore A.S. Ai Comitati Regionali F.I.P.S.A.S. Ai Comitati Provinciali F.I.P.S.A.S. Ai Delegati Prov.li

Dettagli

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I LE FONTI NORMATIVE DEL TRASPORTO MARITTIMO

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I LE FONTI NORMATIVE DEL TRASPORTO MARITTIMO CAPITOLO I LE FONTI NORMATIVE DEL TRASPORTO MARITTIMO 1. Individuazione del sistema delle fonti normative del trasporto marittimo di persone.... 2 2. La disciplina di diritto uniforme. Profili sistematici

Dettagli

GUIDA ALLE BANCHE DATI CONSULTABILI PRESSO LA BIBLIOTECA

GUIDA ALLE BANCHE DATI CONSULTABILI PRESSO LA BIBLIOTECA Consiglio regionale Assemblea legislativa delle Marche Biblioteca GUIDA ALLE BANCHE DATI CONSULTABILI PRESSO LA BIBLIOTECA 1. BANCHE DATI IN ABBONAMENTO (per la consultazione rivolgersi all operatore)

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 13.09.2005 COM(2005) 426 definitivo Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO concernente la firma, a nome della Comunità europea, della convenzione n. 198 del Consiglio

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE PROCEDURA SELETTIVA per il conferimento degli incarichi di osservatore esterno delle rilevazioni del Sistema Nazionale di Valutazione relative all a.s. 2014/2015, nelle classi delle scuole primarie (II

Dettagli

KATIA D AVANZO C U R R I C U L U M VI T A E. ESPERIENZE LAVORATIVE Date (da a) Nome e indirizzo del datore di lavoro Tipo di azienda o settore

KATIA D AVANZO C U R R I C U L U M VI T A E. ESPERIENZE LAVORATIVE Date (da a) Nome e indirizzo del datore di lavoro Tipo di azienda o settore KATIA D AVANZO C U R R I C U L U M VI T A E ESPERIENZE LAVORATIVE Date (da a) Nome e indirizzo del datore di Tipo di azienda o settore Tipo di impiego Principali mansioni e responsabilità Maggio 2010 ad

Dettagli

Revisione della comunicazione sull assicurazione del credito all esportazione a breve termine. Documento di consultazione

Revisione della comunicazione sull assicurazione del credito all esportazione a breve termine. Documento di consultazione Revisione della comunicazione sull assicurazione del credito all esportazione a breve termine 1. Introduzione Documento di consultazione In alcuni Stati membri esistono agenzie ufficiali di credito all

Dettagli

Codice di comportamento in materia di Internal Dealing. Codice di comportamento di Internal Dealing

Codice di comportamento in materia di Internal Dealing. Codice di comportamento di Internal Dealing Codice di comportamento di Internal Dealing 1 Reply S.p.A. Codice di comportamento in materia di Internal Dealing relativo alle operazioni su strumenti finanziari emessi da Reply S.p.A. compiute da Soggetti

Dettagli