Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4"

Transcript

1 Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4 Presidente: Prof. arch. FILIPPO ALISON Obiettivi formativi Il corso intende fornire strumenti e metodi, validi sia sul piano teorico sia sul piano operativo, per analizzare e registrare i valori dell interno architettonico, promuovendo la conoscenza di caratteri fisici, architettonici ed ambientali, della cultura dell abitare. Il laureato dovrà possedere la capacità di svolgere compiti ed attività professionali autonome e di supporto, che gli consentano di esercitare funzioni - esperto e rilevatore del valore ambientale e del progetto; - assistente alla progettazione per l interno e/o esterno arredato, per la rappresentazione scenica e per l allestimento museografico; - collaboratore per il recupero ed il ripristino dell interno storico e del relativo arredo; - esperto per la verifica ed il controllo della fattibilità produttiva. Il professionista in questione potrà pur sempre scegliere di accedere al biennio specialistico o ad altro corso di studi, con una conoscenza già acquisita con la laurea di base di almeno una lingua dell Unione Europea oltre all italiano, e le adeguate conoscenze informatiche necessarie. Organizzazione del corso Il programma prevede l adozione di due settori disciplinari fondamentali, attualmente assenti nella formazione dell architetto degli Interni: quello umanistico e quello economico-giuridico. Il percorso didattico prevede l acquisizione delle seguenti conoscenze: Letteratura artistica Storia dell arte Storia critica e contenuti dello spettacolo e della espressività Estetica Storia e critica dell architettura Processi e metodologie costruttive Teorie e metodi del progetto di recupero dell Interno architettonico Tecniche di rappresentazione, anche virtuale e multimediale, e di progettazione assistita Tecnologie per la costruzione dell Interno Rappresentazione e comunicazione visiva Analisi e progettazione della scena urbana e del suo arredo Progettazione del prodotto di arredo di serie: disegno industriale Qualità del prodotto, prove tecniche e comportamento dei materiali L Arredamento, l Interno Architettonico e il Design comportano la conoscenza di una variegata - e stratificata nel tempo - gamma di tecniche e di strumenti che caratterizzano la forma dell abitare e che va dai problemi tipici dell interno architettonico delle relative attrezzature di arredo e dell arredo urbano. Ecco perché è necessaria una formazione culturale notevolmente articolata. Sbocchi professionali Gli ambiti occupazionali previsti per i laureati, sia come Architetti Junior, sia come responsabili di settore in imprese, enti pubblici o pubbliche amministrazioni sono: - la gestione e amministrazione delle operazioni relative alla redazione delle proposte progettuali, richiedenti interventi di completamento, coniugate da istanze regolamentari poste dagli Enti di controllo. - la redazione degli strumenti tecnico-giuridici-economici per la progettazione e la realizzazione delle opere architettoniche e alla relativa tenuta contabile degli strumenti di valutazione. - la collaborazione alla redazione di progetti nei diversi settori specialistici della piccola scala: - i contributi di ordine critico-operativo dei contenuti umanistici essenziali a garantire la presenza della qualità nella realizzazione dell opera; - il contributo per le scelte dell impiego dei materiali da adottare, con la conoscenza delle prestazioni di essi congruenti al progetto, al momento della realizzazione; - la redazione e interpretazione dei grafici esecutivi caratterizzati prevalentemente dal ruolo dei dettagli e dalla relativa esplicitazione. 8

2 PROSPETTO DEGLI ESAMI DEL CORSO DI LAUREA IN ARREDAMENTO, INTERNO ARCHITETTONICO E DESIGN ANNO INSEGNAMENTI CFU DISEGNO 6 STORIA DELL ARREDAMENTO 4 STORIA DELL ARTE CONTEMPORANEA 3 ESTETICA 4 FILOSOFIA E TEORIA DEI LINGUAGGI 3 TECNOLOGIA 3 COMPOSIZIONE ARCHITETTONICA 6 ANALISI MATEMATICA 2 1 GEOMETRIA 4 INFORMATICA 2 ARREDAMENTO 7 PROGETTO DEL PRODOTTO DI ARREDO 2 DECORAZIONE 2 MUSEOLOGIA 3 LINGUA STRANIERA 4.5 ALTRE ATTIVITA FORMATIVE 3 2 DISEGNO 6 STORIA DELL ARREDAMENTO 4 STORIA DELL ARTE CONTEMPORANEA 3 ANALISI MATEMATICA 2 GEOMETRIA 4 TECNOLOGIA 3 COMPOSIZIONE ARCHITETTONICA 6 ARREDAMENTO 7 ALLESTIMENTO 2 MUSEOGRAFIA 2 PSICOLOGIA 4 DISEGNO INDUSTRIALE 6 SOCIOLOGIA 3 SCINZA DELLE COSTRUZIONI 5 SCENOGRAFIA 3 ALTRE ATTIVITA FORMATIVE 3 3 COMPOSIZIONE ARCHITETTONICA 6 ARREDAMENTO 7 ALLESTIMENTO 2 CRITICA ARTISTICA E DEL RESTAURO 3 MUSEOGRAFIA 2 PROGETTO DEL PRODOTTO DI ARREDO 3 DISEGNO INDUSTRIALE 6 FISICA APPLICATA 4 ESTIMO 3 TECNICA DELLE COSTRUZIONI 5 ALTRE ATTIVITA FORMATIVE 3 PROVA FINALE 4,5 ABILITA INFORMATICHE E REALZIONALI 3 TIROCINIO 2 ALTRO 5 TOTALE CFU 180 Contenuti formativi delle settori disciplinari di base (a) Settore MAT/05-03 ANALISI MATEMATICA E GEOMETRIA 9

3 Al termine dell esperienza formativa, lo studente deve dimostrare di aver acquisito e di sapere utilizzare i concetti di base, gli strumenti ed i metodi matematici operativi dell analisi matematica (calcolo differenziale e calcolo integrale), della geometria (del piano e dello spazio) e dell algebra lineare (vettori, matrici, sistemi lineari) significativi per le applicazioni negli studi architettonici e territoriali; di essere in grado di costruire semplici modelli matematici; di aver acquisito I uso di metodi di approssimazione numerica nonché quegli elementi di probabilità e quei principi di elaborazione statistica di dati sperimentali necessari. Settore INF/01 INFORMATICA; Al termine dell esperienza formativa, lo studente deve aver appreso: i metodi operativi per la previsione del comportamento dei sistemi organizzati; della teoria dell informazione; dei sistemi di elaborazione ed utilizzazione nei contesti applicativi; il calcolo e la elaborazione di dati utili alla progettazione e alla costruzione, all analisi di mercato e alla gestione del rischio. Settore FIS/07 FISICA APPLICATA Al termine dell esperienza formativa, lo studente deve aver appreso: gli elementi fondamentali della fisica applicata, della termodinamica, della trasmissione del calore, dell energetica, dell illuminazione e dell acustica applicate negli ambiti dell architettura alla piccola scala. Deve inoltre aver acquisito le competenze riguardanti i condizionamenti ambientali per il benessere dell uomo e la conservazione di manufatti, oltre che gli elementi della gestione dei sevizi energetici a scala edilizia. Settore ICAR/17 DISEGNO Al termine dell esperienza formativa, lo studente deve sapere: eseguire i disegni di progetto e di rilievo dell architettura, adottando le relative convenzioni nazionali e internazionali; eseguire schizzi a mano libera, sia come supporto del processo progettuale che come lettura diretta dell architettura storica; rappresentare lo spazio architettonico, dell interno architettonico, del dettaglio, del prodotto di arredo, applicando metodi e procedure della scienza della rappresentazione, sia con l ausilio degli strumenti del disegno tecnico, sia a mano libera; eseguire un rilievo architettonico o urbano, condotto con tecniche dirette e strumentali integrate, alle diverse scale e fino al rilievo di dettaglio; eseguire la restituzione del rilievo strumentale anche con l impiego di stazioni grafiche e tracciatori automatici. Settore ICAR/18 STORIA DELL ARCHITETTURA Al termine dell esperienza formativa, lo studente deve dimostrare: - la conoscenza della storia dell architettura nei momenti ed episodi fondamentali della sua intera vicenda e nel quadro della storia politica, economica, sociale e culturale del suo specifico contesto, dagli inizi all età contemporanea; - l acquisizione degli strumenti critici e di analisi indispensabili alla lettura di un opera architettonica, di un insieme ambientale, di una realtà urbana e territoriale. - lo studente deve dimostrare la capacità di condurre una ricerca scientifica di carattere storico critico; la conoscenza della storia dell architettura nel suo intero sviluppo, e in particolare la conoscenza dei problemi relativi all area temporale e geografica oggetto dell indagine. Contenuti formativi delle settori disciplinari caratterizzanti (b) Settore ICAR/08-09 SCIENZA E TECNICA DELLE COSTRUZIONI Al termine dell esperienza formativa, lo studente deve dimostrare di conoscere i concetti fondamentali della Statica, delle Scienza delle costruzioni e della Tecnica delle Costruzioni, e di essere in grado di applicarli a problemi semplici. Settore ICAR/12 TECNOLOGIA DELL ARCHITETTURA I contenuti scientifico-disciplinari riguardano le teorie, gli strumenti ed i metodi rivolti ad un architettura sperimentale alle diverse scale, fondata sull evoluzione degli usi insediativi, della concezione costruttiva e ambientale, nonché delle tecniche di trasformazione e manutenzione dell ambiente costruito. Comprendono la storia e la cultura tecnologica della progettazione; lo studio dei materiali naturali e artificiali; la progettazione ambientale, degli elementi e dei sistemi; le tecnologie di progetto, di costruzione, di trasformazione e di manutenzione; l innovazione di 10

4 processo e l organizzazione della produzione edilizia; le dinamiche esigenziali, gli aspetti prestazionali ed i controlli di qualità. Settore ICAR/14 COMPOSIZIONE ARCHITETTONICA E URBANA Lo strumento dell'apprendimento è dato dal progetto. Al termine dell esperienza formativa, lo studente deve avere appreso e sviluppato il senso e la capacità di misurare lo spazio architettonico e di conformarlo, nonché i principi logici della composizione architettonica in ordine al corretto rapporto fra forma, struttura e distribuzione; aver appreso la capacità di distinguere gli spazi architettonici in base alla loro natura; essere in grado di correlare l'idea progettuale alla rappresentazione dell'idea medesima, e cioè comprendere il nesso di necessità che si stabilisce fra disegno (modo della rappresentazione) e progetto: e quindi fra progetto e realizzazione dello stesso; aver appreso la capacità di impostare criticamente un progetto di architettura (sia che si tratti di interventi ex novo, che di interventi sul già costruito) con sufficienti gradi di specializzazione, sapendo stabilire le corrette relazioni tra concezione formale e requisiti tecnico costruttivi e impiantistici che concorrono alla realizzazione e funzionamento dell opera; avere appreso la capacità di intervenire nello spazio urbano, stabilendo corrette relazioni fra il nuovo e il contesto di appartenenza; conoscere i lineamenti portanti della ricerca contemporanea in architettura. Settore ICAR/22 ESTIMO Al termine dell esperienza formativa, lo studente deve dimostrare di conoscere le procedure e le tecniche di valutazione proprie dell Estimo per l Architettura. Settore ICAR/16 ARCHITETTURA DEGLI INTERNI E ALLESTIMENTO Al termine dell esperienza formativa lo studente deve aver appreso le modalità e le tecniche dello sviluppo, programmazione e gestione del processo che oggi collega il progetto di architettura alla sua riproducibilità tecnica, nell ambito della costruzione dell Interno architettonico e dell architettura alla piccola scala a partire dal soddisfacimento dei bisogni e dalle esigenze fisiche, percettive e psicologiche del frutiore Dimostrare, quindi, di avere acquisito quell insieme di conoscenze afferenti ad una variegata - e stratificata nel tempo - gamma di strumenti che caratterizzano e conformano la forma dell abitare e che va da tematiche portanti la definizione dell interno architettonico dei luoghi destinati ad accogliere la vita dell uomo -fino ai problemi dell arredo urbano - alla realizzazione cioè di ambiti attrezzati nello spazio della città capaci di relazionarsi al disegno urbano partendo dalle esigenze dell uomo -. A tale scopo lo studente dovrà dimostrare di possedere una formazione ricca e articolata, capace di rispondere con adeguati strumenti disciplinari alle problematiche insite nel processo metodologico che conforma il progetto di architettura. Egli dovrà finalizzare all approccio progettuale la conoscenza della storia dell architettura, dell abitare, del disegno del prodotto di arredo e delle arti figurative, al fine di controllare il rapporto tra tipologia e morfologia, tra percezione e partecipazione, tra forma costruita e significato. Al tal fine deve possedere altresì una consapevolezza degli strumenti operativi, a partire dalle normative che oggi configurano le realtà del costruire, tra tradizione ed innovazione, in relazione alle istanze dei nuovi consumi sociali. Descrizione dei singoli insegnamenti: I anno disegno 1 Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR 17 CFU: 6 Lezione: 75 Esercitazione:75 Storia dell architettura, dell interno architettonico e dell arredamento1 Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR 18 CFU: 4 Lezione:

5 Storia arte contemporanea 1 Settore Scientifico - Disciplinare: L-ART/03 CFU: 3 Lezione:75 Estetica Settore Scientifico - Disciplinare: M-FIL/04 CFU: 4 Lezione:100 Filosofia e teoria dei linguaggi Settore Scientifico - Disciplinare: M-FIL/05 CFU: 3 Lezione:75 Analisi matematica 1 Settore Scientifico - Disciplinare: MAT/05 CFU: 2 Lezione:50 geometria 1 Settore Scientifico - Disciplinare: MAT/03 CFU: 4 Lezione:50 Esercitazione: 50 informatica Settore Scientifico - Disciplinare: INF/01 CFU: 2 Lezione:50 Esercitazione: Laboratorio: Altro (specificare): Museologia Settore Scientifico - Disciplinare: L-ART/04 CFU: 3 Lezione: 50 Esercitazione: 25 Laboratorio: Propedeuticità: Tecnologia dell architettura 1 Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/12 CFU: 3 Lezione:50 Esercitazione: 25 Laboratorio: Laboratorio di composizione architettonica 1 Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/14 CFU: 6 Lezione:50 Esercitazione: Laboratorio:100 12

6 Laboratorio di arredamento 1 Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/16 CFU:7 Lezione:75 Esercitazione: Laboratorio:100 Progetto del prodotto di arredo 1 Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/16 CFU: 2 Lezione: 50 Esercitazione: Laboratorio: Propedeuticità: Laboratorio di arredamento 1; Allestimento; Decorazione Decorazione Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/16 CFU:2 Lezione:50 Esercitazione: Laboratorio: Lingua straniera Settore Scientifico - Disciplinare: CFU: 4,5 Lezione:112,5 Esercitazione: Laboratorio: 13

7 II anno Disegno 2 Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/17 CFU: 6 Lezione:75 Esercitazione: 75 Laboratorio: Propedeuticità: disegno 1 Storia dell architettura, dell interno architettonico e dell arredamento2 Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/18 CFU: 4 Lezione:100 Esercitazione: Laboratorio: Propedeuticità: Storia dell architettura, dell interno architettonico e dell arredamento 1 Psicologia del lavoro e delle organizzazioni Settore Scientifico - Disciplinare: M-PSI/06 CFU: 4 Lezione:100 Esercitazione: Laboratorio: Altro (specificare): Propedeuticità: Design industriale 1 Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/13 CFU: 6 Lezione: 50 Esercitazione: 100 Laboratorio: Propedeuticità: Analisi matematica 2 Settore Scientifico - Disciplinare: MAT/05 CFU: 2 Lezione: 50 Esercitazione: Laboratorio: Propedeuticità: analisi matematica 1 Geometria 2 Settore Scientifico - Disciplinare: MAT/03 CFU: 4 Lezione: 50 Esercitazione:50 Laboratorio: 14

8 Propedeuticità: geometria 1 Fisica applicata ai beni culturali 1 Settore Scientifico - Disciplinare: FIS/07 CFU: 2 Lezione: 50 Esercitazione: Laboratorio: Propedeuticità: Analisi Matematica 1 Scienza delle costruzioni Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/08 CFU: 5 Lezione: 75 Esercitazione: 50 Laboratorio: Propedeuticità: analisi matematica 1; geometria 1; informatica Tecnologia dell architettura 2 Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/12 CFU: 3 Lezione: 50 Esercitazione: 25 Laboratorio: Propedeuticità: tecnologia dell architettura 1 Scenografia Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/16 CFU: 3 Lezione: 25 Esercitazione: 50 Laboratorio: Propedeuticità: Laboratorio di arredamento 1; laboratorio di composizione architettonica 1; disegno 1; decorazione Laboratorio di composizione architettonica 2 Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/14 CFU: 6 Lezione: 50 Esercitazione: Laboratorio: 100 Propedeuticità: Laboratorio di composizione architettonica 1; disegno 1; geometria 1 Laboratorio di arredamento 2 Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/16 CFU: 7 Lezione: 75 Esercitazione: Laboratorio:

9 Propedeuticità: Laboratorio di arredamento 1; tecnologia dell architettura1; disegno 1; geometria 1 Museografia 1 Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/16 CFU: 2 Lezione: 50 Esercitazione: Laboratorio: Propedeuticità: museologia Allestimento 1 Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/16 CFU:2 Lezione:50 Esercitazione: Laboratorio: 16

10 III anno Storia arte contemporanea 2 Settore Scientifico - Disciplinare: L-ART/03 CFU: 3 Lezione:75 Propedeuticità: Storia dell arte contemporanea 1; storia dell arredamento 1 Sociologia dei processi culturali e comunicativi Settore Scientifico - Disciplinare: SPS/08 CFU: 3 Lezione:75 Critica artistica del restauro Settore Scientifico - Disciplinare: L-ART/04 CFU: 3 Lezione: 75 Esercitazione: Laboratorio: Propedeuticità: filosofia, estetica, psicologia, storia dell arte contemporanea 1; storia dell architettura, dell interno architettonico e dell arredamento 2; museografia 1 Design industriale 2 Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/13 CFU: 6 Lezione: 50 Esercitazione: 100 Laboratorio: Propedeuticità: design industriale 1; progetto del prodotto di arredo 2; tecnologia dell architettura 2; laboratorio di arredamento 2, laboratorio di composizione architettonica 2 Fisica applicata ai beni culturali 2 Settore Scientifico - Disciplinare: FIS/07 CFU: 2 Lezione: 50 Esercitazione: Laboratorio: Propedeuticità: fisica applicata ai beni culturali 1; analisi matematica 2 Estimo Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/22 CFU: 3 Lezione: 75 Esercitazione: Laboratorio: 17

11 Propedeuticità: analisi matematica 2 Tecnica delle costruzioni Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/09 CFU: 5 Lezione: 75 Esercitazione: 50 Laboratorio: Propedeuticità: scienza delle costruzioni; tecnologia dell architettura 2; analisi matematica 2; disegno 2 Laboratorio di composizione architettonica 3 Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/14 CFU: 6 Lezione: 50 Esercitazione: Laboratorio: 100 Propedeuticità: laboratorio di composizione architettonica 2; geometria 2;Tecnologia dell architettura 2; disegno 2; laboratorio di arredamento 2 Laboratorio di arredamento 3 Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/16 CFU: 7 Lezione: 75 Esercitazione: Laboratorio: 100 Propedeuticità: Laboratorio di arredamento 2; geometria 2; tecnologia dell architettura 2; disegno 2; laboratorio di composizione architettonica 2 Museografia 2 Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/16 CFU: 2 Lezione: 50 Esercitazione: Laboratorio: Propedeuticità: Laboratorio di arredamento 2; Museografia 1; allestimento 1; disegno 2; museologia Progetto del prodotto di arredo 2 Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/16 CFU: 3 Lezione: 50 Esercitazione: 25 Laboratorio: Propedeuticità: Laboratorio di arredamento 2; Progetto del prodotto di arredo 1; disegno 2; museografia 1; Storia dell arte 2; filosofia; estetica; psicologia; disegno industriale 1 Allestimento 2 18

12 Settore Scientifico - Disciplinare: ICAR/16 CFU:2 Lezione:50 Esercitazione: Laboratorio: Propedeuticità: Laboratorio di arredamento 2; museologia; Allestimento 1; disegno 2 19

Classe delle lauree in disegno industriale

Classe delle lauree in disegno industriale Classe delle lauree in disegno industriale Versione approvata dal CUN OBIETTIVI FORMATIVI QUALIFICANTI La classe ha come obiettivo la formazione di tecnici del progetto in grado di operare con competenza

Dettagli

edile Data del DM di approvazione del ordinamento 31/03/2004 didattico Data del DR di emanazione del ordinamento 01/04/2004 didattico

edile Data del DM di approvazione del ordinamento 31/03/2004 didattico Data del DR di emanazione del ordinamento 01/04/2004 didattico Scheda informativa Università Classe Nome del corso Universita' degli Studi di PADOVA 4/S - Classe delle lauree specialistiche in architettura e ingegneria edile Data del DM di approvazione del ordinamento

Dettagli

Milano Politecnico. 103/S-Classe delle lauree specialistiche in teorie e metodi del disegno industriale Nome del corso. Design navale e nautico

Milano Politecnico. 103/S-Classe delle lauree specialistiche in teorie e metodi del disegno industriale Nome del corso. Design navale e nautico Università Università degli studi di Genova Altre Università (convenzioni interuniversitarie) Milano Politecnico Classe 103/S-Classe delle lauree specialistiche in teorie e metodi del disegno industriale

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN EDITORIA, COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E GIORNALISMO (Classe 13/S Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo)

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN EDITORIA, COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E GIORNALISMO (Classe 13/S Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo) CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN EDITORIA, COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE E GIORNALISMO (Classe 13/S Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo) 1. INFORMAZIONI GENERALI Presidente: Prof. Raul Mordenti

Dettagli

73/S - Classe delle lauree specialistiche in scienze dello spettacolo e della produzione multimediale

73/S - Classe delle lauree specialistiche in scienze dello spettacolo e della produzione multimediale Scheda informativa Università Classe Nome del corso Universita' degli Studi di BERGAMO 73/S - Classe delle lauree specialistiche in scienze dello spettacolo e della produzione Data del DM di approvazione

Dettagli

Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO

Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO del Corso di Laurea magistrale in DESIGN (Classe LM - 12 ) Anno Accademico di istituzione: 2009-2010 Art. 1. Organizzazione del corso di studio

Dettagli

FACOLTÀ DI INGEGNERIA MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2012/2013 CONFORME AL D.M. 270

FACOLTÀ DI INGEGNERIA MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2012/2013 CONFORME AL D.M. 270 4 FACOLTÀ DI INGEGNERIA MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 20/2013 CONFORME AL D.M. 270 Il Consiglio della Facoltà di Ingegneria, nella seduta del 31 maggio 20, ha approvato il seguente Manifesto annuale degli

Dettagli

Università degli studi di Genova Classe. Università

Università degli studi di Genova Classe. Università Università Università degli studi di Genova Classe 42-Classe delle lauree in disegno industriale Disegno Industriale Modifica di Disegno Industriale (curriculum in Design navale e Nome del corso nautico)

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Art. 4 Ordinamento didattico Art. 5 Quadro degli insegnamenti e delle attività formative Art. 6 Piano degli studi annuale

Art. 4 Ordinamento didattico Art. 5 Quadro degli insegnamenti e delle attività formative Art. 6 Piano degli studi annuale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TRIESTE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA, D IMPRESA E PUBBLICITÀ LM 59 Art. 1 Finalità 1. Il presente regolamento didattico

Dettagli

T A B E L L A T I T O L I D I A C C E S S O

T A B E L L A T I T O L I D I A C C E S S O T A B E L L A T I T O L I D I A C C E S S O (recupero - tabella titoli accesso) CLASSE DI CONCORSO CODICE DESCRIZIONE MATERIE DI INSEGNAMENTO TITOLO STUDIO NOTE A025 Disegno e Storia dell Arte Disegno

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN SCENOGRAFIA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN SCENOGRAFIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN SCENOGRAFIA Art. 1 - Denominazione del Corso di studio È istituito presso la Rome University of Fine Arts - Accademia di Belle

Dettagli

UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO di LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO in ARCHITETTURA

UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO di LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO in ARCHITETTURA UNIVERSITÀ DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO di LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO in ARCHITETTURA approvato dal Senato Accademico nella seduta del 22 ottobre 2013 1. DATI GENERALI 1.1 Dipartimento

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Obiettivo didattico L obiettivo principale del corso di laurea è quello di formare

Dettagli

Curriculum: ARTI MUSICA SPETTACOLO

Curriculum: ARTI MUSICA SPETTACOLO LINGUA E CULTURA ITALIANA PER STRANIERI Università degli Studi di Pisa in convenzione con l'università degli Studi di Torino Corso online Curriculum: ARTI MUSICA SPETTACOLO Attività di base Letteratura

Dettagli

Classe delle lauree magistrali in Teorie e metodologie dell'e-learning e della media education

Classe delle lauree magistrali in Teorie e metodologie dell'e-learning e della media education Classe delle lauree magistrali in Teorie e metodologie dell'e-learning e della media education Versione approvata dal CUN OBIETTIVI FORMATIVI QUALIFICANTI I laureati nei corsi di laurea magistrali devono:

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE ABILITANTE ALL INSEGNAMENTO NELLA SCUOLA DELL INFANZIA E NELLA SCUOLA PRIMARIA

LAUREA MAGISTRALE ABILITANTE ALL INSEGNAMENTO NELLA SCUOLA DELL INFANZIA E NELLA SCUOLA PRIMARIA 4 LAUREA MAGISTRALE ABILITANTE ALL INSEGNAMENTO NELLA SCUOLA DELL INFANZIA E NELLA SCUOLA PRIMARIA È stabilito un percorso quinquennale abilitante per la formazione dei docenti della scuola dell infanzia

Dettagli

Corso di Laurea in Musica e Spettacolo

Corso di Laurea in Musica e Spettacolo 1 Corso di Laurea in Musica e Spettacolo (Classe delle Lauree in Scienze e tecnologie delle Arti figurative, della Musica, dello Spettacolo e della Moda, classe 23) Regolamento didattico Art. 1. Denominazione

Dettagli

All. A. Regolamento della Classe Unificata L 1 Classe delle lauree in Beni culturali e LM 89 Classe delle lauree magistrali in Storia dell arte

All. A. Regolamento della Classe Unificata L 1 Classe delle lauree in Beni culturali e LM 89 Classe delle lauree magistrali in Storia dell arte All. A Regolamento della Classe Unificata L 1 Classe delle lauree in Beni culturali e LM 89 Classe delle lauree magistrali in Storia dell arte CLASSE L 1 BENI CULTURALI Corso di laurea triennale in: Conservazione

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia

Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di Laurea Specialistica in Editoria, Comunicazione multimediale e Giornalismo Modulo unico di Piano di studio A.A. 2009-2010 Nome: Cognome:

Dettagli

Obiettivi formativi qualificanti della Classe delle lauree XIV (Scienze della Comunicazione) sono:

Obiettivi formativi qualificanti della Classe delle lauree XIV (Scienze della Comunicazione) sono: CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE (Classe XIV - Scienze della Comunicazione) 1. INFORMAZIONI GENERALI Presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell Università di Roma Tor Vergata è attivato,

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN STORIA, SCIENZE E TECNICHE DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO

CORSO DI LAUREA IN STORIA, SCIENZE E TECNICHE DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO . ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA Indicazioni per i piani di studio Gli studenti iscritti al primo anno devono consegnare il piano di studio entro e non oltre la data del 31 gennaio 200. Entro la stessa

Dettagli

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 15/01/2001

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 15/01/2001 Allegato 9) Università degli Studi di BERGAMO Scheda informativa Università Classe Nome del corso Università degli Studi di BERGAMO Data del DM di approvazione del ordinamento 13/02/2004 didattico Data

Dettagli

Università degli Studi Roma Tor Vergata

Università degli Studi Roma Tor Vergata Università degli Studi Roma Tor Vergata GUIIDA BREVE AL CORSO DII LAUREA IIN SCIIENZE DELL EDUCAZIIONE E DELLA FORMAZIIONE CORSSO POLIIFACOLTÀ IIN MODALIITÀ TELEDIIDATTIICA SEGRETERIA STUDENTI SCUOLA ISTRUZIONE

Dettagli

Accademia di Belle Arti Biennio Specialistico Sperimentale

Accademia di Belle Arti Biennio Specialistico Sperimentale Accademia di Belle Arti Biennio Specialistico Sperimentale Articolazione del percorso formativo Scopo del corso è di consentire agli studenti in possesso di Diploma d Accademia di proseguire e completare

Dettagli

3. Sbocchi professionali

3. Sbocchi professionali corso di laurea INGEGNERIA GESTIONALE classe denominazione del corso 09 INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE allegato n. denominazione della classe sedi didattiche Il Corso di Laurea è attivato sia in sede che

Dettagli

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G)

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G) GLI INDIRIZZI DI STUDIO E I PROFILI PROFESSIONALI L Istituto, sempre attento alle esigenze formative del territorio nel quale opera, ha diversificato, nel corrente anno scolastico, la propria offerta formativa

Dettagli

Piani Di Studio. Corsi di Diploma Accademico di I Livello

Piani Di Studio. Corsi di Diploma Accademico di I Livello Piani Di Studio. Corsi di Diploma Accademico di I Livello Dipartimento di Arti Visive Scuola di Pittura Scuola di Scultura Scuola di Decorazione Scuola di Grafica Dipartimento di Progettazione ed Arti

Dettagli

Regolamento Didattico. Corso di Laurea Magistrale Interateneo (Università del Sannio e Università Federico II di Napoli) in Ingegneria Energetica

Regolamento Didattico. Corso di Laurea Magistrale Interateneo (Università del Sannio e Università Federico II di Napoli) in Ingegneria Energetica Regolamento Didattico Corso di Laurea Magistrale Interateneo (Università del Sannio e Università Federico II di Napoli) in Ingegneria Energetica Sede amministrativa: Università degli Studi del Sannio ART.

Dettagli

Corso di Laurea Interfacoltà Lettere e Filosofia ed Economia in

Corso di Laurea Interfacoltà Lettere e Filosofia ed Economia in Corso di Laurea Interfacoltà Lettere e Filosofia ed Economia in SCIENZE TURISTICHE Classe di laurea n.39 - Scienze del Turismo Manifesto degli studi A.A. 2007-2008 Ordinamento didattico OBIETTIVI FORMATIVI

Dettagli

FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE

FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE sede via San Giorgio, 094 Cagliari sito web: www.unica.it/lingue e-mail: presling@unica.it Segreteria di Presidenza tel. 070 75204 fax 070 848510 segreteria studenti

Dettagli

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 15/01/2001

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 15/01/2001 Allegato 8) Università degli Studi di BERGAMO Scheda informativa Università Classe Nome del corso Università degli Studi di BERGAMO Data del DM di approvazione del ordinamento 27/05/2004 didattico Data

Dettagli

Denominazione classe di concorso. 39/A Geografia Con almeno 48 crediti nel settore scientifico disciplinare M-GGR di cui 24 M-GGR/01, 24

Denominazione classe di concorso. 39/A Geografia Con almeno 48 crediti nel settore scientifico disciplinare M-GGR di cui 24 M-GGR/01, 24 Classe della laurea specialistica Denominazione classe di laurea Classe di concorso Denominazione classe di concorso Requisiti minimi Crediti Titoli aggiuntivi (Titoli di studio e professionali) L/S:1

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN COMUNICAZIONE PUBBLICA E D IMPRESA. Premessa

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN COMUNICAZIONE PUBBLICA E D IMPRESA. Premessa REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN COMUNICAZIONE PUBBLICA E D IMPRESA Premessa Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea magistrale in Comunicazione

Dettagli

Scuola in Conservazione e Produzione dei Beni Culturali Anno accademico 2015/2016

Scuola in Conservazione e Produzione dei Beni Culturali Anno accademico 2015/2016 Scuola in Conservazione e Produzione dei Beni Culturali Anno accademico 2015/2016 Voto minimo richiesto: 95/110 Studente: Diplomato in: Presso L Accademia di Belle Arti di: Voto di laurea: Dichiara di

Dettagli

13/S - Classe delle lauree specialistiche in editoria, comunicazione multimediale e giornalismo

13/S - Classe delle lauree specialistiche in editoria, comunicazione multimediale e giornalismo Allegato 19) Università degli Studi di BERGAMO Scheda informativa Università Classe Nome del corso Università degli Studi di BERGAMO 13/S - Classe delle lauree specialistiche in editoria, comunicazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA. Regolamento didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Civile Classe L-7 - a.a. 2013-2014. TITOLO I Dati generali

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA. Regolamento didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Civile Classe L-7 - a.a. 2013-2014. TITOLO I Dati generali UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA Regolamento didattico del Corso di Laurea in Ingegneria Civile Classe L-7 - a.a. 2013-2014 TITOLO I Dati generali ARTICOLO 1- Funzioni e struttura del corso di laurea

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze dei Beni Culturali a.a. 2007/2008

Corso di Laurea in Scienze dei Beni Culturali a.a. 2007/2008 Corso di Laurea in Scienze dei Beni Culturali a.a. 2007/2008 Il Corso di laurea di primo livello (Laurea triennale) in Scienze dei Beni culturali (che si inserisce nella classe delle lauree in Scienze

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT. Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali

Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT. Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali ART. 1 Istituzione del corso di laurea in Management (MGT) Presso

Dettagli

f a c o l t à d i INGEGNERIA

f a c o l t à d i INGEGNERIA f a c o l t à d i INGEGNERIA UNIVERSITÀ politecnica delle marche facoltà di Via Brecce Bianche, 12 60131 Tel. 071 2204778 INGEGNERIA Per informazioni più approfondite relative alla didattica dei singoli

Dettagli

SAPERI E TECNICHE DELLO SPETTACOLO TEATRALE, CINEMATOGRAFICO, DIGITALE

SAPERI E TECNICHE DELLO SPETTACOLO TEATRALE, CINEMATOGRAFICO, DIGITALE Ateneo Federato dell Università di Roma "La Sapienza" Facoltà di Scienze Umanistiche Manifesto della Laurea Specialistica in SAPERI E TECNICHE DELLO SPETTACOLO TEATRALE, CINEMATOGRAFICO, DIGITALE Appartenente

Dettagli

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Architettura d interni

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Architettura d interni Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design Corso di laurea in Architettura d interni Dipartimento ambiente costruzioni e design Il Dipartimento

Dettagli

scuola secondaria superiore di durata quadriennale, è necessario che abbiano conseguito le opportune integrazioni previste dalla normativa vigente;

scuola secondaria superiore di durata quadriennale, è necessario che abbiano conseguito le opportune integrazioni previste dalla normativa vigente; UNIVERSITA' DEGLI STUDI DELLA BASILICATA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA LM-85 bis Scienze della formazione primaria CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE

Dettagli

la strada della Istruzione Artistica

la strada della Istruzione Artistica la strada della Istruzione Artistica Come viverci senza problemi... In questo percorso è necessario essere disponibili ad andare a scuola per un monte ore settimanale di circa 40 ore, per cui è probabile

Dettagli

FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE ART. 1

FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE ART. 1 SEZIONE QUINTA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE ART. 1 Alla Facoltà di Scienze della formazione afferiscono i seguenti corsi di laurea triennali: a) corso di laurea in Scienze dell educazione e dei

Dettagli

Corso di Laurea in FILOSOFIA Facoltà di Lettere e Filosofia

Corso di Laurea in FILOSOFIA Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di Laurea in FILOSOFIA Facoltà di Lettere e Filosofia 1. Denominazione del corso di studio: FILOSOFIA. Classe di appartenenza: FILOSOFIA (9) 3. Obiettivi formativi Il profilo culturale e professionale

Dettagli

ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZA DELLA MODA E DEL COSTUME

ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZA DELLA MODA E DEL COSTUME ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZA DELLA MODA E DEL COSTUME Classe 23 Scienze e tecnologie delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda In collaborazione con la

Dettagli

TECNOLOGIE E PIANIFICAZIONE PER IL TERRITORIO E L AMBIENTE

TECNOLOGIE E PIANIFICAZIONE PER IL TERRITORIO E L AMBIENTE CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN TECNOLOGIE E PIANIFICAZIONE PER IL TERRITORIO E L AMBIENTE (corso interfacoltà con Scienze MM.FF. e NN.) UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA DI (allegato al verbale n.

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea specialistica in PSICOLOGIA SPERIMENTALE (Classe di laurea 58/S Psicologia)

Regolamento didattico del Corso di Laurea specialistica in PSICOLOGIA SPERIMENTALE (Classe di laurea 58/S Psicologia) 1 Regolamento didattico del Corso di Laurea specialistica in PSICOLOGIA SPERIMENTALE (Classe di laurea 58/S Psicologia) Art 1. Denominazione È istituito presso l Università di Firenze il Corso di Laurea

Dettagli

Facoltà: Scienze e Tecnologie Architettura Classe 41:Tecnologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali

Facoltà: Scienze e Tecnologie Architettura Classe 41:Tecnologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali Facoltà: Scienze e Tecnologie Architettura Classe 41:Tecnologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali Guida 2008/2009 del corso di laurea in: Tecnologie per la Conservazione e il Restauro

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI CULTURALI PER OPERATORI DEL TURISMO (Classe XXXIX - Scienze del Turismo)

CORSO DI LAUREA IN BENI CULTURALI PER OPERATORI DEL TURISMO (Classe XXXIX - Scienze del Turismo) CORSO DI LAUREA IN BENI CULTURALI PER OPERATORI DEL TURISMO (Classe XXXIX - Scienze del Turismo) 1. INFORMAZIONI GENERALI Presidente: Prof.ssa Anna Pasqualini Ogni altra informazione: www.lettere.uniroma2.it

Dettagli

PIANO FORMATIVO DEL MASTER PER LA FORMAZIONE DI MANAGER DELLE RISORSE ARTISTICHE E CULTURALI

PIANO FORMATIVO DEL MASTER PER LA FORMAZIONE DI MANAGER DELLE RISORSE ARTISTICHE E CULTURALI PIANO FORMATIVO DEL MASTER PER LA FORMAZIONE DI PRESSO L UNIVERSITÀ IULM LIBERA UNIVERSITÀ DI LINGUE E COMUNICAZIONE. La Fondazione Roma e la Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM organizzano

Dettagli

D.M. 28 novembre 2000 Determinazione delle classi delle lauree universitarie specialistiche. Pubblicato nella Gazz. Uff. 23 gennaio 2001, n. 18, S.O.

D.M. 28 novembre 2000 Determinazione delle classi delle lauree universitarie specialistiche. Pubblicato nella Gazz. Uff. 23 gennaio 2001, n. 18, S.O. D.M. 28 novembre 2000 Determinazione delle classi delle lauree universitarie specialistiche. Pubblicato nella Gazz. Uff. 23 gennaio 2001, n. 18, S.O. IL MINISTERO DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA SCIENTIFICA

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA Art.1 Premessa e ambito di competenza 1. Il presente Regolamento, in conformità allo Statuto e al Regolamento Didattico di Ateneo, disciplina gli aspetti organizzativi

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO ART. 1 - Costituzione del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione È costituito, presso la Facoltà di Studi Umanistici dell Università degli Studi di Cagliari, il Corso di Laurea triennale in Scienze

Dettagli

In riferimento al punto 3 delle Linee Guida, le aree indicative individuate ai fini dell aggiornamento professionale sono:

In riferimento al punto 3 delle Linee Guida, le aree indicative individuate ai fini dell aggiornamento professionale sono: ALLEGATO 1 AREE OGGETTO DELL ATTIVITA FORMATIVA In riferimento al punto 3 delle Linee Guida, le aree indicative individuate ai fini dell aggiornamento professionale sono: 1. architettura, paesaggio, design,

Dettagli

39/A Geografia Con almeno 48 crediti nel settore scientifico disciplinare M-GGR di cui 24 M-GGR/01, 24 M-GGR/02

39/A Geografia Con almeno 48 crediti nel settore scientifico disciplinare M-GGR di cui 24 M-GGR/01, 24 M-GGR/02 Classe della laurea specialistica L/S:1 Descrizione Antropologia culturale ed etnologia Classe di concorso Denominazione Requisiti minimi Crediti Titoli aggiuntivi (Titoli di studio e professionali) 39/A

Dettagli

DIPARTIMENTO DI ARTI VISIVE SCUOLA DI PITTURA CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN PITTURA

DIPARTIMENTO DI ARTI VISIVE SCUOLA DI PITTURA CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN PITTURA DIPARTIMENTO DI ARTI VISIVE SCUOLA DI PITTURA PITTURA Obiettivi formativi I corsi di studio per il conseguimento del Diploma accademico di primo livello della Scuola di Pittura hanno l obiettivo di formare

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE a. a. 2008-2009

MANIFESTO DEGLI STUDI FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE a. a. 2008-2009 MANIFESTO DEGLI STUDI FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE a. a. 200-2009 La Facoltà di Scienze della Formazione organizza Corsi di Studio che prevedono una durata triennale ed un carico didattico pari

Dettagli

Classe: Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali; L - 43

Classe: Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali; L - 43 Classe: Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali; L - 43 Sede segreteria del corso: Polo didattico via E.P.Mazzoni, 2 Ascoli Piceno Numero di Telefono: 0736-251656 328-0431642 fax:

Dettagli

Classe delle lauree in Ingegneria Industriale CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE

Classe delle lauree in Ingegneria Industriale CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE 54 Classe delle lauree in Ingegneria Industriale CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE Referente del Corso di Laurea Prof. Mario Tucci e-mail mario.tucci@unifi.it, tel 055/479708, http://www.gestionale.unifi.it

Dettagli

Studiare alla Facoltà di Architettura

Studiare alla Facoltà di Architettura Studiare alla Facoltà di Architettura a.a. 2012/2013 1 Facoltà di Architettura Indice dei corsi Architettura c.u. Scienze dell Architettura, con curricula in Architettura e Paesaggio Disegno Industriale

Dettagli

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Criteri utilizzati dalla Commissione Passaggi, Trasferimenti, Seconde Lauree per la costruzione dei piani di studio individuali degli studenti in possesso

Dettagli

info Via Anzio N 4 Tel. 0971.444014 - Fax 0971.444158 www.liceoartisticoemusicale.gov.it - e.mail: isapotenza@virgilio.it liceo artistico potenza

info Via Anzio N 4 Tel. 0971.444014 - Fax 0971.444158 www.liceoartisticoemusicale.gov.it - e.mail: isapotenza@virgilio.it liceo artistico potenza info Via Anzio N 4 Tel. 0971.444014 - Fax 0971.444158 www.liceoartisticoemusicale.gov.it - e.mail: isapotenza@virgilio.it liceo artistico potenza La scelta della scuola? Una decisione importante Ecco Il

Dettagli

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA Direzione generale per l alta formazione artistica, musicale e coreutica

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA Direzione generale per l alta formazione artistica, musicale e coreutica MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA Direzione generale per l alta formazione artistica, musicale e coreutica Decreto Ministeriale 123 del 30 settembre 2009 Corsi primo livello Accademie

Dettagli

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Criteri utilizzati dalla Commissione Passaggi, Trasferimenti, Seconde Lauree per la costruzione dei piani di studio individuali degli studenti in possesso

Dettagli

ORIENTAMENTO 2014-2015

ORIENTAMENTO 2014-2015 QUADRO ORARIO SCIENZE APPLICATE Lingua e letteratura inglese 3 3 3 3 3 Filosofia - - 2 2 2 Matematica 5 4 4 4 4 Informatica 2 2 2 2 2 Fisica 2 2 3 3 3 Scienze naturali* 3 4 5 5 5 Disegno e storia dell'arte

Dettagli

SCIENZE FILOSOFICHE E DELLA COMUNICAZIONE

SCIENZE FILOSOFICHE E DELLA COMUNICAZIONE 66 Corso di Laurea Magistrale in SCIENZE FILOSOFICHE E DELLA COMUNICAZIONE (Classe LM-78 - ex D.M. 270/04) Obiettivi formativi qualificanti della classe: LM-78 Scienze filosofiche I laureati nei corsi

Dettagli

POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA

POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA MECCANICA (FIRST LEVEL DEGREE IN MECHANICAL ENGINEERING) Denominazione e classe di appartenenza È

Dettagli

COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano COMUNICAZIONE E DIDATTICA DELL ARTE Accademia di Belle Arti di Brera - Milano La Scuola di Didattica dell arte dell Accademia di Brera risponde ad un vuoto formativo sulle culture del contemporaneo e dei

Dettagli

Regolamento Didattico del CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN ARCHITETTURA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN ARCHITETTURA

Regolamento Didattico del CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN ARCHITETTURA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN ARCHITETTURA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN ARCHITETTURA LM-4 c.u. - Classe delle Lauree Magistrali in Architettura e Ingegneria Edile Architettura REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Obiettivi formativi specifici

Dettagli

Psicologia sociale e delle organizzazioni

Psicologia sociale e delle organizzazioni Psicologia sociale e delle organizzazioni Università Università degli Studi di FIRENZE Classe 58/S - Classe delle lauree specialistiche in psicologia Nome del corso Psicologia sociale e delle organizzazioni

Dettagli

Università degli Studi di Siena

Università degli Studi di Siena Università degli Studi di Siena Corsi di Laurea Magistrale per l insegnamento nella scuola secondaria di primo grado istituiti in base al D.M. 249 del 10 settembre 2010 Estratti dagli Ordinamenti Didattici

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN CONSULENZA PEDAGOGICA E RICERCA EDUCATIVA TITOLO PRIMO DISPOSIZIONI GENERALI E COMUNI

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN CONSULENZA PEDAGOGICA E RICERCA EDUCATIVA TITOLO PRIMO DISPOSIZIONI GENERALI E COMUNI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN CONSULENZA PEDAGOGICA E RICERCA EDUCATIVA TITOLO PRIMO DISPOSIZIONI GENERALI E COMUNI Art. 1 Denominazione - Classe di appartenenza Titolo 1.

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Regolamento didattico Corso di laurea magistrale LM12 - Design Navale e Nautico

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Regolamento didattico Corso di laurea magistrale LM12 - Design Navale e Nautico UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Regolamento didattico Corso di laurea magistrale LM12 - Design Navale e Nautico Art. 1 Premessa e ambito di competenza Il presente Regolamento, in conformità allo Statuto

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Prospetto di acquisizione cfu per l insegnamento

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Prospetto di acquisizione cfu per l insegnamento UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO FACOLTÀ DI SCIENZE UMANISTICHE Prospetto di acquisizione cfu per l insegnamento 1. Introduzione I settori scientifico-disciplinari identificano gruppi di discipline affini

Dettagli

FACOLTÀ DI ECONOMIA ART. 1

FACOLTÀ DI ECONOMIA ART. 1 SEZIONE TERZA FACOLTÀ DI ECONOMIA ART. 1 Alla Facoltà di Economia afferiscono i seguenti corsi di laurea specialistica: a) corso di laurea specialistica in Economia b) corso di laurea specialistica in

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Regolamento didattico Corso di laurea magistrale LM12 - Design Navale e Nautico

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Regolamento didattico Corso di laurea magistrale LM12 - Design Navale e Nautico UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Regolamento didattico Corso di laurea magistrale LM12 - Design Navale e Nautico Art. 1 Premessa e ambito di competenza Il presente Regolamento, in conformità allo Statuto

Dettagli

ELENCO CORSI DI LAUREA TRIENNALI

ELENCO CORSI DI LAUREA TRIENNALI ELENCO CORSI DI LAUREA TRIENNALI Area Sanitaria Classe delle lauree in scienze e tecnologie farmaceutiche Informazione Scientifica sul Farmaco Scienza della Nutrizione Tecnologie dei Prodotti Cosmetici

Dettagli

EQUIPARATA ALLE LAUREE MAGISTRALI DELLA CLASSE:

EQUIPARATA ALLE LAUREE MAGISTRALI DELLA CLASSE: LAUREE DEL VECCHIO ORDINAMENTO EQUIPARATA ALLE LAUREE MAGISTRALI DELLA CLASSE: EQUIPARATA ALLE LAUREE TRIENNALI DELLA CLASSE: (4S) Classe delle lauree in disegno industriale (42) Architettura ed equipollenti

Dettagli

I4M LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA

I4M LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA Ordine degli Studi a.a. 2015/201 I4M LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA 1. CARATTERISTICHE DEL CORSO CLASSE DI CORSO: LM-33 Ingegneria meccanica NORMATIVA DI RIFERIMENTO: DM 270/2004 DIPARTIMENTO

Dettagli

17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Nome del corso. Economia aziendale

17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Nome del corso. Economia aziendale Università Università degli studi di Genova Classe 17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Nome del corso Economia aziendale Modifica di Economia aziendale (codice=333)

Dettagli

TITOLI DI AMMISSIONE PER CLASSI DI CONCORSO E/O DISCIPLINE

TITOLI DI AMMISSIONE PER CLASSI DI CONCORSO E/O DISCIPLINE Allegato B PER CLASSI DI CONCORSO E/O DISCIPLINE Titoli di studio richiesti per l ammissione alle classi di concorso di cui al presente avviso dal D.M. n. 39/1998 e successive modifiche ed integrazioni.

Dettagli

POLITECNICO DI BARI. I Facoltà di Ingegneria. Laurea specialistica in Ingegneria Gestionale (classe 34/S)

POLITECNICO DI BARI. I Facoltà di Ingegneria. Laurea specialistica in Ingegneria Gestionale (classe 34/S) POLITECNICO DI BARI I Facoltà di Ingegneria Laurea specialistica in Ingegneria Gestionale (classe 34/S) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA GESTIONALE (SECOND LEVEL DEGREE

Dettagli

Scienze XXXXX linguistiche e letterature straniere FOTO. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Milano a.a. 2013-2014. www.unicatt.

Scienze XXXXX linguistiche e letterature straniere FOTO. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Milano a.a. 2013-2014. www.unicatt. Percorsi Formativi Facoltà di Scienze XXXXX linguistiche e letterature straniere Servizio orientamento FOTO Milano - Largo A. Gemelli, 1 Scrivi a servizio.orientamento@unicatt.it Telefona al numero 02

Dettagli

CORSO DI LAUREA AD ACCESSO PROGRAMMATO

CORSO DI LAUREA AD ACCESSO PROGRAMMATO CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA MODA E DEL COSTUME (Classe delle Lauree in Discipline delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda L-3) CORSO DI LAUREA AD ACCESSO PROGRAMMATO 85

Dettagli

LM 85 bis Classe di laurea magistrale SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

LM 85 bis Classe di laurea magistrale SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE Classe di laurea magistrale Corso di laurea magistrale quinquennale a ciclo unico per l insegnamento nella scuola dell infanzia e nella scuola primaria Scienze della formazione

Dettagli

ATENEO TELEMATICO LEONARDO DA VINCI E UNIVERSITÀ G. D ANNUNZIO CHIETI - PESCARA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE

ATENEO TELEMATICO LEONARDO DA VINCI E UNIVERSITÀ G. D ANNUNZIO CHIETI - PESCARA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE ATENEO TELEMATICO LEONARDO DA VINCI E UNIVERSITÀ G. D ANNUNZIO CHIETI - PESCARA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA TELEMATICO IN FORMAZIONE ALLE PROFESSIONI EDUCATIVE

Dettagli

E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ARTISTICO. Brera per chi non disegna COMUNICAZIONE. Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico

E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ARTISTICO. Brera per chi non disegna COMUNICAZIONE. Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico Brera per chi non disegna COMUNICAZIONE E VALORIZZAZIONE Comunicazione e Valorizzazione del Patrimonio Artistico DEL PATRIMONIO ARTISTICO Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Discipline della Valorizzazione

Dettagli

POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA (SECOND LEVEL DEGREE IN MECHANICAL ENGINEERING)

POLITECNICO DI BARI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA (SECOND LEVEL DEGREE IN MECHANICAL ENGINEERING) Allegato n..2 POLITECNICO DI BARI I Facoltà di Ingegneria Laurea specialistica in Ingegneria Meccanica (classe 3/S) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA MECCANICA (SECOND

Dettagli

U N I V E R S I T À D I M E S S I N A FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

U N I V E R S I T À D I M E S S I N A FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA D E C R E T O n. 2 4 5 6 U N I V E R S I T À D I M E S S I N A FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA D i ss cc i p l i n ee dd ee l l ee aa rr tt i ff i gg uu rr aa tt i vv ee, dd ee l l aa m u ss i cc aa ee

Dettagli

FOTO. Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali. Lauree magistrali. Servizio orientamento. Brescia a.a. 2014-2015. www.unicatt.

FOTO. Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali. Lauree magistrali. Servizio orientamento. Brescia a.a. 2014-2015. www.unicatt. Percorsi Formativi Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali Servizio orientamento FOTO Brescia - Via Trieste, 17 Scrivi a orientamento-bs@unicatt.it Telefona al numero 030 2406 246 Siamo

Dettagli

PROGETTO MICHELANGELO

PROGETTO MICHELANGELO PROGETTO MICHELANGELO Premessa Il progetto nasce dall esigenza di ridefinire, in termini didatticamente e culturalmente innovativi, l intera esperienza formativa degli istituti secondari di istruzione

Dettagli

Art. 5 - Prospettive occupazionali Art. 6 - Criteri di ammissione Art. 7 - Articolazione dei curricula

Art. 5 - Prospettive occupazionali Art. 6 - Criteri di ammissione Art. 7 - Articolazione dei curricula REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO IN DESIGN INDICE Art. 1 - Denominazione del Corso di studio... 1 Art. 2 - Scuola di appartenenza... 1 Art. 3 - Dipartimento afferente...

Dettagli

Art. 3. Esigenze delle Parti Interessate (PI) ed Obiettivi formativi

Art. 3. Esigenze delle Parti Interessate (PI) ed Obiettivi formativi Regolamento didattico del Corso di studio triennale in Filosofia, Storia e Comunicazione Art. 1. Denominazione del Corso di studio 1. È istituito presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Arezzo il Corso

Dettagli

POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA

POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA POLITECNICO DI BARI PRIMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE (FIRST LEVEL DEGREE IN INDUSTRIAL AND MANAGEMENT ENGINEERING) Denominazione e classe di

Dettagli

I3D LAUREA IN INGEGNERIA INDUSTRIALE

I3D LAUREA IN INGEGNERIA INDUSTRIALE ID LAUREA IN INGEGNERIA INDUSTRIALE 1. CARATTERISTICHE DEL CORSO CLASSE DI CORSO: L-9 Ingegneria Industriale NORMATIVA DI RIF.: DM 270/2004 CDCS DI RIFERIMENTO: PERCORSI FORMATIVI: DURATA: SEDE: Ingegneria

Dettagli

Einaudi Magenta. Liceo Artistico. . Arti Figurative. Architettura e ambiente. Indirizzi:

Einaudi Magenta. Liceo Artistico. . Arti Figurative. Architettura e ambiente. Indirizzi: Einaudi Magenta Liceo Artistico Indirizzi:. Arti Figurative. Architettura e ambiente LICEO ARTISTICO Profilo professionale Il percorso del Liceo Artistico è indirizzato allo studio dei fenomeni estetici

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Scienze della Formazione Primaria. (LM-85 bis - Scienze della Formazione Primaria)

Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Scienze della Formazione Primaria. (LM-85 bis - Scienze della Formazione Primaria) Dipartimento di Studi Umanistici Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Scienze della Formazione Primaria (LM-85 bis - Scienze della Formazione Primaria) Manifesto degli Studi A.A. 2014/2015 Presentazione

Dettagli

Guida ai Corsi di Laurea Specialistica - Magistrale UE. Architettura Architettura - Architettura delle Costruzioni

Guida ai Corsi di Laurea Specialistica - Magistrale UE. Architettura Architettura - Architettura delle Costruzioni Facoltà di Architettura Civile Milano Bovisa Guida ai Corsi di Laurea Specialistica - Magistrale UE Architettura Architettura - Architettura delle Costruzioni A.A. 2007-2008 In copertina: Mario Sironi,

Dettagli