F.I.Bi.S. FEDERAZIONE ITALIANA BILIARDO SPORTIVO COMITATO REGIONALE EMILIA ROMAGNA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "F.I.Bi.S. FEDERAZIONE ITALIANA BILIARDO SPORTIVO COMITATO REGIONALE EMILIA ROMAGNA"

Transcript

1 F.I.Bi.S. FEDERAZIONE ITALIANA BILIARDO SPORTIVO COMITATO REGIONALE EMILIA ROMAGNA SEZIONE STECCA Pagina 1 di 16

2 CAMPIONATO REGIONALE INDIVIDUALE CAPITOLO I Art 1 Il Comitato Regionale EMILIA ROMAGNA indice per la stagione agonistica 2008_2009 il CAMPIONATO REGIONALE INDIVIDUALE. Art 2 Possono parteciparvi gli Atleti TESSERATI per la stagione agonistica 2008_2009 di PRIMA, SECONDA e TERZA categoria. Art 3 Gli Atleti devono essere iscritti in un qualsiasi C.S.B. (Centro Sportivo Biliardo) della regione EMILIA ROMAGNA. Art 4 Come tutti gli anni, lo scopo finale è di far gareggiare gli Atleti in competizione per aggiudicarsi i posti che verranno assegnati alla Regione EMILIA ROMAGNA per la partecipazione al CAMPIONATO ITALIANO di PRIMA, SECONDA e TERZA CATEGORIA. Art 5 Verranno organizzati SEI tornei a carattere Regionale in altrettanti C.S.B. della regione. Un calendario generale verrà organizzato dal Comitato organizzatore per far si che nessuna concomitanza vi sia con altre competizioni. Pagina 2 di 16

3 Art 6 Ogni partecipante alle competizioni riceverà un punteggio relativo alla posizione raggiunta. Ogni prova sarà disputata separando per le tre categorie gli atleti partecipanti. Una classifica generale verrà stilata dal Comitato Regionale, la quale sarà resa pubblica e in visione sul sito Federale nella sezione dedicata alla attività regionale. Art 7 Promozioni di categoria verranno effettuate dal Comitato Regionale al termine del Campionato e precisamente: * PRIMA Categoria: I primi 4 Atleti della classifica Regionale di SECONDA Categoria. * SECONDA Categoria: I primi 4 Atleti della classifica Regionale di TERZA Categoria Altre eventuali promozioni verranno effettuate dalle Commissioni Tecniche dei Comitati Provinciali, -dove venisse riscontrata la qualità necessaria nell atleta tesserato-. Gli Atleti che otterranno i risultati per la PROMOZIONE ( ** ) alla categoria superiore per la stagione 2009, riceveranno in premio un buono valore nella proporzione di classifica sotto esposta: Class. Regionale 2008/2009 1a categoria 2a categoria a categoria nota: Da una prima stima del bilancio questo è un premio in favore dell impegno e qualità dimostrate dagli Atleti promossi e potrebbe variare in difetto o eccesso a seguito della quadratura del bilancio di fine stagione. Pagina 3 di 16

4 Art 8 I C.S.B. che intendono programmare nel proprio locale una prova del programma dovranno farne richiesta al Comitato Regionale al responsabile di sezione sig. Ricci che dopo valutazione con i Consiglieri concederà il NULLA OSTA. Art 9 In ogni torneo, valido come ammissione ai CAMPIONATI ITALIANI 2009, si giocherà nella specialità 5 birilli sulla distanza dei punti 70 (settanta) al meglio delle due su tre partite. Art 10 Tutti gli atleti partecipanti ai tornei dovranno indossare la divisa di gara regolamentare. La divisa è obbligatoria in tutte le fasi di gioco, i giocatori in difetto saranno passibili di squalifica dal torneo. DIVISA DI GARA: Capo Tipo Colori Non consentito Gilet Classico Personalizzato in armonia con il Nessun altro tipo resto Camicia Classici Tinta unita Bicolori a quadri, ecc... Pantaloni Classici Neri-Grigio scuri- Jeans Velluto Blu scuri Pelle Cintura Pelle Scura in tinta unita Nessun altro tipo Bretelle Classico Tinta unita Senza gilet Calze Lana o cotone Nere grigio scure Blu scure Altri colori Scarpe Pelle Nere Grigio scure Altri tipi o colori, Blu scuro no camoscio SI RICORDA CHE DAL PRIMO SETTEMBRE 2008 NELLE PROVE REGIONALI GLI ATLETI PARTECIPANTI NON POSSONO PIÙ INDOSSARE LA MAGLIA POLO. SPONSORIZZAZIONI ATLETI: Vedi regolamento Nazionale. Pagina 4 di 16

5 CAPITOLO II Art 11 ORGANIZZAZIONE DI UNA PROVA DEL CAMPIONATO REGIONALE 2008_2009. Art 12 I C.S.B. che intendono organizzare una prova del programma devono farne richiesta tramite il Presidente del proprio Comitato Provinciale al Comitato Regionale. Art 13 Il C.S.B. si farà carico della messa a nuovo delle attrezzature di gioco (cambio panni sulle sponde e sul piano), bilie di gioco in perfetto stato. a) Provvederà all acquisto di una coppa ricordo con cui premiare il vincente della gara di ogni categoria. b) Eventuali sponsor potranno essere inseriti in locandina Art 14 Il Comitato Provinciale in cui si disputerà la prova Regionale si rende garante della buona riuscita della manifestazione. All atto della richiesta il C.S.B. dovrà depositare presso il Comitato Regionale a titolo di cauzione (cinquanta) i quali verranno stornati dalle quote della gara. Art 15 Il C.S.B. che ha ricevuto il nulla osta per lo sviluppo della prova Regionale dovrà: a) predisporre una locandina che dovrà contenere tutte le caratteristiche della gara; loghi FIBiS, numero progressivo della prova, data di inizio e di fine gara, indirizzi e telefoni, i gironi divisi per categoria che si giocheranno nel calendario gara, direttore di gara, data sorteggi ecc. b) La locandina dovrà essere presentata al Comitato Regionale al sig. Ricci 40 gg. prima dell inizio della gara per visione. Pagina 5 di 16

6 c) Alla comunicazione del nulla osta il C.S.B. potrà distribuire agli indirizzi dei C.S.B. della regione. d) Il Comitato Regionale inserirà nella pagina regionale sul sito federale dai 20 ai 30 giorni prima l inizio della stessa. e) La data della finale della gara di cui si rilascia nulla osta per nessun motivo dovrà essere posticipata, per eventuali necessità di accoglimento iscrizioni in esubero alle preventivate si potranno inserire nel calendario, gironi aggiuntivi con inizio anticipato nel calendario preannunciato in locandina.. CAPITOLO III DIREZIONE GARA DI UNA PROVA REGIONALE Valida come ammissione ai CAMPIONATI ITALIANI 2008_2009 Art 16 La direzione di gara sarà affidata al tesserato che abbia sostenuto il corso di ARBITRO NAZIONALE, e/o sia almeno ARBITRO PROVINCIALE (il quale deve aver sostenuto il corso di ARBITRO REGIONALE). La concessione alla direzione di gara sarà avvallata dal Responsabile Arbitri Regionale sig. Scribante Sergio. Art 17 Il direttore di gara dovrà: A) Esporre in visione i tabelloni dei sorteggi B) Raccogliere le quote di iscrizione di ogni atleta C) Predisporre il servizio arbitrale per ogni partita della prova D) Predisporre i fogli di girone con le progressioni degli incontri E) Elenco dei finalisti per ogni categoria F) Rimborsi spesa dei finalisti Pagina 6 di 16

7 G) Stilare la classifica della gara dal primo all ultimo dei partecipanti assegnando i punteggi relativi alla prova stessa. H) Inviare via , risultati dei gironi di qualificazione e della finale di ogni categoria al Responsabile Regionale di Sezione sig. Ricci. I) Consegnare le quote di accantonamento nella giornata della finale al Responsabile Regionale di Sezione sig. Ricci. L) Stilare bilancio e relazione della gara al termine della stessa M) Inviare elenco eventuali assenti e non paganti. Le quote dei non paganti/assenti non saranno inserite nel monte accantonamenti fino a quando le stesse non saranno recuperate). I Direttori di gara, i Delegati Provinciali si impegneranno al recupero presso i propri Atleti Tesserati. CAPITOLO IV ATLETI - Prima, Seconda, Terza categoria - Art 18 Gli Atleti di PRIMA, SECONDA e TERZA CATEGORIA sono ammessi alla partecipazione. Art 19 Ogni tesserato deve essere iscritto in un C.S.B. della Regione EMILIA ROMAGNA, diversamente non potrà partecipare al Campionato Regionale valido come ammissione ai CAMPIONATI ITALIANI Presentarsi munito della propria tessera FIBiS alla direzione di gara ed esibirla. Pagare la quota di iscrizione propria e del proprio gruppo di giornata. Pagina 7 di 16

8 Presentarsi in perfetta divisa di gara. Alla chiamata di gara recarsi al biliardo di gioco. Rispettare il proprio avversario di gioco. Collaborare con il servizio arbitrale. In eventuali controversie chiedere l ausilio del Direttore di Gara Art 20 Per poter partecipare alla quinta e sesta gara, è necessario che ogni atleta abbia partecipato ad almeno due prove (50%) delle precedenti.(gara 1, 2, 3, 4). CAPITOLO V TABELLE PUNTEGGI GARA Art 21 Ogni Atleta partecipante riceverà in base alla posizione di classifica raggiunta nella gara, un punteggio personale, se tale punteggio, al termine del Campionato Regionale farà si che il giocatore sia nella classifica posizionato nei limiti dei posti assegnati al Comitato Regionale Emilia Romagna sarà ammesso alla partecipazione al CAMPIONATO ITALIANO Art 22 Punteggi nel girone di qualificazione: (comprensivo del punto di abbuono gara) GIRONE DA OTTO ATLETI 1 turno 2 turno 3 turno Qualificato 1 punto 6 punti 11 punti 16 punti Pagina 8 di 16

9 Art 23 Tabella punteggi dei finalisti di gara Finalisti N Finalisti Tabellone finale 3 Girone all italiana Nota: Gli Atleti che nel girone finale disputeranno la partita extra riceveranno un abbuono di tre punti per la propria classifica. Tre fasce di punteggi: fino a 5 finalisti, fino a 11 finalisti, fino a 16 finalisti. CAPITOLO VI ISCRIZIONE ALLE GARE Partita extra Art 24 uro 25/00 (venticinque) per ogni partecipante. uro 25/00 (venticinque) per ogni partecipante; di questi uro 5/00 (cinque) dedicati alla organizzazione (rimborsi arbitri e direzione di gara). uro 1/00 (uno) al Responsabile Regionale per rimborsi spesa organizzazione e trasferte uro 19/00 (diciannove) rimborsi spesa finalisti gara e partecipanti Campionati Italiani 2009.* * * Pagina 9 di 16

10 * Rimborsi spesa di gara: Ogni Atleta finalista indistintamente dalla posizione raggiunta nella gara riceverà un eguale rimborso spese quantificato in uro 100/00 (cento). * Ogni Atleta riceverà un punteggio differenziato in proporzione alla classifica finale della gara * Tutte le restanti parti di quote saranno portate in accumulo per i partecipanti ai CAMPIONATI ITALIANI * Il Finalista che non si presenta alla Finale della prova Regionale riceverà il 50% del rimborso spettante. La somma totale detratte le spese di iscrizione (30/00 cadauno) saranno portate in accantonamento e distribuite in parti uguali tra tutti i partecipanti ai CAMPIONATI ITALIANI Da una stima di bilancio si prevedono. 100/00 (cento) a qualificato, per un totale di 35 atleti partecipanti. Il bilancio effettivo degli accantonamenti sarà conteggiato e reso noto al termine della sesta prova del Campionato EMILIA ROMAGNA. CAPITOLO VI CAMPIONI REGIONALI 2009 Art 25 Al termine del Campionato Regionale individuale 2008/2009, si procederà alla premiazione in una giornata specifica del CAMPIONE REGIONALE DI CATEGORIA, I tre Campioni Regionali verranno premiati con un trofeo ricordo, vengono stanziati uro 300/00 per l acquisto dei premi. Pagina 10 di 16

11 Art 26 Qualora si riscontrino pari merito/punteggi, per l assegnazione del titolo si ricorrerà alla classifica avulsa, tenendo conto del seguente ordine: a) Vittorie di prove. b) Presenze alle finali di gara. c) Eventuale scontro diretto disputato durante il programma. d) Partita di spareggio (data e luogo da stabilire). Lo spareggio sarà giocato nella stessa specialità ( 5 birilli e al meglio delle 2 su 3). CAPITOLO VI AMMESSI AL CAMPIONATO ITALIANO DI CATEGORIA 2009 Art 27 Il numero effettivo dei partecipanti ai CAMPIONATI ITALIANI DI CATEGORIA 2009, è dipendente dai tesserati della regione della sezione stecca e calcolato in percentuale sul numero totale dei tesserati della nazione, non siamo ora in grado di comunicare, ma da una stima approssimativa si può ipotizzare; Prima categoria: SEI ATLETI Seconda categoria: TREDICI ATLETI Terza categoria: TREDICI ATLETI La conferma ufficiale effettiva sarà comunicata verso la metà del mese di maggio 2009 dal Comitato Nazionale F.I.Bi.S. di sezione, organizzatore dei Campionati Italiani. Pagina 11 di 16

12 Gli atleti che avranno raggiunto nella classifica del Campionato Regionale 2009 la posizione necessaria per l ammissione dovranno comunicare al responsabile di sezione regionale sig. Ricci la propria conferma alla partecipazione nei tempi richiesti. Nel caso di rinunce verranno operati ripescaggi nella progressione della classifica fino a completamento dei posti assegnati al Comitato Regionale Emilia Romagna. Tutti i diritti dei rinunciatari passeranno automaticamente agli Atleti ripescati. Dal momento della conferma ufficiale pubblicata sul sito Federale degli atleti, nessuna variazione sarà effettuata. a) Nella spiacevole eventualità che possa accadere, il/gli Atleti (salvo acclarati motivi di giustifica) saranno squalificati dall intero programma per la stagione agonistica successiva oltre al versare al Comitato la quota di iscrizione all atto del tesseramento. Tutti i partecipanti al Campionato italiano riceveranno dal Comitato Regionale tramite i Responsabili dei propri Comitati Provinciali il rimborso spese spettante. Gli atleti inseriti nell elenco dei partecipanti ai Campionati Italiani di categoria riceveranno tramite i propri Delegati o direttamente dal sig. Ricci la comunicazione della giornata e ora di gioco. Gli Atleti si dovranno presentare alla direzione di gara in perfetta divisa di gara e all orario di chiamata. Pagina 12 di 16

13 ALBO D ORO Anno PRIMA Cat. SECONDA Cat. TERZA Cat VITARELLI BAVIERI BUCCINO 2007 TOMMASI DEL RE BERTELLI 2006 TOMMASI VILLA ERCOLINI 2005 GIACOBBE MELEGARI CASELLI 2004 CONTE MANFRINI SERVIDIO 2003 LEONARDI SELVATICI BAVIERI 2002 LEONARDI GENITONI SCERMINO 2001 VITARELLI ZANASI CASTELLOTTI 2000 MODONESI GUIDI PAMBIANCHI 1999 LEONARDI CARLI SPIGA Pagina 13 di 16

14 PROMOZIONI DI CATEGORIA EFFETTUATE DAL COMITATO REGIONALE SULLA BASE DEI RISULTATI OTTENUTI DAGLI ATLETI NEL PROGRAMMA DEL CAMPIONATO REGIONALE 2007/2008 PROMOSSI IN PRIMA CATEGORIA DAL 1 SETTEMBRE 2008 BAVIERI TOMMY MODENA ASTANEO VINCENZO PIACENZA PEGGI ALESSANDRO REGGIO EMILIA MONTANARI ROBERTO FORLI PROMOSSI IN SECONDA CATEGORIA DAL 1 SETTEMBRE 2008 BUCCINO RAFFAELE BOLOGNA BIANCHI ANDREA FORLI DE FANTI SIMONE FORLI MINUTILLI MICHELE - BOLOGNA Pagina 14 di 16

15 COMITATO REGIONALE EMILIA ROMAGNA Sezione Stecca ORGANIGRAMMA RESPONSABILE REGIONALE DI SEZIONE sig. RICCI Sauro cell tel e.mail: aliceposta.it COMMISSIONE TECNICA DI SEZIONE RICCI SAURO, PORCARI UGO, MAGNI LANFRANCO, MINELLI CLAUDIO, SELVATICI LUCA, MINGHETTI EMILIANO, TARTAGNI WERTER, CANCELLI ADRIANO, MEGLIOLI GIUSEPPE. RESPONSABILE REGIONALE ARBITRI SCRIBANTE SERGIO Pagina 15 di 16

16 Il presente regolamento è da considerarsi valido come ammissione ai Campionati Italiani di categoria degli atleti della regione EMILIA ROMAGNA sezione stecca 2008/2009. Per quanto non previsto dal presente regolamento valgono le norme statutarie ed il regolamento organico della F.I.Bi.S. applicati per analogia. Il Comitato Regionale augura a tutti gli Atleti, Direttori di Gara, ai C.S.B. BUON CAMPIONATO 2008/2009 F.I.Bi.S. EMILIA ROMAGNA Sezione Stecca Responsabile Regionale Sauro RICCI 20 Settembre 2008 Pagina 16 di 16

CAMPIONATO PROVINCIALE DI 1-2 -3 CATEGORIA Valido per il Campionato Italiano di Saint Vincent

CAMPIONATO PROVINCIALE DI 1-2 -3 CATEGORIA Valido per il Campionato Italiano di Saint Vincent CAMPIONATO PROVINCIALE DI 1-2 -3 CATEGORIA Valido per il Campionato Italiano di Saint Vincent Il Campionato Provinciale individuale per la stagione sportiva 2014/2015 si svolgerà su sei GARE più la Poule

Dettagli

ORGANIZZA SABATO 14 MARZO 2015 ORE 09,00

ORGANIZZA SABATO 14 MARZO 2015 ORE 09,00 FEDERAZIONE SPORT SORDI ITALIA IN COLLABORAZIONE CON IL GRUPPO SPORTIVO SORDI MODENA A.S.D. ORGANIZZA SABATO 14 MARZO 2015 ORE 09,00 CAMPIONATO ITALIANO FSSI 2015 DI BILIARDO A STECCA ITALIANA AL CIRCOLO

Dettagli

REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI

REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI Per l organizzazione e lo svolgimento dei Campionati a

Dettagli

CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B-

CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B- 1 CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B- Per diminuire e contenere le spese di trasferta di ogni squadra il territorio italiano viene diviso in 4 zone: A) Valle d Aosta Piemonte Lombardia Trentino AA Veneto Friuli

Dettagli

CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B-

CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B- 50 CAMPIONATO A SQUADRE -SERIE B- 1) Il territorio Nazionale viene suddiviso in due zone per contenere i costi delle trasferte delle Squadre e consentire l iscrizione al numero più alto possibile di formazioni:

Dettagli

-SERIE A- 3)COMPOSIZIONE SQUADRE

-SERIE A- 3)COMPOSIZIONE SQUADRE -SERIE A- La Federazione Italiana Biliardo Sportivo, Sezione Stecca, organizza il 8 Campionato Italiano a squadre Serie A che si svolgerà sui biliardi internazionali con biglie da 63.2. 1)Tutte le società

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANICO DI PARTECIPAZIONE AL 1 CAMPIONATO INTERPROVINCIALE DI BILIARDO BOCCETTE A SQUADRE E.N.D.A.S.-A.B.I.S.

REGOLAMENTO ORGANICO DI PARTECIPAZIONE AL 1 CAMPIONATO INTERPROVINCIALE DI BILIARDO BOCCETTE A SQUADRE E.N.D.A.S.-A.B.I.S. A.B.I.S Ravenna ENDAS EMILIA ROMAGNA ASSOCIAZIONE BILIARDO ITALIANA SPORTIVA Sede - Via Salita, 2-48018 Faenza (RA) Sede operativa di Fusignano Tel.-Segr.-Fax 0545.288059 C.F. e P.IVA 02028560395 e-mail:

Dettagli

REGOLAMENTO CAMPIONATO REGIONALE - Serie B Stagione 2014 / 2015 FEDERAZIONE ITALIANA BILIARDO SPORTIVO W.C.B.S. - U.M.B. - W.P.A. - C.E.B. - E.P.B.F.

REGOLAMENTO CAMPIONATO REGIONALE - Serie B Stagione 2014 / 2015 FEDERAZIONE ITALIANA BILIARDO SPORTIVO W.C.B.S. - U.M.B. - W.P.A. - C.E.B. - E.P.B.F. DISCIPLINA SPORTIVA ASSOCIATA RICONOSCIUTA DAL CONI FEDERAZIONE ITALIANA BILIARDO SPORTIVO W.C.B.S. - U.M.B. - W.P.A. - C.E.B. - E.P.B.F. Regione Umbria Sezione Boccette REGOLAMENTO CAMPIONATO REGIONALE

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. Speciale Biliardo - numero unico

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. Speciale Biliardo - numero unico UISP COORDINAMENTO BILIARDO settore STECCA Comitato Provinciale di Pistoia STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 Speciale Biliardo - numero unico S P E C I A L E B I L I A R D O S T E C C A INDICE ORGANISMO DIRIGENTE

Dettagli

CALENDARIO CAMPIONATO ITALIANO POOL 2011/2012

CALENDARIO CAMPIONATO ITALIANO POOL 2011/2012 Gentilissimi atleti, la F.I.Bi.S. ha, per l anno sportivo 2011/2012 pianificato le Attività Agonistiche del Campionato Italiano Pool nelle seguenti modalità: CALENDARIO CAMPIONATO ITALIANO POOL 2011/2012

Dettagli

CAMPIONATI DI SOCIETA 2015

CAMPIONATI DI SOCIETA 2015 CAMPIONATI DI SOCIETA 2015 Specialità Petanque. Regolamento Campionati di Società 1 CAMPIONATO di SOCIETA SERIE A MASCHILE Vi partecipano di diritto le prime sei Società classificate nell anno agonistico

Dettagli

CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015

CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015 CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015 Specialità Petanque. Regolamento Campionato di Promozione 1 CAMPIONATO di PROMOZIONE Regionale Al Campionato di Promozione (ex serie C) maschile 2015 possono iscriversi tutte

Dettagli

I Comitati Provinciali di: La Spezia, Livorno/Grosseto, Lucca, Massa/Carrara, Pisa ORGANIZZANO

I Comitati Provinciali di: La Spezia, Livorno/Grosseto, Lucca, Massa/Carrara, Pisa ORGANIZZANO I Comitati Provinciali di: La Spezia, Livorno/Grosseto, Lucca, Massa/Carrara, Pisa ORGANIZZANO 1 REGOLAMENTO UFFICIALE 2015-2016 Ultimo aggiornamento: 05 Agosto 2015 Prossimo aggiornamento previsto: entro

Dettagli

COMPOSIZIONE DELLE SQUADRE

COMPOSIZIONE DELLE SQUADRE CAMPIONATO SERIE A COMPOSIZIONE DELLE SQUADRE Le squadre partecipanti possono schierare giocatori di 1^S (Master), 1^ Cat. e 2^ Cat. che si incontreranno secondo la seguente formula di gioco. E obbligatorio

Dettagli

Programma Sportivo FIBiS

Programma Sportivo FIBiS Programma Sportivo FIBiS FEDERAZIONE ITALIANA BILIARDO SPORTIVO Stagione agonistica 2014-2015 Specialità POOL SOMMARIO Sommario... 2 1 Regole Generali... 4 2 Regole sportive... 4 3 Attività agonistiche

Dettagli

Sezione Carambola PROGRAMMA SPORTIVO SARDEGNA SEZIONE CARAMBOLA 2015/16

Sezione Carambola PROGRAMMA SPORTIVO SARDEGNA SEZIONE CARAMBOLA 2015/16 PROGRAMMA SPORTIVO SARDEGNA SEZIONE RAMBOLA 2015/16 INDICE: 1- Organigramma. 2- Classificazione atleti. 3- Campionato Zonale Sardegna 4- Disciplina FIBIS SEZIONE RAMBOLA Pag. 1 1 - ORGANIGRAMMA. Sezione

Dettagli

CAMPIONATO DI SOCIETA 2007 SERIE A-B-C. Bando e Regolamento di gara

CAMPIONATO DI SOCIETA 2007 SERIE A-B-C. Bando e Regolamento di gara CAMPIONATO DI SOCIETA 2007 SERIE A-B-C La partecipazione alla gara è riservata alle Associazioni Sportive Dilettantistiche ASD della FIGB che siano in regola con l affiliazione 2007 e che abbiano acquisito

Dettagli

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE AL 8 CAMPIONATO PROVINCIALE DI BOCCETTE A SQUADRE A.B.I.S. 2009/2010

REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE AL 8 CAMPIONATO PROVINCIALE DI BOCCETTE A SQUADRE A.B.I.S. 2009/2010 ASSOCIAZIONE BILIARDO ITALIANA SPORTIVA Via Fratelli Faccani, 84 48010 Fusignano (Ra) Tel. Segr. Fax 0545 / 288059 Sito internet: www.abisbiliardo.it A. B. I. S. CONSIGLIO PROVINCIALE DI BOLLETTINO INTERNO

Dettagli

Giovedì, 20/03/2014. Venerdì, 21/03/2014. Sabato, 22/03/2014. Domenica, 23/03/2014

Giovedì, 20/03/2014. Venerdì, 21/03/2014. Sabato, 22/03/2014. Domenica, 23/03/2014 4 20 21 22 23 15 128 15 21 16 16 Giovedì, 20/03/ ore 20.00 avvio 21 Meeting Internazionale Biliardo Sportivo Boccette a coppie e Individuale 3^ Cat. e Femm. - Trofeo Grand Casinò di Portorose ore 20.00

Dettagli

DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013.

DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013. DISCIPLINA GARE DI PLAY OFF E DI PLAY OUT- STAGIONE 2012/2013. Qui di seguito si riporta la normativa definitiva che disciplina l organizzazione della gare di Play-Off e di Play-Out Il Consiglio Direttivo

Dettagli

LEGA CALCIO UISP FORLI -CESENA. Categorie: ECCELLENZA e DILETTANTI

LEGA CALCIO UISP FORLI -CESENA. Categorie: ECCELLENZA e DILETTANTI LEGA CALCIO UISP FORLI -CESENA 6 CAMPIONATO PROVINCIALE 6 COPPA UISPFC di CALCIO a 11 Categorie: ECCELLENZA e DILETTANTI Norme di Partecipazione e Deroghe al Regolamento Nazionale di Calcio a 11 Stagione

Dettagli

PROGRAMMA SPORTIVO ZONALE 2013/14 Sezione CARAMBOLA CENTRO-SUD

PROGRAMMA SPORTIVO ZONALE 2013/14 Sezione CARAMBOLA CENTRO-SUD PROGRAMMA SPORTIVO ZONALE 2013/14 Sezione CARAMBOLA CENTRO-SUD Indice degli argomenti: 1 Regioni interessate. 2 Campionato Open Zonale Individuale 3 Sponde. 3 Atleti ammessi. 4 Formula di gara. 5 Distanza

Dettagli

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015 Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015 CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile.... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2

Dettagli

ART. 5: SOSTITUZIONI Sono previste n sostituzioni, indipendentemente dal ruolo, in qualsiasi momento della gara.

ART. 5: SOSTITUZIONI Sono previste n sostituzioni, indipendentemente dal ruolo, in qualsiasi momento della gara. REGOLAMENTO TORNEO 1^ SQUADRA (indicare la categoria delle squadre partecipanti) 15/16 ART. 1: ORGANIZZAZIONE La Società : Matr.FIGC: Sede c.a.p. via Telef. Fax email Dirig.Resp. Sig. telef. Cell. indice

Dettagli

1 TROFEO PERUGIA CUP 1 TROFEO PERUGIA CUP

1 TROFEO PERUGIA CUP 1 TROFEO PERUGIA CUP 1 TROFEO PERUGIA CUP Il Comitato Regionale Umbria della F.I.G.C. indice ed organizza il 1 TROFEO PERUGIA CUP Campo Federale di Prepo R E G O L A M E N T O U F F I C I A L E STAGIONE SPORTIVA 2011/2012

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS REGOLAMENTO GENERALE

CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS REGOLAMENTO GENERALE PREMESSA CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS La parte iniziale del regolamento è riferita alle norme di carattere generale inerenti l organizzazione dei Campionati di: Calcio a 5 maschile e femminile,

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE

REGOLAMENTO UFFICIALE REGOLAMENTO UFFICIALE ART. 1- Durata del torneo. Il torneo avrà inizio il giorno sabato 31 MAGGIO 2014 e terminerà il giorno lunedi 02 GIUGNO 2014. L Organizzazione si riserva il diritto, per esigenze

Dettagli

REGOLAMENTO REGIONALE CAMPIONATI INDIVIDUALI

REGOLAMENTO REGIONALE CAMPIONATI INDIVIDUALI F.I.Te.T. - Comitato Regionale Lazio REGOLAMENTO REGIONALE CAMPIONATI INDIVIDUALI 2013-2014 Sommario PREMESSA...3 Art. 1 QUAL. REGIONALE CAMP. ITALIANI GIOVANILI, 2^ e 3^CAT...3 Art. 2 TORNEI REGIONALI...4

Dettagli

1. ORGANIZZAZIONE 2. AFFILIAZIONE

1. ORGANIZZAZIONE 2. AFFILIAZIONE 1. ORGANIZZAZIONE ll MSP Italia è un associazione senza fine di lucro, riconosciuta dal CONI quale Ente di Promozione Sportiva e dal Ministero dell'interno quale Ente Nazionale con finalità assistenziali.

Dettagli

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016 Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016 CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile.... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2

Dettagli

2 Torneo Regionale Luciano Benedini Rappresentative Provinciali Allievi fascia B. Partecipano le Delegazioni di:

2 Torneo Regionale Luciano Benedini Rappresentative Provinciali Allievi fascia B. Partecipano le Delegazioni di: F.I.G.C. L.N.D Comitato Regionale Emilia Romagna 2 Torneo Regionale Luciano Benedini Rappresentative Provinciali Allievi fascia B A n n o S p o r t i v o 2 0 1 3-2 0 1 4 Partecipano le Delegazioni di:

Dettagli

LEGA BILIARDO PISA E PONTEDERA Via Sacco e Vanzetti,26 PONTEDERA Tel. 0587/55594 Fax 0587/55347 Sito Internet www.boccettetoscane.

LEGA BILIARDO PISA E PONTEDERA Via Sacco e Vanzetti,26 PONTEDERA Tel. 0587/55594 Fax 0587/55347 Sito Internet www.boccettetoscane. LEGA BILIARDO PISA E PONTEDERA Via Sacco e Vanzetti,26 PONTEDERA Tel. 0587/55594 Fax 0587/55347 Sito Internet www.boccettetoscane.it REGOLAMENTO INTERNO STAGIONE 2008/2009 CONSIGLIO DIRETTIVO DI LEGA Presidente

Dettagli

COORDINAMENTO UISP PISA LIVORNO

COORDINAMENTO UISP PISA LIVORNO COORDINAMENTO UISP PISA LIVORNO Prosperi E. consigliere Stefanini M. consigliere Belli V. consigliere Cavero S. vicepresidente Paoletti R presidente Tracchini R. consigliere Il consiglio rimane in carica

Dettagli

TENNIS TAVOLO 2013-2014

TENNIS TAVOLO 2013-2014 TENNIS TAVOLO 2013-2014 Il Centro Sportivo Italiano, Comitato Provinciale di Milano, in collaborazione con SPORT-ORG snc, organizza l attività 2013/14 di Tennis Tavolo. 1 11 COPPA CSI PROVINCIALE INDIVIDUALE

Dettagli

TROFEO DELLE PROVINCE 2015. 2 Memorial GIANFRANCO MAZZA

TROFEO DELLE PROVINCE 2015. 2 Memorial GIANFRANCO MAZZA Prot. n. 28/15/cqr Ai Oggetto: KINDERIADI - Trofeo delle Province 2015. 2 Memorial Gianfranco Mazza. Ai Bologna, 24 febbraio 2015 Presidenti dei Comitati Provinciali FIPAV Emilia Romagna Referente Tecnico

Dettagli

CAMPIONATO DI SOCIETA 2006 SERIE A-B-C. Bando e Regolamento di gara

CAMPIONATO DI SOCIETA 2006 SERIE A-B-C. Bando e Regolamento di gara CAMPIONATO DI SOCIETA 2006 SERIE A-B-C La partecipazione alla gara è riservata alle Associazioni Sportive Dilettantistiche ASD della FIGB che siano in regola con l affiliazione 2006 e che abbiano acquisito

Dettagli

Trofeo Giovanni Agnelli 2012 Regolamento Particolare Tennis femminile

Trofeo Giovanni Agnelli 2012 Regolamento Particolare Tennis femminile Trofeo Giovanni Agnelli 2012 Regolamento Particolare Tennis femminile Art. 1 Partecipazione Sono ammesse a partecipare tutte le dipendenti in regola con le norme previste dagli art. 2 e 11 (comma 1) del

Dettagli

COMITATO PROVINCIALE COSENZA

COMITATO PROVINCIALE COSENZA COMITATO PROVINCIALE COSENZA 02 settembre 2015 1 MOVIMENTO SPORTIVO POPOLARE ITALIA Comitato Provinciale Cosenza Lega Calcio Cosenza 1^ Traversa Kennedy, 4 87037 RENDE (CS) Tel. e fax 0984 446750 e-mail:

Dettagli

CAMPIONATO A SQUADRE NORD-EST CUP 2015. Specialità. Boccette N O R D - E S T B O C C E T T E WWW. F I B I S V E. A L T E R V I S T A.

CAMPIONATO A SQUADRE NORD-EST CUP 2015. Specialità. Boccette N O R D - E S T B O C C E T T E WWW. F I B I S V E. A L T E R V I S T A. CAMPIONATO A SQUADRE NORD-EST CUP 2015 Specialità Boccette N O R D - E S T B O C C E T T E WWW. F I B I S V E. A L T E R V I S T A. O R G FORMULA DEL CAMPIONATO Il campionato è suddiviso in due fasi: _La

Dettagli

ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014

ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014 ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014 -TESSERAMENTO GIOCATORI I tesseramenti dei calciatori / dirigenti saranno ammessi fino al 31/12/2012 senza alcuna deroga. I giocatori che non avranno

Dettagli

Lega Biliardo Provinciale Bologna Stagione 2015/2016. Norme di partecipazione all attività Provinciale

Lega Biliardo Provinciale Bologna Stagione 2015/2016. Norme di partecipazione all attività Provinciale Lega Biliardo Provinciale Bologna Stagione 2015/2016 Norme di partecipazione all attività Provinciale 1 Capitolo 1 Gare Singolo e Coppia 1) Iscrizione alle Gare Provinciali, Regionali e Nazionali Singolo

Dettagli

Endas Sezione Sport Giochi di Socialità. 2 Campionato Italiano di Burraco

Endas Sezione Sport Giochi di Socialità. 2 Campionato Italiano di Burraco Endas Sezione Sport Giochi di Socialità 2 Campionato Italiano di Burraco Campionato Italiano ENDAS Burraco: 1 aprile 2015 / 31 ottobre 2015 A completamento del campionato verrà organizzato un appuntamento

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015

CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015 CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015 PROGRAMMA REGOLAMENTO La Federazione Italiana Tennis organizza la prima edizione del CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE DI PADDLE. 1. AMMISSIONE a) Al Campionato potranno

Dettagli

STRUTTURAZIONE E REGOLAMENTAZIONE FASI FINALI PROVINCIALI CALCIO A 5 CALCIO A 7 MASCHILE

STRUTTURAZIONE E REGOLAMENTAZIONE FASI FINALI PROVINCIALI CALCIO A 5 CALCIO A 7 MASCHILE STRUTTURAZIONE E REGOLAMENTAZIONE FASI FINALI PROVINCIALI CALCIO A 5 CALCIO A 7 MASCHILE FASI FINALI PROVINCIALI Le Fasi Finali Provinciali c5/c7 sono parte integrante dei Campionati 2013/14 e la mancata

Dettagli

7 TORNEO DI CALCIO A 5 REGOLAMENTO

7 TORNEO DI CALCIO A 5 REGOLAMENTO 7 TORNEO DI CALCIO A 5 REGOLAMENTO ART.1 Il CRAL UNINA DELLA CONOSCENZA dell Università di Napoli Federico II indice ed organizza, con la collaborazione tecnica dell AICS C.P. Napoli, il Torneo Amatoriale

Dettagli

REGOLAMENTO 2014 GLI ORGANI DELL EMILIA BOWLING LEAGUE (DI SEGUITO E.B.L.) SONO:

REGOLAMENTO 2014 GLI ORGANI DELL EMILIA BOWLING LEAGUE (DI SEGUITO E.B.L.) SONO: REGOLAMENTO 2014 PREMESSA CAMPIONATO SERIE A CIRCUITO DI DOPPIO PASSAGGI DI CATEGORIA PREMESSA L EMILIA BOWLING LEAGUE NON SI PREFIGGE SCOPI DI LUCRO. L OBIETTIVO E QUELLO DI PROPAGANDARE PROMUOVERE E

Dettagli

43 Campionato Italiano di dama internazionale

43 Campionato Italiano di dama internazionale Federazione Italiana Dama Fondata nel 1924 CONI Foro Italico Largo Lauro de Bosis n.15 00194 ROMA Tel. 06-36857029 Fax: 06-36857135 - e-mail: segreteria@fid.it; www.fid.it 1 DAMA INTERNAZIONALE: Campionati

Dettagli

FINALI CAMPIONATO D INVERNO INDIVIDUALI e SQUADRE MILANO 04-05 06 dicembre 2015 REGOLAMENTI

FINALI CAMPIONATO D INVERNO INDIVIDUALI e SQUADRE MILANO 04-05 06 dicembre 2015 REGOLAMENTI Unione Italiana Tiro a Segno FINALI CAMPIONATO D INVERNO INDIVIDUALI e SQUADRE MILANO 04-05 06 dicembre 2015 REGOLAMENTI CAMPIONATO D INVERNO 2015 Milano 04-05-06 dicembre 2015 L Unione indice le finali

Dettagli

REGOLAMENTO COPPA ITALIA LEGA PRO 2015/2016

REGOLAMENTO COPPA ITALIA LEGA PRO 2015/2016 NOVEMBRE 2008 COMUNICATO UFFICIALE N. 65/L DEL 5 AGOSTO 2015 LEGA ITALIANA CALCIO PROFESSIONISTICO 65/142 REGOLAMENTO COPPA ITALIA LEGA PRO 2015/2016 La Lega organizza per l'annata sportiva 2015-2016 la

Dettagli

VII CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO A 7 OVER40

VII CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO A 7 OVER40 VII CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO A 7 OVER40 ORDINI DEGLI INGEGNERI D'ITALIA Città di Palermo 02/05 Giugno 2016 23/25 Settembre 2016 REGOLAMENTO I GENERALITÀ Art. 1 In concomitanza con il 61 Congresso

Dettagli

Regolamento Generale delle Gare di Squash

Regolamento Generale delle Gare di Squash Regolamento Generale delle Gare di Squash Approvato dal Consiglio Federale del 12 settembre 2015 2 TITOLO I - GENERALITÀ Art. 1. Ambito di validità Il presente regolamento disciplina lo svolgimento delle

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI REGOLAMENTO DEI GIOCATORI Approvato dal Consiglio Federale il 3 settembre 2013 L attività dei giocatori è disciplinata dal Regolamento dei Giocatori, dal Regolamento delle Competizioni e da altre specifiche

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI REGOLAMENTO DEI GIOCATORI Approvato dal Consiglio Federale il 3 luglio 2010 L attività dei giocatori è disciplinata dal Regolamento dei Giocatori, dal Regolamento delle Competizioni e da altre specifiche

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO Regolamento Campionato serie C regionale A.S. 2014/2015 Formula di svolgimento: Fase di qualificazione. Fase ad orologio. Play-off. Fase di

Dettagli

GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO

GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO Norme Generali Location La competizione si svolge a Bari, Bolzano, Cagliari, Catania, Cosenza, Macerata, Milano, Napoli, Padova, Reggio Emilia, Roma e Torino. Categorie e

Dettagli

CHAMPIONS LEAGUE. Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE

CHAMPIONS LEAGUE. Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE C.U.S. FOGGIA A.S.D. Via Napoli, 109 71122 Foggia CHAMPIONS LEAGUE Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE Articolo 1 Iscrizioni. Il Campionato Champions League 2015 è aperto a tutti (universitari

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO FSSI DI SINGOLO

CAMPIONATO ITALIANO FSSI DI SINGOLO CAMPIONATO ITALIANO FSSI DI SINGOLO San Lazzaro di Savena (BO) - 28/29 Novembre 2015 Centro BOWLING SAN LAZZARO Via Speranza, 1 - Tel 051/45 07 55 www.bowlingsanlazzaro.it Dal 28 al 29 Novembre 2015 si

Dettagli

Regolamento Tecnico Sportivo

Regolamento Tecnico Sportivo 1 SEZIONE STECCA Organigramma della Sezione Attività agonistica Calendari Regolamento Tecnico Sportivo 2014-2015 1 2 Sezione Stecca O R G A N I G R A M M A RESPONSABILE NAZIONALE DI SEZIONE Claudio BONO

Dettagli

Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica

Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2 maschile... 4 Articolo

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SETTORE PADDLE (edizione 2010 Atti ufficiali n. 10/2010)

REGOLAMENTO DEL SETTORE PADDLE (edizione 2010 Atti ufficiali n. 10/2010) REGOLAMENTO DEL SETTORE PADDLE (edizione 2010 Atti ufficiali n. 10/2010) CAPO I GENERALITÀ Articolo 1 Settore paddle 1. In attuazione delle disposizioni statuarie è costituito il settore paddle per l organizzazione

Dettagli

13^ giornata ritorno 28 Marzo 2008 ARCI CANALETTO A 77 ARCI FAVARO A - SOC. SPORTIVA JOLLY A - BAR BONAMINI A - ARCI LA PIANTA A - BAR LA RUOTA A

13^ giornata ritorno 28 Marzo 2008 ARCI CANALETTO A 77 ARCI FAVARO A - SOC. SPORTIVA JOLLY A - BAR BONAMINI A - ARCI LA PIANTA A - BAR LA RUOTA A SERIE A 13^ giornata ritorno 28 Marzo 2008 GORIZIANA CLUB - ARCI PITELLI A 3-1 BAR BONAMINI A - ARCI IL CAMPETTO A 3-1 BAR LA RUOTA A - SOC. SPORTIVA JOLLY B 2-2 ARCI RICCO A - ARCI TERMO A 2-2 ARCI VALGRAVEGLIA

Dettagli

A.S.D. Montello C.A.V.

A.S.D. Montello C.A.V. A.S.D. Montello C.A.V. 31040 VOLPAGO DEL MONTELLO (TREVISO) Stadio Comunale: Volpago del Montello (TV) Via Sansovino n. 7 Colori sociali: bianco celeste Telefono e fax 0423 871496 e-mail calciomontello@libero.it

Dettagli

Modulo per approvazione regolamento

Modulo per approvazione regolamento Modulo per approvazione regolamento Leggere i riferimenti guida prima di compilare la domanda Tutti i riferimenti guida sono nelle pagine dopo le tabelle Il modulo è valido per la stagione agonistica 2014

Dettagli

PROGRAMMA E REGOLAMENTO

PROGRAMMA E REGOLAMENTO PROGRAMMA E REGOLAMENTO Il Torneo Francesco Borelli è riservato agli atleti in regola con il tesseramento della F.I.R. (o Federazioni Straniere) per la stagione sportiva 2012/2013. Le tessere dovranno

Dettagli

Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori

Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori Societa affiliata alla Fipav e all MSP Manofuori Cup Non è necessario essere Campioni per divertirsi giocando a pallavolo L Associazione Culturale

Dettagli

GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO

GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO Norme Generali Location La competizione si svolge a Bari, Bolzano, Cagliari, Catania, Como, Macerata, Milano, Napoli, Padova, Reggio Emilia, Roma e Torino. Categorie e fasce

Dettagli

PER TUTTE LE SOCIETA ISCRITTE AI CAMPIONATI

PER TUTTE LE SOCIETA ISCRITTE AI CAMPIONATI PALLAVOLO 2015/2016 (Documento inviato alle società ed affisso all albo in data 1 ottobre 2015) Premessa: il seguente documento sarà aggiornato periodicamente inserendo la logistica e le date/orario delle

Dettagli

A.S.D. CLUB SPORTIVO SORDI FAENZA E-mail: cssfaenzabowling@hotmail.it Fax: 0546 622392 - Sito internet Bowling: www.cssfaenzabowling.

A.S.D. CLUB SPORTIVO SORDI FAENZA E-mail: cssfaenzabowling@hotmail.it Fax: 0546 622392 - Sito internet Bowling: www.cssfaenzabowling. A.S.D. CLUB SPORTIVO SORDI FAENZA E-mail: cssfaenzabowling@hotmail.it Fax: 0546 622392 - Sito internet Bowling: www.cssfaenzabowling.it FINALE ITALIANA DI COPPA ITALIA E DEL CAMPIONATO ITALIANO F.S.S.I.

Dettagli

REGOLAMENTO 2011. Art. 1 COME ISCRIVERSI

REGOLAMENTO 2011. Art. 1 COME ISCRIVERSI REGOLAMENTO 2011 Art. 1 COME ISCRIVERSI somma di 350,00 nei seguenti modi: 1. Bonifico Bancario c.c. 2. Assegno non trasferibile intestato alla A.S.D. Stella Azzurra. 3. In contanti presso la sede in via

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO Regolamento Campionato serie C regionale A.S. 2013/2014 Formula di svolgimento: fase di qualificazione, fase ad orologio più Play-off e eventuali

Dettagli

Federazione Italiana Pallavolo Comitato Regionale Emilia Romagna Commissione Beach Volley INDIZIONE

Federazione Italiana Pallavolo Comitato Regionale Emilia Romagna Commissione Beach Volley INDIZIONE INDIZIONE Circuito Regionale GIOVANILE UNDER 21 di Beach Volley 2014 Fipav Emilia Romagna Pag. 1 Art. 1 Introduzione 1. Il indice, in collaborazione con i Comitati Provinciali della Regione, un Circuito

Dettagli

PALLACANESTRO: CAMPIONATI 2013/2014

PALLACANESTRO: CAMPIONATI 2013/2014 PALLACANESTRO: CAMPIONATI 2013/2014 PER TUTTE LE SOCIETA ISCRITTE AI CAMPIONATI Tutte le società sportive riceveranno, ogni venerdì, il quotidiano AVVENIRE, che contiene l inserto allegato NEWSPORT con

Dettagli

Comunicato Ufficiale N.64

Comunicato Ufficiale N.64 1. COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. 2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. Stagione Sportiva 2014/2015 Comunicato Ufficiale N.64 3. COMUNICAZIONI DELLA DIVISIONE CALCIO A CINQUE 3.1.1. ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

2 Torneo Universitario di CALCIO A 5 Memorial Mario del Sordo

2 Torneo Universitario di CALCIO A 5 Memorial Mario del Sordo C.U.S. FOGGIA A.S.D. Via Napoli, 109 71122 Foggia 2 Torneo Universitario di CALCIO A 5 Memorial Mario del Sordo IL CUS FOGGIA ORGANIZZA IL PRIMO TORNEO DI CALCIO A 5 PER TUTTI I DIPARTIMENTI DELL UNIVERSITA

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO CALCIO COPPA CITTÀ DI SINNAI 2008. Premessa

REGOLAMENTO TORNEO CALCIO COPPA CITTÀ DI SINNAI 2008. Premessa REGOLAMENTO TORNEO CALCIO COPPA CITTÀ DI SINNAI 2008 Premessa allegato "A" alla delibera di G.C. n 54 del 07.04.2008 Lo spirito che darà vita al Torneo di calcio a 11 Coppa Città di Sinnai 2008 si fonda

Dettagli

DESCRIZIONE DEI CAMPIONATI FEDIBUR 2010

DESCRIZIONE DEI CAMPIONATI FEDIBUR 2010 DESCRIZIONE DEI CAMPIONATI FEDIBUR 2010 Art. 1 Premesse Qualsiasi campionato Fedibur, da chiunque ed ovunque sia realizzato, è sempre di tipo individuale ed ogni turno di gioco è di 35 minuti ed è espresso

Dettagli

PROGRAMMA SPORTIVO NAZIONALE DELLA SEZIONE CARAMBOLA. Annata Sportiva 2010-2011

PROGRAMMA SPORTIVO NAZIONALE DELLA SEZIONE CARAMBOLA. Annata Sportiva 2010-2011 PROGRAMMA SPORTIVO NAZIONALE DELLA SEZIONE CARAMBOLA Annata Sportiva 2010-2011 Sono collegati a questo Programma, e lo completano, sia il Programma delle Zone Peninsulari ( Nord, Centro e Sud ), sia il

Dettagli

REGOLAMENTO DEL BEACH TENNIS

REGOLAMENTO DEL BEACH TENNIS (edizione 2011 Atti ufficiali n. 4/2011) (aggiornamento Atti ufficiali n. 7/2011) CAPO I GENERALITÀ Articolo 1 Settore beach tennis 1. In attuazione delle disposizioni statuarie è costituito il settore

Dettagli

Alla conclusione del torneo saranno assegnati i seguenti premi: persone Miglior Giocatore, Miglior Portiere e Capocannoniere

Alla conclusione del torneo saranno assegnati i seguenti premi: persone Miglior Giocatore, Miglior Portiere e Capocannoniere La ROMA NORD CHAMPIONSHIP organizza la SERIE A, torneo di calcio a 5 infrasettimanale e serale; il torneo, che si svolgerà tutti gli anni, vuole caratterizzarsi per il livello tecnico e la serietà di tutti

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 65

Comunicato Ufficiale N. 65 Stagione Sportiva 2014/2015 Comunicato Ufficiale N. 65 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque 3.1. ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

Federazione Italiana Gioco Freccette

Federazione Italiana Gioco Freccette A tutti i Dart Club della Regione e p.c. alla Commissione Giudicante Regionale e p.c. alla F.I.G.F. Sede Nazionale XIII COPPA INDIVIDUALE REGIONALE Regolamento F.I.G.F. Perugia, 22/10/2015 1. Generalità

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 037

Comunicato Ufficiale N. 037 Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N. 037 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO SOCIETA 2016

CAMPIONATO ITALIANO SOCIETA 2016 CAMPIONATO ITALIANO SOCIETA 2016 SERIE C Specialità RAFFA 1 1 PREMESSA 2 NORME GENERALI 3 REGOLAMENTO TECNICO 1.0 PREMESSA 1.1 Al campionato partecipano le Società che hanno acquisito il diritto di rimanere

Dettagli

Federazione Scacchistica Italiana 44 Campionato Italiano a Squadre

Federazione Scacchistica Italiana 44 Campionato Italiano a Squadre Regolamento di attuazione 0. Ammissioni e iscrizioni Federazione Scacchistica Italiana Campionato Italiano a Squadre. Iscrizione delle squadre La domanda di iscrizione delle squadre deve essere presentata

Dettagli

Comitato Regionale della TOSCANA CAMPIONATO A SQUADRE REGIONALE di SERIE A 2015/2016

Comitato Regionale della TOSCANA CAMPIONATO A SQUADRE REGIONALE di SERIE A 2015/2016 FIBIS Federazione Italiana Biliardo Sportivo sezione STECCA Comitato Regionale della TOSCANA CAMPIONATO A SQUADRE REGIONALE di SERIE A 2015/2016 R E G O L A M E N T O (vers. 181015) FIBIS Federazione Italiana

Dettagli

I Campionato di Calcio a 7 Presso il campo da calcio di Francesco Lovecchio

I Campionato di Calcio a 7 Presso il campo da calcio di Francesco Lovecchio REGOLAMENTO Campionato Fanta Bernalda 2013 2014 I Campionato di Calcio a 7 Presso il campo da calcio di Francesco Lovecchio Nell iscrizione compresa: Stampa numeri magliette Kit gara Sconti acquisto divise

Dettagli

1) Suddivisione dei decentramenti

1) Suddivisione dei decentramenti Capitolo 1 1) Suddivisione dei decentramenti CASTELFRANCO Bocciofila Castelfranco Decentramento di: San Cesario, Castelfranco E. Piumazzo, Manzolino, Gaggio, Referente: BAIESI LORENZO SPILAMBERTO Lucky

Dettagli

PRINCIPI E NORME DI PARTECIPAZIONE AL TORNEO

PRINCIPI E NORME DI PARTECIPAZIONE AL TORNEO PRINCIPI E NORME DI PARTECIPAZIONE AL TORNEO 1. Potranno partecipare ai tornei solo giocatori amatoriali. Per quanto concerne gli esterni sono esclusi tutti i tesserati FIGC di qualsiasi categoria. Potranno

Dettagli

I Torneo interdipartimentale di CALCIO A 5. Mario Del Sordo

I Torneo interdipartimentale di CALCIO A 5. Mario Del Sordo C.U.S. FOGGIA A.S.D. Via Napoli, 109 71122 Foggia I Torneo interdipartimentale di CALCIO A 5 Mario Del Sordo IL CUS FOGGIA IN COLLABORAZIONE CON L'ASSOCIAZIONE STUDENTESCA AREA NUOVA ORGANIZZA IL PRIMO

Dettagli

COMITATO PROVINCIALE COSENZA

COMITATO PROVINCIALE COSENZA COMITATO PROVINCIALE COSENZA 02 gennaio 2016 1 MOVIMENTO SPORTIVO POPOLARE ITALIA Comitato Provinciale Cosenza Lega Calcio Cosenza 1^ Traversa Kennedy, 4 87037 RENDE (CS) Tel. e fax 0984 446750 e-mail:

Dettagli

TORNEO NAZIONALE DI CALCIO A SETTE GIOCATORI PER DONATORI DI SANGUE

TORNEO NAZIONALE DI CALCIO A SETTE GIOCATORI PER DONATORI DI SANGUE TORNEO NAZIONALE DI CALCIO A SETTE GIOCATORI PER DONATORI DI SANGUE FONZASO (BL) 28-29 giugno 2008 REGOLAMENTO 1. NORME GENERALI QUALI ASSOCIAZIONI POSSONO P PARTECIPARE: Al torneo possono partecipare

Dettagli

CAMPIONATO PROVINCIALE UNDER 17 MASCHILE 2015/2016

CAMPIONATO PROVINCIALE UNDER 17 MASCHILE 2015/2016 COMUNICATO UFFICIALE N. 9 STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 CAMPIONATO PROVINCIALE UNDER 17 MASCHILE 2015/2016 La Federazione Italiana Pallavolo indice ed il Comitato Provinciale di Roma organizza il Campionato

Dettagli

Regolamento Regionale - Stagione agonistica 2015-2016. Attività a Squadre MASCHILE E FEMMINILE

Regolamento Regionale - Stagione agonistica 2015-2016. Attività a Squadre MASCHILE E FEMMINILE Regolamento Regionale - Stagione agonistica 2015-2016 Attività a Squadre MASCHILE E FEMMINILE Il Comitato Regionale Sardo F.I.Te.T. indice ed organizza per la stagione agonistica 2015-2016 i seguenti campionati

Dettagli

1. Alla manifestazione FANTINI CUP di Beach Volley si applica la seguente formula di gara:

1. Alla manifestazione FANTINI CUP di Beach Volley si applica la seguente formula di gara: FORMULE DI GARA Formula di gara (2x2 Maschile e Femminile) 1. Alla manifestazione FANTINI CUP di Beach Volley si applica la seguente formula di gara: - formula di gara con pool preliminari e tabellone

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANICO DI PARTECIPAZIONE AL CAMPIONATO INTERPROVINCIALE DI BILIARDO BOCCETTE A SQUADRE ENDAS

REGOLAMENTO ORGANICO DI PARTECIPAZIONE AL CAMPIONATO INTERPROVINCIALE DI BILIARDO BOCCETTE A SQUADRE ENDAS ENDAS BILIARDO CIRCOLO ENDAS EMILIA ROMAGNA Sede legale: Via Salita, 2 48018 Faenza (RA) C.F. e P.IVA 02028560395 Tel. Segr. e Fax 0545.288059 e-mail: abisravenna@gmail.it --Sito internet: www.abisbiliardo.it

Dettagli

ENDAS NAZIONALE REGOLAMENTO

ENDAS NAZIONALE REGOLAMENTO ENDAS NAZIONALE SETTORE KARATE REGOLAMENTO 1 L ENDAS Ente Nazionale Democratico di Azione Sociale, organizza i " Campionati Regionali ", fase preliminare, valida per la qualificazione alle " FINALI NAZIONALI

Dettagli

OPEN: Eccellenza - Serie A - Serie B FEMMINILE: Eccellenza - Serie A - Serie B Salsomaggiore Terme; 27-30 novembre 2014 STRUTTURA DEL CAMPIONATO

OPEN: Eccellenza - Serie A - Serie B FEMMINILE: Eccellenza - Serie A - Serie B Salsomaggiore Terme; 27-30 novembre 2014 STRUTTURA DEL CAMPIONATO 1 CAMPIONATO ITALIANO A COPPIE DI SOCIETA 2014 OPEN: Eccellenza - Serie A - Serie B - Serie Promozione FEMMINILE: Eccellenza - Serie A - Serie B - Serie Promozione I Campionati di Società a Coppie si disputano

Dettagli

REGOLAMENTO. Sono ammessi in campo e in distinta gara 2 giocatori tesserati di cui uno non oltre la 1 categoria calcio a 11 o C2 calcio a 5

REGOLAMENTO. Sono ammessi in campo e in distinta gara 2 giocatori tesserati di cui uno non oltre la 1 categoria calcio a 11 o C2 calcio a 5 REGOLAMENTO LIMITAZIONI campionati SERIE A Sono ammessi in campo e in distinta gara 2 giocatori tesserati di cui uno non oltre la 1 categoria calcio a 11 o C2 calcio a 5 Sono considerati di pari livello

Dettagli

FIDASC Federazione Italiana Discipline Armi Sportive da Caccia 10 CAMPIONATO ITALIANO ANNI VERDI CON CANI DA FERMA E DA CERCA SU QUAGLIE LIBERATE 2015

FIDASC Federazione Italiana Discipline Armi Sportive da Caccia 10 CAMPIONATO ITALIANO ANNI VERDI CON CANI DA FERMA E DA CERCA SU QUAGLIE LIBERATE 2015 FIDASC Federazione Italiana Discipline Armi Sportive da Caccia 10 CAMPIONATO ITALIANO ANNI VERDI CON CANI DA FERMA E DA CERCA SU QUAGLIE LIBERATE 2015 REGOLAMENTO TECNICO ART. 1 SCOPI 1.1 La FIDASC, nell

Dettagli

TORNEO NAZIONALE DI CALCIO DONATORI SANGUE FIDAS

TORNEO NAZIONALE DI CALCIO DONATORI SANGUE FIDAS regolamento 2016 TORNEO NAZIONALE DI CALCIO DONATORI SANGUE FIDAS PRIMIERO E VANOI (TN) sabato 18 e domenica 19 giugno 2016 ASSOCIAZIONE FELTRINA DONATORI VOLONTARI SANGUE - ONLUS 1. NORME GENERALI QUALI

Dettagli