L ECOSISTEMA. Educazione ambientale

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L ECOSISTEMA. Educazione ambientale"

Transcript

1 L ECOSISTEMA Sai che cos è un ambiente? Il tuo ambiente, ad esempio, è il posto dove vivi ed è fatto dalla casa dove vivi, ma anche dalle persone, delle piante, degli animali che vi abitano. Un ambiente è l insieme dei viventi e degli elementi non viventi (acqua, terreno ecc.) di un luogo. Tu, gli animali e le piante del tuo ambiente di vita siete in relazione fra di voi, cioè siete legati uno all altro: per esempio il gatto ha bisogno che tu gli dia da mangiare, devi dare l acqua alle piante... L insieme dei viventi (piante e animali) e dei non viventi di un ambiente e delle relazioni fra loro è chiamato ecosistema. ambiente, cioè: viventi non viventi relazioni (legami) tra gli elementi di un ambiente ecosistema Anche il fondo del mare, un bosco, uno stagno, un prato sono ecosistemi. Un gruppo di esseri viventi della stessa specie che vivono in una certa zona formano una popolazione. Per esempio i pini di un bosco costituiscono una popolazione, gli scoiattoli formano un altra popolazione... Ogni organismo vive in una zona ben precisa, chiamata habitat, che è l insieme delle caratteristiche del luogo dove vive una certa specie animale o vegetale, per esempio l habitat di uno scoiattolo sono i boschi ombrosi e non umidi oppure l habitat della rana sono gli stagni ricchi di vegetazioni. Educazione ambientale In alcuni ambienti gli uomini portano dei cambiamenti che rovinano le giuste relazioni e l equilibrio che c è nell ecosistema. Per questo motivo occorre conoscere e proteggere l ambiente in cui si vive. La scienza che si occupa di questi problemi e che studia il modo di mantenere le giuste relazioni in un ecosistema si chiama ecologia. 1 Discovery 4, pagina 312

2 ECOSISTEMI TERRESTRI E ACQUATICI Sulla Terra esistono vari tipi di ecosistemi terrestri, come il bosco e il prato, e vari tipi di ecosistemi acquatici, come lo stagno, il mare, il fiume. Ciascun ecosistema ha caratteristiche particolari. Nel bosco, per esempio, le piante non hanno tutte la stessa altezza. Gli alberi più alti hanno i rami che si allargano in orizzontale in modo da avere tutte le foglie esposte alla luce solare, perché il Sole serve alle piante per crescere. Sotto ai grandi alberi si trovano gli arbusti, che sono le piante più basse e che ricevono meno luce; gli arbusti, le erbe e i fiori formano il sottobosco. Nel sottobosco le piante riescono a vivere con poca luce. Nel sottobosco si trovano anche le piante che preferiscono l ombra e l umidità, come le felci e i muschi. Ci sono poi le piante rampicanti, come l edera, che si arrampica sui tronchi degli alberi per raggiungere il Sole. Il bosco è popolato anche da molti animali, come vedremo più avanti. Dove ci sono acque poco profonde si forma uno stagno. Lo stagno è un ecosistema acquatico. Anche nello stagno vivono esseri viventi ed elementi non viventi in equilibrio fra loro. Nello stagno ci sono molte piante che spuntano dall acqua: queste piante sono il cibo di molti animali. Inoltre molti animali che abitano lo stagno, per esempio alcuni insetti e le rane, stanno a volte sulla terra e a volte nell acqua; questi animali possono usare le piante che escono dall acqua per entrare e uscire dall acqua. Completa con le parole scritte qui sotto. luogo - elementi non viventi - relazioni - esseri viventi - stagno - ambiente - bosco L ecosistema è l insieme degli..., degli..., e delle... che si stabiliscono in un determinato... L habitat è l insieme delle caratteristiche del... dove vive una specie di viventi. Il... e lo... sono due esempi di ecosistema. 2 Discovery 4, pagina 313

3 INTERISTA CON LE SCIENZE LA ITA NEL BOSCO Il bosco è un ecosistema dove vivono molti tipi di vegetali e animali. Questi vegetali e animali sono legati fra loro da molte relazioni, le più importanti sono quelle alimentari, cioè: chi mangia? Chi è mangiato? Come si procurano il cibo? Leggi come vivono gli animali e le piante del bosco nelle diverse stagioni. In autunno L autunno inizia il 21 settembre e finisce il 22 dicembre. Nel bosco, in autunno, le volpi cacciano conigli e topi e altri animali e li mangiano subito. Molti animali, invece, raccolgono il cibo che mangeranno durante l inverno, quando farà freddo e gli animali non riusciranno a trovare facilmente il cibo. Ad esempio lo scoiattolo nasconde le ghiande e le nocciole nei buchi dei tronchi degli alberi: le mangerà durante l inverno. Alcuni uccelli invece si preparano a migrare, cioè a partire dal bosco e andare in luoghi lontani per trovare ancora cibo e per far nascere i loro piccoli in luoghi meno freddi e più adatti. Molte piante del bosco, come i castagni e le querce, perdono le foglie. I rami saranno senza foglie fino a primavera. Ecco perché queste piante si chiamano caducifoglie, perché le loro foglie cadono in autunno. Nel bosco ci sono anche altre piante che non perdono le foglie e si chiamano sempreverdi, come i pini e gli abeti. In inverno L inverno inizia il 22 dicembre e finisce il 21 marzo. In questa stagione il clima è più freddo e molti animali non riescono a trovare il cibo. Alcuni animali come i ricci, le marmotte e i ghiri vanno in letargo, cioè si addormentano per un lungo periodo, così non hanno bisogno di trovare il cibo. In inverno il pelo dell ermellino diventa bianco. Così l ermellino si nasconde nella neve, cioè si mimetizza, perché il colore del suo pelo è bianco come quello della neve, così gli animali che cacciano l ermellino non lo vedono. Lavoro sulle parole Collega ogni parola all esempio giusto. Migrare Mimetizzarsi Letargo Il riccio si è addormentato nella sua tana sotto terra: lo rivedrò solo quando l inverno sarà finito! In autunno gli storni si radunano sui fili della luce per partire per i paesi caldi. L insetto stecco è così sottile da sembrare un piccolo ramo. 3 Discovery 4, pagina 314

4 INTERISTA CON LE SCIENZE In primavera La primavera inizia il 21 marzo e finisce il 21 giugno. Molti uccelli che vivono nel bosco costruiscono il loro nido sui rami più alti degli alberi. In questa stagione gli animali si accoppiano, cioè la femmina e il maschio si uniscono per fare i piccoli. Le uova di molti uccelli si aprono e molti mammiferi, come i conigli e le volpi, partoriscono i loro piccoli. Nel sottobosco nascono molti fiori e gli insetti si posano sui fiori. In estate L estate inizia il 21 giugno e finisce il 22 settembre. Le formiche ingrandiscono la loro casa, che si chiama formicaio. Altri insetti come i grilli e le cavallette si mimetizzano con il colore verde dell erba, per non essere catturati da altri animali. L ermellino cambia il colore del pelo: ora ha il pelo marrone per mimetizzarsi con il colore del bosco. Lavoro sulle parole In ogni gruppo, trova l intruso: la parola che non va bene con le altre. castagno, palma, pino, quercia grillo, cavalletta, formica, fiore riccio, leone, ermellino, marmotta Collega. In autunno le piante sempreverdi In autunno le piante caducifoglie In inverno l ermellino In inverno alcuni animali In primavera gli animali del bosco si riproducono. vanno in letargo. non perdono le foglie. perdono le foglie. ha il pelo bianco. 4 Discovery 4, pagina 315

5 LE CATENE ALIMENTARI La catena è un oggetto che è formato da tanti anelli di metallo e che serve a tenere unita una cosa a un altra. Gli animali e i vegetali sono legati fra loro dal bisogno di mangiare, il cibo è la catena che li tiene uniti. Questo tipo di catena si chiama catena alimentare. Infatti le piante sono cibo per alcuni animali e questi animali diventano cibo per altri animali. ediamo come avviene tutto questo nell ecosistema del bosco. Le piante sono organismi produttori, perché sono capaci di produrre da soli il loro nutrimento. Ci sono infine i decompositori, come funghi, muffe, vermi e batteri, che trasformano gli escrementi e i resti degli animali e dei vegetali in sostanze minerali. Queste sostanze sono lasciate nel terreno e sono poi utilizzate dai vegetali per nutrirsi. Così ricomincia la catena. Gli animali sono organismi consumatori, perché mangiano altri esseri viventi, vegetali e animali. Gli animali che mangiano i vegetali, come foglie, frutti, radici e semi, si chiamano erbivori e sono consumatori primari. I consumatori terziari sono animali che si nutrono di altri carnivori. Erbivoro: animale che si nutre di vegetali, per esempio il coniglio. Carnivoro: animale che si nutre di altri animali, per esempio il lupo o l aquila. Decompositore: viene dal verbo decomporre, che vuol dire dividere in tanti parti più piccole; è il contrario di comporre, che significa unire tanti parti insieme. Sostanza minerale: sostanza inorganica, non vivente. L acqua e i sali sono sostanze minerali. Gli animali carnivori che mangiano gli animali erbivori sono consumatori secondari. 5 Discovery 4, pagina 317

6 LE RETI ALIMENTARI In ogni ecosistema, di terra o di acqua, esistono molte catene alimentari. Esse s intrecciano tra loro e formano vere e proprie reti alimentari. La rete è formata da tanti fili collegati fra loro. Anche gli animali e i vegetali che vivono nel mare sono collegati fra loro. Ecco com è fatta una rete alimentare marina; guarda l immagine a pagina 318 del tuo libro. 1 All inizio della rete alimentare ci sono i produttori, cioè i vegetali. Oltre alle alghe grandi, ci sono delle alghe microscopiche, che formano il plancton vegetale. 2 I piccoli gamberetti e le larve formano il plancton animale e sono i consumatori primari, perché si nutrono di vegetali. Plancton: organismi viventi piccolissimi, che non si vedono a occhio nudo e che vivono nell acqua. Larva: animale simile a un verme. La larva si trasforma poi in un animale adulto. Per esempio i bruchi sono le larve di farfalla. Predatore: animale che caccia altri animali (dette prede) per mangiarle. 3 i sono poi i consumatori secondari e terziari che mangiano plancton animale e pesci. Sono pesci di varie dimensioni, tartarughe, delfini e balene, stelle marine e ricci di mare. 4 Dopo ci sono i grandi predatori, come l orca, il tonno o gli uccelli marini. 5 Alla fine della rete alimentare ci sono i batteri e altri organismi decompositori, che vivono sul fondo del mare. Essi trasformano i rifiuti del cibo e i vegetali e gli animali morti in sostanze minerali, che sono poi usate dalle alghe per crescere e svilupparsi. Collega in modo da formare le frasi giuste. I produttori sono I consumatori primari sono I consumatori secondari sono I decompositori sono animali che si nutrono di vegetali. organismi che trasformano gli altri organismi in minerali. organismi capaci di produrre da soli il loro nutrimento. animali che si nutrono di altri animali. ero o falso? Il plancton vegetale è formato da batteri. Il plancton animale si nutre di vegetali. I pesci si nutrono di plancton vegetale e animale. I decompositori vivono sulla superficie dell acqua. 6 Discovery 4, pagina 318

7 UNA PIRAMIDE DI ENERGIA Come hai studiato, le piante e gli animali nascono, crescono, si muovono, respirano, eliminano i rifiuti, si riproducono. Per fare tutto ciò hanno bisogno di energia. Come passa l energia da un essere vivente a un altro? I produttori, cioè i vegetali, prendono l energia dal Sole per crescere. Poi i produttori sono mangiati da animali erbivori e parte della loro energia passa all animale che li ha mangiati. Gli erbivori, a loro volta, sono mangiati dagli animali carnivori e parte dell energia del loro corpo passa agli animali carnivori. Guarda la piramide a pagina 319 del tuo libro: ogni gradino è più piccolo di quello precedente; infatti, a ogni gradino l energia che passa da un organismo a un altro è sempre meno. Da che parte va messa la freccia per indicare sempre: è mangiato da? Disegnala tu, segui l esempio. produttore è mangiato da consumatore primario consumatore secondario consumatore secondario consumatore primario consumatore terziario ero o falso? In un ambiente l energia dei consumatori terziari è di più di quella dei produttori. I consumatori primari prendono l energia necessaria dai produttori. I consumatori secondari prendono l energia necessaria dai consumatori secondari. Molti esseri viventi hanno bisogno di energia per vivere. I consumatori primari prendono l energia dal Sole. 7 Discovery 4, pagina 319

La catena alimentare. Sommario

La catena alimentare. Sommario La catena alimentare classe Istituto Comprensivo anno scolastico 2009/10 Sommario Che cos è la catena alimentare Il ciclo alimentare I produttori I consumatori primari I consumatori secondari I consumatori

Dettagli

CATENE ALIMENTARI E RETI ALIMENTARI

CATENE ALIMENTARI E RETI ALIMENTARI CATENE ALIMENTARI E RETI ALIMENTARI Nella biologia, lo studio degli esseri viventi, è molto importante sapere chi mangia che cosa. Questa informazione serve per capire che tutti gli esseri viventi sono

Dettagli

Abete. Quercia. Orso bruno. Volpe. Ciclamini. Fragole. Lupo

Abete. Quercia. Orso bruno. Volpe. Ciclamini. Fragole. Lupo Il bosco e il sottobosco Il bosco è un ambiente naturale caratterizzato da alti alberi con grandi chiome. Gli alberi proteggono la parte più bassa del bosco, detta sottobosco, dal sole e dal vento. Abete

Dettagli

Base di lavoro. Idea principale

Base di lavoro. Idea principale Base di lavoro Idea principale «Gli esseri viventi vivono in relazione tra loro e con l ambiente che li ospita, all interno di particolari ecosistemi dotati di un equilibrio ben preciso. Tutti gli organismi

Dettagli

Clima e orsi polari Svolgimento della lezione

Clima e orsi polari Svolgimento della lezione Scheda per gli insegnanti Clima e neve WWF SVIZZERA www.wwf.ch/scuola L inverno per gli animali Clima e orsi polari Svolgimento della lezione - Ogni bambino riceve un biglietto con una caratteristica riguardante

Dettagli

UN GIORNO IN RIVA ALLO STAGNO

UN GIORNO IN RIVA ALLO STAGNO Classe terza Caspoggio UN GIORNO IN RIVA ALLO STAGNO LO ZIO DI MARCO E SARA È UN FOTOGRAFO NATURALISTA E DEVE PREPARARE UN SERVIZIO FOTOGRAFICO SULLO STAGNO PER UNA RIVISTA CHE SI OCCUPA DI NATURA. LO

Dettagli

Catene alimentari. Scuola primaria (4^-5^) e secondaria di 1 o grado

Catene alimentari. Scuola primaria (4^-5^) e secondaria di 1 o grado Catene alimentari Scuola primaria (4^-5^) e secondaria di 1 o grado Processi vitali Tutti gli animali sono caratterizzati da sette processi vitali: 1. Movimento - riescono a muovere il corpo 2. Respirazione

Dettagli

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi.

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi. 6. La Terra Dove vivi? Dirai che questa è una domanda facile. Vivo in una casa, in una certa via, di una certa città. O forse dirai: La mia casa è in campagna. Ma dove vivi? Dove sono la tua casa, la tua

Dettagli

Verifica - Conoscere le piante

Verifica - Conoscere le piante Collega con una linea nome, descrizione e disegno Verifica - Conoscere le piante Erbe Hanno il fusto legnoso che si ramifica vicino al terreno. Alberi Hanno il fusto legnoso e resistente che può raggiungere

Dettagli

L ambiente è costituito da: una componente abiotica - (aria, acqua, terra, rocce, ecc.)

L ambiente è costituito da: una componente abiotica - (aria, acqua, terra, rocce, ecc.) L ambiente è costituito da: una componente abiotica - (aria, acqua, terra, rocce, ecc.) una componente biotica (esseri viventi) - (batteri, funghi, piante, animali, ecc.) ECOLOGIA (Häckel 1866) Scienza

Dettagli

PERCORSO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE. Con la collaborazione con il Centro R.D.P. del Padule di Fucecchio

PERCORSO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE. Con la collaborazione con il Centro R.D.P. del Padule di Fucecchio PERCORSO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE Con la collaborazione con il Centro R.D.P. del Padule di Fucecchio SCUOLA PRIMARIA GALILEO GALILEI CLASSE 3A e 3B ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Le attività si sono svolte

Dettagli

L Ecosistema-catene alimentarireti alimentari

L Ecosistema-catene alimentarireti alimentari L Ecosistema-catene alimentarireti alimentari Per introdurre il discorso delle Catene Alimentari, dobbiamo ampliare il discorso e spiegare il concetto di Ecosistema A.Morroni - S.Pizzingrilli 1 Indice

Dettagli

3. Attività in classe

3. Attività in classe 3. Attività in classe 3.1 Scuole Primarie Attività 1: Domande al volo Obiettivo: introdurre lo scoiattolo rosso e il suo ambiente, attraverso semplici domande poste ai bambini Durata: 20 minuti - Che cos

Dettagli

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare I DINOSAURI

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare I DINOSAURI Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare Disciplina: Livello: A2 B1 I DINOSAURI Gruppo 11 Autori: Cabianca Maria Francesca, Ferrara Chiara, Santagiuliana Manuela, Slaviero Stefano. Destinatari:

Dettagli

COME NASCONO LE MONTAGNE

COME NASCONO LE MONTAGNE Le montagne sono dei rilievi naturali più alti di 600 metri. Per misurare l ALTITUDINE di una montagna partiamo dal LIVELLO DEL MARE. Le montagne in base a come e dove sono nate sono formate da vari tipi

Dettagli

Volpe polare. Dossier di presentazione. WWF Svizzera. P. Indipendenza 6 Tel.: +41 (0)91 820 60 00. 6501 Bellinzona www.pandaclub.

Volpe polare. Dossier di presentazione. WWF Svizzera. P. Indipendenza 6 Tel.: +41 (0)91 820 60 00. 6501 Bellinzona www.pandaclub. WWF Svizzera P. Indipendenza 6 Tel.: +41 (0)91 820 60 00 Casella postale pandaclub@wwf.ch 6501 Bellinzona www.pandaclub.ch Volpe polare Dossier di presentazione Klein & Hubert / WWF Scheda Dimensioni:

Dettagli

La zanzara tigre (Aedes albopictus)

La zanzara tigre (Aedes albopictus) La zanzara tigre (Aedes albopictus) Introduzione In questo capitolo saranno descritte alcune caratteristiche della zanzara tigre al fine di capire meglio: perché la si cerca e combatte come riconoscerla

Dettagli

Dormono raccolta di poesie. Classe 1A con la prof.ssa Naomi Cometti a.s. 2014-2015

Dormono raccolta di poesie. Classe 1A con la prof.ssa Naomi Cometti a.s. 2014-2015 Dormono raccolta di poesie Classe 1A con la prof.ssa Naomi Cometti a.s. 2014-2015 Dormono i salici che piangono e i pini con i loro mille aghi e le praterie in cui vivono. Dormono i selvaggi animali di

Dettagli

Il Clima. Le zone climatiche e gli ambienti naturali terrestri. Istituto Comprensivo di Buddusò - Scuola Primaria - Ins. Dore

Il Clima. Le zone climatiche e gli ambienti naturali terrestri. Istituto Comprensivo di Buddusò - Scuola Primaria - Ins. Dore Il Clima Le zone climatiche e gli ambienti naturali terrestri Istituto Comprensivo di Buddusò - Scuola Primaria - Ins. Dore Tempo e clima sono termini che vengono spesso confusi ma in realtà sono ben distinti.

Dettagli

CI SONO TANTI TIPI DI ACQUA: QUELLA DEL MARE, QUELLA CHE BEVI, QUELLA DEL SONO DIVERSE TRA DI LORO: ALCUNE LE TROVI IN NATURA ALTRE VENGONO FATTE

CI SONO TANTI TIPI DI ACQUA: QUELLA DEL MARE, QUELLA CHE BEVI, QUELLA DEL SONO DIVERSE TRA DI LORO: ALCUNE LE TROVI IN NATURA ALTRE VENGONO FATTE CI SONO TANTI TIPI DI ACQUA: QUELLA DEL MARE, QUELLA CHE BEVI, QUELLA DEL RUBINETTO. SONO DIVERSE TRA DI LORO: ALCUNE LE TROVI IN NATURA ALTRE VENGONO FATTE DALL UOMO IN LABORATORIO. ACQUA PIOVANA: QUELLA

Dettagli

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare I DINOSAURI

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare I DINOSAURI Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare Disciplina: Storia Livello: A2 B1 I DINOSAURI Gruppo 11 Autori: Cabianca Maria Francesca, Ferrara Chiara, Santagiuliana Manuela, Slaviero Stefano. Destinatari:

Dettagli

GLI ANIMALI SI NUTRONO

GLI ANIMALI SI NUTRONO Azione 1 Italiano come L2 La lingua per studiare DISCIPLINA: SCIENZE Livello : A 2 GLI ANIMALI SI NUTRONO Gruppo 5 Autori: CRETI MARIELLA - GIONTI FRANCA Destinatari: alunni 1 biennio - scuola primaria

Dettagli

I PAESAGGI NATURALI DELLA FASCIA TROPICALE

I PAESAGGI NATURALI DELLA FASCIA TROPICALE 1 I PAESAGGI NATURALI DELLA FASCIA TROPICALE Nella fascia tropicale ci sono tre paesaggi: la foresta pluviale, la savana, il deserto. ZONA VICINO ALL EQUATORE FORESTA PLUVIALE Clima: le temperature sono

Dettagli

PRIMA DELLA VISITA SUL CAMPO

PRIMA DELLA VISITA SUL CAMPO PRIMA DELLA VISITA SUL CAMPO Abbiamo effettuato una sorta di progettazione partecipata per individuare obiettivi ed attività da svolgere durante l esperienza sul campo, stimolando i ragazzi ad individuarli/proporli

Dettagli

VERIFICA Climi e biomi I/1 I/2 I/3. Vero o Falso? Vero o Falso? Indica tra quelli elencati quali sono gli elementi che determinano il clima.

VERIFICA Climi e biomi I/1 I/2 I/3. Vero o Falso? Vero o Falso? Indica tra quelli elencati quali sono gli elementi che determinano il clima. ERIICA Climi e biomi Cognome Nome Classe Data I/1 ero o also? Il clima della fascia mediterranea è caratterizzato da estati calde e siccitose La regione della vite corrisponde all incirca alla fascia climatica

Dettagli

UNITA N 8 parte seconda I BIOMI

UNITA N 8 parte seconda I BIOMI UNITA N 8 parte seconda I BIOMI LA TAIGA E LA TUNDRA Al di sopra dei 50-60 gradi di latitudine si estendono gli ambienti freddi e glaciali, caratterizzati da temperature particolarmente basse. Il sole,

Dettagli

5 a. Soluzioni di Maxi granita al limone 2011 De Agostini Scuola SpA Novara

5 a. Soluzioni di Maxi granita al limone 2011 De Agostini Scuola SpA Novara 5 a SETTIMANA L ORTO 62 DEI BAMBINI MAXI GRANITA Fai anche tu come i bambini che stanno lavorando nell orto. Procurati un vasetto, riempilo di terra e pianta un seme di fagiolo fresco. Ricordati di bagnarlo

Dettagli

Altopiano del Cansiglio CLASSI QUARTE

Altopiano del Cansiglio CLASSI QUARTE Altopiano del Cansiglio CLASSI QUARTE L'Altopiano del Cansiglio si è formato dalla spinta del continente afri-cano verso quello europeo formando delle pieghe come la montagna dell Alpago, che si vede sullo

Dettagli

Azione 1- Italiano come L2-La lingua per studiare

Azione 1- Italiano come L2-La lingua per studiare Azione 1- Italiano come L2-La lingua per studiare Disciplina:Scienze Livello:A2-B1 COME SI NUTRE UNA PIANTA? Gruppo 6 Autori:Albanello Aida, Peretti Chiara, Pontara Susanna, Pignataro Stefania. Destinatari:Percorso

Dettagli

GLI ECOSISTEMI. Lavoro sulle parole. Lavoro sul testo. Scopro le parole. 1 Voyager 4, pagina 227

GLI ECOSISTEMI. Lavoro sulle parole. Lavoro sul testo. Scopro le parole. 1 Voyager 4, pagina 227 GLI ECOSISTEMI Nella tua città o nel tuo paese ci sono molte piante, animali e luoghi da scoprire e osservare: le case e le strade, i viali e i giardini, i campi coltivati e i loro abitanti. Tutto questo

Dettagli

Clara, Ekin, Francesco, Giada e Serena. Ci piacerebbe un giardino dove poter osservare:

Clara, Ekin, Francesco, Giada e Serena. Ci piacerebbe un giardino dove poter osservare: Clara, Ekin, Francesco, Giada e Serena Ci piacerebbe un giardino dove poter osservare: i salici piangenti perché si trovano in tante zone di Merone. I rami sottili e flessibili del salice venivano usati

Dettagli

PROPOSTA N 17 Proposta individuale

PROPOSTA N 17 Proposta individuale PROPOSTA N 17 Proposta individuale Costruzione del grano in tridimensione: Il mio campo di grano I bambini,dopo aver preparato,con la tecnica della spugna e la tempera i colori della terra, su di un cartoncino,disegnano

Dettagli

CONOSCERE IL PROPRIO CORPO

CONOSCERE IL PROPRIO CORPO CONOSCERE IL PROPRIO CORPO Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO T: ANARDI SCUOLA PRIMARIA S. MARIA DELLE GRAZIE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 - CLASSE III D IPERTESTO. Il mondo della natura

ISTITUTO COMPRENSIVO T: ANARDI SCUOLA PRIMARIA S. MARIA DELLE GRAZIE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 - CLASSE III D IPERTESTO. Il mondo della natura ISTITUTO COMPRENSIVO T: ANARDI SCUOLA PRIMARIA S. MARIA DELLE GRAZIE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 - CLASSE III D IPERTESTO Il mondo della natura Non viventi Viventi animali piante funghi invertebrati vertebrati

Dettagli

La macchia mediterranea. Creato da Francesco e Samuele.

La macchia mediterranea. Creato da Francesco e Samuele. La macchia mediterranea Creato da Francesco e Samuele. La macchia mediterranea La macchia mediterranea si chiama così perché é formata da vegetazione che ama i terreni asciutti, il sole, molta luce, un

Dettagli

L AMBIENTE RACCONTA Una terra...tanti ecosistemi

L AMBIENTE RACCONTA Una terra...tanti ecosistemi GUARDIE ECOLOGICHE VOLONTARIE PROVINCIA DI TORINO ELEMENTO T E R R A scheda 1 ECOSISTEMI TERRESTRI IL GIOCO DEI TRASLOCHI L AMBIENTE RACCONTA Una terra...tanti ecosistemi Sono molti gli ecosistemi legati

Dettagli

LE PIANTE. acqua anidride carbonica

LE PIANTE. acqua anidride carbonica Unità La foglia e la fotosintesi La foglia è la parte principale della pianta, perché nelle foglie la pianta produce il proprio cibo. luce solare acqua anidride carbonica clorofilla glucosio ossigeno Nella

Dettagli

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Le piante Le piante Piante senza fiori Piante con fiori La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Piante senza fiori Milioni di anni fa esistevano sulla Terra soltanto piante senza fiori

Dettagli

Le siepi sono costituite da filari di piante, spesso sempreverdi, e sono utilizzate per vari scopi: segnare il confine e separare le proprietà;

Le siepi sono costituite da filari di piante, spesso sempreverdi, e sono utilizzate per vari scopi: segnare il confine e separare le proprietà; LE SIEPI Le siepi sono esseri viventi che appartengono al mondo vegetale; le loro foglie infatti contengono la clorofilla e altre sostanze. Le siepi possono essere fogliose, lisce, verdi, spinose, diramate,

Dettagli

IL MARE E LE COSTE. 1. Parole per capire VOLUME 1 CAPITOLO 3. A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: mare...

IL MARE E LE COSTE. 1. Parole per capire VOLUME 1 CAPITOLO 3. A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: mare... VOLUME 1 CAPITOLO 3 IL MARE E LE COSTE MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: mare... onda... spiaggia... costa...

Dettagli

le gite della giranimando

le gite della giranimando NUOVE GITE dal 2000 attivita' di animazione e ambiente per le scuole GIRANIMANDO C GIRANIMANDO C VIA UMBERTO I, 63 10020 PECETTO TORINESE TEL/FAX 011.860.98.82 WWW.GIRANIMANDO.COM INFO@GIRANIMANDO.COM

Dettagli

MA COME VIVE UN APE E QUALI SONO I SUOI COMPITI?

MA COME VIVE UN APE E QUALI SONO I SUOI COMPITI? MA COME VIVE UN APE E QUALI SONO I SUOI COMPITI? LE API VOLANDO DA UN FIORE ALL ALTRO RACCOLGONO IL NETTARE PRODOTTO DAI FIORI E LO UTILIZZANO PER FARE IL MIELE CHE SARA UNA PREZIOSA SCORTA DI CIBO PER

Dettagli

IL LEGNO. Che cos è il legno? Il legno è un materiale da costruzione che si ricava dal tronco degli alberi.si chiama anche:

IL LEGNO. Che cos è il legno? Il legno è un materiale da costruzione che si ricava dal tronco degli alberi.si chiama anche: IL LEGNO 1 Perché è importante il legno? E stato il primo combustibile usato dall uomo per scaldarsi, per cuocere i cibi e fondere i metalli. E stato il primo materiale utilizzato per costruire case, recinti,

Dettagli

Flussi di energia negli ecosistemi

Flussi di energia negli ecosistemi Flussi di energia negli ecosistemi 2 a parte Leonardo Beccarisi Corso di Ecologia Università degli Studi di Roma Tre 18 novembre 2010 6 a lezione Sommario 1 Produttori primari nel mare Il fattore luce

Dettagli

PROGETTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE FATTORIA DIDATTICA IL RACCOLTO A.S. 2015-2016

PROGETTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE FATTORIA DIDATTICA IL RACCOLTO A.S. 2015-2016 PROGETTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE FATTORIA DIDATTICA IL RACCOLTO A.S. 2015-2016 SCUOLE DELL'INFANZIA E PRIMO CICLO SCUOLE ELEMENTARI SECONDO CICLO SCUOLE ELEMENTARI E SCUOLE MEDIE SCUOLE DELL'INFANZIA

Dettagli

GLI ESSERI VIVENTI DALLA CELLULA ALLA CLASSIFICAZIONE. Istituto Comprensivo di Buddusò - Scuola Primaria - Ins. Dore

GLI ESSERI VIVENTI DALLA CELLULA ALLA CLASSIFICAZIONE. Istituto Comprensivo di Buddusò - Scuola Primaria - Ins. Dore GLI ESSERI VIVENTI DALLA CELLULA ALLA CLASSIFICAZIONE Istituto Comprensivo di Buddusò - Scuola Primaria - Ins. Dore Tutti gli esseri viventi sono formati da cellule piccolissime e visibili solo al microscopio.

Dettagli

SCHEDA DI PRESENTAZIONE

SCHEDA DI PRESENTAZIONE SCHEDA DI PRESENTAZIONE TITOLO: il mondo degli insetti BREVE DESCRIZIONE DELL UNITA DI APPRENDIMENTO: l unità di apprendimento ha l intento di presentare le caratteristiche del mondo degli insetti, esseri

Dettagli

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare AMBIENTI E CLIMI

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare AMBIENTI E CLIMI Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare Disciplina: AMBIENTI E CLIMI Livello: A2 Gruppo 8 Autori: Tiziana Bet, Arianna Buttignol, Roberta Camerotto, Cinzia Lupo Prerequisiti: L U.A. Ambienti

Dettagli

ELENCO MATERIALE DI SCIENZE

ELENCO MATERIALE DI SCIENZE ELENCO MATERIALE DI SCIENZE Disney - Esplora: tutto il mondo delle Scienze L acqua (ed. De Agostini Disney - Esplora: tutto il mondo delle Scienze Il pianeta Terra (ed. De Disney - Esplora: tutto il mondo

Dettagli

I MARI ITALIANI. Lavoro sul testo

I MARI ITALIANI. Lavoro sul testo I MARI ITALIANI L Italia è una penisola bagnata dal Mar Mediterraneo. Le coste della penisola italiana sono lunghe oltre 7000 chilometri e hanno caratteristiche diverse. Nei mari italiani sono presenti

Dettagli

Aria. La nostra. capitolo A. >> CONOSCERE e apprezzare le specie della vostra zona che vivono nell aria.

Aria. La nostra. capitolo A. >> CONOSCERE e apprezzare le specie della vostra zona che vivono nell aria. La nostra capitolo A Aria COMPLETATE L A.01 OPPURE A.02 E UN ALTRA A PIACERE SCELTA DALLA LISTA CHE SEGUE. DOPO AVERLE REALIZZATE, SARETE IN GRADO DI: >> CONOSCERE e apprezzare le specie della vostra zona

Dettagli

Unità di apprendimento

Unità di apprendimento Unità di apprendimento Titolo: Il bosco Dati identificativi Anno Scolastico: 2014-2015 Periodo: Intero anno scolastico Destinatari: Alunni classe terza/quarta Materie coinvolte: italiano, storia, geografia,

Dettagli

Scuola E. DE AMICIS S. Maria del Giudice anno scolastico 2011/12 Classe IV INS. Bandini Monica

Scuola E. DE AMICIS S. Maria del Giudice anno scolastico 2011/12 Classe IV INS. Bandini Monica Scuola E. DE AMICIS S. Maria del Giudice anno scolastico 2011/12 Classe IV INS. Bandini Monica Oggi 10 Novembre abbiamo osservato alcuni semi: semi di lenticchie, di fagiolo, di mais. Tutti i semi al tatto

Dettagli

NICCHIA ECOLOGICA FORMA E FUNZIONE DEL BECCO

NICCHIA ECOLOGICA FORMA E FUNZIONE DEL BECCO NICCHIA ECOLOGICA Possiamo capire cosa significa nicchia ecologica studiando la forma del becco di diversi uccelli; la forma del becco ci dice cosa mangiano e come fanno a procurarsi il cibo; diversi uccelli

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

Le piante. Sulla terra esistono vari tipi di piante: legnose ed erbacee a seconda delle dimensioni e della forma del fusto.

Le piante. Sulla terra esistono vari tipi di piante: legnose ed erbacee a seconda delle dimensioni e della forma del fusto. di Gaia Brancati Le piante Sulla terra esistono vari tipi di piante: legnose ed erbacee a seconda delle dimensioni e della forma del fusto. Il fusto Il fusto tende a crescere verso l alto. Quando esso

Dettagli

che hanno racconto come protagonisti degli animali una morale linguaggio semplice frasi brevi insegnamento parlano e si comportano come gli uomini

che hanno racconto come protagonisti degli animali una morale linguaggio semplice frasi brevi insegnamento parlano e si comportano come gli uomini LA favola È un racconto breve ha come protagonisti degli animali che parlano e si comportano come gli uomini un linguaggio semplice frasi brevi molti dialoghi una morale cioè un insegnamento hanno pregi

Dettagli

LA DIVERSITÀ BIOLOGICA

LA DIVERSITÀ BIOLOGICA LA DIVERSITÀ BIOLOGICA Partiamo da noi Cosa conosco di questo argomento? Cosa si intende con biodiversità? Ma quante sono le specie viventi sul pianeta? ancora domande Come mai esistono tante diverse specie

Dettagli

GLI AUSTRALOPITECHI. Tra gli animali che vedi nelle figure, sai dire quale è una scimmia? Cerchia l animale giusto e collega i nomi ai disegni.

GLI AUSTRALOPITECHI. Tra gli animali che vedi nelle figure, sai dire quale è una scimmia? Cerchia l animale giusto e collega i nomi ai disegni. GLI AUSTRALOPITECHI Prerequisiti: orientarsi nel tempo fra passato, presente e futuro, usare gli strumenti sussidiari al testo (cartine, immagini, tabelle ) Obiettivi: studio dell evoluzione dell uomo

Dettagli

Luigi non andò a giocare con le due amiche: era troppo occupato a far viaggiare il suo autocarro carico di ghiande.

Luigi non andò a giocare con le due amiche: era troppo occupato a far viaggiare il suo autocarro carico di ghiande. L AUTUNNO Il tema stagionale viene affrontato in modo empirico, utilizzando l esperienza personale e l osservazione: osservazione della natura, dei cambiamenti del clima, delle modificazioni delle abitudini

Dettagli

Soluzione Spot on per Cani e Gatti con FIPRONIL. Per il trattamento delle infestazioni da pulci e zecche

Soluzione Spot on per Cani e Gatti con FIPRONIL. Per il trattamento delle infestazioni da pulci e zecche Soluzione Spot on per Cani e Gatti con FIPRONIL Per il trattamento delle infestazioni da pulci e zecche Le PULCI possono rappresentare un vero disturbo per il tuo animale, tormentandolo senza tregua e

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 L Isola che non c è Asilo Nido Via Dublino, 34 97100 Ragusa Partita Iva: 01169510888 Tel. / Fax 0932-25.80.53 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1 Prima unità di apprendimento: Settembre

Dettagli

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi IL DIO ADE Il dio Ade è fratello del dio Zeus. Ade è il re dei morti. Per gli antichi greci, dopo la morte, gli uomini vanno negli Inferi. Gli Inferi sono un luogo buio e triste che si trova sotto terra.

Dettagli

La storia della Terra

La storia della Terra Gli uomini, fin dai tempi antichi e in tutti i luoghi del mondo si sono fatti delle domande. Per esempio: come ha avuto origine la Terra? come hanno avuto origine il Sole e la Luna? come hanno avuto origine

Dettagli

Birdgarden Un giardino biologico

Birdgarden Un giardino biologico Birdgarden Un giardino biologico - Progettazione del giardino - Scelta delle piante ed essenze vegetali - Creazione di laghetti e/o piccoli stagni - Installazione di nidi e mangiatoie - Come attirare le

Dettagli

Alla scoperta dell Area Marina Protetta e dei suoi abitanti

Alla scoperta dell Area Marina Protetta e dei suoi abitanti Il mio Parco 4 Il Mio Parco 4 è un progetto di educazione ambientale finalizzato a stimolare gli alunni dell Istituto Comprensivo di Villasimius alla conoscenza del proprio territorio e alla sua corretta

Dettagli

La varietà della natura

La varietà della natura La varietà della natura Compiti: 1. Leggi il testo 2. Risolvi il quiz sulla biodiversità Cosa centra la biodiversità con me? Dai uno sguardo alla tua classe. Ci sono compagni con i capelli biondi, compagne

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare. Disciplina: Scienze 1 Livello: A2 LO STAGNO

Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare. Disciplina: Scienze 1 Livello: A2 LO STAGNO Azione 1 Italiano come L2- La lingua per studiare Disciplina: Scienze 1 Livello: A2 LO STAGNO Gruppo 11 Autori: Sasso Nicoletta, Mel Nerina, De Polo Fauzia, Zecchinon Giuseppina Destinatari: alunni I biennio

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di SCIENZE 2 QUADRIMESTRE CLASSE PRIMA

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di SCIENZE 2 QUADRIMESTRE CLASSE PRIMA PROGRAMMAZIONE di SCIENZE 2 QUADRIMESTRE CLASSE PRIMA 2. L alunno riconosce e descrive i fenomeni fondamentali del mondo fisico, biologico e tecnologico. 1a. Osservare con attenzione il mondo circostante

Dettagli

Preparare il nostro mondo per loro. Dove lo metto Come lo metto Cosa gli metto a disposizione. Annastella Gambini, preparare il nostro mondo per loro

Preparare il nostro mondo per loro. Dove lo metto Come lo metto Cosa gli metto a disposizione. Annastella Gambini, preparare il nostro mondo per loro Preparare il nostro mondo per loro Dove lo metto Come lo metto Cosa gli metto a disposizione Preparare il nostro mondo per loro Dove lo metto (come gli spinarelli???) Come lo metto (stare ad ascoltare)

Dettagli

Il ciclo della catena alimentare

Il ciclo della catena alimentare Il ciclo della catena alimentare Rossella De Florio, Anna Locchi, Roberta Pigliapoco, Mariella Pierotti, Scuola primaria Giovanni Cena Perugia Anno Scolastico 2010/2011 La nostra azione didattica è partita

Dettagli

Progetto A SCUOLA NEI PARCHI GUARDIANI DELLA NATURA

Progetto A SCUOLA NEI PARCHI GUARDIANI DELLA NATURA Progetto 6 Istituto Comprensivo Bruno Ciari di Padova A SCUOLA NEI PARCHI GUARDIANI DELLA NATURA Classi 2 A-2 B 2 B Scuola primaria Rodari ESPLORATORI PER UN GIORNO 15 aprile 2014 Casa Marina Parco Regionale

Dettagli

BIODIVERSITA. Biovarietà o varietà della vita. Mauro Sabatini e Leonardo Barbaresi 12/04/2012 1

BIODIVERSITA. Biovarietà o varietà della vita. Mauro Sabatini e Leonardo Barbaresi 12/04/2012 1 BIODIVERSITA Biovarietà o varietà della vita. Mauro Sabatini e Leonardo Barbaresi 12/04/2012 1 Biodiversità 1 Significato del termine 2 Dal punto di vista dell uomo 3 Dal punto di vista biologico 4 I numeri

Dettagli

La cavalletta in cerca di colazione

La cavalletta in cerca di colazione Questo è il titolo del racconto che poi leggerai La cavalletta in cerca di colazione Leggendo questo titolo, puoi aspettarti che il racconto parli quasi sicuramente di alcune cose. Indica quali. Ricorda

Dettagli

SCIENZE CLASSE PRIMA

SCIENZE CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA IL MONDO ATTRAVERSO I CINQUE SENSI 1. Conoscere lo schema corporeo: individuare e denominare le parti principali del corpo umano. 2. Conoscere i cinque sensi: sperimentare, attraverso attività

Dettagli

GLI ELEMENTI DEL CLIMA

GLI ELEMENTI DEL CLIMA GLI ELEMENTI DEL CLIMA Il clima è l insieme delle condizioni atmosferiche di una regione in un periodo di tempo. Gli elementi principali del clima sono: La temperatura: può essere calda o fredda. La temperatura

Dettagli

Progetto. Centro Servizi Amministrativi di Vicenza. Anno Scolastico 2005/2006

Progetto. Centro Servizi Amministrativi di Vicenza. Anno Scolastico 2005/2006 Progetto "Osservatorio sui nuovi modelli organizzativi della didattica in scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado ad alto tasso di immigrazione" Centro Servizi Amministrativi di Vicenza Anno

Dettagli

C E INCENDIO E INCENDIO

C E INCENDIO E INCENDIO C E INCENDIO E INCENDIO Generalmente si distinguono due tipi di incendio per stabilire chi deve intervenire per lo spegnimento: incendi che bruciano le cose dell uomo - si chiama ed intervengono i incendi

Dettagli

Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi

Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi La grande quercia del bosco era molto vecchia. Nella corteccia del tronco e dei rami, i solchi lasciati dal tempo erano profondi. Non sapeva ancora quanto le

Dettagli

IL CICLO VITALE DELLE PIANTE E DEGLI ANIMALI

IL CICLO VITALE DELLE PIANTE E DEGLI ANIMALI IL CICLO VITALE DELLE PIANTE E DEGLI ANIMALI Le piante, gli animali e anche l uomo nascono, crescono e poi muoiono. Questi passaggi dalla nascita, alla crescita e alla morte si chiamano ciclo vitale. 6

Dettagli

LA CIVILTÀ CINESE. Dove. Lavoro sul testo. La civiltà cinese è nata lungo il Fiume Giallo, che scende dalla catena dell Himalaya.

LA CIVILTÀ CINESE. Dove. Lavoro sul testo. La civiltà cinese è nata lungo il Fiume Giallo, che scende dalla catena dell Himalaya. LA CIVILTÀ CINESE Dove La civiltà cinese è nata lungo il iume Giallo, che scende dalla catena dell Himalaya. Perché si chiama iume Giallo? Giallastro: un colore giallo sporco, non brillante. Perché in

Dettagli

L ITALIA SI TROVA A METÀ STRADA TRA IL POLO NORD E L EQUATORE NELLA PARTE MERIDIONALE (PARTE SUD) DELL EUROPA.

L ITALIA SI TROVA A METÀ STRADA TRA IL POLO NORD E L EQUATORE NELLA PARTE MERIDIONALE (PARTE SUD) DELL EUROPA. L ITALIA SI TROVA A METÀ STRADA TRA IL POLO NORD E L EQUATORE NELLA PARTE MERIDIONALE (PARTE SUD) DELL EUROPA. MARI: SI TROVA AL CENTRO DEL MAR MEDITERRANEO I MARI CHE LA BAGNANO SONO : MAR LIGURE, MAR

Dettagli

Gli ambienti naturali e gli ecosistemi in Italia

Gli ambienti naturali e gli ecosistemi in Italia Gli ambienti naturali e gli ecosistemi in Italia 1 Alla scoperta della biosfera Per studiare questo capitolo devi: conoscere le proprietà dell aria, dell acqua e del suolo saper distinguere le sostanze

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

Fare scienze: dalla lettura di una storia affascinante sino ad un incontro speciale

Fare scienze: dalla lettura di una storia affascinante sino ad un incontro speciale Fare scienze: dalla lettura di una storia affascinante sino ad un incontro speciale Sempre più in questi ultimi anni ci siamo rese conto che è possibile promuovere, ovvero trasmettere in modo efficace,

Dettagli

I tre liquidi misteriosi

I tre liquidi misteriosi Attività 1 I tre liquidi misteriosi Il percorso vuole avvicinare i più giovani a un vero laboratorio di biologia e chimica, rendendo famigliari gli strumenti di lavoro utilizzati dai ricercatori. La sperimentazione

Dettagli

Un anno con Iccio Riccio

Un anno con Iccio Riccio CENTRO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE IL PICCHIO Un anno con Iccio Riccio Testi a cura di Marialuisa Campani Immagini realizzate da Laura Serri Quaderno didattico realizzato con il contributo della Regione Emilia

Dettagli

Scuola Primaria di Vezzano classe prima - anno scolastico 2008/09

Scuola Primaria di Vezzano classe prima - anno scolastico 2008/09 All'ombra dell'edera Scuola Primaria di Vezzano classe prima - anno scolastico 2008/09 In collaborazione con Comune di Vezzano e Consorzio Vigilanza Boschiva della Valle dei Laghi Un giorno di primavera

Dettagli

n. 53 giugno 2014 ADOTTIAMO UNA QUERCIA Fare scienza nella prima classe primaria di Simona Bardessaghi*

n. 53 giugno 2014 ADOTTIAMO UNA QUERCIA Fare scienza nella prima classe primaria di Simona Bardessaghi* ADOTTIAMO UNA QUERCIA Fare scienza nella prima classe primaria di Simona Bardessaghi* Il racconto di un percorso sul mondo vegetale, svolto proprio all inizio del cammino scolastico, si snoda con chiarezza

Dettagli

GLI INSETTI. L apparato boccale può essere vario: adatto per masticare (cavallette), succhiare (farfalle), pungere (zanzare) ecc.

GLI INSETTI. L apparato boccale può essere vario: adatto per masticare (cavallette), succhiare (farfalle), pungere (zanzare) ecc. GLI INSETTI il corpo è suddiviso in tre zone denominate capo, torace e addome, su cui si inseriscono le antenne, le zampe e le ali. Sono ricoperti da uno scheletro esterno detto esoscheletro, formato da

Dettagli

IL COMPOSTAGGIO: IMITIAMO LA FORESTA. (scuola primaria)

IL COMPOSTAGGIO: IMITIAMO LA FORESTA. (scuola primaria) IL COMPOSTAGGIO: IMITIAMO LA FORESTA (scuola primaria) INFEA - MATERIALE DIDATTICO Laboratorio Il compostaggio: imitiamo la foresta (scuola primaria) Il compostaggio domestico Il compostaggio domestico

Dettagli

Scuole materne a.s. 2014/2015

Scuole materne a.s. 2014/2015 PARCO REGIONALE DI MONTEVECCHIA E VALLE DEL CURONE Via Loc. Butto, 1-23874 Montevecchia (LC) Tel. 039/9930384 - Fax 039/9930619 info@parcocurone.it certificata@pec.parcocurone.it - www.parcocurone.it Cod.

Dettagli

LA BRICIOLA UNA DELICATA STORIA FRA AMBIENTE E LINGUAGGIO

LA BRICIOLA UNA DELICATA STORIA FRA AMBIENTE E LINGUAGGIO LA BRICIOLA UNA DELICATA STORIA FRA AMBIENTE E LINGUAGGIO ATTIVITA per TUTTO IL GRUPPO LA STORIA LA BRICIOLA Lettura e comprensione della storia. La narrazione richiederà più ripetizioni perché in rima

Dettagli

La vita del pino silvestre

La vita del pino silvestre La vita del pino silvestre Riordina la sequenza degli avvenimenti, attribuendo ad ogni disegno il numero corretto: 1. un piccolo seme alato esce dalla pigna e cade sul terreno; 2. il seme produce foglie

Dettagli

Quanti animali! Mettiamo ordine

Quanti animali! Mettiamo ordine Quanti animali! Mettiamo ordine Quando... Classe III mangia, è mangiato Quanto... 3 mesi CON... Italiano Educazione all immagine Matematica COME... Immagini chiare e dettagliate Filmati :EARTH,OCEANI,LIFE

Dettagli

IL PROFILO DEL SUOLO

IL PROFILO DEL SUOLO Cognome... Nome... IL PROFILO DEL SUOLO Se scaviamo una buca abbastanza profonda in un terreno, osserviamo che la parete tagliata presenta una successione di strati, di diverso colore e struttura, che

Dettagli

Progetto OSSERVO E MISURO.L ACQUA Per scuola sec di 1 grado e biennio di scuola sec. di 2 grado

Progetto OSSERVO E MISURO.L ACQUA Per scuola sec di 1 grado e biennio di scuola sec. di 2 grado Progetto OSSERVO E MISURO.L ACQUA Per scuola sec di 1 grado e biennio di scuola sec. di 2 grado ECOLOGIA A MIRABILANDIA Gli organismi delle comunità di un ambiente naturale non vivono isolati. Ciascuno

Dettagli

Emidio Tribulato. "Le scienze" SCHEDE PROGRAMMATE PER L APPRENDIMENTO DELLE SCIENZE. Centro Studi Logos - Messina

Emidio Tribulato. Le scienze SCHEDE PROGRAMMATE PER L APPRENDIMENTO DELLE SCIENZE. Centro Studi Logos - Messina Emidio Tribulato "Le scienze" SCHEDE PROGRAMMATE PER L APPRENDIMENTO DELLE SCIENZE Centro Studi Logos - Messina 1 CENTRO STUDI LOGOS ONLUS CENTRO DI RICERCHE PSICOPEDAGOGICHE VIA PRINCIPE TOMMASO 2 - MESSINA

Dettagli

Ora dovremo mettere nella serra tutto quello che ci permetterà di ricreare, in scala ridotta, un ambiente naturale a noi familiare: il bosco.

Ora dovremo mettere nella serra tutto quello che ci permetterà di ricreare, in scala ridotta, un ambiente naturale a noi familiare: il bosco. La serra. La nostra piccola serra è una vasca rettangolare di plastica trasparente. Come prima cosa rileviamo le sue dimensioni così da far ritagliare dal vetraio una lastra per poterla chiudere ermeticamente.

Dettagli