KEEN REGIONS NANOTECNOLOGIE PER LE IMPRESE. Knowledge and Excellence in European Nanotechnology Regions

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "KEEN REGIONS NANOTECNOLOGIE PER LE IMPRESE. Knowledge and Excellence in European Nanotechnology Regions"

Transcript

1 KEEN REGIONS Knowledge and Excellence in European Nanotechnology Regions NANOTECNOLOGIE PER LE IMPRESE Una panoramica sulle opportunità offerte dalle nanotecnologie alle aziende per migliorare i loro prodotti e servizi 1

2 NANOTECNOLOGIE PER LE IMPRESE Una panoramica sulle opportunità offerte dalle nanotecnologie alle aziende per migliorare i loro prodotti e servizi A cura di: Maurizio Malè Grafi ca & layout: Alessandro Toffoli Editore: CRACA Soc. Coop. - Centro Regionale per l Assistenza alla Cooperazione Artigiana Realizzato nel mese di maggio 2012 Il presente lavoro è stato realizzato all interno del progetto KEEN Regions, coordinato da Veneto Innovazione. Il progetto è fi nanziato dalla Commissione Europea all interno del 7 Programma Quadro nella misura Capacities Programme - Regions of Knowledge initiative. Il progetto KEEN-Regions si pone l obiettivo di accelerare lo sviluppo delle nanotecnologie in tre regioni europee - Veneto (Italia), Rhone Alps (Francia) e Paesi Baschi (Spagna) - attraverso la logica del network, la creazione cioè di collaborazioni stabili tra i centri di ricerca di queste regioni, l attivazione di sinergie tra le aree e tra mondo della ricerca e business e la valorizzazione delle reciproche complementarità. Per raggiungere questo ambizioso obiettivo KEEN-Regions mira a: aumentare il livello di conoscenza rispetto alle strutture ed alle potenzialità di ricerca sia a livello delle singole regioni che a livello interregionale; migliorare i legami e la collaborazione tra istituzioni, enti di ricerca ed imprese nelle singole regioni; incoraggiare la cooperazione transnazionale in aree di comune interesse; concordare un piano di azione (per le nanotecnologie) comune per le tre regioni. 2

3 Introduzione Obiettivi della pubblicazione La presente pubblicazione vuole offrire una panoramica sullo stato attuale delle nanotecnologie e sulle possibili applicazioni offerte oggigiorno dalla ricerca. In particolare si vogliono far conoscere alle aziende, anche alle piccole e micro aziende, le opportunità offerte dai prodotti che utilizzano nanotecnologie. Queste saranno sempre più presenti nel mercato e conoscerle potrà fare la differenza nel lavoro di un impresa, indipendentemente dalle sue dimensioni e dal settore in cui essa opera. Il futuro è Nano Immaginate la Terra a confronto con una pallina da tennis. Ecco, ora avete il confronto tra un metro e un nanometro, ovvero un miliardesimo di metro. Solo grazie ai microscopi di ultima generazione e a tecniche sviluppate con faticose e costose ricerche l Uomo è riuscito a lavorare alla scala del nanometro. In questo secolo abbiamo le prime realizzazioni nanotecnologiche, ma siamo appena all inizio. La scienza ha aperto le porte su un nuovo mondo, in grado di portare ancora più avanti i limiti della tecnologia. Le nanotecnologie, seppur piccolissime e invisibili, hanno infatti già ora numerose applicazioni e in futuro porteranno cambiamenti sempre più grandi nei dispositivi e nel lavoro di ogni giorno. Nuove proprietà Le speciali proprietà fi sico-chimiche ottenute con le nanotecnologie sono dovute alle diverse dimensioni dei materiali: diminuendo le dimensioni di una sfera il rapporto tra superfi cie e volume aumenta, quindi uno stesso volume di materia ha una superfi cie maggiore ed entra più facilmente in contatto con reagenti, solventi e altri materiali. Sono quindi favorite le reazioni chimiche, come anche i processi fi sici. Alla scala nanometrica inoltre cambiano molte proprietà chimico-fi siche dei materiali che conosciamo, rendendoli ad esempio molto più resistenti o adattabili a diverse esigenze. 3

4 Cosa sono le Nanotecnologie? Sono le tecniche utilizzate per produrre o manipolare oggetti con dimensioni da 0,1 a 100 nanometri. Qui a destra si può vedere il loro rapporto con oggetti più piccoli (atomi) o più grandi (dai virus ai capelli umani). Una tecnologia a livello molecolare che ci potrà permettere di porre ogni atomo dove vogliamo che esso stia. Chiamiamo questa capacità nanotecnologia, perché funziona sulla scala del nanometro, che equivale ad un miliardesimo di metro. [Eric Drexler] Come si costruiscono i materiali nano? Approccio bottom-up (dal basso verso l alto): si assemblano a partire da più piccole nanoparticelle (atomi e molecole) Approccio top-down (dall alto verso il basso): si riducono le dimensioni di un materiale fi no a raggiungere il livello nanometrico. 4

5 Nanotecnologie per microaziende Utilità per le aziende Le aziende possono benefi ciare in molti modi delle nanotecnologie, in qualità di: produttori: ricerca e produzione di soluzioni nanotech (solo grandi aziende sono in grado di farlo); utilizzatori di componenti nanotech nello sviluppo dei loro prodotti e processi produttivi (attualmente circa 100 aziende in tutto il Veneto, anche piccole); utilizzatori (spesso inconsapevoli) di prodotti nanotech nel processo produttivo o nei servizi al cliente, grazie alle migliori prestazioni (ad esempio i dipintori che utilizzano vernici contenenti nanoparticelle). Vantaggi Le nanotecnologie permettono di migliorare i processi di produzione o di ottenere prodotti più resistenti, più leggeri, più duraturi o addirittura con proprietà nuove credit Progetto KEEN Regions rispetto ai prodotti tradizionali. L effi cienza della produzione può essere migliorata ad esempio dall integrazione di tecnologie nano direttamente nel processo di fabbricazione di un oggetto (ad esempio rivestimento con fi lm sottili inserito direttamente nella catena di montaggio). Salute e ambiente Essendo una tecnologia nuova bisogna studiarne i possibili effetti, in particolare delle nanoparticelle, sull organismo umano. Se usate con criterio, però, le nanotecnologie possono apportare dei benefi ci anche all ambiente, grazie a processi meno inquinanti e prodotti che usano meno risorse. Ad esempio nei trattamenti con plasma i consumi energetici sono molto bassi, quelli d acqua trascurabili e l impatto ambientale risulta praticamente nullo. Opportunità Le grandi aziende e gli istituti di ricerca, grazie alle risorse e ai laboratori che hanno a disposizione, sono i soggetti che guidano il processo di sviluppo delle nanotecnologie. Esistono però opportunità anche per le piccole e medie imprese: ci sono alcuni enti che mettono a disposizione laboratori e ricercatori per lo sviluppo di soluzioni a problemi presentati da singole aziende, che possono essere risolti grazie ad applicazioni nanotecnologiche (per maggiori informazioni e contatti si veda a pag. 33). Laboratori in affitto Uno dei più importanti laboratori cui le aziende possono ricorrere per trovare soluzioni idonee è il NANOFAB (www.nanofab.it) di Veneto Nanotech. Nato nel 2005, ha servito fi no ad oggi 68 imprese (di cui 28 PMI), che hanno commissionato lavori per un valore annuale pari a 2,8 milioni di Euro. 5

6 Esempi di applicazioni Le possibili applicazioni concrete delle nanotecnologie sono svariate: strutture come fullereni e nanotubi possono essere utilizzate in moltissimi prodotti per renderli molto più leggeri e resistenti, l integrazione di nanoparticelle di SiO 2 nei cementi da costruzione crea una microstruttura più uniforme e compatta, migliore idrorepellenza, migliore assorbimento di cristalli di Ca(OH) 2, che degradano il cemento. Polveri di ossidi di zolfo ottenute con ball milling (v. pag. 20) sono usate per la costruzione di batterie al litio ricaricabili, mentre gli ossidi di titanio (TiO 2 ), i fullereni e gli ossidi di zinco sono usati in cosmetici e creme solari, poiché assorbono gli UV e rendono le creme meno irritanti. Si sta studiando persino uno spray fotovoltaico che può essere spruzzato sul tetto per formare delle celle in grado di produrre energia elettrica e molte altre innovazioni sicuramente appariranno nei prossimi anni. La struttura del fullerene (del diametro pari a circa 10 atomi) è molto simile a quella di un pallone da calcio: gli atomi di carbonio ai vertici la rendono molto stabile. credit Fotolia/Tyler Boyes I nanotubi sono composti da atomi di carbonio; possono sostituire il silicio nei chip e sono 100 volte più resistenti dell acciaio, ma 6 volte più leggeri. Si presentano di seguito alcune applicazioni attualmente in fase di sviluppo o di prima realizzazione, divise per settore. La lista non è esaustiva, la ricerca continua a scoprire nuove strade e possibilità, ma si ritiene utile mostrare i diversi aspetti e vantaggi dell utilizzo di queste nuove tecnologie in prodotti e servizi utili alle quotidiane attività umane. 6

7 MODIFICA DEI MATERIALI Polimeri, vernici, adesivi Gli hard disk vengono realizzati disperdendo nanopolveri ceramiche in una matrice polimerica, per dissipare meglio il gran calore che si sviluppa durante il loro utilizzo 7 credit Progetto KEEN Regions

8 I Nanopolimeri La dispersione di particelle (chiamate fi ller ) in una matrice di polimeri migliora le caratteristiche di un composto: ad esempio silice e nerofumo (a cui si sta sostituendo ultimamente un più ecologico biofi ller derivato dall amido di mais) sono aggiunti nella struttura degli pneumatici per diminuire l usura e aumentare la durata delle gomme. Se poi si inseriscono delle nanoparticelle (nanofi ller), ne basta un quarto rispetto ai fi ller di dimensioni normali e si ottengono molti vantaggi, ad esempio: Incremento delle proprietà meccaniche (incremento resistenza al graffi o o alla trazione, leggerezza, fl essibilità e assorbimento urti per applicazioni nel campo sportivo o dell automotive) Proprietà funzionali avanzate (incremento dell aderenza e della stampabilità delle poliolefi ne, antibatterico, biopolimeri) Incremento barriera ai gas (modifi ca del packaging polimerico per prodotti alimentari) Incremento stabilità termica e antifi amma (rivestimenti di parti a contatto con fonti di calore, ad esempio nei motori) I contenitori per alimenti con nanoparticelle d argento nella matrice polimerica ostacolano il formarsi di muffa. Il Self Reinforced Poly Propilene (SrPP) è un polimero di nuova generazione: leggerissimo ed economico, è facilmente riciclabile ed è 6 volte più resistente del convenzionale polipropilene. Per questo sarà sempre più usato nelle automobili. Cos è un polimero? I polimeri esistono normalmente in natura, sono semplicemente delle catene di molecole che si ripetono. L uomo ha imparato a costruirne in laboratorio (i più famosi sono le plastiche). 8 Nano-schermi ultrapiatti Una nuova tecnologia sta prendendo piede per la visione delle immagini: nel futuro saranno sempre più diffuse le televisioni a OLED. Gli OLED (Organic Light Emitting Diode) si ottengono sovrapponendo più strati di fi lm sottili di polimeri conduttori (per uno spessore totale di 500 nm al massimo). Si possono così costruire schermi sottilissimi, fl essibili e compatti, che permettono una visione eccellente consumando pochissima energia.

9 Le vernici nanocomposite Le nanopolveri disperse all interno di vernici ne migliorano le proprietà: ad esempio le nanoparticelle di silossano nelle vernici acriliche le rendono fi no a 10 volte più resistenti ai graffi e all usura. Sono inoltre applicabili su molte superfi ci (legno, carta, plastica e metallo) e assorbono i raggi UV. Infi ne rendono la superfi cie su cui sono stese più stabile, duratura e persino resistente alla fi amma. Nanoparticelle di biossido di titanio od ossido di zinco, insieme all argento, permettono invece di creare vernici resistenti ad attacchi di muffe, funghi e batteri; ricercatori della Phillips University di Marburg (Germania) hanno scoperto che queste vernici possono rendere inattivo persino il virus responsabile della temibile SARS (Sindrome Acuta Respiratoria Severa). La vernice trasparente nanostrutturata (a destra) permette di resistere meglio ai danni esterni rispetto a una vernice convenzionale (a sinistra). Può essere una vernice permanente oppure un prodotto da applicare temporaneamente. Vernici speciali contenenti nanoparticelle ceramiche o nanotubi di carbonio sono usate per le automobili: oltre ad avere una maggiore brillantezza, resistono meglio a graffi e usura. Vernici mangiasmog Sono state sviluppate vernici nano in grado di assorbire fi no al 23% dell ossido di azoto prodotto dai gas di scarico delle automobili. Nanoparticelle di biossido di titanio e carbonato di calcio del diametro di 30μm permettono la fotocatalisi : luce e aria attivano l ossidazione e la conseguente decomposizione di sostanze inquinanti e tossiche (come il famoso PM10) in sostanze innocue come il calcare. 9

10 Gli adesivi Un applicazione importante delle nanotecnologie sono colle e adesivi. La miniaturizzazione delle strutture di queste sostanze permette di avere particelle molto piccole con una grande superfi cie di contatto rispetto al loro volume, garantendo così una maggiore capacità di aderire ad una superfi cie e di fi ssare tra loro due materiali. Ricercatori dell Università di Manchester hanno realizzato un potentissimo adesivo, copiato dalle microstrutture delle zampe del geco, un rettile capace di camminare su muri verticali, anche molto lisci. Le sue zampe sono dotate di milioni di minuscoli pedicelli, in grado di legarsi a qualsiasi superfi cie grazie a legami tra le molecole. Se applicato su un guanto, questo adesivo geco permetterebbe alla persona che lo indossa di rimanere sospeso al soffi tto con una mano. Copiando a livello nano la struttura del velcro, gli scienziati sono riusciti a crearne uno molto più leggero e resistente: è composto da nanotubi di carbonio, fatti crescere verticalmente su una superfi cie e con un uncino all estremità libera. I singoli uncini di due superfi ci si legano tra loro e questa forza moltiplicata per milioni di nanotubi rende l adesione estremamente potente, fi no a 3000 volte quella del velcro tradizionale e con un potere incollante 30 volte superiore rispetto ai convenzionali adesivi epossidici. 10

11 LA CONSERVAZIONE DEGLI ALIMENTI Packaging ed etichette Da etichette più complete al controllo costante dell atmosfera all interno della confezione, le nanotecnologie forniscono un valido aiuto alla corretta conservazione del cibo. 11 credit Fotolia/al62

12 Confezioni intelligenti Le nanotecnologie ci aiutano a conservare gli alimenti nel migliore dei modi e a controllare il loro stato. Come si è visto nel precedente capitolo le nanoparticelle di argento in un polimero che contiene alimenti preservano la confezione dalle muffe. Molto di più può essere fatto grazie alle nanotecnologie, ad esempio si parla di: Active packaging = miglioramento delle proprietà estetiche dell imballaggio, maggiore protezione meccanica, migliore risposta a radiazioni elettromagnetiche, comunicazione delle caratteristiche del prodotto Intelligent Packaging = capacità di registrare l invecchiamento, la contaminazione e le alterazioni del contenuto con sensori molecolari Inchiostri nanostrutturati = si possono stampare sulla confezione molte più informazioni rispetto agli attuali codici a barre, come l intera fi liera del prodotto, indicatori di prezzo e di stato di conservazione dell alimento, leggibili con speciali lettori. Molte altre possibilità si stanno sviluppando per permettere un confezionamento dei prodotti, in particolare alimentari, per fornire al cliente non solo la massima protezione ma anche la massima garanzia riguardo a origini, freschezza e stato di conservazione del prodotto. Si parla già anche di microchip e display incorporati nelle confezioni per trasmettere ogni tipo di informazioni. Gli imballaggi intelligenti possono cambiare colore a seconda delle caratteristiche del prodotto, ad esempio se la plastica si colora di blu vuol dire che la confezione è danneggiata. Indicatori intelligenti di temperatura e freschezza possono segnalare lo stato del prodotto. Può essere notifi cato anche un cambiamento della composizione dell atmosfera nella confezione a causa di un danneggiamento. Gli indicatori possono addirittura rilasciare dosi di conservanti in casi di deterioramento registrato con biosensori (electronic tongue) tramite biointerruttori ottenuti grazie alle nanotecnologie. 12

13 Etichette parlanti Gli RFID (Radio Frequency Identifi cation) Tags sono circuiti integrati di dimensioni micrometriche (10-6 m) incorporati in supporto polimerico e dotati di circuito di trasmissione radio, così piccoli che possono essere inglobati nel prodotto (ad esempio nella carta o nei gioielli) e immagazzinare molte informazioni (come i microchip degli animali). Etichetta elettronica: con le nuove tecnologie può essere ridotta a dimensioni inferiori alla capocchia di uno spillo e contenere molte più informazioni di una normale etichetta stampata Grazie ai Tags RFID l etichetta con tutte le informazioni può comparire direttamente sul cellulare Le Nanobarcode particles (NBCs), o codici a barre nano, sono formate da microscopiche strisce metalliche di argento e oro alternate, differenti per larghezza e composizione Le SENSER Tags sfruttano nanoparticelle di nm, che formano un nucleo metallico, circondato da uno strato di diverse molecole attive nel cosiddetto spettro Raman (reagiscono a fasci di luce fornendo dati nello spettro luminoso) e da un guscio di vetro. Birra fresca più a lungo! credit Speciali cristalli prodotti dalla ditta Nanocor inseriti nella plastica delle bottiglie per la birra, ne prolungano la conservazione fi no a 18 mesi, garantendo l integrità dell aroma. Le bottiglie sono più leggere, di conseguenza il trasporto è meno costoso e meno inquinante. 13

14 Polimeri biodegradabili Il grande problema generato dai rifi uti di plastica, che non si degradano nell ambiente in tempi adeguati ed emettono sostanze inquinanti, ha reso necessario cercare alternative più sostenibili. Sono nati così i biopolimeri, usati soprattutto per l imballaggio dei cibi, in primo luogo l amido di mais. Questo presenta però dei problemi: resiste poco all umidità e si rompe facilmente. Sono quindi intervenute le nanotecnologie: inserendo delle nanoparticelle di montmorillonite (un argilla) nella matrice di amido di mais si risolvono entrambi i problemi, mantenendo il polimero totalmente biodegradabile, oltre che più leggero e più resistente alle alte temperature rispetto alle classiche pellicole trasparenti. Un bel film! La produzione di fi lm (intesi come pellicole di materiale) viene infl uenzata molto positivamente dalle nanotecnologie. Queste permettono di migliorare la fi lmabilità (= proprietà di un materiale di essere trasformato in pellicola-fi lm) di molti materiali e quindi di sviluppare pellicole innovative, ad esempio commestibili o biodegradabili. Queste avranno un costo più basso di quelle esistenti e buone proprietà meccaniche e di adesione. Inserendo sostanze a base di fl uoro (sempre a livello nano) diventano ottimi protettivi (utili nell industria tessile e cartaria, nell elettronica, per i beni culturali) con elevata oleo e idrorepellenza, resitenza ai raggi UV, a sollecitazioni termiche e attacchi chimici. Computer di nanoplastica 14 Un fi lm derivato dalla proteina zeina ritarda di 6 giorni la perdita di colore, consistenza e peso dei pomodori, rispetto a quelli non ricoperti. I fi lm sottili nanocompositi (che arrivano a poche decine di nanometri di spessore) stanno prendendo piede anche nell elettronica: il System On Package (SOP) permette di sostituire il rame con materiali nanocompositi più idonei a trasmettere diversi tipi di informazioni (audio, video, comunicazione), ottenendo così chip più piccoli e veloci.

15 LA PROTEZIONE DELLE SUPERFICI Trattamenti superficiali nanostrutturati Trattamenti a base di prodotti derivati da nanotecnologie permettono una migliore resistenza e una maggiore durata delle superfi ci soggette a usura o a stress da contatto con acqua, agenti chimici o batteri. 15 Fotolia/Dinadesign

16 Le Super-superfici La realizzazione di rivestimenti nanostrutturati con proprietà chimico-fi siche e tribologiche potenziate, permette di migliorare molte caratteristiche dei materiali su cui sono applicati. Si elencano qui sotto solo alcune di queste proprietà: Antiusura e antigraffio (accessori, lenti per occhiali, vetri, componenti in plastica, componenti meccanici, ecc.) Anticorrosione (componenti meccanici metallici, utensili, superfi ci esposte ad agenti atmosferici, serramenti ecc.) Lubrificanti solidi (componenti meccanici in applicazioni ad alta velocità: valvole, alberi, cuscinetti, turbine, ecc.) Autopulenti (rivestimenti per superfi ci vetrose, lunotti e parabrezza ecc.) Antiriflesso (rivestimenti per lenti, vetri, barriere termiche ecc.) Durezza (rivestimenti per applicazioni meccaniche: stampi, utensili, lame, punte e punzoni, ecc.) Estetiche e decorative (aspetto, colorazione, luminosità, brillantezza, ecc.) Elettro/foto/termo cromici (rivestimenti per lenti, vetri per aerei, decorazioni luminose, sensori di temperatura, che cambia colore quando raggiungono una certa temperatura) Metalli preziosi (rivestimenti per bigiotteria, gioielleria, posateria, sensori di gas e sostanze tossiche) Polimerici (per impermeabilizzazioni, protezioni da agenti chimici aggressivi, trattamenti antiaderenti) Polimero visto al microscopio: in alto è evidente la struttura con proprietà di barriera Cos è la tribologia? È la scienza che studia le proprietà di attrito e usura delle superfi ci a contatto (tribos in greco signifi ca sfi oramento ) e le migliori soluzioni per la lubrifi cazione. La nanotribologia si occupa della scala nanometrica, che presenta problemi diversi e più complessi. 16

17 Tecniche di copertura Esistono diverse tecniche che consentono di depositare uno strato di spessore nanometrico, di solito metallico o ceramico, su diversi materiali, o addirittura di sovrapporre più strati nanometrici composti da materiali differenti: deposizione di vapori o tramite reagenti chimici, che si condensano sulla superfi cie per formare un rivestimento continuo; tecniche al plasma: una scarica elettrica attraversa un gas sotto vuoto e genera un plasma che deposita un sottile strato di materia sulla superfi cie da trattare; le proprietà di ogni strato possono essere modifi cate variando le caratteristiche del plasma; Thermal Spray Coating: immissione di una miscela di polveri in una miscela di gas ionizzati ad elevata temperatura; i granuli di polvere vengono accelerati fi no a una velocità di 400 m/s e spruzzati sul substrato da ricoprire; Sol-gel è la transizione di una soluzione liquida colloidale (sol) di sali metallici o composti metallo-organici in un gel, che viene poi depositato ed essiccato sulla superfi cie; si formano fi lm ultrasottili di materiali ceramici e vetrosi per ricoprimenti di diverse superfi ci. Cristallo di un auto con comportamento idrofobico autopulente grazie ad un rivestimento nano. Le gocce non aderiscono alla superfi cie e la pulizia tramite tergicristallo è molto facilitata (la metà sinistra del cristallo è stata trattata). Superfi cie in acciaio inossidabile ricoperta da una pellicola resistente all abrasione tramite sol-gel (in basso); non vengono lasciati aloni dopo la pulizia. Cos è il plasma? È un gas ionizzato, composto da elettroni e ioni non legati tra loro. Viene defi nito il quarto stato della materia, poiché ha proprietà diverse da solidi, liquidi e gas. Macchina per i trattamenti col plasma PECVD 17

18 Soluzioni per tutti i materiali Più resistente della pietra Corrosione chimica da inquinanti, fratture da escursione termica, cristallizzazione di soluzioni saline, comparsa di infi ltrazioni di umidità, muschi e alghe: i materiali lapidei sono sottoposti a continui stress che ne minacciano la pur proverbiale resistenza. Le nanotecnologie possono intervenire in aiuto di marmi, cementi e pietre naturali, proteggendoli dagli agenti esterni e dall accumulo di sporco. Si applicano ad esempio rivestimenti con effetto autopulente (le gocce di pioggia scivolano e portano via lo sporco), ma che non impediscono la traspirazione (come il prodotto Nanoprotect CS, prodotto da Nanotec Ltd). Effetto superidrofobico ed autopulente grazie al rivestimento di una superfi cie in pietra Nuovi amici per la pelle Immagine al microscopio a scansione molecolare di crosta nappa naturale (a sinistra) e dopo aver subito trattamenti al plasma (a destra), si nota la superfi cie più omogenea, che risulta totalmente impermeabile all acqua e più resistente alla decolorazione per strofi namento, importante soprattutto per i pellami più delicati, come gli scamosciati. Proteggere il legno Il legno è uno dei materiali più usati, dalle costruzioni all arredamento. I trattamenti introdotti dalle nanotecnologie ne possono allungare di molto la durata e la stabilità, ad esempio contro l attacco di muffe, insetti, fuoco e sbalzi termici. Si tratta inoltre di trattamenti atossici e non inquinanti, a differenza di quelli attualmente disponibili. Il prodotto Nanotec, prodotto dalla Nanophase Technologies, spruzzato sul legno lo difende a lungo da parassiti e batteri, grazie a nanopolveri di ossido di rame e di zinco, capaci di penetrare la struttura porosa del legno. Il rivestimento AMP (prodotto da ANC Ltd) ritarda il Superfi cie lignea resa idrofobica attraverso deposizione di fi lm sottile tramite plasma: con un trattamento di 10 minuti il legno diventa totalmente idrorepellente 18 propagarsi delle fi amme, creando un fi lm sottile che sprigiona acqua e gas ignifughi in caso d incendio, diminuendo anche la formazione di fumo.

19 MIGLIORAMENTO DEI METALLI Metalli nanostrutturati e leghe metalliche Utensili di metallo ricoperti da fi lm sottili di nitruro di titanio (TiN) o di cromo (CrN) tramite trattamenti al plasma aumentano di molto la propria resistenza e hanno una vita utile fi no a tre volte superiore rispetto a metalli non trattati. 19 credit: Fotolia / Les Cunliffe

20 Supermetalli Attraverso le nanotecnologie si possono migliorare alcune proprietà dei metalli, in particolare delle leghe metalliche, controllandone la composizione e la struttura a scala atomico-molecolare. Si agisce sulle proprietà meccaniche (resistenza, elasticità, duttilità) e sulle caratteristiche funzionali (resistenza alla corrosione, proprietà elettriche e magnetiche, ecc.). Si ottengono così metalli compatti e leggeri, resistenti al calore e all usura: talmente effi cienti da essere chiamati super metalli. Le nanopolveri metalliche sono impiegate come materiale di partenza per ottenere metalli e leghe con caratteristiche particolari, ma anche disperse in soluzioni e matrici per rendere più resistenti altri materiali. credit Come si producono le nanopolveri? Si producono con metodologie top-down, macinando polveri metalliche più grandi (ball milling): con questa tecnica si ottengono leghe, ad esempio quelle a base di alluminio o titanio, usate nella componentistica aerospaziale o in articoli sportivi. Altrimenti si possono usare le tecniche bottom-up: per evaporazione termica, bombardamento di particelle (sputtering), tecniche chimiche, metodi laser (si spara un raggio laser su un gas o un solido, creando dei nuclei intorno ai quali si formano le polveri, modifi cando la miscela di gas e altri parametri si possono controllare composizione e dimensioni delle nanopolveri). Macchinario per pirolisi laser di agenti gassosi 20

21 PULIZIA E RESISTENZA Trattamento di vetri e ceramiche Per diminuire la manutenzione di grandi superfi ci in vetro, queste si possono rendere autopulenti grazie a soluzioni nanotecnologiche. Anche proprietà come l isolamento termico e la resistenza ai graffi possono essere migliorate. credit: Fotolia/Scanrail 21

22 Ricoprimenti tuttofare Le nanotecnologie applicate a vetri e ceramiche includono trattamenti superfi ciali, creazione di nanostrutture e dispersione di nanoparticelle nella matrice per migliorarne le caratteristiche. Il ricoprimento della superfi cie vetrosa, ad esempio con fi lm sottili, permette di aumentare la resistenza, ma anche altre proprietà: antirifl esso (lenti di telecamere, macchine fotografi che, occhiali) isolamento termico (fi nestre, caminetti, stufe) antigraffi o (cristalli delle automobili, lenti degli occhiali) antibatteriche (contenitori per alimenti o usati in medicina o in laboratori di analisi) antigraffi ti (cristalli dei mezzi pubblici, vetrine) anti appannamento (lenti degli occhiali, specchi di bagni e piscine) antighiaccio (cristalli di automobili e aerei) La chiesa Dives in Misericordia, a Roma, è stata costruita con uno speciale calcestruzzo di Italcementi (a marchio TX Active ) ad azione fotocatalitica: grazie alle proprietà di autopulizia della superfi cie, mantiene inalterate nel tempo le qualità estetiche degli edifi ci. 22

23 Vetri autopulenti Si usano sempre più spesso ricoprimenti a base di nanoparticelle di diossido di titanio (TiO 2 ), che rompono i legami chimici dei materiali organici che si depositano sulla superfi cie. In questo modo viene facilitata la rimozione dello sporco, ad esempio da parte di vento e pioggia che portano via le particelle depositate, le quali non riescono ad aderire alla superfi cie. Queste superfi ci si asciugano anche più velocemente, perche l acqua forma uno strato molto sottile e scivola via in fretta, senza formare legami con il materiale rivestito. Tali proprietà sono state riprese dalla natura, in particolare dalla pianta del loto, che si mantiene continuamente asciutta e pulita grazie alla microstruttura della superfi cie fogliare. Il loto, pianta acquatica famosa per il suo splendido fi ore, presenta delle minuscole protuberanze sulla superfi cie delle foglie, che ne aumentano la rugosità e impediscono alle gocce d acqua di aderire. L acqua scivola via dalle foglie e trascina con sé le particelle di sporco, lasciando la superfi cie libera e pulita, pronta ad accogliere tutta la luce solare per la fotosintesi Schema del comportamento superidrofobico autopulente, che imita l effetto loto su superfi ci artifi ciali, grazie a ricoprimenti nanotecnologici. Tale tecnologia può essere applicata a superfi ci di vetro, come ad esempio i box doccia o le vetrate degli edifi ci, in modo da mantenerle sempre pulite e senza aloni o depositi di calcare, ma anche ai pannelli fotovoltaici per migliorarne l effi cienza grazie all eliminazione dello sporco. 23

CROMATURA PEVD SOTTOVUOTO

CROMATURA PEVD SOTTOVUOTO CROMATURA PEVD SOTTOVUOTO Causa i ben noti problemi legati ai processi di cromatura galvanica, da alcuni anni ormai si parla di procedimenti alternativi con basso impatto ambientale e ridotti consumi energetici.

Dettagli

Il casco e le sue varianti

Il casco e le sue varianti Casco D+ Liceo Scientifico Statale Federico II Altamura Il casco e le sue varianti E il nostro progetto riguarda 1 L ELMETTO DA LAVORO Domanda: perché si è soliti non rispettare tale cartello?? PERCHE

Dettagli

finalizzate allo sviluppo di film sottili con proprietà antiusura e anticorrosione Federico Cartasegna Environment Park S.p.A.

finalizzate allo sviluppo di film sottili con proprietà antiusura e anticorrosione Federico Cartasegna Environment Park S.p.A. PVD - Applicazioni del plasma finalizzate allo sviluppo di film sottili con proprietà antiusura e anticorrosione i Federico Cartasegna Environment Park S.p.A. I processi PVD Proprietà dei rivestimenti

Dettagli

Le Nanotecnologie applicate ai materiali

Le Nanotecnologie applicate ai materiali Nanotecnologie: una piccola grande rivoluzione Padova Fiere, 5 marzo 2005 Le Nanotecnologie applicate ai materiali Massimo Guglielmi Università di Padova Dipartimento di Ingegneria Meccanica Settore Materiali

Dettagli

VALERIA ADRIANI MATECH PARCO SCIENTIFICO GALILEO Padua Italy

VALERIA ADRIANI MATECH PARCO SCIENTIFICO GALILEO Padua Italy VALERIA ADRIANI MATECH PARCO SCIENTIFICO GALILEO Padua Italy Laureata in Ingegneria Chimica, dal 2001 lavora a MaTech, attività del Parco Scientifico Galileo di Padova, con ruolo di responsabile progetto

Dettagli

La chimica e i suoi prodotti per la qualità della vita. Federchimica

La chimica e i suoi prodotti per la qualità della vita. Federchimica La chimica e i suoi prodotti per la qualità della vita Federchimica Due problemi da superare? Una chimica lontana Una chimica non sostenibile Chimica per la qualità della vita Scienza chimica Prodotti

Dettagli

INTERVENTO DI CLAUDIA RICCARDI PLASMAPROMETEO - Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano - Bicocca

INTERVENTO DI CLAUDIA RICCARDI PLASMAPROMETEO - Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano - Bicocca INTERVENTO DI CLAUDIA RICCARDI PLASMAPROMETEO - Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano - Bicocca La ricerca come strumento per lo sviluppo aziendale: sinergia tra università e industria

Dettagli

3M Indumenti di Protezione. Protezione e Comfort...senza compromessi 3Innovazione

3M Indumenti di Protezione. Protezione e Comfort...senza compromessi 3Innovazione 3M Indumenti di Protezione Protezione e Comfort......senza compromessi 3Innovazione Standard Europei 3M Indumenti di Protezione 3M, Leader mondiale nella produzione dei dispositivi di protezione individuale,

Dettagli

APPUNTI DI OPTOELETTRONICA ad uso degli studenti

APPUNTI DI OPTOELETTRONICA ad uso degli studenti APPUNTI DI OPTOELETTRONICA ad uso degli studenti Guide ottiche integrate Massimo Brenci IROE-CNR Firenze Esempio di guida ottica integrata Propagazione della luce in una guida ottica integrata (vista in

Dettagli

» LINEA PITTURE PELABILI ALL ACQUA

» LINEA PITTURE PELABILI ALL ACQUA PITTURA PELABILE» LINEA PITTURE PELABILI ALL ACQUA COS È UNA PITTURA PELABILE Le pitture pelabili sono pitture che si possono facilmente distaccare, per strappo, dai supporti sui quali sono applicate e

Dettagli

INCAPSULAMENTO DELL AMIANTO

INCAPSULAMENTO DELL AMIANTO 05 INCAPSULAMENTO DELL AMIANTO 05 INCAPSULAMENTO DELL AMIANTO Come ormai risaputo, l amianto che si disperde nell aria costituisce un reale pericolo cancerogeno per coloro che si trovano a inalarne le

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DEI MATERIALI

CLASSIFICAZIONE DEI MATERIALI I MATERIALI La tecnologia è quella scienza che studia: i materiali la loro composizione le loro caratteristiche le lavorazioni necessarie e le trasformazioni che possono subire e il loro impiego. I materiali

Dettagli

LUBRIFICANTI INGRASSARE ASSEMBLARE LUBRIFICARE TRATTARE LE SUPERFICI LUBRIFICANTI LOCTITE LA RISPOSTA DEFINITIVA AD OGNI PROBLEMA DI LUBRIFICAZIONE

LUBRIFICANTI INGRASSARE ASSEMBLARE LUBRIFICARE TRATTARE LE SUPERFICI LUBRIFICANTI LOCTITE LA RISPOSTA DEFINITIVA AD OGNI PROBLEMA DI LUBRIFICAZIONE LUBRIFICANTI INGRASSARE ASSEMBLARE LUBRIFICARE TRATTARE LE SUPERFICI LUBRIFICANTI LOCTITE LA RISPOSTA DEFINITIVA AD OGNI PROBLEMA DI LUBRIFICAZIONE LUBRIFICANTI CONTENUTO INTRODUZIONE Pag. 3 INGRASSARE

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

SISTEMA MEMBRAPOL TRASPARENTE

SISTEMA MEMBRAPOL TRASPARENTE SISTEMA MEMBRAPOL TRASPARENTE MEMBRANA IMPERMEABILIZZANTE MONOCOMPONENTE A BASE DI POLIURETANO Guida all applicazione Regole dei metodi di progettazione e applicazione. a) Trasporto e immagazzinaggio:

Dettagli

IL COPRIAUTO TRASPIRANTE BREVETTATO IN TUTTO IL MONDO

IL COPRIAUTO TRASPIRANTE BREVETTATO IN TUTTO IL MONDO IL COPRIAUTO TRASPIRANTE BREVETTATO IN TUTTO IL MONDO EVITA LA CONDENSA E FAVORISCE L EVAPORAZIONE DELL UMIDITÀ Può essere utilizzato sulla vernice bagnata. Non produce danni perchè le microporosità del

Dettagli

LA CURA CHE ALLUNGA LA VITA DELLA TUA PORTA. MANUALE D USO della porta blindata Mexall 1

LA CURA CHE ALLUNGA LA VITA DELLA TUA PORTA. MANUALE D USO della porta blindata Mexall 1 LA CURA CHE ALLUNGA LA VITA DELLA TUA PORTA MANUALE D USO della porta blindata Mexall Indice pag. 5 pag. 6 pag. 7 pag. 8 pag. pag. pag. 4 pag. 7 La tua porta blindata Istruzioni per l uso La manutenzione

Dettagli

ISSM FCS CFP ITT ISTITUTO SALESIANO SAN MARCO

ISSM FCS CFP ITT ISTITUTO SALESIANO SAN MARCO SCOPRIRE APPASSIONARSI CRESCERE A SCUOLA ISSM FCS CFP ITT ISTITUTO SALESIANO SAN MARCO GLI INCHIOSTRI DA STAMPA via dei salesiani, 15 mestre-venezia t. 041.5498111 www.issm.it DEFINIZIONE DI INCHIOSTRO

Dettagli

PIANO DIDATTICO SCIENZA DEI MATERIALI PER LA CONVERSIONE FOTOVOLTAICA

PIANO DIDATTICO SCIENZA DEI MATERIALI PER LA CONVERSIONE FOTOVOLTAICA PIANO DIDATTICO SCIENZA DEI MATERIALI PER LA CONVERSIONE FOTOVOLTAICA Celle solari: dai mirtilli agli spaghetti CONVERSIONE FOTOVOLTAICA: L ENERGIA DEL FUTURO v Energia inesauribile e rinnovabile v Non

Dettagli

FINESTRE SUL FUTURO PRODOTTI PER LA CURA DI PORTE E FINESTRE. 11_271_Folder_Pflegeprodukte_I.indd 1

FINESTRE SUL FUTURO PRODOTTI PER LA CURA DI PORTE E FINESTRE. 11_271_Folder_Pflegeprodukte_I.indd 1 PRODOTTI PER LA CURA DI PORTE E FINESTRE 11_271_Folder_Pflegeprodukte_I.indd 1 INFORMAZIONI GENERALI PER LA PULIZIA, LA CURA E LA MANUTENZIONE DEL PRODOTTO I prodotti Internorm richiedono poca manutenzione

Dettagli

Studio caratterizzazione di rivestimenti con finalità funzionali realizzati mediante tecniche di deposizione da fase di vapore

Studio caratterizzazione di rivestimenti con finalità funzionali realizzati mediante tecniche di deposizione da fase di vapore Studio caratterizzazione di rivestimenti con finalità funzionali realizzati mediante tecniche di deposizione da fase di vapore Le tecniche di deposizione sotto vuoto sono state sviluppate a livello industriale

Dettagli

CATALOGO PRODOTTI 2012

CATALOGO PRODOTTI 2012 CATALOGO PRODOTTI 2012 l a n a notecnologi a nell a vit a d i tutti i gior ni CSI Nanotechnology S.r.l. si occupa della ricerca, sviluppo e commercializzazione di prodotti per il Trattamento Nano Strutturato

Dettagli

3M Prodotti per la Sicurezza sul Lavoro. Guida ai rischi. Protezione Vie Respiratorie. Prendi. a cuore. la tua sicurezza

3M Prodotti per la Sicurezza sul Lavoro. Guida ai rischi. Protezione Vie Respiratorie. Prendi. a cuore. la tua sicurezza 3M Prodotti per la Sicurezza sul Lavoro Protezione Vie Respiratorie Guida ai rischi Prendi a cuore la tua sicurezza A ogni respiro, possiamo inalare milioni di particelle. Le particelle nocive non sono

Dettagli

Comunicato stampa Texile Vivant - 11 settembre - 9 novembre NextMaterials

Comunicato stampa Texile Vivant - 11 settembre - 9 novembre NextMaterials Comunicato stampa - 11 settembre - 9 novembre NextMaterials Milano, 10 settembre 2014 Nextmaterials presenta le applicazioni sol-gel ai tessuti e non solo alla mostra Textile vivant, Percorsi, esperienze

Dettagli

LIM 04 EXTENSION T (Designer Bruno Fattorini)

LIM 04 EXTENSION T (Designer Bruno Fattorini) LIM 04 EXTENSION T (Designer Bruno Fattorini) barre estraibili in acciaio cromate scorrevoli su bussole volventi. di legno, a media densità, placcati sempre in alluminio Dotati di un sistema alluminio

Dettagli

LA QUALITA DELL ARIA DENTRO LA NOSTRA CASA. arch. Luca Farinelli studio anguillametrica luca@anguillametrica.com

LA QUALITA DELL ARIA DENTRO LA NOSTRA CASA. arch. Luca Farinelli studio anguillametrica luca@anguillametrica.com LA QUALITA DELL ARIA DENTRO LA NOSTRA CASA arch. Luca Farinelli studio anguillametrica luca@anguillametrica.com NELLA CASA SI TRASCORRE L 80% DEL TEMPO DELLA NOSTRA VITA CHE ARIA RESPIRIAMO DENTRO LA NOSTRA

Dettagli

Sensori, trasduttori e trasmettitori: Evoluzioni e tendenze

Sensori, trasduttori e trasmettitori: Evoluzioni e tendenze Piero G. Squizzato Sensori, trasduttori e trasmettitori: Evoluzioni e tendenze Nell automazione l elemento fondamentale è una precisa e affidabile misura delle variabili fisiche e chimiche, identificanti

Dettagli

Osteointegrazione. Definizione della American Academy of Implants Dentistry:

Osteointegrazione. Definizione della American Academy of Implants Dentistry: Osteointegrazione 1 Osteointegrazione Definizione della American Academy of Implants Dentistry: "Contatto che interviene senza interposizione di tessuto non osseo tra osso normale rimodellato e un impianto

Dettagli

Economico: Produttività elevata : Pulito: Sicuro:

Economico: Produttività elevata : Pulito: Sicuro: IBIX ART è un Inerte Specifico per Aero - Abrasione selezionato da IBIX per l'applicazione con le Eco - Sabbiatrici IBIX e le apparecchiature per Micro - Aero - Abrasione IBIX ed HELIX. E' un minerale

Dettagli

Università degli Studi di Parma Centro Interdipartimentale Packaging CIPACK. (Dir. Prof. Angelo Montenero)

Università degli Studi di Parma Centro Interdipartimentale Packaging CIPACK. (Dir. Prof. Angelo Montenero) Università degli Studi di Parma Centro Interdipartimentale Packaging CIPACK (Dir. Prof. Angelo Montenero) Lo spreco alimentare Nel mondo: Viene sprecato 1/3 del cibo prodotto Lo spreco equivale a 1,3 miliardi

Dettagli

Linea Max. 400 ml. Smalto Acrilico Universale Rapida essiccazione Colori brillanti Perfetta tenuta del colore nel tempo. Speciale valvola autopulente

Linea Max. 400 ml. Smalto Acrilico Universale Rapida essiccazione Colori brillanti Perfetta tenuta del colore nel tempo. Speciale valvola autopulente Smalto Acrilico Universale Rapida essiccazione Colori brillanti Perfetta tenuta del colore nel tempo Linea Max Divisione prodotti Chimici Laky Color :: Prodotto da PAB Pennellificio Bagnoli s.r.l. Smalto

Dettagli

L ENERGIA. L energia si trasforma. L energia compie lavoro. A cura di M. Aliberti

L ENERGIA. L energia si trasforma. L energia compie lavoro. A cura di M. Aliberti A cura di M. Aliberti L ENERGIA Spunti per la ricerca Che cos è l energia? Come si manifesta concretamente l energia? Quali forme può assumere? E possibile passare da una forma di energia all altra? Con

Dettagli

Economico: Produttività elevata : Pulito: Sicuro:

Economico: Produttività elevata : Pulito: Sicuro: è un Inerte Specifico per Aero - Abrasione selezionato da IBIX per l'applicazione con le Eco - Sabbiatrici IBIX e le apparecchiature per Micro - Aero - Abrasione IBIX ed HELIX. E' un minerale naturale

Dettagli

NOBILIUM VEL. Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA

NOBILIUM VEL. Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA NOBILIUM VEL Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA Origine: Il velo è un prodotto relativamente nuovo nel settore edilizio ed è principalmente associato alla fibra di vetro e/o

Dettagli

Vasiline Spray. Cleaner & Degreaser. Silicone Spray. Alu-Zinc Spray Lucido (98% zinco) #119714. Zinc Spray Opaco (98% zinco) Sealant Remover

Vasiline Spray. Cleaner & Degreaser. Silicone Spray. Alu-Zinc Spray Lucido (98% zinco) #119714. Zinc Spray Opaco (98% zinco) Sealant Remover Guida all utilizzo Spray tecnici Colla a contatto Adesivo non indurito Silicone - Ms Polymer Grasso - olio RIMUOVERE Metallo - alluminio Tappeti - tessuti Materiali sintetici - PVC Contatti elettrici Attrezzi

Dettagli

Lightfull - GOOD FOR LIFE è un azienda Italiana che si occupa di ricerca e selezione di prodotti ad alta tecnologia che migliorano la Vita dell uomo.

Lightfull - GOOD FOR LIFE è un azienda Italiana che si occupa di ricerca e selezione di prodotti ad alta tecnologia che migliorano la Vita dell uomo. Lightfull - GOOD FOR LIFE è un azienda Italiana che si occupa di ricerca e selezione di prodotti ad alta tecnologia che migliorano la Vita dell uomo. Fornire un aiuto concreto al benessere quotidiano di

Dettagli

NASTRI ADESIVI DI CARTA TRADIZIONALI PER INTERNI

NASTRI ADESIVI DI CARTA TRADIZIONALI PER INTERNI NASTRI ADESIVI DI CARTA TRADIZIONALI PER INTERNI Il programma carta-nastri adesivi che viene incontro alle vostre necessità. A seconda delle vostre richieste di qualità, capacità collante, resistenza all

Dettagli

RETANOL RAPID 511 / RETANOL RAPID EKA & VIWA PER TUTTO IL RESTO C È UN ALTERNATIVA

RETANOL RAPID 511 / RETANOL RAPID EKA & VIWA PER TUTTO IL RESTO C È UN ALTERNATIVA RETANOL RAPID 511 / RETANOL RAPID EKA & VIWA PER TUTTO IL RESTO C È UN ALTERNATIVA PER MASSETTI RISCALDANTI, SU STRATI SEPARATORI, A STRUTTURA COMPOSITA; PER INTERNI ED ESTERNI MASSETTI A RISPARMIO ENERGETICO

Dettagli

Ruredil. Ripristino, consolidamento e deumidificazione murature. murature

Ruredil. Ripristino, consolidamento e deumidificazione murature. murature Ruredil Ripristino, consolidamento e deumidificazione murature murature Ripristino Consolidamento DISSESTO Le strutture in muratura sono organismi complessi, i cui diversi componenti devono essere presi

Dettagli

Azienda leader nel settore, che porta la tecnologia e l innovazione al servizio dei consumatori con prodotti mirati e di alta qualità.

Azienda leader nel settore, che porta la tecnologia e l innovazione al servizio dei consumatori con prodotti mirati e di alta qualità. PRODOTTI per pulizia professionali C È UN PROFESSIONISTA NEI TUOI PANNI. Azienda leader nel settore, che porta la tecnologia e l innovazione al servizio dei consumatori con prodotti mirati e di alta qualità.

Dettagli

Blocca l infiltrazione dell acqua piovana. Fa risparmiare energia. Aumenta la resistenza in caso di allagamenti

Blocca l infiltrazione dell acqua piovana. Fa risparmiare energia. Aumenta la resistenza in caso di allagamenti Blocca l infiltrazione dell acqua piovana Fa risparmiare energia Aumenta la resistenza in caso di allagamenti Trattamento impermeabilizzante per muratura a formulazione concentrata in crema Testato da

Dettagli

Le Pitture a base PLIOLITE PLIOWAY

Le Pitture a base PLIOLITE PLIOWAY DISPENSA NR. 11 Le pitture a base PLIOLITE PLIOWAY Le Pitture a base PLIOLITE PLIOWAY PARTE Ib:Protezione e decorazione delle facciate Le notizie tecniche riportate nel presente fascicolo sono desunte

Dettagli

Ecoroof Solar. Speciale tecnico

Ecoroof Solar. Speciale tecnico Circa la metà dell energia dell intero pianeta è prodotta con fonti combustibili fossili non rinnovabili e causa principale delle emissioni di CO2 in atmosfera. L accordo di Kyoto ha stabilito che almeno

Dettagli

highest efficiency rates perfect heating to save energy costs

highest efficiency rates perfect heating to save energy costs highest efficiency rates perfect heating to save energy costs Infrarossi: ispirazione dalla natura Solo il tepore dei raggi del sole è stato in grado di generare la vita sulla terra. Il calore che noi

Dettagli

SCHEDA TECNICA RIVESTIMENTO IN POLVERE + RESINA LIQUIDA

SCHEDA TECNICA RIVESTIMENTO IN POLVERE + RESINA LIQUIDA IMPIEGHI IMPERELASTICO RIVESTIMENTO IN POLVERE + RESINA LIQUIDA Per Riparare, creando uno Spessore Impermeabile e Flessibile, a Tenuta Stagna: Terrazze, Suoli in Cemento o Piastrellati, ecc. Per riparare,

Dettagli

Art. 272 PENSILINA OLIMPO

Art. 272 PENSILINA OLIMPO Scheda Tecnica Art. 272_Pag. 1 di 6 Art. 272 PENSILINA OLIMPO Struttura: n 05 montanti verticali in profilato decagonale di acciaio zincato spessore 15 / 10 (inscritto in una circonferenza di diametro

Dettagli

MALTA FINE FIBRORINFORZATA, TRADIZIONALE, ECOLOGICA E TRASPIRANTE, A PRESA AEREA PER INTONACI DI FINITURA E/O RASATURA

MALTA FINE FIBRORINFORZATA, TRADIZIONALE, ECOLOGICA E TRASPIRANTE, A PRESA AEREA PER INTONACI DI FINITURA E/O RASATURA FIBROFIN BIO NO POLVERE MALTA FINE FIBRORINFORZATA, TRADIZIONALE, ECOLOGICA E TRASPIRANTE, A PRESA AEREA PER INTONACI DI FINITURA E/O RASATURA PRODOTTO COMPOSTO DA GRASSELLO DI CALCE, AGGREGATI SILICEI

Dettagli

Pile e accumulatori. Approfondimento. "" Pile e vita quotidiana. Capitolo. elettrolisi e le leggi di Faraday

Pile e accumulatori. Approfondimento.  Pile e vita quotidiana. Capitolo. elettrolisi e le leggi di Faraday Capitolo Approfondimento elettrochimiche elettrolisi e le leggi di Faraday 14Le3. Ltrasformazioni Pile e accumulatori Pile e vita quotidiana Un applicazione importante delle celle elettrochimiche è il

Dettagli

NUOVA COPERTURA DELL EDIFICIO BARATTA

NUOVA COPERTURA DELL EDIFICIO BARATTA NUOVA COPERTURA DELL EDIFICIO BARATTA Per individuare una soluzione alla copertura in eternit dell edificio in data 4 febbraio 2009 abbiamo potuto partecipare alla fiera made expo di Milano sull architettura

Dettagli

HLG SYSTEM PROTEZIONE SOSTENIBILE

HLG SYSTEM PROTEZIONE SOSTENIBILE HLG SYSTEM PROTEZIONE SOSTENIBILE GLASS COVER EUROPE, S.L. GLASS COVER EUROPE, S.L. PROTEZIONE COMPLETA Mantenere gli spazi pubblici richiede molto sforzo, è solitamente un lavoro complicato, oneroso e,

Dettagli

PREPARAZIONE E CARATTERIZZAZIONE DEI VETRI COLORATI

PREPARAZIONE E CARATTERIZZAZIONE DEI VETRI COLORATI PREPARAZIONE E CARATTERIZZAZIONE DEI VETRI COLORATI Cos è un vetro? COS È UN VETRO? SOLIDO? LIQUIDO? ALTRO? GLI STATI DELLA MATERIA Volume specifico Liquido Vetro Tg CAMBIAMENTO DI VOLUME Tf Tf =TEMPERATURA

Dettagli

Preparazione e caratterizzazione di nanocompositi polimerici attraverso precursori organo-silanici

Preparazione e caratterizzazione di nanocompositi polimerici attraverso precursori organo-silanici Preparazione e caratterizzazione di nanocompositi polimerici attraverso precursori organo-silanici Ezio Amerio Politecnico di Torino, Dipartimento di Scienza dei Materiali ed Ingegneria Chimica C.so Duca

Dettagli

Art. 256 PENSILINA GABRY

Art. 256 PENSILINA GABRY Scheda Tecnica Art. 256_Pag. 1 di 5 Art. 256 PENSILINA GABRY Struttura: n 05 montanti verticali in tubo tondo di acciaio zincato da mm. 89 x 2 completi di flangia alla base. Ogni singolo montante è sormontato,

Dettagli

il tuo partner nel riscaldamento ad irraggiamento

il tuo partner nel riscaldamento ad irraggiamento il tuo partner nel riscaldamento ad irraggiamento - Riscaldamento a pavimento ad irraggiamento elettrico - Riscaldamento a parete ad irraggiamento elettrico Riscaldamento elettrico a pavimento: il comfort

Dettagli

formulazioni con NANOTECNOLOGIE

formulazioni con NANOTECNOLOGIE formulazioni con NANOTECNOLOGIE nanotecnologie CHEMICAL GROUP EXCLUSIVE FRAGRANCE Abbiamo studiato e realizzato EXCLUSIVE FRA- GRANCE, una nuova linea di prodotti detergenti dalla raffinata combinazione

Dettagli

Microscopica Elettronica a Scansione (SEM)

Microscopica Elettronica a Scansione (SEM) Microscopica Elettronica a Scansione (SEM) risoluzione microscopia ottica (LM) 200 Å (0.02 µm) microscopia elettronica (EM) 2 Å (0.2 10-3 µm) TEM 0.1 nm SEM 5 nm vantaggi SEM: immagini di campioni massivi

Dettagli

CERTIFICATO DI GARANZIA

CERTIFICATO DI GARANZIA CERTIFICATO DI GARANZIA Grazie per aver scelto i nostri prodotti che produciamo e distribuiamo da oltre 40 anni. Riccardo Figliolia AMMINISTRATORE UNICO GENERALITÀ La nostra garanzia è valida a condizione

Dettagli

FOCUS VETRI il 70% della finestra

FOCUS VETRI il 70% della finestra il 70% della finestra I vetri rappresentano il 70% circa della superficie degli infissi. La scelta del vetro, da effettuarsi sulla base delle caratteristiche degli edifici, può migliorare notevolmete le

Dettagli

Profili per pavimenti in legno e laminato Projoint T

Profili per pavimenti in legno e laminato Projoint T PROFILPAS S.P.A. VIA EINSTEIN, 38 35010 CADONEGHE (PADOVA) ITALY TEL. +39 (0)49 8878411 +39 (0)49 8878412 FAX. +39 (0)49-706692 EMAIL: INFO@PROFILPAS.COM Profili per pavimenti in legno e laminato Projoint

Dettagli

Piano Lauree Scientifiche a.s. 2014/15 Formazione docenti - CHIMICA

Piano Lauree Scientifiche a.s. 2014/15 Formazione docenti - CHIMICA Titolo modulo formativo 03: Chimica dell ambiente e dei beni culturali Docenti: Proff. Fabrizio Ruggieri, Antonio Arcadi, Giorgio Cerichelli. Modalità di erogazione: 3 incontri pomeridiani (ora inizio

Dettagli

Vernici decorative per l interno

Vernici decorative per l interno Vernici decorative per l interno 1 TREPPEN- & PARKETTLACK Vernice trasparente a base acqua per la protezione di scale e pavimenti all interno 6 TREPPEN- & PARKETTPFLEGE Prodotto a base d acqua per la

Dettagli

Superior Curing Technology

Superior Curing Technology Superior Curing Technology Design nuovo e pratico Tempi di essiccazione ridotti Ampia area di essiccazione immagine termica uniforme Riflettori FreeForm laminati in oro Maggiore efficienza Consumo energetico

Dettagli

Aerosol, Sigillanti e Lubrificanti per cavi

Aerosol, Sigillanti e Lubrificanti per cavi 10 3M offre una serie di soluzioni che proteggono, isolano, puliscono il cavo e le connessioni elettriche ed elettroniche in maniera veloce ed economica. Con questi prodotti oltre a risolvere una serie

Dettagli

Art. 282 PENSILINA BAROCCO

Art. 282 PENSILINA BAROCCO Scheda Tecnica Art. 282_Pag. 1 di 5 Art. 282 PENSILINA BAROCCO Struttura: n 02 montanti posteriori laterali in profilato di acciaio zincato da mm. 80 x 80 x 2 con un angolo stondato; ogni singolo montante

Dettagli

Scheda tecnica delle istruzioni StoColor Dryonic G

Scheda tecnica delle istruzioni StoColor Dryonic G Pittura per facciate con Tecnologia Dryonic, principio della bionica per facciate asciutte, con additivazione della pellicola di protezione Caratteristica Applicazione Proprietà esterni per supporti minerali

Dettagli

SCIENZA DEI MATERIALI E SCIENZE DELLA VITA OBIETTIVI CONVERGENTI NELLA NANOMEDICINA

SCIENZA DEI MATERIALI E SCIENZE DELLA VITA OBIETTIVI CONVERGENTI NELLA NANOMEDICINA SCIENZA DEI MATERIALI E SCIENZE DELLA VITA OBIETTIVI CONVERGENTI NELLA NANOMEDICINA EUGENIO TONDELLO Dipartimento di Scienze Chimiche - Università di Padova Consorzio INSTM e CNR DPM-ISTM Bressanone, 21

Dettagli

Schede tecniche prodotti per la pulizia, la detergenza e la manutenzione delle pavimentazioni

Schede tecniche prodotti per la pulizia, la detergenza e la manutenzione delle pavimentazioni prodotti per la pulizia, la detergenza e la manutenzione delle pavimentazioni Pagina n.2 / 11 Sommario PULISCI PAVIMENTI... 3 DETERGENTE FORTE... 4 DETERGENTE ACIDO... 5 DETERGENTE BASICO... 6 CERA STUCCO...

Dettagli

Scanalatrice e troncatrice per muri a disco diamantato

Scanalatrice e troncatrice per muri a disco diamantato Scanalatrice e troncatrice per muri a disco diamantato REMS Krokodil 125 REMS Krokodil 180 SR for Professionals REMS Krokodil scanalare anziché scalpellare. Superfi cie di lavoro che appoggia completamente

Dettagli

L'uso dell'anidride carbonica nella pulizia, nello sgrassaggio e nella preparazione delle superfici e dei manufatti industriali

L'uso dell'anidride carbonica nella pulizia, nello sgrassaggio e nella preparazione delle superfici e dei manufatti industriali Sabino Di Pierro Fismet Industriale S.r.l. L'uso dell'anidride carbonica nella pulizia, nello sgrassaggio e nella preparazione delle superfici e dei manufatti industriali FISMET INDUSTRIALE S.r.l. VIA

Dettagli

CLADDING MODIFICHE SULLE SUPERFICI CON L IMPIEGO DEL LASER. applicazioni

CLADDING MODIFICHE SULLE SUPERFICI CON L IMPIEGO DEL LASER. applicazioni MODIFICHE SULLE SUPERFICI CON L IMPIEGO DEL LASER CLADDING 1. I rivestimenti mediante la tecnica laser cladding hanno dimostrato di prolungare la durata dei componenti fino a 6 volte. Di N. Longfield,

Dettagli

Per produrre UNA TONNELLATA di carta da cellulosa vergine occorrono: 15 alberi 440.000 litri d acqua 7.600 kwh di energia elettrica

Per produrre UNA TONNELLATA di carta da cellulosa vergine occorrono: 15 alberi 440.000 litri d acqua 7.600 kwh di energia elettrica carta Per produrre UNA TONNELLATA di carta da cellulosa vergine occorrono: 15 alberi 440.000 litri d acqua 7.600 kwh di energia elettrica Per produrre UNA TONNELLATA di carta riciclata invece bastano:

Dettagli

RICOSTRUZIONE UNGHIE

RICOSTRUZIONE UNGHIE RICOSTRUZIONE UNGHIE Santolo Testa Le unghie non hanno una resistenza infinita, gli agenti patogeni, lo stress e le carenze alimentari (calcio, ferro, vitamine D-B6-B12) possono disidratarle,indebolirle,

Dettagli

Sistemi per Profili Termici di Forni. Dove l esperienza conta!

Sistemi per Profili Termici di Forni. Dove l esperienza conta! Sistemi per Profili Termici di Forni Dove l esperienza conta! Le Barriere Termiche Barriere Termiche PhoenixTM produce Barriere Termiche adatte ad applicazioni specifiche; i processi di verniciatura necessitano,

Dettagli

MANUALE DI USO ED INSTALLAZIONE CAMINETTI Il Canto del Fuoco _LEGNA

MANUALE DI USO ED INSTALLAZIONE CAMINETTI Il Canto del Fuoco _LEGNA MANUALE DI USO ED INSTALLAZIONE CAMINETTI Il Canto del Fuoco _LEGNA ATTENZIONE!!! Si declina ogni responsabilità relativa ad eventuali inesattezze contenute in queste istruzioni dovute ad errori di trascrizione.

Dettagli

elenco prodotti Detergenti Igienizzanti EDYNK Detergente per inchiostro pag 106 FLASCH Lavavetri antistatico antimpronta pag 107

elenco prodotti Detergenti Igienizzanti EDYNK Detergente per inchiostro pag 106 FLASCH Lavavetri antistatico antimpronta pag 107 100 elenco prodotti Detergenti EDYNK Detergente per inchiostro pag 106 FLASCH Lavavetri antistatico antimpronta pag 107 RIFLEX Lavavetri antistatico pag 108 SPAY Pulitore per superfici pronto all'uso pag

Dettagli

Bollettino per l installazione di LG Hausys LD3880 Ultra Tack

Bollettino per l installazione di LG Hausys LD3880 Ultra Tack Pagina 1 Introduzione La LG Hausys offer un ampia gamma di pellicole in vinile auto-adesive per la stampa digitale. I componeti associati, quail banners e pellicole laminate, sono parti dell assortimento.

Dettagli

TRM-8 Mini Termometro a raggi infrarossi. Manuale d uso

TRM-8 Mini Termometro a raggi infrarossi. Manuale d uso TRM-8 Mini Termometro a raggi infrarossi Manuale d uso Emissività La maggior parte dei materiali di natura organica presentano una emissività di 0.95, questo valore è già stato reimpostato nello strumento.

Dettagli

DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE

DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE Definizioni Art. 74 Qualsiasi attrezzatura destinata ad essere indossata e tenuta dal lavoratore allo scopo di proteggerlo contro uno o più rischi (RESIDUI) suscettibili

Dettagli

APPLICAZIONI INDUSTRIALI DEL PLASMA

APPLICAZIONI INDUSTRIALI DEL PLASMA APPLICAZIONI INDUSTRIALI DEL PLASMA Caratteristiche che rendono il plasma utile per applicazioni industriali: ² È caratterizzato da un ampio range di densità di potenza/energia (plasmi termici in archi

Dettagli

INNOVATICA. DSO300E02 Generatori aerosol per lo spegnimento incendio

INNOVATICA. DSO300E02 Generatori aerosol per lo spegnimento incendio Pagina 1 di 5 INNOVATICA presenta l estinguente del futuro DSO300E02 Generatori aerosol per lo spegnimento incendio Rapido Sicuro ed affidabile Efficace ed efficiente Compatibile con l ambiente INNOVATICA,

Dettagli

Pannelli in alluminio composito Rivestimenti Alulife Pale frangisole Sottostrutture Serramenti Controtelai

Pannelli in alluminio composito Rivestimenti Alulife Pale frangisole Sottostrutture Serramenti Controtelai L architettura è l espressione fisica di un modo di essere (Paul Pawson) Pannelli in alluminio composito Rivestimenti Alulife Pale frangisole Sottostrutture Serramenti Controtelai Rivestimenti in Alluminio

Dettagli

SGG BIOCLEAN SGG BIOCLEAN BICOUCHE. Marzo 2008

SGG BIOCLEAN SGG BIOCLEAN BICOUCHE. Marzo 2008 BICOUCHE Marzo 2008 Facilità di pulizia Problematica La pulizia dei vetri è un compito noioso, pesante e ingrato La pulizia dei vetri implica l utilizzo di prodotti che possono alla lunga rivelarsi inquinanti

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA DEI GRANULI DI GUSCI DI NOCE

SCHEDA DI SICUREZZA DEI GRANULI DI GUSCI DI NOCE 8 revisione del 20/10/2014 SCHEDA DI SICUREZZA DEI GRANULI DI GUSCI DI NOCE 1. IDENTIFICAZIONE DEL PRODOTTO 1.1. Nome commerciale: Granuli di noce. 1.2. Nome del prodotto: Granuli di gusci di noce. 1.3.

Dettagli

LA MATERIA MATERIA. COMPOSIZIONE (struttura) Atomi che la compongono

LA MATERIA MATERIA. COMPOSIZIONE (struttura) Atomi che la compongono LA MATERIA 1 MATERIA PROPRIETÀ (caratteristiche) COMPOSIZIONE (struttura) FENOMENI (trasformazioni) Stati di aggregazione Solido Liquido Aeriforme Atomi che la compongono CHIMICI Dopo la trasformazione

Dettagli

saloni: chimica, compositi, nano-ibridi

saloni: chimica, compositi, nano-ibridi 2/4 Ottobre 2014, Modena - Italia saloni: chimica, compositi, nano-ibridi www.ramspec.eu Primo salone internazionale che raggruppa in un unico evento tre settori industriali che utilizzano nel loro processo

Dettagli

9. Polveri e mosaici. Maria ci pensò sopra, poi chiese ancora:

9. Polveri e mosaici. Maria ci pensò sopra, poi chiese ancora: 9. Polveri e mosaici Maria ci pensò sopra, poi chiese ancora: Perché è così bianco? Anche l uomo pensò un poco, come se la domanda gli sembrasse difficile, e poi disse con voce profonda: Perché è titanio.

Dettagli

TRATTAMENTO DEL LEGNO PER ESTERNI

TRATTAMENTO DEL LEGNO PER ESTERNI 1 Il brico dalle mille idee... TRATTAMENTO DEL LEGNO PER ESTERNI Il legno all esterno impregnanti e vernici 2 I manufatti in legno esposti all'esterno sono sottoposti a molteplici fattori di degrado: Agenti

Dettagli

INCAPSULAMENTO TRATTAMENTO DEL CEMENTO-AMIANTO

INCAPSULAMENTO TRATTAMENTO DEL CEMENTO-AMIANTO TRATTAMENTO DEL CEMENTO-AMIANTO INCAPSULAMENTO Fondata nel 1967, VIERO vanta un esperienza unica nell edilizia leggera. Un know how maturato in cantieri del territorio italiano ed estero che, insieme

Dettagli

Il riscaldamento a pavimento. Il riscaldamento a pavimento a basso spessore Funzionamento ad acqua Semplice benessere Caldo in 10 minuti!

Il riscaldamento a pavimento. Il riscaldamento a pavimento a basso spessore Funzionamento ad acqua Semplice benessere Caldo in 10 minuti! Il riscaldamento a pavimento Il riscaldamento a pavimento a basso spessore Funzionamento ad acqua Semplice benessere Caldo in 10 minuti! SALUTE E BENESSERE IL RISCALDAMENTO A PAVIMENTO ATTIVO Già dopo

Dettagli

Protezione superficiale su misura: LPX and PUR Eco

Protezione superficiale su misura: LPX and PUR Eco Protezione superficiale su misura: LPX and PUR Eco Protezione superficiale Linoleum: LPX e PUR Eco Le protezioni superficiali delle pavimentazioni in linoleum proteggono il pavimento dallo sporco, agevolano

Dettagli

ATTUATORI PNEUMATICI ALPHAIR REGOLAZIONE ESTERNA. Nuova SERIE "RE"

ATTUATORI PNEUMATICI ALPHAIR REGOLAZIONE ESTERNA. Nuova SERIE RE ATTUATORI PNEUMATICI ALPHAIR REGOLAZIONE ESTERNA Nuova SERIE "RE" La nuova serie di attuatori pneumatici ALPHAIR con sistema di Regolazione Esterna risponde a tutti i requisiti di qualita e precisione.

Dettagli

pure excellence. pure energy.

pure excellence. pure energy. pure excellence. pure energy. Il cuore di un impianto fotovoltaico d alta qualità è un modulo fotovoltaico di prima classe. Energetica è un azienda austriaca produttrice di moduli fotovoltaici Energetica

Dettagli

IMPIANTI PER DEPOSIZIONE A FILM SOTTILE

IMPIANTI PER DEPOSIZIONE A FILM SOTTILE P&P Thin Film Advanced Technologies IMPIANTI PER DEPOSIZIONE A FILM SOTTILE Breve introduzione delle principali parti di un impianto per deposizione sotto vuoto e delle tecnologie più utilizzate TECNOLOGIE

Dettagli

Identificare e rimediare ai difetti di verniciatura.

Identificare e rimediare ai difetti di verniciatura. Identificare e rimediare ai difetti di verniciatura. Premessa Difetti di verniciatura inevitabili ma gestibili. I difetti di verniciatura possono avere differenti cause. Il cliente potrebbe aver avuto

Dettagli

MASSIMIZZARE L ACQUISTO come ottenere il meglio dai nuovi infissi

MASSIMIZZARE L ACQUISTO come ottenere il meglio dai nuovi infissi MASSIMIZZARE L ACQUISTO come ottenere il meglio dai nuovi infissi IL CONFORT Il confort all interno degli edifici è dato dalla somma di diversi fattori: l isolamento termo-acustico, la luminosità, la temperatura

Dettagli

SOFT TOUCH MENU LISTINO VALIDO SOLO IN ITALIA FINO AL 31.12.2012 REGISTERED DESIGN

SOFT TOUCH MENU LISTINO VALIDO SOLO IN ITALIA FINO AL 31.12.2012 REGISTERED DESIGN LISTINO VALIDO SOLO IN ITALIA FINO AL 31.12.2012 MENU SOFT TOUCH REGISTERED DESIGN 0 +8 C. SOFT TOUCH MENU PV bianca trattata anti-corrosione apposito kit in opzione cod. 8998235F) con guarnizione magnetica

Dettagli

Sicurezza sul lavoro

Sicurezza sul lavoro Accessori Bosch 11/12 Sicurezza sul lavoro Panoramica 759 Sicurezza sul lavoro Il professionista è costantemente attento alla propria sicurezza! La qualità Bosch si esprime anche in un completo programma

Dettagli

Energenia sponsorizza eventi a favore della bioagricoltura e dello sport per ragazzi

Energenia sponsorizza eventi a favore della bioagricoltura e dello sport per ragazzi Energenia sponsorizza eventi a favore della bioagricoltura e dello sport per ragazzi Via Positano 21, 70014 Conversano (BA) Tel.080 2141618 Fax 080 4952302 WWW.ENERGENIA.NET www.energenia.net 1 EDUCARSI

Dettagli

CENTRO TESSILE COTONIERO e ABBIGLIAMENTO S.p.A. INDUMENTI CON PROPRIETA ELETTROSTATICHE EN 1149-5

CENTRO TESSILE COTONIERO e ABBIGLIAMENTO S.p.A. INDUMENTI CON PROPRIETA ELETTROSTATICHE EN 1149-5 INDUMENTI CON PROPRIETA ELETTROSTATICHE EN 1149-5 Natura dell elettricità statica L'elettricità statica è l'accumulo superficiale di cariche elettriche su di un corpo composto da materiale isolante. Tale

Dettagli

Gli impianti fotovoltaici

Gli impianti fotovoltaici Gli impianti fotovoltaici 1. Principio di funzionamento degli impianti fotovoltaici La tecnologia fotovoltaica permette di trasformare direttamente l energia solare incidente sulla superficie terrestre

Dettagli