ENTE DI AMBITO SOCIALE N. 28 ORTONESE. Comune di ORTONA. Assessorato alle Politiche Sociali. benessere. dell anziano vademecum.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ENTE DI AMBITO SOCIALE N. 28 ORTONESE. Comune di ORTONA. Assessorato alle Politiche Sociali. benessere. dell anziano vademecum."

Transcript

1 Comune di ORTONA Assessorato alle Politiche Sociali ENTE DI AMBITO SOCIALE N. 28 ORTONESE il benessere dell anziano vademecum della sicurezza

2 Ente di Ambito Sociale n.28 Ortonese Polo Eden Corso Garibaldi ORTONA (CH) tel fax Comune di ORTONA Assessorato alle Politiche Sociali responsabile amministrativo Giovanni de Marinis responsabile tecnico Antonio Savone a cura del coordinatore segretariato sociale Miriam Pennatini progetto grafico e impaginazione Moby Dick - Ortona stampa - novembre 2008 Litografia Brandolini San Giovanni Teatino

3 presentazione Il comune di Ortona e l Ambito Sociale Ortonese n.28 mostra particolare attenzione alle esigenze delle fasce deboli attraverso numerosi servizi di natura assistenziale, socioaggregativi, educativi e culturali. Nell interazione con l utenza, in particolare i fruitori dell assistenza domiciliare, abbiamo riscontrato in questi anni il bisogno di tutela e sostegno nella gestione della vita quotidiana. La completezza dei servizi offerti sul territorio e l integrazione tra gli enti socio-santari esprimono l impegno assunto dalle istituzioni con la finalità di creare le condizioni favorevoli di un benessere diffuso. Crediamo sia doveroso operare con legalità ed etica per garantire una permanenza serena nel proprio ambiente di vita attraverso un accesso agevole ai servizi, ma anche forme di Assessore Politiche Sociali del Comune di Ortona Leo Castiglione tutela sociale, attivando programmi informativi e di prevenzione. Questa iniziativa in particolare ci ricorda che le persone anziane spesso sono protagoniste di eventi spiacevoli, a volte traumatici, vittime preferite dai truffatori, borseggiatori o ladri d appartamento. Ciò non significa perdere fiducia nel prossimo credendo di doversi difendere da chiunque, ma semplicemente che è necessario mettere in atto alcuni accorgimenti che limitano le possibilità di subire crimini. Il primo consiglio di carattere generale è quello di essere sempre molto attenti a quello che succede intorno a noi, sia in casa che per strada.

4 sicurezza in casa Spesso in casa avvengono incidenti più o meno gravi. I rischi sono in gran parte evitabili adottando una serie di semplici comportamenti quotidiani e dotando la propria abitazione dispositivi che riducano la possibilità di incidenti. Bastano pochi accorgimenti per evitare i rischi che derivano principalmente dal gas, dall elettricità e dal fuoco, per salvaguardare l incolumità della propria persona nella vita di tutti i giorni e per sentirsi più sicuri. Cosa dobbiamo sapere sulla caldaia? I rischi che derivano dagli impianti a gas sono dovuti soprattutto alle caldaie e ai fornelli: una perdita di monossido di carbonio o una fuga di gas possono provocare intossicazioni anche letali. I primi sintomi sono mal di testa, vertigini, nausea, vomito, sonnolenza, secchezza della bocca e diarrea. Il monossido di carbonio è inodore e uccide lentamente. Cosa limitare il pericolo che deriva dalla caldaia? L installazione della caldaia e la sua manutenzione viene effettuata solo da tecnici abilitati: per legge la caldaia deve essere collocata in un luogo areato, deve avere il marchio ed essere del tipo a fiamma protetta. È obbligatorio farne controllare l efficienza ogni anno da un tecnico. 4

5 Come possiamo limitare il pericolo che deriva dal gas? Non lasciate mai i fornelli accesi incustoditi o esposti a una corrente d aria che potrebbe spegnere la fiamma; controllate spesso l integrità del tubo di gomma del raccordo: è consigliabile sostituire il tubo di gomma con quello in acciaio corrugato non soggetto ad usura o comunque verificarne la data di scadenza; chiudete durante la notte il rubinetto che porta il gas alla cucina; chiudete il contatore se non si usano gli apparecchi a gas per lunghi periodi. Se sentite odore di gas in casa, non accendete la luce, o altri dispositivi elettrici: per innescare l esplosione è sufficiente una scintilla, come quella prodotta da un campanello elettrico. Chiudete subito il contatore e spalancate le finestre dell appartamento. Se l odore di gas lo sentite nei pressi dell abitazione, avvertite immediatamente i vigili del fuoco. Quali rischi si corrono con l elettricità? In generale è meglio dotare la casa di sensori antigas: sono dispositivi economici che possono rivelarsi molto utili. Il primo provvedimento è quello di controllare che nell impianto elettrico vi siano la messa a terra dei fili e il salvavita. Inoltre è molto importante: non far passare i fili sotto i tappeti né lasciarli liberi per lunghi tratti sul pavimento; non accostare i fili a fonti di calore o all acqua; non tirate il cavo per staccare una spina, ma sfilarla dalla presa; non immergere nell acqua i piccoli elettrodomestici per lavarli. 5

6 Come evitare gli incendi in casa? Gli incendi in casa sono generalmente causati da oggetti infiammabili posti vicino a fonti di calore, da apparecchi elettrici in corto circuito, da caldaie, caminetti o semplici mozziconi di sigaretta. Non mettete le tende vicino ai fornelli e non schermate la luce con carta o tessuto; non fumate in poltrona e a letto. Prima di coricarvi controllate che non vi siano mozziconi accesi per casa; tenete i solventi e i liquidi infiammabili in luoghi chiusi e lontano da fonti di calore; non mettete il televisore vicino a una tenda e non incassatelo dentro un mobile. In caso d incendio un rilevatore di fumo montato in camera da letto sveglia in tempo. È buona norma inoltre tenere in casa un estintore. Consigli e comportamenti per la vita quotidiana incolumità in cucina Utilizzate pentole e tegami piccoli, leggeri e a base larga per essere più stabili sul fornello; fate uso di pentole a pressione dotate di doppia valvola di sicurezza. incolumità in bagno Non aggrappatevi al portasciugamano o al portasapone per alzarvi. Fate installare delle maniglie che facilitino gli spostamenti; dotate la vasca da bagno e il piano della doccia di tappetini antiscivolo e fate attenzione al pavimento bagnato; non chiudete la porta del bagno a chiave. incolumità nella camera da letto Disponete i vostri vestiti nell armadio, così non saranno causa di inciampo; non fumate a letto e utilizzate con cautela le termocoperte. 6

7 incolumità nel salire le scale Non portate pacchi grossi che impediscono la vista; le scale è bene che siano dotate di solido corrimano, abbiano gradini antisdrucciolo e il bordo esterno colorato (esistono in commercio delle apposite strisce adesive che possono essere applicate con poca spesa). pavimenti Evitate i pavimenti scivolosi, come i marmi e i parquet trattati con la cera e i tappeti; eliminate il più possibile le cause di inciampo, come i dislivelli e i piedi sporgenti dei mobili. telefono Se siete lontano dal telefono quando suona, non correte; avere un telefono portatile con sé è utile in caso di bisogno d aiuto. eliminate i pericoli Evitate di camminare con ciabatte e pattine: non mantengano il piede saldo durante la camminata; una buona illuminazione permette di riconoscere gli ostacoli, in particolare nei corridoi, sui piani di lavoro in cucina, negli accessi alla casa e nel vano scale; dotate la casa di luce di emergenza in caso di improvvisa interruzione di corrente elettrica. 7

8 Come comportarsi con gli estranei che suonano alla porta? Quando si presentano alla porta di casa persone che propongono affari d oro, con contratti alla mano, non firmate nulla se non siete più che sicuri di ciò che sottoscrivete. La scelta migliore in questi casi è quella di prendere tempo e consultarsi con persone di propria fiducia. I tecnici addetti al gas, alla luce o al telefono devono avere con sé un documento di identificazione. Se non lo mostrano o avete dei dubbi, prima di farli entrare contattate telefonicamente l Azienda per chiedere conferma. Non lasciate entrare in casa persone che si qualificano come dipendenti di Banche, Poste, INPS o enti come il Comune o l Asl. Se questi enti o aziende devono visitarvi, lo comunicano per tempo con avvisi nel palazzo o con lettera. Alcuni suggerimenti per rendere la casa più sicura Mettete le luci a tutte le entrate della casa; rendete sicuro il portone di casa, ideale è una porta blindata con serratura antifurto e spioncino; rendete sicure le finestre, soprattutto se abitate a un piano basso, ricorrendo a robuste grate; non lasciate mai le chiavi di casa a estranei e in nascondigli poco sicuri come sotto lo zerbino, in vasi o portaombrelli. Se perdete le chiavi, cambiate subito la serratura della porta; quando uscite di casa, anche se per pochi minuti, chiudete sempre la porta d ingresso. 8

9 Alcuni suggerimenti per contrastare la criminalità Quando andate in banca o all ufficio postale, per effettuare versamenti o prelievi, fatevi possibilmente accompagnare. Se avete il dubbio di essere osservati, fermatevi all interno degli uffici e parlatene con gli impiegati. Se avete questo dubbio per strada, entrate in un negozio o cercate un poliziotto. Evitate di contare le banconote della pensione per strada. Meglio se accreditate la pensione sul conto corrente senza doverla andare a ritirare. Quando utilizzate il bancomat, siate prudenti: evitate di operare se vi sentite osservati. Nei mercati all aperto e nei supermercati portate con voi solo i soldi strettamente necessari. Evitate di mostrare il portafoglio e tenetelo in tasche chiuse. sicurezza La microcriminalità incide oggi in forma tangibile e diretta sulla vita quotidiana dei cittadini: soprattutto degli anziani che sono più esposti, perché più indifesi. Adottando una serie di accorgimenti è possibile prevenire truffe e raggiri. fuori casa quali sono le truffe più ricorrenti? Dopo un prelievo in banca o in posta si può essere fermati da un finto funzionario che chiede di verificare il denaro appena ritirato. Una volta consegnati i soldi il truffatore li sostituisce con banconote false; quando una persona con il gelato o con il caffè in mano vi urta facendovelo cadere sulla giacca fate attenzione: con la scusa poi di ripulirvela, ve la fanno sfilare e vi rubano il portafogli; se cercano di vendervi per strada anelli o pietre preziose non comprate nulla: sono probabilmente false o di provenienza illecita. 9

10 Gli anziani devono fare sempre attenzione alla loro salute, ma durante l estate il livello d attenzione deve essere maggiore perché il calore e l umidità possono mettere a dura prova l organismo. Per proteggersi dalla disidratazione e dai colpi di calore, soprattutto se si è affetti da malattie croniche e si prendono medicine, si possono seguire questi semplici consigli. difendersi dal caldo in casa Arieggiate la casa il più possibile durante le prime ore del mattino: sono le più fresche. Chiudete i vetri, e le persiane durante le ore calde e state nell ambiente meno esposto ai raggi del sole; usate con cautela i condizionatori e i ventilatori: gli sbalzi di temperatura troppo forti causano raffreddamenti e malesseri; posizionateli in alto e fate attenzione che il flusso d aria non sia diretto verso di voi; è importante anche deumidificare l ambiente per rendere l aria più respirabile. 10

11 fuori casa Evitate di uscire tra le 11 e le 17: uscite solo al mattino presto o dopo il tramonto se l aria è rinfrescata. Usate vestiti comodi e leggeri, preferibilmente chiari; coprite il capo soprattutto nelle ore con il sole più alto e proteggete gli occhi con occhiali da sole. alimentazione Bevete molta acqua, anche quando non avete sete; evitate gli alcolici, il caffè e le bevande gassate; preferite pasti leggeri e facili da digerire; meglio la pasta, frutta fresca e verdura, senza tanti condimenti. Sono consigliati gelati e sorbetti al gusto di frutta. in caso di malessere Se avvertite mal di testa, debolezza, sensazione di svenimento o di calo di pressione, bagnatevi subito il viso e la testa con acqua fredda, distendetevi al fresco, rimanete a riposo e chiedete aiuto. 11

12 come contrastare la solitudine In generale è importante tenere rapporti di amicizia e di buon vicinato. Avere rapporti positivi con chi vi abita vicino offre la possibilità di scambiarsi piccoli servizi, di avere un punto di riferimento immediato in caso di bisogno, di avvisare quando ci si assenta o quando ci sono problemi di salute. Accanto ai contatti che si possono attivare nel proprio quartiere è sempre possibile rivolgersi alle associazioni di volontariato o ai servizi sociali del territorio. i servizi sociali presenti nell ambito assistenza assistenza domiciliare domiciliare integrata Destinato alle persone anziane parzialmente o non autosufficienti con- Distretto Sanitario di Base rivolto al- È un servizio in integrazione con il siste, in interventi assistenziali come la cura e l igiene della persona, problematiche di natura sanitaria su le persone non autosufficienti con riordino dell abitazione. richiesta del medico di base. 12

13 La prestazione sociale comprende la cura ed igiene della persona La componente sanitaria comprende prestazioni medico/infermieristiche. Centro diurno per anziani. Un luogo accogliente per gli anziani autosufficienti o parzialmente autosufficienti, dove trascorrere alcune ore della giornata in compagnia di altre persone e con personale specializzato. Sono organizzate attività di animazione, ginnastica dolce, balli di gruppo, attività ricreative, culturali e gite sociali. Telesoccorso. È un servizio per gli anziani in situazione di rischio per problemi sanitari. L utente dispone di un radiocomando collegato alla linea telefonica che attiva, in caso di necessità, i soccorsi. Il Centro Operativo effettua periodicamente anche una serie di chiamate per verificare le condizioni dell utente. 13

14 Teleassistenza. Il servizio è rivolto alle persone anziane parzialmente non autosufficienti e privi di supporto parentale in linea diretta nel comune di residenza. Gli utenti avranno accesso ai servizi attraverso un numero verde totalmente gratuito con il quale prenotare la prestazione anch essa completamente gratuita. I servizi aggiuntivi programmati sono: Telespesa; Pagamento di bollette; Accompagnamento per disbrigo pratiche e ritiro pensione; Espletamento pratiche per prenotazioni di visite mediche, terapie o prelievi; Ritiro ricette mediche; Consegna farmaci a domicilio; Accompagnamento presso strutture socio-sanitarie nel comune di residenza; Telefono amico; Mensa a domicilio La consegna dei pasti a domicilio è un servizio del comune di Ortona che viene concesso esclusivamente alle persone che non deambulano tra gli utenti del servizio mensa. 14

15 numeri utiliper informazioni sui servizi socio assistenziali Segretariato Sociale Polo Eden C.so Garibaldi tel fax Orario di ricevimento del pubblico: lunedì, martedì, giovedì, venerdì ore 8.30 /13.30 martedì e giovedì ore 15.00/18.00 InformaDisabili Polo Eden C.so Garibaldi tel fax Orario di ricevimento del pubblico: lunedì, martedì, giovedì e venerdì ore martedì e giovedì ore Per le prestazioni sanitarie Potete rivolgervi al Punto Unico d Accesso Presso il Distretto Sanitario di Base Piazza San Francesco Ortona tel Per emergenze Carabinieri tel. 112 tel Polizia Municipale tel Polizia di Stato tel. 113 stradale Guardia Medica / Ospedale Civile tel Ambulanza tel. 118 Vigili del Fuoco tel. 115 Telefono Amico tel Comune di Ortona centralino

16 Ente di Ambito Sociale n.28 Ortonese Polo Eden Corso Garibaldi ORTONA (CH) tel fax sicurezza in casa sicurezza fuori casa difendersi dal caldo come contrastare la solitudine numeri utili

occhi aperti! Vanzago è più sicuro con la collaborazione di tutti

occhi aperti! Vanzago è più sicuro con la collaborazione di tutti occhi aperti! Vivere sereni e tranquilli in una comunità è un diritto di tutti 2 L Amministrazione Comunale in collaborazione con la Polizia Locale ha pensato di raccogliere in questo opuscolo alcuni piccoli

Dettagli

SVEP. Prov.Piacenza. In collaborazione Ist.Com. G.Parini -Podenzano-S.giorgio. Ist.Com: Bobbio -scuole-travo,coli,bobbio,corte Brugnatella Ottone.

SVEP. Prov.Piacenza. In collaborazione Ist.Com. G.Parini -Podenzano-S.giorgio. Ist.Com: Bobbio -scuole-travo,coli,bobbio,corte Brugnatella Ottone. SVEP Prov.Piacenza In collaborazione Ist.Com. G.Parini -Podenzano-S.giorgio Ist.Com: Bobbio -scuole-travo,coli,bobbio,corte Brugnatella Ottone. La casa e i suoi pericoli Ogni anno in Italia ci sono oltre

Dettagli

Consigli agli anziani e non solo.

Consigli agli anziani e non solo. Consigli agli anziani e non solo. 2 Pronti ad aiutarvi Consigli per la vostra sicurezza non aprite agli sconosciuti e non fateli entrare in casa. Diffidate degli estranei che vengono a trovarvi in orari

Dettagli

Stella - Tagliamento Palazzolo dello Stella OCJU

Stella - Tagliamento Palazzolo dello Stella OCJU OCJU 07 agosto 2003 Un falso operatore dell'omnitel tenta la truffa ai danni di anziani 01 marzo 2009 Ecco l' anziana che fingendosi amica d infanzia, truffa gli anziani Stella - Tagliamento 18 giugno

Dettagli

A cura del Servizio Documentazione Informazione e Didattica del Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Bergamo

A cura del Servizio Documentazione Informazione e Didattica del Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Bergamo A cura del Servizio Documentazione Informazione e Didattica del Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Bergamo LA TELEFONATA E L INTERVENTO, QUALUNQUE ESSO SIA, SONO COMPLETAMENTE GRATUITI È molto importante

Dettagli

I CONSIGLI ANTITRUFFA

I CONSIGLI ANTITRUFFA Città di Polizia di Stato Cologno Monzese Questura di Milano I CONSIGLI ANTITRUFFA a tutela dei nostri ANZIANI Presentazione Cologno Monzese ha da sempre a cuore e ben presenti le esigenze della Terza

Dettagli

STIAMO COI PIEDI PER TERRA. GUIDA per la PREVENZIONE DELLE CADUTE 1

STIAMO COI PIEDI PER TERRA. GUIDA per la PREVENZIONE DELLE CADUTE 1 STIAMO COI PIEDI PER TERRA GUIDA per la PREVENZIONE DELLE CADUTE 1 Le cadute che possono verificarsi in casa, per la strada, in ospedale o presso le strutture per anziani o disabili sono un grave problema

Dettagli

LE SOSTANZE PERICOLOSE

LE SOSTANZE PERICOLOSE SICUREZZA NELLA CASE Incontro informativo a cura dei vigili del fuoco L INCENDIO LE SOSTANZE PERICOLOSE IL RISCHIO ELETTRICO IL GAS COMBUSTIBILE ALTRI RISCHI DOMESTICI COSA FARE IN CASO DI LE SOSTANZE

Dettagli

uno LA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DOMESTICI CASA sicura GUIDA ALLA SICUREZZA NELL AMBIENTE DOMESTICO

uno LA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DOMESTICI CASA sicura GUIDA ALLA SICUREZZA NELL AMBIENTE DOMESTICO uno GUIDA ALLA SICUREZZA NELL AMBIENTE DOMESTICO CASA sicura LA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DOMESTICI Direzione Generale Armonizzazione Mercati www.casasicura.info Il rischio gas in casa COSA SI RISCHIA L

Dettagli

Lista di controllo per l utilizzo nelle economie domestiche private

Lista di controllo per l utilizzo nelle economie domestiche private Lista di controllo Accertamento degli spazi abitativi Lista di controllo per l utilizzo nelle economie domestiche private 1. Aspetti generali Gli aspetti generali vanno verificati in ogni locale utilizzato

Dettagli

PRESENZA DI GAS NELL ABITAZIONE?

PRESENZA DI GAS NELL ABITAZIONE? a cura di: PRESENZA DI GAS NELL ABITAZIONE? I gas che possiamo trovare all interno delle nostre abitazioni, a causa di guasti, mancata manutenzione, malfunzionamenti, errata installazione, errato utilizzo,

Dettagli

due LA SICUREZZA DEGLI APPARECCHI DOMESTICI CASA sicura GUIDA ALLA SICUREZZA NELL AMBIENTE DOMESTICO

due LA SICUREZZA DEGLI APPARECCHI DOMESTICI CASA sicura GUIDA ALLA SICUREZZA NELL AMBIENTE DOMESTICO due GUIDA ALLA SICUREZZA NELL AMBIENTE DOMESTICO CASA sicura LA SICUREZZA DEGLI APPARECCHI DOMESTICI Ministero delle Attività Produttive Direzione Generale Armonizzazione Mercati e Tutela Consumatori www.casasicura.info

Dettagli

CAMPAGNA DI SICUREZZA CONTRO I FURTI NELLE ABITAZIONI

CAMPAGNA DI SICUREZZA CONTRO I FURTI NELLE ABITAZIONI Prefettura U.T.G. di Pesaro e Urbino POLIZIA DI STATO ARMA DEI CARABINIERI GUARDIA DI FINANZA CAMPAGNA DI SICUREZZA CONTRO I FURTI NELLE ABITAZIONI ALCUNI CONSIGLI UTILI PER DIFENDERSI DAI MALINTENZIONATI

Dettagli

Le lampade da terra: anche questi elementi di arredo vanno posizionati con attenzione, mai vicino a tende o stoffe, poiché il calore che emanano

Le lampade da terra: anche questi elementi di arredo vanno posizionati con attenzione, mai vicino a tende o stoffe, poiché il calore che emanano Le lampade da terra: anche questi elementi di arredo vanno posizionati con attenzione, mai vicino a tende o stoffe, poiché il calore che emanano potrebbe provocare incendi; I mobili: le librerie e gli

Dettagli

Si citano, a titolo esemplificativo, alcune situazioni di emergenza:

Si citano, a titolo esemplificativo, alcune situazioni di emergenza: 1. Probabili cause di pericolo Si citano, a titolo esemplificativo, alcune situazioni di emergenza: incendio all interno dell edificio incendio esterno all edificio o nelle vicinanze crolli dovuti a cedimenti

Dettagli

Sicurezza gas. Ecco i 10 buoni consigli: prova a seguirli, non te ne pentirai.

Sicurezza gas. Ecco i 10 buoni consigli: prova a seguirli, non te ne pentirai. Sicurezza gas. Ecco i 10 buoni consigli: prova a seguirli, non te ne pentirai. 1 No fai da te Il fai da te sull impianto del gas combustibile è vietato. Tutte le operazioni di manutenzione, ordinaria e

Dettagli

per anziani e non solo a cura di Gabriella Starnotti Dott.sse C. Laria & G. Starnotti STUDIO DI PSICOLOGIA E COUNSELING A TORINO

per anziani e non solo a cura di Gabriella Starnotti Dott.sse C. Laria & G. Starnotti STUDIO DI PSICOLOGIA E COUNSELING A TORINO Pagina1 STUDIO DI PSICOLOGIA E COUNSELING A TORINO Dott.sse C. Laria & G. Starnotti http:/// VADEMECUM CONTRO TRUFFE E RAGGIRI per anziani e non solo a cura di Gabriella Starnotti Pagina2 INTRODUZIONE

Dettagli

CADUTE. In sicurezza ad ogni passo. upi Ufficio prevenzione infortuni

CADUTE. In sicurezza ad ogni passo. upi Ufficio prevenzione infortuni CADUTE In sicurezza ad ogni passo upi Ufficio prevenzione infortuni Andare a fare la spesa, montare una lampadina stando su una scala portatile, fare le scale: sono attività che svolgiamo comunemente ogni

Dettagli

COSA FARE PER NON CADERE IN QUESTA TRUFFA? Non fidarti degli sconosciuti che ti fermano per strada e non dare mai loro denaro, per nessun motivo.

COSA FARE PER NON CADERE IN QUESTA TRUFFA? Non fidarti degli sconosciuti che ti fermano per strada e non dare mai loro denaro, per nessun motivo. ATTENTO ALLA TRUFFA! Sei appena stata in Banca a ritirare denaro o in Posta per prendere la pensione. All uscita ti si avvicinano una o più persone sconosciute che ti mostrano un tesserino e ti dicono:

Dettagli

P O L I Z I A D I S T A T O. Progetto investigativo HOME

P O L I Z I A D I S T A T O. Progetto investigativo HOME Progetto investigativo HOME finalizzato a contrastare le bande criminali specializzate nella commissione di rapine e furti in abitazione Servizio Centrale Operativo RISULTATI CONSEGUITI 2563 PERSONE ARRESTATE

Dettagli

ATTENTI AL CALDO!!!! come affrontare il rischio di ondate di calore. www.anpanacosenza.it

ATTENTI AL CALDO!!!! come affrontare il rischio di ondate di calore. www.anpanacosenza.it A.N.P.A.N.A. (Associazione Nazionale Protezione Animali Natura e Ambiente) Sezione Provinciale di Cosenza e COMUNE DI PAOLA PROVINCIA DI COSENZA presentano ATTENTI AL CALDO!!!! come affrontare il rischio

Dettagli

Aumentando la temperatura del condizionatore d aria di un solo grado puoi ridurre il consumo energetico fino al 15 per cento.

Aumentando la temperatura del condizionatore d aria di un solo grado puoi ridurre il consumo energetico fino al 15 per cento. Question & Answer Sheet on cooling this summer Italian Domande e risposte sul raffreddamento questa estate Invece di usare i condizionatori d aria per raffreddare gli ambienti, quale sarebbe un alternativa

Dettagli

ISTRUZIONI PREVENTIVE ANTINCENDIO A TUTTO IL PERSONALE

ISTRUZIONI PREVENTIVE ANTINCENDIO A TUTTO IL PERSONALE ISTRUZIONI PREVENTIVE ANTINCENDIO A TUTTO IL PERSONALE MISURE PREVENTIVE PER TUTTI I LAVORATORI E vietato depositare e manipolare sostanze infiammabili in quantità superiori alla normale dotazione prevista.

Dettagli

AUTONOMIA A DOMICILIO

AUTONOMIA A DOMICILIO AUTONOMIA A DOMICILIO Soluzioni per l assistenza, la sicurezza e il comfort. AUTONOMIA A DOMICILIO Una questione sociale ed economica IL 24% della popolazione avrà più di 65 anni nel 2030 L 8% della popolazione

Dettagli

LA CASA SICURA prevenzione degli incidenti domestici

LA CASA SICURA prevenzione degli incidenti domestici LA CASA SICURA prevenzione degli incidenti domestici Corso di formazione Pari opportunità e conciliazione tra tempi del lavoro professionale e tempi del lavoro di cura familiare e personale Varese, 21

Dettagli

Comune di Farra di Soligo. Consigli utili per la sicurezza della TUA Casa

Comune di Farra di Soligo. Consigli utili per la sicurezza della TUA Casa Comune di Farra di Soligo Consigli utili per la sicurezza della TUA Casa Consigli utili per la sicurezza della TUA Casa In queste poche righe l amministrazione comunale vuole presentare alla cittadinanza

Dettagli

leaflet risparmio in casa OK.ind1 1 21/02/2011 15.11.06

leaflet risparmio in casa OK.ind1 1 21/02/2011 15.11.06 leaflet risparmio in casa OK.ind1 1 21/02/2011 15.11.06 leaflet risparmio in casa OK.ind2 2 21/02/2011 15.11.06 IL RISPARMIO ENERGETICO IN CASA piccoli gesti, grandi vantaggi Il risparmio energetico è

Dettagli

Ministero della Salute. La salute dell anziano. per la promozione e il mantenimento del benessere

Ministero della Salute. La salute dell anziano. per la promozione e il mantenimento del benessere Ministero della Salute La salute dell anziano Vademecum per la promozione e il mantenimento del benessere Care amiche e cari amici, questo piccolo opuscolo racchiude alcuni semplici ma importanti consigli

Dettagli

Istituto Comprensivo Gherardi

Istituto Comprensivo Gherardi Informazione sulla sicurezza nella scuola Istituto Comprensivo Gherardi Via Taroni, 4-48022 Lugo (RA) Tel. 0545/22112 - Fax 0545/25674 PROCEDURE PER L ATTUAZIONE DEL PIANO DI EMERGENZA (per tutto il personale

Dettagli

COMUNE DI BAGNO A RIPOLI PICCOLO VADEMECUM PER LA SICUREZZA QUOTIDIANA

COMUNE DI BAGNO A RIPOLI PICCOLO VADEMECUM PER LA SICUREZZA QUOTIDIANA COMUNE DI BAGNO A RIPOLI PICCOLO VADEMECUM PER LA SICUREZZA QUOTIDIANA Contro truffe e furti in appartamento CONTRO LE TRUFFE In casa. Non aprite quella porta! Spesso le cronache riportano episodi di criminali

Dettagli

Cooperativa Comunità e Servizio

Cooperativa Comunità e Servizio CENTRALINO TELEFONICO OPERATIVO 24 ORE SU 24 Cooperativa Comunità e Servizio Componendo questo numero saranno sensibilizzati i servizi competenti, a seconda delle necessità. ISTITUZIONI IMPEGNATE NEL PROGRAMMA

Dettagli

INCENDIO E LA GESTIONE DELL EMERGENZA

INCENDIO E LA GESTIONE DELL EMERGENZA INCENDIO E LA GESTIONE DELL EMERGENZA Compilare la seguente scheda di valutazione finalizzata alla valutazione delle conoscenze relative alla gestione delle emergenze in una qualsiasi realtà operativa.

Dettagli

CAMPAGNA PROMOZIONALE PER L UTILIZZO IN SICUREZZA DEL GAS METANO

CAMPAGNA PROMOZIONALE PER L UTILIZZO IN SICUREZZA DEL GAS METANO CAMPAGNA PROMOZIONALE PER L UTILIZZO IN SICUREZZA DEL GAS METANO 1 IMPIANTI GAS: LE REGOLE GENERALI A chi mi devo rivolgere? Quando fate realizzare, revisionare o riparare i vostri impianti dovete rivolgervi,

Dettagli

Prepariamoci, Sydney

Prepariamoci, Sydney Prepariamoci, Sydney Come prepararci per un emergenza nella City di Sydney. Informazioni essenziali per residenti, lavoratori e visitatori. 1 Formulare un piano d emergenza personale La presente guida

Dettagli

Estate sicura Come vincere il caldo in gravidanza

Estate sicura Come vincere il caldo in gravidanza Estate sicura Come vincere il caldo in gravidanza Pochi e semplici consigli per un estate in salute per la futura mamma ed il suo bambino sapere che... In estate, il caldo può nuocere alla mamma che non

Dettagli

Tratto da Edizioni Giunti Progetti Educativi

Tratto da Edizioni Giunti Progetti Educativi e se succede? Tratto da Edizioni Giunti Progetti Educativi Cos è la protezione civile???? Protezione civile = Protezione dei cittadini NOI!!!!! Il SISTEMA di protezione civile La Sala Operativa Regionale

Dettagli

NON FIDARSI E MEGLIO!

NON FIDARSI E MEGLIO! COMUNE DI VOLONGO Provincia di Cremona Via Cavour n. 8 26030 VOLONGO CR C.Fisc.: 80003570191 Tel. 0372.845914 Fax. 0372.845756 e.mail: anagrafe@comune.volongo.cr.it NON FIDARSI E MEGLIO! Consigli utili

Dettagli

INCIDENTI DOMESTICI ASL CN 1 Dipartimento di Prevenzione S.C. Igiene Alimenti e Nutrizione. A cura di Dr. Ass. Sanitario Mario Bonanno

INCIDENTI DOMESTICI ASL CN 1 Dipartimento di Prevenzione S.C. Igiene Alimenti e Nutrizione. A cura di Dr. Ass. Sanitario Mario Bonanno INCIDENTI DOMESTICI ASL CN 1 Dipartimento di Prevenzione S.C. Igiene Alimenti e Nutrizione A cura di Dr. Ass. Sanitario Mario Bonanno DEFINIZIONE di INCIDENTE DOMESTICO EVENTO indipendente dalla volontà

Dettagli

Scaldameglio. Bagno Beghelli ISTRUZIONI PER L USOL

Scaldameglio. Bagno Beghelli ISTRUZIONI PER L USOL Scaldameglio Bagno Beghelli ISTRUZIONI PER L USOL Scaldameglio Bagno (cod. ordine 8497) 1. Ingresso aria 2. Uscita aria 3. Indicatore di presenza alimentazione 3 1 2 4. Selettore della temperatura (termostato)

Dettagli

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri In caso di rapina in un pubblico esercizio Mantieni la massima calma ed esegui prontamente ciò che viene chiesto dai rapinatori. Non prendere

Dettagli

Comune di Cassina de Pecchi Provincia di Milano

Comune di Cassina de Pecchi Provincia di Milano Comune di Cassina de Pecchi Provincia di Milano Cari Concittadini, presentiamo questo opuscolo che ha lo scopo di fornire a tutti voi una semplice e migliore conoscenza di alcuni servizi che l Amministrazione

Dettagli

PREVENZIONE DELLA SALUTE DALLE ONDATE DI CALORE OPUSCOLO INFORMATIVO

PREVENZIONE DELLA SALUTE DALLE ONDATE DI CALORE OPUSCOLO INFORMATIVO PREVENZIONE DELLA SALUTE DALLE ONDATE DI CALORE ESTATE 2006 OPUSCOLO INFORMATIVO A cura del Dipartimento Regionale della Protezione Civile SERVIZIO RISCHI AMBIENTALI ED INDUSTRIALI serviziorischiambientali@protezionecivilesicilia.it

Dettagli

+35 CLIMA INTERNO +30 +25 +20 +15 +10 -10 -15

+35 CLIMA INTERNO +30 +25 +20 +15 +10 -10 -15 +35 +30 +25 +20 +15 +10 +5 0-5 -10 CLIMA INTERNO -15 come calcolare il consumo mensile annotare su un quaderno le cifre NERE indicate nel contatore e sottrarre quelle segnate il mese precedente = 0,75

Dettagli

A cura dell ufficio Guardiaparco del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili

A cura dell ufficio Guardiaparco del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili A cura dell ufficio Guardiaparco del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili Norme di salvaguardia da rispettare in caso di incendi boschivi Legge quadro 353/2000. Periodo di riferimento 15 giugno

Dettagli

Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente.

Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente. Emergenza caldo. Conoscere e prevenire i rischi di un estate bollente. Emergenza caldo. Ecco una serie di consigli pratici per prevenire e affrontare i pericoli del caldo estivo. Questi consigli, validi

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PIANO D EMERGENZA INTERNA E SICUREZZA ANTINCENDIO. S.O.C. Prevenzione Protezione 1

CORSO DI FORMAZIONE PIANO D EMERGENZA INTERNA E SICUREZZA ANTINCENDIO. S.O.C. Prevenzione Protezione 1 CORSO DI FORMAZIONE PIANO D EMERGENZA INTERNA E SICUREZZA ANTINCENDIO S.O.C. Prevenzione Protezione 1 DESTINATARIO TUTTO IL PERSONALE DELL AZIENDA OSPEDALIERA SS ANTONIO E BIAGIO E C. ARRIGO S.O.C. Prevenzione

Dettagli

SICUREZZA DOMESTICA RAPPRESENTAZIONI PERICOLOSE ESEGUITE DALLA CLASSE 1E SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO NORBERTO BOBBIO -TORINO

SICUREZZA DOMESTICA RAPPRESENTAZIONI PERICOLOSE ESEGUITE DALLA CLASSE 1E SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO NORBERTO BOBBIO -TORINO SICUREZZA DOMESTICA RAPPRESENTAZIONI PERICOLOSE ESEGUITE DALLA CLASSE 1E SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO NORBERTO BOBBIO -TORINO PAVIMENTI E TAPPETI ATTENZIONE:Possono causare cadute Evitare di incerare il

Dettagli

Comune di Vezzano Ligure

Comune di Vezzano Ligure Comune di Vezzano Ligure VADEMECUM PER LA PREVENZIONE DI FURTI IN ABITAZIONE Vivere in una casa "tranquilla" rappresenta il desiderio di tutti ed alcuni semplici accorgimenti possono renderla maggiormente

Dettagli

NORME GENERALI DI COMPORTAMENTO IN CASO DI EMERGENZA

NORME GENERALI DI COMPORTAMENTO IN CASO DI EMERGENZA ALLEGATO N. 6 -TUTTI NORME GENERALI DI COMPORTAMENTO IN CASO DI EMERGENZA - MANTENERE LA CALMA E, PER QUANTO POSSIBILE, NON FARSI PRENDERE DAL PANICO; - RISPETTARE LE DISPOSIZIONI IMPARTITE DAGLI ADDETTI

Dettagli

SICUREZZA contro gli INCENDI

SICUREZZA contro gli INCENDI SICUREZZA contro gli INCENDI SICUREZZA contro gli INCENDI LA SICUREZZA CONTRO GLI INCENDI E LA SOMMA DEGLI ACCORGIMENTI DA ATTIVARE PERCHÈ IL FUOCO il fuoco non si verifichi il fuoco sia facilmente controllabile

Dettagli

6.3 Organizzare l ambiente

6.3 Organizzare l ambiente 6.3 Organizzare l ambiente 6.3.1. Introduzione Il normale ambiente domestico può creare alla persona di cui ci si prende cura problemi di accesso, come le scale, e può anche essere pericoloso, come varie

Dettagli

Comune di Stabio. Cosa fare? Chi chiamare? Come essere pronti? Guida comunale. in caso di emergenza

Comune di Stabio. Cosa fare? Chi chiamare? Come essere pronti? Guida comunale. in caso di emergenza Comune di Stabio Cosa fare? Chi chiamare? Come essere pronti? Guida comunale in caso di emergenza Informazioni comunali Il Comune di Stabio, in collaborazione con la Sezione del Militare e della Protezione

Dettagli

UNITI PER UNA......SCUOLA SICURA!

UNITI PER UNA......SCUOLA SICURA! UNITI PER UNA......SCUOLA SICURA! Un colore per ogni azione Abbiamo progettato un sistema impostato sul colore per favorire l'apprendimento dei vari comportamenti. Vignette e fumetti sono colorati per

Dettagli

Corso di Qualifica Professionale Operatore Socio-Sanitario (O.S.S.) ELEMENTI DI IGIENE. Igiene personale ed ambientale

Corso di Qualifica Professionale Operatore Socio-Sanitario (O.S.S.) ELEMENTI DI IGIENE. Igiene personale ed ambientale Corso di Qualifica Professionale Operatore Socio-Sanitario (O.S.S.) ELEMENTI DI IGIENE Igiene personale ed ambientale Tecnico della Prevenzione Azienda Sanitaria Locale LECCE Come affrontare i problemi

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Servizio di Prevenzione e Protezione PIANO DI EMERGENZA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Servizio di Prevenzione e Protezione PIANO DI EMERGENZA PIANO DI EMERGENZA Identificazione delle emergenze e delle situazioni incidentali Le emergenze e le situazioni incidentali ipotizzate ai fini di questo piano sono relative allo sversamento di prodotti

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute 118 - SCHEDA N.1 CHE COS È IL NUMERO 1-1-8 1-1-8 è il numero telefonico, unico su tutto il territorio nazionale, di riferimento per tutti i casi di richiesta di soccorso sanitario in una situazione di

Dettagli

2. PRECAUZIONI DI SICUREZZA

2. PRECAUZIONI DI SICUREZZA INDICE 1. Prefazione 2 2. Precauzioni di sicurezza 3 3. Struttura.. 4 4. Modo d uso. 5 a) Controllo ausiliario e display LED... 5 b) Telecomando.. 6 c) Modo d uso 7 5. Manuale operativo.. 11 6. Manutenzione.

Dettagli

CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI 1.IM 300

CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI 1.IM 300 CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI.IM 300 INTRODUZIONE CON QUESTA PICCOLA MA ESAURIENTE GUIDA SI VUOLE METTERE A DISPOSIZIONE DELL UTENTE UNO STRUMENTO

Dettagli

Progettare, costruire, abitare con qualità

Progettare, costruire, abitare con qualità Progettare, costruire, abitare con qualità Il bagno: un ambiente di complessa progettazione Parma 30 gennaio 2008 Leris Fantini Il disabile standard Questa è la camera per voi Desidera andare in bagno?

Dettagli

TUTELA PER GLI ANZIANI

TUTELA PER GLI ANZIANI TUTELA PER GLI ANZIANI Decalogo antitruffa, suggerimenti e consigli per prevenire raggiri. Manuale per l anziano a cura dell Associazione La Grande Famiglia Onlus Decalogo Imp 2 stes.indd 1 09/09/2005

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

UN ESTATE AL RIPARO DAL CALDO

UN ESTATE AL RIPARO DAL CALDO I.P. UN ESTATE AL RIPARO DAL CALDO QUESTO OPUSCOLO È STATO REALIZZATO PER FORNIRE UTILI CONSIGLI A SOSTEGNO DEGLI ANZIANI. FAVORISCI LA SUA DIFFUSIONE TRA LE FASCE DI POPOLAZIONE IN ETÀ PIÙ AVANZATA. GRAZIE.

Dettagli

trasporti il kit del risparmio trasporti dell effetto serra. Si calcola che negli ultimi 10 anni, le emissioni di CO 2

trasporti il kit del risparmio trasporti dell effetto serra. Si calcola che negli ultimi 10 anni, le emissioni di CO 2 trasporti il kit del risparmio trasporti L automobile è, per il singolo come per la famiglia, la seconda voce di spesa dopo l abitazione, sia per l acquisto che per i consumi energetici. Rappresenta generalmente

Dettagli

Norma CEI 64-8 e aggiornamenti: Sistemi di Rivelazione GAS in ambiente domestico. Tecnologie Normativa di riferimento Installazione.

Norma CEI 64-8 e aggiornamenti: Sistemi di Rivelazione GAS in ambiente domestico. Tecnologie Normativa di riferimento Installazione. Norma CEI 64-8 e aggiornamenti: Sistemi di Rivelazione GAS in ambiente domestico Tecnologie Normativa di riferimento Installazione Enrico Zaccaria Membro Sgr. Rivelatori di gas ANIE CSI Associazione Componenti

Dettagli

Consigli utili p er prevenire le cadute

Consigli utili p er prevenire le cadute International Network of Health Promoting Hospitals & Health Services A.O. Ospedale Civile di Legnano Consigli utili p er prevenire le cadute A.O. Guido Salvini Garbagnate Milanese R.S.A. Emilio Bernardelli

Dettagli

ARRESTIAMO... furti e rapine VIVI LA SICUREZZA

ARRESTIAMO... furti e rapine VIVI LA SICUREZZA ARRESTIAMO... furti e rapine VIVI LA SICUREZZA Il saluto del Questore Nella delicata attività di prevenzione e repressione dei reati, la Polizia di Stato profonde quotidianamente il suo impegno per garantire

Dettagli

DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA

DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA DIABETE: LE REGOLE DA SEGUIRE IN CASO DI MALATTIA È importante sapere come comportarsi in caso di malattia. Evitate le situazioni a rischio e stabilite preventivamente le regole da seguire. Ricordate:

Dettagli

COMUNE DI GENOVA. Direzione Territorio Mobilità e Ambiente. Ufficio Terza Età Sicura

COMUNE DI GENOVA. Direzione Territorio Mobilità e Ambiente. Ufficio Terza Età Sicura COMUNE DI GENOVA Direzione Territorio Mobilità e Ambiente Ufficio Terza Età Sicura Carla Costanzi Ufficio Terza Età Sicura Comune di Genova 1 La casa tra prevenzione e terapia per le famiglie con malati

Dettagli

DomoDigit. DomoDigit. Il controllo della vostra casa a portata di dito

DomoDigit. DomoDigit. Il controllo della vostra casa a portata di dito DomoDigit Il controllo della vostra casa a portata di dito DomoDigit DomoDigit è la tecnologia che unisce, integra e controlla i dispositivi elettrici ed elettronici utili per la gestione della casa.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello 1

Università per Stranieri di Siena Livello 1 Unità 4 In farmacia In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su dove comprare i medicinali parole relative alla farmacia e all uso corretto dei farmaci l uso dei verbi servili

Dettagli

ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO. Ministero della Salute

ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO. Ministero della Salute ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO Ministero della Salute Accordo di collaborazione tra il Ministero della Salute e l Agenas Campagna informativa Il corretto uso dei servizi di emergenza-urgenza ESSERE AIUTA

Dettagli

SCHEDA C1. 6 STUDENTI APRI-FILA / CHIUDI-FILA / SOCCORSO. All ordine di evacuazione dell edificio:

SCHEDA C1. 6 STUDENTI APRI-FILA / CHIUDI-FILA / SOCCORSO. All ordine di evacuazione dell edificio: SCHEDA C1. 6 STUDENTI APRI-FILA / CHIUDI-FILA / SOCCORSO All ordine di evacuazione dell edificio: - mantengono la calma, seguono le procedure stabilite e le istruzioni del docente; - gli apri-fila devono

Dettagli

Cosa fare? Chi chiamare? Come essere pronti? Guida comunale. in caso di emergenza

Cosa fare? Chi chiamare? Come essere pronti? Guida comunale. in caso di emergenza Cosa fare? Chi chiamare? Come essere pronti? Guida comunale in caso di emergenza Informazioni comunali I Comuni ticinesi, in collaborazione con la Sezione del Militare e della Protezione della Popolazione

Dettagli

T.d.P. Fabozzi Marco ASS 4 "Medio Friuli"

T.d.P. Fabozzi Marco ASS 4 Medio Friuli ANTINCENDIO Cos è il fuoco? Cosa si può fare in caso di incendio? Come ci si deve comportare in caso di incendio? Cosa ci serve per fare il fuoco?? COMBUSTIBILE: carta, legno, vari gas, benzina, olii,

Dettagli

Custodire questo manuale con cura per successive consultazioni. Sarà la vostra guida per un utilizzo sicuro ed efficiente.

Custodire questo manuale con cura per successive consultazioni. Sarà la vostra guida per un utilizzo sicuro ed efficiente. OS-3308 upapa Hug Grazie per aver acquistato il massaggiatore upapa Hug della OSIM. Prima di utilizzare questo nuovo apparecchio, siete pregati di leggere attentamente il libretto delle istruzioni, prestando

Dettagli

Comune di Lodrino. Cosa fare? Chi Chiamare? Come essere pronti? Guida Comunale. in Caso di emergenza

Comune di Lodrino. Cosa fare? Chi Chiamare? Come essere pronti? Guida Comunale. in Caso di emergenza Comune di Lodrino Cosa fare? Chi Chiamare? Come essere pronti? Guida Comunale in Caso di emergenza informa zioni Comunali Il Comune di Lodrino, in collaborazione con la Sezione del Militare e della Protezione

Dettagli

come risparmiare... portello dell Energia Come risparmiare Sportello dell Ener sportello dell energia SEDE Palazzo Grossi - Piazza Morlacchi, 23

come risparmiare... portello dell Energia Come risparmiare Sportello dell Ener sportello dell energia SEDE Palazzo Grossi - Piazza Morlacchi, 23 portello dell Energia SEDE Palazzo Grossi - Piazza Morlacchi, 23 E Palazzo Grossi - Piazza Morlacchi, 23 (Perugia) CONTATTI SPORTELLO: CONTATTI SPORTELLO: Mail: info.energia@comune.perugi Mail: info.energia@comune.perugia.it

Dettagli

Abitazioni private ed ambienti domestici

Abitazioni private ed ambienti domestici Abitazioni private ed ambienti domestici Sicurezza in ambienti domestici Fire Antigen rappresenta un importante passo in avanti nella prevenzione degli incendi domestici; i rapporti dell OMS evidenziano

Dettagli

PROCEDURE OPERATIVE D EMERGENZA

PROCEDURE OPERATIVE D EMERGENZA PROCEDURE OPERATIVE D EMERGENZA COMPITI DEL COORDINATORE DELL EMERGENZA (PROC_1)...2 COMPITI DELL ADDETTO ALLA COMUNICAZIONE (PROC_2)...3 COMPITI DEGLI ADDETTI ALL EMERGENZA (PROC_3)...4 COMPITI DEL PERSONALE

Dettagli

www.enerline.it MANUTENZIONE PERIODICA DELLA COPERTURA Enerline S.r.l. Via F. Bocconi, 9 20136 Milano Tel. 02-58432143 email: info@enerline.

www.enerline.it MANUTENZIONE PERIODICA DELLA COPERTURA Enerline S.r.l. Via F. Bocconi, 9 20136 Milano Tel. 02-58432143 email: info@enerline. Enerline S.r.l. Via F. Bocconi, 9 20136 Milano Tel. 02-58432143 email: info@enerline.it www.enerline.it MANUTENZIONE PERIODICA DELLA COPERTURA MONOSSIDO DI CARBONIO Le cause Ventilazione Combustione Evacuazione

Dettagli

Scienze laboratorio: I RISCHI

Scienze laboratorio: I RISCHI Queste note pratiche presentano i rischi che si incontrano durante le esercitazioni di laboratorio e i comportamenti corretti da tenere. Seguire queste indicazioni servirà non solo a ridurre il rischio

Dettagli

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA Progetto co-finanziato da UNIONE EUROPEA MINISTERO DELL INTERNO Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi H L OSPEDALE IN TASCA 1 INDICE Il Pronto Soccorso Il ricovero in ospedale Le

Dettagli

Informativa per la gestione delle emergenze (Si raccomanda di tenere una copia cartacea di questa informativa in luogo accessibile)

Informativa per la gestione delle emergenze (Si raccomanda di tenere una copia cartacea di questa informativa in luogo accessibile) Informativa per la gestione delle emergenze (Si raccomanda di tenere una copia cartacea di questa informativa in luogo accessibile) Norme di comportamento per tutto il personale in caso di Emergenza: Tutto

Dettagli

CONSIGLI E SUGGERIMENTI COME AFFRONTARE IN SICUREZZA UNA EMERGENZA CORSO SICUREZZA 2014-2015 A CURA DI A. POZZI

CONSIGLI E SUGGERIMENTI COME AFFRONTARE IN SICUREZZA UNA EMERGENZA CORSO SICUREZZA 2014-2015 A CURA DI A. POZZI CONSIGLI E SUGGERIMENTI COME AFFRONTARE IN SICUREZZA UNA EMERGENZA CORSO SICUREZZA 2014-2015 A CURA DI A. POZZI 1 Èuna situazione, un fatto o una circostanza imprevista di pericolo che costringe quanti

Dettagli

SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO

SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO File SE34010902 Informativa per i visitatori e norme di comportamento Data 20.05.14 Lariana Depur SpA Pag. 1 di 7 Contenuto 1. Scopo 2. Politica Aziendale 3. Modalità della visita e responsabilità 4. Responsabilità

Dettagli

Schede sicurezza Lasciare affisse in aula e prelevare in caso di evacuazione A.S. 2013-2014

Schede sicurezza Lasciare affisse in aula e prelevare in caso di evacuazione A.S. 2013-2014 I.I.S A.F. Formiggini Servizio Prevenzione e Protezione Schede sicurezza Lasciare affisse in aula e prelevare in caso di evacuazione A.S. 2013-2014 SCHEDA 1 PIANO EVACUAZIONE ORIZZONTALE SE DOVETE ABBANDONARE

Dettagli

Scuola: Classe: Data:

Scuola: Classe: Data: L Agenda 21 Locale dei Comuni di Gorle, Nembro, Ranica e Torre Boldone Questionario di indagine ambientale Scuola: Classe: Data: Di solito in che modo o con che mezzo vieni a scuola? (scegliere max 1 risposta)

Dettagli

PIANO DI EMERGENZA E DI EVACUAZIONE

PIANO DI EMERGENZA E DI EVACUAZIONE Istituto di Istruzione Superiore Piero Sraffa PIANO DI EMERGENZA E DI EVACUAZIONE Documento redatto ai sensi dell art. 18, comma 1del D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 coordinato al D.Lgs. 3 agosto 2009, n.

Dettagli

MILANESI IMPIANTI ELETTRICI s.n.c. di Milanesi Gianluca & Amleto

MILANESI IMPIANTI ELETTRICI s.n.c. di Milanesi Gianluca & Amleto CHI NON VEDE NON RUBA La maggior parte dei furti avvengono in meno di 8 minuti, e quindi ladri e malviventi hanno tutto il tempo necessario prima che Polizia o vigilanza possano intervenire. Solo installando

Dettagli

CAMINETTI A BIOETANOLO

CAMINETTI A BIOETANOLO CAMINETTI A BIOETANOLO Istruzioni per l uso www.magazzinodellapiastrella.it 1 BIOETANOLO Il bioetanolo è alcol di origine agricola che deriva dalla fermentazione di cereali come la barbabietola o la canna

Dettagli

STEPPING. Terza sessione. Tè mattutino DISPENSA TERZA SESSIONE. Acquistare fiducia ed evitare cadute. 1. Esame del programma odierno

STEPPING. Terza sessione. Tè mattutino DISPENSA TERZA SESSIONE. Acquistare fiducia ed evitare cadute. 1. Esame del programma odierno STEPPING ON Acquistare fiducia ed evitare cadute DISPENSA TERZA SESSIONE Terza sessione 1. Esame del programma odierno 2. Svolgimento esercizi 3. Quiz del gioco della mela Tè mattutino 4. Rischi di caduta

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE. Notizie Operative ed Informazioni Pratiche

CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE. Notizie Operative ed Informazioni Pratiche CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE Notizie Operative ed Informazioni Pratiche 15/04/2014 ESTRATTO notizie operative ed informazioni pratiche numeri utili Relativi al servizio di Assistenza

Dettagli

RISCHI DERIVANTI DALL USO DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE

RISCHI DERIVANTI DALL USO DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE Pagina 1 di 5 INDICE Scopo Riferimenti normativi Campo di applicazione Responsabilità ed aggiornamento Rischi derivanti dall uso di apparecchiature a funzionamento elettrico Cautele e misure di prevenzione

Dettagli

PRONTO INTERVENTO SOCIALE. SerenitAnziani 2007

PRONTO INTERVENTO SOCIALE. SerenitAnziani 2007 PRONTO INTERVENTO SOCIALE SerenitAnziani 2007 1 PRONTO INTERVENTO SOCIALE SerenitAnziani 2007 Cosa è Il servizio di Pronto Intervento Sociale SerenitAnziani, rientra nelle azioni previste dal Piano Sociale

Dettagli

Formazione specifica Unità Didattica n. 6. Rischi elettrici generali. Nome docente Dati docente

Formazione specifica Unità Didattica n. 6. Rischi elettrici generali. Nome docente Dati docente Formazione specifica Unità Didattica n. 6 Rischi elettrici generali Nome docente Dati docente Di cosa parleremo insieme oggi? di rischio impiantistico e più nel dettaglio di rischio elettrico Ma perché

Dettagli

Strumenti industriali di Konica Minolta. Precauzioni di sicurezza

Strumenti industriali di Konica Minolta. Precauzioni di sicurezza Strumenti industriali di Konica Minolta Precauzioni di sicurezza Simboli relativi alla sicurezza In questo manuale vengono usati i seguenti simboli per evitare incidenti che potrebbero verificarsi a seguito

Dettagli

PROCEDURE DI EVACUAZIONE MANTENERE LA CALMA, NON SPINGERSI, NON CORRERE, NON URLARE.

PROCEDURE DI EVACUAZIONE MANTENERE LA CALMA, NON SPINGERSI, NON CORRERE, NON URLARE. SCUOLA MEDIA STATALE Rosa Bianca SALUZZO Via C. Segre 14-12037 SALUZZO 0175 211427/428/429 Area Personale 0175 211430 Area Alunni 0175 211432 0175 211431 - Capo Segreteria Fax 0175 211437 SEZIONE STACCATA

Dettagli

KDIX 8810. Istruzioni di montaggio

KDIX 8810. Istruzioni di montaggio KDIX 8810 Istruzioni di montaggio Sicurezza della lavastoviglie 4 Requisiti di installazione 5 Istruzioni di installazione 7 Sicurezza della lavastoviglie La vostra sicurezza e quella degli altri sono

Dettagli

Alarmed for Life. Lo sapevate? Le cause principali di un incendio. Informazioni sul monossido di carbonio

Alarmed for Life. Lo sapevate? Le cause principali di un incendio. Informazioni sul monossido di carbonio Lo sapevate? Le cause principali di un incendio Gli esperti indicano tre cause principali: 1. Negligenza Disattenzione uando si cucina; oggetti infiammabili posti vicino al forno Uso distratto o improprio

Dettagli

FRIWASTA-Plus 20-500 l/min Modulo per la produzione di acqua calda sanitaria secondo il principio del flusso continuo e istantaneo

FRIWASTA-Plus 20-500 l/min Modulo per la produzione di acqua calda sanitaria secondo il principio del flusso continuo e istantaneo Sistemi per acqua calda a efficienza energetica. FRIWASTA-Plus 20-500 l/min Modulo per la produzione di acqua calda sanitaria secondo il principio del flusso continuo e istantaneo FRIWASTA-Plus fa la differenza

Dettagli