Realize a fruitful 2015!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Realize a fruitful 2015!"

Transcript

1 CATALOGO GNRAL DUPONT 2015 Realize a fruitful 2015! Catalogo prodotti per la difesa delle colture. Du Pont de Nemours Italiana S.r.l. c/o Centro Direzionale Villa Fiorita Via P. Gobetti 2/C, Cernusco sul Naviglio (MI) -

2 Introduzione Indice prodotti rbicidi Fungicidi Insetticidi Vari Centri Antiveleni pag. 02 pag. 20 pag. 23 pag. 4 pag. 67 pag. 1 pag. 4

3 Continuità ed innovazione, la nostra promessa Il 2014 è stato l anno delle celebrazioni: 50 anni di attività in Italia sottolineano la continuità di un sodalizio forte con i nostri clienti. DuPont è una società tipicamente business to business, ma abbiamo voluto per una volta palesare, in occasione dell anniversario, al grande pubblico quanto i frutti della nostra ricerca scientifica permeino la vita di tutti i giorni. Lo abbiamo fatto con una mostra presso il Museo della Scienza e della Tecnica Leonardo da Vinci di Milano, una cornice di prestigio che ci ha onorati di essere un veicolo per comunicare quanto DuPont abbia contribuito al miglioramento della qualità della vita d itutti i giorni: tecnologie e materiali per la protezione delle persone, l intrattenimento, lo sport, l energia, le costruzioni, i trasporti, le comunicazioni, la produzione di alimenti salubri e, naturalmente, la difesa delle colture agrarie. La continuità è un risultato che richiede di essere in grado di trasformarsi, innovare e rinnovarsi, per poter rispondere alle esigenze della nostra clientela in un mondo che cambia. Una di queste trasformazioni, forse poco visibile all esterno, ma di sicuro grande impatto per quanto riguarda la qualità del servizio che possiamo fornire ai nostri partner commerciali e clienti, riguarda il fatto che ora DuPont Italiana collabora strettamente con DuPont Iberica ed Hellas, con le quali costituisce ora la Southern urope business unit. Questo ci permette di allargare i nostri orizzonti, accedere ad informazioni e competenze di alto livello che possiamo mettere al servizio dei nostri clienti. Il fatto di poter accedere ad esperienze dirette nelle aree agricole di maggiore specializzazione nel sud uropa ci mette nelle condizioni di fornire un supporto tecnico ed un servizio di altissima qualità. Oltre alla nostra evoluzione locale possiamo contare su una fermente attività di ricerca ed innovazione sviluppata nel nostro centro di ricerche di Stine, nel Delaware e negli altri siti di ricerca e sperimentazione dislocati in molte regioni del mondo. Grazie a ciò abbiamo una pipeline di prodotti di grandissimo interesse in diverse fasi di sviluppo: nuove molecole insetticide, una appartenente al gruppo delle diammidi, Cyazypyr, ed altre con caratteristiche chimiche e biologiche totalmente nuove, ma sempre caratterizzate da grande efficacia, selettività e profilo ambientale favorevole. Non mancano novità nei fungicidi con un nuovo ritrovato, già in fase di sviluppo in Italia, che è destinato a divenire il nuovo standard di riferimento per la difesa dalle peronospore di vite ed orticole. Stiamo continuamente rinnovando la nostra offerta di solfoniluree con miscele e formulazioni che rispondano al meglio alla necessità di controllo delle specie infestanti tipiche dei nostri ambienti. stato inoltre recentemente annunciato l avvio di una biological venture che porterà DuPont ad esplorare ed offrire al mercato soluzioni per il controllo delle avversità basate sull impiego di microorganismi, che affiancheranno le nostre molecole di sintesi, in un perfetto connubio ed apporccio integrato alla difesa. Le radici di DuPont sono certamente fondate nella scienza, nella ricerca e nell innovazione, ma è un altro elemento a guidare l attività della nostra organizzazione: l importanza e la centralità del cliente. Chi sceglie noi ed i nostri prodotti è il fulcro attorno alle cui esigenze indirizziamo la ricerca, disegnamo i nostri progetti e sviluppiamo iniziative a supporto della sua attività imprenditoriale. Il nostro impegno è anche quello di fare tutto ciò applicando in modo rigoroso e responsabile i nostri valori fondamentali: sicurezza e salute, protezione dell ambiente, elevato standard etico e rispetto per le persone. Con questa premessa e promessa di continuità e collaborazione, vi invito alla lettura del nostro catalogo e vi ringrazio per la fiducia che continuerete a riporre nella nostra compagnia come partner primario nella vostra impresa e nel vostro lavoro. Buona campagna 2015 a tutti! Clara Serrano Business Director DuPont Crop Protection Southern urope 2 3

4 Realize, più che uno slogan, un modo di essere Sicurezza e lotta all illegalità Realize protection. La lotta contro Tuta absoluta nel pomodoro da mensa coltivato in serra Abbiamo dato avvio, nel corso del 2014, alla campagna Realize che costituisce un filo conduttore per la comunicazione in DuPont Crop Protection. Realize è elemento di continuità, riconoscibile, per questo non tradotto, dal significato duplice, declinabile in una serie di accezioni diverse ma coerenti tra loro: Realize è rendersi conto di, essere consapevoli. Riteniamo che la nostra attività e la nostra offerta debbano essere guidate dalla consapevolezza delle tematiche tecniche, agronomiche, ambientali, economiche, imprenditoriali, sociali per poter offrire non solo prodotti, ma anche supporto tecnico, informazione, supporto e servizio puntuale ai nostri clienti. Significa anche essere a conoscenza dei rischi rappresentati dal cattivo uso degli agrofarmaci o dalla presenza sul mercato di prodotti contraffatti. Per questo attraverso la comunicazione e l insieme delle attività svolte dalla nostra organizzazione, trasmettiamo ai nostri partner commerciali informazioni precise ed utili per impiegare in modo corretto gli agrofarmaci e riconoscere ed evitare prodotti contraffatti da criminali senza scrupoli. DuPont TM Crop Protection Realize success. DuPont Arigo Mais One-pass Post-emergenza DuPont TM Arigo TM Realize continuity. Dal 200 lo strumento più apprezzato nella difesa contro i lepidotteri delle pomacee. DuPont TM Coragen Agrofarmaci contraffatti: La contraffazione degli agrofarmaci è un fenomeno in costante crescita che mette in serio pericolo la qualità delle produzioni agricole e la sicurezza dei consumatori. Il fenomeno si stima rappresenti più del 7% del mercato totale dei prodotti per la difesa delle coltivazioni. Gli agrofarmaci contraffatti sono prodotti presentati ed etichettati in modo ingannevole che non rispecchia il contenuto e l origine del prodotto. L agricoltore che ne viene a contatto, molto spesso in modo inconsapevole, può mettere a rischio con il loro uso la propria salute, la qualità dell ambiente in cui vive, l economia della sua impresa, la possibilità di commercializzare i suoi prodotti e la salute di chi li consuma. La sicurezza DuPont: A garanzia dell originalità dei suoi prodotti, a partire dal 2011 DuPont ha introdotto un nuovo Izon (Sigillo di Garanzia) sia per gli erbicidi a base di solfoniluree sia per i nuovi insetticidi a base di Rynaxypyr ed Indoxacarb (Coragen, Altacor, Steward ed Avaunt C). Il nuovo sigillo di autenticazione tridimensionale viene applicato nella parte superiore di ogni confezione ed aiuta a distinguere i prodotti originali di DuPont dalle imitazioni di origine generica o da potenziali contraffazioni. Realize è fare, significa passare alla fase attuativa, rimboccarsi le maniche e mettere a disposizione dei nostri clienti il meglio in termini di prodotti, servizi, conoscenze. Significa anche dare corpo ai nostri core values in modo tale che siano il nostro modo di operare quotidiano. l espressione del rendere concreti e tangibili i nostri propositi. Realize racchiude quindi in una parola il concetto che abbiamo adottato come nostro modo di essere e di fare impresa. Realize a fruitful 2015 Il nuovo sigillo di garanzia Izon per riconoscere facilmente i prodotti originali DuPont Il sigillo di garanzia DuPont Izon è un immagine contenente il logo DuPont, su sfondo verde raffigurante la mappa del Mondo. Questo security Mark offre la possibilità di verificare con una semplice operazione visiva se il prodotto è originale DuPont, riconoscendolo dalle imitazioni di origine generica e dalle potenziali contraffazioni. Renzo Pedretti Marketing Manager DuPont Crop Protection Southern urope Realize potential DuPont Rubin SX Cereali Foglie larghe DuPont TM Rubin SX Realize protection. Catalogo erbicidi DuPont per gestire il diserbo dei vostri cereali. DuPont TM Crop Protection Realize innovation. Innovazione al servizio della protezione di melo e pero. Fontelis si aggiunge alla gamma di soluzioni tecnologiche avanzate al servizio dei produttori di mele e pere attenti alla qualità del proprio raccolto ed alla redditività della propria impresa. DuPont TM Fontelis Per riconoscere la genuinità del contenuto, osserva il sigillo di garanzia dalla parte sinistra, riconoscendo un puntino sul lato sinistro dell ovale DuPont, due sul lato destro, tre dall alto e quattro dal basso. 4 5

5 Stewardship: un impegno per tutti La sicurezza prima di tutto: L impiego degli agrofarmaci, di qualsiasi tipo essi siano, implica sempre l assoluto rispetto delle prescrizioni d etichetta, sia per quanto riguarda l autorizzazione d impiego (colture e parassiti) che per l adesione di pratiche e misure volte a proteggere l operatore agricolo, il consumatore e l ambiente. Il processo autorizzativo degli agrofarmaci consente di identificarne, in modo scientifico, l uso corretto e sicuro. Impiega sempre i dispositivi di protezione individuale, non disperdere il prodotto nell ambiente, non contaminare le acque superficiali, non trattare in presenza di insetti pronubi e smaltisci le confezioni vuote secondo quanto prescritto dalle autorità locali. DuPont Crop Protection si presenta sul web con un sito completamente rinnovato nella veste grafica ed aggiornato nei contenuti. Diviso in diverse sezioni, secondo una logica di navigazione per coltura, permette di consultare l archivio completo di tutti gli agrofarmaci distribuiti in Italia da DuPont e, per ognuno, sono disponibili documenti scaricabili quali ad esempio le schede di sicurezza e le etichette commerciali di ciascun agrofarmaco. Vi sono poi sezioni interamente dedicate alla sicurezza ed alla stewardship che oltre ad essere due dei valori cardine della nostra società, rappresentano elementi sui quale siamo da sempre impegnati a generare attenzione e consapevolezza, al fine di tutelare le persone e l ambiente. Medesima attenzione dedicata, in una pagina specifica del nostro sito al problema della contraffazione degli agrofarmaci ed ai modi con cui difendersi da questa piaga che mette a rischio sicurezza e business dei nostri clienti e partners commerciali. Il sito è inoltre strutturato per accogliere spazi tutti da scoprire, fatti da notizie e contenuti multimediali in cui i visitatori potranno trovare informazioni, frequentemente aggiornate, sui più diversi diversi argomenti di sicuro interesse per tutti gli operatori del mondo agricolo. Impiego consapevole: Il nostro obiettivo è quello di far coincidere gli elevati standard qualitativi e di resa ottenibili con l impiego dei prodotti DuPont e la sicurezza di operatori e consumatori e del rispetto dell ambiente. L aggiornamento del design delle nostre etichette è uno dei passi che stiamo compiendo verso il raggiungimento di questo obiettivo. Le nuove caratteristiche del packaging DuPont, per aiutare gli agricoltori e la supply chain a riconoscere facilmente e velocemente le caratteristiche principali degli agrofarmaci DuPont sono: Immagini delle principali colture registrate per impedire applicazioni su colture diverse da quelle indicate in etichetta Meccanismo di azione per consentire la miglior prevenzione e gestione delle resistenze Codice colore per un facile riconoscimento della categoria del prodotto 6 7

6 Il Regolamento (C) 1272/2008 CLP: le principali novità per il settore degli agrofarmaci sempio di etichetta DPD ed etichetta CLP di un medesimo prodotto Introduzione Il CLP è il nuovo regolamento uropeo su classificazione, etichettatura e imballaggio delle sostanze e delle miscele; è entrato in vigore nell Unione uropea il 20 gennaio 200; è rivolto a tutti coloro che fabbricano, importano, fanno uso o distribuiscono sostanze chimiche o miscele, inclusi i biocidi e gli agrofarmaci, indipendentemente dal loro quantitativo; sostituisce gradualmente le attuali normative di riferimento per la classificazione e l etichettatura delle sostanze e delle miscele, abrogandole completamente a partire dal 1 giugno Il CLP recepisce nell Unione uropea quanto previsto dal Sistema Globale Armonizzato GHS - Globally Harmonized System of Classification and Labelling of Chemicals, voluto dalle Nazioni Unite con lo scopo di armonizzare i criteri di classificazione ed etichettatura, favorendo così la libera circolazione delle merci e garantendo, al contempo, un elevato livello di protezione per l uomo e l ambiente. Fatte salve alcune eccezioni (farmaci, dispositivi medici, alimenti, cosmetici, etc) per le quali esistono normative specifiche, il CLP si applica a tutte le sostanze chimiche e le miscele; a queste ultime appartengono anche i biocidi e gli agrofarmaci, nella loro forma commerciale (confezione di vendita). Novità per gli agrofarmaci L applicazione del CLP comporta cambiamenti significativi per la classificazione e l etichettatura degli agrofarmaci e introduce importanti novità: nuovi criteri di classificazione per i pericoli fisici, per la salute e per l ambiente; avvertenze che indicano il grado relativo del pericolo ( Pericolo o Attenzione ) nuovi Pittogrammi (simboli riquadrati a forma di diamante o rombo); nuova codifica delle indicazioni di pericolo (Frasi H) e dei consigli di prudenza (Frasi P) che andranno a sostituire rispettivamente le attuali Frasi R e Frasi S; introduzione di informazioni supplementari (Frasi UH). Con il Regolamento CLP cambia la modalità con la quale viene espresso il pericolo. È opportuno sottolineare che la classificazione e l etichettatura dei prodotti riflettono il tipo e la gravità dei pericoli intrinseci di una sostanza o di una miscela, mentre la registrazione degli agrofarmaci è fondata sulla valutazione del rischio, che ha lo scopo di stabilire in quali condizioni questi possono essere impiegati senza rischi per la salute e l ambiente. Tempistiche di applicazione Il CLP prevede tempistiche di applicazione differenti per sostanze e miscele; mentre le prime devono essere obbligatoriamente classificate secondo il CLP già dal 1 dicembre 2010, sono ormai prossime anche le scadenze che riguardano le miscele, e quindi gli agrofarmaci: i titolari di registrazione devono immettere sul mercato prodotti con etichetta CLP obbligatoriamente a partire dal 1 giugno 2015; è possibile commercializzare prodotti con etichetta CLP prima di tale data; gli agrofarmaci già immessi in commercio (allo scaffale) entro il 1 giugno 2015 con etichetta DPD potranno essere commercializzati dai rivenditori ed utilizzati dagli agricoltori senza necessità di ri-etichettatura fino al 31 maggio 2017; entro la stessa data sarà, dunque, possibile la presenza sul mercato di uno stesso prodotto con etichetta DPD e CLP; 8

7 il 31 maggio 2017 rappresenta il termine ultimo per lo smaltimento scorte al commercio e all impiego degli agrofarmaci con etichetta DPD; dal 1 giugno 2017 potranno essere commercializzati ed impiegati solo agrofarmaci con etichetta CLP. Le etichette DPD e CLP saranno entrambe disponibili sulla banca dati del Ministero della Salute fino al 31 maggio È opportuno precisare che, benché la classificazione e l etichettatura secondo il CLP costituiscono un obbligo per il produttore (titolare di registrazione), sono comunque previste verifiche sia preventive sia successive all immissione in commercio da parte delle Autorità Competenti. Impatto su altre normative correlate Le nuove disposizioni introdotte dal CLP vedono una ricaduta su ulteriori normative correlate che fanno riferimento ai criteri di classificazione ed etichettatura; ed in particolare: Seveso (D. Lgs. 334/1 e s.m.i.), Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (D. Lgs. 81/2008), Rifiuti (Allegati D e I alla Parte Quarta del D. Lgs. 152/2006 e s.m.i.), Contributo per la sicurezza alimentare (Circolare Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali del 6 febbraio 2001, n.1), Archivio Preparati Pericolosi (art. 45 CLP e D. Lgs. 65/2003). Acquisto di agrofarmaci L applicazione del CLP non modifica gli obblighi di fornitura della scheda dati di sicurezza (SDS), che rimangono invariati; a partire dal 1 giugno 2015 la SDS dovrà essere compilata con i riferimenti e le classificazioni previsti dal CLP; per gli agrofarmaci già immessi sul mercato prima del 1 giugno 2015, è previsto un periodo transitorio di 2 anni (fino al 31 Maggio 2017) in cui il vecchio formato dove compare ancora la classificazione anche secondo la DPD - potrà essere comunque utilizzato, a patto che non vi intervengano modifiche registrative che prevedono l obbligo di etichettatura e reimballaggio o revisioni. Pubblicazione Agrofarma Al fine di garantire un adeguato supporto alla filiera e rendere disponibile uno strumento di facile lettura sulle principali caratteristiche e sugli adempimenti derivanti dall applicazione del Regolamento CLP e dall impatto sulle normative correlate, Agrofarma ha pubblicato il libretto La classificazione e l etichettatura degli Agrofarmaci. Le nuove regole sono indirizzate ai rivenditori e distributori di agrofarmaci, tecnici e consulenti, vari interlocutori di filiera. Il documento è disponibile sul sito Le schede di sicurezza (SDS) L attuale normativa in materia di acquisto di agrofarmaci (art. 25 del DPR ) prevede che i prodotti classificati molto tossici, tossici o nocivi possano essere venduti per l impiego diretto, per sé o conto terzi, soltanto a soggetti muniti dell apposita autorizzazione (patentino). Considerando che: non è sempre possibile una conversione diretta tra la classificazione DPD e la nuova classificazione CLP; il patentino diventerà obbligatorio per tutti gli utilizzatori professionali solo a partire dal 26 novembre 2015 (in base a quanto previsto dal D. L. 150/2012, attuazione della direttiva sull uso sostenibile degli agrofarmaci); la Scheda Dati di Sicurezza fino al 31 maggio 2015 riporterà la doppia classificazione (DPD e CLP); non esiste una specifica previsione normativa; la posizione di Agrofarma, in attesa di un opportuno e risolutivo chiarimento da parte delle Autorità Competenti, è che fino alla data del 31 maggio 2015 (salvo l esaurimento delle scorte dei prodotti già immessi sul mercato), in caso di commercializzazione di prodotti con etichetta CLP, si faccia riferimento alla Scheda Dati di Sicurezza (SDS) per la gestione delle attività di vendita/acquisto e stoccaggio

8 Area Centro-Nord TRRITORY MANAGR TLFONO CATALANI Franco CAPPLLACCIO Michele COMANDUCCI Andrea DSTRO Luca DALL AGATA Marino FANCCO Riccardo FDL Ranieri FIORINI Marco GARUTTI Marco GASSBNR rnst GIARDINO Gian Luca MOLINARI nrico PS Nicola PORAZZI Paolo RABINO Giorgio SGUIZZARDI Paolo TIOZZO Giovanni ZANLLATI Giuseppe ZANIBONI Giorgio Area Centro-Sud TRRITORY MANAGR ZONA Marche Marche Parma, Reggio milia, Piacenza Venezia, Padova Ravenna, Forli, Cesena e Rimini Treviso, Belluno, Vicenza Friuli Venezia Giulia Brescia, Bergamo, Cremona, Lodi, Monza Brianza Ferrara, Rovigo Bolzano, Sondrio, Trento Torino, Valle d Aosta, Vercelli Modena Friuli Venezia Giulia Novara, Pavia (zona riso), Milano, Como, Varese Asti, Cuneo, Alessandria, Pavia Oltrpò Mantova, Verona nord Rovigo, Verona sud Ravenna, Bologna Ferrara ARA MANAGR: CAVNAGO Angelo cell SUPPORTO MARKTING: CNGHIALTA Cesare cell LODI Giuseppe cell MARCAZZAN Damiano cell Depositi TLFONO BLANDINO Carmelo BRAGTTA Stefano CAPCCHI Antonio CPARANO Francesco DANI Andrea GALDIRO Teresa LA ROCCA Mario LOMONACO Giuseppe MANTGAZZA Giancarlo MORITTU Angelo PATRNO Giovanni PLACCIA Antonio SAML Pasquale ZONA Ragusa, Siracusa Umbria, Arezzo, Rieti, Grosseto, Siena Calabria, Basilicata Fondi, Caserta, Napoli nord Liguria, Lucca, Pistoia, Pisa, Livorno, Massa Carrara, Firenze, Prato Roma, Viterbo, Frosinone, Latina (escluso zona Fondi) Salerno, Benevento, Napoli sud Taranto, Brindisi, Lecce Bari Sardegna Trapani, Agrigento, Palermo, Caltanisetta, nna Abruzzo, Molise Foggia ARA MANAGR: TRON ugenia cell SUPPORTO MARKTING: DOTTORINI Paolo cell FINOCCHIARO doardo cell Depositi INDIRIZZO RCAPITI Du Pont de Nemours Italiana Srl - c/o DuPont Operations Italia Srl Via Provinciale Nord, Castello d Argile (BO) FAX Du Pont de Nemours Italiana Srl - c/o R.2 di Gardenal Roberto Via del Lavoro, Cimavilla di Codogne (TV) FAX CONTATTO INDIRIZZO RCAPITI CONTATTO FAX BONINA Tiziana MICHLINI Giancarlo Du Pont de Nemours Italiana Srl - c/o DM Servizi Spa Via Passo Cavaliere, Bicocca (CT) GARDNAL Roberto Du Pont de Nemours Italiana Srl - c/o Agricultural Distrib. Pic. Soc. Via Casamassima, km Capurso (BA) FAX LAMPIGNANO Luigi STASI Roberta 13

9 lementi per il documento di trasporto ADR PRODOTTI CONFZION NUMRO CLASS G.I. TUNNL ONU ADR CATGORY DSCRIZION NL DOCUMNTO DI TRASPORTO PRODOTTI CONFZION NUMRO CLASS G.I. TUNNL ONU ADR CATGORY 1 LT - 5 LT UN 3082 materia pericolosa per l ambiente, liquida, n.a.s. (contiene picoxystrobin) 1 LT UN 3082 materia pericolosa per l ambiente, n.a.s. (contiene MCPA, dicamba) 1 LT - 5 LT UN 3082 materia pericolosa per l ambiente, liquida, n.a.s. (contiene propaquizafop, naphta) 5 LT UN 3082 materia pericolosa per l ambiente, liquida n.a.s. (contiene clomazone, Pendimetalin) 0.1 KG KG UN 3077 materia pericolosa per l ambiente, solida, n.a.s. (contiene chlorantraniliprole) Harmony 50 SX 0.33 KG UN 3077 materia pericolosa per l ambiente, solida, n.a.s. (mesotrione, nicosulfuron, rimsulfuron) Avaunt C 1 LT UN 3082 materia pericolosa per l ambiente, liquida, n.a.s. (contiene indoxacarb) Brek Duo 5 LT UN 3082 materia pericolosa per l ambiente, liquida, n.a.s. (contiene tetraconazolo, procloraz) Cirrus CS 0.5 LT - 2 LT UN 3082 materia pericolosa per l ambiente, liquida, n.a.s. (contiene clomazone) Codacide 2.5 L - 10 LT Coragen 0.3 L LT UN 3082 materia pericolosa per l ambiente, liquida, n.a.s. (contiene chlorantraniliprole) Curzate 1 KG UN 3077 materia pericolosa per l ambiente, solida, n.a.s. (contiene cymoxanil) Curzate ffe Acanto Agherud M Agil Alcance Sync Tec Altacor Arigo 5 LT UN 3082 materia pericolosa per l ambiente, liquida, n.a.s. (contiene folpet) 1 KG - 10 KG UN 3077 materia pericolosa per l ambiente, solida, n.a.s. (contiene mancozeb) 1 KG UN 3077 materia pericolosa per l ambiente, solida n.a.s. (mancozeb, cymoxanil) Curzate M NON RGOLAMNTATO Curzate M White 0.25 LT - 1 LT UN 3082 materia pericolosa per l ambiente, liquida, n.a.s. (contiene clodinafop-propargyl) 1.0 KG UN 3077 materia pericolosa per l ambiente, solida, n.a.s. (contiene mecoprop - P, tribenuron methy) UN 3077 materia pericolosa per l ambiente, solida, n.a.s KG UN 3077 materia pericolosa per l ambiente, solida, n.a.s. (contiene thifensulfuron-methyl) Klartan 20 W 1 LT UN 3082 materia pericolosa per l ambiente, liquida, n.a.s. (contiene 240 g/l tau-fluvalinate) Kusti 1 KG UN 3077 materia pericolosa per l ambiente, solida, n.a.s. (lambda-cialotrina) Lannate 20 SL 2,5 LT UN D/ pesticida carbammato, liquido, tossico, infiammabile (metomil, etanolo) Lannate 25 WP 1 KG UN II D/ pesticida carbammato, solido, tossico (metomil) Lidal 1 LT Golem Granstar Power SX Granstar Ultra SX 0.05 KG KG (contiene tribenuron methyl, thifensulfuron-methyl) Mesozin 70 WG Nurelle D Principal Mais Rigron SG 1 KG - 10 KG UN 3077 materia pericolosa per l ambiente, solida, n.a.s. (contiene ossicloruro di rame) Safari 1 KG UN 3077 materia pericolosa per l ambiente, solida n.a.s. (contiene ossicloruro di rame) Steward Curzate System 2.5 KG UN 3077 materia pericolosa per l ambiente, solida n.a.s. (cymoxanil, osetil alluminio) Stiker Flow Curzate R WG Bianco 1 KG Delfin NON RGOLAMNTATO 0.5 KG UN LT UN (3) D/ 0.44 KG Talendo UN 3077 materia pericolosa per l ambiente, solida, n.a.s. (contiene indoxacarb) UN 3082 materia pericolosa per l ambiente, liquida n.a.s. (hexithiazox) 1 LT UN 3082 materia pericolosa per l ambiente, liquida, n.a.s. (contiene proquinazid) UN 3077 materia pericolosa per l ambiente, solida, n.a.s. (contiene nicosulfuron, rimsulfuron) materia pericolosa per l ambiente, solida, n.a.s. (contiene famoxadone, cymoxanil) Titus Mais xtra 0.16 KG xecutive 0.1 KG UN 3077 materia pericolosa per l ambiente, solida, n.a.s. (contiene rimsulfuron) Thiamon 80 Plus 1 KG - 25 KG xpress Sun 0.1 KG UN 3077 materia pericolosa per l ambiente, solida, n.a.s. (contiene tribenuron methyl) Farben H50 5 KG Flavos 1 LT UN 3082 Fontelis Gaio SX Glean 75 DF NON RGOLAMNTATO 0.25 KG materia pericolosa per l ambiente, solida, n.a.s. (contiene nicosulfuron, rimsulfuron, dicamba) materia pericolosa per l ambiente, solida, n.a.s. (contiene triflusulfuron methyl) Tomahawk II UN KG pesticida liquido, tossico, infiammabile n.a.s., pericoloso per l ambiente UN 3077 quation Pro materia pericolosa per l ambiente, solida, n.a.s. (contiene metribuzin) 0.12 KG UN LT NON RGOLAMNTATO (contiene chlorphyrifos 45.5% w/w, cypermethrin 4.5 % w/w, idrocarburi aromatici) Curzate R WG DSCRIZION NL DOCUMNTO DI TRASPORTO NON RGOLAMNTATO 1 LT UN 13 3 D/ infiammabile liquido, non ulteriormente specificato, n.a.s. (contiene distillati di petrolio) 1 LT - 3 LT UN 3082 materia pericolosa per l ambiente, liquida, n.a.s. (contiene imazamox 4%) 0.5 KG UN 3077 materia pericolosa per l ambiente, solida, n.a.s. (contiene lenacil) NON RGOLAMNTATO Tuareg materia pericolosa per l ambiente, liquida, n.a.s. (contiene bromoxynil octanoate) Venzar Vydate 5G 10 KG UN pesticida carbammato solido, tossico, pericoloso per l ambiente (contiene oxamyl) Vydate 10L 5 LT UN II D/ pesticida carbammato liquido, tossico, pericoloso per l ambiente (contiene oxamyl) 1 LT UN 3082 materia pericolosa per l ambiente, liquida, n.a.s. (contiene penthiopyrad) 0.02 KG UN 3077 materia pericolosa per l ambiente, solida, n.a.s. (contiene metsulfuron-methyl) 0.05 KG UN 3077 materia pericolosa per l ambiente, solida, n.a.s. (contiene chlorsulfuron) Nota: I prodotti UN3082 e UN3077 di cui sopra, imballati in contenitori interni che non superano i 5 kg/lt e in imballaggi esterni che non superano i 30 kg di massa lorda, sono trasportabili in Limited Quantity come da ADR

10 Colture e prodotti DuPont PRODOTTI PRODOTTI Actinidia: Delfin, Kusti, Stiker Flow Foraggere: Kusti Aglio: Agil, Curzate, Curzate R WG, Curzate R WG Bianco, Kusti, Thiamon 80 Plus Fragola: Delfin, Klartan 20 W, Kusti, Stiker Flow, Thiamon 80 Plus Agrumi: Coragen, Delfin, Klartan 20 W, Kusti, Nurelle D, Stiker Flow, Tomahawk Frumento: Acanto, Agherud M, Brek Duo, Flavos, Gaio SX, Glean 75 DF, Golem, Granstar Power SX, Granstar Ultra SX, Albicocco: Avaunt C, Coragen, Kusti, Steward Arachide: Kusti Girasole: Agil, Curzate R WG, Curzate R WG Bianco, xpress Sun, Kusti, Thiamon 80 Plus Asparago: Agil, Mesozin 70 WG Insalate: Agil, Altacor, Curzate, Curzate R WG, Curzate R WG Bianco, Curzate System, Delfin, Klartan 20 W, Kusti, Lannate 20 Avena: Agherud M, Flavos, Kusti, Tomahawk Barbabietola: Agil, Delfin, Klartan 20 W, Kusti, Lidal, Nurelle D, Safari, Steward, Thiamon 80 Plus, Venzar, Vydate 5G Lenticchie: Kusti Carciofo: Agil, Curzate, Curzate R WG, Curzate R WG Bianco, Curzate System, Delfin, Kusti, Lidal, Steward, Thiamon 80 Plus Mais: Agherud M, Alcance SyncTC (in attesa di estensione di impiego), Arigo, Avaunt C, Cirrus CS, Coragen, Delfin, Flavos, Carota: Agil, Alcance SyncTC (in attesa di estensione di impiego), Altacor, Kusti, Mesozin 70 WG, Vydate 5G Cavolfiore: Altacor, Delfin, Kusti Mandorlo: Coragen, Kusti, Thiamon 80 Plus Cavoli: Agil, Altacor, Delfin, Klartan 20 W, Kusti, Steward, Thiamon 80 Plus Melanzana: Altacor, Delfin, Fontelis, Kusti, Lannate 20 SL, Lannate 25 WP, Steward, Stiker Flow, Thiamon 80 Plus, Vydate 10L Cereali: Lidal, Thiamon 80 Plus Melone: Agil, Altacor, Curzate, Curzate R WG, Curzate R WG Bianco, Curzate System, quation Pro, Klartan 20 W, Kusti, Cetriolo: Altacor, quation Pro, Fontelis, Klartan 20 W, Kusti, Lannate 20 SL, Lannate 25 WP, Lidal, Steward, Stiker Flow, Klartan 20 W, Kusti, Lidal, Rigron SG, Tomahawk SL, Lannate 25 WP, Steward Harmony 50 SX, Kusti, Nurelle D, Rigron SG, Steward, Titus Mais xtra, Principal Mais, Tomahawk Lannate 20 SL, Lannate 25 WP, Lidal, Steward, Stiker Flow, Thiamon 80 Plus, Vydate 10L Thiamon 80 Plus, Vydate 10L Nocciolo: Coragen, Kusti, Steward, Thiamon 80 Plus Ciliegio: Delfin, Klartan 20 W, Kusti, Steward Noce: Coragen Cipolla: Agil, Curzate, Curzate R WG, Curzate R WG Bianco, Kusti, Nurelle D, Thiamon 80 Plus Olivo: Delfin, Tomahawk Cocomero: Altacor, Lidal, Kusti, Lannate 20 SL, Lannate 25 WP, Steward, Thiamon 80 Plus, Vydate 10L Orzo: Acanto, Agherud M, Brek Duo, Flavos, Gaio SX, Granstar Power SX, Granstar Ultra SX, Kusti, Lidal, Tomahawk Colza: Agil, Klartan 20 W, Kusti Patata: Agil, Alcance SyncTC (in attesa di estensione di impiego), Coragen, Curzate, Curzate R WG, Curzate R WG Bianco, Delfin, rba medica: Klartan 20 W, Kusti, Mesozin 70 WG, Tuareg Fagiolo, fagiolino: Agil, Alcance Sync quation Pro, xecutive, Klartan 20 W, Kusti, Mesozin 70 WG, Nurelle D, Thiamon 80 Plus, Vydate 5G Peperone: Altacor, Delfin, Kusti, Lannate 20 SL, Lannate 25 WP, Lidal, Steward, Stiker Flow, Thiamon 80 Plus, Vydate 10L Lannate 25 WP (solo fagiolino), Rigron SG, Stiker Flow (solo fagiolino), Thiamon 80 Plus Pesco: Avaunt C, Coragen, Delfin, Klartan 20 W, Kusti, Lidal, Nurelle D, Steward, Stiker Flow Fava: Kusti, Rigron SG Pisello: Agil, Curzate, Curzate R WG, Curzate R WG Bianco, Klartan 20 W, Kusti, Nurelle D, Rigron SG, Thiamon 80 Plus Favino: Agil, Alcance Sync Pioppo Nurelle D Finocchio: Kusti, Thiamon 80 Plus TC TC (in attesa di estensione di impiego), Altacor, Delfin, Klartan 20 W, Kusti, Lannate 20 SL (solo fagiolino), (in attesa di estensione di impiego), Rigron SG Pomacee (melo, pero): Avaunt C, Agherud M (solo melo), Coragen, Delfin, Fontelis, Klartan 20 W, Kusti, Lidal, Nurelle D, Steward, Floreali, ornamentali: Curzate System, Delfin, Klartan 20 W, Lidal, Nurelle D, Thiamon 80 Plus Stiker Flow, Thiamon 80 Plus, Tomahawk Note: per maggiori informazioni, leggere attentamente la scheda prodotto

11 Colture e prodotti DuPont Pomodoro: PRODOTTI Agil, Altacor, Codacide, Curzate, Curzate M, Curzate M White, Curzate R WG, Curzate R WG Bianco, Curzate System, Delfin, quation Pro, xecutive, Fontelis, Klartan 20 W, Kusti, Lannate 20 SL, Lannate 25 WP, Lidal, Mesozin 70 WG, Nurelle D, Steward, Stiker Flow, Thiamon 80 Plus, Vydate 5G, Vydate 10L Porro: Curzate, Curzate R WG, Curzate R WG Bianco, Delfin, Kusti Ravanello: Kusti Riso: Agil, Alcance SyncTC (in attesa di estensione di impiego) Rosa: Curzate R WG, Curzate R WG Bianco Sedano: Delfin, Kusti Segale: Agherud M, Flavos, Kusti, Tomahawk Soia: Agil, Alcance SyncTC (in attesa di estensione di impiego), Cirrus CS, Curzate R WG, Curzate R WG Bianco, Harmony 50 SX, Kusti, Mesozin 70 WG, Nurelle D, Rigron SG, Steward, Stiker Flow, Thiamon 80 Plus, Tuareg Sorgo: Agherud M, Kusti, Rigron SG Spinacio: Agil, Altacor, Curzate, Curzate R WG, Curzate R WG Bianco, Curzate System, Delfin, Lannate 20 SL, Lannate 25 WP, Steward, Venzar Susino: Coragen, Delfin, Kusti, Thiamon 80 Plus Tabacco: Agil, Curzate, Curzate M, Curzate M White, Curzate R WG, Curzate R WG Bianco, Delfin, Kusti, Lannate 20 SL, Lannate 25 WP, Nurelle D, Thiamon 80 Plus, Vydate 5G Tappeti erbosi: Delfin Vite (vino): Avaunt C, Coragen, Curzate, Curzate ffe, Curzate M, Curzate M White, Curzate R WG, Curzate R WG Bianco, Curzate System, Delfin, quation Pro, Kusti, Lidal, Nurelle D, Steward, Stiker Flow, Talendo, Thiamon 80 Plus Vite (tavola): Avaunt C, Coragen, Curzate, Curzate M, Curzate M White, Curzate R WG, Curzate R WG Bianco, Curzate System, Delfin, quation Pro, Kusti, Lidal, Nurelle D, Steward, Stiker Flow, Talendo, Thiamon 80 Plus Vivai: Agil, Delfin, Klartan 20 W Zucca: Altacor, Lannate 20 SL, Lannate 25 WP Zucchino: Altacor, Curzate, Curzate R WG, Curzate R WG Bianco, quation Pro, Kusti, Lannate 20 SL, Lannate 25 WP, Lidal, Steward, Thiamon 80 Plus, Vydate 10L Note: per maggiori informazioni, leggere attentamente la scheda prodotto. 18

12 Indice prodotti DuPont Acanto Agherud M Novità Agil Alcance Sync Novità Altacor Arigo Novità Avaunt C Brek Duo Cirrus CS Codacide Coragen Curzate Curzate ffe Curzate M Curzate M White Curzate R WG Curzate R WG Bianco Curzate System Delfin quation Pro xecutive xpress Sun Farben H50 Flavos Fontelis Gaio SX Novità Tec PAG. 24 PAG. 25 PAG. 26 PAG. 68 PAG. 28 PAG. 70 PAG. 51 PAG. 2 PAG. 3 PAG. 72 PAG. 52 PAG. 53 PAG. 54 PAG. 55 PAG. 56 PAG. 57 PAG. 58 PAG PAG. 74 PAG. 5 PAG. 30 PAG. 31 PAG. 3 PAG. 32 PAG. 60 Glean 75 DF Golem Granstar Power SX Granstar Ultra SX Harmony 50 SX Klartan 20 W Kusti Lannate 20 SL Lannate 25 WP Lidal Mesozin 70 WG Novità Nurelle D Principal Mais Rigron SG Safari Steward Stiker Flow Novità Talendo Titus Mais xtra Thiamon 80 Plus Tomahawk Tuareg Venzar Vydate 5G Vydate 10L PAG. 34 PAG. 35 PAG. 36 PAG. 37 PAG. 38 PAG. 76 PAG. 78 PAG. 80 PAG. 81 PAG. 61 PAG. 3 PAG. 82 PAG. 40 PAG. 41 PAG. 42 PAG. 84 PAG. 86 PAG. 62 PAG. 43 PAG. 63 PAG. 44 PAG. 45 PAG. 46 PAG. 87 PAG. 88 PAG

13 rbicidi Novità Agherud M Agil Novità Alcance Sync Tec Novità Arigo Cirrus CS xecutive xpress Sun Flavos Novità Gaio SX Glean 75 DF Golem Granstar Power SX Granstar Ultra SX Harmony 50 SX Novità Mesozin 70 WG Principal Mais Rigron SG Safari Titus Mais xtra Tomahawk Tuareg Venzar PAG. 24 PAG. 25 PAG. 26 PAG. 28 PAG. 2 PAG. 30 PAG. 31 PAG. 32 PAG. 33 PAG. 34 PAG. 35 PAG. 36 PAG. 37 PAG. 38 PAG. 3 PAG. 40 PAG. 41 PAG. 42 PAG. 43 PAG. 44 PAG. 45 PAG. 46 rbicidi 23

14 Novità DuPont Agherud M rbicida di post-emergenza per mais, sorgo, cereali e melo Agil rbicida di post-emergenza ad azione graminicida Dicamba 22 g/l da sale MCPA 240 g/l da sale Liquido solubile Tanica da 1 litro (x 12) Min. Sal. n del Xi - Irritante Propaquizafop 100 g/l Concentrato emulsionabile Bottiglia da 1 litro (x 10) Tanica da 5 litri (x 4) Min. Sal. n 005 del Xi - Irritante ATTNZION PRICOLO GRUPPO HRAC 0 RBICIDA GRUPPO HRAC A RBICIDA CARATTRISTICH: Agherud M è una miscela di erbicidi selettiva per il diserbo di Melo, Frumento, Mais, Sorgo e cereali minori (Avena, Segale, Orzo). L aggiunta del Dicamba ad un derivato fenossiacetico (MCPA) amplia lo spettro di efficacia di Agherud M e consente di ottenere controlli anche su infestanti notoriamente resistenti ai derivati fenossiacetici. CONSIGLI DI IMPIGO: Agherud M rappresenta lo strumento ideale per il controllo di infestanti difficili come il girasole, il cardo mariano e di infestanti resistenti agli erbicidi del Gruppo B della classificazione HRAC come Papavero e Senape. CARATTRISTICH: rbicida di post-emergenza, ad azione graminicida per colture orticole e industriali a foglia larga e riso crodo. CONSIGLI DI IMPIGO: Agil viene rapidamente assorbito dalle foglie delle infestanti e traslocato all interno della pianta, fino a radici, stoloni e rizomi. Propaquizafop agisce sui tessuti meristematici, dove inibisce la sintesi degli acidi grassi, distruggendo le azioni vitali delle cellule. DOS per ha DOS per ha Soia, barbabietola da zucchero, girasole, colza, cotone 1-1,2 l 60 gg Frumento, orzo, segale, avena 3-3,25 l/ha 70 gg Dall inizio dell accestimento fino all inizio della fase di botticella. Numero massimo trattamento: 1 Aglio, asparago, broccoli, carciofo, carota, cavolo cappuccio, cipolla, fagiolo, favino, melone, patata, pisello, pomodoro, spinacio, tabacco 1-1,2 l 30 gg Mais, sorgo Melo 0,8 l/ha 3,25 l/ha 70 gg 80 gg Si consiglia di intervenire nelle ore più fresche della giornata con temperature intorno ai C con mais alla 3-4 foglia. Numero massimo trattamento: 1 Intervenire su infestanti in attiva crescita. Trattare con temperature miti, nei periodi di stasi vegetativa della coltura. Numero massimo trattamento: 2 Lattughe e simili Riso Pre semina della coltura e dopo l emergenza di riso crodo e giavone (chinocloa crus-galli) 1-1,2 l 1 l 0,75-1 l in miscela con glifosate 15gg Non necessario Prima del trattamento attendere che le infestanti, siano completamente emerse. Impiegare Agil dopo aver tolto l acqua dalla risaia (terreno umido); dopo l applicazione aspettare almeno ore prima di reimmettere l acqua nella risaia e farla scorrere per almeno ore. Marchio registrato Adama 24 25

15 Novità Alcance Sync Tec rbicida per il controllo delle infestanti graminacee e dicotiledoni del mais Clomazone 43 g/l + Pendimetalin 28 g/l Liquido microincapsulato Tanica da 5 litri (x4) Min. Sal. n del Soia* Mais DOS per ha 2,5-3 l 2* - 2,5 l Si consiglia di miscelare Alcance Sync TC con prodotti che ne completino lo spettro di azione. Attenzione: non impiegare sui terreni sabbiosi e ciottolosi in quanto il prodotto può manifestare fenomeni fitotossici. ATTNZION GRUPPO HRAC K1-F4 RBICIDA Riso (in asciutta)* 2,8-3,5 l Utilizzare il prodotto preferibilmente nelle semine precoci di fine marzo-aprile. Nelle semine tardive di maggio è indispensabile far seguire al trattamento erbicida una irrigazione di soccorso oppure immettere una minima quantità di acqua al fine di inumidire in modo uniforme i primi centimetri di terreno. CARATTRISTICH: Alcance Sync Tec è un erbicida residuale utilizzato per applicazioni di pre-emergenza. Il prodotto svolge la sua azione inibendo la germinazione dei semi e lo sviluppo dei germinelli delle più importanti infestanti annuali graminacee e dicotiledoni. CONSIGLI DI IMPIGO: Alcance Sync Tec deve essere distribuito, dopo la semina della coltura, prima dell emergenza della coltura stessa e delle infestanti. Si consiglia di ridurre i dosaggi o di evitare l applicazione su terreni particolarmente sciolti, di natura sabbiosa o ghiaiosa. Il prodotto agisce sui semi e sui germinelli localizzati negli strati superficiali del terreno pertanto, per una selettività verso le colture da seme indicate in etichetta, è indispensabile attenersi alle modalità e profondità di semina consigliate. Con semine superficiali ed irregolari la selettività può essere ridotta, specialmente se piove copiosamente dopo il trattamento. Non trattare su seme scoperto ed in caso di applicazioni su terreno secco o in assenza di precipitazioni si consiglia un adeguata irrigazione in grado di attivare il principio attivo. A causa della sua modalità di azione, Alcance Sync Tec può talora causare temporanei sbiancamenti o ingiallimenti internervali dell apparato fogliare delle colture trattate. Questi sintomi scompaiono dopo 3-4settimane, senza alcuna conseguenza sul rendimento della coltura (condizioni estreme di freddo, siccità, forte piovosità possono accentuare questi fenomeni). In assenza di precipitazioni naturali, è necessario attuare una irrigazione (10 mm d acqua) entro 3/5 giorni dall applicazione al fine di favorire la migliore attività erbicida del prodotto. Trattare su terreno finemente preparato e con un buon grado di umidità. Patata* Carota* Fagiolino* 2-2,5 l 1,6-2,5 l 1,8-2,4 l Intervenire dopo la rincalzatura, su coltura completamente ricoperta. Ridurre la dose a 2 l/ha in caso di suoli leggeri e privi di sostanza organica e sulle varietà precoci Agata e Seglinde. Intervenire in pre-emergenza della coltura. Deve essere rispettata la profondità di semina di almeno 2 cm. Nelle applicazioni su coltura pacciamata con plastica o tessuto non tessuto ridurre la dose a 2,0 l/ha nei terreni più strutturati e a 1,6 l/ha su terreni leggeri. Non impiegare sulle cultivar Beaumont e R 2432 Giamaica e selezioni derivate in quanto in talune condizioni di impiego il prodotto può provocare effetti fitotossici transitori. In considerazione dell elevato numero di varietà presenti nel mercato e del continuo rinnovo varietale si suggerisce di effettuare una prova di selettività su piccola parcella prima di effettuare l applicazione su larga scala. Fagiolo*, pisello*, pisello proteico*, favino* 1,6-2,5 l Ridurre la dose a 1,6 l/ha in presenza di terreni leggeri o poveri di sostanza organica. * Colture/dose in attesa di registrazione Marchio registrato FMC 26 27

16 Novità DuPont Arigo rbicida di post-emergenza per mais Mesotrione 36% - Nicosulfuron 12% Rimsulfuron 3% Granuli idrodispersibili (SX) Barattolo da 330 g con dosatore (x10) Min. San. n del ATTNZION Cirrus CS rbicida residuale di pre-emergenza per mais e soia Clomazone 30,74% (360 g/l) Liquido microincapsulato Flacone da 0,5 e 2 litri Min. Sal. n del Nc - Manipolare con prudenza ATTNZION HRAC GRUPPI F2;B RBICIDA GRUPPO HRAC F3 RBICIDA CARATTRISTICH: l innovativo prodotto DuPont per le applicazioni di post-emergenza del mais. Dotato della formulazione DuPont SX technology blanding, Arigo è il frutto di un attenta messa a punto per garantire all agricoltore uno strumento facile, versatile e sicuro per il controllo delle infestanti graminacee e dicotiledoni. Arigo è infatti costituito da una componente graminicida, a base di Rimsulfuron e Nicosulfuron, ma anche di una importante componente dicotiledonicida a base di Mesotrione. Ciò fa si che Arigo sia un prodotto cross-spectrum, in grado di controllare le più comuni infestanti graminacee e dicotiledoni garantendo nel contempo la perfetta selettività sul mais. CONSIGLI DI IMPIGO: La particolare composizione di Arigo rende possibili sia applicazioni di post-emergenza anticipato (1-3 foglie del mais) che di post-emergenza tradizionale (4-8 foglie del mais). Nel primo caso Arigo, oltre a controllare le infestanti presenti al momento del trattamento, esplica una decisa azione residuale, grazie a Mesotrione e Rimsulfuron, rivolta ai semi in fase di germinazione. In applicazioni tradizionali invece l impiego di Arigo permette di controllare un ampio numero di infestanti già nate. In presenza di sorghetta da rizoma intervenire con ricacci alti almeno 20 centimetri. In presenza di Digitaria s. intervenire prima dell accestimento. In presenza di Convolvolo e/o quisetum si consiglia l aggiunta di Agherud M. L aggiunta dell attivatore Codacide al dosaggio di 1,25 l/ha è in grado di massimizzare l assorbimento dei principi attivi e di stabilizzare l efficacia del trattamento anche in condizioni ambientali non ideali. Si sconsiglia l impiego su mais da seme, da popcorn e mais vitreo. Su varietà di recente introduzione si consiglia di effettuare saggi preliminari. CARATTRISTICH: Cirrus CS è un erbicida a base di clomazone, appartenente alla famiglia degli isossazolidoni. Agisce principalmente per inibizione della sintesi della clorofilla ed arresto della sintesi dei carotenoidi. I sintomi si manifestano con l arresto della crescita delle infestanti a cui segue il tipico sbiancamento delle foglie ed il successivo disseccamento. Viene assorbito principalmente attraverso i germinelli (epicotile) e le radici delle plantule delle infestanti in emergenza. CONSIGLI DI IMPIGO: Cirrus CS deve essere distribuito, dopo la semina della coltura, prima dell emergenza della coltura stessa e delle infestanti. Si consiglia di ridurre i dosaggi o di evitare l applicazione su terreni particolarmente sciolti, di natura sabbiosa o ghiaiosa. Non trattare su seme scoperto ed in caso di applicazioni su terreno secco o in assenza di precipitazioni si consiglia un adeguata irrigazione in grado di attivare il principio attivo. ventuali fenomeni di sbiancamento o ingiallimento internervale dell apparato fogliare delle colture trattate (che scompaiono dopo 2-3 settimane, senza alcuna conseguenza sul rendimento della coltura) possono essere causate da condizioni estreme di freddo o forte piovosità dopo l applicazione. Mais convenzionale, mais bianco, mais waxy DOS per ha 330 g/ha non necessario Da 1 a 8 foglie del mais. Prediligere applicazioni precoci in assenza di pre-emergenza o in caso di fallimento del trattamento di pre-emergenza. Mais Soia DOS per ha 0,25-0,3 l 0,3-0,4 l - - Utilizzare i dosaggi inferiori sui terreni sciolti, evitando l applicazione nei terreni sabbiosi o ciottolosi. Si consiglia la miscela con altri principi attivi, per allargare lo spettro d azzione. Irrigare dopo l applicazione in caso di terreno secco o assenza di precipitazioni. Su soia, aggiungere Mesozin 70WG per allargare lo spettro d azione e per controllare biotipi di Amaranto resistenti alle solfoniluree. Marchio registrato FMC 28 2

17 DuPont xecutive rbicida di post-emergenza per patata e pomodoro Rimsulfuron 25% Granuli idrosolubili (DF) Barattolo con dosatore da 100 g Ministero del Lavoro, della Salute e delle politiche Sociali n 1424 del ATTNZION DuPont xpress Sun rbicida di post-emergenza per girasole con genetica DuPont xpresssun Granuli idrosolubili Barattolo con dosatore da 100 g Min. Sal. n del Xi - Irritante ATTNZION GRUPPO HRAC B RBICIDA GRUPPO HRAC B RBICIDA CARATTRISTICH: rbicida non residuale di post-emergenza per patata e pomodoro, attivo sia su infestanti graminacee, annuali e perenni, che su importanti dicotiledoni. xecutive contiene rimsulfuron, solfonilurea attiva per assorbimento fogliare e successiva traslocazione sistemica ai meristemi apicali dove, nelle specie sensibili, viene inibita la divisione cellulare. L effetto visivo si osserva dopo 1-3 settimane dal trattamento, anche se la crescita cessa poche ore dopo l applicazione. Le piante, che eventualmente non disseccano, avranno comunque uno sviluppo ridotto. CONSIGLI DI IMPIGO: xecutive rappresenta la base ideale per ogni programma di diserbo di post emergenza di patata e pomodoro da industria. Si consiglia la miscela con Mesozin 70 WG in caso di presenza di infestanti dicotiledoni non sensibili al solo rimsulfuron, al dosaggio di g/ha in funzione dello stadio di applicazione della coltura. sempre consigliata la miscela con lo speciale attivatore Codacide al dosaggio minimo di 1,25 l/ha. CARATTRISTICH: Il nuovo erbicida xpress Sun è parte integrante della tecnologia DuPont xpresssun, che conferisce alla pianta coltivata la completa tolleranza al principio attivo. Con un solo trattamento di post-emergenza, è in grado di eliminare anche le più difficili infestanti a foglia larga che caratterizzano la coltura del girasole incluse le ruderali di difficile controllo (come Xantium italicum) e le infestanti di sostituzione (come girasole selvatico). CONSIGLI DI IMPIGO: xpress Sun consente un ampia finestra di intervento, con la possibilità di effettuare il trattamento tra le 2 e le 8 foglie del girasole. Per garantire l assorbimento di xpress Sun anche in situazioni climatiche non ottimali, si consiglia sempre l utilizzazione del coadiuvante specifico Codacide, al dosaggio di 1,25 litri/ha. xpress Sun è utilizzabile solo sulla innovativa generazione di ibridi di girasole contenenti il carattere genetico xpresssun di DuPont, in grado di conferire la completa tolleranza all erbicida. L utilizzazione di xpress Sun su ibridi non tolleranti provoca fenomeni di grave fitotossicità con conseguente perdita della coltura. L uso di formulati erbicidi solfonilureici diversi da xpress Sun può creare fitotossicità anche sugli ibridi tolleranti. Pianificare una rotazione almeno triennale della coltura, adottando metodi di controllo delle malerbe alternativi all impiego degli erbicidi del gruppo B (solfoniluree). DOS per ha Pomodoro e patata g 30 gg Aggiungere sempre Codacide al dosaggio minimo di 1,25 l/ha. In caso di presenza di Solanum nigrum intervenire a stadio cotiledonare dell infestante, ripetendo il trattamento entro 7-10 giorni. Aggiungere Mesozin 70 WG in caso di dicotiledoni non sensibili al solo xecutive. Girasole con genetica DuPont xpresssun DOS per ha g 80 gg Distribuire in post emergenza della coltura delle infestanti. Utilizzare grammi/ha nella generalità dei casi grammi/ha nei trattamenti più tardivi, con infestanti sviluppate, forte presenza di girasole selvatico o Xantium spp. Si consiglia di inserire nella miscela il coadiuvante Codacide, utilizzando un dosaggio di acqua compreso tra 200 e 400 l/ha

18 Flavos rbicida di post-emergenza di mais e cereali, attivo su numerose infestanti dicotiledoni Bromoxinil ottanoato 330 g/l Concentrato emulsionabile Bottiglia da 1 litro (x 12) Min. Sal. n 00 del Xn - Nocivo PRICOLO Novità DuPont Gaio SX rbicida di post-emergenza per frumento ed orzo Metsulfuron-metile 20% Granuli idrosolubili (SX) Bustina da 20 g (x10) Min. San. n 1226 del ATTNZION GRUPPO HRAC C3 RBICIDA GRUPPO HRAC B RBICIDA CARATTRISTICH: rbicida di post-emergenza per il mais, frumento, orzo, segale e avena, attivo per contatto ed assorbimento fogliare su numerose infestanti a foglia larga. Tra le specie controllate: Farinello (Chenopodium album), Amaranto (Amaranthus spp), Papavero (Papaver rhoeas), Poligono convolvolo (Fallopia convolvulus), Poligono persicaria (Polygonum persicaria), Ravanello selvatico (Raphanus raphanistrum), Pettine di venere (Scandix pecten veneris), Senape selvatica (Sinapis arvensis), rba morella (Solanum nigrum), Veronica (Veronica spp.), rba storna (Thlaspi arvense), Camomilla (Matricaria spp.), Centocchio (Stellaria media), Borsa del Pastore (Capsella bursa-pastoris), Fiordaliso (Centaurea cyanus), Ruchetta (Diplotaxis spp.), Camomilla bastarda (Anthemis arvensis), Senape selvatica (Synapis arvensis), Rapistro (Rapistrum rugosum), Miagro liscio (Myagrum perfoliatum), Cerastio arvense (Cerastiumarvense). È miscibile con altri erbicidi di post-emergenza per il controllo di specie non sensibili. L esclusiva registrazione sui cereali autunno-vernini, consente di allargare lo spettro di azione delle solfoniluree DuPont registrate su queste colture. CONSIGLI DI IMPIGO: Il prodotto è attivo sia a basse che ad alte temperature. Nel diserbo dei cereali autunno-vernini rappresenta il partner ideale di Granstar Ultra SX e di Granstar Power SX nelle applicazioni precoci e nella strategia di lotta al papavero resistente agli ALS inibitori e ai prodotti ormonici. In coincidenza di alte temperature (> 25 C) al momento del trattamento o con ampi sbalzi termici nelle ore successive allo stesso, si possono manifestare transitorie ustioni fogliari sulla coltura. CARATTRISTICH: rbicida di post-emergenza per frumento tenero, frumento duro ed orzo. Gaio SX contiene Metsulfuron-metile, sostanza attiva appartenente alla famiglia chimica delle Solfoniluree, ed è attivo su infestanti a foglia larga. CONSIGLI DI IMPIGO: Gaio SX si utilizza al dosaggio di 20 grammi/ha, riducendolo a 15 grammi/ha se nella miscela sono presenti altri prodotti con attività dicotiledonicida. Gaio SX ha una finestra applicativa eccezionalmente ampia: si può impiegare dallo stadio di inizio accestimento fino a quello di botticella. In caso di infestazioni che comprendono: papavero resistente agli inibitori dell enzima ALS aggiungere Flavos al dosaggio di 1,5 litri/ha senape resistente agli inibitori dell enzima ALS aggiungere Agherud M oppure utilizzare Granstar Power SX. Nel Centro e nel Sud d Italia non effettuare colture a semina estiva nei terreni trattati nella primavera precedente; non seminare barbabietola nella stagione successiva. In Italia Settentrionale, dopo un aratura profonda, è possibile seminare mais e soia in secondo raccolto. vitare durante il trattamento che la miscela erbicida possa arrivare su colture limitrofe o su terreni da seminare con colture sensibili (ad esempio barbabietola). Dopo l applicazione non effettuare la trasemina di leguminose foraggere. DOS per ha DOS per ha Mais 0,7-1,2 l 30 gg Impiegare in miscela con prodotti in grado di allargare lo spettro d azione sulle graminacee (Titus Mais xtra) o sulle rizomatose (Principal Mais o Tomahawk). Frumento tenero e duro, orzo g non necessario Dall inizio dell accestimento fino allo stadio di botticella Grano, orzo, segale, avena 0,7-1,8 l 30 gg Dosaggi consigliati in miscela rispettivamente con Granstar Power SX e con Granstar Ultra SX. Marchio registrato Adama 32 33

19 DuPont Glean 75 DF rbicida selettivo per il diserbo del frumento tenero e duro Clorsulfuron 75% Granuli idrodispersibili (DF) Barattolo con dosatore da 50 g (x 10) Min. San. n 6738 del ATTNZION Golem rbicida con azione graminicida selettivo per grano tenero e duro clodinafop-propargyl 240 g/l cloquintocet-mexyl puro 60 g/l Liquido mulsionabile Flacone da 250 ml - Bottiglia da 1 litro Min. Sal. n del Xn - Nocivo GRUPPO HRAC B RBICIDA GRUPPO HRAC A PRICOLO RBICIDA CARATTRISTICH: rbicida selettivo per il diserbo del frumento tenero e duro. Attivo contro la maggior parte delle malerbe dicotiledoni e molte graminacee annuali. Glean 75 DF è caratterizzato da una bassissima dose d impiego e alta selettività fisiologica per la coltura. CONSIGLI DI IMPIGO: Può essere impiegato sia in pre-emergenza che in post-emergenza precoce, con infestanti comprese tra lo stadio cotiledonare e le 2 foglie vere. Glean 75 DF è soggetto ad una degradazione rallentata nei terreni alcalini ed in presenza di climi siccitosi. Dopo un applicazione di Glean 75 DF, in Italia settentrionale possono essere seminate le seguenti colture: frumento ed orzo in mono-successione; soia, granoturco e sorgo nell anno successivo alla raccolta del frumento trattato con Glean 75 DF. Tutte le altre colture soltanto 20 mesi dopo l applicazione di Glean 75 DF. In Italia centrale, meridionale ed isole, Glean 75 DF dovrà essere impiegato soltanto in caso di monosuccessione di frumento. CARATTRISTICH: Golem è attivo sulle infesanti graminacee del grano tenero e duro. La collaudata efficacia del principio attivo clodinafop-propargyl unitamente alla selettività indotta dall antidoto cloquintocet-mexyl rendono Golem il prodotto ideale per la protezione del grano. L ottima compatibilità con Granstar Ultra SX e Granstar Power SX permette di definire programmi completi contro infestazioni complesse di graminacee e foglie larghe. CONSIGLI DI IMPIGO: Golem ha un epoca applicativa molto ampia. Si può utilizzare dalla terza foglia della coltura fino alla levata. Sono sempre consigliati i trattamenti precoci per migliorare l efficacia. L aggiunta di un bagnante (es. Codacide) risulta indispensabile nei casi di infestanti meno sensibili ed in condizioni climatiche non ideali. Golem è utilizzabile anche a basse temperature. DOS per ha DOS per ha Frumento tenero e duro g non necessario Utilizzare il dosaggio inferiore solo in miscela con altri formulati ad azione mono e/o dicotiledonicida. Grano tenero e duro 250 ml/ha non necessario In presenza di Lolium spp. effettuare trattamenti precoci, entro la fase di accestimento. L aggiunta di un bagnante (es. Codacide) migliora l efficacia soprattutto in condizioni ambientali non ideali. Marchio registrato Adama 34 35

20 DuPont Granstar Power SX rbicida selettivo per il diserbo in post-emergenza del frumento tenero e duro e dell orzo 100 g di prodotto contengono: Tribenuron metile g 1,0 - Mecoprop-P g 73,4 Granuli idrosolubili (SX) Bottiglia da 100 g (Dose per 1 ettaro) Min. Sal. n 1258 del Xn - Nocivo DuPont Granstar Ultra SX rbicida di post-emergenza per frumento ed orzo Tribenuron metile 25% Tifensulfuron metile 25% Granuli idrosolubili (SX) Barattolo con dosatore da g Min. Sal. n del ATTNZION GRUPPO HRAC ATTNZION B;O RBICIDA GRUPPO HRAC B RBICIDA CARATTRISTICH: rbicida selettivo per il grano e l orzo, con una superiore capacità di controllo delle infestanti che risulta apprezzabile non solo su quelle ritenute già controllabili dalle più comuni solfoniluree, ma anche sulle infestanti ritenute scarsamente sensibili, quali Veronica spp., Galium aparine e Fumaria officinalis. CONSIGLI DI IMPIGO: Si consiglia l aggiunta del coadiuvante Codacide. Utilizzare un quantitativo di acqua compreso tra 300 e 400 litri/ha. Granstar Power SX è applicabile da inizio accestimento fino al terzo nodo visibile. Per alcune infestanti (es. Galium aparine) i migliori risultati si ottengono con applicazioni ai primi stadi di sviluppo. Il prodotto esplica la sua massima efficacia se applicato con temperature comprese tra 10 e 25 C. CARATTRISTICH: Granstar Ultra SX è l ultimo formulato solfonilureico a base di tribenuron metile + tifensulfuron metile che DuPont mette a disposizione del cerealicoltore per il controllo in post-emergenza delle infestanti a foglia larga di frumento tenero, frumento duro e orzo. CONSIGLI DI IMPIGO: Granstar Ultra SX ha uno spettro d azione eccezionalmente ampio, controllando più di 50 infestanti dicotiledoni. Si utilizza al dosaggio di 50 grammi/ha, riducendolo a 40 grammi/ha se nella miscela sono presenti altri prodotti con attività dicotiledonicida. Si raccomanda l aggiunta dello speciale attivatore Codacide alla dose di 1,25 L/ha. Granstar Ultra SX ha una finestra applicativa eccezionalmente ampia: si può impiegare dallo stadio di 3 foglie della coltura fino a quello di botticella. In caso di infestazioni che comprendono: papavero resistente agli inibitori dell enzima ALS aggiungere Flavos al dosaggio di 1,5 litri/ha senape resistente agli inibitori dell enzima ALS aggiungere un prodotto ormonico oppure utilizzare Granstar Power SX. Il prodotto è scarsamente attivo sulle infestanti in grado di emergere dopo il trattamento. Dopo l applicazione non effettuare la trasemina di leguminose foraggere. DOS per ha Frumento tenero e duro, orzo 100 g (monodose) non necessario Miscibile con tutti i più comuni prodotti graminicidi presenti sul mercato. In alcuni areali con forte infestazione di graminacee la miscela con prodotti a base di pinoxaden può dare origine a lievi cali di efficacia su queste infestanti. DOS per ha Frumento tenero e duro, orzo 50 g non necessario Utilizzare 40 g/ha solo con altri prodotti ad azione dicotiledonicida

Realize success. DuPont Arigo Mais One-pass Post-emergenza. Il sigillo di garanzia DuPont Izon per la sicurezza della tua coltura. DuPont TM Arigo TM

Realize success. DuPont Arigo Mais One-pass Post-emergenza. Il sigillo di garanzia DuPont Izon per la sicurezza della tua coltura. DuPont TM Arigo TM Il sigillo di garanzia DuPont Izon per la sicurezza della tua coltura Il sigillo di garanzia DuPont Izon, applicato su tutte le confezioni consente di verificare con una semplice operazione visiva se il

Dettagli

GESTIONE DELLA RESISTENZA NELLE COLTURE SARCHIATE

GESTIONE DELLA RESISTENZA NELLE COLTURE SARCHIATE GESTIONE DELLA RESISTENZA NELLE COLTURE SARCHIATE LINEE GUIDA Queste sono le linee guida specifiche per la gestione di infestanti resistenti agli erbicidi nelle colture comunemente dette sarchiate (mais,

Dettagli

ampia FLESSiBiLitÀ Di impiego Zenith

ampia FLESSiBiLitÀ Di impiego Zenith AMPIA FLEIBILITÀ DI IMPIEGO Zenith ERBICIDA Zenith pettro d azione Zenith è la combinazione di 2 principi attivi: florasulam e 2,4-D, che vantano una grande sinergia d azione. i può applicare sia precocemente,

Dettagli

Principal Mais. DuPont TM SEMPLICE - COMPLETO - EFFICACE: UNO PER TUTTE! I NOSTRI PRODOTTI PER IL DISERBO DEL MAIS. LA LINEA DuPont PER IL MAIS

Principal Mais. DuPont TM SEMPLICE - COMPLETO - EFFICACE: UNO PER TUTTE! I NOSTRI PRODOTTI PER IL DISERBO DEL MAIS. LA LINEA DuPont PER IL MAIS LA LINEA DuPont PER IL MAIS I NOSTRI PRODOTTI PER IL DISERBO DEL MAIS DuPont TM Principal Mais Programma di solo pre-emergenza: Programma di solo post emergenza precoce Programma di post emergenza standard

Dettagli

IL PARTNER IDEALE PER TUTTI. Floranet ERBICIDA SELETTIVO PER ORZO E FRUMENTO EFFICACE CONTRO LE INFESTANTI DICOTILEDONI

IL PARTNER IDEALE PER TUTTI. Floranet ERBICIDA SELETTIVO PER ORZO E FRUMENTO EFFICACE CONTRO LE INFESTANTI DICOTILEDONI IL PARTER IDEALE PER TUTTI loranet ERBICIDA SELETTIVO PER ORZO E RUMETO EICACE COTRO LE IESTATI DICOTILEDOI loranet Più vantaggi per tutti OTTIMA EICACIA AMPIA LESSIBILITÀ DI IMPIEGO IMPIEGABILE ACHE SU

Dettagli

FLORANET è un erbicida sistemico, da impiegare in post-emergenza e composto da 2 sostanze attive:

FLORANET è un erbicida sistemico, da impiegare in post-emergenza e composto da 2 sostanze attive: LA COMPOSIZIONE FLORANET è un erbicida sistemico, da impiegare in post-emergenza e composto da 2 sostanze attive: FLUROXYPYR FLORASULAM con attività sulle principali infestanti dicotiledoni del frumento

Dettagli

Pericolo e rischio: Regolamento CE 1272/2008, etichetta, scheda di sicurezza e deposito. Legnago 20 maggio 2015

Pericolo e rischio: Regolamento CE 1272/2008, etichetta, scheda di sicurezza e deposito. Legnago 20 maggio 2015 Pericolo e rischio: Regolamento CE 1272/2008, etichetta, scheda di sicurezza e deposito Legnago 20 maggio 2015 Il Regolamento CLP Il Regolamento 1272/2008 (CLP - Classification, Labeling and Packaging)

Dettagli

Le novità per il settore degli agrofarmaci

Le novità per il settore degli agrofarmaci Il Regolamento CE n. 1272/2008 (CLP) relativo alla classificazione, all'etichettatura e all'imballaggio delle sostanze e delle miscele. Le novità per il settore degli agrofarmaci Maria Grazia Camisa -

Dettagli

Realize protection. Catalogo erbicidi DuPont per gestire il diserbo dei vostri cereali.

Realize protection. Catalogo erbicidi DuPont per gestire il diserbo dei vostri cereali. Il sigillo di garanzia DuPont Izon per la sicurezza della tua coltura Il sigillo di garanzia DuPont Izon, applicato su tutte le confezioni consente di verificare con una semplice operazione visiva se il

Dettagli

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Fascia altimetrica Colture vegetali MEDIA REGIONALE ettaro/coltura Pianura ACTINIDIA 300,00 Collina ACTINIDIA 275,00 Pianura ACTINIDIA SOTTO RETE ANTIGRANDINE

Dettagli

Effetti del nuovo sistema di classificazione CLP sulla gestione operativa degli agrofarmaci

Effetti del nuovo sistema di classificazione CLP sulla gestione operativa degli agrofarmaci Il Regolamento CE n. 1272/2008 (CLP) relativo alla classificazione, all'etichettatura e all'imballaggio delle sostanze e delle miscele. Effetti del nuovo sistema di classificazione CLP sulla gestione operativa

Dettagli

Le novità per il settore degli agrofarmaci

Le novità per il settore degli agrofarmaci Il Regolamento CE n. 1272/2008 (CLP) relativo alla classificazione, all'etichettatura e all'imballaggio delle sostanze e delle miscele. Le novità per il settore degli agrofarmaci - Agrofarma - Il Regolamento

Dettagli

Soluzioni Syngenta per la soia

Soluzioni Syngenta per la soia Soluzioni Syngenta per la soia Edizione 2013 Un partner unico per un agricoltura che guarda sempre avanti Syngenta è l unico Gruppo mondiale interamente dedicato all Agribusiness, una realtà unica che

Dettagli

LE SOSTANZE ATTIVE. Pyroxsulam. Florasulam. Dow AgroSciences

LE SOSTANZE ATTIVE. Pyroxsulam. Florasulam. Dow AgroSciences LE SOSTANZE ATTIVE Pyroxsulam Florasulam Famiglia chimica: Triazolopirimidine Peso molecolare: 434,3 Punto di fusione: 208,3 C Solubilità in acqua: 62,6 mg/l a 20 C. Bassa Coefficiente di ripartizione:

Dettagli

Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute

Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute ABRUZZO Case di cura / Ospedali / Day-Surgery CHIETI e provincia L'AQUILA e provincia PESCARA e provincia Centri diagnostici /Poliambulatori/Studi

Dettagli

Il partner ideale per il diserbo in post-emergenza di Frumento, Orzo e Mais

Il partner ideale per il diserbo in post-emergenza di Frumento, Orzo e Mais Il partner ideale per il diserbo in post-emergenza di Frumento, Orzo e Mais STARAE GOLD composizione e principi attivi Proprietà biologiche : è un erbicida sistemico in cui la combinazione dei principi

Dettagli

Numero eventi di malattia per classe di durata dell'evento in giorni e settore - Anni 2012 e 2013

Numero eventi di malattia per classe di durata dell'evento in giorni e settore - Anni 2012 e 2013 Numero certificati di malattia per settore - Anni 2012 e 2013 2012 2013 Var. % 2012/2013 Settore privato 11.738.081 11.869.521 +1,1 Settore pubblico 5.476.865 5.983.404 +9,2 Totale 17.214.946 17.807.925

Dettagli

Numero di Banche in Italia

Numero di Banche in Italia TIDONA COMUNICAZIONE Analisi statistica Anni di riferimento: 2000-2012 Tidona Comunicazione Srl - Via Cesare Battisti, 1-20122 Milano Tel.: 02.7628.0502 - Fax: 02.700.525.125 - Tidonacomunicazione.com

Dettagli

Nufarm, unica società notificante Inclusione in Allegato I nel 2001, la rivalutazione è in corso in Francia.

Nufarm, unica società notificante Inclusione in Allegato I nel 2001, la rivalutazione è in corso in Francia. Nufarm, unica società notificante Inclusione in Allegato I nel 2001, la rivalutazione è in corso in Francia. AMITROLE inibisce la sintesi dei carotenoidi ed interferisce sulla formazione dei cloroplasti

Dettagli

Elenco distretti relativi all'anagrafe delle scuole 2009-2010

Elenco distretti relativi all'anagrafe delle scuole 2009-2010 Abruzzo Chieti DISTRETTO 009 Abruzzo Chieti DISTRETTO 010 Abruzzo Chieti DISTRETTO 011 Abruzzo Chieti DISTRETTO 015 Chieti Conteggio 4 Abruzzo L'Aquila DISTRETTO 001 Abruzzo L'Aquila DISTRETTO 002 Abruzzo

Dettagli

Regione Retribuzioni Curricula Presenze/Assenze Evidenza sull'home page Abruzzo SI SI NO SI

Regione Retribuzioni Curricula Presenze/Assenze Evidenza sull'home page Abruzzo SI SI NO SI REGIONE ABRUZZO Abruzzo SI SI NO SI L'Aquila NO NO NO NO Chieti SI SI DATI MARZO SI Pescara SI SI NO SI Teramo SI SI DATI MARZO SI L'Aquila NO NO NO NO Chieti SI SI DATI MARZO SI Pescara SI PARZIALI NO

Dettagli

UFFICI DIREZIONE GENERALE

UFFICI DIREZIONE GENERALE OPERAZIONE TRASPARENZA (LEGGE 18 GIUGNO 2009, N. 69) DATI RELATIVI AI TASSI DI ASSENZA E PRESENZA DEL PERSONALE Maggio 2011 Assenze (Ore) 37.475,60 Area Assenze (Ore) ABRUZZO CASA SOGGIORNO PESCARA 252,10

Dettagli

Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA. MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013)

Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA. MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013) Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013) Consolati Regionali Consolati Provinciali Indirizzo Posta

Dettagli

1,5% Infrastrutture di base Indice di infrastrutture economiche

1,5% Infrastrutture di base Indice di infrastrutture economiche PRATO Valori medi 21-25 della media 1999-23 e 2-24. (Italia = 1) Umano e le politiche per migliorare il (Siemens-Ambrosetti, 23) Lucca, Siena, PratoArezzo, Livorno Massa Carrara, Pistoia Pisa Grosseto

Dettagli

DESCRIZIONE USO 001 GRANTURCO (MAIS) 011 FAVE, SEMI, GRANELLA 000 000

DESCRIZIONE USO 001 GRANTURCO (MAIS) 011 FAVE, SEMI, GRANELLA 000 000 Allegato 2 Elenco dei prodotti e associazioni ai gruppi di coltura (2016) Seminativi SUOLO - SUOLO - 001 GRANTURCO (MAIS) 011 FAVE, SEMI, GRANELLA 001 GRANTURCO (MAIS) 011 FAVE, SEMI, GRANELLA 000 018

Dettagli

CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA

CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA Degli oltre 74.400 immobili di lusso presenti in Italia che garantiscono alle casse dei Comuni poco più di 91 milioni di euro all anno di Imu, Firenze e Genova sono

Dettagli

Quando conviene il diserbo preventivo. del frumento DIFESA DELLE COLTURE. Interventi di pre-semina

Quando conviene il diserbo preventivo. del frumento DIFESA DELLE COLTURE. Interventi di pre-semina INTERVENTI IN PRE-SEMINA, PRE-EMERGENZA E POST-EMERGENZA PRECOCE Quando conviene il diserbo preventivo Il diserbo preventivo di frumento e cereali minori è finalizzato a ridurre l azione competitiva delle

Dettagli

Linea Soia. Una gamma completa di soluzioni al servizio della redditività di chi coltiva la soia

Linea Soia. Una gamma completa di soluzioni al servizio della redditività di chi coltiva la soia Linea Soia Una gamma completa di soluzioni al servizio della redditività di chi coltiva la soia Indice 2. La soia: coltura preziosa 3. L impegno di BASF per la soia 4. La gestione delle avversità. Il rispetto

Dettagli

I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE

I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE Piemonte Parchi in totale 87 Provincia di Torino 30 Provincia di Alessandria 5 Provincia di Asti 6 Provincia di Biella 6 Provincia di Cuneo Provincia di Novara Provincia

Dettagli

cmg FIRE ATTITUDE ABRUZZO BASILICATA ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo

cmg FIRE ATTITUDE ABRUZZO BASILICATA ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo ABRUZZO ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo Tel.: 338 7339896 mail: fabrizio.andriano@gmail.com BASILICATA DANIELE RAFFAELE & FIGLI sas Provincia: Potenza Tel.: 335 6226928 mail:

Dettagli

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Cod. ISTAT INT 00066 Settore di interesse: Industria, costruzioni e servizi: statistiche settoriali Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Titolare: Dipartimento

Dettagli

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso Chieti L'Aquila Pescara Teramo Matera Potenza Catanzaro Cosenza Crotone 3 7 3 5 6 4 5 7 6 A03 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE A06 COSTRUZIONI E TECNICO A07 DISCIPLINE ECONOMICO-AZIENDALI 3 A09 DISCIPLINE

Dettagli

DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE

DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE Direzione Generale per la Motorizzazione Centro Elaborazione Dati Ufficio Statistiche ESITI

Dettagli

-5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano.

-5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano. -5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano., 43 anni, 27 ore di lavoro a settimana per un totale di 35 dichiarate con

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I contratti di rete Il monitoraggio sui Contratti di rete di Unioncamere, su dati Infocamere, mette in

Dettagli

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO -

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO - - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO Previnet è in grado di mettere a disposizione dei propri clienti un network

Dettagli

FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI

FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI ABRUZZO - MOLISE UFFICIO ISPETTIVO DI PESCARA Pescara, Chieti, L'Aquila, Teramo, Campobasso, Isernia Via Latina n.7 -. 65121 Pescara Telefono 06 5793.3110

Dettagli

Abruzzo Chieti 2 Abruzzo L' Aquila 2 Abruzzo Pescara 0 Abruzzo Teramo Totale Abruzzo. 12 Basilicata Matera 0 Basilicata Potenza Totale Basilicata

Abruzzo Chieti 2 Abruzzo L' Aquila 2 Abruzzo Pescara 0 Abruzzo Teramo Totale Abruzzo. 12 Basilicata Matera 0 Basilicata Potenza Totale Basilicata Mobilità professionale personale ATA profilo professionale DSGA Destinatari dei corsi di di cui all'art. 7 CCNI 3.12.29 - art. 1, comma 2, sequenza contrattuale 25.7.28 - (ex art. 48 CCNL/27) DSGA Personale

Dettagli

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco http://www.agimeg.it/?p=2768 AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco Giochi 2012, Milano la provincia dove si è giocato di più. In sole 4 province finisce il 25% delle giocate Sul podio anche

Dettagli

QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA

QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA I SEMI I semi sono un regalo della natura che i contadini, da sempre, si sono scambiati tra loro insieme a idee, conoscenze, cultura. QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA Gli agricoltori

Dettagli

Foglio1. Totale Alberghiere 384570 Agrigento

Foglio1. Totale Alberghiere 384570 Agrigento Totale Alberghiere 384570 Agrigento Totale Complementari 51828 Agrigento/Caltanissetta Totale Alberghiere 286547 Agrigento/Caltanissetta/Enna Totale Complementari 13157 Totale Alberghiere 339585 Alessandria

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 11

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 11 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ITALIA POPOLAZIONE Cose da sapere VOLUME 1 CAPITOLO 11 A. Le idee importanti l L Italia è uno Stato con 20 regioni e 103 province l In Italia ci sono molte città. Le

Dettagli

COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002

COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 SCHEDA N. 1 - MONOPOLI DI STATO Amministrazione Comune Provincia n. dipendenti al 31.12.2002 n. deleghe al 31.12.2002 schede da compilare

Dettagli

Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00024 AREA: Mercato del lavoro Settore di interesse: Mercato del lavoro Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) Il monitoraggio di Unioncamere sui Contratti di rete, su dati Infocamere, mette in luce che al 31 dicembre

Dettagli

Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano

Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano A cura dell Area Professionale Statistica L Automobile Club d Italia produce ormai da molti anni la pubblicazione Localizzazione degli Incidenti

Dettagli

Condizioni tecniche ed economiche relative alla sperimentazione Postatarget Creative Sperimentale

Condizioni tecniche ed economiche relative alla sperimentazione Postatarget Creative Sperimentale Condizioni tecniche ed economiche relative alla sperimentazione Postatarget Creative Sperimentale EDIZIONE SETTEMBRE 2010 INDICE 1 CARATTERISTICHE DELLA SPERIMENTAZIONE... 3 2 CONDIZIONI DI ACCESSO ALLA

Dettagli

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010 La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la quarta annualità un indagine

Dettagli

Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 2011

Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 2011 GRAFICI STATISTICI Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 211 RAMI VITA - Premi lordi contabilizzati per ramo di attività e per tipologia di premio: 73.869 milioni di euro Malattia,

Dettagli

OGGETTO: Verbale di Accordo del 16 luglio 2009 - inserimenti sportelleria.

OGGETTO: Verbale di Accordo del 16 luglio 2009 - inserimenti sportelleria. Risorse Umane ed Organizzazione Relazioni Industriali Alle Segreterie Nazionali delle OO.SS. SLC-CGIL SLP-CISL UIL-POST FAILP-CISAL CONFSAL. COM.NI UGL-COM.NI Roma, 2 dicembre 2009 OGGETTO: Verbale di

Dettagli

ALLEGATO 1 Ripartizione delle sale «Bingo» per provincia

ALLEGATO 1 Ripartizione delle sale «Bingo» per provincia Decreto Direttoriale 16 novembre 2000 Approvazione del piano di distribuzione territoriale delle sale destinate al gioco del Bingo. (G.U. 29 novembre 2000, n. 279, S.O.) Art. 1-1. È approvato l'allegato

Dettagli

La classifica finale. classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione

La classifica finale. classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione La classifica finale classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione 1 Verbania 85,61% 36 Aosta 54,42% 71 Grosseto 45,88% 2 Belluno 74,49% 37 Bergamo 54,07% 72 Prato 45,51% 3 Bolzano 70,65% 38 Modena

Dettagli

Indagine dell Osservatorio periodico sulla fiscalità locale IMU: IL 17 SETTEMBRE LA 2 RATA DELLA PRIMA CASA

Indagine dell Osservatorio periodico sulla fiscalità locale IMU: IL 17 SETTEMBRE LA 2 RATA DELLA PRIMA CASA Indaginedell Osservatorioperiodicosullafiscalitàlocale dellauilserviziopoliticheterritoriali IMU:IL17SETTEMBRELA2 RATADELLAPRIMACASA STANGATINAAUTUNNALEDA44EUROMEDICONPUNTEDI154EURO ADOGGI34CITTA CAPOLUOGOHANNOAUMENTATOL

Dettagli

AGRIGENTO Ass. Amministrativo 584 561 23 2 ALESSANDRIA Ass. Amministrativo 332 307 25 2 ANCONA Ass. Amministrativo 451 380 71 5 AREZZO Ass. Amministrativo 337 270 67 5 ASCOLI PICENO Ass. Amministrativo

Dettagli

PRESENZE/ASSENZE DEL PERSONALE NEL MESE DI SETTEMBRE 2013

PRESENZE/ASSENZE DEL PERSONALE NEL MESE DI SETTEMBRE 2013 D.C. OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE E SERVIZI ESTIMATIVI AREA OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE UFFICIO GESTIONE BANCA DATI QUOTAZIONI OMI 80,00% 20,00% D.C. OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE E SERVIZI

Dettagli

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00012 AREA: Ambiente e Territorio Settore di interesse: Ambiente Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO

SINTESI DELLO STUDIO SINTESI DELLO STUDIO CARO AFFITTI E COSTO PER LA CASA: DIFFICOLTA DA RISOLVERE Maggio 2009 Nel II semestre 2008 le famiglie italiane per pagare l affitto della casa in cui vivono hanno impiegato il 26,4%

Dettagli

Elettori e sezioni elettorali

Elettori e sezioni elettorali Cod. ISTAT INT 00003 AREA: Popolazione e società Settore di interesse: Struttura e dinamica della popolazione Elettori e sezioni elettorali Titolare: Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali

Dettagli

Breve sintesi - 2012

Breve sintesi - 2012 Breve sintesi - 2012 L Italia e l Europa nel 2012 Nel 2010 l Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato un nuovo decennio di iniziative per la Sicurezza Stradale 2011-2020 al fine di ridurre

Dettagli

Giavone resistente agli erbicidi: una minaccia per mais e riso

Giavone resistente agli erbicidi: una minaccia per mais e riso Giavone resistente agli erbicidi: una minaccia per mais e riso Laura Scarabel CNR -Istituto di Biologia Agroambientale e Forestale (IBAF) Legnaro Descrizione della specie Echinochloa crus-galli e casi

Dettagli

Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese

Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese 17 giugno 2013 Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese I dati desk sul credito alle imprese Dall avvento della crisi (dal 2008 in poi) l andamento dei prestiti alle imprese italiane

Dettagli

La produzione di rifiuti urbani in Italia

La produzione di rifiuti urbani in Italia La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER 1 RIFIUTI OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE APRILE 2010 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la terza annualità un indagine

Dettagli

6 mesi dall'entrata in vigore del presente regolamento

6 mesi dall'entrata in vigore del presente regolamento Allegato 1 Data limite entro cui la Provincia, in assenza del Comune capoluogo di provincia, convoca i Comuni dell ambito per la scelta della stazione appaltante e da cui decorre il tempo per un eventuale

Dettagli

RISTORANTI ETNICI. Quanti sono e dove sono?

RISTORANTI ETNICI. Quanti sono e dove sono? L INFLUSSO DELLA CUCINA ETNICA SULLE ABITUDINI ALIMENTARI DEGLI ITALIANI L integrazione alimentare coinvolge di più i giovani e i residenti al Nord e al Centro A Milano, Prato e Trieste la maggiore presenza

Dettagli

IMU: PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI

IMU: PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI : PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI. ABITAZIONE PRINCIPALE DA 33 A 133 MEDI EURO L ANNO. SECONDE CASE SCONTI IN 59 CITTA PER I REDDITI MEDIO

Dettagli

REGIONE UFFICIO INCARICO LIVELLO

REGIONE UFFICIO INCARICO LIVELLO ABRUZZO DR ABRUZZO AREA DI STAFF AL DIRETTORE REGIONALE ABRUZZO DR ABRUZZO CENTRO DI ASSISTENZA MULTICANALE DI PESCARA ABRUZZO DR ABRUZZO DIRETTORE REGIONALE AGGIUNTO 1 ABRUZZO DR ABRUZZO UFFICIO ACCERTAMENTO

Dettagli

La Normativa attuale: aggiornamenti ed ambiti di intervento

La Normativa attuale: aggiornamenti ed ambiti di intervento La Normativa attuale: aggiornamenti ed ambiti di intervento 11 dicembre 2015 GERARDO CARICATO Responsabile Registrazioni SOMMARIO Panoramica sulle normative in vigore CLP: cosa è cambiato nelle nostre

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA Le Delegazioni dell Amministrazione e delle sottoscritte Organizzazioni Sindacali, riunitesi il giorno 19 settembre 2007

Dettagli

Consumo carburanti (litri procapite) % autovetture cilindrata > 2.000 cc 20.511,2 2.725 1.134 519,1 7,33 61,71 5,89 0,41 0,44

Consumo carburanti (litri procapite) % autovetture cilindrata > 2.000 cc 20.511,2 2.725 1.134 519,1 7,33 61,71 5,89 0,41 0,44 LA CLASSIFICA REGIONALE Il confronto tra reddito disponibile e i sette indicatori di consumo nel 2008 Posizione REGIONI Reddito disponibile (euro procapite) Consumi alimentari (euro) Consumo energia elettrica

Dettagli

07-12-000181 SERVIZIO RAPPORTI INTERNAZIONALI E STUDI SEZIONE STUDI E STATISTICA

07-12-000181 SERVIZIO RAPPORTI INTERNAZIONALI E STUDI SEZIONE STUDI E STATISTICA SERVIZIO RAPPORTI INTERNAZIONALI E STUDI Roma 27 giugno 2012 Prot. n. All.ti n. 07-12-000181 12 Alle Imprese di assicurazione autorizzate all esercizio del ramo R.C. auto con sede legale in Italia LORO

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

+5,7% l aumento degli imprenditori stranieri nell ultimo anno I numeri dell imprenditoria straniera.

+5,7% l aumento degli imprenditori stranieri nell ultimo anno I numeri dell imprenditoria straniera. +5,7% l aumento degli imprenditori stranieri nell ultimo anno La sempre maggiore presenza di imprese gestite da stranieri rappresenta un ostacolo per gli imprenditori italiani, ma il vero problema rimane

Dettagli

A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E 2015)

A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E 2015) A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E ) NEL IL COSTO MEDIO DELLA TARI E DI 296 EURO, CON UN AUMENTO DI 10 EURO

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane;

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane; Prot. n. 29228 IL DIRETTORE VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle

Dettagli

Soluzioni Syngenta per il girasole

Soluzioni Syngenta per il girasole Soluzioni Syngenta per il girasole Edizione 2014 TM Indice Gli ibridi di girasole Syngenta L investimento: distanze di semina in funzione dell interfila Ibridi di girasole alto oleici - HOSO Ibridi di

Dettagli

Giacomo Sacco CARICHI E SOVRACCARICHI

Giacomo Sacco CARICHI E SOVRACCARICHI Giacomo Sacco CARICHI E SOVRACCARICHI 1 Se g 1 è il peso proprio (carico permanente strutturale) e g 2 il carico permanente non strutturale e q il carico variabile, il carico sulla struttura si calcola:

Dettagli

Fa per due, fa per te

Fa per due, fa per te NOVITà REVUS TOP Fa per due, fa per te per patata e pomodoro Massima efficacia su peronospora Massima efficacia su alternaria Orticoltura Valore Sementi Agrofarmaci Insetti ausiliari e impollinatori Servizi

Dettagli

SMART CITY INDEX. La misurazione del livello di «smartness» Marco Mena

SMART CITY INDEX. La misurazione del livello di «smartness» Marco Mena SMART CITY INDEX La misurazione del livello di «smartness» Marco Mena Lo Smart City Index Al fine di misurare il livello di smartness di una città, Between ha creato lo Smart City Index, un ranking delle

Dettagli

OGGETTO: Domanda di ammissione al piano straordinario di assunzioni a tempo. Il/la sottoscritto/a. nato/a a, Prov, il / /, residente in, C.F.

OGGETTO: Domanda di ammissione al piano straordinario di assunzioni a tempo. Il/la sottoscritto/a. nato/a a, Prov, il / /, residente in, C.F. RACCOMANDATA A/R Spett. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA in persona del ministro pro tempore Viale Trastevere 76/A 00153 - ROMA Ufficio Scolastico Regionale di OGGETTO: Domanda

Dettagli

Diserbo soia 2011. Agriest 30/01/12

Diserbo soia 2011. Agriest 30/01/12 Diserbo soia 2011 Renato Danielis ERSA - Servizio Ricerca, Sperimentazione e assistenza tecnica -Via Sabbatini 5 33050 Pozzuolo del FriuliTel. 0432 529221 Cell. 3346118115 e-mail: renato.danielis@ersa.fvg.it

Dettagli

La gestione delle malerbe

La gestione delle malerbe 28 Erbicidi La gestione delle malerbe Diserbi pre-emergenza Diserbi sinergici pre-emergenza granulari pronti all uso Potclean Erbicida granulare selettivo pre-emergenza pronto all uso efficace contro un

Dettagli

Tabelledettaglioscuolasecondaria.xls Secondaria di I grado

Tabelledettaglioscuolasecondaria.xls Secondaria di I grado PIEMONTE ALESSANDRIA A028 EDUCAZIONE ARTISTICA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA A032 EDUCAZIONE MUSICALE NELLA SCUOLA MEDIA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA A033 EDUCAZIONE TECNICA NELLA SCUOLA MEDIA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA

Dettagli

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 35.000 nomine per l'a.s. 2005/06. Personale docente ed educativo

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 35.000 nomine per l'a.s. 2005/06. Personale docente ed educativo Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del di 35.000 nomine per l'a.s. 2005/06. Personale doce ed educativo Provincia Scuola infanzia Scuola primaria Scuola secondari a di I grado Scuola

Dettagli

IL RISO n 1 del 19 giugno 2015 STRATEGIE DI LOTTA ALLE INFESTANTI RESISTENTI AGLI ERBICIDI NELLE RISAIE LOMBARDE

IL RISO n 1 del 19 giugno 2015 STRATEGIE DI LOTTA ALLE INFESTANTI RESISTENTI AGLI ERBICIDI NELLE RISAIE LOMBARDE IL RISO n 1 del 19 giugno 2015 STRATEGIE DI LOTTA ALLE INFESTANTI RESISTENTI AGLI ERBICIDI NELLE RISAIE LOMBARDE Premessa Negli anni la riduzione di prodotti utilizzabili per il contenimento delle infestanti

Dettagli

Cooperative: 70mila quelle attive, quasi la metà al Sud A guidarle 360mila amministratori: il 20% sono donne

Cooperative: 70mila quelle attive, quasi la metà al Sud A guidarle 360mila amministratori: il 20% sono donne Unione Italiana delle Camere di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura c o m u n i c a t o s t a m p a Cooperative: 70mila quelle, quasi la metà al Sud A guidarle 360mila amministratori: il 20%

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Prospetto Informativo on line Ricevuta del prospetto Soggetto che effettua la comunicazione 011 - Consorzi e Gruppi di imprese (art. 31, d.lgs. 276/2003)

Dettagli

Il fabbisogno abitativo Rinnovata emergenza

Il fabbisogno abitativo Rinnovata emergenza Il fabbisogno abitativo Rinnovata emergenza 2 Rapporto Famiglia-reddito-casa A cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Novembre 2008 1 INDICE Nota introduttiva pag. 3 Dati demografici pag. 4 Tabella

Dettagli

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011 ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011 A CURA DELL AREA PROFESSIONALE STATISTICA FEBBRAIO 2012 A.G. ANDAMENTO MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA

Dettagli

UNIVERSITÀ G. d ANNUNZIO FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Dipartimento di Studi Filosofici, Storici e Sociali - Laboratorio di Geografia

UNIVERSITÀ G. d ANNUNZIO FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Dipartimento di Studi Filosofici, Storici e Sociali - Laboratorio di Geografia 1 UNIVERSITÀ G. d ANNUNZIO FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Dipartimento di Studi Filosofici, Storici e Sociali - Laboratorio di Geografia Gerardo Massimi Le attività d interesse per il turismo

Dettagli

Cereali: tecnica colturale del frumento

Cereali: tecnica colturale del frumento Cereali: tecnica colturale del frumento Modulo di sistemi foraggeri Andrea Onofri Perugia, A.A. 2009-2010 1 Contenuti Contents 1 Tecnica d impianto Scelta varietale 1. Qualità e destinazione del prodotto

Dettagli

AMBITI del 1 RAGGRUPPAMENTO dell'all. 1 DM 226/2011

AMBITI del 1 RAGGRUPPAMENTO dell'all. 1 DM 226/2011 Tabella riportante per ciascun ambito le date aggiornate per l intervento sostitutivo della Regione di cui all'articolo 3 del, in caso di mancato avvio della gara da parte dei Comuni, in seguito a DL n.69/2013

Dettagli

Fermo Potenza Firenze Prato Fonte: UIL Servizio Politiche Territoriali

Fermo Potenza Firenze Prato Fonte: UIL Servizio Politiche Territoriali LA MAPPA DELLE CITTA DOVE IL 16 OTTOBRE SI PAGHERA L ACCONTO TASI CITTA CITTA CITTA Agrigento Foggia Ragusa Alessandria Gorizia Ravenna Ascoli Piceno Grosseto Reggio Calabria Asti Imperia Rieti Avellino

Dettagli

PROGETTO A CURA DELLA FIGC - SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO. 2013 Tutti i diritti riservati.

PROGETTO A CURA DELLA FIGC - SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO. 2013 Tutti i diritti riservati. PROGETTO A CURA DELLA FIGC - SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO 2013 Tutti i diritti riservati. i valori scendono in campo È un percorso formativo che unisce e valorizza tante e differenziate attività. Un

Dettagli

MINISTERO DELL INTERNO

MINISTERO DELL INTERNO MINISTERO DELL INTERNO DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Direzione Centrale per la Documentazione e la Statistica PRESSO LE SOCIO-RIABILITATIVE ALLE DATE DEL 31 MARZO E 30 GIUGNO 2002

Dettagli

Ai Signori Presidenti Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati LORO SEDI

Ai Signori Presidenti Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati LORO SEDI CONSIGLIO NAZIONALE DEI PERITI INDUSTRIALI PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Roma, 28 febbraio 2014 prot. n. 1479 Ai Signori Presidenti Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati

Dettagli

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE FEBBRAIO 2012

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE FEBBRAIO 2012 La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE FEBBRAIO 2012 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la quinta annualità un indagine

Dettagli

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane Agrofarmaco biologico per la prevenzione delle malattie fungine del terreno TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane NOVITà TELLUS: la nuova risorsa per una crescita vigorosa TELLUS

Dettagli

Edizioni L Informatore Agrario

Edizioni L Informatore Agrario www.informatoreagrario.it Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue sucessive modificazioni. Ogni utilizzo di quest opera per usi diversi

Dettagli

ATTENZIONE: l introduzione del Reg. CLP prevedere un periodo transitorio nel quale possano coesistere due versioni di etichetta valide.

ATTENZIONE: l introduzione del Reg. CLP prevedere un periodo transitorio nel quale possano coesistere due versioni di etichetta valide. ATTENZIONE: l introduzione del Reg. CLP prevedere un periodo transitorio nel quale possano coesistere due versioni di etichetta valide. A seguire sono riportate alcune informazioni sul regolamento CLP;

Dettagli