La selezione delle tecnologie più adeguate per lo sviluppo sostenibile. Esempio di ciclo integrato di produzione di olio di palma

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La selezione delle tecnologie più adeguate per lo sviluppo sostenibile. Esempio di ciclo integrato di produzione di olio di palma"

Transcript

1 La selezione delle tecnologie più adeguate per lo sviluppo sostenibile. Esempio di ciclo integrato di produzione di olio di palma Ing. Mario A. Rosato LEDS - L'Energia Degli Studenti Associazione di Studenti di Ingegneria dell'energia, Energia Elettrica ed Energetica Università degli Studi di Padova 12 marzo

2 Contenuto Differenza tra rinnovabilità e sostenibilità Cosafaremodi85 milionidipannelli fotovoltaici fra 10 anni? Soluzionilow tech per paesiin via disviluppo Esempio di applicazione: Produzione sostenibile di olio di palma 2

3 Sostenibilità SOCIETÀ AMBIENTE Vivibile SOSTENIBILE Equo ECONOMIA Fattibile Data la multidimensionalitàdel problema, le analisi sono sempre molto complesse. 3

4 Rinnovabilità Il biodieseldaolio dipalmaècertamente rinnovabile... Vi sembra sostenibile? Foto Green Peace 4

5 Rinnovabilità Rinnovabile. Sostenibile? 5

6 Il problema: Sviluppo= densitàdienergia 100,000 10,000 k W /k g 1,000 0,100 0,010 0,001 preindustrial

7 Il concettodi schiavovirtuale Potenza media diunapersona sana= 350 W FornituradomesticaENEL minima = 3,5 kw = 10 schiavi virtuali Auto utilitaria= 51 kw = 145 schiavivirtuali Lo sviluppo è direttamente correlato con il consumo di energia. 7

8 Densitàd energiadelletecnologieattuali Source: 8

9 ALTERNATIVE DI SVILUPPO Sviluppo Hi Tech Tecnologie appropriate 9

10 Alternative Hi Tech superconduttori supermagneti ultracapacitori celle a combustibile 10

11 Alternative Hi Tech (in commercio) fotovoltaico Lampade alta eff. Pannelli OLED Illuminazione LED 11

12 Problema: sostenibilitàdel Hi Tech Crescente domanda di materiali rari. Vedere articolo La guerra dei Lantanidi Tecnologie alla portata di poche multinazionali equitàsociale? In generel approccioindustrialeè craddleto grave Esempio: i pannelli fotovoltaici. 12

13 La situazioneal 31/12/2013 Andamento della potenza FV installata in Italia 13

14 Quantitàdipannellidariciclare Dal2027 in poi, la quantitàdipannellida riciclareo smaltiresipuòstimarein : Q = kw / 0,200 kw/pannello Q = 82,1 M dipannelli! 14

15 Ciclodivita deipannellifv (cradle to grave secondol industria) M,Q M,Q M,Q M,Q M,Q M,Q Acquisto materie prime Processo materie prime Utilizzo Fabbricazione Smantellamento Trattamento o smaltimento E E E E Q E E Riciclaggio E M = apporto di materiale Q = apporto di energia E = effluenti 15

16 Priorità: il riutilizzo Riciclareo riutilizzare? Per testarese i pannelli possono avere una seconda vita, occorre dotarsi d un bancodiprove ad hoc ml 16

17 Riciclaree riutilizzare? Priorità: il riutilizzo Alternativamente al banco di prove, è possibile testarli con luce solare. Occorrono: Solarimetro Tester digitale Resistenze di carico varie Telaio orientabile rispetto al sole Termocamera per identificare se ci sono celle guaste. Sipossonovenderei pannellidisecondamano smistando quelli con caratteristiche elettriche simili. 17

18 Riciclare o riutilizzare? Diagnosi del pannelo mediante termografia Foto: corso su tecniche di pulizia e manutenzione pannelli FV, cooperativa sociale Karpós,

19 PROCESSI DI RICICLAGGIO 2ª Priorità: riciclaggio PrevalentementepannellidiSimonocristallinoe policristallino. Processo sviluppato da Deutsche Solar nel Rimuovere telaio di alluminio e connettori 2. Riscaldareilpannelloa 550 ºC per bruciarel EVA. 3. Separareilvetrodallecelle. 4. Inviareognimaterialeal suocanalecorrispondente. Le celle di Si possono essere riconvertite. 19

20 PROCESSI DI RICICLAGGIO 2ª Priorità: riciclaggio PrevalentementepannellidiSimonocristallinoe policristallino. Processo sviluppato dalla Sunicon 1. Riscaldamento del pannello a 550 ºC per bruciare l EVA. 2. Rimozione del telaio di alluminio e connettori(robot) 3. Frantumazionegrossolanadel vetroe le celleinsieme. 4. Separazione ottica. 5. Frantumazione fine delle celle e avvio a recupero. 20

21 PROCESSI DI RICICLAGGIO 2ª Priorità: riciclaggio. I moduli di CdTe. Processo sviluppato da First Solar, che ne possiede anche gli impianti di riciclaggio. 1. Rimozione telaio di alluminio e connettori(manuale) 2. Frantumazione 3. Rimozionedel film dalvetro, sciogliendoilcdtecon acido. 4. Separazione solido(vetro, EVA) / liquido(acido). 5. I solidivengonolavatie mandatia riciclovetro. 6. L acqua di lavaggio va aggiunta all acido, e i metalli separati per precipitazione ed inviati a raffineria per il loro riutilizzo per produrre nuovi pannelli. 21

22 Tecnologiaappropriata Definizione classica(anni 60-70): scelta tecnologica basatasullaprioritàallesoluzionidipiccolascala, decentralizzate,ad alto impiegodimanod opera, basso investimento di capitale, energeticamente efficienti, ecocompatibli, e controllate da poteri locali. Non vuol dire necessariamente roba da terzo mondo. Low tech, piccolo, e decentralizzato non necessariamente sono sinonimi di sostenibile. 22

23 Esempio: biomassa sostenibile? 100% 12% 3 4% Energia chimica accumulata nella biomassa animale 40% < 0,1% 8,4% 1 2% (i campioni 3 4%) Energia chimica accumulata nella biomassa vegetale 23

24 Campioni della fotosintesi Algheunicellularie cianobatteri, diatomee(4 a 5% in fotobioreattoricon illuminazione artificiale). Hi Tech Bilancio energetico? Giacintod acqua, canna da zucchero, mais (3% in clima tropicale e con elevato livello di N) Impatto ambientale? Phyllostachyspubescens (bambùgigante) (1,5 a 2%, resiste -26ºC, richiede molta acqua e N) giudicate voi stessi Geo&Geo 27/02/2012 Geo&Scienza, 07/03/ c198d8138.html 24

25 L approccioinsostenibile Combustibili basati su coltivazioni energetiche Dibattito food vs. energy. 25

26 Esempiodiciclocradle to cradle Low Tech: etanolo da Opuntia sp. a ciclo integrato Calcolo per 1 ha di terreni marginali (Sicilia, Spagna, Africa subsahariana,...) 1 ha Opuntia = 150 ton di cladodi + frutta (91% acqua) 7,2 ton amido e zucchero 16 kg olio 6,3 ton SV 3000 l ethanol 18 l biodiesel 1500 m 3 CH 4 5 ton concime 26

27 Esempiodiapprocciocradle to cradle Hi Tech: Progetto Green Desert per valorizzare le shebqhas (depressioni) nello Sahara, per produrre pesce (Tilapia sp.), verdure, nutraceuticals (Dunaliella salina), carne e pelle di coccodrilo, legname di mangrovia, energia idroelettrica e biogas dai residui organici finali. Il digestato della produzione del biogas diventa il nutriente per i cicli biologici a monte. Approfondimento: 27

28 Green Desert Project by prof. Guillermo García Reina, Centro de Biología Marina, Gran Canaria. 28

29 Riflessione La produzionedicibodeveper forzaessere prioritaria? Per lo sviluppo sostenibile sono anche necessarie materie prime, non solo cibo ed energia. Molti dei materialitradizionalirichiedonomoltaenergiaper la produzione(carta, mattone, ceramica, acciaio ) o sonofattia partiredapetrolioe gas (plastica, fertilizzanti, ). 29

30 Ideologiavs. pragmatismo Esempio di progetto di tecnologia appropriata fallito per approccio ideologico. Problema: deforestazione causata per procurarsi legna per cucinare. Obiettivo: crearefontidilavoroper le donnediun campo profugi evitando nel contempo la deforestazione. Luogo: Kadutu(Congo, frontiera con Rwanda, a ridosso del parco nazionale Virunga). ONG coinvolta: IFRADE (Initiative des Femmes pour la Redynamisation des Atouts de Développement Endogène). 30

31 Pragmatismo Proposte di STSL: Pressa per brichette di biomassa realizzata con un martinettoidraulicomanualee un telaio di acciaio, tutto assemblato da fabbro locale. Costostimato50 US$. Produttività: 4 brichette/colpo. Coltivazionedi2 ha dibambúcome fontedi biomassa per le brichette. Alternativa: costruzione di microdigestori. 31

32 Ideologia Risposta del direttore della ONG: Il martinettoidraulico(20 US$) èprodottoin Cina. Non possiamo far arricchire i cinesi. L acciaioèprodotodamultinazionali. Non bisogna far arricchire le multinazionali. STSL è un consulente privato. Meglio addottare la tecnologia di presse manuali di unaong del Messicoche arricchire (700 ) un consulenteeuropeo. 32

33 Ideologia Risposta del direttore della ONG: Le pressedellaong messicanasonodilegno. Il legnovabeneperchée materialenaturalee le risorse dell ONG verranno dunque spese nel territorio, utilizzando materiali e artigiani locali. Vogliono evitare la deforestazione fabbricando presse di legno(tropicale)?! I digestorisonocostosi, complicatie non si possono costruire con materiali sostenibili(!?) 33

34 Ideologia La pressaper brichettemessicana(fattacon abete gringo?!) 34

35 Risultatidel progetto 700 pressecostruitecon legnameduro(circa 10 m 3 ), ottenutodisboscandola zonachesi voleva proteggere. Per produrre le brichette si pretendeva utilizzarecartadagiornale, restidifruttae verdura le brichette prodotte poi facevano muffa, puzzavano e la loro combustione facevatantofumochei clienti allafine preferivano carbone o legna tradizionali. 35

36 Risultatidel progetto In unagiornatadi8 ore con la pressamessicanauna donnariesceappenaa produrre, unaper volta, le brichettenecessarieper la cucinadi3-5 familie (compresa la sua!). Il lavoroèpesantissimo: in Messicoilclimaèsecco, ma a Kadutul umiditàmedia èsempreoltre80%! Dopo una settimana di produzione, le presse sono finite come legna da ardere e l industria delle brichetteèquasi sparita(tenutain vita daun conventodisuorechecontinua a comprarele brichette più per aiutare che altro). 36

37 TecnologieSostenibili DefinizionediMario A. Rosato: soluzione in base alle condizioni al contorno proprie del cliente, che massimizza l impiego dimateriagrigiain fasediprogettazione, con lo scopodiminimizzareilconsumodienergia, illavoroumanoo animale, ilconsumodi risorsenaturalied ilcapitalenecessarioper l implementazione. 37

38 Esempiditecnologiesostenibili Pannello solare termico piano Minima quantità di materiale per la sua produzione. Materialiabbondantie in genere anche riciclabili/riciclati. Massima efficienza energetica. Massimasemplicitàe durabilità. Costruzione possibile anche per artigiani. 38

39 Esempiditecnologiesostenibili Biomassa Sostenibile solo se: Esclusivamente per uso termico. Da scarti(no coltivazione dedicata). A km 0. Combustione controllata. Approfondimento 39

40 Esempiditecnologiesostenibili Microeolico Durevole Facile da costruire artigianalmente. È possibile riciclare componentie materiali(es. recupero vecchi alternatori d auto) 40

41 Esempiditecnologiesostenibili Rain e Mist Harvesting Creazione di professionalità locali. Abbinatosempreal consumo responsabile. Esempio di soluzione sostenibileper la FondazioneRockefeller 41

42 Esempiditecnologiesostenibili Irrigazione subsuperficiale Creazione di professionalità locali. Miglioraquantitàe qualità dei raccolti. Argillao plastica? Dipende da luogo! 42

43 Esempiditecnologiesostenibili Fertilizzanti biologici Doppio utilizzo dei rifiuti organici: Biogas e agricoltura. Miglioraquantitàe qualità dei raccolti. Eliminafuochiinfettivi, puzze, mosche... 43

44 Esempiditecnologiesostenibili Potabilizzazione d acqua Attential Hi Tech con la scusa della sicurezza! I parametriminimida normaeuropeao USA vanno rispettati. Bisogna creare infrastrutture, non protrarre situazioni di emergenza! Esempio d approccio sbagliato. Il potabilizzatore hi tech condanna la popolazione locale alla dipendenza tecnologica ed economica dai donanti. L esistenza del potabilizzatore diventa scusa per non costruire infrastrutture. 44

45 Esempiditecnologiesostenibili Potabilizzazione d acqua Si possono rispettare i parametri minimi anche con tecniche semplici. Essere critici con soluzioni brute force (es. osmosi inversa). Un coccio di terracotta con sabbia e carbone vegetale fornisce capacitàdi potabilizzazione comparabile a quella d un purificatore commerciale. Una pelle di daino opportunamente trattata ha la stessa selettivitàdi una membrana di UF. Suede filter fixed to the pot or other suitable container Sand layer Charcoal layer Limestone + eventually bone ash layer Plastic or metal container collecting for the filtered water 45

46 Biogas Esempiditecnologiesostenibili Ammette rifiuti organici di ogni tipo. Alta densità d energia. Modularità d impianto. Indipendenza energeticae tecnologica. 46

47 Esempiditecnologiesostenibili Biodiesel Utilizzo di scarti alimentari: olio difrittura, grassianimali, semi non commestibili. Tecnologia da garage Dal5% finoal 20% con gasolio, migliorale prestazioni. Foto: reattorenelgarage del Docente, capacità1000 l/giorno, potenza 1 kw. 47

48 Esempiditecnologiesostenibili Bioetanolo Utilizzo di scarti alimentari: bucce di patata. Utilizzo di scarti lignocellulosici(hi tech). Sotto certecondizioni, soluzionesostenibile. Articolo: arie/paradossi-bioetanolo-combustibili-sostenibilita- 315.html 48

49 Esempiditecnologiesostenibili Biocalce Materia prima: gusci di molluschi e ossa d animali. BilanciodiCO 2 neutro, se calcinatautilizzandobiogas o biomasse di scarto. Tecnologia adatta anche (soprattutto) per piccole produzioni. Scopo: trattamentoacquee costruzione 49

50 Refrigerazionesolaretermodinamica 3 sistemi possibili Adsorbimento(continuo o discontinuo) Assorbimento(continuo o discontinuo) Eiettore(continuo) Adsorbimento, discontinuo: senza parti mobili, facile da realizzare(carbone, alcol, vetro, rame, isolante). Articoliraccomandati: 50

51 Casodistudio Filiera sostenibile dell olio di palma. Situazione geografica: Camerun Condizionial contorno: Trattori e altri macchinari agricoli disponibili. Corrente 220/380 V, fornitura inaffidabile. Piantagioni mature e pienamente produttive. Agronomi formati in Francia. Monopoliodifattodiun oleificio, sitoa 100 km, che impone i prezzi d acquisto. Stagionalità dei posti di lavoro. 51

52 Casodistudio Importanzasocialedell oliodipalma: La cucinalocale èa base difritti. L o.d.p. consentepiù fritture, e dàun saporeleggermentepungente( bites ) che piace al consumatore africano. L estrazione dell olio di palmisto era, nella cultura tradizionale, la fontedilavoroper la bassastagione, quando ormai si era già estratto l o.d.p. Il Camerun, unodiprincipaliesportatoridio.d.p., IMPORTA olio di girasole per consumo umano. Il CamerunIMPORTA fertilizzantied erbicidiper le coltivazioni. 52

53 Casodistudio -1ºPasso Capirecome funzionailsistemaesistentee prendere informazioni addizionali. A cosaserve l oliodipalmain EU e USA? A quantosivendeilsaponein Camerun? A quantosivendel oliodigirasole? A quantosivendonoi biscotti? Che combustibile usa la gente per cucinare? Quanto influisce il costo di pesticidi e gasolio nella produzione dei frutti di palma? 53

54 Casodistudio -2ºPasso Chiedersiperchéilsistemadeveesserecosìe cosa si può migliorare/ cambiare. Com è fatto l olio industriale? Come si faceva l olio tradizonalmente? Differenzafraolio dipalmae olio dipalmisto? 54

55 Casodistudio -3ºPasso Chiedersiperchéilsistemadeveesserecosìe cosa si può migliorare/ cambiare. Com è fatto l olio industriale? Come si faceva l olio tradizionalmente? Differenzafraolio dipalmae olio dipalmisto? Fare qualche prova su campioni. 55

56 Casodistudio -4ºPasso Verificarequalisonogliscartidiogni sottoprocesso e possibili applicazioni industriali(cradle to cradle). Esempi: Polpa esausta digestione anaerobica applicazione del digestato ai terreni. Acque di vegetazione utilizzo come erbicida Gusci del palmisto combustibile per cucinare Pannello del palmisto biscotti 56

57 Risultatodel casodistudio trattori Calore residuo frutti polpa Olio Polpa esausta Vendita x frittura Acque di vegetazione Recupero olio fritto Diserbante digestati biodiesel sapone palme palmisto Olio (export) pannello gusci biscotti biogas elettricità piccioli combustione Resti di potatura Materiale tipo eraclit per costruzione 57

58 Per chi volesseapprofondire... Articoli Corsi e seminari Video e TV Geo&Geo 27/02/2012 Geo&Scienza, 07/03/ c198d8138.html 58

59 ... e daricordare Una pulce non può fermare una locomotiva... ma può riempire di piaghe il macchinista! 59

Valutazioni sugli impianti a Biogas. Gianni Tamino

Valutazioni sugli impianti a Biogas. Gianni Tamino Valutazioni sugli impianti a Biogas Gianni Tamino Processi produttivi naturali e umani A differenza dei processi produttivi naturali, che utilizzano energia solare, seguono un andamento ciclico, senza

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA DALLE BIOMASSE E DAI RIFIUTI

PRODUZIONE DI ENERGIA DALLE BIOMASSE E DAI RIFIUTI PRODUZIONE DI ENERGIA DALLE BIOMASSE E DAI RIFIUTI Il TEAM di Si-Web ha lavorato con impegno e professionalità utilizzando informazioni provenienti da autorevoli fonti sia nazionali che internazionali,

Dettagli

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER)

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Maurizio Gualtieri ENEA UTTS 0161-483370 Informazioni: eventienea_ispra@enea.it 14 maggio 2014 - ISPRA Sommario

Dettagli

Sintesi osservazioni VIA del Polo Energie Rinnovabili di Castiglion Fiorentino

Sintesi osservazioni VIA del Polo Energie Rinnovabili di Castiglion Fiorentino 1 Sintesi osservazioni VIA del Polo Energie Rinnovabili di Castiglion Fiorentino Dr Federico Valerio Ricercatore Istituto Nazionale Ricerca sul Cancro di Genova Direttore Servizio Chimica Ambientale Consulente

Dettagli

LE BIOMASSE PER L ENERGIA

LE BIOMASSE PER L ENERGIA Aula Magna dell Istituto Tecnico Agrario Statale F.lli Navarra Martedì 12 Aprile 2011 LE SPERIMENTAZIONI SUL CAMPO DI AGRIUNIFE: RICERCHE APPLICATE ALL AGRICOLTURA ING. ANNA VACCARI DI COSA PARLEREMO Il

Dettagli

Risorse di Educazione Ambientale Indice analitico

Risorse di Educazione Ambientale Indice analitico Risorse di Educazione Ambientale Indice analitico Parola chiave Titolo paragrafo pag Additivi Agricoltura Alimentazione Additivi Come scegliere i prodotti con meno additivi Le classi di additivi Additivi

Dettagli

Sicurezza e recupero delle biomasse nel processo di potatura meccanizzata dei noccioleti

Sicurezza e recupero delle biomasse nel processo di potatura meccanizzata dei noccioleti Centro Studi e Ricerche sul Nocciolo e Castagno Sicurezza e recupero delle biomasse nel processo di potatura meccanizzata dei noccioleti Prof. Ing. Danilo Monarca monarca@unitus.it Giornata di Studio INNOVAZIONE

Dettagli

CONVERSIONE TERMOCHIMICA

CONVERSIONE TERMOCHIMICA CONVERSIONE TERMOCHIMICA PIROLISI La pirolisi si può svolgere secondo diverse modalità: Carbonizzazione a temperature tra 300 C e 500 C Pirolisi convenzionale a temperature inferiori a 600 C Fast pirolisi

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA:BIOPOWER

PRODUZIONE DI ENERGIA:BIOPOWER LE BIOMASSE Le biomasse sono le materie prime rinnovabili capaci di produrre energia che si ottengono sia dagli scarti che dai residui delle attività agricole, zootecniche e forestali. PRODUZIONE DI ENERGIA:BIOPOWER

Dettagli

CARETE Carbon Reduction TEchnologies

CARETE Carbon Reduction TEchnologies INCONTRO PUBBLICO Bando Dai distretti produttivi ai distretti tecnologici DGR n. XXXX/2009 Tematica Prioritaria: Tecnologie per le reti e i servizi energetici CARETE Carbon Reduction TEchnologies Francesco

Dettagli

Risorse di Educazione Ambientale Indice tematico

Risorse di Educazione Ambientale Indice tematico Risorse di Educazione Ambientale Indice tematico Agricoltura e alimentazione Economia e globalizzazione Edilizia Energia Alimentazione e sostenibilità - Produttività e impatto ambientale - Una distribuzione

Dettagli

L UTILIZZO DELLE BIOMASSE IN CHIAVE ECOLOGICA. BUILDING A LOW CARBON FUTURE TOGETHER Caprarola, 12 giugno 2015

L UTILIZZO DELLE BIOMASSE IN CHIAVE ECOLOGICA. BUILDING A LOW CARBON FUTURE TOGETHER Caprarola, 12 giugno 2015 L UTILIZZO DELLE BIOMASSE IN CHIAVE ECOLOGICA BUILDING A LOW CARBON FUTURE TOGETHER Caprarola, 12 giugno 2015 L utilizzo delle biomasse in chiave ecologica Vito Pignatelli ENEA - Dipartimento Tecnologie

Dettagli

il bluff delle «agroenergie» Roberto Pellegrino biologo ambientalista

il bluff delle «agroenergie» Roberto Pellegrino biologo ambientalista il bluff delle «agroenergie» Roberto Pellegrino biologo ambientalista Impronta ecologica Misura della richiesta umana nei confronti della natura Impronta ecologica umana 2010: 1,78 La Terra non è infinita

Dettagli

Documento di Progetto

Documento di Progetto PROGETTO 014 (www.ps76.org) Documento di Progetto Produzione diffusa di bio-metano e di depurazione dei reflui civili in Guinea Bissau: mini-impianti ad uso domestico o locale Data Revisione Preparato

Dettagli

Le principali tipologie di biomassa utilizzabili per la produzione di energia sono:

Le principali tipologie di biomassa utilizzabili per la produzione di energia sono: PascaleCave e Costruzioni S.r.l. Biomassa -Biogas Biomassa La Biomassa utilizzabile ai fini energetici consiste in tutti quei materiali organici che possono essere utilizzati direttamente come combustibili

Dettagli

Le prospettive del biometano in Italia

Le prospettive del biometano in Italia Progetto GasHighWay Montecatini Terme 30 settembre 2011 Le prospettive del biometano in Italia Dott. Maurizo Cocchi Ing. Stefano Capaccioli 1 IEE/08/545/SI2.528537, www.gashighway.net Biogas e Biometano

Dettagli

SCHEDA questionario da compilarsi dall Ente competente

SCHEDA questionario da compilarsi dall Ente competente SCHEDA questionario da compilarsi dall Ente competente COMUNE DI Provincia di Nome e qualifica del funzionario che compila il questionario Ufficio/Ente/Servizio che compila il questionario Indirizzo CAP

Dettagli

Progetto Apprendere per orientarsi nella società complessa. Laboratorio ambientale: il riciclaggio dei rifiuti

Progetto Apprendere per orientarsi nella società complessa. Laboratorio ambientale: il riciclaggio dei rifiuti Regione Siciliana SCUOLA SECONDARIA DI 1 1 GRADO S. QUASIMODO - Ragusa Progetto Apprendere per orientarsi nella società complessa Laboratorio ambientale: il riciclaggio dei rifiuti Esperto: ing. Walter

Dettagli

PMI Day 2015 Quinta Giornata Nazionale delle Piccole e Medie Imprese 13 novembre 2015 - Centrale Turbo Gas di Gissi

PMI Day 2015 Quinta Giornata Nazionale delle Piccole e Medie Imprese 13 novembre 2015 - Centrale Turbo Gas di Gissi PMI Day 2015 Quinta Giornata Nazionale delle Piccole e Medie Imprese 13 novembre 2015 - Centrale Turbo Gas di Gissi Prospettive energetiche Oggi e Domani DA DOVE ARRIVA L ENERGIA? L energia si può ottenere

Dettagli

IL PROJECT LEASING. per. IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA

IL PROJECT LEASING. per. IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA IL PROJECT LEASING per IMPIANTI di COGENERAZIONI ALIMENTATI DA BIOMASSA NUOVE opportunità di sviluppo PER LA TUA IMPRESA nel settore dell Energia 1 GLI IMPIANTI DI COGENERAZIONE La cogenerazione, CHP (Combined

Dettagli

Tecnologia Biogas da FORSU La Nuova Frontiera del Biogas

Tecnologia Biogas da FORSU La Nuova Frontiera del Biogas Tecnologia Biogas da FORSU La Nuova Frontiera del Biogas Il caso Agrienergia Relatore: Roberto Loschi Responsabile Cogenerazione e Fonti Rinnovabili Una Nuova Filosofia nel Ciclo dei Rifiuti I Criteri

Dettagli

Piano di dismissione dell impianto

Piano di dismissione dell impianto Sommario PREMESSA... 2 1. SOSTENIBILITÀ DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO... 2 2. DECOMMISSIONING DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO... 3 3. TIPOLOGIA DEI MATERIALI... 3 3.1 Pannelli FV :... 3 3.2 Strutture di sostegno:...

Dettagli

Premio GPP 2012. Cooperativa Fattoria della Piana Società Agricola

Premio GPP 2012. Cooperativa Fattoria della Piana Società Agricola Premio GPP 2012 Cooperativa Fattoria della Piana Società Agricola Sommario L azienda ha creato un sistema di produzione integrato capace di ottimizzare le risorse e raggiungere un bilancio di eco-sostenibilità.

Dettagli

Biogas Innovation FORSU La Nuova Frontiera del Biogas

Biogas Innovation FORSU La Nuova Frontiera del Biogas Biogas Innovation FORSU La Nuova Frontiera del Biogas Il caso Agrienergia Relatore: Roberto Loschi Responsabile Cogenerazione e Fonti Rinnovabili Una Nuova Filosofia nel Ciclo dei Rifiuti I Criteri Generali

Dettagli

ALLEGATO D: ELENCO DELLE POSSIBILI TIPOLOGIE DI ESSERE TRATTATI IN SEGUITO ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE PRODUTTIVA ED

ALLEGATO D: ELENCO DELLE POSSIBILI TIPOLOGIE DI ESSERE TRATTATI IN SEGUITO ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE PRODUTTIVA ED ALLEGATO D: ELENCO DELLE POSSIBILI TIPOLOGIE DI RIFIUTI CON IL RELATIVO CODICE CER CHE POTREBBERO ESSERE TRATTATI IN SEGUITO ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE PRODUTTIVA ED ENERGETICA

Dettagli

BIOGAS: UN OPPORTUNITÀ PER LA GESTIONE SOSTENIBILE IN AGRICOLTURA Merigo Giambattista Dipartimento agricoltura, sviluppo sostenibile ed energie rinnovabili CONAF Giorgio Provolo Dipartimento di Scienze

Dettagli

Coop. Fattoria della Piana Società Agricola

Coop. Fattoria della Piana Società Agricola Impianto di digestione anaerobica e cogenerazione da biogas Agroenergia della Piana Azienda: Coop. Fattoria della Piana Soc.Agricola Località: C.da Sovereto, 89020 Candidoni (RC) Potenza installata: 998

Dettagli

Energia e ambiente: sviluppo sostenibile. Prof. Ing. Sergio Rapagnà Facoltà di Agraria Università degli Studi di Teramo

Energia e ambiente: sviluppo sostenibile. Prof. Ing. Sergio Rapagnà Facoltà di Agraria Università degli Studi di Teramo Energia e ambiente: sviluppo sostenibile Prof. Ing. Sergio Rapagnà Facoltà di Agraria Università degli Studi di Teramo La quantità di energia consumata dipende dal grado di sviluppo dell economia Tempo:

Dettagli

Forme di energia alternative

Forme di energia alternative Forme di energia alternative L energia, bene primario della nostra società, è utilizzata costantemente durante tutto l arco della giornata, da quando ci svegliamo la mattina fino a quando andiamo a dormire

Dettagli

ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI : LA FILIERA AGROENERGETICA

ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI : LA FILIERA AGROENERGETICA Renzo Persona Dottore Agronomo- Prof. Ord. di Estimo Rurale Generale e Magistrale presso l Università degli Studi di Padova Convegno del 18 febbraio 2010 ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI : LA FILIERA AGROENERGETICA

Dettagli

G.B. Zorzoli ISES ITALIA L USO DI BIOMASSE A FINI ENERGETICI. Porretta Terme, 27.09.2008

G.B. Zorzoli ISES ITALIA L USO DI BIOMASSE A FINI ENERGETICI. Porretta Terme, 27.09.2008 G.B. Zorzoli ISES ITALIA L USO DI BIOMASSE A FINI ENERGETICI Porretta Terme, 27.09.2008 LE PIÙ IMPORTANTI TIPOLOGIE DI BIOMASSA RESIDUI FORESTALI SCARTI DELL INDUSTRIA DI TRASFORMAZIONE DEL LEGNO (TRUCIOLI,

Dettagli

LE POSSIBILI FILIERE DEL BIOGAS

LE POSSIBILI FILIERE DEL BIOGAS 10 marzo 2009 Università degli Studi di Teramo Facoltà di Agraria - Mosciano Sant Angelo Regione Abruzzo ARAEN LE POSSIBILI FILIERE DEL BIOGAS Diego Gallo AIEL - ASSOCIAZIONE ITALIANA ENERGIE AGROFORESTALI

Dettagli

Gruppo Acquisto energia da fonti rinovabili per risparmiare e raggiungere obiettivo 20/20/20

Gruppo Acquisto energia da fonti rinovabili per risparmiare e raggiungere obiettivo 20/20/20 Gruppo Acquisto energia da fonti rinovabili per risparmiare e raggiungere obiettivo 20/20/20 QUESTIONI 1 problema: Come avere accesso al credito? Come trovare nuovi canali di finanziamento? Soluzione:

Dettagli

VII Forum Internazionale dell informazione per la salvaguardia della natura Greenaccord Viterbo, 25/29 Novembre 2009

VII Forum Internazionale dell informazione per la salvaguardia della natura Greenaccord Viterbo, 25/29 Novembre 2009 ENERGY (R) EVOLUTION VII Forum Internazionale dell informazione per la salvaguardia della natura Greenaccord Viterbo, 25/29 Novembre 2009 Antonio Bertolotto, fondatore e Amministratore Delegato del Gruppo

Dettagli

GENERAZIONE ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI: la PIROGASSIFICAZIONE da BIOMASSA LIGNO-CELLULOSICA

GENERAZIONE ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI: la PIROGASSIFICAZIONE da BIOMASSA LIGNO-CELLULOSICA Divisione di GET ITALIA Srl. Via G. Avolio, 14 10023 CHIERI (TO) Tel. (+39) 011.0436131 - Fax (+39) 011.3710305 info@getenergy.it - www.getenergy.it GENERAZIONE ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI: la LIGNO-CELLULOSICA

Dettagli

Progetto Ricordi Secondo Biennio - Corso di Impianti Tecnici Modulo 1 UD 3 Lez. 1 Fonti energetiche pag. 1

Progetto Ricordi Secondo Biennio - Corso di Impianti Tecnici Modulo 1 UD 3 Lez. 1 Fonti energetiche pag. 1 Modulo 1 UD 3 Lez. 1 Fonti energetiche pag. 1 Contenuto della lezione 1. Le fonti energetiche... 2 1.1. Le fonti energetiche dopo la rivoluzione industriale... 2 1.2. L energia elettrica... 3 2. Principali

Dettagli

Sono biocombustibili, per esempio, la legna da ardere o lo sterco di vacca essiccato.

Sono biocombustibili, per esempio, la legna da ardere o lo sterco di vacca essiccato. I biocombustibili sono quei combustibili ricavati da materiale biologico recente. Si differenziano quindi da quelli fossili che derivano da materiali biologici antichi. Sono biocombustibili, per esempio,

Dettagli

PRODUZIONE DI BIOGAS DA BIOMASSE DI SCARTO

PRODUZIONE DI BIOGAS DA BIOMASSE DI SCARTO PRODUZIONE DI BIOGAS DA BIOMASSE DI SCARTO CLAUDIO COCOZZA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI La digestione anaerobica è un processo biologico per mezzo del quale, in assenza di ossigeno, la sostanza organica

Dettagli

Alma Mater Studiorum Universita di Bologna

Alma Mater Studiorum Universita di Bologna Ecomondo Rimini, 4 Novembre 2010 Valutazione di sostenibilità di tecnologie: quale ruolo per l'lca? LCA di sistemi energetici per la produzione di energia da biomasse: come affrontare il problema dell

Dettagli

DESCRIZIONE IMPIANTO E ATTIVITA

DESCRIZIONE IMPIANTO E ATTIVITA DESCRIZIONE IMPIANTO E ATTIVITA La ditta Agrinord Srl gestisce un impianto di trattamento biologico di rifiuti urbani e speciali non pericolosi, mediante stabilizzazione aerobica (compostaggio) e digestione

Dettagli

RICICLO ECO EFFICIENTE

RICICLO ECO EFFICIENTE RICICLO ECO EFFICIENTE L industria italiana del riciclo tra globalizzazione e sfide della crisi Duccio Bianchi Istituto di ricerche Ambiente Italia I temi del rapporto L industria del riciclo e la green

Dettagli

PROGETTO DI RIPRISTINO

PROGETTO DI RIPRISTINO REGIONE TOSCANA PROVINCIA LIVORNO IMPIANTO FOTOVOLTAICO DI POTENZA 7,17 MWp Strada Loc. Forni Comune di Suvereto VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA' A V.I.A. "PROGETTO DEFINITIVO" RETE RINNOVABILE S.R.L. Via

Dettagli

BIOMASSA: Conversione energetica della biomassa: opportunità e prospettive. Paolo Silva

BIOMASSA: Conversione energetica della biomassa: opportunità e prospettive. Paolo Silva BIOMASSA: OPPORTUNITA PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE? VENERDI 5 GIUGNO 2015 TAIO (TN), SALA CONVEGNI C.O.CE.A. Conversione energetica della biomassa: opportunità e prospettive Paolo Silva Professore associato

Dettagli

Presentazione attività ECOVAL & CO. SRL

Presentazione attività ECOVAL & CO. SRL Presentazione attività ECOVAL & CO. SRL Vr. 15/10 10/2013 Presentazione ECOVAL EcoVal & Co. Srl, fondata nel 2005 come nuova divisione operativa nel mondo energetico rinnovabile, è composta da figure professionali

Dettagli

Bioenergie: la sfida dell Italia tra ricerca, imprenditoria e policy Roma, 2 Ottobre 2008

Bioenergie: la sfida dell Italia tra ricerca, imprenditoria e policy Roma, 2 Ottobre 2008 Bioenergie: la sfida dell Italia tra ricerca, imprenditoria e policy Roma, 2 Ottobre 2008 Side Event Tecnologia e ricerca nel settore bioenergie Giuseppe Caserta ITABIA, BIOFUELS Italia Premessa Una parte

Dettagli

IL MECCANISMO DEI TITOLI DI EFFICIENZA TEE

IL MECCANISMO DEI TITOLI DI EFFICIENZA TEE IL MECCANISMO DEI TITOLI DI EFFICIENZA TEE IL MECCANISMO DEI TITOLI DI EFFICIENZA TEE IL MECCANISMO DEI TITOLI DI EFFICIENZA TEE PROGETTO CLIMA Nel definire gli interventi da inserire nel progetto CLIMA

Dettagli

Contesto: Energia presente e futura

Contesto: Energia presente e futura www.atmosphere.mpg.de/enid/accentit > No 3 Settembre 2005 > C: Contesto (2) Contesto: Energia presente e futura Quali sono le alternative? Energia nucleare L'energia nucleare, benché relativamente economica,

Dettagli

I sistemi di trattamento e smaltimento

I sistemi di trattamento e smaltimento SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MATERIALE DI APPROFONDIMENTO I sistemi di trattamento e smaltimento Impianti di selezione 1/2 Gli impianti di selezione si dividono in due tipologie: gli impianti per la

Dettagli

Il Protocollo di Kyoto

Il Protocollo di Kyoto Il Protocollo di Kyoto Con il Protocollo di Kyoto i paesi industrializzati si impegnano a ridurre, durante il primo periodo di applicazione, 2008-2012, il totale delle emissioni di sei gas ad effetto serra,

Dettagli

LiberaMenteEco! Seminario biomassa da rifiuti. Tecnologie per la produzione di biogas ed energia. prof. ing. Antonio Lallai

LiberaMenteEco! Seminario biomassa da rifiuti. Tecnologie per la produzione di biogas ed energia. prof. ing. Antonio Lallai Seminario biomassa da rifiuti Tecnologie per la produzione di biogas ed energia prof. ing. Antonio Lallai Dipartimento di Ingegneria Chimica e Materiali Università degli S tudi di Cagliari 1 Che cos è

Dettagli

Agenzia per l Energia Sostenibile Della Provincia Regionale di Palermo Soc. Cons. ar.l.

Agenzia per l Energia Sostenibile Della Provincia Regionale di Palermo Soc. Cons. ar.l. Agenzia per l Energia Sostenibile Della Provincia Regionale di Palermo Soc. Cons. ar.l. ESCO ENERGY PALERMO è una società consortile senza scopo di lucro istituita con delibera del Consiglio Provinciale

Dettagli

Stato Attuale e Prospettive nella Produzione di Energia da Biomassa

Stato Attuale e Prospettive nella Produzione di Energia da Biomassa Uno Sviluppo Energetico Sostenibile per la Provincia di Oristano Stato Attuale e Prospettive nella Produzione di Energia da Biomassa Daniele Cocco Dipartimento di Ingegneria Meccanica Università degli

Dettagli

{Azoto ENERGIE RINNOVABILI. Le agroenergie: scenario italiano. 20 20 20: prospettive sostenibili in Italia. Luigi Bodria

{Azoto ENERGIE RINNOVABILI. Le agroenergie: scenario italiano. 20 20 20: prospettive sostenibili in Italia. Luigi Bodria ENERGIE RINNOVABILI 20 20 20: prospettive sostenibili in Italia Biblioteca Ambrosiana 30 giugno 2010 CO 2 Le agroenergie: scenario italiano Luce O 2 Luigi Bodria Acqua Biomasse Elementi minerali {Azoto

Dettagli

Le biomasse. Criticità e prospettive Aldo Abenavoli ITABIA

Le biomasse. Criticità e prospettive Aldo Abenavoli ITABIA Le biomasse Criticità e prospettive Aldo Abenavoli ITABIA Biomasse: Definizioni LA DEFINIZIONE DI BIOMASSE SECONDO LA DIRETTIVA SULLE FER La proposta di direttiva sulle fonti rinnovabili considera come

Dettagli

LE ENERGIE RINNOVABILI

LE ENERGIE RINNOVABILI LE ENERGIE RINNOVABILI INTRODUZIONE ALLE ENERGIE RINNOVABILI Che cosa sono : L energie rinnovabili sono una fonte di energie inesauribili (o quasi). Lo sfruttamento di esse, non fa si, che diminuisca la

Dettagli

Percorso di educazione allo sviluppo sostenibile. Liceo scientifico statale B. Croce Azione F 2 FSE 2009 290 Obiettivo F2

Percorso di educazione allo sviluppo sostenibile. Liceo scientifico statale B. Croce Azione F 2 FSE 2009 290 Obiettivo F2 Educazione ambientale Percorso di educazione allo sviluppo sostenibile Liceo scientifico statale B. Croce Azione F 2 FSE 2009 290 Obiettivo F2 http://educazioneambientale.ning.com è lo spazio web dove

Dettagli

IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI

IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI Negli ultimi anni in Italia sono stati costruiti diversi impianti funzionanti a biomasse (biogas). BIOMASSE: in base all art. 2 del D.Lgs 387/2003

Dettagli

Attività di R&S nell ambito del settore agricolo

Attività di R&S nell ambito del settore agricolo Attività di R&S nell ambito del settore agricolo Gianluca Carboni, Adriana Virdis La Ricerca Scientifica nel settore della produzione di energia da biomasse in Sardegna Cagliari, 25 novembre 2008 La struttura

Dettagli

Valorizzazione del cippato con il calore dei biodigestori

Valorizzazione del cippato con il calore dei biodigestori Valorizzazione del cippato con il calore dei biodigestori Prof. Remigio Berruto DISAFA, Università di Torino Ing. Antonio Debenedetti Debenedetti Floricoltura s.s. Convegno nazionale Asproflor 11 Gennaio

Dettagli

DA RIFIUTI A RISORSA A IMPATTO ZERO

DA RIFIUTI A RISORSA A IMPATTO ZERO DA RIFIUTI A RISORSA A IMPATTO ZERO Trasformare in metano naturale la materia organica con impianti ad alta efficienza senza alcun processo combustivo e scarti da conferire in discarica: - nel rispetto

Dettagli

«Sfruttamento di residui di cibo» Scheda informativa

«Sfruttamento di residui di cibo» Scheda informativa «Sfruttamento di residui di cibo» Scheda informativa Versione aggiornata aprile 2016 Situazione di partenza Dal 1 luglio 2011 in Svizzera è vietato nutrire i suini con residui di cibo. Per tale motivo

Dettagli

Biocarburanti: un alternativa sostenibile?

Biocarburanti: un alternativa sostenibile? Biocarburanti: un alternativa sostenibile? Annalisa Zezza Istituto Nazionale di Economia Agraria zezza@inea.it Torvergata Roma 27 NOVEMBRE 2008 Il contesto aumento del prezzo dell energia e della dipendenza

Dettagli

Sostenibilità energetica e ambientale

Sostenibilità energetica e ambientale Sostenibilità energetica e ambientale della mobilità: un progetto per Leinì Prof. Massimo SANTARELLI Dipartimento di Energetica, Politecnico di Torino Fondazione TELIOS La questione energetica Fonte: IEA

Dettagli

ENERGIA AMBIENTE E MACCHINE

ENERGIA AMBIENTE E MACCHINE ENERGIA AMBIENTE E MACCHINE SVILUPPO SOSTENIBILE Lo sviluppo sostenibile è quello sviluppo che consente di soddisfare le necessità della presente generazione senza compromettere la capacità delle generazioni

Dettagli

Differenziamoci! Recupera, Differenzia, non Buttare hai tutto da Guadagnare!

Differenziamoci! Recupera, Differenzia, non Buttare hai tutto da Guadagnare! Differenziamoci! Recupera, Differenzia, non Buttare hai tutto da Guadagnare! Ing. Fabio Gandossi Ufficio Tecnico - Ressolar srl PRINCIPALI ATTIVITÀ DI RESSOLAR Progettazione, realizzazione, manutenzione

Dettagli

Oggi dalle bioenergie, intese nel senso più ampio, ci si attende:

Oggi dalle bioenergie, intese nel senso più ampio, ci si attende: Oggi dalle bioenergie, intese nel senso più ampio, ci si attende: Una diminuzione della concentrazione dei gas ad effetto serra in atmosfera Una riduzione della dipendenza energetica dai combustibili importati

Dettagli

Consulenze Analisi & Supporto Tecnico Risparmio Energetico e Fonti Rinnovabili

Consulenze Analisi & Supporto Tecnico Risparmio Energetico e Fonti Rinnovabili Diagnosi Energetiche Risparmio Energetico Energie Rinnovabili Valorizzazione Biomasse Cogenerazione a biomasse Supporto tecnico P. A City-light Analisi del fabbisogno termico Consulenze Analisi & Supporto

Dettagli

I rifiuti solidi: introduzione

I rifiuti solidi: introduzione I rifiuti solidi: introduzione Definizione sostanze od oggetti (rientranti in un definito elenco a norma di legge) di cui il detentore si disfi o abbia deciso o abbia l obbligo di disfarsi Strategie di

Dettagli

Power Syn. Impianto di cogenerazione a biomassa per produzione di energia da fonti rinnovabili. da 199 a 999 kwe

Power Syn. Impianto di cogenerazione a biomassa per produzione di energia da fonti rinnovabili. da 199 a 999 kwe Power Syn Impianto di cogenerazione a biomassa per produzione di energia da fonti rinnovabili da 199 a 999 kwe INTRODUZIONE La gassificazione è un processo di conversione termochimica di una massa organica

Dettagli

Bioenergia Fiemme SpA

Bioenergia Fiemme SpA Bioenergia Fiemme SpA Cavalese dr. Andrea Ventura Amministratore Delegato Trento, giovedì 12 ottobre 2006 22/03/2007 1 Chi siamo? Prima Società a realizzare un impianto di teleriscaldamento a biomassa

Dettagli

Produzione di energia da biomasse

Produzione di energia da biomasse Produzione di energia da biomasse Prof. Roberto Bettocchi Ordinario di sistemi per l energia e l ambiente Dipartimento di Ingegneria - Università degli Studi di Ferrara Produzione di energia da biomasse

Dettagli

Raccolta differenziata della plastica e risparmio energetico

Raccolta differenziata della plastica e risparmio energetico Raccolta differenziata della plastica e risparmio energetico Ognuno di noi produce circa 30 kg di plastica ogni anno: se questa plastica fosse completamente riciclata, in un comune di 35.000 abitanti si

Dettagli

Cuba: un grande potenziale di fonti energetiche rinnovabili. Giugno 2010

Cuba: un grande potenziale di fonti energetiche rinnovabili. Giugno 2010 Cuba: un grande potenziale di fonti energetiche rinnovabili Giugno 2010 Parte I La sua geografia e lo sviluppo L'arcipelago é formato da oltre 4000 isole, isolotti e atolli. È la più grande isola dei Caraibi.

Dettagli

COMBUSTIBLE ECOLOGICO 100% - NOCCIOLINO NOCCIOLINO DI OLIVA VERGINE PRESENTAZIONE

COMBUSTIBLE ECOLOGICO 100% - NOCCIOLINO NOCCIOLINO DI OLIVA VERGINE PRESENTAZIONE NOCCIOLINO DI OLIVA VERGINE PRESENTAZIONE Il NOCCIOLINO DI OLIVA VERGINE è un prodotto naturale, ottenuto solo ed esclusivamente con procedimenti meccanici durante la lavorazione delle olive. Durante la

Dettagli

Ai Media COMUNICATO STAMPA. Biogas progetto per il Malcantone

Ai Media COMUNICATO STAMPA. Biogas progetto per il Malcantone Segretariato Viale Reina 9-6982 Agno Tel. 091 / 610.16.30 - Fax 091 / 610.16.39 e-mail: segreteria@regionemalcantone.ch sito web: www.regionemalcantone.ch Ai Media Banca Banca Raiffeisen Bioggio-Cademario-Agno

Dettagli

DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI

DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI 67 DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI PER EDUCARE I BAMBINI AD AMARE, RISPETTARE E CONSERVARE IL MONDO E LA NATURA. Elaborazione della figura strumentale per il curricolo

Dettagli

ENPLUS COMPANY GROUP PROFILE. Passion to Create

ENPLUS COMPANY GROUP PROFILE. Passion to Create ENPLUS COMPANY GROUP PROFILE Passion to Create ENPLUS Srl è un azienda nata nel 2006 dall unione di persone con esperienza maturata in oltre 25 anni di progettazione esecutiva e realizzazione di impianti

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI

PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI UN AZIENDA CON MENO INFORTUNI, MENO INQUINAMENTO, PIU RISPARMIO ENERGETICO SOSTENIBILITA' E BUSINESS PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI Ing. Augusto Bianchini DIEM - Università degli Studi di Bologna

Dettagli

Il ruolo delle Aziende dei S.P.L. nel campo delle Energie Rinnovabili

Il ruolo delle Aziende dei S.P.L. nel campo delle Energie Rinnovabili Il ruolo delle Aziende dei S.P.L. nel campo delle Energie Rinnovabili LUIGI CASTAGNA Presentazione del Progetto Distretto Agroenergetico dell Appennino Bolognese PorrettaTerme Sabato 21 Marzo 2015 CONFSERVIZI

Dettagli

Digestato da rifiuti e da matrici agricole

Digestato da rifiuti e da matrici agricole Ravenna 2012 Workshop I CIC Consorzio Italiano Compostatori Ravenna, 27 settembre 2012 Digestato da rifiuti e da matrici agricole Lorella ROSSI C.R.P.A. - Reggio Emilia, Comitato Tecnico CIC DIGESTIONE

Dettagli

opportunità per l agricoltura di

opportunità per l agricoltura di Reti di città e città metropolitane, nuove opportunità per l agricoltura di prossimità, l energia, il territorio ENERGIA, AGRICOLTURA E AMBIENTE: KM ZERO, FILIERA CORTA O...? dott. Biagio Bergesio r&s

Dettagli

«Possibilità di sfruttamento dei rifiuti alimentari» Scheda informativa

«Possibilità di sfruttamento dei rifiuti alimentari» Scheda informativa «Possibilità di sfruttamento dei rifiuti alimentari» Scheda informativa 1. S i t u a z i o n e di partenza L impiego di resti alimentari e scarti di cucina per nu trire i suini presentava finora una possibilità

Dettagli

Tesina di tecnica. L Energie Rinnovabili

Tesina di tecnica. L Energie Rinnovabili Tesina di tecnica L Energie Rinnovabili L Energia: parte della nostra vita quotidiana Nella vita di tutti i giorni, forse senza saperlo, consumiamo energia, anche senza saperlo. Infatti un corpo che è

Dettagli

Progetto Apprendere per orientarsi nella società complessa. Laboratorio ambientale: il riciclaggio dei rifiuti

Progetto Apprendere per orientarsi nella società complessa. Laboratorio ambientale: il riciclaggio dei rifiuti Regione Siciliana SCUOLA SECONDARIA DI 1 1 GRADO S. QUASIMODO - Ragusa Progetto Apprendere per orientarsi nella società complessa Laboratorio ambientale: il riciclaggio dei rifiuti Esperto: ing. Walter

Dettagli

Tre Giorni per la Scuola 13 Ottobre 2011 Città della Scienza Bagnoli Napoli. Energia Alternative e Sostenibilità Ambientale Biogas da Biomasse

Tre Giorni per la Scuola 13 Ottobre 2011 Città della Scienza Bagnoli Napoli. Energia Alternative e Sostenibilità Ambientale Biogas da Biomasse Tre Giorni per la Scuola 13 Ottobre 2011 Città della Scienza Bagnoli Napoli Sala Bach 13/10/2011 Sessione C6H6 Energia Alternative e Sostenibilità Ambientale Biogas da Biomasse Prof. Aurelio Pietro Stefanelli

Dettagli

Piano Energetico Cantonale. Schede settoriali. Produzione di energia termica P.8. Biomassa scarti organici P.8

Piano Energetico Cantonale. Schede settoriali. Produzione di energia termica P.8. Biomassa scarti organici P.8 Biomassa scarti organici 97 Situazione attuale Con il termine «scarti organici» ci si riferisce a sostanze di origine organica, animale o vegetale. È possibile classificare tali sostanze in funzione delle

Dettagli

LA STRUTTURA DEL BUSINESS PLAN IMPIANTO BIOMASSA

LA STRUTTURA DEL BUSINESS PLAN IMPIANTO BIOMASSA IMPIANTO BIOMASSA Decreto Legislativo 28/2011 ed in particolare l art. 2 definisce in dettaglio la biomassa come: "la parte biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui di origine biologica provenienti

Dettagli

Il mercato del Pellet: situazione italiana analoga al fotovoltaico?

Il mercato del Pellet: situazione italiana analoga al fotovoltaico? Il mercato del Pellet: situazione italiana analoga al fotovoltaico? Giuseppe Tomassetti, FIRE mcter FOREST Milano, 25 giugno 2014 Cos è la FIRE La Federazione Italiana per l uso Razionale dell Energia

Dettagli

sedi di Perugia e di Terni

sedi di Perugia e di Terni Gli interventi di ARPA Umbria sulle sedi di Perugia e di Terni Altri progetti 1. La riqualificazione energetica delle sedi di Perugia e di Terni 2. Il sistema di gestione dell energia UNI 16001

Dettagli

Impianto a digestione anaerobica alimentato con deiezioni animali. www.biogas-advisor.com

Impianto a digestione anaerobica alimentato con deiezioni animali. www.biogas-advisor.com Impianto a digestione anaerobica alimentato con deiezioni animali www.biogas-advisor.com Relatore Matthias Schriewer, Ornbau (D) Studio Ingegneria biologica e tecnologia di processo a Jülich Tesi di laurea:

Dettagli

I film plastici in agricoltura tra opportunità e criticità

I film plastici in agricoltura tra opportunità e criticità Giacomo Scarascia Mugnozza Dipartimento di Progettazione e Gestione dei Sistemi Agro-zootecnici e Forestali Università di Bari I film plastici in agricoltura tra opportunità e criticità Bologna 12 Novembre

Dettagli

Agripolis e la Facoltà di Agraria quale polo della ricerca sulle

Agripolis e la Facoltà di Agraria quale polo della ricerca sulle Le bioenergie in Europa, in Italia, nel Veneto. Un obiettivo che diventa realtà 20 giugno 2007 Corte Benedettina, Legnaro PD Agripolis e la Facoltà di Agraria quale polo della ricerca sulle bioenergie

Dettagli

Relazione tecnico-descrittiva impianto biogas in trigenerazione

Relazione tecnico-descrittiva impianto biogas in trigenerazione Relazione tecnico-descrittiva impianto biogas in trigenerazione L Azienda Agricola La Falchetta ha perseguito nel corso degli anni, dal 1977 ad oggi, una filosofia tesa a valorizzare il territorio, proponendo

Dettagli

Il costo opportunità della produzione di energie dalle biomasse Esperienze a confronto di aziende del comparto FORLENER BIELLA 25 Settembre 2009

Il costo opportunità della produzione di energie dalle biomasse Esperienze a confronto di aziende del comparto FORLENER BIELLA 25 Settembre 2009 Il costo opportunità della produzione di energie dalle biomasse Esperienze a confronto di aziende del comparto FORLENER BIELLA 25 Settembre 2009 Strumenti legislativi di promozione delle agro energie Giuseppe

Dettagli

La gestione del Carbon Footprint a livello di organizzazione: competitività di impresa nella low-carbon economy

La gestione del Carbon Footprint a livello di organizzazione: competitività di impresa nella low-carbon economy Centro Studi Qualità Ambiente Dipartimento di Processi Chimici dell Ingegneria Università degli Studi di Padova 049 8275536-9 www.cesqa.it cesqa@unipd.it Prof. Antonio Scipioni Ing. Alessandro Manzardo

Dettagli

elettrodotti. grandi centrali elettriche combustibili fossili produzione elettrica

elettrodotti. grandi centrali elettriche combustibili fossili produzione elettrica 1 2 3 4 Uno dei grandi vantaggi dell energia elettrica è che essa può essere prodotta in luoghi lontani dai centri di consumo. L energia elettrica può essere trasportata facilmente attraverso condutture

Dettagli

Impianti di conversione energetica della biomassa

Impianti di conversione energetica della biomassa Page 1 of 5 n. 248 - Domenica 03 Novembre 2013 Impianti di conversione energetica della biomassa La normativa sul combustibile e sugli impianti In questo numero di ARPATnews dedicato all uso energetico

Dettagli

Uso della biomassa a fini energetici: stato dell arte

Uso della biomassa a fini energetici: stato dell arte Bienergy Expo Usi termici da fonti rinnovabili: Il ruolo della filiera legno-energia Uso della biomassa a fini energetici: stato dell arte Vito Pignatelli, Presidente ITABIA ITABIA - Italian Biomass Association

Dettagli

Utilizzo di biomasse nel comparto florovivaistico. Ing. Domenico De Palma Consulente CSR

Utilizzo di biomasse nel comparto florovivaistico. Ing. Domenico De Palma Consulente CSR Utilizzo di biomasse nel comparto florovivaistico I consumi energetici in campo agricolo Florovivaismo Zootecnia Ortocoltura Frutticoltura. Il florovivaismo In Italia: 22.000 aziende floricole Superficie

Dettagli

Effetto serra e il Patto dei Sindaci. [k]people

Effetto serra e il Patto dei Sindaci. [k]people Effetto serra e il Patto dei Sindaci L effetto serra Fenomeno naturale che intrappola il calore del sole nell atmosfera per via di alcuni gas. Riscalda la superficie del pianeta Terra rendendo possibile

Dettagli