Mod RD 2007 Ed. 08/2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Mod. 2660 RD 2007 Ed. 08/2012"

Transcript

1 linea veicoli Edizione 08/2012

2 1 di 64 AutoPlus SASA Condizioni di Assicurazione per i danni diversi dalla responsabilità civile

3 INDICE Definizioni pag Norme che regolano l assicurazione in generale pag Incendio e furto pag Eventi Speciali pag Rischi Speciali pag Collisione e 5B. SalvAuto pag Danni propri (Kasko) pag Infortuni pag Sospensione patente pag Tutela Giudiziaria pag Assistenza stradale pag. 43 Vincoli pag di 64

4 DEFINIZIONI Accessorio: Installazione stabilmente fissata al veicolo e costituente dotazione dello stesso; si intendono suddivisi in: Accessorio di serie: normale dotazione fornita dalla casa costruttrice senza supplemento al prezzo base di listino; Accessorio non di serie: dotazione fornita dalla casa costruttrice con supplemento al prezzo base di listino o dotazione supplementare non fornita dalla casa costruttrice Apparecchio audio/fono/visivo Radio, registratori, lettori compact disks, televisori, monitor, apparecchi di telefonia cellulare e relativi impianti di ascolto viva voce, sistemi di navigazione e di posizionamento satellitare, altre analoghe apparecchiature comunque stabilmente fissate al veicolo e costituenti dotazione dello stesso ARD (Auto Rischi Diversi) Garanzie assicurative diverse dalla responsabilità civile riferibili al veicolo assicurato (es. Incendio, Furto, Eventi Speciali, Collisione, etc.) Assicurato Persona fisica o giuridica che è soggetta al rischio per il quale il contratto è stato stipulato ed ha diritto all indennità Beneficiario Soggetto al quale deve essere pagato il capitale assicurato nel caso di morte dell Assicurato in conseguenza di infortunio Capitale Assicurato Valore attribuito dal Contraente alle cose assicurate o, nel caso di assicurazione contro gli infortuni e della Tutela Giudiziaria, importo delle prestazioni pecuniarie previste dalla Società Carta Verde Documento riconosciuto nel territorio dei paesi aderenti alla specifica convenzione internazionale (convenzione interbureaux); tale documento attesta l esistenza e l operatività di assicurazione RCA nei paesi d origine ed adegua automaticamente tale assicurazione alla legislazione vigente negli altri paesi aderenti qualora tale legislazione preveda condizioni di maggiore tutela a favore del danneggiato Codice delle Assicurazioni Private Il Decreto Legislativo n 209 del 7 settembre 2005 sull assicurazione obbligatoria della Responsabilità Civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti e successive Modificazioni 3 di 64

5 Contraente Persona fisica o giuridica, anche diversa dall assicurato, che sottoscrive il contratto di assicurazione, assumendosene i relativi obblighi, tra i quali è preminente quello di pagare il premio Degrado d uso Deprezzamento di un bene dovuto ad usura, stato di conservazione o manutenzione, vetustà; in caso di danno parziale il deprezzamento non si applica sul costo della manodopera Denuncia Avviso del verificarsi di un sinistro comunicato dal Contraente alla Società Eurotax Pubblicazione mensile di Sanguinetti Editore destinata a Concessionari, Commercianti, Autosaloni e Compagnie di Assicurazione, che si articola in Eurotax blu (valore di acquisto del veicolo da parte dei concessionari, commercianti etc.) ed Eurotax giallo (valore di vendita del veicolo da parte dei concessionari, commercianti etc.) riportanti le valutazioni dei veicoli usati basate su indagini di mercato Franchigia Importo del danno indennizzabile che rimane a carico dell Assicurato, espresso in cifre Indennizzo o Indennità Somma dovuta dalla Società all Assicurato od al beneficiario in caso di sinistro Infortunio Evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna, che produca lesioni fisiche oggettivamente constatabili le quali, per conseguenza diretta ed esclusiva, abbiano determinato la morte o lesioni alla persona a carattere permanente Istituto di cura Ospedale o clinica di ricovero, dotati di attrezzature per il pernottamento di pazienti e per la terapia di eventi morbosi o lesivi, autorizzati all erogazione di assistenza ospedaliera Locatario L utilizzatore di un Veicolo affidatogli in locazione, le cui generalità siano riportate sulla carta di circolazione Liquidazione Procedimento con il quale la Società determina l ammontare dell indennizzo di un danno a cose o a persone Massimale Importo massimo di esposizione della Società oltre il quale non vi è più assicurazione 4 di 64

6 Mora Periodo susseguente alla scadenza di polizza convenuto per il pagamento dei premi o delle rate di premio successivi alla prima rata entro il quale l assicurazione resta operante anche in mancanza del pagamento Periodo Periodo di tempo per il quale è pattuita la durata della garanzia assicurativa Polizza Documento che prova l assicurazione Premio di Assicurazione Somma di denaro dovuta dal Contraente alla Società quale corrispettivo dell obbligazione da questa assunta Quattroruote Pubblicazione mensile della casa editrice Editoriale Domus S.p.A. Rapina Sottrazione di cose mediante violenza alla persona o minaccia Ricovero Degenza in un istituto di cura che comporti almeno un pernottamento Risarcimento Somma corrisposta dalla Società al terzo danneggiato in caso di sinistro Regola Proporzionale Se l assicurazione copre solo una parte del valore che la cosa assicurata ha al momento del sinistro (sottoassicurazione), la Società determina l indennizzo in proporzione al rapporto esistente tra la somma assicurata e il valore effettivo della cosa assicurata al momento del sinistro Scoperto Parte del danno che rimane a carico dell Assicurato espressa in una percentuale dell importo liquidato per il danno stesso Sinistro Verificarsi del fatto dannoso per il quale è prestata l assicurazione. Nell assicurazione della Tutela Giudiziaria per sinistro s intende l insorgere della controversia per la quale è prestata l assicurazione Società La Milano Assicurazioni spa Divisione Sasa, compagnia di assicurazioni che presta le garanzie stabilite nel contratto 5 di 64

7 Società editoriale assicurativa Società editoriale dell Associazione Nazionale delle Imprese Assicuratrici, con sede a Milano, P.zza S. Babila 1, che pubblica il Prontuario dei tempi di riparazione ed il Listino prezzi delle parti di ricambio, definiti con le Associazioni di categoria degli autoriparatori e con le case costruttrici Sottoassicurazione Si verifica quando la somma assicurata è inferiore al valore reale della cosa assicurata (vedi Regola proporzionale) Teloni Teli di grandi dimensioni usati per riparare merci o materiali da trasportare Veicolo ad uso privato Veicolo non adibito ad uso pubblico, né a noleggio (con o senza autista), né a scuola guida, né ad uso promiscuo, né ad autotassametri DEFINIZIONI SPECIFICHE PER LA GARANZIA ASSISTENZA STRADALE Abitazione La residenza dell Assicurato al momento del Sinistro Assicurati Gli occupanti del Veicolo indicato in Polizza, purché residenti in Italia, nello Stato della Città del Vaticano o nella Repubblica di San Marino Centrale Operativa Pronto Assistance Servizi - via Carlo Marenco 25, Torino, alla quale sono affidate l esecuzione e la gestione delle prestazioni. La Centrale operativa è disponibile 24 ore su 24, tutto l anno Codice Prodotto Il numero indicato in Polizza in corrispondenza della garanzia di Assistenza prestata Destinazione La località meta del viaggio, comprovata da idonei documenti Domicilio Il luogo in cui l Assicurato ha stabilito la sede principale dei suoi affari e interessi, purché in Italia, nello Stato della Città del Vaticano o nella Repubblica di San Marino Équipe Medica Gruppo di medici che prestano la loro opera presso la Centrale operativa, 24 ore su 24, tutti i giorni dell anno 6 di 64

8 Impresa Sede di lavoro presso la quale l Assicurato svolge prevalentemente la sua attività Infortunio Stradale Ogni evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna, che produce lesioni corporali intervenute a seguito della circolazione del Veicolo indicato in Polizza ed obiettivamente constatabili Ospedale Istituto di cura, pubblico o privato, dotato di attrezzature per il pernottamento di pazienti e per la terapia di eventi morbosi o lesivi, ed autorizzato all erogazione di assistenza ospedaliera Sinistro Ogni evento imprevedibile (ad esempio: incidente stradale, guasto meccanico, guasto elettrico, incendio o furto totale o parziale), che renda il Veicolo oggettivamente inutilizzabile o indisponibile Veicolo Il mezzo che il Contraente ha indicato in Polizza 7 di 64

9 1 - NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE 1.1 DICHIARAZIONI RELATIVE ALLE CIRCOSTANZE DEL RISCHIO Ferme restando le disposizioni di cui agli artt. 1892,1893 e 1894 del codice civile, nel caso di dichiarazioni inesatte o reticenti del Contraente rese al momento della stipulazione del contratto, relative a circostanze che influiscono sulla valutazione del rischio, o di mancata comunicazione di ogni variazione delle circostanze stesse che comportano aggravamento di rischio, il pagamento del danno non è dovuto o è dovuto in misura ridotta, in proporzione della differenza tra il premio convenuto e quello che sarebbe stato altrimenti determinato (art c.c.). 1.2 ESTENSIONE TERRITORIALE L assicurazione Infortuni vale in tutto il mondo. La valutazione dell invalidità permanente e la Liquidazione dei danni vengono effettuate in Italia, con pagamento degli indennizzi nella valuta corrente. Per le spese sostenute all estero i rimborsi vengono effettuati al cambio medio della settimana in cui la spesa è stata sostenuta, ricavato dalla quotazione dell Ufficio Italiano Cambi. Per le garanzie Tutela Giudiziaria e Assistenza vale quanto indicato nelle specifiche condizioni di assicurazione. L assicurazione prestata dalle altre garanzie vale per il territorio della Repubblica Italiana, dello Stato della Città del Vaticano, della Repubblica di San Marino, degli Stati facenti parte dell Unione Europea, nonché per il territorio della Croazia, dell Islanda, del Liechtenstein, della Norvegia, del Principato di Andorra, del Principato di Monaco e della Svizzera, nonché degli altri Stati che aderiscono al sistema della Carta verde. 1.3 ALTRE ASSICURAZIONI Il Contraente o l Assicurato è tenuto a comunicare alla Società l esistenza o la successiva stipula di altre assicurazioni per lo stesso rischio. In caso di altre assicurazioni stipulate successivamente, entro trenta giorni dalla comunicazione, la Società ha la facoltà di non proseguire il contratto, comunicando al Contraente il proprio recesso con preavviso di quindici giorni. In caso di sinistro il Contraente dovrà darne avviso a tutte le Società di assicurazioni, indicando a ciascuna il nome delle altre. 1.4 DETERMINAZIONE DEL PREMIO E COMUNICAZIONI DEL CONTRAENTE Il premio è determinato in base ai dati riportati in polizza con riferimento al veicolo ed al suo utilizzo, al suo proprietario (locatario in caso di leasing), al Contraente ed agli altri soggetti eventualmente indicati sulla polizza stessa. Il Contraente è tenuto a dare immediata comunicazione alla Società di ogni variazione di tali dati intervenuta in corso di contratto. Con decorrenza dal giorno della comunicazione, la Società ha facoltà di adeguare il premio e le condizioni a quelli corrispondenti alle variazioni di rischio intervenute o di recedere dal contratto con restituzione del premio netto non 8 di 64

10 goduto. In caso di adeguamento del premio richiesto dalla Società, il Contraente ha facoltà di recedere dal contratto, che si intende risolto dal giorno di comunicazione del recesso, senza restituzione di premio. 1.5 PAGAMENTO DEL PREMIO Il premio o la prima rata di premio devono essere pagati alla consegna della polizza; le rate successive devono essere pagate alle previste scadenze, contro rilascio di quietanze emesse dalla Direzione della Società che devono indicare la data del pagamento e recare la firma della persona autorizzata a riscuotere il premio. Il pagamento va eseguito presso l Agenzia o punto vendita cui è assegnato il contratto. L assicurazione ha effetto dalle ore 24 (o dall ora convenuta, se diversa) del giorno indicato in polizza se il premio o la prima rata di premio sono stati pagati; altrimenti ha effetto dalle ore 24 del giorno di pagamento. Se alla scadenza annuale il Contraente non paga il premio si applica il disposto dell art. 1.6 Adeguamento del premio. Se il Contraente non paga le rate di premio intermedie successive alla prima, l assicurazione resta sospesa dalle ore 24 del quindicesimo giorno dopo quello della scadenza e riprende vigore dalle ore 24 del giorno del pagamento, ferme le successive scadenze. 1.6 ADEGUAMENTO DEL PREMIO La Società in occasione delle scadenze annuali del contratto, ha facoltà di modificare il premio precedentemente convenuto, mettendo a disposizione del Contraente le nuove condizioni tariffarie almeno 30 giorni prima della scadenza del contratto stesso. Il pagamento da parte del Contraente del nuovo premio proposto, equivale ad accettazione e comporta il rinnovo del contratto che viene variato solo in tale elemento. Nel caso in cui il Contraente non intenda accettare il nuovo premio potrà manifestare la propria volontà o espressamente o evitando ogni sorta di comunicazione e limitandosi a non pagare il premio. In tali casi il contratto si risolverà a partire dalle ore 24 del 15 giorno successivo alla scadenza annuale per la quale è stata esercitata la facoltà di modifica del premio. 1.7 LIQUIDAZIONE DEI DANNI - NOMINA DEI PERITI (NON APPLICABILE PER LE GARANZIE INFORTUNI, TUTELA GIUDIZIARIA E ASSISTENZA STRADALE) La determinazione dell ammontare del danno ha luogo mediante accordo diretto tra le parti ovvero, quando una di queste lo richieda, mediante due periti nominati rispettivamente dalla Società e dall Assicurato. I periti, in caso di disaccordo, ne eleggono un terzo e le loro decisioni sono prese a maggioranza. Se una delle parti non procede alla nomina del proprio perito o se i periti non si accordano sulla nomina del terzo la scelta, su istanza anche di una sola delle parti sarà fatta dal Presidente del Tribunale nella cui giurisdizione si trova la residenza dell Assicurato. I periti devono: 1. verificare l esattezza delle descrizioni e delle dichiarazioni risultanti dagli atti contrattuali, nonché verificare se l Assicurato od il Contraente abbia adempiuto agli obblighi 9 di 64

11 previsti dalla polizza, con particolare riferimento a quelli di cui agli art. 1.15, 1.20, 1.23, 1.25, e 2.3.; 2. indagare su circostanze, natura, causa e modalità del sinistro; 3. verificare l esistenza, la qualità e la quantità delle cose assicurate, determinando il valore che le cose medesime avevano al momento del sinistro; 4. procedere alla stima e alla liquidazione del danno. I risultati delle operazioni di cui ai punti 3. e 4. sono vincolanti per le parti le quali rinunciano a qualsiasi impugnativa, salvo il caso di errore, violenza, dolo nonché di violazione di patti contrattuali, impregiudicata in ogni caso qualsivoglia azione od eccezione inerente l indennizzabilità del danno. Ciascuna delle parti sostiene le spese del proprio perito; quelle del terzo perito sono a carico della Società e dell Assicurato in parti uguali. I periti sono dispensati dall osservanza di ogni formalità giudiziaria. 1.8 COMPETENZA TERRITORIALE Per le controversie nascenti dal presente contratto e riguardanti un Consumatore, così come definito dall articolo 1469 bis del codice civile, e competente esclusivamente l Autorità Giudiziaria ove il medesimo ha la residenza o il domicilio. Negli altri casi e competente, a scelta della parte attrice, l Autorità Giudiziaria del luogo di residenza o sede legale del convenuto ovvero quella dove ha sede l Agenzia o il Punto di Vendita ai quali e assegnato il contratto. 1.9 PAGAMENTO DELL INDENNIZZO (NON APPLICABILE PER LE GARANZIE INFORTUNI, SOSPENSIONE PATENTE, TUTELA GIUDIZIARIA E ASSISTENZA STRA- DALE) Il pagamento dell indennizzo è eseguito, con la valuta avente corso legale al momento del pagamento, presso la sede della Società o presso la sede dell Agenzia alla quale è assegnata la polizza, entro quindici giorni dalla data dell atto di liquidazione amichevole o dal verbale di perizia definitivo, a condizione che non sia stata fatta opposizione da parte di eventuali creditori privilegiati, pignoratizi o ipotecari. In caso di perdita totale del veicolo, a seguito di furto o rapina, senza ritrovamento, il pagamento dell indennizzo avverrà a condizione che l Assicurato, oltre alla documentazione prevista dall art. 1.25, a richiesta della Società, abbia prodotto la scheda di perdita di possesso e l estratto cronologico generale rilasciato dal P.R.A.. Se è stata aperta una procedura giudiziaria sulle cause del sinistro, la Società si riserva della facoltà di richiedere, prima di pagare l indennizzo, il certificato di chiusa istruttoria o certificato di vigenza di procedimento penale RECESSO IN CASO DI SINISTRO Dopo ogni sinistro, denunciato a termini di polizza, e fino al 60 giorno dal pagamento o rifiuto dell indennizzo, le Parti possono recedere dall assicurazione con preavviso di 30 giorni. In caso di recesso esercitato dalla Società, quest ultima, entro 15 giorni dalla data di efficacia del recesso, rimborsa la parte di premio, al netto degli oneri fiscali, relativa al periodo di rischio non corso. 10 di 64

12 1.11 RINNOVO DEL CONTRATTO Il contratto, purché di durata non inferiore all anno, può essere stipulato con o senza tacita proroga. Qualora venga stipulato senza tacita proroga, si risolve alla sua naturale scadenza: in questo caso non trova perciò applicazione il periodo di mora di cui all articolo 1901, 2 comma del codice civile. Qualora venga stipulato con tacita proroga, sia la Società sia il Contraente possono dare disdetta, con lettera raccomandata o tramite fax, almeno quindici giorni prima della scadenza annuale; in questo caso il contratto cessa alla scadenza stessa e non trova perciò applicazione il periodo di mora di cui all articolo 1901, 2 comma del codice civile. In mancanza di disdetta il contratto, se di durata non inferiore all anno, è rinnovato alle stesse condizioni in corso per una durata pari ad un anno, e così successivamente, salvo quanto previsto, relativamente al premio, dall articolo 1.6 Adeguamento del premio. Qualora il contratto sia emesso in sostituzione di un altro di durata annuale e per la sua residua durata, esso non si considera di durata inferiore all anno. La disdetta eventualmente data per il contratto sostituito è valida, salva diversa dichiarazione di volontà del Contraente, anche per il contratto sostituente TRASFERIMENTO DELLA PROPRIETA DEL VEICOLO Nel caso di trasferimento della proprietà del veicolo assicurato, il Contraente è tenuto a darne comunicazione, fornendo idonea documentazione alla Società, la quale adotterà una delle soluzioni di seguito previste: a) Sostituzione con altro veicolo Il contraente può chiedere che la polizza sia resa valida per altro veicolo di sua proprietà; in questo caso la Società si riserva la facoltà di accettare tale richiesta, comunicando al Contraente le relative condizioni ed il premio e procede all eventuale conguaglio del premio dell annualità in corso. Le disposizioni del capoverso precedente si applicano anche nel caso in cui vi sia una consegna del veicolo in conto vendita, la cui documentazione deve essere rilasciata da un operatore professionale del settore. In caso di diminuzione del premio o nel caso in cui il nuovo veicolo non sia assicurato per le garanzie CVT, la Società restituisce la parte di premio corrisposta in eccedenza e non usufruita in ragione di 1/360 del premio annuo al netto degli oneri fiscali per giorno di garanzia residua dal giorno della sostituzione. b) Cessione del contratto Se congiuntamente al trasferimento della proprietà del veicolo assicurato viene ceduto all acquirente anche il contratto, il cedente è tenuto a darne immediata comunicazione alla Società. Il cedente è tenuto al pagamento dei premi successivi fino al momento di detta comunicazione. Sono ammesse ulteriori cessioni del contratto. Il contratto ceduto si estingue alla sua naturale scadenza. Per l assicurazione dello stesso veicolo il cessionario dovrà stipulare un nuovo contratto. c) Risoluzione del contratto Se non si verificano le ipotesi di cui ai precedenti punti a) e b), il contratto si risolve e la Società restituisce la parte di premio corrisposta e non usufruita in 11 di 64

13 ragione di 1/360 del premio annuo al netto degli oneri fiscali per giorno di garanzia residua dal momento della consegna del certificato di vendita. È fatto salvo quanto previsto dal successivo articolo 1.14 Sospensione in corso di contratto CESSAZIONE DI RISCHIO PER DISTRUZIONE O DEMOLIZIONE OD ESPORTA- ZIONE DEFINITIVA DEL VEICOLO ASSICURATO Fermo quanto disposto all art. 1.15, nel caso di cessazione di rischio a causa di distruzione o demolizione o esportazione definitiva del veicolo, il Contraente è tenuto a darne comunicazione alla Società fornendo: in caso di distruzione od esportazione definitiva del veicolo, l attestazione del P.R.A. (Pubblico Registro Automobilistico) certificante la restituzione della carta di circolazione e delle targhe di immatricolazione; in caso di demolizione, copia del certificato attestante l avvenuta consegna del veicolo ad uno degli Enti designati dalle norme in vigore. Il contratto si risolve e la Società restituisce la parte di premio corrisposta e non usufruita in ragione di 1/360 del premio annuo al netto degli oneri fiscali per giorno di garanzia residua dal momento della consegna della documentazione indicata al primo comma. Qualora il Contraente chieda che il contratto relativo al veicolo distrutto, demolito o esportato sia reso valido per un altro veicolo di sua proprietà, si procederà secondo quanto previsto al punto a) dell articolo Per i contratti di durata inferiore all anno la Società non procederà alla restituzione dell eventuale maggiorazione di premio richiesta al momento della stipulazione del contratto SOSPENSIONE IN CORSO DI CONTRATTO La sospensione in corso di contratto può essere chiesta solo congiuntamente per tutte le garanzie previste dal contratto stesso ed è ammessa solo sui contratti sui quali viene prestata anche la garanzia R.C.Auto obbligatoria. Qualora il Contraente intenda sospendere la garanzia in corso di contratto è tenuto a darne comunicazione alla Società, la quale rilascia un appendice che deve essere sottoscritta dal Contraente. La sospensione decorre dall ora e dalla data indicate sulla predetta appendice. Al momento della sospensione, il periodo di assicurazione in corso con premio pagato deve avere una residua durata non inferiore a 3 mesi [90 giorni]. Qualora tale durata sia inferiore a 3 mesi [90 giorni], il premio non goduto deve essere proporzionalmente integrato fino a raggiungere 3 mesi [90 giorni], con rinuncia però, da parte della Società, alle successive rate di premio, ancorché di frazionamento. La riattivazione del contratto è sempre possibile sullo stesso veicolo e fermo il proprietario assicurato la Società si riserva la facoltà di rifiutarne la ripresa su veicolo diverso dal precedente o di accettare tale richiesta comunicando al Contraente nuove condizioni contrattuali ed il premio. In caso di diminuzione del premio, la Società non effettua alcun rimborso, ma procede all adeguamento delle eventuali rate successive. La ripresa deve sempre essere fatta prorogando la scadenza per un periodo pari a quello della sospensione (eccetto il caso in cui la sospensione abbia avuto durata inferiore a 3 mesi [90 giorni]); sul premio relativo al periodo di tempo intercorrente dalla riat- 12 di 64

14 tivazione alla nuova scadenza del contratto come sopra prorogato calcolato sulla base della tariffa in vigore al momento della sospensione o delle nuove condizioni stabilite dalla Società si imputa, a favore del Contraente il premio pagato e non goduto compresa la eventuale integrazione richiesta al momento della sospensione. Nel caso in cui la sospensione abbia avuto durata inferiore a 3 mesi [90 giorni] non si procede alla proroga della scadenza né al conguaglio del premio pagato e non goduto relativo al periodo della sospensione; si rimborsa invece l eventuale integrazione richiesta al momento della sospensione. La sospensione non è consentita per i contratti: di durata inferiore all anno, compresi i contratti temporanei per veicoli usati circolanti ai fini della vendita per prova, collaudo, dimostrazione; per i contratti ceduti all acquirente del veicolo venduto; relativi a ciclomotori, motocicli e motocarrozzette; amministrati nella forma libro matricola. Non è inoltre consentita la sospensione nel caso di furto del veicolo assicurato in quanto il contratto si risolve ai sensi dell art Decorsi 12 mesi [365 giorni] dalla sospensione senza che il Contraente abbia richiesto la riattivazione della garanzia il contratto si estingue PERDITA TOTALE DEL VEICOLO ASSICURATO In caso di perdita totale del veicolo assicurato a seguito di un sinistro indennizzabile da una garanzia prestata in polizza, il premio residuo, relativo all intero periodo di assicurazione previsto, è comunque dovuto per intero dal Contraente, indipendentemente dall eventuale rateizzazione del premio stesso. In caso di sottrazione del veicolo a seguito di furto o rapina, anche se non garantiti dalla polizza, l assicurazione di un altro veicolo potrà essere prestata previa sottoscrizione di un nuovo contratto e pagamento del relativo premio CONTRATTI DI DURATA INFERIORE ALL ANNO Per i contratti di durata inferiore all anno sono escluse la tacita proroga e la sospensione. È altresì esclusa qualsivoglia variazione, salvo in caso di trasferimento della proprietà, consegna in conto vendita, demolizione, distruzione od esportazione definitiva del veicolo. Tali circostanze devono essere comprovate da idonea documentazione MODIFICHE DELL ASSICURAZIONE Le eventuali modifiche dell assicurazione devono essere provate per iscritto IMPOSTE E TASSE Le imposte, le tasse e tutti gli altri oneri, presenti o futuri, stabiliti per legge in relazione al premio, al contratto ed agli atti da esso dipendenti, sono a carico del Contraente RINVIO ALLE NORME DI LEGGE Per tutto quanto non è qui espressamente regolato, valgono le norme di legge vigenti. 13 di 64

15 NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE AUTO RISCHI DIVERSI (Non valide per le garanzie Infortuni, Sospensione patente, Tutela Giudiziaria e Assistenza stradale) 1.20 RIPARAZIONE, SOSTITUZIONE DELLE COSE DANNEGGIATE La Società ha la facoltà di: a) far eseguire direttamente le riparazioni occorrenti al ripristino del veicolo; b) sostituire in natura le cose rubate o danneggiate; c) sostituire il veicolo in luogo di pagare l indennizzo; d) subentrare nella disponibilità di quanto residua del veicolo dopo il sinistro, corrispondendone il controvalore. La Società deve manifestare la volontà di esercitare tali facoltà dandone comunicazione all Assicurato entro il termine di 8 giorni non festivi dal ricevimento della denuncia di sinistro. L Assicurato, pertanto, salvo che per le riparazioni di prima urgenza, necessarie per portare il veicolo danneggiato nella rimessa o nell officina, deve astenersi dall effettuare o da far effettuare altre riparazioni prima di aver ricevuto il consenso della Società nei termini di cui al comma precedente ASSICURAZIONE DEGLI APPARECCHI AUDIO/FONO/VISIVI L assicurazione è estesa agli apparecchi audio/fono/visivi purché stabilmente installati sul veicolo e costituenti dotazione dello stesso. Gli apparecchi dotati di frontale asportabile (c.d. frontalino ) sono assimilati ad impianti fissi purché il corpo dell apparecchio sia stabilmente fissato al veicolo. L assicurazione delle apparecchiature audio/fono/visive è valida a condizione che in polizza ne sia stato indicato il valore e sia stato pagato il relativo premio. Qualora si tratti di apparecchiature fornite di serie dalla casa costruttrice, le stesse sono equiparate a tutti gli effetti ad accessori di serie e come tali sono garantite purché installate stabilmente sul veicolo assicurato ed a condizione che il corrispondente valore sia compreso nella somma assicurata indicata in polizza per il veicolo completo di accessori. In caso di danno ai soli apparecchi audio/fono/visivi, qualora in polizza sia previsto uno scoperto, il relativo minimo si intende ridotto a 100,00. Tale riduzione viene applicata anche per l eventuale franchigia fissa ed assoluta. Qualora, oltre agli apparecchi audio/fono/visivi, siano state danneggiate altre parti del veicolo, al danno complessivamente determinato si applicano lo scoperto ed il relativo minimo o la franchigia indicati in polizza CAPITALE ASSICURATO Il capitale assicurato si riferisce al valore del veicolo, degli accessori e degli apparecchi audio/fono/visivi stabilmente installati sullo stesso. Il premio di polizza è determinato in base al valore dichiarato dal Contraente. In caso di sottoassicurazione si applica la Regola proporzionale di cui all articolo 1907 del codice civile, ferma la tolleranza del 10% prevista all art In occasione di ciascun rinnovo annuale e su specifica richiesta del Contraente la 14 di 64

16 Società adeguerà le somme assicurate al valore commerciale del veicolo e conseguentemente procederà a modificare il relativo premio CRITERI DI DETERMINAZIONE DELL INDENNIZZO Il valore commerciale del veicolo al momento del sinistro è quello riportato dalla rivista specializzata Quattroruote del mese di avvenimento del sinistro o, in caso di mancanza di quotazione o di cessazione della pubblicazione, quello desunto dalla pubblicazione Eurotax Giallo del mese di avvenimento del sinistro. Nel caso di quotazione o di veicolo non riportati su alcune delle suddette pubblicazioni si farà riferimento al valore medio di mercato. Non sono indennizzabili: le spese di custodia, i danni da mancato godimento od uso, altri eventuali pregiudizi anche fiscali; le spese sostenute per apportare al veicolo modifiche, aggiunte o migliorie in occasione della riparazione. In caso di danno parziale la Società determina l indennizzo in base al Prontuario dei tempi di riparazione ed al Listino prezzi dei pezzi di ricambio pubblicati dalla Società Editoriale Assicurativa tenendo conto del degrado d uso. Per i pezzi di ricambio non riportati nelle suddette pubblicazioni si farà riferimento ai Prontuari dei tempi di riparazione ed ai Listini prezzi dei pezzi di ricambio delle case costruttrici. L indennizzo non può comunque superare, nel limite del capitale indicato in Polizza, il valore commerciale, al momento del sinistro, del veicolo, degli Accessori e degli Apparecchi audio/fono/visivi assicurati. In caso di danno totale la Società determina l indennizzo, nel limite del capitale indicato in Polizza, in base al valore commerciale, al momento del sinistro, del veicolo, degli Accessori e degli Apparecchi audio/fono/visivi assicurati, detratto il valore di recupero. Si considera totale ogni danno che raggiunge o supera un importo pari all 80% del valore commerciale, al momento del sinistro, del veicolo, degli Accessori e degli Apparecchi audio/fono/visivi assicurati. A parziale deroga di quanto disposto ai due commi che precedono, a) limitatamente alle seguenti tipologie di veicolo: autovetture in servizio privato, autotassametri, autoveicoli ad uso promiscuo, autocarri di massa massima a carico non superiore a 35 quintali [3.500 chilogrammi], camper, per i sinistri che avvengano entro 12 mesi [365 giorni] dalla data di prima immatricolazione del veicolo (anche se avvenuta all estero), la liquidazione del danno sarà effettuata, nei limiti del capitale assicurato, in base al prezzo di vendita del veicolo quale risulta dal listino ufficiale della casa costruttrice in vigore in Italia al momento della prima immatricolazione del veicolo assicurato, senza pertanto tener conto del degrado d uso; b) in caso di danno parziale, limitatamente alle parti di carrozzeria ed ai cristalli (esclusi pertanto il motore e le sue parti, organi ed impianti elettrici, batteria, pneumatici nonché tutte le parti meccaniche soggette ad usura), non sarà applicato alcun degrado alle parti sinistrate se il sinistro si verifica entro 60 mesi [1825 giorni] dalla data 15 di 64

17 di prima immatricolazione del veicolo (anche se avvenuta all estero); se il sinistro si verifica entro 72 mesi [2190 giorni] dalla data di prima immatricolazione del veicolo (anche se avvenuta all estero), il degrado d uso applicato ai pezzi di ricambio non potrà essere superiore al 50% del relativo prezzo di listino. Fermo che l indennizzo non può comunque superare, nel limite del capitale indicato in Polizza, il valore commerciale, al momento del sinistro, del veicolo, degli Accessori e degli Apparecchi audio/fono/visivi assicurati. Salvo espresse deroghe: agli accessori ed agli apparecchi audio/fono/visivi è applicata la medesima percentuale di degrado prevista per il veicolo; nella determinazione del danno si terrà conto dell incidenza dell I.V.A. se compresa nel capitale assicurato e solo per la parte fiscalmente non recuperabile dall Assicurato; se il capitale assicurato maggiorato del 10% risulta inferiore al valore del veicolo, degli accessori e degli apparecchi audio/fono/visivi al momento del sinistro (sottoassicurazione) la Società applicherà la regola proporzionale di cui all art del codice civile e l indennizzo sarà ridotto nella medesima proporzione che intercorre tra il valore assicurato maggiorato del 10% ed il valore del veicolo al momento del sinistro; per il medesimo sinistro non sarà mai corrisposto importo superiore al capitale assicurato SCOPERTO O FRANCHIGIA A CARICO DELL ASSICURATO In caso di sinistro, la Società corrisponderà all Assicurato la somma liquidata a termini di polizza, deducendo la franchigia o lo scoperto eventualmente pattuiti. Per i sinistri che si verificano all estero, ovvero al di fuori dello Stato italiano, della Città del Vaticano e della Repubblica di San Marino fermo il disposto dell art. 1.2 qualora la riparazione venga effettuata al di fuori dei predetti Stati il minimo di scoperto o la franchigia si intendono raddoppiati OBBLIGHI IN CASO DI SINISTRO Il sinistro deve essere denunciato dal Contraente per iscritto alla Società o all agenzia cui è assegnata la polizza entro 5 giorni dalla data di accadimento dello stesso o da quando il Contraente stesso ne sia venuto a conoscenza, con l indicazione dell entità approssimativa del danno, della data, del luogo o delle sue modalità, nonché degli eventuali testimoni. In caso di perdita totale del veicolo l Assicurato dovrà produrre i documenti rilasciati dal Pubblico Registro Automobilistico (P.R.A.) competente, idonei a: individuare esattamente il veicolo assicurato e determinarne con certezza la data di prima immatricolazione (Certificato dello Stato Giuridico Attuale e, se necessario, Estratto Cronologico Generale Integrato), per accertare il suo valore commerciale; verificare la titolarità del diritto all indennizzo (Certificato di Proprietà). In caso di furto o rapina la comunicazione di sinistro dovrà essere corredata della copia vistata della denuncia fatta all Autorità competente; l Assicurato dovrà inoltre produrre copia conforme all originale dell eventuale verbale di ritrovamento e riconsegna rilasciato dalla competente Autorità. 16 di 64

18 Nel caso di furto o rapina avvenuti all estero l Assicurato deve presentare la denuncia anche all autorità italiana. Sempre nel caso di furto l Assicurato deve produrre quanto previsto dalla Condizione Particolare B Sistemi di protezione antifurto satellitari. In caso di atti vandalici o dolosi di terzi la comunicazione di sinistro dovrà essere corredata della copia vistata della denuncia fatta all Autorità competente. Nel caso di eventi avvenuti all estero l Assicurato deve presentare la denuncia anche all autorità italiana. In caso di collisione con animali selvatici, la comunicazione di sinistro dovrà essere corredata dal verbale di constatazione dell evento, redatto e firmato dal Corpo di Polizia Provinciale o dall Autorità di Pubblica Sicurezza competenti. In caso di danno agli accessori o agli apparecchi audio/fono/visivi, l Assicurato è tenuto a fornire prova documentale dell installazione degli stessi sull autoveicolo. In caso di danno ad apparecchi dotati di frontale asportabile (c.d. frontalino ), l Assicurato dovrà produrre la parte asportabile dell apparecchio ESAGERAZIONE DOLOSA DEL DANNO L Assicurato che esagera dolosamente l ammontare del danno, dichiara distrutte o perdute cose che non esistevano al momento del sinistro, occulta, sottrae o manomette cose salvate, adopera a giustificazione mezzi o documenti menzogneri o fraudolenti, altera dolosamente le tracce, gli indizi materiali ed i residui del sinistro o facilita il progresso di questo, perde il diritto all indennizzo. 17 di 64

19 2 - INCENDIO E FURTO 2.1 OGGETTO DELL ASSICURAZIONE La Società si obbliga ad indennizzare i danni materiali e diretti subiti dal veicolo assicurato, in conseguenza di: a) incendio con sviluppo di fiamma, esplosione, scoppio ed azione del fulmine; b) furto (consumato o tentato) e rapina, compresi i danni prodotti al veicolo nell esecuzione od in conseguenza del furto o rapina del veicolo stesso; c) collisione, urto, ribaltamento o uscita di strada avvenuti durante la circolazione abusiva del veicolo successiva al furto o alla rapina. 2.2 ESCLUSIONI Sono esclusi dall assicurazione i danni: a) verificatisi in conseguenza di atti di guerra, insurrezioni, tumulti popolari, scioperi, sommosse, atti di terrorismo, vandalismo, sabotaggio, occupazioni militari, invasioni; b) verificatisi in conseguenza di eruzioni vulcaniche, terremoti, trombe d aria, uragani, alluvioni, inondazioni, grandine, sviluppo comunque insorto, controllato o meno di energia nucleare o di radioattività; c) determinati od agevolati da dolo o da colpa grave del Contraente, dell Assicurato, delle persone con loro coabitanti, dei loro dipendenti o delle persone da loro incaricate della guida, riparazione o custodia del veicolo assicurato, nonché dei trasportati; d) verificatisi durante la partecipazione del veicolo a gare o competizioni sportive, alle relative prove ufficiali e alle verifiche preliminari e finali previste nel Regolamento particolare di gara; e) causati da bruciature verificatesi in assenza di incendio, nonché quelli agli impianti elettrici dovuti a fenomeno elettrico comunque manifestatosi; f) da furto, qualora non siano state adottate le normali misure di sicurezza di cui il veicolo assicurato è dotato. Limitatamente al caso di ciclomotori, motocicli e motocarrozzette: g) derivanti da furto per i quali non sia stato impiegato, durante l abbandono temporaneo del veicolo, un efficace congegno di bloccaggio; h) derivanti da furto di accessori, parti di ricambio o singole parti. Per i veicoli provvisti di teloni, i danni a questi ultimi sono indennizzati solo se nel sinistro sono state danneggiate anche altre parti del veicolo. 2.3 RECUPERI L Assicurato è tenuto, non appena abbia ricevuto notizia del ritrovamento del veicolo rubato o di parti di esso, ad informare tempestivamente la Società o l Agenzia alla quale è assegnata la polizza. In caso di ritrovamento del veicolo rubato prima della liquidazione dell indennizzo, l eventuale danno sarà considerato parziale o totale sulla base di quanto disposto dall art Criteri di determinazione dell indennizzo. Il valore del recupero realizzato prima del pagamento dell indennizzo sarà computato in detrazione all indennizzo stesso. 18 di 64

20 In caso di ritrovamento del veicolo rubato successivo alla liquidazione dell indennizzo, l Assicurato s impegna ad agevolare il trasferimento della proprietà del veicolo a soggetti indicati dalla Società mediante la sottoscrizione di idonea procura; se l indennizzo fosse stato parziale (sottoassicurazione) il ricavato della vendita sarà ripartito tra l Assicurato e la Società secondo i rispettivi interessi. Tuttavia l Assicurato ha la facoltà di evitare il trasferimento della proprietà del veicolo, restituendo alla Società l indennizzo ricevuto, al netto di eventuali danni indennizzabili a termini di polizza. 19 di 64

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni.

AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ. Le polizze più complete per i tuoi veicoli. Condizioni di assicurazione. www.toroassicurazioni. AUTOSYSTEM PIÙ DRIVERSYSTEM PIÙ MOTOSYSTEM PIÙ Le polizze più complete per i tuoi veicoli Condizioni di assicurazione www.toroassicurazioni.it Indice Pagina AUTOSYSTEM PIÙ - DRIVERSYSTEM PIÙ - MOTOSYSTEM

Dettagli

Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli

Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli La polizza auto cucita su misura per te. Contratto di Assicurazione Protezione Rischi (CVT ed Assistenza stradale) Nuova 1 Global Linea Veicoli Modello 14-000000094 - Ed. 01.05.2015 IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli

Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli Condizioni contrattuali polizza motocicli, ciclomotori e altri veicoli La Compagnia di assicurazione diretta del INDICE Servizio Assistenza Clienti Servizio Sinistri +390306762100 Per chiamate dall estero

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO ASSOCIAZIONE DI BOLOGNA Servizi alla Comunità Settore Autoriparazione AUTO SOSTITUTIVA ISTRUZIONI PER L USO Premessa pag. 3 Tipologie con le quali è possibile gestire il servizio pag. 4 Aspetti gestionali

Dettagli

Norme che regolano il contratto

Norme che regolano il contratto Norme che regolano il contratto Mod. 250/B ed. 04/2007 (dati tipografia, n copie) L assicurazione in generale DEFINIZIONI Nel testo di polizza si intendono per: Assicurazione: il contratto di assicurazione

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER NATANTI Il presente fascicolo informativo contenente: a) Nota Informativa, comprensiva del glossario; b) Condizioni di assicurazione Deve essere consegnato al contraente

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Polizza Auto Fascicolo informativo Contratto di Assicurazione per Autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario e le Condizioni di Assicurazione,

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro Arca Assicurazioni S.p.A. Contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione di veicoli a motore (R.C.A.) e per i danni al veicolo IN AUTO PIÙ NEW Autocarri e altri veicoli da lavoro

Dettagli

Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015

Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015 Contratto di Assicurazione per la Responsabilità Civile Autoveicoli terrestri ed altre garanzie. Modello S09052A/KS Ed. 01.05.2015 IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE a) Nota Informativa comprensiva

Dettagli

Fascicolo Informativo edizione 01.04.2015. Modello: AZ FI000 VEIC RCAARD AFOARD 01042015 0019. Il presente Fascicolo Informativo, contenente:

Fascicolo Informativo edizione 01.04.2015. Modello: AZ FI000 VEIC RCAARD AFOARD 01042015 0019. Il presente Fascicolo Informativo, contenente: CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA RESPONSABILITA CIVILE AUTO E CORPI VEICOLI TERRESTRI Autocarri Camper - Autocase - Motocarri - Targhe Prova Autobus Filobus Macchine Operatrici e carrelli Macchine Agricole

Dettagli

GENERALI SEI IN AUTO

GENERALI SEI IN AUTO GENERALI SEI IN AUTO AUTOVETTURE Il presente Fascicolo informativo, contenente Nota informativa, comprensiva del Glossario Condizioni di Assicurazione deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione

Dettagli

Contratto di assicurazione per autovetture

Contratto di assicurazione per autovetture Contratto di assicurazione per autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario, le Condizioni di Assicurazione e, dove prevista, la Proposta, deve

Dettagli

Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare

Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare 1. In generale Conformemente all articolo 4 capoverso 2 dell ordinanza dell Assemblea federale

Dettagli

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni

AUTOSYSTEM PIÙ. Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni AUTOSYSTEM PIÙ Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e dei Rami Danni Contratto di assicurazione di Tutela Legale per la copertura dei rischi di assistenza stragiudiziale e giudiziale

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ALTRI VEICOLI Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa, comprensiva del Glossario e le Condizioni di assicurazione deve essere consegnato

Dettagli

Guaranteed Asset Protection INSURANCE

Guaranteed Asset Protection INSURANCE CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZA COLLETTIVA N. 5253/02 Guaranteed Asset Protection INSURANCE (data dell ultimo aggiornamento: 31.01.2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE LA NOTA

Dettagli

SVILUPPO ITALIA. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. HDI Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Talanx)

SVILUPPO ITALIA. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. HDI Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Talanx) SVILUPPO ITALIA Contratto di assicurazione Incendio-Furto dedicato alle Attività Produttive destinatarie delle agevolazioni finanziarie concesse dall Agenzia Nazionale per l attrazione degli investimenti

Dettagli

VALUE COVEA FLEET S.A. CONTRATTO di ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI ALL AUTOVEICOLO NUMERO 8427290 FASCICOLO INFORMATIVO.

VALUE COVEA FLEET S.A. CONTRATTO di ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI ALL AUTOVEICOLO NUMERO 8427290 FASCICOLO INFORMATIVO. COVEA FLEET S.A. del Gruppo COVEA CONTRATTO di ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI ALL AUTOVEICOLO VALUE NUMERO 8427290 FASCICOLO INFORMATIVO Il presente Fascicolo Informativo, contenente: 1) Nota Informativa

Dettagli

AUTO CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE. Genertel S.p.A.

AUTO CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE. Genertel S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE Genertel S.p.A. AUTO Il presente Fascicolo informativo, contenente la Nota Informativa e le Condizioni di Assicurazione, deve essere consegnato

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

Nobis Compagnia di Assicurazioni INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO NOBISTRUCK A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE LA CIRCOLAZIONE

Nobis Compagnia di Assicurazioni INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO NOBISTRUCK A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE LA CIRCOLAZIONE Indice Nobis Compagnia di Assicurazioni I. NOTA NOBISTRUCK INFORMATIVA, COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO Pagina della Nota informativa A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE... 1.... 2. DI RESPONSABILITÀ... CIVILE PER

Dettagli

protezione al volante

protezione al volante auto e moto protezione al volante IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: NOTA INFORMATIVA COMPRENSIVA DEL GLOSSARIO CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE COMPRENSIVE DELL INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

Guida pratica alle Assicurazioni

Guida pratica alle Assicurazioni Guida pratica alle Assicurazioni Le regole delle Assicurazioni R.C. Auto, Vita, Previdenziali e Malattia spiegate dall Autorità di vigilanza del settore Sommario Che cosa è l ISVAP 5 Assicurazioni R.C.

Dettagli

Genertel S.p.A. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa.

Genertel S.p.A. Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Nota Informativa. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DI ALTRI VEICOLI Genertel S.p.A. G l S A ALTRI ALTRI VEICOLI Il presente Fascicolo informativo, contenente la Nota Informativa e le Condizioni di Assicurazione,

Dettagli

Contratto di Assicurazione Autovetture

Contratto di Assicurazione Autovetture Fascicolo Informativo Modello 35000 - Edizione Aprile 2015 Contratto di Assicurazione Autovetture Responsabilità Civile verso Terzi, Incendio e Furto, Cristalli e Perdite Pecuniarie, Kasko, Eventi Naturali

Dettagli

Condizioni generali di assicurazione

Condizioni generali di assicurazione Condizioni generali di assicurazione per l assicurazione veicoli a motore FORMULA Indice A. DISPOSIZIONI COMUNI Pagina 1. Basi del contratto 3 2. Genere d assicurazione 3 3. Veicolo assicurato / Veicolo

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER AUTOVETTURE PRODOTTO NUOVA 1a GLOBAL

NOTA INFORMATIVA PER AUTOVETTURE PRODOTTO NUOVA 1a GLOBAL headerl_headerr_footerr[jpiepag_con1]_footerl[jpiepag_con1] $c1$ c:\form\logo\unipol_div_sai.jpg c:\form\logo\ c:\form\logo\piedino_solo_datisoc.bmp 70 50 c:\form\logo\unipol_bollino.bmp 100 Ellena_unipolsai.png

Dettagli

LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi

LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi 1 LIGURIA PROTEGGE Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Rischi Diversi S OMMARIO DEFINIZIONI pag. 2 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE Oggetto dell assicurazione R.C.T. pag. 3 Oggetto

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

CASA CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ABITAZIONE. Genertel S.p.A.

CASA CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ABITAZIONE. Genertel S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MULTIRISCHI ABITAZIONE Genertel S.p.A. CASA Il presente Fascicolo informativo, contenente la Nota Informativa e le Condizioni di Assicurazione, deve essere consegnato al contraente

Dettagli

AUTOVETTURE FASCICOLO INFORMATIVO. Helvetia Italia Assicurazioni S.p.A. una Società del Gruppo Helvetia.

AUTOVETTURE FASCICOLO INFORMATIVO. Helvetia Italia Assicurazioni S.p.A. una Società del Gruppo Helvetia. FASCICOLO INFORMATIVO Contratto di assicurazione di responsabilità civile per la circolazione di veicoli a motore di tipo: AUTOVETTURE Mod. FI-VAUTO1 - Ed. 04/2014 Il presente fascicolo informativo, riservato

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

Polizza BNL Formula Continua

Polizza BNL Formula Continua CARGEAS Assicurazioni S.p.A. Polizza BNL Formula Continua Contratto di Assicurazione per la copertura dei Danni Indiretti Data ultimo aggiornamento: 0 Aprile 015 Il presente Fascicolo Informativo contenente:

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura adottate dall'associazione olandese Grossisti di Prodotti di Floricoltura ( Vereniging van Groothandelaren in Bloemkwekerijproducten

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008)

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) N O T A I N F O R M A T I V A INFORMAZIONI RELATIVE ALLE IMPRESE Cardif Assurance Vie

Dettagli

Multirischi Abitazione

Multirischi Abitazione Multirischi Abitazione Contratto di assicurazione Collettivo multirischi per l'abitazione IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE: Nota informativa, comprensiva di Glossario; Condizioni di assicurazione;

Dettagli

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni ASSISTENZA ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI SERVIZIO Il presente documento costituisce un estratto delle Condizioni di Servizio, il cui testo integrale è depositato presso la sede legale del contraente, oppure

Dettagli

TESTATA DA UTILIZZARSI PER GLI STAMPATI DI GRUPPO

TESTATA DA UTILIZZARSI PER GLI STAMPATI DI GRUPPO ZuriGò Contratto di Assicurazione di Responsabilità Civile Auto e Altri Rischi Diversi Autobus, rimorchi di autobus, autocarri, rimorchi di autocarri, motocarri, ciclomotori per trasporto cose, macchine

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

FIN+A Vita. Aviva S.p.A. Gruppo Aviva

FIN+A Vita. Aviva S.p.A. Gruppo Aviva Aviva S.p.A. Gruppo Aviva FIN+A Vita Creditor Protection a Premio Unico ed a Premio Annuo Limitato abbinata a Finanziamenti - Contratto di Assicurazione in forma Collettiva ad Adesione Facoltativa. Il

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ABBONAMENTO AI SERVIZI OCTO TELEMATICS ITALIA Ed. 09/2013. Valide dal 26/09/2013 DEFINIZIONI

CONDIZIONI GENERALI DI ABBONAMENTO AI SERVIZI OCTO TELEMATICS ITALIA Ed. 09/2013. Valide dal 26/09/2013 DEFINIZIONI Valide dal 26/09/2013 DEFINIZIONI Accelerometro : dispositivo elettronico collegato al Contatore Satellitare che misura le accelerazioni e decelerazioni del veicolo su cui è installato; Admiral Insurance

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

Multirischi Abitazione

Multirischi Abitazione Multirischi Abitazione Contratto di assicurazione Collettivo multirischi per l'abitazione IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE: Nota informativa, comprensiva di Glossario; Condizioni di assicurazione;

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

AUTOTUTELA Ed.05/2015

AUTOTUTELA Ed.05/2015 AUTOTUTELA Ed.05/2015 Polizza di Responsabilità Civile da circolazione e altri rischi relativi al veicolo o al conducente. SETTORI: III-IV-VI-VII Linea Protezione Patrimonio Il presente Fascicolo Informativo,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

Tua Assicurazioni S.p.A.

Tua Assicurazioni S.p.A. Tua Assicurazioni S.p.A. Gruppo Cattolica Assicurazioni Contratto di assicurazione sui beni ed il patrimonio del Condominio Tua Casa Il presente Fascicolo Informativo, contenente a) Nota informativa, comprensiva

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CAPITOLATO SPECIALE

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CAPITOLATO SPECIALE CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE FURTO CAPITOLATO SPECIALE CONTRAENTE AZIENDA ULSS 20 VIA VALVERDE, 42 37122 VERONA (VR) C.F. 02573090236 DECORRENZA ORE 24.00 DEL 31.12.2010 SCADENZA ORE 24.00 DEL 31.12.2015

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA Roma 9 marzo 2015 Prot. n. 45-15 001407 All.ti n. Alle Imprese di assicurazione con sede legale in Italia che esercitano la r.c.

Dettagli

IL RISARCIMENTO DEL DANNO

IL RISARCIMENTO DEL DANNO IL RISARCIMENTO DEL DANNO Il risarcimento del danno. Ma che cosa s intende per perdita subita e mancato guadagno? Elementi costitutivi della responsabilità civile. Valutazione equitativa. Risarcimento

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

LISTINO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI

LISTINO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI LISTI INO PREZZI ARMADI GESTIONE CHIAVI APRILE 2012 APICE Listino Prezzi 04/2012 Indice dei contenuti ARMADI GESTIONE CHIAVI... 3 1. KMS... 4 1.1. ARMADI KMS COMPLETI DI CENTRALINA ELETTRONICA E TOUCH

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04.

DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04. ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI FOGGIA DISPOSIZIONI DISCIPLINARI CONTRATTUALI PERSONALE NON DIRIGENTE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI (estratto C.C.N.L. del 11.04.2008) TITOLO

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014 RISOLUZIONE N. 20/E Direzione Centrale Normativa Roma, 14 febbraio 2014 OGGETTO: Tassazione applicabile agli atti di risoluzione per mutuo consenso di un precedente atto di donazione articolo 28 del DPR

Dettagli

DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom Lazio

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI TERMINI E CONDIZIONI GENERALI Leggere attentamente Termini e Condizioni prima di noleggiare una vettura con Atlaschoice. I Termini si applicano a qualsiasi prenotazione effettuata con Atlaschoice tramite

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi,

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, incrementarne la resa ma pensate che sia necessario un

Dettagli

Art. 3. Codice disciplinare

Art. 3. Codice disciplinare Art. 3 Codice disciplinare 1. Nel rispetto del principio di gradualità e proporzionalità delle sanzioni in relazione alla gravità della mancanza, e in conformità a quanto previsto dall art. 55 del D.Lgs.n.165

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale

Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale Comune di Lavis PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTI COMUNALI Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale Approvato con deliberazione consiliare n. 57 di data 11/08/2011 1 ARTICOLO 1 OGGETTO

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Creditor Protection Insurance

Creditor Protection Insurance CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE N. 5038/01 e 5343/02 Creditor Protection Insurance (data dell ultimo aggiornamento: 31.05.2012) IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

abitare ProtettI assistenza

abitare ProtettI assistenza abitare ProtettI assistenza Guida alla Consultazione Informazioni Principali pag. 2 Quali vantaggi Cosa offre Decorrenza e durata dell Assicurazione Come accedere ai servizi Informazioni sull Intermediario

Dettagli

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB TITOLO I: IL CLUB DEI MIGLIORI NEGOZI DI OTTICA IN ITALIA. Il Club dei migliori negozi di ottica in Italia è costituito dall insieme delle imprese operanti nel campo del commercio dell ottica selezionate

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l.

Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l. General Terms and Conditions of Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l. Articolo I: Disposizioni Generali 1. I rapporti legali tra il Fornitore

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento s intendono per: a) "Autorità",

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti a marchio Church s conclusa a distanza attraverso il sito web www.churchfootwear.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata

Dettagli

PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO

PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO PROXILIA CREDIT STANDARD FASCICOLO INFORMATIVO Convenzione assicurativa n. FI/12/791 Proxilia Credit Standard stipulata da Fiditalia S.p.A. per l assicurazione dei rischi: vita caso morte, invalidità permanente

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli