ALLA SCOPERTA DI UN MONDO MICROSCOPICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLA SCOPERTA DI UN MONDO MICROSCOPICO"

Transcript

1 ALLA SCOPERTA DI UN MONDO MICROSCOPICO Capire chi siamo, come siamo fatti e in che mondo viviamo sono esigenze vitali delle persone e, in particolare, dei bambini. Bisogna allora cominciare a guardare se stessi e soprattutto trovarsi interessanti nella propria complessità. Il funzionamento del corpo umano è particolarmente difficile da capire, per questo è essenziale aiutare i bambini a formarsi una sorta di modello personale del proprio interno, in cui differenti strutture funzionano per costruire e far vivere il corpo. L osservazione della cellula attraverso il microscopio ha permesso all insegnante di veicolare un contenuto complesso mediante un sistema di spiegazioni piuttosto che un tradizionale sistema di nomenclatura. La preparazione dei vetrini Prelievo della pellicina della cipolla costituita da un solo strato di cellule. La pellicina della cipolla sul vetrino.

2 L aggiunta di acqua distillata. Il vetrino è pronto. Colorazione della pellicina della cipolla con blu di metilene I bambini, a coppie, raccontano l esperienza vissuta Giovedì 13 Ottobre siamo andati in laboratorio a vedere le cellule al microscopio. Appena arrivati Alessandra ci ha detto che avremmo osservato delle cellule animali e delle cellule vegetali. Quelle vegetali le abbiamo prese da uno strato di cipolla, quelle animali le abbiamo ottenute semplicemente strofinando l interno della guancia di alcuni di noi con un bastoncino da caffè. In seguito Alessandra ci ha mostrato come applicarle sui vetrini. Infine ha colorato con un colorante chimico di nome blu di metilene le cellule per mettere in risalto alcune parti. La maestra Silvia è poi passata a scattare delle fotografie alle cellule, avvicinando l obbiettivo all oculare. Benedetta C. Andrea B. Giovedì mattina con Alessandra siamo andati in laboratorio per osservare le cellule. Alessandra ci ha fatto accomodare, davanti a noi c erano sei microscopi, uno per gruppo. L esperienza è iniziata togliendo la pellicina da una cipolla e preparandola su un vetrino da laboratorio, l abbiamo poi osservata al microscopio. Abbiamo visto il tessuto cellulare vegetale e, in seguito, alcune cellule epiteliali raccolte all interno della bocca. Davide C. Greta B. Giovedì mattina siamo scesi nel laboratorio di chimica. Per prima cosa la maestra Alessandra ha tolto la pellicina di una cipolla, costituita da un solo strato di cellule vegetali, dopo ha preparato un vetrino per ogni

3 gruppo. Ogni gruppo ha visto un immagine diversa: chi con bolle d aria e chi con bolle d acqua ma la forma era sempre la stessa! In seguito la maestra ha colorato la parete cellulare con il blu di metilene. Dopo è successa una cosa strana: la maestra Silvia ci ha strofinato l interno della guancia con una palettina da caffè, la maestra Alessandra poi ha preparato i soliti vetrini con la nostra saliva rimasta sulla palettina. Per farci vedere meglio, Alessandra, ha colorato le cellule con il blu di metilene cioè una sostanza di colore blu scuro che mette in risalto alcune parti delle cellule animali e vegetali. In ogni vetrino abbiamo visto le cellule epiteliali con il loro nucleo. È stato un lavoro inaspettato e favoloso! Irene G. Lorenzo Z. Le cellule sono degli organismi microscopici. Alessandra ci ha spiegato come sono costituite le cellule. Le cellule sono rotonde, carine, deformate e si riproducono. Nel suo corpo l uomo ha miliardi di cellule. Ci sono degli organismi viventi formati da una sola cellula: gli organismi unicellulari. La maestra Alessandra ci ha mostrato un tessuto cellulare vegetale e alcune cellule epiteliali. Olga C. Emanuele P. Giovedì 13 ottobre siamo andati nel laboratorio di chimica e abbiamo visto con il microscopio il tessuto epiteliale della cipolla preparato sul vetrino: si vedeva il contorno della cellula vegetale: la parete cellulare. Dopo Alessandra ha colorato il tessuto epiteliale con blu di metilene che evidenzia i contorni della cellula vegetale. Infine ha raccolto delle cellule epiteliali dai nostri compagni, si vedevano le cellule con il nucleo all interno. Sofia S. Michele T. Giovedì 13 Ottobre siamo andati in laboratorio con Alessandra che ci ha fatto vedere al microscopio un pezzo di pellicina raccolta tra gli strati più grossi della cipolla. Alessandra ha messo la pellicina sopra un vetrino, poi ha aggiunto acqua distillata e infine un vetrino più sottile del primo. Silvia ci ha diviso in sei gruppi e ogni gruppo aveva un microscopio in cui si potevano vedere le cellule. Alessandra ci ha insegnato a regolare il microscopio; al microscopio abbiamo potuto osservare le cellule vegetali e animali. Quelle cellule erano fantastiche! Yuri B. Gaia B. Matilde C. Le cellule sono gli organismi viventi più piccoli del pianeta. Giovedì scorso siamo andati nel laboratorio della scuola a vedere le cellule; lì c era Alessandra ad aspettarci: stava preparando un vetrino da microscopio. Appena arrivati ci siamo disposti in gruppi uguali al numero dei microscopi; allora Alessandra ci ha fatto vedere come si usa un microscopio. Poi ha preso la pellicina di una cipolla, l ha bagnata con acqua distillata, l ha messa su un vetrino e l ha coperta con un vetrino sottilissimo. Poi ha preso i vetrini e li ha posizionati sotto il microscopio; noi abbiamo potuto osservare il tessuto vegetale. Infine ha prelevato dalla bocca di certi nostri compagni le cellule epiteliali e noi le abbiamo viste al microscopio. Cosma B. Ginevra D.P. Giovedì mattina la maestra Silvia ci ha portati in laboratorio dove la maestra Alessandra ci ha fatto vedere le cellule al microscopio. Prima ci ha mostrato come si preparano i vetrini: ha tolto la pellicina dalla cipolla con

4 una pinza poi l ha posata delicatamente su un vetrino e, prima di posarci sopra un vetrino più sottile e meno resistente, ha aggiunto una goccia d acqua distillata. Al microscopio abbiamo notato che le cellule vegetali formano un tessuto cellulare molto regolare. Per farci vedere le cellule animali Silvia ha prelevato con le palettine per il caffè le cellule dalla nostra bocca. A differenza delle cellule vegetali, le cellule animali formano un tessuto meno regolare. Asia Z. Flavio Y. Giovedì mattina appena arrivati a scuola siamo andati nel laboratorio di scienze per osservare la le cellule al microscopio che ci ha permesso anche di distinguere la parete cellulare. La maestra Alessandra prima ci ha fatto vedere la pellicina della cipolla, che è composta da un solo strato di cellule, poi per farcela vedere meglio ha colorato la parete cellulare con un colorante di nome blu di metilene. Studiando con la maestra Silvia abbiamo scoperto che esistono molti tipi di cellule. In particolare esistono due enormi famiglie, quella delle cellule vegetali e quella delle cellule animali. Per iniziare abbiamo estratto da una cipolla la pellicina composta da un solo strato di cellule, l abbiamo posata sul vetrino e infine l abbiamo sistemata sotto l obbiettivo del microscopio. Si vedevano delle bolle d aria che, anche se lentamente, si muovevano e si dividevano in più pezzi. Per mettere a fuoco l immagine abbiamo girato delle manopole in basso a sinistra del microscopio. Lo sfondo era del colore della luce cioè arancione, sotto le bolle d aria c era uno strato di cellule. Era uno spettacolo emozionante. In seguito abbiamo osservato alcune cellule epiteliali raccolte all interno della bocca. Alessia C. Andrea S. Giovedì 13 abbiamo fatto scienze in laboratorio. Lì con Alessandra e Silvia abbiamo guardato il tessuto cellulare di una cipolla e il tessuto epiteliale formato da cellule raccolte nella parte interna della bocca. Alessandra ha tagliato la pellicina di una cipolla e noi l abbiamo osservata al microscopio; poi la maestra l ha colorata con il blu di metilene e la parete cellulare è diventata blu. Silvia con una palettina sterile ha raccolto le cellule epiteliali che poi la maestra Alessandra ha colorato ancora con il blu di metilene; preparato il vetrino, l abbiamo guardato al microscopio. Andrea M. Matteo T. Le cellule sono gli esseri viventi più piccoli del mondo. Le cellule animali vivono negli animali come l uomo (lo dice il nome stesso), mentre quelle vegetali vivono nei vegetali come le piante (lo dice il nome stesso). La nostra esperienza è iniziata così: al microscopio abbiamo visto un tessuto di cellule vegetali. E stato molto difficile sistemare il microscopio, ma alla fine ci siamo riusciti. Più tardi abbiamo visto la parete cellulare colorata con il blu di metilene. E stato bellissimo! Si erano evidenziate tutte le bolle d aria di blu! Invece alla cellula si era evidenziata la parete cellulare. Abbiamo raccolto le cellule animali dalla bocca dei nostri compagni con un bastoncino sterile del caffè. Erano anch esse stupende. Erano di forma rotonda. E stata un esperienza fantastica! Andrea S. Valentina M. Giovedì siamo andati in laboratorio a guardare le cellule vegetali e animali. Per prima cosa Alessandra ci ha dimostrato come preparare il vetrino da mettere al microscopio; dovevamo prendere il vetrino e preparare,

5 con molta delicatezza, un oggetto, in questo caso la sottile pellicina della cipolla, infine è stata versata un po d acqua distillata. Abbiamo osservato il tessuto cellulare vegetale; in seguito Alessandra ha aggiunto con l aiuto di una siringa una goccia di blu di metilene, un colorante chimico che ha reso la parete cellulare di colore blu, quel colorante era magico! Silvia ha poi chiamato un bambino per ciascun gruppo e con un bastoncino per il caffè ci ha strofinato la parte interna della bocca, così abbiamo potuto osservare parecchie cellule epiteliali, era davvero bello. Matteo G. Giulia G. Un esempio di cellula vegetale: il tessuto della cipolla. Il tessuto della cipolla colorato con il blu di metilene

6 Un esempio di cellula animale: il tessuto epiteliale.

SICSI. Laboratorio di Zoologia Prof. Andreuccetti. Carlo de Lauro Matr. 807/635 Luca Menniti Matr. 807/623. Anno accademico 2006/07

SICSI. Laboratorio di Zoologia Prof. Andreuccetti. Carlo de Lauro Matr. 807/635 Luca Menniti Matr. 807/623. Anno accademico 2006/07 SICSI Indirizzo Scienze Naturali VI Ciclo Classe A059 Laboratorio di Zoologia Prof. Andreuccetti Cellule vegetali e animali Carlo de Lauro Matr. 807/635 Luca Menniti Matr. 807/623 Anno accademico 2006/07

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

La visita alla fattoria didattica

La visita alla fattoria didattica La visita alla fattoria didattica Martedì 13 ottobre siamo andati alla fattoria didattica insieme alla 2. La classe 2 era accompagnata dalla maestra Isa e dalla maestra Viviana e noi di classe terza eravamo

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

ESERCITAZIONI DI BIOLOGIA

ESERCITAZIONI DI BIOLOGIA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA ESERCITAZIONI DI BIOLOGIA Lezione quinta parte Dott.ssa Annamaria Fiarè Gli oggetti che si osservano al MICROSCOPIO OTTICO sono generalmente trasparenti

Dettagli

LA NATURA E LA SCIENZA

LA NATURA E LA SCIENZA LA NATURA E LA SCIENZA La NATURA è tutto quello che sta intorno a noi: le persone, gli animali, le piante, le montagne, il cielo, le stelle. e tante altre cose non costruite dall uomo. Lo studio di tutte

Dettagli

Cronache da SPECIALE IL MUSEO VA A SCUOLA. Scuola DANTE - Asti - Classe 4 A

Cronache da SPECIALE IL MUSEO VA A SCUOLA. Scuola DANTE - Asti - Classe 4 A Cronache da SPECIALE IL MUSEO VA A SCUOLA Scuola DANTE - Asti - Classe 4 A Presto, presto! Oggi Il Museo va a scuola e non possiamo farci aspettare dalla classe 4 A della scuola primaria Dante! Nella valigia

Dettagli

I tre liquidi misteriosi

I tre liquidi misteriosi Attività 1 I tre liquidi misteriosi Il percorso vuole avvicinare i più giovani a un vero laboratorio di biologia e chimica, rendendo famigliari gli strumenti di lavoro utilizzati dai ricercatori. La sperimentazione

Dettagli

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI La geografia studia le caratteristiche dell ambiente in cui viviamo, cioè la Terra. Per fare questo, il geografo deve studiare: com è fatto il territorio (per esempio se ci

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati *Dopo il primo incontro con la monaca buddista Doyu Freire, i bambini sono stati invitati a raccontare liberamente l esperienza, appena fatta,

Dettagli

Quanta scienza in. una siringa?

Quanta scienza in. una siringa? S.M.S Puecher Colombo Via G. Pizzigoni n 9 20156 Milano Tel. 0239215302 e-mail: colomboscuola@tiscali.it Quanta scienza in. una siringa? Classe: 3^A (sede Colombo) Anno scolastico: 2002/2003 Insegnante:

Dettagli

IN BOCCA: VARIE FASI DELLA MASTICAZIONE

IN BOCCA: VARIE FASI DELLA MASTICAZIONE IN BOCCA: VARIE FASI DELLA MASTICAZIONE (Disegni e idee dei bambini) Noi, prima di introdurre il cibo nella bocca, la apriamo. Ora siamo pronti ad introdurre il cibo in bocca. Introdotto il cibo, la bocca

Dettagli

A me è piaciuto molto il lavoro in aula computer perché era a coppie e poi ho potuto imparare ad usare il computer. Anche il

A me è piaciuto molto il lavoro in aula computer perché era a coppie e poi ho potuto imparare ad usare il computer. Anche il Noi abbiamo fatto un progetto con il computer che è durato tanto ma è stato bellissimo, perché abbiamo fatto i disegni di una favola. Abbiamo usato un nuovo programma e Luisanna ha creato un nuovo programma

Dettagli

Alla scoperta dell acqua intorno a noi Un possibile percorso 1. Alla scoperta dell acqua intorno a noi (I) Un possibile percorso 2

Alla scoperta dell acqua intorno a noi Un possibile percorso 1. Alla scoperta dell acqua intorno a noi (I) Un possibile percorso 2 I s t i t u t o T e c n i c o I n d u s t r i a l e S t a t a l e L i c e o S c i e n t i f i c o T e c n o l o g i c o E t t o r e M o l i n a r i Via Crescenzago, 110-20132 Milano - t e l. : ( 0 2 )

Dettagli

! ISO/ASA 25 50 100 200 400 800 1600 3200

! ISO/ASA 25 50 100 200 400 800 1600 3200 Rolleiflex T (Type 1)" Capire l esposizione Una breve guida di Massimiliano Marradi mmarradi.it Prima di tutto occorre scegliere il modo in cui valutare l esposizione. Se valutativa, quindi a vista, useremo

Dettagli

DOCUMENTAZIONE PROGRAMMAZZIONE ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA PONTE DELLA VENTURINA A.S. 2014/2015

DOCUMENTAZIONE PROGRAMMAZZIONE ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA PONTE DELLA VENTURINA A.S. 2014/2015 . DOCUMENTAZIONE PROGRAMMAZZIONE ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA PONTE DELLA VENTURINA A.S. 2014/2015 MOTIVAZIONI La consapevolezza che nei bambini della scuola dell infanzia sia necessario diffondere la

Dettagli

ESPERIMENTO PER L ESTRAZIONE DEL DNA DELLA FRUTTA INTRODUZIONE

ESPERIMENTO PER L ESTRAZIONE DEL DNA DELLA FRUTTA INTRODUZIONE ESPERIMENTO PER L ESTRAZIONE DEL DNA DELLA FRUTTA INTRODUZIONE L insegnamento delle scienze e della tecnologia si configura, nella scuola primaria, come un obiettivo fondamentale che dà le coordinate per

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Scuola Primaria Catena Classe 1 a

Scuola Primaria Catena Classe 1 a Istituto Comprensivo Statale B. Sestini Scuola Primaria Catena Classe 1 a Segni e Sogni: Dall immagine all immaginato per vivere il nostro territorio Anno scolastico 2009/2010 Referente: Luciana Falegnami

Dettagli

n. 53 giugno 2014 ADOTTIAMO UNA QUERCIA Fare scienza nella prima classe primaria di Simona Bardessaghi*

n. 53 giugno 2014 ADOTTIAMO UNA QUERCIA Fare scienza nella prima classe primaria di Simona Bardessaghi* ADOTTIAMO UNA QUERCIA Fare scienza nella prima classe primaria di Simona Bardessaghi* Il racconto di un percorso sul mondo vegetale, svolto proprio all inizio del cammino scolastico, si snoda con chiarezza

Dettagli

SCUOLA INFANZIA ANDERSEN PROGETTO ACQUA SEZIONE D ARANCIONI A.S. 20013/20014 INSEGNANTI ANNA VIGNA EANDI, MARISA COVELLO

SCUOLA INFANZIA ANDERSEN PROGETTO ACQUA SEZIONE D ARANCIONI A.S. 20013/20014 INSEGNANTI ANNA VIGNA EANDI, MARISA COVELLO CARI GENITORI, IN QUESTI FOGLI E CONTENUTA UNA PARTE DEL PROGETTO SVOLTO QUEST ANNO. NOI INSEGNANTI ABBIAMO PENSATO CHE FOSSE IMPORTANTE CHE VENISSE RESITUITO ALLE FAMIGLIE NON SOLO IL LAVORO INDIVIDUALE

Dettagli

Ins. Zanella Classe seconda. Problemi moltiplicativi

Ins. Zanella Classe seconda. Problemi moltiplicativi Ins. Zanella Classe seconda Problemi moltiplicativi FOGLI DI CARTA OGGI IN CLASSE SIAMO IN 23 ALUNNI. LA MAESTRA DA AD OGNI ALUNNO 3 FOGLI. DISEGNA QUESTA SITUAZIONE, IN MODO CHE SI CAPISCA QUANTI FOGLI

Dettagli

Maria, Matteo, Victor, Stefania, Samuele

Maria, Matteo, Victor, Stefania, Samuele Un giorno, finita la scuola siamo passati dal bar per comprare le cicche. Eravamo a piedi, desiderosi di fare due passi all'aria aperta e di goderci la bella giornata. Quando siamo usciti dal bar è arrivato

Dettagli

Obiettivi di apprendimento

Obiettivi di apprendimento Curricolo verticale di SCIENZE classe Prima Primaria 1. OSSERVARE, porre domande, formulare ipotesi e verificarle 1. Conoscere e descrivere parti del corpo utilizzando una semplice nomenclatura 2. Riconoscere

Dettagli

SIAMO ANDATI AL LICEO SCIENTIFICO E. MAJORANA DI MONCALIERI E AL LICEO SCIENTIFICO V. MONTI DI CHIERI Nei laboratori di chimica, biologia e fisica per verificare che la pianta produce per tutti i viventi:

Dettagli

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA ANNO SCOLASTICO 2011/ 12 UNA GIORNATA A BRERA Venerdì 17 febbraio sono andato con la mia classe e la IV E a Brera. Quando siamo arrivati le guide ci hanno diviso

Dettagli

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A Periodico della classe IV A Scuola elementare A. Sabin Anno Scolastico 2011/2012 INDICE 1. Presentazione: perché un giornalino 2. Cosa succede a scuola: elezioni del consiglio dei ragazzi 3. Scrittori

Dettagli

Costruire il pensiero scientifico in comunità di apprendimento

Costruire il pensiero scientifico in comunità di apprendimento Costruire il pensiero scientifico in comunità di apprendimento Questa attività è stata proposta nell ambito del Progetto LE PAROLE DELLA SCIENZA in una classe dell I.C. M.L.King di Torino e poi condivisa

Dettagli

ENDOSIMBIOSI. E non è finita qui

ENDOSIMBIOSI. E non è finita qui ENDOSIMBIOSI I BATTERI nelle loro bellissime, infinite varietà popolarono la Terra per miliardi di anni, riempiendola di straordinari, bellissimi colori poi accadde qualcosa Forse una crisi biologica forse

Dettagli

Scuola Natura Lunedì 14 gennaio siamo partiti per trascorrere una settimana presso una casa-vacanza del Comune di Milano a Vacciago sul lago d Orta. Siamo partiti insieme alla classe 2 F, accompagnati

Dettagli

Cooperativa sociale ONLUS QUALE ALBERO? DALL ALBERO DEI DIRITTI ALLA FESTA DELL ALBERO

Cooperativa sociale ONLUS QUALE ALBERO? DALL ALBERO DEI DIRITTI ALLA FESTA DELL ALBERO Cooperativa sociale ONLUS QUALE ALBERO? DALL ALBERO DEI DIRITTI ALLA FESTA DELL ALBERO I bambini raccontano le varie fasi del percorso fatto insieme Le diapositive che vi mostreremo sono state realizzate

Dettagli

CORSO DI MINI VOLLEY Seconda parte

CORSO DI MINI VOLLEY Seconda parte CORSO DI MINI VOLLEY Seconda parte 1 2 E STATA UNA BELLISSIMA ED INTERESSANTE ESPERIENZA, ABBIAMO CONOSCIUTO I FONDAMENTALI DELLA PALLAVOLO, MA ABBIAMO IMPARATO ANCHE VALORI IMPORTANTI PER STARE INSIEME

Dettagli

DOSSIER DELLE ATTIVITA : IL LABORATORIO LA MATITA FOTOGRAFICA

DOSSIER DELLE ATTIVITA : IL LABORATORIO LA MATITA FOTOGRAFICA DOSSIER DELLE ATTIVITA : IL LABORATORIO LA MATITA FOTOGRAFICA Tenuto da Florian Reischauer ed Elena Capra per La Casa di Ibrahima, Keur Massar, Senegal Durata dal 16 Febbraio all 8 Marzo 2012 Partendo

Dettagli

VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO

VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO VISITA A PALAZZO CISTERNA A TORINO Martedì, 1 marzo siamo andati a Palazzo Cisterna di Torino. Questo palazzo, tanti anni fa, era di proprietà di Amedeo I di Savoia, duca d Aosta, re di Spagna e sua moglie

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CARPI NORD SCUOLA PRIMARIA SALTINI ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE 2ª B ANNO

ISTITUTO COMPRENSIVO CARPI NORD SCUOLA PRIMARIA SALTINI ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE 2ª B ANNO ISTITUTO COMPRENSIVO CARPI NORD SCUOLA PRIMARIA SALTINI ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE 2ª B DI UN ANNO A tutti gli alunni Abbiamo imparato l alfabeto, infatti abbiamo i serpenti dell alfabeto sull armadio.

Dettagli

Stage3 Il mondo fatto a fette Il mondo al microscopio

Stage3 Il mondo fatto a fette Il mondo al microscopio Stage3 Il mondo fatto a fette Il mondo al microscopio Il terzo stage è dedicato all osservazione degli esseri viventi e del mondo intorno a noi attraverso il microscopio. Dallo studio dei campioni nel

Dettagli

Prove associate al percorso INVESTIGAZIONI SUL MODELLO PARTICELLARE

Prove associate al percorso INVESTIGAZIONI SUL MODELLO PARTICELLARE Titolo: Prove associate al percorso INVESTIGAZIONI SUL MODELLO PARTICELLARE Autore: Elisabetta Caroti Percorsi didattici associati: 1. Investigazioni sul modello particellare AVVERTENZA: Le domande che

Dettagli

Oggi sono terminati i lavori alla Mpiri Full primary School... che erano iniziati mesi fa. Era l'inizio di Maggio e il progetto diceva?

Oggi sono terminati i lavori alla Mpiri Full primary School... che erano iniziati mesi fa. Era l'inizio di Maggio e il progetto diceva? Carissimi della Parrocchia San Luigi di Montfort in Roma. Un carissimo saluto da tutta la comunità di Mpiri che nella ricorrenza domenicale oggi 4 Novembre 2007 ha un motivo in più per ringraziare quell

Dettagli

DIRE FARE E PENSARE SCUOLA SCUOLA DELL INFANZIA DI AGUGLIARO GRUPPI: BAMBINI MEDI E GRANDI CLASSE LABORATORIO/PROGETTO GOCCIOLINE COLORATE

DIRE FARE E PENSARE SCUOLA SCUOLA DELL INFANZIA DI AGUGLIARO GRUPPI: BAMBINI MEDI E GRANDI CLASSE LABORATORIO/PROGETTO GOCCIOLINE COLORATE DIRE FARE E PENSARE IL DIARIO DI LABORATORIO DELLA MIA CLASSE SCUOLA CLASSE SCUOLA DELL INFANZIA DI AGUGLIARO GRUPPI: BAMBINI MEDI E GRANDI LABORATORIO/PROGETTO GOCCIOLINE COLORATE Anno Scolastico 2014-2015

Dettagli

PREPARIAMO LA PIZZA. Ingredienti: Farina: polvere molto fine, di colore biancastro, morbida e leggera (con un soffio si solleva).

PREPARIAMO LA PIZZA. Ingredienti: Farina: polvere molto fine, di colore biancastro, morbida e leggera (con un soffio si solleva). PREPARIAMO LA PIZZA Ingredienti: Farina: polvere molto fine, di colore biancastro, morbida e leggera (con un soffio si solleva). Acqua: liquido trasparente, incolore. Lievito: panetto morbido, di colore

Dettagli

ILLAGGIOGAIA. Per fare un albero ci vogliono... 99 mani! 2013-2014 Maggio-giugno SOMMARIO. Pagina 1. Pagina 2. Pagina 3. Pagina 4. ( J.

ILLAGGIOGAIA. Per fare un albero ci vogliono... 99 mani! 2013-2014 Maggio-giugno SOMMARIO. Pagina 1. Pagina 2. Pagina 3. Pagina 4. ( J. Pubblicazione n 5 Classi prime ANNO SCOLASTICO 2013-2014 Maggio-giugno SOMMARIO Pagina 1 Per fare un albero Pagina 2 Inventiamo una storia Pagina 3 E finalmente.. Pagina 4 Giardinieri V ILLAGGIOGAIA S

Dettagli

A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI

A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI Proseguire il lavoro svolto lo scorso anno scolastico sulle funzioni dei numeri proponendo ai bambini storie-problema

Dettagli

L acqua si infiltra. Scuola Primaria- Classe Prima. Dante - Pontedera- I. C. Pacinotti - Insegnante Natalina Grasso

L acqua si infiltra. Scuola Primaria- Classe Prima. Dante - Pontedera- I. C. Pacinotti - Insegnante Natalina Grasso L acqua si infiltra Scuola Primaria- Classe Prima Dante - Pontedera- I. C. Pacinotti - Insegnante Natalina Grasso Schema per costruire il diario di bordo riguardo a precise situazioni di lavoro scelte

Dettagli

CURRICOLO SCIENZE SCUOLA PRIMARIA Classe 1, 2, 3

CURRICOLO SCIENZE SCUOLA PRIMARIA Classe 1, 2, 3 CURRICOLO SCIENZE SCUOLA PRIMARIA Classe 1, 2, 3 Nuclei tematici Scienza della materia Traguardi per lo sviluppo della competenza L alunno sviluppa atteggiamenti di curiosità verso fenomeni del mondo fisico

Dettagli

Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata

Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata molto positiva perché ci ha permesso di far conoscere

Dettagli

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002 . Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno 5 marzo 2002 Ho comunicato ai bambini che avremo

Dettagli

Cardito di Vallerotonda. Reparto sagittario RM 36

Cardito di Vallerotonda. Reparto sagittario RM 36 Cardito di Vallerotonda Reparto sagittario RM 36 Lo scenario delle nostre avventure delle emozioni, delle esperienze che abbiamo vissuto e dei ricordi che ci rimarranno sempre impressi. Quest anno il campo

Dettagli

LA CELLULA VEGETALE. Il MICROSCOPIO OTTICO

LA CELLULA VEGETALE. Il MICROSCOPIO OTTICO LA CELLULA VEGETALE Il MICROSCOPIO OTTICO L origine del microscopio ottico è ancora materia di discussione. La maggior parte degli studiosi, tuttavia, fanno risalire i primi microscopi ottici alla fine

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

ELENA, FEDERICO, GIANCARLO, GIORGIA, STEFANO

ELENA, FEDERICO, GIANCARLO, GIORGIA, STEFANO ELENA, FEDERICO, GIANCARLO, GIORGIA, STEFANO FRUTTO/ VERDURA POTENZIALE CORRENTE ELETTRICA (A) MELA 10 122 1220 ENERGIA= POTENZIALE X CORRENTE ELETTRICA PERA 10 126 1260 BANANA 10 65 650 KIWI 10 175 1750

Dettagli

Festa di Natale 2007

Festa di Natale 2007 Festa di Natale 2007 La mattina del 19 dicembre 2007, sono cominciati i preparativi per la festa di Natale che si celebra da alcuni anni all interno dell istituto Auxologico di Piancavallo, dedicata ai

Dettagli

Altopiano del Cansiglio CLASSI QUARTE

Altopiano del Cansiglio CLASSI QUARTE Altopiano del Cansiglio CLASSI QUARTE L'Altopiano del Cansiglio si è formato dalla spinta del continente afri-cano verso quello europeo formando delle pieghe come la montagna dell Alpago, che si vede sullo

Dettagli

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI Siamo il gruppo più numeroso della scuola e assieme alle maestre Meri e Silvia siamo diventati

Dettagli

INTORNO AL CUBO PER CLASSI III, IV E V DI SCUOLA PRIMARIA

INTORNO AL CUBO PER CLASSI III, IV E V DI SCUOLA PRIMARIA INTORNO AL CUBO PER CLASSI III, IV E V DI SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2012/2013 1 Indice Componenti del gruppo di lavoro pag. 2 Premessa pag. 3 Descrizione dell'attività di laboratorio pag. 4 Verifica

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

IL NOSTRO AMICO GULLIVER, VIAGGIANDO IN MONGOLFIERA, ARRIVO IN UN PAESE CHE SI CHIAMAVA CARTAPAES E

IL NOSTRO AMICO GULLIVER, VIAGGIANDO IN MONGOLFIERA, ARRIVO IN UN PAESE CHE SI CHIAMAVA CARTAPAES E IL NOSTRO AMICO GULLIVER, VIAGGIANDO IN MONGOLFIERA, ARRIVO IN UN PAESE CHE SI CHIAMAVA CARTAPAES E AL SUO RITORNO, GULLIVER CI HA PREPARATO UNA SORPRESA GULLIVER DAL CARTAPAESE CI HA PORTATO UN SACCO

Dettagli

Uno sguardo sul nostro Paese

Uno sguardo sul nostro Paese Uno sguardo sul nostro Paese Lunedì 12 gennaio l'argomento della lezione di Arte è: vedute caratteristiche o scorci interessanti del nostro Paese. Durante le vacanze di Natale infatti ognuno di noi ha

Dettagli

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007 PORCHIPINO Temi: L incontro, lo stare e il partire. La narrazione della storia di Porchipino, un piccolo riccio rimasto solo nel bosco, introduce i bambini al tema dell incontro, dell accoglienza del diverso

Dettagli

Esercitazione di Microbiologia generale. Microscopia

Esercitazione di Microbiologia generale. Microscopia Esercitazione di Microbiologia generale Microscopia I microrganismi Le cellule più primitive viventi attualmente sono i batteri questi appartengono a un gruppo di organismi chiamati procarioti (letteralmente

Dettagli

La nostra scuola: ieri e oggi

La nostra scuola: ieri e oggi Istituto Comprensivo Arbe-Zara Scuola Fabbri V.le Zara 96 Milano Dirigente Dott.GabrieleMarognoli La nostra scuola: ieri e oggi Esperienza didattica di ricerca storica e scientifica svolta da tutte le

Dettagli

Esperienza 5: la colorazione di Gram

Esperienza 5: la colorazione di Gram Esperienza 5: la colorazione di Gram I batteri possono essere raggruppati in due categorie secondo il metodo della colorazione Gram. Questa tecnica è stata sviluppata nel 1884 da Hans Christian Gram, un

Dettagli

Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno

Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno Progetto Accoglienza Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno Ieri 22 settembre è stata una giornata speciale per noi alunni di Gorno delle classi3a, 4a e 5a... infatti non siamo stati

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

SIS Piemonte Scuola Interateneo di Specializzazione per la formazione degli Insegnanti della Scuola Secondaria

SIS Piemonte Scuola Interateneo di Specializzazione per la formazione degli Insegnanti della Scuola Secondaria SIS Piemonte Scuola Interateneo di Specializzazione per la formazione degli Insegnanti della Scuola Secondaria Le molecole biologiche in apprendimento cooperativo Autore: Prof.ssa Elena Vittoria TIBALDI

Dettagli

ATTIVITA STRUTTURATE

ATTIVITA STRUTTURATE ATTIVITA STRUTTURATE Sviluppare la grosso e fine motricità Inizialmente F. aveva grosse difficoltà a livello delle abilità fini-motorie e utilizzava quasi esclusivamente la presa a mano aperta. Per questo

Dettagli

Progetto Pilota Valutazione della scuola italiana. Anno Scolastico 2003 2004 PROVA DI ITALIANO. Scuola Elementare. Classe Seconda. Codici.

Progetto Pilota Valutazione della scuola italiana. Anno Scolastico 2003 2004 PROVA DI ITALIANO. Scuola Elementare. Classe Seconda. Codici. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Gruppo di lavoro per la predisposizione degli indirizzi per l attuazione delle disposizioni concernenti la valutazione del servizio scolastico

Dettagli

Come si fa a stare bene insieme?

Come si fa a stare bene insieme? Come si fa a stare bene insieme? Stare insieme è bello. Alle volte per noi bambini è difficile. Abbiamo intrapreso questo viaggio alla scoperta di un modo migliore per vivere a scuola e non solo. Progetto

Dettagli

SCUOLA DELL'INFANZIA REGINA MARGHERITA A.S. 2009 /2010 PROGETTO AMBIENTE INSEGNANTI SEZIONI A C

SCUOLA DELL'INFANZIA REGINA MARGHERITA A.S. 2009 /2010 PROGETTO AMBIENTE INSEGNANTI SEZIONI A C SCUOLA DELL'INFANZIA REGINA MARGHERITA A.S. 2009 /2010 PROGETTO AMBIENTE INSEGNANTI SEZIONI A C Il percorso didattico dedicato agli alberi è iniziato il 19 11 2010, all'interno del progetto Ambiente dedicato

Dettagli

... Appena arrivati all Archeoparck...abbiamo fatto una piccola merenda... lasciati i bambini di 4,ci siamo diretti a Cividate Camuno

... Appena arrivati all Archeoparck...abbiamo fatto una piccola merenda... lasciati i bambini di 4,ci siamo diretti a Cividate Camuno Appena arrivati all Archeoparck i bambini di quarta sono scesi dal pullman mentre noi di quinta siamo restati in compagnia delle guide: Nicoletta e Michele e le maestre e ci siamo diretti verso la zona

Dettagli

LE FOGLIE. classe 2^ scuola primaria

LE FOGLIE. classe 2^ scuola primaria LE FOGLIE classe 2^ scuola primaria Per i bambini, scoprire ciò che li circonda è sempre un avventura magica e piena di risorse. La realtà nella quale si trova la nostra scuola offre diversi stimoli dal

Dettagli

GLI ALUNNI DELLA I A

GLI ALUNNI DELLA I A GLI ALUNNI DELLA I A Descrivi la festa di Halloween soffermandoti sui preparativi, che l hanno preceduta, sul suo svolgimento e parla delle tue impressioni al riguardo. Con la scuola elementare di Puccianiello

Dettagli

Il gioco di Rino che va in città.

Il gioco di Rino che va in città. i28 Il gioco di Rino che va in città. SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA LOCALITÀ ARANOVA SEZIONI SEZIONI A B D E CLASSE CLASSE 1 SEZIONE SEZIONE A Fiumicino - Aranova CODICE FM157/4IS-A CODICE FM157/4IS-A

Dettagli

PROGETTO UN ALBERO PER AMICO

PROGETTO UN ALBERO PER AMICO SCUOLA DELL INFANZIA DI LENO - PLESSO BLU PROGETTO UN ALBERO PER AMICO Il progetto di quest anno Un albero per amico, è stato scelto di comune accordo per avvicinare i bambini/e all ambiente naturale,

Dettagli

Prodotto realizzato con il contributo della Regione Toscana nell'ambito dell'azione regionale di sistema. Laboratori del Sapere Scientifico

Prodotto realizzato con il contributo della Regione Toscana nell'ambito dell'azione regionale di sistema. Laboratori del Sapere Scientifico Prodotto realizzato con il contributo della Regione Toscana nell'ambito dell'azione regionale di sistema Laboratori del Sapere Scientifico Scuola primaria Capraia Isola Pluriclasse (classi terza e quinta):

Dettagli

Passiamo ora alla fase della piegatura del cartoncino, che può essere anch essa fatta seguendo lo schema preso dal sito pianetino.

Passiamo ora alla fase della piegatura del cartoncino, che può essere anch essa fatta seguendo lo schema preso dal sito pianetino. La prima fase del lavoro consiste nella preparazione del cartoncino affinché diventi la base per il nostro libro. Il modo divertente ed originale utilizzato è si può trovare sul sito www.pianetino.it nella

Dettagli

PROGETTO 2013-2014 1

PROGETTO 2013-2014 1 PROGETTO 2013-2014 1 UN MERAVIGLIOSO VIAGGIO DENTRO E FUORI LA SCUOLA...E PER CURIOSITA' ARRIVIAMO IN CITTA' MOTIVAZIONE: i primi giorni di scuola rappresentano un momento molto delicato per i bambini,

Dettagli

COMPETENZE SPECIFICHE

COMPETENZE SPECIFICHE CURRICOLO PROVVISORIO SETTEMBRE 2015 AMBITO DISCIPLINARE: SCIENZE CLASSE: PRIMA-SECONDA SCUOLA PRIMARIA COMPETENZE SPECIFICHE 1. Osservare, analizzare e descrivere fenomeni appartenenti alla realtà naturale

Dettagli

PROGETTO LDT Scienza a scuola

PROGETTO LDT Scienza a scuola Istituto Comprensivo A. Pacinotti Scuola dell infanzia A. De Gasperi PROGETTO LDT Scienza a scuola Insegnanti: Badalassi Lucia Barani Selene Riccardi Lucia PROGETTO FATTI SIGNIFICATIVI RIFLESSIONI COSA

Dettagli

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone.

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone. La nuova adozione a distanza della Scuola Secondaria di Primo Grado di Merone. Riflessione sull Associazione S.O.S. INDIA CHIAMA L' India è un' enorme nazione, suddivisa in tante regioni (circa 22) ed

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA DOPO LE OSSERVAZIONI FATTE DALLE MAESTRE DURANTE I NOSTRI GIOCHI CON IL MATERIALE DESTRUTTURATO SI SONO FORMATI QUATTRO GRUPPI PER INTERESSE DI GIOCO.

Dettagli

Scuola Primaria Statale 2 Circolo Didattico plesso Balilla. Progetto di ceramica CREO IN ALLEGRIA. Classe 2ª I

Scuola Primaria Statale 2 Circolo Didattico plesso Balilla. Progetto di ceramica CREO IN ALLEGRIA. Classe 2ª I Scuola Primaria Statale 2 Circolo Didattico plesso Balilla Progetto di ceramica CREO IN ALLEGRIA Classe 2ª I LA CERAMICA: 1ª FASE Un esperienza stupenda! Stamattina, 7 Marzo, la maestra Mina ha detto che

Dettagli

LABORATORIO DI FISICA DOMESTICA. Osservazioni sulle proprietà elastiche dei materiali

LABORATORIO DI FISICA DOMESTICA. Osservazioni sulle proprietà elastiche dei materiali LABORATORIO DI FISICA DOMESTICA Osservazioni sulle proprietà elastiche dei materiali percorso proposto per una prima superiore Percorso proposto: uno dei tanti possibili Osservazione di fenomeni riproducibili

Dettagli

Cellule e DNA. Per saperne di più. Nella terra e nello spazio

Cellule e DNA. Per saperne di più. Nella terra e nello spazio Nella terra e nello spazio ellule e DN utti i viventi sono fatti di cellule. Nelle cellule ci sono dei corpuscoli che hanno compiti diversi: nutrire la cellula, farla respirare, trasmettere informazioni,

Dettagli

UN VIAGGIO TRA LA SCOPERTA DEL PROPRIO CORPO E LA RICERCA DELLA BELLEZZA: IL LABORATORIO "MA COME TI TRUCCHI?!" PER PERSONE CON DISABILITÀ.

UN VIAGGIO TRA LA SCOPERTA DEL PROPRIO CORPO E LA RICERCA DELLA BELLEZZA: IL LABORATORIO MA COME TI TRUCCHI?! PER PERSONE CON DISABILITÀ. UN VIAGGIO TRA LA SCOPERTA DEL PROPRIO CORPO E LA RICERCA DELLA BELLEZZA: IL LABORATORIO "MA COME TI TRUCCHI?!" PER PERSONE CON DISABILITÀ. Relatore: Martina Tarlazzi Make your smile up LA NASCITA DEL

Dettagli

La Gazzetta di Emmaus

La Gazzetta di Emmaus E D I T O R E E M M A U S S P A A N N O 2 N U M E R O 2 2 La cucina dai sapori africani S O M M A R I O In Prima 1 Pulizie 2 Eventi 3 Manutenzione 3 Articolo 4 Fashion Pazzi di caffè 5 La cucina è il settore

Dettagli

Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo. Nome e cognome. Classe

Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo. Nome e cognome. Classe Comune di Anzola dell Emilia Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo Nome e cognome Classe Forse avete già sentito la parola archeologia, oppure

Dettagli

,, GL QR GL VD V X D UL U Visita alla mostra

,, GL QR GL VD V X D UL U Visita alla mostra Visita alla mostra Prima di cominciare Queste diapositive raccolgono, come in un diario, le impressioni di noi bambini di fronte alle riproduzioni dei dinosauri ammirate durante la visita. In ogni pagina

Dettagli

Mito degli indiani Yakima

Mito degli indiani Yakima Piancallo, 14 ottobre 2011 Progetto LO SPAZIO Mito degli indiani Yakima Agli inizi del mondo c era solo acqua. Il Grande Capo Lassù viveva su nel cielo tutto solo. Un giorno decide di fare il mondo, viene

Dettagli

PROGETTO IO MI DIVERTO E SCOPRO CHE I QUATTRO ELEMENTI

PROGETTO IO MI DIVERTO E SCOPRO CHE I QUATTRO ELEMENTI PROGETTO IO MI DIVERTO E SCOPRO CHE I QUATTRO ELEMENTI FINALITA Sviluppare nei bambini una sensibilità nei confronti dell ambiente, con la consapevolezza che in un ecosistema tutto deve essere in equilibrio

Dettagli

U.D.A. IL GRUPPO. Scuola dell Infanzia Gianna Carboni Vidoni Secchiano (RN) Docente Eleonora Celli eliu1979@hotmail.com

U.D.A. IL GRUPPO. Scuola dell Infanzia Gianna Carboni Vidoni Secchiano (RN) Docente Eleonora Celli eliu1979@hotmail.com U.D.A. IL GRUPPO Scuola dell Infanzia Gianna Carboni Vidoni Secchiano (RN) Docente Eleonora Celli eliu1979@hotmail.com MAPPA CONCETTUALE G R U P P O v a r i a b i l e n e l t e m p o e n e l l o s p a

Dettagli

Una classe amica dei pipistrelli

Una classe amica dei pipistrelli Una classe amica dei pipistrelli Progetto I I Chirotteri... animali strani e meravigliosi Classe 2 2 B Scuola primaria Livia Gereschi P I S A Anno scolastico 2008/2009 Aiuto! Attenti ai pipistrelli!!!

Dettagli

PROGETTO : " COLORI E SUONI "

PROGETTO :  COLORI E SUONI Scuola dell' Infanzia Paritaria " MAGIC SCHOOL 2 " coop.soc. Via G. Meli, 8-90010 Ficarazzi PROGETTO : " COLORI E SUONI " Anno scolastico 2013 / 2014 Insegnante : Roberta Semilia P R O G E T T O : COLORI

Dettagli

Il chicco di caffè. Scuola Primaria I. Nievo Spinea Classe quarta A. S. 2004 2005. Ins. Monica Bellin A.S. 2004/2005.

Il chicco di caffè. Scuola Primaria I. Nievo Spinea Classe quarta A. S. 2004 2005. Ins. Monica Bellin A.S. 2004/2005. Il chicco di caffè Scuola Primaria I. Nievo Spinea Classe quarta A. S. 2004 2005 Ins. Silvia e Martina ci parlano del caffè Noi acquistiamo il caffè al supermercato: lo troviamo sotto forma di confezioni

Dettagli

LA PIANTA MAGICA. Dai 7 anni

LA PIANTA MAGICA. Dai 7 anni PIANO DI L ETTURA LA PIANTA MAGICA ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Orecchia Serie Azzurra n 81 Pagine: 87 Codice: 978-88-384-3564-2 Anno di pubblicazione: 2006 Dai 7 anni L AUTRICE Erminia Dell

Dettagli

aeroporto di Venezia un ultimo caffè Italiano visita alla Guinness Storehouse scoperta dei 7 piani della fabbrica

aeroporto di Venezia un ultimo caffè Italiano visita alla Guinness Storehouse scoperta dei 7 piani della fabbrica . era sabato 6 marzo 2014 Valentino, Margherita, Riccardo, Elena, Massimo, Davide, Ruggero,Franca, Francesco, Luca, Alfia il piccolo Makisim, Michele, Claudia, Filippo, Silvia, Piero, Roberto e Elena..

Dettagli

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Piccoli cittadini crescono Lidia Tonelli, Scuola Primaria Calvisano INPUT: L Assessorato alla Pubblica Istruzione propone alle classi quinte un percorso di educazione

Dettagli

TITOLO DEL PROGETTO: IL MONDO AL MICROSCOPIO CLASSI INTERESSATE: CLASSI I E II SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO V.BELLINI DI TORRICELLA PELIGNA

TITOLO DEL PROGETTO: IL MONDO AL MICROSCOPIO CLASSI INTERESSATE: CLASSI I E II SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO V.BELLINI DI TORRICELLA PELIGNA PO FSE 2007-2013- COMPETENZE METODOLOGICHE DEI DOCENTI DI DISCIPLINE TECNICO-SCIENTIFICHE.ASSI 2.4 CAPITALE UMANO- AZIONE 3.A SUB AZIONE 2- IL MODULO DEL PROGETTO 2SVILUPPARE COMUNITA PRATICA PER POTENZIARE

Dettagli

A dire la verità è molto simpatica, ha tanta intelligenza e una pazienza così lunga da superare perfino il Nilo!

A dire la verità è molto simpatica, ha tanta intelligenza e una pazienza così lunga da superare perfino il Nilo! Lo scorso aprile la nostra scuola ha ospitato Maria Luisa Mesiano, un egittologa che ha partecipato agli scavi. Ci ha parlato di questa sua esperienza in Egitto e dei ritrovamenti effettuati. L egittologa

Dettagli

favola di Eleonora Eleonori

favola di Eleonora Eleonori LA LA STORIA STORIA DEL DEL PICCHIO PICCHIO FILIPPO FILIPPO favola di Eleonora Eleonori Questa è la storia del picchio Filippo e della sua famiglia composta di moglie e tre figlioletti: Rino, Pino e Mino.

Dettagli