SACRIFICIO QUARESIMALE. Care lettrici, cari lettori

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SACRIFICIO QUARESIMALE. Care lettrici, cari lettori"

Transcript

1 INSIEME PER LA PACE Care lettrici, cari lettori SACRIFICIO QUARESIMALE N Meier-Schatz in difesa dei diritti degli indios L impegno di Propaz nel Chiapas per risolvere i conlitti. Visita al Programma che sta per inire. Pagina 2 Brasile: Davide contro Golia Un villaggio si batte contro l agroindustria per difendere le terre coltivate, vitali per i contadini. Pagina 7 Turismo equo e solidale Viaggiare con la coscienza pulita è possibile. L esempio del Sudafrica, vero pioniere nel settore. Pagina 8 Su richiesta di Sacrificio Quaresimale, Jesús Abad Colorado, un fotografo colombiano, si è recato lo scorso agosto nel nord del Cauca per scattare le foto di questo numero dell INFO e illustrare come le donne della comunità Nasa lottano per il rispetto dei loro diritti. Quando Jesús è arrivato al villaggio di Caloto, ovunque regnavano panico e tristezza. Tre ore prima i ribelli delle FARC erano piombati nel villaggio e avevano ucciso uno degli abitanti, Lisandro Tenorio, con tre proiettili in testa. Quest uomo di 74 anni era il guaritore e guida spirituale della comunità Nasa. All origine dell uccisione vi è la resistenza delle comunità autoctone: nella stessa settimana indios avevano chiesto la demilitarizzazione della regione in occasione di un incontro nazionale. Le comunità autoctone sono le più colpite dalle conseguenze della guerra; vogliono poter inalmente vivere in pace con le loro famiglie. Il governo pianiica però di inviare sette battaglioni supplementari nel Cauca, ciò che peggiorerà le cose. Di fronte a questa ingiustizia Sacrificio Quaresimale sostiene come meglio può la comunità Nasa. Grazie per sostenere, assieme a Sacrificio Quaresimale, gli indios e i loro diritti, come pure la ine della guerra in Colombia! Antonio Hautle Direttore di Sacrificio Quaresimale

2 Visto dal Sud Parlando delle guerre ricorrenti che causano danni incalcolabili alla popolazione e all ambiente nella Repubblica Democratica del Congo (RDC), i rapporti degli esperti puntano il dito contro la corsa al controllo delle risorse naturali. «Invece di contribuire allo sviluppo del nostro paese ed essere d aiuto al nostro popolo, le ricchezze del sottosuolo, il petrolio e la foresta sono diventati la causa della nostra sfortuna» hanno affermato i vescovi della RDC. L opinione pubblica dei paesi d origine delle multinazionali ignora spesso le ingiustizie causate da queste ultime laddove esse attingono alle materie prime. L informazione fatica a passare da parte dei governi, di cui le multinazionali sono contribuenti visibili o nascosti. Le organizzazioni della società civile cercano di colmare questo fossato che porta a peccare per omissione. La sinergia si rileva dunque indispensabile fra le organizzazioni attive su fronti diversi. Lo studio condotto su Glencore da Sacrificio Quaresimale, dalla Commissione episcopale ad hoc per le risorse naturali (CERN) e da altre organizzazioni, ha permesso di conoscere la realtà sul terreno e di suggerire ai governi svizzero e congolese, come pure alle imprese interessate dei possibili miglioramenti. Un passo che necessita un rafforzamento reciproco a livello di capacità, informazioni, azioni congiunte per la lotta contro la povertà e l ingiustizia nello sfruttamento delle risorse naturali. Henri Muhiya, segretario della CERN LA SVIZZERA E I DIRITTI DEGLI INDIOS Dopo la rivolta zapatista del 1994, Sacriicio Quaresimale si è impegnato in Chiapas con Propaz, il programma di promozione della pace, della risoluzione dei conlitti e del dialogo. In occasione della sua ine, Lucrezia Meier-Schatz ha visitato i progetti con una delegazione parlamentare. «Dieci anni dopo il mio ultimo viaggio, torno in Chiapas. Abbiamo avuto diversi incontri con le organizzazioni locali attive nella difesa dei diritti umani, con politici federali e con rappresentanti della Chiesa. La delusione dei partner locali era percepibile, ma possono continuare a contare sull aiuto di altre organizzazioni e dello stato. Tuttavia anche noi ci siamo chiesti se fosse opportuno questo ritiro del programma. Abbiamo utilizzato questa sorta di viaggio di commiato anche per informarci sulle conseguenze delle estrazioni minerarie, del parco eolico e del turismo. Alcuni di questi grandi progetti non solo mettono in pericolo la cultura indigena, ma pregiudicano la partecipazione della popolazione autoctona alla presa di decisioni. Abbiamo incontrato rappresentanti delle comunità autoctone toccate, come pure commissioni statali dei diritti umani. Gli incontri e la visita in loco ci hanno permesso di meglio comprendere questa problematica. Questo viaggio è stato molto impressionante e intenso. Durante questi 12 giorni ho anche potuto rendermi conto della stima che hanno le organizzazioni partner locali per l accompagnamento competente e idato offerto da Sacrificio Quaresimale in tutti questi anni. Il viaggio l ha dimostrato: i diritti dei popoli autoctoni enunciati dalla Convenzione n 169 dell OIL (Organizzazione internazionale del lavoro) sono violati dalle imprese attive a livello internazionale. Dobbiamo dunque vegliare afinché queste imprese svizzere attive a livello mondiale rispettino la partecipazione alle decisioni e i diritti umani delle popolazioni locali. Per riuscirci, servono due cose. Innanzitutto la Svizzera deve inalmente ratiicare la Convenzione n 169 dell OIL. Il Consiglio nazionale ha già approvato chiaramente questa domanda nel 2007, ma ino ad ora la Convenzione non è stata ratiicata. Secondariamente bisogna promuovere il dialogo con le imprese svizzere attive a livello internazionale, così da impedire che esse minino, tramite la loro partecipazione a grandi progetti contestati, i diritti della popolazione locale». Dr Lucrezia Meier-Schatz, consigliera nazionale, presidente del Forum di fondazione di Sacriicio Quaresimale Al ianco dei più poveri, non solo a parole ma anche nei fatti. Lucrezia Meier-Schatz con due contadine messicane. RESPONSABILITà DI GLENCORE Nella Repubblica Democratica del Congo (RDC), Glencore trae proitto dal lavoro dei bambini, dall inquinamento e dall evasione iscale. È quanto dimostra uno studio realizzato da Sacrificio Quaresimale e Pane per tutti. La multinazionale tenta ora di presentarsi come un impresa responsabile: menziona investimenti di 23 milioni di dollari nella costruzione di strade, d ospedali e di fontane nella RDC. Glencore agisce ai margini della legalità: la condanna della sua iliale KCC a un rimborso iscale di 14,5 milioni di dollari lo prova. Il governo svizzero è anch esso interpellato. «Le multinazionali devono pubblicare i loro conti per paese. Così facendo sapremo esattamente l ammontare delle imposte pagate dalle multinazionali in ogni nazione» spiega François Mercier, esperto di questioni inanziarie presso Sacrificio Quaresimale. il numero: Sono i dollari USA che i più ricchi del pianeta hanno depositato in incognito nei paradisi iscali. Non solo la disuguaglianza al mondo è molto più grande di quanto pensato, ma (per i paesi poveri) questi averi non dichiarati al i- sco superano di gran lunga i debiti pubblici dello stato. Sacrificio Quaresimale si impegna per più trasparenza e giustizia iscale. sacriicio quaresimale info

3 colombia Per la gente del nord del Cauca la Tulpa, una sorta di piccolo fuoco da campo tradizionale, assume un signiicato particolare. Durante i workshop tenuti da CODACOP, un organizzazione partner di Sacriicio Quaresimale, le donne appartenenti alle popolazioni autoctone vi imparano quali sono i loro diritti e come possono farli valere. Esse infatti subiscono una discriminazione di tre tipi: sono povere, fanno parte di una minoranza e sono donne. A ciò si aggiunge il fatto che di recente le attività di guerra nel Cauca sono aumentate, e con esse il numero delle vittime civili. SACRIFICIO QUARESIMALE

4 UN FUoco che RaFFoRZa Gabriela Caso. È una di quelle donne che non si lasciano così facilmente sopraffare. Nonostante i cattivi presagi. Gabriela caso appartiene al popolo indigeno colombiano dei Nasa e ha dato alla luce cinque bambini. Ha 51 anni e ha lasciato il marito, che la picchiava, quando i igli erano ancora piccoli. Un giorno sono venuti i latifondisti e le han portato via la terra che lei e la sua famiglia coltivavano da anni nel nord del dipartimento del cauca: «Non avevamo più nessun altra opportunità di reddito. Perciò non ci restava proprio nient altro che rivendicare la nostra terra», racconta. la caso già allora era impegnata nella sua comunità e prendeva regolarmente parte alle assemblee di villaggio. Nel 1984, poi, la comunità aveva recuperato i suoi terreni. «Non mi vergogno quando ci viene imputato di aver sottratto ai ricchi la loro terra. in verità questa terra appartiene a noi». le donne nasa si resero conto che dovevano ulteriormente evolversi. Non solo frequentando corsi di pronto soccorso per occuparsi dei feriti nella lotta per la propria terra. le donne cominciarono a frequentare corsi di alfabetizzazione. con la loro buona organizzazione, le donne soddisfacevano una premessa importante per essere inine sostenute da codacop. la codacop, Corporación de apoyo a comunidades populares (associazione di sostegno alle comunità di base), è

5 Il corpo delle donne non è un bottino di guerra si legge sulla maglietta di una donna della comunità Nasa impegnata per il rispetto dei suoi diritti (pagina a sinistra). Per le donne della Tulpa gli anni di lotta e di riunioni attorno al fuoco non sono stati vani (in alto a sinistra). Un attacco all intera comunità: la salma del guaritore ucciso, Lisandro Tenorio (in alto a destra). La Tulpa sa dare la forza per andare avanti, come una famiglia. Un gruppo di donne nasa in attesa del bus (pagina seguente a sinistra). Pur non sapendo cosa potrebbe capitare loro strada facendo, non demordono; donne nasa sulla via del ritorno a casa (pagina seguente a destra). un organizzazione partner di Sacrificio Quaresimale e da 25 anni rafforza le capacità delle persone attive nelle organizzazioni femminili, indios, contadine e sociali. con una quarantina di altre donne, Gabriela caso è seduta in cerchio attorno ad un piccolo falò. Si trovano sul retro della casa la Selva, appena fuori caloto, dove codacop tiene i suoi corsi di aggiornamento. Da molti anni la popolazione autoctona (indios) del villaggio resiste alla violenza dei militari, dei paramilitari e dei guerriglieri. caloto a prima vista è un villaggio semplice, a volte dall aspetto addirittura idilliaco, ma si trova nel bel mezzo di una zona conlittuale del paese. Due giorni prima una granata ha ucciso un bambino di quattro anni e ha provocato un aborto a sua madre. l uccisione di un guaritore da parte delle FaRc ha inoltre sconvolto la comunità Nasa. la presenza militare è enorme, attualmente una truppa si è acquartierata nel campo di calcio al centro di caloto. al checkpoint all uscita del villaggio i giovani soldati fermano le auto e chiedono alla gente da dove viene e dove va. Il calore del fuoco «oggi vedo che i nostri anni di lotte non sono stati vani: sono contenta che ci siano qui tante giovani donne mandate dalle loro madri», dice la caso alle persone che circondano il falò. Questa forma di stare assieme, la gente la chiama la Tulpa (in italiano falò ). la quarantina di donne e tre uomini siedono in cerchio attorno al focolare, costituito da tre tronchi d albero poggiati per terra. Fra un tronco e l altro c è una grossa pietra. Tronchi d albero e pietre stanno a signiicare padre, madre, iglio: il calore della casa. la Tulpa è in primo luogo uno spazio di conversazione per le donne. «ma gli uomini che hanno la sensibilità di ascoltare sono i benvenuti», dice la caso. Tutto ciò che viene detto nella Tulpa, e spesso si tratta di cose dolorose, tristi, rimane lì. Partendo dalle conversazioni, sono spesso state elaborate insieme concrete proposte di rivendicazione politica. Impegno pagato con la vita Fin dall inizio, dal 1993, Gabriela caso partecipa al Programa Mujer di codacop. il Programa Mujer è un programma noto a livello nazionale con cui codacop si rivolge prevalentemente alle donne, ma nel quale gli uomini vengono coinvolti. col processo portato avanti dal Programa Mujer, codacop prosegue l opera di Álvaro Ulcué, il primo prete cattolico indios della colombia. Egli cercò di migliorare attraverso l educazione le condizioni di vita delle donne e delle famiglie. Per il suo impegno sociale ha dovuto pagare con la sua vita: nel 1984 Ulcué venne ucciso da sicari. col sostegno inanziario di Sacrificio Quaresimale, codacop negli ultimi anni ha intensiicato la sua attività nel nord del dipartimento del cauca, dove collabora con gli indigeni Nasa. codacop pone l accento sull educazione. le donne vengono rafforzate nella loro autostima, afinché possano disporre della propria terra ed essere sostenute all interno della propria comunità, così da prendere attivamente parte anche alla politica relativa alle popolazioni autoctone. «Il Programa Mujer è sempre lì per me» Gabriela caso è coordinatrice del programma. «il Programa Mujer ha cambiato enormemente la mia vita. E adesso per il mio lavoro prendo un piccolo stipendio. così ho potuto inanziare l educazione dei miei igli». ma anche lei si è aggiornata. assieme ad altre 80 donne, ha recuperato le elementari. attualmente sta concludendo le scuole medie. «il Programa Mujer era ed è una base importante per l esistenza della mia famiglia e della nostra comunità». la caso è stata anche tesoriera della scuola che frequenta e tesoriera della sua comunità. «Grazie al Programa Mujer sono utile alla mia comunità. ma anche il Programa Mujer è sempre lì per me: quando ho avuto un incidente e anche quando uno dei miei igli è stato ucciso, il Programa Mujer mi ha sostenuta e mi ha dato forza, come solo una famiglia può fare».

6 Ci vuole solidarietà e sostegno psicosociale Nella Tulpa di caloto si discute sullo stadio in cui si trova il movimento delle popolazioni autoctone. ci vuole più solidarietà. «Se una donna indios viene violentata, questo deve far male all intero movimento indios», dice una donna. È pure necessario, si afferma, il sostegno psico sociale per le madri i cui igli sono stati assassinati. le donne si presentano autoconsapevoli e attente. Tante prendono appunti, altre intrecciano e lavorano a maglia. Successivamente in una stanza attigua viene mostrato il video girato nel giugno 2011 al primo incontro delle donne indios impegnate per l autonomia delle loro comunità. le donne discutono animatamente su ciò che manca nel video, per esempio un servizio sulle denunce di donne violentate. Si discute anche del lavoro da fare. Si deve decidere se introdurre le Tulpas in tutte le aree protette della comunità Nasa. Vanno pure portate avanti le 16 denunce penali, attualmente pendenti, di donne che sono state vittime di violenza. altrimenti queste denunce restano non trattate sul piano giuridico. Nel 2012, inoltre, codacop intensiicherà la sua cooperazione con le organizzazioni non governative che hanno in programma anche loro il tema della donna. Disgregazione sociale e serie di omicidi di giovani il giorno dopo, le coordinatrici dei programmi delle diverse aree protette s incontrano alla Selva di caloto. Si forniscono informazioni sui progetti in corso e sul programma del prossimo anno. le donne informano in merito alle condizioni esistenti nella loro rispettiva area protetta. Una donna racconta che a causa della pioggia incessante il raccolto di fagioli, mais e manioca è andato praticamente distrutto e che per le piogge torrenziali anche le case sono in uno stato pietoso. Un altra donna parla della disgregazione sociale che c è nella sua area protetta, dove convivono bianchi, meticci e indios: «i giovani non vogliono più parlare la lingua dei Nasa». in un altra area protetta, ogni due settimane si assassinano giovani politicamente impegnati. il rappresentante di un organizzazione giovanile dice che molti giovani nel nord del cauca sono implicati nel trafico di droga e che il conlitto armato si è inasprito. Guerra e machismo «il Programa Mujer è un progetto molto valido», afferma Janeth lozano bustos, direttrice di co DacoP. Fa tuttavia presenti le problematiche, tra cui il conlitto armato interno al paese, che nel nord del cauca è particolarmente pronunciato. la mancanza di sicurezza rende più dificile per le donne uscire di casa. «Recandosi al luogo di riunione, semplicemente non sanno cosa potrebbe capitar loro. come non sanno cosa le aspetta mentre fanno ritorno a casa», dice la lozano. Un altra problematica, aggiunge, è costituita dalla cultura macho. «ci vogliono svariate trattative con gli uomini, prima che consentano alla propria moglie di partecipare al corso. E poi, prima che possa effettivamente uscir di casa, gli uomini esigono da lei che sbrighi altre mille cose per la famiglia». in un ambiente molto dificile, codacop svolge un lavoro considerevole. E di lavoro, anche nei prossimi anni, dificilmente gliene mancherà. Rosmarie Schoop, interteam Parola chiave: Colombia Da 60 anni gli scontri armati insanguinano la colombia. Esercito, guerriglieri, paramilitari e il cartello della droga lottano per il potere e per il proitto. a soffrire di questo conlitto permanente è soprattutto la popolazione civile. E la coesione sociale ne risulta indebolita. i diritti umani sono spesso ignorati; impegnarsi per la loro difesa signiica rischiare la propria vita. Diritti per le popolazioni autoctone la popolazione autoctona è quella più colpita dal conlitto in atto. Essa deve lottare non solo per il rispetto dei diritti umani e contro l oppressione, ma anche battersi per l accesso alla terra. «anche se la costituzione accorda alle comunità indios il diritto alla terra, è sempre più dificile per loro ottenere titoli di proprietà» spiega alicia medina, responsabile del Programma colombia. la difesa dei diritti umani e la promozione della pace fanno parte degli obiettivi principali di Sacrificio Quaresimale. Un agricoltura sostenibile deve inoltre contribuire a migliorare l alimentazione delle persone. Sacrificio Quaresimale aiuta le popolazioni autoctone (indios) e afro colombiane svantaggiate, come pure le donne, i giovani e le famiglie di agricoltori. Propone, in collaborazione con i suoi partner locali, formazioni alla partecipazione democratica e alla risoluzione paciica dei conlitti. il Programma colombia si occupa anche di questioni legate alle donne e alla prevenzione dell aids. Sostenente la difesa dei diritti umani in Colombia: ccp , indicazione Colombia SACRIFICIO QUARESIMALE via al Forte 2, casella postale 6350, 6901 lugano telefono , fax ccp Settembre 2012

7 DAVIDE CONTRO GOLIA Tre domande a Un piccolo villagio del Brasile esige i documenti uficiali concernenti le sue terre. Ma avere diritto e vederlo rispettato non è la stessa cosa. Antônio Francisco Damaceno mostra soddisfatto il suo mais. Banane, noci di cocco e spezie crescono nel giardino di Ana Paes e di suo marito Antônio Francisco Damaceno. In un campo fuori dal villaggio di Mato Sêco, nello stato federale brasiliano di Piauì, la famiglia coltiva manioca, mais e fagioli. Ma questa immagine idilliaca inganna: le terre agricole di questa regione sono sempre più utilizzate per piantagioni di canna da zucchero. E la pressione aumenta sui terreni ancora in mano delle famiglie di contadini. Le famiglie di Mato Sêco non possiedono i documenti uficiali per le loro terre. Temono che l agroindustria, inanziariamente forte, conischi i loro campi e che loro stessi perdano così la loro fonte di sussistenza. Circa 60 famiglie si sono dunque riunite nell Associação dos Produtores Rurais de Mato Sêco. Insieme, conformemente a una legge che accorda i titoli di proprietà della terra a chi la coltiva da più di cinque anni, vogliono legalizzare la loro proprietà dei campi. Ma non è impresa da poco. Il Brasile ha sì delle leggi progressiste, ma la loro applicazione RISPARMIARE... A COLPI DI PALA Nel villaggio di Manandona, sull altopiano malgascio, Jacqueline Razanamary s impegna nel gruppo di risparmio seguito da Sacriicio Quaresimale. Come tutti i membri, questa madre di 38 anni versa regolarmente una piccola cifra nella cassa comune, e aiuta a coltivare dei piselli nei campi comuni. Il gruppo ha messo abbastanza soldi da parte da riuscire a pagare insegnanti e materiale scolastico a tutti i bambini. Jacqueline Razanamary è così convinta dell utilità del risparmio comune che ha fondato da poco un altro gruppo di risparmio con dei colleghi di lavoro : dodici fra uomini e donne che estraggono a colpi di pala sabbia dal letto di un iume, ma non possono lavorare durante la Jacqueline Razanamary. spesso viene meno di fronte all intesa fra la politica, la giustizia e i grandi proprietari terrieri. La comunità del villaggio è sostenuta da CPT Piauì, la pastorale rurale della Chiesa cattolica, un organizzazione da tanti anni partner di Sacriicio Quaresimale. CPT accompagna Ana Paes Damaceno e gli altri membri dell Associação nella loro lotta contro le lungaggini della giustizia. Antônio Carlos, il iglio di 35 anni della famiglia Damaceno, ha creato assieme ad altri abitanti del villaggio, una piccola impresa per il trattamento della manioca. Dal succo spremuto dalle grosse radici ricavano una pasta venduta come base per torte e altre specialità zuccherate. La comunità del villaggio è riuscita a raggiungere un modesto benessere, che oggi è minacciato dalle dispute per le terre. A Mato Sêco come altrove il principio è sempre lo stesso: niente vita senza terra. Sostenete gli abitanti di Mato Sêco: ccp , indicazione CPT Philipp Rohrer, comunicazione stagione delle piogge, da dicembre a marzo. Ogni settimana versano 1000 ariary (circa 50 centesimi svizzeri) in una cassa comune che li aiuta a tirare avanti quando il cibo scarseggia durante la stagione delle piogge. Grazie a Sacriicio Quaresimale, più di 9000 gruppi di risparmio sono stati creati in Madagascar. Accompagnare un gruppo per un anno costa 75 franchi. Sostenete i gruppi di risparmio: ccp , indicazione Madagascar Blanca Steinmann, responsabile del Programma Madagascar Eric Sottas, ex segretario generale dell OMCT Le grandi società attive nel commercio di materie prime hanno la loro sede in Svizzera. Quali i rischi per il paese? Nel momento in cui Merck Serono lascia Ginevra, alcuni sottolineano il dinamismo che le grandi multinazionali infondono alla nostra economia. Tuttavia le loro politiche di sviluppo sfociano in delocalizzazioni, dumping salariale in paesi dalle economie fragili e spesso in gravi danni all ambiente, particolarmente nel settore minerario. È quindi necessario un accordo internazionale che permetta, a livello nazionale, di trascinare in giudizio le imprese così che rispondano del loro agire. Quale l evoluzione dei diritti umani in Svizzera? Ci sono stati certamente dei progressi, ma ben lungi dall essere suficienti. Un esempio: la presenza delle donne nelle sfere politiche dirigenti. Inoltre le statistiche dei redditi in base al genere non correggono questa immagine. Gli impieghi esercitati dalle donne restano nettamente meno gratiicanti e meno remunerati. Lei è entrato a far parte del nostro Consiglio di fondazione. Perchè? Ciò che il Concilio Vaticano II ha iniziato negli anni 60, e da allora purtroppo rimesso in causa, continua a ispirare l impegno di militanti di tutti i continenti. Sacriicio Quaresimale si sforza di accompagnarli e non potevo riiutarmi di parteciparvi. sacriicio quaresimale info

8 Sorridere Regalate una vita migliore Il Natale si avvicina e, come ogni anno, ci si trova nell imbarazzo della scelta: cosa regalare a chi, in fondo, ha già tutto? Se desiderate regalare qualcosa di particolare, che i vostri parenti o amici ancora non hanno, ecco l idea che fa per voi. Con uno dei nostri regali sostenete concretamente chi è svantaggiato e soffre la fame: per esempio con una capra, un albero o l accesso all acqua. Attenzione però: Sacriicio Quaresimale non si reca sul posto per offrire una capra, piantare un albero o costruire un pozzo. Con il vostro contributo sostenete progetti già in fase di realizzazione. Date la possibilità a migliaia di comunità, di villaggi e di famiglie, di migliorare la loro vita. Vi abbiamo incuriosito? Visitate il nostro sito internet o contattateci. TURISMO EQUO E SOLIDALE Viaggiare con la coscienza pulita si può e il Sudafrica è un pioniere. Fermarsi a Hog Hollow signiica godere della tranquillità, del panorama e di una tavola in buona compagnia. Ma questo lussuoso lodge sulla Garden Route si distingue anche per un elevata responsabilità sociale: gli impiegati ricevono un salario equo e una formazione continua regolare. Seguono atelier di preven- zione dell AIDS e prendono parte alle decisioni relative alle assunzioni. E questa mattina sono tutti in partenza, dal chef di cucina alla squadra delle pulizie, per l escursione annuale dell impresa al parco naturalistico Birds of Eden. Come Hog Hollow, più di 60 imprese in Sudafrica possiedono oggi il certiicato del primo marchio di turismo equo. L ONG FTTSA (Fair Trade Responsabilità ovunque, anche a colazione presso il lodge Hog Hollow. in Tourism South Africa) è riuscita a stilare un catalogo di criteri che permettono di esaminare la responsabilità sociale di chi opera nel turismo: dall hotel di lusso a Città del Capo al pernottamento con sacco a pelo a Soweto, dal proprietario di battelli per l osservazione delle balene alla guida di passeggiate nel Drakensberg. FTTSA è un pioniere e grazie alla sua collaborazione con le organizzazioni partner in Svizzera di Sacriicio Quaresimale, akte (Gruppo di lavoro turismo e sviluppo), dal 2010 esistono offerte complete di viaggi equi e solidali. Grazie a akte, il Seco sostiene la FTTSA per la creazione di unità di certiicazione nei paesi vicini come il Botswana, il Madagascar, la Namibia e la Tanzania. Gli obiettivi sono gli stessi: un miglior reddito per le persone in loco e l approccio rispettoso dell ambiente. (in tedesco) Patricio Frei, comunicazione Agenda 11 novembre 2012 Per ricordare il nostro motto Condividiamo, in questa giornata sarà organizzato qualcosa di speciale. Maggiori informazioni saranno fornite sul nostro sito. Seguiteci! 6-9 dicembre, Lucerna Giornate cinematograiche dedicate ai diritti umani, con ilm, informazioni e dibattiti presso la RomeroHaus. Inizio gennaio 2013, Lugano Veniteci a trovare alla Fiera Sposi che si terrà ad inizio gennaio. Tante idee originali per rendere particolare il giorno più bello. 1-3 marzo 2013, Ticino Grazie all aiuto di Sacriicio Quaresimale, dal 2009 ad oggi in India più di persone si sono liberate, con le loro forze, dalla schiavitù del debito contratto per riuscire a sfamarsi. Ce ne parlerà Adjoy Kumar, coordinatore di progetto nel paese, in visita in Ticino. Maggiori informazioni in merito seguiranno. Intanto segnatevi la data: da non perdere! Impressum SACRIFICIO QUARESIMALE via al Forte 2, casella postale Lugano telefono fax ccp Editore Sacriicio Quaresimale info appare due volte all anno, in marzo e agosto. Redazione e traduzione Federica Mauri Foto Jesús Abad Colorado (p. 1, 3, 4, 5 a destra, 6), Patricio Frei (p. 2 ristratto Visto da Sud, p. 8), Daniel Hostettler (p. 2), Rosmarie Schoop (p. 4 ritratto), archivio Codacop (p. 5 a sinistra), Philipp Rohrer (p. 7), Blanca Steinmann (p. 7 ritratto), Priska Ketter (p. 7 ritratto breve intervista). Vignetta Daria Lepori Graica graikcontainer Luzern Layout/stampa Zoinger Tagblatt AG, Medien- und Printunternehmen, Stampato su carta certiicata, proveniente da boschi a gestione ecocompatibile, sociale e sostenibile. sacriicio quaresimale info

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Pagina 2 Contenuto Il progetto TIDE...4 Il manifesto TIDE...6 La nostra Dichiarazione...8 Conclusioni...12 Pagina 3 Il progetto TIDE Verso un

Dettagli

Il chicco di caffè. Scuola Primaria I. Nievo Spinea Classe quarta A. S. 2004 2005. Ins. Monica Bellin A.S. 2004/2005.

Il chicco di caffè. Scuola Primaria I. Nievo Spinea Classe quarta A. S. 2004 2005. Ins. Monica Bellin A.S. 2004/2005. Il chicco di caffè Scuola Primaria I. Nievo Spinea Classe quarta A. S. 2004 2005 Ins. Silvia e Martina ci parlano del caffè Noi acquistiamo il caffè al supermercato: lo troviamo sotto forma di confezioni

Dettagli

CREPAPANZA ERA. 1.buono e generoso 2.avido ed ingordo 3.cattivo e pericoloso CREPAPANZA ERA. 1.buono e generoso 2.avido ed ingordo 3.cattivo e pericoloso IL NUTRIMENTO E UNA NECESSITA VITALE PER L UOMO,

Dettagli

MISSIONE MONITORAGGIO, ACQUISTO MULINO E SCAVO POZZO A TABLIGBO, TOGO JOSEPH KOUTO KOMI

MISSIONE MONITORAGGIO, ACQUISTO MULINO E SCAVO POZZO A TABLIGBO, TOGO JOSEPH KOUTO KOMI MISSIONE MONITORAGGIO, ACQUISTO MULINO E SCAVO POZZO A TABLIGBO, TOGO JOSEPH KOUTO KOMI 1 Arrivato a Lomé dopo un viaggio che ha superato le 24 ore, con scalo a Casablanca, Marocco, il 05.07.07, atterro

Dettagli

La Giornata Nazionale degli Alberi. La Festa dell Albero. Alle radici dell accoglienza

La Giornata Nazionale degli Alberi. La Festa dell Albero. Alle radici dell accoglienza La Festa dell Albero Festa dell Albero è la campagna di Legambiente per la tutela del verde e del territorio che quest anno si realizza nell ambito della Giornata Nazionale degli Alberi, finalmente istituita

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Anno 16, n. 3 - MARZO/APRILE 2008 - Edizioni OCD Roma - Sped. in abb. post. D. L. 353/2003 (conv in L. 27/02/2004 n 46, Comma 2) DCB - Filiale di

Anno 16, n. 3 - MARZO/APRILE 2008 - Edizioni OCD Roma - Sped. in abb. post. D. L. 353/2003 (conv in L. 27/02/2004 n 46, Comma 2) DCB - Filiale di Anno 16, n. 3 - MARZO/APRILE 2008 - Edizioni OCD Roma - Sped. in abb. post. D. L. 353/2003 (conv in L. 27/02/2004 n 46, Comma 2) DCB - Filiale di Roma - Italia - Mensile Testimoni Persone e comunità Suor

Dettagli

Impara, pensa e passa all azione con il progetto cibo per la mente di Oxfam. Completa il cartellone mentre impari.

Impara, pensa e passa all azione con il progetto cibo per la mente di Oxfam. Completa il cartellone mentre impari. Impara, pensa e passa all azione con il progetto cibo per la mente di Oxfam. Completa il cartellone mentre impari. E quando avrai imparato sul sistema alimentare, pensato a come potrebbe cambiare e fatto

Dettagli

Ciao! Il mio nome è Nilani e vivo in Sri Lanka.

Ciao! Il mio nome è Nilani e vivo in Sri Lanka. Ciao! Il mio nome è Nilani e vivo in Sri Lanka. 1 Lo Sri Lanka è una bellissima isola a sud dell India, conosciuta anche col suo vecchio nome, Ceylon, oppure chiamata Lacrima dell India, per via della

Dettagli

Salario minimo: Argomentazioni tascabili

Salario minimo: Argomentazioni tascabili Salario minimo: Argomentazioni tascabili il 18 maggio 2014 Salari giusti: Il lavoro va pagato! Chiunque lavori in Svizzera deve poter vivere in modo decoroso del proprio salario. Perciò, 4000 franchi al

Dettagli

Con le donne per vincere la fame

Con le donne per vincere la fame Con le donne per vincere la fame CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI dal 1 maggio al 1 giugno 2014 Chi è Oxfam Italia Oxfam Italia è parte della confederazione globale Oxfam, presente in oltre 90 paesi del mondo

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

L Esposizione Universale, chiamata anche. EXPO, è una manifestazione che ha luogo ogni. Riunisce migliaia di persone che provengono

L Esposizione Universale, chiamata anche. EXPO, è una manifestazione che ha luogo ogni. Riunisce migliaia di persone che provengono L Esposizione Universale, chiamata anche EXPO, è una manifestazione che ha luogo ogni cinque anni. Riunisce migliaia di persone che provengono da tutto il mondo per parlare di un tema che riguarda tutti.

Dettagli

AMKA Onlus. www.assoamka.org ONLUS. Via Flaminia Nuova, 246 00191 Roma Tel + 39 06 64 76 0188 amka@assoamka.org

AMKA Onlus. www.assoamka.org ONLUS. Via Flaminia Nuova, 246 00191 Roma Tel + 39 06 64 76 0188 amka@assoamka.org chi? Amka è un Organizzazione no profit nata nel 2001 dall incontro di due culture differenti e dalla volontà di contribuire al miglioramento reale della vita delle popolazioni del Sud mondo. L Associazione

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire Perché questo progetto? La violenza domestica o intrafamiliare è una violenza di genere (il più delle volte le vittime sono le donne, i responsabili

Dettagli

LA STORIA DEI DIRITTI UMANI

LA STORIA DEI DIRITTI UMANI LA STORIA DEI DIRITTI UMANI IL DOCUMENTO CHE SEGNA UNA TAPPA FONDAMENTALE NELL AFFERMAZIONE DEI DIRITTI UMANI È LA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL UOMO SIGLATA NEL 1948. OGNI DIRITTO PROCLAMATO

Dettagli

L ITALIA IN EUROPA. 1 Voyager 5, pagina 172

L ITALIA IN EUROPA. 1 Voyager 5, pagina 172 L ITALIA IN EUROPA L Italia, con altri Stati, fa parte dell Unione Europea (sigla: UE). L Unione Europea è formata da Paesi democratici che hanno deciso di lavorare insieme per la pace e il benessere di

Dettagli

Il sostegno a distanza: il porticciolo cui attraccare

Il sostegno a distanza: il porticciolo cui attraccare Il sostegno a distanza: il porticciolo cui attraccare I bambini che sosteniamo a distanza hanno un punto comune: sono creature con un valore infinito che per qualche ragione contingente si trovano in balia

Dettagli

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE

RUOLO E FINALITA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINILI IN UNA SOCIETA IN RAPIDA E CONTINUA EVOLUZIONE Carissime amiche, nel ringraziare ancora per avermi eletta nel ruolo di vice Presidente del Distretto Sud Est, vi saluto augurandovi un Anno Sociale all insegna dell impegno e dell amicizia vera. Il mio

Dettagli

Le Donne: il motore della vita

Le Donne: il motore della vita Le Donne: il motore della vita Il team di questo progetto è composto da me stessa. Sono una giovane laureata in Giurisprudenza e praticante avvocato, molto sensibile e attenta al tema riguardante la violenza

Dettagli

MANIFESTO PER UN SISTEMA MONDIALE DI COOPERAZIONE PER LO SVILUPPO DEI TERRITORI

MANIFESTO PER UN SISTEMA MONDIALE DI COOPERAZIONE PER LO SVILUPPO DEI TERRITORI 1 MANIFESTO PER UN SISTEMA MONDIALE DI COOPERAZIONE PER LO SVILUPPO DEI TERRITORI Quest iniziativa è lanciata, in occasione di Expo 2015, dalle reti internazionali degli attori pubblici, associativi e

Dettagli

Caso Pratico Stili di Direzione

Caso Pratico Stili di Direzione In questo caso, vi proponiamo di analizzare anche 4 situazioni relative alla presa di decisioni. Questa documentazione, come sapete già, è centrata su modelli di stili di direzione e leadership, a seconda

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE

Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni

Dettagli

Supronto Back AG, Egolzwil (LU)

Supronto Back AG, Egolzwil (LU) Supronto Back AG, Egolzwil (LU) La Supronto Back AG Il datore di lavoro Willi Suter: «Siamo una tradizionale panetteria-pasticceria industriale. Io e mia moglie abbiamo iniziato 25 anni fa con un apprendista

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere gli uomini e le donne poveri che vivono nelle aree rurali in condizione di raggiungere

Dettagli

Caritas Italiana Settembre 2013 VISITA CONGIUNTA CARITAS INTERNATIONALIS PROGETTO D EMERGENZA INSICUREZZA ALIMENTARE OCADES/CARITAS BURKINA

Caritas Italiana Settembre 2013 VISITA CONGIUNTA CARITAS INTERNATIONALIS PROGETTO D EMERGENZA INSICUREZZA ALIMENTARE OCADES/CARITAS BURKINA VISITA CONGIUNTA CARITAS INTERNATIONALIS PROGETTO D EMERGENZA INSICUREZZA ALIMENTARE OCADES/CARITAS BURKINA APPELLO D EMERGENZA 08/2012 Progetto di aiuto alimentare e nutrizionale alle popolazioni vittime

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

Da dove cominciare? Dalla mia Tesi

Da dove cominciare? Dalla mia Tesi Il TdP incontra gli ex esposti all Amianto: una Storia fatta di Persone Oristano 27 maggio 2011 M. FADDA - Asl Oristano Da dove cominciare? Dalla mia Tesi Mentre costruivo la mia Tesi di Laurea non immaginavo

Dettagli

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle proteste dei docenti contro le ultime disposizioni del governo, avevamo deciso di non offrire nessuna attività extra-

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

Prima che la storia cominci

Prima che la storia cominci 1 Prima che la storia cominci Non so da dove sia scaturita questa mia voglia di scrivere storie. So che mi piace ascoltare le narrazioni degli altri e poi ripensare quelle storie fra me e me, agitarle,

Dettagli

Assemblea dei soci 29 gennaio 2011

Assemblea dei soci 29 gennaio 2011 Assemblea dei soci 29 gennaio 2011 Iniziamo ricordando che il 27 scorso è stata la giornata della memoria; quest anno non abbiamo fatto in tempo a organizzare qualche iniziativa come lo scorso anno ma

Dettagli

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali.

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali. il testo: 01 L Impero romano d Oriente ha la sua capitale a Costantinopoli. Costantinopoli è una città che si trova in Turchia, l antico (vecchio) nome di Costantinopoli è Bisanzio, per questo l Impero

Dettagli

A mio avviso, più che parlare di riforma degli incentivi per le agro-energie io parlerei di miglioramento. Vorrei ricordare a tutti che fino a due

A mio avviso, più che parlare di riforma degli incentivi per le agro-energie io parlerei di miglioramento. Vorrei ricordare a tutti che fino a due Donato ROTUNDO A mio avviso, più che parlare di riforma degli incentivi per le agro-energie io parlerei di miglioramento. Vorrei ricordare a tutti che fino a due anni fa se ci fossimo trovati in questa

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

Slow Food. for Africa. 10.000 orti. per coltivare il futuro. Paola Viesi. Paola Viesi

Slow Food. for Africa. 10.000 orti. per coltivare il futuro. Paola Viesi. Paola Viesi Slow Food for Africa Paola Viesi 10.000 orti per coltivare il futuro Paola Viesi Diecimila orti: verso una nuova Africa straordinaria ricchezza di biodiversità Slow Food parte da questa ricchezza e cerca

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014

EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 questionario di gradimento PROGETTO ESSERE&BENESSERE: EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ a.s. 2013/2014 classi prime e seconde - Scuola Secondaria di I grado di Lavagno CLASSI PRIME Mi sono piaciute perché erano

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Workshop al Liceo Scientifico G. Galilei sulla Globalizzazione e Fraternità

Workshop al Liceo Scientifico G. Galilei sulla Globalizzazione e Fraternità Workshop al Liceo Scientifico G. Galilei sulla Globalizzazione e Fraternità Il 6 dicembre 2013, grazie alla collaborazione tra il Liceo Scientifico G. Galilei e L Associazione AMU-Azione per un Mondo Unito

Dettagli

Immagini dell autore.

Immagini dell autore. Sfida con la morte Immagini dell autore. Oscar Davila Toro SFIDA CON LA MORTE romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Oscar Davila Toro Tutti i diritti riservati Dedicato ai miei genitori, che

Dettagli

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone.

La nuova adozione a distanza della Scuola. Secondaria di Primo Grado di Merone. La nuova adozione a distanza della Scuola Secondaria di Primo Grado di Merone. Riflessione sull Associazione S.O.S. INDIA CHIAMA L' India è un' enorme nazione, suddivisa in tante regioni (circa 22) ed

Dettagli

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana.

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana. signore e signori, è un grande onore per il mio Paese, per l Italia, essere qui oggi. Vorrei ringraziare la Repubblica Federale Democratica d Etiopia e il Presidente dell Assemblea Generale, Sam Kutesa,

Dettagli

PENSIERO DI LENIN. Fonte: Lenin [Vladimir Ilic Ulianov], Scritti economici, Roma, Editori Riuniti, 1977, pp. 837-840.

PENSIERO DI LENIN. Fonte: Lenin [Vladimir Ilic Ulianov], Scritti economici, Roma, Editori Riuniti, 1977, pp. 837-840. PENSIERO DI LENIN Fonte: Lenin [Vladimir Ilic Ulianov], Scritti economici, Roma, Editori Riuniti, 1977, pp. 837-840. Articolo datato 6 gennaio 1923 e pubblicato sulla «Pravda» del 27 gennaio 1923. ******

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Comunicato stampa venerdì 13 gennaio 2012 INCHIESTA DELL ASSESSORATO AL TURISMO SUL NATALE APPENA TRASCORSO: I CITTADINI RISPONDONO In conclusione del Natale, il Comune

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

Via Salieri,, 16 Tel. 0442/601061. Legnago. il riso. commercio equo e solidale

Via Salieri,, 16 Tel. 0442/601061. Legnago. il riso. commercio equo e solidale Legnago Via Salieri,, 16 Tel. 0442/601061 il riso commercio equo e solidale Legnago, 18 novembre 2006 La Thailandia Bangkok Come la conosciamo? La produzione di riso La Thailandia è il paese che esporta

Dettagli

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita Costituita in memoria di Piero Salvati, carabiniere e poi funzionario della Pubblica Amministrazione, ottimo maresciallo dell ANC di Tortona, mancato all affetto dei suoi cari e dei suoi tanti amici il

Dettagli

Sono stato mandato da loro per ringraziarvi per il vostro cuore generoso verso di loro.

Sono stato mandato da loro per ringraziarvi per il vostro cuore generoso verso di loro. ASENABU de Buyengero et Burambi B. P. : 500 B U J U M B U R A Tel.: (257) 750694-758481-744260 GRAZIE! Carissimi amici e benefatori dei bambini orfani di Buyengero, pace e bene. la nostra cultura cristiana

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

UNICEF. organizzazione. Paola Bianchi Presidente UNICEF Cosenza. 23 marzo 2010

UNICEF. organizzazione. Paola Bianchi Presidente UNICEF Cosenza. 23 marzo 2010 UNICEF Missione e organizzazione Paola Bianchi Presidente UNICEF Cosenza 23 marzo 2010 I momenti principali della storia dell UNICEF (1) 11 Dic. 1946: l Assemblea Generale dell ONU istituisce l UNICEF

Dettagli

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo.

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Pensieri.. In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Simone Per me non è giusto che alcune persone non abbiano il pane e il cibo che ci spettano di diritto. E pensare che molte

Dettagli

Sostegno a Distanza. Scuola San José Honduras

Sostegno a Distanza. Scuola San José Honduras Sostegno a Distanza Scuola San José Honduras COMUNICAZIONE GENERALE 2010 222 I.- INTRODUZIONE- Cari amici, con la presente comunicazione desideriamo raccontarvi le attività realizzate grazie al sostegno

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

III CONFERENZA GLOBALE SUL LAVORO MINORILE

III CONFERENZA GLOBALE SUL LAVORO MINORILE III CONFERENZA GLOBALE SUL LAVORO MINORILE Dichiarazione di Brasilia sul lavoro minorile Noi, rappresentanti dei governi e delle organizzazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori che hanno partecipato

Dettagli

L utilità dell approccio sistemico nelle nostre azioni

L utilità dell approccio sistemico nelle nostre azioni AIC Contro le povertà, agire insieme L utilità dell approccio sistemico nelle nostre azioni Ottobre 2008 Quaderno n 12 Sommario Introduzione Utilità del metodo sistemico per risolvere un problema ricorrente

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

Protezione sociale e agricoltura

Protezione sociale e agricoltura 16 ottobre 2015 Giornata mondiale dell alimentazione Protezione sociale e agricoltura Sasint/Dollar Photo Club Sasint/Dollar Photo Club per spezzare il ciclo della povertà rurale 16 ottobre 2015 Giornata

Dettagli

Pari opportunità delle persone con disabilità

Pari opportunità delle persone con disabilità 20 Situazione economica e sociale della popolazione 1230-1100 Pari opportunità delle persone con Principali risultati Neuchâtel, 2011 Pari opportunità delle persone con Dal 1999, il principio dell uguaglianza

Dettagli

DIRITTI UMANI E CULTURA DI PACE L.R. 55/1999 VOUCHER EDUCATIVI VOLONTARIATO INTERNAZIONALE PER LO SVILUPPO CARATTERISTICHE DEL PERCORSO

DIRITTI UMANI E CULTURA DI PACE L.R. 55/1999 VOUCHER EDUCATIVI VOLONTARIATO INTERNAZIONALE PER LO SVILUPPO CARATTERISTICHE DEL PERCORSO TITOLO PERCORSO Alla ricerca del diritto perduto Ente no profit Sede legale Referente progetto VOLONTARIATO INTERNAZIONALE PER LO SVILUPPO via Appia Antica, 126 00179 Roma RM Emma Colombatti tel. 335/8726222

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

La vita quotidiana durante la guerra

La vita quotidiana durante la guerra La vita quotidiana durante la guerra 1936: il discorso di Giuseppe Motta Ascoltiamo il discorso pronunciato da Giuseppe Motta, allora Consigliere federale, e quindi leggiamo il testo qui sotto riportato

Dettagli

La Dichiarazione di Pechino

La Dichiarazione di Pechino La Dichiarazione di Pechino CAPITOLO I OBIETTIVI 1. Noi, Governi partecipanti alla quarta Conferenza mondiale sulle donne, 2. Riuniti qui a Pechino nel settembre del 1995, nel cinquantesimo anniversario

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica 1. Tutti cercano l amore. Tutti anelano ad essere amati e a donare amore. Ognuno è creato per un

Dettagli

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI INTERVENTO ON.LE BOBBA On. Presidente Boldrini, signori Ministri e membri del Governo,

Dettagli

Diritti bambini. I dati riportati sono tratti da un

Diritti bambini. I dati riportati sono tratti da un Diritti bambini L assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1959 ha stilato la Dichiarazione dei Diritti del Fanciullo ampliata e integrata nel 1989 con la Dichiarazione dei Diritti del Bambino

Dettagli

La mostra fotografica del WFP Italia «Tutto Sulla Sua Testa»

La mostra fotografica del WFP Italia «Tutto Sulla Sua Testa» La mostra fotografica del WFP Italia «Tutto Sulla Sua Testa» Cosa fa il WFP Chi sono i beneficiari interviene nelle emergenze umanitarie le vittime di guerre e di disastri naturali promuove lo sviluppo

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra BG Ingénieurs Conseil, Ginevra Diego Salamon, datore di lavoro Su incarico dell AI la Cadschool, istituto di formazione per la pianificazione e l illustrazione informatica, ci ha chiesto se potevamo assumere

Dettagli

Mario Albertini. Tutti gli scritti III. 1958-1961. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino

Mario Albertini. Tutti gli scritti III. 1958-1961. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino Mario Albertini Tutti gli scritti III. 1958-1961 a cura di Nicoletta Mosconi Società editrice il Mulino 914 Anno 1961 A Luigi Pellizzer Pavia, 22 settembre 1961 Caro Avvocato, io credo che la discussione

Dettagli

MOVIMENTO CULTURALE IDEELIBERE

MOVIMENTO CULTURALE IDEELIBERE All attenzione del Dirigente Scolastico del Liceo Classico Adolfo Pansini, prof. Salvatore Pace Oggetto: Progetto Scriviamo... CAMBIAMO Introduzione Il sottoscritto, Salvatore Salzano, Presidente Nazionale

Dettagli

Diversi modi di cooperare Documento per l insegnante. Autore: Patrick Gilliard (Con la collaborazione di Lucy Clavel Raemy)

Diversi modi di cooperare Documento per l insegnante. Autore: Patrick Gilliard (Con la collaborazione di Lucy Clavel Raemy) Diversi modi di cooperare Documento per l insegnante Autore: Patrick Gilliard (Con la collaborazione di Lucy Clavel Raemy) 1 «Se date un pesce a un povero mangerà un giorno, ma se gli insegnate a pescare,

Dettagli

I RISULTATI DI UN QUESTIONARIO SUL TEMA

I RISULTATI DI UN QUESTIONARIO SUL TEMA COMUNICATO STAMPA PER L 8 MARZO TANTI GIOVANI SI SONO CONFRONTATI SUL TEMA DELLA VIOLENZA SULLE DONNE CON L INIZIATIVA DELLA COMMISSIONE PROVINCIALE PARI OPPORTUNITA, DI AMNESTY INTERNATIONAL E DELL L

Dettagli

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni In una riunione del Comitato di direzione, la nostra direzione

Dettagli

COME AIUTARE I NOSTRI FIGLI A CRESCERE BENE?

COME AIUTARE I NOSTRI FIGLI A CRESCERE BENE? COME AIUTARE I NOSTRI FIGLI A CRESCERE BENE? Ogni genitore desidera essere un buon educatore dei propri figli, realizzare il loro bene, ma non è sempre in armonia con le dinamiche affettive, i bisogni,

Dettagli

Intervento Raffaella Crinelli Liberare la fantasia e dare accesso al futuro

Intervento Raffaella Crinelli Liberare la fantasia e dare accesso al futuro Intervento Raffaella Crinelli Liberare la fantasia e dare accesso al futuro Grazie mille. sono io la violenza, scusatemi tanto, spero che sia una bella violenza in realtà. Mi piaceva molto il titolo della

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

Addio, caro estinto. Sceneggiatura per Terra di Tommaso Vitiello

Addio, caro estinto. Sceneggiatura per Terra di Tommaso Vitiello Addio, caro estinto Sceneggiatura per Terra di Tommaso Vitiello 1 Tavola 1 1 / Esterno giorno. Panoramica. 3D è steso per terra, ed ha un occhio nero. Dida: Ora. Uomo (V.F.C.): La prossima volta impari

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio

Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio Riflessioni della classe IV^A dopo l'incontro con Padre Fabrizio L incontro con padre Fabrizio è stato molto importante per capire che noi siamo fortunatissimi rispetto a tante altre persone e l anno prossimo

Dettagli

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA MODULO I La norma giuridica Materiali prodotti nell ambito del progetto I care dalla prof.ssa Giuseppa Vizzini con la collaborazione della

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI La geografia studia le caratteristiche dell ambiente in cui viviamo, cioè la Terra. Per fare questo, il geografo deve studiare: com è fatto il territorio (per esempio se ci

Dettagli

Offriamo i nostri servizi bancari a una clientela sensibile allo sviluppo ecologico e sociale.

Offriamo i nostri servizi bancari a una clientela sensibile allo sviluppo ecologico e sociale. LINEE DIRETTRICI La nostra missione Noi della Banca Alternativa Svizzera ci impegniamo al massimo per il bene comune, per l uomo e la natura e per una qualità di vita sostenibile per le generazioni presenti

Dettagli

Progetto incontra l autore

Progetto incontra l autore Progetto incontra l autore Il primo aprile la classe 2 C ha incontrato Viviana Mazza, la scrittrice del libro per ragazzi «Storia di Malala». Due nostre compagne l hanno intervistata sul suo lavoro e sul

Dettagli

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Qui voglio fare un esempio per capire dove siamo arrivati col denaro: Ammettiamo che io non abbia a disposizione quasi nulla come denaro, ma voglio

Dettagli

Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette

Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette Introduzione... 7 Ti lascio una ricetta... 9 Ottobre... 13 Novembre... 51 Dicembre... 89 Gennaio...127 Febbraio...167 Marzo... 203 Aprile... 241

Dettagli

SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio

SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO Public Affairs S.r.l. SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio NOTA INFORMATIVA da allegare al sondaggio (in ottemperanza al

Dettagli

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI Siamo il gruppo più numeroso della scuola e assieme alle maestre Meri e Silvia siamo diventati

Dettagli

La Scuola dei Diritti Umani

La Scuola dei Diritti Umani La Scuola dei Diritti Umani «Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.»

Dettagli

All. 1 UDL Il viaggio - Elaborati alunnni Francesca Pulvirenti 1

All. 1 UDL Il viaggio - Elaborati alunnni Francesca Pulvirenti 1 All. 1 1 All. 2 2 All. 3 Visione I sequenza: La partenza I. Chi sono queste persone? Che cosa fanno? Come sono? E. sono i parenti e gli amici. X. Sono contenti perché sperano che trovano lavoro. E. stanno

Dettagli

VALENTINA GASPARIN, MARTINA BOSCO

VALENTINA GASPARIN, MARTINA BOSCO VALENTINA GASPARIN, MARTINA BOSCO Il 21 marzo si celebra la Giornata Internazionale per l Eliminazione della Discriminazione Razziale che rappresenta un occasione per chiunque di riprendere contatto con

Dettagli