Gli appuntamenti delle feste ad Aosta

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gli appuntamenti delle feste ad Aosta"

Transcript

1 b I M E s t R a l E d I I N f O R M a z I O N E a c U R a d E l l a M M I N I s t R a z I O N E c O M U N a l E Poste Italiane - spedizione in abbonamento postale - d.l. 353/2003 (conv. in l. 27/02/2004/ n. 46) art. 1 comma 1 - d.r/cbpa-n.o/ao/36/ n. 69 anno 2010 Gli appuntamenti delle feste ad Aosta La nuova casa del Comune sul web La mappa dell Amministrazione comunale Verso la riorganizzazione del servizio idrico 69 NUMERO anno XII

2 b I M E s t R a l E d I I N f O R M a z I O N E a c U R a d E l l a M M I N I s t R a z I O N E c O M U N a l E Poste Italiane - spedizione in abbonamento postale - d.l. 353/2003 (conv. in l. 27/02/2004/ n. 46) art. 1 comma 1 - d.r/cbpa-n.o/ao/36/ n. 68 anno 2010 Gli appuntamenti delle feste ad Aosta La nuova casa del Comune sul web La mappa della nuova Amministrazione Verso la riorganizzazione del servizio idrico anno XII - n numero Registrazione Tribunale di Aosta n. 12/96 del 3 giugno 1996 Direttore Responsabile Christian Diémoz Collaboratori fissi Francesco Mileto 69 NUMERO anno XII Hanno collaborato a questo numero Marco Framarin, Francesco Stermotich Cappellari Editore e Redazione Comune di aosta Piazza Emile Chanoux, n.1 - aosta tel fax e.mail: Le immagini sono state realizzate da Ufficio Stampa Comune di aosta L immagine di copertina Il Marché Vert noël, allestito in Piazza Severino Caveri. Foto: Photopoint aosta. Progetto grafico e impaginazione associazione d idee soc. coop. - aosta Stampa Tipografia Valdostana C.so Padre Lorenzo, aosta EditorialE sempre più vicini alla cittadinanza piazza chanoux,1 La posta del Comune le istantanee verso il piano generale del traffico Urbano aosta più verde con l arricchimento arboreo Messi a dimora oltre 250 alberi e 600 arbusti bon de chauffage: fino al 31 dicembre il contributo inaugurato il nuovo fabbricato Erp Umi 1 dall HotEl alla montagna con aostaneve musica, allegria E tradizione per colorare l inverno Un vasto programma dal periodo natalizio fino a San Valentino teatro fuori schema con scenario sensibile Decima stagione per la rassegna focus: la mappa dell amministrazione comunale di aosta Tra maggio e luglio, rinnovati tutti gli organi istituzionali Una nuova strada per decongestionare la zona sud Prossimo il collegamento tra regione Tzamberlet e Pont Suaz gli EsErcizi storico-tradizionali della città di aosta Tre nuove schede illustrative aostainrete la nuova casa del comune sul web Rinnovato il sito istituzionale dell amministrazione inpatois lo gnalèi Lo gadeun é lo rat - Le copiste? Eumpouèizoun-à pe l entcho migrantinsieme terminato il ramadan per i musulmani in valle Un mese dedicato alla purificazione dello spirito ambienteinforma prossima la riorganizzazione del servizio idrico integrato L obiettivo è fornire un servizio di qualità, a costi sostenibili N U M E R O Per l acquisto di spazi pubblicitari su questa rivista PMPromotion - Reg. amérique 9 - Quart Tel I dati personali necessari per l invio della rivista sono estratti dall anagrafe comunale, trattati nel rispetto di quanto disposto dal Codice in materia di protezione dei dati personali (d.lgs. 196/03) e non possono essere comunicati né diffusi ad altri soggetti al di fuori degli incaricati nominati dal Comune di aosta. I dati sono trattati in archivi cartacei ed elettronici adottando tutte le sicurezze previste dalla legge. In qualsiasi momento è possibile esercitare i diritti previsti dall art. 7 del d.lgs. 196/03, rivolgendosi al Comune di aosta. GIUNTA COMUNALE DI AOSTA - orari di ricevimento al pubblico: BRUNO GIORDANO - Sindaco. piazza E. Chanoux, 1 - Solo su app. tel ALBERTO FOLLIEN - Vice Sindaco. assessore ai Lavori Pubblici, alla Viabilità, ai Servizi cimiteriali e ai Rapporti con le frazioni e i quartieri. piazza E. Chanoux, 1 - Martedì dalle 9.30 alle Mercoledì dalle alle su app. tel MAURO BACCEGA - assessore ai Servizi finanziari, al Patrimonio e all Edilizia residenziale pubblica Ufficio Casa. piazza E. Chanoux, 1 - Martedì e giovedì su app. tel STEFANO BORRELLO - assessore all Edilizia, all Urbanistica, agli Espropri e alla mobilità. piazza E. Chanoux, 1 - Solo su app. tel PATRIZIA CARRADORE - assessore al Turismo, allo Sport, al Commercio e alle Pari opportunità. piazza E. Chanoux, 1 - Solo su app. tel DELIO DONZEL - assessore allo Sviluppo sostenibile, al Servizio idrico integrato, all ambiente, all Igiene urbana e alla Distribuzione del gas naturale. via Parigi, Solo su app. tel ANDREA EDOARDO PARON - assessore alla Pubblica istruzione, alla Cultura, alle Politiche giovanili, ai Rapporti con l Università e all Innovazione tecnologica. piazza E. Chanoux, 1 - Solo su app. tel MARCO SORBARA - assessore alle Politiche Sociali. corso Padre Lorenzo, 29 - Martedì dalle 8.00 alle Gli altri giorni su app. tel

3 EDITORIALE sempre più vicini alla cittadinanza È questo il primo numero di Aostainforma che ho l opportunità di salutare in qualità di Sindaco. Nonostante creda molto nel potenziamento della capacità comunicativa del Comune attraverso i nuovi media, attribuisco una significativa importanza alla rivista edita dall Amministrazione, che rappresenta, ormai da anni, una piacevole abitudine per i cittadini aostani. È quindi nella consapevolezza di iniziare un dialogo con dei lettori ormai fedeli a queste pagine che mi accingo a proporvi alcune considerazioni sul percorso intrapreso, sin dal momento del suo insediamento, dalla Giunta che mi onoro di presiedere. Ad ispirare l azione di governo della città, in questa fase, è soprattutto la coscienza della criticità economica del momento. Un dato di fatto al quale abbiamo voluto opporre, convinti dell efficacia di questo strumento, l attuazione concreta di principi di tipo federalista, peraltro profondamente radicati nella nostra regione. Federalismo, in questo caso, significa anzitutto assunzione di responsabilità, da parte della Giunta comunale. Vuol dire ridurre le spese non più sostenibili e riallocare le risorse così ricavate sui settori e sui progetti in grado di favorire l uscita dalla crisi. Tutto ciò, ovviamente, essendo pronti, ogni giorno, a rispondere di queste decisioni alla comunità che si è chiamati ad amministrare. Sulla base di tale considerazione, già dal momento della definizione delle deleghe assessorili, e della conseguente organizzazione della struttura amministrativa, abbiamo operato per eliminare le ridondanze e per rendere il funzionamento del Comune quanto più lineare possibile. Oltre al beneficio immediato per il cittadino, sono state così create le condizioni per i futuri processi di riforma iscritti nell agenda politica della maggioranza. L ulteriore innalzamento dei livelli di efficacia ed efficienza dell Amministrazione - facendo sì che il cittadino la avverta come un tangibile punto di riferimento per la risposta alle esigenze e per la soluzione di problemi - costituisce infatti una priorità inderogabile. Un obiettivo al quale puntano anche i primi provvedimenti assunti. Penso, tra l altro, al lancio del nuovo sito Internet, che consente alla città una presenza turistica di rilievo sulla rete, oltre a offrire alla popolazione servizi innovativi quali Aosta sms, che consente di ricevere sul proprio telefono cellulare informazioni di servizio e sugli eventi cittadini. Voglio poi segnalare anche le prossime modifiche ai punti di accesso al palazzo comunale, nell ottica di una sempre maggiore sicurezza per utenti e dipendenti, nonché l avviato processo di creazione dello Sportello Unico del cittadino. Quest ultimo costituisce una vera e propria rivoluzione per l Amministrazione, poiché permetterà ai cittadini di rivolgersi ad un unica struttura di front office per il deposito di pratiche e istanze, ottenendo documenti e risposte immediate, salvo nei casi di maggiore complessità (derivanti, di norma, da documentazione presentata da professionisti o imprese). L impegno è quindi massimo per mantenere il Comune all altezza dei canoni che la modernità impone, assicurando nel contempo gli standard di ottimo livello nei servizi resi alla comunità (riconosciuti anche da recenti indagini di settore, effettuate da prestigiose testate giornalistiche) e, proprio nella consapevolezza della fase congiunturale, interpretando un ruolo sempre più incisivo nei confronti di problemi quali l emergenza abitativa, poiché da questi settori possono giungere risposte concrete ed importanti per i cittadini. È proprio sull assunzione di questo impegno che desidero concludere, ricordando che in allegato a questo numero troverete, nella speranza che giunga gradito, il calendario 2011 realizzato dall Amministrazione comunale (comprensivo delle indicazioni sul servizio porta a porta di raccolta dei rifiuti). Un iniziativa che abbiamo voluto proporre per ricordare che l attenzione del Comune agli abitanti di Aosta è massima, giorno dopo giorno. Su questa considerazione, giungano a tutti Voi, e alle Vostre famiglie, i migliori auguri di un 2011 foriero di soddisfazioni, serenità e realizzazione personale e professionale. Bruno Giordano Sindaco della Città di Aosta NUMERO IN 5

4 Piazza Chanoux, 1 la del Comune Anche per questo numero, proponiamo, nelle pagine di Aostainforma, alcuni quesiti posti originariamente al sindaco Giordano, o ad altri uffici dell Amministrazione, ma ritenuti dalla redazione di interesse generale e, pertanto, da portare a conoscenza dell intera popolazione. Ho notato alcune modificazioni alla circolazione nella zona del Tribunale? Di cosa si tratta esattamente e qual è il motivo di questa decisione? Il fine delle variazioni è di elevare il livello di sicurezza in quell area, attraverso la chiusura al traffico di via Ollietti e di Place de l Académie de Saint-Anselme. Pertanto, con un apposita ordinanza, sono state disposte varie modificazioni, di carattere permanente. Tra queste (che sono rinvenibili, nella loro completezza, sul sito Internet sottolineiamo: il divieto di transito, per i veicoli, in via Ollietti e Place de l Académie de Saint-Anselme; il divieto di sosta, con rimozione forzata, nelle due vie; l interdizione al traffico dell accesso di place de l Académie de Saint-Anselme all intersezione con via Cerise. A queste, si affiancano le variazioni conseguenti (come gli obblighi di direzione e di svolta derivanti dalla chiusura al traffico). Un vicino di casa mi ha spiegato che il numero verde della società che si occupa della raccolta dei rifiuti è cambiato. È vero? Sì, la ditta Quendoz Srl - che gestisce per conto del Comune il servizio di igiene urbana ha provveduto a modificare il numero verde gratuito al quale i cittadini possono rivolgersi per avere informazioni e presentare segnalazioni e richieste in merito al servizio di raccolta dei rifiuti. Il nuovo numero, , è stato introdotto in quanto consente una maggiore facilità di memorizzazione da parte degli utenti. Si ricorda che il numero può essere contattato dal lunedì al venerdì, con orario 8-12 e 14-18, ed il sabato dalle ore 8 alle ore 12. LE ISTANTANEE per la vita di sakineh Il sindaco Bruno Giordano ed il presidente del Consiglio comunale Ettore Viérin, esprimendo il sentimento dell Amministrazione comunale, hanno manifestato l adesione della città di Aosta alla campagna internazionale per salvare la vita di Sakineh Mohammadi Ashtiani, la donna iraniana condannata alla lapidazione perché accusata di adulterio. Ad uno dei balconi del fronte del Municipio, è stata quindi esposta una gigantografia della donna, così da sensibilizzare tutti coloro che attraversano piazza Chanoux in merito alla sua vicenda. Stante l importanza della questione, l immagine resterà visibile finché il caso di Sakineh non avrà fatto registrare evoluzioni significative, nell ovvio auspicio che queste siano rappresentate dall annullamento della condanna a morte. una piazza di cioccolato È tornato ad Aosta, per il terzo anno consecutivo, Art & Ciocc. - Il tour dei cioccolatieri, iniziativa inserita nel calendario di eventi e spettacoli Aosta nel Cuore nell Anima curato dall Assessorato al Turismo e realizzata con la collaborazione di Mark Co. & Co., Fiva Confcommercio e dell associazione Art & Ciocc.. I maestri cioccolatieri, sistemati in vari gazebo allestiti in piazza Chanoux, nell ultimo fine settimana di ottobre hanno proposto assaggi e vendita di delizie e specialità al cioccolato di ogni genere. Ognuno dei partecipanti è specializzato in una particolare produzione, legata anche alla tradizione della propria regione d origine. Così, si è rivelato possibile compiere un viaggio dell Italia da nord a sud, attraverso le infinite declinazioni del cioccolato: dal liquore al cioccolato servito in cialde croccanti, ai cuneesi al rhum, dal cioccolato di Modica al maxi-cremino alla nocciola e gianduia, passando per torrone con cioccolato, cioccolatini al peperoncino e olio extravergine, castagnaccio, strudel e molte altre specialità. 6 IN NUMERO

5 verso il piano generale del traffico urbano Si avvicina alla conclusione l iter che porterà all adozione del Piano generale del traffico urbano (Pgtu) del Comune di Aosta. In gennaio, la bozza definitiva del documento approderà in Giunta e successivamente, terminato il periodo di trenta giorni per la presentazione di osservazioni, sarà sottoposta al Consiglio comunale. Sul tavolo dell esecutivo comunale è appena approdata una bozza intermedia del Piano, redatta dal consorzio Metis Trt Trasporti e Territorio di Milano che fa riferimento alle indagini su mobilità e sosta realizzate nei mesi scorsi. Per quanto riguarda gli esiti delle rilevazioni sul campo, è emerso che in una giornata feriale media circolano attraverso il cordone urbano, in ingresso ed in uscita, veicoli, il 4,5% dei quali considerati mezzi pesanti. Le ore di punta sono rappresentate dalle fasce orarie 8-9 (con una predominanza degli ingressi) e (sia in entrata sia in uscita). In merito alla sosta, è stato rilevato un utilizzo intenso della disponibilità di parcheggi in struttura e stalli, con domanda di sosta che è prossima ad utilizzare pienamente l offerta di parcheggi disponibili, con orario di massima occupazione nella fascia Francesco Mileto Programmazione annuale per lo sgombero neve Garantire ai cittadini un servizio adeguato, mantenendolo al livello degli anni passati: è l obiettivo sul quale ha puntato l Amministrazione per quanto riguarda l affidamento del servizio di sgombero neve per le stagioni invernali 2010/2011, 2011/2012 e 2012/2013, per un importo complessivo previsto di ,214 Euro. Il servizio, affidato a nove società e due associazioni temporanee d imprese, interesserà dal primo novembre al 30 aprile di ciascun periodo le dodici zone nelle quali è diviso il territorio comunale: Zona A Arpuilles-Excenex; Zona B Signayes-Vignoles; Zona C collinare Pléod; Zona D collinare Porossan; Zona E quartiere Cogne; Zona F Saint-Martin-de Corléans e impianti sportivi; Zona G quartiere Dora; Zona H circonvallazione nord e sud; Zona I centro storico Croix de Ville; Zona L centro storico sud; Zona M centro città e Zona N vie principali. F. M. aosta più verde con l arricchimento arboreo Messi a dimora oltre 250 alberi e 600 arbusti Alcuni aceri giapponesi piantati su un aiuola Con l inizio del mese di dicembre si è concluso il lavoro degli addetti del Servizio Aree verdi e Arredo urbano del Comune di Aosta, che hanno provveduto, nel periodo autunnale, alla piantumazione di 252 nuovi alberi di ventitré specie e circa 600 arbusti di quattordici specie su tutto il territorio cittadino. In particolare, per quanto riguarda gli alberi, sono stati messi a dimora tigli, peri da fiore, prunus da fiore, liquidambar, aceri, cipressi, frassini, bagolari, platani, betulle e salici. Le zone cittadine che hanno conosciuto il maggior numero di piantumazioni sono via Voison, via Volontari del Sangue e via Parigi, ma anche il Cimitero comunale con il relativo parcheggio, la pista ciclabile lungo Dora, via Pasquettaz, e ancora avenue du Conseil des Commis, viale Chabod e via Liconi. Nella messa a dimora è stata curata la formazione della buca, con l eliminazione di vecchie ceppaie, terra magra, cemento e asfalto. Inoltre, in ogni buca son stati mescolati alla terra abbondanti quantitativi di compost vegetale ottenuto gratuitamente dalla società Valeco Spa che gestisce il Centro regionale di trattamento dei rifiuti di Brissogne. F. M. NUMERO IN 7

6 inaugurato il nuovo fabbricato erp umi 1 Realizzato dall Azienda Regionale per l Edilizia Residenziale insieme all Amministrazione regionale ed al Comune di Aosta, e destinato agli assegnatari in graduatoria a seguito del Bando Erp del 2009, il nuovo edificio di edilizia residenziale pubblica Umi 1, sito in in via Croix Noire, è stato inaugurato alla presenza delle massime autorità civili e militari della regione. Il fabbricato consta di 78 alloggi serviti da altrettanti box e posti auto, oltre ad un area verde comune di circa mille metri quadrati. Nell ambito dell intervento sono stati realizzati anche un tratto di pista ciclabile, che collegherà la Croix Noire con il quartiere Dora, nonché locali per 700 metri quadrati, messi a disposizione dell Amministrazione comunale per la sede della nuova biblioteca di quartiere - dotata di diverse postazioni internet e circa documenti consultabili tra volumi e supporti audio e video - ed il centro d incontro per lo svolgimento di iniziative culturali. Le autorità inaugurano il nuovo edificio Francesco Mileto bon de chauffage: fino al 31 dicembre il contributo Restano ancora pochi giorni ai cittadini di Aosta per richiedere il Bon de chauffage (Buono per il riscaldamento domestico), che rientra tra le misure previste dall Amministrazione regionale per contrastare la crisi economica i cui effetti si stanno manifestando anche in Valle d Aosta. Si tratta, lo ricordiamo, di un contributo annuo e indipendente dalla condizione economica del nucleo familiare per sostenere le famiglie valdostane nelle spese per il riscaldamento domestico. Il Bon de chauffage ammonta a 300 Euro per le famiglie sino a quattro componenti e a 350 Euro per quelle più numerose. Le domande per ottenere l aiuto possono essere presentate dall intestatario della scheda anagrafica del nucleo (ex capofamiglia) fino al 31 dicembre 2010 nei locali del Servizio contingentamento dell Assessorato regionale alle Attività produttive (ex Ufficio Buoni Benzina), aperto dalle 8.30 alle 16.30, dal lunedì al venerdì, con orario continuato. Occorre presentarsi personalmente agli sportelli, muniti di un documento di identità, di una marca da bollo da 14,62 Euro e delle coordinate bancarie o postali (codice Iban). Qualora non sia disponibile un conto, il contributo verrà erogato spedendo un assegno al domicilio del richiedente. Per informazioni, è possibile contattare l Ufficio Sportello del cittadino al numero telefonico (dalle ore 8.30 alle 12 e dalle ore alle 16, nei giorni dal lunedì al venerdì, con l esclusione del martedì, in cui si può chiamare con orario continuato dalle ore 8.30 alle 14.30), oppure consultare il sito seguendo il banner Bon de chauffage. F. M. da il cortile un percorso per educare alla vita di coppia Formarsi alla vita di coppia, offrendo un occasione per riflettere su alcuni temi della vita a due, accompagnati da un esperto. È l obiettivo di un percorso laboratoriale dedicato alle coppie, organizzato dal Centro comunale per le famiglie Il Cortile, che si terrà nel mese di gennaio nella sede del centro, in via Monte Pasubio n. 34. La proposta, rivolta a coloro che vivono da breve tempo una relazione di coppia (fidanzati, conviventi, novelli sposi) è articolata in quattro incontri da due ore e mezza ciascuno, condotto da differenti esperti: la psico-sociologa Tiziana Celli; la psicologa Elena Cattelino; la counsellor Licia Coppo e l avvocatessa Giada Di Gaspare. F. M. 8 IN NUMERO

7 dall hotel alla montagna con aostaneve Nell ottica di consolidare l immagine turistica di Aosta, offrendo un ventaglio di servizi aggiuntivi ai visitatori del capoluogo regionale, l Assessorato al Turismo propone fino al prossimo 30 aprile, in collaborazione con la società cooperativa Interguide di Aosta e l associazione degli albergatori della Valle, il servizio Aostaneve. L iniziativa consiste in una serie di uscite invernali di durata giornaliera suddivise in 12 escursioni con racchette da neve per principianti, su percorsi scelti a seconda delle condizioni meteo, e 11 uscite di sci fuori pista, per sciatori di media capacità dotati di attrezzatura adeguata. Il servizio prevede l accompagnamento dei turisti con un minibus con partenza dagli hotel di Aosta utilizzati per il soggiorno, previa prenotazione (via o telefono) alla cooperativa almeno 24 ore prima dello svolgimento della gita. A carico dei turisti resteranno i costi di trasporto e quelli degli impianti di risalita pari 30 euro a persona per le uscite con racchette da neve e 50 euro per le uscite freeride. Per informazioni: Omaggio a quattro sportivi aostani Carlo Peila, Dino Pressendo, Ettore Tesolin e Franco Assale: sono quattro tra i principali protagonisti del mondo dello sport in Valle d Aosta ai quali l Amministrazione ha voluto rendere omaggio attraverso l intitolazione di tre impianti sportivi cittadini: le palestre comunali di via Lino Binel e via Liconi, nonché il campo sportivo scolastico di atletica leggera di corso Lancieri di Aosta. L intitolazione è il risultato delle proposte pervenute al Comune dal Coni, dalle società sportive e dagli enti di promozione sportiva, tese a sottolineare i meriti di alcuni cittadini aostani che si sono distinti in ambito sportivo. In particolare, la palestra comunale di via Lino Binel è stata intitolata a Carlo Peila e Dino Pressendo, mentre il campo sportivo scolastico di atletica leggera di corso Lancieri di Aosta è stato intitolato a Ettore Tesolin e la palestra comunale di via Liconi a Franco Assale. Di conseguenza, le nuove denominazioni degli impianti sportivi sono: palestra comunale Carlo Peila Dino Pressendo ; campo sportivo scolastico di atletica leggera Ettore Tesolin e palestra comunale Franco Assale. Francesco Mileto

8 musica, allegria e tradizione per colorare l inverno Un vasto programma dal periodo natalizio fino a San Valentino L entusiasmo suscitato in città dal Marché Vert Noël - la grande attrazione cittadina del periodo delle Feste che resterà visitabile fino all 8 gennaio non deve far passare in secondo piano il ricco programma di animazioni e spettacoli organizzati dall Amministrazione comunale per le festività natalizie, di fine/ inizio d Anno e in occasione dell Epifania. Adulti e bambini, turisti e residenti, saranno trasportati nel magico clima di festosa attesa che precede Natale, Capodanno e l Epifania non solo dalle suggestive ambientazioni alpine del mercatino natalizio, ma anche da appuntamenti variegati, adatti a tutte le età e a tutti i gusti, che faranno di Aosta una città allegra, divertente e accogliente in ottica turistica. Tra i diversi appuntamenti (tutti i dettagli sono presenti sul sito internet comunale) si possono ricordare, a mo di esempio: la Santa Claus Parade del 23 dicembre; il Micro Circo del Circo Teatro Retrò, in calendario il 26 dicembre in Piazza della Porta Pretoria e, sempre nel giorno di Santo Stefano, il ritorno del Sunshine Gospel Choir in piazza Chanoux dopo lo strepitoso successo ottenuto l anno passato; il concerto itinerante del quintetto di ottoni Parma Brass Quintet, in programma il 28 dicembre; lo spettacolo dei celebri personaggi del programma Rai La Melevisione, Fata Lina e Milo, nel giorno dell Epifania; il divertimento sportivo dei Pony Games e della Mountain bike e tanti altri eventi. Il programma delle iniziative organizzate per il periodo delle feste non trascurerà, ovviamente, anche il popolo dei giovani e di chi intende vivere nel cuore di Aosta la notte più lunga e divertente dell anno, quando il 2010 lascerà spazio al Prologo al Capodanno sarà, il 30 dicembre a partire dalle 17, il White Tour, una iniziativa che in occasione dell apertura notturna della telecabina - legherà Pila ad Aosta, nel giorno della spettacolare fiaccolata sulle nevi della rinomata stazione turistica ad un passo dal capoluogo, ove si terrà il consueto spettacolo pirotecnico. Con il disco bus, dotato di una console dj che permetterà di trascorrere in allegria il viaggio, sarà possibile percorrere un itinerario tra i locali più trendy di Aosta, che per l occasione avvieranno divertenti iniziative. Infine, il Capodanno in Piazza, con la grande festa a partire dalle in piazza Chanoux, per trascorrere la serata in allegria, dapprima attendendo il countdown della mezzanotte che aprirà le porte al nuovo anno e, successivamente, salutando il 2010 con balli, canti e musiche. La serata sarà improntata sui grandi successi della musica degli anni 60, 70, 80 e 90 proposti dalla band ufficiale di Radio Zeta. La serata sarà presentata da un duo comico d eccezione, ben conosciuto al grande pubblico televisivo, formato da Corrado Nuzzo e Maria DiBiase, direttamente dal palcoscenico di Zelig. Il cartellone di eventi e spettacoli Aosta nel Cuore nell Anima, all interno del quale sono incardinati anche gli appuntamenti natalizi, non si esaurirà con l Epifania che, per una volta, non si porterà via tutte le feste. 10 IN NUMERO

9 Il 22 e 23 gennaio, infatti, sarà di nuovo tempo di Carnavals de Montagne, la grande festa che condurrà ad Aosta tutti i Carnevali storici e tradizionali della regione, e che vivrà il suo momento culminante con la sfilata nel centro storico del capoluogo. Insieme alle landzettes della valle del Gran San Bernardo, alle maschere del carnevale di Aosta, ai figuranti dei cortei storici e a personaggi come gli antichi Romani, i Salassi, le Ninfe e le Signorie, si muoveranno decine di altre figure provenienti dalle più radicate tradizioni carnascialesche alpine e delle regioni di montagna, tra animazioni, scherzi e le scatenate musiche proposte da guggen, majorettes e complessi bandistici. In vista della festa degli innamorati, poi, il 13 e 14 febbraio tornerà la manifestazione San Valentino in mongolfiera - L Amore è nell aria. Saranno organizzati voli speciali in partenza da Aosta, con brindisi in volo a metri e fuochi d artificio di carta, al cospetto di un panorama mozzafiato, tra le montagne più alte d Europa. Prima di partire, ogni coppia rilascerà nel cielo, appesa a un palloncino, la propria promessa d amore. Per alcune coppie di innamorati, le più fortunate, sarà possibile effettuare un volo gratuito in una delle due date. Questi voli saranno assegnati con estrazione a sorte tra tutti coloro che faranno pervenire la richiesta presso l Ufficio Turismo del Comune di Aosta, anche via e- mail, entro e non oltre l 8 febbraio Francesco Mileto teatro fuori schema con scenario sensibile Decima stagione per la rassegna Per il decimo compleanno Scenario sensibile, la rassegna di teatro non convenzionale promossa dall Assessorato alla Cultura del Comune di Aosta, si ripresenta al pubblico di appassionati in una veste ancora più ricca e prestigiosa, in virtù delle collaborazioni con l Assessorato Istruzione e Cultura della Regione Autonoma Valle d Aosta e la Fondazione Circuito Teatrale del Piemonte. Come da tradizione, anche la nuova stagione, in programma al teatro Giacosa, si incentra sulla riscoperta di grandi classici della storia del teatro, seppur risolti in scena con forte autonomia creativa, abbinata alla più recenti tendenze della giovane drammaturgia contemporanea italiana. Il tutto con un occhio di riguardo al giovane pubblico, cui sono riservati ingressi a prezzi estremamente vantaggiosi. Nel cartellone degli spettacoli - allestito da Envers Teatro con il direttore artistico Valeriano Gialli brillano i nomi di alcuni dei più importanti attori della scena teatrale, Franco Branciaroli, Valter Malosti e Jurji Ferrini, e titoli immortali quali Don Chisciotte, Mandragola e La scuola delle mogli. Dopo l apertura con il dramma Glengarry Glen Ross, di David Mamet, portato in scena dalla compagnia Progetto Urt, Scenario sensibile proporrà il 16 gennaio la rilettura di Mandragola, il celebre capolavoro di Machiavelli, ad opera della compagnia toscana Arca azzurra Teatro. Seguirà, il primo febbraio, Don Chisciotte di Cervantes nella versione del Teatro degli Incamminati diretto e interpretato da Franco Branciaroli. La rassegna proseguirà il 16 febbraio con Inri, progetto della compagnia Zerogrammi incentrato sulle figure di due attori danzatori, ed il 13 marzo con Made in Italy, una commedia La rappresentazione di Furiosus chiuderà la rassegna dissacrante di Babilonia Teatri che si è aggiudicata il Premio Scenario 2007 ed il Premio Vertigine Il 9 aprile Scenario sensibile proporrà, poi, l adattamento di La scuola delle mogli di Molière ad opera di Valter Malosti in una co-produzione tra Teatro di Dioniso e Teatro Stabile di Torino, mentre 9 giorni più tardi, il 18 aprile, protagoniste della rassegna saranno le Storie d Italia in 150 date della premiata neo-ditta Fruttero&Gramellini, portate in scena da Bruno Gambarotta e dalle Sorelle Suburbe per la compagnia Tempi moderni. A chiudere, il 3 maggio, Furiosus, testo tratto dall Orlando furioso a cura delle compagnie valdostane Envers Teatro e Arti di Eris. F. M. NUMERO IN 11

10 FOCUS a cura di Christian Diemoz la mappa dell amministrazione comunale di aosta Tra maggio e luglio, rinnovati tutti gli organi istituzionali A seguito delle elezioni amministrative del 23 maggio scorso, il sindaco Bruno Giordano si è insediato ufficialmente in Municipio nella giornata di martedì 25 ed ha proceduto, nel pomeriggio di lunedì 7 giugno, a firmare il decreto di nomina della Giunta comunale e di attribuzione delle deleghe assessorili. Quest atto, emanato in applicazione della legge regionale n. 54 del 1998 sul Sistema delle Autonomie in Valle d Aosta e dello Statuto del Comune di Aosta, ha dato compiutezza agli organi esecutivi dell Amministrazione. Nel dettaglio, oltre che dal sindaco Giordano e dal vicesindaco Follien (cui sono andate le deleghe ai lavori pubblici, viabilità, servizi cimiteriali e rapporti con le frazioni e i quartieri), la Giunta si compone di: Mauro Baccega (servizi finanziari, patrimonio e edilizia residenziale pubblica/ufficio casa), Stefano Borrello (edilizia, urbanistica, espropri e mobilità), Patrizia Carradore (turismo, sport, commercio e pari opportunità), Delio Donzel (sviluppo sostenibile, servizio idrico integrato, ambiente, igiene urbana e distribuzione del gas naturale), Andrea Edoardo Paron (pubblica istruzione, cultura, politiche giovanili, rapporti con L ufficio di Presidenza del Consiglio eletto durante la prima seduta La prima riunione della Giunta comunale l università e innovazione tecnologica) e Marco Sorbara (politiche sociali). È pertanto rimasta nella competenza del Sindaco la sovraintendenza al funzionamento dei servizi e degli uffici comunali in materia di: Personale, Polizia locale, Servizi demografici, Protezione civile, Affari legali, Affari generali e Rapporti con gli Enti e le Società partecipati. In occasione della nomina, il sindaco Giordano ha tenuto a sottolineare soprattutto tre elementi. Il primo è costituito dall avvenuta riorganizzazione delle deleghe assessorili, nell ottica di renderle ancora più omogenee e di creare le condizioni necessarie per ulteriori processi di riforma dell Amministrazione. Quindi, l età media dei componenti della Giunta ancora più bassa rispetto al passato, simbolo di un ricambio negli amministratori che rivestono le principali responsabilità in seno al Comune. Infine, il fatto che l organo di governo rispecchi appieno la volontà popolare, essendo composto da coloro che, nell ambito delle varie liste della coalizione, hanno riportato i migliori risultati elettorali. La Giunta si è riunita, per la prima volta, nella mattinata di martedì 8 giugno. Contestualmente, vista la temporanea assenza degli organi consiliari, il Sindaco ha provveduto anche alla convocazione della prima seduta del Consiglio comunale, per martedì 15 giugno. In quell occasione, i neo-consiglieri, dopo aver approvato il documento contenente gli indirizzi di governo per la legislatura , hanno eletto l Ufficio di Presidenza dell Assemblea, composto dal presidente Ettore Viérin e dai vicepresidenti Guido Cossard e Fabio Platania (quest ultimo in rappresentanza dell opposizione). All ordine del giorno figurava poi l elezione delle cinque commissioni permanenti. Queste, nel momento della loro prima riunione (avvenuta mercoledì 23 giugno), hanno eletto i rispettivi Presidenti e Vicepresidenti, nelle persone di: Cristina Galassi e Francesco Napoli (prima Commissione, Sviluppo economico e culturale); Luca Mantione e Alessandro Pelanda (seconda Commissione, Politiche del territorio e opere pubbliche); Salvatore Luberto e Vincenzo Caminiti (terza Commissione, Servizi alla persona); Carlo Marzi e Luca Lattanzi (quarta Commissione, affari istituzionali); Carlo Curtaz e Ezio Riccio (quinta Commissione, controllo e garanzia). Ciò ha sancito la definitiva composizione

11 di tutti gli organi istituzionali del Comune di Aosta, chiudendo di fatto la fase temporanea apertasi con il voto del 23 maggio. Parallelamente, è stato dato corso, da parte dell Amministrazione comunale, alla nomina dei vertici della società in house del Comune: l Azienda Pubblici Servizi, incaricata di varie attività, che spaziano dalla gestione delle farmacie comunali a quella del patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica, passando attraverso gli spazi di sosta a pagamento. In un suo decreto, il sindaco Giordano, quale rappresentante del socio unico dell Azienda, ha formalizzato le indicazioni poi riprese dall Assemblea societaria, che nella riunione del 25 giugno ha nominato i componenti del Consiglio di Amministrazione e del Collegio dei revisori dei conti dell Azienda. In particolare, per quanto riguarda il Consiglio, sono stati nominati: Guido Grimod alla carica di presidente; Paolo Scoffone, Luigi Bracci, Walter Musso e Marco Calchera quali componenti. Il Collegio dei sindaci vede invece: Antonio Farnese alla carica di presidente; Gianluca Villa e Carlo Antonio Franco quali componenti; Andrea Cuaz e Davide Casola quali componenti supplenti. L organo così nominato si è poi riunito giovedì 1 luglio, prendendo atto degli indirizzi contenuti nel Piano industriale già approvato. Inoltre, il Consiglio di amministrazione ha provveduto a nominare La prima seduta del Consiglio comunale il proprio vicepresidente nella persona di Walter Musso e Paola Marchetti alla segreteria. Infine, l ingegner Vittorio Canale è stato riconfermato alla direzione generale dell Azienda. Tra le altre nomine eseguite nella fase d insediamento della nuova Amministrazione è poi da segnalare il decreto del Sindaco del 6 luglio, con il quale l assessore Andrea Edoardo Paron e il funzionario Davide Mammoliti sono stati designati a rappresentare il Comune in seno al Comitato tecnico paritetico previsto dalla Convenzione tra il Comune e l Università della Valle d Aosta per lo sviluppo e la realizzazione di attività scientifiche di interesse congiunto. Inoltre, la Giunta comunale, con una deliberazione adottata il 7 luglio, ha nominato a fare parte, quali membri eletti effettivi della Commissione edilizia del Comune di Aosta, i seguenti esperti nelle discipline riguardanti l edilizia, l urbanistica e l ambiente: Arch. Margherita Garzino, Ing. Mirko Ceriolo, Geom. Marino Guglielminotti Bianco, Ing. Serafino Pallù, Arch. Luigi Alessandro, Geom. Dante Gérard, Arch. Paolo Varetti. Durante la sua prima riunione, svoltasi il 15 luglio, la Commissione ha poi eletto l Arch. Garzino presidente e l Ing. Pallù vice-presidente. Per concludere, il 13 luglio, emanando un apposito decreto, il sindaco Girodano ha nominato i consiglieri comunali Ezio Riccio e Claudio Rosati quali componenti del Consiglio e della Giunta dell associazione dei Comuni L Ëve. NON VUOI CORRERE RISCHI? Assicurati! Consulenza Assicurativa srl Viale Gran San Bernardo n (AO) T / F LARCA 175X126.indd :41:40

12 una nuova strada per decongestionare la zona sud Prossimo il collegamento tra regione Tzamberlet e Pont Suaz Dopo l approvazione del progetto esecutivo, sono in fase di appalto i lavori per la costruzione del secondo lotto del collegamento di strada Pont Suaz con via Grand Eyvia, a sud della zona F8. L intervento completerà il disegno della nuova direttrice che congiungerà via Grand Eyvia con la rotonda di Pont OBBLIGO DI certificare la conservazione di coperture in amianto Il Comune, considerata la presenza in Aosta di coperture e lastre in eternit, al fine di conoscere lo stato di conservazione di tali manufatti, per valutare il rischio amianto e garantire la salute e la sicurezza pubblica, ha emanato lo scorso 22 dicembre un ordinanza con cui si prefigge il loro censimento. In particolare, l atto prevede che tutti i proprietari, o titolari di attività, i cui immobili siano caratterizzati da coperture e/o lastre in cemento/amianto, presentino al Settore Ambiente dell Amministrazione (in via Parigi n. 196) un certificato dello stato di conservazione delle coperture, sulla base del modello allegato al Decreto ministeriale del 6 settembre 1994 (scaricabile dal sito Internet del Comune), contenente le norme tecniche per la valutazione del rischio, il controllo, la manutenzione e la bonifica dei materiali contenenti amianto nelle strutture edilizie. Tale prescrizione dovrà trovare adempimento entro centoventi giorni dalla pubblicazione dell ordinanza, pena l esecuzione d ufficio, in danno dei soggetti obbligati, e il recupero di somme anticipate dall Amministrazione (oltre all eventuale denuncia alle autorità competenti). Suaz, innestandosi sul tratto, già completato, che unisce via Grand Eyvia e via Kaolack. Il secondo tratto, invece, collegherà via Kaolack alla rotonda di Pont Suaz per circa 900 metri di lunghezza, che si svilupperanno su di un tracciato in parte parallelo a via Paravera, passando alle spalle dell ipermercato Gros Cidac con una rotonda di disimpegno che permetterà di accedere al parcheggio di attestamento antistante la biglietteria della telecabina Aosta - Pila. Il completamento della nuova strada si pone due obiettivi di grande rilevanza, ovvero decongestionare il traffico che insiste su via Paravera, permettendo, nel contempo, l attraversamento più agevole e rapido della zona meridionale del capoluogo lungo la direttrice est-ovest, e porre le premesse per riqualificare, anche in senso urbanistico, l intera area di Tzamberlet, integrando al meglio nel tessuto cittadino un area nella quale, accanto ad attività artigianali e commerciali, sempre più sorgono nuovi complessi abitativi. L intervento sarà diviso in due tratti: il primo, da via Kaolack alla nuova rotonda, sarà consegnato alla città nel suo andamento definitivo, comprensivo di marciapiede; il segmento successivo, tra le due rotatorie, verrà realizzato con una sistemazione provvisoria, in quanto l area sarà oggetto di prossime proposte progettuali relative al parcheggio di interscambio con l autostrada e del parcheggio pluripiano dell area F8 da parte dell Amministrazione regionale. L opera, per la quale si prevedono circa 600 giorni di lavoro, avrà un costo di 4 milioni e ottocentomila euro, comprensivi degli oneri di esproprio, in parte finanziati dai fondi di Aosta Capoluogo, in parte derivanti da un mutuo con la Cassa depositi e prestiti. Francesco Mileto nuova illuminazione, parcheggi e verde nel futuro di via petigat A lungo bloccato a causa di una disputa dinanzi al Tar della Valle d Aosta ed al Consiglio di Stato (conclusasi con esito pienamente favorevole per l Amministrazione comunale), il progetto per l allargamento del tratto nord di via Petigat ha finalmente ripreso il suo corso con la consegna dei lavori alla ditta vincitrice della gara per la realizzazione dell opera, che ha avviato l intervento. I lavori, che si concluderanno nell autunno 2011, si innestano nel più ampio progetto di riqualificazione ed ammodernamento dell area compresa tra le vie Saint-Martin-de-Corléans, Adamello, Parigi e Petigat che ha visto, nei mesi scorsi, dapprima la realizzazione della nuova mini-rotonda su corso Saint-Martinde-Corléans e quindi l apertura della rinnovata via Adamello e del lato sud di via Petigat, inizialmente aperto alla circolazione, ma destinato ad essere attrezzato a percorso pedonale. I lavori attualmente interessano il tratto che da via Petigat conduce a via delle Betulle, circa 300 metri che verranno allargati con l adozione del doppio senso di marcia e la realizzazione del marciapiede. L intervento, dal costo di circa Euro, prevede anche la realizzazione di un parcheggio con ventitré stalli tra via Petigat e via delle Betulle, nonché un nuovo impianto di illuminazione ed una piccola zona vede attrezzata. F. M. 14 IN NUMERO

13 gli esercizi storico-tradizionali della città di aosta Tre nuove schede illustrative Prosegue, anche su questo numero, la pubblicazione delle schede relative alle attività iscritte nell Albo degli esercizi storico-tradizionali istituito presso l Assessorato al Commercio del Comune di Aosta. Si ricorda, al riguardo, che la visibilità su Aostainforma è una delle diverse possibilità (stabilite con una specifica deliberazione della Giunta comunale) cui si può accedere a seguito dell iscrizione all Albo. L invito, per chi non lo avesse ancora fatto, è pertanto di considerare tale opportunità. Le caratteristiche cui l attività deve rispondere, al fine di poter presentare domanda di ammissione, sono precisate in una specifica sezione del sito Internet ove è possibile anche reperire la documentazione necessaria. Un apposita Commissione si riunisce due volte all anno per valutare la ricevibilità delle domande depositate all Assessorato. apostolo 4via Porta Praetoria n. 44 L esercizio commerciale di calzature risale a più di un secolo fa e, con maggior precisione, all anno 1868 (come riportato anche sul logo apposto all entrata del negozio), quando Celestino Apostolo, il fondatore, aprì per la prima volta ai cittadini aostani le porte del suo negozio in qualità di conciatore di pelli. A questa prima attività si aggiunse, col trascorrere del tempo, quella di selleria e poi di zoccoleria, fino a giungere a quella che ancora oggi costituisce l attività principale di questo esercizio storico, ovvero la vendita di calzature. Nel frattempo l azienda passò in mani diverse, ma appartenenti sempre alla stessa famiglia, con il passaggio del testimone nel corso degli anni prima al signor Felice (figlio del fondatore) e poi al signor Mario, che a sua volta lo cedette nel 1959 ai figli Felice e PietroGiorgio, garantendo e tramandando in questo modo professionalità ed esperienza attraverso quattro generazioni. Dal 1978 l esercizio è gestito completamente ed esclusivamente dal signor PietroGiorgio, il quale si è specializzato nella vendita di calzature moda comoda di ottima qualità fornite da prestigiose marche sia nazionali che internazionali. L attenzione alla clientela, alle sue particolari richieste ed esigenze ne costituisce il maggior punto di forza poiché, come sostiene lo stesso proprietario, ad ogni singolo cliente è dedicata tutta la nostra attenzione senza limite di tempo, dall inizio alla fine, affinché possa uscire dal negozio soddisfatto del suo acquisto. Nel 1994 i locali che ospitano l attività sono stati ristrutturati, anche se solo in parte e con delle limitazioni, in quanto si trovano all interno di uno dei più noti edifici storici ottocenteschi della città, ovvero Palazzo Ansermin (struttura in stile barocco costruita intorno al 1700 dal barone François-René de Nus e per questo a lungo conosciuta come palazzo dei baroni di Nus - e acquisita nel 1802 dalla famiglia Ansermin, a cui si deve l odierna denominazione). NUMERO IN 15

14 BERTHET TARCISIO 4via Porta Praetoria n. 61 Nella prima metà del 700 un giovane svizzero proveniente dalla regione montuosa dei Juras arrivò in Valle d Aosta e qui, forse per la somiglianza con la sua terra natia, si stabilì lavorando come lattoniere. Si trattava di Berthet Joseph, antenato di Berthet Tarcisio, attuale proprietario del laboratorio di sartoria sito in via Porta Praetoria, al civico 61. I suoi successori (Pietro, Amato, Augusto e infine Tarcisio), decisero in seguito di indirizzare le loro qualità di artigiani verso il mestiere di sarto, una professione e una passione trasmessa dunque di padre in figlio per ben 5 generazioni. Qualità delle materie prime (tessuti, filati, ecc.), cura dei dettagli e delle rifiniture, esperienza secolare nel campo della produzione manifatturiera di capi d abbigliamento e attenzione alle esigenze ed alle richieste della propria clientela costituiscono quindi le caratteristiche principali di questo esercizio storico, nonché i suoi punti di forza. Con l ultima gestione, alle creazioni sartoriali, è stata affiancata la vendita di abbigliamento per uomo di taglio classico, senza però intaccare la produzione sartoriale che rimane sempre il fiore all occhiello di questo esercizio commerciale. I locali che ospitano l attività hanno subito un restauro circa una ventina di anni fa, ma con delle limitazioni dovute al fatto che, come molti altri esercizi commerciali situati nel centro storico di Aosta, sono situati all interno di un edificio storico o conservativo. L arredamento è stato mantenuto simile a quello originario, ovvero in legno e dallo stile tipicamente valdostano. Tutto ciò ha però permesso di mantenere le peculiarità tipiche di luoghi come questo dove, anche se solo per un breve lasso di tempo e lontano dalla frenesia dei tempi moderni, si può ancora respirare l aria calma e i ritmi lenti del passato. riccardo chatrian via Aubert n. 24 Riccardo Chatrian inizia l attività di artigiano orafo nel 1969, aprendo il negozio con annesso laboratorio nel centro storico di Aosta. Il suo modo di plasmare l oro, abbinandolo sia a pietre preziose, che a materiali poveri, e il suo riuscire a estrapolare dal metallo foglie, maschere, visi e forme astratte, gli hanno fatto conseguire alti riconoscimenti a livello nazionale. Riccardo Chatrian è da sempre affiancato dalla moglie Lily Bizel, ideatrice del logo con il gattino e gemmologa. Da dieci anni anche la figlia Monique, dopo aver frequentato la scuola le arti orafe di Giò Carbone a Firenze, entra nell impresa familiare, creando gioielli in oro e argento, modelli unici e originali. Oltre ai modelli unici, c è anche una produzione a carattere valdostano: rosoni, tatà, dahù, mucche, ecc. 16 IN NUMERO

15 AOSTAINRETE a cura di Christian Diemoz la nuova casa del comune sul web Rinnovato il sito istituzionale dell Amministrazione Alla fine di settembre, in ossequio ad uno degli impegni assunti dalla nuova Giunta sin dal suo insediamento, è stato lanciato il nuovo sito Internet dell Amministrazione comunale di Aosta. Raggiungibile all indirizzo si presenta completamente rinnovato nel layout grafico e arricchito nei contenuti. In particolare, raggiungendo la homepage del sito, il visitatore si trova confrontato alla scelta principale. La possibilità è, da un canto, di proseguire verso la sezione Turismo, mirata ad offrire informazioni sulle opportunità di visita e sulle bellezze di Aosta, oppure, dall altro, verso le pagine dedicate a La Città, orientate sull attività dell Amministrazione comunale. Compaiono ancora in home le icone dedicate ai servizi più moderni proposti dal Comune nel campo dell innovazione tecnologica, ovvero il disbrigo di pratiche di carattere demografico online e Aosta Sms, per ricevere direttamente sul proprio cellulare notizie di servizio (relative principalmente ad acquedotto e viabilità) o legate agli eventi. A completare la pagina principale sono poi le anticipazioni sui principali appuntamenti e novità del momento, una notizia d interesse generale del periodo (in questo momento, la scadenza sul Bon de chauffage ), una webcam sull Arco d Augusto, un anticipazione sintetica della meteo della settimana, una gallery fotografica e il pulsante per accedere direttamente ai profili del Comune sui principali social networks (con il lancio del nuovo sito, il Comune è approdato anche a Twitter, oltre al già attivo Facebook e al canale YouTube). Scegliendo di seguire il percorso Turismo, il visitatore accede ad una pagina in cui sono disponibili un calendario degli eventi del periodo (consultabile giorno per giorno), una serie di schede denominate Città d arte, La nuova home page del sito del Comune sulle principali bellezze architettoniche, storiche e culturali aostane, una sezione su come raggiungere la città da fuori Valle, utilizzando vari mezzi di trasporto, nonché il Trova dove, ovvero una lunga serie di pagine volte ad illustrare al visitatore, con informazioni puntuali (anche complete di immagini) le strutture ove dormire, mangiare e bere e divertirsi ad Aosta. Una panoramica sugli impianti sportivi cittadini chiude poi questa parte, che per la sua valenza promozionale non è disponibile solo in versione bilingue italiano-francese, ma anche in inglese. Il ventaglio di percorsi di visita disponibile scegliendo invece, in home, la sezione La città è suddiviso secondo quattro principali filoni. Nel dettaglio: L Amministrazione (in cui si trova tutto ciò che attiene alla struttura comunale e alla sua organizzazione, organi collegiali compresi); Presente e futuro (dedicata a progetti trasversali nella loro natura e in costante aggiornamento, quali l ambiente, la protezione civile, l innovazione tecnologica e il piano regolatore); Comunicazione (che conduce, tra l altro, alla sezione modulistica in cui sono raggruppati i principali moduli attraverso i quali il cittadino può interagire con il Comune); Attualità (nella quale ricercare i fatti del momento, come bandi di gara o di concorso). Un web totalmente rinnovato, che guarda strutturalmente e tecnicamente al futuro, curato anche nelle parti visuali (con fotografie realizzate appositamente nelle settimane prima del lancio e la possibilità di variare le immagini presenti nel banner che apre ogni pagina principale Home, Turismo e Città ), con il quale l Amministrazione vuole consolidare la vocazione turistica del capoluogo, mantenendo però i livelli qualitativi offerti fino ad oggi agli utenti dell Amministrazione: i cittadini. NUMERO IN 17

16 INPATOIS Lo Gnalèi Projet financé par la Loi 482/99 portant sauvegarde et soutien des langues minoritaires historiques. Lo gadeun é lo rat Le bitche l an pa l ama, mi caque cou l an lo queur pi boun que le critchèn. Eun cou de-z-amì de fameuille l ayàn baillà a mamma de mé eun poursouleun que, pouro llu, l iye to solet! No restavon i baou, comme tcheut i ten d adón, é lo poursouleun cazandave tranquillo. A l aouva di souye se beuttave dézò la tabla pe ramaché le frize. Eun bo dzor, lo poursouleun l è arrevà avouì eun rat to blan! Dze me rappello que, can arriavo le vatse, vegnavon tcheu dou me vére eun sachèn que n ario beuttà pe leur dedeun eunna écouila de lasì frique. Mi, a choui-z-aouve, can l iye lo tor de mamma d arrié, le dou compagnón mancavon pa de se plaché dézò la tabla. Pe droumì se beuttavon l eun protso de l atro dedeun eunna bouite : se queuttavon jamì é se fiavon boun-a compagnì. Portàn mamma l iye tracachaye : «Eun dzor ou l atro si rat farè de dan!». Mé lèi diavo de pa avèi pouiye que lo rat l iye bièn nourrì é que l ayè trovà la fasón de passé lo ten eun compagnì. Eun bo dzor, eun tsertsèn eun papì de mezeucca pe ma credense, n i ayaou eunna grama surprèiza : l iye to greillà! Adón mamma l a rogna-me : «Senque te diavo? N ayou-dzò pa rèizón? Aya allèn tsertsé eun tsat perqué, rapella-té, que se voueu l a greillà te papì, eun demàn pou-poui beutté pédre bièn d atro!». Lo tsat que n en prèi l iye to ner, avouì eun jouè dzano é l atro gri. Lo leundemàn pamì l oumbra di pouro rat blan! Lo pouro poursouleun tsertsave son amì pe totte le coueugne di baou : «Rouì, rouì, rouì!», é trovave pa de pése! Aprì dou dzor, lo poursouleun l iye ret dedeun sa bouite. L iye mor de pecongria! Conta de Roje Gal Teste propozà pe Adelina Roulet de La Tchouiille Collaborateur d Aoste pour les traductions : Iris Morandi Illustrations : 2009 A. Roveyaz pour Metrò Studio Associato Transcription : Guichet linguistique «Lo gnalèi» se propose de publier des textes en patois afin de stimuler tous les lecteurs à entrer en contact avec ses collaborateurs : souhaitez-vous contribuer au travail du guichet pour que votre patois reste toujours vivant? Nous sommes à votre disposition pour suggestions, conseils, documentation! Assessorat de l éducation et de la culture Lo Gnalèi - Guetset leungueusteucco : 59, rue Grand-Eyvia Aoste Tél Fax Usagers Skype : guetsetbrel - guetsetbrel1 Le copiste? Eumpouèizoun-à pe l entcho Matsì la plumma eungn icriyèn l è pa tro san, mi tchetchì eun pénel moillà pe l entcho i mercure l è mortel! Eun mouì de capetseun copiste, i Mouayèn Adzo, soun mor eumpouèizoun-à de seutta fasoùn. Seloùn eunna retsertse de la Syddansk Universitet danouaze, le capetseun copiste catchà pe lo clouatre de l iillize sistersienne de Øm (Danemark) sarian mor pe l espozichoùn a de grouse canquetoù de mercure prézante dedeun l entcho que eumplèyavoun pe leur travaille complecoù d écriteuvva : la couleur rodze. Le savèn soutignoun que le copiste l ayàn cheur la coutimma de tchetchì la poueunte di pénel pe la rendre pi apouegnentsaye. Co i dzor de voueu l è difendì de toutchì le-z-euncunablo di Mouayèn Adzo que soun le premì livro eumprimoù grase i carattéro mobilo : pourian itre danjereu pe la santì belle aprì tan de siécllo. Mi queunta relachoùn n a ti euntrì lo mercure é la couleur rodze? La coza l è di sinabre, eun minéral compozà surtoù de sulfure de mercure que, deun lo ten, l iye eumplèyà pe sa couleur rodze viva é bièn tchardjaye. Traduì de :

17 MIGRANTINSIEME AOSTAINRETE di Francesco Stermotich Cappellari per CCIE terminato il ramadan per i musulmani in valle Un mese dedicato alla purificazione dello spirito Anche per il 2010 è terminato il nono mese dell anno musulmano chiamato ramadan, dedicato al digiuno (sawn), alla purificazione dello spirito e al ricordo costante di Dio. Il calendario musulmano è composto da dodici mesi di ventinove o di trenta giorni alternativamente ed è basato sui cicli della luna. Pertanto, il mese di trenta giorni dedicato al digiuno cambia la sua collocazione all interno dell anno solare. Il Digiuno venne specificatamente prescritto nella seconda sura del Corano, dal versetto 183 al 187. In questo mese i musulmani devono, dall alba al tramonto, astenersi dal mangiare, dal bere, dai rapporti sessuali e dal fumo e mantenere una condotta moderata e consona alle leggi di Dio. Durante questo periodo si raccomanda di non cedere all ira, di non mentire, di non calunniare e di non concepire cattivi pensieri. Ad Aosta si è svolta ordinatamente, a fine ramadan, la festa della rottura del Digiuno, chiamata Id alfitr, con circa seicento musulmani provenienti da Aosta e dintorni presso la sede della Lega Islamica Autonoma Valle d Aosta. La festa si è aperta con la speciale preghiera collettiva chiamata salat al- id (preghiera della festa) recitata appositamente per la fine del ramadan a cui è seguito un discorso dell imam della moschea aostana. Infine, si è svolta, in un atmosfera vivace e con molti bambini, la festa vera e propria durante la quale i credenti si sono scambiati reciprocamente gli auguri e hanno mangiato e bevuto insieme. Anche nel comune di Verrès si è svolta la medesima festa con circa duecento partecipanti. L azienda contribuisce alla cura del verde pubblico

18 AMBIENTEINFORMA a cura di Marco Framarin prossima la riorganizzazione del servizio idrico integrato L obiettivo è fornire un servizio di qualità, a costi sostenibili La risorsa idrica è stata a lungo considerata libera, appropriabile da chiunque ne avesse bisogno. Analogamente, l immissione in natura delle acque di scarico è stata tradizionalmente ritenuta un ovvia necessità e quindi un diritto del consumatore. In realtà, la necessità di organizzare un servizio che si occupasse in maniera professionale della gestione della risorsa idrica è relativamente recente. È la legge 5 gennaio 1994, n. 36, meglio nota come legge Galli (dal nome del suo proponente), che per prima ha posto le basi, nel nostro ordinamento, per disciplinare in maniera organica le risorse idriche ed ha concepito il Servizio Idrico Integrato quale insieme delle attività pubbliche di captazione, adduzione e distribuzione di acqua, ad usi civili, di fognatura e di depurazione delle acque reflue. Nella nostra regione, il suo recepimento è avvenuto con la legge regionale n. 27 del 1999, che prevede la presenza di sette sottoambiti territoriali omogenei, coincidenti a grandi linee con i territori compresi all interno di sette Comunità montane. Nell ambito di ognuno di essi, i Comuni, costituti in forma associata, esercitano le funzioni proprie degli enti d ambito, con il coordinamento del Consorzio dei Comuni della Valle d Aosta ricadenti nel Bacino Imbrifero Montano (BIM). Alla Regione spetta la funzione di vigilanza sul raggiungimento degli obiettivi di qualità previsti nella pianificazione. Il Consiglio Comunale di Aosta, con la deliberazione n. 84 dello scorso 23 novembre, ha approvato l adesione dell Amministrazione al sottoambito denominato Monte Emilius - Piana di Aosta, che dovrà provvedere a gestire il Servizio Idrico Integrato nel territorio di tredici comuni oltre il capoluogo regionale: Aymavilles, Brissogne, Charvensod, Fénis, Gressan, Jovençan, Nus, Pollein, Quart, Saint-Christophe, Saint- Marcel, Saint-Nicolas e Sarre. Si tratta di una profonda evoluzione. L obiettivo è quello di superare la frammentazione delle gestioni comunali e dare vita ad un ente sovracomunale in grado di specializzarsi fortemente in materia di gestione delle risorse idriche e di fornire a tutta la popolazione coinvolta, circa abitanti, un servizio pubblico di qualità a costi sostenibili. Il documento approvato dal Consiglio Comunale prevede un percorso di graduale passaggio dalle gestioni comunali a quella del sub ATO. In particolare, entro il 31 dicembre 2011 dovranno essere trasferiti al sub ATO i servizi di acquedotto e fognatura del Comune di Aosta, mentre il completo trasferimento della titolarità dei servizi dai singoli comuni all autorità di sub ATO dovrà compiersi entro il 31 dicembre Abbiamo pertanto di fronte anni importanti, nei quali sarà indispensabile che il sub ATO si strutturi, dotandosi di un efficiente modello gestionale organizzativo che gli consenta di erogare i servizi secondo gli standard di qualità richiesti e di garantirne l operatività in qualunque momento del percorso. Al di là dei necessari passaggi burocratico-amministrativi e delle indispensabili verifiche finanziarie, sarà opportuno creare un ambiente lavorativo idoneo a valorizzare le figure professionali esistenti ad Aosta e negli altri Comuni interessati per la gestione di questi servizi, indispensabili per lo sviluppo del territorio. Modernità ed innovazione quindi, ma senza dimenticare la storia passata. Il piano degli investimenti risulta ambizioso. Ammontano infatti, nel triennio , a ,00 Euro, dei quali ,00 Euro finanziati attraverso risorse regionali e ,00 di Euro assicurati da risorse comunali. Non rimane che augurare al sub ATO un buon lavoro. 20 IN NUMERO

19

20

INTERVENTO A SOSTEGNO DELLA PRODUZIONE TEATRALE A TORINO E IN PIEMONTE

INTERVENTO A SOSTEGNO DELLA PRODUZIONE TEATRALE A TORINO E IN PIEMONTE INTERVENTO A SOSTEGNO DELLA PRODUZIONE TEATRALE A TORINO E IN PIEMONTE PREMESSA La Regione Piemonte e la Città di Torino, al fine di promuovere nella produzione teatrale la qualità, l innovazione, la ricerca,

Dettagli

COMUNE DI CORI REGOLAMENTO CELEBRAZIONE MATRIMONI CIVILI

COMUNE DI CORI REGOLAMENTO CELEBRAZIONE MATRIMONI CIVILI COMUNE DI CORI REGOLAMENTO CELEBRAZIONE MATRIMONI CIVILI Delibera Consiliare n. 15 del 15/03/2011 Pubblicata dal 12/4/2011 al 26/4/2011 1 Art. 1 Oggetto e finalità del regolamento 1. Il presente regolamento

Dettagli

Legge Regionale Sardegna 22/8/2007 n. 9 (B.U.R 31/8/2007 n. 28) Norme in materia di polizia locale e politiche regionali per la sicurezza

Legge Regionale Sardegna 22/8/2007 n. 9 (B.U.R 31/8/2007 n. 28) Norme in materia di polizia locale e politiche regionali per la sicurezza Legge Regionale Sardegna 22/8/2007 n. 9 (B.U.R 31/8/2007 n. 28) Norme in materia di polizia locale e politiche regionali per la sicurezza Articolo 1 - Oggetto e finalità Oggetto e finalità 1. La presente

Dettagli

LE TRASFORMAZIONI URBANISTICHE A TORINO

LE TRASFORMAZIONI URBANISTICHE A TORINO LE TRASFORMAZIONI URBANISTICHE A TORINO La percezione del cambiamento della città negli ultimi vent anni IDENTITÀ GRAFICA: NOODLES Copertina: Ottobre 2015 Un progetto a cura di: Indagine realizzata da:

Dettagli

Regolamento gruppo giovani

Regolamento gruppo giovani Regolamento gruppo giovani Art.1 Costituzione E costituito presso l Associazione Costruttori Salernitani, con sede presso la stessa, il Gruppo Giovani Imprenditori Edili della Provincia di Salerno. Art.2

Dettagli

Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Direzione Generale Regionale per il Piemonte Via Pietro Micca 20 10122 Torino

Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Direzione Generale Regionale per il Piemonte Via Pietro Micca 20 10122 Torino Circ. Reg. n. 132 Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Direzione Generale Regionale per il Piemonte Via Pietro Micca 20 10122 Torino dirreg@scuole.piemonte.it Prot. n 5912/P Torino, 28/8/2002

Dettagli

È con vivo piacere che Le do il benvenuto tra i titolari della Carta Roma.

È con vivo piacere che Le do il benvenuto tra i titolari della Carta Roma. Caro Cittadino, È con vivo piacere che Le do il benvenuto tra i titolari della Carta Roma. Sono certa che l iniziativa, promossa da Roma Capitale, potrà offrirle servizi utili e, in un momento di forte

Dettagli

PRESENTAZIONE 30 Settembre 2013 tra i 18 e i 40 anni 28 Febbraio 2014 alle ore 18,00

PRESENTAZIONE 30 Settembre 2013 tra i 18 e i 40 anni 28 Febbraio 2014 alle ore 18,00 PRESENTAZIONE Dopo il successo della prima edizione, torna il concorso dedicato alla Commedia Teatrale Italiana. La Commedia d autore contemporanea è solitamente assente nei teatri, nei laboratori e nelle

Dettagli

Regolamento della Consulta delle Associazioni del Comune di Villa d Almè. Adozione testo definitivo del 02/05/2014

Regolamento della Consulta delle Associazioni del Comune di Villa d Almè. Adozione testo definitivo del 02/05/2014 Regolamento della Consulta delle Associazioni del Comune di Villa d Almè Adozione testo definitivo del 02/05/2014 Art.1 RIFERIMENTI ALLO STATUTO COMUNALE 1 Il presente Regolamento si ispira al Titolo III

Dettagli

SINTESI DEL PROGETTO

SINTESI DEL PROGETTO Ministero dell Economia e delle Finanze Ministero per i Beni e le Attività Culturali Società di Cultura La Biennale di Venezia ALLEGATO I PROGETTO PER LA PROMOZIONE E DIFFUSIONE DELL ARTE CONTEMPORANEA

Dettagli

GIARDINI CONDIVISI LE REGOLE PER IL NON PROFIT

GIARDINI CONDIVISI LE REGOLE PER IL NON PROFIT GIARDINI CONDIVISI LE REGOLE PER IL NON PROFIT A cura di Giulia Oriani, Franco Beccari Redazione Ciessevi Con la collaborazione di Legambiente Milano Si ringrazia il Comune di Milano per il contributo

Dettagli

Progetti di legge regionali e nazionali

Progetti di legge regionali e nazionali CONSIGLIO REGIONALE DELL EMILIA ROMAGNA OSSERVATORIO LEGISLATIVO INTERREGIONALE Roma 8-9 febbraio 2007 Progetti di legge regionali e nazionali A cura di: di Giovanni Fantozzi PROPOSTA DI LEGGE N. 108 Di

Dettagli

PROVINCIA DI MATERA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E DEL PATROCINIO A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI

PROVINCIA DI MATERA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E DEL PATROCINIO A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI PROVINCIA DI MATERA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E DEL PATROCINIO A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI Approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 2 del 13 gennaio 2012 1 INDICE Art.

Dettagli

Premessa. Articolo 1 - Impegni dell Amministrazione Comunale

Premessa. Articolo 1 - Impegni dell Amministrazione Comunale Premessa L Amministrazione Comunale di Mariglianella, riconosciuta l importanza: - del coinvolgimento dei giovani, quale presenza attiva e propositiva, nell ambito delle iniziative di carattere sociale

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA Adottato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 74 del 29 Settembre 2006 Modificato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 66

Dettagli

COMUNE DI QUART REGIONE AUTONOMA DELLA VALLE D'AOSTA. Deliberazione della Giunta Comunale N. 129

COMUNE DI QUART REGIONE AUTONOMA DELLA VALLE D'AOSTA. Deliberazione della Giunta Comunale N. 129 C O P I A COMUNE DI QUART REGIONE AUTONOMA DELLA VALLE D'AOSTA Deliberazione della Giunta Comunale N. 129 OGGETTO: PROGETTO PER REALIZZAZIONE DI PARCHEGGIO ESTERNO PRESSO FABBRICATO INDUSTRIALE IN LOC.

Dettagli

ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DEL MIRANESE

ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DEL MIRANESE ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DEL MIRANESE PER IL COORDINAMENTO DELLE POLITICHE GIOVANILI CONVENZIONE 2015 2017 Testo approvato con deliberazioni consiliari di Martellago del, n., Mirano del, n., Noale del,

Dettagli

Comune di Cerveteri. (Provincia di Roma) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

Comune di Cerveteri. (Provincia di Roma) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Comune di Cerveteri (Provincia di Roma) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 52 del 27/10/2010. Il Regolamento è stato pubblicato

Dettagli

STATUTO FORUM DEI GIOVANI

STATUTO FORUM DEI GIOVANI STATUTO FORUM DEI GIOVANI ART.1 ADOZIONE DELLO STATUTO L Amministrazione Comunale di Osimo, con deliberazione del Consiglio Comunale del 3.8.2011, riconosciute: - l importanza di coinvolgere i giovani

Dettagli

LEGGE GIOVANI: Provvedimenti per l inserimento lavorativo, la disponibilità abitativa, lo sviluppo culturale, la partecipazione attiva dei giovani

LEGGE GIOVANI: Provvedimenti per l inserimento lavorativo, la disponibilità abitativa, lo sviluppo culturale, la partecipazione attiva dei giovani Consigliere provinciale MAURO MINNITI Via Perathoner, 10 39100 BOLZANO Tel. 0471-946209 www.minnitimauro.it info@minnitimauro.it DISEGNO DI LEGGE PROVINCIALE LEGGE GIOVANI: Provvedimenti per l inserimento

Dettagli

Provincia di Siena Area Affari Generali G.A. REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

Provincia di Siena Area Affari Generali G.A. REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMUNE DI SINALUNGA Provincia di Siena Area Affari Generali G.A. REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario n. 41 del 7/10/2013 Modificato

Dettagli

COMUNE DI CALUSCO D ADDA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

COMUNE DI CALUSCO D ADDA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMUNE DI CALUSCO D ADDA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI INDICE Art. 1 Oggetto e finalità Art. 2 Funzioni e deleghe

Dettagli

VI EDIZIONE 2014 FESTA DEL POMODORO

VI EDIZIONE 2014 FESTA DEL POMODORO VI EDIZIONE 2014 FESTA DEL POMODORO 2 Estemporanea di Pittura Paint Tomato Pachino promossa dall Ente Consorzio di Tutela Pomodoro di Pachino IGP Marzamemi - Piazza Regina Margherita Venerdi 8 agosto 2014

Dettagli

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione N. 347 CARNEVALE NOVARESE EDIZIONE 2015. OGGETTO: L anno duemilaquattordici, il mese di DICEMBRE, il giorno

Dettagli

1 25.11.10 1a emissione - Approvato con deliberazione G.C. 15/12/2010 n. 261 esecutiva in data 1 febbraio 2011 - Entrato in vigore il 02/02/2011

1 25.11.10 1a emissione - Approvato con deliberazione G.C. 15/12/2010 n. 261 esecutiva in data 1 febbraio 2011 - Entrato in vigore il 02/02/2011 Pagina 1 di 6 Documento COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Rev. Data Oggetto della revisione 1 25.11.10 1a emissione - Approvato con deliberazione G.C. 15/12/2010 n. 261 esecutiva in data

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI. Art.1 Finalità. Art. 2 Competenze. 2. Il CCR svolge le proprie funzioni in modo libero ed autonomo.

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI. Art.1 Finalità. Art. 2 Competenze. 2. Il CCR svolge le proprie funzioni in modo libero ed autonomo. REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI Art.1 Finalità 1. Allo scopo di promuovere i diritti, accrescere le opportunità e favorire una idonea crescita socio-culturale dei ragazzi, nella piena consapevolezza

Dettagli

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI:

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI: BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER I MIGLIORI PROGETTI PRESENTATI DALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME FINALIZZATI AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE E DELLA SALUTE DELL INFANZIA ED ADOLESCENZA E

Dettagli

Per rendere fruttuosa la riunione che faremo, preghiamo tutti di lavorare con la seguente modalità:

Per rendere fruttuosa la riunione che faremo, preghiamo tutti di lavorare con la seguente modalità: Tutti i gruppi delle parrocchie di S.Agnese e S.Andrea sono invitati a confrontarsi sulla seguente bozza di progetto educativo e a dare il proprio contributo nel corso dell incontro di venerdì 28 marzo

Dettagli

UNA STORIA LUNGA UN SOGNO MEZZO SECOLO DI PROGETTI REALIZZATI

UNA STORIA LUNGA UN SOGNO MEZZO SECOLO DI PROGETTI REALIZZATI UNA STORIA LUNGA UN SOGNO MEZZO SECOLO DI PROGETTI REALIZZATI HOTEL RISTORANTI SALE RICEVIMENTO BANCHE - UFFICI CENTRI CONGRESSUALI BAR - NEGOZI MADE IN LONGIANO Borgo storico dall aspetto tipicamente

Dettagli

1 finalità 2 oggetto del concorso. 3 tematiche del concorso. design arti e mestieri happening graffiti gardening 4 condizioni di partecipazione.

1 finalità 2 oggetto del concorso. 3 tematiche del concorso. design arti e mestieri happening graffiti gardening 4 condizioni di partecipazione. La cooperativa sociale L Arco in collaborazione con il Comune di Piacenza, nell ambito del progetto di animazione, orientamento, informazione e promozione dell aggregazione giovanile all interno di Spazio

Dettagli

Regolamento Comunale per la celebrazione dei matrimoni civili

Regolamento Comunale per la celebrazione dei matrimoni civili Regolamento Comunale per la celebrazione dei matrimoni civili Indice generale Art. 1 Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 Funzioni Art. 3 Luogo della celebrazione Art. 4 Orario di celebrazione Art.

Dettagli

Bollo A 16,00. il residente a CAP. in Via n tel. E-mail in qualità di : Proprietaria/o Codice fiscale

Bollo A 16,00. il residente a CAP. in Via n tel. E-mail in qualità di : Proprietaria/o Codice fiscale SUA_03_01 Bollo A 16,00 l Spazio riservato al protocollo al Dirigente del Settore Urbanistica, Edilizia, Suap e Sviluppo Economico c.a. Sportello Unico RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE ALLA REALIZZAZIONE /

Dettagli

Delibera n. 11/2011 Carta dei Servizi Reparto Ambiente - Corpo Polizia Municipale Anno 2011

Delibera n. 11/2011 Carta dei Servizi Reparto Ambiente - Corpo Polizia Municipale Anno 2011 Delibera n. 11/2011 Carta dei Servizi Reparto Ambiente - Corpo Polizia Municipale Anno 2011 PREMESSE GENERALI Reparto Ambiente Polizia Municipale Viale Brigate Partigiane 19 16129 GENOVA Comune di Genova

Dettagli

Sci Club Aterno Pescara

Sci Club Aterno Pescara Sci Club Aterno Pescara PROGRAMMA STAGIONE SOCIALE 2015 Caro Socio, dal lontano 1984, lo Sci Club Aterno organizza la stagione sciistica invernale offrendo corsi di sci e snow board per adulti e bambini

Dettagli

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO N 355 N 32783 di prot. DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto : APPROVAZIONE DI UN NUOVO BANDO PER L ASSEGNAZIONE DEI POSTI AUTO SITUATI NELL AREA PERTINENZIALE

Dettagli

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE Progetto promosso da Assicurazioni

Dettagli

Regolamento dei criteri per la concessione di contributi

Regolamento dei criteri per la concessione di contributi Regolamento dei criteri per la concessione di contributi Determinazione dei criteri e delle modalità per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l'attribuzione di vantaggi

Dettagli

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DEI SOGGETTI PRIVATI

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DEI SOGGETTI PRIVATI Area V - Gestione del territorio Servizio Politiche Ambientali Via A. Costa n. 12 40062 Molinella (Bo) Tel. 051/690.68.62-77 Fax 051/690.03.46 ambiente@comune.molinella.bo.it Indice ART. 1 (FINALITÀ)..........

Dettagli

Fino a quando posso fare la domanda? Il termine per la presentazione della domanda è fissato al 20 dicembre 2008.

Fino a quando posso fare la domanda? Il termine per la presentazione della domanda è fissato al 20 dicembre 2008. B) BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MUTUI PER L ACQUISTO O LA COSTRUZIONE DELLA PRIMA CASA OVVERO PER IL RECUPERO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE, NEL TERRITORIO DELLA

Dettagli

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O P I A Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: MODIFICHE ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 265 DEL 12/12/2003 RELATIVA ALLA ISTITUZIONE DELLA ZTL DEL CENTRO STORICO E SUCCESSIVE MODIFICHE Oggi

Dettagli

STATUTO ALLEGATO A. È costituita l Associazione culturale senza fini di lucro denominata ASSOCIAZIONE AMICI DELLA SMS BIBLIO PISA

STATUTO ALLEGATO A. È costituita l Associazione culturale senza fini di lucro denominata ASSOCIAZIONE AMICI DELLA SMS BIBLIO PISA Art. 1. Denominazione STATUTO ALLEGATO A È costituita l Associazione culturale senza fini di lucro denominata ASSOCIAZIONE AMICI DELLA SMS BIBLIO PISA Art. 2. Sede L Associazione ha sede legale in Pisa

Dettagli

La Fondazione Musica per Roma promuove la ottava edizione del premio «Equilibrio Roma».

La Fondazione Musica per Roma promuove la ottava edizione del premio «Equilibrio Roma». PREMIO EQUILIBRIO ROMA PER LA DANZA CONTEMPORANEA BANDO E REGOLAMENTO La Fondazione Musica per Roma promuove la ottava edizione del premio «Equilibrio Roma». 1 finalità Scopo del premio è di promuovere

Dettagli

IDEE IN COMUNE DESTINATION EXPO MILANO 2015

IDEE IN COMUNE DESTINATION EXPO MILANO 2015 IDEE IN COMUNE DESTINATION EXPO MILANO 2015 CALL RISERVATA AI COMUNI ITALIANI E AI LORO TERRITORI PER LA PRESENZA NEL PADIGLIONE DELLA SOCIETA CIVILE IN EXPO MILANO 2015 1. PREMESSA L'assegnazione a Milano

Dettagli

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010

Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Assessorato alle Politiche Giovanili BANDO APQ 2010 Art.1 Oggetto del bando 1. Il Bando APQ 2010 è promosso dalla Provincia di Novara, Assessorato alle Politiche Giovanili (di seguito Provincia) su finanziamento

Dettagli

LA CITTÀ NELL EDIFICIO L EDIFICIO NELLA CITTÀ CONCORSO FOTOGRAFICO

LA CITTÀ NELL EDIFICIO L EDIFICIO NELLA CITTÀ CONCORSO FOTOGRAFICO LA CITTÀ NELL EDIFICIO L EDIFICIO NELLA CITTÀ CONCORSO FOTOGRAFICO LA CITTÀ NELL EDIFICIO L EDIFICIO NELLA CITTÀ L edificio ci appare come un contenitore all interno del tessuto urbano. Può funzionare

Dettagli

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO N 273 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: APPROVAZIONE BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE DEI POSTI AUTO PRESSO IL CORTILE DI PERTINENZA DELLA SEDE MUNICIPALE

Dettagli

1. Chi può partecipare

1. Chi può partecipare ALLEGATO A BANDO DEL PREMIO PROSPETTIVA DANZA 2014, QUINTA EDIZIONE Settore attività culturali del Comune di Padova PROGETTO DI RESIDENZE COREOGRAFICHE PREMIO PROSPETTIVA DANZA 2014 (3 4 maggio 2014) Padova,

Dettagli

Gli Sportelli Polifunzionali e i Servizi Innovativi. Napoli, 28 febbraio 2012

Gli Sportelli Polifunzionali e i Servizi Innovativi. Napoli, 28 febbraio 2012 Gli Sportelli Polifunzionali e i Servizi Innovativi Napoli, 28 febbraio 2012 Gli Sportelli Polifunzionali Coordinamento Intersettoriale Relazioni con i Cittadini Il servizio Sportello Polifunzionale è

Dettagli

20 ottobre 2015. Nell attesa di incontrarci, vi salutiamo cordialmente. don Emanuele e i catechisti del primo annuncio

20 ottobre 2015. Nell attesa di incontrarci, vi salutiamo cordialmente. don Emanuele e i catechisti del primo annuncio 20 ottobre 2015 Carissimi genitori, desideriamo raggiungere i papà e le mamme di tutti i bambini che da quest anno muovono i loro primi passi nel percorso di completamento dell Iniziazione Cristiana. Una

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE PROTOCOLLO D INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO L'ANFITEATRO MORENICO DI IVREA. PAESAGGIO E CULTURA" VERSO EXPO 2015

OGGETTO: APPROVAZIONE PROTOCOLLO D INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO L'ANFITEATRO MORENICO DI IVREA. PAESAGGIO E CULTURA VERSO EXPO 2015 OGGETTO: APPROVAZIONE PROTOCOLLO D INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO L'ANFITEATRO MORENICO DI IVREA. PAESAGGIO E CULTURA" VERSO EXPO 2015 LA GIUNTA COMUNALE PREMESSO che: la Regione Piemonte ha

Dettagli

Sede e dati fiscali. Eddy Cretaz Architetto via Antonio Gramsci, 7 11100 AOSTA ITALIA

Sede e dati fiscali. Eddy Cretaz Architetto via Antonio Gramsci, 7 11100 AOSTA ITALIA 2000-2011 Eddy Cretaz, nato ad Aosta nel 1969, si laurea con lode in architettura al Politecnico di Torino nel febbraio 1999, con una tesi dal titolo Recupero funzionale del Palazzo Ansermin di Aosta.

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

STATUTO ASSOCIAZIONE AMICI DEI MUSEI D ATENEO

STATUTO ASSOCIAZIONE AMICI DEI MUSEI D ATENEO STATUTO ASSOCIAZIONE AMICI DEI MUSEI D ATENEO TITOLO I Denominazione - durata - sede - scopi ART 1. Per iniziativa dello Sma (Sistema Museale d'ateneo) e del Museo di Palazzo Poggi, è costituita l Associazione

Dettagli

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione N. 205 OGGETTO: Iniziativa Prezzi pazzi dell Estate Novarese nella settimana da Lunedì 2 a Venerdì 6 Luglio

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA Introduzione Che cos è il Consiglio Comunale dei Ragazzi (CCR)? Si tratta di uno degli istituti di partecipazione all amministrazione

Dettagli

Nell ambito della rassegna espositiva del Turismo e delle vacanze per tutti

Nell ambito della rassegna espositiva del Turismo e delle vacanze per tutti Nell ambito della rassegna espositiva del Turismo e delle vacanze per tutti Dal 3 al 6 aprile 2014 in Fiera a Vicenza, vi aspettano quattro giornate di divertimento alla scoperta del fascino degli sport,

Dettagli

Indice. In pillole. Bergamo protagonista. Storia. Proposta artistica. Una città da vivere. Network. Expo 2015. La musica per la SLA.

Indice. In pillole. Bergamo protagonista. Storia. Proposta artistica. Una città da vivere. Network. Expo 2015. La musica per la SLA. Indice In pillole Bergamo protagonista Storia Proposta artistica Una città da vivere Network Expo 2015 La musica per la SLA I plus Piano di comunicazione Contatti 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 2 In pillole

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DEL BANDO

ART. 1 OGGETTO DEL BANDO BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DI CASA PEDROLLI/PELILLO DI GARDOLO ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Stefania Grenzi Assessore al Volontariato Comune di Nonantola

Stefania Grenzi Assessore al Volontariato Comune di Nonantola Comune di Nonantola Volontariato e Associazionismo possono essere considerati una delle grandi ricchezze di Nonantola. Partecipazione, solidarietà e forza di volontà sono solo alcuni dei principi che caratterizzano

Dettagli

IL FOGLIO ITALIANO. Lo Stile Italiano Nel Mondo

IL FOGLIO ITALIANO. Lo Stile Italiano Nel Mondo IL FOGLIO ITALIANO Lo Stile Italiano Nel Mondo IL FOGLIO ITALIANO È il mensile interamente in italiano dedicato ai connazionali che vivono all estero. Partito circa 10 anni fa con sole 1.500 copie, il

Dettagli

LINNE GUIDA PROGETTO Aci Bonaccorsi Sei Tu Il Bilancio Partecipato Del Comune di Aci Bonaccorsi

LINNE GUIDA PROGETTO Aci Bonaccorsi Sei Tu Il Bilancio Partecipato Del Comune di Aci Bonaccorsi LINNE GUIDA PROGETTO Aci Bonaccorsi Sei Tu Il Bilancio Partecipato Del Comune di Aci Bonaccorsi PREMESSA DALL INFORMAZIONE ALLA PARTECIPAZIONE: UN PERCORSO PER LA DEMOCRAZIA AD ACI BONACCORSI Il Comune

Dettagli

AF - MODA LA QUALITA DEL SU MISURA. 1-9 Dicembre 2012, Fieramilano Rho

AF - MODA LA QUALITA DEL SU MISURA. 1-9 Dicembre 2012, Fieramilano Rho AF - MODA LA QUALITA DEL SU MISURA 1-9 Dicembre 2012, Fieramilano Rho Il contesto AF L Artigiano in Fiera, 17ª Mostra Mercato Internazionale dell Artigianato, è il più grande villaggio mondiale dell artigianato

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE N. 3 del 21 gennaio 2016

BOLLETTINO UFFICIALE N. 3 del 21 gennaio 2016 BOLLETTINO UFFICIALE N. 3 del 21 gennaio 2016 Accordi con soggetti privati o altre PA Determina dirigenziale 20 Ottobre 2015, n. 2670 Convenzioni regolanti i rapporti con le organizzazioni di volontariato

Dettagli

C O M U N E DI M I R A Provincia di Venezia Città Veneta della Cultura 2004 Città d Arte

C O M U N E DI M I R A Provincia di Venezia Città Veneta della Cultura 2004 Città d Arte C O M U N E DI M I R A Provincia di Venezia Città Veneta della Cultura 2004 Città d Arte 30034 Mira (VE) - Piazza IX Martiri - Tel. 0415628211 (centralino) - Fax 0415628350 - cod. fisc. 00368570271 Indirizzo

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA COACH PROFESSIONISTI

ASSOCIAZIONE ITALIANA COACH PROFESSIONISTI ASSOCIAZIONE ITALIANA COACH PROFESSIONISTI SEDE LEGALE IN MILANO VIA EMILIO E MARCO DEI PRAGA 8 BILANCIO PREVENTIVO ESERCIZIO 2013-2014 PIANO DI SVILUPPO DELL ESERCIZIO 1 settembre 2013 31 agosto 2014

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA 2015-2017

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA 2015-2017 (allegato Delibera Giunta n. 4 del 02.02.2015) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA 2015-2017 (in attuazione del D. Leg.vo 33/2013) PREMESSA Con la redazione del Programma Triennale per la

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 48/54 DEL 1.12.2011

DELIBERAZIONE N. 48/54 DEL 1.12.2011 Oggetto: Progetto integrato per la tutela attiva dei locali storici del commercio: censimento dei negozi storici in Sardegna. L Assessore del Turismo, Artigianato e Commercio evidenzia che l'attuale crisi

Dettagli

Cantieri d Arte 2006 Restauro e tutela del patrimonio monumentale religioso in Piemonte e in Liguria

Cantieri d Arte 2006 Restauro e tutela del patrimonio monumentale religioso in Piemonte e in Liguria La Compagnia di San Paolo è una Fondazione italiana di diritto privato con sede a Torino. Essa persegue finalità di utilità sociale, allo scopo di favorire lo sviluppo civile, culturale ed economico. Informazioni

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE. PRATICA Nr. DBGP - 233-2010

PROVINCIA DI CROTONE. PRATICA Nr. DBGP - 233-2010 PRATICA Nr. DBGP - 233-2010 PROVINCIA DI CROTONE COPIA DELIBERAZIONE REG. GEN. NR. 176 DATA 28-07-2010 OGGETTO: APPROVAZIONE PROGETTO CERCO CASA FINANZIAMENTO DAL FONDO EUROPEO PER I RIFUGIATI - ANNO 2009.PRESA

Dettagli

Comune di Castiglione del Lago (Provincia di Perugia) REGOLAMENTO PER L ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI ED ISTITUZIONE DELLE CONSULTE.

Comune di Castiglione del Lago (Provincia di Perugia) REGOLAMENTO PER L ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI ED ISTITUZIONE DELLE CONSULTE. Comune di Castiglione del Lago (Provincia di Perugia) REGOLAMENTO PER L ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI ED ISTITUZIONE DELLE CONSULTE. INDICE TITOLO I ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI art. 1 Finalità

Dettagli

viva donna AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

viva donna AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE Il Comune di Napoli nell ambito degli interventi finalizzati allo sviluppo ed alla coesione ha approvato il Programma Donne per lo sviluppo urbano (con risorse

Dettagli

Verbale incontro XV^ Consulta Sport Sala riunioni ANCI PIEMONTE - Piazza Palazzo di Città n. 1 Torino 17 maggio 2010 ore 10.00

Verbale incontro XV^ Consulta Sport Sala riunioni ANCI PIEMONTE - Piazza Palazzo di Città n. 1 Torino 17 maggio 2010 ore 10.00 Verbale incontro XV^ Consulta Sport Sala riunioni ANCI PIEMONTE - Piazza Palazzo di Città n. 1 Torino 17 maggio 2010 ore 10.00 Si veda foglio firme PRESENTI ORDINE DEL GIORNO 1) Insediamento della Consulta

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI ( approvato con delibera consiliare n. 42 del 30/09/2014) Indice Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento. Art. 2 Luogo della celebrazione.

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DI SICILIA

COMUNE DI CASTIGLIONE DI SICILIA COMUNE DI CASTIGLIONE DI SICILIA Provincia di Catania AVVISO PUBBLICO NATALE NEL BORGO Concorso I PRESEPI NEI QUARTIERI 2015 L Amministrazione Comunale, nell ambito della valorizzazione dei quartieri e

Dettagli

STILE CLASSICO STILE MODERNO

STILE CLASSICO STILE MODERNO IL PROGETTO Nel cuore del centro di Torino, con la sua ricca storia, boutique eleganti, ristoranti e bar storici, strade pedonali, abitare al 222 offre una qualità di vita senza pari, paragonabile a quella

Dettagli

Lo scopo di questo concorso è di far riemergere la commedia teatrale come forma d arte virtuosa che ha radici profonde nella cultura italiana.

Lo scopo di questo concorso è di far riemergere la commedia teatrale come forma d arte virtuosa che ha radici profonde nella cultura italiana. Lo scopo di questo concorso è di far riemergere la commedia teatrale come forma d arte virtuosa che ha radici profonde nella cultura italiana. Da diversi decenni questo genere teatrale ha perso la sua

Dettagli

Città di Minerbio Provincia di Bologna

Città di Minerbio Provincia di Bologna DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 13 del 17/03/2010 C O P I A OGGETTO: PROCEDURA PER IL RILASCIO DELL'IDONEITA' ALLOGGIATIVA AI CITTADINI STRANIERI - CRITERI, PARAMETRI E CONDIZIONI PER IL RILASCIO

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI ADOTTATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE. Deliberazione n.

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI ADOTTATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE. Deliberazione n. Protocollo RC n. 31149/07 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI ADOTTATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE L anno duemilaotto, il giorno di lunedì dieci del mese di marzo,

Dettagli

Scopo e Destinatari. Modalità di Locazione. Gli ambienti. 1. Destinatari e ammissione. 2. Ubicazione e Struttura

Scopo e Destinatari. Modalità di Locazione. Gli ambienti. 1. Destinatari e ammissione. 2. Ubicazione e Struttura 33 1. Destinatari e ammissione Scopo e Destinatari La residenza protetta 3 è destinata a persone anziane autosufficienti o parzialmente autosufficienti ed a persone esposte al rischio di emarginazione

Dettagli

Newsletter dell Assessorato alle politiche sociali. Carissimi,

Newsletter dell Assessorato alle politiche sociali. Carissimi, Newsletter dell Assessorato alle politiche sociali 16 Febbraio Newsletter Numero 1 /2015 Carissimi, Dopo una breve interruzione, riprende l invio delle notizie dal nostro Municipio, con una newsletter

Dettagli

S.O.S. famiglia. ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente)

S.O.S. famiglia. ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) S.O.S. famiglia Città di Avigliana - Assessorato Politiche Sociali ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) Manuale riservato ai cittadini di Avigliana per usufruire di esenzioni e sconti

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 1. PREMESSA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 1. PREMESSA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANNI 2013-2015 1. PREMESSA Il principio della trasparenza, inteso come accessibilità totale a tutti gli aspetti dell organizzazione, è un elemento essenziale

Dettagli

30 Aprile - 11 Maggio 2015

30 Aprile - 11 Maggio 2015 30 Aprile - 11 Maggio 2015 ESPOSIZIONE DI PIANTE E FIORI MADE IN ITALY www.florafirenze.com 30 aprile -11 maggio 2015 Dalle ore 8.30 alle ore18:30 Sin dalla sua prima edizione - in scena dal 30 aprile

Dettagli

COMUNE DI LAZZATE Provincia di Milano

COMUNE DI LAZZATE Provincia di Milano COMUNE DI LAZZATE Provincia di Milano Regolamento Comunale per la promozione e la valorizzazione delle Libere Forme Associative Adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n 24 del 27.06.2007 1/5

Dettagli

COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno

COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE *** COPIA *** numero 89 del 22-06-2015 OGGETTO: ISTANZA CROCE ROSSA ITALIANA SEZIONE DI SALA CONSILINA. CONCESSIONE PATROCINIO.

Dettagli

LIBERI DI VIAGGIARE. 20060 Bussero (MI) in via L. da Vinci 5 www.ldvitalia.it

LIBERI DI VIAGGIARE. 20060 Bussero (MI) in via L. da Vinci 5 www.ldvitalia.it LIBERI DI VIAGGIARE 20060 Bussero (MI) in via L. da Vinci 5 www.ldvitalia.it L associazione nata nel 2009 (è un marchio commerciale di Marco Grieco) rappresenta un circuito di circa 1800 cral, associazioni,

Dettagli

IL SISTEMA DELLA RICOSTRUZIONE

IL SISTEMA DELLA RICOSTRUZIONE Area del sisma: 58 comuni (di cui 4 capoluoghi) due comuni per i danni produttivi e comuni limitrofi con danni puntuali a edifici pubblici e privati 2% del Pil italiano 19.000 famiglie hanno lasciato le

Dettagli

Statuto BSI SA BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873. Indice. I. Ragione sociale, sede e scopo della società 1. II. Capitale azionario, azioni 1

Statuto BSI SA BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873. Indice. I. Ragione sociale, sede e scopo della società 1. II. Capitale azionario, azioni 1 BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873 Statuto BSI SA 19 aprile 2012 Indice I. Ragione sociale, sede e scopo della società 1 II. Capitale azionario, azioni 1 III. Organi della società 2 IV. Conti annuali, riserve

Dettagli

Regolamento per le Associazioni studentesche e per le Attività formative autogestite dagli studenti IL RETTORE

Regolamento per le Associazioni studentesche e per le Attività formative autogestite dagli studenti IL RETTORE D. R. Regolamento per le Associazioni studentesche e per le Attività formative autogestite dagli studenti IL RETTORE VISTO lo Statuto di Autonomia dell Università Ca Foscari Venezia; VISTO il Regolamento

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna Delibera N. 144 del 14/06/2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE OGGETTO: PROVVEDIMENTI URGENTI IN MATERIA DI EDILIZIA ED URBANISTICA

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE di Pesaro N. di Documento 1719356 N. della deliberazione 158 Data della deliberazione 23/09/2014 Classifica XI.01 Allegati n. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: MODIFICA DELLA DELIBERA

Dettagli

INTRANSITO Rassegna di teatro emergente. bando di partecipazione 2 edizione

INTRANSITO Rassegna di teatro emergente. bando di partecipazione 2 edizione INTRANSITO Rassegna di teatro emergente bando di partecipazione 2 edizione Premessa: il Comune di Genova in collaborazione con Associazione Compagnia Teatro Akropolis, Associazione La Chascona, Associazione

Dettagli

ART. 1 - BANDO DI CONCORSO

ART. 1 - BANDO DI CONCORSO PRESENTAZIONE Lo scopo di questo concorso è di far riemergere la commedia teatrale come forma d arte virtuosa, che ha radici profonde nella cultura italiana. Difatti, da diversi decenni questo genere teatrale

Dettagli

TARIFFE BUS, INVARIATI ABBONAMENTI E SERVIZI URBANI

TARIFFE BUS, INVARIATI ABBONAMENTI E SERVIZI URBANI anno 9> numero 1>febbraio 2014 TARIFFE BUS, INVARIATI ABBONAMENTI E SERVIZI URBANI Nessun aumento per gli abbonamenti ordinari mensili e annuali e nessun aumento per i biglietti di corsa semplice urbana

Dettagli

OGGETTO: SVOLGIMENTO DEL CARNEVALE DI PIANORO 2015 A CURA DELLA PROLOCO PIANORO (15 FEBBRAIO 2015)/ PATROCINIO ONEROSO

OGGETTO: SVOLGIMENTO DEL CARNEVALE DI PIANORO 2015 A CURA DELLA PROLOCO PIANORO (15 FEBBRAIO 2015)/ PATROCINIO ONEROSO Città metropolitana di Bologna COPIA n. 1 del 7.01.2015 OGGETTO: SVOLGIMENTO DEL CARNEVALE DI PIANORO 2015 A CURA DELLA PROLOCO PIANORO (15 FEBBRAIO 2015)/ PATROCINIO ONEROSO Il giorno 7 gennaio 2015 alle

Dettagli

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI

REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI REGOLAMENTO ISTITUTIVO DEL CONSIGLIO DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI PREMESSA 1. La Regione Lazio, in attuazione dei principi statutari e al fine della concreta applicazione della Carta europea riveduta di partecipazione

Dettagli

CONSULTA D AMBITO DELL ATO OCCIDENTALE

CONSULTA D AMBITO DELL ATO OCCIDENTALE CONSULTA D AMBITO DELL ATO OCCIDENTALE PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANNI 2015 2016 2017 1 allegato a) deliberazione del Consiglio di Amministrazione. n. /2015 PROGRAMMA TRIENNALE

Dettagli

Provincia di Cremona

Provincia di Cremona Provincia di Cremona REGOLAMENTO DELLA CONSULTA PROVINCIALE PER IL COORDINAMENTO DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE DELLA PROVINCIA DI CREMONA Approvato con Delibera di Consiglio Provinciale N 17 del

Dettagli

TURIN MARATHON Società Sportiva Dilettantistica Srl

TURIN MARATHON Società Sportiva Dilettantistica Srl DISPOSITIVO DI GARA Nome manifestazione: XXIX Turin Marathon Gran Premio La Stampa (Gara internazionale IAAF inserita nel calendario AIMS) Approvazione FIDAL Piemonte n. 405/strada/2015 oro Data: 4 ottobre

Dettagli

TRA PREMESSO, a formare parte integrante e sostanziale del presente atto,

TRA PREMESSO, a formare parte integrante e sostanziale del presente atto, ACCORDO DI PROGRAMMA TRA IL COMUNE DI AOSTA, LA REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA E L AZIENDA REGIONALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA VALLE D AOSTA (A.R.E.R.) PER L AFFIDAMENTO ALL A.R.E.R DELLA GESTIONE

Dettagli