Se lo straordinario diventa ordinario

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Se lo straordinario diventa ordinario"

Transcript

1 Se lo straordinario diventa ordinario Alcune testimonianze di adozioni eccellenti raccolte negli anni per dimostrare che tutti, ma proprio tutti, possono dare il proprio contributo a ProgettoGemma LE SEI ADOZIONI DEL LEO CLUB Il Leo Club, associazione giovanile del Lions Club International, composta da 140mila ragazzi tra i 12 e i 30 anni in più di 130 Paesi nel mondo, che contano in Italia circa 5000 soci capaci di mettersi a disposizione per fornire un contributo fattivo a sostegno delle realtà più fragili nella nostra società, sia attraverso l organizzazione di campagne di sensibilizzazione o raccolte fondi, sia attraverso operazioni di volontariato attivo sul territorio, in accordo con le più note associazioni umanitarie. Ogni anno, il Distretto Leo 108IB1 che raggruppa i Leo Club delle province di Monza, Lecco, Sondrio, Como e Varese, sceglie un'associazione da sostenere mediante una raccolta fondi. Due anni fa, una nostra socia, attiva anche nel Movimento per la vita, ci presentò Progetto- Gemma e ne propose l'adozione. Tutti i soci si impegnarono attivamente e alla fine dell'anno riuscimmo a realizzare ben 6 Progetti (nella foto il gruppo dei sottoscrittori). E' stata una grande emozione ricevere le foto di alcuni dei bambini che abbiamo aiutato... ci siamo sentiti un po' tutti delle mamme e dei papà". dalla lettera di Francesca Galimberti presidente Leo Club Monza ADESIONE DEL CARCERE DI MASSA CARRARA Cinquanta detenuti nel carcere di Massa Carrara hanno aperto una sottoscrizione per realizzare un Progetto Gemma. DODICI VESCOVI LIGURI DIVENTATI PAPA Dieci vescovi italiani hanno "adottato" altrettanti bambini non ancora nati per aiutare le future mamme in difficoltà. Oltre a dare così un contributo economico - 300mila lire al mese, la settima parte dello stipendio di un vescovo - sono diventati col loro gesto "testimonial" eccellenti di un progetto varato sull'esempio delle adozioni a distanza. Si chiama ProgettoGemma e tra i dieci prelati che hanno aderito all'iniziativa sono l'arcivescovo XXX, il cardinale YYY, il cardinale ZZZ, che ha festeggiato il settantesimo compleanno "regalandosi" un'adozione... da Il Secolo XIX di Genova, del 12 giugno 1997 NB. Dopo pochi giorni i vescovi erano diventati già 12 QUANDO A SOTTOSCRIVERE È UN COMUNE La giunta comunale di Meda, nell hinterland milanese, ad un passo dalla Seveso della diossina, sottoscrive un adozione prenatale che va ad bambino ed una mamma assistiti dal Cav di Parma. È il 1999 ed è il terzo caso in Italia. Pochi mesi prima il Comune di Palermo aveva approvato il finanziamento di quattro ProgettoGemma. Ormai non si contano più le amministrazioni Comunali e le Istituzioni pubbliche che hanno aderito a Gemma. La Provincia di Trento, ad esempio, ha finanziato 10 adozioni nel EDDA E LA CATENA DELLA VITA Edda Castelluccia, una signora di Marino, vicino a Roma ha cominciato alla morte del marito. In quell occasione ha suggerito a parenti ed amici di sostituire i fiori con un offerta per ProgettoGemma. Pochi mesi dopo, un amica la imita in occasione della morte in un incidente stradale di un figlio di amici. I genitori del ragazzo, venuti a conoscenza dell iniziativa l hanno fatta propria realizzato sei 17 Progetti Gemma dedicati al figlio scomparso. Altri genitori accumunati dalla perdita prematura dei figli li hanno imitati. Ora i Progetti coordinati da Edda sono 110.

2 PROGETTO GEMMA 18 PONTE NUOVO DA RECORD Gli abitanti di Ponte Nuovo, piccola frazione del comune di Magenta, l amore per la vita ce l hanno nel dna. Non solo (o forse proprio per questo) qui ha vissuto, dopo il matrimonio, Gianna Beretta Molla, ma la gente continua a lavorare per la vita. Nel famiglie (bastano pochi calcoli per accorgersi che sitratta della gran parte della popolazione) si sono autotassate per sottoscrivere 12 progettigemma. UNA RIDUZIONE MULTIPLA EVITATA A Mestre sono nati sei gemelli: quattro maschietti (Daniele, Jacopo, Nicolò e Mattia) e due femminucce (Silvia ed Elena). Ai genitori un po' incerti e timorosi quando ne furono annunciati cinque (perché così mostrava un'ecografia) un medico aveva prospettato la "riduzione della gravidanza", che voleva dire eliminarne qualcuno per consentire agli altri maggior spazio vitale nel seno della mamma: più vita a un prezzo di morte? I genitori si rivolsero allora al Cav, che li confortò e assicurò aiuto di tutti i generi. Poi il Cav, considerata la condizione della famiglia, si rivolse a ProgettoGemma per cercare cinque persone che volessero in qualche modo considerare come propri quei bambini così stretti. Presto, malgrado il rischio effettivo che la vicenda non andasse per il meglio, fu trovato un adottante. Anzi una adottante: una signora di Firenze che aveva già, per due volte, adottato prima due e poi tre gemelli e che questa volta ne adottò due. Poi si è aspettato, e ora che ne sono nati sei (Jacopo, il più piccolo, che pesava appena 530 grammi, evidentemente, si era nascosto dietro gli altri per non spaventare troppo la mamma) sono arrivate altre due adozioni. C'è bisogno di qualche altra adozione: perché lasciare che due gemellini siano privi dei genitori adottivi come gli altri quattro? da Avvenire del 12 agosto 1997 ADOTTANTI CON HANDICAP Sono le 11 del 21 novembre dell'anno scorso: alla segreteria milanese di ProgettoGemma arriva da una città dell'emilia una telefonata. Vogliono sapere se si può contare su una sesta adozione. Il Cav di quella città ha già avanzato cinque richieste e soltanto una ne è stata accolta: è un momento difficile, perchè da varie parti sono arrivate complessivamente 65 richieste e invece mancano del tutto offerte di adozioni. La segreteria risponde che anche la nuova richiesta sarà messa in lista di attesa, ma che la precedenza sarà data comunque ai Cav più deboli, quelli dei piccoli centri, che hanno maggiori difficoltù a reperire aiuti economici. Al telefono si capisce che la cornetta passa di mano: una voce di donne piangente spiega che "deve" andare a fare l'aborto, perché il marito per la seconda volta la costringe. Hanno già una bambina di sei anni e il papà, che lavora sempre meno e il peso di un grosso mutuo per la casa sostiene che non possono permettersi un altro figlio. La donna ha già in borsetta il certificato di aborto con l'appuntamento fissato per il giorno dopo. Il caso sembra davvero disperato. Che cosa fare? Dalla segreteria di Gemma la risposta è una scommessa: Signora, vada a casa tranquilla, dica alla bambina che le arriverà un fratellino e cerchi di rasserenare suo marito. Vedrà che la cosa si risolve. Sono quasi le quando la telefonata si conclude. Passano molti interminabili minuti, in cui sembra che il tempo si sia fermato. Che sarà di quella scommessa? L'orologio ormai segna le 11.58: è quasi l'ora dell'angelus quando il telefono squilla di nuovo. Un'altra voce di donna, si chiama Silvia. Annuncia timidamente, con voce incerta per l'emozione, che manderà l'importo di un'adozione. Ma chi parla? Mi chiamo Silvia G., ma il denaro non è mio, Io sono soltanto l'incaricata di un gruppo di handicappati... Incaricata di chi? di un gruppo di handicappati, che ha deciso di adottare una mamma con il suo bambino, perché non lo abortisca. Sa, perché nemmeno loro sono stati abortiti...

3 I RECORDMEN DELL ADOZIONE Giovanni Nardi insieme a nonna Gemma ed altri amici di Brescia 221 adozioni Cav Busto Arsizio insieme ad Antonio Pellegatta 136 adozioni Giuseppina Ventura con Edda Castelluccia e don Andrea (RM) 121 adozioni Cav Parma e la visita ai giardini 111 adozioni Cav Thiene 96 adozioni Franca Corelli (mpv Lugo R.) 90 adozioni CON OLTRE 50 ADOZIONI - Fausto Ruggeroni, parrocchia di Soave - Renato Turini, Cav Brescia - Carlo Casini Firenze - Mons. Mario Panizza Milano - Giuseppina Castiglioni, Cav di Bollate (MI) insieme ad altri amici - Mpv di Torino GIANMATTIA HA 30 MAMME Il piccolo Giammattia, nato in Sicilia, ha trenta "mamme adottive" che vivono a Brescia. Filippo, un bimbo bresciano, è nato grazie al sostegno di un gruppo di preghiera della Campania e Maria, anche lei bresciana, grazie all'intervento dei parrocchiani di un paesino in Calabria. Giovanni, anche lui nato a Brescia, ma da genitori africani, è stato adottato a distanza da trentaquattro "amici della vita" lombardi mentre un "amico della vita" bresciano sta aiutando la mamma di un bimbo che nascerà nel Lazio. Ma tutti gli adottanti sono campioni di amore per la vita UN ADOZIONE DALLE GUARDIE SVIZZERE Quando arrivò in Italia qualche mese fa Almira, giovanissima profuga bosniaca, era già incinta di poche settimane. Teneva molto a quel bambino, lo voleva, ma ben presto si rese conto che, da sola, non ce l'avrebbe fatta ad allevarlo. Senza lavoro, senza soldi, senza amici: come poteva fare? Cerca e cerca, alla fine Almira una risposta l'ha trovata: decisa a salvare suo figlio, un giorno è entrata in un Cav dove i volontari hanno subito trovato ciò che faceva per lei: ProgettoGemma... Anche l'adozione che ha permesso alla giovane bosniaca di tenere il suo bambino, come tante altre di Gemma, è stata attuata da un gruppo di persone. Ma questa volta si tratta di un gruppo un po' speciale: le Guardie svizzere pontificie che, coordinaste dal cappellano, per compiere insieme un gesto di solidarietà hanno scelto proprio Gemma... da FamigliaCristiana, n. 25 del 1997 SE OGNI PARROCCHIA D ITALIA... È possibile soddisfare tutte le richieste di adozione a distanza? La risposta a questo interrogativo viene dai componenti del consiglio pastorale di Salzano, comune della terraferma veneziana dipendente, come parrocchia, dalla diocesi di Treviso. Ogni prima domenica del mese viene posta al centro della Chiesa una cassetta con il manifesto di ProgettoGemma e di SosVita. Ad ogni messa i sacerdoti ricordano lo scopo della raccolta e sottolineano il valore della vita nascente, del cammino di condivisione, da parte di una comunità parrocchiale, delle difficoltà di una mamma in attesa, del fare proprio, sia pure a distanza, il compito di dare la vita, infine del fare e del diffondere la cultura della vita. È questa una goccia d'acqua che va ad alimentare l'oceano della vita, ma se ogni parrocchia d'italia facesse propria l'idea di Salzano, quanti bambini verrebbero salvati e quanto senso di paternità e maternità si diffonderebbe in Italia? da una lettera della presidente del Cav di Mestre 19

4 PROGETTO GEMMA S.Giustino. Con San Giustino Valdarno, a dieci chilometri da Arezzo e non arriva a mille abitanti. E', insomma una delle tante piccole parrocchie della provincia italiana. Ma può vantare un Centro di aiuto alla vita. Paolino è invece un bambino che, oltre ai suoi legittimi genitori, è anche figlio di quel Cav e di quel Paese perché, tramite il Centro di aiuto alla vita, inizialmente un gruppo di parrocchiani e poi tutta la gente di San Giustino ha deciso di adottarlo attraverso ProgettoGemma. Tre anni fa - è papà Francesco che parla - mi trovavo a dover decidere per la vita o per la morte di mio figlio. Un problema di salute, quattro interventi chirurgici e un rischio di paralisi mi avevano messo in crisi. Così quando mia moglie si è trovata incinta, le ho chiesto io di abortire. Eppure, mentre gli altri due figlioli non erano stati programmati, quest'ultimo lo avevamo proprio voluto. Avevamo dunque preso concordemente questa terribile decisione e mia moglie, dopo avere percorso tutta la procedura, aveva già in mano il certificato per l'aborto. E' in quel momento che i due sposi di Orbassano 20 SPOSI E GENITORI ADOTTIVI Sono sempre più numerosi gli sposi che rinunciano ai regali di nozze per sottoscrivere, insieme a parenti ed amici, adozioni a distanza. Qualche esempio? Fulvio e Katia di Monfalcone, grazie allaloro generosità è nato un bambino a Lecce. I coniugi Motta hanno coinvolto 45 parenti in due adozioni. Alice e Maurizio di Ferrara hanno festeggiato con Gemma le nozze d argento. A Firenze, Chiara e Francesco raccolgono dieci adozioni in occasione del loro matrimonio. DIECI COPPIE DI TESTIMONI DI NOZZE Una mattina d'estate mi avvisano che alla casa di accoglienza di X (una città del Triveneto) è arrivata una ragazza in attesa di un bimbo. Vado a incontrarla e trovo una persona sconvolta, diffidente, incline al malumore, ma capisco che il suo stato d'animo è giustificato. Dopo una relazione che sembrava stabile, Lorenza rimane incinta e si vede rifiutata sia dal partner che dai genitori. Lei vuole questo figlio, ma non sa dove trovare un appoggio. I servizi sociali la fanno allontanare dal suo paese e venire a X. Nella casa di accoglienza Lorenza, abituata all'indipendenza, non trova facile adattarsi a condividere spazi e compagnie. Il nostro Cav la segnala subito per un ProgettO- Gemma e questo le dà un primo conforto: per lei è importante che qualcuno, senza neanche conoscerla, provveda a lei e al suo bambino, mentre le persone che erano il suo mondo l'hanno rifiutata. Parte così l'adozione grazie a un gruppo di dieci famiglie di Verona, che - tramite il Cav - la seguono con cura e affetto senza però conoscerne il nome. Lei, da parte sua, vorrebbe conoscere quelle famiglie, ma il regolamento lo vieta. Si avvicina intanto il parto. Lorenza mi vuole vicina in quel momento e accoglie con gioia la nascita della sua bambina. Ora lei si è rasserenata, la sua famiglia le si è riavvicinata e il suo vecchio compagno ha capito il male che le ha fatto. Dopo tanta attesa da entrambe le parti, arriva finalmente il momento di conoscersi: il prossimo 23 agosto i due ragazzi si sposeranno e hanno invitato per quella occasione il gruppo delle dieci coppie veronesi di adottanti. dalla lettera della presidente del Cav di X

5 un intero paese per papà conoscono Marisa e, con lei, il Cav di quella cittadina. A Marisa che li invitava a recedere dal loro proposito, Francesco e sua moglie pongono subito il loro problema: Chi potrà provvedere ai miei figli se io resterò paralizzato e impossibilitato a lavorare?. Marisa ascolta, comprende, cerca di persuadere. Il colloquio è lungo e difficile. In Francesco e sua moglie, inizialmente, si coglie come un senso di ostilità Più tardi, però, diranno: Il Cav non soltanto ci ha messo di fronte a una realtà: che tante donne che abortiscono non sanno che abortire vuol dire permettere a un medico di uccidere il loro bambino. Ci ha dato soprattutto affetto, sostegno e assistenza. E ci ha fatto scoprire che esiste gente sconosciuta e lontana disposta, per amore e senza voler nulla in cambio, a caricarsi almeno il peso economico di quel figlio che noi non volevamo, a fare una specie di adozione a tempo. E così, attraverso la segreteria di Milano, Gemma crea questo strano e stupendo abbinamento. A qualche centinaio di chilometri di distanza, a San Giustino, parte la macchina per raccogliere la somma necessaria. Obbiettivo in breve tempo con il concorso, praticamente, di tutta la gente del paese. E' come una gestazione spirituale collettiva. La notizia arriva a Orbassano e allora il papà e la mamma di Paolino si presentano al Cav: Ecco il certificato di aborto, era per domani, fatene spazzatura. A Paolino, quando è nato, tutto San Giustino ha voluto far festa: lo hanno ospitato con i genitori e con gli amici del Cav, hanno messo i manifesti per strada, e la domenica in cui cadeva la Giornata per la vita hanno celebrato, nella chiesa parrocchiale, la Messa di ringraziamento per i bambini nati nell'anno. Poi c'è stato un pranzo comunitario con Paolino al posto d'onore e un ricordino per tutti. Adesso papà Francesco non è più preoccupato: Con Paolino tante porte si sono aperte, ho perso il mio lavoro, ma ne ho trovato un altro e problemi non ce ne sono più. Quella di Gemma è stata la soluzione definitiva per il bambino e per tutta la nostra famiglia. Soprattutto ho trovato tanti amici disinteressati a cui basta, in cambio, il sorriso di un bambino. Una delle storie iniziali di Gemma tratta dalla prima pubblicazione di presentazione del servizio SEBASTIANO È BELLO E SANO L. è maestra d'asilo, sola, con un figlio con grave anomalia congenita (grida e si muove in continuazione). Incinta un'altra volta [...] ricorre, nonostante il nostro intervento e terrorizzata dall'handicap del primo figlio, all'aborto. Dopo due anni è ancora in stato di gravidanza. Di nuovo non vuole assolutamente questo figlio, ma il ginecologo la convince a eseguire un accertamento a T., che stabilisce la malattia del primo bimbo: "sindrome da x fragile", malattia che si trasmette solo ai maschi. L. ci chiama in causa. Insomma, malgrado difficoltà apparentemente insormontabili e poiché il bimbo, che è un maschio, è risultato sano, accetta di proseguire la gravidanza e chiede aiuto di ogni genere. Troviamo stupendo il significato del vostro gesto. Voi siete i veri genitori del bambino! Sebastiano è nato il 20 novembre, pesava kg. 3,200 e soprattutto è sano. dalla lettera del Cav di B. al sig. Giovanni DUE GEMELLI A DISTANZA Da quattro anni ci occupiamo nella nostra parrocchia dell'organizzazione della Giornata per la Vita Questa esperienza, molto bella e sentita, ci 21

6 PROGETTO GEMMA IN UDIENZA DA FRANCESCO Per esprimere tutta la nostra gratitudine per l attenzione con cui Papa Francesco ci segue e ci è vicino, ad aprile il Movimento per la vita si recherà in udienza in Vaticano. Sarà anche l occasione per festeggiare i vent annidiprogettogemma. Perquestoad incontrareilponteficesaràunafoltarappresentanzadimammechesonostateassistite daicentridiaiutoallavitaconlostrumento dell adozioneadistanza. Conloro,ovviamente,ibambinisottratti all aborto ed i volontari che le hanno seguite. PerGemma,dunque,doppiafesta:prima l inaugurazionedellanuovasede,amilano allapresenzadelcardinalscola(30marzo),e poil incontroche-c èdagiurarci-saràallegroefestosoconfrancesco(11aprile). Acuisiaggiunge(il27aprile)lacanonizzazionediGiovanniPaoloII. Avere cura della fragilità Evangelii gaudium Gesù, l evangelizzatore per eccellenza e il Vangelo in persona, si identifica specialmente con i più piccoli (cfr Mt 25,40). Questo ci ricorda che tutti noi cristiani siamo chiamati a prenderci cura dei più fragili della Terra. Ma nel vigente modello di successo e privatistico, non sembra abbia senso investire affinché quelli che rimangono indietro, i deboli o i meno dotati possano farsi strada nella vita È indispensabile prestare attenzione per essere vicini a nuove forme di povertà e di fragilità in cui siamo chiamati a riconoscere Cristo sofferente, anche se questo apparentemente non ci porta vantaggi tangibili e immediati: i senza tetto, i tossicodipendenti, i rifugiati, i popoli indigeni, gli anziani sempre più soli e abbandonati, ecc. (...) 212. Doppiamente povere sono le donne che soffrono situazioni di esclusione, maltrattamento e violenza, perché spesso si trovano con minori possibilità di difendere i loro diritti. Tuttavia, anche tra di loro troviamo continuamente 22 ha accompagnato durante un periodo molto difficile della nostra vita di coppia. Quando, infatti, ci fu chiesto di occuparcene, avevamo da poco vissuto la dolorosa esperienza della perdita di un figlio. Le nostre vicende personali, unitamente alla riflessione e alla discussione intorno al tema della vita del quale eravamo divenuti, in qualche modo, i portavoce nella nostra comunità, hanno contribuito a far maturare in noi una sempre maggiore sensibilità nei confronti del miracolo della nascita, al punto che sentimmo forte l'urgenza di aderire al ProgettoGemma. Lo abbiamo fatto con il cuore e non per sentirci a posto con la nostra coscienza. Abbiamo voluto bene a quel bimbo sconosciuto e abbiamo desiderato che potesse nascere, anche senza sapere nulla di lui. Nel frattempo anche per noi si è compiuto il miracolo dell'attesa di una nuova creatura

7 i più ammirevoli gesti di quotidiano eroismo nella difesa e nella cura della fragilità delle loro famiglie Tra questi deboli, di cui la Chiesa vuole prendersi cura con predilezione, ci sono anche i bambini nascituri, che sono i più indifesi e innocenti di tutti, ai quali oggi si vuole negare la dignità umana al fine di poterne fare quello che si vuole, togliendo loro la vita e promuovendo legislazioni in modo che nessuno possa impedirlo. Frequentemente, per ridicolizzare allegramente la difesa che la Chiesa fa delle vite dei nascituri, si fa in modo di presentare la sua posizione come qualcosa di ideologico, oscurantista e conservatore. Eppure questa difesa della vita nascente è intimamente legata alla difesa di qualsiasi diritto umano. Suppone la convinzione che un essere umano è sempre sacro e inviolabile, in qualunque situazione e in ogni fase del suo sviluppo. È un fine in sé stesso e mai un mezzo per risolvere altre difficoltà. Se cade questa convinzione, non rimangono solide e permanenti fondamenta per la difesa dei diritti umani, che sarebbero sempre soggetti alle convenienze contingenti dei potenti di turno. La sola ragione è sufficiente per riconoscere il valore inviolabile di ogni vita umana, ma se la guardiamo anche a partire dalla fede, «ogni violazione della dignità personale dell essere umano grida vendetta al cospetto di Dio e si configura come offesa al Creatore dell uomo» Proprio perché è una questione che ha a che fare con la coerenza interna del nostro messaggio sul valore della persona umana, non ci si deve attendere che la Chiesa cambi la sua posizione su questa questione. Voglio essere del tutto onesto al riguardo. Questo non è un argomento soggetto a presunte riforme o a modernizzazioni. Non è progressista pretendere di risolvere i problemi eliminando una vita umana. Però è anche vero che abbiamo fatto poco per accompagnare adeguatamente le donne che si trovano in situazioni molto dure, dove l aborto si presenta loro come una rapida soluzione alle loro profonde angustie, particolarmente quando la vita che cresce in loro è sorta come conseguenza di una violenza o in un contesto di estrema povertà. Chi può non capire tali situazioni così dolorose? 215. Ci sono altri esseri fragili e indifesi, che molte volte rimangono alla mercé degli interessi economici o di un uso indiscriminato. Mi riferisco all insieme della creazione. Come esseri umani non siamo dei meri beneficiari, ma custodi delle altre creature. Mediante la nostra realtà corporea, Dio ci ha unito tanto strettamente al mondo che ci circonda, che la desertificazione del suolo è come una malattia per ciascuno, e possiamo lamentare l estinzione di una specie come fosse una mutilazione. Copyright - Libreria Editrice Vaticana e siamo stati tutti presi dalla gioia e dalla preoccupazione che tutto andasse bene. Finalmente il nostro bambino nasce con parto cesareo il 19 agosto: è un bel maschietto e pesa 3,200 grammi, lo chiamiamo Saverio. Circa un mese dopo ci arriva la comunicazione, da Milano, che è nato anche il bambino adottato con il Progetto- Gemma: è nato anche lui con il parto cesareo, è un bel maschietto e pesa 3,200 grammi, si chiama Manuel. Non credo di poter descrivere l'emozione che abbiamo provato. E' stata una risposta d'amore a un gesto d'amore. Ora la nostra famiglia si è fatta più grande e Saverio ha un fratello, che avrà sempre un posto nel nostro cuore. Al nostro racconto anche un'altra famiglia di amici ha deciso di aderire al ProgettoGemma, forse perchè anche loro hanno letto la nostra storia con il cuore. dalla lettera di una mamma di Roma 23

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015)

Conferenza Episcopale Italiana. MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) Conferenza Episcopale Italiana MESSAGGIO PER LA 37 a GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA (1 febbraio 2015) SOLIDALI PER LA VITA «I bambini e gli anziani costruiscono il futuro dei popoli; i bambini perché porteranno

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Strutture a disposizione delle Parrocchie

Strutture a disposizione delle Parrocchie ARCIDIOCESI DI MILANO Ufficio Amministrativo Diocesano Strutture a disposizione delle Parrocchie MANUTENZIONE PROGRAMMATA DEGLI IMMOBILI: FASCICOLO TECNICO DEL FABBRICATO E PIANO DI MANUTENZIONE 1 Don

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

Test per portatori sani

Test per portatori sani 16 Test per portatori sani Tutti i nomi originali in questo opuscolo sono stati cambiati per proteggere l'identità degli intervistati. Queste informazioni sono state elaborate dal Genetic Interest Group.

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Incontrare il Signore in famiglia.

Incontrare il Signore in famiglia. temi pastorali Incontrare il Signore in famiglia. GIAMPAOLO DIANIN* Padova Se la fede è la storia di un grande amore, è nella famiglia - in cui oggi si vive una sorta di indifferenza - che essa deve essere

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE. Documento preparatorio

SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE. Documento preparatorio SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE Documento preparatorio Città del Vaticano 2013 I Il Sinodo: famiglia ed evangelizzazione

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

POSIZIONE MATRIMONIALE

POSIZIONE MATRIMONIALE Mod. I Prot. n. DIOCESI DI PARROCCHIA Via Comune Cap Provincia POSIZIONE MATRIMONIALE GENERALITÀ Fidanzato Fidanzata Cognome e nome 1 Luogo e data di nascita Luogo e data di battesimo Religione Stato civile

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

COREA. Il Mazzarello Center: una comunità terapeutica che vive lo spirito del Sistema preventivo

COREA. Il Mazzarello Center: una comunità terapeutica che vive lo spirito del Sistema preventivo COREA Il Mazzarello Center: una comunità terapeutica che vive lo spirito del Sistema preventivo Breve presentazione del contesto sociale in cui si lavora Il contesto socio-culturale della Corea sperimenta

Dettagli

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi.

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. 6 maggio 2013 Perché l embrione umano è già uno di noi Comitato italiano UNO DI NOI Lungotevere dei Vallati 10, 00186

Dettagli

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO?

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? La maggior parte di noi non si pone neppure la domanda. In Italia, quella di fare testamento è una pratica poco utilizzata. Spesso ci rifiutiamo per paura, per incertezza

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM)

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) Un Ordine Secolare, fin dall inizio, è un gruppo di fedeli cristiani che, inseriti e lavorando nella società, vivono la spiritualità di un Ordine religioso e

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

La solitudine tra scelta e condanna: due gruppi di anziani a confronto A cura di Landi Eleonora

La solitudine tra scelta e condanna: due gruppi di anziani a confronto A cura di Landi Eleonora La solitudine tra scelta e condanna: due gruppi di anziani a confronto A cura di Landi Eleonora Gli anziani in realtà vengono considerati i soggetti più esposti al rischio della solitudine; sia perché

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it MESSAGGI DI LUCE Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it Tengo a precisare che Messaggi di Luce e un progetto che nasce su Facebook a oggi e visitato da piu' di 9000 persone E un

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

1. una fede da far crescere nei vostri figli

1. una fede da far crescere nei vostri figli Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 3.a tappa: dopo il Battesimo 1. una fede da far crescere nei vostri figli Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE) Come far crescere

Dettagli

MOVIMENTO IMPEGNO E TESTIMONIANZA "MADRE DELL'EUCARISTIA"

MOVIMENTO IMPEGNO E TESTIMONIANZA MADRE DELL'EUCARISTIA MOVIMENTO IMPEGNO E TESTIMONIANZA "MADRE DELL'EUCARISTIA" Via delle Benedettine, 91-00135 ROMA Tel. 063380587; 063387275 Fax 063387254 Internet: http://www.madredelleucaristia.it E-mail: mov.imp.test@madredelleucaristia.it

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

Decàpo. Laboratorio Annuale di Formazione al Primo Annuncio. Progetto dell Ufficio Diocesano per la Pastorale Missionaria

Decàpo. Laboratorio Annuale di Formazione al Primo Annuncio. Progetto dell Ufficio Diocesano per la Pastorale Missionaria Decàpoli Progetto dell Ufficio Diocesano per la Pastorale Missionaria Laboratorio Annuale di Formazione al Primo Annuncio Va nella tua casa, dai tuoi, annunzia loro ciò che il Signore ti ha fatto e la

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

LO ACCOLSE NELLA SUA CASA : LA CASA DI MARTA E LA CASA DI LIDIA

LO ACCOLSE NELLA SUA CASA : LA CASA DI MARTA E LA CASA DI LIDIA Scheda 14 LO ACCOLSE NELLA SUA CASA : LA CASA DI MARTA E LA CASA DI LIDIA Nel contesto della sua predicazione itinerante, Gesù trova ospitalità nella casa di due sorelle, Marta e Maria (Lc 10,38-42). L

Dettagli

N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste

N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste L obbedienza non è più una virtù di Lorenzo Milani lavorare per la pace leggere scrivere TESTO INFORMATIVO- ESPOSITIVO livello di difficoltà Lorenzo Milani (Firenze, 1923-1967) Sacerdote ed educatore,

Dettagli

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE

TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE TUTTO CIO CHE SERVE PER TORNARE A SE STESSI CORSO ANNUALE 2015-2016 CORSO ANNUALE 2015-2016 SILVIA PALLINI Credo che ogni creatura che nasce su questa nostra Terra, sia un essere meraviglioso, unico e

Dettagli

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata

di Gesù La Missione Riflessione Biblica Esperienze La nostra eredità spirituale Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata portare vita piena agli altri Congregazione delle Suore della SS.ma Madre Addolorata del Terz Ordine Regolare di San Francesco d Assisi Luglio 2013 #2 La Missione di Gesù Carissime/i, dopo aver presentato

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

IV domenica di Quaresima - Anno A 2014

IV domenica di Quaresima - Anno A 2014 IV domenica di Quaresima - Anno A 2014 Dal Vangelo secondo Giovanni 9, 1.6-9.13-17.34-38 In quel tempo, Gesù passando vide un uomo cieco dalla nascita. Sputò per terra, fece del fango con la saliva, spalmò

Dettagli

Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000

Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000 Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000 Facoltà di assolvere da tutte le censure non riservate e non dichiarate L.V.D. XCI (2000) pp. 127-131 per tutto l anno Santo L anno giubilare in corso ha come

Dettagli