SPAMMING: E ILLECITO INVIARE COMMERCIALI SENZA CONSENSO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SPAMMING: E ILLECITO INVIARE E-MAIL COMMERCIALI SENZA CONSENSO"

Transcript

1 SPAMMING: E ILLECITO INVIARE COMMERCIALI SENZA CONSENSO SOMMARIO: 1. Introduzione 2. Primo periodo: opting out; 3. Primi provvedimenti: passaggio all opting in; 4. li provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali del ; 5. Conclusioni 1. Introduzione: Con la parola spamming si intende l invio non richiesto di materiale pubblicitario in forma massiccia e indiscriminata. Tale fenomeno ha ormai assunto un rilievo tale da provocare ripetuti interventi del Garante per la protezione dei dati personali ed in particolare il Provvedimento del , passato inizialmente sotto silenzio e poi ripreso a settembre da una newsletter del governo, nel quale ha chiarito quali siano i comportamenti illeciti e quali le possibili sanzioni. 2. Primo periodo: opting out Nella prima fase di emersione del fenomeno non esisteva alcuna vera e propria regolamentazione e i comportamenti degli utenti di internet dipendevano esclusivamente da un autoregolamentazione etica ( netiquette ). Le uniche sanzioni proponibili potevano consistere in un esclusione dalla rete o dal gruppo. Con l incremento nell utilizzo della rete da parte di imprese che comprendevano di poter effettuare attività di marketing diretto a costi inesistenti o comunque molto bassi, aumentavano i disagi ed i costi che consumatori e piccole imprese dovevano sostenere per far fronte al continuo ricevimento di non richieste. Nel migliore dei casi i destinatari di tali mail riuscivano ad ottenere la cancellazione dall elenco magari dopo ripetute richieste e comunque con evidenti costi. Altre volte non era neppure possibile reperire un indirizzo o un indirizzo veritiero del mittente. Il sistema utilizzato in tale fase ed ancor oggi largamente prevalente è quello dell opt out, intendendosi con tale espressione l invio di messaggi a destinatari che non abbiano in precedenza manifestato la volontà di riceverli. 3. Primi provvedimenti e passaggio all opting in In seguito a numerosi reclami e segnalazioni, il Garante ha dapprima ribadito nel corso di audizioni o di relazioni annuali l importanza di un passaggio dall opt out all opt in. Tale ultimo sistema è quello che prevede l invio di messaggi pubblicitari solo previo ricevimento del consenso del destinatario. In tali passaggi veniva anche ventilata la natura illecita dello spamming per effetto 1

2 della normativa di cui alla L. 675/96. Gli indirizzi venivano considerati dal Garante quali dati personali ed in quanto tali protetti dalla normativa sulla privacy. Peraltro alcuni autori contestavano e tuttora contestano tale valutazione e tutta la materia rimaneva e rimane alquanto incerta in ordine ai confini di liceità dei comportamenti degli utenti della rete. La direttiva 2002/58/CE del all art. 13 prendeva esplicitamente posizione a favore del principio dell opt in, ma solo in riferimento alla commercializzazione diretta. In ogni caso ad oggi tale Direttiva è ancora stata recepita nel nostro ordinamento. Al contrario il legislatore italiano si era limitato a richiedere che le comunicazioni commerciali non sollecitate trasmesse per posta elettronica dovessero contenere l indicazione che il destinatario del messaggio può opporsi al ricevimento in futuro di tali comunicazioni (art. 9 D.Lgs. 70/2003 di attuazione della direttiva 2000/31/CE sul commercio elettronico. 4. Il provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali del In tale confusa situazione interveniva, infine, nel corso del 2003 il Garante che con un provvedimento del vietava lo spamming nella forma dell opting out, ai sensi della normativa sulla privacy. Con un comunicato stampa dello stesso garante del i principi esposti nel provvedimento suindicato venivano poi rafforzati, anche in riferimento al mail grabbing. Commento al Provvedimento. Il provvedimento del Garante è suddiviso in una premessa a cui fanno seguito 6 punti e le conclusioni. Il commento seguirà tale elencazione. a) Premesse: Nella premessa il garante evidenzia l incessante numero di segnalazioni e denunce pervenutegli e le difficoltà incontraste dagli utenti per eliminare questa situazione, Evidenziando anche l accoglimento di numerosi ricorsi e la cooperazione con autorità nazionali e internazionali. A fronte di tutto questo viene ritenuto opportuno emanare un provvedimento generale sia per indicare un modello di comportamento lecito, sia per inibire i comportamenti ritenuti contrari alla normativa vigente. b) Invio lecito di posta elettronica pubblicitaria: Il garante precisa con forza che il solo metodo di utilizzo degli indirizzi di posta elettronica è quello dell opt in, con l obbligo, quindi, di ricevere previamente il consenso dell interessato. A suffragio di tale visione vengono citati alcuni 2

3 provvedimenti tra i quali la direttiva 2002/58/CE in fase di recepimento. Proprio tale ultima specificazione in realtà costituisce un ammissione sull estraneità della stessa (fino al recepimento) all ordinamento italiano, ma è pur vero che dell esistenza di tale direttiva non si potrà non tenere conto in sede di interpretazione. In tale sede il garante prende posizione anche riguardo al fenomeno del mailgrabbing (raccolta di indirizzi mail per uso commerciale), precisando che l indirizzo è da considerarsi dato di carattere personale e in quanto tale tutelato dalla legge sulla privacy. Ne consegue l illiceità dell indiscriminata raccolta di indirizzi seppure gli stessi siano reperibili di fatto sulla rete: anche in tale caso si dovrà tener conto delle finalità che hanno determinato la presenza e quindi la conoscibilità dell indirizzo. Sotto un profilo civilistico il danno derivante dalla lesione dei diritti dei destinatari dello spamming è costituito dai costi di collegamento (e non solo), che gli utenti devono sostenere per ricevere, esaminare e selezionare i diversi messaggi. In sostanza, dice, il Garante, viene illecitamente riversato sugli utenti il costo pubblicitario che avrebbero dovuto sostenere le imprese. c) Messaggi pubblicitari ai propri clienti La direttiva 2002/58/CE all art. 13 par. 2 prevede la possibilità di un invio di messaggi ai propri clienti secondo il sistema dell opt out. Tale dato viene recepito dal Garante, il quale, però, si preoccupa di specificare che si tratta di una previsione futura legata al recepimento della direttiva stessa. Ora è evidente che questo indirizzo della Direttiva, oltre a rompere quello che il Garante tende a presentare come un sistema unitario di utilizzo dell opt in, contraddice quanto detto dallo stesso Garante sull argomento precedente: se la direttiva avrà efficacia solo dopo il recepimento, questo dovrà valere per tutto il suo contenuto. Se, invece, si ritiene che si tratti di norme già applicabili, questo sarà altrettanto vero in ordine all art. 13 e quindi all utilizzo dell opt out sui propri clienti. In ogni caso quello che sembra emergere è la liceità dell invio di mail commerciali, sempre specificando la possibilità del rifiuto, a quelli che sono già clienti e per i quali, quindi, esiste già un trattamento di dati. d) Messaggi per conto terzi e acquisto di banche dati E evidente che gli obblighi ed i divieti in oggetto valgano anche per le società che acquistano banche dati, poi cedute a terzi o utilizzate per conto di terzi. Per l utilizzatore di tali dati, normalmente acquistati anche a prezzi rilevanti, si rende, dunque, necessaria una verifica preventiva per essere certi che l impresa cedente tali dati abbia ottenuto il necessario consenso dal titolare dell indirizzo 3

4 ceduto. e) Diritti degli interessati Dal punto di vista degli utilizzatori dei dati è importante sapere che i destinatari dei messaggi hanno il diritto di ottenere la cancellazione del proprio indirizzo dall elenco e/o di far cessare l invio. Ne consegue un obbligo per il mittente di fornire al destinatario tutti gli elementi necessari per essere identificato (nome o ragione sociale o denominazione sociale, indirizzo, numero di telefono, indirizzo e- mail ecc.). L invio anonimo di messaggi pubblicitari o in ogni caso la non identificabilità del mittente costituisce certamente un illecito. f) Elenchi di possibili destinatari Il Garante considera utile la prassi di alcuni operatori di redigere sul web, anche tramite appositi siti, elenchi di soggetti che acconsentono al ricevimento di messaggi pubblicitari. Al contrario viene ritenuto illecita la prassi di porre come onere per il destinatario che non intenda ricevere tali messaggi l iscrizione in elenchi appositi (black list). g) provenienti dall estero E questo forse il punto in cui il provvedimento del Garante si mostra più debole. Dopo avere osservato che ai messaggi provenienti dall estero non si applica la legge italiana, afferma che in ogni modo è possibile comunque per il destinatario tutelarsi, tramite un istanza all autorità del paese estero o per mezzo della normativa esistente nei vari stati. E evidente che tale affermazione è totalmente priva di concretezza. Il singolo utente (persona fisica o impresa) non ha la conoscenza, né può ritenere economico sostenere i costi per conoscere normative ed autorità dei diversi paesi. Inoltre, anche potendolo fare, molto spesso non si conosce il paese dal quale proviene effettivamente il messaggio oppure vi sono problematiche di diritto internazionale privato, riguardo a competenze giurisdizionali e/o legge applicabili, molto complesse. Il problema in effetti è più ampio e coinvolge anche temi relativi alle giurisdizioni penali per i computer crimes, temi tuttora non risolti e probabilmente non risolvibili, salvo che con convenzioni internazionali 5. CONCLUSIONI: Al termine di tale complessivo esame il garante 1. ai sensi dell art. 31, comma 1, lett. l) della legge 31 dicembre 1996, n. 675, vieta l ulteriore trattamento illecito di dati personali realizzato a scopi di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta, ovvero per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale interattiva, in violazione delle disposizioni sopra richiamate da parte dei soggetti cui si riferiscono le 4

5 segnalazioni e i reclami pervenuti; 2. ai sensi dell art. 31, comma 1, lett. c) della legge 31 dicembre 1996, n. 675, segnala ai titolari del trattamento di cui agli atti del procedimento la necessità di conformare i trattamenti di dati personali ai principi richiamati nel presente provvedimento. Qual è la valutazione complessiva di tale provvedimento? Lo stesso costituisce il tentativo di fornire un indirizzo cogente, una sorta di interpretazione autentica per tutti gli operatori di internet che si trovino ad utilizzare indirizzi di posta di terzi per scopi commerciali. Mentre per quanto attiene all invito di messaggi umanitari, politici o comunque senza fine di lucro sarà ancora possibile utilizzare il sistema dell opt out (richiesta di cancellazione dalle liste), per l invio di messaggi a scopo commerciale ci si dovrà adeguare al sistema dell opt in (previo consenso). Indipendentemente dai tempi di adesione a tale indirizzo, adesione che dipenderà anche dagli interventi sanzionatori del garante e dalla conoscibilità degli stessi, almeno per quanto attiene all elemento di deterrenza, è evidente che tale processo corrisponde anche ad una esigenza di tutela di diritti, che trova corrispondenza in un etica di utilizzo della rete alla quale tutti gli utenti dovranno comunque adeguarsi. Il problema diventa allora per le imprese quello di costruire una sistema alternativo di utilizzo dei messaggi commerciali tramite , magari con successive implementazioni, che coniughi i vantaggi o alcuni vantaggi del sistema precedente con gli obblighi di legge. Non vanno, infatti sottovalutati i rischi di eventuali sanzioni derivate da separati provvedimenti conseguenti a reclami o segnalazioni, sanzioni che potrebbero arrivare, nei casi più gravi, anche all ambito penalistico. Avv. Roberto Spreafico 5

LO SPAMMING. Autore: Roberta Defenu

LO SPAMMING. Autore: Roberta Defenu LO SPAMMING UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTÁ DI GIURISPRUDENZA DIRITTO PRIVATO DELL INFORMATICA A.A. 2006/2007 DOCENTI: PROF. BRUNO TROISI DOTT. MASSIMO FARINA Autore: Roberta Defenu Lo spamming

Dettagli

La protezione dei dati personali

La protezione dei dati personali La protezione dei dati personali PER GLI ENTI NO-PROFIT Comitato di Gestione per il Fondo Speciale per il Volontariato Provincia Autonoma di Bolzano Alto Adige Presidenza Ufficio Affari di Gabinetto I

Dettagli

Privacy policy. Obiettivo dell avviso

Privacy policy. Obiettivo dell avviso Privacy policy Obiettivo dell avviso La presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione del Sito web: http://www.reteivo.eu (di seguito anche il Sito ), in riferimento al trattamento

Dettagli

Newsletter. Notiziario settimanale 13-19 maggio 2002. Stop del Garante allo spamming. Condannata società. Privacy e informazione. Convegno ad Imperia

Newsletter. Notiziario settimanale 13-19 maggio 2002. Stop del Garante allo spamming. Condannata società. Privacy e informazione. Convegno ad Imperia Newsletter Notiziario settimanale Stop del Garante allo spamming. Condannata società Privacy e informazione. Convegno ad Imperia Privacy e imprese: sondaggi mostrano un crescente bisogno di regole 1 Newsletter

Dettagli

Testo Unico sulla privacy. La protezione dei dati personali. Principi generali. Alcune definizioni. Comunicazione e diffusione.

Testo Unico sulla privacy. La protezione dei dati personali. Principi generali. Alcune definizioni. Comunicazione e diffusione. Testo Unico sulla privacy La protezione dei dati personali Codice in materia di protezione dei dati personali (D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196) Corso Nuove tecnologie e diritto Lezione 3-11 maggio 2004

Dettagli

Protezione dei dati personali

Protezione dei dati personali Associazione Federazione Pugliese Donatori Sangue Piazza Umberto I Palazzina ex goccia del latte Tel/fax: 0805219118 e-mail: fidas_fpds@yahoo.it www.federazionepugliesedonatorisangue.it 70121 B A R I ONLUS

Dettagli

GUIDA SULL E-COMMERCE E LA VENDITA ONLINE

GUIDA SULL E-COMMERCE E LA VENDITA ONLINE GUIDA SULL E-COMMERCE E LA VENDITA ONLINE 1 Indice Cos è l e-commerce?... 3 I principi fondamentali della vendita online... 7 La normativa in materia di e-commerce... 11 Lo spamming... 13 La tutela della

Dettagli

Registro Pubblico delle Opposizioni

Registro Pubblico delle Opposizioni Registro Pubblico delle Opposizioni Le nuove regole del telemarketing L art. 20 bis della legge n.166/2009 e il D.P.R. 178/2010 hanno introdotto incisive modifiche al trattamento dei dati presenti negli

Dettagli

L AZZECCA E-COMMERCE 6.1 6.2 6.2.1 6.2.2 6.2.3 6.3 6.3.1 6.3.2 6.3.3 6.4

L AZZECCA E-COMMERCE 6.1 6.2 6.2.1 6.2.2 6.2.3 6.3 6.3.1 6.3.2 6.3.3 6.4 6 L AZZECCA E-COMMERCE 6 L azzecca e-commerce... 99 6.1 L e-commerce secondo i sacri testi... 100 6.2 La bussola nel mare magnum normativo... 101 6.2.1 Il commercio elettronico al dettaglio e all ingrosso...

Dettagli

Glossario minimo della protezione dei dati

Glossario minimo della protezione dei dati minimo della protezione dei dati www.garanteprivacy.it Glossario minimo della protezione dei dati N.B. Il glossario e le principali domande in tema di dati personali sono schematizzati e hanno una finalità

Dettagli

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003 PRIVACY POLICY MARE Premessa Mare Srl I.S. (nel seguito, anche: Mare oppure la società ) è particolarmente attenta e sensibile alla tutela della riservatezza e dei diritti fondamentali delle persone e

Dettagli

Atto organizzativo interno per la regolamentazione e il trattamento delle segnalazioni effettuate ai sensi dell art. 54bis del d.lgs. n.

Atto organizzativo interno per la regolamentazione e il trattamento delle segnalazioni effettuate ai sensi dell art. 54bis del d.lgs. n. Atto organizzativo interno per la regolamentazione e il trattamento delle segnalazioni effettuate ai sensi dell art. 54bis del d.lgs. n. 165/01 INDICE PREMESSA PAG. 1 1. Tutela del segnalante PAG. 2 1.1

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA NEL COMUNE DI MONTECORVINO PUGLIANO

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA NEL COMUNE DI MONTECORVINO PUGLIANO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA NEL COMUNE DI MONTECORVINO PUGLIANO Approvato dal Consiglio Comunale con delibera n. 11 in data 16 aprile 2007 REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL

Dettagli

Gestione dei dati e della sicurezza e conformità

Gestione dei dati e della sicurezza e conformità Gestione dei dati e della sicurezza e conformità Milano, 18 aprile 2013 Valentina Binasco L attuale quadro normativo: un breve ripasso il Codice Privacy (D. Lgs. 196/03): riunisce in unico contesto la

Dettagli

PRIVACY POLICY DI LattinaDesign S.r.l.s

PRIVACY POLICY DI LattinaDesign S.r.l.s PRIVACY POLICY DI LattinaDesign S.r.l.s INFORMATIVA SULLA PRIVACY In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano

Dettagli

Le Autorità di Garanzia

Le Autorità di Garanzia 1955 UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE LOMBARDO E PROVINCIALE DI MILANO Le Autorità di Garanzia RegioneLombardia Commercio, Fiere e Mercati Programma generale di intervento 2007-2008 della

Dettagli

DIRECT MARKETING: COME- QUANDO-PERCHE UTILIZZARLO

DIRECT MARKETING: COME- QUANDO-PERCHE UTILIZZARLO DIRECT MARKETING: COME- QUANDO-PERCHE UTILIZZARLO Definire il Direct Marketing, riportando la definizione tratta da Wikipedia, l enciclopedia libera nata grazie ai contributi degli utenti della rete internet:

Dettagli

La normativa italiana

La normativa italiana La normativa italiana Qual è la normativa italiana riguardo a questi fenomeni? D.Lgs 30 giugno 2003, n. 196 (Codice della privacy); D.Lgs 9 aprile 2003, n. 70 (Commercio elettronico); D.Lgs 6 settembre

Dettagli

PRIVACY POLICY DEL SITO: agrobio.biz

PRIVACY POLICY DEL SITO: agrobio.biz PRIVACY POLICY DEL SITO: agrobio.biz 1. INTRODUZIONE Poiché, anche a seguito della mera consultazione dei siti web, vi può essere la possibilità di raccogliere e trattare dati relativi a persone identificate

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDALE SULLA TUTELA DELLA PRIVACY

REGOLAMENTO AZIENDALE SULLA TUTELA DELLA PRIVACY REGOLAMENTO AZIENDALE SULLA TUTELA DELLA PRIVACY Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina gli interventi diretti alla tutela della privacy in ambito sanitario. Esso si attiene alle disposizioni

Dettagli

L ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA SUL COMMERCIO ELETTRONICO E SUI SERVIZI DELLA SOCIETA DELL INFORMAZIONE

L ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA SUL COMMERCIO ELETTRONICO E SUI SERVIZI DELLA SOCIETA DELL INFORMAZIONE L ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA SUL COMMERCIO ELETTRONICO E SUI SERVIZI DELLA SOCIETA DELL INFORMAZIONE 1) I principi fondamentali e l ambito di applicazione del Decreto Legislativo n 70 del 2003

Dettagli

1. Durata di queste Condizioni

1. Durata di queste Condizioni Le seguenti Condizioni si applicano al Servizio denominato Autonoleggi, autoscuole, autofficine per disabili fornito da Costatilla srl, alle ditte che si iscrivono ed inseriscono le proprie schede denominate

Dettagli

PRIVACY ED INTERENT. Dr. Antonio Piva antonio@piva.mobi

PRIVACY ED INTERENT. Dr. Antonio Piva antonio@piva.mobi PRIVACY ED INTERENT Dr. Antonio Piva antonio@piva.mobi 2014 1 ART. 13 - L informativa all interessato L informativa deve contenere: - Finalità e modalità del trattamento; - Natura obbligatoria o meno;

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE SUL WHISTLEBLOWING

DISEGNO DI LEGGE SUL WHISTLEBLOWING DISEGNO DI LEGGE SUL WHISTLEBLOWING Audizione del 23.09.2015 Commissioni riunite Giustizia e Lavoro Camera dei Deputati PREMESSA Transparency International Italia è la sede italiana dell organizzazione

Dettagli

Privacy Policy del sito Web meseum.network

Privacy Policy del sito Web meseum.network Privacy Policy del sito Web meseum.network Informazioni aziendali I servizi menzionati e descritti in questo documento sono messi a disposizione ed offerti da Meseum, avente sede in Via Pier Carlo Boggio,

Dettagli

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del d. lgs. 30 giugno 2003, n. 196 Art. 13 3 for Business Club

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del d. lgs. 30 giugno 2003, n. 196 Art. 13 3 for Business Club Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del d. lgs. 30 giugno 2003, n. 196 Art. 13 3 for Business Club H3G S.p.A. (di seguito 3 ) è Titolare di Sue informazioni qualificate come dati personali,

Dettagli

Prima di utilizzare il sito leggere attentamente le condizioni riportate di seguito. L utilizzo del

Prima di utilizzare il sito leggere attentamente le condizioni riportate di seguito. L utilizzo del Condizioni legali e declinazione di responsabilità Prima di utilizzare il sito leggere attentamente le condizioni riportate di seguito. L utilizzo del presente sito è soggetto alle condizioni d utilizzo

Dettagli

Tribunale di Roma, sezione specializzata per la proprietà industriale ed intellettuale, ordinanza 14 aprile 2010

Tribunale di Roma, sezione specializzata per la proprietà industriale ed intellettuale, ordinanza 14 aprile 2010 Tribunale di Roma, sezione specializzata per la proprietà industriale ed intellettuale, ordinanza 14 aprile 2010 Fapav ha agito nei confronti di Telecom Italia s.p.a. (per brevità: Telecom) a tutela dei

Dettagli

Spett.le Garante per la protezione dei dati personali Piazza di Monte Citorio, 121 00186 Roma chiamatemute@gpdp.it Roma, 22 gennaio 2014 Prot.

Spett.le Garante per la protezione dei dati personali Piazza di Monte Citorio, 121 00186 Roma chiamatemute@gpdp.it Roma, 22 gennaio 2014 Prot. Inviata via PEC Spett.le Garante per la protezione dei dati personali Piazza di Monte Citorio, 121 00186 Roma chiamatemute@gpdp.it Roma, 22 gennaio 2014 Prot. 20/14 Oggetto: Osservazioni di Assotelecomunicazioni-Asstel

Dettagli

Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 39 del 09/07/2012 BIBLIOTECA CIVICA DI LATISANA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET

Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 39 del 09/07/2012 BIBLIOTECA CIVICA DI LATISANA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 39 del 09/07/2012 BIBLIOTECA CIVICA DI LATISANA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET Art. 1 OGGETTO 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

STUDIO DOTT. BONVICINI. Circolare n. 3 del 10 aprile 2004

STUDIO DOTT. BONVICINI. Circolare n. 3 del 10 aprile 2004 STUDIO DOTT. BONVICINI Circolare n. 3 del 10 aprile 2004 Settore: Oggetto: PRIVACY IL CODICE DELLA PRIVACY: NOVITÀ E CONFERME Riferimenti: D.Lgs. 30.6.2003, n. 196 Dall 1.1.2004 è in vigore il nuovo Testo

Dettagli

Incidenza della normativa privacy nella convocazione straordinaria di assemblee da parte dei condomini

Incidenza della normativa privacy nella convocazione straordinaria di assemblee da parte dei condomini CoNDOMINIO / CONVOCAZIONE ASSEMBLEA Incidenza della normativa privacy nella convocazione straordinaria di assemblee da parte dei condomini Rapporto fra le norme di diritto civile sui meccanismi partecipativi

Dettagli

Roma, 18/06/2015. e, per conoscenza, Circolare n. 123

Roma, 18/06/2015. e, per conoscenza, Circolare n. 123 Ufficio Centrale di monitoraggio e coordinamento in materia di protezione dei dati personali e accesso alle banche dati Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Risorse Umane Direzione Centrale

Dettagli

COMUNE DI STRIANO (Provincia di Napoli)

COMUNE DI STRIANO (Provincia di Napoli) COMUNE DI STRIANO (Provincia di Napoli) Via Sarno, 80040 Striano Tel. 081.8276202 Fax 081. 8276103 P.I. 01254261215 - C.F. 01226000634 segreteria@comune.striano.na.it www.comune.striano.na.it Regolamento

Dettagli

Regole sulla Privacy. 3.2 La Società può raccogliere ed archiviare, tra gli altri, i seguenti i dati personali:

Regole sulla Privacy. 3.2 La Società può raccogliere ed archiviare, tra gli altri, i seguenti i dati personali: Regole sulla Privacy Le presenti Regole sulla Privacy contengono le informazioni su come Golden Boy Technology & Innovation S.r.l. (di seguito, la Società) utilizza e protegge le informazioni personali

Dettagli

CONTRATTO di ACQUISTO ONLINE

CONTRATTO di ACQUISTO ONLINE CONTRATTO di ACQUISTO ONLINE GLOSSARIO Azienda Mediadream S.r.l. con sede in via Belvedere 45, 22100 COMO (CO), codice fiscale e partita I.V.A. 02512420130 (di seguito l Azienda). La quale Azienda rappresenta

Dettagli

cosa occorre conoscere per gestire correttamente le campagne di email marketing nel rispetto della legge

cosa occorre conoscere per gestire correttamente le campagne di email marketing nel rispetto della legge Il Marketing e la Legge le regole da conoscere le linee guida del Garante del 4 luglio 2013 Il Codice del Consumo le norme sulle manifestazioni a premi cosa occorre conoscere per gestire correttamente

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

La Pubblicità dei dispositivi medici

La Pubblicità dei dispositivi medici La Pubblicità dei dispositivi medici La regolamentazione Italiana - La domanda di autorizzazione via web - Le nuove linee guida per l uso dei nuovi mezzi di diffusione Le direttive europee relative ai

Dettagli

Via Siena 37/23 Firenze ( Fi ) Tel. Magazzino/Ufficio: 055-791191-055/791129 Fax: 055/791061 P.Iva E C.F. 03952230484 sito web: www.ricci2.

Via Siena 37/23 Firenze ( Fi ) Tel. Magazzino/Ufficio: 055-791191-055/791129 Fax: 055/791061 P.Iva E C.F. 03952230484 sito web: www.ricci2. INFORMATIVA E CONSENSO PER L'UTILIZZO DEI DATI PERSONALI - D.Lgs. 30.06.2003 n.196, Art. 13 Questa Informativa si applica ai dati personali raccolti attraverso il presente sito. La presente non si applica

Dettagli

PROCEDURA PER LA SEGNALAZIONE DI CONDOTTE ILLECITE (WHISTLEBLOWING POLICY)

PROCEDURA PER LA SEGNALAZIONE DI CONDOTTE ILLECITE (WHISTLEBLOWING POLICY) Allegato alla Deliberazione n 687 del 22.07.2015 PROCEDURA PER LA SEGNALAZIONE DI CONDOTTE ILLECITE (WHISTLEBLOWING POLICY) 1. FONTE NORMATIVA E NATURA DELL ISTITUTO L art. 1, comma 51, della legge 190/2012

Dettagli

LA DISCIPLINA DEI CONTRATTI A DISTANZA (PER POSTA, TELEFONO, INTERNET, TELEVENDITE) DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 185 DEL 1999

LA DISCIPLINA DEI CONTRATTI A DISTANZA (PER POSTA, TELEFONO, INTERNET, TELEVENDITE) DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 185 DEL 1999 LA DISCIPLINA DEI CONTRATTI A DISTANZA (PER POSTA, TELEFONO, INTERNET, TELEVENDITE) DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 185 DEL 1999 Di Gianfranco Visconti 1) I contratti a distanza : definizione ed evoluzione

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI. infrastrutture ICT su misura

CONDIZIONI GENERALI. infrastrutture ICT su misura Reg. No: 9859 A UNI EN ISO 9001:2008 CONDIZIONI GENERALI 1) Oggetto. 1.1 Le presenti condizioni generali debbono intendersi valere per e vengono allegate a ogni contratto stipulato fra IFIConsulting srl

Dettagli

PRIVACY E SICUREZZA http://www.moviwork.com http://www.moviwork.com de.co dsign&communication di Celestina Sgroi

PRIVACY E SICUREZZA http://www.moviwork.com http://www.moviwork.com de.co dsign&communication di Celestina Sgroi PRIVACY E SICUREZZA LA PRIVACY DI QUESTO SITO In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Tale politica

Dettagli

LA NUOVA ATTIVITA DI ACCERTAMENTO ICI, TARSU E COLLABORAZIONE CON L AGENZIA DELLE ENTRATE. di Cesare Cava

LA NUOVA ATTIVITA DI ACCERTAMENTO ICI, TARSU E COLLABORAZIONE CON L AGENZIA DELLE ENTRATE. di Cesare Cava LA NUOVA ATTIVITA DI ACCERTAMENTO ICI, TARSU E COLLABORAZIONE CON L AGENZIA DELLE ENTRATE di Cesare Cava L attività di accertamento dei tributi locali e la collaborazione con l Agenzia delle Entrate per

Dettagli

Posta elettronica, Internet e controlli sui dipendenti Relatore Avv. Giampiero Falasca

Posta elettronica, Internet e controlli sui dipendenti Relatore Avv. Giampiero Falasca Area Professionale Posta elettronica, Internet e controlli sui dipendenti Relatore Avv. Giampiero Falasca Lo Statuto dei lavoratori Art. 4 La norma vieta l utilizzo di impianti audiovisivi per finalità

Dettagli

Guida ai reclami della Cassa di Risparmio di Bra.

Guida ai reclami della Cassa di Risparmio di Bra. Guida ai reclami della Cassa di Risparmio di Bra. Aggiornamento ottobre 2015 La Guida è stata redatta in collaborazione con 1.L importanza dei Reclami in CR BRA La sopravvivenza e il successo di ogni azienda

Dettagli

L Email Marketing e la legge

L Email Marketing e la legge L Email Marketing e la legge Norme, orientamenti e prospettive Cosa è indispensabile sapere per gestire i rischi legali con consapevolezza 1 EmailPower 2011 6 ottobre 2011 Milano Marco Maglio avvocato

Dettagli

SOCIAL MEDIA, PRIVACY E LAVORATORI istruzioni per l uso. 10 novembre 2015 Social Media, Privacy e Lavoratori

SOCIAL MEDIA, PRIVACY E LAVORATORI istruzioni per l uso. 10 novembre 2015 Social Media, Privacy e Lavoratori SOCIAL MEDIA, PRIVACY E LAVORATORI istruzioni per l uso 10 novembre 2015 SOCIAL MEDIA, PRIVACY E LAVORATORI Social Media Policy «Monitoraggio» dei comportamenti dei dipendenti Illeciti commessi e/o scoperti

Dettagli

NORMATIVA SULLA PRIVACY

NORMATIVA SULLA PRIVACY NORMATIVA SULLA PRIVACY Il presente codice si applica a tutti i siti internet della società YOUR SECRET GARDEN che abbiano un indirizzo URL. Il documento deve intendersi come espressione dei criteri e

Dettagli

informazione relativa a persona fisica o ad altro soggetto giuridico. Per trattamento dei

informazione relativa a persona fisica o ad altro soggetto giuridico. Per trattamento dei Il rispetto della privacy. Cosa comporta la presenza dell altro? Quale altro? Quando vale e per chi il segreto professionale? Cosa introduce nel processo comunicativo? E fuori dal segreto professionale

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA ON LINE

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA ON LINE CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA ON LINE Le presenti condizioni generali di vendita regolano i contratti a distanza stipulati tra BYOU S.r.l.a socio unico, società con sede in Sarcedo (VI), Via dell Industria

Dettagli

INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE

INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE Il presente documento sulla privacy policy (di seguito, Privacy Policy ) del sito www.fromac.it (di seguito, Sito ), si conforma alla privacy policy del sito del Garante per

Dettagli

GRUPPO. guida ai reclami

GRUPPO. guida ai reclami GRUPPO guida ai reclami Aggiornamento febbraio 2012 La Guida è stata redatta in collaborazione con 1. L importanza dei Reclami in BPER La sopravvivenza e il successo di ogni azienda dipendono dalla propria

Dettagli

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del d. lgs. 30 giugno 2003, n. 196 Art. 13 3 Social Care

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del d. lgs. 30 giugno 2003, n. 196 Art. 13 3 Social Care Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del d. lgs. 30 giugno 2003, n. 196 Art. 13 3 Social Care H3G S.p.A. (di seguito 3 ) è titolare di Sue informazioni qualificate come dati personali,

Dettagli

Documentazione di Sistema D. Lgs. 196/2003. PRIVACY POLICY PER IL SITO WEB www.algherohostel.com

Documentazione di Sistema D. Lgs. 196/2003. PRIVACY POLICY PER IL SITO WEB www.algherohostel.com PERCHE QUESTO AVVISO Pagina 5 In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta di un informativa

Dettagli

Newsletter. Notiziario settimanale 2-8 dicembre 2002. È illecito inviare e-mail a catena. I Garanti UE chiedono privacy per i passeggeri sugli aerei

Newsletter. Notiziario settimanale 2-8 dicembre 2002. È illecito inviare e-mail a catena. I Garanti UE chiedono privacy per i passeggeri sugli aerei Newsletter Notiziario settimanale È illecito inviare e-mail a catena I Garanti UE chiedono privacy per i passeggeri sugli aerei 1 Newsletter 2002 È ILLECITO INVIARE E-MAIL A CATENA Nuovo intervento del

Dettagli

Fatta eccezione per gli studenti iscritti al I anno dei Corsi di Laurea Magistrale, il cui termine per l immatricolazione scade il 31/12/2014

Fatta eccezione per gli studenti iscritti al I anno dei Corsi di Laurea Magistrale, il cui termine per l immatricolazione scade il 31/12/2014 BANDO DI CONCORSO PER L'ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI, MESSI A DISPOSIZIONE DALLA FONDAZIONE INTESA SANPAOLO ONLUS, A FAVORE DEGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL PIEMONTE ORIENTALE AMEDEO AVOGADRO

Dettagli

In questa pagina si descrivono le politiche di riservatezza dei dati personali forniti

In questa pagina si descrivono le politiche di riservatezza dei dati personali forniti Privacy policy In questa pagina si descrivono le politiche di riservatezza dei dati personali forniti dagli utenti per usufruire dei nostri servizi tramite i siti internet www.blu-express.com e www.blue-panorama.com

Dettagli

Informativa Privacy sito web www.labruzoleseelettrica.it

Informativa Privacy sito web www.labruzoleseelettrica.it Informativa Privacy sito web www.labruzoleseelettrica.it (Codice in materia di protezione dei dati personali art. 13 D.L.gs 196/2003) EDITORE del sito ai sensi del provvedimento del Garante Privacy n.

Dettagli

Approfondimenti. Percorso F. Come si ottiene il marchio Ecolabel. Nuovo progetto turismo. Lezione 1 La qualità dell impresa turistica

Approfondimenti. Percorso F. Come si ottiene il marchio Ecolabel. Nuovo progetto turismo. Lezione 1 La qualità dell impresa turistica Nuovo progetto turismo 1 Approfondimenti O N S E Approfondimenti Percorso F Lezione 1 La qualità dell impresa turistica Come si ottiene il marchio Ecolabel L Ecolabel europeo identifica una struttura ricettiva

Dettagli

Sai come trattare e gestire i dati personali?

Sai come trattare e gestire i dati personali? EMAIL MARKETING GURU 07 Sai come trattare e gestire i dati personali? 5 passi per costruire e usare un database a norma di legge In collaborazione con Avv. Marco Maglio SAI COME TRATTARE E GESTIRE I DATI

Dettagli

Privacy Policy di www.apollohotel.it

Privacy Policy di www.apollohotel.it Privacy Policy di www.apollohotel.it Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Titolare del Trattamento dei Dati H.APOLLOgest. SIRIO HOTEL'S s.a.s di Lazzarini Domenica & C

Dettagli

LA PRIVACY POLICY E INFORMATIVA COOKIE DI QUESTO SITO

LA PRIVACY POLICY E INFORMATIVA COOKIE DI QUESTO SITO LA PRIVACY POLICY E INFORMATIVA COOKIE DI QUESTO SITO CONTENUTO DELLA PRESENTE PAGINA : In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 1/2012. OGGETTO: Limitazioni all uso del contante casi operativi

NOTA OPERATIVA N. 1/2012. OGGETTO: Limitazioni all uso del contante casi operativi NOTA OPERATIVA N. 1/2012 OGGETTO: Limitazioni all uso del contante casi operativi Dopo l approvazione della Manovra Monti, ed in particolare dell art. 12 che ha ridotto da 2.500 a 1.000 euro il limite

Dettagli

BANDO DI CONCORSO DI IDEE PER LA PROGETTAZIONE DI UNO SPAZIO INCONTRI

BANDO DI CONCORSO DI IDEE PER LA PROGETTAZIONE DI UNO SPAZIO INCONTRI BANDO DI CONCORSO DI IDEE PER LA PROGETTAZIONE DI UNO SPAZIO INCONTRI Premessa L Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Roma e Provincia, al fine di promuovere forme di partecipazione

Dettagli

Alcuni casi particolari. Risposte del Garante a quesiti, segnalazioni e ricorsi

Alcuni casi particolari. Risposte del Garante a quesiti, segnalazioni e ricorsi Alcuni casi particolari Risposte del Garante a quesiti, segnalazioni e ricorsi Pubblicità via fax Invio di fax per ricerche di mercato, promozioni, comunicazioni commerciali, vendita diretta, pubblicità

Dettagli

Privacy. INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI ai sensi dell art. 13, D. Lgs. 196/2003. Ultimo aggiornamento: gennaio2015

Privacy. INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI ai sensi dell art. 13, D. Lgs. 196/2003. Ultimo aggiornamento: gennaio2015 Privacy INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI ai sensi dell art. 13, D. Lgs. 196/2003 Ultimo aggiornamento: gennaio2015 In osservanza a quanto previsto dal Decreto legislativo 30 giugno 2003,

Dettagli

Comune di Nola Provincia di Napoli. Disciplinare interno per l utilizzo di Internet e posta elettronica da parte dei dipendenti

Comune di Nola Provincia di Napoli. Disciplinare interno per l utilizzo di Internet e posta elettronica da parte dei dipendenti Comune di Nola Provincia di Napoli Disciplinare interno per l utilizzo di Internet e posta elettronica da parte dei dipendenti Sommario 1. Oggetto... 2 2. Modalità di utilizzo delle postazioni di lavoro...

Dettagli

Codice di Comportamento dei dipendenti dell Università degli Studi di Milano

Codice di Comportamento dei dipendenti dell Università degli Studi di Milano Codice di Comportamento dei dipendenti dell Università degli Studi di Milano Relazione illustrativa Premessa Il presente documento intende brevemente illustrare i riferimenti normativi, il procedimento

Dettagli

Informativa Privacy sito web www.samind.it di proprietà della S.A.M.IN.D S.R.L.

Informativa Privacy sito web www.samind.it di proprietà della S.A.M.IN.D S.R.L. Informativa Privacy sito web www.samind.it di proprietà della S.A.M.IN.D S.R.L. (Codice in materia di protezione dei dati personali art. 13 D.L.gs 196/2003) EDITORE del sito ai sensi del provvedimento

Dettagli

TERMINI DI USO DEL SITO

TERMINI DI USO DEL SITO TERMINI DI USO DEL SITO TERMINI DI USO DEL SITO Benvenuti sul sito internet di Loro Piana ( Sito ). Il Sito è di proprietà ed è gestito da Loro Piana S.p.A. Società soggetta a direzione e coordinamento

Dettagli

STUDIO AVVOCATO GIAMPIERO PINO ASSOCIAZIONE INTERPROFESSIONALE Via Guido Monaco, 16-52100 Arezzo Italia C.F. e P.IVA 01426600514

STUDIO AVVOCATO GIAMPIERO PINO ASSOCIAZIONE INTERPROFESSIONALE Via Guido Monaco, 16-52100 Arezzo Italia C.F. e P.IVA 01426600514 Via Guido Monaco, 16-52100 Arezzo Italia C.F. e P.IVA 01426600514 AVV. GIAMPIERO PINO Revisore Contabile e-mail: giampiero.pino@studiolegalepino.it AVV. PAOLO ROMAGNOLI e-mail: paolo.romagnoli@studiolegalepino.it

Dettagli

La normativa italiana in materia di commercio elettronico. Avv. Ivan Rigatti

La normativa italiana in materia di commercio elettronico. Avv. Ivan Rigatti La normativa italiana in materia di commercio elettronico Avv. Ivan Rigatti Il commercio elettronico Nella sua accezione più ristretta, il commercio elettronico (più noto come e-commerce contrazione di

Dettagli

a) Finalità primarie di fidelizzazione connesse al Servizio Grande Cinema 3 Obbligatorietà del consenso

a) Finalità primarie di fidelizzazione connesse al Servizio Grande Cinema 3 Obbligatorietà del consenso Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 Art. 13 Grande Cinema 3 H3G S.p.A. (di seguito 3 ) è titolare di Sue informazioni qualificate come dati personali,

Dettagli

Contatto di fornitura hosting

Contatto di fornitura hosting Contatto di fornitura hosting Condizioni del contratto 1. OGGETTO. Le presenti condizioni generali hanno per oggetto le norme applicabili al servizio reso ed offerto dalla Glitch snc di Galli Alessandro

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA (PEC)

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA (PEC) CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA (PEC) 1) PREMESSA a) Il servizio di posta elettronica certificata è disciplinato dal: DPR 11 febbraio 2005 n. 68, e nei collegati

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA STOREDEN E DEI RELATIVI PORTALI E-COMMERCE IN MODALITA SAAS

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA STOREDEN E DEI RELATIVI PORTALI E-COMMERCE IN MODALITA SAAS CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA STOREDEN E DEI RELATIVI PORTALI E-COMMERCE IN MODALITA SAAS 1. PREMESSA STOREDEN è una PIATTAFORMA di proprietà di (di seguito SOCIETA ) che permette tramite

Dettagli

Tutti i contratti di vendita di prodotti conclusi, tramite il store.violanti.eu saranno disciplinati dalle presenti Condizioni Generali.

Tutti i contratti di vendita di prodotti conclusi, tramite il store.violanti.eu saranno disciplinati dalle presenti Condizioni Generali. VISCONF SRL VENDITA DI ARTICOLI DI NOSTRA PRODUZIONE DESTINATI AI CONSUMATORI FINALI CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1- INTRODUZIONE Le presenti condizioni generali di vendita (di seguito solo 'Condizioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO E L UTILIZZO DELLA RETE WI-FI DEL COMUNE DI FOSSALTA DI PIAVE. Approvato con Deliberazione di Giunta Comunale

REGOLAMENTO PER L ACCESSO E L UTILIZZO DELLA RETE WI-FI DEL COMUNE DI FOSSALTA DI PIAVE. Approvato con Deliberazione di Giunta Comunale REGOLAMENTO PER L ACCESSO E L UTILIZZO DELLA RETE WI-FI DEL COMUNE DI FOSSALTA DI PIAVE Approvato con Deliberazione di Giunta Comunale n. 141 del 17.12.2014 CAPO I PRINCIPI GENERALI, FINALITA E AMBITO

Dettagli

Bollettino. Settimanale. Anno XVIII - n. 29

Bollettino. Settimanale. Anno XVIII - n. 29 Bollettino Settimanale Anno XVIII - n. 29 Pubblicato sul sito www.agcm.it il 25 agosto 2008 56 BOLLETTINO N. 29 DEL 25 AGOSTO 2008 PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE PS7 - SKY-PACCHETTO CALCIO Provvedimento

Dettagli

PRIVACY POLICY DI QUESTO SITO

PRIVACY POLICY DI QUESTO SITO PRIVACY POLICY DI QUESTO SITO Poichè, anche a seguito della mera consultazione dei siti web, vi può essere la possibilità di raccogliere e trattare dati relativi a persone identificate o identificabili,

Dettagli

Privacy Policy di www.agriturismobiologicoetna.it

Privacy Policy di www.agriturismobiologicoetna.it Privacy Policy di www.agriturismobiologicoetna.it Questo sito raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Titolare del Trattamento dei Dati Agriturismo Biologico dell'etna - Via G. Mameli, 22-95039

Dettagli

Comune di Viadana (Provincia di Mantova) DISCIPLINARE SULL UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET E DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA

Comune di Viadana (Provincia di Mantova) DISCIPLINARE SULL UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET E DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA Comune di Viadana (Provincia di Mantova) DISCIPLINARE SULL UTILIZZO DEL SERVIZIO INTERNET E DEL SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA Approvato con deliberazione di Giunta comunale n. 170 del 07.11.2011 Indice

Dettagli

S.IN.CO. S.r.l. Società di Ingegneria e Costruzioni Generali Opere Pubbliche

S.IN.CO. S.r.l. Società di Ingegneria e Costruzioni Generali Opere Pubbliche AVVERTENZE LEGALI L'accesso e la consultazione del sito S.IN.CO. S.r.l. sono soggetti ai seguenti Termini e Condizioni ed alle normative vigenti. L'accesso e la consultazione del presente sito implicano

Dettagli

Modalità e luogo del trattamento dei Dati raccolti

Modalità e luogo del trattamento dei Dati raccolti Privacy Policy di www.studioilgranello.it Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Titolare del Trattamento dei Dati STUDIO IL GRANELLO s.c.s. - Via S.Prospero, 24-42015 Correggio

Dettagli

E-mail monitoring e tutela della privacy: un difficile bilanciamento di interessi 24 Aprile 2015 Federico Torzo, Elisabetta Rebagliati Privacy

E-mail monitoring e tutela della privacy: un difficile bilanciamento di interessi 24 Aprile 2015 Federico Torzo, Elisabetta Rebagliati Privacy E-mail monitoring e tutela della privacy: un difficile bilanciamento di interessi 24 Aprile 2015 Federico Torzo, Elisabetta Rebagliati Privacy Sommario Introduzione La situazione italiana Il quadro europeo

Dettagli

Criteri per la presentazione di richieste di contributo

Criteri per la presentazione di richieste di contributo Fondazione della Banca di Credito Cooperativo di Pianfei e Rocca de Baldi Criteri per la presentazione di richieste di contributo alla Fondazione della Banca di Credito Cooperativo di Pianfei e Rocca de

Dettagli

PRIVACY POLICY. Grazie per la vostra visita.

PRIVACY POLICY. Grazie per la vostra visita. PRIVACY POLICY Grazie per la vostra visita. La privacy e la protezione dei dati personali dei visitatori, degli utenti registrati sui nostri siti web nonché di tutti i soggetti con cui intratteniamo rapporti

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI EFFETTUATO MEDIANTE L ATTIVAZIONE DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA. (Delib. G.C.

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI EFFETTUATO MEDIANTE L ATTIVAZIONE DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA. (Delib. G.C. REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI EFFETTUATO MEDIANTE L ATTIVAZIONE DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA. (Delib. G.C. n 442/2001) PRINCIPI GENERALI Art. 1 Finalità e definizioni 1. Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NR. 23 DD. 23.08.2011 Allegato alla delibera consigliare n. 23 dd.23.08.2011

Dettagli

Privacy Policy di questo sito

Privacy Policy di questo sito Privacy Policy di questo sito Con il presente avviso Key Word S.r.l. di seguito KEY WORD Vi informa sulle modalità di gestione del sito web accessibile per via telematica a partire dall indirizzo https://www.energyfeedback.it

Dettagli

Informativa ex art. 13 D.lgs. 196/2003

Informativa ex art. 13 D.lgs. 196/2003 Informativa ex art. 13 D.lgs. 196/2003 Gentile Utente, l Hotel Eurolido (di seguito, Società ) rispetta e tutela la Sua privacy. Ai sensi dell art. 13 del Codice della Privacy (d.lgs. 196 del 30 giugno

Dettagli

COMUNE DI SAN COLOMBANO AL LAMBRO Provincia di Milano

COMUNE DI SAN COLOMBANO AL LAMBRO Provincia di Milano COMUNE DI SAN COLOMBANO AL LAMBRO Provincia di Milano REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE INDICE CAPO I - PRINCIPI GENERALI Articolo

Dettagli

PRIVACY POLICY Semplificata

PRIVACY POLICY Semplificata PRIVACY POLICY Semplificata Privacy Policy di www.sipeoutdoor.it Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Dati personali raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO INTERNET

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO INTERNET BIBLIOTECA COMUNALE DI CAPRALBA ALLEGATO A AL REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI CAPRALBA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO INTERNET 1. Obiettivi del servizio 1.1 La Biblioteca comunale di Capralba riconoscendo

Dettagli

Tutela della Privacy per Clienti Elettrosmog Control srl

Tutela della Privacy per Clienti Elettrosmog Control srl Tutela della Privacy per Clienti Elettrosmog Control srl Introduzione Aggiornata il 31 Marzo 2006 Crediamo fermamente che la tutela della privacy sia un obiettivo di primaria importanza per ogni azienda.

Dettagli

Privacy Policy. Tipi di dati trattati. Profili

Privacy Policy. Tipi di dati trattati. Profili Privacy Policy Il presente documento ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione dei punti di accesso web relativamente al trattamento dei dati personali degli utenti/visitatori che vi accedono previa

Dettagli

Condizioni Generali di Vendita

Condizioni Generali di Vendita Condizioni generali di vendita di servizi offerti da www.linkeb.it Premessa: L'offerta e la vendita di servizi sul sito web www.linkeb.it sono regolati dalle seguenti condizioni generali di vendita. I

Dettagli

DISEGNA TU IL LOGO ENAIOS

DISEGNA TU IL LOGO ENAIOS ENTE NAZIONALE ASSISTENZA INFERMIERI ED OPERATORI DELLA SALUTE - Società di Mutuo Soccorso" Via Carlo Conti Rossini, 26 00147 Roma ente.enaios01@gmail.com CONCORSO GRAFICO DISEGNA TU IL LOGO ENAIOS CONCORSO

Dettagli