Bilancio separato semestrale abbreviato

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bilancio separato semestrale abbreviato"

Transcript

1 Bilancio separato semestrale abbreviato

2 Prospetti contabili Prospetto della situazione patrimoniale e finanziaria (euro) Note Variazioni Attività non correnti Immobili, impianti e macchinari ( ) Investimenti immobiliari ( ) Attività immateriali Partecipazioni in controllate e collegate Partecipazioni in altre imprese Attività per imposte anticipate ( ) Altre attività non correnti ( ) Totale attività non correnti ( ) Attività correnti Rimanenze Crediti commerciali ( ) Altre attività correnti inclusi gli strumenti derivati ( ) Crediti tributari ( ) Partecipazioni, obbligazioni e crediti finanziari correnti Disponibilità liquide Totale attività correnti Totale attività ( ) Patrimonio netto Capitale Riserve sovrapprezzo azioni Riserve ( ,0) Azioni proprie ( ) ( ) - Utili a nuovo ( ) Totale patrimonio netto ( ) Passività non correnti Passività finanziarie ( ) Benefici ai dipendenti Fondi ( ) Altre passività non correnti ( ) Totale passività non correnti ( ) Passività correnti Debiti verso banche e prestiti a breve Passività finanziarie Debiti commerciali ( ) Altre passività correnti ( ) Totale passività correnti Totale passività Totale patrimonio netto e passività ( ) 2

3 Prospetto del conto economico (euro) Note % % Variazione % Ricavi , ,0 ( ) -5,6 Altri ricavi e proventi operativi Variazioni rimanenze Lavori interni Costi per materie prime e accessori 15 ( ) ( ) Costi per servizi 16 ( ) ( ) Costi per il personale 17 ( ) ( ) Oneri e proventi operativi diversi Margine Operativo Lordo corrente ,9 ( ) -3, n.s. Plusvalenze nette da cessione di immobilizzazioni Altri proventi/ (oneri) non ricorrenti 19 ( ) ( ) Margine Operativo Lordo ,4 ( ) -2, n.s. Ammortamenti 2 ( ) ( ) Rettifiche di valore su immobilizzazioni 2 ( ) 0 Risultato operativo ( ) -15,4 ( ) -15, ,4 Proventi finanziari Oneri finanziari 20 ( ) ( ) Differenze cambio e derivati netti ( ) Rettifiche di valore di attività finanziarie 3 ( ) ( ) Risultato ante imposte (38.733) 0, ,1 ( ) n.s. Imposte del periodo 21 ( ) Risultato del periodo ( ) -1, ,0 ( ) n.s. n.s. = non significativa 3

4 Prospetto del conto economico complessivo (euro) Note % % Variazione % Risultato del periodo ( ) -1, ,0 ( ) n.s. Aggiustamenti al valore di fair value su: Attività finanziarie disponibili per la vendita Strumenti finanziari derivati ( ) ( ) Imposte relative alle altre componenti di conto economico ( ) Altre componenti di conto economico 8 ( ) ( ) Totale conto economico complessivo ( ) -3, ,6 ( ) n.s. n.s. = non significativa 4

5 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto (euro) Capitale sociale Riserva da sovrapprezzo delle azioni Riserva fair value per attività finanziarie disponibili per la vendita Riserve Riserva fair value per strumenti finanziari derivati Altre riserve Azioni proprie Utili a nuovo Totale patrimonio netto Saldi al 31 dic ( ) ( ) Risultato del periodo Totale altre componenti di conto economico Stock option Distribuzione di utili: Dividendi ( ) ( ) Saldi al 30 giu ( ) ( ) Risultato del periodo ( ) ( ) Totale altre componenti di conto economico ( ) ( ) ( ) Stock option ( ) ( ) Distribuzione di utili: Dividendi - Saldi al 31 dic ( ) ( ) Risultato del periodo ( ) ( ) Totale altre componenti di conto economico ( ) ( ) Stock option - Distribuzione di utili: Dividendi ( ) ( ) Saldi al 30 giu ( ) ( )

6 Rendiconto finanziario (euro) A) Flusso dell'attività operativa 30 giugno giugno 2011 Risultato ante imposte (38.733) Ammortamenti e svalutazioni Rettifiche di valore di attività finanziarie Plusvalenza cessione ramo d'azienda ( ) - (Plusvalenze)/minusvalenze vendite immobilizzazioni ( ) ( ) Variazione fondi per benefici verso dipendenti e altri fondi ( ) Stock options Storno oneri (proventi) finanziari netti ( ) ( ) Flusso dell'attività operativa ante imposte, oneri/proventi finanziari e variazione del capitale d'esercizio: ( ) ( ) Capitale circolante operativo ( ) Altre attività/passività ( ) Totale variazione capitale di esercizio ( ) Oneri finanziari netti pagati ( ) ( ) Dividendi ricevuti Imposte (pagate) o eccedenze recuperate ( ) ( ) B) Flusso da attività di investimento: Investimenti in immobilizzazioni: Totale A) Immateriali ( ) ( ) Materiali ( ) ( ) Finanziarie (Partecipazioni) ( ) ( ) Altre attività (5.661) - Totale investimenti ( ) ( ) Realizzo disinvestimenti per cessione ramo d'azienda Crediti per cessione ramo d'azienda ( ) - Realizzo disinvestimenti per immobilizzazioni nette cedute Totale disinvestimenti Variazione altre attività/passività finanziarie a lungo termine C) Flusso da attività finanziaria: Totale B) ( ) ( ) Nuovi debiti finanziari a lungo termine Rimborso debiti finanziari a lungo termine ( ) ( ) Variazione debiti a breve termine Variazione altre attività finanziarie ( ) Dividendi distribuiti ( ) ( ) Totale C) D) Variazione disponibilità liquide (A+B+C) ( ) E) Disponibilità liquide iniziali Disponibilità liquide finali (D+E)

7 Indice Note illustrative 1. Note relative al bilancio intermedio 2. Immobili, impianti e macchinari e Investimenti immobiliari 3. Partecipazioni in controllate, collegate e Partecipazioni in altre imprese 4. Altre attività non correnti 5. Crediti commerciali 6. Altre attività correnti 7. Partecipazioni, obbligazioni e crediti finanziari correnti 8. Patrimonio netto 9. Benefici ai dipendenti 10. Fondi 11. Indebitamento finanziario netto 12. Impegni 13. Ricavi 14. Altri ricavi e proventi operativi 15. Costi per materie prime ed accessori 16. Costi per servizi 17. Costi per il personale 18. Oneri e proventi operativi diversi 19. Proventi e oneri non ricorrenti 20. Proventi e oneri finanziari, differenze cambio e derivati netti 21. Imposte del periodo 22. Rapporti con parti correlate 23. Operazioni non ricorrenti 24. Eventi successivi alla chiusura del periodo 7

8 1. Note relative al bilancio intermedio Il bilancio semestrale abbreviato al 30 giugno 2012 di Italcementi S.p.A. è stato approvato dal Consiglio di amministrazione tenutosi in data 30 luglio 2012 che ne ha autorizzato la diffusione attraverso comunicato stampa del 30 luglio 2012 contenente gli elementi principali del bilancio stesso Espressione di conformità agli IFRS - Principi contabili Il bilancio è preparato in conformità ai Principi contabili internazionali (IFRS) in vigore al 30 giugno 2012 così come adottati dalla Commissione delle Comunità Europee ed in particolare il presente bilancio semestrale abbreviato è stato preparato secondo il Principio contabile internazionale IAS 34 relativo ai bilanci intermedi. Il bilancio semestrale abbreviato non riporta tutte le informazioni e le note del bilancio annuale, pertanto deve essere letto congiuntamente al bilancio di Italcementi S.p.A. al 31 dicembre I principi contabili adottati per la predisposizione del bilancio semestrale abbreviato sono conformi a quelli utilizzati per la preparazione del bilancio annuale al 31 dicembre 2011 ai quali si aggiungono i principi e le interpretazioni omologati dall Unione Europea, applicabili a partire dal 1 gennaio 2012: Modifiche all IFRS 7 strumenti finanziari: informazioni integrative trasferimenti di attività finanziarie. Tali cambiamenti non hanno prodotto effetti di rilievo nel periodo in esame. La redazione del bilancio e delle relative note, in conformità con i principi contabili internazionali, richiede l effettuazione di stime che hanno un incidenza sui valori delle attività, delle passività, dei proventi e dei costi, quali ammortamenti e accantonamenti nonché sull informativa relativa ad attività e passività potenziali contenuta nelle note illustrative. 8

9 2. Immobili, impianti e macchinari e investimenti immobiliari Gli immobili, impianti e macchinari ammontano a migliaia di euro; gli incrementi per investimenti pari a migliaia di euro si riferiscono prevalentemente al normale processo di rinnovamento del dispositivo industriale e al completamento del realizzo del nuovo centro di ricerca e innovazione presso il kilometro Rosso. In data 30 giugno si è perfezionata la cessione del ramo d azienda di Pontassieve (FI), a fronte della quale è stata contabilizzata una plusvalenza di migliaia di euro. Nel primo semestre sono state effettuate svalutazioni di impianti per migliaia di euro in relazione alla dichiarazione di chiusura di due siti produttivi. Il valore di carico delle immobilizzazioni derivanti da operazioni di leasing finanziario o da contratti di affitto rientranti nella definizione di leasing prevista da principi contabili internazionali ammontano a migliaia di euro al 30 giugno 2012 e a migliaia di euro al 31 dicembre 2011 e riguardano le categorie fabbricati (666 migliaia di euro), impianti e macchinari ( migliaia di euro) e autovetture (33 migliaia di euro). 3. Partecipazioni in imprese controllate, collegate e Partecipazioni in altre imprese 3.1. Partecipazioni in imprese controllate e collegate Le variazioni delle partecipazioni in imprese controllate e collegate rispetto al 31 dicembre 2011 sono state le seguenti: acquisizioni pari a migliaia di euro riferite principalmente al versamento in conto copertura perdite della Nuova Sacelit S.p.A. e del Cementificio di Montalto S.p.A. rispettivamente di migliaia di euro e migliaia di euro, oltre al versamento a Calcestruzzi S.p.A. per reintegro Capitale sociale e costituzione di Riserva Straordinaria per l ammontare complessivo di migliaia di euro; cessioni pari a migliaia di euro riferite alla vendita della partecipazione Silos Granari della Sicilia S.r.l.. rettifiche di valore di attività finanziarie pari a migliaia riferite principalmente alla Calcestruzzi S.p.A. (8.757 migliaia di euro) Partecipazioni in altre imprese Questa voce, classificata nelle attività non correnti ammonta a migliaia di euro e comprende le partecipazioni iscritte nella categoria disponibili per la vendita come previsto dal principio IAS 39 e non ha subito variazioni rispetto al 31 dicembre Altre attività non correnti Variazione Depositi cauzionali Crediti per espropri Obbligazioni Italcementi Finance S.A Strumenti derivati su commodity ( ) Crediti finanziari verso società del gruppo Crediti per cessione ramo d'azienda Crediti verso controllante per adesione al consolidato fiscale Totale ( 8.926) 9

10 Nel mese di gennaio sono state acquistate ulteriori obbligazioni Italcementi Finance S.A. per un valore nominale di 1 milione di euro. 5. Crediti commerciali I crediti commerciali ammontano al 30 giugno 2012 a migliaia di euro, di cui migliaia di euro vantati nei confronti di società del gruppo, e presentano una variazione in diminuzione pari a migliaia di euro rispetto al 31 dicembre Il fondo svalutazione crediti si incrementa rispetto al 31 dicembre 2011 di migliaia di euro, quale differenza tra l accantonamento del periodo di migliaia di euro e gli utilizzi effettuati per migliaia di euro. 6. Altre attività correnti La voce, che ammonta a migliaia di euro, include il valore attuale del credito per quote CO 2 nuove entranti riconosciute per il periodo ( migliaia di euro), il credito riferito alle operazioni in strumenti derivati ( migliaia di euro) e risconti attivi relativi a commissioni pagate per l accensione di linee di credito (5.449 migliaia di euro). 7. Partecipazioni, obbligazioni e crediti finanziari correnti L incremento di migliaia di euro è dovuto principalmente all aumento dei crediti di conto corrente intrattenuti con società del Gruppo a supporto del loro fabbisogno gestionale; tali rapporti sono regolati ai normali tassi di mercato. 8. Patrimonio netto 8.1. Riserve Al 30 giugno 2012 le riserve, che comprendono la riserva sovrapprezzo delle azioni, la riserva fair value per strumenti finanziari derivati e la riserva stock option, presentano una diminuzione di migliaia di euro rispetto al 31 dicembre 2011, dovuta alla riduzione della riserva fair value dei contratti derivati di copertura dei rischi di tasso e di cambio Dividendi pagati I dividendi deliberati nel 2012 e 2011 sono così dettagliati: giugno giugno 2011 (euro per azione) (euro per azione) Azioni ordinarie 0,120 0, Azioni risparmio 0, , Totale dividendi I dividendi pagati nel 1 semestre 2012 sono pari a migliaia di euro ( migliaia di euro nel 2011). 10

11 9. Benefici verso dipendenti Questa voce comprende il Fondo trattamento di fine rapporto adeguato secondo i criteri stabiliti dallo IAS 19 e le passività riferite agli impegni futuri, sotto forma di premi, da erogare ai dipendenti in base alla loro permanenza nella società; tali passività derivano dalle valutazioni attuariali al 31 dicembre 2011 proiettate al 30 giugno 2012, rettificate per tener conto delle indennità erogate nel semestre. La variazione in diminuzione rispetto all esercizio precedente è pari a migliaia di euro. Sono stati inoltre accantonati i costi previsti in relazione al ricorso alla cassa integrazioni guadagni straordinaria e a procedure di mobilità a fronte della prosecuzione del piano di riorganizzazione delle attività della sede e delle reti produttive: l importo accantonato nel periodo è pari a migliaia di euro, mentre l utilizzo, pari a migliaia di euro, comprende il rilascio a conto economico di eccedenze per migliaia di euro. 10. Fondi I fondi presentano un decremento di migliaia di euro, risultato dell accantonamento netto al fondo ripristino cave per 276 migliaia di euro, dell accantonamento di 147 migliaia di euro per probabili costi connessi a cause in essere e dell utilizzo complessivo di migliaia di euro del fondo rischi imposte, di cui 850 migliaia di euro per rilascio a conto economico di eccedenze. 11

12 11. Indebitamento finanziario netto Nella seguente tabella si riporta il raccordo delle voci che compongono la posizione finanziaria netta con le voci di stato patrimoniale: Categoria di attività e passività finanziaria Voce di stato patrimoniale Impieghi monetari e finanziari a breve ( ) ( ) Disponibilità liquide Disponibilità liquide ( 1.348) ( 479) Crediti finanziari correnti Partecipazioni, obbligaz. e crediti finanziari correnti ( ) ( ) Altre attività finanziarie correnti Altre attività correnti ( 5.449) ( 4.618) Strumenti derivati Altre attività correnti ( 931) ( 1.537) Debiti finanziari a breve Debiti verso banche e prestiti a breve 30 giugno dicembre 2011 Debiti verso banche e prestiti a breve Debiti finanziari correnti Debiti finanziari correnti Strumenti derivati Altre passività correnti Attività finanziarie a M/L ( ) ( ) Titoli e obbligazioni Altre attività non correnti ( 9.291) ( 8.551) Crediti finanziari non correnti Altre attività non correnti ( ) ( ) Debiti finanziari a M/L Debiti finanziari non correnti Debiti finanziari non correnti Strumenti derivati Altri passività non correnti Indebitamento finanziario netto Debiti finanziari Nella seguente tabella si riportano i debiti finanziari per categoria ripartiti tra parte non corrente e corrente: 30 giugno dicembre 2011 Debiti verso banche Parte non corrente su mutui e finanziamenti Debiti finanziari verso società del gruppo Debiti finanziari non correnti Fair value degli strumenti derivati di copertura Totale debiti finanziari a medio lungo termine Debiti verso banche e prestiti a breve Parte corrente mutui e finanziamenti Debiti finanziari verso società del gruppo Debiti verso banche e debiti finanziari correnti Fair value degli strumenti derivati di copertura Totale debiti finanziari a breve termine Totale debiti finanziari I debiti finanziari verso società del gruppo sono rappresentati essenzialmente da rapporti di conto corrente e da un finanziamento ricevuto da Italcementi Finance S.A. 12

13 Nel maggio 2012, Italcementi S.p.A., ha negoziato una linea di credito rinnovabile a 5 anni a tasso variabile per 200 milioni di euro che andrà a sostituire un finanziamento in scadenza a Dicembre. In linea con la politica introdotta, Italcementi Finance S.A. è parte del contratto come beneficiario alternativo della linea di credito, in questa eventualità a Italcementi S.p.A è riservato il ruolo di garante. Al 30 giugno 2012, la linea non è utilizzata Linee di credito confermate e non utilizzate Al 30 giugno 2012, oltre ai debiti finanziari iscritti in bilancio, Italcementi S.p.A. dispone di linee di credito confermate e non utilizzate per 720 milioni di euro (765 milioni di euro al 31 dicembre 2011) Ripartizione per scadenza dei debiti finanziari non correnti entro 1 anno Totale debiti finanziari al 30 giugno entro 2 anni entro 3 anni entro 4 anni entro 5 anni oltre Strumenti finanziari Fair value degli strumenti finanziari derivati Di seguito si riporta il fair value degli strumenti finanziari iscritti in bilancio dettagliati per tipologia di coperture: 30 giugno dicembre 2011 Attivi Passivi Attivi Passivi Derivati su tassi di interesse per copertura flussi di cassa Derivati su cambi per copertura flussi di cassa Derivati su cambi per copertura Fair Value Totale a breve termine Derivati su tassi d'interesse per copertura flussi di cassa Totale a medio lungo termine Totale Covenants Oltre alle clausole abituali, alcuni contratti di finanziamento concessi alla Società comprendono clausole particolari («covenants») che stabiliscono il rispetto di alcuni indici finanziari, determinati principalmente alla data di chiusura dell esercizio. Per linee di credito bilaterali e dei finanziamenti, il mancato rispetto di tali clausole comporta l estinzione con conseguente rimborso anticipato, tuttavia tali clausole prevedono altresì un periodo di stand-by prima dell effettivo esercizio. Le linee di credito e i contratti di finanziamento sottoscritti non contengono clausole che possano dare luogo a rimborsi in caso di ribasso del rating (Rating triggers). Taluni finanziamenti prevedono l assunzione di impegni quali negative pledge verso la controparte, che risultano tuttavia circoscritti a determinate fattispecie che non compromettono sostanzialmente la capacità della Società di finanziare o rifinanziare le proprie operazioni. Le linee di credito e i finanziamenti sottoposti a covenants costituiscono, al 30 giugno 2012, il 12% del totale degli utilizzi rappresentati dai debiti finanziari lordi (1.383 milioni di euro al 30 giugno 2012 al nominale con l esclusione degli impatti del fair value degli strumenti derivati). Al 30 giugno 2012 la Società rispetta tutti i propri impegni contrattuali e i ratio finanziari legati ai covenants sono sotto i limiti contrattuali previsti nei rispettivi finanziamenti. La società prevede di rispettare i propri covenants e nel caso di deterioramento della propria situazione finanziaria sarà data opportuna informazione. 13

14 12. Impegni La società ha prestato fidejussioni per un importo di migliaia di euro nell interesse quasi esclusivo di società del Gruppo a favore di Istituti di credito in relazione agli impianti assunti. L importo comprende migliaia di euro relative a garanzie rilasciate alla controllata Italcementi Finance S.A. a fronte della negoziazione di linee di credito e al prestito obbligazionario emesso. I contratti e ordini emessi per investimenti in Immobili, impianti e macchinari al 30 giugno 2012 sono così dettagliati: (milioni di euro) 30 giugno 2012 meno di 1 anno da 1 a 5 anni più di 5 anni Impegni per acquisti di immobilizzazioni materiali

15 13. Ricavi I ricavi delle vendite e delle prestazioni, il cui totale è di migliaia di euro, sono così suddivisi: 1 semestre semestre 2011 Variazione Vendite prodotti e semilavorati ( ) Rivendita prodotti materie prime Ricavi per prestazioni di servizi Totale ( ) 14. Altri ricavi e proventi operativi Ammontano a migliaia di euro ( migliaia di euro nel 1 semestre 2011) e comprendono affitti attivi e altri proventi patrimoniali per migliaia di euro e proventi per interrompibilità energia elettrica per migliaia di euro. 15. Costi per materie prime e accessori I costi per materie prime e accessori pari a migliaia di euro sono così dettagliati: 1 semestre semestre 2011 Variazione Acquisto materie prime e semilavorati ( ) Acquisto combustibili ( ) Acquisto imballaggi, materiali, macchinari e altri ( 4.141) Acquisto prodotti finiti e merci Energia elettrica, acqua e gas Variazione rimanenze materie prime, consumo e altre ( 5.502) ( 6.512) Totale ( ) 16. Costi per servizi I servizi pari a migliaia di euro, si riferiscono a: 1 semestre semestre 2011 Variazione Prestazioni di imprese e manutenzioni ( 1.547) Trasporti ( 9.216) Legali e consulenze ( 1.666) Affitti, canoni, spese fabbricati civili e strumentali ( 1.275) Assicurazioni ( 62) Altre spese varie ( 2.695) Totale ( ) Le Altre spese varie comprendono riaddebiti di personale e servizi infragruppo per l importo di migliaia di euro. 17. Costi per il personale Il costo complessivo del personale è pari a migliaia di euro e risulta così ripartito: 15

16 1 semestre semestre 2011 Variazione Salari e stipendi ( 148) Oneri sociali ( 1.102) Accantonamenti T.f.r. e altri benefici a dipendenti ( 249) Costi relativi ai piani di stock option ( 685) Altri costi Totale Gli Altri costi si riferiscono ai compensi al consiglio di amministrazione e a spese relative al personale dipendente quali servizio mensa, assicurazioni, spese viaggio e formazione. Il numero dei dipendenti è riportato nella seguente tabella: (unità) 1 semestre semestre 2011 Numero dipendenti alla fine del periodo Numero medio dipendenti Oneri e proventi operativi diversi Gli oneri operativi diversi al netto dei proventi sono pari a migliaia di euro e sono così ripartiti: 1 semestre 1 semestre Variazione Altre imposte Perdite e svalutazioni crediti commerciali Accantonamento ai fondi ripristino ambientali e cave ( 421) Proventi diversi ( ) ( ) Totale ( 4.300) ( ) I Proventi diversi comprendono introiti netti per cessione diritti emissioni CO 2 per migliaia di euro, proventi attualizzati derivanti dal rimborso quote CO 2 nuovi entranti riconosciuti per il periodo per migliaia di euro, proventi inerenti l assegnazione di certificati bianchi per migliaia di euro e compensi per uso di combustibili alternativi per migliaia di euro. 19. Proventi e oneri non ricorrenti I proventi al netto degli oneri non ricorrenti sono pari a migliaia di euro (4.033 migliaia di euro nel 2011) e si riferiscono a plusvalenze nette realizzate dalla cessione di cespiti e del ramo d azienda di Pontassieve (FI) per migliaia di euro e ad oneri netti connessi a riassetti organizzativi per migliaia di euro. 20. Proventi, oneri finanziari, differenze cambio e derivati netti I proventi finanziari al netto degli oneri, sono pari a migliaia di euro. Tale importo risulta così composto: 16

17 1 semestre semestre 2011 migliaia di euro Proventi Oneri Proventi Oneri Interessi attivi Interessi passivi (18.426) (18.763) Sub totale (18.426) (18.763) Interessi netti correlabili alla posizione finanziaria netta - (14.888) - (15.168) Dividendi e altri proventi da partecipazione Altri proventi finanziari Altri oneri finanziari (31.905) (10.768) Totale proventi e (oneri) finanziari (50.331) (29.531) Utili/(perdite) da strumenti derivati su rischio tassi di interesse Utili/(perdite) da strumenti derivati su rischio cambi 49 (73) Differenze cambio nette 967 (983) Differenze cambio e derivati netti (337) Totale proventi (oneri) finanziari, differenze cambio e derivati netti Imposte del periodo Le imposte a carico del periodo, pari a migliaia di euro, sono analizzate come segue: 1 semestre semestre 2011 Variazione Imposte correnti ( ) Imposte differite ( 212) Imposte esercizi precedenti Eccedenze accantonamento al fondo imposte ( 850) - ( 850) Totale ( ) 22. Rapporti con parti correlate I rapporti di Italcementi S.p.A. con parti correlate hanno riguardato: - la controllante Italmobiliare S.p.A. e le società del gruppo Italmobiliare (controllate, nonché joint venture, collegate e loro controllate); - le società controllate, le joint venture, le società collegate e le loro controllate; - altre parti correlate. Il compimento di operazioni con parti correlate risponde all interesse di Italcementi S.p.A. di concretizzare le sinergie esistenti nell ambito del Gruppo in termini di integrazione produttiva e commerciale, efficiente impiego delle competenze esistenti, razionalizzazione dell utilizzo delle strutture centrali e delle risorse finanziarie. Nell esercizio non sono state poste in essere operazioni atipiche o inusuali, come definite nella Comunicazione Consob n. DEM / del 28 luglio 2006 Tutti i rapporti con parti correlate, sia quelli relativi allo scambio di beni, prestazioni, servizi, sia quelli di natura finanziaria, sono regolati secondo le usuali condizioni praticate dal mercato, nonché nel rispetto di quanto previsto dal Codice di Autodisciplina. Nell ambito delle azioni intraprese in materia di governo societario, Italcementi S.p.A. ha adottato la Procedura per le operazioni con parti correlate. 17

18 Rapporti con la controllante Italmobiliare S.p.A. e società da questa controllate Italcementi S.p.A. è soggetta all attività di direzione e coordinamento da parte di Italmobiliare S.p.A.. L attività di direzione e coordinamento da parte di Italmobiliare S.p.A. e i rapporti infragruppo intercorsi con la stessa Italmobiliare S.p.A. e con le altre società soggette alla sua direzione e coordinamento hanno positivamente influenzato lo svolgimento della gestione e i risultati economici, consentendo un efficiente impiego nell interesse comune di risorse e professionalità presenti nelle due società. Italcementi S.p.A. assicura a Italmobiliare S.p.A. e a sue controllate i servizi di gestione del personale e intrattiene rapporti che prevedono lo scambio di servizi e prestazioni. A Italmobiliare S.p.A. vengono inoltre forniti i servizi di gestione del libro soci e di gestione amministrativa delle assemblee degli azionisti. A seguito dell introduzione nel sistema tributario italiano del regime del consolidato fiscale, Italcementi S.p.A. e alcune sue società controllate italiane hanno optato per il consolidato fiscale nazionale di cui agli articoli del TUIR, in capo alla controllante-consolidante Italmobiliare S.p.A.. Italcementi S.p.A. non possiede, né ha posseduto in corso d anno, direttamente o indirettamente, azioni di Italmobiliare S.p.A.. Rapporti con società controllate, joint venture, collegate e loro controllate Italcementi S.p.A. intrattiene correnti rapporti commerciali e presta servizi di tipo tecnico e/o amministrativo a società controllate, joint venture, collegate e loro controllate. Sono inoltre intercorsi rapporti tra Italcementi S.p.A. e Ciments Français S.A. e sue società controllate riguardanti lo scambio di prestazioni di personale, sempre al fine di ottimizzare l utilizzo delle risorse professionali esistenti e lo sviluppo di iniziative comuni. Costi sostenuti da Italcementi S.p.A. per lo sviluppo di progetti organizzativi, di sviluppo internazionale, assicurativi e informatici sono stati riaddebitati a Ciments Français S.A. per la quota di competenza. Tra Italcementi S.p.A. e Ciments Français S.A. è in essere un contratto di servizi per la ripartizione dei costi relativi alle funzioni di gruppo che svolgono attività in favore di entrambe le società o indistintamente, a favore di tutto il Gruppo. Sul piano finanziario Italcementi S.p.A. fornisce a proprie controllate supporto in termini sia di finanziamento sia di rilascio di garanzie e fidejussioni e ottimizza la gestione di tesoreria tramite conti correnti e finanziamenti infra gruppo. Rapporti con altre parti correlate Nel primo semestre 2011, Finsise S.p.A., società di cui è azionista di maggioranza il dott. Italo Lucchini Consigliere di amministrazione di Italcementi S.p.A., ha fornito servizi amministrativi, finanziari, di contrattualistica, di consulenza tributaria nonché di supporto all organizzazione di operazioni di riassetto societario, a fronte dei quali sono stati riconosciuti corrispettivi per 180 mila euro. Kilometro Rosso S.p.A., società partecipata dal Consigliere di amministrazione ing. Alberto Bombassei, ha addebitato Italcementi S.p.A. per 8 mila euro quale residuo di spese legate al contratto di occupazione terreni. Nel 1 semestre 2012 Italcementi S.p.A. ha erogato alla Fondazione Italcementi Cav. Lav. Carlo Pesenti l importo di 300 mila di euro per la copertura dei costi di gestione. In relazione al contratto per la fornitura di servizi di natura amministrativo-societaria e a prestazioni, Italcementi S.p.A. ha addebitato alla Fondazione la somma di 92 mila euro, mentre per altri servizi sono stati addebitati 14 mila euro. 18

19 Dettaglio crediti e debiti con parti correlate Descrizione Società Importo Incidenza % sui valori Crediti commerciali Calcestruzzi S.p.A Ciments Francais S.A S.Francesco S.c.a.r.l Intercom S.r.l C.T.G. S.p.A Ciments du Maroc Vassiliko Cements Works Ltd Zuari Cement Ltd Suez Cement Helwan Cement 775 Italgen S.p.A. 685 Ciments Calcia S.A. 633 Altre società Altre parti correlate 67 Valori Riferimento Totale crediti commerciali ,5% Nota 5 Crediti di c/c e altri crediti finanziari Calcestruzzi S.p.A Cementificio di Montalto S.p.A Italgen S.p.A International city for Ready Mix Co. Finanziamento Nuova Sacelit S.r.l Calcementi Jonici S.r.l Bravosolution S.p.A Bravosolution S.p.A. prestito obbligazionario Ing. Sala S.p.A Intercom S.r.l Italterminali S.r.l C.T.G. S.p.A Altre società 131 Totale crediti finanziari correnti ,9% Nota 7 Altre attività correnti Ciments Calcia S.A Devnya Cement AD Sociedad Financiera Y Minera S.A. 695 Altre società 573 Totale altre attività correnti ,5% Nota 6 Altre attività non correnti Ciments Francais S.A Italmobiliare S.p.A. crediti adesione al consolidato fiscale Italcementi Finance Prestito obbligazionario Totale altre attività non correnti ,1% Nota 4 19

20 (Dettaglio crediti e debiti con parti correlate segue) Descrizione Società Importo Incidenza % sui valori Debiti commerciali Gruppo Italsfusi S.r.l. ( 6.461) Italmobiliare S.p.A. ( 4.598) Interbulk Trading S.A. ( 4.163) Ciments Francais S.A. ( 3.597) C.T.G. S.p.A. ( 2.941) Italgen S.p.A. ( 1.741) Intercom S.r.l. ( 1.351) Cementificio di Montalto S.p.A. ( 1.021) BravoSolution S.p.A. ( 538) Altre società ( 1.854) Altre parti correlate ( 90) Valori Totale debiti commerciali ( ) 22,1% Debiti di c/c e altri debiti finanziari Italcementi Finance S.A. ( ) Italcementi Ingegneria S.r.l. ( 5.192) SAMA S.r.l. ( 4.382) Esa Monviso S.p.A. ( 3.569) Gruppo Italsfusi S.r.l. ( 1.899) Aliserio S.r.l. ( 1.897) Altre società ( 681) Riferimento Totale passività finanziarie correnti ( ) 26,1% Nota 11 Italcementi Finance S.A. finanziamento ( ) Totale passività finanziarie non correnti ( ) 29,6% Nota 11 Altre passività Ciments Calcia S.A. ( 3.227) Devnya Cement AD ( 2.217) Sociedad financiera Y Minera S.A. ( 719) Altre società ( 888) Altre parti correlate ( 50) Totale altre passività correnti ( 7.101) 10,0%

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS)

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS) TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS) (DOCUMENTO SOGGETTO A VERIFICA, IN CORSO, DA PARTE DELLA SOCIETA DI REVISIONE) Nel 2002 l Unione europea ha adottato il regolamento n. 1606 in base

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(IFRSs)

EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(IFRSs) EEMSItaliaS.P.A. _ProspetiContabilidiEEMSItaliaS.P.A.al30giugno2006 _TransizioneaiPrincipiContabiliInternazionali(s) EEMS Italia S.p.A PROSPETTI CONTABILI DI EEMS ITALIA S.P.A AL 30 GIUGNO 2006 Premessa

Dettagli

Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005

Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005 1 Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS 8 settembre 2005 Indice 2 N Slide Introduzione 3 Totale impatti 4 IFRS con influenza sul Gruppo 5 CE: riconciliazione Anno 2004-1 6 Descrizione dei principali IFRS

Dettagli

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/31 35. Informazioni sui valori contabili contenuti in differenti classificazioni di rimanenze e l ammontare delle variazioni in queste voci di attività è utile per gli utilizzatori del bilancio.

Dettagli

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards. IAS 7 Rendiconto finanziario

CORSO IFRS International Financial Reporting Standards. IAS 7 Rendiconto finanziario CORSO IFRS International Financial Reporting Standards IAS 7 Rendiconto finanziario SCHEMA DI SINTESI DEL PRINCIPIO CONTABILE SINTESI ANALISI DETTAGLIATA ESEMPIO DI PREDISPOSIZIONE DEL RENDICONTO IAS 7

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS

37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS 37. Transizione ai principi contabili internazionali IFRS Premessa Come indicato in Nota 1, La Società, nell ambito del progetto intrapreso nel 2008 afferente la transizione ai principi contabili internazionali

Dettagli

Nota integrativa al Bilancio chiuso al 31-12-2014

Nota integrativa al Bilancio chiuso al 31-12-2014 Nota integrativa al Bilancio chiuso al 31-12-2014 Nota Integrativa parte iniziale Ai sensi delle disposizioni del codice civile in tema di bilancio si forniscono le informazioni seguenti ad integrazione

Dettagli

Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006

Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006 Pavimental S.p.A. Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade S.p.A. Situazione patrimoniale ed economica al 31 dicembre 2006 Elaborata sulla base degli adottati nel Gruppo

Dettagli

Comunicato stampa Documento Allegato

Comunicato stampa Documento Allegato Edison Spa Ufficio Stampa Tel. +39 02 6222.7331 Foro Buonaparte, 31 Fax. +39 02 6222.7379 20121 Milano - MI ufficiostampa@edison.it Comunicato stampa Documento Allegato Stato patrimoniale consolidato Si

Dettagli

OIC 10: La redazione del rendiconto finanziario Sintesi delle principali novità

OIC 10: La redazione del rendiconto finanziario Sintesi delle principali novità OIC 10: La redazione del rendiconto finanziario Sintesi delle principali novità L OIC ha deciso di dedicare al rendiconto finanziario un apposito principio contabile tenuto conto della sua valenza informativa.

Dettagli

Esercitazione n. 24. Lidia Sorrentino

Esercitazione n. 24. Lidia Sorrentino Esercitazioni svolte 2010 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 24 Analisi per flussi: il rendiconto finanziario Conoscenza: componenti di reddito monetari e componenti di reddito non monetari; flussi corrispondenti

Dettagli

LE PRINCIPALI INNOVAZIONI DEL DOCUMENTO OIC

LE PRINCIPALI INNOVAZIONI DEL DOCUMENTO OIC S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IL PRINCIPIO OIC 10 SUL RENDICONTO FINANZIARIO LE PRINCIPALI INNOVAZIONI DEL DOCUMENTO OIC IDA D ALESSIO 24 APRILE 2015 Rispetto al precedente OIC 12: Cambiamenti

Dettagli

L ANALISI PER FLUSSI E LA COSTRUZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO

L ANALISI PER FLUSSI E LA COSTRUZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO L ANALISI PER FLUSSI E LA COSTRUZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO L ANALISI PER FLUSSI Oggetto di studio: Analizza le VARIAZIONI intervenute in un FONDO da un esercizio all altro impieghi FLUSSI fonti Aggregato

Dettagli

APPROVATA LA RELAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA

APPROVATA LA RELAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA Comunicato Stampa APPROVATA LA RELAZIONE FINANZIARIA CONSOLIDATA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 DEL GRUPPO AUTOSTRADE PER L ITALIA I risultati consolidati (1) Nel primo semestre 2015 i ricavi consolidati

Dettagli

FANCY PIXEL SRL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

FANCY PIXEL SRL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro FANCY PIXEL SRL Sede in VIA SARAGAT N.1 FERRARA FE Codice Fiscale 01910420387 - Numero Rea P.I.: 01910420387 Capitale Sociale Euro 20.000 Forma giuridica: SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA Settore di

Dettagli

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2012 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2012 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2012 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI Il Consiglio di Amministrazione della Fiat S.p.A., riunitosi oggi a Torino, ha: approvato il Bilancio

Dettagli

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE Proff.. Alberto Baggini Marco Melacini A.A. 2008/2009 La contabilità esterna Il conto economico La redazione del documento finale di bilancio

Dettagli

Bilancio al 31/12/2014

Bilancio al 31/12/2014 Informazioni generali sull impresa Denominazione: Dati anagrafici Sede: Capitale sociale: 0,00 Capitale sociale interamente versato: Codice CCIAA: FONDAZIONE OAGE PIAZZA SAN MATTEO 18 GENOVA GE sì Partita

Dettagli

ALFA SPA. Bilancio al 2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

ALFA SPA. Bilancio al 2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro ALFA SPA Sede in Via Medicei 123 - MILANO (MI) 20100 Codice Fiscale 01234567890 - Rea CCIAA 211471 P.I.: 01234567890 Capitale Sociale Euro 101.400 i.v. Forma giuridica: Soc.a responsabilita' limitata A

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB

COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO SpA COMUNICA: COMUNICATO STAMPA PRICE SENSITIVE AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB Gruppo Espresso: il consiglio di amministrazione approva i risultati

Dettagli

(Valori in milioni di Euro) 1 SEM. 2015 1 SEM. 2014 BILANCIO 31/12/2014

(Valori in milioni di Euro) 1 SEM. 2015 1 SEM. 2014 BILANCIO 31/12/2014 Semestrale Gruppo Pininfarina Fatti di rilievo intervenuti dopo la chiusura del semestre Valutazione sulla continuità aziendale, evoluzione prevedibile della gestione Cambiano, 30 luglio 2015 Il Consiglio

Dettagli

Indicazioni generali sulla struttura e sul contenuto degli schemi di Bilancio secondo i p.c. internazionali (Ias/Ifrs)

Indicazioni generali sulla struttura e sul contenuto degli schemi di Bilancio secondo i p.c. internazionali (Ias/Ifrs) Indicazioni generali sulla struttura e sul contenuto degli schemi di Bilancio secondo i p.c. internazionali (Ias/Ifrs) 1 Contenuto Stato Patrimoniale Ias/Ifrs Contenuto minimo obbligatorio (Ias 1, 68 e

Dettagli

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio Tassonomia XBRL Principi Contabili Italiani Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio VERSIONE OTTOBRE 2014 Tavolo di lavoro società non quotate XBRL Italia Versione: 20141024-1

Dettagli

Bilancio di Telecom Italia S.p.A.

Bilancio di Telecom Italia S.p.A. Bilancio di Telecom Italia S.p.A. Indice 262 Indice 263 Stato patrimoniale 265 Conto economico 267 Prospetto dei movimenti di patrimonio netto 268 Rendiconto finanziario 270 Nota 1 Forma, contenuto ed

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale. Nelle imprese industriali possiamo individuare le seguenti attività:

Commento al tema di Economia aziendale. Nelle imprese industriali possiamo individuare le seguenti attività: Commento al tema di Economia aziendale Il tema proposto per la prova di Economia aziendale negli Istituti Tecnici è incentrato sulla scomposizione del reddito di esercizio nei risultati parziali generati

Dettagli

FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI. Relazione sulla gestione alla relazione economico patrimoniale al 31/12/2014

FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI. Relazione sulla gestione alla relazione economico patrimoniale al 31/12/2014 FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI Sede in VIA CEFALONIA 70-25100 BRESCIA (BS) Fondo di Dotazione dell Ordine degli Ingegneri di Brescia Euro 51.661,00 I.V. Relazione sulla gestione alla relazione

Dettagli

Conto economico. Prospetti contabili infrannuali 2007 62. (importi in migliaia di euro)

Conto economico. Prospetti contabili infrannuali 2007 62. (importi in migliaia di euro) Prospetti contabili infrannuali della Capogruppo per il semestre chiuso al 30 giugno 2007 Conto economico 1 semestre 2007 1 semestre 2006 Ricavi verso terzi 14.025 8.851 Ricavi parti correlati 2.772 3.521

Dettagli

Leasing secondo lo IAS 17

Leasing secondo lo IAS 17 Leasing secondo lo IAS 17 Leasing: Ias 17 Lo Ias 17 prevede modalità diverse di rappresentazione contabile a seconda si tratti di leasing finanziario o di leasing operativo. Il leasing è un contratto per

Dettagli

COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA MEDIA: RICAVI STABILI NEL 2014 E FORTE TAGLIO ALLE PERDITE

COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA MEDIA: RICAVI STABILI NEL 2014 E FORTE TAGLIO ALLE PERDITE COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA MEDIA: RICAVI STABILI NEL E FORTE TAGLIO ALLE PERDITE RICAVI: 70,5 milioni di euro; -1,7 milioni di euro rispetto all esercizio (72,2 milioni di euro) EBITDA: 25,4 milioni

Dettagli

IGD SIIQ SPA: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015.

IGD SIIQ SPA: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015. COMUNICATO STAMPA IGD SIIQ SPA: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015. Principali risultati dei primi novi mesi del 2015: Utile Netto del Gruppo:

Dettagli

Provvedimenti 2008 di avvicinamento IAS

Provvedimenti 2008 di avvicinamento IAS Immobilizzazioni materiali Codice civile e PC nazionali Art. 2426 C.C. Immobilizzazioni Immateriali Materiali Finanziarie Circolante Scorte Crediti Attività finanziarie Liquidità valutazione Costo storico

Dettagli

Il finanziamento alle imprese

Il finanziamento alle imprese Il finanziamento alle imprese Alberto Balestreri Corso di Economia ed organizzazione aziendale II ING-IND/35 Laurea Specialistica in Biotecnologie Industriali Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e

Dettagli

PREMESSA. 1 CAPITOLO 1 IFRS 2 PAGAMENTI BASATI SU AZIONI... 1. AMBITO DI APPLICAZIONE... 2. DEFINIZIONI. 3. RILEVAZIONE..

PREMESSA. 1 CAPITOLO 1 IFRS 2 PAGAMENTI BASATI SU AZIONI... 1. AMBITO DI APPLICAZIONE... 2. DEFINIZIONI. 3. RILEVAZIONE.. INDICE PREMESSA. 1 CAPITOLO 1 IFRS 2 PAGAMENTI BASATI SU AZIONI... 1. AMBITO DI APPLICAZIONE... 2. DEFINIZIONI. 3. RILEVAZIONE.. 4. VALUTAZIONE. 5. ALTRI ASPETTI. 6. OPERAZIONI CON AZIONI PROPRIE ALL INTERNO

Dettagli

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2010 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2010 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2010 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI Il Consiglio di Amministrazione della Fiat S.p.A., riunitosi oggi a Torino, ha: approvato il Bilancio

Dettagli

Mp7 Italia S.p.A. Relazione Consolidata e Separata al 30 giugno 2015

Mp7 Italia S.p.A. Relazione Consolidata e Separata al 30 giugno 2015 Mp7 Italia S.p.A. Relazione Consolidata e Separata al 30 giugno 2015 MP7 Italia S.p.A. Sede operativa: Palazzo Verrocchio MI2 20090 Segrate Sede legale: via dei Piatti, 8 20123 Milano Tel. 02/21596212

Dettagli

PROSPETTI DI RICONCILIAZIONE AGLI INTERNATIONAL FINANCIAL REPORTING STANDARDS (IFRS) AL 1 GENNAIO 2004, AL 31 DICEMBRE 2004 E PER L ESERCIZIO 2004

PROSPETTI DI RICONCILIAZIONE AGLI INTERNATIONAL FINANCIAL REPORTING STANDARDS (IFRS) AL 1 GENNAIO 2004, AL 31 DICEMBRE 2004 E PER L ESERCIZIO 2004 PROSPETTI DI RICONCILIAZIONE AGLI INTERNATIONAL FINANCIAL REPORTING STANDARDS (IFRS) AL 1 GENNAIO 2004, AL 31 DICEMBRE 2004 E PER L ESERCIZIO 2004 TRANSIZIONE AI PRINCIPI IAS/IFRS Fino al 2004 Telecom

Dettagli

Bilancio al 31/12/2014

Bilancio al 31/12/2014 Informazioni generali sull impresa Denominazione: Dati anagrafici Sede: Capitale sociale: 10.000,00 Capitale sociale interamente versato: Codice CCIAA: DOCCIA SERVICE S.R.L. PIAZZA VITTORIO VENETO 1 SESTO

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA Milano, 15 aprile 2015 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ALBA PRIVATE EQUITY APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DI ESERCIZIO E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2014 Bilancio Capogruppo:

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A.

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006. Marcolin S.p.A. TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI 30 giugno 2006 Marcolin S.p.A. Transizione ai Principi Contabili Internazionali (IAS/IFRS) Premessa In ottemperanza al Regolamento Europeo n. 1606 del 19

Dettagli

08/11/2010. Condizioni di iscrizione ( 7) Il bene per poter essere iscritto tra le immobilizzazioni deve: Dott.ssa Francesca Picciaia

08/11/2010. Condizioni di iscrizione ( 7) Il bene per poter essere iscritto tra le immobilizzazioni deve: Dott.ssa Francesca Picciaia Immobili, impianti e macchinari IAS 16 Finalità ( ( 1) Definire il trattamento contabile di immobili, impianti e macchinari Dare informazioni su tali poste agli utilizzatori del bilancio Definire le problematiche

Dettagli

Appendice 2.B Glossario IV Direttiva CEE

Appendice 2.B Glossario IV Direttiva CEE 92 CAPITOLO 2 ISBN 88-408-1246-6 Appendice 2.B Glossario IV Direttiva CEE CREDITI VERSO SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI (CLASSE A). Sono iscritti i crediti relativi a versamenti dovuti dai soci, per

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Bilancio d esercizio consolidato al 31 dicembre 2009

COMUNICATO STAMPA. Bilancio d esercizio consolidato al 31 dicembre 2009 SOCIETÀ PER AZIONI Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari - Viale Umberto 36 Capitale sociale Euro 155.247.762,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz. al Registro

Dettagli

GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013)

GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2014 GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013) Il risultato è influenzato dagli oneri

Dettagli

(290,8 milioni il dato depurato dalle componenti non ricorrenti) Utile netto di periodo: 103,2 milioni (36,1 milioni al 30.6.2007)

(290,8 milioni il dato depurato dalle componenti non ricorrenti) Utile netto di periodo: 103,2 milioni (36,1 milioni al 30.6.2007) CREDITO BERGAMASCO: il Consiglio di Amministrazione approva la relazione finanziaria semestrale. Crescono i ricavi. Continua espansione dei prestiti a piccole e medie imprese e della raccolta diretta complessiva.

Dettagli

VERSILIA AMBIENTE SRL

VERSILIA AMBIENTE SRL VERSILIA AMBIENTE SRL Sede in VIAREGGIO - VIETTA DEI COMPARINI, 186 Codice Fiscale 02286460460 - Numero Rea LUCCA LU-212120 P.I.: 02286460460 Capitale Sociale Euro 10.000 Forma giuridica: SRL Società in

Dettagli

SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O

SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O Sede in SPEZZANO DELLA SILA Codice Fiscale 02328170788 - Numero Rea COSENZA 157898 P.I.: 02328170788 Capitale Sociale Euro 42.400 i.v. Forma giuridica: SOCIETA'

Dettagli

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 16 RENDICONTO FINANZIARIO A cura di N. Pecchiari

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 16 RENDICONTO FINANZIARIO A cura di N. Pecchiari 1 ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 16 RENDICONTO FINANZIARIO A cura di N. Pecchiari ESERCIZIO (1) Variazioni del reddito, patrimonio, CCN e cassa Si ipotizzi di analizzare il bilancio della azienda BETA chiuso

Dettagli

Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti

Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti Le basi della contabilità economico patrimoniale: gli obiettivi e gli strumenti Tommaso Agasisti, Politecnico di Milano Dipartimento di Ingegneria Gestionale tommaso.agasisti@polimi.it Agenda 1.Il bilancio

Dettagli

IL RENDICONTO FINANZIARIO.

IL RENDICONTO FINANZIARIO. IL RENDICONTO FINANZIARIO. Lezione 3 Castellanza, 3 Ottobre 2007 2 Il Rendiconto Finanziario Il Rendiconto Finanziario costituisce per l analisi della dinamica finanziaria ciò che il conto economico rappresenta

Dettagli

CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Bilancio al 31/12/2014 CONSORZIO ENERGIA LIGURIA

CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Bilancio al 31/12/2014 CONSORZIO ENERGIA LIGURIA CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Sede legale: VIA PESCHIERA 16 GENOVA (GE) Iscritta al Registro Imprese di GENOVA C.F. e numero iscrizione 01323550994 Iscritta al R.E.A. di Genova n. 400879 Capitale Sociale sottoscritto

Dettagli

L analisi economico-finanziaria del bilancio Indici e flussi

L analisi economico-finanziaria del bilancio Indici e flussi Università Politecnica delle Marche Dipartimento di Management Sergio Branciari s.branciari@univpm.it Simone Poli s.poli@univpm.it L analisi economico-finanziaria del bilancio Indici e flussi San Benedetto

Dettagli

Gruppo Fiat Bilancio consolidato

Gruppo Fiat Bilancio consolidato Gruppo Fiat Bilancio 130 Conto economico 131 Conto economico complessivo 132 Situazione patrimoniale-finanziaria consolidata 134 Rendiconto finanziario 135 Variazioni del Patrimonio netto 136 Conto economico

Dettagli

La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili

La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo: Profili contabili Dott. Alex Casasola 1 La valutazione degli elementi dell attivo e del passivo Attendibilità della valutazione Di conseguenza.

Dettagli

IL RENDICONTO FINANZIARIO. Prof. Luca Fornaciari

IL RENDICONTO FINANZIARIO. Prof. Luca Fornaciari IL RENDICONTO FINANZIARIO Prof. Luca Fornaciari 1 SOMMARIO 1. Finalità e Normativa di riferimento 2. Ruolo del Rendiconto nel Bilancio d esercizio 3. Contenuto, Struttura e Metodi d analisi 4. Logiche

Dettagli

azienda di prova srl

azienda di prova srl azienda di prova srl Sede in sede in Codice Fiscale - Numero Rea RM Capitale Sociale Euro 100.000 Società in liquidazione: no Società con socio unico: no Società sottoposta ad altrui attività di direzione

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Mittel S.p.A. ha approvato il Resoconto intermedio sulla gestione 1 ottobre 30 giugno 2015

Il Consiglio di Amministrazione di Mittel S.p.A. ha approvato il Resoconto intermedio sulla gestione 1 ottobre 30 giugno 2015 MITTEL S.p.A. Sede in Milano - Piazza A. Diaz n. 7 Capitale Sociale 87.907.017 i.v. Iscritta al Registro Imprese di Milano al n. 00742640154 www.mittel.it *** *** *** *** *** *** *** *** *** COMUNICATO

Dettagli

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 ESERCITAZIONE N 2 ARGOMENTI CONSIDERATI: Fase di diritto e fase di fatto delle registrazioni contabili Registrazione dei finanziamenti

Dettagli

Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D.

Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D. Il fascicolo di bilancio secondo i principi contabili internazionali (Ias/Ifrs) (con richiamo del fascicolo di bilancio ex D. Lgs 127/91) Il fascicolo di Bilancio ex D. Lgs 127/91 Relazione sulla gestione

Dettagli

SCUOLA MATERNA ING. E. VALVERTI FONDAZIONE Sede in VIA MADRE COCCHETTI 6 25043 BRENO (BS) C.F. 81004810172 - P.1. 00723850988

SCUOLA MATERNA ING. E. VALVERTI FONDAZIONE Sede in VIA MADRE COCCHETTI 6 25043 BRENO (BS) C.F. 81004810172 - P.1. 00723850988 SCUOLA MATERNA ING. E. VALVERTI FONDAZIONE Sede in VIA MADRE COCCHETTI 6 25043 BRENO (BS) C.F. 81004810172 - P.1. 00723850988 Nota integrativa al bilancio al 31/12/2012 Premessa Il bilancio dell'esercizio

Dettagli

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico per la classe 4 a Istituti tecnici e Istituti professionali 01. Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

STATO PATRIMONIALE - ATTIVITÀ

STATO PATRIMONIALE - ATTIVITÀ STATO PATRIMONIALE - ATTIVITÀ 1 ATTIVITÀ IMMATERIALI 1.1 Avviamento 1.2 Altre attività immateriali 2 ATTIVITÀ MATERIALI 2.1 Immobili 2.2 Altre attività materiali 3 RISERVE TECNICHE A CARICO DEI RIASSICURATORI

Dettagli

BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009

BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009 BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009 BANCA DI ROMAGNA SPA SEDE LEGALE IN FAENZA CORSO GARIBALDI 1. SOCIETÀ APPARTENENTE AL GRUPPO UNIBANCA SPA (ISCRITTO ALL'ALBO DEI

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL Sede in VIA PALLODOLA 23 SARZANA Codice Fiscale 00148620115 - Numero Rea P.I.: 00148620115 Capitale Sociale Euro 844.650 Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono

Dettagli

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012)

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) La Holding chiude il 2013 con un utile di 0,5 milioni (perdita

Dettagli

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico Biblioteca di Economia aziendale PIANO DEI CONTI DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI Documento Piano dei conti BILANCIO DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI STATO

Dettagli

Elaborazioni svolte di consolidamento (di Francesco Sotti)

Elaborazioni svolte di consolidamento (di Francesco Sotti) Elaborazioni svolte di consolidamento (di Francesco Sotti) Assestamento di una partecipazione di controllo Primo anno di consolidamento...2 Assestamento di una partecipazione di controllo secondo anno

Dettagli

ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO

ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO L Alba Spa è società svolgente attività industriale e al 31/12/n prima di procedere alle scritture di assestamento di bilancio presenta le seguenti situazioni contabili:

Dettagli

DATI ECONOMICI E PATRIMONIALE CONSOLIDATI PRO-FORMA DELL EMITTENTE

DATI ECONOMICI E PATRIMONIALE CONSOLIDATI PRO-FORMA DELL EMITTENTE DATI ECONOMICI E PATRIMONIALE CONSOLIDATI PRO-FORMA DELL EMITTENTE SEMESTRALE AL 31 DICEMBRE 2014 1 Premessa In applicazione del D. Lgs. del 28 febbraio 2005, n. 38, Esercizio delle opzioni previste dall

Dettagli

Bilancio al 31/12/2014

Bilancio al 31/12/2014 Informazioni generali sull impresa Denominazione: Dati anagrafici Sede: Capitale sociale: 10.400,00 Capitale sociale interamente versato: Codice CCIAA: C.E.A.M. CULTURA E ATTIVITA' MISSIONARIA SRL VIA

Dettagli

Parte seconda EFFETTI CONTABILI DELLA RISTRUTTURAZIONE

Parte seconda EFFETTI CONTABILI DELLA RISTRUTTURAZIONE S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Convegno OIC 6: Ristrutturazione del debito e informativa di bilancio Parte seconda EFFETTI CONTABILI DELLA RISTRUTTURAZIONE Dott. Luca Magnano San Lio Senior

Dettagli

BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 Estratto per la pubblicazione

BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 Estratto per la pubblicazione BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 Estratto per la pubblicazione BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 1. STATO PATRIMONIALE Voci dell'attivo 31.12.2014 31.12.2013 10. Cassa e disponibilità liquide 341 153 60. Crediti:

Dettagli

LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS NEL BILANCIO INDIVIDUALE DELLA FIME S.P.A.

LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS NEL BILANCIO INDIVIDUALE DELLA FIME S.P.A. Appendice FTA LA TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS NEL BILANCIO INDIVIDUALE DELLA FIME S.P.A. INDICE A. Premessa B. Principi contabili e criteri di valutazione C. Riconciliazione

Dettagli

Bilancio Consolidato e d Esercizio al 31 dicembre 2007. 102 Esercizio

Bilancio Consolidato e d Esercizio al 31 dicembre 2007. 102 Esercizio Bilancio Consolidato e d Esercizio al 31 dicembre 2007 102 Esercizio La forza di un idea risiede non solo nella sua capacità di far breccia nel pensiero della sua epoca, ma anche in quella di influenzare

Dettagli

PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI

PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI Prima adozione degli Note tecniche di commento all applicazione dei principi contabili internazionali in sede di prima applicazione Transizione

Dettagli

Risultati ed andamento della gestione

Risultati ed andamento della gestione Risultati ed andamento della gestione L esercizio 2011 si chiude con un risultato economico positivo, in quanto la distribuzione dei dividendi di Equitalia Nord ha consentito - insieme ai benefici fiscali

Dettagli

Riclassificazione del bilancio d esercizio

Riclassificazione del bilancio d esercizio Esercitazioni svolte 2014 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 9 Riclassificazione del bilancio d esercizio Marcella Givone COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Individuare e accedere alla normativa pubblicistica,

Dettagli

Resoconto intermedio sulla gestione al 30 settembre 2015

Resoconto intermedio sulla gestione al 30 settembre 2015 Resoconto intermedio sulla gestione al 30 settembre 2015 Pagina 1 INDICE Composizione organi sociali 3 Struttura semplificata del Gruppo Alerion 4 Premessa 5 Andamento gestionale dei primi nove mesi del

Dettagli

**** Tel.: +39.02.29046441 Tel.: +39.02.7606741 Fax: +39.02.29046454 Fax: +39.02.76017251

**** Tel.: +39.02.29046441 Tel.: +39.02.7606741 Fax: +39.02.29046454 Fax: +39.02.76017251 Comunicato Stampa Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2013 Ricavi a 61,3 milioni (67,5 milioni nel 2012) EBITDA 1 a -2,1 milioni (-2,6 milioni nel 2012) EBIT 2 a -7,2 milioni (-8,0

Dettagli

FIARC. FIARC FEDERAZIONE ITALIANA ARCIERI DI CAMPAGNA 20142 MILANO (MI) Codice Fiscale 08888610154. Bilancio al 31/12/2012

FIARC. FIARC FEDERAZIONE ITALIANA ARCIERI DI CAMPAGNA 20142 MILANO (MI) Codice Fiscale 08888610154. Bilancio al 31/12/2012 FIARC FIARC FEDERAZIONE ITALIANA ARCIERI DI CAMPAGNA 20142 MILANO (MI) Codice Fiscale 08888610154 Bilancio al 31/12/2012 Stato patrimoniale attivo 31/12/2012 31/12/2011 A) Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI

L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI Salvatore Nucci, gennaio 2011 L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI L analisi dei flussi finanziari ha la finalità di evidenziare e interpretare le variazioni intervenute nella situazione patrimoniale

Dettagli

Il fido bancario quale forma di finanziamento delle imprese industriali

Il fido bancario quale forma di finanziamento delle imprese industriali Il fido bancario quale forma di finanziamento delle imprese industriali Traccia di Economia aziendale di Emanuele Perucci Il candidato, dopo aver sinteticamente illustrato le varie forme di finanziamento

Dettagli

UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali

UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali Professore a contratto Dottore di ricerca in Economia Aziendale

Dettagli

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE Tema d esame BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE AZIENDALI (classe 5 a ITC) Il tema proposto è articolato in tre parti, di cui l ultima con tre alternative

Dettagli

- Principali dati economico-finanziari contabili consolidati espressi in migliaia di Euro:

- Principali dati economico-finanziari contabili consolidati espressi in migliaia di Euro: MITTEL S.P.A. Sede in Milano - Piazza A. Diaz 7 Capitale sociale 66.000.000 i.v. Codice Fiscale - Registro Imprese di Milano - P. IVA 00742640154 R.E.A. di Milano n. 52219 Iscritta all U.I.C. al n. 10576

Dettagli

AZIENDA TERRITORIALE ENERGIA E SERVIZI A.T.E.S. S.R.L.

AZIENDA TERRITORIALE ENERGIA E SERVIZI A.T.E.S. S.R.L. AZIENDA TERRITORIALE ENERGIA E SERVIZI A.T.E.S. S.R.L. Sede in VIA ROMA 1 20056 TREZZO SULL'ADDA MI Codice Fiscale 05064840969 - Numero Rea Milano 1793521 P.I.: 05064840969 Capitale Sociale Euro 80.000

Dettagli

Fiat S.p.A. Bilancio d esercizio

Fiat S.p.A. Bilancio d esercizio 246 Conto economico 246 Conto economico complessivo 247 Situazione patrimoniale-finanziaria 248 Rendiconto finanziario 249 Variazioni del patrimonio netto 251 Conto economico ai sensi della Delibera Consob

Dettagli

PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006

PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006 COMUNICATO STAMPA Riunito il Consiglio di Amministrazione PIAGGIO: APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO 2006 RICAVI 1.607,4 MLN (+10,7% SU 2005) EBITDA 204 MLN, PARI AL 12,7% DEL FATTURATO (+10,4% SU 2005)

Dettagli

Informazioni sul Conto economico

Informazioni sul Conto economico Informazioni sul Conto economico Ricavi 5.a Ricavi delle vendite e delle prestazioni - Euro 327,6 milioni I Ricavi delle vendite e delle prestazioni sono così composti: Vendita di energia - 374,4 (374,4)

Dettagli

PUBLICOM SRL - UNIPERSONALE

PUBLICOM SRL - UNIPERSONALE PUBLICOM SRL - UNIPERSONALE Sede in PISTOIA Codice Fiscale 01440660478 - Numero Rea PISTOIA 149810 P.I.: 01440660478 Capitale Sociale Euro 14.295 i.v. Forma giuridica: SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA

Dettagli

Schemi di analisi economico-finanziaria

Schemi di analisi economico-finanziaria Schemi di analisi economico-finanziaria Università di Milano Bicocca 26 novembre 2013 Vincenzo Favale SOMMARIO La Centrale dei Bilanci / Cerved Group 1. Schemi di analisi finanziaria 2. Lo stato patrimoniale

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale

Commento al tema di Economia aziendale Commento al tema di Economia aziendale Il tema di Economia aziendale proposto negli Istituti Tecnici è incentrato sulla crisi finanziaria ed è articolato in una parte obbligatoria e tre percorsi alternativi

Dettagli

ITALMOBILIARE. Esercizio 2001

ITALMOBILIARE. Esercizio 2001 ITALMOBILIARE Esercizio 2001 Esercizio 2001 ITALMOBILIARE Società per Azioni Sede: via Borgonuovo, 20 20121 Milano Capitale sociale euro 100.166.937 Registro delle Imprese di Milano CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

CASCADES ITALIA S.r.l.

CASCADES ITALIA S.r.l. Cascades Italia S.r.l., con socio unico soggetta a direzione e coordinamento da parte di Cascades S.A. Sede Legale: Via Turati, 16/18 Capitale sociale interamente versato Euro 10.000 Codice fiscale e Partita

Dettagli

3) Rapporti del Gruppo Prelios e di Prelios S.p.A. verso Parti Correlate:

3) Rapporti del Gruppo Prelios e di Prelios S.p.A. verso Parti Correlate: INFORMATIVA MENSILE AI SENSI DELL ART. 114, COMMA 5, DEL D.LGS. N. 58/98 Milano, 31 gennaio 2014 In ottemperanza alla richiesta inviata da Consob il 13 settembre 2012, ai sensi dell art. 114, comma 5,

Dettagli

INTERPORTO SERVIZI SPA

INTERPORTO SERVIZI SPA INTERPORTO SERVIZI SPA Sede in VIA INNSBRUCK - 38121 TRENTO (TN) Codice Fiscale 01296290222 - Numero Rea TN 000000128385 P.I.: 01296290222 Capitale Sociale Euro 6.120.000 i.v. Forma giuridica: SPA Bilancio

Dettagli

SCHEMA DI SVOLGIMENTO

SCHEMA DI SVOLGIMENTO TEMA N. 2 Il candidato, con riferimento ai lavori in corso su ordinazione, ma non ancora ultimati alla fine dell esercizio, illustri i principi generali di valutazione e rappresentazione contabile (TRACCIA

Dettagli

IAS 16 Immobili, impianti e macchinari IAS 40 Investimenti immobiliari IAS 38 Attività immateriali

IAS 16 Immobili, impianti e macchinari IAS 40 Investimenti immobiliari IAS 38 Attività immateriali IAS 16 Immobili, impianti e macchinari IAS 40 Investimenti immobiliari IAS 38 Attività immateriali 1 1 Le immobilizzazioni materiali Le immobilizzazioni materiali sono disciplinate da due IAS di riferimento

Dettagli