Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione"

Transcript

1 ALBO FORNITORI POSTE ITALIANE S.P.A. CATEGORIA SERVIZI DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Pagina 1 di 20

2 INDICE 1. DISPOSIZIONI GENERALI Premessa e ambito normativo di riferimento Definizioni Finalità ed oggetto del procedimento di qualificazione Portale PosteProcurement VIGENZA ED OPERATIVITÀ DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE REQUISITI DI QUALIFICAZIONE Requisiti Generali Requisiti Specifici FASCE E CLASSI DI QUALIFICAZIONE Fasce di classificazione Classi di importo PROCEDIMENTO DI QUALIFICAZIONE Presentazione dell Istanza di Iscrizione Esame dell istanza ed esito del procedimento di qualificazione AGGIORNAMENTO ALBO e VERIFICA REQUISITI Verifica requisiti in gara Verifiche a campione Rinnovo ed Estensione della qualificazione VENDOR RATING PROVVEDIMENTI di SOSPENSIONE e CANCELLAZIONE CORRISPETTIVO DI QUALIFICAZIONE CRITERI/MODALITA DI INVITO FIRMA DIGITALE INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 13 DEL D.LGS. N. 196/ FORO COMPETENTE...20 Allegato 1 Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Allegato 2 - Algoritmo calcolo del punteggio di qualificazione Pagina 2 di 20

3 1. DISPOSIZIONI GENERALI 1.1. Premessa e ambito normativo di riferimento Il presente Regolamento definisce l istituzione, stabilendo le modalità di utilizzo e aggiornamento, dell Albo Fornitori Poste Italiane S.p.A. per la Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale. La normativa di riferimento è costituita dal complesso delle disposizioni legislative vigenti in materia di appalti nei settori speciali (D.Lgs. 163/06 e s.m.i). Il presente sistema di qualificazione si applica alla selezione dei soggetti a cui affidare le forniture di servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale per gli immobili a qualsiasi titolo in uso a Poste Italiane. Per quanto non espressamente previsto dal presente Regolamento si rimanda al Disciplinare Albo dei Fornitori di Poste Italiane S.p.A. (disponibile sul sito / Definizioni Ai sensi del presente Regolamento si applicano le seguenti definizioni: Albo Fornitori Poste Italiane S.p.A.: elenco dei Fornitori qualificati da Poste Italiane S.p.A. (di seguito, per brevità Poste ). Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale (per brevità anche Categoria Servizi di Pulizia): specifico servizio cui fa riferimento il presente Regolamento ed il relativo avviso di istituzione della categoria stessa per la quale il Candidato chiede l iscrizione all Albo Fornitori Poste Italiane S.p.A. Il servizio comprende le attività di cui al D.M. 274/97 e riportate nel documento Allegato 1 al presente Regolamento. Gara: procedura per l affidamento di forniture/servizi, da indire attraverso l inoltro di lettera d invito agli Operatori Economici qualificati per la categoria oggetto dell appalto; Sistema e Procedimento di Qualificazione: complesso degli elementi, degli atti e delle attività finalizzate alla individuazione, alla disciplina ed alla gestione di un elenco di Operatori Economici idonei alle forniture/servizi oggetto della qualificazione di cui al presente Regolamento; Pagina 3 di 20

4 Questionario di qualificazione: modulo di raccolta dati tecnico/economici relativi alla Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale disponibile sulla piattaforma telematica PosteProcurement (www.posteprocurement.it) Regolamento del Sistema di Qualificazione Albo Fornitori Poste Italiane S.p.A. Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale (nel seguito anche Regolamento): disciplina, contenuta nel presente documento, che regolamenta il sistema e il procedimento della qualificazione in detta categoria merceologica dei fornitori di Poste Italiane S.p.A.; Disciplinare Albo Fornitori di Poste Italiane S.p.A. (nel seguito anche Disciplinare Albo Fornitori): disciplina generale che regolamenta il sistema e il procedimento di qualificazione nell elenco dell Albo Fornitori di Poste Italiane S.p.A. (disponibile sulla piattaforma Finalità ed oggetto del procedimento di qualificazione L Albo in oggetto è articolato secondo le FASCE di importo previste dal DM 274/97; tali fasce sono a loro volta suddivise in CLASSI di importo come indicato al successivo par. 4. Inoltre la qualificazione è riferita alle AREE GEOGRAFICHE (REGIONI) indicate dal candidato, come descritto in dettaglio al successivo par. 3.2 punto D. Il sistema è caratterizzato da una dinamicità gestionale in quanto, in ogni momento della sua vigenza, gli Operatori Economici possono iscriversi all Albo inoltrando l apposita Istanza di Iscrizione e la documentazione a corredo occorrente, tramite la piattaforma telematica PosteProcurement (www.posteprocurement.it), come di seguito specificato. Contestualmente, essendo prescritta la costante permanenza dei requisiti richiesti, gli Operatori Economici possono, in ogni momento di vigenza del sistema, essere sospesi o, nelle ipotesi più gravi cancellati dall Albo, qualora siano intervenute le eventualità previste dal presente Regolamento, nonché dal Disciplinare Albo dei Fornitori di Poste Italiane S.p.A. La qualificazione all interno di una determinata FASCIA/CLASSE/REGIONE abilita l Operatore Economico iscritto a partecipare alle relative gare (per importo e per area geografica) come descritto in dettaglio al par. 10. Per tutte le procedure di gara, Poste Italiane S.p.A. potrà comunque procedere per mezzo della pubblicazione di specifici Bandi di gara, o tramite gli altri procedimenti previsti ai sensi della normativa vigente. La costituzione dell Albo Fornitori Poste Italiane S.p.A. Categoria Servizi di Pulizia, rappresenta un mero strumento operativo con il quale Poste Italiane S.p.A. potrà ampliare Pagina 4 di 20

5 le proprie conoscenze di mercato in conformità ai principi di libertà, trasparenza, concorrenza ed economicità previsti dalla normativa comunitaria, nazionale, regionale ed interna in tema di appalti pubblici. L istanza di Iscrizione e la relativa documentazione fornita dagli Operatori Economici interessati, hanno il solo scopo di manifestare la volontà di essere iscritti all Albo Fornitori Poste Italiane S.p.A. Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale, senza la costituzione di alcun vincolo in capo a Poste per l assegnazione di qualsivoglia affidamento. Sono ammessi all iscrizione nell Albo Fornitori Poste Italiane S.p.A. Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale tutti i soggetti previsti dal Disciplinare Albo dei Fornitori di Poste Italiane S.p.A.. In caso di Consorzi, di cui all art.34 comma 1 lettere b), c) del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. si rinvia a quanto previsto dal Disciplinare Albo dei Fornitori di Poste Italiane S.p.A. In particolare, nel caso dei suddetti consorzi nella istanza di qualificazione dovranno essere elencati tutti i consorziati con evidenza di quelli per conto dei quali il consorzio intende qualificarsi. La composizione di qualificazione del consorzio dovrà essere mantenuta per almeno 18 mesi dall avvenuta iscrizione in Albo, pena l applicazione del provvedimento di sospensione. In caso di ricorso all avvalimento, i requisiti oggetto dello stesso non potranno essere duplicati, ossia considerati in capo ad entrambe le aziende (avvalente ed ausiliaria) ai fini della qualificazione, pena l applicazione del provvedimento di sospensione di entrambi gli operatori economici. Pertanto, in caso di ricorso all istituto dell avvalimento da parte di un operatore economico candidato (avvalente) che si avvalga dei requisiti di una ausiliaria, a sua volta candidata ovvero già qualificata, quest ultima per qualificarsi (se candidata) o per mantenere la qualificazione (se già qualificata), dovrà comunque garantire, dedotta la quota concessa in avvalimento, il possesso dei requisiti minimi richiesti per l iscrizione all Albo. Conseguentemente, la perdita dei requisiti minimi richiesti da parte di un operatore qualificato (ausiliaria), a seguito della messa a disposizione di una quota di requisito in avvalimento ad altro operatore (avvalente), comporterà la cancellazione della qualificazione per la ausiliaria. Pagina 5 di 20

6 In caso di messa a disposizione di requisiti tecnico/economici per soddisfare quanto richiesto per la qualificazione all Albo, la quota di attività subappaltabile non potrà comunque eccedere la percentuale del 30% di cui all art. 118 del D.Lgs. 163/ Portale PosteProcurement In applicazione del presente Sistema di Qualificazione, Poste intende eseguire procedure di approvvigionamento per mezzo di gare online (Gare in busta chiusa digitale eventualmente anche mediante rilanci dinamici), svolte sul Portale PosteProcurement. Di conseguenza, in occasione della presentazione dell Istanza di Iscrizione all Albo e per la successiva partecipazione alle suddette gare, gli Operatori Economici dovranno registrarsi e abilitarsi al Portale PosteProcurement seguendo le istruzioni riportate nell apposita sezione del Portale stesso (all indirizzo Poste si riserva il diritto di ricorrere alle procedure di gara tradizionali anche mediante la selezione dei Fornitori da invitare attraverso l Albo Fornitori Poste Italiane S.p.A. Categoria Servizi di Pulizie e Igiene Ambientale. L istanza di Iscrizione alla Categoria in oggetto e la relativa documentazione, devono essere presentate tramite la piattaforma telematica PosteProcurement (www.posteprocurement.it/sito/albi.html). 2. VIGENZA ED OPERATIVITÀ DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Il Sistema di Qualificazione dell Albo Fornitori Poste Italiane S.p.A. Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale ha validità triennale con decorrenza dalla data di pubblicazione dell avviso relativo al presente sistema di qualificazione. Poste si riserva la facoltà di apportare modifiche al sistema ed al procedimento di qualificazione ovvero di procedere ad una revisione del presente Regolamento ovvero di porre fine in tutto o in parte al Sistema di Qualificazione, anche per tener conto di eventuali modifiche normative nel frattempo avvenute. Di tali eventuali variazioni sarà data idonea pubblicità e, in ogni caso, esse saranno debitamente comunicate a tutti gli Operatori Economici iscritti all Albo Fornitori Poste Italiane S.p.A. Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale. Pagina 6 di 20

7 3. REQUISITI DI QUALIFICAZIONE 3.1. Requisiti Generali Per essere iscritti nell Albo Fornitori Poste Italiane S.p.A. Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale, gli Operatori Economici interessati dovranno essere in possesso dei requisiti di ordine generale previsti dal Disciplinare Albo Fornitori Requisiti Specifici Gli Operatori Economici interessati, per essere iscritti nell Albo Fornitori Poste Italiane S.p.A. Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale, dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti specifici dettagliati nei documenti allegati al presente regolamento (Allegato 1 - Categoria Merceologica Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale e Allegato 2 - Algoritmo Calcolo Punteggio di Qualificazione): A. Iscrizione nel Registro Imprese o nell Albo delle Imprese Artigiane Iscrizione nel Registro delle Imprese, o nell'albo delle imprese artigiane, come impresa di pulizia ai sensi dell art 1 D.M. 274/97, con fascia di classificazione di cui all art 3 del citato decreto corrispondente al proprio volume d affari, per le attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione. B. Certificazioni 1. Possesso Certificazione UNI EN ISO 9001 o VISION 2000 (Certificazione dei sistemi di gestione per la qualità); 2. Possesso Certificazione UNI EN ISO (Certificazione dei sistemi di gestione ambientale); 3. Possesso Certificazione OHSAS (Salute e sicurezza sul lavoro) o impegno a richiederla entro tre mesi dalla qualificazione ed a conseguirla entro 18 mesi dalla qualificazione; 4. Possesso Certificazione SA 8000 (Responsabilità Sociale) o impegno a richiederla entro tre mesi dalla qualificazione ed a conseguirla entro 18 mesi dalla qualificazione; Pagina 7 di 20

8 C. Fatturato Specifico 1. Fatturato specifico annuo medio degli ultimi 3 anni non inferiore alla soglia economica prevista ed indicata nell Allegato 1; Tale fatturato specifico è individuato come la media del fatturato realizzato sulla categoria in oggetto nel triennio antecedente la data di presentazione dell Istanza di Iscrizione. I dati forniti devono essere allineati al triennio più recente per il quale sono disponibili i bilanci d esercizio regolarmente approvati e depositati; 2. Incidenza del fatturato specifico (annuo medio degli ultimi 3 anni) sul fatturato totale (annuo medio degli ultimi 3 anni) non inferiore alle soglie previste ed indicate nell Allegato 1; D. Area Geografica 1. L operatore è tenuto a indicare l area geografica (una o più Regioni) per la quale intende qualificarsi per le finalità di cui al paragrafo 1.3; 2. In base alla FASCIA di classificazione posseduta (di cui al precedente punto A), è consentita la selezione di un numero massimo di Regioni; rispettivamente, per le fasce A-B-C massimo n 5 Regioni; per le fasce D-E-F massimo n 12 Regioni; per le fasce G-H-I-L non è previsto alcun limite; 3. L operatore deve garantire il servizio di Pulizie e Igiene Ambientale per tutte le province ricadenti nelle Regioni prescelte; 4. L operatore deve inoltre impegnarsi (ove richiesto) ad estendere il servizio di Pulizie e Igiene Ambientale anche su ulteriori Regioni limitrofe a quelle selezionate in sede di qualificazione, se appartenenti alla medesima Area Immobiliare di Poste Italiane (che nella sua articolazione in alcuni casi aggrega più Regioni). Tale vincolo non sussiste nell ambito dell Area Immobiliare Centro per la regione Sardegna; E. Costo del Personale Costo complessivo del personale, per ciascuno degli anni di riferimento, non inferiore al 70% del Fatturato Specifico indicato per lo stesso anno. Pagina 8 di 20

9 F. Audit Disponibilità a ricevere visite di Audit in qualsiasi fase della procedura di qualificazione, nel corso del periodo di validità della stessa ed in qualsiasi fase della esecuzione dei Servizi eventualmente appaltati. G. Infortuni sul lavoro Indicazione del numero infortuni verificatisi nell ultimo triennio, che abbiano causato morte o inabilità permanente. Poste si riserva la facoltà di effettuare delle verifiche e valutazioni su tali dati sia nel corso della procedura di iscrizione all Albo che nel periodo di vigenza della qualificazione. Di ciò sarà data ampia e preventiva comunicazione a tutti i soggetti interessati iscritti all Albo Fornitori Poste Italiane S.p.A. nella categoria in oggetto. H. Superamento del valore soglia relativo al punteggio tecnico per la qualificazione (Indicato in Allegato 1). Sulla base delle indicazioni/informazioni fornite dall Operatore Economico in risposta al questionario di qualificazione e come definito in Allegato 2, viene calcolato da Poste Italiane un punteggio tecnico di qualificazione. Ai fini della qualificazione tale punteggio tecnico deve superare la soglia indicata in Allegato 1. Pagina 9 di 20

10 4. FASCE E CLASSI DI QUALIFICAZIONE L Albo in oggetto è articolato nelle FASCE di importo previste dal DM 274/97 (paragrafo 4.1); tali fasce sono a loro volta suddivise in CLASSI di importo come indicato al successivo par Fasce di classificazione Ciascun soggetto, in possesso dei requisiti richiesti dal presente regolamento, potrà richiedere di essere iscritto alla FASCIA di classificazione di appartenenza indicata sul Registro delle Imprese o Albo delle Imprese Artigiane. Le fasce definite dall art. 3, comma 1 del D.M. 274/97 sono di seguito riportate: FASCIA importo a) da ,41 a ,69 euro; b) fino a ,76 euro; c) fino a ,83 euro; d) fino a 516,456,90 euro; e) fino a ,80 euro; f) fino a ,60 euro; g) fino a ,19 euro; h) fino a ,79 euro; i) fino a ,39 euro; l) oltre ,39 euro Classi di importo Con riferimento alla FASCIA di appartenenza di cui sopra, l operatore dovrà indicare una o più CLASSI di importo tra quelle previste per tale FASCIA. La qualificazione avviene per ciascuna delle CLASSI selezionate dall Operatore Economico nell ambito della FASCIA di appartenenza (ex DM 274/97). Nella tabella seguente sono indicate le CLASSI di importo previste per ciascuna FASCIA: Pagina 10 di 20

11 FASCIA DI CLASSIFICAZIONE art.3,comma 1del DM.274/97 Definita in relazione al volume di affari totale medio annuo degli operatori CLASSE di Importo a) da ,41 a ,69 euro; A 0 fino a ,69 euro b) fino a ,76 euro; B 0 fino a ,69 euro 1 da oltre ,69 a ,0 euro 2 da oltre ,00 a ,76 euro c) fino a ,83 euro; C 0 fino a ,69 euro 1 da oltre ,69 a ,0 euro 2 da oltre ,00 a ,76 euro 3 da oltre ,76 a ,83 euro d) fino a 516,456,90 euro; D 0 fino a ,69 euro 1 da oltre ,69 a ,0 euro 2 da oltre ,00 a ,76 euro 3 da oltre ,76 a ,83 euro 4 da oltre ,83 a ,90 euro e) fino a ,80 euro; E 0 fino a ,69 euro 1 da oltre ,69 a ,0 euro 2 da oltre ,00 a ,76 euro 3 da oltre ,76 a ,83 euro 4 da oltre ,83 a ,90 euro 5 da oltre 516,456,90 a ,80 euro f) fino a ,60 euro; F 0 fino a ,69 euro 1 da oltre ,69 a ,0 euro 2 da oltre ,00 a ,76 euro 3 da oltre ,76 a ,83 euro 4 da oltre ,83 a ,90 euro 5 da oltre 516,456,90 a ,80 euro 6 da oltre ,80 a ,60 euro g) fino a ,19 euro; G 0 fino a ,69 euro 1 da oltre ,69 a ,0 euro 2 da oltre ,00 a ,76 euro 3 da oltre ,76 a ,83 euro 4 da oltre ,83 a 516,456,90 euro 5 da oltre 516,456,90 a ,80 euro 6 da oltre ,80 a ,60 euro 7 da oltre ,60 a ,19 euro h) fino a ,79 euro; H 0 fino a ,69 euro 1 da oltre ,69 a ,0 euro 2 da oltre ,00 a ,76 euro 3 da oltre ,76 a ,83 euro 4 da oltre ,83 a 516,456,90 euro 5 da oltre 516,456,90 a ,80 euro 6 da oltre ,80 a ,60 euro 7 da oltre ,60 a ,19 euro 8 da oltre ,19 a ,79 euro i) fino a ,39 euro; I 0 fino a ,69 euro 1 da oltre ,69 a ,0 euro 2 da oltre ,00 a ,76 euro 3 da oltre ,76 a ,83 euro 4 da oltre ,83 a 516,456,90 euro 5 da oltre 516,456,90 a ,80 euro 6 da oltre ,80 a ,60 euro 7 da oltre ,60 a ,19 euro 8 da oltre ,19 a ,79 euro 9 da oltre ,79 a ,39 euro l) oltre a ,39 euro. L 0 fino a ,69 euro 1 da oltre ,69 a ,0 euro 2 da oltre ,00 a ,76 euro 3 da oltre ,76 a ,83 euro 4 da oltre ,83 a 516,456,90 euro 5 da oltre 516,456,90 a ,80 euro 6 da oltre ,80 a ,60 euro 7 da oltre ,60 a ,19 euro 8 da oltre ,19 a ,79 euro 9 da oltre ,79 a ,39 euro 10 oltre a ,39 euro. Pagina 11 di 20

12 All esito del procedimento di qualificazione ciascun soggetto che possieda i requisiti richiesti, verrà iscritto, secondo la propria FASCIA di classificazione, nelle CLASSI di importo selezionate e per le REGIONI d interesse prescelte. 5. PROCEDIMENTO DI QUALIFICAZIONE 5.1. Presentazione dell Istanza di Iscrizione Ciascuno dei soggetti, interessati alla qualificazione e in possesso dei requisiti richiesti, dovrà presentare apposita Istanza di Iscrizione all Albo Fornitori Poste Italiane S.p.A. Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale. Il procedimento di qualificazione relativamente alla fase di presentazione dell istanza di iscrizione si avvarrà delle funzionalità del Portale PosteProcurement. L Istanza di Iscrizione e la documentazione a corredo della stessa, di seguito dettagliata, dovranno essere: redatte solo ed esclusivamente per mezzo della modulistica predisposta da Poste disponibile nell apposita sezione del Portale PosteProcurement (www.posteprocurement.it); trasmesse attraverso le apposite funzionalità del Portale PosteProcurement. Non saranno prese in considerazione Istanze di Iscrizione presentate in altro modo. A corredo dell Istanza di Iscrizione dovranno essere fornite apposite dichiarazioni e prodotta la documentazione prevista dal presente Regolamento, nonchè quella indicata nel Disciplinare Albo Fornitori Esame dell istanza ed esito del procedimento di qualificazione L esame delle istanze di qualificazione ed il relativo esito avverranno come indicato nel Disciplinare Albo Fornitori. 6. AGGIORNAMENTO ALBO e VERIFICA REQUISITI Gli Operatori Economici iscritti o in corso di iscrizione nell Albo Fornitori Poste Italiane S.p.A. Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale sono tenuti a comunicare Pagina 12 di 20

13 tempestivamente ogni variazione e aggiornamento secondo le previsioni indicate nel Disciplinare Albo Fornitori Verifica requisiti in gara Poste si riserva di controllare, nei confronti degli Operatori Economici che sono iscritti all Albo, la veridicità dei requisiti dichiarati in fase di qualificazione Verifiche a campione Poste si riserva comunque la facoltà di: procedere periodicamente ad effettuare verifiche, anche a campione, al fine di accertare il permanere della sussistenza dei requisiti di qualificazione e l attualità delle dichiarazioni già rese, adottando gli opportuni provvedimenti; richiedere, in ogni momento, agli Operatori Economici iscritti all Albo, l invio della documentazione comprovante il possesso dei suddetti requisiti e/o la richiesta di ulteriori documenti, anche se non indicati nel presente Regolamento e nel Disciplinare Albo Fornitori ; effettuare presso la sede dell Operatore Economico un audit condotto da personale qualificato anche di Operatori Economici terzi incaricati da Poste Rinnovo ed Estensione della qualificazione Gli Operatori Economici già qualificati, qualora Poste intenda avvalersi della facoltà di rinnovo del proprio Albo Fornitori Poste Italiane S.p.A. Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale, dovranno procedere, se interessati, al rinnovo dell iscrizione secondo le modalità comunicate da Poste. 7. VENDOR RATING Al fine di monitorare il comportamento degli Operatori Economici iscritti all Albo Fornitori Poste Italiane S.p.A. Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale nelle fasi di partecipazione alle procedure di gara per le quali si è ricevuto il relativo invito e nelle successive fasi di esecuzione/gestione dei contratti d appalto affidati, Poste si riserva la facoltà di istituire un sistema di monitoraggio (Vendor Rating - VR) in relazione agli aspetti di seguito elencati (salva ogni successiva evoluzione): Pagina 13 di 20

14 partecipazione alla gara: indicatore basato sul numero di partecipazioni a gare rispetto al numero di inviti ricevuti; competitività dell offerta: indicatore basato sul numero di offerte competitive presentate su numero totale di offerte presentate; tempestività e completezza nella consegna della documentazione sia nella fase di gara che di aggiudicazione: consegna della documentazione prevista nella lettera di invito nel rispetto del timing stabilito. In particolare, Poste determinerà un apposito indicatore (IVRG) di cui sarà data ampia e preventiva comunicazione a tutti i soggetti iscritti all Albo Fornitori nella categoria in oggetto, determinando e comunicando in dettaglio i parametri e le metriche per la misurazione dei suddetti indicatori. Inoltre, nel corso di validità dell Albo Poste si riserva di modificare e/o estendere i criteri, i pesi dei criteri e i relativi punteggi, previa comunicazione a tutti i soggetti iscritti all Albo Fornitori, al fine di misurare le performance operative durante l esecuzione dei contratti. 8. PROVVEDIMENTI di SOSPENSIONE e CANCELLAZIONE I provvedimenti di sospensione e cancellazione sono regolati secondo le modalità previste dal Disciplinare Albo Fornitori. 9. CORRISPETTIVO DI QUALIFICAZIONE L Operatore economico che presenta istanza di qualificazione dovrà versare a titolo di deposito cauzionale una somma pari a euro 1.200,00 (milleduecento/00) su conto corrente postale di cui si riportano gli estremi: intestato a: Poste Italiane SPA AC-A-CA Depositi Cauzionali Albo Fornitori mediante bonifico specificando la seguente causale di versamento: Istanza di Qualificazione per la Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale. Nel caso il soggetto che richiede la qualificazione sia un Consorzio, tale importo è da intendersi per ciascuna consorziata per conto della quale o tramite i cui requisiti il Pagina 14 di 20

15 consorzio intende qualificarsi ed operare; quindi il Consorzio dovrà far riferimento ad un unico versamento di importo pari a: N consorziate per cui si iscrive moltiplicato 1200,00 euro. Attestazione dell avvenuto versamento del deposito cauzionale dovrà essere prodotta contestualmente all istanza di qualificazione. La suddetta somma, versata a titolo di deposito cauzionale, sarà restituita agli operatori che non rispettano i requisiti richiesti, entro 90 giorni (novanta giorni) dalla comunicazione dell esito dell istanza di qualificazione. Gli operatori, invece, che rispettano i requisiti richiesti per l iscrizione all albo fornitori di Poste Italiane dovranno versare a Poste, a titolo di rimborso spese per la gestione dell iscrizione al suddetto albo, una somma pari ad euro 1.200,00 (milleduecento/00) comprensivi di IVA (o pari a euro 1200,00 per numero consorziate, in caso di Consorzi). Il pagamento della suddetta somma sarà regolato mediante il trattenimento della somma versata a titolo di deposito cauzionale pari a euro 1.200,00 (milleduecento/00) (o euro 1.200,00 per numero consorziate in caso di Consorzi), previa emissione di fattura. Pagina 15 di 20

16 10. CRITERI/MODALITA DI INVITO Gli Operatori Economici qualificati saranno invitati a partecipare alle gare nel rispetto dei principi di economicità, efficienza, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza e proporzionalità, nonché selezionati in base alle dichiarazioni rese in sede di qualificazione. In caso di affidamenti Poste inviterà gli Operatori Economici qualificati per la categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale, secondo la FASCIA di classificazione ex DM 274/97, che soddisfano tutti i seguenti requisiti: 1. Operatori qualificati per la CLASSE di importo in cui è ricompreso l importo a base di gara annuo (intendendo in caso di gara a carattere pluriennale, il valore rapportato a 12 mesi). 2. Ambito regionale/geografico: a. In caso di gara su base regionale, operatori qualificati per tale regione; b. per eventuali gare su base Area Immobiliare, operatori qualificati su almeno una delle regioni ricadenti nell area immobiliare indicata nella gara; qualora il procedimento di affidamento sia suddiviso su lotti ciascuno su base regionale il criterio di selezione degli operatori qualificati da invitare sarà quello di cui al punto a per le gare su base regionale. 3. Operatori con un fatturato specifico annuo medio sui 3 anni dichiarati ai fini della qualificazione (o della permanenza in Albo) non inferiore ad una volta e mezzo l importo base di gara annuo (intendendo in caso di gara a carattere pluriennale, il valore rapportato a 12 mesi). In particolare, ai fini dei predetti conteggi: ove la gara preveda più lotti non cumulabili tra loro (cioè mutuamente esclusivi), l importo preso a base di gara annuo verrà calcolato sul lotto avente l importo inferiore; ove la gara preveda la cumulabilità di più lotti, l importo preso a base di gara annuo verrà calcolato sul lotto avente l importo inferiore. Nel caso in cui la numerosità degli operatori economici così selezionati ai fini dell invito a gara sia inferiore a cinque, Poste si riserva la facoltà di invitare anche gli operatori Pagina 16 di 20

17 economici qualificati nella classe di importo immediatamente superiore, o in subordine qualificati in Regioni contigue. Ai fini dell invito ai procedimenti di affidamento, sarà inoltre previsto un meccanismo di rotazione che darà priorità agli operatori con minor numero di inviti ed a parità di questi, all ordine cronologico di qualificazione. In sede di invito al singolo procedimento, nella relativa lettera d invito/disciplinare di gara, saranno stabiliti gli specifici requisiti di partecipazione / cumulabilità e la disciplina relativa a Raggruppamenti e Consorzi. Pagina 17 di 20

18 11. FIRMA DIGITALE Al fine di garantire l autenticità e l integrità di tutti i documenti e le comunicazioni con Poste, gli Operatori Economici dovranno dotarsi di un certificato di firma digitale, in corso di validità, rilasciato da un organismo incluso nell elenco pubblico dei certificatori tenuto dal CNIPA (previsto dall art. 29, comma 1 del D.Lgs. 82/05) generato mediante un dispositivo per la creazione di una firma sicura, ai sensi di quanto previsto dall art 38, comma 2 del D.P.R. 445/00 e dall'art. 65 del D.Lgs. 82/05. Si precisa che il certificato della firma digitale dovrà avere validità di almeno 45 giorni dalla data di presentazione dell istanza di iscrizione. Gli Operatori Economici, che fossero in possesso di un certificato di firma digitale che scade prima del termine sopra indicato, dovranno associare al documento firmato digitalmente, pena interruzione del processo di qualificazione, una marcatura temporale certificata. Sono ammessi inoltre certificati di firma digitale rilasciati da Certificatori operanti in base ad una licenza od autorizzazione da uno Stato Membro dell Unione Europea ed in possesso dei requisiti previsti dalla Direttiva 1993/93/CE. Gli Operatori Economici che non fossero in possesso di un kit per la firma digitale potranno usufruire dell offerta Postecom diretta agli utenti del Portale PosteProcurement. Gli Operatori Economici interessati potranno richiedere il servizio al seguente indirizzo di posta elettronica: specificando nel corpo del messaggio il numero di kit che intendono acquistare. A seguito della richiesta verrà inviato via mail un codice convenzione per ogni kit richiesto e un documento che descrive le caratteristiche e le modalità di erogazione del servizio, nonché le condizioni economiche dello stesso. Nel caso di Consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro, Consorzi tra Imprese artigiane e Consorzi Stabili la firma digitale dovrà essere posseduta dal Consorzio e dalle sole imprese consorziate, sulla base dei cui requisiti il soggetto riunito si intende qualificare. Si raccomanda, nel caso di apposizione di più firme allo stesso documento, di non utilizzare, la funzione di Controfirma disponibile in alcuni software. La funzione di controfirma, ai sensi dell art. 13 comma 1b della Deliberazione CNIPA n. 4/2005 ha infatti la finalità di apporre una firma digitale su una precedente firma (apposta da altro sottoscrittore) e non costituisce accettazione del documento. Pagina 18 di 20

19 I soggetti abilitati sono tenuti a rispettare tutte le norme legislative, regolamentari e contrattuali in tema di conservazione ed utilizzo dello strumento di firma digitale, e segnatamente l art. 32 del D.Lgs. 82/05 ed ogni e qualsiasi ulteriore istruzione impartita in materia dal certificatore che ha rilasciato lo strumento ed esonerano espressamente Poste e BravoSolution da qualsiasi responsabilità per conseguenze pregiudizievoli di qualsiasi natura o danni, diretti o indiretti, che fossero arrecati ad essi o a terzi a causa dell'utilizzo dello strumento di firma digitale. Gli atti e i documenti sottoscritti a mezzo di firma digitale non potranno considerarsi validi ed efficaci se non verranno sottoscritti secondo la modalità sopra richiesta. Per quanto riguarda le autocertificazioni rese ai sensi degli art. 46 e 47 del DPR445/2000, qualora i soggetti firmatari (ad eccezione del sottoscrittore dell Istanza di Iscrizione per il quale è obbligatorio il possesso della firma digitale) non fossero in possesso della firma digitale, potrà essere allegata a portale, copia scansionata delle dichiarazioni, dagli stessi sottoscritte tradizionalmente e firmate digitalmente dal sottoscrittore dell Istanza di iscrizione unitamente alla copia scansionata dei singoli documenti di identità. A questo proposito, inoltre, Poste ricorda che: un documento con firma digitale scaduta prima del termine di 45 giorni dalla data di presentazione dell Istanza di iscrizione o revocata è valido solamente se al documento è associato un riferimento temporale opponibile ai terzi (marca temporale rilasciata da un certificatore iscritto nell'elenco pubblico dei certificatori), apposta durante il periodo di validità del certificato della firma; nel caso in cui l Operatore Economico associ al documento informatico firmato digitalmente una marcatura temporale certificata, il file ottenuto alla fine del processo di marcatura assumerà l estensione.tsr ; In tal caso l Operatore Economico dovrà allegare al Portale PosteProcurement il documento firmato digitalmente (con estensione.p7m ) e il documento marcato temporalmente (con estensione.tsr ); Si segnala inoltre che, molti software, nel marcare temporalmente un file, generano un unico file con estensione.m7m che contiene al suo interno entrambi i file.p7m e.tsr. In tal caso l Operatore Economico è tenuto a separare i file; non è consentito firmare digitalmente una cartella compressa contenente un documento privo di firma digitale (laddove richiesta); ogni documento, una volta firmato digitalmente, assumerà l'ulteriore estensione ".p7m", in conformità alle regole CNIPA in materia di firma digitale. Si raccomanda Pagina 19 di 20

20 pertanto di verificare, prima di inviare la propria offerta, la corretta estensione del file firmato digitalmente. 12. INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 13 DEL D.LGS. N. 196/2003 Si rimanda all apposita sezione del Portale PosteProcurement (all indirizzo https://www.posteprocurement.it/sito/privacy.html) e a quanto previsto dal Disciplinare Albo Fornitori. Si precisa che: per le finalità connesse all espletamento delle procedure telematiche di acquisto da parte di Poste, i dati personali saranno trattati, in qualità di titolare autonomo, da BravoSolution S.p.A.; per le eventuali attività di Audit, i dati personali forniti dall interessato saranno comunicati a qualificati soggetti terzi, appositamente incaricati da Poste Italiane, che opereranno in qualità di Responsabili esterni del trattamento. 13. FORO COMPETENTE I diritti e le obbligazioni delle parti derivanti dall applicazione del presente Regolamento sono regolati dalla Legge italiana e il Foro di Roma ha competenza in via esclusiva a giudicare. Pagina 20 di 20

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM1, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA

Dettagli

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012 Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE Direzione Generale per la regolazione e dei contratti pubblici Circolare prot. n.

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI Dipartimento per l impresa e l internazionalizzazione Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/19 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:218544-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA Poiché risulta che alla gara possono partecipare anche imprese in possesso di attestazione SOA per la sola costruzione indicando i progettisti si chiede quale

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali?

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali? Domanda: Risposta (a cura di Maurizio Santoloci): Oggi un impresa edile che trasporta in proprio i rifiuti non pericolosi con proprio mezzo al contrario di quanto accadeva nella previdente disciplina deve

Dettagli

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura Regolamento per l istituzione di un elenco di operatori economici di fiducia ai sensi dell art. 125, comma 12 del D.lgs. n. 163

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione Scheda 2.4 Imprese di, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione SOGGETTI RICHIEDENTI/AMBITO DI APPLICAZIONE La presente scheda riguarda unicamente soggetti ricadenti nella qualifica

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

SCHEDA OPERATIVA SOGGETTI AMMISSIBILI

SCHEDA OPERATIVA SOGGETTI AMMISSIBILI Avviso pubblico - Puglia Sviluppo - Regione Puglia in attuazione della DGR n. 1788 del 06 Agosto 2014. Pagina 1 COMMISSIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo Economico, Lavoro e Innovazione

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti Merceologia Importo Amministrazioni statali Amministrazioni regionali i Enti del servizio sanitario

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 Modalità per l accreditamento e la vigilanza sui soggetti pubblici e privati che svolgono attività di conservazione dei documenti informatici di cui all'articolo 44-bis,

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM6BIS

ISTRUZIONI MOD.COM6BIS ISTRUZIONI MOD.COM6BIS COMMERCIO ELETTRONICO 2 AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM6BIS, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA DELLA CIRCOLARE, ALLA QUALE

Dettagli

NORMATIVA DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE PER GLI INTERVENTI AGLI IMPIANTI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI DI SEGNALAMENTO FERROVIARIO

NORMATIVA DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE PER GLI INTERVENTI AGLI IMPIANTI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI DI SEGNALAMENTO FERROVIARIO NORMATIVA DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE PER GLI INTERVENTI AGLI IMPIANTI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI DI SEGNALAMENTO FERROVIARIO Indice Articolo 1 Istituzione del Sistema di qualificazione

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

La CANCELLAZIONE di: dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE

La CANCELLAZIONE di: dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE Registro Imprese La CANCELLAZIONE di: Imprese Individuali Società di Persone Società di Capitale dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE Indice Introduzione pag. 3 Cancellazione

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI 1. PREMESSA Il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), attraverso la Direzione Generale per la Lotta

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

Distinti saluti Il responsabile

Distinti saluti Il responsabile ENTI PUBBLICI Roma, 15/05/2013 Spett.le COMUNE DI MONTAGNAREALE Posizione 000000000000001686 Rif. 2166 del 30/04/2013 Oggetto: Anticipazione di liquidità, ai sensi dell'art. 1, comma 13 del D. L. 8 aprile

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Partecipazione alle Gare Smaterializzate

Partecipazione alle Gare Smaterializzate Modulo 2 Partecipazione alle Gare Smaterializzate Pagina 1 di 26 INDICE 1. PREMESSA... 3 1. DIAGRAMMA DI FLUSSO... 6 3. PROCEDURA - DESCRIZIONE DI DETTAGLIO... 7 Pagina 2 di 26 1. PREMESSA Se sei un utente

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5

Tuttocamere L. n. 82/1994 Pag. 1/5 L. 25 gennaio 1994, n. 82 (G.U. n. 27 del 3 febbraio 1994): Disciplina delle attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione. Art. 1 (Iscrizione delle imprese

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO Norme attuative del Regolamento per la Formazione Continua della professione di Consulente del Lavoro. Premessa 1. Le presenti norme attuative

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali CIRCOLARE N. 36/2013 Roma, 6 settembre 2013 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione generale per l Attività Ispettiva Prot. 37/0015563 Agli indirizzi in allegato Oggetto: art. 31 del D.L.

Dettagli

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA Pag. 1 di 14 PROCEDURA DI AUDIT REVISIONI 1 19/12/2002 Prima revisione 2 07/01/2004 Seconda revisione 3 11/01/2005 Terza revisione 4 12/01/2006 Quarta revisione 5 09/12/2013 Quinta revisione Adeguamenti

Dettagli

FAQs pubblicate sul portale OAM il 20 maggio 2013

FAQs pubblicate sul portale OAM il 20 maggio 2013 FAQs pubblicate sul portale OAM il 20 maggio 2013 RECUPERO CREDITI L agente in attività finanziaria può svolgere l attività di ristrutturazione e recupero dei crediti? Si. L art. 128-quaterdecies del TUB

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA AVVISO PUBBLICO Selezione di Statistici junior BIC Sardegna SpA, Soggetto Attuatore dell intervento IDMS, Sistema Informativo dell indice di Deprivazione Multipla

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli