PARAGRAFO RIVISTA DI LETTERATURA & IMMAGINARI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PARAGRAFO RIVISTA DI LETTERATURA & IMMAGINARI"

Transcript

1 PARAGRAFO RIVISTA DI LETTERATURA & IMMAGINARI

2 Paragrafo Rivista di Letteratura & Immaginari pubblicazione periodica coordinatore FRANCESCO LO MONACO Redazione FABIO CLETO, DANIELE GIGLIOLI, MERCEDES GONZÁLEZ DE SANDE, FRANCESCA PASQUALI, VALENTINA PISANTY, LUCA CARLO ROSSI, STEFANO ROSSO, AMELIA VALTOLINA Segreteria di Redazione STEFANIA CONSONNI Università degli Studi di Bergamo P.za Rosate 2, Bergamo - web: webmaster: VICENTE GONZÁLEZ DE SANDE La veste grafica è a cura della Redazione La responsabilità di opinioni e giudizi espressi negli articoli è dei singoli collaboratori e non impegna la Redazione Questo numero è pubblicato con il contributo del Dipartimento di Lettere, Arti e Multimedialità Università degli Studi di Bergamo ISBN Sestante Edizioni / Bergamo University Press Via dell Agro 10, Bergamo tel fax web: Stampato da Stamperia Stefanoni - Bergamo

3 Paragrafo V (2009) Sommario VISIONI 1. MASSIMILIANO FIERRO, L intervallo. Cuciture del visibile 2. CHIARA BORRONI, Il loner. Sulla figura dell eroe nel cinema italiano degli anni Sessanta e Settanta 3. MAURO GIORI, Una rivista equilibrata per spettatori intelligenti. Appunti per una storia di Films and Filming ( ) SPETTACOLI 4. GENNARO DI BIASE, Dalla struttura scissa all inversione. Commento a Natale in casa Cupiello 5. EMANUELA MARZOLI, Il Casino di campagna di Pietro Ruggeri da Stabello IMMAGINARI 6. MASSIMILIANO VAGHI, Dall indomanie all Inde des savants. L idea dell India in Francia (secc. XVIII-XIX) 145 I COLLABORATORI DI QUESTO NUMERO 167 NUMERI ARRETRATI 169

4 5 Emanuela Marzoli Il Casino di campagna di Pietro Ruggeri da Stabello Pietro Ruggeri, nato a Stabello nel 1797 e morto a Bergamo nel 1858, è conosciuto per lo più come poeta in dialetto bergamasco. 1 Pur svolgendo ufficialmente la professione di ragioniere e pur mancando dei gradi più elevati di istruzione accademica, nel corso della sua vita ha pubblicato diverse opere, tra cui quindici fascicoli di poesie facete in dialetto bergamasco e in lingua italiana: le Rime Bortoliniane edite tra il 1832 e il Amico di scrittori, giornalisti, aristocratici e ricchi borghesi bergamaschi, egli era solito declamare le sue composizioni nei ritrovi conviviali di cui era spesso ospite. L autore dimostra di avere una solida cultura letteraria dovuta ad un accanita formazione da autodidatta; i suoi scritti sono inoltre permeati dalla forte influenza di forme di drammaturgia popolare, derivanti soprattutto dagli spettacoli dei burattini di cui egli era spettatore appassionato. Nelle poesie raccolte nelle Rime Bortoliniane traspare l es sen za di questa espressione performativa che aveva permesso la sopravvivenza, dopo la riforma goldoniana e l attività censoria della Repubblica Cisalpina prima, del governo austriaco poi, delle trame e delle maschere della Commedia dell Arte. Di esse il Ruggeri recupera elementi contenutistici, strutturali e linguistici, rielaborandoli alla luce del contesto sociale e storico a lui coevo. 1 Il presente saggio accompagna la pubblicazione di un opera teatrale inedita di Pietro Ruggeri da Stabello, Il Casino di campagna, riportata in appendice. Sulla biografia e opera di Pietro Ruggeri il testo più esauriente è Luciano Ravasio, Il poeta Pietro Ruggeri (ol Rugger de Sta bèll), Bergamo: in collaborazione con Lions Clubs Ponte S. Pietro-Isola e Valle Brembana, Diversi sono i luoghi e le tipografie impegnate nella stampa nel corso degli anni di pubblicazione. La raccolta completa è conservata presso la Civica Biblioteca A. Mai di Bergamo. Numerose sono anche le opere inedite di Pietro Ruggeri, anch esse conservate in copie manoscritte autografe contenute in vari faldoni sempre presso la Civica Biblioteca di Bergamo. PARAGRAFO V (2009), pp

5 116 / EMANUELA MARZOLI Nel febbraio del 1827, con un gruppo di musicisti già collaboratori del maestro di musica Johann Simon Mayr, 3 fonda in borgo S. Leonardo a Bergamo l Accademia Filarmonica della Fenice, della quale restano purtroppo ben poche notizie. 4 L Accademia prendeva il nome dall omonimo albergo, dotato di un teatrino privato, presso cui si tenevano le adunanze settimanali dei soci e gli spettacoli. Ruggeri è stato il primo presidente dell Istituzione dalla sua fondazione fino alla fine del Tra gli anni Trenta e Quaranta dell Ottocento, conclusosi da tempo il mandato presidenziale, il poeta scrive tre libretti per operette musicali. I titoli delle composizioni, le prime due scritte in lingua italiana e la terza in dialetto bergamasco, sono: Il gazzettiere, Il Casino di campagna e Ooo della mula. 5 Il maestro di musica Girolamo Forini, 6 già allievo del Mayr, compone gli spartiti per le tre opere. Di esse solo l ultima è stata rappresentata per due volte, nel 1843 e nel 1845, viventi gli autori, presso il Teatrino dell Accademia; 7 grazie a documenti epistolari 8 è invece possibile datare la composizione de Il gazzettiere nel Al termine delle pagine manoscritte che riportano il libretto de Il Casino di campagna un altra serie di fogli auto- 3 Johann Simon Mayr (Mendorf Bergamo 1845), maestro di cappella, musicista, compositore e istitutore di iniziative musicali. Risiedette a Bergamo dal 1803 fino alla morte, fu maestro di illustri cantanti e compositori tra cui Gaetano Donizetti. 4 Sull argomento cfr. Maurizio Merisio, L unione filarmonica di Bergamo. Storia di una istituzione, tesi di laurea, Università degli Studi di Pavia, a.a , ed Emanuela Marzoli, Teatro e spettacolo popolare negli scritti di Pietro Ruggeri da Stabello, tesi di laurea, Università degli Studi di Bergamo, a.a I manoscritti originali dei testi si trovano presso la Civica Biblioteca A. Mai di Bergamo, raccolta Poesea e prosa, SALONE CASS. I J , curata dal pittore Giovanni Tiraboschi successivamente alla morte di Pietro Ruggeri e acquistata dal conte Paolo Vimercati Sozzi che la donò alla Civica Biblioteca di Bergamo dov è attualmente conservata. Tutti i testi dei libretti permangono inediti, tranne Ooo della mula pubblicato postumo nel 1979 nella raccolta a cura di Piera Tomasoni, Pietro Ruggeri da Stabello. Rime Bergamasche, edizione critica di tutte le rime dialettali, Bergamo: Grafica Gutenberg, La Tomasoni riporta naturalmente solo la parte testuale e relativa traduzione: anche lo spartito di questo duetto quindi, come gli altri due, permane inedito e privo di un analisi critica musicale. 6 Girolamo Forini (Bergamo ), compositore e maestro di musica presso le Lezioni Caritatevoli di Musica istituite a Bergamo da J. S. Mayr del quale lo stesso Forini fu allievo. Sulla biografia cfr. Pierluigi Forcella, Girolamo Forini maestro di bel canto da Bergamo alla Baviera, Villa di Serio (Bg): Edizioni Villadiseriane, Alcune riprese postume risalgono invece ad anni più recenti, tra esse da ricordare quella di Luciano Ravasio tenuta nel 1984 presso la Sala Conferenze del Teatro Donizetti di Bergamo. 8 Documenti manoscritti conservati nella raccolta Poesea e Prosa, vol. I-II, SALONE CASS. I J

6 IL CASINO DI CAMPAGNA DI PIETRO RUGGERI DA STABELLO / 117 grafi è degno di attenzione: una comica bozza in rima, dai tratti di un breve copione teatrale, del dialogo tra Renzo e il dottor Azzeccagarbugli, tratto dal terzo capitolo dei Promessi sposi di Alessandro Manzoni. Il poeta non lo menziona mai tra le sue opere né esiste alcuno spartito musicale relativo a questo scritto. Non resta che considerarlo uno scherzoso esercizio di composizione. Il Casino di campagna. Farsa musicale di Pietro Ruggeri da Stabello è, 9 tra i tre libretti, quello di datazione più incerta. Non compaiono indicazioni in merito in nessuno dei documenti consultabili, anche se Pierluigi Forcella, nel suo studio sulla vita di Girolamo Forini, parla di questo come del secondo lavoro dei due artisti bergamaschi, ipotesi che porterebbe dunque a collocare l opera dopo Il Gazzettiere del Il Forini è certamente l autore della partitura della farsa musicale, ma essa si presenta con un titolo diverso rispetto al libretto: Viva il nuovo possessore del bellissimo casino; 11 Forcella parla inoltre dello spartito come di un manoscritto incompleto. Il lavoro poetico è invece compiuto, composto da un atto unico di dodici scene, anche se l unica copia esistente presenta numerose correzioni, aggiunte e revisioni 12 cui il poeta avrebbe probabilmente voluto sottoporre il libretto che rimane invece, inspiegabilmente, allo stato di abbozzo. È lo stesso Ruggeri a fornire indicazioni sulla fonte da cui trae ispirazione proprio in uno dei fogli di appunti che si trovano alla fine del libretto, probabilmente dei promemoria di cui l autore si serviva per scrivere il suo lavoro, precedenti quindi alla stesura finale. Nel manoscritto è riportata infatti la nota autografa: Memorie da servire alla riduzione in melodramma ossia farsa musicale della farda (recte: farsa) di Augusto Kotzebue intitolata Il Casino di campagna. 13 Il lavoro teatrale al quale si ispira il Ruggeri è dun- 9 Manoscritto autografo conservato in Poesea e Prosa, vol. II, SALONE CASS. I J 4 33, numerazione a matita pp Tutte le citazioni riferite all opera si rifanno a questa stesura. 10 Cfr. Pierluigi Forcella, op. cit., e Pierluigi Forcella, Opere e operette a Bergamo. Ottocento-Novecento, Bergamo: Villadiseriane, L autore non fornisce spiegazioni ulteriori sulla datazione e sulla sua affermazione che questo possa essere il secondo lavoro collaborativo tra i due. Il Forcella ipotizza che la prima collaborazione tra Ruggeri e Forini sia Il Gazzettiere. 11 La partitura manoscritta è conservata presso la Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo, SALA 32 K. 6 2 (8). 12 Alcuni dei fogli delle correzioni, leggibili nel fascicolo secondo di Poesea e prosa, seguono un ordine probabilmente stabilito dai curatori. Essi si compongono di vari frammenti cartacei incollati su fogli più grandi e di pagine con vistose cancellature, aggiunte e correzioni del poeta. 13 In Poesea e prosa, vol. II, SALONE CASS: I J 4 33, p. 143v.

7 118 / EMANUELA MARZOLI que Das Landhaus an der Heerstrasse di August von Kotzebue, uno dei massimi esponenti del dramma larmoyant settecentesco. 14 Si tratta di un opera del 1809, in prosa, composta di un atto unico diviso in quattordici scene. Pur non potendo stabilire con certezza quando Ruggeri entra in contatto con l opera originale, si deve considerare che numerosi testi dell autore tedesco figuravano tra quelli ammessi dalla censura teatrale francese nei primi anni dell Ottocento. 15 A tale proposito è interessante sottolineare anche che il 16 maggio 1813 il capocomico Pellegrino Blanes, 16 dopo essere stato sollecitato dal Segretario Generale di Polizia a nome del Direttore Generale della stessa, invia al prefetto di Milano le opere di Kotzebue accompagnandole con la seguente dichiarazione: Le comando la richiesta fattami col di lei foglio del 11 corrente mi fo premura di mandarle qui compiegata la commedia di Kotzebue intitolata Malvyn e Maxvell. 17 La cronologia degli spettacoli del teatro Riccardi di Bergamo non registra informazioni sulla rappresentazione dell opera di Kotzebue; l unica certezza è che nel 1813, durante la Stagione di Fiera del teatro, di Kotzbue fu rappresentato (sempre dalla compagnia di Blanes) Il tutore e la Pupilla Per un confronto tra l opera del Ruggeri e il copione di Kotzbue si è presa in considerazione l edizione Francesca da Rimini. Tragedia in cinque atti di Silvio Pellico. Il casino di Campagna. Commedia in un atto d Augusto Kotzebue. Ridotta ad uso del teatro italiano, Biblioteca ebdomadaria teatrale, fasc. 33, 1829, Milano: da Placido Maria Visaj, pp Presso l Archivio di Stato di Bergamo nel fascicolo Dipartimento del Serio. Spettacoli pubblici. Teatri. N esistono numerosi documenti riguardanti le Opere permesse e le Opere Proibite dalle autorità della Repubblica Cisalpina fino al Tra le opere permesse compaiono ben 24 titoli del Kotzebue, contro uno solo escluso. Il casino di campagna non appartiene all elenco, ma è possibile supporre che una ripresa libera dell opera lo proponesse con un titolo diverso, mantenendo il testo originale. 16 Paolo Belli (Firenze ) è stato un attore italiano noto con il nome d arte di Pellegrino Blanes. Tra il 1804 e il 1814 fu primo attore della Compagnia Vicereale, diretta dall impresario veneziano Salvatore Fabbrichesi. L esperienza della Compagnia Vicereale, che era sotto il controllo del governo napoleonico e da esso sovvenzionata, terminò nel In seguito Blanes diresse una propria compagnia. Come attore era specializzato nella recitazione delle opere di Vittorio Alfieri. 17 Archivio di Stato di Bergamo, fascicolo riferito ai regolamenti emessi dalla repubblica Cisalpina fino al 1815, Dipartimento del Serio. Spettacoli pubblici. Teatri. N. 1253, protocollo n del 16 maggio La sollecitazione che lo precede viene emessa dal Segr. Gen. Di Polizia a nome del Dir. Gen. Con prot. N del 07 maggio 1813, La incarico di consegnarmi d ordine della Direzione medesima la commedia di Kotzebue intitolata Malvyn e Marvel [sic]. 18 Anche questa opera figura tra quelle per cui Blanes richiede il permesso di rappresentazione al Prefetto, sempre in Archivio di Stato, Dipartimento del Serio. Spettacoli pubblici. Teatri. N

8 IL CASINO DI CAMPAGNA DI PIETRO RUGGERI DA STABELLO / 119 Ruggeri, però, potrebbe averlo visto in un altro teatro, oppure avere letto l opera a stampa. Quest ultima ipotesi sembra la più plausibile, dal momento che tra i due testi di Ruggeri e di Kotzebue i punti di contatto sono troppo evidenti per supporre che il poeta bergamasco abbia lavorato solo su elementi mnemonici. Confrontando le due opere emergono delle differenze legate soprattutto al nome e numero dei personaggi e alla successione delle scene, ma la struttura testuale consente un indubbia possibilità di sovrapposizione. La trama è molto semplice in entrambe le versioni ed il tempo della storia si esaurisce in poche ore. I due copioni riferiscono le disavventure di un ricco misantropo che acquista un casino, una villa di campagna, sperando di potere godere della pace e dell amenità del luogo senza essere disturbato. Il casino è però la residenza ambita anche da due giovani innamorati il cui sogno d amore è vincolato alla possibilità di vivere in questa dimora. Poiché il nuovo proprietario non intende cedere la sua abitazione, i giovani mettono in scena, con una serie di travestimenti, una sfilata di personaggi insolenti ed invadenti, destinati a logorare la pazienza del proprietario che alla fine, per non cadere nella disperazione, accetta l idea di vendere il suo casino. La rivelazione dell inganno conduce al lieto fine della vicenda e alla riappacificazione degli antagonisti. Kotzebue prevede tre soli personaggi: Lorch, il signore possessore del casino; Balden, il giovane innamorato ed Annetta, la sua amata. All inizio della prima scena compare anche il servitore di Lorch che non ha alcuna battuta. Ruggeri conosce l originale, ma dai suoi appunti emergono le innovazioni che egli intende apportare rispetto all opera tedesca. Innanzitutto scrive: Si avverte che vanno cambiati in nomi italiani i nomi stranieri. 19 È inoltre possibile seguire i suoi ripensamenti riguardo ai nomi dei protagonisti. Lorch diventa Gironio, ma inizialmente il nome previsto era Trottino. Balden viene cambiato dapprima in Orazio e poi in Enrico. Anche il suo ruolo muta: non è più l innamorato, ma un fratello che vuole aiutare la sorella Amalia donandole il casino perché possa sposarsi. Su Annetta non ci sono ripensamenti: prende subito il nome di Amalia, sorella di Enrico e promessa sposa a Eugenio, il nuovo personaggio, l amico di Enrico, inserito da Ruggeri. Oltre al fatto che l opera di Kotzebue è in prosa e quella di Ruggeri in 19 In Poesea e Prosa, vol. II, SALONE CASS. I J 4 33, p. 147v.

9 120 / EMANUELA MARZOLI versi, tra i due intrecci vi sono alcune significative differenze. La prima scena, in Kotzebue, si apre con un monologo di Balden davanti al pergolato dell abitazione di Lorch. Il giovane riferisce di un suo recente viaggio in città dove ha ottenuto il denaro per l acquisto del casino; le sue speranze tuttavia si infrangono scoprendo che esso è già stato venduto ad un forestiero. Il copione prevede a questo punto che la sua amata, Annetta, nella seconda scena giunga per esprimere le proprie preoccupazioni sul loro futuro. Il padre, infatti, che mira anche lui a ottenere il possesso della villa, la darà in sposa al proprietario pur di assicurarne l eredità alla figlia. Grazie al dialogo introduttivo chi assiste alle scene successive non ha difficoltà a capire cosa stia avvenendo e perché. Quanto al Gironio di Ruggeri, esso è molto meno caratterizzato di Lorch. Se nessuno dei due copioni giustifica una lettura totalmente negativa del personaggio (che in fondo chiede solo di godersi la tranquillità della propria casa), Lorch è tuttavia venato da una sfumatura di avarizia che in Gironio viene lasciata cadere del tutto. Lo stesso proposito di Enrico, cacciare Gironio dalla cerchia del vicinato, non poggia su una necessità incalzante e rende difficile parteggiare per i tre giovani. Lorch, scortato dal servitore, compare solo nella terza scena di Kotzebue per sedersi nel suo giardino a leggere, godendo la pace del luogo. Poco prima i due giovani si sono salutati con la promessa di Balden di cercare di acquistare la casa; se dovesse fallire Annetta lo invita a recarsi da lei per mettere a punto un nuovo piano. Balden tenta dunque, nella scena terza, vantando competenze di architettura e medicina, di screditare la proprietà agli occhi di Lorch, dipingendola come poco salubre e offrendo per il casino una cifra maggiore del suo valore, ma ottiene un netto rifiuto. Inizia a questo punto la catena di travestimenti ingannevoli inscenata dai due innamorati per spingere alla fuga l acquirente rivale. Ruggeri procede diversamente, forse anche per soddisfare le esigenze di una messa in scena musicale. Il poeta prevede un apertura in medias res, con Gironio che seduto alla porta del suo casino si dedica alla lettura, ma viene interrotto da un coro di villici giunti a rendere omaggio al nuovo proprietario. Nulla traspare dell indole del personaggio e la sua misantropia può essere dedotta solo dal commento che chiude la scena prima. Dopo avere dato un ducato ai contadini che lo omaggiano, cercando di far cessare le loro moine, quando finalmente il gruppo si allontana egli commenta tra sé: Deh itene ite/ ben lungi di qua. Va segnalato che questa frase pronunciata da Gironio è molto simile a quella che il Pretore de

10 IL CASINO DI CAMPAGNA DI PIETRO RUGGERI DA STABELLO / 121 Il gazzettiere esclama alla fine della terza scena del primo atto, quando cerca di liberarsi da un coro di artisti queruli che lo invitano ad agire contro il giornalista Aristarco. Kotzebue riserva ad Annetta il ruolo di ideatrice della sfilata dei vicini invadenti. In totale sono otto i travestimenti portati in scena dai giovani, cinque per Balden e tre per Annetta. Questi dimostrano già dalle prime battute di avere capito che i punti deboli di Lorch, l avarizia e il desiderio di isolarsi dal mondo, sono le due costanti funzionali ai loro tentativi di esasperare il possessore del casino e farlo fuggire. Nella seconda scena di Ruggeri compaiono Enrico ed Eugenio che dialogano tra loro: il primo si rammarica con l amico per l affare sfumato, ma non giustifica l urgenza di entrare in possesso del casino. Enrico, come il Balden di Kotzebue, afferma che tenterà di convincere Gironio a rivendere l abitazione, ma si affida all aiuto del compare in caso di fallimento. Spetta a loro, riprendendo la sequenza di battute che il copione del tedesco attribuisce ad Annetta e Balden, pianificare la riconquista, squalificando il sito e la costruzione per offrirsi al proprietario come nuovi acquirenti, anche in questo caso inutilmente. In Ruggeri è Enrico, nella scena terza, a inventare il piano per scacciare Gironio, e a chiedere l aiuto di Eugenio promettendogli in cambio, in caso di successo, la mano di sua sorella Amalia ed il casino quale dote, dal momento che conosce il reciproco affetto che lega i due innamorati. Questa parte è tra quelle più volte riviste da Ruggeri. 20 I due amici si accordano sull attuazione del piano ed Eugenio si rallegra per la possibilità di realizzare la propria unione con Amalia. Il manoscritto attesta tuttavia i ripensamenti che riguardano la composizione della battuta di Eugenio, variando frequentemente la disposizione delle rime. I travestimenti che Kotzebue fa attuare a Balden e Annetta iniziano nella scena quarta e proseguono nelle scene successive con l alternarsi dei due innamorati in vari abiti. Il primo è quello di Balden, che, sfumata la speranza di poter acquistare la villa, si ripresenta a Lorch travestito da poeta. Approfittando senza invito del vino sulla tavola, vanta l amicizia con il precedente proprietario ormai defunto, e afferma di voler tornare ogni giorno, come era sua abitudine fare con il primo possessore, per allietare con le sue rime sconclusionate i passanti di quella via. Lorch, atter- 20 Nel libretto di seguito trascritto verrà inserita l aggiunta prevista dall autore nella copia completa dell opera.

11 122 / EMANUELA MARZOLI rito, gli offre il corrispettivo del suo previsto guadagno giornaliero pur di allontanarlo e Balden, accettando uno zecchino, parte promettendo di tornare il giorno successivo. Anche per Ruggeri la serie ha inizio nella scena quarta, ma con Amalia come lavandaia. Annetta compare nella scena quinta di Kotzebue. Vestita in abito da passeggio e dando mostra d indole ciarliera, ricorda anche lei la sua amicizia con il defunto proprietario e le lunghe serate passate a discorrere di futilità, e manifesta l intenzione di mantenere viva questa abitudine con il nuovo vicino. Questi, congedandola, resta con la più viva preoccupazione per gli appuntamenti indesiderati che lo aspettano. Ruggeri riserva invece la medesima scena ad Enrico camuffato da medico, ruolo questo che Balden accenna appena, senza travestirsi, nella terza scena del Das Landhaus. Dopo Annetta, nella scena successiva, ricompare Balden travestito da musicista mendicante, il quale dichiara che ha necessità di elemosinare davanti al casino per sfamare i suoi cinque figli, e sostiene naturalmente che questo suo privilegio era già stato concordato con il precedente proprietario. Lorch deve di nuovo ricorrere al denaro per allontanarlo, ma ottiene in cambio la promessa di un ritorno del questuante l indomani, con tutti i suoi figli, per allietare cantando il generoso proprietario. Le elargizioni di denaro e la condivisione forzata del vino di Lorch sono una costante di quasi tutti gli incontri. La sesta scena di Ruggeri è invece riservata ad Amalia nella veste della ciarliera, mutuando in questo dalla quinta scena di Kotzebue, ma riducendo notevolmente nel libretto lo spazio per questo ruolo che il copione del tedesco, al contrario, dilata con lunghe tirate della protagonista. Nella scena settima torna Annetta in veste di rustica lavandaia (che sarà invece il primo travestimento dell Amalia di Ruggeri). Annetta rivendica il suo diritto all utilizzo della proprietà basandosi su usi antichi, risalenti ai tempi dei suoi avi, e comincia a stendere il bucato sotto la pergola del casino. La reazione del proprietario è aggressiva, ma è costretto a cedere davanti ai modi rozzi della donna, e a sborsare un fiorino per farla allontanare. Naturalmente per una lavandaia la necessità di stendere il proprio bucato è quotidiana, da cui la promessa di tornare ogni giorno. Le due scene successive, la otto e la nove, toccano entrambe a Balden: prima come recluta che deve esercitarsi a suonare il tamburo, e poi come sergente dello stesso reggimento che viene a cercare il suo soldato. Lorch credeva di avere convinto il giovane militare, con un piccolo incoraggiamento monetario, a disertare l esercito, ma il sottufficiale gli si presenta

12 IL CASINO DI CAMPAGNA DI PIETRO RUGGERI DA STABELLO / 123 con fare intimidatorio, lo accusa di tradimento verso la patria e lo minaccia di morte. Segue un altra elargizione pecuniaria e la speranza di avere finalmente un poco di quiete, che si rivela però di breve durata. Ruggeri preferisce invece gestire le entrate dei cospiratori scegliendo una sequenza diversa per i travestimenti dei suoi tre protagonisti. Enrico presiede all ottava scena in veste di notaio, mentre nella nona fa la sua comparsa Eugenio camuffato da ingegnere. Egli partecipa marginalmente ai travestimenti: per lui sono previste solo apparizioni di breve durata, denunciando la difficoltà di Ruggeri nel padroneggiare un ruolo di sua esclusiva invenzione senza un modello a cui rifarsi. Kotzebue chiude la sfilata di travestimenti con le scene decima e undicesima del suo copione. Dapprima Annetta, parlando con accento francese, si presenta come dama di compagnia di una nobile contessa che dovrà dimorare per la notte nel casino in seguito ad un guasto alla propria carrozza. La cena è ovviamente parte integrante dell ospitalità forzata. L ul - timo inganno vede impegnato ancora Balden come capo dei cacciatori di un marchese abituato a trascorrere alcuni giorni in compagnia del vecchio proprietario della dimora: è ormai impossibile che il nobile cambi i suoi progetti e dimorerà nel casino per una settimana, vitto compreso. Nel testo di Ruggeri, invece, l ultimo travestimento in programma è quello di Enrico come tamburino. La parte prevista è molto vivace e include un esibizione musicale del personaggio con il suo strumento. Il soldatino di Kotzebue compare in scena piangendo, mentre quello di Ruggeri incalza Gironio insistendo nel coinvolgerlo suo malgrado in una serie di danze vorticose. È questo forse, dopo il notaio, uno dei personaggi più riusciti del Ruggeri, ciò che induce il poeta a prevedere per lui un aggiunta notevole alla scena decima, rimasta però allo stato di promemoria. In Das Landhaus lo scioglimento dell inganno si protrae dall undicesima alla quattordicesima scena: Lorch, esasperato dall ennesimo ospite indesiderato, cerca Balden per accettare la sua offerta di acquisto del casino. Quest ultimo, forte ormai del potere che gli deriva dalla disperazione di Lorch, contratta sul prezzo obbligando il rivale a condizioni estremamente svantaggiose, ma l arrivo in scena di Annetta esultante per la vittoria li tradisce. Il legittimo proprietario minaccia denunce e vuole che l accordo sfumi, ma mosso a solidarietà dal racconto dei giovani innamorati, intenerito dal loro desiderio di sposarsi imprescindibile dal possesso dell abitazione desiderata, cede ai buoni sentimenti e vende il casino a Balden per il suo prezzo originario. La conclusione, pur moraleggiante, resta nei

13 124 / EMANUELA MARZOLI limiti del verisimile: il personaggio di Lorch non cade nell eccesso dell offerta gratuita, pur maturando un gesto di solidarietà che lo colloca definitivamente nella sfera dei personaggi positivi dell opera. Nel Casino di campagna di Ruggeri, il finale, che occupa le scene undici e dodici, si discosta da quello previsto da Kotzebue. Quando Gironio, disperato, corre in cerca di Enrico per vendergli il casino, questi gli chiede di aggiungere come clausola contrattuale che Gironio perdoni tutti coloro che lo hanno importunato, rivelando di sua spontanea volontà, e non in seguito a una scoperta fortuita, il motivo che ha spinto lui ed i suoi complici ad agire contro il proprietario del casino. La conclusione di Ruggeri assume un andamento decisamente dolciastro: i personaggi perdono spessore psicologico, manifestando una forma poco credibile di bontà d animo. Gironio infatti decide di cedere il casino come dono di nozze spontaneo ai futuri sposi, senza chiedere nulla in cambio e ottenendo la loro eterna amicizia e riconoscenza. La scena dodicesima chiude l atto unico con un canto corale in onore di Gironio e della sua liberalità. Il testo di Kotzebue è più lineare di quello Ruggeri. Gli eventi si susseguono senza digressioni. Non è previsto un forte aumento della tensione narrativa e l unico elemento di sorpresa consiste nell attesa del travestimento che si aspetta di vedere in scena. Il libretto di Ruggeri non è stato rifinito e questo giustifica, probabilmente, alcune delle sue lacune. Gironio non è connotato in senso negativo, anche se i tre giovani gli si oppongono con estrema ostilità. Se Lorch appare, suo malgrado, come un ostacolo al coronamento del sogno d amore di Balden e Annetta, nessuna premessa spinge invece a supporre che Amalia ed Eugenio non possano convolare a nozze previo l acquisto del casino. L urgenza, in Ruggeri, appartiene più a Enrico che ai due innamorati. Basti ricordare la sua determinazione nella seconda scena quando afferma: Ma prima di crepare tanto farò/ Che in mio poter l avrò. Solo in un secondo momento il matrimonio viene messo in relazione con l abitazione, assumendo più il carattere di una promessa che di una premessa necessaria. I dialoghi del bergamasco non mancano tuttavia di vivacità e di tratti che rimandano agli espedienti comici rintracciabili nelle sue poesie. Il primo dialogo segue un ritmo incalzante nello scambio di battute tra Enrico, che denigra il casino, e Gironio che trova sempre un buon argomento da contrapporre all invadente visitatore. Ancora Enrico, prima come medico e poi come notaio, riprende i tentativi di elevazione verbale del finto sapiente, destinati a risolversi in una buffa alterazione di termini e

14 IL CASINO DI CAMPAGNA DI PIETRO RUGGERI DA STABELLO / 125 in una successione di sconclusionate citazioni latine. L immagine rimanda al protagonista della poesia l Idiota Petulante, tanto logorroico ed insolente nella sua bassezza culturale da sfiancare l ascoltatore più paziente. 21 Amalia, infine, i cui travestimenti risultano essere quelli più aderenti al modello originale, sa essere ciarliera e impudente anche se non risulta spontanea come le protagoniste dialettali delle Rime Bortoliniane. Alcuni chiarimenti si rendono necessari a proposito delle scene e delle correzioni apportate da Ruggeri in fase di composizione. A causa dei ripensamenti precedenti alla stesura finale, nella versione quasi definitiva il poeta prevede una breve scena terza tra Enrico ed Eugenio, seguita da un altrettanto breve scena quarta con un monologo di Eugenio. La quarta scena viene poi accorpata alla precedente, ma l autore retrocede con la numerazione aggiornandola solo fino alla sesta, cui era stato assegnato in via preliminare il numero sette. Dal numero otto in poi la progressione non viene corretta e quindi nel copione originale manca una settima scena: dalla sei si passa alla otto senza però lacune narrative. Tra gli appunti di Ruggeri sono previsti anche i brani musicali e il carattere dei personaggi legato al ruolo vocale che assumeranno in scena. 22 Un abbozzo schematico riporta la sequenza di cori, cabalette, cavatine, recitativi, insieme agli elementi dialogici che impegneranno gli interpreti. Di certo esso risale alla fase iniziale del progetto, perché i nomi dei personaggi sono ancora quelli di Kotzebue. A questo proposito è logico supporre l influenza del maestro Forini nell ideazione della struttura musicale: Ruggeri possedeva alcuni fondamenti di musica, ma è improbabile che fossero sufficienti a gestire da solo l assegnazione dei brani vocali. I cantanti con i rispettivi ruoli sono così ipotizzati: Balden primo basso, cantante con la parte principale; Lorch come buffo sostenuto; Amalia come prima donna di carattere gajo ; 23 il suo innamorato, per il quale si ipotizza qui il nome Ricardo, è confidente di Balden, primo tenore di carattere brillante. 24 Una curiosità accompagna infine la scelta del nome di uno dei protagonisti: si è detto che Gironio doveva inizialmente essere Trottino. Tra le 21 In Poesea e prosa, SALONE CASS: I J In particolare in Poesea e Prosa, vol. II, SALONE CASS. I J 4 33, pp. 143r e 143v. Personalmente nutro però il ragionevole sospetto che le due pagine vadano lette in ordine inverso e che siano state rilegate al contrario nel faldone. 23 Qui sono state cancellate le ipotesi dei nomi di Giulia ed Elisa prima di inserire Amalia. 24 Per la presente e precedente citazione cfr. Poesea e prosa, vol. II, SALONE CASS. I J 4 33, p. 143v.

15 126 / EMANUELA MARZOLI parti cassate dei fogli di revisione compaiono una serie di rime che giocano con le possibili varianti straniere del nome Trottino. Il nome e le strofe eliminate dal libretto della farsa musicale non vengono tuttavia dimenticate: trovano posto nel settimo fascicolo delle Bortoliniane nella poesia L ammiratore della Saint Romain. Canzone per la musica della Cracovienne. Le prime quartine che ci presentano il poetico ammiratore di una stella della Scala sono uguali a quelle rimosse dal manoscritto: Ora è turco, russo e greco, Or tedesco ed or francese, Ora ispano, ed ora inglese, Ma chi sia nessun lo sa. Se Trottino era in Toscana E Monsieur Trottain in Francia, Per il dente e per la pancia Cavalier d autorità. Milord Trottinton a Londra Francamente si spacciava E in Irlanda si chiamava L omaccino Trottonel; Trottenlenden nella Scozia Nella Spagna Don Trottanos Y Piccianos, Y Balanos, Il più nobile, il più bel 25 Poiché il settimo fascicolo delle Rime risale all anno 1837, questa potrebbe essere l unica informazione che autorizzi una datazione de Il Casino di campagna precedente a quell anno. 25 Pietro Ruggeri, Settimo fascicolo delle Rime Bortoliniane di Pietro Ruggeri da Stabello, Bergamo: Mazzoleni, 1837, pp. 13 e seguenti. La medesima poesia viene poi citata in un articolo del 1840 come esempio di capacità del Ruggeri di affrontare anche componimenti in lingua. Cfr. Francesco Regli, Scrittori contemporanei. Pietro Ruggeri, Il pirata. Giornale di letterature, belle arti varietà e teatri, 6:19, 4 settembre 1840.

16 IL CASINO DI CAMPAGNA DI PIETRO RUGGERI DA STABELLO / 127 Giovanni Brentani, Caricatura di Pietro Ruggeri, 2 agosto Biblioteca Angelo Mai, Poesea e prosa, SALONE CASS I J 4 33, c. 7r.

17 128 / EMANUELA MARZOLI APPENDICE Il casino di campagna Farsa musicale di Pietro Ruggeri da Stabello 26 Interlocutori Gironio proprietario del casino Enrico aspirante all acquisto del casino Amalia sua sorella Eugenio di lei amante amico di Enrico Coro di villini La scena è in un villaggio SCENA PRIMA Villa amena con bel casino Coro e Gironio Gironio che legge libro o gazzetta seduto alla porta del suo casino Cor. Cor. Cor. Viva viva possessore del bellissimo casino, Qui veniamo a fare inchino Come esige sua bontà. Grazie grazie faccio senza. Non isdegni sua eccellenza compatire i servi suoi; Se non avvi fra di noi sua sapienza e civiltà. Compatisco pienamente Qui buon aria e buona gente, Colli ameni, ogni delizia, 26 Si riporta in questa sede quella che più si avvicina ad una stesura definitiva del libretto manoscritto. Le pagine seguono l organizzazione del volume II di Poesea e prosa che le raccoglie e la numerazione data dall autore. L ordine dei fogli manoscritti ha quindi una logica sequenza; solo per le correzioni intervengono le difficoltà di riordino cui si accenna nell analisi testuale. I nomi, le abbreviazioni, la punteggiatura rispettano il manoscritto originale, anche eventuali alterazioni grammaticali non sono state corrette, salvo i casi di rischio di incomprensione.

18 IL CASINO DI CAMPAGNA DI PIETRO RUGGERI DA STABELLO / 129 Qui prodotti a gran dovizia, Tutto tutto troverà. Cor. Vedo bene e ne son certo. A suoi piè di fiori un serto Noi mettiamo con rispetto Per provarle il nostro affetto Sommissione e fedeltà. Tutto accetto e vi son grato. Così dicendo va distribuendo monete in regalo e ognuno dei coristi sporgendo la mano osserva con giubilo e meraviglia la moneta che gli è data Cor. Cor. Cor. Cor. Un ducato! Un ducato! Ah signore Sì v intendo Ringraziarla Già comprendo Ossequiarla, venerarla, Ringraziarla ci permetta Basta basta A noi s aspetta Ite pur con libertà. Cor. Non signore, non si và Benché ruvidi villani La creanza a noi c insegna Di baciarle almen le mani Poi se vuole si anderà Con licenza con affetto Tutti tentano di baciargli le mani No non voglio non permetto Via partite per pietà. Ritirando e nascondendo le mani mezzo sdegnato Cor. Con permesso con licenza Insistente a volergli baciare le mani Ora perdo la pazienza. Ubbidite, via di qua.

19 130 / EMANUELA MARZOLI Cor. Deh! Scusi, perdoni La mala creanza La nostra baldanza La nostra viltà. Vi scuso perdono Ma tosto ubbidite, Deh! Itene ite Ben lungi di qua. SCENA SECONDA Gironio, Enrico ed Eugenio Gironio Ritorna a leggere seduto come in principio della scena prima Eug. Son iti ormai. Respiro. Ecco là il forestiere sor Gironio Cagion crudele d ogni mio martiro Che si gode leggendo il suo casino Ed io per il demonio avvilito e tapino Di rabbia mi consumo Vedendo andati in fumo Sovra di esso i tanti miei progetti D acquisto migliorie ed altri oggetti Ma prima di crepare tanto farò Che in mio poter l avrò. Si tenti pria col miele e poi e poi Se cederlo non vuol, la cura a noi. A Gironio Signore a voi mi inchino. Padrone riverito. Al veder l apparente bel casino Se non vi fossi ardito Vorrei congratularmi Di questo vostro acquisto Ma ho gran difficoltà. Mi sento oppresso d un umor si tristo Che prego dispensarmi. Vi credo ed ho pietà. Quaranta mille franchi Gettati in polve per capriccio al vento Pesano più sul core che sui fianchi.

20 IL CASINO DI CAMPAGNA DI PIETRO RUGGERI DA STABELLO / 131 Eug. Enr Eug. Eug. Eug. Di ciò non mi lamento E sono contentissimo. Signore facoltosissimo, E splendido qual siete Contento per puntiglio almen sarete; Ma a ben considerare Quant è mai brutto e rovinoso affare, A chi nel vostro caso Non vien la mosca al naso? Casa pessima e malsana Umidiccia a tramontana Confacente all umor mio Avvi un pozzo sozzo e rio La cui acqua limacciosa Fu per molti velenosa. Bevo vino e non m importa. Sgangherata assai di porta. Men che meno non mi cale. Stanze fosche, tetre scale Tetto marcio, irregolare La farò rifabbricare. Qui vi tengono congresso Streghe demoni e furfanti. Fin ch io qui sono al possesso Si terranno ben distanti. Il terren che la circonda È infruttifero e soggetto Al torrente che lo inonda. Tanto meglio. È mio diletto Il pescare ed irne in barca. Vi è un amico che si incarca Di trovare il compratore Se rivenderla volete.

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO INSEGNAMENTO IL MIO CUORE CANTA LE TUE LODI a cura di Carlo Arditi, Responsabile del Servizio Musica e Canto Nel preparare questa condivisione mi sono accorto che, pur non avendolo fatto apposta, anche

Dettagli

La locandiera. PERSONAGGI: Cavaliere di Ripafratta Marchese di Forlipopoli Conte d Albafiorita Mirandolina, locandiera Fabrizio, cameriere di locanda

La locandiera. PERSONAGGI: Cavaliere di Ripafratta Marchese di Forlipopoli Conte d Albafiorita Mirandolina, locandiera Fabrizio, cameriere di locanda La locandiera PERSONAGGI: Cavaliere di Ripafratta Marchese di Forlipopoli Conte d Albafiorita Mirandolina, locandiera Fabrizio, cameriere di locanda 5 10 Atto I La scena si rappresenta a Firenze, nella

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato Due sequenze tratte da due film assai diversi e lontani nel tempo: Charlot soldato di Charlie Chaplin (1918) e L attimo fuggente di Peter

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

La vita dei numeri ultimi

La vita dei numeri ultimi La vita dei numeri ultimi Orazio La Boccetta LA VITA DEI NUMERI ULTIMI racconto Dedicato a tutta la mia famiglia e i miei migliori amici a Pietro soprattutto ed in particolare a mio padre Andrea e mia

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Il prossimo progetto

Il prossimo progetto Il prossimo progetto Probabilmente avrei dovuto usare una pietra più chiara per il pavimento. Avrebbe sottolineato la dimensione naturale della hall di ingresso, o forse è sbagliato il legno, anche se

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE - di Deepak Chopra Sette esercizi spirituali per portare la pace all interno delle tua vita e nel mondo che ti circonda. L approccio alla trasformazione personale

Dettagli

POESIE SULLA FAMIGLIA

POESIE SULLA FAMIGLIA I S T I T U T O S. T E R E S A D I G E S Ù Scuola Primaria POESIE SULLA FAMIGLIA A CURA DEI BAMBINI DELLA QUARTA PRIMARIA a.s. 2010/2011 via Ardea, 16-00183 Roma www.stjroma.it La gratitudine va a mamma

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.)

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) Questa è la storia di una donna perseguitata da un eco di una memoria, un sogno

Dettagli

Luigi Broggini. In fondo al Corso. poesie. Le Lettere

Luigi Broggini. In fondo al Corso. poesie. Le Lettere Luigi Broggini In fondo al Corso poesie Le Lettere Paesaggio romano con leone di pietra, 1932. Se qualcuno chiede di me digli che abito sul Corso dove i giorni sono ugualmente felici e le ragazze più belle.

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Associazione culturale senza scopo di lucro Via A. Vivaldi 15, 25015 Desenzano del Garda

Associazione culturale senza scopo di lucro Via A. Vivaldi 15, 25015 Desenzano del Garda Associazione culturale senza scopo di lucro Via A. Vivaldi 15, 25015 Desenzano del Garda Telefono 030 910 92 10 - Fax 030 910 91 11 - E Mail: info@ilnodo.com - Sito Web: www.ilnodo.com Notre Dame de Paris

Dettagli

IN QUEL TEMPO ERA IN CORSO LA GUERRA DI SUCCESSIONE DELLA NOBILE FAMIGLIA DEI GONZAGA. ALLA MORTE DI VINCENZO GONZAGA, CARLO GONZAGA ERA

IN QUEL TEMPO ERA IN CORSO LA GUERRA DI SUCCESSIONE DELLA NOBILE FAMIGLIA DEI GONZAGA. ALLA MORTE DI VINCENZO GONZAGA, CARLO GONZAGA ERA CAPITOLO XXVII IN QUEL TEMPO ERA IN CORSO LA GUERRA DI SUCCESSIONE DELLA NOBILE FAMIGLIA DEI GONZAGA. ALLA MORTE DI VINCENZO GONZAGA, CARLO GONZAGA ERA ENTRATO IN POSSESSO DI MANTOVA E DEL MONFERRATO,

Dettagli

Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama!

Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama! Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama! Si vede subito quando una donna ama. E più disponibile ad accettare uno come me. L amore vero, di

Dettagli

Novena di Natale 2015

Novena di Natale 2015 Novena di Natale 2015 io vidi, ed ecco, una porta aperta nel cielo (Apocalisse 4,1) La Porta della Misericordia Signore Gesù Cristo, tu ci hai insegnato a essere misericordiosi come il Padre celeste, e

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

1. RIVELATO IN GESU CRISTO

1. RIVELATO IN GESU CRISTO SCHEDA 4 (per operatori) 1. RIVELATO IN GESU CRISTO Nota introduttiva L incontro sulla figura di Gesù ha lo stesso stile narrativo del precedente. Se Dio è origine del bisogno d amore e della capacità

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

VIA CRUCIS. Gesù, Gesù mio Bene Stampatemi nel cor le vostre pene. Composta dal Sig. Abate Pietro Metastasio

VIA CRUCIS. Gesù, Gesù mio Bene Stampatemi nel cor le vostre pene. Composta dal Sig. Abate Pietro Metastasio VIA CRUCIS Composta dal Sig. Abate Pietro Metastasio (1698-1782) T eco vorrei, Signore, Oggi portar la Croce, Nella tua doglia atroce Io ti vorrei seguir. Ma troppo infermo, e lasso Donami Tu coraggio,

Dettagli

Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato.

Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato. Traccia Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato. Per la preghiera: impariamo il canto per la celebrazione del perdono recitiamo insieme il Confesso e l Atto di dolore

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B 08/06/2015 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B - Grammatica: svolgi tutti gli esercizi da p. 3 a p. 19 (tranne l es. 6 p. 19) + leggi p. 24-25 (ripasso del verbo) e svolgi gli es. da 1

Dettagli

Diario di ventun giorni

Diario di ventun giorni Diario di ventun giorni Tutti i giorni Al mattino appena ti svegli: Ringrazia per essere vivo/a e per la nuova giornata positiva che stai per vivere. Immagina la giornata e i vari impegni. Alzati e, mentre

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Come hai iniziato la tua carriera? Ci riassumi in due parole per quei pochi che non ti conoscono?

Come hai iniziato la tua carriera? Ci riassumi in due parole per quei pochi che non ti conoscono? io sono l alternativa non alternativa L'Aura Abela è l'artista forse più conosciuta presente nel nuovo cd di Enrico Ruggeri dal titolo "Le canzoni ai testimoni" uscito il 24 gennaio. L'Aura è colei che

Dettagli

IL GRILLO PARLANTE. www.inmigrazione.it. Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali.

IL GRILLO PARLANTE. www.inmigrazione.it. Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali. IL GRILLO PARLANTE Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali. www.inmigrazione.it collana lingua italiana l2 Pinocchio e il grillo parlante Pinocchio è una

Dettagli

L AZIENDUCCIA. Personaggi: Cav. Persichetti, Agente 008, Cav. Berluscotti, Assunto.

L AZIENDUCCIA. Personaggi: Cav. Persichetti, Agente 008, Cav. Berluscotti, Assunto. L AZIENDUCCIA Analisi: Sketch con molte battute dove per una buona riuscita devono essere ben caratterizzati i personaggi. Il Cavalier Persichetti e il cavalier Berluscotti devono essere 2 industriali

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ALTINO

SCUOLA PRIMARIA ALTINO SCUOLA PRIMARIA ALTINO PROGETTO CONTINUITA : MANGIA SANO E VAI LONTANO Incontro con i bambini di 5 anni delle scuole dell infanzia di Altino Durante gli incontri di continuità con la Scuola dell Infanzia

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE.

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE. IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE Istituto ROSMINI DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la scuola superiore

Dettagli

L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO

L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO di Giovannella Massari Sopra un prato verde chiaro l alberello se ne stava e guardandosi un po in giro, tristemente sospirava. Nessun albero lì intorno, su quel

Dettagli

IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny

IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny لش حن لطح ح ل ة ر كام ل ك يالني IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny traduzione italiana riga per riga, parola per parola curata da Pier Luigi Farri plfarri@vbscuola.it 1 Due buoni fratelli. Sciantah

Dettagli

Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite

Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite secondo il ritmo e la logica di un altra lingua, quella

Dettagli

Parco naturale La Mandria

Parco naturale La Mandria Parco naturale La Mandria La favola di Rosa Ciao bambini io sono Turcet, il topolino che vive qui al Castello! Quando ero piccolo mio Nonno Topone mi raccontò la storia del Re Vittorio Emanuele e della

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

DESCRIZIONE DOCUMENTO: PROVA DI VERIFICA DELLA COMPRENSIONE DEL TESTO NARRATIVO - LIVELLO LINGUISTICO B1

DESCRIZIONE DOCUMENTO: PROVA DI VERIFICA DELLA COMPRENSIONE DEL TESTO NARRATIVO - LIVELLO LINGUISTICO B1 NOME FILE: ITA_B1_Mia-nonna-Sonia_testo CODICE DOCUMENTO: S ITA B B1 S2 27 DESCRIZIONE DOCUMENTO: PROVA DI VERIFICA DELLA COMPRENSIONE DEL TESTO NARRATIVO - LIVELLO LINGUISTICO B1 La prova è indirizzata

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

Ciao a tutti! Volevo come scritto sul gruppo con questo file spiegarvi cosa è successo perché se non ho scelto la cucciola senza pedigree e controlli (e come sto per spiegare non solo) è anche grazie ai

Dettagli

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON C è un libro sui ragazzini agitati, dal titolo On agite un enfant: è un gioco di parole, perché c era una pubblicità di una bevanda gassata che se non ricordo

Dettagli

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra

Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra 1 Storia di un palloncino con la testa tra le nuvole, con i piedi per terra STILEMA / UNOTEATRO di e con Silvano Antonelli collaborazione drammaturgica Alessandra Guarnero Ogniqualvolta si utilizzino e

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE Cos è la fede? FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO EBREI 11:1 che si sperano SPERANZA: Aspettazione fiduciosa di qualcosa in cui

Dettagli

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria 4 ottobre 2015 Giornata delle famiglie al Museo PROGETTO: Liliana Costamagna Progetto Grafico: Roberta Margaira Questo album ti accompagna a scoprire

Dettagli

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 Evento Flashmob Pensieri raccolti nel gruppo: Sabato ci siamo trovati al Centro e dopo aver indossato le magliette siamo andati tutti

Dettagli

Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione Rosa Sergi

Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione Rosa Sergi A SCUOLA DI COSTITUZIONE COLORA IL TITOLO BIANCO, ROSSO E VERDE. PER VIVERE BENE IN CLASSE ABBIAMO BISOGNO DELLE DIRITTI REGOLE DOVE VI SONO DEI DIRITTI E DEI DOVERI SENZA LEGGI e REGOLE DA RISPETTARE

Dettagli

"UN NATALE MAGICO" Farsa in Musica per Bambini di Oreste De Santis

UN NATALE MAGICO Farsa in Musica per Bambini di Oreste De Santis "UN NATALE MAGICO" Farsa in Musica per Bambini di Oreste De Santis *** Attenzione è possibile acquistare il cd musicale ( 20 ) con le canzoni con voce e le basi musicali direttamente dall autore scrivi

Dettagli

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante.

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante. I RAGAZZI E LE RAGAZZE RACCONTANO Daniele Quando aveva 13 anni Daniele viveva vicino a Milano con la sua famiglia: mamma, papà e Emanuele, il fratello maggiore, con cui andava molto d accordo; anzi, possiamo

Dettagli

Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù. Poesia della mia prima elementare

Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù. Poesia della mia prima elementare Ricordi, giochi, poesie e abitudini dell infanzia e della gioventù Poesia della mia prima elementare Sebbene faccio la classe prima Non mi è difficile parlare in rima, teco l augurio che il cuor mi detta

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE CANZONE: LE NOSTRE CANZONI DI NATALE VIENI BAMBINO TRA I BAMBINI Quando la notte è buia E buio è anche il giorno, non credi che il domani potrà mai fare ritorno. Quando la notte è fredda C è il gelo nel

Dettagli

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA Sulle ali del tempo, sorvolo il vento. Viaggio per conoscere i luoghi del mondo. Il sentiero è la scia dell arcobaleno. Nei miei ricordi il verde della foresta, il giallo del sole, l azzurro ed il blu

Dettagli

Il Tempo del non tempo

Il Tempo del non tempo Il Tempo del non tempo Riflettere su quanto abbiamo cercato di fare insieme con la nostra esperienza teatrale ci costringe a ricercare una coerenza metodologica che nelle nostre intenzioni e nel nostro

Dettagli

"IL MIO GESÙ": UNO SPETTACOLO DA NON PERDERE AL TEATRO MANZONI

IL MIO GESÙ: UNO SPETTACOLO DA NON PERDERE AL TEATRO MANZONI "IL MIO GESÙ": UNO SPETTACOLO DA NON PERDERE AL TEATRO MANZONI Domenica 13 Marzo alle ore 21.00, presso il Teatro Manzoni di Pistoia va in scena Il Mio Gesù : un opera musicale di Beppe Dati sulla figura

Dettagli

GIORNATA DELLA MEMORIA. Per non dimenticare CINEMA A SCUOLA. Film di R. Benigni

GIORNATA DELLA MEMORIA. Per non dimenticare CINEMA A SCUOLA. Film di R. Benigni 27 gennaio 2013 GIORNATA DELLA MEMORIA Per non dimenticare CINEMA A SCUOLA Film di R. Benigni Attività di approfondimento svolte in VB - Scuola Primaria A. Schmid PRIMA DEL FILM : conversazione con la

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

Centro Internazionale di Scrittura Drammaturgica La Loggia

Centro Internazionale di Scrittura Drammaturgica La Loggia 35 Centro Internazionale di Scrittura Drammaturgica La Loggia Centro Internazionale di Scrittura Drammaturgica La Loggia internet: www.teatrinodeifondi.it e-mail: cisd@teatrinodeifondi.it Gertjan Durmishi

Dettagli

TECNICHE DI DISTRAZIONE

TECNICHE DI DISTRAZIONE TECNICHE DI DISTRAZIONE Dobbiamo renderci conto che l ansia, la paura, la preoccupazione, sono sempre associati ad alcuni Pensieri Particolari per ogni persona, ed ognuno di noi Pensa, ha Immagini Particolari

Dettagli

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio.

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio. 1 LA FAMIGLIA 1.1 Lettura primo testo Il prossimo anno l austriaca Alexandra partirà per l Italia. Per quattro mesi frequenterà il liceo a Ravenna. Stamattina ha ricevuto una lettera dalla sua famiglia

Dettagli

365 GIORNI PER REALIZZARE UN SOGNO. La fatidica dichiarazione è arrivata e con lei il momento di iniziare a pianificare la vostra agenda!

365 GIORNI PER REALIZZARE UN SOGNO. La fatidica dichiarazione è arrivata e con lei il momento di iniziare a pianificare la vostra agenda! 365 GIORNI PER REALIZZARE UN SOGNO La fatidica dichiarazione è arrivata e con lei il momento di iniziare a pianificare la vostra agenda! - 12 mesi: se siete legate ad una data in particolare iniziate prenotando

Dettagli

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 I. RADUNO Inno processionale Coloro che guidano la celebrazione entrano e possono portare una Bibbia, una candela e del sale Indirizzo

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

Oleggio, 21/12/2014. IV Domenica di Avvento - Anno B

Oleggio, 21/12/2014. IV Domenica di Avvento - Anno B 1 Letture: 2 Samuele 7, 1-5.8.12.14.16 Salmo 89 (88) Romani 16, 25-27 Vangelo: Luca 1, 26-38 Oleggio, 21/12/2014 IV Domenica di Avvento - Anno B NEL NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO. AMEN!

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

Gesù bambino scrive ai bambini

Gesù bambino scrive ai bambini Gesù bambino scrive ai bambini Leonardo Boff scrive a Gesù Bambino sul materialismo del Natale Il materialismo di Babbo Natale e la spiritualità di Gesù Bambino Un bel giorno, il Figlio di Dio volle sapere

Dettagli

ADDORMENTARSI PERCHÉ NON SAPEVA CHE COSA FARE IL GIORNO DOPO. ALLA FINE SI RICORDÒ CHE MANCAVANO POCHI GIORNI AL PERIODO DURANTE IL QUALE

ADDORMENTARSI PERCHÉ NON SAPEVA CHE COSA FARE IL GIORNO DOPO. ALLA FINE SI RICORDÒ CHE MANCAVANO POCHI GIORNI AL PERIODO DURANTE IL QUALE CAPITOLO II DON ABBONDIO NON RIUSCÌ AD ADDORMENTARSI PERCHÉ NON SAPEVA CHE COSA FARE IL GIORNO DOPO. ALLA FINE SI RICORDÒ CHE MANCAVANO POCHI GIORNI AL PERIODO DURANTE IL QUALE NON SI POTEVANO CELEBRARE

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

I PROMESSI SPOSI (Unità didattiche per gli studenti stranieri di recente immigrazione dell ITIS J. TORRIANI di Cremona)

I PROMESSI SPOSI (Unità didattiche per gli studenti stranieri di recente immigrazione dell ITIS J. TORRIANI di Cremona) I PROMESSI SPOSI (Unità didattiche per gli studenti stranieri di recente immigrazione dell ITIS J. TORRIANI di Cremona) Unità 1 In prima e in seconda ITIS noi studiamo I PROMESSI SPOSI. Che cosa è? I Promessi

Dettagli

Parrocchia Maria SS. Immacolata Fiumefreddo di Sicilia. GESU rimani sempre in mezzo a noi, Giornata di spiritualità PRIMA COMUNIONE di

Parrocchia Maria SS. Immacolata Fiumefreddo di Sicilia. GESU rimani sempre in mezzo a noi, Giornata di spiritualità PRIMA COMUNIONE di Parrocchia Maria SS. Immacolata Fiumefreddo di Sicilia GESU rimani sempre in mezzo a noi, per aiutarci a volerci bene, come TU vuoi a tutti noi. Giornata di spiritualità PRIMA COMUNIONE di 12 Iniziamo

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti

GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti (riflessione di un giovane) Considerazioni in merito agli incontri con giovani di una Scuola Media della Lombardia PRIMA DELL INCONTRO Secondo

Dettagli

CONTIAMO MOLTO AUGURA TANTISSIMI AUGURI DI BUON NATALE ANCHE A TUTTI VOI ^_^

CONTIAMO MOLTO AUGURA TANTISSIMI AUGURI DI BUON NATALE ANCHE A TUTTI VOI ^_^ FRASI DI NATALE - BELLE FRASI DI AUGURI DI NATALE Scegli le migliori Frasi di Natale per fare tanti Auguri di Buon Natale Prepara il tuo sorriso migliore, a Natale tutti vogliono essere felici. Regala

Dettagli

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA

LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA LA CLASSE IV D ALLA PINACOTECA DI BRERA ANNO SCOLASTICO 2011/ 12 UNA GIORNATA A BRERA Venerdì 17 febbraio sono andato con la mia classe e la IV E a Brera. Quando siamo arrivati le guide ci hanno diviso

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

UNA SERA, AGNESE SENTÌ UN CARRO FERMARSI DAVANTI ALLA PORTA. ERA LA MATTINA SEGUENTE CAPITÒ LÌ RENZO E SI TROVÒ DAVANTI LUCIA, CHE LO

UNA SERA, AGNESE SENTÌ UN CARRO FERMARSI DAVANTI ALLA PORTA. ERA LA MATTINA SEGUENTE CAPITÒ LÌ RENZO E SI TROVÒ DAVANTI LUCIA, CHE LO CAPITOLO XXXVIII UNA SERA, AGNESE SENTÌ UN CARRO FERMARSI DAVANTI ALLA PORTA. ERA LUCIA CON LA VEDOVA. LA MATTINA SEGUENTE CAPITÒ LÌ RENZO E SI TROVÒ DAVANTI LUCIA, CHE LO SALUTÒ SENZA SCOMPORSI, MA IL

Dettagli

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE Dalle lunghe meditazioni solitarie di fratel Carlo de Foucauld, ora beatificato dalla Chiesa, era nata l idea della Fraternità. Gesù si era fatto chiamare

Dettagli

1. Abbina le descrizioni dei personaggi alle immagini

1. Abbina le descrizioni dei personaggi alle immagini Pag 1 1 Abbina le descrizioni dei personaggi alle immagini Pag 2 Pag 3 La nonna: è il capostipite della famiglia Cantona, insieme al cognato Nicola ha aperto il pastificio di famiglia e lo ha gestito con

Dettagli

(da La miniera, Fazi, 1997)

(da La miniera, Fazi, 1997) Che bello che questo tempo è come tutti gli altri tempi, che io scrivo poesie come sempre sono state scritte, che questa gatta davanti a me si sta lavando e scorre il suo tempo, nonostante sia sola, quasi

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA DOPO LE OSSERVAZIONI FATTE DALLE MAESTRE DURANTE I NOSTRI GIOCHI CON IL MATERIALE DESTRUTTURATO SI SONO FORMATI QUATTRO GRUPPI PER INTERESSE DI GIOCO.

Dettagli