INTRODUZIONE AUTOSPAZZATRICE TEC 6501

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INTRODUZIONE AUTOSPAZZATRICE TEC 6501"

Transcript

1 INTRODUZIONE AUTOSPAZZATRICE TEC 6501 La pulizia stradale impone interventi adeguati alle necessità dell'utente che richiede autonomia, robustezza e semplicità di costruzione. Quindi grandi prestazioni in termini di cicli operativi lunghi con tempi "morti" ridotti al minimo con grande capacità del contenitore rifiuti, grande capacità dei serbatoi d'acqua e grande affidabilità del sistema spazzante, anche nelle condizioni più difficili. Trasformazione dell autocarro in modalità IDROSTATICO al fine di utilizzare la spazzatrice in fase di lavoro con semplicità senza dover utilizzare la frizione del mezzo. Contenitore rifiuti, in acciaio inox per evitare la corrosione nel tempo, serbatoio d'acqua di capacità da lt., il grande diametro delle spazzole laterali che scarificano il rifiuto con il minor sforzo possibile; gruppo di aspirazione che ricircola l'aria di scarico della grande ventola di aspirazione che consente un intervento "ECOLOGICO" limitando l emissione del flusso di aria prodotto dal ventilatore. Infatti questo sistema non richiede filtri e pertanto la manutenzione si riduce al solo lavaggio del contenitore rifiuti.

2 COMPONENTI PRINCIPALI 1. CONTENITORE RIFIUTI COFANATURA 2. TRASMISSIONE MISTA (MECCANICA - IDROSTATICA CON PRESA DI FORZA) 3. VENTOLA ASPIRANTE 4. GRUPPO SPAZZANTE 5. IMPIANTO IDRICO PER ABBATTIMENTO POLVERI 6. IMPIANTO IDRAULICO E PNEUMATICO 7. IMPIANTO ELETTRICO 8. STRUMENTAZIONE 9. SICUREZZA E ACCORTEZZA 10. PUNTI DI FORZA 11. EQUIPAGGIAMENTI A RICHIESTA 12. VERSIONI SPECIALI 1. CONTENITORE RIFIUTI - COFANATURA Il contenitore è costruito con particolari sagomature che irrobustiscono la struttura ed é realizzato in acciaio inox AISI 304. Il fondo del contenitore è anch'esso in acciaio inox AISI 304. E' incernierato con opportuni perni, secondo norme M.C.T.C., ad un contro telaio a sua volta fissato all'autocabinato. Il portello posteriore si apre per mezzo di un cilindro idraulico e la chiusura, sempre per mezzo dello stesso cilindro, viene inoltre assicurata da un sistema idraulico a tre punti che ne garantisce la tenuta. Il ribaltamento, attraverso un cilindro oleodinamico, è di 53. Volume geometrico del contenitore lt. Volume utile del contenitore lt. Nella parte superiore del contenitore sono alloggiati filtri reticolari metallici a maglia larga, amovibili per una facile manutenzione. Parte integrante del contenitore rifiuti è la griglia di decantazione impianto scarico liquami con attacchi a norme DIN, completo di manichetta flessibile. Spessori lamiere: contenitore rifiuti pareti laterali mm. 3

3 scocca superiore mm. 3 scocca inferiore mm. 6 portellone posteriore mm. 5 tunnel aspirazione mm. 3 paratia centrale mm. 2. TRASMISSIONE MISTA (MECCANICA - IDROSTATICA CON PRESA DI FORZA) Trattasi di un gruppo per trasmissioni mista, meccanica e idrostatica, montata fra il cambio ed il differenziale del veicolo, predisposto per alloggiare pompe e motori idraulici che collegati fra loro permettono di trasformare la trasmissione del veicolo da meccanica ad idrostatica. Questa soluzione permette: 1. di utilizzare il veicolo in fase di lavoro a una velocità ridotta con una facile regolazione; 2. di effettuare tutte le operazioni di controllo della velocità, della frenatura e della retromarcia, con un solo pedale e senza l utilizzo della frizione; 3. di variare la velocità in modo continuo da 0 a 20 Km/h. 4. di installare sulla presa di forza a giri costanti tutte le pompe idrauliche per far funzionare gli utilizzi della spazzatrice; 5. di utilizzare il solo motore dell autocarro eliminando quello ausiliario. 6. di diminuire notevolmente le emissioni dei gas di scarico a salvaguardia dell ambiente;

4 7. di ridurre la rumorosità utilizzando l unico motore ad un numero di giri moderato e costante; 8. di ridurre sensibilmente i tempi e soprattutto i costi di gestione e di manutenzione del mezzo; 9. Pendenza superabile a pieno carico pari a 20,5%; 10. Pendenza superabile a vuoto pari a 32,7% VENTOLA ASPIRANTE Una turbina ad alta capacità aspirante azionata per mezzo di un motore idraulico, montata direttamente al telaio del veicolo su tasselli elastici antivibranti, crea la depressione all'interno del contenitore rifiuti. E' costruita in acciaio speciale antiusura con palette autopulenti. Potenza massima di aspirazione mc3/h. Potenza di aspirazione in fase di lavoro la ventola ruota ad una velocità di giri/min1 e ha mc3/h di aria con una depressione di Pa. 4. GRUPPO SPAZZANTE Il gruppo spazzante é costituito dalle spazzole e dai carrelli soffianti-aspiranti. L'azione della spazzola convoglia il materiale da raccogliere al gruppo aspirante. La spazzola laterae destra e sinistra a disco hanno un diametro di 750 mm e sono realizzate in piattina di acciaio di 3 mm. La regolazione della spazzola a terra avviene mediante comando dell'operatore dalla cabina, a mezzo di un regolatore di pressione pneumatico. Ciò consente di ottenere l'azione operativa ottimale sia in condizioni di normale manutenzione di spazzamento, sia in condizioni gravose. L'inclinazione in

5 posizione frontale avviene manualmente. La velocità di rotazione delle spazzole laterali è regolabile dal posto di guida. Velocità di rotazione varia da 0 a 125 Giri/min. L'abbassamento e sollevamento avviene idraulicamente a mezzo di opportuno cilindro a doppio effetto, che permette inoltre un ammortamento ed una flessibilità che consente di superare e seguire agevolmente le irregolarità del terreno. Il braccio supporto della spazzola laterale è costituito con una particolare articolazione che in caso di urti accidentali rientra e ritorna in posizione di lavoro evitando danni. Durata media spazzola 150 ore. La spazzola centrale è costituita da un rullo cilindrico del diametro di 400 mm. e una lunghezza di mm oscillante e pivoettante ad un centro mediano che consente di seguire in fase di spazzamento le deformazioni del manto stradale nel caso di dossi o cunette e variazioni di pendenza della sede stradale all interno del passo del veicolo, la durata media è di 250 ore. Le bocche di aspirazione sono poste nei lati destro e sinistro, sono costruite in acciaio INOX AISI 304 di dimensioni 650 mm x 150 mm. Sono dotate di un dispositivo idraulico comandato dall'operatore per la raccolta di materiale voluminoso. Infatti consente di avere un'apertura maggiore della bocca. La macchina è dotata di saracinesche idrauliche di chiusura su tutti e due i gruppi spazzanti. La bocca è supportata su apposito telaio particolarmente robusto dotato di due ruote in gomma piena antiforatura. Il gruppo aspirante viene sollevato mediante appositi cilindri ad azionamento pneumatico dal posto di guida e bloccati da apposite valvole di sicurezza con sgancio idraulico/pneumatico. Il collegamento bocca contenitore rifiuti é costituito da un tubo speciale flessibile in gomma telata con anima in fili di acciaio del diametro di mm 250. In fase di retromarcia del veicolo, il gruppo spazzante si solleva automaticamente evitando in questo modo danni. La macchina è dotata di saracinesche idrauliche di chiusura su tutti e due i gruppi spazzanti.

6 Posteriormente alla bocca aspirante è istallata una bocca soffiante che convoglia gran parte dell'aria di scarico della turbina in prossimità della bocca aspirante aiutando in questo modo la raccolta di materiale e soprattutto evita dispersione d'aria inquinata dell'ambiente ottenendo un risultato ecologico eccellente in quanto ricicla continuamente la stessa aria. La spazzatrice TEC6501 si caratterizza per il Sistema Modulare di utilizzo di ogni singola unità. Questa caratteristica consente di operare con sistemi programmati di preselezione a seconda delle realtà oggettive di spazzamento con favorevoli riscontri economici sui materiali di usura senza penalizzare la qualità di servizio. Con tale sistema si determinano le seguenti condizioni di

7 spazzamento: Condizioni di sporco pesante ed attecchito alla zanella: utilizzo bocca di aspirazione e spazzola laterale, fascia spazzante ottenibile mm Condizione di sporco leggero e/o pesante diffuso su ampia superficie: utilizzo bocca di aspirazione, spazzola laterale e rullo centrale, fascia spazzante ottenibile circa mm Ogni singola unità viene azionata dal pannello centralizzato posto all interno della cabina di guida mediante asservimenti elettro-idraulici. La disposizione dei comandi è razionalizzata per funzioni in modo da facilitare l intercettazione a vista di manovra da parte dell operatore. Le alte prestazioni raggiungibili in qualsiasi situazione operativa trovano riscontri positivi oltre che dalla notevole potenza di aspirazione e dalla precisione di tutti i sistemi di regolazione e di assetto delle unità operative, da una particolare concezione costruttiva che attraverso un sistema di pressione pneumatica autoregolante mantiene i vari elementi compressi sulla pavimentazione stradale. Da sottolineare che le unità operative per effetto di tutti gli accorgimenti tecnici sopra descritti, non sono soggette ad eccessive sollecitazioni determinando condizioni di affidabilità e riscontri economici notevoli sui costi di esercizio. La macchina può essere dotata di tubo aspirante posteriore (OPTIONAL) supportato su apposito telaio lunghezza mm 4000 con diametro mm a richiesta - completo di manicotto supplementare metallico e ugello acqua per lavaggio interno con saracinesca di chiusura automatica. 5. IMPIANTO IDRICO PER ABBATTIMENTO POLVERI L'impianto idrico é costituito da un serbatoio d'acqua in acciaio INOX AISI 304 ricavato nel contenitore rifiuti della capacità totale di lt. Il riempimento, realizzato a norma DVGW avviene mediante un raccordo tipo Storz ed è rilevabile dal

8 livello posto sulla consolle di comando. Il mezzo dispone di manichetta per tale operazione. Il serbatoio dispone di una saracinesca per lo svuotamento totale, e di un filtro a cartuccia di tipo intercambiabile disposto in posizione di facile accesso Spessori lamiere serbatoio acqua: scocca inferiore mm. 3 scocca superiore mm. 6 pareti laterali mm. 3 Pompa dell'acqua azionata idraulicamente, con taratura mista: 1. agli ugelli utilizzati per l abbattimento delle polveri 5 bar; 2. lancia di lavaggio 150 bar; (optional a richiesta) Valvola di non ritorno e filtro in aspirazione; Ugelli innaffianti in bronzo fosforoso orientabili e regolabili manualmente collocati in prossimità delle spazzole e nella bocca aspirante. Barra anteriore di lavaggio dotata di 7 ugelli per abbattimento polvere. (optional a richiesta) Esclusione della pompa in caso di mancanza dell acqua.

9 6. IMPIANTO IDRAULICO E PNUMATICO Impianto idraulico é alimentato da tre pompe oleodinamiche azionate dalla presa di forza installata direttamente sul GRUPPO IDROSTATICO. Capacità serbatoio olio idraulico 180 lt. con filtri in scarico e scambiatore di calore azionato idraulicamente con inserimento automatico al raggiungimento della temperatura di 50 del fluido idraulico. Pressione operativa di esercizio 150 Bar. L impianto pneumatico è ricavato da quello del veicolo a cui viene aggiunto un serbatoio supplementare. Le unità operatrici sono azionate da cilindri pneumatici e motori idraulici tramite elettro-distributori per le seguenti funzioni: Alzata e discesa dei gruppi spazzanti Rotazione delle spazzole Azionamento della turbina di aspirazione Apertura e chiusura ganci di sicurezza gruppi spazzanti Sgancio asta di sicurezza del contenitore rifiuti Dispositivo di aspirazione di rifiuti voluminosi Attuatori a doppio effetto per la gestione della pressione al suolo e di sollevamento delle predette unità operative 7. IMPIANTO ELETTRICO L impianto elettrico è a 24 V per quanto riguarda il veicolo ed è conforme alle vigenti norme del C.d.S. e risponde alle norme di sicurezza CEI ed in particolare CEI EN Lo stesso risponde al D.Lgs. 476/92 relativo alla compatibilità elettromagnetica. Comprende: Fari anteriori alogeni con luci di posizione, anabbaglianti ed abbaglianti Faro su spazzola dx per lavori notturni Indicatori di direzione posteriori, anteriori e laterali Luce retromarcia

10 Luci targa Girofaro con supporto (flessibile a richiesta) e interruttore posto in corrispondenza del posto di guida Impianto lavavetri Tergicristallo per parabrezza Accumulatori N 2 da 143 A/h Dispositivo acustico per la retromarcia Alternatore 60 A 24 Volt 8. STRUMENTAZIONE Posta in cabina su apposito pannello con comandi per l'attrezzatura. Il tutto azionabile dal posto di guida. - Contatore - Comando bocca aspirante - Comando spazzole laterali - Comando spazzole centrali - Comando spruzzamento acqua - Comando pressione al suolo spazzole - Comando velocità spazzole - Comando fari sui gruppi spazzanti - Comando giro fari - Manometro pressione aria Segnalatore acustico e visivo ad inserimento automatico in fase di retro marcia; Fari sui gruppi spazzanti per lavoro notturno; Luci di ingombro anteriori e posteriori; N 2 giro fari per segnalazione mezzo in esercizio opportunamente dotati di griglie di protezione. Cassetta portautensili in Acciaio Inox Porta estintori Tutti i comandi di spazzamento sono azionabili da un'unica console semplice ed affidabile. La presenza dei simboli e dell illuminazione notturna ne permette un facile utilizzo a chiunque. Il sistema di diagnostica on-board permette di individuare eventuali anomalie nel più breve tempo possibile.

11 9. SICUREZZA E ACCORTEZZA L autospazzatrice è realizzata secondo la normativa macchine 89/392 EWG DIN EN 292 parte 1 e DIN EN 292 parte 2 - CE e successive integrazioni e modifiche. I dispositivi adottati per garantire una sicurezza totale sono i seguenti: Per la fase di trasferimento, tutti gli elementi spazzanti e aspiranti, sono dotati di dispositivi ad aggancio meccanico che li mantengono in posizione sollevata anche in assenza dell energia di comando; Interruttore a chiave che esclude l uso di tutti i comandi sul pannello principale, permettendo tutte le manovre solo dopo l inserimento della stessa; Inserendo la retromarcia, tutti gli elementi spazzanti si sollevano automaticamente, evitando l interferenza con ostacoli non visibili, mentre, un avvisatore acustico intermittente, segnala la manovra in atto. Una spia rossa lampeggiante posta sul quadro comandi in cabina, avverte l operatore che si è raggiunto il carico massimo del veicolo, evitando così il sovraccarico; (Optional) Targhette di avvertimento poste in corrispondenza degli organi in movimento; Fari di lavoro in corrispondenza delle spazzole per lavori notturni Convogliatore di scarico aria della turbina, totalmente rivestito di materiale fonoassorbente; Turbina montata direttamente su supporti antivibranti; Circuiti oleodinamici e pneumatici protetti da valvole di massima pressione; Impianto elettrico protetto da fusibili Un avvisatore acustico in combinazione con la luce retromarcia, entrano in funzione durante le fasi di apertura portellone e ribaltamento cassone; Il ribaltamento del cassone è consentito solo dopo l apertura del portellone posteriore; Rientro automatico del gruppo aspirante e spazzante in fase di retromarcia; Il cassone, nel suo massimo ribaltamento, viene mantenuto da apposito sistema meccanico di sicurezza. Per la discesa è necessario azionare lo sbloccaggio del sistema con apposito comando pneumatico 10 PUNTI DI FORZA Baricentro basso e pesi distribuiti con uniformità grazie al serbatoio acqua integrato nella parte inferiore del contenitore rifiuti. Fondo contenitore rifiuti con pianale interno inclinato verso l esterno, per agevolare le operazioni di scarico. Pala di carico all interno del contenitore rifiuti in materiale antiusura, in corrispondenza dell ingresso dei rifiuti a protezione del contenitore stesso, intercambiabile. Contenitore rifiuti da 6,5 mc. e serbatoio acqua da lt per una autonomia di lavoro molto elevata. possibilità di operare con le seguenti combinazioni: bocca di aspirazione + spazzola laterale

12 bocca di aspirazione + spazzola laterale + rullo centrale bocca di aspirazione a ridosso della zanella con spazzola laterale su marciapiedi, con o senza l uso del rullo. Regolazioni della velocità di rotazione e della pressione al suolo, sia della spazzola laterale che del rullo centrale, dalla cabina di guida. Ugelli collocati in corrispondenza dei gruppi spazzanti e all interno della bocca di aspirazione, tutti regolabili ed/o escludibili dalla cabina, per un abbattimento polveri pressoché totale, senza l ausilio di ulteriori filtri da lavare e/o pulire o sostituire. Silenziosa in quanto la turbina è racchiusa in un vano rivestito con materiale fonoassorbente e priva del motore ausiliario. Sgancio rapido dei condotti di aspirazione per consentire di liberare la bocca di aspirazione, in caso di intasamento. Ghigliottine a comando idraulico sui gruppi aspiranti per consentire l uso del gruppo destro o sinistro o per l uso del tubo posteriore. Barra di sicurezza per contenitore alzato con aggancio automatico e sgancio pneumatico dalla cabina tramite doppio pulsante di sicurezza. Tale barra, oltre ad assicurate la caduta accidentale del contenitore, assicura anche l antiribaltamento posteriore. Sistema di lavaggio con tubo e lancia per consentire di lavare l automezzo anche fuori dal cantiere, utilizzando l acqua del serbatoio stesso. (optional) Bocchetta posteriore con griglia filtrante per consentire di scaricare dal contenitore rifiuti eventualmente, solo l acqua senza scaricare il rifiuto. Tale dispositivo si rivela particolarmente utile quando il mezzo viene usato in giornate piovose, offrendo la possibilità di continuare a lavorare senza necessità di dover scaricare l automezzo. Ruotini di grandi dimensioni sul carrello bocca di aspirazione per assicurare un aderenza costante al suolo in ogni condizione e resistere ad urti accidentali. Dispositivo di apertura supplementare sulla bocca di aspirazione per aspirare materiale voluminoso (bottiglie, pietre, mattoni, lattine ecc.) con comando in cabina. Ganci su sicurezza a comando idraulico sui gruppi spazzanti in posizione di riposo Alzata automatica dei gruppi spazzanti con l innesto della retromarcia e loro riposizionamento con marcia anteriore. Bocca di aspirazione costruita in Acciaio INOX AISI 304 per assicurare una lunga durata, ed uno scivolo maggiore dei materiali aspirati. Impianto idraulico predisposto per prese manometri di regolazioni/pressioni Ghigliottina idraulica per la chiusura del condotto principale di aspirazione e consentire l uso del tubo manuale 11. EQUIPAGGIAMENTI A RICHIESTA - Telecamera posteriore con monitor in cabina

13 - Braccio telescopico per spazzola supplementare anteriore lato destro; - Braccio telescopico per spazzola supplementare anteriore lato sinistro; - Serbatoio acqua supplementare in acciaio Inox capacità litri; (solo su autocarri con passo maggiorato) - Bocca aspirante lato sinistro; - Tubo aspirante posteriore D. mm VERSIONI SPECIALI - Versione TEC 6501-B con sistema di ricircolo dell aria con filtrazione dell aria in scarico; Questo Sistema Brevettato permette di sfruttare i due sistemi (ricircolo + filtro). L aria utilizzata in fase di aspirazione, viene convogliata in parte in una bocca soffiante (60%) posizionata nella parte posteriore della bocca di aspirazione creando un circuito chiuso di ricircolo, facilitando la raccolta di materiale particolarmente pesante, la rimanenza (40%) viene convogliata in un filtro autopulente BREVETTATO che trattiene la quasi totalità del particolato fine prima di reimmettere in atmosfera l aria aspirata dalla turbina. Biostrada srl

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

SCHEDA TECNICA. W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw

SCHEDA TECNICA. W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw SCHEDA TECNICA CAPACITÀ BENNE CARICO OPERATIVO BENNE PESO OPERATIVO POTENZA MASSIMA W270C W300C 4,4 m 3 5,0 m 3 8,0 ton 8,9 ton 24,4 ton 27,7 ton 320 CV/239 kw 347 CV/259 kw W270C/W300C ECOLOGICO COME

Dettagli

15R-8 PC15R-8 PC15R-8. POTENZA NETTA SAE J1349 11,4 kw - 15,3 HP M INIESCAVATORE. PESO OPERATIVO Da 1.575 kg a 1.775 kg

15R-8 PC15R-8 PC15R-8. POTENZA NETTA SAE J1349 11,4 kw - 15,3 HP M INIESCAVATORE. PESO OPERATIVO Da 1.575 kg a 1.775 kg PC 15R-8 PC15R-8 PC15R-8 M INIESCAVATRE PTENZA NETTA SAE J149 11,4 kw - 15, HP PES PERATIV Da 1.575 kg a 1.775 kg M INIESCAVATRE LA TECNLGIA PRENDE FRMA Frutto della tecnologia e dell esperienza KMATSU,

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Macchine per la disinfestazione e la disinfezione

Macchine per la disinfestazione e la disinfezione GPE-F GPC Macchine per la disinfestazione e la disinfezione GPE-P GPC - GPE GPC Sicurezza conforme alle ultime normative CE; valvole di sicurezza; riempi botte antinquinante; miscelatore nel coperchio

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo BARRARE CATEGORIA DI INTERESSE CATEGORIA ISCRIZIONE DESCRIZIONE NOTE VEICOLI F10101 Autovetture F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) F10301 Veicoli Commerciali Leggeri (autotelaio) F10501 Macchine

Dettagli

Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson:

Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson: Zero Tail Zero Tail Wacker Neuson: 50Z3 75Z3 Liberatevi: Escavatore Zero Tail Wacker Neuson. Elementi Wacker Neuson: Dimensioni compatte senza sporgenze. Cabina spaziosa e salita comoda. Comfort migliorato

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP LABORATORI INDUSTRIA COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI HP SERVIZIO CLIENTI CSM Maxi la Gamma MAXI HP Una soluzione per ogni esigenza Versione su Basamento Particolarmente indicato per installazioni

Dettagli

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T 02F051 571T 560T 561T 566T 565T 531T 580T Caratteristiche principali: Comando funzionamento manuale/automatico esterno Microinterruttore

Dettagli

Manuale dell operatore

Manuale dell operatore Technical Publications 20 Z-30 20HD Z-30 Manuale dell operatore Modelli precedenti al numero di serie 2214 First Edition, Second Printing Part No. 19052IT Sommario Pagina Norme di sicurezza... 3 Controllo

Dettagli

LE VALVOLE PNEUMATICHE

LE VALVOLE PNEUMATICHE LE VALVOLE PNEUMATICHE Generalità Le valvole sono apparecchi per il comando, per la regolazione della partenza, arresto e direzione, nonché della pressione e passaggio di un fluido proveniente da una pompa

Dettagli

Sede Legale: Via Forche 2/A Castelfranco V.to. (Tv) Sede Amministrativa: Via G. Verdi 6/A 31050 Vedelago ( Tv )

Sede Legale: Via Forche 2/A Castelfranco V.to. (Tv) Sede Amministrativa: Via G. Verdi 6/A 31050 Vedelago ( Tv ) SIVIERA GIREVOLE A RIBALTAMENTO IDRAULICO BREVETTATA TRASPORTABILE CON MULETTO MODELLO S.A.F.-SIV-R-G SIVIERA A RIBALTAMENTO MANUALE MODELLO S.A.F. SIV-R1-R2 1 DESCRIZIONE DELLA SIVIERA Si è sempre pensato

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48 Motori elettrici in corrente continua dal 1954 Elettropompe oleodinamiche sollevamento e idroguida 1200 modelli diversi da 200W a 50kW MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI

Dettagli

Tecnologia funzionale. Qualità costruttiva di lunga durata.

Tecnologia funzionale. Qualità costruttiva di lunga durata. SERIE JX 72-95 CV Ambiente di lavoro sicuro e produttivo. Sedile di guida confortevole. Tecnologia funzionale sotto tutti i punti di vista. Disponibili nella versione con o senza cabina, questi trattori

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

: il metano ha messo il turbo

: il metano ha messo il turbo Torino, 14 Giugno 2010 Nuovo DOBLO : il metano ha messo il turbo A pochi mesi dal lancio commerciale, Nuovo DOBLO ha già raggiunto la leadership nel segmento delle vetture multi spazio, riscuotendo un

Dettagli

Principio di funzionamento di sistemi frenanti ad aria compressa. Corso base

Principio di funzionamento di sistemi frenanti ad aria compressa. Corso base Principio di funzionamento di sistemi frenanti ad aria compressa Alle seguenti pagine trovate una descrizione del principio di funzionamento generale dei sistemi frenanti ad aria compressa installati in

Dettagli

Dumper-Nonstop Wacker Neuson Dumper con cabina 3001 6001 9001 10001+

Dumper-Nonstop Wacker Neuson Dumper con cabina 3001 6001 9001 10001+ Dumperonstop Wacker euson Dumper con cabina A ribaltamento rotante DAT TE 10010 kg 3000 kg 6000 kg 9000 kg Peso proprio 2410/2550 kg 4120/4240 kg apacità cassone a raso 1500/1300 l 2400/2400 l 38 4000

Dettagli

Impianti aspirapolvere centralizzati ISTRUZIONI PER L USO DELLE CENTRALI ASPIRANTI MOD. DS MODULARI

Impianti aspirapolvere centralizzati ISTRUZIONI PER L USO DELLE CENTRALI ASPIRANTI MOD. DS MODULARI ISTRUZIONI PER L USO DELLE CENTRALI ASPIRANTI MOD. MODULARI MOD. A01 MOD. B02 MOD. C03 MOD. D02 MOD. F03 MOD. B01 MOD. BC100i MOD. CD5i MOD. EF5i MOD. H02 Copyright by DISAN S.r.l. Disegni tecnici e layout:

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01 Ecoenergia Idee da installare La pompa di calore Eco Hot Water TEMP La pompa di calore a basamento Eco Hot

Dettagli

DIAMO UNA MANO ALLA NATURA

DIAMO UNA MANO ALLA NATURA DIAMO UNA MANO ALLA NATURA ABBATTITORI A RICIRCOLO DI ACQUA (SCRUBBER A TORRE) I sistemi di abbattimento a scrubber rappresentano un ottima alternativa a sistemi di diversa tecnologia (a secco, per assorbimento,

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica

Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica Le caratteristiche tecniche si basano sulle informazioni di prodotto più recenti disponibili al momento della pubblicazione. Tutte le dimensioni sono espresse in millimetri

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

Scheda n 1. Tecnologie ambientali per le Apea SISTEMI MODULARI DI TRATTAMENTO ACQUE DI PIOGGIA. Aspetti ambientali interessati dalla tecnologia

Scheda n 1. Tecnologie ambientali per le Apea SISTEMI MODULARI DI TRATTAMENTO ACQUE DI PIOGGIA. Aspetti ambientali interessati dalla tecnologia LIFE+ PROJECT ACRONYM ETA-BETA LIFE09 ENV IT 000105 Scheda n 1 Tecnologie ambientali per le Apea SISTEMI MODULARI DI TRATTAMENTO ACQUE DI PIOGGIA Aspetti ambientali interessati dalla tecnologia emissioni

Dettagli

Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014

Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014 BORA Professional BORA Classic BORA Basic Listino Prezzi al Pubblico Bora Luglio 2014 Progettazione d avanguardia Aspirazione efficace dei vapori nel loro punto d origine BORA Professional Elementi da

Dettagli

NR14-16N2S, NR14-20N2H, NR14-16N2HS, NR16N2, NR16N2(H)C, NR20-25N2X, NRM20-25K MAGGIORE PRODUTTIVITÀ CARRELLI RETRATTILI 1.4-2.

NR14-16N2S, NR14-20N2H, NR14-16N2HS, NR16N2, NR16N2(H)C, NR20-25N2X, NRM20-25K MAGGIORE PRODUTTIVITÀ CARRELLI RETRATTILI 1.4-2. NR14-16N2S, NR14-20N2H, NR14-16N2HS, NR16N2, NR16N2(H)C, NR20-25N2X, NRM20-25K MAGGIORE PRODUTTIVITÀ CARRELLI RETRATTILI 1.4-2.5 TONNELLATE MASSIMIZZARE I PROFITTI SCELTA TRA 13 DIVERSI MODELLI MODELLO

Dettagli

Guide a sfere su rotaia

Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia RI 82 202/2003-04 The Drive & Control Company Rexroth Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Guide a sfere

Dettagli

Mario Fargnoli. www.politicheagricole.it

Mario Fargnoli. www.politicheagricole.it La revisione delle macchine agricole immatricolate Mario Fargnoli Giornata di Studio www.politicheagricole.it Sicurezza del lavoro in agricoltura e nella circolazione stradale tra obblighi di legge ed

Dettagli

GRUNDFOS WASTEWATER. Pompe per drenaggio e prosciugamento

GRUNDFOS WASTEWATER. Pompe per drenaggio e prosciugamento GRUNDFOS WASTEWATER Pompe per drenaggio e prosciugamento Pompe per drenaggio e prosciugamento altamente efficienti tecnologicamente all avanguardia Grundfos offre una gamma completa di pompe per per drenaggio

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

Magnifici focolari. Il tutto, ovviamente, contrassegnato dal marchio Svanen, per una scelta consapevole a favore dell ambiente.

Magnifici focolari. Il tutto, ovviamente, contrassegnato dal marchio Svanen, per una scelta consapevole a favore dell ambiente. Handöl 26 Magnifici focolari Handöl 26T e Handöl 26K sono le prime stufe di grandi dimensioni della serie Handöl 20. Un magnifico focolare di produzione svedese per tutti coloro che sono alla ricerca di

Dettagli

Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità.

Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità. Tagliando Manutentivo Km. 10.000/30.000/50.000 XP500 TMAX. Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità. IMPORTANTE:

Dettagli

DESCRIZIONE DEL TERMINALE DI GNL E DELLA SUA GESTIONE

DESCRIZIONE DEL TERMINALE DI GNL E DELLA SUA GESTIONE DESCRIZIONE DEL TERMINALE DI GNL E DELLA SUA GESTIONE 1) PREMESSA...2 2) DESCRIZIONE DEL TERMINALE...2 2.1) RICEZIONE...3 2.2) STOCCAGGIO...3 2.3) RIGASSIFICAZIONE...4 2.4) RECUPERO BOIL-OFF GAS (BOG)...4

Dettagli

Cos è uno scaricatore di condensa?

Cos è uno scaricatore di condensa? Cos è uno scaricatore di condensa? Una valvola automatica di controllo dello scarico di condensa usata in un sistema a vapore Perchè si usa uno scaricatore di condensa? Per eliminare la condensa ed i gas

Dettagli

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco Ing. Marco Patruno Forum Prevenzione Incendi Milano : 1 ottobre 2014

Dettagli

Pulizia e igiene... semplicemente

Pulizia e igiene... semplicemente Aspirapolvere centralizzato www.sistemair.it Pulizia e igiene... semplicemente La forza del sistema sta nella sua semplicità: con un tubo flessibile pulisci tutta la casa! 4 2 3 1 1 Centrale aspirante

Dettagli

www.jabsco.com Nuova autoclave autoaspirante a basso consumo energetico, può servire in contemporanea 2 rubinetti massimo.

www.jabsco.com Nuova autoclave autoaspirante a basso consumo energetico, può servire in contemporanea 2 rubinetti massimo. Autoclave Autoclave Mod. RFL 122202A Nuova autoclave autoaspirante a basso consumo energetico, può servire in contemporanea 2 rubinetti massimo. Protezione termica interna per i sovracarichi. Gira a secco

Dettagli

POMPE PERISTALTICHE PER OGNI ESIGENZA DI PROCESSO

POMPE PERISTALTICHE PER OGNI ESIGENZA DI PROCESSO POMPE PERISTALTICHE PER OGNI ESIGENZA DI PROCESSO altezza di aspirazione: fino a 9 metri capacità di funzionamento a secco autoadescante senso di rotazione reversibile senza dispositivi di tenuta monitoraggio

Dettagli

per un fai da te di alta qualità

per un fai da te di alta qualità per un fai da te di alta qualità container su misura e programmati 4 anni insieme senza pensieri La garanzia copre tutto il territorio italiano. qualità tedesca 360 affidabilità Sistema di imballaggio

Dettagli

ASPIRAPOLVERE CENTRALIZZATI. un mondo di benessere

ASPIRAPOLVERE CENTRALIZZATI. un mondo di benessere ASPIRAPOLVERE CENTRALIZZATI un mondo di benessere igiene e comfort all insegna della semplicità Centrale aspirante Le fotografie sopra riportate sono puramente indicative 2 Tubazione in pvc sottopavimento

Dettagli

CALEFFI. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato. serie 544 01058/09. sostituisce dp 01058/07. Funzione

CALEFFI. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato. serie 544 01058/09. sostituisce dp 01058/07. Funzione Valvola di scarico termico con reintegro incorporato serie 544 R EGI STERED BS EN ISO 9001:2000 Cert. n FM 21654 UNI EN ISO 9001:2000 Cert. n 0003 CALEFFI 01058/09 sostituisce dp 01058/07 Funzione La valvola

Dettagli

Tubo di Pitot Modello FLC-APT-E, versione estraibile Modello FLC-APT-F, versione fissa

Tubo di Pitot Modello FLC-APT-E, versione estraibile Modello FLC-APT-F, versione fissa Misura di portata Tubo di Pitot Modello FLC-APT-E, versione estraibile Modello FLC-APT-F, versione fissa Scheda tecnica WIKA FL 10.05 FloTec Applicazioni Produzione di petrolio e raffinazione Trattamento

Dettagli

Sistemi e attrezzature per la sicurezza

Sistemi e attrezzature per la sicurezza SISTEMI E ATTREZZATURE PER LA SICUREZZA Cavalletti di segnalazione...85 Segnalatore di sicurezza fisso...85 Over-The-Spill System...85 Coni di sicurezza e accessori...86 Barriere mobili...87 Segnalatore

Dettagli

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC Sistemi di presa a vuoto su superfici / Massima flessibilità nei processi di movimentazione automatici Applicazione Movimentazione di pezzi con dimensioni molto diverse e/o posizione non definita Movimentazione

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400

Unità fan coil. Dati Tecnici EEDIT12-400 Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Unità fan coil Dati Tecnici EEDIT12-400 FWL-DAT FWM-DAT FWV-DAT FWL-DAF FWM-DAF FWV-DAF Indice Indice Unità tipo

Dettagli

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI A) Vite di regolazione del minimo. B) Getto MAX C) Getto MIN D) Vite corta coperchio camera del galleggiante E) Vite lunga coperchio camera del galleggiante

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

Aria pulita. per una. Il nostro programma di aeratori a parete: elevate prestazioni e flessibilità di aerazione per un microclima abitativo sano.

Aria pulita. per una. Il nostro programma di aeratori a parete: elevate prestazioni e flessibilità di aerazione per un microclima abitativo sano. Aria pulita per una cas sana. Il nostro programma di aeratori a parete: elevate prestazioni e flessibilità di aerazione per un microclima abitativo sano. FERRAMENTA PER FINESTRE SERRATURE DI SICUREZZA

Dettagli

la nuova generazione

la nuova generazione O - D - Giugno - 20 Sistemi di adduzione idrica e riscaldamento in Polibutilene la nuova generazione Push-fit del sistema in polibutilene Sistema Battuta dentellata La nuova tecnologia in4sure è alla base

Dettagli

Cambio di marcia completamente automatizzato tutt'altro che un lusso per un autobus di lusso

Cambio di marcia completamente automatizzato tutt'altro che un lusso per un autobus di lusso PRESS info P09X02IT / Per-Erik Nordström 15 ottobre 2009 Cambio di marcia completamente automatizzato tutt'altro che un lusso per un autobus di lusso Il nuovo Scania Opticruise per autobus completamente

Dettagli

I Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Agitatori ad Entrata Laterale

I Leader nella Tecnologia dell'agitazione. Agitatori ad Entrata Laterale I Leader nella Tecnologia dell'agitazione Agitatori ad Entrata Laterale Soluzione completa per Agitatori Laterali Lightnin e' leader mondiale nel campo dell'agitazione. Plenty e' il leader di mercato per

Dettagli

1 Sifoni per vasca da bagno Geberit

1 Sifoni per vasca da bagno Geberit Sifoni per vasca da bagno Geberit. Sistema.............................................. 4.. Introduzione............................................. 4.. Descrizione del sistema.................................

Dettagli

Impianti aspirapolvere centralizzati

Impianti aspirapolvere centralizzati ISTRUZIONI PER L USO CENTRALI ASPIRANTI MOD. DS SUPER COMPACT MOD. DS SUPER COMPACT 1,5 MOD. DS SUPER COMPACT 2,2 MOD. DS SUPER COMPACT TURBO 2,2 MOD. DS SUPER COMPACT TURBO 4,5i Copyright by DISAN S.r.l.

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO kio-polieco.com Group ha recentemente brevettato un innovativo processo di produzione industriale per l impiego di uno speciale materiale composito. CHIUSINO KIO EN 124

Dettagli

PULIZIA IN-SITU PULIZIA DIFFUSORI MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DEL MODULO KUBOTA ESTRAZIONE PERMEATO PER ASPIRAZIONE ESTRAZIONE PERMEATO PER GRAVITÀ

PULIZIA IN-SITU PULIZIA DIFFUSORI MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DEL MODULO KUBOTA ESTRAZIONE PERMEATO PER ASPIRAZIONE ESTRAZIONE PERMEATO PER GRAVITÀ MODALITÀ DI FUNZIONAMENTO DEL MODULO KUBOTA Il modulo a membrana piana Kubota utilizza la tecnologia di microfiltrazione detta cross flow. Insufflando aria sul fondo del modulo, si crea un flusso ascensionale

Dettagli

Sistema solare termico

Sistema solare termico Sistema solare termico 1 VELUX Collettori solari VELUX. Quello che cerchi. Alte prestazioni, massima durabilità, facile installazione Alte prestazioni, massima durabilità, facile installazione Sempre più

Dettagli

Modello: C147X01 - VENEZIA NESTLE' - INSTANT - 220 VOLT - 50 HZ - November 2004 - Europe Aggiornamento: November 2004

Modello: C147X01 - VENEZIA NESTLE' - INSTANT - 220 VOLT - 50 HZ - November 2004 - Europe Aggiornamento: November 2004 Tavola :01 - Porta, lato esterno Pag.: 1 Tavola :01 - Porta, lato esterno 1 0V1790 PORTA EXEC. NESTLE'VENEZIA (I) SOLO ITALIA 2 0V1791 PORTA FRONTALE NESTLE' VENEZIA VERSIONE FRONTALE 3 0V1936 PORTA EXEC.

Dettagli

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 1 LIFTKAR, il carrello motorizzato saliscale e MODULKAR, il carrello manuale. 2 3 Caratteristiche principali: 1) Tubolare in Alluminio in

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFPA T 3.10.17) FILTI OLEODINMICI Serie F-1 Filtri con cartuccia avvitabile (spin-on) Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (acc. to NFP T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (acc. to NFP

Dettagli

Guida alle situazioni di emergenza

Guida alle situazioni di emergenza Guida alle situazioni di emergenza 2047 DAF Trucks N.V., Eindhoven, Paesi Bassi. Nell interesse di un continuo sviluppo dei propri prodotti, DAF si riserva il diritto di modificarne le specifiche o l

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE.

LE FONTI ENERGETICHE. LE FONTI ENERGETICHE. Il problema La maggior parte dell'energia delle fonti non rinnovabili è costituita dai combustibili fossili quali carbone, petrolio e gas naturale che ricoprono l'80% del fabbisogno

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

Manuale dell'operatore

Manuale dell'operatore Manuale dell'operatore con informazioni sulla manutenzione Second Edition Fifth Printing Part No. 82785IT CE Models Manuale dell operatore Seconda edizione Quinta ristampa Importante Leggere, comprendere

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

EDIL-SERV via Ciantro Marrocco n 13; C.A.P.: 93100 Caltanissetta; Fax: 36.338.8233126; Cell. 338.8233126 388.1832953 Web:

EDIL-SERV via Ciantro Marrocco n 13; C.A.P.: 93100 Caltanissetta; Fax: 36.338.8233126; Cell. 338.8233126 388.1832953 Web: Via C. Marrocco, 13 93100 Caltanissetta (CL) Tel.: 338.8233126 388.1832953 Fax: 36.338.8233126 E-mail:edil-serv@alice.it Web: www.webalice.it/edil-serv Alla cortese attenzione del Titolare di codesta Spett.le

Dettagli

Valvole KSB a flusso avviato

Valvole KSB a flusso avviato Valvole Valvole KSB a flusso avviato Valvole KSB di ritegno Valvole Idrocentro Valvole a farfalla Valvole a sfera Valvoleintercettazionesaracinesca Valvole di ritegno Giunti elastici in gomma Compensatori

Dettagli

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico

MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA. Catalogo Tecnico MOTORI ELETTRICI IN CORRENTE CONTINUA Catalogo Tecnico Aprile 21 L azienda Brevini Fluid Power è stata costituita nel 23 a Reggio Emilia dove mantiene la sua sede centrale. Brevini Fluid Power produce

Dettagli

codice descrizione un. mis. pr. unit.

codice descrizione un. mis. pr. unit. 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore con benna rovescia compreso manovratore, carburante, lubrificante, trasporto in loco ed ogni onere connesso per il tempo di effettivo impiego, della capacita' di m³ 0.500

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via S. Andrea, 8 32100 Belluno Tel. 0437 516927 Fax 0437 516923 e-mail: serv.spisal.bl@ulss.belluno.it Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via Borgo

Dettagli

Guarnizioni per oleodinamica e pneumatica

Guarnizioni per oleodinamica e pneumatica Raschiatori NBR/FPM DAS, DP6, DP, DP, DRS, DWR Guarnizioni a labbro NBR/FPM /, /M, /M, M, H, C Bonded seal NBR-metallo Guarnizioni a pacco in goa-tela TO, TG, TEO Guarnizioni per pistoni in poliuretano,

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI Corrente e Tensioni Corrente continua Trasformatore a due avvolgimenti con schermo trasformatore di isolamento CEI 14-6 Trasformatore di sicurezza CEI 14-6 Polarità positiva e negativa Convertitori di

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

NE MULTIRINSE Lavastoviglie a nastro

NE MULTIRINSE Lavastoviglie a nastro line GREY NE MULTIRINSE Lavastoviglie a nastro 5 buoni motivi per scegliere la serie NE MR 1 Economia Tutte le lavastoviglie della serie NE MULTIRINSE sono dotate del sistema rivoluzionario MULTIRINSE,

Dettagli

IIl lavaggio industriale è una fase del

IIl lavaggio industriale è una fase del VETRINA brevetto depositato in data 23/11/89. La SAT era una macchina particolarmente innovativa: alle estremità di una raggiera, dei pallet fungevano da porta pezzi; ruotava la raggiera e ruotavano i

Dettagli

Sistema Multistrato. per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili

Sistema Multistrato. per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili Sistema Multistrato per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili LISTINO 05/2012 INDICE Pag. Tubo Multistrato in Rotolo (PEX/AL/PEX) 4065 04 Tubo Multistrato in Barre (PEX/AL/PEX)

Dettagli

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento La funzione dei cuscinetti a strisciamento e a rotolamento è quella di interporsi tra organi di macchina in rotazione reciproca. Questi elementi possono essere

Dettagli

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante trasporto pesante Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante www.brembo.com trasporto pesante L i m p i a n t o f r e n a n t e d i u n v e i c ol o pesante per trasporto d i m e r

Dettagli

PARCHEGGI MECCANIZZATI CON FOSSA PER L INTERNOL Modello DUO BOX Mod. DP 03 DP 06

PARCHEGGI MECCANIZZATI CON FOSSA PER L INTERNOL Modello DUO BOX Mod. DP 03 DP 06 DESCRIZIONE IMPIANTO MOD. DP03 Sistema per il parcheggio di autoveicoli a comando elettrico con movimentazioni oleodinamiche con tre piattaforme singole sovrapposte idonee a parcheggiare in modo indipendente

Dettagli

CB 1 CB 2. Manuale di istruzioni 810737-00 Valvola di non ritorno a clapet 1..., CB 2...

CB 1 CB 2. Manuale di istruzioni 810737-00 Valvola di non ritorno a clapet 1..., CB 2... CB 1 CB 2 Manuale di istruzioni 810737-00 Valvola di non ritorno a clapet 1..., CB 2... 1 Indice Note importanti Pagina Corretto impiego...8 Note di sicurezza...8 Pericolo...8 Applicabilità secondo articolo

Dettagli

3.2 B ANALISI DEI RISCHI E SOLUZIONI NELLA FASE LAVAGGIO

3.2 B ANALISI DEI RISCHI E SOLUZIONI NELLA FASE LAVAGGIO 3.2 B ANALISI DEI RISCHI E SOLUZIONI NELLA FASE LAVAGGIO FASE DI LAVORAZIONE : LAVAGGIO COD. INAIL : FATTORE DI RISCHIO : - Rischi per la salute e igienico ambientali: rumore prodotto dal motore delle

Dettagli

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI 3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI L aerostato è un aeromobile che, per ottenere la portanza, ossia la forza necessaria per sollevarsi da terra e volare, utilizza gas più leggeri

Dettagli

2 - TRASPORTO MOBILETTO

2 - TRASPORTO MOBILETTO Istruzioni per l'uso I Indice 1 - GENERALITA' 3 1.1 NORME DI SICUREZZA GENERALI 3 1.2 CAMPO DI UTILIZZO 4 1.3 DIMENSIONI D'INGOMBRO 4 1.4 DATI TECNICI 5 2 - TRASPORTO MOBILETTO 5 3 - ALIMENTAZIONE ELETTRICA

Dettagli

Cos è una. pompa di calore?

Cos è una. pompa di calore? Cos è una pompa di calore? !? La pompa di calore aria/acqua La pompa di calore (PDC) aria-acqua è una macchina in grado di trasferire energia termica (calore) dall aria esterna all acqua dell impianto

Dettagli

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni PANORAMICA Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni Flessibilità, regolazione su richiesta ed efficienza energetica con i sistemi di climatizzazione ad acqua per interni di Swegon www.swegon.com

Dettagli

Lavastoviglie a nastro

Lavastoviglie a nastro NE ECO2 Lavastoviglie a nastro 5 buoni motivi per scegliere la serie NE ECO2 1 Igiene Le vasche stampate con gli spigoli arrotondati garantiscono una pulizia accurata della macchina. 2 Affidabilità La

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli