HIGH SCHOOL FOR FINANCIAL MANAGEMENT Strada del Colle n.2/f PERUGIA Tel. 333/ (075)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "HIGH SCHOOL FOR FINANCIAL MANAGEMENT Strada del Colle n.2/f- 06074 PERUGIA Tel. 333/3973569 - (075) 5179981-5176413"

Transcript

1 HIGH SCHOOL FOR FINANCIAL MANAGEMENT Strada del Colle n.2/f PERUGIA Tel. 333/ (075) Maurizio Berruti nato a Roma STUDI Laureato in Economia e Commercio presso l'università di Perugia Laureato in Scienze Economiche e Bancarie presso l'università degli Studi di Siena. Allegato n.1 ESPERIENZA PROFESSIONALE Agosto 1967 Dicembre 1990 Gennaio 1991 ad oggi Allegato n.2 PROGETTI SPECIFICI Allegato n.3 DOCENZE, SEMINARI e CONFERENZE Presso Primario Istituto di Credito nelle sedi di Perugia, Roma, Palermo-Bagheria, Catanzaro, Milano e Lucca. Ha svolto tutti i servizi bancari, prima di accedere alla carriera direttiva, durante la quale è stato incaricato di seguire e controllare, ai fini del raggiungimento del budget, le varie ASA della Banca. Amministratore della HIGH SCHOOL FOR FINANCIAL MANAGEMENT, specializzata nelle seguenti aree: - finanza di azienda e ingegneria finanziaria - ottimizzazione rapporti con le banche - organizzazione aziendale - controllo di gestione - gestione della tesoreria aziendale - formulazione rating aziendali - gestione degli stati di crisi e ristrutturazione - formazione managers, funzionari, quadri di aziende, banche, consorzi fidi etc. consulente antiusura per associazioni di categoria - creazione di trading e non-trading companies sulla piazza di Malta - collaborazioni con facoltà di Tecnica Bancaria dell Università di Perugia - collaborazioni con Università del Turismo di Assisi Realizzati sul territorio nazionale Tenuti sul territorio nazionale in qualita di docente e/o relatore

2 allegato n.1 2 DETTAGLIO ESPERIENZA PROFESSIONALE NEL PERIODO BANCARIO ******** ESTERO specializzazione bancaria nel commercio internazionale, apertura crediti documentari import/export, rilascio di bid/performance/andvance payment bonds e quant altro attiene il settore FORFAITING (L.Ossola e success. modificazioni) ATTIVITA IN CAMBI (ingegneria finanziaria) DOCENZA direttamente con banche londinesi e pratiche di rifinanziamento banche estere operazioni di cambi a pronti, a termine, in D.C.S., in lira sintetica, in futures e options, gestione di multicurrency mansioni di docente per la formazione manageriale dei funzionari del proprio istituto CREDITI SPECIALI istruzione ed erogazione mutui ipotecari, fondiari, crediti allo artigianato ed agrari, crediti AIMA, etc. ANALISI FINANZIARIA ORGANIZZAZIONE SVILUPPO AFFARI MARKETING L.B.O. (leverage by out) analisi di bilancio; analisi liquidità; valutazione del rischio nella concessione dei crediti coordinamento ed istruzione delle unità lavorative addette alle varie attività di sviluppo; analisi delle aree geografiche e dei settori economici per l incremento del placing power del proprio istituto studio delle strategie dirette alla definizione delle tipologie di utenti potenziali (target Mk) e del tipo di offerta (Mk mix); tecniche di direct Mk applicate al settore bancario; Marketing relazionale. partecipazione diretta nel capitale sociale di aziende industriali LEASING E FACTORING AMMINISTRAZIONE FIDUCIARIA PROMOZIONE/COLLOCAMENTO PATRIMONI FONDI COMUNI DI NVESTIMENTO

3 3 Allegato n.2 PROGETTI SPECIFICI ******* STRUTTURA DI MISSIONE istituita con (Decreto Presidente Consiglio Ministri) del 30/9/2004 presso il Dipartim. per il coordinamento delle politiche comunitarie PREVENZIONE USURA SPORTELLI PER IL CREDITO UNIONCAMERE Mediocredito Centrale Ministero Commercio Industria Artigianato Membro della Commissione per il monitoraggio dell attività di spostamento dei flussi di capitale, allo scopo di: armonizzare la disciplina nazionale anche in relazione a quella degli altri paesi membri; analizzare l attività di riciclaggio di significativi flussi finanziari di provenienza illecita; analizzare e comparare schemi di procedure per esaminare i limiti giuridici e legislativi comunitarie internazionali alle indagini patrimoniali in ambito UE; definire indirizzi e strategie per la rappresentazione ed elaborazione di eventuali proposte normative e regolamentari. Dalla promulgazione della Legge antiusura ha lavorato per l avvio di osservatori diretti a promuovere una corretta informazione sui pericoli connessi al fenomeno, evidenziando le carenze della L. 108/96 in tema di determinazione delle soglie dei tassi usura, informazione ed assistenza presso le CCIAA di Firenze Pisa Pistoia- Lucca Siena Grosseto - Campobasso - Catanzaro, Salerno -Reggio Calabria Cagliari Trapani - Grosseto. Nel 2002 ha realizzato il primo progetto pilota (Sportello per il credito) presso la CCIAA di Campobasso (successivamente ripetuto a Catanzaro, Salerno, Cagliari, Trapani, Grosseto ed altre località), in sostegno delle PMI e delle categorie deboli contro l usura e nei rapporti con le banche. Consulente per conto Asseforcamere nella L.215 "Imprenditoria femminile" per la stipula di "agreement" con il sistema bancario diretti a facilitare l'accesso al credito. Assistenza nella creazione dei Comitati per l Imprenditoria Femminile UNIONCAMERE progetto LE-TE nell area della finanza aziendale e del controllo di gestione al management delle PMI; fornitura di programmi informatici autogestibili. Regioni interessate: Abruzzo Molise- Puglia Basilicata

4 4 UNIONCAMERE progetto SEPRI TURISMO Continuazione del Progetto LE-TE Regioni interessate: Campania Molise - Puglia Basilicata Calabria Sardegna Responsabile costituzione Mediofidi In collaborazione con Università del Turismo di Perugia ha formulato un uno specifico software di autovalutazione del merito creditizio per le aziende turistiche. Per conto dell E.B.R.T.S. Ente Bilaterale Regionale per il Turismo siciliano svolge corsi di formazione sulla finanza aziendale e controllo di gestione, diretto alle aziende turisticoricettive e di ristorazione ENTI LOCALI MICROFINANZA A seguito delle iniziative di e.governement e di e.democracy promosse dal Ministro per l innovazione e le Tecnologie, ha approntato modelli operativi per la formulazione di un rating sui bilanci delle pubbliche amministrazioni e per l analisi dei costi dei servizi indispensabili e/o a domanda individuale, nonché per la valutazione degli esiti dell azioni di governo intraprese. I modelli sono stati applicati nelle Regioni Molise e Puglia. Modello operativo per il territorio italiano con il coinvolgimento delle banche e dei consorzi di garanzia fidi, realizzato per il sistema camerale e per la Provincia di Cagliari, Provincia di Perugia, Comune di Lamezia Terme, Comune di Vittoria (RG). Dal 2010 inserito nella Iniziativa straordinaria di sistema (Ex art. 7, comma 3, del decreto interministeriale 30 aprile Accordo Unioncamere Ministero per lo Sviluppo economico) diretta a fornire gli strumenti per favorire l accesso al credito delle micro e piccolo imprese, la promozione di nuova imprenditorialità e il sostegno all occupazione. AGRICOLTURA Nell ambito dei progetti LE-TE e SEPRI, promossi da Unioncamere e che hanno interessato le seguenti Regioni: Abruzzo-Molise-Campania-Basilicata-Puglia-Calabria-Sicilia - Sardegna, è stato affrontato il problema dell accesso al credito, per le imprese del settore agricolo. Nella fattispecie le difficoltà connesse alla redazione del documento contabile (bilancio) da utilizzare anche per costruzione delle proiezioni (business plan). Per sopperire a tali carenze è stato ideato e realizzato un modello operativo successivamente testato sull intero territorio nazionale (in occasione di corsi di formazione tenuti per conto del sistema camerale alle imprese agricole). I.C.E. Progetto Mezzogiorno consulenza e supporto alle aziende della Regione Calabria per l nternazionalizzazione.

5 5 REGIONE UMBRIA Creazione di un portale per un prime help point per le aziende agricole al fine di migliorare l accesso al credito CONSORZIO ITER Confcommercio Umbria CONSORZIO REGIONALE TECNOSERVIZI SICILIA Confluito nella Federazione degli Industriali della Sicilia Progetto INFOCOM Consulente di direzione nell area finanza aziendale Responsabile dei servizi nell ambito dello Sportello Finanziario in sostegno alle aziende Siciliane. Nell ambito di tale convenzione effettuati interventi presso aziende nella Regione Sicilia. L. O. G. I. C. A. Srl Iniziativa Federmeccanica e Formez nel Mezzogiorno Roma Responsabile per il settore finanza aziendale nella rete promotori finanziari: CASE DI CURA nella Regione Umbria e Regione Molise Consulenza e formazione risk managers Responsabile area finanza per il progetto di Sviluppo e Diffusione della Innovazione Teconologica ed Organizzativa nell Industria Meccanica del Mezzogiorno. Nell ambito di tale convenzione sono stati effettuati seminaridocenze nelle 19 sedi delle associazioni degli industriali aderenti al progetto GENER-COMIT (Banca Commerciale Italiana e Generali) R.D.S. INVESTMENT SpA Sim per l Umbria Impianto di un modello di analisi dei costi per determinare il margine di contribuzione delle singole A.S.A. Banca di Credito Cooperativo nella provincia di Salerno Banca di Credito Cooperativo nella provincia di Grosseto

6 Allegato n.3 DOCENZE-SEMINARI-CONFERENZE (principali) 6 Argomento-materia Interventi attività interventi per la L.215 B.I.C. Lazio Rapporti con le banche ed Accordo di Roma Viterbo Basilea 2 nell area della Finanza aziendale per giovani managers L evoluzione dei Confidi Artigiani tra la Legge Quadro e Basilea 2 Progetto di formazione e di sviluppo competitivo Toscana del Sud. nella analisi di bilancio e valutazione del rischio per esperti consorzi fidi. A.P.I. Associazione PMI-Umbria ARTIGIANCREDITO SARDO ARTIGIANCREDITO TOSCANO La gestione imprenditoriale delle leve economiche e finanziarie Strumenti di programmazione nell area finanza aziendale. Analisi finanziaria - Gestione della tesoreria aziendale - Dinamica finanziaria - Ingegneria finanziaria Le fonti di informazione nel rapporto banca-impresa Formulazione di un modello di rating avanzata e specialistica sulla valutazione del merito creditizio (rating) dirette ai risk managers ASSOINDUSTRIA Modena ASSOINDUSTRIA Terni ASSOINDUSTRIA Palermo ASSOINDUSTRIA Campobasso Assoindustria Palermo Trapani Agrigento Enna Caltanisetta Messina Catania Siracusa Ragusa CNA Finsardegna Cagliari Lega Coop Cagliari

7 7 Argomento-materia Interventi attività Progetto di assistenza per la creazione di una Banca di garanzia preliminare dei risk managers dei Confidi CCIAA Cosenza Progetto laboratori per il Credito formativo: La Finanza e il Credito nello Sviluppo dell Economia Locale -Il ruolo della Camera di Commercio- CCIAA Isernia Seminari I riflessi di Basilea 2 sulle micro e sulle PMI. Bancabilità dei progetti presentati dalle imprese al femminile Progetto di Assistenza e formazione per la costituzione di nuove imprese nell ambito della L.215 CCIAA. Foggia Bari Lecce Taranto Venezia Lodi - Pavia CCIAA Potenza Palermo Trapani Agrigento Enna Caltanisetta Messina Catania Siracusa Ragusa - Arezzo Progetto Pilota Il modello esperto per le imprese al femminile. Laboratori di impresa destinati a target group di aziende Microfinanza: un efficace strumento per affrontare e superare la crisi. I modelli innovativi per la crescita economica delle PMI e del territorio Laboratorio formativo per le micro imprese Crescere ed innovare: le sfide della finanza per le PMI ed il ruolo dei Confidi Unioncamere Basilicata Unioncamere Abruzzo CCIAA RI CCIAA TA L internazionalizzazione per la crescita e lo sviluppo La microfinanza strumento per combattere l usura, far emergere il sommerso e per la crescita economica del territorio CCIAA VV CCIAA Reggio Calabria - Cagliari Comune di Lamezia Terme Gestione economico finanziaria di impresa Centro Formaz. Imprenditoriale della CCIAA di Perugia

8 8 Argomento-materia Interventi Attività per promotori finanziari Attività bancaria Strumenti finanziari derivati Centro Formaz. Imprenditoriale della CCIAA di Perugia Master Accrescimento professionale dei risk manager dei Consorzi di Garanzia Fidi Le novità introdotte da Basilea 2 sulla valutazione del merito creditizio. Strumenti di finanza innovativa per le PMI: attività di investimento istituzionale nel capitale di rischio, quotazione per le PMI Costituzione dello Sportello per il credito di informazione/formazione alle PMI per l accesso al credito Centro Formaz. Imprenditoriale CCIAA di Perugia CCIAA Campobasso Cagliari - Catanzaro - Salerno - Reggio Calabria CCIAA Reggio Calabria - Campobasso Viterbo Benevento - Massa Carrara - Grosseto CCIAA Cagliari - Campobasso Catanzaro Trapani Salerno - Grosseto e responsabile progetto Finanza e credito in Agricoltura Seminari I riflessi di Basilea 2 in Agricoltura CCIAA Campobasso - Trapani CCIAA Teramo - Trapani Progetto CERERE per l assistenza alle imprese agricole nell accesso al credito Realizzato da CCIAA Trapani con il patrocinio Unione Europea FSE Ministero lavoro e Politiche sociali Regione Siciliana Assessorato al Lavoro I Mediofidi e la loro sfera di intervento- Formule di finanza innovativa per le imprese Costituzione di Consorzio Fidi di II livello (intersettoriale) CCIAA Campobasso Cagliari - Foggia Bari - Salerno CCIAA Salerno Foggia - Bari e responsabile progetto Strumenti di finanza innovativa: valutazione delle virtuosità degli Enti Locali. Meeting Regionale dell Anci Molise

9 9 Argomento-materia Interventi attività per la costruzione del business C.I.A. Confederazione Italiana plan e la formulazione del bilancio in Agricoltura agricoltura InteroTerritorio nazionale professionale sulle modalità di accesso al credito e le disposizioni di Basilea 2, nel Progetto nazionale Qualità e comunicazione in agricoltura Assistenza nello start-up e follow-up di aziende agricole della Regione Umbria; progetto Dieci imprenditrici di successo per la formulazione del business plan nelle aziende agroturistiche, nel corso per Operatore Agroturistico Integrato C.I.A. Confederazione Italiana Agricoltura Umbria Progetto Basilea 2 Il rating aziendale attraverso una valutazione quantitativa. Analisi effettuato su un campione di 60 aziende del settore ortofrutticolo CIA - UIAPOA (Unione Italiana Associazioni produttori Ortofrutticoli ed Agrumari) e responsabile progetto Convegni e seminari sul tema Marchio di Qualità Basilea 2 Opportunità per le imprese tenuti a: Roma Pontificia Università S.Tommaso d Aquino Salerno CCIAA di Salerno Avezzano Sede Regionale Cidec Milano Saloni tecnologie SMAU Catania Sede Regionale Cidec C.I.D.E.C. (Conf.Italiana Esercenti Comm.Artigiani e agricoltori) Work shop su Il rapporto banca-impresa nel settore agricolo. Intervento di Consulenza e formazione nell area della finanza aziendale di due giornate su: L internazionalizzazione per la crescita e lo sviluppo. COMUNE di VITTORIA (RG) (Vittoria è la prima piazza di produzione agricola in serre). CONFCOMMERCIO Federazione Regionale Palermo CONFCOMMERCIO Federazione Provincia di Perugia CCIAA Vibo Valentia e Perugia

10 10 Argomento-materia Interventi attività Rapporti banca impresa nel corso di CONFCOMMERCIO formazione Retail General Management Consorzio Iter Progetto POLARIS (alternanza scuola lavoro). Nuove tipologie di finanziamento alle imprese e Private Banking Centro Formaz. Imprenditoriale della CCIAA di Perugia Work shop in tema La funzione dei Consorzi fidi nel rapporto banca-impresa FINSARDEGNA Consorzio Fidi Cagliari Progetto di formazione continua management delle aziende turistiche, nell area finanza (settore alberghiero). E.B.R.T.S. Ente Bilaterale Regionale per il Turismo Siciliano e work project sulle modalità di impianto del Controllo di Gestione nelle aziende turistico ricettive Piano Formativo Aziendale sul tema Le relazioni tra le aziende ed il sistema bancario - Criteri e gestione del rating delle cooperative Progetto JOB CREATION Corso di formazione management imprenditoriale (area finanza e controllo di gestione) nella Regione Umbria. Microcredito e Imprenditoria Femminile Accesso al credito - La forza di una IDEA Dal Bangladesh ai Municipi di Carducci ISFORCOOP- FIDI COOP SARDEGNA - Cagliari MINISTERO DEL LAVORO SPIME Presidenza Consiglio Provincia di Perugia e UPI (Unione province Italiane) Progetto Conoscenza Europa su Accordi di Basilea 2. PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO per la figura di Tecnico di Gestione Economica e Giuridica dell Ambiente. Formulazione in chiave finanziaria del bilancio ecologico. REGIONE UMBRIA SPIME per Product Managers nell area ambientale; analisi e strumenti per la redazione di un bilancio ecologico.

11 11 Argomento-materia Interventi attività Work shop sul tema Effetti della Scuola Amm.ne e Commissariato per globalizzazione dei mercati finanziari - l Esercito Italiano Sede nazionale Analisi dei costi occulti dell estratto conto Tecniche per combattere l usura Progetto europeo universitario CAMPUS sulla finanza aziendale e controllo di gestione Università di: Pisa - Prato - Siena Intervento al titolo Il nuovo accordo di Basilea sul capitale ed i riflessi per le PMI italiane Intervento di presso la facoltà di Economia delle aziende al titolo Un modello di analisi utilizzabile per il check-up aziendale e la valutazione della Probability of default nel Progetto sperimentale per la divulgazione dei principi di formulazione del Bilancio Etico e Sociale; interventi presso gli Istituti Tecnici Commerciali della Provincia di Perugia La gestione finanziaria delle farmacie ed i rapporti con le banche UNIVERSITA di PERUGIA Facoltà di Tecnica bancaria UNIVERSITA DI TOR VERGATA Roma UNIVERSITA ETICA ASSISI UTIFAR (Unione Tecnica Italiana Farmacisti)- Palermo Docenza

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I contratti di rete Il monitoraggio sui Contratti di rete di Unioncamere, su dati Infocamere, mette in

Dettagli

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso Chieti L'Aquila Pescara Teramo Matera Potenza Catanzaro Cosenza Crotone 3 7 3 5 6 4 5 7 6 A03 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE A06 COSTRUZIONI E TECNICO A07 DISCIPLINE ECONOMICO-AZIENDALI 3 A09 DISCIPLINE

Dettagli

Abruzzo Chieti 2 Abruzzo L' Aquila 2 Abruzzo Pescara 0 Abruzzo Teramo Totale Abruzzo. 12 Basilicata Matera 0 Basilicata Potenza Totale Basilicata

Abruzzo Chieti 2 Abruzzo L' Aquila 2 Abruzzo Pescara 0 Abruzzo Teramo Totale Abruzzo. 12 Basilicata Matera 0 Basilicata Potenza Totale Basilicata Mobilità professionale personale ATA profilo professionale DSGA Destinatari dei corsi di di cui all'art. 7 CCNI 3.12.29 - art. 1, comma 2, sequenza contrattuale 25.7.28 - (ex art. 48 CCNL/27) DSGA Personale

Dettagli

Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute

Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute ABRUZZO Case di cura / Ospedali / Day-Surgery CHIETI e provincia L'AQUILA e provincia PESCARA e provincia Centri diagnostici /Poliambulatori/Studi

Dettagli

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO -

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO - - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO Previnet è in grado di mettere a disposizione dei propri clienti un network

Dettagli

FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI

FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI ABRUZZO - MOLISE UFFICIO ISPETTIVO DI PESCARA Pescara, Chieti, L'Aquila, Teramo, Campobasso, Isernia Via Latina n.7 -. 65121 Pescara Telefono 06 5793.3110

Dettagli

cmg FIRE ATTITUDE ABRUZZO BASILICATA ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo

cmg FIRE ATTITUDE ABRUZZO BASILICATA ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo ABRUZZO ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo Tel.: 338 7339896 mail: fabrizio.andriano@gmail.com BASILICATA DANIELE RAFFAELE & FIGLI sas Provincia: Potenza Tel.: 335 6226928 mail:

Dettagli

Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese

Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese 17 giugno 2013 Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese I dati desk sul credito alle imprese Dall avvento della crisi (dal 2008 in poi) l andamento dei prestiti alle imprese italiane

Dettagli

REGIONE UFFICIO INCARICO LIVELLO

REGIONE UFFICIO INCARICO LIVELLO ABRUZZO DR ABRUZZO AREA DI STAFF AL DIRETTORE REGIONALE ABRUZZO DR ABRUZZO CENTRO DI ASSISTENZA MULTICANALE DI PESCARA ABRUZZO DR ABRUZZO DIRETTORE REGIONALE AGGIUNTO 1 ABRUZZO DR ABRUZZO UFFICIO ACCERTAMENTO

Dettagli

Condizioni tecniche ed economiche relative alla sperimentazione Postatarget Creative Sperimentale

Condizioni tecniche ed economiche relative alla sperimentazione Postatarget Creative Sperimentale Condizioni tecniche ed economiche relative alla sperimentazione Postatarget Creative Sperimentale EDIZIONE SETTEMBRE 2010 INDICE 1 CARATTERISTICHE DELLA SPERIMENTAZIONE... 3 2 CONDIZIONI DI ACCESSO ALLA

Dettagli

AGRIGENTO Ass. Amministrativo 584 561 23 2 ALESSANDRIA Ass. Amministrativo 332 307 25 2 ANCONA Ass. Amministrativo 451 380 71 5 AREZZO Ass. Amministrativo 337 270 67 5 ASCOLI PICENO Ass. Amministrativo

Dettagli

OGGETTO: Verbale di Accordo del 16 luglio 2009 - inserimenti sportelleria.

OGGETTO: Verbale di Accordo del 16 luglio 2009 - inserimenti sportelleria. Risorse Umane ed Organizzazione Relazioni Industriali Alle Segreterie Nazionali delle OO.SS. SLC-CGIL SLP-CISL UIL-POST FAILP-CISAL CONFSAL. COM.NI UGL-COM.NI Roma, 2 dicembre 2009 OGGETTO: Verbale di

Dettagli

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00012 AREA: Ambiente e Territorio Settore di interesse: Ambiente Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO

SINTESI DELLO STUDIO SINTESI DELLO STUDIO CARO AFFITTI E COSTO PER LA CASA: DIFFICOLTA DA RISOLVERE Maggio 2009 Nel II semestre 2008 le famiglie italiane per pagare l affitto della casa in cui vivono hanno impiegato il 26,4%

Dettagli

1,5% Infrastrutture di base Indice di infrastrutture economiche

1,5% Infrastrutture di base Indice di infrastrutture economiche PRATO Valori medi 21-25 della media 1999-23 e 2-24. (Italia = 1) Umano e le politiche per migliorare il (Siemens-Ambrosetti, 23) Lucca, Siena, PratoArezzo, Livorno Massa Carrara, Pistoia Pisa Grosseto

Dettagli

Oggetto: Blue tongue riformulazione del sistema di sorveglianza sierologica.

Oggetto: Blue tongue riformulazione del sistema di sorveglianza sierologica. 0016156-18/06/2015-DGSAF-COD_UO-P Trasmissione elettronica N. prot. DGSAF in Docspa/PEC Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE DELLA SANITA ANIMALE E DEI FARMACI VETERINARI Ufficio III Centro Nazionale

Dettagli

WAI - Women Ambassadors in Italy

WAI - Women Ambassadors in Italy WAI - Women Ambassadors in Italy Pianificazione nazionale delle attività rev8 Seminari WAI regionali Partner WAI Titolo Argomenti Data Periodo - Luogo P01 Unioncamere Toscana P02 CCIAA Chieti 1) 2) -3)

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE ----------- IL DIRETTORE GENERALE Decreto n.5 VISTO il Contratto collettivo nazionale del Comparto scuola, sottoscritto il 26/05/99, ed in particolare l art.34, che ha delineato il profilo di Direttore

Dettagli

Confartigianato lancia l allarme sommerso: in Italia 640.000 abusivi

Confartigianato lancia l allarme sommerso: in Italia 640.000 abusivi Confartigianato lancia l allarme sommerso: in Italia 640.000 abusivi Calabria e Crotone maglia nera per il lavoro irregolare Primato positivo per Emilia Romagna e Bolzano L economia sommersa arruola un

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane;

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane; Prot. n. 29228 IL DIRETTORE VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle

Dettagli

MONITOR SUD. Aggiornamento dati Al 30 Giugno 2015

MONITOR SUD. Aggiornamento dati Al 30 Giugno 2015 MONITOR SUD Aggiornamento dati Al 30 Giugno 2015 1 Monitor Sud Italia Dati aggiornati al 30 Giugno 2015 (estratti il 24.07.15) 2 Prima di effettuare un analisi per ogni regione, è opportuno fornire un

Dettagli

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00012 AREA: Ambiente e Territorio Settore di interesse: Ambiente Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso

Dettagli

Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano

Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano A cura dell Area Professionale Statistica L Automobile Club d Italia produce ormai da molti anni la pubblicazione Localizzazione degli Incidenti

Dettagli

Enterprise Europe Network Italia La rete europea a supporto delle Piccole e Medie Imprese

Enterprise Europe Network Italia La rete europea a supporto delle Piccole e Medie Imprese Enterprise Europe Network Italia La rete europea a supporto delle Piccole e Medie Imprese Ermanno Maritano, Confindustria Piemonte EEN ALPS NordOvest Roma, 14 novembre 2011 European Commission Enterprise

Dettagli

DOSSIER FOTOGRAFIA: imprese e import/export di strumenti ottici e attrezzature fotografiche a Milano, in Lombardia e in Italia nel 2006

DOSSIER FOTOGRAFIA: imprese e import/export di strumenti ottici e attrezzature fotografiche a Milano, in Lombardia e in Italia nel 2006 DOSSIER FOTOGRAFIA: imprese e import/export di strumenti ottici e attrezzature fotografiche a Milano, in Lombardia e in Italia nel A cura della Camera di commercio di Milano Imprese attive nel settore

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 11

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 11 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ITALIA POPOLAZIONE Cose da sapere VOLUME 1 CAPITOLO 11 A. Le idee importanti l L Italia è uno Stato con 20 regioni e 103 province l In Italia ci sono molte città. Le

Dettagli

MONITOR SUD. Aggiornamento dati Al 31 Gennaio 2014

MONITOR SUD. Aggiornamento dati Al 31 Gennaio 2014 MONITOR SUD Aggiornamento dati Al 31 Gennaio 2014 1 Monitor Sud Italia Dati aggiornati al 31 Gennaio 2014 (estratti il 28.02.14) 2 Prima di effettuare un analisi per ogni regione, è opportuno fornire un

Dettagli

Il fabbisogno abitativo Rinnovata emergenza

Il fabbisogno abitativo Rinnovata emergenza Il fabbisogno abitativo Rinnovata emergenza 2 Rapporto Famiglia-reddito-casa A cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Novembre 2008 1 INDICE Nota introduttiva pag. 3 Dati demografici pag. 4 Tabella

Dettagli

SMART CITY INDEX. La misurazione del livello di «smartness» Marco Mena

SMART CITY INDEX. La misurazione del livello di «smartness» Marco Mena SMART CITY INDEX La misurazione del livello di «smartness» Marco Mena Lo Smart City Index Al fine di misurare il livello di smartness di una città, Between ha creato lo Smart City Index, un ranking delle

Dettagli

I primi effetti delle misure sul credito: dopo TLTRO e QE una prima inversione di tendenza

I primi effetti delle misure sul credito: dopo TLTRO e QE una prima inversione di tendenza 8 giugno 2015 I primi effetti delle misure sul credito: dopo TLTRO e QE una prima inversione di tendenza Premessa: quadro dei dati desk e andamento del credit crunch Dall avvento della crisi economica

Dettagli

CRISI Confartigianato: La crisi del credito costa alle imprese 13,8 miliardi l anno

CRISI Confartigianato: La crisi del credito costa alle imprese 13,8 miliardi l anno NOTA PER LA STAMPA Roma, 17 aprile 2009 CRISI Confartigianato: La crisi del credito costa alle imprese 13,8 miliardi l anno Le imprese italiane pagano un prezzo sempre più alto per la crisi del credito:

Dettagli

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco http://www.agimeg.it/?p=2768 AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco Giochi 2012, Milano la provincia dove si è giocato di più. In sole 4 province finisce il 25% delle giocate Sul podio anche

Dettagli

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010 La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la quarta annualità un indagine

Dettagli

L USURA: QUANDO IL CREDITO È NERO EURISPES: L IRU (INDICE DI RISCHIO USURA) TRACCIA

L USURA: QUANDO IL CREDITO È NERO EURISPES: L IRU (INDICE DI RISCHIO USURA) TRACCIA COMUNICATO STAMPA L USURA: QUANDO IL CREDITO È NERO EURISPES: L IRU (INDICE DI RISCHIO USURA) TRACCIA UNA MAPPA DELL ITALIA In un contesto socio-economico di difficoltà, come è quello attuale, i fenomeni

Dettagli

Case, prezzi degli affitti in aumento nel secondo trimestre 2015

Case, prezzi degli affitti in aumento nel secondo trimestre 2015 Case, prezzi degli affitti in aumento nel secondo trimestre 2015 Dopo un ulteriore incremento dell 1% il prezzo medio in Italia si attesta a 8,5 euro al mese Forti oscillazioni nei centri minori, pressoché

Dettagli

TRASPARENZA E INFORMAZIONE: IL CASO DI COMUNI E REGIONI

TRASPARENZA E INFORMAZIONE: IL CASO DI COMUNI E REGIONI TRASPARENZA E INFORMAZIONE: IL CASO DI COMUNI E REGIONI Analisi della UIL sui siti internet dei Comuni Capoluogo di Provincia e delle Regioni Roma Agosto 2008 UIL- Servizio Politiche Territoriali TRASPARENZA

Dettagli

MINISTERO DELL INTERNO

MINISTERO DELL INTERNO MINISTERO DELL INTERNO DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Direzione Centrale per la Documentazione e la Statistica PRESSO LE SOCIO-RIABILITATIVE ALLE DATE DEL 31 MARZO E 30 GIUGNO 2002

Dettagli

c o m u n i c a t o s t a m p a

c o m u n i c a t o s t a m p a c o m u n i c a t o s t a m p a Immigrati: 335mila imprese nel 2014, in testa cinesi e marocchini, più spazio a bengalesi e indiani Cresciute di 23mila unità in un anno Roma, 7 aprile 2015 L Italia delle

Dettagli

A CURA DELL OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DI. c è un nido? RILEVAZIONE ANNUALE SUi costi e numero degli ASILI NIDO in italia

A CURA DELL OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DI. c è un nido? RILEVAZIONE ANNUALE SUi costi e numero degli ASILI NIDO in italia A CURA DELL OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DI c è un nido? RILEVAZIONE ANNUALE SUi costi e numero degli ASILI NIDO in italia Settembre 2015 Asili nido comunali Dossier a cura dell Osservatorio prezzi &

Dettagli

Consumo carburanti (litri procapite) % autovetture cilindrata > 2.000 cc 20.511,2 2.725 1.134 519,1 7,33 61,71 5,89 0,41 0,44

Consumo carburanti (litri procapite) % autovetture cilindrata > 2.000 cc 20.511,2 2.725 1.134 519,1 7,33 61,71 5,89 0,41 0,44 LA CLASSIFICA REGIONALE Il confronto tra reddito disponibile e i sette indicatori di consumo nel 2008 Posizione REGIONI Reddito disponibile (euro procapite) Consumi alimentari (euro) Consumo energia elettrica

Dettagli

Il supporto alle imprese per il trasferimento tecnologico fornito dalla rete europea Enterprise Europe Network della Confindustria Piemonte

Il supporto alle imprese per il trasferimento tecnologico fornito dalla rete europea Enterprise Europe Network della Confindustria Piemonte Il supporto alle imprese per il trasferimento tecnologico fornito dalla rete europea Enterprise Europe Network della Confindustria Piemonte Ing. Ermanno Maritano Asti, 3 giugno 2013 Creata il 1 Gennaio

Dettagli

La Crisi della Ristorazione

La Crisi della Ristorazione La Crisi della Ristorazione Ufficio studi 1 L IMPATTO DELLA CRISI SULLA RISTORAZIONE IN ITALIA I sumi delle famiglie nella ristorazione La spesa delle famiglie in servizi di ristorazione è stata nel 2011

Dettagli

Appendici al Conto generale del patrimonio

Appendici al Conto generale del patrimonio Appendici al Conto generale del patrimonio Appendice 1 Beni mobili ATTIVITA' (Mobili) - Consistenze e variazioni di beni mobili divisi per > e > Tabella MINISTERI CATEGORIA

Dettagli

La produzione di rifiuti urbani in Italia

La produzione di rifiuti urbani in Italia La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER 1 RIFIUTI OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE APRILE 2010 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la terza annualità un indagine

Dettagli

affittare casa è sempre più conveniente, prezzi giù -4,7% nel 2014

affittare casa è sempre più conveniente, prezzi giù -4,7% nel 2014 affittare casa è sempre più conveniente, prezzi giù -4,7% nel 2014 il prezzo medio ora è di 8,4 euro al metro quadro cali generalizzati nei principali centri: bene padova (1,6), tengono meglio roma (0,1%)

Dettagli

Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 2011

Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 2011 GRAFICI STATISTICI Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 211 RAMI VITA - Premi lordi contabilizzati per ramo di attività e per tipologia di premio: 73.869 milioni di euro Malattia,

Dettagli

Integrazione Intesa Sanpaolo. Cosa cambia per i clienti di Banca Intesa online.

Integrazione Intesa Sanpaolo. Cosa cambia per i clienti di Banca Intesa online. Integrazione Intesa Sanpaolo. Cosa cambia per i clienti di Banca Intesa online. Intesa Sanpaolo ha avviato il processo di integrazione dei sistemi organizzativi e informatici di tutti gli oltre 6.000 sportelli

Dettagli

Tabelledettaglioscuolasecondaria.xls Secondaria di I grado

Tabelledettaglioscuolasecondaria.xls Secondaria di I grado PIEMONTE ALESSANDRIA A028 EDUCAZIONE ARTISTICA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA A032 EDUCAZIONE MUSICALE NELLA SCUOLA MEDIA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA A033 EDUCAZIONE TECNICA NELLA SCUOLA MEDIA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA

Dettagli

L INDICE DEL RISCHIO DI POVERTA LOCALE. Rapporto concluso sulla base delle informazioni statistiche disponibili al 29-05-2009

L INDICE DEL RISCHIO DI POVERTA LOCALE. Rapporto concluso sulla base delle informazioni statistiche disponibili al 29-05-2009 L INDICE DEL RISCHIO DI POVERTA LOCALE Luglio 2009 Una analisi per i comuni capoluogo di provincia PUBBLICAZIONI Monografia A cura di Rapporto concluso sulla base delle informazioni statistiche disponibili

Dettagli

07-12-000181 SERVIZIO RAPPORTI INTERNAZIONALI E STUDI SEZIONE STUDI E STATISTICA

07-12-000181 SERVIZIO RAPPORTI INTERNAZIONALI E STUDI SEZIONE STUDI E STATISTICA SERVIZIO RAPPORTI INTERNAZIONALI E STUDI Roma 27 giugno 2012 Prot. n. All.ti n. 07-12-000181 12 Alle Imprese di assicurazione autorizzate all esercizio del ramo R.C. auto con sede legale in Italia LORO

Dettagli

Ufficio Città Totali Distretto

Ufficio Città Totali Distretto Ufficio Città Totali Distretto Procura della Repubblica Termini Imerese 296 Palermo Procura della Repubblica Sciacca 254 Palermo Ufficio di Sorveglianza Trapani 108 Palermo P.G. della Rep. presso Corte

Dettagli

PAOLA 577 UDINE 700 PARMA 999 URBINO 173 PATTI 427 VALLO DELLA LUCANIA 520 PAVIA 533 VARESE 670 PERUGIA 1684 VASTO 301 PESARO 648 VELLETRI 826

PAOLA 577 UDINE 700 PARMA 999 URBINO 173 PATTI 427 VALLO DELLA LUCANIA 520 PAVIA 533 VARESE 670 PERUGIA 1684 VASTO 301 PESARO 648 VELLETRI 826 NUMERO DI AVVOCATI RACCOLTI PERSONALMENTE DALL'AUTORE DI QUESTE RIGHE DA CIASCUN CONSIGLIO DELL'ORDINE DEL NOSTRO PAESE, SECONDO UN CRITERIO ALFABETICO ALLA DATA DEL 31 DICEMBRE 2006 DOC. N. 1 ACQUI TERME

Dettagli

Il Consiglio Nazionale Andi ha approvato importanti delibere sul futuro della professione

Il Consiglio Nazionale Andi ha approvato importanti delibere sul futuro della professione http://fe-mn-andi.mag-news.it/nl/n.jsp?6o.0_.a.a.a.a 1 di 2 27/12/2011 17.14 Feb 07 2011 Il Consiglio Nazionale Andi ha approvato importanti delibere sul futuro della professione Sondaggio ANDI Delibera

Dettagli

CENTRI DI LIQUIDAZIONE TUA

CENTRI DI LIQUIDAZIONE TUA CENTRI DI LIQUIDAZIONE TUA Area di Agrigento (Sicilia) AG CDL CATANIA Alessandria (Piemonte) AL CDL MILANO Ancona (Marche) AN CDL PADOVA Aosta (Valle d'aosta) AO CDL MILANO Arezzo (Toscana) AR CDL ROMA

Dettagli

Chi siamo. Siamo 17.000 donne e uomini che compongono un gruppo bancario cooperativo con 1.800 filiali.

Chi siamo. Siamo 17.000 donne e uomini che compongono un gruppo bancario cooperativo con 1.800 filiali. IO SONO POPOLARE Chi siamo Siamo 17.000 donne e uomini che compongono un gruppo bancario cooperativo con 1.800 filiali. Da 150 anni partecipiamo alle storie di famiglie e imprese dei nostri territori.

Dettagli

P I E R F R A N C E S C O M I L A N A

P I E R F R A N C E S C O M I L A N A P I E R F R A N C E S C O M I L A N A DATI ANAGRAFICI Nato a Roma il 24 gennaio 1960 Residente in Roma Via Siviglia 10 00144 C.F. MLN PFR 60 A 24 H 501 L P. iva 10042291004 ESPERIENZE PROFESSIONALI Torriani

Dettagli

Studi e ricerche sull economia dell immigrazione. Ingresso degli stranieri in Italia Anno 2010. Estratto dal

Studi e ricerche sull economia dell immigrazione. Ingresso degli stranieri in Italia Anno 2010. Estratto dal Studi e ricerche sull economia dell immigrazione Ingresso degli stranieri in Italia Anno 2010 Estratto dal Rapporto annuale sull economia dell immigrazione, edizione 2011 edito da Il Mulino Introduzione

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Prospetto Informativo on line Ricevuta del prospetto Soggetto che effettua la comunicazione 011 - Consorzi e Gruppi di imprese (art. 31, d.lgs. 276/2003)

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE AL PROGETTO LINGUE 2000 ANNO SCOLASTICO 2000/2001 (da inviare al Provveditorato entro il 30/09/2000)

SCHEDA DI ADESIONE AL PROGETTO LINGUE 2000 ANNO SCOLASTICO 2000/2001 (da inviare al Provveditorato entro il 30/09/2000) Lettera circolare n 195/2000 Allegato 1/1 SCHEDA DI ADESIONE AL PROGETTO LINGUE 2000 ANNO SCOLASTICO 2000/2001 (da inviare al Provveditorato entro il 30/09/2000) 1. DATI GENERALI DELLA SCUOLA DATI ANAGRAFICI

Dettagli

Indagine sulle tariffe applicate

Indagine sulle tariffe applicate Indagine sulle tariffe applicate 1 Indagine realizzata a cura dell Osservatorio prezzi&tariffe di Cittadinanzattiva 2 Indice Premessa... 5 Nota metodologica... 7 I risultati dell indagine... 8 Dati territoriali...

Dettagli

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato 02/09/2011

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato 02/09/2011 Elaborazione flash Ufficio Studi Confartigianato 02/09/2011 A giugno 2011 in Italia 37.787 gelaterie artigiane, che danno lavoro a 87.992 addetti. Nell'artigianato 6 assunzioni di gelatai su 10 sono di

Dettagli

LE IMPOSTE COMUNALI SULL IMMOBILE ALBERGHIERO

LE IMPOSTE COMUNALI SULL IMMOBILE ALBERGHIERO LE IMPOSTE COMUNALI SULL IMMOBILE ALBERGHIERO Federica Bonafaccia Antonio Griesi Sergio Vento in collaborazione con LE IMPOSTE COMUNALI SULL IMMOBILE ALBERGHIERO la componente patrimoniale della nuova

Dettagli

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE FEBBRAIO 2012

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE FEBBRAIO 2012 La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE FEBBRAIO 2012 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la quinta annualità un indagine

Dettagli

Asili nido comunali in Italia: tra caro rette e liste di attesa

Asili nido comunali in Italia: tra caro rette e liste di attesa Asili nido comunali in Italia: tra caro rette e liste di attesa Indagine a cura dell Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva Novembre 2012 Asili nido comunali Dossier a cura dell Osservatorio

Dettagli

Fermo Potenza Firenze Prato Fonte: UIL Servizio Politiche Territoriali

Fermo Potenza Firenze Prato Fonte: UIL Servizio Politiche Territoriali LA MAPPA DELLE CITTA DOVE IL 16 OTTOBRE SI PAGHERA L ACCONTO TASI CITTA CITTA CITTA Agrigento Foggia Ragusa Alessandria Gorizia Ravenna Ascoli Piceno Grosseto Reggio Calabria Asti Imperia Rieti Avellino

Dettagli

Enterprise Europe Network

Enterprise Europe Network I servizi per l internazionalizzazione e l innovazione Enterprise Europe Network CHE COSA È ENTERPRISE EUROPE NETWORK La rete a sostegno delle PMI più grande d Europa; Iniziativa della DG Impresa e Industria

Dettagli

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011 ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011 A CURA DELL AREA PROFESSIONALE STATISTICA FEBBRAIO 2012 A.G. ANDAMENTO MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA

Dettagli

L Agenzia di Confindustria per competere in rete

L Agenzia di Confindustria per competere in rete L Agenzia di Confindustria per competere in rete Esigenze espresse dalle Imprese Volontà di: Aggregazione su progetti Superamento del localismo distrettuale Innovazione e Internazionalizzazione Governance:

Dettagli

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Codice fiscale Marchione Luigi Giuseppe MRCLGS74C23A049P ESPERIENZA LAVORATIVA 12/2010 - in corso Associazione la linea della palma -

Dettagli

Competenza territoriale per le province di Ancona, Ascoli Piceno, Pesaro e Urbino, Macerata,

Competenza territoriale per le province di Ancona, Ascoli Piceno, Pesaro e Urbino, Macerata, ALESSANDRIA Competenza territoriale per le province di Alessandria, Asti Via A. Gramsci, 2 15121 Alessandria Tel. 0131/316265 e-mail: alessandria.r.dipartimento@inail.it-posta certificata: alessandriaricerca@postacert.inail.it

Dettagli

Coaching SME Instrument e servizi EEN

Coaching SME Instrument e servizi EEN Coaching SME Instrument e servizi EEN Title of the presentation Date 2 Coaching Service SME Instrument Chi può accedere: Soltanto le PMI vincitrici dello SME Instrument In cosa consiste il servizio: il

Dettagli

ProdottiTipici.it. il portale più gustoso che c è. Viaggio nel mondo dei prodotti tipici news, eventi e curiosità a portata di click.

ProdottiTipici.it. il portale più gustoso che c è. Viaggio nel mondo dei prodotti tipici news, eventi e curiosità a portata di click. ProdottiTipici.it il portale più gustoso che c è Chi Siamo Più di 200 clienti e oltre 500 siti realizzati, la BBC da 10 anni consente alle aziende di essere visibili tramite internet, dalla nostra esperienza

Dettagli

MODULO LOCALE. Quotidiani e periodici con diffusione locale

MODULO LOCALE. Quotidiani e periodici con diffusione locale MODULO LOCALE Quotidiani e periodici con diffusione locale ABRUZZO Chieti Centro (il) - ed. Chieti Lanciano-Vasto L Aquila Centro (il) - ed. l'aquila Avezzano Sulmona Pescara Centro (il) Pescara Centro

Dettagli

Breve sintesi - 2012

Breve sintesi - 2012 Breve sintesi - 2012 L Italia e l Europa nel 2012 Nel 2010 l Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato un nuovo decennio di iniziative per la Sicurezza Stradale 2011-2020 al fine di ridurre

Dettagli

MIUR.AOODGEFID.REGISTRO DEI DECRETI DIRETTORIALI.0000050.25-11-2015

MIUR.AOODGEFID.REGISTRO DEI DECRETI DIRETTORIALI.0000050.25-11-2015 MIUR.AOODGEFID.REGISTRO DEI DECRETI DIRETTORIALI.0000050.25-11-2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca IL DIRETTORE GENERALE VISTA la legge 18 dicembre 1997, n. 440, recante istituzione

Dettagli

c o m u n i c a t o s t a m p a

c o m u n i c a t o s t a m p a c o m u n i c a t o s t a m p a Nuove di cittadini stranieri Immigrati: concluso il progetto Start it up del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e Unioncamere A quota 364mila le di immigrati

Dettagli

3) Contributi integrativi volontari di cui all art.4 del D.P.R. N.1432/1971. a) Operai agricoli a tempo determinato;

3) Contributi integrativi volontari di cui all art.4 del D.P.R. N.1432/1971. a) Operai agricoli a tempo determinato; Versamenti volontari del settore agricolo - Anno 2005 (Inps, Circolare 29 luglio 2005 n. 98) Si illustrano di seguito le modalità di calcolo, per l anno in corso, dei contributi volontari relative alle

Dettagli

costo quota iscrizione: 100 EURO costo partecipazione TFA: 2.577,47 EURO (di cui 77.47 euro, tassa regionale)

costo quota iscrizione: 100 EURO costo partecipazione TFA: 2.577,47 EURO (di cui 77.47 euro, tassa regionale) ABRUZZO Chieti - Pescara http://www.unich.it/unichieti/appmanager/unich/didattica?_nfpb=true&_pagelabel=ssis_didatticafirstpage_v2 costo partecipazione TFA: 2.577,47 EURO (di cui 77.47 euro, tassa regionale)

Dettagli

Bollettino Statistico

Bollettino Statistico Bollettino Statistico I - 2013 trimestre I Bollettino Statistico Tipologia e modalità di diffusione delle pubblicazioni statistiche Tipologia e modalità di diffusione delle pubblicazioni statistiche La

Dettagli

Gli asili nido comunali in Italia, tra caro retta e liste di attesa

Gli asili nido comunali in Italia, tra caro retta e liste di attesa Gli asili nido comunali in Italia, tra caro retta e liste di attesa Dossier a cura dell Osservatorio prezzi & tariffe di Cittadinanzattiva1 1. Premessa Roma, febbraio 2007 Gli asili nido comunali rientrano

Dettagli

Comunicato stampa. Per ulteriori informazioni: Relazioni Esterne InfoCamere 06.44285336/403/350 relazioni.esterne@infocamere.it www.infocamere.

Comunicato stampa. Per ulteriori informazioni: Relazioni Esterne InfoCamere 06.44285336/403/350 relazioni.esterne@infocamere.it www.infocamere. Comunicato stampa Mov NATALITA E MORTALITA DELLE IMPRESE ITALIANE REGISTRATE PRESSO LE CAMERE DI COMMERCIO ANNO Immigrazione: +24mila le guidate da stranieri nel (+5,8%) Sono 480mila, la metà opera nel

Dettagli

MONITORAGGIO DELLA PERFORMANCE ORGANIZZATIVA DI ENTE - AA.CC. AREA CENTRO SUD E SICILIA

MONITORAGGIO DELLA PERFORMANCE ORGANIZZATIVA DI ENTE - AA.CC. AREA CENTRO SUD E SICILIA MONITORAGGIO DELLA PERFORMANCE ORGANIZZATIVA DI ENTE - AA.CC. AREA CENTRO SUD E CILIA ESAME SCHEDA OBIETTIVI DI PERFORMANCE ORGANIZZATIVA DEGLI AA.CC. PER anno 2013 Denominazione / I 1 ACIREALE NESSUN

Dettagli

IMU: PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI

IMU: PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI : PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI. ABITAZIONE PRINCIPALE DA 33 A 133 MEDI EURO L ANNO. SECONDE CASE SCONTI IN 59 CITTA PER I REDDITI MEDIO

Dettagli

RISTORANTI ETNICI. Quanti sono e dove sono?

RISTORANTI ETNICI. Quanti sono e dove sono? L INFLUSSO DELLA CUCINA ETNICA SULLE ABITUDINI ALIMENTARI DEGLI ITALIANI L integrazione alimentare coinvolge di più i giovani e i residenti al Nord e al Centro A Milano, Prato e Trieste la maggiore presenza

Dettagli

3 mag 10 mag 17 mag 24 mag 31 mag. La ricerca ha inviato 2.904 totale visite su 1.966 parole chiave

3 mag 10 mag 17 mag 24 mag 31 mag. La ricerca ha inviato 2.904 totale visite su 1.966 parole chiave www.ecotras.com Parole chiave 01/mag/2010-31/mag/2010 Rispetto a: Sito Visite 200 200 100 100 0 0 3 mag 10 mag 17 mag 24 mag 31 mag La ricerca ha inviato 2.904 totale visite su 1.966 parole chiave Uso

Dettagli

Azioni di sostegno all implementazione del bilancio sociale nelle amministrazioni pubbliche territoriali del Mezzogiorno

Azioni di sostegno all implementazione del bilancio sociale nelle amministrazioni pubbliche territoriali del Mezzogiorno Azioni di sostegno all implementazione del bilancio sociale nelle amministrazioni pubbliche territoriali del Mezzogiorno I risultati finali Il progetto Azioni di sostegno all implementazione del Bilancio

Dettagli

La strategia per lo sviluppo del Sud ha come requisito essenziale la soddisfazione dei diritti di cittadinanza

La strategia per lo sviluppo del Sud ha come requisito essenziale la soddisfazione dei diritti di cittadinanza 1 La strategia per lo sviluppo del Sud ha come requisito essenziale la soddisfazione dei diritti di cittadinanza Con scuola, sicurezza, qualità dell aria e dell acqua, la giustizia è uno dei servizi essenziali

Dettagli

OSSERVATORIO SULLA QUALITÀ DELLA VITA DELLE IMPRESE

OSSERVATORIO SULLA QUALITÀ DELLA VITA DELLE IMPRESE OSSERVATORIO SULLA QUALITÀ DELLA VITA DELLE IMPRESE La struttura imprenditoriale Report 2 / 2012 1862-2012 150 anni per lo sviluppo Camera di Commercio Forlì-Cesena UFFICIO STATISTICA E STUDI OSSERVATORIO

Dettagli

Gli Sportelli Territoriali Informativi (SIT) del Enterprise Europe Network (EEN)

Gli Sportelli Territoriali Informativi (SIT) del Enterprise Europe Network (EEN) LO SPORTELLO INFORMATIVO TELEMATICO REACH E CLP DELL EMILIA ROMAGNA Gli Sportelli Territoriali Informativi (SIT) del Enterprise Europe Network (EEN) Antonello Lapalorcia Ministero dello Sviluppo Economico

Dettagli

107/2015 e al D.D.G. 767/2015 Diffida ad adempiere.

107/2015 e al D.D.G. 767/2015 Diffida ad adempiere. RACCOMANDATA A/R Spett. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA in persona del ministro pro tempore Viale Trastevere 76/A 00153 - ROMA OGGETTO: Domanda di ammissione alle Fasi del piano

Dettagli

Dati ambientali nelle città Gestione dei rifiuti urbani Anno 2007

Dati ambientali nelle città Gestione dei rifiuti urbani Anno 2007 8 maggio 2009 Dati ambientali nelle città Gestione dei rifiuti urbani Anno 2007 L'Istat presenta i dati sulla gestione dei rifiuti urbani derivanti dall indagine Dati ambientali nelle città che ha coinvolto

Dettagli

AMBITI del 1 RAGGRUPPAMENTO dell'all. 1 DM 226/2011

AMBITI del 1 RAGGRUPPAMENTO dell'all. 1 DM 226/2011 Tabella riportante per ciascun ambito le date aggiornate per l intervento sostitutivo della Regione di cui all'articolo 3 del, in caso di mancato avvio della gara da parte dei Comuni, in seguito a DL n.69/2013

Dettagli

Codice Iban Descrizione Conto Sede o Ufficio di Riferimento

Codice Iban Descrizione Conto Sede o Ufficio di Riferimento 000013255112 IT-48-J-07601-10400-000013255112 INPDAP CONTRIBUTI VARI ALESSANDRIA 000012080636 IT-47-Q-07601-02600-000012080636 INPDAP CONTRIBUTI VARI ANCONA 000011499654 IT-90-Y-07601-03600-000011499654

Dettagli

Federimprese Emilia-Romagna

Federimprese Emilia-Romagna Federimprese Emilia-Romagna COMUNICATO STAMPA ALLARME OCCUPAZIONE: IN EMILIA ROMAGNA MANCANO 7MILA ARTIGIANI A Ravenna e Ferrara le situazioni più critiche, seguono Modena e Rimini Mancano falegnami, parrucchieri,

Dettagli

Indagine sulle tariffe r.c.auto

Indagine sulle tariffe r.c.auto Indagine sulle tariffe r.c.auto anno 2014 Indagine realizzata a cura dell Osservatorio prezzi&tariffe di Cittadinanzattiva INDICE 1. Il punto di vista dei cittadini 2 2. Nota metodologica 4 3. I risultati

Dettagli

IN ARRIVO LO SPAURACCHIO TASI: CON LA PRIMA RATA DI GIUGNO I COMUNI INCASSERANNO 2,3 MILIARDI DI EURO

IN ARRIVO LO SPAURACCHIO TASI: CON LA PRIMA RATA DI GIUGNO I COMUNI INCASSERANNO 2,3 MILIARDI DI EURO IN ARRIVO LO SPAURACCHIO TASI: CON LA PRIMA RATA DI GIUGNO I COMUNI INCASSERANNO 2,3 MILIARDI DI EURO Con la scadenza della prima rata della Tasi prevista per il prossimo 16 giugno, i Comuni incasseranno

Dettagli

Capitolo 10. Elezioni

Capitolo 10. Elezioni Capitolo 10 Elezioni 10. Elezioni A partire dal referendum istituzionale e dall elezione per l Assemblea costituente del 2 giugno 1946, l Istat, in collaborazione con il Ministero dell interno, ha curato

Dettagli

Transizione alla televisione digitale nella Provincia autonoma di Trento. Fondazione Ugo Bordoni

Transizione alla televisione digitale nella Provincia autonoma di Trento. Fondazione Ugo Bordoni Transizione alla televisione digitale nella Provincia autonoma di Trento Fondazione Ugo Bordoni Un esempio di transizione: dalla fotografia analogica alla fotografia digitale Alcuni esempi di transizione

Dettagli

La Rubrica Silenziosa

La Rubrica Silenziosa La Rubrica Silenziosa 2007 Immigrati residenti Anno: 2006 Fonte: Istat Percentuale di stranieri sul totale della popolazione Veneto 13,7 Lombardia 7,0 Emilia Romagna 6,9 Umbria 6,8 Toscana 6,0 Marche 6,0

Dettagli

INPS - Circolare 22 novembre 2007, n. 128

INPS - Circolare 22 novembre 2007, n. 128 INPS - Circolare 22 novembre 2007, n. 128 Oggetto: Versamenti volontari del settore agricolo - anno 2007. Sommario: 1) Lavoratori agricoli dipendenti 2) Coltivatori diretti, mezzadri e coloni e imprenditori

Dettagli