1 di 9 27/09/

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1 di 9 27/09/2012 10.22"

Transcript

1 - Servizi Web di Ateneo https://soaunisiit/sidro/proposte/rinnovo/scuole/view_sd_closed28as 1 di 9 27/09/ Esci dalla visualizzazione 1 - Denominazione del Dottorato di Ricerca PROPOSTA PER IL TRIENNIO 2011/ AA Dottorato di Ricerca "Istituzioni e Diritto dell'economia" Istituzioni e Diritto dell'economia () 21 - Area Scientifica prevalente Area dell'economia, della Giurisprudenza e delle Scienze Politiche 22 - Altre Aree Scientifiche 23 - Settori scientifico disciplinari 231 IUS/02 Diritto privato comparato 232 IUS/03 Diritto agrario 233 IUS/04 Diritto commerciale 234 IUS/07 Diritto del lavoro 235 IUS/08 Diritto costituzionale 236 IUS/09 Istituzioni di diritto pubblico 237 IUS/11 Diritto canonico e diritto ecclesiastico 238 IUS/12 Diritto tributario 239 SECS-P/01 Economia politica 2310 SECS-P/11 Economia degli intermediari finanziari 3 - Direttore del Dottorato di Ricerca VITTORIO SANTORO - Professore Ordinario tempo pieno - IUS/04 DIRITTO COMMERCIALE Strutture proponenti 411 Dpt Scienze giuridiche privatistiche Sede amministrativa 412 Dpt Diritto dell' economia 5 - Tematiche di Ricerca prevalenti 51 Concorrenza, regolazione, mercati e gestione dei rischi 52 Federalismo, regionalismo, governo del territorio, tutela dei beni ambientali e culturali 53 Legislazione bancaria e finanziaria 54 Mercati finanziari e società quotate - profili di diritto societario e tributario 55 Mercato agroalimentare nel profilo della full security e della full safety 56 Pluralismo, diritti fondamentali, libertà religiosa e forme di garanzia 57 Processi costituenti, transizioni costituzionali, circolazione dei modelli e poteri pubblici nello spazio giuridico globale 58 Soluzione della crisi della grande e media impresa 59 Sviluppi del mercato del lavoro 6 - Svolgimento delle attività in lingua straniera 61 sì 62 Lezioni e/o seminari tenuti da docenti stranieri Corsi in lingua inglese o in altra lingua straniera

2 - Servizi Web di Ateneo https://soaunisiit/sidro/proposte/rinnovo/scuole/view_sd_closed28as 2 di 9 27/09/ Descrizione del Dottorato di Ricerca La scuola "Istituzioni e Diritto dell Economia" deriva dalla trasformazione e fusione della scuole in "Diritto dei mercati" e Diritto ed economia che accolgono al loro interno nuove competenze sul piano pubblicistico Obiettivo della nuova scuola è formare studiosi capaci di muoversi agevolmente nel nuovo diritto globale, preparare ricercatori di elevata qualificazione che corrispondano alle esigenze del mondo delle professioni e di enti pubblici o privati L obiettivo è in continuità con quello realizzato dai dottorati di DBMF e DPC che da anni hanno formato dottori di ricerca collocati, oggi, in posizioni apicali nell Università, in studi professionali ed enti pubblici e privati A tal fine, una volta forniti gli strumenti di base della ricerca giuridica - nella consapevolezza che soltanto l immersione in realtà professionali e istituzionali può consentire una adeguata comprensione e contestualizzazione dei processi di trasformazione del diritto e dei soggetti che vi operano -l attività formativa sarà sviluppata attraverso soggiorni all estero in Università convenzionate e periodi di stage presso studi professionali, autorità di vigilanza, assemblee legislative e organi giurisdizionali Il progetto formativo si articola in due percorsi: "Diritto Pubblico Comparato" e "Diritto dell economia" e prevede attività formative comuni incentrate su letture di classici del pensiero giuridico ed economico, e su corsi che offrano strumenti metodologici per la comparazione e la ricerca giuridica sia sul piano generale che su quello particolare, della Comparative Law and Economics I temi di ricerca - attraenti anche per studenti stranieri sono, in continuità con l attività dei dottorati di DBMF, Diritto dei Mercati e DPC, quelli nei quali i recenti processi di trasformazione del diritto hanno inciso maggiormente: concorrenza, regolazione e mercati; federalismo, regionalismo e governo del territorio; legislazione bancaria e finanziaria; mercati finanziari e società quotate; mercato agroalimentare; pluralismo e diritti fondamentali; processi costituenti e transizioni costituzionali; crisi dell impresa; mercato del lavoro; tutela del consumatore 8 - Attività multidisciplinari 91 - Percorso Formativo: Diritto dell'economia Obiettivi formativi Il curriculum offre una formazione di terzo livello nel campo della regolamentazione dei mercati e dei soggetti che vi operano per rispondere alle esigenze di elevata qualificazione delle professioni Già negli anni passati molti dottori di ricerca formati dal dottorato di DBMF si sono collocati in posizioni apicali in Banca d'italia, nella BCE, nell'esma in Consob, in importanti studi professionali e in imprese Il curriculum garantisce conoscenze indispensabili per: attività di ricerca; attività professionale; uffici legali di imprese, banche; accesso presso Autorità di vigilanza: AGCM, Consob, Banca d Italia, AGCOM, Garante Sicurezza alimentare; accesso nelle Agenzie europee: BCE, ESMA, EBA, EIOPA Una volta forniti gli strumenti di base della ricerca giuridica, l'attività formativa sarà sviluppata attraverso periodi di stage presso studi professionali e autorità di vigilanza oltre che attraverso soggiorni all estero nella consapevolezza che soltanto una profonda immersione in realtà professionali e istituzionali può consentire una adeguata comprensione e contestualizzazione dei processi di trasformazione della regolamentazione dei mercati e dei soggetti che vi operano I temi di ricerca privilegiati - in continuità con l attività dei preesistenti dottorati di DBMF e Diritto dei Mercati - sono quelli nei quali la crisi finanziaria mondiale ha inciso in modo particolare Descrizione attività didattico-formativa 1 anno Altro - Il primo anno mira ad offrire strumenti metodologici per la comparazione e la ricerca giuridica, oltre che la conoscenza delle principali problematiche relative alle linee di ricerca del percorso formativo L'attività didattica prevede a) un corso obbligatorio di "capacità manageriale-complementary skills"; b) lezioni di approfondimento teorico metodologico sul metodo della comparazione c) lettura di classici del pensiero giuridico ed economico; d) corsi tematici del percorso formativo e) seminari Le attività di cui ai punti d) ed e) riguarderanno le tematiche di ricerca per cui i dottorandi hanno presentato progetti e manifestato interesse Crediti (60): Attività comune:10cr corsi teorici + 5CR letture di classici; Attività del percorso: 35CR corsi tematici, così come individuati dal tutor, in riferimento alle specifiche linee di ricerca dei dottorandi; 10CR seminari 2 anno Altro - Durante il secondo anno l obiettivo è costituito principalmente dall acquisizione degli strumenti della comunicazione giuridica e, in particolare, della capacità di redazione di un articolo giuridico, nonché dalla necessità di confrontarsi con la law in action Parte dell attività del secondo anno sarà svolta attraverso un periodo di mobilità obbligatorio (della durata minima di tre mesi); presso l Università consorziata ospitante i dottorandi dovranno seguire i corsi ivi organizzati e completare la scrittura di almeno un articolo giuridico Nello stesso anno sarà realizzato anche lo stage obbligatorio presso uno degli enti che hanno manifestato la loro disponibilità Crediti (60):10CR corsi teorici, 10CR corsi tematici, 10CR stage, 5CR per spogli riviste, 5CR per ricerca di notizie di rilievo costituzionale, 20CR per la redazione di un articolo Il periodo all'estero è valutato in luogo dei crediti per corsi e altre attività 3 anno Altro - Nel terzo anno il percorso formativo sarà articolato principalmente intorno alla preparazione della tesi di dottorato I dottorandi potranno svolgere un secondo periodo di mobilità (facoltativo) in una delle università consorziate, per svolgere le ricerche relative alla tesi e qualora tale permanenza sia funzionale al rilascio di un titolo doppio o congiunto (anche attraverso cotutela) I dottorandi saranno comunque tenuti a partecipare ai seminari organizzati dal dottorato, quando non sono in mobilità Crediti (60): 10CR seminari e letture, 5CR spogli riviste giuridiche, 5CRricerca di notizie di rilievo costituzionale, 40CR tesi di dottorato Il periodo all estero è valutato in luogo dei crediti per seminari e altre attività 92 - Percorso Formativo: Diritto Pubblico Comparato Obiettivi formativi Il percorso intende formare studiosi capaci di muoversi agevolmente nel nuovo diritto pubblico globale, idonei a svolgere la propria attività in enti pubblici e privati A tal fine promuove una formazione incentrata non tanto sulla law in the books ma sulla law in action : una volta forniti gli strumenti di base della ricerca giuridica gran parte dell attività formativa sarà sviluppata attraverso periodi di stage e soggiorni all estero nelle Università consorziate, in quanto soltanto una profonda immersione in realtà e culture giuridiche diverse può consentire una adeguata comprensione e contestualizzazione dei processi di trasformazione dello Stato e dei suoi strumenti attualmente in atto I temi di ricerca privilegiati, in continuità con l attività del preesistente dottorato di ricerca in Diritto pubblico comparato e con il Centro Interdipartimentale DIPEC, sono quelli nei quali i recenti processi di trasformazione hanno inciso maggiormente, e che possono rivelarsi attraenti anche per studenti stranieri: diritti fondamentali e forme di garanzia; federalismo e regionalismo; processi costituenti e transizioni costituzionali; diritto e religione; governo del territorio; beni ambientali e culturali e relative forme di tutela; trasparenza dei

3 - Servizi Web di Ateneo https://soaunisiit/sidro/proposte/rinnovo/scuole/view_sd_closed28as 3 di 9 27/09/ processi decisionali pubblici e informazione dei cittadini; i pubblici poteri nello spazio giuridico globale; concorrenza e regolazione Descrizione attività didattico-formativa 1 anno Altro - L obiettivo del primo anno è fornire gli strumenti metodologici della comparazione e della ricerca giuridica, oltre ad una conoscenza delle principali problematiche relative alle linee di ricerca del dottorato L attività didattica prevede: a) corso comune in capacità manageriali; corso comune sul metodo della comparazione e lettura di classici del pensiero giuridico ed economico; b) lezioni tematiche; c) seminari Le lezioni tematiche riguarderanno: a) i diritti fondamentali e la loro garanzia; b) il federalismo; c) la circolazione dei modelli; d) le trasformazioni dei poteri pubblici I dottorandi saranno coinvolti anche in attività di ricerca empirica: realizzazione di una banca dati di riviste giuridiche, redazione di un notiziario di diritto costituzionale globale Crediti (60): Attività comune: 10CR corsi teorici, 5CR letture di classici Attività del percorso: 20CR corsi tematici, 10CR seminari, 10CR attività di spoglio di riviste giuridiche e redazione abstract, 5C 2 anno Altro - Durante il secondo anno l obiettivo è costituito principalmente dall acquisizione degli strumenti della comunicazione giuridica e, in particolare, della capacità di redazione di un articolo giuridico, nonché dalla necessità di confrontarsi con la law in action Parte dell attività del secondo anno sarà svolta attraverso un periodo di mobilità obbligatorio (della durata minima di tre mesi); presso l Università consorziata ospitante i dottorandi dovranno seguire i corsi ivi organizzati e completare la scrittura di almeno un articolo giuridico Nello stesso anno sarà realizzato anche lo stage obbligatorio presso uno degli enti che hanno manifestato la loro disponibilità Crediti (60):10CR corsi teorici, 10CR corsi tematici, 10CR stage, 5CR per spogli riviste, 5CR per ricerca di notizie di rilievo costituzionale, 20CR per la redazione di un articolo Il periodo all'estero è valutato in luogo dei crediti per corsi e altre attività 3 anno Altro - Nel terzo anno il percorso formativo sarà articolato principalmente intorno alla preparazione della tesi di dottorato I dottorandi potranno svolgere un secondo periodo di mobilità (facoltativo) in una delle università consorziate, per svolgere le ricerche relative alla tesi e qualora tale permanenza sia funzionale al rilascio di un titolo doppio o congiunto (anche attraverso cotutela) I dottorandi saranno comunque tenuti a partecipare ai seminari organizzati dal dottorato, quando non sono in mobilità Crediti (60): 10CR seminari e letture, 5CR spogli riviste giuridiche, 5CRricerca di notizie di rilievo costituzionale, 40CR tesi di dottorato Il periodo all estero è valutato in luogo dei crediti per seminari e altre attività 10 - Durata (anni): Periodo all'estero (mesi): Numero massimo posti sostenibili: Borse aggiuntive formalizzate: Finanziatori: 15 - Delibera del Consiglio di Dipartimento: 16 - Collegio dei Docenti - Direttore VITTORIO SANTORO - Professore Ordinario tempo pieno - IUS/04 DIRITTO COMMERCIALE Altri componenti del Collegio dei Docenti FRANCA BORGOGELLI - Professore Ordinario tempo pieno - IUS/07 - DIRITTO DEL LAVORO ROBERTO BORRELLO - Professore Ordinario tempo definito - IUS/21 - DIRITTO PUBBLICO COMPARATO Dipartimento Scienze giuridiche economiche e di governo GIAN DOMENICO COMPORTI - Professore Ordinario tempo definito - IUS/10 - DIRITTO AMMINISTRATIVO Dipartimento Diritto pubblico SONIA CARMIGNANI - Professore Associato confermato tempo pieno - IUS/03 - DIRITTO AGRARIO CIRO GENNARO CORVESE - Professore Associato confermato tempo pieno - IUS/04 - DIRITTO COMMERCIALE TANIA GROPPI - Professore Ordinario tempo definito - IUS/09 - ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO

4 - Servizi Web di Ateneo https://soaunisiit/sidro/proposte/rinnovo/scuole/view_sd_closed28as 4 di 9 27/09/ LORENZO GAETA - Professore Ordinario tempo pieno - IUS/07 - DIRITTO DEL LAVORO ELISABETTA MONTANARO - Professore Ordinario tempo pieno - SECS-P/11 - ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI MICHELA MANETTI - Professore Ordinario tempo pieno - IUS/08 - DIRITTO COSTITUZIONALE Dipartimento Scienze giuridiche economiche e di governo STEFANIA PACCHI - Professore Ordinario tempo pieno - IUS/04 - DIRITTO COMMERCIALE ALESSANDRO PALMIERI - Professore Associato confermato tempo pieno - IUS/02 - DIRITTO PRIVATO COMPARATO VALERIA PIERGIGLI - Professore Ordinario tempo pieno - IUS/09 - ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO Dipartimento Diritto pubblico ANDREA PISANESCHI - Professore Ordinario tempo definito - IUS/09 - ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO Dipartimento Diritto pubblico FRANCESCO PISTOLESI - Professore Ordinario tempo definito - IUS/12 - DIRITTO TRIBUTARIO ANTONIA IRACE - Professore Ordinario tempo pieno - IUS/04 - DIRITTO COMMERCIALE GIOVANNI ORLANDINI - Professore Associato confermato tempo pieno - IUS/07 - DIRITTO DEL LAVORO Dipartimento Scienze giuridiche economiche e di governo GIULIANO SCARSELLI - Professore Ordinario tempo definito - IUS/15 - DIRITTO PROCESSUALE CIVILE MARIO TONVERONACHI - Professore Ordinario tempo pieno - SECS-P/01 - ECONOMIA POLITICA Dipartimento Economia politica e statistica (DEPS) MARCO VENTURA - Professore Ordinario tempo pieno - IUS/11 - DIRITTO CANONICO E DIRITTO ECCLESIASTICO Dipartimento Diritto pubblico MARCO ALLENA - Professore Associato non confermato - IUS/12 Diritto tributario sede di Piacenza Università Cattolica del Sacro Cuore Milano ELEONORA CECCHERINI - Professore Associato confermato - IUS/08 Diritto costituzionale Dipartimento SCIENZE GIURIDICHE Università degli Studi di GENOVA TOMMASO EDOARDO FROSINI - Professore Ordinario - IUS/21 Diritto pubblico comparato Scienze giuridiche

5 - Servizi Web di Ateneo https://soaunisiit/sidro/proposte/rinnovo/scuole/view_sd_closed28as 5 di 9 27/09/ Istituto Universitario "Suor Orsola Benincasa" NAPOLI ALESSANDRO NIGRO - Professore Ordinario - IUS/04 Diritto commerciale Facoltà di Economia Università degli Studi di ROMA "La Sapienza" ANDREA PACIELLO - Professore Ordinario - IUS/04 Diritto commerciale Dipartimento di Diritto ed Economia Seconda Università degli Studi di NAPOLI ANGELO RINELLA - Professore Ordinario - IUS/21 Diritto pubblico comparato Facoltà di giurisprudenza Libera Università degli Studi "Maria SS Assunta" Roma MARILENA RISPOLI FARINA - Professore Ordinario - IUS/05 Diritto dell'economia Facoltà di Giurisprudenza Università degli Studi di NAPOLI "Federico II" FRANCO BELLI - Professore a contratto - IUS/05 - DIRITTO DELL'ECONOMIA EMILIO MIGUEL BERTRÁN SÁNCHEZ - Professore Ordinario - Derecho mercantil Departamento de Derecho Privado Universidad CEU San Pablo de Madrid JOSEP CASTELLÁ - Professore Ordinario - Universidad de Barcelona CARLO COMPORTI - Esterno Qualifica non Disponibile - European Securities and Markets Authority JUAN ALBERTO DÍEZ BALLESTEROS - Professore Ordinario - Departamento de Derecho Privado Universidad de Alcalá TANEL KERIKMÄE - Professore Ordinario - Tallinna Tehnikaülikool (Tallinn University of Technology) FRANCESCO MAZZINI - Personale con Contratto a Tempo Determinato - PATRICIA MC COY - Professore Ordinario - Financial services regulation Law School s Insurance Law Center University of Connecticut ADORACIÓN PÉREZ - Professore Ordinario - Derecho Mercantil Departamento de Derecho Privado Universidad de Alcalá VICENTE RIBAS - Professore Associato confermato - Diritto dei Mercati Dipartomento di Diritto Pubblico Universidad de Alcalá EVA ROOK - Professore a contratto - IUS/ MARC VERDUSSEN - Professore Ordinario - Droit Public Départment de Droit Public Université Catholique de Louvain PHILIPPE XAVIER - Professore Ordinario - Droit Public Université Aix-Marseille 17 - Componenti il Consiglio dei Docenti Nessuno

6 - Servizi Web di Ateneo https://soaunisiit/sidro/proposte/rinnovo/scuole/view_sd_closed28as 6 di 9 27/09/ Collaborazioni e convenzioni con Università Italiane Nessuna 19 - Internazionalizzazione Convenzioni internazionali attivate Nessuna 20 - Collaborazioni con altri soggetti pubblici e privati 201 FLACSO Mexico 202 Oxfam Italia 203 Fondazione Basso 204 Fondaciò Carles Pi Sunyer 205 Consob 206 Cordoba (Argentina) 207 Corte europea dei diritti dell'uomo 208 Camera dei deputati

7 - Servizi Web di Ateneo https://soaunisiit/sidro/proposte/rinnovo/scuole/view_sd_closed28as 7 di 9 27/09/ Senato belga 2010 Senato francese 2011 Parlamento di Catalogna 2012 Conseil constitutionnel (Francia) 2013 Tribunal constitucional (Spagna) 2014 Corte costituzionale (Italia) 2015 Cour constitutionnelle (Belgio) 2016 Universidad Rey Juan Carlos, Madrid 2017 Universidade de Sao Paulo, Brasil

8 - Servizi Web di Ateneo https://soaunisiit/sidro/proposte/rinnovo/scuole/view_sd_closed28as 8 di 9 27/09/ University of Alberta, Canada 2019 Universidad del Salvador; Buenos Aires 2020 Universidad Castilla La Mancha 2021 UNAM Mexico 21 - Strutture e attrezzature utilizzabili 1)Biblioteche del Circolo GIURIDICO e della Facoltà di Economia con oltre volumi e centinaia di riviste attive in lingua italiana e nelle principali lingue straniere 2)Banche dati giuridiche e riviste on line (ad esempio De Jure, Il foro Italiano, Lexis-Nexis, Hein-Online, Dottrina e dottrine) 3) 2 aule didattiche nella Facoltà di economia (Aula dottorato - 35 posti) e (Aula Vitale -20 posti) e 1 nella Facoltà di Giurisprudenza (Aula riunioni- 35 posti) 4) 7 postazioni di lavoro dedicate ai dottorandi con 3 postazioni di computer collegate a stampanti 22 - Piano Finanziario Ente finanziatorenatura del Fondo(*) Docente Responsabile Importo - Miur PRIN anno 2008 SANTORO VITTORIO 1000,00; - Ministero dell'ambiente Biodiversità GROPPI TANIA 24000,00; - Università di Siena PAR progetti 2006 SANTORO VITTORIO 8000,00 - MANPOWER iberalità finalizzata/contributo parziale borsa,gaeta LORENZO, 18000,00; - CSDT (Università di Siena) liberalità finalizzata/ contributo parziale borsa PISTOLESI FRANCESCO 24000,00; -PRAMAC spa iberalità finalizzata/ contributo parziale borsa GAETA LORENZO 1000,00; - Confesercenti SIENA liberalità finalizzata GAETA LORENZO 1500,00; - Università di Siena PAR Progetti 2005 IRACE ANTONIA 1263,95; - Università di Siena PAR servizi 2006 IRACE ANTONIA 1572,29; - SSPAL (scuola superiore ecc) servizi pubblici di rilevanza economica COMPORTI Giandomenico 2000,00 TOTALE 82336, Requisiti di partecipazione Diploma di Laurea conseguito nel vecchio ordinamento o Laurea Specialistica conseguita nel nuovo ordinamento o analogo titolo accademico conseguito all'estero 24 - Modalità di ammissione dei dottorandi Dal Regolamento in materia di dottorato di ricerca dell : Art 13 Ammissioni, comma 2: ( ) Le modalità per lo svolgimento delle ammissioni sono proposte dal Collegio dei docenti in tempo utile per la pubblicazione del bando e potranno prevedere prove di esame e/o consistere nell esame del progetto di ricerca, saggi, titoli o lettere di presentazione Tipologia di Prova Data prevista della prova Ora prevista della prova Luogo previsto della prova Descrizione delle prove: Eventuali allegati: 25 - Periodo nel quale si richiede la pubblicazione del Bando Sito Web di approfondimento

9 - Servizi Web di Ateneo https://soaunisiit/sidro/proposte/rinnovo/scuole/view_sd_closed28as 9 di 9 27/09/ Versione inglese Master Scientifico-Culturale Master Scientifico-Culturale non attivato 28 - Note

DOTTORATO IN DIRITTO EUROPEO ACCORDO QUADRO DI CO-TUTELA TRA L UNIVERSITÀ DI BOLOGNA E L UNIVERSITÉ DE STRASBOURG

DOTTORATO IN DIRITTO EUROPEO ACCORDO QUADRO DI CO-TUTELA TRA L UNIVERSITÀ DI BOLOGNA E L UNIVERSITÉ DE STRASBOURG ACCORDO QUADRO DI CO-TUTELA TRA L UNIVERSITÀ DI BOLOGNA E L UNIVERSITÉ DE STRASBOURG STRUTTURA DEL DOTTORATO Il dottorato in Diritto europeo si articola in due curricula: a) Diritto dell Unione Europea

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Definizioni 1. Ai sensi del presente Regolamento si intende: a) per Facoltà: la Facoltà

Dettagli

Giurisprudenza. a.a. 2014 / 2015

Giurisprudenza. a.a. 2014 / 2015 Giurisprudenza a.a. 2014 / 2015 Il Dipartimento Lo Studium Juris nato a Macerata nel 1290 è uno dei più antichi in Europa: sette secoli di storia e di tradizione ne hanno consolidato il patrimonio culturale,

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1

REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1 REGOLAMENTO DEL MASTER DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE 1 Art. 1. FINALITA Presso la Facoltà di Giurisprudenza dell Università di Trieste è istituito il Master Universitario

Dettagli

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DOTTORATO DI RICERCA IN SCIENZE GIURIDICHE Corso di Dottorato Il corso è: Rinnovo di corso attivo nel 13/14 Denominazione del corso a.a. 2013/2014

Dettagli

Diritto Tributario. Master Universitario di secondo livello. IV edizione. Facoltà di Economia. Anno Accademico 2014/2015. In collaborazione con:

Diritto Tributario. Master Universitario di secondo livello. IV edizione. Facoltà di Economia. Anno Accademico 2014/2015. In collaborazione con: Diritto Tributario Master Universitario di secondo livello Facoltà di Economia IV edizione Anno Accademico 2014/2015 In collaborazione con: L Università Cattolica del Sacro Cuore attiva per l anno accademico

Dettagli

DIPARTIMENTO DI. Giurisprudenza. offerta formativa a.a. 2014 / 2015

DIPARTIMENTO DI. Giurisprudenza. offerta formativa a.a. 2014 / 2015 DIPARTIMENTO DI Giurisprudenza offerta formativa a.a. 2014 / 2015 Giurisprudenza a.a. 2014 / 2015 Il Dipartimento Lo Studium Juris nato a Macerata nel 1290 è uno dei più antichi in Europa: sette secoli

Dettagli

Diritto Tributario. Master Universitario di secondo livello. III edizione. Facoltà di Economia. Anno Accademico 2013/2014. In collaborazione con:

Diritto Tributario. Master Universitario di secondo livello. III edizione. Facoltà di Economia. Anno Accademico 2013/2014. In collaborazione con: Diritto Tributario Master Universitario di secondo livello Facoltà di Economia III edizione Anno Accademico 2013/2014 In collaborazione con: L Università Cattolica del Sacro Cuore attiva per l anno accademico

Dettagli

Con il corso di laurea in Economia Aziendale la Facoltà di Economia di Urbino prepara alla professione di dottore commercialista

Con il corso di laurea in Economia Aziendale la Facoltà di Economia di Urbino prepara alla professione di dottore commercialista Con il corso di laurea in Economia Aziendale la Facoltà di Economia di Urbino prepara alla professione di dottore commercialista La Facoltà di Economia propone il corso di laurea in Economia Aziendale,

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA CLASSE LMG/01

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA CLASSE LMG/01 Art. 1 Definizioni 1. Ai sensi del presente Regolamento si intende: a) per Dipartimento: il Dipartimento di

Dettagli

1 di 12 12/12/2012 14.57

1 di 12 12/12/2012 14.57 - Servizi Web di Ateneo 1 di 12 12/12/2012 14.57 Esci dalla visualizzazione PROPOSTA PER IL TRIENNIO 2011/2014 - A.A.2012-2013 Dottorato di Ricerca "Scienze storiche in età contemporanea" 1 - Denominazione

Dettagli

GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO. Classe di Laurea LMG/01 DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA

GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO. Classe di Laurea LMG/01 DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO GIURISPRUDENZA Classe di Laurea LMG/01 DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA Prof.ssa Iolanda Piccinini E-mail: piccinini@lumsa.it LMG/01

Dettagli

ACCORDO TRA L ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI PESARO URBINO

ACCORDO TRA L ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI PESARO URBINO ACCORDO TRA L ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI PESARO URBINO E L UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO FACOLTÀ DI ECONOMIA L Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTIVAZIONE DI MASTER DI I E II LIVELLO. Politecnico di Bari

REGOLAMENTO PER L ATTIVAZIONE DI MASTER DI I E II LIVELLO. Politecnico di Bari REGOLAMENTO PER L ATTIVAZIONE DI MASTER DI I E II LIVELLO Politecnico di Bari Decreto di emanazione D.R. n. 307 del 24/05/2002 D.R. n. 307 IL RETTORE VISTO VISTO lo Statuto di questo Politecnico; il Regolamento

Dettagli

Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE

Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE Vista la legge 9.5.89, n. 168; Vista la legge 19.11.90, n. 341; Vista la legge 15.5.97, n. 127; il D.P.R. 27.1.98, n. 25; il D.M. 3.11.99, n. 509 recante norme concernenti

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CORSO DI LAUREA in Scienze dell Economia Classe LM/56 Insegnamento di Diritto commerciale progredito

FACOLTA DI ECONOMIA CORSO DI LAUREA in Scienze dell Economia Classe LM/56 Insegnamento di Diritto commerciale progredito FACOLTA DI ECONOMIA CORSO DI LAUREA in Scienze dell Economia Classe LM/56 Insegnamento di Diritto commerciale progredito SSD IUS/04 6 CFU A.A. 2014-2015 Docente: Prof. Edoardo Rulli E-mail: edoardo.rulli@unicusano.it

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Management e Governance a.a. 2015-16

Corso di Laurea Magistrale in Management e Governance a.a. 2015-16 Corso di Laurea Magistrale in Management e Governance a.a. 2015-16 Dipartimento di Studi Aziendali e Giuridici Prof. Roberto Di Pietra ROBERTO DI PIETRA MAY, 2015 1 Roberto Di Pietra Informazioni generali

Dettagli

CURRICULUM VITAE di Pietro Boria. Dati anagrafici

CURRICULUM VITAE di Pietro Boria. Dati anagrafici CURRICULUM VITAE di Pietro Boria Dati anagrafici Nato a Roma il 26.07.1966 Codice fiscale BROPTR66L26H501G Partita IVA 04674171006 Studio legale: Via Tirso 26, Roma - 00198 Telefono: 06/3242427 Fax: 06/25496533

Dettagli

Accordo tra l Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Brescia e l Università degli Studi di Brescia

Accordo tra l Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Brescia e l Università degli Studi di Brescia Allegato al Verbale del Consiglio di Facoltà del 13 luglio 2011. Accordo tra l Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Brescia e l Università degli Studi di Brescia visto - l articolo

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI 0BII I FACOLTA DI ECONOMIA 1BREGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E COMMERCIO (Classe L33, D.M. 270/2004) 2BArt. 1 Finalità Il presente Regolamento didattico

Dettagli

IL RETTORE. VISTO il Regolamento di funzionamento dei Corsi di Perfezionamento, emanato con D.R. n. 2120 del 17/06/2010;

IL RETTORE. VISTO il Regolamento di funzionamento dei Corsi di Perfezionamento, emanato con D.R. n. 2120 del 17/06/2010; DR/2015/3181 del 23/09/2015 Firmatari: De Vivo Arturo U.S.R. IL RETTORE VISTO VISTO lo Statuto dell Ateneo; l artt. 15 del vigente Regolamento Didattico di Ateneo; VISTO il Regolamento di funzionamento

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI ECONOMIA, MANAGEMENT E DIRITTO DELL IMPRESA MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2016-2017 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA (Approvato con delibera del C.d.F. del 07.05.03, modificato con delibera del CdF del 8.10.03, del 12.05.04, del 01.06.2005, 21.12.2005) Regolamento

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO. Art. 1 Definizioni

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO. Art. 1 Definizioni FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 1. Ai sensi del presente Regolamento si intende: REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Definizioni a) per Facoltà: la Facoltà

Dettagli

Laurea Magistrale in Giurisprudenza Votazione: 110/110 e lode

Laurea Magistrale in Giurisprudenza Votazione: 110/110 e lode INFORMAZIONI PERSONALI SARA SCOLA Via Santissima Trinità n.7 (Palazzo I.C.I.S.S) 37122 Verona (Italia) Tel. +39 045 8028853 - Fax +39 045 8028876 sara.scola@univr.it Sesso F Data di nascita 11/05/1985

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERNAZIONALE INTERCLASSE IN ECONOMIA E POLITICHE PUBBLICHE,AMBIENTE, CULTURA (EPPAC)

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERNAZIONALE INTERCLASSE IN ECONOMIA E POLITICHE PUBBLICHE,AMBIENTE, CULTURA (EPPAC) CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERNAZIONALE INTERCLASSE IN ECONOMIA E POLITICHE PUBBLICHE,AMBIENTE, CULTURA (EPPAC) classe delle lauree Magistrali in Scienze dell economia (LM-56), Sede didattica del Corso

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL Art.1 Ambito di applicazione 1.Il presente regolamento, emanato

Dettagli

Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello

Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello Università degli Studi di Roma "La Sapienza" Facoltà di Economia Sede di Latina Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello REGOLAMENTO Anno

Dettagli

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica I Facoltà di Medicina e Chirurgia Master di II Livello in Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica (Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione:

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in Giurisprudenza

Corso di Laurea Specialistica in Giurisprudenza UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Giurisprudenza Como Corso di Laurea Specialistica in Giurisprudenza Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2007/2008 Presentazione del

Dettagli

Articolo 1 (Definizioni)

Articolo 1 (Definizioni) REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI PROFESSIONALIZZANTI: MASTER UNIVERSITARI, CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL Articolo 1 (Definizioni) Ai sensi del presente

Dettagli

ScirettiAvvocati. www.perlex.it

ScirettiAvvocati. www.perlex.it Lo Studio Lo Studio è stato fondato dall Avv. Perla Sciretti nel 1995 a Milano nella originaria sede di Via Podgora 13 e dal luglio 2010 ha sviluppato la propria attività nella attuale sede di Via della

Dettagli

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione

Università Commerciale. Graduate School. Luigi Bocconi MDT. Master in Diritto tributario dell impresa. XII Edizione Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MDT Master in Diritto tributario dell impresa XII Edizione 2013-2014 MDT Master in Diritto tributario dell impresa Il diritto tributario è un tema spesso

Dettagli

Economia E Management

Economia E Management CORSO DI LAUREA TRIENNALE Economia E Management A.A. 2012 / 2013 DIPARTIMENTO Impresa e Management Economia e Management COSA STAI CERCANDO? Gennaro Olivieri DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO Il corso di laurea

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina l'organizzazione didattica e lo svolgimento delle attività formative del

Dettagli

MERCATI FINANZIARI, INTEGRAZIONE ECONOMICA INTERNAZIONALE Durata del corso di studi:

MERCATI FINANZIARI, INTEGRAZIONE ECONOMICA INTERNAZIONALE Durata del corso di studi: UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE (EFI) - Classe LM- 77 Immatricolati dall'a.a. 2011/2012 GENERALITA' Classe di

Dettagli

ECONOMIA E MANAGEMENT

ECONOMIA E MANAGEMENT CORSO DI LAUREA TRIENNALE A.A. 2015 / 2016 COSA STAI CERCANDO? LUIGI MARENGO DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO Le solide basi teoriche, la vocazione internazionale e l orientamento in parte specialistico dal

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA (approvato da C. d A. del 12 ottobre 2004)

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA (approvato da C. d A. del 12 ottobre 2004) REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI CORSI DI DOTTORATO DI RICERCA (approvato da C. d A. del 12 ottobre 2004) 1 INDICE Articolo 1 Finalità Articolo 2 Ambito di applicazione Articolo 3 Istituzione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE CLASSE DELLE LAUREE IN SERVIZIO SOCIALE L-39 Ai sensi del D.M. 270/2004 (Social Service) A.A. 2014/2015 TITOLO

Dettagli

Università Degli Studi di Cagliari Atto Costitutivo della Scuola di Dottorato di Ricerca in Scienze Economiche e Aziendali AA 2007/08

Università Degli Studi di Cagliari Atto Costitutivo della Scuola di Dottorato di Ricerca in Scienze Economiche e Aziendali AA 2007/08 Università Degli Studi di Cagliari Atto Costitutivo della Scuola di Dottorato di Ricerca in Scienze Economiche e Aziendali AA 2007/08 Art. 1 Costituzione, Denominazione, Dipartimenti, Dottorati di Ricerca

Dettagli

Decreto 25 novembre 2005 : Definizione della classe del corso di Laurea magistrale in Giurisprudenza (G.U. n. 293 del 17 dicembre 2005) IL MINISTRO

Decreto 25 novembre 2005 : Definizione della classe del corso di Laurea magistrale in Giurisprudenza (G.U. n. 293 del 17 dicembre 2005) IL MINISTRO Decreto 25 novembre 2005 : Definizione della classe del corso di Laurea magistrale in Giurisprudenza (G.U. n. 293 del 17 dicembre 2005) IL MINISTRO Visto l'articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT. Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali

Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT. Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali ART. 1 Istituzione del corso di laurea in Management (MGT) Presso

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE E SISTEMI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE E SISTEMI AMMINISTRATIVI Università degli Studi di Siena Facoltà di Giurisprudenza REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE E SISTEMI AMMINISTRATIVI Art. 1 E istituito presso la Facoltà di Giurisprudenza il Corso

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN DIRITTO E ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN DIRITTO E ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE Università degli Studi di Siena Facoltà di Giurisprudenza REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN DIRITTO E ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE Art. 1 1. E istituito presso la Facoltà di Giurisprudenza il Corso di

Dettagli

ORDINE dei DOTTORI COMMERCIALISTI e degli ESPERTI CONTABILI di CASERTA

ORDINE dei DOTTORI COMMERCIALISTI e degli ESPERTI CONTABILI di CASERTA Accordo tra l Ordine dei dottori commercialisti e esperti contabili di Caserta e la Facoltà di Economia della Seconda Università di Napoli visto - l articolo 43 del Decreto Legislativo 28 giugno 2005,

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN CFO- DIREZIONE AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE Seconda Edizione

REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN CFO- DIREZIONE AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE Seconda Edizione REGOLAMENTO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN CFO- DIREZIONE AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE Seconda Edizione Articolo 1 «E istituito presso l Università Carlo Cattaneo -

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE DR/2015/3427 del 07/10/2015 Firmatari: De Vivo Arturo IL RETTORE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE DR/2015/3427 del 07/10/2015 Firmatari: De Vivo Arturo IL RETTORE U.S.R. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II DR/2015/3427 del 07/10/2015 Firmatari: De Vivo Arturo IL RETTORE VISTO lo Statuto di Ateneo e in particolare gli artt. 17, c. 2 lett. d); 19 c. 2 lett.

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA (Approvato con delibera del CdF del 03.05.06 e modificato con delibere del CdF del 07.03.07, del 12.03.08 e del 08.04.08) Regolamento didattico

Dettagli

FACOLTA DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA in GIURISPRUDENZA Classe LMG/01 Insegnamento di Diritto commerciale

FACOLTA DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA in GIURISPRUDENZA Classe LMG/01 Insegnamento di Diritto commerciale FACOLTA DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA in GIURISPRUDENZA Classe LMG/01 Insegnamento di Diritto commerciale SSD IUS/04 16 CFU A.A. 2014-2015 Docente: Prof. Edoardo Rulli E-mail: edoardo.rulli@unicusano.it

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN MARKETING INTERNAZIONALE

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN MARKETING INTERNAZIONALE MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN MARKETING INTERNAZIONALE ANNO ACCADEMICO 2010 2011 Regolamento ed ordinamento didattico Il Master di primo livello in Marketing del Commercio Internazionale, sarà

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO GIURISPRUDENZA A.A. 2012 / 2013

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO GIURISPRUDENZA A.A. 2012 / 2013 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO GIURISPRUDENZA A.A. 2012 / 2013 DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA ANTONIO NUZZO DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO GIURISPRUDENZA COSA STAI CERCANDO? Giurisprudenza è il corso

Dettagli

In convenzione con DELLA TOSCANA $ $ 5 ( *2 / $ 0(172

In convenzione con DELLA TOSCANA $ $ 5 ( *2 / $ 0(172 81,9(56,7 '(*/,678',',6,(1$ ',3$57,0(172',',5,772'(// (&2120,$ )$&2/7 ',(&2120,$³5,&+$5'0*22':,1 In convenzione con UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PISA DIPARTIMENTO DI DIRITTO PUBBLICO AGENZIA DELLE ENTRATE

Dettagli

GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO. Classe di Laurea LMG/01. DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA - Palermo -

GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO. Classe di Laurea LMG/01. DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA - Palermo - CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO GIURISPRUDENZA Classe di Laurea LMG/01 DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA - Palermo - PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA Prof. Pietro Lo Iacono E-mail: p.loiacono@lumsa.it

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Manifesto degli Studi a.a. 2008-2009

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Manifesto degli Studi a.a. 2008-2009 FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Manifesto degli Studi a.a. 200-2009 La Facoltà di Giurisprudenza dell Università degli Studi del Salento attiva, nell a.a. 200-2009, i seguenti Corsi di studio: Corso di Laurea

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ART. 1

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ART. 1 SEZIONE PRIMA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ART. 1 Alla Facoltà di Giurisprudenza afferiscono i seguenti corsi di laurea specialistica: a) corso di laurea specialistica in Giurisprudenza b) corso di laurea

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome GIUSEPPE LANOCITA Indirizzo VIA MATTEO MAZZIOTTI, 2 Telefono 3922120084 Fax 089.225819 E-mail g.lanocita@gmail.com

Dettagli

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli Istituto di Igiene FONDAZIONE POLIAMBULANZA ISTITUTO OSPEDALIERO BRESCIA 10 corso parallelo di Laurea triennale in Infermiere

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. E' emanato, nel testo allegato, il regolamento di funzionamento del Corso.

IL RETTORE DECRETA. E' emanato, nel testo allegato, il regolamento di funzionamento del Corso. U.S.R. DECRETO N. 4009 lo Statuto di Ateneo; il Regolamento Didattico di Ateneo (R.D.A.); il decreto ministeriale 22 ottobre 2004 n. 270; il Regolamento per l'istituzione ed il funzionamento dei Corsi

Dettagli

Dipartimento di Scienze economiche, politiche e delle lingue moderne

Dipartimento di Scienze economiche, politiche e delle lingue moderne Classe di laurea L-18 in SCIENZE DELL'ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE Regolamento didattico del Corso di Laurea L - 18 in Economia aziendale e bancaria usiness administration and banking ai sensi dell

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO ED ECONOMIA DELLE ACQUISIZIONI ED ALTRE OPERAZIONI DI FINANZA STRAORDINARIA REGOLAMENTO

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO ED ECONOMIA DELLE ACQUISIZIONI ED ALTRE OPERAZIONI DI FINANZA STRAORDINARIA REGOLAMENTO DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN DIRITTO ED ECONOMIA DELLE ACQUISIZIONI ED ALTRE OPERAZIONI DI FINANZA STRAORDINARIA Art. 1 - Istituzione REGOLAMENTO PARTE PRIMA

Dettagli

ACCORDO. tra L ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI LECCE e L UNIVERSITA DEL SALENTO FACOLTA DI ECONOMIA

ACCORDO. tra L ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI LECCE e L UNIVERSITA DEL SALENTO FACOLTA DI ECONOMIA ACCORDO tra L ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DI LECCE e L UNIVERSITA DEL SALENTO FACOLTA DI ECONOMIA visto - l articolo 43 del Decreto Legislativo 28 giugno 2005, n. 139 e l art. 6 del DM 7 agosto 2009,

Dettagli

DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE LIVELLO I - EDIZIONE XIV A.A. 2016-2017

DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE LIVELLO I - EDIZIONE XIV A.A. 2016-2017 DIRITTO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE LIVELLO I - EDIZIONE XIV A.A. 2016-2017 Presentazione Il Master si propone la formazione di esperti in diritto del lavoro, con competenze di carattere giuridico,

Dettagli

Regolamento per l'istituzione ed il funzionamento dei corsi di perfezionamento, di aggiornamento professionale e formazione permanente

Regolamento per l'istituzione ed il funzionamento dei corsi di perfezionamento, di aggiornamento professionale e formazione permanente Regolamento per l'istituzione ed il funzionamento dei corsi di perfezionamento, di aggiornamento professionale e formazione permanente (Decreto Rettorale n.34 del 12 dicembre 2008) Sommario Articolo 1

Dettagli

ACCORDO TRA NOVARA, ALESSANDRIA, ASTI, BIELLA, CASALE, TORTONA, la Facoltà di Economia dell Università degli Studi del Piemonte.

ACCORDO TRA NOVARA, ALESSANDRIA, ASTI, BIELLA, CASALE, TORTONA, la Facoltà di Economia dell Università degli Studi del Piemonte. 1 ACCORDO TRA gli Ordini dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di: NOVARA, ALESSANDRIA, ASTI, BIELLA, CASALE, TORTONA, VERBANIA, VERCELLI E la Facoltà di Economia dell Università degli Studi

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE 1. Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea specialistica in Economia e finanza

Dettagli

REGOLAMENTO DEL MASTER IN ECONOMIA E BANCA

REGOLAMENTO DEL MASTER IN ECONOMIA E BANCA REGOLAMENTO DEL MASTER IN ECONOMIA E BANCA ART. 1 Denominazione e obiettivi formativi Il Master in Economia e Banca nasce (MEBS) dal rapporto di collaborazione tra 1'Università degli Studi di Siena e la

Dettagli

RELAZIONI INTERNAZIONALI

RELAZIONI INTERNAZIONALI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE RELAZIONI INTERNAZIONALI Classe di Laurea LM 52 DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE, POLITICHE E DELLE LINGUE MODERNE PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA Prof.ssa Valentina Sabato

Dettagli

visto l iscrizione nella sezione B dell Albo, il quale dispone, al comma 3, che siano esentati

visto l iscrizione nella sezione B dell Albo, il quale dispone, al comma 3, che siano esentati Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Genova, Chiavari, Imperia, La Spezia, Sanremo e Savona Accordo tra L ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI GENOVA,

Dettagli

Nome del dottorato. Scuola di appartenenza. Dipartimento. Data di istituzione. Referente del corso. Prof.

Nome del dottorato. Scuola di appartenenza. Dipartimento. Data di istituzione. Referente del corso. Prof. me del dottorato Scuola di appartenenza Dipartimento Data di istituzione Referente del corso Prof. Requisito 1: Congruità del corpo docente Composizione del Consiglio di Dottorato Prof. I Fascia Unige

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea Specialistica in Giurisprudenza (Classe 22s)

REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea Specialistica in Giurisprudenza (Classe 22s) Università degli Studi di Siena Facoltà di Giurisprudenza REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea Specialistica in Giurisprudenza (Classe 22s) Art. 1 E istituito presso la Facoltà di Giurisprudenza il

Dettagli

TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 (Ambito di applicazione) ALLEGATI: Allegato 1 Proposta di progetto

TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 (Ambito di applicazione) ALLEGATI: Allegato 1 Proposta di progetto REGOLAMENTO INTERNO IN MATERIA DI CORSI FORMAZIONE FINALIZZATA E PERMANENTE, DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI DI PRIMO E SECONDO LIVELLO E DEI MASTER DI ALTO APPRENDISTATO (emanato con decreto rettorale

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE Classe 31 Scienze giuridiche

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE Classe 31 Scienze giuridiche CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE Classe 31 Scienze giuridiche Art. 1 Le seguenti disposizioni disciplinano l organizzazione didattica del Corso di Laurea in Scienze giuridiche, in conformità alle

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E COMMERCIO XXVIII Scienze economiche Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione dei contenuti e le modalità

Dettagli

DOTTORATO DI RICERCA IN MARKETING STRATEGICO E ECONOMIA AZIENDALE REGOLAMENTO INTERNO

DOTTORATO DI RICERCA IN MARKETING STRATEGICO E ECONOMIA AZIENDALE REGOLAMENTO INTERNO DOTTORATO DI RICERCA IN MARKETING STRATEGICO E ECONOMIA AZIENDALE REGOLAMENTO INTERNO 1. Denominazione Corso di Dottorato in MARKETING STRATEGICO E ECONOMIA AZIENDALE per la preparazione e la formazione

Dettagli

2012 REPERTORIO N 4/2012 PROT. 750 POS. II/2.2

2012 REPERTORIO N 4/2012 PROT. 750 POS. II/2.2 2012 REPERTORIO N 4/2012 PROT. 750 POS. II/2.2 ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI Accordo con l Ordine di Firenze relativo al DM del 05.XI.2010 Accordo tra l Ordine dei Dottori

Dettagli

CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU

CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU www.unipegasotrapani.it ECONOMIA AZIENDALE L-18 triennale 180 CFU Facoltà di Giurisprudenza OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI Il corso di laurea in Economia

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE SCIENZE GIURIDICHE

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE SCIENZE GIURIDICHE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE SCIENZE GIURIDICHE (Approvato con delibera del CdS e CdF del 03.05.06 e modificato con delibera del CdS del 07.03.07 e del CdF del 04.04.07) Regolamento didattico

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011) Università degli Studi di Perugia Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014) Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA AZIENDALE XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza

Facoltà di Giurisprudenza Facoltà di Giurisprudenza CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA A CICLO UNICO (classe LMG/01) Anno accademico 2011-2012 1. Caratteri, finalità e sbocchi Il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERNAZIONALE INTERCLASSE IN ECONOMIA E POLITICHE PUBBLICHE,AMBIENTE, CULTURA (EPPAC)

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERNAZIONALE INTERCLASSE IN ECONOMIA E POLITICHE PUBBLICHE,AMBIENTE, CULTURA (EPPAC) CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERNAZIONALE INTERCLASSE IN ECONOMIA E POLITICHE PUBBLICHE,AMBIENTE, CULTURA (EPPAC) classe delle lauree Magistrali in Scienze economiche per l ambiente e la cultura (LM-76).

Dettagli

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14)

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Curriculum in Consulente del lavoro PIANO DI STUDIO COORTE DI RIFERIMENTO A.A. 2014-2015 I anno II anno IUS 01 - Istituzioni

Dettagli

Master di I livello In ECONOMIA E REGOLAMENTAZIONE DEGLI INTERMEDIARI E DEI MERCATI FINANZIARI. (1500 h 60 CFU)

Master di I livello In ECONOMIA E REGOLAMENTAZIONE DEGLI INTERMEDIARI E DEI MERCATI FINANZIARI. (1500 h 60 CFU) Master di I livello In ECONOMIA E REGOLAMENTAZIONE DEGLI INTERMEDIARI E DEI MERCATI FINANZIARI (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2015/2016 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi

Dettagli

Telefono 02/89281091 Fax 02/87366136 E-mail paolobenazzo@benazzomascherpa.it; pbenazzo@unipv.it Nazionalità Italiana

Telefono 02/89281091 Fax 02/87366136 E-mail paolobenazzo@benazzomascherpa.it; pbenazzo@unipv.it Nazionalità Italiana C U R R I C U L U M V I T A E D I P A O L O B E N A Z Z O INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo BENAZZO PAOLO VIA MAESTRI COMACINI N. 9, 27100 PAVIA (ABITAZIONE) VIA PRIVATA CESARE MANGILI N. 2, 20121

Dettagli

Senato Accademico del 30 novembre 2011 ALLEGATO al punto XII EVENTUALI 1. Scuole Dottorali venete - Regolamenti

Senato Accademico del 30 novembre 2011 ALLEGATO al punto XII EVENTUALI 1. Scuole Dottorali venete - Regolamenti Senato Accademico del 30 novembre 2011 ALLEGATO al punto XII EVENTUALI 1. Scuole Dottorali venete - Regolamenti REGOLAMENTO Scuola Superiore di Economia e Management Scuola di dottorato di ricerca interateneo

Dettagli

II anno di Corso gli studenti saranno chiamati a scegliere il CURRICULUM/PERCORSO tra..

II anno di Corso gli studenti saranno chiamati a scegliere il CURRICULUM/PERCORSO tra.. I anno di corso è COMUNE II anno di Corso gli studenti saranno chiamati a scegliere il CURRICULUM/PERCORSO tra.. Impresa e Mercati Internazionali (classe LM-56) Management dei Servizi pubblici ed Economia

Dettagli

DIPARTIMENTO DI STUDI ECONOMICI E GIURIDICI

DIPARTIMENTO DI STUDI ECONOMICI E GIURIDICI Il DIPARTIMENTO DI STUDI ECONOMICI E GIURIDICI (DISEG) offre un percorso di studio, articolato in vari livelli, in ambito economico ed aziendale, con una particolare attenzione ai temi: - dell economia,

Dettagli

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in Regolamento Corso di Laurea Magistrale in AMMINISTRAZIONE, ECONOMIA E FINANZA. (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali) Art. 1 Attivazione Il Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell Informazione

Dettagli

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI SEGRETERIA NAZIONALE 00198 ROMA VIA TEVERE, 46 TEL. 06.84.15.751/2/3/4 FAX 06.85.59.220 06.85.52.275 SITO INTERNET: www.fabi.it E-MAIL: federazione@fabi.it FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI Ai Sindacati

Dettagli

Master europeo in Storia dell Architettura

Master europeo in Storia dell Architettura Area Servizi per gli studenti e relazioni con il pubblico. Divisione segreterie studenti Master europeo in Storia dell Architettura Bando 2008-2009 Il Rettore visto l art. 3 del D.m. 509/99, ora integrato

Dettagli

17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Nome del corso. Economia aziendale

17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Nome del corso. Economia aziendale Università Università degli studi di Genova Classe 17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Nome del corso Economia aziendale Modifica di Economia aziendale (codice=333)

Dettagli

STATUTO DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA ITALIAN UNIVERSITY LINE

STATUTO DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA ITALIAN UNIVERSITY LINE STATUTO DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA ITALIAN UNIVERSITY LINE 1 ITALIAN UNIVERSITY LINE...1 CAPO I...3 Disposizioni generali...3 Art. 1 - Istituzione...3 Art. 2 - Natura giuridica e fonti normative...3 Art.

Dettagli

17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Economia della banca, della borsa e delle assicurazioni Nome del corso

17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Economia della banca, della borsa e delle assicurazioni Nome del corso Università Università degli studi di Genova Classe 17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Economia della banca, della borsa e delle assicurazioni Nome del corso Modifica

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato - Linee guida per l accreditamento delle sedi e dei corsi di dottorato A. Requisiti necessari per l accreditamento dei corsi di dottorato delle Università. 1. Qualificazione scientifica della

Dettagli

corso di laurea magistrale in Management internazionale e del turismo (di nuova istituzione D.M. 270/04)

corso di laurea magistrale in Management internazionale e del turismo (di nuova istituzione D.M. 270/04) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Regolamento didattico di corso di studio (laurea di II livello) corso di laurea magistrale in Management internazionale e del turismo (di nuova istituzione D.M.

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DEL SANNIO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO E SECONDO LIVELLO

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DEL SANNIO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO E SECONDO LIVELLO UNIVERSITA' DEGLI STUDI DEL SANNIO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO E SECONDO LIVELLO Articolo 1 Definizione 1. In attuazione di quanto previsto dalla normativa

Dettagli

AVVOCATO IN VARESE, MILANO, ROMA E RIMINI

AVVOCATO IN VARESE, MILANO, ROMA E RIMINI CURRICULUM VITAE TITOLI DI STUDIO Diploma di Maturità Scientifica; Diploma di Maturità Magistrale; Diploma di Maturità Professionale; Laurea in Giurisprudenza conseguita presso l Università di Urbino,

Dettagli

MANIFESTO ANNUALE DEGLI STUDI. Corso di laurea magistrale in ECONOMIA E FINANZA

MANIFESTO ANNUALE DEGLI STUDI. Corso di laurea magistrale in ECONOMIA E FINANZA MANIFESTO ANNUALE DEGLI STUDI Corso di laurea magistrale in ECONOMIA E FINANZA Anno Accademico 2014/2015 1 ANNO 2 ANNO Economia e Finanza (Classe LM16 D.M. 270/2004) Attivato Attivato Il corso di laurea

Dettagli