UNIVERSITÀ DI VERONA area economica area giuridica. guida ai corsi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITÀ DI VERONA area economica area giuridica. guida ai corsi"

Transcript

1 UNIVERSITÀ DI VERONA area economica area giuridica guida ai corsi

2

3 corsi dell area economica Lauree pag 3 Economia aziendale P pag 6 Economia e commercio P Lauree Magistrali pag 9 Banca e finanza V pag 13 Direzione aziendale V pag 16 Economia delle imprese e dei mercati internazionali V pag 19 Economia e legislazione d impresa V pag 23 Economics/Economia V pag 26 Marketing e comunicazione d impresa V pag 29 Viticoltura, enologia e mercati vitivinicoli V corsi dell area giuridica Lauree pag 33 Scienze dei servizi giuridici V Laurea Magistrale a ciclo unico pag 36 Giurisprudenza V tipo di accesso accesso libero con verifica V tipo di accesso numero chiuso con test d ingresso P per tutte le informazioni sui corsi vai a

4 Le informazioni riportate in questa guida hanno valore indicativo e possono subire variazioni. Per informazioni più aggiornate sull offerta formativa si raccomanda di consultare il sito A cura di: UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA: Direzione Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Orientamento allo Studio Comunicazione Integrata di Ateneo Luglio 2014 ORIENTAMENTO ALLO STUDIO Chiostro S. Francesco, Via San Francesco, Verona tel , fax e pagina web: Orari di apertura: dal lunedì al venerdì, ore 9-13

5 tipo corso di laurea ECONOMIA AZIENDALE tipo di accesso numero chiuso con test d ingresso il corso di studio in breve Il CdL in Economia aziendale (classe L18) afferisce al Dipartimento di Economia aziendale nel quale sono incardinati ad oggi circa 50 tra docenti e ricercatori appartenenti ai settori scientifico-disciplinari che declinano il sapere economico-aziendale, sviluppando le tematiche di management e di accounting; a tali ambiti fortemente caratterizzanti la classe di laurea, si aggiungono utili conoscenze e competenze economico-quantitative e giuridiche. Le competenze dei docenti dedicati al CdL assicurano lo svolgimento di un attività didattica adeguata per contenuti e modalità a far raggiungere agli studenti gli obiettivi di apprendimento specifici. Dotato di strutture adeguate ad una didattica efficace, il CdL accoglie lo studente offrendogli un qualificato ambiente di apprendimento. Il percorso di studio prevede l obbligo di stage presso imprese, enti o istituti di ricerca, aziende e amministrazioni pubbliche, organizzazioni non profit. Al termine del percorso triennale, il laureato può proseguire proficuamente gli studi, accedendo al secondo grado di formazione universitaria (laurea magistrale e master di primo livello) ovvero può collocarsi con successo nel mondo del lavoro negli ambiti professionali amministrativi e gestionali, spendibili nelle categorie aziendali appartenenti ai diversi settori produttivi. Dando seguito ad una tradizione decennale, consolidata e di classe L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale durata 3 anni il corso è tenuto in lingua italiana successo, il CdL in Economia aziendale è offerto nella sede di Verona e nella sede di Vicenza in forza della convenzione tra l Ateneo e la Fondazione per gli Studi Universitari in Vicenza (vedi allegato); il CdL ha il medesimo impianto formativo, ma nelle due sedi è supportato da strutture didattiche distinte, dotate di un proprio organico adeguato alla sostenibilità dichiarata. Dall a.a. 2011/12 il CdL è ad accesso programmato, essendo stimata una sostenibilità complessiva di n. 433 studenti, di cui n. 268 per la sede di Verona e n. 165 per la sede di Vicenza. crediti 180 CFU SEDE DI VERONA In particolare, per la sede di Verona il CdL è attivo dall a.a. 2009/10 e deriva dalla trasformazione dei CdL in Economia aziendale ed in Economia e management delle imprese di servizi, già presenti nella stessa sede. Nell a.a. 2009/10 è stato, dunque, attivato il CdL in Economia aziendale nella sede veronese, con accesso libero. L esperienza dei primi anni di attivazione ha messo in evidenza l importanza dello stage quale attività indispensabile per garantire allo studente una formazione adeguata al profilo professionale. Di conseguenza, a partire dall a.a. 2011/12 lo stage è diventato obbligatorio per un minimo di 6 cfu equivalenti a 150 ore, coerentemente alla declaratoria della classe di laurea (L18). Tuttavia, al fine di massimizzare il livello qualitativo delle esperienze di stage, non è stato più possibile mantenere l acsede Verona, Vicenza cesso libero; in effetti, la media degli immatricolati al CdL in Economia aziendale nei due a.a. precedenti era pari a 329 per la sede veronese: un numero elevato e tendenzialmente crescente che non avrebbe permesso di offrire un servizio di qualità. SEDE DI VICENZA In particolare, per la sede di Vincenza il CdL è attivo dall a.a. 2009/10 e deriva dalla trasformazione del CdL in Economia e amministrazione delle imprese già presente nella stessa sede. Nell a.a. 2009/10 è stato, dunque, attivato il CdL in Economia aziendale nella sede vicentina, con accesso libero. L esperienza dei primi anni di attivazione ha messo in evidenza l importanza dello stage quale attività indispensabile per garantire allo studente una formazione adeguata al profilo professionale. Di conseguenza, a partire dall a.a. 2011/12 lo stage è diventato obbligatorio per un minimo di 6 cfu equivalenti a 150 ore, coerentemente alla declaratoria della classe di laurea (L18). Tuttavia, al fine di massimizzare il livello qualitativo delle esperienze di stage, non è stato più possibile mantenere l accesso libero; in effetti, la media degli immatricolati al CdL in Economia aziendale nei due a.a. precedenti era pari a 178 per la sede vicentina: un numero elevato e tendenzialmente crescente che non avrebbe permesso di offrire un servizio di qualità. 3

6 4 tipo corso di laurea ECONOMIA AZIENDALE tipo di accesso numero chiuso con test d ingresso requisiti di ammissione Per essere ammessi al CdL occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all estero, riconosciuto idoneo. Inoltre, come previsto dal Decreto 22 ottobre 2004 n. 270 è anche necessario che lo studente possieda un idonea preparazione iniziale, ovvero i cosiddetti saperi minimi che consistono nelle seguenti minime competenze: - logico-matematiche, cioè comprensione e produzione di ragionamenti di tipo logico e quantitativo anche mediante l uso di nozioni matematiche di base; - linguistiche e verbali, cioè conoscenze delle strutture grammaticali, della sintassi e del lessico della lingua italiana e capacità di lettura e comprensione di testi per utilizzarne in tutto o in parte le informazioni. Il possesso dei saperi minimi verrà verificato tramite apposite prove di valutazione, gestite con modalità indicate nel Regolamento didattico del CdL. Poiché il CdL in Economia aziendale è ad accesso programmato, è previsto un test di ingresso che tende ad accertare competenze analoghe per tipologia a quelle dei saperi minimi. Il numero complessivo dei posti disponibili per le immatricolazioni è pari a n. 433 studenti, suddivisi in n. 268 per la sede di Verona e di n. 165 per la sede di Vicenza. Il test di ingresso si svolge nelle due sedi ed in contemporanea a quello di altri Atenei del nordest: Padova, Trento, Udine, Venezia. Sono previste due date: classe L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale - la prima, nella primavera, per la copertura di circa il 60% dei posti disponibili per entrambe le sedi - la seconda, in estate, per la copertura del restante numero di posti disponibili in entrambe le sedi. Il test di ingresso consiste nella soluzione, in un tempo limite di 80 minuti, di 80 quesiti con risposte chiuse a scelta multipla per verificare competenze analoghe a quelle denominate più sopra saperi minimi. Ai fini dell ammissione in graduatoria si considera il punteggio finale di ammissione espresso in 100esimi composto da: - punti riservati alle risposte al test (max 60) - punti riservati al voto di diploma ovvero alla media dei voti riportati nel 4 anno di scuola secondaria nelle materie: italiano, storia, matematica, una lingua straniera, due insegnamenti a scelta ad eccezione di religione, educazione fisica, condotta (max 40) Per l iscrizione in graduatoria è necessario aver conseguito un punteggio finale di ammissione almeno pari a 25/100; il conseguimento di un punteggio inferiore a 25, dunque, esclude dall ammissione in graduatoria. L ammissione in graduatoria, tuttavia, non assicura di aver acquisito i saperi minimi; a tal fine, occorre che nel test di ingresso, il candidato abbia riportato: - almeno 11 punti nel set delle n. 45 domande logico-matematiche, conseguendo in tal caso gli omonimi saperi minimi; - almeno 8,5 punti nel set delle n. 35 domande linguistico-verbali, conseguendo in tal caso gli omonimi saperi minimi. durata 3 anni il corso è tenuto in lingua italiana In caso di immatricolazione in difetto dei saperi minimi, lo studente dovrà superare tassativamente entro il primo anno di corso prove di verifica ad hoc, organizzate dalla struttura didattica e dalla stessa comunicate unitamente ad utili informazioni circa tempi e modi. In ogni modo, si considereranno acquisiti: - i saperi minimi di tipo logico-matematico se, entro il termine fissato dall Ateneo per l iscrizione al secondo anno di corso, lo studente avrà superato l esame di Matematica; - i saperi minimi di tipo linguistico-verbale se, entro il termine fissato dall Ateneo per l iscrizione al secondo anno di corso), lo studente avrà superato un esame del primo anno, diverso da quello di Matematica. Lo studente che, decorso il termine sopra indicato, non abbia acquisito i saperi minimi di entrambe le tipologie attraverso il superamento delle prove di verifica ad hoc ovvero di due esami del primo anno (tra cui Matematica), sarà iscritto come ripetente al 1 anno. sbocchi professionali crediti 180 CFU sede Verona, Vicenza Il corso prepara alla professione di: Animatori turistici e professioni assimilate Insegnanti nella formazione professionale Istruttori di discipline sportive non agonistiche Organizzatori di eventi e di strutture sportive Allenatori e tecnici sportivi

7 piano didattico Economia aziendale 5 1 anno 9 Diritto privato (IUS/01) 9 Economia aziendale (SECS-P/07) 9 Economia e gestione delle imprese (SECS-P/08) 6 Istituzioni di diritto pubblico (IUS/09) 9 Macroeconomia (SECS-P/01) 9 Matematica (SECS-S/06) 6 Abilità linguistiche(b1 completo lingua inglese) - Abilità linguistiche (B1 completo lingua inglese) 3 Applicazioni informatiche alla ricerca storica 3 Ulteriori conoscenze linguistiche 2 anno 9 Diritto commerciale (IUS/04) 9 Microeconomia (SECS-P/01) 9 Pianificazione e controllo (SECS-P/07) 9 Ragioneria generale e applicata (SECS-P/07) 9 Scienza delle finanze (SECS-P/03) 9 Statistica (SECS-S/01) 3 anno cfu attività 6 Analisi e copertura dei fabbisogni finanziari (SECS-P/11) 9 Economia degli intermediari finanziari (SECS-P/11) 9 Economia industriale (SECS-P/01) 6 Istituzioni di diritto tributario (IUS/12) 6 Marketing (SECS-P/08) 6 Matematica per le decisioni economico-finanziarie (MAT/09) 6 Organizzazione aziendale (SECS-P/10) 12 Attività a scelta dello studente 6 Stage 3 Prova finale

8 6 tipo corso di laurea classe L-33 Scienze economiche durata 3 anni crediti 180 CFU ECONOMIA E COMMERCIO tipo di accesso numero chiuso con test d ingresso il corso è tenuto in lingua italiana sede Verona, Vicenza Ai fini dell ammissione in graduatoria si considera il punteggio finale di ammissione espresso in 100esimi composto da: - punti riservati alle risposte al test (max 60) - punti riservati al voto di diploma ovvero alla media dei voti riportati nel 4 anno di scuola secondaria nelle materie: itail corso di studio in breve Il corso risponde alla primaria finalità di fornire solide basi metodologiche interdisciplinari che caratterizzano la tradizione italiana del percorso formativo in economia e commercio, caratterizzato dalle conoscenze negli ambiti aziendale, economico, giuridico e matematico-statistico, con approfondimento di tematiche orientate sia a fornire le basi della politica economica, della misurazione e analisi quantitativa dei fenomeni economici e del funzionamento del sistema economico in prospettiva storica, sia l approfondimento delle tematiche economico-finanziarie per il necessario raccordo tra i mercati finanziari e la finanza d impresa. Oltre all acquisizione delle specifiche conoscenze, il percorso formativo si caratterizza per lo sviluppo delle capacità di analisi critica che consente il saper affrontare le problematiche proprie dei sistemi economici e delle aziende che ne costituiscono il tessuto. Il percorso di studio prevede inoltre l obbligo di stage presso enti o istituti di ricerca, aziende e amministrazioni pubbliche. Gli sbocchi sono riferibili all ampio spettro di professioni in campo economico, tanto nelle imprese, quanto nelle aziende pubbliche e non profit, o anche nell ambito di uffici e studi di organismi territoriali, di enti di ricerca nazionali ed internazionali, nelle pubbliche amministrazioni, nelle imprese e negli organismi sindacali e professionali. Il CdL consente la continuazione degli studi nei corsi di laurea magistrale di area economica offerti dall Università di Verona o da altro Ateneo, e fornisce solide basi per la continuazione degli studi in corsi di Master presso Atenei italiani e stranieri. Il corso è a numero programmato ed è offerto nelle sedi di Verona e Vicenza. requisiti di ammissione Per essere ammessi al CdL occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all estero, riconosciuto idoneo. Inoltre, come previsto dal Decreto 22 ottobre 2004 n. 270 è anche necessario che lo studente possieda un idonea preparazione iniziale, ovvero i cosiddetti saperi minimi che consistono nelle seguenti minime competenze: - logico-matematiche, cioè comprensione e produzione di ragionamenti di tipo logico e quantitativo anche mediante l uso di nozioni matematiche di base; - linguistiche e verbali, cioè conoscenze delle strutture grammaticali, della sintassi e del lessico della lingua italiana e capacità di lettura e comprensione di testi per utilizzarne in tutto o in parte le informazioni. Il possesso dei saperi minimi verrà verificato tramite apposite prove di valutazione, gestite con modalità indicate nel Regolamento didattico del CdS. Poiché il CdL in Economia aziendale è ad accesso programmato, è previsto un test di ingresso che tende ad accertare competenze analoghe per tipologia a quelle dei saperi minimi. Il numero complessivo dei posti disponibili per le immatricolazioni è pari a n. 433 studenti, suddivisi in n. 268 per la sede di Verona e di n. 165 per la sede di Vicenza. Il test di ingresso si svolge nelle due sedi ed in contemporanea a quello di altri Atenei del nordest: Padova, Trento, Udine, Venezia. Sono previste due date: - la prima, nella primavera, per la copertura di circa il 60% dei posti disponibili per entrambe le sedi - la seconda, in estate, per la copertura del restante numero di posti disponibili in entrambe le sedi. Il test di ingresso consiste nella soluzione, in un tempo limite di 80 minuti, di 80 quesiti con risposte chiuse a scelta multipla per verificare competenze analoghe a quelle denominate più sopra saperi minimi.

9 tipo corso di laurea classe L-33 Scienze economiche durata 3 anni crediti 180 CFU 7 ECONOMIA E COMMERCIO tipo di accesso numero chiuso con test d ingresso il corso è tenuto in lingua italiana sede Verona, Vicenza liano, storia, matematica, una lingua straniera, due insegnamenti a scelta ad eccezione di religione, educazione fisica, condotta (max 40) Per l iscrizione in graduatoria è necessario aver conseguito un punteggio finale di ammissione almeno pari a 25/100; il conseguimento di un punteggio inferiore a 25, dunque, esclude dall ammissione in graduatoria. L ammissione in graduatoria, tuttavia, non assicura di aver acquisito i saperi minimi; a tal fine, occorre che nel test di ingresso, il candidato abbia riportato: - almeno 11 punti nel set delle n. 45 domande logico-matematiche, conseguendo in tal acquisisce gli omonimi saperi minimi; - almeno 8,5 punti nel set delle n. 35 domande linguistico-verbali, conseguendo in tal caso gli omonimi saperi minimi. In caso di immatricolazione in difetto dei saperi minimi, lo studente dovrà superare tassativamente entro il primo anno di corso prove di verifica ad hoc, organizzate dalla struttura didattica e dalla stessa comunicate unitamente ad utili informazioni circa tempi e modi. In ogni modo, si considereranno acquisiti: - i saperi minimi di tipo logico-matematico se, entro il termine fissato dall Ateneo per l iscrizione al secondo anno di corso, lo studente avrà superato l esame di Matematica; - i saperi minimi di tipo linguistico-verbale se, entro il termine fissato dall Ateneo per l iscrizione al secondo anno di corso), lo studente avrà superato un esame del primo anno, diverso da quello di Matematica. Lo studente che, decorso il termine sopra indicato, non abbia acquisito i saperi minimi di entrambe le tipologie attraverso il superamento delle prove di verifica ad hoc ovvero di due esami del primo anno (tra cui Matematica), sarà iscritto come ripetente al 1 anno. sbocchi professionali Gli sbocchi sono riferibili all ampio spettro di professioni in campo economico, tanto nelle imprese, quanto nelle aziende pubbliche e non profit, o anche nell ambito di uffici e studi di organismi territoriali, di enti di ricerca nazionali e internazionali, nelle pubbliche amministrazioni, nelle imprese e negli organismi sindacali e professionali. Il corso consente di accedere, previo superamento dell esame di Stato, alla professione regolamentata di esperto contabile Il corso prepara alla professione di: Segretari amministrativi e tecnici degli affari generali Contabili Economi e tesorieri Tecnici della gestione finanziaria Tecnici del lavoro bancario Periti, valutatori di rischio e liquidatori Tecnici dei contratti di scambio, a premi e del recupero crediti Tecnici della locazione finanziaria

10 8 piano didattico Economia e Commercio 1 anno 9 Diritto privato (IUS/01) 9 Economia aziendale (SECS-P/07) 9 Economia e gestione delle imprese (SECS-P/08) 6 Istituzioni di diritto pubblico (IUS/09) 9 Macroeconomia (SECS-P/01) 9 Matematica (SECS-S/06) 6 Abilità linguistiche(b1 completo lingua inglese) - Abilità linguistiche (B1 completo lingua inglese) (-) 2 anno 9 Diritto commerciale (IUS/04) 9 Microeconomia (SECS-P/01) 9 Pianificazione e controllo (SECS-P/07) 9 Ragioneria generale e applicata (SECS-P/07) 9 Scienza delle finanze (SECS-P/03) 9 Statistica (SECS-S/01) 3 anno cfu attività 6 Diritto del lavoro (IUS/07) 6 Elementi di econometria (SECS-P/05) 9 Finanza aziendale (SECS-P/09) 9 Matematica finanziaria (SECS-S/06) 9 Politica economica (SECS-P/02) 9 Storia economica (SECS-P/12) 12 Attività a scelta dello studente (a scelta al 1, 2 o 3 anno) 6 Stage (-) 3 Prova finale (-)

11 tipo corso di laurea magistrale BANCA E FINANZA classe LM-16 Finanza tipo di accesso accesso libero con verifica durata 2 anni crediti 120 CFU il corso è tenuto in lingua italiana sede Verona 9 Oltre ai requisiti di cui ai punti a), b) e c), ai fini dell ammisil corso di studio in breve L obiettivo primario del corso di laurea magistrale in Banca e Finanza consiste nel fornire allo studente specifiche competenze volte a comprendere le peculiarità gestionali, le caratteristiche operative e le dinamiche evolutive che caratterizzano sia gli intermediari, sia i mercati finanziari. La formazione dello studente è altresì volta a garantire un approccio interdisciplinare (aziendale, economico-quantitativo e giuridico) alle tematiche dell intermediazione finanziaria. Di particolare rilevanza sarà l obiettivo di dotare il laureato di una solida base concettuale e di un rigore metodologico che gli consentano di comprendere le problematiche del settore e di proporre soluzioni adeguate e innovative in contesti fortemente dinamici. Il corso intende, altresì, sviluppare negli studenti la capacità di proporre e applicare metodologie matematico-statistiche e strumenti innovativi in ambito finanziario e assicurativo e di valorizzare la componente informatica. Il corso si rivolge principalmente ai laureati in discipline economiche, statistiche, giuridiche, matematiche, informatiche, fisiche e ingegneristiche. Il percorso formativo, caratterizzato da un approccio interdisciplinare (aziendale, economico-quantitativo e giuridico), si articola in un primo anno dedicato a insegnamenti di base che riguardano principalmente gli strumenti e i mercati finanziari nella loro dimensione economico-gestionale, giuridica e quantitativa. Il secondo anno prevede, per il curriculum dedicato alla gestione della intermediazione finanziaria, l approfondimento delle logiche gestionali degli intermediari creditizi e assicurativi, mentre per il curriculum dedicato alla finanza quantitativa vengono privilegiati gli aspetti matematico-statistici per la valutazione (pricing) degli strumenti derivati e per la gestione dei rischi finanziari (financial risk management). Per l ammissione al Corso occorre: requisiti di ammissione a) essere in possesso di laurea o diploma universitario triennale, ovvero altro titolo di studio conseguito all estero e riconosciuto idoneo previa valutazione che sarà effettuata caso per caso dalla struttura didattica; b) essere in possesso dei seguenti requisiti curriculari: 12 CFU da SECS-S/01 a SECS-S/06 ovvero da MAT/01 a MAT/09; 48 CFU da SECS-P/01 a SECS-P/13; da SECS-S/01 a SECS-S/06; INF/01; da IUS/01 a IUS/17; da MAT/01 a MAT/09; da FIS/01 a FIS/08; da ING-INF/01 a ING-INF/07; da ING-IND/03 a ING-IND/20 ovvero da ING-IND/23 a ING-IND/27 ovvero da ING-IND/31 a ING- IND/35 È ammesso un margine di tolleranza fino a un massimo del 10% (per uno o più gruppi), purché venga soddisfatta globalmente la soglia minima di 60 CFU. c) essere in possesso di una certificazione di livello B1 o superiore del sistema QCER, ovvero altra certificazione equipollente, relativa alla conoscenza della lingua inglese.

12 10 tipo corso di laurea magistrale BANCA E FINANZA classe LM-16 Finanza tipo di accesso accesso libero con verifica durata 2 anni crediti 120 CFU il corso è tenuto in lingua italiana sede Verona sione al Corso, lo Studente dovrà dimostrare di possedere un adeguata preparazione personale, che sarà considerata verificata in presenza di una votazione di laurea non inferiore a 95/110, purché il titolo sia stato conseguito da non oltre 10 anni. Il laureato con voto inferiore a 95/110 ovvero con titolo conseguito da oltre 10 anni, nonché tutti i laureandi devono sottoporsi al test di accertamento dell adeguata preparazione personale. Il test è finalizzato all accertamento di abilità mnemoniche, logico-matematiche e di comprensione del testo ritenute adeguate per l accesso al secondo livello di istruzione universitaria. Sarà comunque ammesso il candidato che non abbia superato il test, ma che abbia conseguito le seguenti votazioni medie: candidati provenienti da classi di laurea L-18, L-33 ovvero 17 e 28: semisomma della votazione media ponderata conseguita in discipline di ambito aziendale (da SECS-P/07 a SECS-P/11 e SECS-P/13) e matematico-statistico (da SECS-S/01 a SECS-S/06 e da MAT/01 a MAT/09) non inferiore a 23,5/30; candidati provenienti da altre classi di laurea: votazione media ponderata conseguita su discipline di ambito matematico-statistico (da SECS-S/01 a SECS-S/06 e da MAT/01 a MAT/09) non inferiore a 23,5/30. Le modalità di iscrizione e partecipazione al test saranno indicate con appositi avvisi. sbocchi professionali La formazione è orientata a consentire un agevole inserimento nei numerosi e diversi ruoli professionali oggi richiesti da banche, imprese di assicurazione, società di intermediazione mobiliare, società di gestione del risparmio e altre tipologie di intermediari finanziari. La vastità dei contenuti e la profondità dei metodi rendono il laureato adatto ad assumere, nella prospettiva di carriera, ruoli manageriali all interno di questi soggetti, anche alla luce delle aspettative manifestate dai rappresentanti delle Istituzioni Finanziarie, interpellate a tale fine. I laureati magistrali in Banca e Finanza potranno anche accedere all esame di Stato per l abilitazione alla professione di Attuario (Decreto del Presidente della Repubblica n. 328 del 5 giugno 2001 Modifiche ed integrazioni della disciplina dei requisiti per l ammissione all esame di Stato e delle relative prove per l esercizio di talune professioni, nonché della disciplina dei relativi ordinamenti ). Il corso prepara alla professione di: Imprenditori e amministratori di grandi banche, assicurazioni, agenzie immobiliari, di intermediazione finanziaria Specialisti in attività finanziarie Tecnici della gestione finanziaria Agenti assicurativi Periti, valutatori di rischio e liquidatori Tecnici dei contratti di scambio, a premi e del recupero crediti

13 piano didattico Banca e finanza curriculum Finanza quantitativa 11 1 anno 9 Econometria dei mercati finanziari (SECS-P/05) 9 Economia e tecnica dei mercati finanziari (SECS-P/11) 6 Economia monetaria (SECS-P/01) 9 Finanza matematica (SECS-S/06) 9 Gestione del portafoglio azionario (SECS-S/06) 9 Modelli stocastici per la finanza (SECS-S/01) 2 anno 9 Derivati (SECS-S/06) 9 Diritto bancario e dei mercati finanziari (IUS/04) 9 Financial risk management (SECS-S/06) 6 Metodi computazionali per la finanza (SECS-S/06) 6 Private banking (SECS-P/11) 9 Attività formative a scelta dello studente (a scelta al 1 o 2 anno) 6 Stage (-) 15 Prova finale (-)

14 12 piano didattico Banca e finanza curriculum Gestione degli intermediari finanziari 1 anno cfu attività 2 anno cfu attività 9 Econometria dei mercati finanziari (SECS-P/05) 9 Economia e gestione della banca (SECS-P/11) 9 Economia e gestione delle imprese di assicurazione (SECS-P/11) 9 Economia e tecnica dei mercati finanziari (SECS-P/11) 6 Economia monetaria (SECS-P/01) 9 Gestione del portafoglio azionario (SECS-S/06) 6 Analisi degli equilibri gestionali della banca (SECS-P/11) 9 Diritto bancario e dei mercati finanziari (IUS/04) 6 Finanza aziendale e corporate valuation (SECS-P/09) 9 Private e corporate banking (SECS-P/11) 9 Statistica dei mercati finanziari (SECS-S/03) 9 Attività formative a scelta dello studente (a scelta al 1 o 2 anno) 6 Stage (-) 15 Prova finale (-)

15 tipo corso di laurea magistrale DIREZIONE AZIENDALE classe LM-77 Scienze economico-aziendali tipo di accesso accesso libero con verifica durata 2 anni crediti 120 CFU il corso è tenuto in lingua italiana sede Vicenza 13 il corso di studio in breve Il CdLM in Direzione Aziendale è attivo dall a.a. 2009/2010. Il CdLM afferisce al Dipartimento di Economia Aziendale, nel quale sono incardinati ad oggi ca. 50 tra docenti e ricercatori appartenenti ai settori scientifico-disciplinari che declinano il sapere economico-aziendale, sviluppando elevate competenze nell ambito delle principali aree tematiche del CdLM: strategia aziendale (competenze relative all analisi strategica, alla definizione della visione strategica e del piano di conseguimento della stessa); management (competenze gestionali di tipo trasversale); progettazione organizzativa (competenze relative alla progettazione della struttura organizzativa, dei meccanismi operativi e allo sviluppo della cultura organizzativa); reporting aziendale (competenze relative alla pianificazione e controllo di gestione). Il CdLM si propone di formare laureati capaci di collocarsi nel mondo del lavoro sia nell ambito dell organizzazione di imprese ed aziende non profit, sia quali consulenti aziendali. la preparazione dei laureati in direzione aziendale è di tipo multispecialistico e favorisce dunque l ingresso in azienda da più ambiti funzionali, coerentemente con le tendenze organizzative in atto. Il CdLM ha sede in Vicenza dove, in forza della convenzione con la Fondazione per gli Studi Universitari (vedi allegato), lo Studente può usufruire di adeguate strutture didattiche e servizi di supporto all apprendimento. requisiti di ammissione Gli studenti che intendono essere ammessi al Corso devono: a) essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all estero, riconosciuto idoneo. b) essere in possesso dei requisiti curriculari di seguito indicati: Ambito Aziendale (30 CFU): SECS-P/07, SECS-P/08, SECS-P/09, SECS-P/10, SECS-P/11 Ambito Economico (12 CFU): SECS-P/01, SECS-P/02, SECS-P/03, SECS-P/04, SECS-P/05, SECS-P/06, SECS-P/12 Ambito Giuridico (9 CFU): IUS/01, IUS/04, IUS/05, IUS/07, IUS/09, IUS/12 Ambito Matematico e Statistico (9 CFU): SECS-S/01, SECS-S/03, SECS-S/05, SECS-S/06 Rispetto ai minimi curriculari di cui al punto b), è ammesso un margine di tolleranza fino a un massimo del 10% (per uno o più gruppi), purché venga soddisfatta globalmente la soglia minima dei 60 CFU richiesti. Nel caso di studenti con titolo conseguito all estero si procederà a valutare, caso per caso, l adeguatezza dei requisiti curriculari. Gli studenti in possesso di laurea quadriennale in Economia soddisfano i requisiti di ammissione di cui al precedente comma 1, punti a) e b). Inoltre, gli studenti, per essere ammessi al CdLM, devono essere in possesso di una certificazione di livello B1 (completo o superiore secondo gli standard del sistema QCER), ovvero altra certificazione equipollente, relativa alla conoscenza della lingua inglese. Oltre ai requisiti di cui ai punti a) e b), ai fini dell ammissione al Corso, lo studente dovrà dimostrare di possedere una adeguata preparazione personale. Essa sarà considerata verificata in presenza di una votazione di laurea non inferiore a 95/110 conseguita da non oltre 10 anni rispetto alla data di presentazione della domanda. In tutti gli altri casi, ai fini dell ammissione, il candidato dovrà dimostrare la propria adeguata preparazione personale secondo le modalità stabilite dalla struttura didattica. sbocchi professionali Il corso prepara alla professione di: Specialisti della gestione e del controllo nelle imprese private Specialisti dell economia aziendale Ricercatori e tecnici laureati nelle scienze economiche e statistiche

2015 2016 economica COME ISCRIVERSI dal 15 luglio al 15 ottobre 2015 www.univr.it/iscrizioni 045 802 8000 economica

2015 2016 economica COME ISCRIVERSI dal 15 luglio al 15 ottobre 2015 www.univr.it/iscrizioni 045 802 8000 economica 2015 2016 area economica Indice Pag. Glossario 2 Servizi di segreteria studenti e informazioni 6 L Economia aziendale 8 L Economia e commercio 10 LM Banca e finanza 12 LM Economics 14 LM International

Dettagli

OPEN DAY 2014 ECONOMIA UNIVERSITÀ DI VERONA - ECONOMIA

OPEN DAY 2014 ECONOMIA UNIVERSITÀ DI VERONA - ECONOMIA OPEN DAY 2014 ECONOMIA OPEN DAY 2014 ECONOMIA STRUTTURA DIDATTICA ISCRIZIONI SAPERI MINIMI SISTEMA DEI CREDITI SEDI COLLEGI DIDATTICI CORSI DI LAUREA TRIENNALE CORSI DI LAUREA MAGISTRALE MASTER CORSI DI

Dettagli

OPEN WEEK 2015 ECONOMIA UNIVERSITÀ DI VERONA - ECONOMIA

OPEN WEEK 2015 ECONOMIA UNIVERSITÀ DI VERONA - ECONOMIA OPEN WEEK 2015 ECONOMIA OPEN WEEK 2015 ECONOMIA STRUTTURA DIDATTICA ISCRIZIONI SAPERI MINIMI SISTEMA DEI CREDITI SEDI COLLEGI DIDATTICI CORSI DI LAUREA TRIENNALE CORSI DI LAUREA MAGISTRALE MASTER CORSI

Dettagli

CORSI DI LAUREA MAGISTRALE: REQUISITI E PROCEDURE DI AMMISSIONE A.A. 2015/16

CORSI DI LAUREA MAGISTRALE: REQUISITI E PROCEDURE DI AMMISSIONE A.A. 2015/16 REQUISITI DI AMMISSIONE Titolo di studio laurea o diploma universitario triennale conseguito da non oltre 10 anni o da conseguire entro il 30 aprile 2016 Lingua straniera Curriculum lingua inglese livello

Dettagli

PARTE I Principi generali

PARTE I Principi generali UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Banca e Finanza Laurea: Classe: Struttura di riferimento: Altre strutture di riferimento: Banca e Finanza Banking

Dettagli

Università degli Studi di Verona. area economica GUIDA AI CORSI

Università degli Studi di Verona. area economica GUIDA AI CORSI Università degli Studi di Verona 2013 2014 GUIDA AI CORSI area economica Presentazione Cari studenti, in questa guida troverete tutte le informazioni che possono orientarvi nella scelta del corso di laurea

Dettagli

Dipartimento di Economia e Management

Dipartimento di Economia e Management Dipartimento di Economia e Management Corsi di laurea magistrale 1) Consulenza aziendale e libera professione 2) Management in italiano (curriculum in Finanza; Marketing; Produzione e logistica) in inglese

Dettagli

Obiettivi formativi qualificanti della classe: LM-16 Finanza

Obiettivi formativi qualificanti della classe: LM-16 Finanza Università Classe Nome del corso Nome inglese Lingua in cui si tiene il corso Codice interno all'ateneo del corso Università degli Studi di VERONA LM-16 - Finanza Banca e finanza adeguamento di: Banca

Dettagli

corso di laurea magistrale in Management internazionale e del turismo (di nuova istituzione D.M. 270/04)

corso di laurea magistrale in Management internazionale e del turismo (di nuova istituzione D.M. 270/04) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Regolamento didattico di corso di studio (laurea di II livello) corso di laurea magistrale in Management internazionale e del turismo (di nuova istituzione D.M.

Dettagli

Open Day Lauree Magistrali. L offerta formativa del Dipartimento di Economia A.A. 2016-2017

Open Day Lauree Magistrali. L offerta formativa del Dipartimento di Economia A.A. 2016-2017 Open Day Lauree Magistrali L offerta formativa del Dipartimento di Economia A.A. 2016-2017 Varese, 6 maggio 2016 Il Dipartimento di Economia 2 Servizi agli studenti: Cosa si trova in Dipartimento? Biblioteca

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 PARTE PRIMA INFORMAZIONI GENERALI

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 PARTE PRIMA INFORMAZIONI GENERALI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI FACOLTA DI ECONOMIA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 PARTE PRIMA INFORMAZIONI GENERALI 1. Corsi di laurea L offerta formativa della Facoltà di Economia

Dettagli

Dipartimento di Scienze Giuridiche. PARTE I Principi generali

Dipartimento di Scienze Giuridiche. PARTE I Principi generali UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Regolamento didattico del Corso di Laurea in Economia e Commercio Laurea: Classe: Struttura di riferimento: Altre strutture di riferimento: Economia e Commercio Economics

Dettagli

FACOLTÀ DI ECONOMIA ART. 1

FACOLTÀ DI ECONOMIA ART. 1 SEZIONE TERZA FACOLTÀ DI ECONOMIA ART. 1 Alla Facoltà di Economia afferiscono i seguenti corsi di laurea specialistica: a) corso di laurea specialistica in Economia b) corso di laurea specialistica in

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 Corso di laurea magistrale in Economia e Commercio Corso di laurea magistrale in Economia

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Management e Governance a.a. 2015-16

Corso di Laurea Magistrale in Management e Governance a.a. 2015-16 Corso di Laurea Magistrale in Management e Governance a.a. 2015-16 Dipartimento di Studi Aziendali e Giuridici Prof. Roberto Di Pietra ROBERTO DI PIETRA MAY, 2015 1 Roberto Di Pietra Informazioni generali

Dettagli

Scienze XXXXX bancarie, finanziarie e assicurative FOTO. Facoltà di. Lauree magistrali. Milano a.a. 2013-2014. www.unicatt.it. Percorsi Formativi

Scienze XXXXX bancarie, finanziarie e assicurative FOTO. Facoltà di. Lauree magistrali. Milano a.a. 2013-2014. www.unicatt.it. Percorsi Formativi Percorsi Formativi Facoltà di Scienze XXXXX bancarie, finanziarie e assicurative FOTO Lauree magistrali www.unicatt.it Milano a.a. 2013-2014 www.unicatt.it INDICE Scienze bancarie, finanziarie e assicurative

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E COMMERCIO XXVIII Scienze economiche Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione dei contenuti e le modalità

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà ECONOMIA E LEGISLAZIONE D IMPRESA 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente

Dettagli

INDICE. Scienze bancarie, finanziarie e assicurative 2. Laurea magistrale in Economia dei mercati e degli intermediari finanziari 3

INDICE. Scienze bancarie, finanziarie e assicurative 2. Laurea magistrale in Economia dei mercati e degli intermediari finanziari 3 INDICE Scienze bancarie, finanziarie e assicurative 2 Laurea magistrale in Economia dei mercati e degli intermediari finanziari 3 Laurea magistrale in Banking and finance 6 Laurea magistrale in Scienze

Dettagli

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in Regolamento Corso di Laurea Magistrale in AMMINISTRAZIONE, ECONOMIA E FINANZA. (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali) Art. 1 Attivazione Il Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell Informazione

Dettagli

MERCATI FINANZIARI, INTEGRAZIONE ECONOMICA INTERNAZIONALE Durata del corso di studi:

MERCATI FINANZIARI, INTEGRAZIONE ECONOMICA INTERNAZIONALE Durata del corso di studi: UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE (EFI) - Classe LM- 77 Immatricolati dall'a.a. 2011/2012 GENERALITA' Classe di

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA AZIENDALE XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione

Dettagli

Le lauree magistrali. Amministrazione, finanza e controllo Management. Economia e management marittimo e portuale Economia e istituzioni finanziarie

Le lauree magistrali. Amministrazione, finanza e controllo Management. Economia e management marittimo e portuale Economia e istituzioni finanziarie Studiare ECONOMIA Le lauree magistrali Amministrazione, finanza e controllo Management Economia e management marittimo e portuale Economia e istituzioni finanziarie Amministrazione Finanza e Controllo

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà MARKETING E COMUNICAZIONE 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

Economia E Management

Economia E Management CORSO DI LAUREA TRIENNALE Economia E Management A.A. 2012 / 2013 DIPARTIMENTO Impresa e Management Economia e Management COSA STAI CERCANDO? Gennaro Olivieri DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO Il corso di laurea

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT. Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali

Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT. Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali Regolamento Didattico del Corso di laurea di II livello in: MANAGEMENT Classe delle lauree specialistiche 84/S Scienze economico-aziendali ART. 1 Istituzione del corso di laurea in Management (MGT) Presso

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE COORTE 2014/2015

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE COORTE 2014/2015 DIPARTIMENTO DI MATEMATICA, INFORMATICA ED ECONOMIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE COORTE 2014/2015 TITOLO I Disposizioni Generali Art.1 Finalità del Regolamento e ambito

Dettagli

Università degli Studi di Padova Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali (DSEA) Ammissione ai Corsi di Laurea Magistrale a.a.

Università degli Studi di Padova Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali (DSEA) Ammissione ai Corsi di Laurea Magistrale a.a. Università degli Studi di Padova Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali (DSEA) Ammissione ai Corsi di Laurea Magistrale a.a. 2015-2016 Il Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali (DSEA) propone

Dettagli

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in. AMMINISTRAZIONE ECONOMIA E FINANZA (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali)

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in. AMMINISTRAZIONE ECONOMIA E FINANZA (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali) Regolamento Corso di Laurea Magistrale in AMMINISTRAZIONE ECONOMIA E FINANZA (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali) Art. 1 Attivazione La Facoltà di Economia attiva il Corso di Laurea Magistrale in

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE Anno Accademico 2008-2009

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE Anno Accademico 2008-2009 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE Anno Accademico 2008-2009 Premessa Il presente Regolamento si riferisce al corso di laurea magistrale in Economia

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN FINANZA E METODI QUANTITATIVI PER L ECONOMIA CLASSI DELLE LAUREE MAGISTRALI LM-1 e LM-83 AI SENSI DEL D.M. 270/2004 (FIN) (Sede

Dettagli

Dipartimento Economia e Impresa

Dipartimento Economia e Impresa Dipartimento Economia e Impresa 1 Dipartimento Economia e Impresa Il Dipartimento Economia e Impresa dell Università di Catania articola la propria offerta formativa in corsi di laurea, corsi di laurea

Dettagli

ECONOMIA E MANAGEMENT

ECONOMIA E MANAGEMENT CORSO DI LAUREA TRIENNALE A.A. 2015 / 2016 COSA STAI CERCANDO? LUIGI MARENGO DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO Le solide basi teoriche, la vocazione internazionale e l orientamento in parte specialistico dal

Dettagli

FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1

FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 SEZIONE UNDICESIMA FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 Alla Facoltà di Economia (sede di Piacenza) afferiscono i seguenti corsi di laurea triennali: a) corso di laurea in Economia aziendale b)

Dettagli

Manifesto degli Studi del

Manifesto degli Studi del Università della Calabria Facoltà di Economia Manifesto degli Studi del Corso di Laurea Specialistica in ECONOMIA AZIENDALE Classe di laurea n. 84/S - Scienze Economico-Aziendali A.A. 2008-2009 Obiettivi

Dettagli

FOTO. Corso di laurea Economia XXXXX aziendale. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Facoltà di Economia e Giurisprudenza

FOTO. Corso di laurea Economia XXXXX aziendale. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Facoltà di Economia e Giurisprudenza Percorsi Formativi Facoltà di Corso di laurea Economia XXXXX aziendale Facoltà di Economia e Giurisprudenza Servizio orientamento Piacenza - Via Emilia Parmense, 84 Scrivi a servizio.orientamento-pc@unicatt.it

Dettagli

Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello)

Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE (già Istituto Universitario Navale) Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello) corso di laurea in Economia Aziendale (Adeguamento di corso

Dettagli

1. CORSI DI LAUREA TRIENNALE

1. CORSI DI LAUREA TRIENNALE Corsi di laurea PARTE SECONDA DESCRIZIONE DEI CORSI DI LAUREA E PROGRAMMI DEGLI INSEGNAMENTI 1. CORSI DI LAUREA TRIENNALE Sede Venezia Treviso Amministrazione e controllo Commercio Estero Denominazione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E QUALITÀ

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E QUALITÀ REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E QUALITÀ Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina l organizzazione didattica e lo svolgimento delle attività

Dettagli

Regolamento didattico Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56)

Regolamento didattico Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) Regolamento didattico Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) Obiettivi formativi Il Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico ha l obiettivo

Dettagli

ECONOMIA, MANAGEMENT E AMMINISTRAZIONE D AZIENDA

ECONOMIA, MANAGEMENT E AMMINISTRAZIONE D AZIENDA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE ECONOMIA, MANAGEMENT E AMMINISTRAZIONE D AZIENDA Classe di Laurea LM 77 DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE, POLITICHE E DELLE LINGUE MODERNE PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA Prof.

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) a.a. 2015/16

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) a.a. 2015/16 Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) a.a. 2015/16 Obiettivi formativi Il Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA A.A. 2015/2016

OFFERTA FORMATIVA A.A. 2015/2016 OFFERTA FORMATIVA A.A. 2015/2016 Obiettivi formativi corsi di laurea, raggruppamenti disciplinari, insegnamenti Economia: banche, aziende e mercati Obiettivi formativi corso di laurea I laureati in Economia:

Dettagli

6 ore = 1 credito. 1 credito. 1 credito. 1 credito. Complementari Informatica A 5 IUS/14 Caratterizzanti Giuridico. 5 INF/01 Affiniintegrative

6 ore = 1 credito. 1 credito. 1 credito. 1 credito. Complementari Informatica A 5 IUS/14 Caratterizzanti Giuridico. 5 INF/01 Affiniintegrative UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2004/2005 Corso di laurea specialistica in Economia e Commercio Corso di laurea specialistica in Economia

Dettagli

La porta d accesso alle aziende

La porta d accesso alle aziende Laurea Magistrale Economia e Management La porta d accesso alle aziende Presidente: Prof. Maria Francesca Renzi (renzi@uniroma3.it) (lm.economia.management@uniroma3.it ) Indice Obiettivi Struttura e articolazione

Dettagli

Corso di laurea magistrale in Economia Internazionale MEI a.a. 2014-15

Corso di laurea magistrale in Economia Internazionale MEI a.a. 2014-15 Segreteria: didattica.economia@unipd.it DIPARTIMENTO DI Corso di laurea magistrale in Economia Internazionale MEI a.a. 014-15 Presidente Prof.ssa Donata Favaro Descrizione del corso di studio Piano degli

Dettagli

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECONOMICHE E FINANZIARIE

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2008/09 LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE (EFI) Classe LM-77

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2008/09 LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE (EFI) Classe LM-77 MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2008/09 LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE (EFI) Classe LM-77 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza: LM-77 SCIENZE

Dettagli

Allegato al Verbale del Consiglio di Facoltà del 26 ottobre 2011.

Allegato al Verbale del Consiglio di Facoltà del 26 ottobre 2011. Allegato al Verbale del Consiglio di Facoltà del 26 ottobre 2011. Corso di Laurea Magistrale in Consulenza aziendale e libera professione (Classe di laurea LM-77) Regolamento didattico Art. 1 Obiettivi

Dettagli

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA, BANCA E FINANZA AZIENDALE

Dettagli

Scuola di Economia e Management. LM-77 ACCOUNTING E LIBERA PROFESSIONE REGOLAMENTO a.a. 2013-14

Scuola di Economia e Management. LM-77 ACCOUNTING E LIBERA PROFESSIONE REGOLAMENTO a.a. 2013-14 Scuola di Economia e Management LM-77 ACCOUNTING E LIBERA PROFESSIONE REGOLAMENTO a.a. 2013-14 Art.1 - Denominazione del corso di studio e classe di appartenenza E istituito presso l Università di Firenze

Dettagli

Corso di Laurea in Economia Aziendale. Corso di Laurea Magistrale in Economia e Direzione Aziendale

Corso di Laurea in Economia Aziendale. Corso di Laurea Magistrale in Economia e Direzione Aziendale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA FACOLTÀ DI ECONOMIA SEDE DI TERNI MANIFESTO DEGLI STUDI Corso di Laurea in Economia Aziendale Corso di Laurea Magistrale in Economia e Direzione Aziendale ANNO ACCADEMICO

Dettagli

Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE

Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE Vista la legge 9.5.89, n. 168; Vista la legge 19.11.90, n. 341; Vista la legge 15.5.97, n. 127; il D.P.R. 27.1.98, n. 25; il D.M. 3.11.99, n. 509 recante norme concernenti

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO 1. Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea specialistica in Scienze del lavoro (classe delle

Dettagli

Regolamento didattico Corso di Laurea in Economia, Mercati e Sviluppo (L33) a.a. 2015/16

Regolamento didattico Corso di Laurea in Economia, Mercati e Sviluppo (L33) a.a. 2015/16 Regolamento didattico Corso di Laurea in Economia, Mercati e Sviluppo (L33) a.a. 2015/1 Obiettivi formativi Il Corso di Laurea in Economia, Mercati e Sviluppo intende fornire una formazione finalizzata

Dettagli

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN CONSULENZA E PROFESSIONE Classe

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI ECONOMIA, MANAGEMENT E DIRITTO DELL IMPRESA MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2016-2017 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE

Dettagli

All. n. 1 al CdF del 11-09-08 n. 27 - Regolamento didattico EA.doc. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Regolamento didattico del

All. n. 1 al CdF del 11-09-08 n. 27 - Regolamento didattico EA.doc. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Regolamento didattico del UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE Regolamento didattico del Corso di Laurea triennale in Economia aziendale (Trasformazione di corso di studio pre-esistente D.M. 509/99, secondo il D.M. 270/04)

Dettagli

Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello)

Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE (già Istituto Universitario Navale) Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello) corso di laurea in Risorse turistiche e beni culturali (Adeguamento

Dettagli

CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU

CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU CORSO DI LAUREA ECONOMIA AZIENDALE L-18 180 CFU www.unipegasotrapani.it ECONOMIA AZIENDALE L-18 triennale 180 CFU Facoltà di Giurisprudenza OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI Il corso di laurea in Economia

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia delle banche, delle assicurazioni e degli intermediari finanziari

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia delle banche, delle assicurazioni e degli intermediari finanziari UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA IN Economia delle banche, delle assicurazioni e degli intermediari finanziari REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU)

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU) UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU) (Classe L-16) Immatricolati fino all'a.a. 2013/2014 GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza:

Dettagli

SEZIONE NONA FACOLTÀ DI SCIENZE BANCARIE, FINANZIARIE E ASSICURATIVE ART. 1

SEZIONE NONA FACOLTÀ DI SCIENZE BANCARIE, FINANZIARIE E ASSICURATIVE ART. 1 SEZIONE NONA FACOLTÀ DI SCIENZE BANCARIE, FINANZIARIE E ASSICURATIVE ART. 1 Alla Facoltà di Scienze bancarie, finanziarie e assicurative afferiscono i seguenti corsi di laurea di specialistica: a) corso

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in. Classe di laurea specialistica n. 91/S Statistica Economica, Finanziaria e Attuariale. Manifesto degli Studi

Corso di Laurea Specialistica in. Classe di laurea specialistica n. 91/S Statistica Economica, Finanziaria e Attuariale. Manifesto degli Studi UNIVERSITA DELLA CALABRIA Facoltà di Economia Corso di Laurea Specialistica in Statistica e Informatica per l Economia e la Finanza Classe di laurea specialistica n. 91/S Statistica Economica, Finanziaria

Dettagli

Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello)

Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE (già Istituto Universitario Navale) Regolamento didattico di corso di studio (laurea di I livello) corso di laurea in Logistica e trasporti (Adeguamento di corso

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale In Ingegneria Informatica Facoltà di Ingegneria Università degli Studi del Sannio

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale In Ingegneria Informatica Facoltà di Ingegneria Università degli Studi del Sannio Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale In Ingegneria Informatica Facoltà di Ingegneria Università degli Studi del Sannio ART. 1 Definizioni 1. Ai sensi del presente Regolamento s intende:

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in. Classe di laurea specialistica n. 84/S - Scienze Economico-Aziendali. Manifesto degli Studi

Corso di Laurea Specialistica in. Classe di laurea specialistica n. 84/S - Scienze Economico-Aziendali. Manifesto degli Studi UNIVERSITA DELLA CALABRIA Facoltà di Economia Corso di Laurea Specialistica in Economia Aziendale Classe di laurea specialistica n. 84/S - Scienze Economico-Aziendali Manifesto degli Studi Anno Accademico

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI 0BII I FACOLTA DI ECONOMIA 1BREGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E COMMERCIO (Classe L33, D.M. 270/2004) 2BArt. 1 Finalità Il presente Regolamento didattico

Dettagli

Le lauree magistrali. Amministrazione, finanza e controllo Management. Economia e management marittimo e portuale Economia e istituzioni finanziarie

Le lauree magistrali. Amministrazione, finanza e controllo Management. Economia e management marittimo e portuale Economia e istituzioni finanziarie Studiare ECONOMIA Le lauree magistrali Amministrazione, finanza e controllo Management Economia e management marittimo e portuale Economia e istituzioni finanziarie Amministrazione Finanza e Controllo

Dettagli

Regolamento didattico Corso di Laurea in Economia, mercati e sviluppo (L33) a.a. 2014/15

Regolamento didattico Corso di Laurea in Economia, mercati e sviluppo (L33) a.a. 2014/15 Regolamento didattico Corso di Laurea in Economia, mercati e sviluppo (L33) a.a. 2014/15 Obiettivi formativi Il Corso di Laurea in Economia, Mercati e Sviluppo intende fornire una formazione finalizzata

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI di MESSINA Dipartimento di Ingegneria Elettronica, Chimica e Ingegneria Industriale Contrada Di Dio, 98166 - Messina (ITALIA)

UNIVERSITA' DEGLI STUDI di MESSINA Dipartimento di Ingegneria Elettronica, Chimica e Ingegneria Industriale Contrada Di Dio, 98166 - Messina (ITALIA) UNIVERSITA' DEGLI STUDI di MESSINA Dipartimento di Ingegneria Elettronica, Chimica e Ingegneria Industriale Contrada Di Dio, 98166 - Messina (ITALIA) DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ELETTRONICA, CHIMICA E INGEGNERIA

Dettagli

CLASSE DELLE LAUREE IN SCIENZE DELL ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE (INTERFACOLTÀ)

CLASSE DELLE LAUREE IN SCIENZE DELL ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE (INTERFACOLTÀ) CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA DELLA QUALITÀ 125 CLASSE DELLE LAUREE IN SCIENZE DELL ECONOMIA E DELLA GESTIONE AZIENDALE (INTERFACOLTÀ) ECONOMIA E INGEGNERIA DELLA QUALITA SEDE DI PRATO Presidente del Corso

Dettagli

- Allo studente che non presenta il piano degli studi nei termini previsti verrà attribuito il piano di studio d ufficio.

- Allo studente che non presenta il piano degli studi nei termini previsti verrà attribuito il piano di studio d ufficio. Manifesto degli Studi A.A. 2013-2014 Corsi di Laurea Magistrale DM 270/04 Per studenti che si immatricolano nell A.A. 2013-2014 (1 anno) Avvertenze per la compilazione del piano degli studi - Allo studente

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E MANAGEMENT DELLE IMPRESE DI SERVIZI XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI STUDI AZIENDALI E GIUSPRIVATISTICI CORSO DI LAUREA IN MARKETING E COMUNICAZIONE D AZIENDA REGOLAMENTO DIDATTICO A.A. 2014-2015 Art. 1 Finalità Il

Dettagli

MANIFESTO ANNUALE DEGLI STUDI. Corso di laurea magistrale in ECONOMIA E FINANZA

MANIFESTO ANNUALE DEGLI STUDI. Corso di laurea magistrale in ECONOMIA E FINANZA MANIFESTO ANNUALE DEGLI STUDI Corso di laurea magistrale in ECONOMIA E FINANZA Anno Accademico 2014/2015 1 ANNO 2 ANNO Economia e Finanza (Classe LM16 D.M. 270/2004) Attivato Attivato Il corso di laurea

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA MAGISTRALE IN Economia e Finanza

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA MAGISTRALE IN Economia e Finanza UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA MAGISTRALE IN Economia e Finanza REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Corso di Laurea di durata biennale appartenente

Dettagli

SCUOLA DI ECONOMIA. REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E COMUNICAZIONE PER LE AZIENDE Classe LM-77

SCUOLA DI ECONOMIA. REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E COMUNICAZIONE PER LE AZIENDE Classe LM-77 ALLEGATO N. 3 AL VERBALE N. 2 DEL CONSIGLIO DELLA SCUOLA DI ECONOMIA DEL 18 APRILE 2013 SCUOLA DI ECONOMIA REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E COMUNICAZIONE PER LE AZIENDE

Dettagli

AND CULTURAL RESOURCES ECONOMICS (LM-56)

AND CULTURAL RESOURCES ECONOMICS (LM-56) REGOLAMENTO DIDATTICO CdS NATURAL AND CULTURAL RESOURCES ECONOMICS (LM-56) COORTE 2015/2016 (Documento proposto e approvato, in attesa di Decreto di accreditamento da parte del Ministero) TITOLO I Disposizioni

Dettagli

Corso di laurea in ECONOMIA AZIENDALE

Corso di laurea in ECONOMIA AZIENDALE Corsi di laurea attivati Guida della Facoltà di Economia a.a. 00- Corso di laurea in ECONOMA AZENDALE Classe: L-8 Scienze dell'economia e della gestione aziendale. Sede: Venezia, Portogruaro (Nella sede

Dettagli

FACOLTA DI SCIENZE MANAGERIALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA TELEMATICO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DEI SERVIZI SANITARI CLASSE 17

FACOLTA DI SCIENZE MANAGERIALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA TELEMATICO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DEI SERVIZI SANITARI CLASSE 17 FACOLTA DI SCIENZE MANAGERIALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA TELEMATICO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DEI SERVIZI SANITARI CLASSE 17 1. DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI FORMATI VI All interno dell Ateneo

Dettagli

Regolamento didattico del corso di laurea in ECONOMIA E COMMERCIO

Regolamento didattico del corso di laurea in ECONOMIA E COMMERCIO Regolamento didattico del corso di laurea in ECONOMIA E COMMERCIO Art. 1 Premessa e ambito di competenza Art. 2 Requisiti di ammissione. Modalità di verifica Art. 3 Attività formative Il presente Regolamento,

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE L-18 - Scienze dell economia e della gestione aziendale (ex D.M. 270/04)

CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE L-18 - Scienze dell economia e della gestione aziendale (ex D.M. 270/04) L-18 - Scienze dell economia e della gestione aziendale (ex D.M. 270/04) Sede: Via dell Ateneo Lucano, 10 85100 Potenza Via Nazario Sauro, 85 Potenza 50 Segreteria Studenti: Via Nazario Sauro, 85 Potenza

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina l'organizzazione didattica e lo svolgimento delle attività formative del

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 PARTE PRIMA INFORMAZIONI GENERALI

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 PARTE PRIMA INFORMAZIONI GENERALI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E AZIENDALI MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 203/204 PARTE PRIMA INFORMAZIONI GENERALI. Corsi di laurea istituiti La Facoltà di

Dettagli

CONFERENZA DI PRESENTAZIONE DELLE 23 NUOVE LAUREE MAGISTRALI DELLA FACOLTA DI ECONOMIA

CONFERENZA DI PRESENTAZIONE DELLE 23 NUOVE LAUREE MAGISTRALI DELLA FACOLTA DI ECONOMIA CONFERENZA DI PRESENTAZIONE DELLE 23 NUOVE LAUREE MAGISTRALI DELLA FACOLTA DI ECONOMIA I rappresentanti degli Studenti e la commissione didattica paritetica www.unive.it/cds commissionedidattica@gmail.com

Dettagli

II anno di Corso gli studenti saranno chiamati a scegliere il CURRICULUM/PERCORSO tra..

II anno di Corso gli studenti saranno chiamati a scegliere il CURRICULUM/PERCORSO tra.. I anno di corso è COMUNE II anno di Corso gli studenti saranno chiamati a scegliere il CURRICULUM/PERCORSO tra.. Impresa e Mercati Internazionali (classe LM-56) Management dei Servizi pubblici ed Economia

Dettagli

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN MANAGEMENT D IMPRESA Classe L

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE 1. Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea specialistica in Economia e finanza

Dettagli

Studiare a Economia Valore al tuo futuro

Studiare a Economia Valore al tuo futuro Studiare a Economia Valore al tuo futuro a.a. 2013/2014 1 Studiare a Economia Economia Il mondo parla il linguaggio dell economia. Globalizzazione, produttività, competizione, imprenditorialità, sviluppo,

Dettagli

2. ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA (Vedi parte comune)

2. ORGANIZZAZIONE DELLA DIDATTICA (Vedi parte comune) ECONOMIA E COMMERCIO A.A. 2010-11 Classe L-33 Scienze economiche http://ecom.ec.unipi.it/ 1. OBIETTIVI FORMATIVI Il corso, dal punto di vista professionale, ha lo scopo di formare esperti, dirigenti ed

Dettagli

ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA)

ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA) ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA) Coorte: 2008/2009 Il Corso di laurea magistrale in Economia e Direzione Aziendale si propone di fornire una formazione di livello avanzato per l'esercizio di attività

Dettagli

L-18 Economia aziendale REGOLAMENTO in vigore dall a.a. 2013-14

L-18 Economia aziendale REGOLAMENTO in vigore dall a.a. 2013-14 L-18 Economia aziendale REGOLAMENTO in vigore dall a.a. 2013-14 Art.1 Denominazione del corso di studio e classe di appartenenza E istituito presso l Università di Firenze il Corso di Laurea in Economia

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA Università degli Studi di Bergamo Facoltà di INGEGNERIA Corso di Laurea Magistrale in INGEGNERIA GESTIONALE Classe di appartenenza: LM-31 INGEGNERIA GESTIONALE MANAGEMENT ENGINEERING REGOLAMENTO DIDATTICO

Dettagli

Dipartimento di Economia

Dipartimento di Economia REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ECONOMIA E FINANZA (LM-56) Articolo 1 Denominazione PARTE PRIMA Il Corso di laurea Magistrale in Economia e Finanza, attivato presso il Dipartimento

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECONOMICHE E BANCARIE (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale)

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECONOMICHE E BANCARIE (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale) REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECONOMICHE E BANCARIE (Classe 17: Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea e classe di appartenenza 1. È

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014-2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014-2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARITIMENTO DI STUDI AZIENDALI E GIUSPRIVATISTICI MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014-2015 Art. 1 Finalità REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Economia

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Economia Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Economia Corso di Laurea Magistrale in MANAGEMENT, FINANZA E INTERNATIONAL BUSINESS Classe di appartenenza: LM 77 Scienze economico-aziendali Nome inglese del

Dettagli