CRITERI PER LA CORRESPONSIONE DI CONTRIBUTI PER L AREA DI INFORMA- TION AND COMMUNICATION TECHNOLOGY ANNO 2013 ART. 1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CRITERI PER LA CORRESPONSIONE DI CONTRIBUTI PER L AREA DI INFORMA- TION AND COMMUNICATION TECHNOLOGY ANNO 2013 ART. 1"

Transcript

1 1305 Allegato alla determinazione dirigenziale n. 108 dell 8/2/2013 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA DI CUNEO CRITERI PER LA CORRESPONSIONE DI CONTRIBUTI PER L AREA DI INFORMA- TION AND COMMUNICATION TECHNOLOGY ANNO 2013 In conformità con il Regolamento CE n. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2006 relativo all applicazione degli articoli 87 e 88 del Trattato agli aiuti di importanza minore (de minimis) Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell Unione Europea il 28/12/2006 ART. 1 La Camera di commercio di Cuneo, in collaborazione con Confindustria Cuneo e Confartigianato Cuneo, ha deliberato la concessione di un contributo alle imprese al fine di favorire gli investimenti effettuati nell area dell Information and communication technology con l obiettivo di introdurre elementi di innovazione nella gestione delle attività e dei processi aziendali. Le spese ammissibili dettagliate nell allegato 1, riguardano le seguenti misure: 1) Utilizzo di tecnologie wifi e Mobile 2) Gestione flussi documentali 3) Adozioni di soluzioni SaaS, Cloud e Open Source 4) Soluzioni di Business on-line 5) Soluzioni di Business Intelligence 6) Soluzioni di Business Process Management 7) Riduzione dei consumi ART. 2 Sono ammesse a presentare domanda le imprese, aventi sede legale e/o unità operativa nella provincia, che al momento della domanda risultano regolarmente iscritte al Registro Imprese ed in regola con il pagamento del diritto annuale. Le spese ammissibili devono essere riferite esclusivamente alla sede e/o unità locali ubicate in provincia di Cuneo. Sono escluse le imprese del settore bancario. Non possono comunque accedere alle agevolazioni le imprese sottoposte a procedure concorsuali, in stato di liquidazione volontaria o che rientrino nella categoria delle imprese in difficoltà secondo la definizione comunitaria (G.U.C.E. C 244 dell 1/10/2004). L impresa non può beneficiare per lo stesso tipo di intervento di altre agevolazioni di fonte pubblica previste sotto qualsiasi forma. L agevolazione in questione è concessa con le modalità e i criteri degli aiuti de minimis, di cui alla disciplina comunitaria degli aiuti di Stato alle imprese.

2 Pertanto per fruire del contributo è necessario che al richiedente non siano stati concessi altri aiuti di fonte pubblica per un importo superiore alla somma di Euro nell esercizio finanziario in questione nonché nei due esercizi finanziari precedenti decorrenti dalla concessione dell ultimo aiuto e l impresa si impegna a compilare la specifica dichiarazione inserita nel modulo di richiesta del contributo attestante il non superamento di tale limite (dichiarazione De Minimis). ART. 3 L'iniziativa prevede l'erogazione di un contributo a fondo perduto a fronte delle spese di competenza e fatturate nel periodo compreso tra il 01/10/2012 e il 30/11/2013 relative all'applicazione delle misure previste dall'art. 1. Le spese ammissibili, ai fini del presente bando, sono specificate nell allegato 1. Risultano comunque inammissibili le spese relative a: beni usati; software riconducibili a pacchetti standard o legati all espletamento di attività ordinarie dell azienda (es. gestione paghe, contributi, contabilità generale e analitica); servizi reali di consulenza a carattere continuativo o periodico o connessi alle normali spese di funzionamento dell'impresa, come la consulenza fiscale ordinaria, i servizi regolari di consulenza legale e le spese di pubblicità; costi interni o costi di personale; investimenti realizzati mediante commesse interne od oggetto di autofatturazione. Il contributo erogabile è pari al 40% delle spese al netto di Iva, salvo quanto previsto dall'art. 6. Al fine dell'ammissione al contributo le spese al netto di Iva non dovranno essere inferiori a Euro 1.000,00. Il contributo massimo erogabile non potrà superare Euro 4.000,00 per ogni impresa. I fondi a disposizione ammontano complessivamente a Euro ,00. ART. 4 La trasmissione telematica delle domande può avvenire direttamente da parte del titolare/legale rappresentante dell impresa o a cura del soggetto intermediario. Per l invio telematico è necessario: essere in possesso di un dispositivo per la firma digitale e di un contratto Telemacopay (gratuito). La registrazione si ottiene seguendo le indicazioni sulla seguente pagina

3 collegarsi al sito webtelemaco.infocamere.it; compilare la domanda (cliccare su Servizi e-gov, Contributi alle imprese, Accedi, Crea Modello e procedere con la compilazione delle sezioni che vengono presentate); sottoscrivere il tutto con il dispositivo di firma digitale del titolare/legale rappresentante dell impresa o soggetto intermediario. ART. 5 Il presente bando si articola in quattro distinte fasi: I FASE: PRENOTAZIONE DELLE RISORSE La domanda di contributo deve essere compilata e trasmessa mediante la procedura telematica accessibile dal sito (per l invio seguire le indicazioni disponibili sulla guida per l invio online ) a partire dall 11/2/2013 e fino al giorno 24/4/2013. La Camera di Commercio di Cuneo si riserva la possibilità di decretare con provvedimento dirigenziale la chiusura anticipata del bando in caso di esaurimento dei fondi a disposizione, nonché l eventuale riapertura dei termini per la presentazione delle domande nel caso di utilizzo solo parziale dei fondi a disposizione. Alla domanda dovrà essere allegata a pena di inammissibilità, in originale o copia conforme la relazione descrittiva dell intervento e dei risultati attesi, dalla quale emerga l indicazione del fornitore, le voci di costo previste, la pertinenza degli interventi richiesti alle misure e alle categorie di spesa ammissibili, gli elementi innovativi dell investimento e la loro rispondenza agli obiettivi indicati nel bando. II FASE: AMMISSIONE DEL CONTRIBUTO L ammissione al contributo avverrà sino ad esaurimento dei fondi disponibili sulla base dell ordine di presentazione delle domande di contributo attribuito dalla procedura online, previa verifica della sussistenza di tutti gli elementi richiesti dal presente bando. Sarà assicurata priorità alle domande provenienti da imprese che negli ultimi due anni non abbiano usufruito del contributo camerale per bandi analoghi sull innovazione tecnologica. Ai fini dell ammissione al contributo, il rispetto delle condizioni e il possesso dei requisiti previsti dal presente bando saranno verificati al momento della presentazione della domanda e dovranno sussistere fino al momento dell erogazione del contributo. Entro il 30/05/2013, la Camera di Commercio provvederà a redigere un elenco delle imprese ammesse al contributo, con indicazione dell importo ammesso e del contributo teorico assegnato, dandone successivamente comunicazione via ai

4 diretti interessati; alle imprese non ammesse al contributo sarà altresì inviata apposita comunicazione all indicata nel modulo di domanda, contenente la notizia dell esclusione con la relativa motivazione. III FASE RENDICONTAZIONE Le imprese ammesse al contributo dovranno realizzare l intervento previsto e predisporre la rendicontazione da presentare entro il 13/12/2013 esclusivamente on-line attraverso la procedura telematica di cui all art.4. Alla rendicontazione dovranno essere allegate le fatture pagate entro il 30/11/2013. Qualora in fase di effettuazione del progetto ci sia una variazione nelle attività o nel fornitore, l impresa deve comunicarlo con alla Camera di commercio di Cuneo (all indirizzo per l approvazione delle modifiche che in ogni caso non possono cambiare le finalità del progetto inizialmente ammesso al contributo. IV FASE EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO L assegnazione dei contributi è disposta, previa istruttoria dell ufficio promozione, con determinazione del dirigente dell Area di sostegno del mercato. La liquidazione avverrà entro 120 giorni dal 13 dicembre 2013, termine di presentazione delle rendicontazioni. In sede di erogazione si provvederà al conteggio dei contributi spettanti ai singoli beneficiari sulla base delle spese effettivamente rendicontate. Eventuali variazioni di importo rispetto alla cifra indicata nella domanda e ammessa al contributo saranno consentite esclusivamente in diminuzione e verranno calcolate in base alla percentuale stabilita nel presente bando. ART. 6 Nel corso dell istruttoria relativa alle domande di contributo o alle rendicontazioni, è facoltà degli uffici camerali richiedere integrazioni o chiarimenti in merito alla documentazione presentata, assegnando all azienda interessata un termine perentorio, di norma fissato in 7 gg. dalla ricezione della comunicazione, per la risposta. Decorso inutilmente tale termine, la domanda si intende definitivamente non ammissibile al contributo. Gli incentivi saranno corrisposti direttamente ai beneficiari in un'unica soluzione. Su tali contributi verranno operate le ritenute di legge. ART. 7 L erogazione del contributo sarà effettuata dalla Camera di commercio di Cuneo nel rispetto delle disposizioni comunitarie di riferimento vigenti, in particolare, nell'ambito degli

5 aiuti de minimis di cui al Reg. CE n. 1998/2006 (pubblicato sulla GUUE L 379 del ). Qualora, a contributo erogato, l impresa beneficiaria non risultasse in regola con le disposizioni del presente bando, la somma concessa andrà restituita e la Camera di commercio procederà al recupero di dette somme secondo le disposizioni vigenti. Art. 8 La Camera di commercio di Cuneo potrà in ogni momento disporre ispezioni presso le imprese beneficiarie al fine di verificare la veridicità delle dichiarazioni contenute nella domanda di incentivo e nella rendicontazione. La Camera di commercio si riserva inoltre si effettuare controlli ex post in loco su un campione delle imprese beneficiarie dei contributi erogati ai sensi del presente bando. ART. 9 Si informa, ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. 196/03, che il trattamento dei dati personali forniti dalle imprese partecipanti al presente bando, è finalizzato unicamente all espletamento della procedura. I trattamenti avverranno a cura dell ente con l utilizzo sia di supporti cartacei che informatici. Il conferimento di tali dati è necessario per valutare il possesso dei requisiti di partecipazione e la loro mancata indicazione può precludere tale valutazione. Alle imprese interessate sono riconosciuti i diritti previsti dall art. 7 del citato D.Lgs. 196/03, tra cui in particolare il diritto di accedere ai propri dati personali, di chiederne la rettifica, l aggiornamento e la cancellazione se incompleti, erronei o raccolti in violazione della legge, nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi, rivolgendo le richieste all ufficio promozione dell ente camerale. Titolare del trattamento è la Camera di commercio di Cuneo via E. Filiberto 3 - Cuneo Responsabile del trattamento dei dati: Dirigente area di sostegno del mercato ART. 10 Ai sensi della Legge 241/90, il procedimento amministrativo relativo alla presente iniziativa è assegnato al responsabile dell'ufficio promozione. Cuneo, 8/2/2013

6 ALLEGATO 1 Le misure di intervento e le spese ammissibili di cui all art. 1 del bando relativo all area di INFORMATION AND COMMUNICATION TECHNOLOGY sono di seguito dettagliate: 1. Adozione di soluzioni che utilizzano tecnologie WiFi e Mobile Utilizzo delle tecnologie wireless per l implementazione di servizi e soluzioni aziendali (es. hot spot, sicurezza, videosorvegianza, tracciabilità). Sviluppo di nuove applicazioni aziendali o porting di applicazioni esistenti su piattoforme mobile. - dispositivi hardware e software e servizi funzionali all implementazione della soluzione (es. apparati networking, access point, antenne, servizi di cablaggio, sistemi di autenticazione, software applicativi) - acquisto o noleggio device mobili (palmari, smartphone, tablet) - servizi di analisi, progettazione e sviluppo di applicazioni mobile 2. Gestione flussi documentali Adozione di soluzioni, prodotti e servizi che consentano di implementare a tutti i livelli aziendali la gestione dei flussi documentali, la smaterializzazione dei documenti in forma cartacea, l'archiviazione e la conservazione digitale e la fatturazione elettronica. - dispositivi hardware (server, scanner, multifunzioni) inerenti il progetto - licenze software dei prodotti di archiviazione documentale (requisito) - servizi di smaterializzazione e conservazione dei documenti cartacei - acquisto di PEC, firma digitale e marca temporale - consulenza di progetto/studio fattibilità, personalizzazione, installazione e configurazione Il progetto deve prevedere sia il sistema di gestione documentale sia il costo per le attrezzature informatiche. 3. Adozione di soluzioni SaaS, Cloud e Open Source Adozione di soluzioni per la gestione esternalizzata di attività aziendali basati sull erogazione di servizi internet sul modello SaaS (Software as a Service) e sul modello Cloud Computing. Adozione di soluzioni applicative Open Source. - canoni di servizio riferiti al periodo di ammissibilità delle spese - licenze software

7 - consulenza di progetto/studio fattibilità, personalizzazione, installazione e configurazione 4. Soluzioni di Business on-line Sviluppo o implementazione di siti web a supporto di attività di e-commerce (B2B e B2C). Per favorire la commercializzazione dei prodotti e servizi a livello internazionale il sito deve disporre di una versione in almeno una lingua straniera. - consulenza di progetto e studio di fattibilità - attività di sviluppo del sito - realizzazione progetto grafico - licenze software (per CMS) - traduzioni in lingue straniere - servizi di supporto alla gestione del sito (hosting) - costi per l utilizzo di piattaforme e-commerce e sistemi di pagamento on-line - servizi di promozione del sito (campagne e-marketing sui social network, posizionamento sui motori di ricerca) 5. Soluzioni di Business Intelligence Adozione di metodologie di analisi e di strumenti di Business Intelligence per migliorare la qualità dei processi decisionali e la capacità competitiva delle imprese nei vari ambiti aziendali: controllo di gestione, marketing, commerciale, finanza, personale - licenze software - consuelnza di progetto/studio di fattibilità, personalizzazione, integrazione con i sistemi gestionali aziendali, installazione e configurazione 6. Soluzioni di Business Process Management Adozione di soluzioni di BPM per definire, ottimizzare, monitorare e integrare i processi aziendali per garantirne la massima efficienza e flessibilità in linea con la dinamicità del business e dei mercati di riferimento. - licenze software - consulenza di progetto/studio fattibilità, personalizzazione, integarzione con i sistemi gestionali aziendali, installazione e configurazione 7. Riduzione dei consumi Riduzione dei consumi (GREEN IT) tramite soluzioni di virtualizzazione server e desktop, consolidamento dei sistemi di stampa e copia e gruppi di continuità/stabilizzatori. on la dinamicità del business e dei mercati di riferimento.

8 - dispositivi hardware (server, PC, Think client, multifunzioni, apparati di networking, gruppi di continuità) - prodotti software (soluzioni di virtualizzazione, software di monitoraggio dei consumi, interfacce) - servizi di start-up: consulenza di progetto/studio fattibilità, installazione, personalizzazione, configurazione.

Contributi in conto capitale CCIAA Cuneo per l area di information and communication technology Bando anno 2014

Contributi in conto capitale CCIAA Cuneo per l area di information and communication technology Bando anno 2014 PAGINA 19 Contributi in conto capitale CCIAA Cuneo per l area di information and communication technology Bando anno 2014 Informiamo le aziende che la Camera di Commercio di Cuneo, in collaborazione con

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA DI CUNEO

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA DI CUNEO PAG. 1 1404 Allegato alla determinazione dirigenziale n. 131/PM del 18/02/2014 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA DI CUNEO BANDO PER LA CORRESPONSIONE DI CONTRIBUTI PER L'INNOVAZIONE

Dettagli

Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale

Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale Bando per la concessione di contributi alle imprese per la realizzazione o integrazione di siti web con sistemi di gestione completa della transazione e pagamento elettronico (e-commerce) 1. La Camera

Dettagli

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L INFORMATIZZAZIONE DELLE PMI anno 2014

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L INFORMATIZZAZIONE DELLE PMI anno 2014 Art. 1 Finalità e risorse BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L INFORMATIZZAZIONE DELLE PMI anno 2014 Nell ambito delle iniziative promozionali volte a favorire lo sviluppo del sistema economico locale,

Dettagli

1. PREMESSA. La somma stanziata per l erogazione dei contributi ammonta a 150.000,00 euro ed è così ripartita:

1. PREMESSA. La somma stanziata per l erogazione dei contributi ammonta a 150.000,00 euro ed è così ripartita: Contributi alle MPMI della provincia di Varese per l banda larga (allegato alla determinazione n. 304 del 9 luglio 2014) 1. PREMESSA Nell ambito dell Accordo di Programma tra il Ministero dello Sviluppo

Dettagli

1. PREMESSA 2. FONDI MESSI A DISPOSIZIONE PER L EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI

1. PREMESSA 2. FONDI MESSI A DISPOSIZIONE PER L EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI - Innovazione per progetti di comunicazione delle MPMI della provincia di Varese, anche in vista di Expo 2015. Anno 2013 Approvato con deliberazione di giunta camerale n.90 del 07/11/2013 1. PREMESSA Nell

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI PER L ATTIVAZIONE DI BANDA LARGA E DI SERVIZI DIGITALI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI PER L ATTIVAZIONE DI BANDA LARGA E DI SERVIZI DIGITALI BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI PER L ATTIVAZIONE DI BANDA LARGA E DI SERVIZI DIGITALI Art. 1- DESCRIZIONE E FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio di Avellino, al fine di contribuire

Dettagli

Bando per la concessione di contributi alle imprese per l innovazione tecnologica anno 2013

Bando per la concessione di contributi alle imprese per l innovazione tecnologica anno 2013 Bando per la concessione di contributi alle imprese per l innovazione tecnologica anno 2013 La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Padova nell ambito delle iniziative promozionali

Dettagli

C.C.I.CA.A.DI VARESE - AGEVOLAZIONI A FAVORE DI PMI

C.C.I.CA.A.DI VARESE - AGEVOLAZIONI A FAVORE DI PMI C.C.I.CA.A.DI VARESE - AGEVOLAZIONI A FAVORE DI PMI INTERVENTI DI CREDITO AGEVOLATO PER I SETTORI ARTIGIANATO, COMMERCIO, INDUSTRIA Anno 2005 (di cui alla deliberazione della Giunta Camerale n. 14 del

Dettagli

Allegato alla Delibera di Giunta camerale n. 25 del 17 febbraio 2014

Allegato alla Delibera di Giunta camerale n. 25 del 17 febbraio 2014 Allegato alla Delibera di Giunta camerale n. 25 del 17 febbraio 2014 Bando per il sostegno ai processi di brevettazione delle imprese della provincia di Piacenza Premessa La Camera di commercio di Piacenza

Dettagli

BANDO PER IL SOSTEGNO ALLE NUOVE IMPRESE anno 2015 1508 Bando Neo-Imprese

BANDO PER IL SOSTEGNO ALLE NUOVE IMPRESE anno 2015 1508 Bando Neo-Imprese Art. 1 Finalità e risorse BANDO PER IL SOSTEGNO ALLE NUOVE IMPRESE anno 2015 1508 Bando Neo-Imprese Nell ambito delle iniziative promozionali volte a favorire la crescita del sistema economico locale,

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI PER L ATTIVAZIONE DI BANDA LARGA

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI PER L ATTIVAZIONE DI BANDA LARGA BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI PER L ATTIVAZIONE DI BANDA LARGA Art. 1- DESCRIZIONE E FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio di Avellino, al fine di contribuire ad abbattere il

Dettagli

LINEA 1 B: E-COMMERCE

LINEA 1 B: E-COMMERCE "Banda larga, innovazione e risparmio energetico per la crescita del sistema produttivo locale" LINEA 1 B: E-COMMERCE Per favorire lo sviluppo e/o l implementazione di soluzioni tecnologiche per operare

Dettagli

Ai fini dell ammissibilità al contributo, le spese rendicontate dovranno: a) essere pagate a mezzo di bonifico bancario;

Ai fini dell ammissibilità al contributo, le spese rendicontate dovranno: a) essere pagate a mezzo di bonifico bancario; BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA PREVENZIONE ANTISISMICA, LA SICUREZZA E LA TUTELA DELLA SALUTE NEGLI AMBIENTI DI LAVORO. Periodo di apertura per la presentazione delle domande telematiche:

Dettagli

BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALLA PROMOZIONE DELL E-COMMERCE IN FAVORE DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI PISA,

BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALLA PROMOZIONE DELL E-COMMERCE IN FAVORE DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI PISA, BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALLA PROMOZIONE DELL E-COMMERCE IN FAVORE DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI PISA, Accordo Programma MISE- Unioncamere 2012 Budget : 40.000,00 1. Premessa

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE SITE NEI CENTRI URBANI PER L ACQUISTO E L INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA.

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE SITE NEI CENTRI URBANI PER L ACQUISTO E L INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA. BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE SITE NEI CENTRI URBANI PER L ACQUISTO E L INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA. Art. 1 - DESCRIZIONE E FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio

Dettagli

SERVIZI INTEGRATI PER L INNOVAZIONE E LA CULTURA D IMPRESA NUOVE IMPRESE IN DIGITALE

SERVIZI INTEGRATI PER L INNOVAZIONE E LA CULTURA D IMPRESA NUOVE IMPRESE IN DIGITALE SERVIZI INTEGRATI PER L INNOVAZIONE E LA CULTURA D IMPRESA NUOVE IMPRESE IN DIGITALE Bando a valere sul Fondo Perequativo Accordo MiSE-Unioncamere 2012 approvato con Delibera di Giunta nr. 108/27.10.2014

Dettagli

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Roma, in collaborazione

Dettagli

BANDO CONTRIBUTI PER SOSTEGNO A PROGRAMMI DI RICERCA E INNOVAZIONE, ASSISTENZA E CONSULENZA TECNOLOGICA ANNO 2012. Disposizioni generali

BANDO CONTRIBUTI PER SOSTEGNO A PROGRAMMI DI RICERCA E INNOVAZIONE, ASSISTENZA E CONSULENZA TECNOLOGICA ANNO 2012. Disposizioni generali BANDO CONTRIBUTI PER SOSTEGNO A PROGRAMMI DI RICERCA E INNOVAZIONE, ASSISTENZA E CONSULENZA TECNOLOGICA ANNO 2012 Disposizioni generali Art. 1 Finalità e destinatari Nell ambito delle iniziative promozionali

Dettagli

Premessa. Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale

Premessa. Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale Bando per la concessione di contributi alle imprese per interventi relativi alla progettazione in materia di efficienza energetica con elevati standard di qualità (es. CasaClima, Leed e simili) superiori

Dettagli

BANDO DI CONTRIBUTI PER INTERVENTI INNOVATIVI SULLE TEMATICHE SICUREZZA SUL LAVORO, ENERGIA ED AMBIENTE

BANDO DI CONTRIBUTI PER INTERVENTI INNOVATIVI SULLE TEMATICHE SICUREZZA SUL LAVORO, ENERGIA ED AMBIENTE BANDO DI CONTRIBUTI PER INTERVENTI INNOVATIVI SULLE TEMATICHE SICUREZZA SUL LAVORO, ENERGIA ED AMBIENTE Art. 1- DESCRIZIONE E FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio di Avellino con il presente

Dettagli

Accordo di Programma MISE-Unioncamere 2012 BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI/VOUCHER FINALIZZATI ALLA PROMOZIONE DELL E-COMMERCE

Accordo di Programma MISE-Unioncamere 2012 BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI/VOUCHER FINALIZZATI ALLA PROMOZIONE DELL E-COMMERCE Accordo di Programma MISE-Unioncamere 2012 BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI/VOUCHER FINALIZZATI ALLA PROMOZIONE DELL E-COMMERCE (approvato con deliberazione n. 18 del 10 aprile 2014) 1. PREMESSA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE AGRICOLE

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE AGRICOLE REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE AGRICOLE ART. 1 Oggetto La Camera di Commercio di Mantova, nel quadro delle proprie iniziative istituzionali,

Dettagli

REGOLAMENTO BANDO FARE IMPRESA 2.0

REGOLAMENTO BANDO FARE IMPRESA 2.0 REGOLAMENTO BANDO FARE IMPRESA 2.0 (ABSTRACT) WWW.LE.CAMCOM.GOV.IT FINALITÀ La Camera di Commercio di Lecce, nell ambito delle proprie iniziative promozionali finalizzate a sostenere la competitività del

Dettagli

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE AGRICOLE PER LA SENSIBILIZZAZIONE ALLE FORME DI SICUREZZA IN AZIENDA

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE AGRICOLE PER LA SENSIBILIZZAZIONE ALLE FORME DI SICUREZZA IN AZIENDA BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE AGRICOLE PER LA SENSIBILIZZAZIONE ALLE FORME DI SICUREZZA IN AZIENDA Art. 1 Finalità e risorse Nell ambito delle proprie iniziative promozionali, la Camera

Dettagli

Repubblica Italiana REGOLAMENTO

Repubblica Italiana REGOLAMENTO FONDO REGIONALE DI COGARANZIA E CONTROGARANZIA PER LE PMI DELLA SARDEGNA Legge regionale 7 maggio 2009, n. 1, art. 4, comma 4 P.O. FERS 2007-20132013 - Linea di Attività A Obiettivo operativo 6.2.2 Sostenere

Dettagli

"Banda larga, innovazione e risparmio energetico per la crescita del sistema produttivo locale"

Banda larga, innovazione e risparmio energetico per la crescita del sistema produttivo locale "Banda larga, innovazione e risparmio energetico per la crescita del sistema produttivo locale" LINEA 1 A DIGITAL DIVIDE Per l abbattimento del digital divide attraverso il sostegno per il collegamento

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO E LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI TRAPANI ARTICOLO 1 - Finalità La Camera di Commercio di Trapani, nell ambito del progetto

Dettagli

BANDO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE - ANNO 2015

BANDO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE - ANNO 2015 BANDO PER LA CREAZIONE DI NUOVE IMPRESE - ANNO 2015 Art. 1 Finalità Nell ambito delle iniziative promozionali volte a favorire lo sviluppo del sistema economico locale la Camera di commercio, industria,

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LO START UP

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LO START UP METTERSI IN PROPRIO A CREMONA BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LO START UP Approvato con deliberazione n. 137 del 18/09/2014 Pubblicato in data 7 Ottobre 2014 1 Obiettivi, finalità e ambiti di

Dettagli

REGOLAMENTO Incentivi alle PMI per l'innovazione tecnologica

REGOLAMENTO Incentivi alle PMI per l'innovazione tecnologica REGOLAMENTO Incentivi alle PMI per l'innovazione tecnologica Articolo 1 Finalità Anno 2014 Nell ambito delle iniziative volte a favorire lo sviluppo del sistema economico locale, la Camera di Commercio

Dettagli

Ad delibera n. 52 dd. 14.04.14 BANDO BANDA LARGA CONTRIBUTO PER L ATTIVAZIONE DI UN SERVIZIO DI CONNETTIVITÀ A BANDA LARGA ANNO 2014

Ad delibera n. 52 dd. 14.04.14 BANDO BANDA LARGA CONTRIBUTO PER L ATTIVAZIONE DI UN SERVIZIO DI CONNETTIVITÀ A BANDA LARGA ANNO 2014 Ad delibera n. 52 dd. 14.04.14 BANDO BANDA LARGA CONTRIBUTO PER L ATTIVAZIONE DI UN SERVIZIO DI CONNETTIVITÀ A BANDA LARGA ANNO 2014 Disposizioni generali Art. 1 Finalità Nell ambito delle iniziative promozionali

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA C.so Cavour, 2 70100 BARI tel. 080/2174211 Sito web: http//www.ba.camcom.

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA C.so Cavour, 2 70100 BARI tel. 080/2174211 Sito web: http//www.ba.camcom. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA C.so Cavour, 2 70100 BARI tel. 080/2174211 Sito web: http//www.ba.camcom.it INSTALLAZIONE DI IMPIANTI DI SICUREZZA ANTICRIMINE BANDO DI CONCORSO

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI PER L ACCESSO AI SERVIZI DIGITALI IN MODALITA CLOUD COMPUTING

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI PER L ACCESSO AI SERVIZI DIGITALI IN MODALITA CLOUD COMPUTING BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI PER L ACCESSO AI SERVIZI DIGITALI IN MODALITA CLOUD COMPUTING Programma Operativo Regionale (P.O.R.) parte FESR, Regione del Veneto, Programmazione 2007-2013

Dettagli

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento Bando di concorso per la concessione di contributi alle pmi per favorire lo sviluppo di progetti, prodotti, servizi, processi e modelli organizzativi innovativi nonche l adozione di tecnologie e servizi

Dettagli

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLO SVILUPPO DEL TRAFFICO DI MERCI PER VIA FLUVIALE

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLO SVILUPPO DEL TRAFFICO DI MERCI PER VIA FLUVIALE BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLO SVILUPPO DEL TRAFFICO DI MERCI PER VIA FLUVIALE Art. 1 Finalità e risorse Nell ambito degli obiettivi di realizzazione di progetti innovativi infrastrutturali

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI (Approvato dalla Giunta camerale con atto n. 38 del 24/02/2014) Art. 1 Finalità Nel quadro delle proprie iniziative

Dettagli

BANDO PER LA COSTITUZIONE DI RETI D'IMPRESA ANNO 2014

BANDO PER LA COSTITUZIONE DI RETI D'IMPRESA ANNO 2014 BANDO PER LA COSTITUZIONE DI RETI D'IMPRESA ANNO 2014 TITOLO I CARATTERISTICHE DEL BANDO Art. 1 - Finalità La Camera di Commercio di Livorno, riconoscendo la Rete di Impresa quale strumento innovativo

Dettagli

"Banda larga, innovazione e risparmio energetico per la crescita del sistema produttivo locale"

Banda larga, innovazione e risparmio energetico per la crescita del sistema produttivo locale "Banda larga, innovazione e risparmio energetico per la crescita del sistema produttivo locale" LINEA 1 B: E-COMMERCE Per favorire lo sviluppo e/o l implementazione di soluzioni tecnologiche per operare

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICROFINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICROFINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICROFINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE 1 BANDO DI CONCORSO Art. 1- Premessa la Camera di Commercio I.A.A. di Cosenza, nell ambito delle iniziative

Dettagli

Bando. per la DIFFUSIONE di STRUMENTI di MARKETING DIGITALE. nelle micro e piccole imprese di Milano e provincia

Bando. per la DIFFUSIONE di STRUMENTI di MARKETING DIGITALE. nelle micro e piccole imprese di Milano e provincia Bando per la DIFFUSIONE di STRUMENTI di MARKETING DIGITALE nelle micro e piccole imprese di Milano e provincia INDICE 1. FINALITÀ 2. FORNITORI 3. DOTAZIONE FINANZIARIA 4. SOGGETTI BENEFICIARI 5. AMBITI

Dettagli

CRITERI E MODALITÀ PER L APPLICAZIONE DELLA LEGGE

CRITERI E MODALITÀ PER L APPLICAZIONE DELLA LEGGE Legge provinciale 13 dicembre 1999, n. 6 legge provinciale sugli incentivi alle imprese CRITERI E MODALITÀ PER L APPLICAZIONE DELLA LEGGE "AIUTI ALLA NUOVA IMPRENDITORIALITÀ FEMMINILE E GIOVANILE" DELIBERE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE COMMERCIALI, ARTIGIANE E INDUSTRIALI

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE COMMERCIALI, ARTIGIANE E INDUSTRIALI Allegato A) D.G. n. 154 del 4/12/2014 REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE COMMERCIALI, ARTIGIANE E INDUSTRIALI ART. 1 - Finalità La Camera

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE COMMERCIALI, ARTIGIANE E INDUSTRIALI

REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE COMMERCIALI, ARTIGIANE E INDUSTRIALI Allegato A) Deliberazione Giunta n. 95 del 19/07/2012 REGOLAMENTO PER LE INIZIATIVE DI CREDITO AGEVOLATO PROMOSSE DALL ENTE CAMERALE A FAVORE DELLE IMPRESE COMMERCIALI, ARTIGIANE E INDUSTRIALI ART. 1 Finalità

Dettagli

BANDO A SOSTEGNO DELLA REALIZZAZIONE DI NUOVE IDEE IMPRENDITORIALI IN PROVINCIA DI LODI

BANDO A SOSTEGNO DELLA REALIZZAZIONE DI NUOVE IDEE IMPRENDITORIALI IN PROVINCIA DI LODI BANDO A SOSTEGNO DELLA REALIZZAZIONE DI NUOVE IDEE IMPRENDITORIALI IN PROVINCIA DI LODI Mantenere il lavoro, la propria abitazione e assicurarsi con continuità l'accesso al cibo in questi anni è diventato

Dettagli

D I S C I P L I N A R E

D I S C I P L I N A R E D I S C I P L I N A R E per la concessione di contributi in abbattimento del tasso di interesse, a fondo perduto e in abbattimento dei costi di commissione alle piccole/medie imprese, operanti in provincia

Dettagli

BANDO CONTRIBUTI PER L ATTIVAZIONE DI UN SERVIZIO DI CONNETTIVITÀ A BANDA LARGA.

BANDO CONTRIBUTI PER L ATTIVAZIONE DI UN SERVIZIO DI CONNETTIVITÀ A BANDA LARGA. BANDO CONTRIBUTI PER L ATTIVAZIONE DI UN SERVIZIO DI CONNETTIVITÀ A BANDA LARGA. Art. 1 Finalità Nell ambito delle iniziative promozionali volte a favorire lo sviluppo del sistema economico locale, la

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI PER L ADOZIONE DI INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI PER L ADOZIONE DI INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI PER L ADOZIONE DI INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO Art. 1- DESCRIZIONE E FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio di Avellino, intende favorire

Dettagli

BANDO Welcome Business

BANDO Welcome Business Il Comune di Milano e la Camera di Commercio di Milano promuovono il presente BANDO Welcome Business Incentivi ai talenti all estero che rientrino in Italia per costituire la loro impresa a Milano Art.1

Dettagli

Bando per la presentazione di progetti di comunicazione digitale per il business delle MPMI Lombarde

Bando per la presentazione di progetti di comunicazione digitale per il business delle MPMI Lombarde Bando per la presentazione di progetti di comunicazione digitale per il business delle MPMI Lombarde Accordo di programma per lo sviluppo economico e la competitività del sistema lombardo - anno 2012 Asse

Dettagli

BANDO PER IL SOSTEGNO AL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA INNOVAZIONE TECNOLOGICA

BANDO PER IL SOSTEGNO AL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA INNOVAZIONE TECNOLOGICA BANDO PER IL SOSTEGNO AL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA INNOVAZIONE TECNOLOGICA in attuazione dell articolo 11, comma 5, del D.Lgs. 81/2008

Dettagli

BANDO PER IL SOSTEGNO AL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA INNOVAZIONE TECNOLOGICA

BANDO PER IL SOSTEGNO AL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA INNOVAZIONE TECNOLOGICA BANDO PER IL SOSTEGNO AL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA INNOVAZIONE TECNOLOGICA in attuazione dell articolo 11, comma 5, del D.Lgs. 81/2008

Dettagli

Voucher CooperAttive!

Voucher CooperAttive! bando Voucher CooperAttive! per l acquisto di servizi di assistenza destinati allo sviluppo delle società cooperative Sviluppo Aziendale Check-up Economico Finanziario Riorganizzazione Responsabilita Sociale

Dettagli

BANDO. Corsi di formazione Economia Digitale

BANDO. Corsi di formazione Economia Digitale BANDO Corsi di formazione Economia Digitale Indice: 1. Finalità... 3 2. Soggetti beneficiari... 3 3. Organizzazione dei corsi e articolazione dei contenuti... 4 4. Caratteristiche del contributo... 5 5.

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE Allegato B Alla DG n.200 del 18/11/2014 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE Premessa La Camera di Commercio di Fermo, nell ambito del Fondo Perequativo Accordo di Programma MISE- Unioncamere

Dettagli

SCHEMA DI DOMANDA (Allegato1)

SCHEMA DI DOMANDA (Allegato1) CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI MACCHINARI, MEZZI E ATTREZZATURE TESTO DEL REGOLAMENTO(in vigore dal 1 ottobre 2001) SCHEMA DI DOMANDA (Allegato1) SCHEMA DELLA RELAZIONE SUGLI INVESTIMENTI EFFETTUATI (Allegato2)

Dettagli

Bando per la creazione ed il sostegno alle nuove imprese Bando aperto dal 17 settembre 2014 al 28 novembre 2014

Bando per la creazione ed il sostegno alle nuove imprese Bando aperto dal 17 settembre 2014 al 28 novembre 2014 Bando per la creazione ed il sostegno alle nuove imprese Bando aperto dal 17 settembre 2014 al 28 novembre 2014 Art. 1 - Finalità La Camera di Commercio di Rimini, nell ambito delle iniziative promozionali

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

MODULO DI RENDICONTAZIONE Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (artt. 47 e 48 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445)

MODULO DI RENDICONTAZIONE Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (artt. 47 e 48 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) MODULO DI RENDICONTAZIONE Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (artt. 47 e 48 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) A pena di revoca la rendicontazione dovrà essere formulata conformemente al presente

Dettagli

All. A Allegato alla deliberazione di Giunta Camerale n. 38 del 5.06.14

All. A Allegato alla deliberazione di Giunta Camerale n. 38 del 5.06.14 All. A Allegato alla deliberazione di Giunta Camerale n. 38 del 5.06.14 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER L AVVIO DI NUOVE IMPRESE IN PROVINCIA DI MASSA-CARRARA Art. 1 Finalità

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE P.M.I. PER L ACQUISTO E L INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI VIDEOALLARME-VIDEOSORVEGLIANZA ANTIRAPINA

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE P.M.I. PER L ACQUISTO E L INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI VIDEOALLARME-VIDEOSORVEGLIANZA ANTIRAPINA BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE P.M.I. PER L ACQUISTO E L INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI VIDEOALLARME-VIDEOSORVEGLIANZA ANTIRAPINA Art. 1. Finalità La Camera di Commercio di Siracusa, al fine

Dettagli

COMUNE DI MONZA ASSESSORATO ATTIVITA PRODUTTIVE

COMUNE DI MONZA ASSESSORATO ATTIVITA PRODUTTIVE COMUNE DI MONZA ASSESSORATO ATTIVITA PRODUTTIVE Direzione Sviluppo Economico e Valorizzazione Asset Patrimoniali e Territoriali Servizio SUAP e Polizia Amministrativa INTERVENTI PER ATTIVITA COMMERCIALI

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE OPERANTI IN PROVINCIA DI TERAMO PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA AZIENDALE ANNO 2014

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE OPERANTI IN PROVINCIA DI TERAMO PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA AZIENDALE ANNO 2014 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE OPERANTI IN PROVINCIA DI TERAMO PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA AZIENDALE ANNO 2014 (Approvato dalla Giunta camerale con Delibera n. 19 del 30/01/2014

Dettagli

Articolo 3 Investimenti ammessi e non ammessi a contributo Sono ammessi al contributo camerale

Articolo 3 Investimenti ammessi e non ammessi a contributo Sono ammessi al contributo camerale CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE MICRO E PICCOLE IMPRESE AGRICOLE FINALIZZATI ALL'INNOVAZIONE TECNOLOGICA PER LA PROMOZIONE DEI PROPRI PRODOTTI E ATTIVITÀ (approvato dalla Giunta camerale con deliberazione

Dettagli

"Banda larga, innovazione e risparmio energetico per la crescita del sistema produttivo locale"

Banda larga, innovazione e risparmio energetico per la crescita del sistema produttivo locale "Banda larga, innovazione e risparmio energetico per la crescita del sistema produttivo locale" LINEA: START UP INNOVATIVE Per incentivare e sostenere la nascita e lo sviluppo di imprese qualificate come

Dettagli

Bando per l'innovazione e lo sviluppo d'impresa

Bando per l'innovazione e lo sviluppo d'impresa Bando per l'innovazione e lo sviluppo d'impresa Allegato 1) alla deliberazione della Giunta camerale n. 128 del 17 dicembre 2013 BANDO APERTO DALL'11 FEBBRAIO 2014 AL 31 MARZO 2014 1. FINALITA Nell ambito

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI BARI

CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI BARI CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI BARI Bando per la concessione di voucher per l'internazionalizzazione a beneficio di MPMI (micro, piccole e medie imprese) del territorio di

Dettagli

INTERVENTI A FAVORE DELL IMPRENDITORIA FEMMINILE E/O GIOVANILE VOLTI A SOSTENERE LE IMPRESE NELLA FASE DI START - UP

INTERVENTI A FAVORE DELL IMPRENDITORIA FEMMINILE E/O GIOVANILE VOLTI A SOSTENERE LE IMPRESE NELLA FASE DI START - UP INTERVENTI A FAVORE DELL IMPRENDITORIA FEMMINILE E/O GIOVANILE VOLTI A SOSTENERE LE IMPRESE NELLA FASE DI START - UP BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI Approvato dalla Giunta della Camera di Commercio

Dettagli

OCM Vino Investimenti 2014/2015. Contributo a fondo perduto fino al 40% per supportare investimenti del settore vitivinicolo.

OCM Vino Investimenti 2014/2015. Contributo a fondo perduto fino al 40% per supportare investimenti del settore vitivinicolo. SCHEDE DESCRITTIVE AGEVOLAZIONI ED INCENTIVI OCM Vino Investimenti 2014/2015. Contributo a fondo perduto fino al 40% per supportare investimenti del settore vitivinicolo. SETTORI DI ATTIVITÀ: Agricoltura,

Dettagli

BANDO A.I.D.A. APPORTARE INNOVAZIONE DIRETTAMENTE IN AZIENDA ANNO 2015

BANDO A.I.D.A. APPORTARE INNOVAZIONE DIRETTAMENTE IN AZIENDA ANNO 2015 BANDO A.I.D.A. APPORTARE INNOVAZIONE DIRETTAMENTE IN AZIENDA ANNO 2015 Art. 1 Finalità La Camera di Commercio di Frosinone, nell ambito delle proprie iniziative volte a favorire lo sviluppo dell economia

Dettagli

INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO REGIONALE 2014

INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO REGIONALE 2014 INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO REGIONALE 2014 (art. 11 commi 1 e 5 dei decreti 81/2008 e s.m.i) Reggio Emilia, 05/02/2015 Dott.ssa Sandra Berselli Responsabile Processo

Dettagli

allegato alla Delibera n 22 del 7 febbraio 2014

allegato alla Delibera n 22 del 7 febbraio 2014 allegato alla Delibera n 22 del 7 febbraio 2014 CAMERA DI COMMERCIO DI CUNEO BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO CAPITALE ALLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CUNEO IN COLLABORAZIONE

Dettagli

RICHIESTA DI AMMISSIONE ALL INTERVENTO CONTRIBUTIVO

RICHIESTA DI AMMISSIONE ALL INTERVENTO CONTRIBUTIVO LEGGE 598/94 PROTOCOLLO MCC Modulo sottoscritto dalla banca/intermediario Spettabile MCC SpA Via Piemonte, 51 00187 R O M A Pos. MCC RICHIESTA DI AMMISSIONE ALL INTERVENTO CONTRIBUTIVO SOGGETTO RICHIEDENTE

Dettagli

Le risorse disponibili a bando vogliono contribuire a sostenere le spese d investimento delle PMI del commercio ed artigianato di servizio.

Le risorse disponibili a bando vogliono contribuire a sostenere le spese d investimento delle PMI del commercio ed artigianato di servizio. COMUNE DI BRESCIA ALLEGATO ALLA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE IN DATA 29.11.2010 N. 3302/81070 P.G. DISTRETTO COMMERCIALE STAZIONE FERROVIARIA DI BRESCIA CRITERI E MODALITA PER IL RICONOSCIMENTO DI CONTRIBUTI

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI VOLTI A SOSTENERE GLI INVESTIMENTI E L AVVIO DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI PISA 2015

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI VOLTI A SOSTENERE GLI INVESTIMENTI E L AVVIO DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI PISA 2015 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI VOLTI A SOSTENERE GLI INVESTIMENTI E L AVVIO DI NUOVE IMPRESE NELLA PROVINCIA DI PISA 2015 Bando aperto dal 13/04/2015 Stanziamento: 400.000 Art. 1 - Finalità Al

Dettagli

Giovani Opportunità per Attività Lavorative

Giovani Opportunità per Attività Lavorative Fondazione per la Promozione della Cultura Professionale e dello Sviluppo Economico REGIONE ABRUZZO Direzione Politiche Attive del Lavoro, Formazione ed Istruzione, Politiche Sociali Giovani Opportunità

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI VOLTI ALLA PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI VOLTI ALLA PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI VOLTI ALLA PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE (Deliberazione della Giunta della Camera di Commercio di Roma n. 59 del 21/04/2008)

Dettagli

Le imprese possono presentare una sola domanda in una sola Regione o Provincia Autonoma.

Le imprese possono presentare una sola domanda in una sola Regione o Provincia Autonoma. I.N.A.I.L. AVVISO PUBBLICO QUADRO 2011 INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO in attuazione dell art. 11, comma 5 D.lgs 81/2008 s.m.i. 1.

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI CAGLIARI INSTALLAZIONE DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI CAGLIARI INSTALLAZIONE DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI CAGLIARI Largo C. Felice, 72 09124 Cagliari tel. 070/605121 - sito web: http//www.ca.camcom.it INSTALLAZIONE DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA

Dettagli

Bando per il sostegno alle nuove imprese, in particolare femminili e/o giovanili

Bando per il sostegno alle nuove imprese, in particolare femminili e/o giovanili Allegato A) alla delibera di Giunta n. 128 del 12/09/2014 Bando per il sostegno alle nuove imprese, in particolare femminili e/o giovanili Art. 1 Beneficiari Nell ambito delle iniziative promozionali volte

Dettagli

Nel solco della Preistori@ dalle incisioni rupestri alla Smart Life. Bando a sportello per gli esercizi dell attrattività :

Nel solco della Preistori@ dalle incisioni rupestri alla Smart Life. Bando a sportello per gli esercizi dell attrattività : Comune di Darfo Boario Terme Bando a sportello per gli esercizi ese e le imprese commerciali e turistiche del Distretto dell attrattività : Nel Nel solco della Preistori@ dalle incisioni rupestri alla

Dettagli

FONDO DI GARANZIA PER L ACCESSO AL CREDITO A FAVORE DELL IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE INDICE

FONDO DI GARANZIA PER L ACCESSO AL CREDITO A FAVORE DELL IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE INDICE F.A.Q. art. 8 della L.R. 12/2004, come sostituito dall art. 33 della l.r. 30/2009 FONDO DI GARANZIA PER L ACCESSO AL CREDITO A FAVORE DELL IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE INDICE 1. Modalità di presentazione

Dettagli

REGIONE SICILIANA Assessorato delle Risorse Agricole e Alimentari Dipartimento regionale degli Interventi Strutturali per l Agricoltura

REGIONE SICILIANA Assessorato delle Risorse Agricole e Alimentari Dipartimento regionale degli Interventi Strutturali per l Agricoltura Allegato A al D.D.G. n /2012 REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA Assessorato delle Risorse Agricole e Alimentari Dipartimento regionale degli Interventi Strutturali per l Agricoltura Modalità e procedure

Dettagli

Sezione MANIFATTURIERO GIOVANILE

Sezione MANIFATTURIERO GIOVANILE Allegato A) Scheda di dettaglio Finalità generale Obiettivo operativo Territori interessati Soggetti beneficiari CREAZIONE D'IMPRESA Sezione MANIFATTURIERO GIOVANILE Consolidare lo sviluppo economico accrescendo

Dettagli

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione) Regolamento contenente criteri e modalità per la concessione di contributi a favore degli apicoltori, singoli o associati che risiedono sul territorio della Provincia e ivi esercitano l'attività apistica,

Dettagli

FONDO PER IL SOSTEGNO ALL APERTURA DI NUOVE INIZIATIVE IMPRENDITORIALI REGOLAMENTO E BANDO PER L'ACCESSO

FONDO PER IL SOSTEGNO ALL APERTURA DI NUOVE INIZIATIVE IMPRENDITORIALI REGOLAMENTO E BANDO PER L'ACCESSO COMUNE DI MONTERONI DI LECCE Provincia di Lecce FONDO PER IL SOSTEGNO ALL APERTURA DI NUOVE INIZIATIVE IMPRENDITORIALI REGOLAMENTO E BANDO PER L'ACCESSO 1) FINALITÀ Il Comune di Monteroni di Lecce, nell

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Criteri per la concessione da parte del Dipartimento della Protezione Civile dei contributi per il finanziamento di progetti presentati dalle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile nel triennio

Dettagli

BANDO 2011 PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE P.M.I. PER L ACQUISTO E L INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI VIDEOALLARME VIDEOSORVEGLIANZA ANTIRAPINA

BANDO 2011 PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE P.M.I. PER L ACQUISTO E L INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI VIDEOALLARME VIDEOSORVEGLIANZA ANTIRAPINA BANDO 2011 PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE P.M.I. PER L ACQUISTO E L INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI VIDEOALLARME VIDEOSORVEGLIANZA ANTIRAPINA Art. 1 Finalità 1. La Camera di Commercio di Lecce, al fine

Dettagli

< di 10 < di 10. < di 2 < di 2

< di 10 < di 10. < di 2 < di 2 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CASERTA DIRETTI A FAVORIRE LA COSTITUZIONE E L AMPLIAMENTO DELLE RETI DI IMPRESE Art. 1 Obiettivi e finalità

Dettagli

C i r c o l a r e d e l 2 7 a g o s t o 2015 P a g. 1

C i r c o l a r e d e l 2 7 a g o s t o 2015 P a g. 1 C i r c o l a r e d e l 2 7 a g o s t o 2015 P a g. 1 Circolare Numero 21/2015 Oggetto Sommario Contributi alle PMI della provincia di Treviso per investimenti in innovazione e digitalizzazione E stato

Dettagli

ENERGIE ALTERNATIVE PER UN TURISMO ED UNA AGRICOLTURA DI QUALITA

ENERGIE ALTERNATIVE PER UN TURISMO ED UNA AGRICOLTURA DI QUALITA ENERGIE ALTERNATIVE PER UN TURISMO ED UNA AGRICOLTURA DI QUALITA Erogazione di contributi in conto capitale alle P.M.I. del settore turistico e del settore agricolo localizzati nel territorio provinciale

Dettagli

Cloud Computing....una scelta migliore. ICT Information & Communication Technology

Cloud Computing....una scelta migliore. ICT Information & Communication Technology Cloud Computing...una scelta migliore Communication Technology Che cos è il cloud computing Tutti parlano del cloud. Ma cosa si intende con questo termine? Le applicazioni aziendali stanno passando al

Dettagli

PROGETTO SPRING5 BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE PROGETTUALI 100 PROGETTI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE

PROGETTO SPRING5 BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE PROGETTUALI 100 PROGETTI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE PROGETTO SPRING5 100 PROGETTI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE PROGETTUALI INDICE 1. FINALITÀ 2. DOTAZIONE FINANZIARIA 3. SOGGETTI BENEFICIARI 4. TIPOLOGIA DI SERVIZI

Dettagli

Articolo 1 (Modifiche all art. 9 del Regolamento Regionale n. 1 del 19 gennaio 2009) PARTE PRIMA

Articolo 1 (Modifiche all art. 9 del Regolamento Regionale n. 1 del 19 gennaio 2009) PARTE PRIMA 8648 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 44 del 28-03-2011 PARTE PRIMA Leggi e regolamenti regionali REGOLAMENTO REGIONALE 24 marzo 2011, n. 4 Ulteriori modifiche al Regolamento Regionale n.

Dettagli

FONDO REGIONALE DI GARANZIA PER IL MICROCREDITO A FAVORE TITOLARI DI PARTITA IVA NELLA FASE DI AVVIO DELL ATTIVITA

FONDO REGIONALE DI GARANZIA PER IL MICROCREDITO A FAVORE TITOLARI DI PARTITA IVA NELLA FASE DI AVVIO DELL ATTIVITA F.A.Q. ART. 8 DELLA L.R. 12/2004 COME SOSTITUITO DALL ART. 33 DELLA L.R. 30/2009 FONDO REGIONALE DI GARANZIA PER IL MICROCREDITO A FAVORE TITOLARI DI PARTITA IVA NELLA FASE DI AVVIO DELL ATTIVITA ATTIVITA

Dettagli

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione) Regolamento relativo alle modalità di finanziamento da parte della Provincia dei programmi di attività elaborati dagli organismi associativi tra apicoltori per promuovere la produzione di prodotti apistici

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico Visto l articolo 1, comma 845 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, che prevede che il Ministro dello Sviluppo economico con proprio decreto istituisca appositi regimi

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Agevolazioni agli investimenti innovativi delle piccole e medie imprese per impianti di proiezione cinematografica digitale

Agevolazioni agli investimenti innovativi delle piccole e medie imprese per impianti di proiezione cinematografica digitale ALLEGATO A FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse I Innovazione e transizione produttiva Attività I.1.3 Innovazione

Dettagli

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI RELATIVI ALLA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA ANNO 2011. Art. 1 - Oggetto e finalità

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI RELATIVI ALLA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA ANNO 2011. Art. 1 - Oggetto e finalità BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI RELATIVI ALLA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA ANNO 2011 Art. 1 - Oggetto e finalità La Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura

Dettagli