Le risposte alle domande più frequenti Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali 1. Si trova facilmente lavoro?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le risposte alle domande più frequenti Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali 1. Si trova facilmente lavoro?"

Transcript

1 Le risposte alle domande più frequenti sul Corso di Laurea triennale in Analisi e Gestione dei Fenomeni Sociali, Organizzativi e Territoriali Facoltà di Scienze Politiche Università del Piemonte Orientale, Alessandria 1. Si trova facilmente lavoro? Molti nostri laureati hanno trovato lavoro subito dopo la laurea, sia come professionisti che come dipendenti di aziende o enti pubblici. Tra i nostri studenti vi sono persone già inserite nel mondo del lavoro, il clima è quello di una comunità professionale. 2. Dove troverò lavoro? Presso aziende private, organizzazioni profit o non-profit, e presso Enti pubblici. Potrai lavorare in un ufficio del personale, in una Asl, in un centro di formazione, in una Camera di Commercio, o avviarti a fare il consulente di organizzazione, tanto per fare esempi concreti di strade intraprese dai nostri laureati. Alcuni nostri laureati lavorano nelle aziende della zona (occupandosi di personale, di formazione, di acquisti, etc.), altri hanno fondato società e cooperative che forniscono servizi culturali e di ricerca. In sintesi, al termine dei tre anni avrai molte possibilità aperte, perché si tratta di una laurea che fornisce preziose competenze trasversali, anziché prepararti ad una sola occupazione. Secondo noi, questo è un vantaggio: il mercato del lavoro è infatti molto fluido, e se tu ti specializzassi in un settore o per un occupazione che poi il mercato smette di richiedere, dovresti riqualificarti in qualche modo e cambiare il tuo profilo professionale. Questo Corso di Laurea invece ti fornisce gli strumenti per essere molto flessibile, e per adattarti ad una varietà di situazioni lavorative, e soprattutto ti fornisce gli strumenti metodologici che favoriscono i processi di apprendimento futuri sul lavoro. 3. Che cosa saprò fare alla fine del Corso di Laurea? Quali competenze avrò? Si tratta di un Corso di Laurea che fornisce competenze trasversali. L obiettivo generale è fornirti gli strumenti per interpretare l aspetto sociologico dei fenomeni che interessano le organizzazioni e le Amministrazioni Pubbliche, e per proporre soluzioni efficaci e, dove possibile, innovative. Potrai ad esempio seguire il processo di certificazione della qualità in un azienda o in un Ente Pubblico, controllando che tutti i soggetti coinvolti seguano il percorso e partecipino al processo; oppure proporre ad un Amministrazione Pubblica un percorso di sviluppo e riqualificazione basato sulla valorizzazione delle risorse turistiche presenti sul territorio; o ancora sarai in grado di rilevare con metodi appropriati la soddisfazione dei cittadini verso la propria Amministrazione, o incrementare la trasparenza della comunicazione tra cittadini e amministratori.

2 4. Com è il rapporto tra studenti e docenti? Nel nostro Corso di Laurea avrai un rapporto privilegiato con i docenti, che puoi contattare in molti modi e con facilità. Non dovrai fare lunghe file per poter chiedere informazioni o chiarimenti alla/al docente: quasi tutto il materiale utile per gli esami è sul sito web della Facoltà, e inoltre puoi scrivere ai docenti per posta elettronica, ricevendo velocemente le risposte che ti servono. I docenti di questo Corso di Laurea ci tengono ad essere precisi: è veramente raro che una/un docente non si presenti all orario di ricevimento, o che ci metta settimane a rispondere ad un tuo messaggio. Bisogna poi aggiungere che la Facoltà rende disponibili le informazioni sugli orari dei corsi (giorno, ora e aule) con almeno un mese di anticipo sull inizio dei corsi di ciascun semestre, e che le date degli appelli sono fissate con mesi di anticipo sull inizio delle sessioni di esame. In questo modo, hai sempre con largo anticipo le informazioni che ti servono per programmare i tuoi tempi di studio. 5. Quando si sostengono gli esami? Ci sono due sessioni di esame: invernale ed estiva. La sessione invernale inizia alla fine di gennaio e termina alla fine di febbraio; la sessione estiva inizia a metà giugno e termina alla fine di settembre. Quando frequenti un corso nel primo semestre (settembre-gennaio), avrai tre appelli subito alla fine del corso, e un appello nella sessione estiva; quando frequenti un corso nel secondo semestre (febbraio-giugno), avrai tre appelli subito alla fine del corso, e un appello nella sessione invernale. Considera però che tutti i corsi (sia da 9, sia da 6 crediti) hanno almeno una prova intermedia, che ti consente di sostenere una o più parti dell esame, e quindi di avere meno materiale da studiare alla fine dei corsi. Inoltre, all inizio dei tre anni ti sono assegnati tre bonus per sostenere esami al di fuori delle sessioni regolari. Se ad esempio ti dovesse succedere di non riuscire a sostenere o a superare un esame del primo anno in tempo, puoi contattare la/il docente e chiedere di sostenerlo durante i mesi in cui si svolgono i corsi e in cui, normalmente, non ci sono appelli d esame. In questo modo, hai tre (ma solo tre!) possibilità per poter rimanere in corso, senza trascinarti gli esami da un anno all altro. 6. Che cosa viene insegnato? Come puoi vedere in dettaglio nel piano di studi, in questo Corso di Laurea hanno un grande peso le materie sociologiche: sociologia generale, sociologia dell organizzazione, sociologia del lavoro, sociologia delle relazioni etniche, e così via. Tuttavia per capire e governare i processi sociali è importante avere conoscenze anche al di fuori della sociologia; quindi troverai a seconda del curriculum che sceglierai materie come psicologia del lavoro e delle organizzazioni, pari opportunità, organizzazione e marketing dell impresa sociale, metodi e tecniche della ricerca sociale, psicologia del marketing, analisi delle politiche pubbliche, sviluppo locale, e così via. 7. Quali metodi didattici si impiegano? Quali strumenti didattici? Molti docenti impiegano lucidi, come traccia del corso, che vengono poi resi disponibili agli studenti; per i corsi che lo richiedono, le lezioni vengono svolte nel laboratorio informatico, in modo che gli studenti possano lavorare sotto la supervisione della/del docente. Dall anno scorso inoltre è attiva una piattaforma web, cioè un sito in cui puoi trovare tutte le informazioni fornite dai docenti sui loro corsi; basta iscriversi sul sito ai corsi che stai seguendo, e potrai avere accesso a lucidi, dispense, esercizi, avvisi, e tutto quanto può servirti per frequentare i corsi e sostenere gli esami. In un numero crescente di corsi, alla didattica tradizionale frontale si affiancano attività di laboratorio, seminari interdisciplinari, 2

3 interventi di esperti provenienti dal mondo del lavoro e delle professioni. Inoltre, se hai qualche dubbio a riguardo del corso o degli esami, non solo puoi rivolgerti ai docenti durante l orario di ricevimento (una o due volte a settimana), ma anche scrivere loro messaggi e ottenere veloci risposte (tutti gli indirizzi dei docenti sono sul sito della facoltà). 8. Quali strutture ho a disposizione? Gli studenti della nostra Facoltà possono contare su un laboratorio informatico con 46 postazioni di lavoro, dalle quali hanno accesso a tutti i principali softwares e a internet). Abbiamo poi un secondo laboratorio con 24 postazioni di lavoro, che viene impiegato per la didattica (lezioni in cui gli studenti lavorano direttamente a computer sotto la supervisione della/del docente), per seminari, etc. Avrai inoltre a disposizione una biblioteca con 7500 volumi, compresi tutti i libri di testo adottati dai docenti, che potrai prendere a prestito a diverse condizioni. La biblioteca fa parte del Sistema Bibliotecario di Ateneo, è cioè in rete con tutte le altre biblioteche dell Università del Piemonte Orientale; in altri termini, puoi contare su un patrimonio librario complessivo di circa volumi, e su un veloce servizio di prestito interbibliotecario, che funziona anche con la maggior parte delle biblioteche universitarie italiane. La nostra biblioteca, inoltre, è stata una delle prime in Italia ad avere moltissime riviste online, cioè in formato elettronico, rendendo così molto facile più la ricerca di materiale bibliografico per relazioni, prove finali, etc. 9. Lo stage e i collegamenti col mondo del lavoro Lo stage (che si svolge nel terzo anno del Corso di Laurea) ha l obiettivo di introdurti al mondo del lavoro, in particolare quello locale, ed è anche l occasione di una prima sperimentazione e verifica delle conoscenze e competenze acquisite durante il Corso di Laurea. Sono previste due figure di tutor: quello che predispone gli stage presso le organizzazioni (aziende, enti, associazioni) presenti sul territorio, e che verifica con i docenti l andamento di tutti gli stage. A ciascuno studente è poi assegnato un tutor didattico, che segue da vicino il tirocinio, insieme all organizzazione ospitante. Gli studenti che lavorano già in modo stabile non devono ovviamente fare lo stage, ma scrivono una breve relazione sulla propria attività lavorativa. 10. E previsto un tutor didattico? Sì. A partire da questo anno accademico, in questo Corso di Laurea un tutor didattico avrà il compito di accompagnare gli studenti fin dal momento della loro immatricolazione, impostando con ciascuno i tempi di marcia adeguati a specifiche esigenze personali, dando consigli sulle modalità di preparazione degli esami, aiutandoli a superare eventuali ostacoli nell apprendimento. In altre parole, gli studenti non si troveranno mai soli a fronteggiare i loro piccoli o grandi problemi. Questo servizio è molto utile anche per gli studenti lavoratori, che non sono in grado di frequentare sistematicamente le lezioni, e che con l affiancamento del tutor non rischieranno di perdere i contatti con il Corso di Laurea. Inoltre è prevista anche la figura del tutor organizzativo, cioè di una persona che si occupa di coordinare e distribuire tutte le informazioni relative al Corso di Laurea. In questo modo potrai essere seguita/o da vicino sia dal punto di vista didattico, delle materie che studierai, sia da quello dell organizzazione del tuo lavoro (scadenze degli esami, esercitazioni, etc.). 3

4 11. Questo Corso di Laurea ha ottenuto finanziamenti particolari? La Regione Piemonte, grazie al Fondo Sociale Europeo, finanzia alcuni insegnamenti professionalizzanti nei Corsi di Laurea attivati presso i tre Atenei piemontesi. Il progetto formativo presentato all'interno del nostro Corso di Laurea il primo in Italia nell ambito sociologico ha ottenuto il finanziamento per due cicli triennali (quello iniziato nel , e quello che inizia ora). Le risorse provenienti da questo finanziamento ci consentono di arricchire l'offerta didattica, ad esempio prevedendo la figura del tutor didattico (vedi risposta 10), invitando esperti provenienti dal mondo del lavoro, delle organizzazioni e degli Enti Locali, oppure di predisporre facilitazioni per il conseguimento della patente informatica europea (ECDL), o infine con la maggiore disponibilità di materiale didattico. La presenza di moduli finanziati dal Progetto di Rafforzamento delle Lauree professiona lizzanti della Regione Piemonte è indicata dai loghi seguenti: 12. Quali corsi di specializzazione o master posso fare dopo, sempre ad Alessandria? Al termine della laurea triennale, puoi iscriverti alla laurea specialistica in Metodi per l Analisi e la Valutazione dei Fenomeni Sociali Complessi, oppure al Master in Sviluppo Locale (MASL), ottenendo il riconoscimento pieno dei 180 crediti conseguiti nel triennio. La laurea specialistica (http://www.sp.unipmn.it/facolta/corsi/anno0405/indexcdl. php?cdl=24) forma professionisti qualificati nell analisi e valutazione dei fenomeni sociali, che possono inserirsi nella Pubblica Amministrazione, nelle imprese private, in enti di ricerca, nelle associazioni di categoria, nelle organizzazioni di rappresentanza degli interessi, nelle redazioni di giornali, in agenzie di marketing e pubblicità, nonché nelle agenzie di sondaggi, ecc. Il Master ha durata annuale e si propone di formare esperti in sviluppo locale, specializzati nella progettazione e gestione delle politiche di sviluppo locale e che vengano inseriti come dirigenti o consulenti da amministrazioni pubbliche, attori sociali, sindacati, associazioni imprenditoriali, autonomie funzionali, imprese private, organismi internazionali, fondazioni, etc. Trovi tutte le informazioni sul MASL all indirizzo: In sintesi: 4

5 Facoltà di Scienze Politiche (Alessandria) Conoscenze e competenze per lo sviluppo locale Corso di Laurea triennale in Analisi e gestione dei fenomeni sociali, organizzativi e territoriali È un nuovo Corso di Laurea integrato che forma all uso di teorie, metodi e strumenti utili a lavorare nelle organizzazioni pubbliche e private e sul territorio, con tre curricula: SERVIZI ALLE IMPRESE E ALLE ORGANIZZAZIONI POLITICHE PUBBLICHE E PROCESSI SOCIALI TURISMO E TERRITORIO Beneficia del finanziamento regionale su fondi europei per il Rafforzamento delle lauree professionalizzanti che ci consente di offrire incentivi alla frequenza (buoni libro, conseguimento gratuito della patente informatica europea ECDL) Dispone di un tutor didattico che segue passo passo gli studenti, aiutandoli a superare eventuali problemi di apprendimento o di pianificazione del proprio percorso didattico Ha conseguito l accreditamento di qualità della Regione Piemonte per il suo progetto formativo e la sua gestione organizzativa. Tutte le informazioni sull offerta formativa e sui docenti di riferimento del Corso di Laurea per contattarli direttamente sono reperibili nella Guida dello Studente e sul sito web della Facoltà di Scienze Politiche: Immatricolazioni aperte dal 2 agosto al 30 settembre 2004 Master Universitario in Sviluppo Locale Un anno di formazione teorica e laboratori con un project work presso amministrazioni pubbliche e aziende convenzionate per saper intervenire in modo progettuale nei rapporti tra società locale e sviluppo socio-economico, valorizzando il capitale sociale del territorio. SBOCCHI PROFESSIONALI: Amministrazioni pubbliche, Imprese, Associazioni di interessi, Organizzazioni no profit, Attività di consulenza Vai sul sito web del Master trovi la descrizione dell offerta formativa, i nomi dei docenti, la rete di enti e imprese che sostengono il Master e tutte le informazioni sulle modalità di iscrizione. Iscrizioni aperte fino al 30 novembre

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE Classe delle Lauree Magistrali in Servizio sociale e politiche sociali (LM-87) Sede didattica del Corso di Laurea Magistrale: Alessandria

Dettagli

QUESTIONARIO. Grazie

QUESTIONARIO. Grazie QUESTIONARIO Il questionario, anonimo, serve a rilevare in modo sistematico le opinioni degli studenti che hanno completato un corso di studi. Queste conoscenze potranno aiutare a valutare la qualità dei

Dettagli

Anno Accademico 2005/2006. 3 Corso di perfezionamento. Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale.

Anno Accademico 2005/2006. 3 Corso di perfezionamento. Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale. Università degli Studi di Bergamo Centro Servizi del Volontariato Anno Accademico 2005/2006 3 Corso di perfezionamento Gestione di organizzazioni non profit e Progettazione sociale Presentazione Giunto

Dettagli

Regolamento didattico del corso di laurea in ECONOMIA E COMMERCIO

Regolamento didattico del corso di laurea in ECONOMIA E COMMERCIO Regolamento didattico del corso di laurea in ECONOMIA E COMMERCIO Art. 1 Premessa e ambito di competenza Art. 2 Requisiti di ammissione. Modalità di verifica Art. 3 Attività formative Il presente Regolamento,

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione. Corso di Laurea Magistrale in Psicologia Clinica

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione. Corso di Laurea Magistrale in Psicologia Clinica Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Scienze della Formazione Corso di Laurea Magistrale in Psicologia Clinica Classe di appartenenza: LM - 51 Clinical Psychology REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Presentazione

Dettagli

Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma

Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma Anno 2010 Questionario per gli studenti laureandi nei corsi di laurea Facoltà di Giurisprudenza, Sapienza, Università di Roma Il questionario, anonimo, serve a conoscere in modo sistematico le opinioni

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione. Corso di Laurea in Scienze Psicologiche. Classe di appartenenza: L - 24

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione. Corso di Laurea in Scienze Psicologiche. Classe di appartenenza: L - 24 Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Scienze della Formazione Corso di Laurea in Scienze Psicologiche Classe di appartenenza: L - 24 Psychological Studies REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Presentazione

Dettagli

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SERVIZIO SOCIALE

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SERVIZIO SOCIALE CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SERVIZIO SOCIALE Classe delle Lauree in Servizio sociale (L-39) Sedi didattiche del Corso di Laurea: Asti Presidente del Corso di Laurea: Prof.ssa Elena Allegri Referente di

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA Università degli Studi di Bergamo Facoltà di INGEGNERIA Corso di Laurea Magistrale in INGEGNERIA MECCANICA Classe di appartenenza: LM-33 - INGEGNERIA MECCANICA MECHANICAL ENGINEERING REGOLAMENTO DIDATTICO

Dettagli

SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE, INFORMAZIONE, MARKETING

SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE, INFORMAZIONE, MARKETING CORSO DI LAUREA TRIENNALE SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE, INFORMAZIONE, MARKETING Classe di Laurea L 20 DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE COMUNICAZIONE, FORMAZIONE, PSICOLOGIA PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA Prof.

Dettagli

COMUNICAZIONE D IMPRESA, MARKETING E NUOVI MEDIA

COMUNICAZIONE D IMPRESA, MARKETING E NUOVI MEDIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE COMUNICAZIONE D IMPRESA, MARKETING E NUOVI MEDIA Classe di Laurea LM 59 DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE COMUNICAZIONE, FORMAZIONE, PSICOLOGIA PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA Prof.

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. Art.1 Tipologia, durata e denominazione del corso

IL RETTORE DECRETA. Art.1 Tipologia, durata e denominazione del corso DIVISIONE PRODOTTI SETTORE ALTA FORMAZIONE Via Duomo, 6 13100 Vercelli VC Tel. 0161 261 528/9 Fax 0161 210 289 progetti.didattica@unipmn.it Decreto del Rettore Repertorio n. 739/2014 Prot. n. 13839 del

Dettagli

ANNO ACCADEMICO. REGISTRO DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE SVOLTE

ANNO ACCADEMICO. REGISTRO DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE SVOLTE ANNO ACCADEMICO. REGISTRO DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE SVOLTE dal Dott..... nato a. il. ricercatore per il raggruppamento disciplinare n.. (D.M. 4 ottobre 2000 e modifiche D.M. 18 marzo 2005). Da consegnare

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 Corso di laurea magistrale in Economia e Commercio Corso di laurea magistrale in Economia

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E QUALITÀ

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E QUALITÀ REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E QUALITÀ Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina l organizzazione didattica e lo svolgimento delle attività

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 PARTE PRIMA INFORMAZIONI GENERALI

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 PARTE PRIMA INFORMAZIONI GENERALI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI FACOLTA DI ECONOMIA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 PARTE PRIMA INFORMAZIONI GENERALI 1. Corsi di laurea L offerta formativa della Facoltà di Economia

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA Università degli Studi di Bergamo Facoltà di INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Edile Classe di appartenenza: L-23 Scienze e tecniche dell edilizia Building Engineering REGOLAMENTO DIDATTICO Emanato

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E COMMERCIO XXVIII Scienze economiche Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione dei contenuti e le modalità

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI IN SERVIZIO SOCIALE E POLITICHE SOCIALI (LM-87) Ai

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA Università degli Studi di Bergamo Facoltà di INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Classe di appartenenza: L-9 Ingegneria Industriale Mechanical Engineering REGOLAMENTO DIDATTICO (modificato

Dettagli

INFORMAZIONI SUL CORSO DI STUDIO DI ECONOMIA E SUI SERVIZI DI ATENEO. Anno Accademico 2012-2013

INFORMAZIONI SUL CORSO DI STUDIO DI ECONOMIA E SUI SERVIZI DI ATENEO. Anno Accademico 2012-2013 INFORMAZIONI SUL CORSO DI STUDIO DI ECONOMIA E SUI SERVIZI DI ATENEO Anno Accademico 2012-2013 Argomenti Calendario accademico e orario delle lezioni Insegnamenti e docenti Manifesto degli studi Posta

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA Università degli Studi di Bergamo Facoltà di INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Classe di appartenenza: L-9 Ingegneria Industriale Management Engineering REGOLAMENTO DIDATTICO (modificato

Dettagli

FOTO. Corso di laurea Economia XXXXX aziendale. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Facoltà di Economia e Giurisprudenza

FOTO. Corso di laurea Economia XXXXX aziendale. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Facoltà di Economia e Giurisprudenza Percorsi Formativi Facoltà di Corso di laurea Economia XXXXX aziendale Facoltà di Economia e Giurisprudenza Servizio orientamento Piacenza - Via Emilia Parmense, 84 Scrivi a servizio.orientamento-pc@unicatt.it

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE

REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE SEZIONE I - NORME GENERALI E COMUNI CAPO I - DENOMINAZIONE E ORGANI Art. 1 - Denominazione dei corsi di laurea e classi di riferimento Art.

Dettagli

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master Informazioni sul Master (Fonte: pagine informative del Portale di Ateneo e comunicazioni tutor Master) TITOLO ANNO ACCADEMICO 2009/2010 COOPERAZIONE INTERNAZIONALE E NUOVE CITTADINANZE: LA DIMENSIONE EDUCATIVA

Dettagli

IL RUOLO DEL MANAGER DIDATTICO. Bruno Boniolo

IL RUOLO DEL MANAGER DIDATTICO. Bruno Boniolo IL RUOLO DEL MANAGER DIDATTICO Bruno Boniolo LE FINALITA DELLA RIFORMA Creare un sistema di studi articolato su più livelli (laurea, laurea specialistica, master, scuole di specializzazione,corsi di perfezionamento,

Dettagli

MASTER in MANAGEMENT PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI (MMC) Master Universitario di primo livello II Edizione

MASTER in MANAGEMENT PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI (MMC) Master Universitario di primo livello II Edizione MASTER in MANAGEMENT PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI (MMC) Master Universitario di primo livello II Edizione A.A. 2007-2008 COMUNE DI NOVARA Assessorato istruzione e formazione professionale Assessorato

Dettagli

Classe 19 delle lauree in Scienze dell'educazione e della Formazione CORSO DI LAUREA A DISTANZA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE

Classe 19 delle lauree in Scienze dell'educazione e della Formazione CORSO DI LAUREA A DISTANZA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE Università degli Studi di Padova Facoltà di Scienze della Formazione Classe 19 delle lauree in Scienze dell'educazione e della Formazione CORSO DI LAUREA A DISTANZA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN. Comunicazione pubblica, digitale e d impresa Public, Digital and business communication

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN. Comunicazione pubblica, digitale e d impresa Public, Digital and business communication UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Comunicazione pubblica, digitale e Public, Digital and business communication CLASSE LM-59 DELLE LAUREE MAGISTRALI Anno accademico

Dettagli

MPSI LAUREE MAGISTRALI in PSICOLOGIA REGOLAMENTO TIROCINIO CURRICULARE INTERNO

MPSI LAUREE MAGISTRALI in PSICOLOGIA REGOLAMENTO TIROCINIO CURRICULARE INTERNO MPSI LAUREE MAGISTRALI in PSICOLOGIA REGOLAMENTO TIROCINIO CURRICULARE INTERNO A.A. 2015/2016 INDICE 1. Tirocinio curriculare MPSI... 3 1.1 Tirocinio curriculare esterno... 3 1.2 Tirocinio curriculare

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER DIVENTARE OPERATORI SOCIO SANITARI (OSS)

CORSO DI FORMAZIONE PER DIVENTARE OPERATORI SOCIO SANITARI (OSS) CORSO DI FORMAZIONE PER DIVENTARE OPERATORI SOCIO SANITARI (OSS) Una scelta di vita al servizio della persona Ci sono almeno 5 buoni motivi per diventare OSS Hai sempre desiderato un lavoro che non fosse

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE E SOCIALI

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE E SOCIALI UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE E SOCIALI Corso di Laurea Triennale in Scienze del Servizio Sociale Regolamento attività di Stage 1. Lo Stage L attività di Stage del terzo

Dettagli

ARTICOLI DEL REGOLAMENTO

ARTICOLI DEL REGOLAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Lingue, Culture e Comunicazione Internazionale (LM-38) Approvato dal Consiglio di Facoltà di Lingue e Letterature

Dettagli

D. R. n. 36/14 IL RETTORE

D. R. n. 36/14 IL RETTORE IL RETTORE D. R. n. 36/14 Vista la legge 9 maggio 1989 n. 168; Vista Visti Visti Vista Viste la legge 19 novembre 1990 n. 341 ed in particolare l art.11; l art. 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997,

Dettagli

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master Informazioni sul Master (Fonte: pagine informative del Portale di Ateneo e comunicazioni tutor Master) TITOLO MIEX INTERNATIONAL

Dettagli

MASTER in MANAGEMENT PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI (MMC) Master Universitario di primo livello III Edizione

MASTER in MANAGEMENT PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI (MMC) Master Universitario di primo livello III Edizione MASTER in MANAGEMENT PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI (MMC) Master Universitario di primo livello III Edizione A.A. 2008-2009 COMUNE DI NOVARA Assessorato istruzione e formazione professionale Obiettivi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA All. F al bando di ammissione pubblicato in data 18/10/2013 Art.1 - Tipologia L Università degli Studi di Pavia attiva, per l a.a. 2013-2014, presso il Collegio Universitario S.Caterina da Siena, il master

Dettagli

Modelli per FAQ da pubblicare sui siti dei corsi di studio ottobre 2012

Modelli per FAQ da pubblicare sui siti dei corsi di studio ottobre 2012 Modelli per FAQ da pubblicare sui siti dei corsi di studio ottobre 2012 Premessa e legenda: Le differenze intrinseche nell organizzazione dei corsi di laurea e dei servizi amministrativi correlati rendono

Dettagli

MASTER IN COUNSELLING

MASTER IN COUNSELLING MASTER IN COUNSELLING Seconda edizione Biella 2014 Partenza: 15 Febbraio È PER ME? Questo Master è per te se... Hai a cuore il benessere tuo e di quelli con cui sei in relazione Ti sei trovato spesso a

Dettagli

STARTING UP CORSO AVANZATO DI PROMOZIONE DELLO SVILUPPO IMPRENDITORIALE INIZIATIVA APERTA A STUDENTI E LAUREATI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA

STARTING UP CORSO AVANZATO DI PROMOZIONE DELLO SVILUPPO IMPRENDITORIALE INIZIATIVA APERTA A STUDENTI E LAUREATI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA STARTING UP CORSO AVANZATO DI PROMOZIONE DELLO SVILUPPO IMPRENDITORIALE INIZIATIVA APERTA A STUDENTI E LAUREATI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA 10 GIORNATE DI AULA E 3 MESI IN AZIENDE INNOVATIVE 1

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA All. I al bando di ammissione in data 27 settembre 2011 - II GRUPPO Art. 1 Tipologia L Università degli studi di Pavia attiva, per l a.a. 2011/2012, presso il Collegio Universitario S.Caterina da Siena,

Dettagli

II Facoltà di Ingegneria

II Facoltà di Ingegneria II Facoltà di Ingegneria La II Facoltà di Ingegneria è una Facoltà giovane come te, in continua evoluzione, dove le nuove idee sono di casa. Ti offre la possibilità di seguire, sin dal primo anno, un percorso

Dettagli

Marketing Management - serale

Marketing Management - serale Marketing Management - serale Master Universitario di primo livello Facoltà di Economia X edizione Anno Accademico 2013/2014 Presentazione La gestione delle relazioni con i mercati è elemento fondamentale

Dettagli

11/11/2014: discussione sulla organizzazione del rapporto e sua compilazione

11/11/2014: discussione sulla organizzazione del rapporto e sua compilazione Schede tipo per la Redazione dei Rapporti di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : Storia e Civiltà Europee Classe : LM 84 Sede: Potenza, Dipartimento di Scienze Umane Primo anno accademico

Dettagli

DIVISIONE ATTIVITA ISTITUZIONALI

DIVISIONE ATTIVITA ISTITUZIONALI DIVISIONE ATTIVITA ISTITUZIONALI Ufficio Dottorati di Ricerca e Scuole di Specializzazione AT/fm Decreto del Rettore Repertorio n. 354-2006 Prot. n. 18687 del 26.07.2006 Tit. III cl. 2 Oggetto: Istituzione

Dettagli

Consiglio unificato delle classi 15 e 70/S. Presidente Prof. Paolo Pastori. Segretario Prof. Marco Giovagnoli

Consiglio unificato delle classi 15 e 70/S. Presidente Prof. Paolo Pastori. Segretario Prof. Marco Giovagnoli Facoltà: Giurisprudenza Corsi di Laurea in: Scienze Politiche Scienze Politiche del Lavoro e del Territorio (magistrale) Scienze Politiche (quadriennale) Consiglio unificato delle classi 15 e 70/S Presidente

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà MARKETING E COMUNICAZIONE 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di INGEGNERIA Università degli Studi di Bergamo Facoltà di INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Classe di appartenenza: L-8 Ingegneria dell Informazione Computer Science and Engineering REGOLAMENTO DIDATTICO

Dettagli

Dipartimento di Scienze Giuridiche. PARTE I Principi generali

Dipartimento di Scienze Giuridiche. PARTE I Principi generali UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Regolamento didattico del Corso di Laurea in Economia e Commercio Laurea: Classe: Struttura di riferimento: Altre strutture di riferimento: Economia e Commercio Economics

Dettagli

La gestione integrata dei rischi aziendali

La gestione integrata dei rischi aziendali Facoltà di SCIENZE LINGUISTICHE E LETTERATURE STRANIERE La gestione integrata dei rischi aziendali Strumento competitivo e a supporto della valutazione del merito creditizio Master Universitario di secondo

Dettagli

Regolamento Didattico. Corso di Laurea in Scienze Motorie Classe L-22

Regolamento Didattico. Corso di Laurea in Scienze Motorie Classe L-22 Regolamento Didattico Corso di Laurea in Scienze Motorie Classe L-22 REG.CDL.SM rev. 0 del 16 febbraio 2011 1/9 Articolo 1 - Definizioni 1. Ai sensi del presente Regolamento si intende: a) per Facoltà:

Dettagli

CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE IN RETE

CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE IN RETE CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE IN RETE ANNUALITA 2011/2012 Master e Corsi di Specializzazione per Laureati finanziati dalla Regione Campania attraverso Voucher Formativi individuali www.altaformazioneinrete.it

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di studio magistrale in Progettazione e Gestione dei Sistemi Turistici (LM-49)

Regolamento didattico del Corso di studio magistrale in Progettazione e Gestione dei Sistemi Turistici (LM-49) Regolamento didattico del Corso di studio magistrale in Progettazione e Gestione dei Sistemi Turistici (LM-4) Art. 1. Denominazione del Corso di studio 1. È istituito presso la Facoltà di Scienze politiche

Dettagli

FREQUENTLY ASKED QUESTIONS

FREQUENTLY ASKED QUESTIONS FREQUENTLY ASKED QUESTIONS NUOVA OFFERTA FORMATIVA Il numero rosso indica l ultimo aggiornamento 1. Che offerta formativa ci sarà l anno prossimo nella nostra facoltà? Oltre alle due lauree triennali professionalizzanti

Dettagli

Economia e Gestione Aziendale (L-18) Economia (L-33)

Economia e Gestione Aziendale (L-18) Economia (L-33) Università degli Studi Roma Tre ANNO ACCADEMICO 2009/2010 23 luglio 2009 ORDINAMENTO DIDATTICO UNIVERSITARIO Corsi di Laurea Triennali Corsi di Laurea Magistrali Corsi post lauream: Master (I e II livello)

Dettagli

SERVICE MANAGEMENT. Profilo in ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE. Il corso di. Laurea triennale. Facoltà di Economia

SERVICE MANAGEMENT. Profilo in ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE. Il corso di. Laurea triennale. Facoltà di Economia MILANO-ROMA a.a. 2014-15 Il corso di ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE Profilo in SERVICE MANAGEMENT Laurea triennale Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni Con il sostegno

Dettagli

Economia e gestione aziendale

Economia e gestione aziendale Percorsi Formativi Facoltà di Economia Servizio orientamento Milano - Largo A. Gemelli, 1 Scrivi a servizio.orientamento@unicatt.it Telefona al numero 02 72348530 da lunedì a venerdì ore 9.30-12.30 e 14.30-17.00

Dettagli

GUIDA DELLO STUDENTE. anno accademico 2016/17

GUIDA DELLO STUDENTE. anno accademico 2016/17 GUIDA DELLO STUDENTE anno accademico 2016/17 Cara studentessa, caro studente, con questa breve Guida potrai orientarti tra i servizi forniti dall'università degli Studi di Palermo e compiere i primi passi

Dettagli

Rapporto di Riesame annuale Università della Basilicata Anno 2014-15

Rapporto di Riesame annuale Università della Basilicata Anno 2014-15 Rapporto di Riesame annuale Università della Basilicata Anno 2014-15 Denominazione del Corso di Studio: Scienze Chimiche Classe : LM-54 Scienze e Tecnologie Chimiche Dipartimento: Scienze Sede : Potenza

Dettagli

CHIRURGIA ORALE E IMPLANTOLOGIA ANNO ACCADEMICO 2012/13 LIVELLO

CHIRURGIA ORALE E IMPLANTOLOGIA ANNO ACCADEMICO 2012/13 LIVELLO Informazioni sul Master (Fonte: pagine informative del Portale di Ateneo e comunicazioni tutor Master) TITOLO CHIRURGIA ORALE E IMPLANTOLOGIA ANNO ACCADEMICO 2012/13 LIVELLO M2 DIRETTORE Claudio Marchetti

Dettagli

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master Informazioni sul Master (Fonte: pagine informative del Portale di Ateneo e comunicazioni tutor Master) TITOLO CHIRURGIA ORALE

Dettagli

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master

Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master Risultati dei questionari di soddisfazione degli studenti al termine del Master Informazioni sul Master (Fonte: pagine informative del Portale di Ateneo e comunicazioni tutor Master) TITOLO CHIRURGIA ORALE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA DIREZIONE AMMINISTRATIVA Servizio Disabilità Carta dei servizi Art. 1 Principi Generali Il Servizio Disabilità dell Università di Padova trova il suo fondamento operativo

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina l'organizzazione didattica e lo svolgimento delle attività formative del

Dettagli

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ACADEMIC REGULATIONS PROGRAMME IN SOCIAL WORK

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ACADEMIC REGULATIONS PROGRAMME IN SOCIAL WORK UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEL SERVIZIO SOCIALE (Classe L-39 Servizio sociale) UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione

Università degli Studi di Bergamo. Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Scienze della Formazione Corso di Laurea Magistrale in Scienze Pedagogiche Classe di appartenenza: LM - 85 Pedagogical Studies REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1

Dettagli

D. R. n. 35/14 IL RETTORE

D. R. n. 35/14 IL RETTORE IL RETTORE D. R. n. 35/14 Vista la legge 9 maggio 1989 n. 168; Vista Visti Visti Vista la legge 19 novembre 1990 n. 341 ed in particolare l art.11; l art. 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n. 127

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà ECONOMIA E LEGISLAZIONE D IMPRESA 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE. per l ammissione al Corso di

BANDO DI SELEZIONE. per l ammissione al Corso di BANDO DI SELEZIONE per l ammissione al Corso di TECNICO SUPERIORE PER LA GESTIONE E LA VERIFICA DI SISTEMI ENERGETICI Area Tecnologica: EFFICIENZA ENERGETICA Ambito: PROCESSI E SISTEMI A ELEVATA EFFICIENZA

Dettagli

Università degli Studi di Milano-Bicocca. Facoltà di Economia

Università degli Studi di Milano-Bicocca. Facoltà di Economia Università degli Studi di Milano-Bicocca Facoltà di Economia Corso di laurea in Economia, Statistica ed Informatica per l'azienda Classe di appartenenza L-18 Scienze dell'economia e della gestione aziendale

Dettagli

Master 2011-2012. Facoltà di Psicologia. Primo annuncio

Master 2011-2012. Facoltà di Psicologia. Primo annuncio Facoltà di Psicologia Master 2011-2012 Primo annuncio Master universitario di II livello Esperto in politiche Family Friendly: progettare, attuare, valutare I edizione a.a. 2011-2012 Perché iscriversi

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE, ALIMENTARI E AMBIENTALI DSA3

DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE, ALIMENTARI E AMBIENTALI DSA3 DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE, ALIMENTARI E AMBIENTALI DSA3 Informazioni per gli Studenti del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali Università degli Studi di Perugia Attività del PRECORSO

Dettagli

INTERFACOLTÀ IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE

INTERFACOLTÀ IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Anno accademico 2010/2011 ECONOMIA FARMACIA GIURISPRUDENZA INGEGNERIA LETTERE E FILOSOFIA MEDICINA E CHIRURGIA MUSICOLOGIA SCIENZE MM. FF. NN. SCIENZE POLITICHE http://cim.unipv.it/web/ INTERFACOLTÀ IN

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti All. C al bando di ammissione pubblicato in data 22/10/2014 ART.1 - TIPOLOGIA L Università degli Studi di Pavia attiva, per l a.a. l a.a. 2014/2015, presso il Collegio Universitario S.Caterina da Siena,

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E MANAGEMENT DELLE IMPRESE DI SERVIZI XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

ECONOMIA, MANAGEMENT E AMMINISTRAZIONE D AZIENDA

ECONOMIA, MANAGEMENT E AMMINISTRAZIONE D AZIENDA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE ECONOMIA, MANAGEMENT E AMMINISTRAZIONE D AZIENDA Classe di Laurea LM 77 DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE, POLITICHE E DELLE LINGUE MODERNE PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA Prof.

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA INTERDIPARTIMENTALE IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE. Communication sciences

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA INTERDIPARTIMENTALE IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE. Communication sciences UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA INTERDIPARTIMENTALE IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Communication sciences CLASSE DI LAUREA L-20 Ai sensi del D.M. n.270/2004

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale Interateneo in Fisica Manifesto degli Studi A.A. 2015/2016

Corso di Laurea Magistrale Interateneo in Fisica Manifesto degli Studi A.A. 2015/2016 Corso di Laurea Magistrale Interateneo in Fisica Manifesto degli Studi A.A. 2015/2016 Indice: Premessa, Borse di studio, Internazionalizzazione 1) Titoli accademici 2) Requisiti di ammissione 3) Periodo

Dettagli

AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE

AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE .UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI LM77 AI SENSI DEL D.M. 270/2004 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE (Sede di

Dettagli

Università Federico II, Napoli Facoltà di Scienze Corsi di Studio in Fisica

Università Federico II, Napoli Facoltà di Scienze Corsi di Studio in Fisica Università Federico II, Napoli Facoltà di Scienze Corsi di Studio in Fisica I Corsi di Studio in Fisica comprendono quattro percorsi didattici. Al termine di ciascun percorso si consegue uno dei seguenti

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E AZIENDALI MARCO FANNO

DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E AZIENDALI MARCO FANNO DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE E AZIENDALI MARCO FANNO Welcome meeting Corso di laurea triennale in Economia 28 settembre 2015 Obiettivo di questo incontro Fornire alle matricole TrEC (voi!) tutte

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE - FACOLTÀ DI ECONOMIA DOMANDE FREQUENTI SUL NUOVO ORDINAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE - FACOLTÀ DI ECONOMIA DOMANDE FREQUENTI SUL NUOVO ORDINAMENTO aggiornato al 23 ottobre 2001 1 2 3 4 5 6 7 DOMANDE sono iscritto al I anno di corso nell a.a. 2000/01, se scelgo di optare per il NO, cosa riporterà il mio certificato degli studi? sono iscritto al II

Dettagli

A JESI L UNIVERSITÀ CHE TI ASCOLTA!

A JESI L UNIVERSITÀ CHE TI ASCOLTA! FONDAZIONE ANGELO COLOCCI A JESI L UNIVERSITÀ CHE TI ASCOLTA! in collaborazione con OFFERTA FORMATIVA A.A. 2014/2015 Corso di laurea triennale in SCIENZE GIURIDICHE APPLICATE indirizzi in: 1) OPERATORE

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze del linguaggio (SL)

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze del linguaggio (SL) Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze del linguaggio (SL) Classe: LM-39 Linguistica Codice del corso: LM5 Il presente regolamento disciplina gli aspetti organizzativi del corso

Dettagli

Sociologia e politiche sociali

Sociologia e politiche sociali LM-87 - Servizio sociale e politiche sociali Sociologia e politiche sociali corso assegnato all'utente: montanari Università Classe Nome del corso Nome inglese Lingua in cui si tiene il corso Codice interno

Dettagli

Università degli studi di Milano Bicocca Scuola di Scienze Corso di Laurea in Ottica e Optometria

Università degli studi di Milano Bicocca Scuola di Scienze Corso di Laurea in Ottica e Optometria Università degli studi di Milano Bicocca Scuola di Scienze Corso di Laurea in Ottica e Optometria Manifesto annuale degli studi ANNO ACCADEMICO 2013/2014 Offerta formativa Il Corso di Laurea in Ottica

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA AZIENDALE XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione

Dettagli

www.editaformazione.com

www.editaformazione.com Corso on line COMUNICAZIONE E UFFICIO STAMPA Obiettivi del corso Non ha senso fare le cose se nessuno le viene a sapere, è come non farle. Questa è la prima regola della comunicazione e di un ufficio stampa.

Dettagli

CORSO DI LAUREA A DISTANZA IN DISCIPLINE DELLA RICERCA PSICOLOGICO-SOCIALE CONSORZIO NETTUNO

CORSO DI LAUREA A DISTANZA IN DISCIPLINE DELLA RICERCA PSICOLOGICO-SOCIALE CONSORZIO NETTUNO INFORMAZIONI GENERALI SUL CORSO DI LAUREA A DISTANZA IN DISCIPLINE DELLA RICERCA PSICOLOGICO-SOCIALE CONSORZIO NETTUNO POLO TECNOLOGICO di MILANO BICOCCA Presentazione 1 Il Sistema Nettuno. Polo Tecnologico,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA. Tor Vergata

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA. Tor Vergata UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA Tor Vergata FACOLTÀ DI ECONOMIA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO: IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE (Master in Economia e Gestione dei Beni Culturali)

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE Emanato con Decreto del Presidente del Consiglio dell Università n. 04 del 12.0.2009 (decorrenza a.a. 2009/2010) STR 1 Art. 1 Definizione e

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL CORSO DI STUDIO TRIENNALE IN «SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE» DM 270/04 RIFORMATO

PRESENTAZIONE DEL CORSO DI STUDIO TRIENNALE IN «SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE» DM 270/04 RIFORMATO PRESENTAZIONE DEL CORSO DI STUDIO TRIENNALE IN «SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE» DM 270/04 RIFORMATO CONSIGLIO DI CORSO DI STUDIO I Consigli di Corso di Studio sono costituiti da tutti i docenti che insegnano

Dettagli

PIANO FORMATIVO. Obiettivo convergenza: valorizzazione del capitale umano e crescita della cultura di impresa

PIANO FORMATIVO. Obiettivo convergenza: valorizzazione del capitale umano e crescita della cultura di impresa PIANO FORMATIVO Obiettivo convergenza: valorizzazione del capitale umano e crescita della cultura di impresa PREMESSA: La regione Campania, con i suoi 5,8 milioni di abitanti, assorbe il 10% della popolazione

Dettagli

QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELL ESPERIENZA UNIVERSITARIA SEZIONE CORSI DI LAUREA TRIENNALE -

QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELL ESPERIENZA UNIVERSITARIA SEZIONE CORSI DI LAUREA TRIENNALE - QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELL ESPERIENZA UNIVERSITARIA SEZIONE CORSI DI LAUREA TRIENNALE - A. INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE 1. Anno accademico di immatricolazione al Corso di Laurea: 2. Età all

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

GUIDA AL TIROCINIO INTRODUZIONE

GUIDA AL TIROCINIO INTRODUZIONE Corso di Studio in Servizio sociale e Sociologia Laurea in Servizio Sociale L39 GUIDA AL TIROCINIO INTRODUZIONE Profilo professionale di riferimento L assistente sociale è un professionista chiamato ad

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN PROGETTAZIONE STRATEGICA PER LA VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE ARCHITETTONICHE, URBANE E AMBIENTALI

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN PROGETTAZIONE STRATEGICA PER LA VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE ARCHITETTONICHE, URBANE E AMBIENTALI MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN PROGETTAZIONE STRATEGICA PER LA VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE ARCHITETTONICHE, URBANE E AMBIENTALI SCHEDA RIASSUNTIVA Direzione Direttore Scientifico: Prof. Sergio

Dettagli

Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo Culturale Cattedra Edoardo Garrone 3ª edizione

Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo Culturale Cattedra Edoardo Garrone 3ª edizione Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo Culturale Cattedra Edoardo Garrone 3ª edizione Costruire reti cooperanti di turismo e cultura Siracusa, 13 ottobre - 22 novembre 2008 1) GLI OBIETTIVI Il progetto

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN --ESPERTO IN PROGETTI EUROPEI E SISTEMI E-LEARNING-- MASTER EU-LEARN

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN --ESPERTO IN PROGETTI EUROPEI E SISTEMI E-LEARNING-- MASTER EU-LEARN Università Ca Foscari di Venezia Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Centro di Eccellenza Interateneo per la Ricerca, l Innovazione e la Formazione Avanzata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN --ESPERTO

Dettagli