Accordi di riservatezza (interni ed esterni)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Accordi di riservatezza (interni ed esterni)"

Transcript

1 Maria Teresa Saguatti Accordi di riservatezza (interni ed esterni) Parma, 24 settembre 2012 C o p y r i g h t S t u d i o T o r t a

2 SOMMARIO Il valore del segreto e la necessità di tutelarlo Violazioni del segreto Protezione delle informazioni segrete (giuridica e pratica) Sguardo all Unione Europea La legislazione italiana a tutela del segreto aziendale La nozione di segreto aziendale nella legge italiana I soggetti riceventi Contratti nella fase precontrattuale Clausole di riservatezza in contratti diversi Il segreto negli appalti Comportamenti punibili Letture

3 ORIGINI Stele C-14 (Louvre) 2000 a.c. Scriba e scultore Irtisen Conosco il segreto della parola divina [cioè dei geroglifici], la composizione dei rituali cerimoniali... Nessuno saprà di questo tranne me e mio figlio maggiore, quando il Dio avrà ordinato che diventi un iniziato

4 SEGRETO Necessità di mantenere segrete determinate informazioni Attribuiscono una POSIZIONE DI VANTAGGIO rispetto a chi non le conosce

5 SEGRETO Necessità crescente delle imprese di mantenere segrete le informazioni e di ottenere una tutela giurisdizionale - Aumento della competitività - Maggiore circolazione delle informazioni - Maggiore facilità di sottrazione delle informazioni - Frequente ricambio del personale dipendente - Aumentato utilizzo di risorse esterne all impresa AUMENTO DEL RISCHIO DI SOTTRAZIONE O DIVULGAZIONE

6 VIOLAZIONI DEL SEGRETO 1 Appropriazione indebita di segreti tramite il furto di documenti o tramite altri mezzi illeciti 2 Violazione della promessa di mantenere segrete delle informazioni ricevute dal titolare delle informazioni in cambio di tale promessa 3 Violazione dell obbligo di segretezza di dipendenti pubblici quando il titolare ha dovuto comunicare informazioni segrete ad un ente pubblico (richieste di autorizzazioni per farmaci o prodotti per l agricoltura, gare di appalto, disclosure in procedimenti giudiziali)

7 SCELTA O NECESSITÀ IMPRENDITORE INNOVATIVO E COMPETITIVO INFORMAZIONI SEGRETE COMPIERE UNA SCELTA NO OPZIONI BREVETTO O ALTRI DIRITTI PI SOLO SEGRETO SEGRETO E POI BREVETTO O ALTRI DIRITTI PI SOLO SEGRETO

8 PROTEGGERE LE INFORMAZIONI SEGRETE Misure di sicurezza che può adottare l imprenditore Tecniche (password, criptazione, accesso limitato agli archivi, badge, ecc.) Organizzative/procedurali (circolari interne, procedure di sicurezza, protocolli di segretazione, ecc.) Contrattuali (accordi o clausole di riservatezza interni ed esterni) Altre misure

9 PROTEGGERE LE INFORMAZIONI SEGRETE Il legislatore può intervenire adottando Norme (specifiche) a tutela delle informazioni segrete Definizione delle informazioni segrete oggetto di tutela Ambito di tutela Comportamenti sanzionabili Azioni giudiziarie Rimedi giudiziari

10 PROTEGGERE LE INFORMAZIONI SEGRETE UNIONE EUROPEA Non esiste una Direttiva o un Regolamento in materia di segreto industriale La Commissione Europea sta svolgendo degli studi e delle conferenze per comprendere e discutere il ruolo e l'importanza dei segreti industriali per l'economia europea e la necessità di provvedere ad una loro protezione a livello UE. In ottobre l UE raccoglierà le opinioni delle parti interessate tramite un questionario su questo argomento. Il questionario sarà disponibile online da ottobre 2012 Per informazioni: Percorso: European Commission > The EU single market > Enforcement of rights

11 PROTEGGERE LE INFORMAZIONI SEGRETE UNIONE EUROPEA Report on Trade Secrets for the European Commission I trade secrets interessano tutti i settori dell economia Molte imprese (soprattutto PMI) non hanno la consapevolezza di possedere informazioni di valore e giuridicamente tutelate Il sistema nell UE non è armonizzato Tutti gli stati UE offrono una protezione Alcuni stati hanno una legislazione specifica altri invece no (UK e IR) ma le informazioni segrete sono ugualmente tutelate Nella maggior parte degli Stati si ricorre alla responsabilità contrattuale per proteggere le informazioni segrete, sopratutto in riferimento ai dipendenti In alcuni Stati le informazioni segrete sono considerate proprietà intellettuale (Es. Italia) (Applicazione delle norme derivanti dalla Direttiva Enforcement)

12 TUTELA GIURIDICA ITALIA Articoli 98 e 99 Codice di Proprietà Industriale Articolo 98 - Oggetto della tutela Costituiscono oggetto di tutela le informazioni aziendali e le esperienze tecnico-industriali, comprese quelle commerciali, soggette al legittimo controllo del detentore ove tali informazioni: siano segrete, nel senso che non siano nel loro insieme, o nella precisa configurazione e combinazione dei loro elementi, generalmente note o facilmente accessibili agli esperti ed agli operatori del settore; abbiano valore economico in quanto segrete; siano sottoposte, da parte delle persone al cui legittimo controllo sono soggette, a misure da ritenersi ragionevolmente adeguate a mantenerle segrete. Costituiscono altresì oggetto di protezione i dati relativi a prove o altri dati segreti, la cui elaborazione comporti un considerevole impegno ed alla cui presentazione sia subordinata l'autorizzazione dell'immissione in commercio di prodotti chimici, farmaceutici o agricoli implicanti l'uso di nuove sostanze chimiche. Articolo 99 - Tutela Ferma la disciplina della concorrenza sleale, il legittimo detentore delle informazioni e delle esperienze aziendali di cui all'articolo 98, ha il diritto di vietare ai terzi, salvo proprio consenso, di acquisire, rivelare a terzi od utilizzare, in modo abusivo, tali informazioni ed esperienze, salvo il caso in cui esse siano state conseguite in modo indipendente dal terzo.

13 OGGETTO DI TUTELA Art INFORMAZIONI AZIENDALI ed ESPERIENZE TECNICO-INDUSTRIALI COMPRESE QUELLE COMMERCIALI Design, disegni architettonici, piani, progetti e mappe; Algoritmi e processi implementati in computer e i programmi stessi; metodi didattici; Processi di fabbricazione o riparazione, Know-how; Processi di monitoraggio del documento; Formule per la fabbricazione di prodotti; Compilazioni di dati, tra cui alcune banche dati; strategie di business, affari i piani, i metodi di pubblicità e promozione; piani di marketing; Informazioni finanziarie; record personale; Manuali; Ingredienti; Informazioni sull attività di ricerca e sviluppo Compilazione di dati, ad esempio liste clienti

14 REQUISITI PER LA TUTELA LEGALE Sono tutelate le informazioni aziendali che: Sono segrete (non siano nel loro insieme, o nella precisa configurazione e combinazione dei loro elementi, generalmente note o facilmente accessibili agli esperti ed agli operatori del settore) Hanno valore economico in quanto segrete Sono sottoposte ad adeguate misure di sicurezza

15 ART. 99 TUTELA Divieto, salvo il consenso del titolare, di acquisire, rivelare o terzi od utilizzare, in modo abusivo, le informazioni segrete Il diritto al segreto (diversamente dal diritto di brevetto) LIMITATO alle ipotesi di comportamento abusivo del terzo NON può essere fatto valere contro chi ottenga con i propri mezzi e comunque con un comportamento lecito, le medesime informazioni che un altro sfrutta in regime di segreto

16 SOGGETTI RICEVENTI (INTERNI ED ESTERNI) Consulenti Dipendenti Collaboratori Licenziatari Fornitori e subfornitori Fornitore di servizi di Cloud Computing INFORMAZIONI SEGRETE Distributori Progettisti e designer Clienti Pubbliche amministraz. Università o Centri di Ricerca Fanchisee S t u d i o To r t a

17 MEZZI DI TUTELA CONVENZIONALE CONTRATTI E CLAUSOLE DI RISERVATEZZA MEZZI DI TUTELA PREVENTIVA ALL INTERNO DELL IMPRESA PER MANTENERE LA SEGRETEZZA Inserimento nei contratti con i dipendenti che possono venire a conoscenza di informazioni segrete di clausole di riservatezza Oltre ad altre misure di sicurezza di carattere pratico S t u d i o To r t a

18 MEZZI DI TUTELA CONVENZIONALE CONTRATTI E CLAUSOLE DI RISERVATEZZA MEZZI DI TUTELA PREVENTIVA ALL ESTERNO DELL IMPRESA PER MANTENERE LA SEGRETEZZA FASE PRE-CONTRATTUALE ESECUZIONE DI UN CONTRATTO DIVERSO da quello di riservatezza S t u d i o To r t a

19 CONTRATTI DI RISERVATEZZA FASE PRE-CONTRATTUALE Non esiste vincolo contrattuale tra le parti Vige solo obbligo a comportarsi secondo buona fede e correttezza nello svolgimento delle trattative (art c.c.) Consigliabile tutelarsi con un accordo di segretezza Accordo autonomo rispetto al contratto per cui le parti svolgono le trattative S t u d i o To r t a

20 CONTRATTI DI RISERVATEZZA TITOLARE DELLE INFORMAZIONI SEGRETE trasmette le informazioni segrete allo scopo di permettere all altra parte di valutare se concludere un determinato contratto S t u d i o To r t a

21 CONTRATTI DI RISERVATEZZA PARTE RICEVENTE LE INFORMAZIONI SEGRETE DIVIETO divulgare o rivelare a terzi le informazioni usare, sfruttare o altrimenti disporne S t u d i o To r t a

22 CONTRATTI DI RISERVATEZZA Contenuti dell accordo di riservatezza a cui prestare attenzione Indicare la TITOLARITÀ delle informazioni (chi è il soggetto che titolare delle info riservate e a chi le trasmette) DEFINIZIONE delle informazioni oggetto dell accordo (determinare l oggetto del divieto) DURATA del vincolo SANZIONI: penale applicabile in caso di violazione dell obbligo di segretezza l'obbligo del ricevente della garanzia di rispetto del VINCOLO di segretezza anche da parte dei propri SOCI, DIPENDENTI, COLLABORATORI, SOCIETÀ COLLEGATE GIUDICE competente o arbitrato LEGGE applicabile S t u d i o To r t a

23 CLAUSOLE DI RISERVATEZZA Contenuti della clausola di riservatezza TITOLARITÀ delle informazioni DEFINIZIONE delle informazioni segrete DURATA del vincolo SANZIONI: risoluzione del contratto OBBLIGO di adottare misure di sicurezza che garantiscano il mantenimento del segreto nei rapporti interni ed esterni del ricevente (vincolo di segretezza anche da parte dei propri SOCI, DIPENDENTI, COLLABORATORI) OBBLIGO di restituire al termine del rapporto i documenti confidenziali e DIVIETO di utilizzare le informazioni segrete dopo la cessazione del rapporto S t u d i o To r t a

24 CLAUSOLE DI RISERVATEZZA Da Wikipedia Alcuni fornitori di servizi di cloud computing dichiarano di non avere alcun dovere di riservatezza per quanto riguarda i dati dei clienti né di responsabilità se non quello di crittografare i dati. Pertanto, è opportuno indicare chiaramente nelle condizioni contrattuali quali sono gli obblighi di riservatezza a cui è tenuto il fornitori di servizi di cloud computing. S t u d i o To r t a

25 CLAUSOLE DI RISERVATEZZA AGENTE O RAPPRESENTANTE nell esecuzione dell incarico, deve tutelare gli interessi del preponente ed agire con lealtà e buona fede (Art c.c.) Nel contratto di agenzia un obbligo di mantenere segrete le notizie riservate o confidenziali di cui sia venuto a conoscenza durante il rapporto una clausola risolutiva espressa che comporterà la risoluzione immediata del contrato nel caso di violazione di questo obbligo. Questo tipo di risoluzione del contratto per violazione dell obbligo di segretezza esclude il diritto dell agente a ricevere l indennità di fine rapporto prevista dal codice civile. S t u d i o To r t a

26 APPALTI CODICE DEGLI APPALTI Art Accesso agli atti e divieti di divulgazione sono esclusi il diritto di accesso e ogni forma di divulgazione in relazione alle informazioni fornite dagli offerenti nell'ambito delle offerte ovvero a giustificazione delle medesime, che costituiscano, secondo motivata e comprovata dichiarazione dell'offerente, segreti tecnici o commerciali; è comunque consentito l'accesso al concorrente che lo chieda in vista della difesa in giudizio dei propri interessi in relazione alla procedura di affidamento del contratto S t u d i o To r t a

27 LETTURE Michael A. Gollin Driving Innovation Intellectual Property Strategies for a Dinamic World Ed. Cambridge University Press

28 LETTURE Study on Trade Secrets and Parasitic Copying (Look-alikes) Report on Trade Secrets for the European Commission Hogan Lovells International LLP

29 Grazie per l attenzione Maria Teresa Saguatti Copyright

Assemblea AIPPI 5 febbraio 2010. Paolo AUTERI. Tutela dei segreti d impresa

Assemblea AIPPI 5 febbraio 2010. Paolo AUTERI. Tutela dei segreti d impresa 1 Assemblea AIPPI 5 febbraio 2010 Paolo AUTERI Tutela dei segreti d impresa 1. La questione Aippi Q215 è rivolta ad accertare come le informazioni aziendali segrete o riservate sono protette o si ritiene

Dettagli

Privacy Novità legislative e giurisprudenziali. Gabriele Faggioli. Intel, 11 luglio 2012

Privacy Novità legislative e giurisprudenziali. Gabriele Faggioli. Intel, 11 luglio 2012 Privacy Novità legislative e giurisprudenziali Gabriele Faggioli Intel, 11 luglio 2012 1 Considerazioni iniziali Il 2011 e il 2012 sono stati caratterizzati da importanti novità nel settore normativo della

Dettagli

Know-how o brevetto? Come e quando tutelare i segreti aziendali

Know-how o brevetto? Come e quando tutelare i segreti aziendali Know-how o brevetto? Come e quando tutelare i segreti aziendali Ing. Marco Camolese Sardegna Ricerche Cagliari, 8 maggio 2014 Ing. Marco Camolese Laureato in Ingegneria Elettronica (Politecnico di Torino)

Dettagli

ACCORDO TIPO DI SEGRETEZZA 1. Con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, tra

ACCORDO TIPO DI SEGRETEZZA 1. Con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, tra ACCORDO TIPO DI SEGRETEZZA 1 Con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, tra XY, società di diritto italiano, con sede in via n iscritta al Registro delle Imprese di n Partita

Dettagli

IL KNOW-HOW NEL DIRITTO INDUSTRIALE

IL KNOW-HOW NEL DIRITTO INDUSTRIALE SOMMARIO Prefazione di Umberto Scotti... I collaboratori... V XVII PARTE PRIMA IL KNOW-HOW NEL DIRITTO INDUSTRIALE CAPITOLO 1 KNOW-HOW E SEGRETO NELL EVOLUZIONE DELLE FONTI di ALBERTO CAMUSSO 1. Introduzione...

Dettagli

La disciplina della proprietà intellettuale nel VII PQ

La disciplina della proprietà intellettuale nel VII PQ La disciplina della proprietà intellettuale nel VII PQ dott.ssa Sandra Salvador Ufficio Trasferimento Tecnologico Ripartizione Ricerca Università degli Studi di Udine 1 Documenti di riferimento Annex II

Dettagli

http://www.studiodicarlo.org

http://www.studiodicarlo.org Contratto di affiliazione commerciale Tra le Parti: A s.p.a. , con sede in (provincia di ) in via al civico numero (), capitale sociale deliberato euro (/00),

Dettagli

DATA 2010 NON DISCLOSURE AGREEMENT

DATA 2010 NON DISCLOSURE AGREEMENT DATA 2010 (1) BUSINESS ANGEL (2) NEWCO NON DISCLOSURE AGREEMENT Descrizione sommaria dell operazione di investimento. In questo format si è inteso raffigurare a titolo di esempio un operazione di investimento

Dettagli

SOMMARIO PREMESSA DESTINATARI PRINCIPI GENERALI - DI LEGALITÀ; - DI CORRETTEZZA; - DI LEALTÀ; - DI TRASPARENZA;

SOMMARIO PREMESSA DESTINATARI PRINCIPI GENERALI - DI LEGALITÀ; - DI CORRETTEZZA; - DI LEALTÀ; - DI TRASPARENZA; SOMMARIO PREMESSA DESTINATARI PRINCIPI GENERALI - DI LEGALITÀ; - DI CORRETTEZZA; - DI LEALTÀ; - DI TRASPARENZA; - RISPETTO DELLA DIGNITÀ DELLE PERSONE; RESPONSABILITÀ DIFFUSIONE DEL CODICE RAPPORTI CON

Dettagli

Gli accordi di segretezza di know-how

Gli accordi di segretezza di know-how Gli accordi di segretezza di know-how Le forme di tutela giuridica del know-how aziendale non coperto da diritti di privativa industriale tra vecchia e nuova normativa. Gli accordi di segretezza: contenuto

Dettagli

Cos è il franchising. La proposta di franchising On Delivery

Cos è il franchising. La proposta di franchising On Delivery Cos è il franchising Il franchising è un sistema di collaborazione commerciale tra due imprese indipendenti: da una parte c è il produttore o un offerente di servizi, detto affiliante o Franchisor, e dall

Dettagli

La tutela della proprietà intellettuale oltre al brevetto

La tutela della proprietà intellettuale oltre al brevetto IP Management @ Universities Istanbul, May 16 to 18, 2012 Albert Long Hall, BOGAZICI UNIVERSITY PROGETTO TARGET: START UP E PROPRIETÀ INTELLETTUALE TORINO, 14 MAGGIO 2014 La tutela della proprietà intellettuale

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

I rischi legati al trattamento dei dati e gli adempimenti obbligatori per le aziende

I rischi legati al trattamento dei dati e gli adempimenti obbligatori per le aziende I rischi legati al trattamento dei dati e gli adempimenti obbligatori per le aziende STUDIO LEGALE SAVINO, Via Monte Santo 14 Roma Email: - Telefono: 06-3728446 Legge 547/93 Modificazioni ed integrazioni

Dettagli

Contratto tipo di Agenzia

Contratto tipo di Agenzia Contratto tipo di Agenzia LETTERA D INCARICO D AGENZIA 1 In relazione alle intese intercorse, vi confermiamo, con la presente, l incarico di promuovere stabilmente, per nostro conto, la vendita dei prodotti

Dettagli

Codice di condotta. Titolo I. Oggetto e campo di applicazione

Codice di condotta. Titolo I. Oggetto e campo di applicazione Codice di condotta Titolo I. Oggetto e campo di applicazione 1. Definizione Il codice di condotta contiene l insieme dei principi e delle regole che orientano e guidano il comportamento del Formatore nell

Dettagli

CODICE ETICO. DI ACI Informatica SPA

CODICE ETICO. DI ACI Informatica SPA CODICE ETICO DI ACI Informatica SPA Versione 2 approvata dal Consiglio di Amministrazione di ACI Informatica S.p.A. il 16/11/2009. I riferimenti del Codice Etico a ACI Informatica o Società o Azienda si

Dettagli

ENTRATA IN VIGORE 28 aprile 2006

ENTRATA IN VIGORE 28 aprile 2006 Informativa sulla privacy dei dati INFORMATIVA Charles River rispetta la privacy dei suoi dipendenti, dei suoi clienti e dei visitatori del suo sito Web e si impegna a proteggere i dati personali (definiti

Dettagli

ACCORDO DI RISERVATEZZA PER IL COLLAUDO DELLA VERSIONE BETA DEL APP EASYDOM NEXT PER ANDROID (Ver. 4.0.3 o superiore)

ACCORDO DI RISERVATEZZA PER IL COLLAUDO DELLA VERSIONE BETA DEL APP EASYDOM NEXT PER ANDROID (Ver. 4.0.3 o superiore) ACCORDO DI RISERVATEZZA PER IL COLLAUDO DELLA VERSIONE BETA DEL APP EASYDOM NEXT PER ANDROID (Ver. 4.0.3 o superiore) Il presente Accordo di Riservatezza (l Accordo ) è concluso e produrrà i suoi effetti

Dettagli

CODICE DEONTOLOGICO ASSOMODA. Titolo I Disposizioni preliminari e princìpi generali

CODICE DEONTOLOGICO ASSOMODA. Titolo I Disposizioni preliminari e princìpi generali CODICE DEONTOLOGICO ASSOMODA Titolo I Disposizioni preliminari e princìpi generali Art. 1 Finalità del Codice Art. 2 Rispetto dei princìpi dell ordinamento, delle norme del Codice e degli usi Art. 3 Regole

Dettagli

Consulenza gratuita, confidenziale e orientata agli affari sulla tutela della proprietà intellettuale entro sette giorni lavorativi.

Consulenza gratuita, confidenziale e orientata agli affari sulla tutela della proprietà intellettuale entro sette giorni lavorativi. Mantenere un segreto (industriale); Guida pratica per le piccole e medie imprese in Cina Quasi tutte le imprese operanti in quasi tutti i settori hanno dei segreti industriali. Si tratta di una forma di

Dettagli

MEDIOLANUM S.p.A. Codice Etico

MEDIOLANUM S.p.A. Codice Etico MEDIOLANUM S.p.A. Codice Etico INDICE PREMESSA... 5 CAPO I... 6 DISPOSIZIONI GENERALI... 6 Art. 1...6 Ambito di applicazione e Destinatari...6 Art. 2...6 Principi generali...6 Art. 3...7 Comunicazione...7

Dettagli

CONTRATTO DI NON-ELUSIONE ED INTERMEDIAZIONE. Tra

CONTRATTO DI NON-ELUSIONE ED INTERMEDIAZIONE. Tra CONTRATTO DI NON-ELUSIONE ED INTERMEDIAZIONE Tra con domicilio legale in, in persona del legale rappresentante Sig. (di seguito, per brevità, Produttore") e Tempora Italia S.r.l. con domicilio legale in

Dettagli

Translation by courtesy of. Linee Guida per il rispetto del Diritto della Concorrenza

Translation by courtesy of. Linee Guida per il rispetto del Diritto della Concorrenza Translation by courtesy of Linee Guida per il rispetto del Diritto della Concorrenza La nostra associazione commerciale riunisce i fornitori e gli altri soggetti che operano nel settore medico a livello

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Abbreviazione delle principali riviste...

INDICE SOMMARIO. Abbreviazione delle principali riviste... INDICE SOMMARIO Abbreviazione delle principali riviste... XI Capitolo 1 AGENZIA E DISTRIBUZIONE COMMERCIALE. NORMATIVA ED ACCORDI ECONOMICI COLLETTIVI. LA DIRETTIVA CEE 86/653 1. La distribuzione commerciale...

Dettagli

FAC SIMILE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE (Riprodurre su carta intestata del soggetto che manifesta interesse) Il sottoscritto nato a il,

FAC SIMILE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE (Riprodurre su carta intestata del soggetto che manifesta interesse) Il sottoscritto nato a il, Allegato 1 FAC SIMILE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE (Riprodurre su carta intestata del soggetto che manifesta interesse) Spett.le ATAF S.p.A. Viale dei Mille, 115 50131 FIRENZE Alla c.a. del responsabile

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI BELFOR ITALIA S.r.l. SERVIZIO P.I.A. SAFE WEB

CONDIZIONI GENERALI BELFOR ITALIA S.r.l. SERVIZIO P.I.A. SAFE WEB CONDIZIONI GENERALI BELFOR ITALIA S.r.l. SERVIZIO P.I.A. SAFE WEB Le presenti condizioni generali (di seguito, le Condizioni Generali ) si applicano al Servizio P.I.A. SAFE WEB (come di seguito definito)

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario MAC COSTRUZIONI S.R.L. UNIPERSONALE

CODICE ETICO. Sommario MAC COSTRUZIONI S.R.L. UNIPERSONALE CODICE ETICO MAC COSTRUZIONI S.R.L. UNIPERSONALE Sommario Premessa 2 0.1 Obiettivi 2 0.2 Adozione 2 0.3 Diffusione 2 0.4 Aggiornamento 2 Rapporti con l esterno 3 1.1 Competizione 3 1.2 Relazioni 3 1.3

Dettagli

UL STANDARD GLOBALI DI CONDOTTA DEI FORNITORI

UL STANDARD GLOBALI DI CONDOTTA DEI FORNITORI Pagina 1 di 9 UL STANDARD GLOBALI DI CONDOTTA DEI FORNITORI Pagina 2 di 9 INDICE 1.0 SCOPO... 4 2.0 AMBITO... 4 3.0 DEFINIZIONI... 4 4.0 PRATICHE DI IMPIEGO... 5 4.1 LAVORO FORZATO... 5 4.2 LAVORO MINORILE...

Dettagli

Il diritto alla riservatezza, al rispetto della vita privata e della confidenzialità della persona assistita rappresentano diritti inviolabili.

Il diritto alla riservatezza, al rispetto della vita privata e della confidenzialità della persona assistita rappresentano diritti inviolabili. Il diritto alla riservatezza, al rispetto della vita privata e della confidenzialità della persona assistita rappresentano diritti inviolabili. Da questo principio deriva, per tutti gli operatori sanitari,

Dettagli

CODICE ETICO DI BROTHER ITALIA S.P.A. (Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 20/03/2012)

CODICE ETICO DI BROTHER ITALIA S.P.A. (Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 20/03/2012) CODICE ETICO DI BROTHER ITALIA S.P.A. (Approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 20/03/2012) INDICE - PREMESSA -... 2 CAPO I... 3 - DISPOSIZIONI GENERALI -... 3 1. I Destinatari... 3 CAPO II...

Dettagli

Codice Etico. ai sensi del D.Lgs. 231/01e s.m.i. Porto Antico di Genova S.p.A. Edizione 11 novembre 2013

Codice Etico. ai sensi del D.Lgs. 231/01e s.m.i. Porto Antico di Genova S.p.A. Edizione 11 novembre 2013 ai sensi del D.Lgs. 231/01e s.m.i. Porto Antico di Genova S.p.A. Edizione 11 novembre 2013 INTRODUZIONE... 2 1.1. Il Codice Etico di Porto Antico di Genova S.p.A.... 2 1.2 Destinatari del Codice Etico...

Dettagli

Misure di Tutela e Aspetti Legali nel contesto del Cloud Computing. I dati nella nuvola : aspetti legali e contrattuali. Avv.

Misure di Tutela e Aspetti Legali nel contesto del Cloud Computing. I dati nella nuvola : aspetti legali e contrattuali. Avv. Misure di Tutela e Aspetti Legali nel contesto del Cloud Computing I dati nella nuvola : aspetti legali e contrattuali Avv. Pierluigi Perri Dottore di ricerca in Informatica giuridica e diritto dell informatica

Dettagli

CONDIZIONI PARTICOLARI RELATIVE A SOLUZIONI DI MESSAGGISTICA COLLABORATIVA HOSTED EXCHANGE 2013. Versione del 03 Ottobre 2013

CONDIZIONI PARTICOLARI RELATIVE A SOLUZIONI DI MESSAGGISTICA COLLABORATIVA HOSTED EXCHANGE 2013. Versione del 03 Ottobre 2013 CONDIZIONI PARTICOLARI RELATIVE A SOLUZIONI DI MESSAGGISTICA COLLABORATIVA HOSTED EXCHANGE 2013 Definizioni: Versione del 03 Ottobre 2013 Account: spazio di Messaggistica in collaborazione creato dal Cliente

Dettagli

CORSO INTEGRATIVO Parte 3 Il contratto di affiliazione commerciale. Franchising

CORSO INTEGRATIVO Parte 3 Il contratto di affiliazione commerciale. Franchising UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA Diritto per il marketing anno accademico 2013/2014 primo semestre - seconda parte CORSO INTEGRATIVO Parte 3 Il contratto di affiliazione commerciale.

Dettagli

5 COMUNICAZIONE RELATIVA ALLA DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE NEI SITI WEB

5 COMUNICAZIONE RELATIVA ALLA DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE NEI SITI WEB Informazioni sulle condizioni per l'utilizzo dei siti web di proprietà SPS srl www.spssrl.com http://online.spssrl.com www.securitystore.it Tali condizioni si riterranno valide anche per qualsiasi altro

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO CODICE ETICO E DI COMPORTAMENTO Adottato dal Consiglio di Amministrazione il 27 marzo 2012 Aggiornato in data 14 marzo 2013 Ultimo aggiornamento approvato

Dettagli

KEY SOLUTION S.R.L. IL CODICE ETICO E DISCIPLINARE DI COMPORTAMENTO SOMMARIO: 1. Premessa. 2. I principi generali. 3. Il Sistema di controllo interno.

KEY SOLUTION S.R.L. IL CODICE ETICO E DISCIPLINARE DI COMPORTAMENTO SOMMARIO: 1. Premessa. 2. I principi generali. 3. Il Sistema di controllo interno. KEY SOLUTION S.R.L. IL CODICE ETICO E DISCIPLINARE DI COMPORTAMENTO SOMMARIO: 1. Premessa. 2. I principi generali. 3. Il Sistema di controllo interno. 4. I rapporti con i Dipendenti e con i Collaboratori.

Dettagli

Condizioni generali di contratto

Condizioni generali di contratto Condizioni generali di contratto Ai fini della sottoscrizione del contratto di fornitura di servizi con la Roomsalad A.P.S., gli utenti inserzionisti, gli utenti visitatori (di seguito collettivamente

Dettagli

Codice Etico. Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione di Alkemy S.r.l. Pagina 1 di 17

Codice Etico. Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione di Alkemy S.r.l. Pagina 1 di 17 Codice Etico Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione di Pagina 1 di 17 Indice 1 PRINCIPI GENERALI ----------------------------------------------------------- 4 1.1 Ambito d applicazione...

Dettagli

CODICE ETICO EX D.LGS. 231/01 1 100101 AGGIORNAMENTO 0 080101 EMISSIONE REV DATA DESCRIZIONE

CODICE ETICO EX D.LGS. 231/01 1 100101 AGGIORNAMENTO 0 080101 EMISSIONE REV DATA DESCRIZIONE CODICE ETICO EX D.LGS. 231/01 1 100101 AGGIORNAMENTO 0 080101 EMISSIONE REV DATA DESCRIZIONE 1 INDICE PREMESSA 3 1. PRINCIPI GENERALI E LORO APPLICAZIONE 3 2. RISORSE UMANE E AMBIENTE DI LAVORO 4 3. INFORMATIVA

Dettagli

Ai fini della corretta lettura ed interpretazione delle presenti condizioni generali si considerano

Ai fini della corretta lettura ed interpretazione delle presenti condizioni generali si considerano CONDIZIONI GENERALI SITO INTERNET Ai fini della corretta lettura ed interpretazione delle presenti condizioni generali si considerano convenzionalmente applicabili le seguenti definizioni: VDA NET S.R.L.,

Dettagli

CONDIZIONI DI VENDITA LEZIONI DI SCUOLA BIBLICA ONLINE

CONDIZIONI DI VENDITA LEZIONI DI SCUOLA BIBLICA ONLINE CONDIZIONI DI VENDITA LEZIONI DI SCUOLA BIBLICA ONLINE 1.PREMESSE I siti internet theword.it, scuolabiblica.net e scuolabiblicatheword.it (di seguito il "sito") è di proprietà della Associazione Vita Vera,

Dettagli

Accordo per il Servizio Cloud Business Solutions INTESA

Accordo per il Servizio Cloud Business Solutions INTESA Accordo per il Servizio Cloud Business Solutions INTESA L'acquisto e l'utilizzo del Servizio Cloud Business Solutions INTESA ( Servizio Cloud o Servizio ) da parte del cliente sono regolati dalle condizioni

Dettagli

Le alternative nei contratti di vendita

Le alternative nei contratti di vendita Le alternative nei contratti di vendita Un esame comparato fra le possibili alternative per organizzare le vendite: distribuzione, agenzia e procacciamento d affari Milano, 13 Marzo 2014 Raffronto fra

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI PER LO SVILUPPO DI SOFTWARE E LA FORNITURA DI SERVIZI PROFESSIONALI da MSC.SOFTWARE SRL

TERMINI E CONDIZIONI PER LO SVILUPPO DI SOFTWARE E LA FORNITURA DI SERVIZI PROFESSIONALI da MSC.SOFTWARE SRL TERMINI E CONDIZIONI PER LO SVILUPPO DI SOFTWARE E LA FORNITURA DI SERVIZI PROFESSIONALI da MSC.SOFTWARE SRL (EMEA_Service_T&C s_it_default_aprile2011_version) 1 INTRODUZIONE. I presenti Termini e Condizioni

Dettagli

CLAUSOLE LEGALI. Condizioni Generali dei servizi offerti

CLAUSOLE LEGALI. Condizioni Generali dei servizi offerti Condizioni Generali dei servizi offerti CLAUSOLE LEGALI 1. Oggetto delle Condizioni Generali Le seguenti condizioni generali di contratto (di seguito indicate, "Condizioni Generali" o "Contratto") si applicano

Dettagli

Pagina 1 di 5. Codice fiscale 04334860485 > Partita IVA 02926170230 > C.C.I.A.A. VR-1999-04334860485 > R.E.A. 296199 > Cap. Soc. 10.

Pagina 1 di 5. Codice fiscale 04334860485 > Partita IVA 02926170230 > C.C.I.A.A. VR-1999-04334860485 > R.E.A. 296199 > Cap. Soc. 10. CONTRATTO DI LICENZA D USO DI SOFTWARE ddaattaa Hyphen-Italia srl sede legale ed amministrativa: Verona > Via Marconi, 14 > 37010 Affi > Tel. +39 045.62.03.200 > Fax +39 045 62.03.250 Codice fiscale 04334860485

Dettagli

REGOLAMENTO RELATIVO ALL ACCESSO MEDIANTE VPN AI CENTRI SERVIZI DI INNOVAPUGLIA

REGOLAMENTO RELATIVO ALL ACCESSO MEDIANTE VPN AI CENTRI SERVIZI DI INNOVAPUGLIA Pagina: 1 di 7 ALL ACCESSO MEDIANTE VPN AI CENTRI SERVIZI DI INNOVAPUGLIA Copia a distribuzione controllata n.ro. Distribuita a:.. Pagina: 2 di 7 Storia delle revisioni: EDIZIONI E REVISIONI Edizione e

Dettagli

Il presente testo è la traduzione di un documento in lingua inglese e viene fornito esclusivamente per agevolare la consultazione. Diritti e obblighi

Il presente testo è la traduzione di un documento in lingua inglese e viene fornito esclusivamente per agevolare la consultazione. Diritti e obblighi Il presente testo è la traduzione di un documento in lingua inglese e viene fornito esclusivamente per agevolare la consultazione. Diritti e obblighi dovranno conformarsi sotto tutti gli aspetti al testo

Dettagli

Via Siena 37/23 Firenze ( Fi ) Tel. Magazzino/Ufficio: 055-791191-055/791129 Fax: 055/791061 P.Iva E C.F. 03952230484 sito web: www.ricci2.

Via Siena 37/23 Firenze ( Fi ) Tel. Magazzino/Ufficio: 055-791191-055/791129 Fax: 055/791061 P.Iva E C.F. 03952230484 sito web: www.ricci2. INFORMATIVA E CONSENSO PER L'UTILIZZO DEI DATI PERSONALI - D.Lgs. 30.06.2003 n.196, Art. 13 Questa Informativa si applica ai dati personali raccolti attraverso il presente sito. La presente non si applica

Dettagli

Codice Etico. FIAMM. Italian Passion. Global Energy

Codice Etico. FIAMM. Italian Passion. Global Energy Codice Etico FIAMM. Italian Passion. Global Energy I riferimenti del Codice Etico a FIAMM o Società o Azienda o Gruppo si intendono alla società Capogruppo FIAMM S.p.A. e/o alle società controllate dalla

Dettagli

NUMERICA PUBBLICITÀ S.R.L.

NUMERICA PUBBLICITÀ S.R.L. NUMERICA PUBBLICITÀ S.R.L. CODICE ETICO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE: FEBBRAIO 2007 DOCUMENTO AGGIORNATO A: MARZO 2009 Pag. 2/23 INDICE 1 Premesse 4 2 Obiettivo 6 3 Struttura del Codice Etico

Dettagli

Codice Etico. per le società del gruppo Liebherr e rispettivi collaboratori

Codice Etico. per le società del gruppo Liebherr e rispettivi collaboratori Codice Etico per le società del gruppo Liebherr e rispettivi collaboratori Indice I. Oggetto e Campo di Applicazione 4 II. Osservanza del Diritto Vigente 5 III. Collaboratori 6 IV. Concorrenza Sleale 6

Dettagli

1. Termini contrattuali

1. Termini contrattuali Affiliazione Agenzie di Viaggio e Tour Operator al servizio di prenotazioni online Langheroerobooking.it 1. Termini contrattuali CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA INFORMAZIONI GENERALI Ascom servizi srl,

Dettagli

Prima di utilizzare il sito leggere attentamente le condizioni riportate di seguito. L utilizzo del

Prima di utilizzare il sito leggere attentamente le condizioni riportate di seguito. L utilizzo del Condizioni legali e declinazione di responsabilità Prima di utilizzare il sito leggere attentamente le condizioni riportate di seguito. L utilizzo del presente sito è soggetto alle condizioni d utilizzo

Dettagli

CONDIZIONI PARTICOLARI RELATIVE A SOLUZIONI DI MESSAGGISTICA COLLABORATIVA PRIVATE EXCHANGE 2013. Versione del 03 ottobre 2013

CONDIZIONI PARTICOLARI RELATIVE A SOLUZIONI DI MESSAGGISTICA COLLABORATIVA PRIVATE EXCHANGE 2013. Versione del 03 ottobre 2013 CONDIZIONI PARTICOLARI RELATIVE A SOLUZIONI DI MESSAGGISTICA COLLABORATIVA PRIVATE EXCHANGE 2013 Definizioni: Versione del 03 ottobre 2013 Account: spazio di Messaggistica in collaborazione creato dal

Dettagli

NORME COMPORTAMENTALI E CODICE ETICO PER DIPENDENTI, FUNZIONARI E DIRETTORI DI MOHAWK INDUSTRIES, INC.

NORME COMPORTAMENTALI E CODICE ETICO PER DIPENDENTI, FUNZIONARI E DIRETTORI DI MOHAWK INDUSTRIES, INC. NORME COMPORTAMENTALI E CODICE ETICO PER DIPENDENTI, FUNZIONARI E DIRETTORI DI MOHAWK INDUSTRIES, INC. Enti in Europa e in Asia OBIETTIVO Gentili dipendenti della Società, funzionari e dirigenti: Il presente

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DEL SERVIZIO

TERMINI E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TERMINI E CONDIZIONI DEL SERVIZIO Free Rumble è una pubblicazione costante di contenuti testuali, software, script, elementi grafici, foto, contenuti sonori, musicali video, combinazioni audiovisive, funzionalità

Dettagli

Nozioni generali in materia di privacy. Genova, 7 ottobre 2013

Nozioni generali in materia di privacy. Genova, 7 ottobre 2013 Nozioni generali in materia di privacy Genova, 7 ottobre 2013 Termine anglosassone traducibile con riservatezza Nasce nel 1800 e si configura come diritto ad essere lasciato in pace OVVERO Non subire intrusioni

Dettagli

Codice Etico. Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione di PRODEA GROUP SpA

Codice Etico. Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione di PRODEA GROUP SpA Codice Etico Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione di PRODEA GROUP SpA 1 Indice 1 PRINCIPI GENERALI.............. 3 1.1 Ambito d applicazione.............. 3 1.2 Valori morali..............

Dettagli

PRIVACY ED INTERENT. Dr. Antonio Piva antonio@piva.mobi

PRIVACY ED INTERENT. Dr. Antonio Piva antonio@piva.mobi PRIVACY ED INTERENT Dr. Antonio Piva antonio@piva.mobi 2014 1 ART. 13 - L informativa all interessato L informativa deve contenere: - Finalità e modalità del trattamento; - Natura obbligatoria o meno;

Dettagli

EtaBeta. Condizioni generali di vendita 1. OFFERTA, CONFERMA O CONTRATTO

EtaBeta. Condizioni generali di vendita 1. OFFERTA, CONFERMA O CONTRATTO 1. OFFERTA, CONFERMA O CONTRATTO Le presenti condizioni generali di vendita di Eta Beta (in Condizioni Generali ) si applicano e formano parte integrante di tutte le quotazioni e offerte fatte da Eta Beta

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO RIGHT HUB Srl

CODICE DI COMPORTAMENTO RIGHT HUB Srl CODICE DI COMPORTAMENTO RIGHT HUB Srl Il Business è nulla senza l etica. Il Codice di Comportamento esprime gli impegni e le responsabilità, nella conduzione degli affari, assunti da Right Hub verso tutti

Dettagli

La negoziazione del contratto di franchising

La negoziazione del contratto di franchising AGAT La negoziazione del contratto di franchising Avv. Fabrizio Benintendi Avv. Davide Guardamagna Torino 29 maggio 2012 Indice dell intervento Le fasi della negoziazione Pre-contrattuale Contrattuale

Dettagli

S.IN.CO. S.r.l. Società di Ingegneria e Costruzioni Generali Opere Pubbliche

S.IN.CO. S.r.l. Società di Ingegneria e Costruzioni Generali Opere Pubbliche AVVERTENZE LEGALI L'accesso e la consultazione del sito S.IN.CO. S.r.l. sono soggetti ai seguenti Termini e Condizioni ed alle normative vigenti. L'accesso e la consultazione del presente sito implicano

Dettagli

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014.

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. CAPITOLATO D ONERI Art. 1 Oggetto del servizio, durata e compenso.

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 2.1 Principi generali Pag. 2 2.2. Principi di condotta Pag. 2 2.3 Comportamenti non etici Pag. 3 2.3. Principi di trasparenza Pag. 4 3 Relazioni can il personale

Dettagli

Introduzione LA LEGGE SUL FRANCHISING: OTTO ANNI DOPO!... 1

Introduzione LA LEGGE SUL FRANCHISING: OTTO ANNI DOPO!... 1 INDICE Introduzione LA LEGGE SUL FRANCHISING: OTTO ANNI DOPO!........... 1 Capitolo I NOZIONE DI FRANCHISING E SUE VARIE TIPOLOGIE 1.1. Prima della legge................................ 11 1.2. La definizione

Dettagli

CAPO V... 5. SISTEMA SANZIONATORIO... 5 Art. 13 Applicazione dei provvedimenti... 5

CAPO V... 5. SISTEMA SANZIONATORIO... 5 Art. 13 Applicazione dei provvedimenti... 5 Sommario PREMESSA... 2 CAPO I... 3 DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1 - Ambito di applicazione e Destinatari 3 Art. 2 - Principi generali... 3 Art. 3 - Comunicazione... 3 Art. 4 - Responsabilità... 3 Art.

Dettagli

CONTRATTO DI ACCESSO PER GLI UTENTI DEL COMMERCIO ELETTRONICO

CONTRATTO DI ACCESSO PER GLI UTENTI DEL COMMERCIO ELETTRONICO CONTRATTO DI ACCESSO PER GLI UTENTI DEL COMMERCIO ELETTRONICO Accedendo al sito Web e/o al database di Tyco Electronics Corporation, l organizzazione dell Utente e l Utente singolarmente (d ora in avanti

Dettagli

Il portale Internet FindYourCodriver.com (di seguito Portale ) è di proprietà di Matteo Romano e Danilo Fappani.

Il portale Internet FindYourCodriver.com (di seguito Portale ) è di proprietà di Matteo Romano e Danilo Fappani. Condizioni Generali Il portale Internet FindYourCodriver.com (di seguito Portale ) è di proprietà di Matteo Romano e Danilo Fappani. L'accesso al Portale e le informazioni relative a tutti i servizi che

Dettagli

COSA DIRE ANCORA DEL CLOUD? ASPETTI LEGALI E CONTRATTUALI

COSA DIRE ANCORA DEL CLOUD? ASPETTI LEGALI E CONTRATTUALI COSA DIRE ANCORA DEL CLOUD? ASPETTI LEGALI E CONTRATTUALI Gabriele Faggioli, Clusit 1 Gruppo di Lavoro Articolo 29 Parere 05/2012 - Cloud Computing a) Private cloud è un infrastruttura informatica che

Dettagli

QUICKTOP S.r.l. Modello Organizzativo, di Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001 INDICE CODICE ETICO

QUICKTOP S.r.l. Modello Organizzativo, di Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001 INDICE CODICE ETICO QUICKTOP S.r.l. Modello Organizzativo, di Gestione e Controllo ai sensi del D.Lgs 231/2001 INDICE CODICE ETICO 1 PREMESSE 2 OBIETTIVO 3 STRUTTURA DEL CODICE ETICO E AMBITO DI APPLICAZIONE 4 I PRINCIPI

Dettagli

ELECTRIC MOTORS S.R.L.

ELECTRIC MOTORS S.R.L. ELECTRIC MOTORS S.R.L. Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento da TEMFIN S.r.l. Via Beretta N 1 42024 Castelnovo Sotto (RE) ITALY Tel. 0522-682723 /688173 Fax.0522-688131 IL CODICE ETICO

Dettagli

Condizioni Generali di Vendita Online di TomTom International B.V. Rembrandtplein 35, 1017 CT Amsterdam, Olanda ( TomTom )

Condizioni Generali di Vendita Online di TomTom International B.V. Rembrandtplein 35, 1017 CT Amsterdam, Olanda ( TomTom ) Condizioni Generali di Vendita Online di TomTom International B.V. Rembrandtplein 35, 1017 CT Amsterdam, Olanda ( TomTom ) 1) Ambito di applicazione a) Le presenti Condizioni Generali si applicano a tutti

Dettagli

Rivoluzione industriale Liberismo economico LIVELLI OTTIMALI DI QUALITA E DI PREZZI

Rivoluzione industriale Liberismo economico LIVELLI OTTIMALI DI QUALITA E DI PREZZI fine XVIII inizio XIX Rivoluzione industriale Liberismo economico Libertà di accesso al mercato Regime concorrenziale GARANTISCONO LIVELLI OTTIMALI DI QUALITA E DI PREZZI VALORIZZAZIONE DEGLI OPERATORI

Dettagli

Telesurvey Italia srl CODICE ETICO DISPOSIZIONI GENERALI

Telesurvey Italia srl CODICE ETICO DISPOSIZIONI GENERALI Telesurvey Italia srl CODICE ETICO DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Finalità ed ambito di applicazione 1. Le disposizioni contenute nel presente Codice Etico esprimono i principi fondamentali cui si ispira

Dettagli

Commercio con l estero: cosa fare e cosa non fare

Commercio con l estero: cosa fare e cosa non fare Commercio con l estero: cosa fare e cosa non fare Avv. Gianni Cattaneo, Lugano www.infodiritto.net contatto@infodiritto.net Indice tematico A) Introduzione al tema B) La prospettiva svizzera competenza

Dettagli

Ai Termini di Utilizzo del Sito delle Interfacce API Preva si applicano esclusivamente le seguenti definizioni:

Ai Termini di Utilizzo del Sito delle Interfacce API Preva si applicano esclusivamente le seguenti definizioni: TERMINI DI UTILIZZO DEL SITO DELLE INTERFACCE API PREVA Tutte le disposizioni dei Termini di Utilizzo Preva si applicano anche ai presenti Termini di Utilizzo del Sito delle Interfacce API Preva. In caso

Dettagli

Glossario minimo della protezione dei dati

Glossario minimo della protezione dei dati minimo della protezione dei dati www.garanteprivacy.it Glossario minimo della protezione dei dati N.B. Il glossario e le principali domande in tema di dati personali sono schematizzati e hanno una finalità

Dettagli

Lezione XV: Le licenze brevettuali

Lezione XV: Le licenze brevettuali PROGETTO GEN HORT Lezione XV: Le licenze brevettuali Stefano Borrini Società Italiana Brevetti Società Italiana Brevetti Aprile Maggio 2014 Contratti a valle Cessioni e licenze Licenza Definizioni Oggetto

Dettagli

CODICE ETICO AZIENDALE

CODICE ETICO AZIENDALE Testo approvato dal Consiglio di Amministrazione di Orienta S.p.a del 15/12/2010 INDICE 1. INTRODUZIONE 3 2. VALORI ETICI 3 3. CRITERI DI CONDOTTA 3 4. COMPORTAMENTO SUL LUOGO DI LAVORO 6 5. CONFLITTTO

Dettagli

CONDIZIONI PARTICOLARI DI LOCAZIONE DI UN SERVER DEDICATO SO YOU START Versione del 09 Dicembre 2013

CONDIZIONI PARTICOLARI DI LOCAZIONE DI UN SERVER DEDICATO SO YOU START Versione del 09 Dicembre 2013 CONDIZIONI PARTICOLARI DI LOCAZIONE DI UN SERVER DEDICATO SO YOU START Versione del 09 Dicembre 2013 Server So you Start: server dedicato messo a disposizione del Cliente da OVH in conformità al presente

Dettagli

Termini e condizioni d uso del sito. Termini e condizioni d uso del sito Internet SIZEUP di GIS Planning, Inc. ("SizeUp", "Noi")

Termini e condizioni d uso del sito. Termini e condizioni d uso del sito Internet SIZEUP di GIS Planning, Inc. (SizeUp, Noi) Termini e condizioni d uso del sito Termini e condizioni d uso del sito Internet SIZEUP di GIS Planning, Inc. ("SizeUp", "Noi") I TERMINI E LE CONDIZIONI DI SEGUITO RIPORTATI (LE CONDIZIONI ) REGOLANO

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO FORNITORI E PARTNER. del Gruppo Poste Italiane

CODICE DI COMPORTAMENTO FORNITORI E PARTNER. del Gruppo Poste Italiane CODICE DI COMPORTAMENTO FORNITORI E PARTNER del Gruppo Poste Italiane 28 settembre 2009 Approvato nell adunanza del 28 settembre 2009 del Consiglio di Amministrazione INDICE 1. PREMESSA 3 2. OBIETTIVI

Dettagli

Prima di utilizzare questo sito, si prega di leggere attentamente i presenti Termini e Condizioni d'uso.

Prima di utilizzare questo sito, si prega di leggere attentamente i presenti Termini e Condizioni d'uso. TERMINI E CONDIZIONI D'USO Prima di utilizzare questo sito, si prega di leggere attentamente i presenti Termini e Condizioni d'uso. Il gruppo di società di assicurazioni e servizi finanziari Genworth Financial

Dettagli

La negoziazione del contratto di Franchising

La negoziazione del contratto di Franchising La negoziazione del contratto di Franchising AGAT Associazione Giovani Avvocati Torino 15 maggio 2014 La negoziazione del contratto di franchising: inquadramento giuridico e clausole contrattuali Prof.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

CODICE ETICO. Better business for all

CODICE ETICO. Better business for all CODICE ETICO Better business for all Codice Etico I sette principi che rappresentano la filosofia di Intrum Justitia 1. Gli affari saranno condotti in modo da promuovere e mantenere il rispetto e la riservatezza

Dettagli

Condizioni generali di contratto tra iqube Srl e il Cliente

Condizioni generali di contratto tra iqube Srl e il Cliente Condizioni generali di contratto tra iqube Srl e il Cliente 1. Applicabilità delle Condizioni Generali di Contratto. Le presenti Condizioni Generali di Contratto, unitamente al Modulo d Ordine (come di

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI MARCHIOMIO. Informativa sulla privacy. Titolarità e contenuti del Sito. Uso del Sito

TERMINI E CONDIZIONI MARCHIOMIO. Informativa sulla privacy. Titolarità e contenuti del Sito. Uso del Sito TERMINI E CONDIZIONI MARCHIOMIO LEGGERE ATTENTAMENTE I TERMINI E LE CONDIZIONI DI UTILIZZO DEL SITO WEB. CON L'ACCESSO O L'UTILIZZO DEL SITO WEB L'UTENTE ACCETTA DI ESSERE VINCOLATO AI TERMINI E ALLE CONDIZIONI

Dettagli

2) OGGETTO DEL SERVIZIO ED EFFICACIA DELLE CONDIZIONI

2) OGGETTO DEL SERVIZIO ED EFFICACIA DELLE CONDIZIONI CONDIZIONI GENERALI DEI SERVIZI OFFERTI DAL PORTALE DATABASE COMPETENZE DELLE AZIENDE ICT TRENTINE ADERENTI AL PROGETTO COLLABORAZIONE TERRITORIALE ICT : www.icttrentino.it 1) DEFINIZIONI Nelle presenti

Dettagli

Regolamento per il funzionamento delle vetrine telematiche

Regolamento per il funzionamento delle vetrine telematiche Premessa: Regolamento per il funzionamento delle vetrine telematiche Caro Associato, caro Cliente, l ACMO ha provveduto ad installare un sistema informatico che consentirà ai propri Associati ed agli Utenti

Dettagli

Codice Nestlé di Condotta Aziendale

Codice Nestlé di Condotta Aziendale Codice Nestlé di Condotta Aziendale Introduzione Dalla sua fondazione, Nestlé ha adottato prassi aziendali rette da integrità, onestà, correttezza e dal rispetto di tutte le leggi applicabili. I dipendenti

Dettagli

Regolamento concernente l'accesso ai documenti amministrativi presso la Società per Azioni Esercizi Aeroportuali S.E.A.

Regolamento concernente l'accesso ai documenti amministrativi presso la Società per Azioni Esercizi Aeroportuali S.E.A. Regolamento concernente l'accesso ai documenti amministrativi presso la Società per Azioni Esercizi Aeroportuali S.E.A. Capo I - Esercizio del diritto di accesso Art. 1 Oggetto del regolamento e definizioni

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.ORSELLI.IT

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.ORSELLI.IT 1 CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.ORSELLI.IT Versione 1.0 2 INDICE 1. INTRODUZIONE 2. PROFESSIONALITA 3. TRASPARENZA E COMPLETEZZA DELL INFORMAZIONE 4. RISERVATEZZA DELLE INFORMAZIONI

Dettagli

Premessa. STIMA S.p.A. si impegna a diffondere il contenuto di questo Codice a quanti entreranno in relazione con l azienda.

Premessa. STIMA S.p.A. si impegna a diffondere il contenuto di questo Codice a quanti entreranno in relazione con l azienda. Codice Etico Premessa Il Codice Etico STIMA S.p.A. individua i valori aziendali, evidenziando l insieme dei diritti, dei doveri e delle responsabilità di tutti coloro che, a qualsiasi titolo, operano nella

Dettagli

Contratto per il programma HP AllianceONE Partner Program

Contratto per il programma HP AllianceONE Partner Program Contratto per il programma HP AllianceONE Partner Program Tra il Solution Partner di seguito indicato come "Solution Partner" e HEWLETT-PACKARD GmbH AllianceONE Herrenberger Straße 140 71034 Böblingen

Dettagli

1. Durata di queste Condizioni

1. Durata di queste Condizioni Le seguenti Condizioni si applicano al Servizio denominato Autonoleggi, autoscuole, autofficine per disabili fornito da Costatilla srl, alle ditte che si iscrivono ed inseriscono le proprie schede denominate

Dettagli