Bando per la Realizzazione del nuovo Palazzo dell Innovazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bando per la Realizzazione del nuovo Palazzo dell Innovazione"

Transcript

1 Bando per la Realizzazione del nuovo Palazzo dell Innovazione Scheda Tecnica 1. Che cos è il Palazzo dell Innovazione La realizzazione del Palazzo dell Innovazione è indicata tra gli interventi prioritari del Programma Pluriennale della Camera di Commercio di Milano e consta di un edificio in cui saranno ospitate molteplici funzioni. Anzitutto, esso si candida ad accogliere l Agenzia Nazionale per l Innovazione, ente istituito dalla legge finanziaria 2006 che dovrebbe avere sede presso la stessa Camera di Commercio di Milano; tale struttura sarà finalizzata ad accrescere la competitività delle imprese, diffondendo l utilizzo di nuove tecnologie e favorendo l'integrazione fra il sistema della ricerca e quello produttivo. Oltre a questo nascente soggetto, saranno localizzati all interno del Palazzo alcuni uffici della CCIAA e delle sue Aziende Speciali, Enti pubblici, Associazioni e Dipartimenti universitari, Aziende private attive nel campo dell innovazione. 2. Obiettivi del progetto: Tramite il Palazzo dell Innovazione si intende dare vita ad un luogo fisico che dovrà essere emblema della volontà della comunità economica milanese, lombarda e non solo, di esercitare un primato a livello nazionale e internazionale sui temi dell innovazione; un luogo in cui spazio e supporto tecnologico costituiscano strumento essenziale di relazione e conoscenza. Esso, pertanto, è finalizzato a: promuovere e supportare quelle aziende che vogliano impegnarsi sul fronte dell innovazione, attraverso il confronto di idee ed esperienze anche con le imprese di minor dimensione; far partecipare la Camera di Commercio di Milano ai processi di governo della ricerca e dell innovazione, in qualità di interprete privilegiato dei bisogni di innovazione delle imprese; integrare servizi alle imprese con servizi alla persona, così da rendere il Palazzo uno dei punti cardine del settore R&S italiano. Le linee guida prevedono la creazione di un edificio innovativo che combini tecnologie edilizie ed impianti di ultima generazione con un elevato segno e livello di qualità architettonica. Una costruzione che per caratteristiche, materiali, attenzione all efficienza energetica ed alla sostenibilità dell impatto ambientale, si distingua da quelle residenziali e che possa contribuire a dare un nuovo volto alla città di Milano, concorrendo altresì anche alla vitalità economia dell area in cui verrà costruito. 1

2 La funzione di eccellenza dovrà riflettersi in elevati livelli di qualità, oltre che architettonicocostruttiva, anche funzionale, del confort ambientale interno ed anche degli spazi verdi esterni. 3. Il contesto: l inquadramento territoriale ed il Polo Provinciale delle eccellenze L ubicazione dell immobile è prevista essere in Via Soderini, n 24 a Milano, all interno del Polo Provinciale di Eccellenza per la Formazione e il Lavoro della Provincia di Milano. Questo progetto prevede la ristrutturazione e il restyling degli edifici attualmente esistenti, accompagnato dalla realizzazione di nuovi edifici, emblematici dell attenzione per i temi dell innovazione. Le ristrutturazioni e le nuove realizzazioni utilizzeranno infatti tecnologie avanzate e uno stile architettonico particolarmente avveniristico proposto dall architetto Dante Benini, vincitore di un concorso internazionale indetto dalla Provincia. Il nuovo polo concepito da Benini è stato pensato su due corpi paralleli affacciati su una galleria. Il cuore delle nuove realizzazioni è lo spazio per convegni ed esposizioni costruito sotto un piano inclinato che si eleva da zero a sei metri, una sorta di piazza pensile con giochi d acqua e luoghi di incontro e relax. Sul piano si apre un enorme cratere di vetro profondo 30 metri che attraverso una grande spirale permetterà di scendere nei tre piani sotterranei nei quali si articola la struttura. Il cratere è coperto da due enormi vele in acciaio bianco ricoperto di panelli solari (in grado di rendere il complesso autosufficiente per il 45%) Sullo sfondo della nuova piazza, quasi a costituire un sipario, si affaccerà anche il nuovo Palazzo camerale dell Innovazione, che dovrà dunque essere caratterizzato da una forte integrazione funzionale ed architettonica con lo stile progettuale dell intero complesso. Rappresentazioni cartografiche e fotografiche dell area in oggetto: 2

3 4. Le caratteristiche della struttura: destinazioni d uso e caratteristiche degli ambienti Alcune qualità che descrivono come il Palazzo dell Innovazione dovrà essere: innovativo per le soluzioni funzionali e tecniche adottate e per la loro forte integrazione e sinergia; simbolico per la capacità di trasmettere l idea di innovazione quale messaggio chiaro del proprio ruolo istituzionale e delle funzioni e dei servizi ivi ospitati; leggero per la capacità di interpretare la gravità di bisogni complessi attraverso soluzioni funzionali, strutturali ed architettoniche improntate su criteri di leggerezza. confortevole per la capacità di rispondere ai bisogni dell utente con elevati standard di confort ambientale; aperto per la forte vocazione all utilizzo di nuove tecnologie offerte dal mercato e dotato di idonee predisposizioni atte a consentire le future implementazioni o innovazioni tecnologiche; flessibile per la vocazione all adattamento funzionale ai diversi modelli organizzativi del lavoro attraverso anche l adozione di tecnologie innovative che favoriscano la comunicazione e l utilizzo flessibile e differenziato degli spazi; efficiente per la capacità di ottimizzare tutte le risorse disponibili raggiungendo le massime prestazioni con il minor dispendio energetico possibile; 3

4 economico nella ripartizione dei costi di costruzione, gestione e manutenzione attraverso la scelta più appropriata di risorse idonee al raggiungimento del superiore obiettivo dell innovazione; ecosostenibile per l utilizzo di tecnologie e materiali a basso impatto ambientale attraverso i criteri più opportuni della bioarchitettura; integrato per la capacità di relazionarsi ed armonizzarsi con il contesto urbano e con il Polo provinciale in modo da garantire soluzioni funzionali e morfologiche ottimali nel rispetto delle differenti architetture. Nell ambito della progettazione preliminare sono state identificate le seguenti categorie di spazi funzionalmente omogenei: A) Spazi primari ed accessori (uso ufficio): circa mq B) Aree di supporto agli spazi primari ( piazza giardino, ingresso hall di accesso al palazzo, reception, videoteca emeroteca internet point, punto di ristoro, sale e/o aule per incontri meeting convegni): circa mq C) Spazi a servizi generali (servizi igienici, control room ufficio di vigilanza, centro elaborazione dati, servizio di posta e protocollo, locale infermeria, archivio generale, magazzino generale, centro stampa e riproduzione): circa mq (spazi a servizi generali: circa mq + spazi a connettivo orizzontale: circa 800 mq + strutture: circa 600 mq) Inoltre: spazi a connettivo vericale: circa 850 mq Totale edificio: circa mq D) Spazi a servizi tecnologici (locali tecnici): circa 500 mq non ricompresi nella superficie lorda di pavimento E) Spazi di sosta e mobilità (autorimessa, percorsi esterni pedonali, eliporto): circa mq Totale complessivo: circa mq F) Intervento sui giardini pubblici comunali, parte integrante del tema progettuale in concorso: circa mq 5. Perché l appalto concorso Tramite la formula dell appalto concorso si è scelto di garantire ai partecipanti la massima libertà propositiva, sia per gli aspetti architettonici, sia per quelli funzionali e tecnologici. Questa scelta vuole indurre a presentare soluzioni progettuali di elevato livello qualitativo, offrendo la possibilità di scegliere in base a diverse declinazioni e di adattarsi nei modi ritenuti più coerenti al contesto in cui l edificio verrà sviluppato. 6. Modalità di partecipazione e tempistica La struttura di bando prevista prevede che i soggetti interessati facciano pervenire la propria adesione al bando inviando l apposita domanda di partecipazione (scaricabile dalla seguente pagina web: Tale documento, dovrà pervenire presso gli uffici della Camera di Commercio di Milano entro e non oltre le ore 12 del giorno 4 settembre Si precisa che, già in sede di inoltro della domanda di partecipazione, come 4

5 riscontrabile dal modulo stesso, è necessario fornire tutta la documentazione richiesta relativa a tutte le imprese consociate o associate. Saranno invitate a partecipare alle fasi successive le imprese in possesso dei requisiti previsti dal presente bando. L inoltro degli inviti a presentare offerte ai soggetti selezionati avverrà a partire dal giorno 22 settembre Ai concorrenti sarà richiesto lo sviluppo della progettazione definitiva ed esecutiva del Palazzo dell Innovazione (ideazione e realizzazione) nel rispetto dei vincoli contenuti nella documentazione di gara. I progetti di offerta dovranno essere presentati entro il 10 gennaio La procedura di aggiudicazione, con la valutazione dei progetti presentati da una commissione appositamente costituita avrà termine nel mese di maggio La firma del contratto avverrà in data 30 maggio L apertura del cantiere avverrà il successivo 5 giugno 2007; il termine di esecuzione dei lavori è quello offerto dal soggetto aggiudicatario e non potrà comunque essere superiore a 750 giorni naturali e consecutivi dalla data di consegna dei lavori (5 giugno 2007). Tutta la documentazione (ivi comprese le autocertificazioni, le certificazioni e l offerta) deve essere in lingua italiana o corredata da traduzione giurata. 7. Aspetti economici Per quanto concerne i costi, l entità complessiva prevista è pari ad , di cui: Oneri al momento stimati per l attuazione dei piani della sicurezza non soggetti a ribasso: ; Importo complessivo dei lavori al netto degli oneri di sicurezza: Queste le lavorazioni di cui si compone l intervento: Edifici civili Impianto idrico sanitario antincendio Impianti elettromeccanici trasportatori Impianti termici e di condizionamento Impianti interni elettrici, telefonici, radiotelefonici e televisivi Verde e arredo urbano Gli importi indicati sono intesi IVA esclusa. Si rimanda alla lettura del bando per una più approfondita specificazione delle singole voci di spesa. 8. Criteri di selezione L aggiudicazione avverrà secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa, sulla base dei criteri dei pesi indicati come da tabella a pag 8, par. IV.2) Criteri di aggiudicazione, del Bando di Gara per l edificazione del Palazzo dell Innovazione; del metodo aggregativo compensatore di cui all allegato B al D.P.R. n 554/1999 e s.m. Il punteggio massimo attribuito dalla commissione appositamente costituita dopo la scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte è pari a punti 100 di cui 80 relativi al valore tecnico ed estetico delle opere (elementi qualitativi) e i restanti 20 relativi ad elementi quantitativi (importo complessivo dei lavori e tempo di esecuzione degli stessi) 5

6 9. Documentazione Si ricorda che il Testo del Bando, la Domanda di Partecipazione, la Sintesi Tecnico- Illustrativa per la realizzazione del Palazzo dell Innovazione sono scaricabili alla seguente pagina internet: Sul sito ufficiale della Gazzetta europea è altresì possibile prendere visione di una versione in inglese del bando medesimo. La documentazione di cui al punto 9. è la sola da considerarsi ufficiale ai fini del reperimento di ogni possibile informazione riferibile alla presente procedura di appalto. Il presente testo costituisce esclusivamente una sintesi descrittiva volta ad evidenziare i principali aspetti tecnici e amministrativi per agevolare la partecipazione alla gara in oggetto. 10. Riferimenti Milan Chamber of Commerce Promos Investment Promotion Department Via Camperio Milano Tel / 5379 Fax /

Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino

Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino 13/288 Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino ASSUNZIONE DI UN FINANZIAMENTO FINALIZZATO ALLA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO RESIDUO CORRELATO ALLA REALIZZAZIONE DEL CENTRO DEL DESIGN

Dettagli

Programma SPQR Strategia di valorizzazione BNL. BNL Direzione Immobiliare Roma, 9 Dicembre 2013

Programma SPQR Strategia di valorizzazione BNL. BNL Direzione Immobiliare Roma, 9 Dicembre 2013 Programma SPQR Strategia di valorizzazione BNL BNL Direzione Immobiliare Roma, 9 Dicembre 2013 Programma SPQR Strategia Il programma SPQR prevede la razionalizzazione del patrimonio immobiliare BNL a Roma

Dettagli

Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche. Co.Svi.G. S.r.l. Tel/fax 0577 752950. Sede operativa: Via Vincenzo Bellini n.

Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche. Co.Svi.G. S.r.l. Tel/fax 0577 752950. Sede operativa: Via Vincenzo Bellini n. Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche Co.Svi.G. S.r.l. Sede legale: Via Tiberio Gazzei n. 89-53030 RADICONDOLI (Siena) Tel/fax 0577 752950 Sede operativa: Via Vincenzo Bellini n. 58-50144 FIRENZE

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA REALIZZAZIONE NELLA REGIONE SICILIANA DEI PROGRAMMI INNOVATIVI IN AMBITO URBANO DENOMINATI CONTRATTI DI QUARTIERE II ART.

BANDO DI GARA PER LA REALIZZAZIONE NELLA REGIONE SICILIANA DEI PROGRAMMI INNOVATIVI IN AMBITO URBANO DENOMINATI CONTRATTI DI QUARTIERE II ART. BANDO DI GARA PER LA REALIZZAZIONE NELLA REGIONE SICILIANA DEI PROGRAMMI INNOVATIVI IN AMBITO URBANO DENOMINATI CONTRATTI DI QUARTIERE II ART. 1 Finanziamento 1. Al finanziamento degli interventi di edilizia

Dettagli

COMUNE DI CASALEGGIO NOVARA. Progetto di realizzazione di impianto fotovoltaico e pannelli solari termici

COMUNE DI CASALEGGIO NOVARA. Progetto di realizzazione di impianto fotovoltaico e pannelli solari termici COMUNE DI CASALEGGIO NOVARA Progetto di realizzazione di impianto fotovoltaico e pannelli solari termici Indice 1.1 QUADRO CONOSCITIVO GENERALE E OBIETTIVI DELL INTERVENTO...2 1.1.1 Inquadramento complessivo

Dettagli

Davide Nocera. DFNstudio. architetto. spazio e materia in luce

Davide Nocera. DFNstudio. architetto. spazio e materia in luce Davide Nocera architetto DFNstudio spazio e materia in luce PROFILO Lo studio fornisce servizi tecnico-progettuali e di consulenza nel campo dell e nei settori collegati: Progettazione architettonica Bio

Dettagli

BANDO DI GARA D APPALTO - AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE ROMA G

BANDO DI GARA D APPALTO - AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE ROMA G BANDO DI GARA D APPALTO - AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE ROMA G Via Tiburtina, 22/a 00019 TIVOLI tel.0774.3164063 fax 0774.3164056. 2 Indizione gara a licitazione privata ai sensi degli art. 21 comma 1

Dettagli

CONCORSO DI IDEE EDIZIONE 2010

CONCORSO DI IDEE EDIZIONE 2010 CONCORSO DI IDEE EDIZIONE 2010 L e n e r g i a s o l a r e p e r l e i s o l e m i n o r i i t a l i a n e Articolo 1 (Soggetti promotori e finalità del concorso) In applicazione dell articolo 2 del Protocollo

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE 13/2015 Promossa dalla Giunta al Consiglio Comunale nella seduta del 5 febbraio 2015 OGGETTO: Realizzazione del Campus sportivo di Beata Giuliana. Affidamento della costruzione e gestione mediante concessione

Dettagli

MODELLO DI DOMANDA PER RICHIESTA DI ACCESSO AL FINANZIAMENTO (da compilare in tutte le parti a pena di inammissibilità)

MODELLO DI DOMANDA PER RICHIESTA DI ACCESSO AL FINANZIAMENTO (da compilare in tutte le parti a pena di inammissibilità) ALLEGATO AL BANDO Alla Regione Marche Servizio Infrastrutture, Trasporti, Energia. P.F. Edilizia ed espropriazione regione.marche.edilizia@emarche.it BANDO PER LA FORMAZIONE DEL PIANO REGIONALE TRIENNALE

Dettagli

Bando di gara per la gestione del bar/ristorante della Casa nel Parco

Bando di gara per la gestione del bar/ristorante della Casa nel Parco Bando di gara per la gestione del bar/ristorante della Casa nel Parco Bando di gara per la gestione del bar/ristorante della Casa nel Parco Bando di gara ad evidenza pubblica Agosto - Settembre 2010 3

Dettagli

Programma Operativo Interregionale Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013

Programma Operativo Interregionale Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013 Programma Operativo Interregionale Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013 ALLEGATO B SCHEDA DESCRITTIVA DELL INTERVENTO PROGETTUALE RELATIVO ALLA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE DEI COMUNI FI

Dettagli

CONCORSO DI PROGETTAZIONE SEDE SOCIALE BANDO DI CONCORSO

CONCORSO DI PROGETTAZIONE SEDE SOCIALE BANDO DI CONCORSO CONCORSO DI PROGETTAZIONE SEDE SOCIALE BANDO DI CONCORSO INDICE OGGETTO DEL CONCORSO PROCEDURA DEL CONCORSO SOGGETTI AMMESSI - REQUISITI DI PARTECIPAZIONE CAUSE DI INCOMPATIBILITA ACCETTAZIONE DELLE NORME

Dettagli

I.N.P.D.A.P. Istituto Nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica BANDO DI GARA

I.N.P.D.A.P. Istituto Nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica BANDO DI GARA I.N.P.D.A.P. Istituto Nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica DIREZIONE COMPARTIMENTALE LOMBARDIA UFFICIO II GESTIONE PATRIMONIALE E APPROVVIGIONAMENTI BANDO DI GARA STAZIONE

Dettagli

COMUNE DI COMO. Riqualificazione di Piazza Roma, Piazza Grimoldi e della Via Pretorio

COMUNE DI COMO. Riqualificazione di Piazza Roma, Piazza Grimoldi e della Via Pretorio COMUNE DI COMO Riqualificazione di Piazza Roma, Piazza Grimoldi e della Via Pretorio PREMESSA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE La presente relazione viene redatta ai sensi degli articoli 93 del

Dettagli

NUOVA PISCINA OLIMPICA COPERTA

NUOVA PISCINA OLIMPICA COPERTA Comune di Piacenza UNITÀ DI PROGETTO GRANDI PROGETTI NUOVA PISCINA OLIMPICA COPERTA RELAZIONE DESCRITTIVA Piacenza, luglio 2010 IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO (arch. Taziano Giannessi) Unità di

Dettagli

Piazzetta Cardo Nord Est. mag. 14

Piazzetta Cardo Nord Est. mag. 14 Piazzetta Cardo Nord Est mag. 14 Il Sito Espositivo 935.595 mq di area totale 147 Paesi Partecipanti AREE TEMATICHE PARTECIPANTI UFFICIALI AREE DI SERVIZIO PARTECIPANTI NON UFFICIALI AREE EVENTI CLUSTER

Dettagli

IL PROGETTO ARCA. ROVERETO 16 dicembre, 2011 ARCA. ARchitettura Confort Ambiente

IL PROGETTO ARCA. ROVERETO 16 dicembre, 2011 ARCA. ARchitettura Confort Ambiente IL PROGETTO ARCA ROVERETO 16 dicembre, 2011 ARCA ARchitettura Confort Ambiente CHE COS E ARCA? E il primo esempio in Italia di sistema di certificazione di edifici con struttura portante in legno 3 COSÌ

Dettagli

Concorso di idee per il recupero della Torre Tintoretto. Bando

Concorso di idee per il recupero della Torre Tintoretto. Bando FONDAZIONE DELL ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BRESCIA con il patrocinio di Concorso di idee per il recupero della Torre Tintoretto Art. 1 Obiettivo del concorso Bando La Fondazione dell Ordine

Dettagli

Versione 2.1. San Donato Milanese - Settembre, 2012

Versione 2.1. San Donato Milanese - Settembre, 2012 Versione 2.1 San Donato Milanese - Settembre, 2012 Agenda Chi siamo Energia ed Ecosostenibilità Il Contesto Energetico Italiano La nostra Mission Perchè scegliere Myenergy Building Solutions I nostri Servizi

Dettagli

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo AZIENDA MOBILITA E TRASPORTI S.p.A. - GENOVA BANDO DI GARA PER PROCEDURA RISTRETTA SETTORI SPECIALI LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA FERROVIA A CREMAGLIERA PRINCIPE - GRANAROLO Ente Aggiudicatore: Azienda Mobilità

Dettagli

Costruire con rispetto Abitare con comfort Tagliare i consumi. Guida rapida per proprietari, professionisti, Enti Pubblici

Costruire con rispetto Abitare con comfort Tagliare i consumi. Guida rapida per proprietari, professionisti, Enti Pubblici Costruire con rispetto Abitare con comfort Tagliare i consumi Guida rapida per proprietari, professionisti, Enti Pubblici Ecoabita è un progetto della Regione Emilia Romagna, in collaborazione con la Provincia

Dettagli

CONTEST: RIQUALIFICAZIONE DI UN EX MAGAZZINO AD USO UFFICI, SHOWROOM E SALA PROVE.

CONTEST: RIQUALIFICAZIONE DI UN EX MAGAZZINO AD USO UFFICI, SHOWROOM E SALA PROVE. CONTEST: RIQUALIFICAZIONE DI UN EX MAGAZZINO AD USO UFFICI, SHOWROOM E SALA PROVE. COMMITTENTE Eurotubi Europa è un azienda metalmeccanica con sede a Nova Milanese (nord Milano), specializzata nella produzione

Dettagli

Il complesso edilizio NEGOZI. Il nuovo segno sul territorio della città di Udine

Il complesso edilizio NEGOZI. Il nuovo segno sul territorio della città di Udine Il complesso edilizio MERIDIANA si compone di 6 piani per un totale di 50 mila metri cubi con tre differenti destinazioni d uso: Spazi commerciali sono disponibili al piano terra e 1 piano Uffici e ambienti

Dettagli

TRIBUNALE DI TREVISO CONCORDATO PREVENTIVO N. 41/2013 R.F. AVVISO D ASTA

TRIBUNALE DI TREVISO CONCORDATO PREVENTIVO N. 41/2013 R.F. AVVISO D ASTA ASTE.COM S.r.l. ISTITUTO VENDITE GIUDIZIARIE Autorizzato con decreto 22.10.93 del Ministero di Grazia e Giustizia Uffici, Magazzino, Vendita 31057 SILEA (TV) - Via Internati 1943-45, n. 30 tel. 0422 435022

Dettagli

Programma Operativo Regionale 2007 IT161PO008 FESR Calabria

Programma Operativo Regionale 2007 IT161PO008 FESR Calabria Programma Operativo Regionale 2007 IT161PO008 FESR Calabria Istituto Magistrale Giuseppe Mazzini LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO DELLE SCIENZE UMANE CON OPZIONE ECONOMICO/ SOCIALE LICEO LINGUISTICO Corso

Dettagli

EXPO 2015 S.p.A. Il Sito Espositivo. Maggio 2012

EXPO 2015 S.p.A. Il Sito Espositivo. Maggio 2012 EXPO 2015 S.p.A. Il Sito Espositivo Maggio 2012 Expo Milano 2015 Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita Expo Milano 2015 è un evento globale, culturale, educativo e scientifico che riunisce a Milano Paesi,

Dettagli

Piano Strategico Aree Gioco Urbane RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Piano Strategico Aree Gioco Urbane RELAZIONE ILLUSTRATIVA Piano Strategico Aree Gioco Urbane RELAZIONE ILLUSTRATIVA PROGETTO DEFINITIVO Ottobre 2009 Coordinamento progettuale Laboratorio Città Sostenibile Pier Giorgio Turi Responsabile Settore Gestione Verde

Dettagli

INDICAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO PRUSST INDICAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO PRUSST

INDICAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO PRUSST INDICAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO PRUSST INDICAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO PRUSST Il modello si compone: A. delle seguenti dodici sezioni: SEZIONE 1 TITOLO DEL PROGRAMMA PROPOSTO CON IL PRESENTE MODELLO SEZIONE 2 DATI IDENTIFICATIVI

Dettagli

COMUNE DI UBOLDO Provincia di Varese V Area Tecnica Edilizia Privata e Urbanistica

COMUNE DI UBOLDO Provincia di Varese V Area Tecnica Edilizia Privata e Urbanistica COMUNE DI UBOLDO Provincia di Varese V Area Tecnica Edilizia Privata e Urbanistica Avviso pubblico Assegnazione incentivi per il recupero del centro storico Esercizi 2014 e 2015. Il Responsabile Area Tecnica

Dettagli

Il progetto esecutivo e il progetto costruttivo delle Opere Pubbliche: Reingegnerizzazione dei processi e impiego delle tecnologie

Il progetto esecutivo e il progetto costruttivo delle Opere Pubbliche: Reingegnerizzazione dei processi e impiego delle tecnologie Pagina1 Formazione e Informazione Itinerante sui LL.PP. per la Pubblica Amministrazione, Liberi professionisti, Imprese Giornata di Studio Il progetto esecutivo e il progetto costruttivo delle Opere Pubbliche:

Dettagli

ALLEGATO A Delibera Consiglio Comunale n 107 del 13/11/08

ALLEGATO A Delibera Consiglio Comunale n 107 del 13/11/08 ALLEGATO A Delibera Consiglio Comunale n 107 del 13/11/08 Norme regolamentari relative all installazione di impianti tecnologici e di altri manufatti comportanti modifiche dell aspetto esteriore degli

Dettagli

Concorso di idee Ex Breda 2015

Concorso di idee Ex Breda 2015 Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia Concorso di idee Ex Breda 2015 Documento n. 1 B A N D O - Art.1 - OGGETTO DEL CONCORSO La Fondazione bandisce un concorso di idee, riservato ai giovani

Dettagli

Provincia dell Aquila Settore Urbanistica e Pianificazione Servizio Urbanistico

Provincia dell Aquila Settore Urbanistica e Pianificazione Servizio Urbanistico Provincia dell Aquila Settore Urbanistica e Pianificazione Servizio Urbanistico L Aquila lì n di prot. risposta a nota n del allegati n. P.I.T. PROGETTI INTEGRATI TERRITORIALI- PROGETTO PER L ADATTAMENTO

Dettagli

GEOM. FLAVIO PINTOSSI

GEOM. FLAVIO PINTOSSI GEOM. FLAVIO PINTOSSI Curriculum Vitae 1 1 GEOM. FLAVIO PINTOSSI Curriculum vitae Nato a Leno il 10/06/1981. Durante la formazione scolastica ho svolto stage presso lo studio tecnico del Geom. Meanti la

Dettagli

Riqualificazione Area Logistica Magazzini Malpensa

Riqualificazione Area Logistica Magazzini Malpensa Riqualificazione Area Logistica Magazzini Malpensa CONCORSO DI IDEE ECOPARK MM 1. Soggetto Banditore Il soggetto banditore è la Società MAGAZZINI MALPENSA S.p.A. Sede Legale in via del Gregge, 220-21015

Dettagli

Approvato nella riunione della Presidenza della C.E.I. del 28 gennaio 2015. Art. 1 Destinazione dei contributi (cfr. Disposizioni, art.

Approvato nella riunione della Presidenza della C.E.I. del 28 gennaio 2015. Art. 1 Destinazione dei contributi (cfr. Disposizioni, art. Regolamento applicativo delle Disposizioni concernenti la concessione di contributi finanziari della Conferenza Episcopale Italiana per l edilizia di culto Approvato nella riunione della Presidenza della

Dettagli

Provincia autonoma di Trento. Verso le certificazioni energetiche e di sostenibilità

Provincia autonoma di Trento. Verso le certificazioni energetiche e di sostenibilità Provincia autonoma di Trento Verso le certificazioni energetiche e di sostenibilità 1 PREMESSA Coerentemente con le linee politiche e programmatiche, la Provincia Autonoma di Trento è fortemente impegnata

Dettagli

A Cura di Dott. Claudio Furloni Settore Verde e Agricoltura Servizio Agricoltura: www.agricity.it P.zza Duomo 14-20122 Milano.

A Cura di Dott. Claudio Furloni Settore Verde e Agricoltura Servizio Agricoltura: www.agricity.it P.zza Duomo 14-20122 Milano. Linee guida per la concessione e l uso, a tempo determinato, di ambiti territoriali urbani da destinare alla realizzazione di orti urbani in attuazione del progetto denominato COLTIVAMI e GIARDINI CONDIVISI

Dettagli

Proposta intitolazione parco interno residenze Parco Vittoria, Portello. Milano / 12 dicembre 2014

Proposta intitolazione parco interno residenze Parco Vittoria, Portello. Milano / 12 dicembre 2014 Proposta intitolazione parco interno residenze Parco Vittoria, Portello Milano / 12 dicembre 2014 INDICE 3 / TRE 4 / QUATTRO 6 / SEI 9 / NOVE 10 / DIECI 12 / DODICI 13 / TREDICI 14 / QUATTORDICI Storia

Dettagli

Complesso di Aule e Servizi presso Ospedale San Luigi

Complesso di Aule e Servizi presso Ospedale San Luigi Complesso di Aule e Servizi presso Ospedale San Luigi Il nuovo complesso di Aule e Servizi agli Studenti della Facoltà di Medicina e il nuovo Istituto di Ricerca Scientifica della Fondazione Cavalieri

Dettagli

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate

Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Corso Programmare e progettare la biblioteca pubblica Dal progetto alla gestione: la Biblioteca di Vimercate Angelo Marchesi con la collaborazione di Alessandro Agustoni e Giulia Villa Il contesto Vimercate

Dettagli

Comune di Passignano sul Trasimeno (Provincia di Perugia)

Comune di Passignano sul Trasimeno (Provincia di Perugia) BANDO DI GARA PER APPALTO INTEGRATO DI AMPLIAMENTO CIMITERO DEL CAPOLUOGO CUP I83F10000030004 - CIG 0593163596 SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto:

Dettagli

GENERA Sistema Integrato e GeneraGreenBuilding

GENERA Sistema Integrato e GeneraGreenBuilding INVITO VI ASPETTIAMO AL NOSTRO STAND Siamo presenti alla Fiera internazionale della sostenibilità Padiglione 6 stand 6/b CONVEGNI ed EVENTI sabato 18 maggio 16.00 17.00 Sala 3 (padiglione 6) CONFERENZA

Dettagli

LA CITTA DI TRANSIZIONE: ECOLOGIA E ABITARE SOSTENIBILE

LA CITTA DI TRANSIZIONE: ECOLOGIA E ABITARE SOSTENIBILE LA CITTA DI TRANSIZIONE: ECOLOGIA E ABITARE SOSTENIBILE IL PROGETTO PILOTA DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO PER LA RISOLUZIONE URBANISTICA DELLA MAGLIA 21 ESPANSIONE C2 SCOPRIAMO BARI: STRUMENTI

Dettagli

COMUNE DI SERRAVALLE SCRIVIA PROVINCIA DI ALESSANDRIA

COMUNE DI SERRAVALLE SCRIVIA PROVINCIA DI ALESSANDRIA COMUNE DI SERRAVALLE SCRIVIA PROVINCIA DI ALESSANDRIA PROCEDURA DI GARA APERTA COL SISTEMA DELLA FINANZA DI PROGETTO AI SENSI DEGLI ARTT.153 E SEGUENTI DEL D.LGS. 163/06 E SS.MM.II. PER L AFFIDAMENTO IN

Dettagli

Protocollo di valutazione a scala urbana

Protocollo di valutazione a scala urbana Protocollo di valutazione a scala urbana Andrea Moro CONTESTO DI RIFERIMENTO Enti pubblici attori fondamentali nella promozione dell edilizia sostenibile Necessità di strumenti di valutazione/rating a

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

DIRETTIVA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ATTINENTI ALL ARCHITETTURA ED ALL INGEGNERIA, ANCHE INTEGRATA, DI IMPORTO COMPLESSIVO PRESUNTO INFERIORE A 100

DIRETTIVA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ATTINENTI ALL ARCHITETTURA ED ALL INGEGNERIA, ANCHE INTEGRATA, DI IMPORTO COMPLESSIVO PRESUNTO INFERIORE A 100 DIRETTIVA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ATTINENTI ALL ARCHITETTURA ED ALL INGEGNERIA, ANCHE INTEGRATA, DI IMPORTO COMPLESSIVO PRESUNTO INFERIORE A 100.000,00 EURO, OGNI ONERE ESCLUSO. (Decreto Rettorale

Dettagli

BANDO PER CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE ED URBANA DI LARGO MARCO BIAGI

BANDO PER CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE ED URBANA DI LARGO MARCO BIAGI BANDO PER CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE ED URBANA DI LARGO MARCO BIAGI ART. 1: TEMA DEL CONCORSO Tema del presente concorso di idee è la progettazione della riqualificazione ambientale

Dettagli

Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria UNICAM Esame di Abilitazione all esercizio della professione di Architetto Temi Giugno 2014

Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria UNICAM Esame di Abilitazione all esercizio della professione di Architetto Temi Giugno 2014 Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria UNICAM Esame di Abilitazione all esercizio della professione di Architetto Temi Giugno 2014 Prova pratico-grafica (6 ore) Tema n.1 Consideriamo un edificio

Dettagli

Cassa depositi e prestiti PENTAGRAMMA PIEMONTE S.P.A.

Cassa depositi e prestiti PENTAGRAMMA PIEMONTE S.P.A. PENTAGRAMMA PIEMONTE S.P.A. Torino, Palazzo del Lavoro Veicolo societario 100% Pentagramma Piemonte S.p.A. (50% CDP Immobiliare S.r.l. - 50% G.E.F.I.M.) Localizzazione L edificio del Palazzo del Lavoro

Dettagli

EASY HOME. Da tre esperienze consolidate, una realtà davvero innovativa.

EASY HOME. Da tre esperienze consolidate, una realtà davvero innovativa. EASY HOME BY Da tre esperienze consolidate, una realtà davvero innovativa. Innovazione qualità tecnologia Finalmente un nuovo concetto di edilizia: un metodo innovativo e tecnologicamente competitivo dagli

Dettagli

Comune di Cecina: regolamento per l edilizia sostenibile

Comune di Cecina: regolamento per l edilizia sostenibile Comune di Cecina: regolamento per l edilizia sostenibile Indirizzi del settore energia nella provincia di Livorno Roberto Bianco 19 giugno 2007 1 Pianificazione energetica provinciale: di linee di indirizzo

Dettagli

PROGETTAZIONE ARCHITETTURA E AMBIENTE 3 LICEO

PROGETTAZIONE ARCHITETTURA E AMBIENTE 3 LICEO PROGETTAZIONE ARCHITETTURA E AMBIENTE 3 LICEO Libro testo: 1) Elementi di disegno tecnico Piante, sezioni, prospetti, quote, convenzioni UNI di rappresentazione dell architettura; 2) Il rilievo a vista,

Dettagli

Comune di Novara BANDO DI CONCORSO

Comune di Novara BANDO DI CONCORSO BANDO DI CONCORSO CONCORSO D IDEE, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, IN FORMA ANONIMA E IN UNICA FASE PER L ACQUISIZIONE DI UNA PROPOSTA IDEATIVA VOLTA ALL INDIVIDUAZIONE DI UN LANDMARK, ALLO SVILUPPO DELL INTERPORTO

Dettagli

1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI. - Telefono: 081-5476513 6158; Telefax: 081-5476571; Indirizzo

1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI. - Telefono: 081-5476513 6158; Telefax: 081-5476571; Indirizzo BANDO DI GARA PUBBLICO INCANTO 1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE, VIA AMM. ACTON, 38, 80133 NAPOLI - Servizio responsabile: AREA TECNICA Ufficio Tecnico I - Telefono:

Dettagli

presentazione aziendale

presentazione aziendale presentazione aziendale www.energeen.com Il Gruppo Energeen è una Società del Gruppo FDS, che opera, oltre che nel settore delle costruzioni anche e soprattutto nel settore delle Energie Rinnovabili, negli

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI DOCUMENTAZIONE INNOVAZIONE E RICERCA EDUCATIVA Palazzo Gerini Via Michelangelo Buonarroti n 10 Firenze

ISTITUTO NAZIONALE DI DOCUMENTAZIONE INNOVAZIONE E RICERCA EDUCATIVA Palazzo Gerini Via Michelangelo Buonarroti n 10 Firenze ISTITUTO NAZIONALE DI DOCUMENTAZIONE INNOVAZIONE E RICERCA EDUCATIVA Palazzo Gerini Via Michelangelo Buonarroti n 10 Firenze Progetto Definitivo Esecutivo Sistemazione degli uffici ex IRRE Campania in

Dettagli

PROGETTAZIONI GENERALI

PROGETTAZIONI GENERALI PROGETTAZIONI GENERALI PROGECO partners TOPOGRAFIA AGRONOMIA STRUTTURE SEDE Via Nicola Sardi, 46 14030 Rocchetta Tanaro (AT) Tel. +39.0141.644385 Fax +39.0141.644921 E-mail: info@progecoassociati.it GEOLOGIA

Dettagli

RELAZIONE GENERALE. Premessa

RELAZIONE GENERALE. Premessa RELAZIONE GENERALE Premessa La scuola dell infanzia con il Nido Integrato persegue la formazione integrale di bambini dai 12 ai 36 mesi offrendo opportunità per il raggiungimento di capacità e competenze

Dettagli

2. Stima sintetico-comparativa del costo di costruzione con individuazione delle incidenze percentuali e

2. Stima sintetico-comparativa del costo di costruzione con individuazione delle incidenze percentuali e Università IUAV di Venezia - Corso di Valutazione estimativa del progetto Prof. Stefano Stanghellini Esercitazione Stima del costo di costruzione di un opera (secondo le modalità del Decreto legislativo

Dettagli

COMUNE DI BOGLIASCO Provincia di Genova

COMUNE DI BOGLIASCO Provincia di Genova COMUNE DI BOGLIASCO Provincia di Genova AVVISO PUBBLICO DI PROJECT FINANCING Il Comune di Bogliasco, Settore Direzione Generale, Servizio Patrimonio Immobiliare, Via Mazzini n. 122, tel.010/3747269, fax

Dettagli

CHI SIAMO. Finalità. I Soci

CHI SIAMO. Finalità. I Soci CHI SIAMO AIVEP - Associazione Italiana Verde Pensile - è nata a Bolzano nel 1997 per: aggregare tutti coloro che operano professionalmente e scientificamente nel settore del verde pensile o sono interessati

Dettagli

Il programma è articolato su più livelli con approfondimento di tematiche relative a

Il programma è articolato su più livelli con approfondimento di tematiche relative a Programma 2015-2016 Il programma è articolato su più livelli con approfondimento di tematiche relative a Project Management e BIM Caratteri distintivi del progetto Modelli organizzati dello staff di progetto

Dettagli

COMUNE DI FABRO Provincia di Terni

COMUNE DI FABRO Provincia di Terni ALBO dal 23.02.2011 al 16.04.2011 COMUNE DI FABRO Provincia di Terni PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE IN PROJECT FINANCING E DELLA GESTIONE DI DUE IMPIANTIDI PRODUZIONE DI ENERGIA

Dettagli

Lavori di Sistemazione dell edifico ex Caserma C.C. in Via Vallecine da adibirsi a nuova sede comunale 2 E 3 LOTTO CIG 0084984303

Lavori di Sistemazione dell edifico ex Caserma C.C. in Via Vallecine da adibirsi a nuova sede comunale 2 E 3 LOTTO CIG 0084984303 C O M U N E D I B O R B O N A P R O V I N C I A D I R I E T I VIA NICOLA DA BORBONA 02010 BORBONA Tel. 0746/940037 Fax 0746/940285 P.I. C.F. 00113410575 E-Mail: borbona@comune.borbona.rieti.it Indirizzo

Dettagli

Curriculum Riconoscimenti e Premi Paolo Di Nardo

Curriculum Riconoscimenti e Premi Paolo Di Nardo Curriculum Riconoscimenti e Premi Paolo Di Nardo Paolo Di Nardo Paolo Di Nardo si laurea in architettura all Università degli Studi di Firenze nel 1985 e consegue un Dottorato di Ricerca in Progettazione

Dettagli

Promuovere la sostenibilità ambientale a livello locale

Promuovere la sostenibilità ambientale a livello locale 3. Promuovere la sostenibilità ambientale a livello locale Promuovere la sostenibilità ambientale a livello locale Il problema La tutela, la salvaguardia e la valorizzazione ambientale sono ormai diventate

Dettagli

CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.)

CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.) CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.) Criteri generali del Bando Stanziamento Lo stanziamento complessivo deliberato dalla Compagnia di San Paolo per la realizzazione nel territorio della regione

Dettagli

m2dp architetti Residential Relax Offices Space planning Building Fitness Cafè roberta della porta elena pepe

m2dp architetti Residential Relax Offices Space planning Building Fitness Cafè roberta della porta elena pepe m2dp architetti Residential Relax Offices Building Fitness Space planning Cafè roberta della porta elena pepe Profilo studio Gli architetti Della Porta e Pepe operano da anni come liberi professionisti

Dettagli

CHIEDE. il rilascio della concessione edilizia per eseguire nell immobile suddetto i lavori di ristrutturazione che sinteticamente si descrivono:

CHIEDE. il rilascio della concessione edilizia per eseguire nell immobile suddetto i lavori di ristrutturazione che sinteticamente si descrivono: (C.E. per ristrutturazione) Istanza in bollo Al Responsabile di P.O. N. 4 Settore Urbanistica Del Comune di Casteltermini Oggetto: Richiesta di Concessione Edilizia per ristrutturazione. Il sottoscritto..,

Dettagli

Crescita sostenibile e intelligente

Crescita sostenibile e intelligente Crescita sostenibile e intelligente per lo sviluppo locale Per la realizzazione di questo documento sono state utilizzate immagini di: Archivio Parlamento europeo Avete un tesoro verde. Approfittatene.

Dettagli

COMUNICAZIONE DI ATTIVITÀ EDILIZIA LIBERA(1) comma 2, art. 6 del D.P.R. 380/01

COMUNICAZIONE DI ATTIVITÀ EDILIZIA LIBERA(1) comma 2, art. 6 del D.P.R. 380/01 In duplice copia Al Comune di SAN SALVO SERVIZIO URBANISTICA COMUNICAZIONE DI ATTIVITÀ EDILIZIA LIBERA(1) comma 2, art. 6 del D.P.R. 380/01 Il/i sottoscritt, nato a.. Il con residenza e/o recapito in..

Dettagli

ALLEGATI AL BANDO. comune\urbanistica\piano regolatore\norme tecniche e scaricare il file formato pdf: Norme tecniche attuazione P.R.G.

ALLEGATI AL BANDO. comune\urbanistica\piano regolatore\norme tecniche e scaricare il file formato pdf: Norme tecniche attuazione P.R.G. ALLEGATI AL BANDO ALLEGATO A Corredo Cartografico Mappe catastali storiche Mappe catastali attuali Rilievo dell area 1:500 Fotopiano Restituzione grafica Fotopiano Variante al P. R. G. In scala 1:1000

Dettagli

BIBBIENA CITTÀ DELLA FOTOGRAFIA

BIBBIENA CITTÀ DELLA FOTOGRAFIA BIBBIENA CITTÀ DELLA FOTOGRAFIA Progetto del Centro Italiano della fotografia d'autore Il Centro Italiano della Fotografia d Autore è stato inaugurato il 28 maggio del 2005 su iniziativa del Comune di

Dettagli

Secondo Bando. Provincia di Roma

Secondo Bando. Provincia di Roma Provincia di Roma Programma per la formazione di interventi integrati di valorizzazione e sviluppo degli insediamenti storici della Provincia di Roma - PRO.V.I.S. 2007 Secondo Bando Programma per la formazione

Dettagli

COMUNE DI CANARO. Provincia di Rovigo Ufficio Tecnico Comunale

COMUNE DI CANARO. Provincia di Rovigo Ufficio Tecnico Comunale Concorso di progettazione allestimento museale con tecnologie multimediali del museo virtuale del pittore Benvenuto Tisi da Garofolo Disciplinare Indice 1. Ente banditore 1.2 Segreteria del concorso 1.3

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA - CAVOUR

RELAZIONE ILLUSTRATIVA - CAVOUR RELAZIONE ILLUSTRATIVA - CAVOUR 1. INTERVENTO RESIDENZA UNIVERSITARIA CAVOUR L intervento ha lo scopo di riqualificare gli spazi interni e le facciate di una delle principali residenze universitarie storiche,

Dettagli

PROVINCIA DI NAPOLI AREA EDILIZIA SCOLASTICA

PROVINCIA DI NAPOLI AREA EDILIZIA SCOLASTICA PROVINCIA DI NAPOLI AREA EDILIZIA SCOLASTICA Ufficio Specialistico Supporto Tecnico -Programmazione Affidamento incarico professionale per l Anagrafe Edilizia Scolastica di edifici Scolastici di competenza

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PREMESSA

BANDO DI CONCORSO PREMESSA BANDO DI CONCORSO CONCORSO DI IDEE PER LA REALIZZAZIONE DI UN PROGETTO DI DESIGN PER GIOVANI DESIGNER PROMOSSO DALL EVENTO HABITAGE I PERCORSI DEL DESIGN PREMESSA Media Azione, editore del giornale online

Dettagli

Comune di Biassono. (Provincia di Monza e Brianza)

Comune di Biassono. (Provincia di Monza e Brianza) Comune di Biassono (Provincia di Monza e Brianza) AVVISO ESPLORATIVO DI PROJECT FINANCING PER LA RIQUALIFICAZIONE DEL CENTRO SPORTIVO POLIFUNZIONALE DI VIA PARCO, MEDIANTE INNOVAZIONE E/O RICONVERSIONE

Dettagli

Oggetto_. Localizzazione_. Committente_. Altanon S.r.l. Descrizione_. Fase_. Scala_. Data deposito_. Codice interno_.

Oggetto_. Localizzazione_. Committente_. Altanon S.r.l. Descrizione_. Fase_. Scala_. Data deposito_. Codice interno_. GianRenato Piolo Architetto Oggetto_ Variante alla P.E. n. 2012/0533 ai sensi della L.R. 14/2009 e ss.mm.ii. e delle Norme Tecniche del Piano degli Interventi 2008/C per l'attuazione dei Comparti n.1,

Dettagli

DISCIPLINARE. Pagina 1 di 7

DISCIPLINARE. Pagina 1 di 7 CONCORSO DI IDEE PER LA RICERCA DI SOLUZIONI IDEATIVE DA PORRE A BASE DI UNA PROGETTAZIONE PRELIMINARE PER LA REALIZZAZIONE DI UN COMPLESSO DIREZIONALE-RESIDENZIALE IN BRESCIA, VIA MANTOVA DISCIPLINARE

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA. Appalto per l affidamento dei servizi relativi a. Appalto per l affidamento dei servizi relativi a

PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA. Appalto per l affidamento dei servizi relativi a. Appalto per l affidamento dei servizi relativi a PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA II DIPARTIMENTO 4 Servizio AMBIENTE ENERGIA POLIZIA PROVINCIALE PROTEZIONE CIVILE CENTRO DIREZIONALE NUOVALUCE COD. FISC. 00397470873 Appalto per l affidamento dei servizi

Dettagli

UFFICIO TECNICO COMUNALE AREA GESTIONE DEL TERRITORIO

UFFICIO TECNICO COMUNALE AREA GESTIONE DEL TERRITORIO COMUNE DI URGNANO Via Cesare Battisti n. 74-24059 - Provincia di Bergamo C.F. n. 80025650161 Partita Iva 00655260164 UFFICIO TECNICO COMUNALE AREA GESTIONE DEL TERRITORIO Responsabile del Servizio: Geom.

Dettagli

Prot. n. 2095/2014 del 30/06/2014 Pubblicato in data 01/07/2014 AVVISO DI PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER CURRICULA ED EVENTUALE COLLOQUIO

Prot. n. 2095/2014 del 30/06/2014 Pubblicato in data 01/07/2014 AVVISO DI PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER CURRICULA ED EVENTUALE COLLOQUIO DESTEC UNIVERSITÀ DI PISA Dipartimento di Ingegneria dell Energia, dei Sistemi, del Territorio e delle Costruzioni Largo Lucio Lazzarino - 56122 Pisa (Italy) Tel. +39 050 2217300 Fax + 39 050 2217333 Partita

Dettagli

REGOLAMENTO APPLICATIVO

REGOLAMENTO APPLICATIVO REGOLAMENTO APPLICATIVO DEL PIANO CASA ai sensi dell art. 9 comma 5 della L.R. 14/2009 Autore(i) nome dott.urb. Alessandro Calzavara arch. Paola Barbato data ottobre 2009 Verificato dott.urb. Alessandro

Dettagli

SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)

SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) COMUNE DI CINISELLO BALSAMO Piazza Confalonieri, 3, 20092 Cinisello Balsamo Provincia di Milano tel. 02/660231 fax 02/66023445 C.F. 01971350150- P.I. 00727780965 Settore V Lavori Pubblici, Arredo Urbano

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 1

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PER INTERVENTI DI EDILIZIA LIBERA 1 1 Allegato 6 al decreto n. 949/2015 ex art. 3 Regolamento di attuazione LR 19/2009 SCHEDA 6 - COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI EDILIZIA LIBERA Al Comune di Pratica edilizia Ufficio Tecnico Comunale Sportello

Dettagli

COMUNE DI PORTO CESAREO

COMUNE DI PORTO CESAREO COMUNE DI PORTO CESAREO PROVINCIA DI LECCE VIA PETRAROLI, 9-73010 porto cesareo (LE) Tel.: 0833,858309 / Fax: 0833,858350 BANDO DI GARA OGGETTO: PROGRAMMA OPERATIVO FESR 2007-2013 - ASSE II LINEA D INTERVENTO

Dettagli

DI INGEGNERE ANNO 2002

DI INGEGNERE ANNO 2002 CONSIGLIO NAZIONALE INGEGNERI GIUNTA DEL COLLEGIO DEI PRESIDI DELLE FACOLTÀ DI INGEGNERIA ESAMI DI STATO DI ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI INGEGNERE ANNO 2002 ULTERIORI LINEE DI INDIRIZZO

Dettagli

SERVIZIO FONDI EUROPEI, INNOVAZIONE E SVILUPPO ECONOMICO ENERGY CENTER

SERVIZIO FONDI EUROPEI, INNOVAZIONE E SVILUPPO ECONOMICO ENERGY CENTER SERVIZIO FONDI EUROPEI, INNOVAZIONE E SVILUPPO ECONOMICO ENERGY CENTER Progetto di riqualificazione e riconversione dell edificio Ex-Westinghouse in centro di competenza nel campo dell innovazione energetico-ambientale

Dettagli

6. Dati dimensionali degli alloggi

6. Dati dimensionali degli alloggi 10 I Una Comunità per Crescere - Milano 6. Dati dimensionali degli alloggi La superficie residenziale deve essere così distribuita in base alla slp: alloggi tipo A: quadri-trilocali da 100 mq di slp, max

Dettagli

1. PREMESSA 2 2. AVVIO DEL PROCEDIMENTO E INDIVIDUAZIONE DEGLI ORIENTAMENTI INIZIALI 3 3. SCHEMA OPERATIVO DELLA VARIANTE 5 ALLEGATI 6

1. PREMESSA 2 2. AVVIO DEL PROCEDIMENTO E INDIVIDUAZIONE DEGLI ORIENTAMENTI INIZIALI 3 3. SCHEMA OPERATIVO DELLA VARIANTE 5 ALLEGATI 6 \\Server2003\lavori\LAVORI\240-SENNACOMASCO-VAR-PGT\240A-FASE-01-VERIFICA\240A-DOCUMENTI\240A-DP-REL-DV-v01.doc INDICE 1. PREMESSA 2 2. AVVIO DEL PROCEDIMENTO E INDIVIDUAZIONE DEGLI ORIENTAMENTI INIZIALI

Dettagli

REGOLAMENTO APPLICATIVO

REGOLAMENTO APPLICATIVO REGOLAMENTO APPLICATIVO DEL PIANO CASA ai sensi dell art. 9 comma 5 della L.R. 14/2009 Autore(i) nome dott.urb. Alessandro Calzavara arch. Paola Barbato data SETTEMBRE 2011 Verificato dott.urb. Alessandro

Dettagli

DESIGN STEP UP SPACE PORTFOLIO. www.arkinsrl.com

DESIGN STEP UP SPACE PORTFOLIO. www.arkinsrl.com DESIGN STEP UP SPACE PORTFOLIO www.arkinsrl.com Arkin arte e tecnica Arkin progetta e costruisce facciate di altissima qualità per le più svariate destinazioni d uso: dallo showroom al capannone industriale,

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 220 DEL 13.10.2015 OGGETTO: Predisposizione di un sistema videosorveglianza integrato per le residenze dell ESU di Verona. Affidamento lavori elettrici a FILITECH S.R.L. - CIG

Dettagli

PIANO URBAN per un Incubatore d Impresa in Bari vecchia PROGETTO ORGANIZZATIVO ESECUTIVO E PROGRAMMA DI ATTIVITA

PIANO URBAN per un Incubatore d Impresa in Bari vecchia PROGETTO ORGANIZZATIVO ESECUTIVO E PROGRAMMA DI ATTIVITA COMUNITA EUROPEA Fondo Europeo di sviluppo regionale PIANO URBAN per un Incubatore d Impresa in Bari vecchia PROGETTO ORGANIZZATIVO ESECUTIVO E PROGRAMMA DI ATTIVITA Con il Patrocinio di La proposta progettuale

Dettagli