Bando per la Realizzazione del nuovo Palazzo dell Innovazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bando per la Realizzazione del nuovo Palazzo dell Innovazione"

Transcript

1 Bando per la Realizzazione del nuovo Palazzo dell Innovazione Scheda Tecnica 1. Che cos è il Palazzo dell Innovazione La realizzazione del Palazzo dell Innovazione è indicata tra gli interventi prioritari del Programma Pluriennale della Camera di Commercio di Milano e consta di un edificio in cui saranno ospitate molteplici funzioni. Anzitutto, esso si candida ad accogliere l Agenzia Nazionale per l Innovazione, ente istituito dalla legge finanziaria 2006 che dovrebbe avere sede presso la stessa Camera di Commercio di Milano; tale struttura sarà finalizzata ad accrescere la competitività delle imprese, diffondendo l utilizzo di nuove tecnologie e favorendo l'integrazione fra il sistema della ricerca e quello produttivo. Oltre a questo nascente soggetto, saranno localizzati all interno del Palazzo alcuni uffici della CCIAA e delle sue Aziende Speciali, Enti pubblici, Associazioni e Dipartimenti universitari, Aziende private attive nel campo dell innovazione. 2. Obiettivi del progetto: Tramite il Palazzo dell Innovazione si intende dare vita ad un luogo fisico che dovrà essere emblema della volontà della comunità economica milanese, lombarda e non solo, di esercitare un primato a livello nazionale e internazionale sui temi dell innovazione; un luogo in cui spazio e supporto tecnologico costituiscano strumento essenziale di relazione e conoscenza. Esso, pertanto, è finalizzato a: promuovere e supportare quelle aziende che vogliano impegnarsi sul fronte dell innovazione, attraverso il confronto di idee ed esperienze anche con le imprese di minor dimensione; far partecipare la Camera di Commercio di Milano ai processi di governo della ricerca e dell innovazione, in qualità di interprete privilegiato dei bisogni di innovazione delle imprese; integrare servizi alle imprese con servizi alla persona, così da rendere il Palazzo uno dei punti cardine del settore R&S italiano. Le linee guida prevedono la creazione di un edificio innovativo che combini tecnologie edilizie ed impianti di ultima generazione con un elevato segno e livello di qualità architettonica. Una costruzione che per caratteristiche, materiali, attenzione all efficienza energetica ed alla sostenibilità dell impatto ambientale, si distingua da quelle residenziali e che possa contribuire a dare un nuovo volto alla città di Milano, concorrendo altresì anche alla vitalità economia dell area in cui verrà costruito. 1

2 La funzione di eccellenza dovrà riflettersi in elevati livelli di qualità, oltre che architettonicocostruttiva, anche funzionale, del confort ambientale interno ed anche degli spazi verdi esterni. 3. Il contesto: l inquadramento territoriale ed il Polo Provinciale delle eccellenze L ubicazione dell immobile è prevista essere in Via Soderini, n 24 a Milano, all interno del Polo Provinciale di Eccellenza per la Formazione e il Lavoro della Provincia di Milano. Questo progetto prevede la ristrutturazione e il restyling degli edifici attualmente esistenti, accompagnato dalla realizzazione di nuovi edifici, emblematici dell attenzione per i temi dell innovazione. Le ristrutturazioni e le nuove realizzazioni utilizzeranno infatti tecnologie avanzate e uno stile architettonico particolarmente avveniristico proposto dall architetto Dante Benini, vincitore di un concorso internazionale indetto dalla Provincia. Il nuovo polo concepito da Benini è stato pensato su due corpi paralleli affacciati su una galleria. Il cuore delle nuove realizzazioni è lo spazio per convegni ed esposizioni costruito sotto un piano inclinato che si eleva da zero a sei metri, una sorta di piazza pensile con giochi d acqua e luoghi di incontro e relax. Sul piano si apre un enorme cratere di vetro profondo 30 metri che attraverso una grande spirale permetterà di scendere nei tre piani sotterranei nei quali si articola la struttura. Il cratere è coperto da due enormi vele in acciaio bianco ricoperto di panelli solari (in grado di rendere il complesso autosufficiente per il 45%) Sullo sfondo della nuova piazza, quasi a costituire un sipario, si affaccerà anche il nuovo Palazzo camerale dell Innovazione, che dovrà dunque essere caratterizzato da una forte integrazione funzionale ed architettonica con lo stile progettuale dell intero complesso. Rappresentazioni cartografiche e fotografiche dell area in oggetto: 2

3 4. Le caratteristiche della struttura: destinazioni d uso e caratteristiche degli ambienti Alcune qualità che descrivono come il Palazzo dell Innovazione dovrà essere: innovativo per le soluzioni funzionali e tecniche adottate e per la loro forte integrazione e sinergia; simbolico per la capacità di trasmettere l idea di innovazione quale messaggio chiaro del proprio ruolo istituzionale e delle funzioni e dei servizi ivi ospitati; leggero per la capacità di interpretare la gravità di bisogni complessi attraverso soluzioni funzionali, strutturali ed architettoniche improntate su criteri di leggerezza. confortevole per la capacità di rispondere ai bisogni dell utente con elevati standard di confort ambientale; aperto per la forte vocazione all utilizzo di nuove tecnologie offerte dal mercato e dotato di idonee predisposizioni atte a consentire le future implementazioni o innovazioni tecnologiche; flessibile per la vocazione all adattamento funzionale ai diversi modelli organizzativi del lavoro attraverso anche l adozione di tecnologie innovative che favoriscano la comunicazione e l utilizzo flessibile e differenziato degli spazi; efficiente per la capacità di ottimizzare tutte le risorse disponibili raggiungendo le massime prestazioni con il minor dispendio energetico possibile; 3

4 economico nella ripartizione dei costi di costruzione, gestione e manutenzione attraverso la scelta più appropriata di risorse idonee al raggiungimento del superiore obiettivo dell innovazione; ecosostenibile per l utilizzo di tecnologie e materiali a basso impatto ambientale attraverso i criteri più opportuni della bioarchitettura; integrato per la capacità di relazionarsi ed armonizzarsi con il contesto urbano e con il Polo provinciale in modo da garantire soluzioni funzionali e morfologiche ottimali nel rispetto delle differenti architetture. Nell ambito della progettazione preliminare sono state identificate le seguenti categorie di spazi funzionalmente omogenei: A) Spazi primari ed accessori (uso ufficio): circa mq B) Aree di supporto agli spazi primari ( piazza giardino, ingresso hall di accesso al palazzo, reception, videoteca emeroteca internet point, punto di ristoro, sale e/o aule per incontri meeting convegni): circa mq C) Spazi a servizi generali (servizi igienici, control room ufficio di vigilanza, centro elaborazione dati, servizio di posta e protocollo, locale infermeria, archivio generale, magazzino generale, centro stampa e riproduzione): circa mq (spazi a servizi generali: circa mq + spazi a connettivo orizzontale: circa 800 mq + strutture: circa 600 mq) Inoltre: spazi a connettivo vericale: circa 850 mq Totale edificio: circa mq D) Spazi a servizi tecnologici (locali tecnici): circa 500 mq non ricompresi nella superficie lorda di pavimento E) Spazi di sosta e mobilità (autorimessa, percorsi esterni pedonali, eliporto): circa mq Totale complessivo: circa mq F) Intervento sui giardini pubblici comunali, parte integrante del tema progettuale in concorso: circa mq 5. Perché l appalto concorso Tramite la formula dell appalto concorso si è scelto di garantire ai partecipanti la massima libertà propositiva, sia per gli aspetti architettonici, sia per quelli funzionali e tecnologici. Questa scelta vuole indurre a presentare soluzioni progettuali di elevato livello qualitativo, offrendo la possibilità di scegliere in base a diverse declinazioni e di adattarsi nei modi ritenuti più coerenti al contesto in cui l edificio verrà sviluppato. 6. Modalità di partecipazione e tempistica La struttura di bando prevista prevede che i soggetti interessati facciano pervenire la propria adesione al bando inviando l apposita domanda di partecipazione (scaricabile dalla seguente pagina web: Tale documento, dovrà pervenire presso gli uffici della Camera di Commercio di Milano entro e non oltre le ore 12 del giorno 4 settembre Si precisa che, già in sede di inoltro della domanda di partecipazione, come 4

5 riscontrabile dal modulo stesso, è necessario fornire tutta la documentazione richiesta relativa a tutte le imprese consociate o associate. Saranno invitate a partecipare alle fasi successive le imprese in possesso dei requisiti previsti dal presente bando. L inoltro degli inviti a presentare offerte ai soggetti selezionati avverrà a partire dal giorno 22 settembre Ai concorrenti sarà richiesto lo sviluppo della progettazione definitiva ed esecutiva del Palazzo dell Innovazione (ideazione e realizzazione) nel rispetto dei vincoli contenuti nella documentazione di gara. I progetti di offerta dovranno essere presentati entro il 10 gennaio La procedura di aggiudicazione, con la valutazione dei progetti presentati da una commissione appositamente costituita avrà termine nel mese di maggio La firma del contratto avverrà in data 30 maggio L apertura del cantiere avverrà il successivo 5 giugno 2007; il termine di esecuzione dei lavori è quello offerto dal soggetto aggiudicatario e non potrà comunque essere superiore a 750 giorni naturali e consecutivi dalla data di consegna dei lavori (5 giugno 2007). Tutta la documentazione (ivi comprese le autocertificazioni, le certificazioni e l offerta) deve essere in lingua italiana o corredata da traduzione giurata. 7. Aspetti economici Per quanto concerne i costi, l entità complessiva prevista è pari ad , di cui: Oneri al momento stimati per l attuazione dei piani della sicurezza non soggetti a ribasso: ; Importo complessivo dei lavori al netto degli oneri di sicurezza: Queste le lavorazioni di cui si compone l intervento: Edifici civili Impianto idrico sanitario antincendio Impianti elettromeccanici trasportatori Impianti termici e di condizionamento Impianti interni elettrici, telefonici, radiotelefonici e televisivi Verde e arredo urbano Gli importi indicati sono intesi IVA esclusa. Si rimanda alla lettura del bando per una più approfondita specificazione delle singole voci di spesa. 8. Criteri di selezione L aggiudicazione avverrà secondo il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa, sulla base dei criteri dei pesi indicati come da tabella a pag 8, par. IV.2) Criteri di aggiudicazione, del Bando di Gara per l edificazione del Palazzo dell Innovazione; del metodo aggregativo compensatore di cui all allegato B al D.P.R. n 554/1999 e s.m. Il punteggio massimo attribuito dalla commissione appositamente costituita dopo la scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte è pari a punti 100 di cui 80 relativi al valore tecnico ed estetico delle opere (elementi qualitativi) e i restanti 20 relativi ad elementi quantitativi (importo complessivo dei lavori e tempo di esecuzione degli stessi) 5

6 9. Documentazione Si ricorda che il Testo del Bando, la Domanda di Partecipazione, la Sintesi Tecnico- Illustrativa per la realizzazione del Palazzo dell Innovazione sono scaricabili alla seguente pagina internet: Sul sito ufficiale della Gazzetta europea è altresì possibile prendere visione di una versione in inglese del bando medesimo. La documentazione di cui al punto 9. è la sola da considerarsi ufficiale ai fini del reperimento di ogni possibile informazione riferibile alla presente procedura di appalto. Il presente testo costituisce esclusivamente una sintesi descrittiva volta ad evidenziare i principali aspetti tecnici e amministrativi per agevolare la partecipazione alla gara in oggetto. 10. Riferimenti Milan Chamber of Commerce Promos Investment Promotion Department Via Camperio Milano Tel / 5379 Fax /

COMUNE DI ROMANO D EZZELINO

COMUNE DI ROMANO D EZZELINO Prot. 1618 BANDO DI GARA per l appalto dei lavori di: RESTAURO DI VILLA NEGRI PER LA REALIZZAZIONE DELLA BIBLIOTECA COMUNALE" indetto con determinazione del responsabile del settore LL.PP. N. 13 del 26/01/2009

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino

Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino 13/288 Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino ASSUNZIONE DI UN FINANZIAMENTO FINALIZZATO ALLA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO RESIDUO CORRELATO ALLA REALIZZAZIONE DEL CENTRO DEL DESIGN

Dettagli

AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE DELLA SARDEGNA ARPAS

AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE DELLA SARDEGNA ARPAS AVVISO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PRELIMINARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L ACQUISIZIONE IN LOCAZIONE O IN PROPRIETA DI UN IMMOBILE SITO NEL COMUNE DI ORISTANO, DESTINATO AD ACCOGLIERE UFFICI E LABORATORI

Dettagli

I.N.P.D.A.P. Istituto Nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica BANDO DI GARA

I.N.P.D.A.P. Istituto Nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica BANDO DI GARA I.N.P.D.A.P. Istituto Nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica DIREZIONE COMPARTIMENTALE LOMBARDIA UFFICIO II GESTIONE PATRIMONIALE E APPROVVIGIONAMENTI BANDO DI GARA STAZIONE

Dettagli

C.so Italia, 19 20122 Milano S.C. Gestione Patrimonio e Servizio Tecnico. Allegato 2

C.so Italia, 19 20122 Milano S.C. Gestione Patrimonio e Servizio Tecnico. Allegato 2 C.so Italia, 19 20122 Milano S.C. Gestione Patrimonio e Servizio Tecnico Allegato 2 PROGETTO PRELIMINARE PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLA SEDE DI P.LE ACCURSIO, 7 - PALAZZINA A OPERE DI STRAODINARIA MANUTENZIONE,

Dettagli

Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche. Co.Svi.G. S.r.l. Tel/fax 0577 752950. Sede operativa: Via Vincenzo Bellini n.

Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche. Co.Svi.G. S.r.l. Tel/fax 0577 752950. Sede operativa: Via Vincenzo Bellini n. Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche Co.Svi.G. S.r.l. Sede legale: Via Tiberio Gazzei n. 89-53030 RADICONDOLI (Siena) Tel/fax 0577 752950 Sede operativa: Via Vincenzo Bellini n. 58-50144 FIRENZE

Dettagli

Programma SPQR Strategia di valorizzazione BNL. BNL Direzione Immobiliare Roma, 9 Dicembre 2013

Programma SPQR Strategia di valorizzazione BNL. BNL Direzione Immobiliare Roma, 9 Dicembre 2013 Programma SPQR Strategia di valorizzazione BNL BNL Direzione Immobiliare Roma, 9 Dicembre 2013 Programma SPQR Strategia Il programma SPQR prevede la razionalizzazione del patrimonio immobiliare BNL a Roma

Dettagli

DIRETTIVA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ATTINENTI ALL ARCHITETTURA ED ALL INGEGNERIA, ANCHE INTEGRATA, DI IMPORTO COMPLESSIVO PRESUNTO INFERIORE A 100

DIRETTIVA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ATTINENTI ALL ARCHITETTURA ED ALL INGEGNERIA, ANCHE INTEGRATA, DI IMPORTO COMPLESSIVO PRESUNTO INFERIORE A 100 DIRETTIVA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ATTINENTI ALL ARCHITETTURA ED ALL INGEGNERIA, ANCHE INTEGRATA, DI IMPORTO COMPLESSIVO PRESUNTO INFERIORE A 100.000,00 EURO, OGNI ONERE ESCLUSO. (Decreto Rettorale

Dettagli

1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI. - Telefono: 081-5476513 6158; Telefax: 081-5476571; Indirizzo

1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI. - Telefono: 081-5476513 6158; Telefax: 081-5476571; Indirizzo BANDO DI GARA PUBBLICO INCANTO 1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE, VIA AMM. ACTON, 38, 80133 NAPOLI - Servizio responsabile: AREA TECNICA Ufficio Tecnico I - Telefono:

Dettagli

Programma Operativo Regionale 2007 IT161PO008 FESR Calabria

Programma Operativo Regionale 2007 IT161PO008 FESR Calabria Programma Operativo Regionale 2007 IT161PO008 FESR Calabria Istituto Magistrale Giuseppe Mazzini LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO DELLE SCIENZE UMANE CON OPZIONE ECONOMICO/ SOCIALE LICEO LINGUISTICO Corso

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E MIGLIORAMENTO DELLA SOSTENIBILITA AMBIENTALE PRESSO LA SCUOLA MEDIA

Dettagli

IL NOSTRO DOMANI ONLUS

IL NOSTRO DOMANI ONLUS Fondazione IL NOSTRO DOMANI ONLUS Via C. Marchesi 7/d - 31057 SILEA (Tv) Tel e fax 0422 363283 ilnostrodomani@live.it DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DELLA COMUNITA

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

ALLEGATO A CRITERI GENERALI PER LA PROGETTAZIONE

ALLEGATO A CRITERI GENERALI PER LA PROGETTAZIONE ALLEGATO A CRITERI GENERALI PER LA PROGETTAZIONE I criteri a cui fare riferimento per la progettazione sono quelli di seguito indicati e, comunque, quelli volti all utilizzo di soluzioni sperimentali e

Dettagli

PREMIO ARCHITETTURA ORIZZONTALE

PREMIO ARCHITETTURA ORIZZONTALE PREMIO ARCHITETTURA ORIZZONTALE Il porfido del Trentino per la riqualificazione dello spazio pubblico contemporaneo attraverso un premio che sviluppa il confronto tra professionisti, pubbliche amministrazioni

Dettagli

Lavori di Sistemazione dell edifico ex Caserma C.C. in Via Vallecine da adibirsi a nuova sede comunale 2 E 3 LOTTO CIG 0084984303

Lavori di Sistemazione dell edifico ex Caserma C.C. in Via Vallecine da adibirsi a nuova sede comunale 2 E 3 LOTTO CIG 0084984303 C O M U N E D I B O R B O N A P R O V I N C I A D I R I E T I VIA NICOLA DA BORBONA 02010 BORBONA Tel. 0746/940037 Fax 0746/940285 P.I. C.F. 00113410575 E-Mail: borbona@comune.borbona.rieti.it Indirizzo

Dettagli

PIAZZA COTA - 80063 PIANO DI SORRENTO. CONCORSO DI PROGETTAZIONE IN FASE UNICA (art. 99 del d.lgs 163/06 e s.m. e i.)

PIAZZA COTA - 80063 PIANO DI SORRENTO. CONCORSO DI PROGETTAZIONE IN FASE UNICA (art. 99 del d.lgs 163/06 e s.m. e i.) CONCORSO DI PROGETTAZIONE IN FASE UNICA (art. 99 del d.lgs 163/06 e s.m. e i.) dell Istituto Comprensivo Scolastico in Via Carlo Amalfi nel Comune di Piano di Sorrento C.I.G. N 4838497608 - N GARA 4760210

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA REALIZZAZIONE NELLA REGIONE SICILIANA DEI PROGRAMMI INNOVATIVI IN AMBITO URBANO DENOMINATI CONTRATTI DI QUARTIERE II ART.

BANDO DI GARA PER LA REALIZZAZIONE NELLA REGIONE SICILIANA DEI PROGRAMMI INNOVATIVI IN AMBITO URBANO DENOMINATI CONTRATTI DI QUARTIERE II ART. BANDO DI GARA PER LA REALIZZAZIONE NELLA REGIONE SICILIANA DEI PROGRAMMI INNOVATIVI IN AMBITO URBANO DENOMINATI CONTRATTI DI QUARTIERE II ART. 1 Finanziamento 1. Al finanziamento degli interventi di edilizia

Dettagli

BANDO DI CONCORSO DI IDEE PANCHINE D ARTISTA 2014-2015 INDICE:

BANDO DI CONCORSO DI IDEE PANCHINE D ARTISTA 2014-2015 INDICE: BANDO DI CONCORSO DI IDEE 2014-2015 INDICE: Art 1 Introduzione Art.2 Ente Banditore Art 3 Patrocini Art 4 Pubblicazione del bando Art 5 Obiettivi del concorso Art 6 Oggetto Art 7 Requisiti di partecipazione

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE DELLE RISORSE PATRIMONIALI SERVIZIO ATTIVITA NEGOZIALE, ECONOMALE E PATRIMONIALE SETTORE I BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO 1. Ente Appaltante: Università

Dettagli

Provincia autonoma di Trento. Verso le certificazioni energetiche e di sostenibilità

Provincia autonoma di Trento. Verso le certificazioni energetiche e di sostenibilità Provincia autonoma di Trento Verso le certificazioni energetiche e di sostenibilità 1 PREMESSA Coerentemente con le linee politiche e programmatiche, la Provincia Autonoma di Trento è fortemente impegnata

Dettagli

COMUNE DI COMO. Riqualificazione di Piazza Roma, Piazza Grimoldi e della Via Pretorio

COMUNE DI COMO. Riqualificazione di Piazza Roma, Piazza Grimoldi e della Via Pretorio COMUNE DI COMO Riqualificazione di Piazza Roma, Piazza Grimoldi e della Via Pretorio PREMESSA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE La presente relazione viene redatta ai sensi degli articoli 93 del

Dettagli

ENAV S.p.A. 1) DENOMINAZIONE ED INDIRIZZO DELL ENTE AGGIUDICATORE:

ENAV S.p.A. 1) DENOMINAZIONE ED INDIRIZZO DELL ENTE AGGIUDICATORE: ENAV S.p.A. Bando di gara d appalto per l affidamento della progettazione ed esecuzione dei lavori relativi alla realizzazione delle opere infrastrutturali per l ammodernamento dell aeroporto di Genova

Dettagli

COMUNE DI PORTO CESAREO

COMUNE DI PORTO CESAREO COMUNE DI PORTO CESAREO PROVINCIA DI LECCE VIA PETRAROLI, 9-73010 porto cesareo (LE) Tel.: 0833,858309 / Fax: 0833,858350 BANDO DI GARA OGGETTO: PROGRAMMA OPERATIVO FESR 2007-2013 - ASSE II LINEA D INTERVENTO

Dettagli

2. VINCOLI L area oggetto di intervento è sottoposta ai seguenti vincoli:

2. VINCOLI L area oggetto di intervento è sottoposta ai seguenti vincoli: 1. PREMESSA Il presente progetto preliminare prevede la risoluzione sia delle problematiche evidenziate a seguito del verbale di sopralluogo effettuato dalla ASL 10 Firenze - Commissione di vigilanza sulle

Dettagli

SISTEMI URBANI Interventi per il piano d'area emergenza in Abruzzo Programma stralcio per la parziale ricostruzione dell'università de L'Aquila

SISTEMI URBANI Interventi per il piano d'area emergenza in Abruzzo Programma stralcio per la parziale ricostruzione dell'università de L'Aquila SISTEMI URBANI Interventi per il piano d'area emergenza in Abruzzo Programma stralcio per la parziale ricostruzione dell'università de L'Aquila SCHEDA N. 125 LOCALIZZAZIONE CUP: TIPOLOGIA OPERA: SOGGETTO

Dettagli

Programma Operativo Interregionale Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013

Programma Operativo Interregionale Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013 Programma Operativo Interregionale Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013 ALLEGATO B SCHEDA DESCRITTIVA DELL INTERVENTO PROGETTUALE RELATIVO ALLA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE DEI COMUNI FI

Dettagli

Regione Lombardia e il sostegno all efficienza energetica degli impianti di illuminazione pubblica dei Comuni

Regione Lombardia e il sostegno all efficienza energetica degli impianti di illuminazione pubblica dei Comuni Regione Lombardia e il sostegno all efficienza energetica degli impianti di illuminazione pubblica dei Comuni Andrea Mutti Cestec s.p.a. - Regione Lombardia Crowne Plaza S. Donato Milanese 25 marzo 2009

Dettagli

CITTÀ DI VITTORIA AVVISO PUBBLICO PER ACQUISTO DI ALLOGGI IMMEDIATAMENTE DISPONIBILI. L AMMINISTRAZIONE COMUNALE di VITTORIA RENDE NOTO

CITTÀ DI VITTORIA AVVISO PUBBLICO PER ACQUISTO DI ALLOGGI IMMEDIATAMENTE DISPONIBILI. L AMMINISTRAZIONE COMUNALE di VITTORIA RENDE NOTO CITTÀ DI VITTORIA AVVISO PUBBLICO PER ACQUISTO DI ALLOGGI IMMEDIATAMENTE DISPONIBILI L AMMINISTRAZIONE COMUNALE di VITTORIA RENDE NOTO Che sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana, parte I, n.

Dettagli

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Oristano

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Oristano Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Oristano BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI UN CENTRO SERVIZI ALLE IMPRESE 1 - Ente appaltante

Dettagli

Davide Nocera. DFNstudio. architetto. spazio e materia in luce

Davide Nocera. DFNstudio. architetto. spazio e materia in luce Davide Nocera architetto DFNstudio spazio e materia in luce PROFILO Lo studio fornisce servizi tecnico-progettuali e di consulenza nel campo dell e nei settori collegati: Progettazione architettonica Bio

Dettagli

Comune di Rimini (RN) Bando di lavori pubblici Sezione I: amministrazione aggiudicatrice I.1) denominazione, indirizzi e punti di contatto: Comune di

Comune di Rimini (RN) Bando di lavori pubblici Sezione I: amministrazione aggiudicatrice I.1) denominazione, indirizzi e punti di contatto: Comune di Comune di Rimini (RN) Bando di lavori pubblici Sezione I: amministrazione aggiudicatrice I.1) denominazione, indirizzi e punti di contatto: Comune di Rimini Direzione lavori pubblici e qualità urbana U.O.

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE 13/2015 Promossa dalla Giunta al Consiglio Comunale nella seduta del 5 febbraio 2015 OGGETTO: Realizzazione del Campus sportivo di Beata Giuliana. Affidamento della costruzione e gestione mediante concessione

Dettagli

born to build wise LA CASA SAGGIA

born to build wise LA CASA SAGGIA born to build wise LA CASA SAGGIA STORIA E MISSION Edilizia Integrale nasce nel 1992 come espansione toscana della Vanoncini SpA storica azienda con sede a Bergamo che gode di esperienza pluriennale ed

Dettagli

procedura: articolo 153 e seguenti del D.lgs 163/2006

procedura: articolo 153 e seguenti del D.lgs 163/2006 COMUNE DI CALUSCO D ADDA Provincia di Bergamo Settore Tecnico Piazza S.Fedele n.1-24033 Calusco d Adda (Bg) Tel. 0354389044 - Fax 0354389076 e-mail ufficiotecnico@comune.caluscodadda.bg.it P.Iva 00229710165

Dettagli

Costruire con rispetto Abitare con comfort Tagliare i consumi. Guida rapida per proprietari, professionisti, Enti Pubblici

Costruire con rispetto Abitare con comfort Tagliare i consumi. Guida rapida per proprietari, professionisti, Enti Pubblici Costruire con rispetto Abitare con comfort Tagliare i consumi Guida rapida per proprietari, professionisti, Enti Pubblici Ecoabita è un progetto della Regione Emilia Romagna, in collaborazione con la Provincia

Dettagli

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo AZIENDA MOBILITA E TRASPORTI S.p.A. - GENOVA BANDO DI GARA PER PROCEDURA RISTRETTA SETTORI SPECIALI LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA FERROVIA A CREMAGLIERA PRINCIPE - GRANAROLO Ente Aggiudicatore: Azienda Mobilità

Dettagli

BANDO PER CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE ED URBANA DI LARGO MARCO BIAGI

BANDO PER CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE ED URBANA DI LARGO MARCO BIAGI BANDO PER CONCORSO DI IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE ED URBANA DI LARGO MARCO BIAGI ART. 1: TEMA DEL CONCORSO Tema del presente concorso di idee è la progettazione della riqualificazione ambientale

Dettagli

COMUNE DI BOGLIASCO Provincia di Genova

COMUNE DI BOGLIASCO Provincia di Genova COMUNE DI BOGLIASCO Provincia di Genova AVVISO PUBBLICO DI PROJECT FINANCING Il Comune di Bogliasco, Settore Direzione Generale, Servizio Patrimonio Immobiliare, Via Mazzini n. 122, tel.010/3747269, fax

Dettagli

UN LOGO PER A.S.T.I. FEST

UN LOGO PER A.S.T.I. FEST Bando UN LOGO PER A.S.T.I. FEST Premio di grafica per la realizzazione di un marchio logotipo per l identificazione e la promozione di A.S.T.I. FEST Festival dell Architettura Astigiano Art. 1. Soggetto

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL FONDO PER L INCENTIVAZIONE ALLA PROGETTAZIONE DI OPERE PUBBLICHE E PIANIFICAZIONE URBANISTICA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL FONDO PER L INCENTIVAZIONE ALLA PROGETTAZIONE DI OPERE PUBBLICHE E PIANIFICAZIONE URBANISTICA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL FONDO PER L INCENTIVAZIONE ALLA PROGETTAZIONE DI OPERE PUBBLICHE E PIANIFICAZIONE URBANISTICA Art. 1 Finalità Il presente regolamento ha come finalità l incentivazione

Dettagli

Concorso di Progettazione per la realizzazione della nuova biblioteca del Comune di Maranello

Concorso di Progettazione per la realizzazione della nuova biblioteca del Comune di Maranello Concorso di Progettazione per la realizzazione della nuova biblioteca del Comune di Maranello DEEPER UNDERGROUND RELAZIONE GENERALE Criteri Progettuali L idea progettuale di base, per la realizzazione

Dettagli

POR Campania FESR 2007-2013 - ASSE 3 - ENERGIA -OBIETTIVO OPERATIVO 3.1 OFFERTA ENERGETICA DA FONTE RINNOVABILE

POR Campania FESR 2007-2013 - ASSE 3 - ENERGIA -OBIETTIVO OPERATIVO 3.1 OFFERTA ENERGETICA DA FONTE RINNOVABILE BANDO DI GARA C.I.G: 5713951587 PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELL APPALTO DI PROGETTAZIONE DEFINITIVA, ESECUTIVA ED ESECUZIONE DEI LAVORI, CON IL CRITERIO DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIÙ VANTAGGIOSA,

Dettagli

Ne consegue per l intero intervento: - opere di sistemazione esterna:. 2.500.000,00 circa - edifici. 8.000.000,00 circa sommano. 10.500.

Ne consegue per l intero intervento: - opere di sistemazione esterna:. 2.500.000,00 circa - edifici. 8.000.000,00 circa sommano. 10.500. Il calcolo sommario della spesa è stato effettuato a termini dell art. 23 del D.P.R. 554/99 come segue: a) per quanto concerne le opere o i lavori, applicando parametri desunti da interventi similari realizzati;

Dettagli

BANDO DI GARA APPALTO INTEGRATO INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DELLA SEDE MUNICIPALE

BANDO DI GARA APPALTO INTEGRATO INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DELLA SEDE MUNICIPALE BANDO DI GARA APPALTO INTEGRATO INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DELLA SEDE MUNICIPALE AGGIUDICAZIONE TRAMITE PROCEDURA APERTA E CRITERIO DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA. IPOTESI DI

Dettagli

AZIENDA LOMBARDA PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VARESE BANDO DI GARA N. 469 / CIG LOTTO I: 4443795FA0 CUP:

AZIENDA LOMBARDA PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VARESE BANDO DI GARA N. 469 / CIG LOTTO I: 4443795FA0 CUP: AZIENDA LOMBARDA PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VARESE Via Como n.13 21100 Varese - (Tel. 0332/806911 Fax 0332/283879) BANDO DI GARA N. 469 / CIG LOTTO I: 4443795FA0 CUP: D25H11000080005

Dettagli

Comune di Passignano sul Trasimeno (Provincia di Perugia)

Comune di Passignano sul Trasimeno (Provincia di Perugia) BANDO DI GARA PER APPALTO INTEGRATO DI AMPLIAMENTO CIMITERO DEL CAPOLUOGO CUP I83F10000030004 - CIG 0593163596 SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto:

Dettagli

Unione Europea R E P U B B L I C A I T A L I A N A

Unione Europea R E P U B B L I C A I T A L I A N A D.A. n. 682 Unione Europea R E P U B B L I C A I T A L I A N A Regione Siciliana Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità Dipartimento Regionale delle Infrastrutture della Mobilità e

Dettagli

APPALTO IN GLOBAL SERVICE di SERVIZI INTEGRATI PER LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI GENOVA

APPALTO IN GLOBAL SERVICE di SERVIZI INTEGRATI PER LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI GENOVA APPALTO IN GLOBAL SERVICE di SERVIZI INTEGRATI PER LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI GENOVA CONTESTO PATRIMONIALE GENERALE Consistenza : 265 unità/attività (n. 200 edifici)

Dettagli

COMUNE DI VALENZA. (Provincia di Alessandria) ------------------------------------- BANDO DI GARA

COMUNE DI VALENZA. (Provincia di Alessandria) ------------------------------------- BANDO DI GARA COMUNE DI VALENZA (Provincia di Alessandria) ------------------------------------- BANDO DI GARA AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE MEDIANTE PROJECT FINANCING della PROGETTAZIONE COSTRUZIONE e GESTIONE ECONOMICA-FUNZIONALE

Dettagli

CONCORSO DI IDEE EDIZIONE 2010

CONCORSO DI IDEE EDIZIONE 2010 CONCORSO DI IDEE EDIZIONE 2010 L e n e r g i a s o l a r e p e r l e i s o l e m i n o r i i t a l i a n e Articolo 1 (Soggetti promotori e finalità del concorso) In applicazione dell articolo 2 del Protocollo

Dettagli

Giunta Regionale della Campania. Delibera di Giunta

Giunta Regionale della Campania. Delibera di Giunta Giunta Regionale della Campania Delibera di Giunta Area Generale di Coordinamento: A.G.C. 13 Turismo e Beni Culturali N 792 Del A.G.C. Settore Servizio 21/12/2012 13 2 3 Oggetto: Regolamento "albergo diffuso"

Dettagli

Le potenzialità localizzative

Le potenzialità localizzative Le potenzialità localizzative La ricognizione delle potenzialità localizzative nell'area livornese ha un duplice obiettivo: individuare le aree già pronte che si prestano ad essere promosse nel breve termine

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA ESECUZIONE LAVORI DI ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA DELLA SCUOLA ELEMENTARE DOMENICO NARDONE NEL COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA Determinazione a contrattare n. 266 DEL

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PUBBLICO INCANTO - BANDO DI GARA N 23/2006. Il Comune di Cagliari - Servizio Appalti via Roma, 145 09124 Cagliari,

COMUNE DI CAGLIARI PUBBLICO INCANTO - BANDO DI GARA N 23/2006. Il Comune di Cagliari - Servizio Appalti via Roma, 145 09124 Cagliari, COMUNE DI CAGLIARI PUBBLICO INCANTO - BANDO DI GARA N 23/2006 Il Comune di Cagliari - Servizio Appalti via Roma, 145 09124 Cagliari, in esecuzione della Deliberazione G.C. n. 660 del 01.12.2005 e della

Dettagli

COMUNE DI SERRAVALLE SCRIVIA PROVINCIA DI ALESSANDRIA

COMUNE DI SERRAVALLE SCRIVIA PROVINCIA DI ALESSANDRIA COMUNE DI SERRAVALLE SCRIVIA PROVINCIA DI ALESSANDRIA PROCEDURA DI GARA APERTA COL SISTEMA DELLA FINANZA DI PROGETTO AI SENSI DEGLI ARTT.153 E SEGUENTI DEL D.LGS. 163/06 E SS.MM.II. PER L AFFIDAMENTO IN

Dettagli

MODELLO DI DOMANDA PER RICHIESTA DI ACCESSO AL FINANZIAMENTO (da compilare in tutte le parti a pena di inammissibilità)

MODELLO DI DOMANDA PER RICHIESTA DI ACCESSO AL FINANZIAMENTO (da compilare in tutte le parti a pena di inammissibilità) ALLEGATO AL BANDO Alla Regione Marche Servizio Infrastrutture, Trasporti, Energia. P.F. Edilizia ed espropriazione regione.marche.edilizia@emarche.it BANDO PER LA FORMAZIONE DEL PIANO REGIONALE TRIENNALE

Dettagli

6. PATRIMONIO 6.1 EDILIZIA

6. PATRIMONIO 6.1 EDILIZIA 6. PATRIMONIO 6.1 EDILIZIA L attività edilizia dell Università dell Insubria è attualmente molto intensa e di notevole impegno economico in entrambe le sedi di Varese e Como. La realizzazione di questi

Dettagli

CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.)

CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.) CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.) Criteri generali del Bando Stanziamento Lo stanziamento complessivo deliberato dalla Compagnia di San Paolo per la realizzazione nel territorio della regione

Dettagli

Provincia dell Aquila Settore Urbanistica e Pianificazione Servizio Urbanistico

Provincia dell Aquila Settore Urbanistica e Pianificazione Servizio Urbanistico Provincia dell Aquila Settore Urbanistica e Pianificazione Servizio Urbanistico L Aquila lì n di prot. risposta a nota n del allegati n. P.I.T. PROGETTI INTEGRATI TERRITORIALI- PROGETTO PER L ADATTAMENTO

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA COMUNE DI BORGOSESIA Piazza Martiri n. 1 13011 BORGOSESIA (VC) Provincia di Vercelli Tel. 0163/290310 Fax 0163/24696 Mail: utc.borgosesia@reteunitaria.piemonte.it BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO MEDIANTE

Dettagli

IL PROGETTO ARCA. ROVERETO 16 dicembre, 2011 ARCA. ARchitettura Confort Ambiente

IL PROGETTO ARCA. ROVERETO 16 dicembre, 2011 ARCA. ARchitettura Confort Ambiente IL PROGETTO ARCA ROVERETO 16 dicembre, 2011 ARCA ARchitettura Confort Ambiente CHE COS E ARCA? E il primo esempio in Italia di sistema di certificazione di edifici con struttura portante in legno 3 COSÌ

Dettagli

COMUNE DI POGGIBONSI Provincia di Siena

COMUNE DI POGGIBONSI Provincia di Siena COMUNE DI POGGIBONSI Provincia di Siena SCUOLA PRIMARIA in via aldo moro a poggibonsi DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE SETTORE LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONE RUP: Arch. Adriano Bartoli 1. DESCRIZIONE

Dettagli

COMUNE DI CANICATTINI BAGNI-PROVINCIA DI SIRACUSA UFFICIO TECNICO COMUNALE

COMUNE DI CANICATTINI BAGNI-PROVINCIA DI SIRACUSA UFFICIO TECNICO COMUNALE COMUNE DI CANICATTINI BAGNI-PROVINCIA DI SIRACUSA UFFICIO TECNICO COMUNALE OGGETTO: COSTRUZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI ASSERVITI AD IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE LOCAZIONE FINANZIARIA. PROGETTO PRELIMINARE

Dettagli

EXPO 2015 S.p.A. Il Sito Espositivo. Maggio 2012

EXPO 2015 S.p.A. Il Sito Espositivo. Maggio 2012 EXPO 2015 S.p.A. Il Sito Espositivo Maggio 2012 Expo Milano 2015 Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita Expo Milano 2015 è un evento globale, culturale, educativo e scientifico che riunisce a Milano Paesi,

Dettagli

BANDO DI GARA D APPALTO - AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE ROMA G

BANDO DI GARA D APPALTO - AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE ROMA G BANDO DI GARA D APPALTO - AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE ROMA G Via Tiburtina, 22/a 00019 TIVOLI tel.0774.3164063 fax 0774.3164056. 2 Indizione gara a licitazione privata ai sensi degli art. 21 comma 1

Dettagli

COMUNE DI GELA PROVINCIA DI CALTANISSETTA Settore Urbanistica Edilizia Patrimonio -------------------------------- BANDO ESPLORATIVO

COMUNE DI GELA PROVINCIA DI CALTANISSETTA Settore Urbanistica Edilizia Patrimonio -------------------------------- BANDO ESPLORATIVO COMUNE DI GELA PROVINCIA DI CALTANISSETTA Settore Urbanistica Edilizia Patrimonio -------------------------------- BANDO ESPLORATIVO OGGETTO: Bando di gara esplorativo per concessione in comodato d uso

Dettagli

Comune di Catania Direzione Manutenzioni e Servizi Tecnici Servizi Cimiteriali Demolizione Opere Abusive

Comune di Catania Direzione Manutenzioni e Servizi Tecnici Servizi Cimiteriali Demolizione Opere Abusive Comune di Catania Direzione Manutenzioni e Servizi Tecnici Servizi Cimiteriali Demolizione Opere Abusive Oggetto: Avviso pubblico per manifestazione di interesse per il conferimento dell incarico di progettazione

Dettagli

DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER APPALTO LAVORI

DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER APPALTO LAVORI DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER APPALTO LAVORI 1. STAZIONE APPALTANTE: DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA San Marco n. 320/A, VENEZIA, - Tel. 0412702490 Fax 0412702420 Sito

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza Centro Direzionale Zona Industriale 85050 TITO SCALO (PZ) Tel.0971/659111 Fax 0971/485881 Sito internet: www.consorzioasipz.it E-mail: asi@consorzioasipz.it

Dettagli

Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando

Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando Quesito n.1 Bando di gara Sezione II, punto 1.1 Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice e punto

Dettagli

Arexpo S.p.A. e EXPO 2015 S.p.A.

Arexpo S.p.A. e EXPO 2015 S.p.A. Arexpo S.p.A. e EXPO 2015 S.p.A. AREXPO e Società EXPO 2015 Conferimento aree Fondazione Fiera Milano Comune di Milano 27,66% (4,39%) Provincia di Milano (1,73%) 34,67% 2,00% 34,67% 1,00% Comune di Milano

Dettagli

Il complesso edilizio NEGOZI. Il nuovo segno sul territorio della città di Udine

Il complesso edilizio NEGOZI. Il nuovo segno sul territorio della città di Udine Il complesso edilizio MERIDIANA si compone di 6 piani per un totale di 50 mila metri cubi con tre differenti destinazioni d uso: Spazi commerciali sono disponibili al piano terra e 1 piano Uffici e ambienti

Dettagli

Istituto Comprensivo - Campi Salentina

Istituto Comprensivo - Campi Salentina Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo - Campi Salentina Centro Territoriale Permanente T.C. AGOL0006 Determinazione del Dirigente Scolastico (Art. 11 del D. Lgs

Dettagli

INDAGINE DI MERCATO ex art. 267, comma 7, D.P.R. 207/2010

INDAGINE DI MERCATO ex art. 267, comma 7, D.P.R. 207/2010 INDAGINE DI MERCATO ex art. 267, comma 7, D.P.R. 207/2010 Per la selezione di concorrenti cui affidare l incarico professionale per la redazione del progetto definitivo, del progetto esecutivo, della direzione

Dettagli

Versione 2.1. San Donato Milanese - Settembre, 2012

Versione 2.1. San Donato Milanese - Settembre, 2012 Versione 2.1 San Donato Milanese - Settembre, 2012 Agenda Chi siamo Energia ed Ecosostenibilità Il Contesto Energetico Italiano La nostra Mission Perchè scegliere Myenergy Building Solutions I nostri Servizi

Dettagli

Provincia dell Aquila

Provincia dell Aquila Provincia dell Aquila Dipartimento IV Ricostruzione Settore 4.1 - Edilizia e Programmazione BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA previa acquisizione del progetto definitivo in sede di offerta, progettazione

Dettagli

ISTITUTO DEI CIECHI FRANCESCO CAVAZZA Via Castiglione n. 71 40124 Bologna E-mail: istituto@cavazza.it P.E.C.: istitutocavazza@pec.

ISTITUTO DEI CIECHI FRANCESCO CAVAZZA Via Castiglione n. 71 40124 Bologna E-mail: istituto@cavazza.it P.E.C.: istitutocavazza@pec. ISTITUTO DEI CIECHI FRANCESCO CAVAZZA Via Castiglione n. 71 40124 Bologna E-mail: istituto@cavazza.it P.E.C.: istitutocavazza@pec.it BANDO DI GARA PER APPALTO INTEGRATO PER LA RISTRUTTURAZIONE COMPRENSIVA

Dettagli

NUOVO OSPEDALE DEI BAMBINI PIETRO BARILLA

NUOVO OSPEDALE DEI BAMBINI PIETRO BARILLA NUOVO OSPEDALE DEI BAMBINI PIETRO BARILLA 2013 Attraverso il disegno attento degli ambienti, la qualità e la garanzia delle relazioni, l applicazione delle più avanzate tecnologie cliniche e le migliori

Dettagli

Prot. n. 2095/2014 del 30/06/2014 Pubblicato in data 01/07/2014 AVVISO DI PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER CURRICULA ED EVENTUALE COLLOQUIO

Prot. n. 2095/2014 del 30/06/2014 Pubblicato in data 01/07/2014 AVVISO DI PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER CURRICULA ED EVENTUALE COLLOQUIO DESTEC UNIVERSITÀ DI PISA Dipartimento di Ingegneria dell Energia, dei Sistemi, del Territorio e delle Costruzioni Largo Lucio Lazzarino - 56122 Pisa (Italy) Tel. +39 050 2217300 Fax + 39 050 2217333 Partita

Dettagli

BANDO DI GARA PER L ACQUISTO DI AREE NON EDIFICATE IDONEE ALLA REALIZZAZIONE DI N. 20 (VENTI) ALLOGGI NEL COMUNE DI BRUNICO

BANDO DI GARA PER L ACQUISTO DI AREE NON EDIFICATE IDONEE ALLA REALIZZAZIONE DI N. 20 (VENTI) ALLOGGI NEL COMUNE DI BRUNICO BANDO DI GARA PER L ACQUISTO DI AREE NON EDIFICATE IDONEE ALLA REALIZZAZIONE DI N. 20 (VENTI) ALLOGGI NEL COMUNE DI BRUNICO La Giunta Provinciale della Provincia Autonoma di Bolzano con delibera n. 78/2012

Dettagli

TRIBUNALE DI TREVISO CONCORDATO PREVENTIVO N. 41/2013 R.F. AVVISO D ASTA

TRIBUNALE DI TREVISO CONCORDATO PREVENTIVO N. 41/2013 R.F. AVVISO D ASTA ASTE.COM S.r.l. ISTITUTO VENDITE GIUDIZIARIE Autorizzato con decreto 22.10.93 del Ministero di Grazia e Giustizia Uffici, Magazzino, Vendita 31057 SILEA (TV) - Via Internati 1943-45, n. 30 tel. 0422 435022

Dettagli

MANIFESTAZIONE D INTERESSE

MANIFESTAZIONE D INTERESSE DISTRETTO DI NUORO ACCORDO QUADRO PER LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA E RIPARAZIONE DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETA A.R.E.A. TERRITORIALMENTE DI COMPETENZA DEL DISTRETTO DI NUORO Zona MARGHINE CUP: J88E14000040005

Dettagli

COMUNE DI TODI PROVINCIA DI PERUGIA SERVIZIO 8 OPERE PUBBLICHE E PROGETTAZIONE BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

COMUNE DI TODI PROVINCIA DI PERUGIA SERVIZIO 8 OPERE PUBBLICHE E PROGETTAZIONE BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA COMUNE DI TODI PROVINCIA DI PERUGIA SERVIZIO 8 OPERE PUBBLICHE E PROGETTAZIONE BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA per l'affidamento dell'appalto dei lavori relativi a INTERVENTI DI PREVENZIONE DEL RISCHIO

Dettagli

COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino) CAP. 10020 Tel. (011) 91.51.101 Fax (011) 91.56.150

COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino) CAP. 10020 Tel. (011) 91.51.101 Fax (011) 91.56.150 REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino) CAP. 10020 Tel. (011) 91.51.101 Fax (011) 91.56.150 REGOLAMENTO COMUNALE PER L INDIVIDUAZIONE DEI CRITERI PER LA RIPARTIZIONE

Dettagli

COMUNE DI CAMPOSANO Provincia di Napoli Piazza Umberto I 80030 Camposano (NA)

COMUNE DI CAMPOSANO Provincia di Napoli Piazza Umberto I 80030 Camposano (NA) COMUNE DI CAMPOSANO Provincia di Napoli Piazza Umberto I 80030 Camposano (NA) BANDO DI GARA LAVORI DI ADEGUAMENTO E SISTEMAZIONE DELLA SCUOLA MEDIA STATALE VIRGILIO CODICE CIG 6046901C8D CODICE CUP C61E14000010006

Dettagli

Prot. n. 5078/A35 Prizzi, 26/11/2015

Prot. n. 5078/A35 Prizzi, 26/11/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO VIA FOSSA DELLA NEVE 90038 PRIZZI (PA) TEL. 091/8345040 FAX 091/8344494 - CODICE FISCALE: 93003370827 E.MAIL paic88200a@istruzione.it

Dettagli

Presentazione del Progetto MountEE Il servizio di consulenza ai Comuni montani offerto dal progetto MountEE - progetti pilota

Presentazione del Progetto MountEE Il servizio di consulenza ai Comuni montani offerto dal progetto MountEE - progetti pilota Presentazione del Progetto MountEE Il servizio di consulenza ai Comuni montani offerto dal progetto MountEE - progetti pilota Arch. Lorenzo Verbanaz Componente del Gruppo di Lavoro regionale Progetto MountEE

Dettagli

COMUNE DI ERBA AREA SERVIZI AL TERRITORIO

COMUNE DI ERBA AREA SERVIZI AL TERRITORIO COMUNE di ERBA Piazza Prepositurale n 1 22036 Erba (CO) tel. : 031/615111 fax : 031/615201 www.comune.erba.co.it SCHEMA COMUNE DI ERBA AREA SERVIZI AL TERRITORIO BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

Dettagli

Comune di Novara BANDO DI CONCORSO

Comune di Novara BANDO DI CONCORSO BANDO DI CONCORSO CONCORSO D IDEE, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, IN FORMA ANONIMA E IN UNICA FASE PER L ACQUISIZIONE DI UNA PROPOSTA IDEATIVA VOLTA ALL INDIVIDUAZIONE DI UN LANDMARK, ALLO SVILUPPO DELL INTERPORTO

Dettagli

NUOVA PISCINA OLIMPICA COPERTA

NUOVA PISCINA OLIMPICA COPERTA Comune di Piacenza UNITÀ DI PROGETTO GRANDI PROGETTI NUOVA PISCINA OLIMPICA COPERTA RELAZIONE DESCRITTIVA Piacenza, luglio 2010 IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO (arch. Taziano Giannessi) Unità di

Dettagli

COMUNE DI BIASSONO Via San Martino 9 20853 (MB) www.biassono.org

COMUNE DI BIASSONO Via San Martino 9 20853 (MB) www.biassono.org COMUNE DI BIASSONO Via San Martino 9 20853 (MB) www.biassono.org SERVIZIO LAVORI PUBBLICI/ECOLOGIA PROPONENTE: UFFICIO LAVORI PUBBLICI/ECOLOGIA DETERMINAZIONE N. 110 DEL 06/03/2015 OGGETTO: LAVORI DI RESTAURO

Dettagli

Comune di Prata Sannita

Comune di Prata Sannita Pubblicato all albo Pretorio del comune di Prata Sannita dal 28 agosto 2008 al 9 settembre 2008 al n. 332 per n. giorni consecutivi. Prata Sannita,. Il Messo Comunale Comune di Prata Sannita Provincia

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche Emilia Romagna e Marche- Bologna - C.F. 80075190373 BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

Dettagli

AVVISO A TUTTI GLI ISCRITTI

AVVISO A TUTTI GLI ISCRITTI 1 Ordine Degli Ingegneri Della Provincia di Taranto AVVISO A TUTTI GLI ISCRITTI CONTRIBUTO DI IDEE PROGETTUALI PER LA SISTEMAZIONE INTERNA DELLA NUOVA SEDE DELL ORDINE Art. 1 TEMA E OBIETTIVI DEL CONCORSO

Dettagli

COMUNE DI FOLIGNO (PG) Procedura aperta per affidamento lavori di messa in sicurezza

COMUNE DI FOLIGNO (PG) Procedura aperta per affidamento lavori di messa in sicurezza COMUNE DI FOLIGNO (PG) Procedura aperta per affidamento lavori di messa in sicurezza attraverso la rimozione dei rifiuti depositati presso il sito denominato Ex Ecoverde. Terza fase di intervento. CUP:

Dettagli

COMUNE DI UBOLDO Provincia di Varese V Area Tecnica Edilizia Privata e Urbanistica

COMUNE DI UBOLDO Provincia di Varese V Area Tecnica Edilizia Privata e Urbanistica COMUNE DI UBOLDO Provincia di Varese V Area Tecnica Edilizia Privata e Urbanistica Avviso pubblico Assegnazione incentivi per il recupero del centro storico Esercizi 2014 e 2015. Il Responsabile Area Tecnica

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO PER L IDEAZIONE DEL LOGO DEI PRODOTTI ARTIGIANALI TIPICI PROPOSTI NEL CENTRO COMMERCIALE NATURALE SABAUDIA RAZIONALISTA

REGOLAMENTO CONCORSO PER L IDEAZIONE DEL LOGO DEI PRODOTTI ARTIGIANALI TIPICI PROPOSTI NEL CENTRO COMMERCIALE NATURALE SABAUDIA RAZIONALISTA REGOLAMENTO CONCORSO PER L IDEAZIONE DEL LOGO DEI PRODOTTI ARTIGIANALI TIPICI PROPOSTI NEL CENTRO COMMERCIALE NATURALE SABAUDIA RAZIONALISTA Articolo 1 - Oggetto e obiettivi del concorso Il Centro Commerciale

Dettagli