Il bullismo di casa nostra

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il bullismo di casa nostra"

Transcript

1 DISTRIBUZIONE GRATUITA Registrazione Tribunale di Nola n 1 del 23/02/2010 ANNO IV Numero 5 - Novembre 2013 Il bullismo di casa nostra Di Giovanni Felice Pace Capita alle volte di subire un sopruso o una minaccia, ad opera di qualcuno o di qualche istituzione. La cosa fa il suo decorso nella nostra mente, lo spavento si affievolisce e prendono forma le nostre reazioni, le cosiddette strategie di risposta, che nella maggior parte dei casi ci faranno operare la scelta opportuna. Le librerie hanno scaffali zeppi di libri su chi o cosa sia il bullo o l aggressore in genere e provano a dare spiegazioni più diverse per un problema che ha quasi sempre la stessa dinamica. C è un ragazzo più forte ed uno più debole, il primo opera violenza sull altro e l ultimo diviene vittima. Nella maggior parte dei casi il debole riuscirà a fronteggiare la cosa, volendo essere romantici un giorno darà una lezione al bullo, ed ognuno vivrà la sua vita come in universi paralleli. Non è però di una storia del genere di cui vogliamo parlare, ma di ben due episodi accaduti proprio a Cicciano. Fabio è un ragazzo che molti specialisti chiamerebbero disabile, un Asperger tecnicamente, ha infatti una qualche forma di compromissione del funzionamento sociale: si fida degli amici, sempre. Mentre era in uno dei tanti bar di Cicciano a guardare una partita di calcio, il suo sport preferito, alcuni ragazzi presenti gli hanno detto che sarebbe stato meglio con i capelli più corti, forse gli avranno detto anche che qualcuno di loro era in grado di tagliarglieli, e lui si è fidato. Non più di una settimana dopo, in una delle sale giochi, mentre Fabio si stava divertendo con i videogames gli si è avvicinato un ragazzo che, spalleggiato da altri suoi amici, gli ha chiesto in prestito un braccialetto. Fabio ha accettato sicuro del fatto che quelle persone fossero amiche e che il braccialetto prestato fosse quello di pelle e non quello d oro che un suo parente gli aveva regalato tempo prima. Si sbagliava! Tornato a casa ha avvertito i genitori di avere una strana sensazione, come se avesse fatto qualcosa di sbagliato, ed ha raccontato i fatti. Nessuno più di un genitore sa raccontare la sofferenza di un figlio, e vi posso garantire che è tanta, ed il senso di impotenza che investe un genitore dopo una cosa del genere è solo la minima parte della forza che ci vuole per provare a spiegare ad un ragazzo come Fabio come comportarsi in queste situazioni, per provare a dare un nome a quella strana sensazione, per spiegargli che probabilmente quel braccialetto perso non tornerà più, che deve tenerci alle sue cose e non prestarle. Sarebbe un compito arduo per ciascun genitore, un sasso sul cammino alla socializzazione dei propri figli, mentre per i genitori di Fabio è come scalare un monte ogni volta, un cammino fatto di equilibri e continue cadute. Difficile! E sapete una cosa? Questi bulli lo hanno fatto per scommessa. Una decina d euro forse, una pacca sulla spalla e qualche complimento. La rabbia che monta nel sapere di questi episodi è cieca, non ha confine né limiti: come si fa a partorire un idea così malsana? La domanda che nasce nelle nostre menti è: chi è il vero Disabile? L unica risposta che si può dare è che il Vero Disabile è colui che vede un altra persona che ha bisogno e si gira dall altro lato o anzi fa di più! Prova a rendergli la vita ancora più difficile! Il Vero Disabile quando incontra una persona meno fortunata supera i limiti e le regole, umilia, isola ed esclude l altro sottolineando le differenze e provando un grande senso di gratificazione nel farlo. Il Vero Disabile non sa fermarsi davanti all altro, non è in grado di ascoltare e neppure di osservare, si contorna di altri come lui con lo scopo di aumentare la propria autostima. Probabilmente è solo un modo per sentirsi migliori! Cosa c è di grandioso nel prendersela con una persona che non sa difendersi? Aberrante, l unico commento possibile. L importante è porre una differenza: lui è così, io no. Il Vero Disabile non si può mettere alla pari di Fabio, perché si sente perfetto. Per sentirsi perfetto ha bisogno di additare chi è imperfetto, nella personale concezione di imperfezione. Nessuno potrà mai dire quali sono le ragioni per azioni del genere. Presunzione? Immaturità? Ignoranza? Stupidità? Cattiveria? Forse solo alcune o forse tutte insieme. La cosa più importante non è farsi giustizia da soli o, al contrario, rinchiudersi nella propria impotenza ma fare informazione. Nelle scuole, a casa, tra gli amici: ovunque. Non possiamo lasciare che i nostri fratelli più sfortunati abbiano un ulteriore macigno sulla strada, dobbiamo provare a spaccare quello più attaccabile: la società. Solo tramite l informazione sarà possibile alleviare una parte delle sofferenze a ragazzi come Fabio ed a quelli ancora più sfortunati, alle loro famiglie che devono combattere ogni giorno con l isolamento e le centinaia di difficoltà che costellano le loro vite. Il Bullismo è solo uno dei segni della cultura della violenza che si sta diffondendo nella nostra gioventù ed è una delle urgenze che vanno ad affollare la nostra agenda di buon cittadino. Ricordiamo che anche il bullo o chi opera violenza è una persona fragile e bisognosa d aiuto. Ha solo un modo complesso di chiedere

2 2 primo piano NOLA E DINTORNI, PAESI Di TRUFFE ASSICURATIVE Di Carmine Alfano Se vi siete mai interrogati sugli altissimi costi dei premi assicurativi in Campania, oggi la Procura della Repubblica di Nola vi ha fornito una risposta abbastanza convincente. La Guardia di Finanza di Nola, all alba del giorno 08/11/2013 ha fatto scattare un blitz, in cui sono stati in-tercettati centinaia di falsi sinistri stradali. Le forze dell Ordine hanno eseguito 16 misure cautelari personali nei confronti dei principali indagati, di un associazione a delinquere dedita a truffe nel settore assicurativo. Le persone indagate sono più di 400 tra cui figurano numerose figure di spicco del circondario, insospetta-bili medici e avvocati che in cambio di denaro falsificavano pratiche e documenti per far ottenere ai loro clienti risarcimenti assicurativi. Adesso nei confronti degli indagati, l Autorità Giudiziaria ha disposto l interdizione dall esercizio della pro-fessione e ha subito posto sotto sequestro studi medici, ville, auto di lusso e conti correnti. Sotto richiesta diretta del Procuratore aggiunto Maria Antonietta Troncone, sono diversi i reati contro i quali gli indagati dovranno confrontarsi: falso alla corruzione, usura, riciclaggio, falsa testimonianza e peri-zia e per finire frode assicurativa. I falsi incidenti sono centinaia per rimborsi di oltre un milione e mezzo di euro. E durante le operazioni le Fiamme Gialle hanno anche posto sotto sequestro un imponente patrimonio di beni illecitamente accumulati, tra cui ville ed auto di lusso, nonché conti correnti bancari e natanti, per un valore di circa di euro. Tra i beni sequestrati figurano 42 immobili, tra cui alcuni di estremo valore come una villa ad Ischia ed una in costiera, 21 auto e 86 conti correnti degli indagati. Un vero è proprio tesoro, indegno, pagato con i soldi che i cittadini onesti vanno a versare ogni 6 mesi o ogni anno alle compagnie assicuratrici, le quali abusano di questa libertà nel creare prezzi che siano così tanto diversi da Trieste a Napoli, favorendo un chiaro fenomeno di pari opportunità mancate, tra i cittadini di diverse province italiane. Un sistema perfetto e ben collaudato che simulava veri e propri incidenti. Le operazioni erano curate nei minimi dettagli: l uso dei testimoni falsi, la perizia dei medici compiacenti, la documentazione degli avvocati amici. Tutto sembrava perfetto, peccato che in realtà i sinistri non erano mai avvenuti. Fortunatamente,però, l inchiesta ha disarticolato tutto l apparato. L organizzazione aveva studiato ogni passaggio nei minimi particolari: alla base vi erano i falsi testimoni, da ingaggiare con somme irrisorie (una cinquantina di euro bastavano per far giurare il falso), poi gli interme-diari e faccendieri e, al livello superiore, i professionisti (per i quali i ritorno economico era molto più alto). I medici, molti dei quali in servizio presso ospedali napoletani e presso quello di Nola, fornivano falsi certificati medici. Il resto veniva fatto dagli avvocati, tutti provenienti da studi forensi della cittadina del napoletano. Un caso spudorato che come al solito danneggia i più deboli, i cittadini onesti che per pagare l assicurazione devono fare salti mortali e che non si sognerebbero mai di simulare un sinistro stradale. La Campania, guarda caso, è la regione più cara per assicurare un auto, addirittura una delle poche italiane dove si ricorre alla rateizzazione. Una regione spaccata a metà, con una parte che deve sopportare, in modo inerme, le angherie dell altra fetta di popolazione che imbroglia e ruba senza pagare mai, ma che questa volta ha pagato e si spera anche salatamente! Periodico mensile di Informazione, Turismo, Storia, Cultura, Spettacolo, Sport e Tempo Libero Anno 4 - Numero V NOVEMBRE 2013 Direttore Editoriale Angelo Bonfiglio Direttore Responsabile Angelo Bonfiglio Coordinatore di Redazione Carmine Alfano, Giulio Notaro Segretario di Redazione Tommaso Piscitelli Redazione Carmine Alfano, Giuseppe Gatta, Fabio M. De Stefano, Massimiliano Pace, Giovanni Felice Pace, Maurizio Napolitano, Filomena Perna, Giulio Notaro, Maria Russo, Nunzia Capolongo, Tommaso Piscitelli Collaborano Comune, Scuole, Associazioni, Pro Loco e Cittadini Grafica e Impaginazione Carmine Alfano, Fabio M. De Stefano, Giulio Notaro, Tommaso Piscitelli Foto Filomena Perna, Maria Russo Redazione Cicciano Editore - Proprietario Associazione Pro Loco Cicciano Cicciano web: DISTRIBUZIONE GRATUITA Registrazione del Tribunale di Nola n 1/2010 del 23/02/2010 Collabora con noi Diventa protagonista della nostra storia contatti: Web Site: -Sezione Il Nuovo Gazzettino facebook: https://www.facebook.com/ilnuovogazzettino?fref=ts

3 cronaca locale 3 Cimiteri a luci spente Di Giulio Notaro La morte, si dice, ti libera da qualsiasi peso, incombenza o affare che avevi lasciato in vita. Eppure c è chi, con la morte, di affari cerca di farne eccome. Il carovita non ha risparmiato neppure i defunti ed i loro parenti. Quest anno, infatti, sempre più cittadini di paesi diversi hanno lamentato un rincaro sul prezzo dei cosiddetti lumini votivi. E se l aumento del prezzo della benzina fa discutere, quello dei lumini crea indignazione nelle persone che vorrebbero ricordare i propri defunti senza dover andare in giro per paesi cercando il prezzo migliore. Stiamo parlando di un business, o di semplice speculazione? Forse dovremmo parlare direttamente di furto. Ancora più grave, ma non così nuova, è la notizia dell arresto di tre dipendenti del Comune di Napoli addetti alla sezione cimiteriale, che sembra abbiano estorto soldi per permettere dei lavori nel cimitero di Secondigliano. Aggiustare una cappella poteva far guadagnare a questi dipendenti statali dai 50 ai 300 euro oppure una somma mensile per ignorare totalmente lo svolgimento dei lavori. Quello che davvero non riesco a spiegarmi è il perché di tutto questo. La società è preparata all avidità umana. Al guadagnare sulle carcasse morenti dei tuoi simili, non solo quelli che riposano al cimitero. Eppure anche in questa società imperfetta la speranza è che ci sia nell animo degli uomini ancora quel rispetto della sacralità del corpo umano, della memoria di chi ci ha preceduto. Perché non siamo stati creati per vivere come animali, ne per morire come animali, eppure certe persone riescono a comportarsi, in una società civile, peggio degli animali....o cappelle a luci rosse Di Giulio Notaro Siamo abituati a vedere nei cimiteri le rosse luci dei lumini votivi, eppure la notizia che vogliamo raccontare tinge di una luce rossa totalmente diversa il luogo sacro del cimitero. Si pensa che i cimiteri siano luoghi seri di riflessione, meditazione e cordoglio. Eppure alle volte, molto raramente per fortuna, questi diventano luoghi dove nascondersi da occhi indiscreti ed appartarsi insieme alla persona amata. Non c è nulla di male, almeno finché una donna non decide di fare certe cose nella propria cappella, davanti alla tomba di suo marito, con un altro uomo. La vita va avanti, e gli amori passano, eppure la domanda è quasi obbligata. Perché tra i milioni di luoghi che esistono al mondo proprio quello? Era la prima volta? Quanti uomini ha portato li? Ma soprattutto vi interessa davvero questa vicenda?! Quello che a me sembra è che la signora avesse non pochi conti in sospeso con il marito defunto. Magari non aveva mai avuto il coraggio di ribellarsi a lui in vita, per troppa debolezza e vuole ora vendicarsi del marito per sentirsi forte, libera ed indipendente. Se così fosse, biasimo la signora per aver scelto un modo così vile e meschino per cercare vendetta. Se poi la signora in questione ha soltanto una morbosa passione per i cimiteri ed ha un passato da gotic-emo girl, allora per lei ci sono degli specialisti che hanno studiato molti anni per poterla aiutare a risolvere i suoi problemi.

4 4 attualita La legge non è uguale per tutti Di Fabio Marcello De Stefano Ne han parlato alla Camera e anche al Senato: La legge in un Paese in ribasso dove le tasse sono un paradosso, dove chi paga tutto, proprio tutto è visto con stupore e con sospetto, dove è implicita l antica usanza di fare un buon accordo con la finanza la legge c è, la legge non c è. La legge in un Paese alla deriva fa sì che la giustizia sia un po riflessiva e per far valere le tue ragioni dovrai aspettare due o tre generazioni e nei Tribunali, in archivi segreti, c è la storia d Italia e di tutti i partiti e siccome nessuno è senza peccato si può ricattare tutto lo Stato di questo alla Camera non han parlato e neanche al Senato. Lo Stato c è, lo Stato non c è! Era il 1998 quando Giorgio Gaber cantava La legge, ma le sue parole sono ancora attuali poiché non tutti gli evasori fiscali vengono puniti, in particolare se titolari di aziende in via di fallimento. Infatti lo scorso 24 ottobre, il Tribunale di Milano ha emanato una sentenza che costituisce un precedente ed è destinata a far discutere. Per il giudice per l udienza preliminare, Carlo De Marchi, un imprenditore milanese attivo nel settore informatico è stato accusato di avere evaso l Iva per 180 mila euro, per poi essere prosciolto dato che non c era «volontà di omettere il versamento» e quindi «il fatto non costituisce reato». In sostanza, il gup di Milano ha accolto la tesi dei legali dell imprenditore, secondo la quale, l uomo non avrebbe pagato il sopraindicato importo a causa «della difficile situazione economica dell impresa e, più in generale, della crisi finanziaria del Paese». Inoltre, i legali hanno aggiunto che : «l Agenzia delle Entrate era stata doverosamente informata dal contribuente dell importo Iva dovuto, motivo per cui non vi era stato l intento di evadere». In un primo momento l imprenditore era stato condannato con decreto penale a sei mesi di reclusione, pena successivamente convertita in una multa di oltre quarantamila euro, dopo aver accertato la violazione, segnalata dall Agenzia delle Entrate. A tale condanna l imprenditore, assistito dai legali Luigi Giuliano Martino e Marco Petrone, si è opposto richiedendo il processo per rito abbreviato. Tuttavia, è bene sottolineare che la sentenza concerne solo l aspetto penale. Questo implica che rimane il contenzioso tra il Fisco e l imprenditore. Indubbiamente l evasione costituisce reato poiché rompe un patto sociale e quindi l equilibrio dell intera società che quotidianamente usufruisce dei servizi pubblici finanziati proprio con i soldi delle nostre tasse. Purtroppo in Italia il clima politico e finanziario non è dei migliori e questo rende ardua la restituzione dei servizi sperati anche perché il nostro Paese detiene il triste primato nella classifica europea degli evasori fiscali con il 27% che corrisponde a 180 miliardi, fetta cospicua dei 1000 miliardi di euro totali che ogni anno vengono destinati ai paradisi fiscali anziché alle nostre casse. Evadere le tasse, quindi, sembra essere diventata una cattiva abitudine, contrariamente a quanto accade nei Paesi scandinavi che tanto ammiriamo e lodiamo perché condividono un sistema equo ed efficiente che garantisce un livello elevato di qualità della vita ed un livello elevato di protezione sociale grazie al Welfare state. Tale modello prevede: alta spesa pubblica causata dal numero molto elevato di dipendenti pubblici, politica fiscale egualitaria, attiva politica di occupazione finalizzata al pieno impiego. In Italia il problema è più radicato nel Sud Italia. Infatti, nella classifica stilata dall Istat le prime trentaquattro posizioni sono occupate da città del Meridione: il centro con più evasori è Crotone con il 43,5% di contribuenti mancanti mentre a seguire, sul podio, troviamo Agrigento (41%) e Cosenza (40,8%). Nelle prime dieci posizioni una regione molto presente è la Sicilia. La città con meno evasori è invece Trieste. Nonostante questi dati scoraggianti in Italia sembra regnare la confusione e l incoerenza riguardo un problema grave come l evasione fiscale. Ciò è evidente già a partire dalla decisione del giudice di Milano nei confronti dell imprenditore prosciolto dall accusa di aver evaso le tasse. Tale scelta ha creato scompiglio nell opinione sociale poiché la crisi ha messo e continua a mettere a dura prova in nostro Paese e quello che agli occhi di tanti è un reato, nel caso specifico ha più di un attenuante. Tutti noi siamo davanti ad un bivio: meglio evadere per salvaguardare il salario dei propri dipendenti oppure considerare l evasione un reato a prescindere dai casi e quindi non credere alla buona fede dell imprenditore? Al giorno d oggi purtroppo non si vive più ma si sopravvive e in un clima come quello in cui, da qualche anno, noi italiani siamo costretti a vivere non è così scontato condannare la scelta dell imprenditore di voler assicurare la vita e non la sopravvivenza ai suoi dipendenti. D altro canto, giustificando l imprenditore tutti gli altri si sentiranno in diritto di evadere le tasse se pensano di farlo per una giusta causa. Indubbiamente il gesto dell imprenditore va punito ma l Italia è nella posizione in cui si trova oggi anche perché esistono evasori fiscali seriali che fanno dell evasione uno stile di vita pur di salvaguardare i propri interessi e non quelli del Paese raggirando spesso i controlli! L Italia è in crisi perché la politica non c è...perché lo Stato non c è!

5 attualita 5 Lavoro minorile anche il lavoro più antico del mondo ne è affetto La prostituzione è uno di quei lavori moralmente inaccettabili che va conto la legge italiana, ma che a qualcuno fa molto comodo. Potremmo paragonarlo all omicidio su commissione. Anche in quel caso c è una persona che paga un altra persona per fare un gesto che definiremmo moralmente sbagliato. Eppure, essendo questa una società del denaro, in tempo di crisi, o in periodi di necessità, quando hai un compratore, prima o poi un venditore lo trovi, ed al giusto prezzo puoi comprare anche il corpo di una donna. Ancora più ignobile diventa il gesto se con quei soldi compri il corpo di una ragazza minorenne. Con chi vogliamo prendercela per questo nuovo inquietante atto di vita giudiziaria italiana che vede convolte sesso, minorenni e politici romani. Non è di certo il primo, si può soltanto sperare che sia l ultimo. Una ragazza di 15 anni che aveva bisogno di soldi, oppure che semplicemente non riusciva a sostenere tutte le innumerevoli spese che il mondo capitalista e consumista le imponeva ha ben pensato di trovare facile soluzione nel vendere il proprio corpo, e per non sentirsi troppo sola nel fare questo gesto immorale ha ben pensato di consigliare alla sua amica 14enne di fare lo stesso. Si sa, in due si è più forti. E così in quella casa dei parioli, un quartiere ricco di Roma, le due ragazze vendevano il proprio corpo a degli uomini compiacenti, che non si sono certo fermati alla notizia dell età delle due ragazze. Questi uomini venivano trovati dal protettore delle ragazze, altra ignobile figura di questa indecente vicenda, che non si è fatto scrupoli ad approfittare della vicenda. Ed in questo quadro di depravazione maschile e di vendita di verginità delle proprie amiche sembra che fossero entrati anche amici di camorristi e spacciatori di droga. Come un piccolo universo criminale che era pronto ad ingigantirsi se non fosse stato fermato in tempo dalla polizia. Oltre a questa vicenda, fa riflettere l arresto di Gabriele Paolini, il disturbatore dei telegiornali, che è stato ripreso in un filmino Hard con 3 ragazzini. I ragazzini provengono da famiglie che non vivono situazioni di disagio. Le prestazioni venivano pagate 40 euro, ma il prezzo poteva variare in base alla prestazione. Dalle indagini emerge che si prostituivano per avere soldi con cui comprare vestiti alla moda e ricariche telefoniche. Sono studenti: due italiani e un romeno di 16 anni. Il disturbatore in un post chiedeva la pena di morte per pedofili e stupratori. Mi chiedo quando la smetteremo di approfittarci uno dell altro. Quando la smetteranno queste persone di guardarsi allo specchio e di non farsi schifo vedendo delle minorenni al loro fianco. Mi chiedo se prima o poi queste persone verranno tutte arrestate private dei loro titoli e sbattuti in una prigione dove uomini molto più grossi di loro li useranno come loro giocattoli personali. Forse sono troppo duro, forse no. So per certo che se dovessi scegliere tra un lavoro da commissionare a qualcuno illegalmente sarebbe l assassinio, e qualche bersaglio lo si troverebbe facilmente in questa società corrotta.

6 6 cultura e spettacolo Fabri Fibra a Napoli Guerra e Pace Panico Edition Tour Di Massimiliano Pace Al secolo Fabrizio Tarducci, Fabri Fibra è uno dei più atipici rapper Italiani ad oggi di portata Main Stream. Attivo nella scena underground hip hop Italiana sin dai primi anni 90 con il collettivo Teste Mobili Click (poi Uomini di Mare) si è sempre distinto dal resto della scena grazie al suo atipico flow e ai suoi incastri di rime ricercati. Solista dal 2002 con il suo Turbe Giovanili l artista era tra i più noti del genere allora di nicchia del rap: i suoi testi si sono sempre contraddistinti per l insita follia delle narrazioni, la violenza delle immagini raccontate, la fortissima critica sociale e un particolarissimo humor nero. La svolta, però, è arrivata nel 2007 con il contratto della Universal per l album Tradimento e il tormentone Applausi per Fibra. Da quel momento in poi la vita di Fabrizio è cambiata radicalmente: è passato dall essere l uomo della controcultura di nicchia al diventare l uomo della controcultura di massa. Il successo, decisamente inaspettato, ha modificato profondamente il suo sound che si è mosso verso un mix di generi, grazie anche alle numerose collaborazioni musicali presenti nei suoi album (Gianna Nannini, Luca Carboni, Elisa, suo fratello Nesli, l amico di vecchia data Neffa) nonché alle imposizioni delle etichette discografiche (che a suo dire l hanno profondamente deluso). Dopo la recente esperienza musicale in duo con il nostrano Clementino, Fibra ha pubblicato nel febbraio 2013 il suo ultimo lavoro, Guerra e Pace debuttando direttamente, per la terza volta consecutiva, in prima posizione nelle classifiche di vendita nazionali. Il titolo dell album, oltre che contenere l ovvio riferimento letterario a Tolstoj, è dedicato ad una delle ultime canzoni Hip Hop di Neffa, nel suo album del Elementi, che a dire di Fibra è uno dei migliori esempi di rap adulto della musica italiana. I contenuti di Guerra e Pace spaziano dalla critica politica alla non troppo velata critica ai costumi nazionali negativi, toccando in maniera più o meno palese tutti i personaggi del momento e non. Decisamente la caduta di stile di A me di te si fa sentire nell economia musicale dell intero album, data l inutile volgarità del testo, ma in fondo ai suoi fan Fabri Fibra è sempre piaciuto anche e soprattutto per il suo modo di essere così menefreghista nei confronti dell opinione comune. L ultimo singolo estratto, Bisogna Scrivere, sta invece riscuotendo un discreto successo di vendita e risulta uno dei preferiti dello stesso artista, che al suo interno ha anche inserito una citazione della canzone Baudelaire dei Baustelle (dal loro album Amen, 2008). Un rapporto Odi et amo a doppia mandata è quello che lega l autore ai media e viceversa, dato che numerosissimi giornalisti non fanno altro che parlare di lui, sebbene lui non faccia altro che canzonarli offensivamente sia nelle sue canzoni che nelle stesse interviste. Il 16 Novembre, al Palapartenope a Napoli, il rapper chiuderà il mini-tour autunnale formato da tre date del 2013 con una serata non esclusivamente dedicata al suo ultimo lavoro. Secondo quanto annunciato dallo stesso artista su social network e sui media tradizionali è sua intenzione portare sul palco numerosi pezzi che racchiudono la sua intera storia musicale, evitando quelli di grande successo poiché già troppo noti. Non è stata pre-annunciata una scaletta dei brani che verranno suonati, ma in molti ritengono che in ognuna delle tre città Fabri Fibra ospiterà quantomeno per un saluto i suoi colleghi del posto: a Milano si parla di Big Fish, il noto produttore hip hop italiano; a Roma di qualcuno dei suoi numerosi amici di vecchia data, probabilmente Neffa; a Napoli, se tale colpo di scena sul palco si avvererà, gli indizi puntano tutti su Clementino, il Rapper di Cimitile che ha scalato le classifiche nazionali con le sue irriverenti canzoni. Indipendentemente dalla compresenza su palco di qualche altro artista di sicuro il 16 novembre a Napoli saranno spontanei da parte dei suoi fan gli Applausi per Fibra che chiedeva qualche anno fa, stavolta non avrà bisogno di chiederglieli cantando. I biglietti sono disponibili in prevendita su Ticketone.it o nei circuiti convenzionali.

7 cultura e spettacolo 7 L ASCOLTO DELLA MUSICA NEL TEMPO Di Stefania De Riggi Andando indietro di parecchi anni la musica si ascoltava principalmente attraverso i dischi. Per la riproduzione sonora di un disco veniva solitamente impiegato un giradischi collegato ad un amplificatore. Uno dei primi dischi fu il 78 giri, il cui nome si riferiva al numero di giri al minuto necessari per l ascolto. Fu inventato dal tedesco Emile Berliner, nel 1888, come supporto audio all interno di giocattoli parlanti e utilizzato inizialmente solo a questo scopo. I dischi 78 giri erano prodotti in gommalacca, una sorta di plastica naturale, che però era estremamente fragile e portava ad avere dei dischi affetti da un fruscio. Il disco in vinile era stato ufficialmente introdotto nel 1948 negli Stati Uniti come evoluzione dei precedenti dischi a 78 giri, aveva delle caratteristiche simili ai precedenti ed inizialmente era prodotto anch esso in gommalacca. Come il suo antenato, è una piastra circolare incisa a partire dal bordo esterno, con un solco a spirale per la riproduzione di suoni. Le migliori qualità del vinile permisero di rimpicciolire i solchi e abbassare il numero di giri per minuto dei dischi, dai 78 ai 33, ottenendo così una maggiore durata di ascolto con punte massime di minuti per lato. Fino agli anni ottanta del Novecento è stato il più diffuso supporto per la riproduzione audio di materiale pre-registrato. Negli anni 90 spopolò il walkman Sony, il quale rappresentò una vera e propria rivoluzione nell ascolto della musica, fin da subito divenne un vero e proprio trend. I ragazzi potevano andare in giro con le cuffiette per le vie della propria città, mentre una musicassetta girava nella propria tasca con le hits o il disco del momento! Nel 1984 nacque il lettore di cd portatile, che andò nella stessa direzione del walkman. Ma anch esso ebbe vita breve ed infatti, divenne sempre più piccolo, portatile con minidisc da 74 minuti, resistente a urti e choc, con i comandi nelle cuffie. Successivamente un italiano, Leonardo Chiariglione, inventò l mp3. Quest invenzione ha trasformato il mondo della musica e la vita di moltissime persone consentendo la nascita dei riproduttori digitali, dell ipod e via discorrendo. Fu proprio Chiariglione, ingegnere elettronico del politecnico di Torino ad aver presieduto il gruppo MPEG e ad aver codificato il famoso standard. Un italiano poco conosciuto dai più, ma certamente famoso per chi è più addentro in questi ambiti. Il salto successivo ed inevitabile ci fu nell ottobre del 2001, momento della presentazione dell ipod, figlio della Apple, lettore di musica digitale basato su hard disk e memoria flash. Il resto è storia recente, con sposalizi vari tra cellulari, computer e musica. Nel corso degli ultimi venti anni il modo di ascoltare la musica è cambiato molto. Prima di tutto, un importante innovazione si è avuta nel fatto che il concetto di supporto musicale è svanito completamente. In effetti, siamo passati da qualcosa di tangibile e palpabile, come una musicassetta o un compact disc, a una chiavetta Usb che contiene centinaia di file audio, mp3, wave e altro. Dunque, un lento, ma costante, processo che dal cd ha portato al file compresso (mp3 e altro) ed è arrivato al presente, fatto di musica smerciata direttamente sul web. Download, torrent, youtube. E poi ovviamente ipod e smartphone di ultima generazione. Concettualmente parlando, l ipod non è che una appendice trendy del walkman.. Oggi non si aspetta più il disco davanti al negozio per poterlo ascoltare prima di tutti. Perchè il disco non esiste. Viene fatto circolare settimane prima su internet, tramite torrent. Questa pratica, se da una parte ha dato la possibilità a chiunque di poter ascoltare musica in modo gratuito e veloce, da un altra ha distrutto tutta la poesia del primo ascolto, di quel feticcio musicale costituito dal disco, dalla cassetta e dal cd. Il supporto fisico che aveva una sua consistenza, un suo colore e anche un odore, ha lasciato il posto all inconsistente file di informazione costituito dalla cartella compressa che si trova nei download del nostro pc.

8 8 il personaggio Lanzaro - Il ritorno in Campania Di Maria Russo In un paese che vive di pane e calcio, non si può evitare di parlare di quelli che non solo tifano, ma lo giocano. Maurizio Lanzaro, difensore, classe 82, dopo aver militato nelle giovanili di Avellino e Roma, con quest ultima esordisce in serie A nel 99. Passa per il Verona, per poi disputare due campionati in serie B con Palermo e Cosenza. Nel 2003 torna in A con l Empoli, una capatina alla Salernitana ed al Genoa, per poi approdare, nella stagione 2005/06, alla Reggina. Qui sembra aver trovato casa, gioca infatti quattro campionati in A, ed in seguito alla retrocessione, uno in B, con la fascia da capitano ed un totale di 151 presenze e due reti all attivo. Il 27 maggio 2007 è nominato, insieme al resto della squadra e, all allora allenatore, Walter Mazzarri, cittadino onorario della città di Reggio Calabria, premio per aver ottenuto la salvezza, nonostante la penalizzazione di 11 punti in classifica. Nel settembre 2010, dopo la separazione dalla squadra calabra, si trasferisce al Real Saragozza, diventando il terzo italiano a giocare nel club, dopo Marco Lanna e Matteo Contini. Felice di far parte della squadra aragonese, che in passato, aveva visto tra le sue fila giocatori del calibro di Brehme, Diego Milito, Morientes e Ruben Sosa, spera di essere utile a farla tornare agli antichi splendori. Non escludendo la possibilità di tornare in Italia, dov è la sua famiglia, indossa la maglia spagnola per tre campionati. Questo gennaio, poi, l offerta del Livorno, in corsa per la promozione in A, rifiutata con rammarico dal giocatore, che desiderava tornare in Patria e giocare con la maglia amaranto. Causa le assenze difensive o forse, più probabilmente, dell impossibilità a trovare un accordo con la società aragonese sulla rescissione del contratto in scadenza a giugno. Lanzaro quindi resta in forza al Saragozza, nonostante le poche presenze in campo. A fine agosto, quando è ormai svincolato dal contratto, il tecnico Braglia, annuncia il suo arrivo, insieme a Contini e Scozzarella a supporto della difesa della Juve Stabia. Il giocatore non ancora al massimo della forma, dopo i due mesi passati senza un club e il poco spazio trovato nell ultimo anno tra le fila spagnole, esordisce il 14 settembre contro il Siena e nella partita successiva, contro il Cittadella, segna il suo primo goal in gialloblù. Il trentunenne ha voglia di riscattarsi ed aiutare il team ad ottenere punti e a mantenere la porta inviolata. Propositi questi sfortunatamente ancora non ottenuti, infatti la squadra di Castellammare, si trova al momento ultima in classifica, con la peggiore difesa, e in pericolo retrocessione. Come lui stesso ammette, le colpe sono da ricercarsi negli stessi giocatori, e non nel tecnico, sempre supportato da tutta la squadra. Afferma che c è la necessità di trovare le motivazioni e la determinazione per lottare e risollevarsi proprio nella rabbia che si prova per questa situazione, superare gli errori che ciascuno può aver commesso, riscattarsi, senza commetterne ulteriori. La dimostrazione, di questo e del fatto che sia uno dei più esperti difensori che la squadra abbia in organico, si può trovare nella partita contro l Empoli, dove, tornato dopo due settimane di stop per un infortunio alla gamba, è uno dei pochi a non arrendersi fino al fischio finale, nonostante le contestazioni dei tifosi e con una traversa che avrebbe potuto riaprire la partita. Lanzaro è quindi convinto che la squadra abbia le capacità per salvarsi e ci mette del suo per riuscirci. Della stessa idea è il direttore sportivo Lupo che ribadisce la presenza di buoni giocatori nella rosa, bisognosi solo di ritrovare certezze ed autostima, sempre sotto la guida del tecnico Braglia.

9 Scuole e Associazioni 9 ASSOCIAZIONE ITALIANA PER RAGAZZI AUTISTICI Di A.I.P.R.A. Siamo un gruppo di genitori che a gennaio 2013 abbiamo deciso di riunirci in Associazione poiché motivati dal progetto comune di portare la nostra esperienza e, dove possibile, un po di sollievo a quelle persone che lottano giorno per giorno per i diritti dei loro figli e parenti, che vivono una condizione di disagio permanente quale è l Autismo. In pochi mesi abbiamo avuto un grande successo e i tesserati sono ormai più di 120. I nostri scopi sono quelli di sensibilizzare l opinione pubblica sulle problematiche relative all Autismo e in genere sulle malattie pervasive dello sviluppo, sulle cause scatenanti, sui problemi di adattamento di questi soggetti, sulla loro sensibilità, e sulle loro difficoltà di socializzazione. Il nostro obiettivo principale è quello di elaborare e realizzare progetti che riguardano l integrazione e la socializzazione, l inserimento, dove è possibile, nella società e il recupero delle potenzialità dei nostri ragazzi. Questa estate l associazione ha realizzato una ludoteca per i ragazzi di età compresa tra i 5 e 12 anni, presso Villa Angius (ex Bora) di Roccarainola, grazie alla generosità di Sirignano Thilo, che ha messo a disposizione un locale tutto per noi adiacente alla piscina. I nostri ragazzi hanno potuto giocare in libertà e serenità in uno scenario molto suggestivo e piacevole qual è Villa Angius. I ragazzi con l assistenza e il controllo degli operatori, volontari e maestre, hanno potuto eseguire lavori di pasta di sale e disegni vari. Abbiamo anche organizzato uscite per loro al maneggio di cavalli in località Tufino, passeggiate ai giardinetti e gite al Vulcano Buono. Il progetto è riuscito con immensa soddisfazione da parte nostra. Tra di noi ci sono collaboratori e professionisti che durante l inaugurazione si sono dimostrati molto sensibili, hanno compreso che questa è una disabilità invalidante che accompagna tutta la vita del soggetto colpito. Questi ragazzi, un domani adulti, portano con sé un ritardo che non si riuscirà mai a colmare completamente, ma con interventi precoci e mirati si può migliorare la qualità della loro vita. Noi ci battiamo perché i nostri figli non vengano chiusi completamente nei centri ma che possano uscire e vedere le meraviglie del mondo. Abbiamo formato un sito su cui lavoriamo con la massima trasparenza e comunicazione e siamo presenti anche su facebook. Con noi collaborano consulenti come il dott. Castaldo Andrea (consulenza fiscale), l avv. Pastore Alberto (consulenza legale), la dott. Di Franco Paola (consulenza psicologica), la dott.ssa Fico Cinzia (consulenza neuropsichiatrica), il dott. Pace Giovanni Felice (consulenza psicologica). Abbiamo anche tanti soci sostenitori ma la solidarietà non è mai troppa e chiunque voglia contribuire a realizzare questo sogno nostro e dei nostri ragazzi può farlo. I nostri figli ci hanno insegnato l umiltà e noi con molta umiltà ci siamo messi a disposizione di tutti quelli che vivono questa realtà o la conoscono indirettamente. I nostri recapiti sono i seguenti:

10 10 scuole e associazioni UILDM CICCIANO E LA PEDALATA COMODA SU 4 RUOTE! Di Anna Sorrentino Disabilità non significa inabilità. Significa semplicemente adattabilità. E con l aforisma di Chris Bradford (Giovane Samurai. La via della spada, 2009) che Giovanni Alfano ha aperto il convegno sulle disabilità lo scorso 27 settembre nella sala consiliare del Comune di Cicciano. L incontro dibattito ha fatto seguito alla passeggiata dimostrativa su 4 ruote, cui si è sottoposto anche il primo cittadino del paese Raffaele Arvonio, il quale ha firmato l impegno di attuare la Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità e il P.E.B.A. (Piano per l Eliminazione delle Barriere Architettoniche), oltre a lui anche la Consigliera con delega al Marketing Saveria Vassallo e il parroco Don Francesco Feola e alcune Suore Francescane Alcantarine. Sono stati identificati i punti di forza e di debolezza della città, dal punto di vista delle barriere architettoniche. La passeggiata dimostrativa, di natura empatica, ha voluto aiutare a cambiare il punto di vista, per far conoscere le difficoltà che ogni giorno incontra lungo il suo cammino una persona con disabilità motoria, e non solo. L eliminazione delle barriere architettoniche risponde ad un esigenza di autonomia, di fruibilità in sicurezza di spazi privati e pubblici, di dignità sociale delle persone disabili. Nonostante la legge sia in vigore dal 1986 spesso questi ragazzi si imbattono in edifici, pubblici e privati, in cui ancora esistono gravi impedimenti al comodo uso dei suoi spazi. Accessi, ingressi, porte, pavimenti, servizi igienici, ascensori, altezze di vari elementi non fruibili se non da chi è nel pieno delle proprie capacità motorie e fisiche. E non si pensa che esistono non solo disabili permanenti, ma anche quelli temporanei (chi ha una gamba o un braccio ingessato, le donne incinte), oppure le età diverse della nostra vita (gli anziani, i bambini). La colpa è della mancanza di informazione: non vi è ancora una giusta cultura sul tema delle barriere architettoniche, richiama l attenzione al convegno Giampiero Griffo della DPI (Disabled People s International). Le esperienze come l evento organizzato a Cicciano La pedalata comoda servono a dimostrare che è l ambiente a rendere le persone disabili non la condizione dell individuo con l obiettivo di far capire ai politici e ai cittadini che un ambiente privo di pregiudizi, barriere culturali ed ostacoli consente alle persone disabili di vivere appieno il loro diritto alla cittadinanza. Grazie al lavoro svolto in questi tre anni di attività dalla Sezione Provinciale Uildm di Cicciano e ai progetti aventi come unico scopo quello di promuovere e favorire l inclusione sociale delle persone con disabilità, Cicciano si candida a diventare il primo paese accessibile per tutte le persone con disabilità adottando misure adeguate per tutti, mezzi pubblici, ecc.., così da essere libero e indipendente e vivere in un mondo senza barriere. I Sindaci Manolo Cafarelli (San Paolo Belsito) ed Edoardo Serpico (Scisciano) sono stati tra i primi, nell area nolana, ad aver aderito alle iniziative tese a sensibilizzare l opinione pubblica sui diritti delle persone con disabilità legittimando la Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità. Partecipare alla pedalata comoda, e quindi alla giornata in cui persone con disabilità daranno un bel segnale alla cittadinanza sul valore della diversità, è stata un occasione straordinaria anche per richiamare un tema molto sentito: il diritto al lavoro. Troppo spesso vediamo persone che per varie circostanze trovano ostacoli insormontabili che la società, e non loro stessi, inspiegabilmente non abbatte costringendo all infelicità tante, troppe esistenze. E per questo che iniziative come queste, che ci aiutano a diffondere i principi della Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità, sono straordinarie perchè ci insegnano che gli ostacoli non sono insormontabili se noi, la società, ci impegniamo a costruire le opportunità per tutti e di conseguenza a dare a ciascuno la possibilità di costruire un suo percorso di vita. Jorge Luis Borges sosteneva che Le cose ci sono date affinché noi le trasformiamo. In qualcosa dotato di un senso, in qualcosa di prezioso. Lui fu cieco per anni, ma questo non gli impedì, anzi gli permise, di diventare uno dei massimi scrittori del Novecento. Proprio perché cieco, affinò tutta una serie di qualità e percezioni che lo resero uno scrittore eccezionale e originale. E non si tratta di un caso isolato: artisti, divi dello spettacolo, scienziati, politici, imprenditori hanno convissuto e convivono con menomazioni che non impediscono loro di essere produttivi. Va detto che la nostra società, purtroppo, non favorisce l inclusione delle persone con disabilità. Stephen Hawking, lo scienziato astrofisico più famoso al mondo, ha detto che la sua mente attiva e il senso dell umorismo sono la chiave per la sua sopravvivenza. Comunica tramite un muscolo della sua guancia collegato a un sensore e sistema vocale computerizzato. Ha esortato chiunque con una disabilità di concentrarsi su ciò che possono fare e non rimpiangere ciò che non possono fare. Pregiudizi, limitazioni strutturali, barriere architettoniche impediscono ancora a troppi disabili un esistenza che sarebbe altrimenti soddisfacente. Si impedisce loro di guadagnarsi da vivere col frutto delle loro competenze. Si limita la loro mobilità e visibilità. Le barriere più tenaci, le catene più forti sono naturalmente quelle di carattere psicologico e mentale. Un disabile è un essere umano, un nostro fratello, con cui condividiamo lo stesso destino. Molti disabili sono in grado di dare agli altri moltissimo, non soltanto in termini di competenza professionale, di efficienza produttiva, ma di umanità, di genuinità, di calore umano.

11 pro loco 11 zig zag fotografico Di Redazione L Associazione Pro Loco Cicciano organizza una mostra/concorso fotografico il cui scopo è valorizzare il patrimonio artistico e culturale del territorio contribuendo a diffondere in maniera visiva i tesori dei nostri paesi. Il concorso è diviso in due sezioni: - una per fotografi professionisti - l altra per gli amatori PREMI: PER LA CATEGORIA PROFESSIONISTI: Verrà proclamato un unico vincitore per la categoria Professionisti che riceverà come premio la possibilità di esporre una personale nei comuni aderenti al Giracastelli... di castello in castello durante le varie tappe previste dalla manifestazione. PER LA CATEGORIA AMATORI: 1 Premio: Buono acquisto. 150,00 + Targa di partecipazione; 2 Premio: Buono acquisto. 100,00 + Targa di partecipazione; 3 Premio: Buono acquisto. 50,00 + Targa di partecipazione. A tutti i partecipanti verrà consegnato un attestazione di partecipazione. PER ALTRE INFORMAZIONI BASTA RECARSI SUL SITO: IN BASSO A SINISTRA SI PUO TROVARE TUTTO IL REGOLAMENTO E LA SCHEDA DI ADESIONE ALL EVENTO.

12 12 sport FORMULA 1, VETTEL E RED BULL SEMPRE PIU FORTI Di Giuseppe Gatta Anche se le corse non sono ancora terminate e la Formula 1 si prepara al circuito di Austin in Texas, i giochi sono ormai fatti sia per il titolo dei piloti che per quello delle scuderie. Ancora una volta a trionfare sulle altre vetture, a mettere le quattro ruote della sua Red Bull davanti a tutti gli altri è stato ancora una volta l ex enfant prodige tedesco Sebastian Vettel, che nel Gran Premio dell India ha conquistato il suo quarto titolo mondiale consecutivo con ben tre gare ancora da disputare. La Red Bull inoltre si è aggiudicata anche il Campionato Costruttori, a riprova di un sodalizio perfetto tra macchina e pilota. Agli altri partecipanti quindi non resta che accontentarsi delle briciole, che poi briciole non sono, considerando gli introiti che garantirebbero il secondo ed il terzo posto nelle due categorie stravinte da Vettel e Red Bull. Proprio in questo discorso rientrano prepotentemente in ballo Fernando Alonso e la Ferrari, sicuramente delusi dall ennesima stagione a guardare le vittorie altrui, ma non per questo disposti a lasciare la piazza più ambita dopo il gradino più alto. In queste bagarre finali il pilota spagnolo non dovrebbe avere grossi problemi a gestire l ampio margine di vantaggio sull inglese Lewis Hamilton, anche perché Kimi Raikkonen, prossimo compagno di squadra dell asturiano dopo la partenza di Felipe Massa ed attualmente terzo, ha terminato anzitempo la sua stagione per un infortunio alla schiena. Invece è leggermente più aperta la lotta tra Ferrari e Mercedes, divise da sole undici lunghezze in classifica a favore della scuderia tedesca. Fondamentali quindi sono le rassicurazioni che i medici hanno fornito ad Alonso, dopo il problema alla schiena avvertito da quest ultimo, rimbalzato sui cordoli nella gara ad Abu Dhabi mentre cercava il sorpasso sulla Toro Rosso di Jean-Eric Vergne, per scendere nella griglia di partenza in quello che è il penultimo appuntamento mondiale ed anche la penultima possibilità per la Rossa per acciuffare il secondo posto nel Mondiale Costruttori. Dunque riflettori puntati comunque su Alonso ed Hamilton, sia per un improbabile scambio di posizioni nella classifica dei piloti ma soprattutto per un avvincente duello per le rispettive scuderie. Il favorito per la vittoria nel circuito americano resta comunque l insaziabile Vettel, che, dopo aver eguagliato Juan Manuel Fangio, Michael Schumacher ed Alain Prost con quattro mondiali vinti, punta a stabilire il record di otto vittorie di fila in una stagione, staccando Schumacher fermo a quota sette. La Formula 1 si prepara quindi alla passerella finale per il tedesco entrato già nella leggenda ad appena ventisei anni. Le altre scuderie pensano invece alla prossima stagione alla ricerca di un modo efficace per contrastare la dittatura esercitata da Vettel e dalla Red Bull. Anche se sulle piste di tutto il mondo questo incredibile connubio sembra davvero non conoscere rivali. RISULTATI DI VETTEL Fonte: WIKIPEDIA

13 rubrica VIAGGI 13 IL COLLE AVENTINO E TRASTEVERE: LA ROMA CHE NON TI ASPETTI Di Nunzia Capolongo Per descrivere le bellezze della Città Eterna non basterebbero le pagine di un enciclopedia, questo è certo. Ma a volte, persi nell enorme quadro d insieme, si rischia di farsi sfuggire meravigliosi e delicati dettagli, che già da soli varrebbero il viaggio. Lasciamoci, dunque, alle spalle il Colosseo, piazza di Spagna, San Pietro e Piazza Navona e iniziamo un insolita passeggiata nella zona del Circo Massimo, meno turistica ma inaspettatamente ricca di sorprese. Da qui, dal più antico stadio della città, basta avviarsi su Via di Valle Murcia per essere improvvisamente catapultati in un altra dimensione, una Roma diversa da tutto quanto abbiate mai visto in cartolina. Sia a destra che a sinistra di questa strada, infatti, si aprono subito due graziose distese di verde, punteggiate qua e là di colori sgargianti: è il Roseto Comunale, una vera chicca per gli appassionati di botanica. Nello spiazzo a sinistra sono ospitate varietà di rose di epoche che vanno dall antichità fino ad oggi, mentre sulla destra si possono trovare tipologie di rose appena create, inviate qui da tutto il mondo, che dopo una permanenza di due anni partecipano al concorso internazionale Premio Roma per nuove varietà. Continuando la salita, dopo poche centinaia di metri, ci si ritrova in uno spiazzo sul quale si apre un piccolo cancello: è l ingresso del Parco Savello, conosciuto dai romani e da pochi altri fortunati come Giardino degli Aranci. Si tratta di un parco piccolo, ma davvero molto grazioso, in cui sono raccolte numerose piante di arancio amaro. Tuttavia, svoltando l angolo del piccolo vialetto intitolato a Nino Manfredi, è subito chiaro il motivo per cui questo viene considerato uno dei luoghi più romantici di Roma: dal balconcino posto all estremità del giardino, infatti, è possibile ammirare un panorama a 180 sulla città, che si distende tutta a destra e a sinistra del grande Cupolone posto nel mezzo. E proprio questa inconfondibile sagoma è anche al centro di un altra spettacolare immagine. Proseguendo la salita dell Aventino, infatti, si incontra sulla destra il grande portone del Priorato dei Cavalieri di Malta, dove facilmente noterete una lunga fila di turisti che curiosano nel buco della serratura. Non preoccupatevi, non stanno cercando il modo di entrare di nascosto: affacciandosi da questo buchino, infatti, come fosse fatto apposta, l occhio corre dritto dritto alla Città del Vaticano. Tornando di nuovo a valle, verso il Circo Massimo, ci si può incamminare verso un altra zona di Roma spesso trascurata dai turisti, eppure davvero tutta da scoprire: Trastevere. Costeggiando il Tevere, infatti, dopo una breve passeggiata si scorge già l Isola Tiberina, famosa per essere la sede del grande ospedale Fatebenefratelli, ma davvero molto scenografica. Una volta attraversati i due ponti che la collegano alla terraferma, arriverete sul Lungotevere Anguillara, da dove, girando a sinistra vi ritroverete subito su Viale Trastevere. Il consiglio è quello di addentrarvi il più possibile in questo popolare quartiere romano, di perdervi nei vicoletti che vi faranno dimenticare di essere in una grande città: passeggiare a Trastevere, infatti, vi darà l impressione di gironzolare per un borgo marinaro, con stradine ciottolose e piccoli spiazzi rallegrati da artisti di strada e mercatini. Da non perdere la visita nella grande Basilica di Santa Maria in Trastevere, probabilmente la prima chiesa di Roma dedicata alla Vergine Maria e anche la prima chiesa dove è stata celebrata apertamente la messa: la noterete di certo perché attirati dal luccichio del meraviglioso mosaico d oro sulla facciata che fa il paio con quello altrettanto bello all interno, posto nella conca dell abside. Dopo tutto questo camminare, sarete di certo stanchi, ma questo in questo quartiere c è di sicuro quanto di meglio possiate trovare a Roma per una sosta. Sono moltissimi, infatti, qui i localini per fermarsi a trascorrere un ora felice: un cocktail e qualche stuzzichino nella giusta location ed ecco che l happy hour è servito. Ma se poi le energie consumate sono state tante e la vostra è più fame che la classica voglia di qualcosa di buono, allora non vi resta che scegliere, a naso, una delle tantissime trattorie della zona in cui, al prezzo stracciato di 10, massimo 15, euro, potrete gustare la vera cucina tipica romana: amatriciana, carbonara, trippa, coda alla vaccinara, saltimbocca alla romana sono solo alcune delle pietanze che vi faranno amare ancora di più, se già non fosse abbastanza, la Città Eterna. E la città giusta per te se: sei stufo degli itinerari classici Cosa non può mancare in valigia: occhiali da sole Da fare assolutamente: infilare la mano nella Bocca della Verità Consigliatissimo: ristorante La Scaletta, Trastevere

14 Eventi e manifestazioni 14

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO TEMA Il concorso Un mondo tutto mio è dedicato all ambiente in cui vivono i bambini, come è e come lo vorrebbero. L idea è far descrivere agli alunni il posto ideale

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

Chimica Suggerimenti per lo studio

Chimica Suggerimenti per lo studio Chimica Suggerimenti per lo studio Dr. Rebecca R. Conry Traduzione dall inglese di Albert Ruggi Metodo di studio consigliato per la buona riuscita degli studi in Chimica 1 Una delle cose che rende duro

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac 2 Titolo: Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Autrice: Marie Sexton, www.mariesexton.net Traduzione: Amneris

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

NEL SEGNO DI VETTEL LA STORIA DI UN PILOTA CHE ARRIVA IN FERRARI PER LASCIARE UN IMPRONTA UNICA E INDIMENTICABILE + SPECIALE MONDIALE FORMULA UNO 2015

NEL SEGNO DI VETTEL LA STORIA DI UN PILOTA CHE ARRIVA IN FERRARI PER LASCIARE UN IMPRONTA UNICA E INDIMENTICABILE + SPECIALE MONDIALE FORMULA UNO 2015 NEL SEGNO DI VETTEL LA STORIA DI UN PILOTA CHE ARRIVA IN FERRARI PER LASCIARE UN IMPRONTA UNICA E INDIMENTICABILE + SPECIALE MONDIALE FORMULA UNO 2015 ANNO 16. N. 10 (726), 14 marzo 2015. Poste Italiane

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 Art. 1 PRINCIPI GENERALI Il football a 9 contro 9 Master (o 7 contro 7) verrà giocato secondo le regole del regolamento ufficiale NCAA per i campionati a 11 giocatori,

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri In caso di rapina in un pubblico esercizio Mantieni la massima calma ed esegui prontamente ciò che viene chiesto dai rapinatori. Non prendere

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE

CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE REGOLAMENTO 2015 ART. 1. IL CONCORSO UNA CANZONE DAL CUORE 2015 A CARATTERE INTERNAZIONALE SI SVOLGERA ATTRAVERSO VARIE TAPPE IN TUTTA ITALIA DA AGOSTO A NOVEMBRE. LE TAPPE

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli