PERSONAL TARGET Contratto di assicurazione sulla vita unit linked

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PERSONAL TARGET Contratto di assicurazione sulla vita unit linked"

Transcript

1 PERSONAL TARGET Contratto di assicurazione sulla vita unit linked Il presente Fascicolo informativo, contenente: a) Scheda sintetica b) Nota informativa c) Condizioni di Assicurazione, comprensive del Regolamento dei fondi interni d) Codice Privacy e) Documenti richiesti dalla Società f) Glossario g) Modulo di proposta deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione della proposta di assicurazione. PRIMA DELLA SOTTOSCRIZIONE LEGGERE ATTENTAMENTE LA SCHEDA SINTETICA E LA NOTA INFORMATIVA. Data di redazione: marzo 2007 pagina 1 di 72

2 pagina 2 di 72

3 Scheda sintetica ATTENZIONE: LEGGERE ATTENTAMENTE LA NOTA INFORMATIVA PRIMA DELLA SOTTOSCRIZIONE DEL CONTRATTO. La presente Scheda sintetica non sostituisce la Nota informativa. Essa mira a dare al Contraente un informazione di sintesi sulle caratteristiche, sulle garanzie, sui costi e sugli eventuali rischi presenti nel Contratto. 1. Informazioni generali 1.a) Impresa di assicurazione L impresa di assicurazione, denominata in seguito Società, è DARTA Saving Life Assurance Ltd. La Società appartiene al Gruppo RAS. 1.b) Denominazione del contratto Personal Target (Tariffa USL2S.01). 1.c) Tipologia del contratto Personal Target è un Contratto di assicurazione sulla vita unit linked. Le prestazioni previste dal Contratto sono espresse in quote di Fondi interni, il cui valore dipende dalle oscillazioni di prezzo delle attività finanziarie di cui le quote sono rappresentazione. Pertanto il Contratto comporta rischi finanziari per il Contraente riconducibili all andamento del valore delle quote. 1.d) Durata Personal Target è un Contratto di assicurazione a vita intera, la cui durata è compresa tra la Data di decorrenza del Contratto e, in via alternativa, il Recesso del Contraente, il decesso dell'assicurato o la richiesta di Riscatto totale della polizza. Il diritto di Riscatto può essere esercitato a condizione che siano trascorsi tre mesi dalla Data di decorrenza del Contratto. 1.e) Pagamento dei premi Personal Target è una polizza a Premio unico. È possibile versare Premi aggiuntivi a partire dalla Data di decorrenza del Contratto e fino a quando l Assicurato non abbia compiuto il novantunesimo anno di età. L importo del Premio unico non può essere inferiore a Euro. L importo dei singoli Premi aggiuntivi non può essere inferiore a Euro. Nel caso in cui il Contraente opti per lo Switch automatico, l importo del Premio aggiuntivo non può superare il triplo dell importo del Premio unico inizialmente investito e sarà possibile versare ulteriori Premi aggiuntivi purché siano trascorsi almeno due mesi dalla Data di investimento del versamento precedente. 2. Caratteristiche del contratto Personal Target è un Contratto di assicurazione sulla vita unit linked, in cui le prestazioni ai sensi di polizza sono dipendenti dal valore delle quote dei Fondi interni di investimento ai quali il Contratto è collegato. A seconda dell opzione scelta dal Contraente Personal Target può essere collegato ai Fondi interni Darta Target Stone, Darta Target Silver, Darta Target Gold, Darta Target Platinum, Darta Target Diamond, Darta Target Titanium e Darta Target Emerald. La polizza risponde ad esigenze di diversificazione del risparmio, risultando particolarmente adatta a chi cerca investimenti alternativi a quelli tradizionali, che offrano interessanti prospettive di rendimento a fronte di un Profilo di rischio più elevato. Qualora il Contraente non abbia scelto l'opzione di Switch automatico, la Società investirà ("Data di investimento") il Premio unico nel Fondo interno, indicato dal Contraente in Proposta, il quinto giorno lavorativo successivo alla data di incasso del Premio unico oppure il quinto giorno lavorativo successivo alla data di ricevimento della Proposta in originale, qualora questa sia posteriore alla data di incasso del Premio unico. Qualora si opti invece per l opzione di Switch automatico, al momento della decorrenza del Contratto, la Società inve- pagina 3 di 72

4 stirà il Premio unico nel Fondo interno Darta Target Stone il quinto giorno lavorativo successivo alla data di incasso del Premio unico oppure il quinto giorno lavorativo successivo alla data di ricevimento della Proposta in originale, qualora questa sia posteriore alla data di incasso del Premio unico. Il tredicesimo mercoledì successivo alla Data di decorrenza, la Società trasferirà il valore della polizza nel Fondo interno che al momento maggiormente rispecchia le Caratteristiche di investimento del Contraente consistenti nel Profilo di rischio, Volatilità e nell'orizzonte temporale indicati dal Contraente in Proposta mediante la selezione del Fondo di destinazione. Attenzione: il Fondo di destinazione individuato dal Contraente, che abbia optato per l'opzione di Switch automatico, è meramente strumentale all'individuazione delle Carattestiche di investimento di quest'ultimo. Pertanto, la Società non è obbligata ad effettuare i Switch automatici verso il Fondo di destinazione indicato in Proposta. 3. Prestazioni assicurative Il Contratto prevede le seguenti tipologie di prestazioni: a) Prestazioni in caso di vita Trascorsi tre mesi dalla Data di decorrenza del Contratto, il Contraente può chiedere alla Società il pagamento del Riscatto totale o parziale della polizza. Maggiori informazioni sono fornite in Nota informativa alla sezione B. b) Prestazioni in caso di decesso In caso di premorienza dell Assicurato, la Società verserà ai Beneficiari designati dal Contraente un importo pari al controvalore in Euro delle quote del Fondo interno collegato al Contratto, maggiorato nella misura indicata nella tabella di seguito riportata, in funzione dell età dell Assicurato al momento del decesso: Età dell'assicurato al momento del decesso Misura % di maggiorazione da 0 a 65 anni 1,00% da 66 a 90 anni 0,01% oltre 90 anni 0,00% Tuttavia, l ammontare delle prestazioni ai sensi di polizza dipende: dall importo dei Premi versati dal Contraente, dalla propensione al rischio del Contraente, dall orizzonte temporale dell investimento, dall andamento dei Fondi interni collegati alla polizza. Maggiori informazioni sono fornite in Nota informativa alla sezione B. In ogni caso, le coperture assicurative sono regolate dagli articoli 1, 7 e 11 delle Condizioni di Assicurazione. 4. Rischi finanziari a carico del Contraente La Società non offre alcuna garanzia di capitale o di rendimento minimo. Pertanto il Contratto comporta rischi finanziari per il Contraente riconducibili all andamento del valore delle quote. Si rinvia all articolo 14 della Nota informativa per la descrizione delle modalità con cui la Società attua l'opzione di Switch automatico, che consiste in un piano di allocazione dei Premi operato dalla Società per conto del Contraente ai fini dell ottimizzazione del Profilo di rischio/rendimento del Contratto. 4.a) Rischi finanziari a carico del Contraente I rischi finanziari a carico del Contraente sono i seguenti: a) ottenere un valore di Riscatto inferiore ai Premi versati; b) ottenere un capitale in caso di morte dell Assicurato inferiore ai Premi versati. 4.b) Profilo di rischio dei fondi Il Contratto presenta dei Profili di rischio finanziario e orizzonti minimi consigliati di investimento diversi in funzione del Fondo prescelto dal Contraente. Nella successiva tabella è riportato, in base alla classificazione indicata dall ISVAP, il Profilo di rischio dei Fondi interni a cui le prestazioni sono collegate. pagina 4 di 72

5 Profilo di rischio Basso Medio basso Medio Medio alto Alto Molto alto DARTA TARGET STONE DARTA TARGET SILVER DARTA TARGET GOLD DARTA TARGET PLATINUM DARTA TARGET DIAMOND DARTA TARGET TITANIUM DARTA TARGET EMERALD 5. Costi La Società, al fine di svolgere l attività di collocamento e di gestione dei Contratti e di incasso dei Premi, preleva dei costi secondo la misura e le modalità dettagliatamente illustrate in Nota informativa alla sezione D. I costi gravanti sui Premi e quelli prelevati dal Fondo riducono l ammontare delle prestazioni. Per fornire un indicazione complessiva dei costi che gravano a vario titolo sul Contratto viene di seguito riportato, secondo criteri stabiliti dall ISVAP, l indicatore sintetico Costo percentuale medio annuo. Il Costo percentuale medio annuo indica di quanto si riduce ogni anno, per effetto dei costi, il potenziale tasso di rendimento del Contratto rispetto a quello di una analoga operazione che ipoteticamente non fosse gravata da costi. A titolo di esempio, se ad una durata dell operazione assicurativa pari a 10 anni corrisponde un Costo percentuale medio annuo pari all 1%, significa che i costi complessivamente gravanti sul Contratto riducono il potenziale tasso di rendimento nella misura dell 1% per ogni anno di durata. Il predetto indicatore ha una valenza orientativa in quanto calcolato su livelli prefissati di Premio e durate, sugli specifici Fondi di seguito rappresentati ed impiegando un ipotesi di rendimento dei Fondi che è soggetta a discostarsi dai dati reali. Il dato non tiene conto degli eventuali costi di overperformance e di Switch gravanti sui Fondi, in quanto elementi variabili dipendenti dall attività gestionale e dalle possibili opzioni esercitabili a discrezione del Contraente. Il Costo percentuale medio annuo è stato determinato sulla base di un ipotesi di tasso di rendimento degli attivi stabilito dall ISVAP nella misura del 4% annuo ed al lordo dell imposizione fiscale. Premio unico: Età: qualunque Durata dell operazione Costo percentuale assicurativa medio annuo 5 2,81% 10 2,81% 15 2,81% 20 2,81% 25 2,81% Premio unico: Età: qualunque Durata dell operazione Costo percentuale assicurativa medio annuo 5 3,58% 10 3,58% 15 3,58% 20 3,58% 25 3,58% Indicatore sintetico Costo percentuale medio annuo Fondo: Darta Target Silver (profilo di rischio: Basso / Medio Basso) Premio unico: Età: qualunque Durata dell operazione Costo percentuale assicurativa medio annuo 5 2,81% 10 2,81% 15 2,81% 20 2,81% 25 2,81% Fondo: Darta Target Diamond (profilo di rischio: Medio / Medio Alto) Premio unico: Età: qualunque Durata dell operazione Costo percentuale assicurativa medio annuo 5 3,58% 10 3,58% 15 3,58% 20 3,58% 25 3,58% Premio unico: Età: qualunque Durata dell operazione Costo percentuale assicurativa medio annuo 5 2,81% 10 2,81% 15 2,81% 20 2,81% 25 2,81% Premio unico: Età: qualunque Durata dell operazione Costo percentuale assicurativa medio annuo 5 3,58% 10 3,58% 15 3,58% 20 3,58% 25 3,58% Il Costo percentuale medio annuo in caso di Riscatto nei primi tre anni di durata contrattuale può risultare significativamente superiore al costo riportato in corrispondenza del quinto anno. pagina 5 di 72

6 6. Illustrazione di alcuni dati storici di rendimento dei fondi/oicr In questa sezione è rappresentato il rendimento storico dei Fondi interni, a cui possono essere collegate le prestazioni assicurative, realizzato negli ultimi anni dall inizio della operatività. I Fondi interni sono operativi dal 23 febbraio 2005, ad eccezione di Darta Target Stone che è stato costituito in data 17 novembre 2004 e dei Fondi Darta Target Titanium e Darta Target Emerald, costituiti in data 1 febbraio In quanto Fondi di recente costituzione, non è possibile illustrare, per il momento, il loro rendimento storico realizzato negli ultimi 3 anni, come richiesto dall ISVAP, pertanto si riportano di seguito gli unici dati al momento disponibili. Rendimento medio annuo Darta Target Stone 4,59% 1,48% Darta Target Silver 1,57% Darta Target Gold 2,80% Darta Target Platinum 3,05% Darta Target Diamond 3,97% Le predette informazioni sono integrate con l indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di impiegati e operai. Tasso medio di inflazione ,70% 2,00% Attenzione: i rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. 7. Diritto di ripensamento Il Contraente ha la facoltà di revocare la Proposta o di recedere dal Contratto. Per le relative modalità leggere la sezione E della Nota informativa. *** DARTA Saving Life Assurance Ltd. è responsabile della veridicità dei dati e delle notizie contenuti nella presente Scheda sintetica. Il rappresentante legale Giovanni Calabrese (Amministratore Delegato) pagina 6 di 72

7 Nota Informativa La presente Nota informativa è redatta secondo lo schema predisposto dall ISVAP, ma il suo contenuto non è soggetto alla preventiva approvazione dell ISVAP. La Nota informativa si articola in sei sezioni: A. INFORMAZIONI SULL'IMPRESA DI ASSICURAZIONE B. INFORMAZIONI SULLE PRESTAZIONI ASSICURATIVE E SUI RISCHI FINANZIARI C. INFORMAZIONI SUL FONDO A CUI SONO COLLEGATE LE PRESTAZIONI ASSICURATIVE D. INFORMAZIONI SUI COSTI, SCONTI E REGIME FISCALE E. ALTRE INFORMAZIONI SUL CONTRATTO F. DATI STORICI SUL FONDO pagina 7 di 72

8 A. Informazioni sull impresa di assicurazione 1. Informazioni generali L impresa di assicurazione, denominata in seguito Società, è: DARTA Saving Life Assurance Ltd., appartenente al Gruppo RAS, con sede legale ed uffici di direzione in: Mespil Court, 39A Mespil Road, DUBLIN 4, IRELAND, numero verde Il Contratto di assicurazione si intende concluso a Dublino (Irlanda). La Società è autorizzata dal Financial Regulator (Irish Financial Services Regulatory Authority) all esercizio delle assicurazioni con provvedimento n del 13 marzo 2003 ed è ammessa ad operare in Italia in regime di libera prestazione di servizi. In materia di investimenti la Società osserva le leggi della Repubblica di Irlanda. La società di revisione è: KPMG 1 Harbourmaster Place, IFSC, Dublin 1, IRELAND. B. Informazioni sulle prestazioni assicurative e sui rischi finanziari 2. Rischi finanziari Personal Target è un Contratto di assicurazione sulla vita appartenente alla categoria unit linked. Le assicurazioni sulla vita unit linked sono Contratti le cui prestazioni sono collegate (linked) al valore delle quote (units) di fondi di investimento (interni o esterni), le quali a loro volta dipendono dalle oscillazioni di prezzo delle attività finanziarie di cui le quote sono rappresentazione. Detti fondi investono le proprie disponibilità in attività finanziarie di vario genere, sia del comparto obbligazionario sia del comparto azionario, nel rispetto dei criteri fissati dai rispettivi Regolamenti. Il patrimonio dei fondi è ripartito in quote di pari valore, che sono attribuite ai Contraenti in funzione delle somme dagli stessi versate. Per tale ragione, in generale le polizze vita unit linked comportano una serie di rischi connessi all investimento effettuato, per cui non si può escludere, nel corso del tempo, una perdita del valore della polizza. In particolare sono a carico del Contraente: il rischio collegato alla variabilità dei prezzi dei titoli; a questo proposito va segnalato che i prezzi risentono sia delle aspettative dei mercati sulle prospettive di andamento economico degli emittenti (rischio specifico), sia delle fluttuazioni dei mercati nei quali i titoli sono negoziati (rischio sistematico); il rischio di interesse, che incide sulla variabilità dei prezzi dei titoli; al riguardo si può osservare che un aumento generale dei tassi di interesse può comportare una diminuzione dei prezzi dei titoli e viceversa; il rischio di controparte, intendendosi per tale l eventuale deprezzamento del valore delle attività finanziarie sottostanti il Contratto, a seguito di un deterioramento del merito di credito, ovvero della solidità patrimoniale degli emittenti; pagina 8 di 72

9 il rischio di cambio, per gli investimenti in attività finanziarie denominate in una valuta diversa da quella in cui è denominato il fondo, collegato alla variabilità del rapporto di cambio tra la valuta di riferimento del fondo e la valuta in cui sono denominati gli investimenti sopra richiamati. 3. Informazioni sull impiego dei premi Il Premio unico iniziale e gli eventuali Premi aggiuntivi sono investiti nei Fondi interni della Società, che a loro volta acquistano quote di OICR, resi disponibili per Personal Target e descritti al successivo paragrafo 6. Qualora il Contraente non abbia scelto l'opzione di Switch automatico, la Società investirà ("Data di investimento") il Premio unico nel Fondo interno, indicato dal Contraente in Proposta, il quinto giorno lavorativo successivo alla data di incasso del Premio unico oppure il quinto giorno lavorativo successivo alla data di ricevimento della Proposta in originale, qualora questa sia posteriore alla data di incasso del Premio unico. Qualora si opti invece per l opzione di Switch automatico, al momento della decorrenza del Contratto, la Società investirà il Premio unico nel Fondo interno Darta Target Stone il quinto giorno lavorativo successivo alla data di incasso del Premio unico oppure il quinto giorno lavorativo successivo alla data di ricevimento della Proposta in originale, qualora questa sia posteriore alla data di incasso del Premio unico. Il tredicesimo mercoledì successivo alla Data di decorrenza, la Società trasferirà il valore della polizza nel Fondo interno che al momento maggiormente rispecchia le Caratteristiche di investimento del Contraente consistenti nel Profilo di rischio, Volatilità e nell'orizzonte temporale indicati dal Contraente in Proposta mediante la selezione del Fondo di destinazione. Attenzione: il Fondo di destinazione individuato dal Contraente, che abbia optato per l'opzione di Switch automatico, è meramente strumentale all'individuazione delle Carattestiche di investimento di quest'ultimo. Pertanto, la Società non è obbligata ad effettuare i Switch automatici verso il Fondo di destinazione indicato in Proposta. In caso di Premio aggiuntivo su una polizza per la quale non si è optato per lo Switch automatico, la Società investirà il Premio aggiuntivo direttamente nel Fondo in cui al momento è investito il Premio il quinto giorno lavorativo successivo alla data di incasso del Premio aggiuntivo oppure il quinto giorno lavorativo successivo alla data di ricevimento del modulo di richiesta di versamento aggiuntivo in originale, qualora questa sia posteriore alla data di incasso del Premio aggiuntivo. In caso invece di Premio aggiuntivo su una polizza per la quale si è optato per lo Switch automatico, il relativo importo sarà investito secondo il cosiddetto processo di diluizione. In altri termini, dopo l iniziale investimento nel Fondo Darta Target Stone, che avrà luogo il quinto giorno lavorativo successivo alla data di incasso del Premio aggiuntivo oppure il quinto giorno lavorativo successivo alla data di ricevimento del modulo di richiesta di versamento aggiuntivo in originale, qualora questa sia posteriore alla data di incasso del Premio aggiuntivo, a partire dal secondo giovedì successivo alla Data di investimento, il controvalore corrispondente al Premio aggiuntivo versato sarà trasferito dal Fondo Darta Target Stone al Fondo interno al quale è collegata la polizza mediante, in via alternativa, un unico trasferimento o vari Switch automatici per un massimo di sei, ciascuno con cadenza settimanale. Per ogni Switch automatico parziale la Società invierà una comunicazione al Contraente. 4. Prestazioni assicurative Personal Target è un Contratto di assicurazione a vita intera la cui durata è compresa tra la Data di decorrenza e, in via alternativa, il Recesso del Contraente, il decesso dell'assicurato o la richiesta di Riscatto totale della polizza. Al momento della sottoscrizione della Proposta, la persona indicata come Assicurato non deve aver oltrepassato l'ottantesimo anno di età. PRESTAZIONI IN CASO DI SOPRAVVIVENZA DELL ASSICURATO Trascorsi tre mesi dalla Data di decorrenza, il Contraente può chiedere alla Società il pagamento del Riscatto totale o parziale della polizza. Per le modalità di richiesta del Riscatto e le ulteriori informazioni si rinvia al successivo paragrafo 13. PRESTAZIONI IN CASO DI DECESSO DELL ASSICURATO Se l'assicurato decede durante il corso del Contratto, la Società corrisponde ai Beneficiari (in caso di morte) il controvalore in Euro delle quote del Fondo interno collegato al Contratto. Tale controvalore è calcolato in base al valore unitario del- pagina 9 di 72

10 le quote rilevato il quinto giorno lavorativo successivo alla data di ricevimento, da parte della Società, della richiesta di pagamento della prestazione per il decesso e della documentazione di cui alla sezione Documenti richiesti dalla Società". Il controvalore della polizza, come sopra determinato, è maggiorato nella misura indicata di seguito e varia, in funzione dell età dell Assicurato al momento del decesso: Età dell'assicurato al momento del decesso Misura % di maggiorazione da 0 a 65 anni 1,00% da 66 a 90 anni 0,01% oltre 90 anni 0,00% La maggiorazione indicata nella precedente tabella non è applicata qualora il decesso dell Assicurato si verifichi secondo le condizioni indicate dall art. 7 delle Condizioni di Assicurazione, cui si rinvia. In virtù dei rischi connessi all investimento, la prestazione in caso di sopravvivenza e quella in caso di decesso dell Assicurato potrebbe risultare inferiore ai Premi versati dal Contraente. Poiché la Società non fornisce alcuna garanzia, il Contraente assume il rischio connesso all andamento negativo del valore delle quote. 5.Valore della quota Il valore unitario delle quote dei Fondi interni viene determinato quotidianamente, in base a criteri indicati nel Regolamento dei Fondi interni. Qualora dovessero verificarsi delle circostanze per le quali fosse impossibile procedere alla valorizzazione delle quote, la predetta operazione è effettuata il primo giorno lavorativo successivo. Il valore unitario delle quote dei Fondi interni, al netto di qualsiasi onere a carico dei Fondi medesimi, viene pubblicato giornalmente su Il Sole 24 Ore e sul sito Le prestazioni dovute dalla Società ai sensi di polizza sono calcolate in base al valore unitario delle quote dei Fondi interni di riferimento, rilevato il quinto giorno lavorativo successivo alla data di ricevimento, da parte della Società, della richiesta di pagamento della prestazione e della documentazione di cui alla sezione "Documenti richiesti dalla Società. C. Informazioni sul fondo a cui sono collegate le prestazioni assicurative 6. Fondo interno Personal Target si configura come una assicurazione sulla vita unit linked che investe in Fondi interni, vale a dire in fondi separati all interno del patrimonio complessivo della Società, che sono disciplinati da un proprio Regolamento, riportato nel presente Fascicolo informativo. a) La Società ha istituito i seguenti Fondi interni: DARTA TARGET STONE DARTA TARGET SILVER DARTA TARGET GOLD DARTA TARGET PLATINUM DARTA TARGET DIAMOND DARTA TARGET TITANIUM DARTA TARGET EMERALD che gestisce secondo le modalità previste dal Regolamento dei Fondi interni. pagina 10 di 72

11 b) La data di inizio di operatività dei Fondi interni è illustrata nella tabella che segue: c) I sette Fondi interni appartengono alla categoria dei fondi flessibili. d) I sette Fondi interni sono denominati in Euro. Fondo interno Data inizio operatività Darta Target Stone 17 novembre 2004 Darta Target Silver 23 febbraio 2005 Darta Target Gold 23 febbraio 2005 Darta Target Platinum 23 febbraio 2005 Darta Target Diamond 23 febbraio 2005 Darta Target Titanium 1 febbraio 2007 Darta Target Emerald 1 febbraio 2007 e) I sette Fondi interni mirano ad ottenere una crescita del capitale nel tempo mediante una ripartizione degli investimenti tra il comparto obbligazionario/monetario ed il comparto azionario, secondo le modalità riportate al successivo punto h), anche mediante investimenti in divisa diversa dall Euro. f) Il Fondo Darta Target Stone è dedicato esclusivamente ai contraenti che abbiano optato per lo Switch automatico. Tale Fondo interno è definito Fondo "di servizio" ossia è destinato ad accogliere i Premi unici iniziali ed i Premi aggiuntivi relativi ai soli Contratti con opzione di Switch automatico. Il Fondo Darta Target Stone non rientra tra i Fondi a disposizione dei Contraenti. La Società utilizza il Fondo Darta Target Stone per Switch automatici, anche successivi alla Data di decorrenza della polizza (per i Contratti con opzione Switch automatico) con il fine di proteggere la polizza del Contraente da picchi sia in rialzo che in ribasso dell'andamento degli investimenti sottostanti. Gli altri Fondi interni sono indirizzati a Contraenti con i seguenti orizzonti temporali d investimento: Darta Target Silver: 4-5 anni Darta Target Gold: 4-5 anni Darta Target Platinum: superiore a 5 anni ed inferiore a 10 anni Darta Target Diamond: pari o superiore a 10 anni Darta Target Titanium: superiore a 5 anni ed inferiore a 10 anni Darta Target Emerald: pari o superiore a 10 anni. g) Il Profilo di rischio associato ai singoli Fondi interni è illustrato nella tabella che segue: Fondo interno Darta Target Stone Darta Target Silver Darta Target Gold Darta Target Platinum Darta Target Diamond Darta Target Titanium Darta Target Emerald Profilo di rischio Medio basso Medio basso Medio basso Medio alto Medio alto Medio alto Medio alto h) I Fondi interni, in quanto fondi flessibili, non hanno alcun vincolo sulla composizione degli investimenti di base (azioni, obbligazioni) e sulle tipologie di rischio specifico (geografico, settoriale, valutario, ecc.). Ciascun Fondo interno potrà investire le risorse in: 1) strumenti finanziari, emessi o garantiti da Stati appartenenti alla zona A, ai sensi della direttiva 89/647/CEE, da enti locali o da enti pubblici di stati membri o da organizzazioni internazionali cui aderiscono uno o più dei predetti Stati, ovvero da soggetti residenti nei predetti Stati membri, che abbiano un rating minimo pari ad A (S&P) o equivalente (A2 Moodys) e che facciano riferimento alle seguenti tipologie: a) titoli di Stato; pagina 11 di 72

12 b) titoli obbligazionari o altri titoli assimilabili, che prevedano a scadenza almeno il rimborso nominale; c) titoli azionari; d) strumenti finanziari derivati collegati a strumenti finanziari idonei, finalizzati alla buona gestione del fondo. Resta in ogni caso inteso che l investimento in strumenti finanziari derivati dovrà avvenire nel rispetto dei presupposti, delle finalità e delle condizioni per il loro utilizzo previsti dalla normativa vigente, purché detto investimento non alteri i profili di rischio e le caratteristiche dei fondi; e) titoli strutturati e altri strumenti ibridi, che prevedano a scadenza almeno il rimborso del valore nominale, nel rispetto dei limiti e della normativa vigente; 2) fondi di investimento mobiliare, diversi dai fondi riservati e dai fondi speculativi, con le seguenti caratteristiche: a) OICR armonizzati, ai sensi della direttiva CEE 85/611, come modificata dalla Direttiva CEE 88/220; b) OICR non armonizzati, ai sensi della direttiva CEE 88/220; 3) strumenti monetari, emessi o garantiti da soggetti residenti in Stati della zona A o da organizzazioni internazionali cui aderiscono uno o più dei predetti Stati, che facciano riferimento alle seguenti tipologie ed abbiano una scadenza non superiore a sei mesi: a) depositi bancari in conto corrente; b) certificati di deposito e altri strumenti del mercato monetario; c) operazioni di pronti contro termine, con l obbligo di riacquisto e di deposito di titoli presso una banca. Nelle tipologie sopra elencate potranno essere compresi anche OICR promossi e gestiti da RAS ASSET MANAGE- MENT SGR S.p.A., società di gestione del risparmio appartenente al Gruppo RAS, o in altri strumenti finanziari emessi da Società del Gruppo RAS. Le tipologie di attivi in cui i fondi investono sono identificati secondo quanto segue: Tipologia di investimento monetario : investono prevalentemente in strumenti monetari di cui al punto 3) o in strumenti finanziari di cui al punto 2), che a loro volta investano in maniera prevalente in strumenti monetari di cui al punto 3). Tipologia di investimento obbligazionario : investono prevalentemente in strumenti finanziari di cui ai punti 1-a), 1-b), 1-c), 1-e) o in strumenti finanziari di cui al punto 2) che a loro volta investano in maniera prevalente in strumenti finanziari di cui ai punti 1-a), 1-b), 1-e). Tipologia di investimento azionario : investono prevalentemente in strumenti finanziari di cui ai punti 1-c) o in strumenti finanziari di cui al punto 2) che a loro volta investano in maniera prevalente in strumenti finanziari di cui ai punti 1-c). Gli attivi sono investiti nei comparti obbligazionario/monetario ed azionario secondo la seguente ripartizione: Fondo interno obbligazionario/monetario azionario Darta Target Stone da 60% a 100% da 0% a 40% Darta Target Silver da 40% a 100% da 0% a 60% Darta Target Gold da 20% a 100% da 0% a 80% Darta Target Platinum da 20% a 100% da 0% a 80% Darta Target Diamond da 0% a 100% da 0% a 100% Darta Target Titanium da 20% a 100% da 0% a 80% Darta Target Emerald da 0% a 100% da 0% a 100% Gli attivi sono investiti senza alcuna limitazione geografica e/o settoriale. Nel corso del Contratto, il peso dell investimento in OICR di cui al punto 2) potrà essere in media maggiore del 10% del patrimonio di ciascuno dei Fondi interni sopra citati. Gli OICR utilizzati avranno le seguenti caratteristiche generali: sono diversificati per classe di investimento, area geografica e altri fattori di rischio (durata, merito creditizio dell emittente dello strumento finanziario e stile di gestione). pagina 12 di 72

13 i) Alla data di redazione del presente Fascicolo informativo, il peso percentuale degli investimenti in strumenti finanziari e in OICR istituiti o gestiti da SGR del Gruppo RAS e/o società del Gruppo Allianz (a cui RAS appartiene) è pari a: Fondo interno peso % Darta Target Stone 0% Darta Target Silver fino a 20% Darta Target Gold fino a 20% Darta Target Platinum fino a 20% Darta Target Diamond fino a 50% Darta Target Titanium fino a 20% Darta Target Emerald fino a 50% l) I sette Fondi interni sono caratterizzati dal medesimo stile di gestione; ciò che li differenzia è il livello di rischio. Lo stile si basa su un modello quantitativo che persegue un obiettivo di rendimento attraverso un ampia diversificazione del portafoglio e l impiego di metodologie di definizione del portafoglio con stretto controllo del livello di rischio del Fondo. m) I sette Fondi interni non distribuiscono proventi. n) Il valore unitario delle quote dei Fondi interni viene determinato quotidianamente dalla Società, fatta eccezione per i giorni di chiusura delle Borse Valori nazionali e/o estere. Nei giorni in cui, per circostanze di carattere eccezionale esterne alla Società, non fosse possibile procedere alla predetta determinazione, la Società calcolerà il valore unitario il primo giorno lavorativo utile successivo. Detto valore unitario si ottiene dividendo il patrimonio netto del singolo Fondo, alla data di quotazione, per il numero delle quote in cui lo stesso è ripartito alla medesima data. Il patrimonio netto del Fondo viene determinato, per ciascuna data di quotazione, in base alla valorizzazione, a valori correnti di mercato, di tutte le attività di pertinenza del Fondo, al netto di tutte le passività, comprese le spese a carico del Fondo e della commissione di gestione. Sia le attività che le passività di pertinenza del Fondo interno sono valorizzate a valori correnti di mercato, riferiti allo stesso giorno di valorizzazione della quota o, se non disponibile, al primo giorno utile precedente; in particolare, la valutazione delle attività viene effettuata utilizzando il valore delle stesse alla chiusura delle Borse Valori nazionali e/o estere. Alla data di redazione del presente Fascicolo informativo, la Società utilizza strumenti finanziari derivati a fini di copertura, ovvero per cogliere con maggiore rapidità i segnali positivi o negativi del mercato, in un ottica di riduzione del rischio e non a fini speculativi. Si precisa infatti che la normativa assicurativa vieta l utilizzo degli strumenti finanziari derivati a fini speculativi. La gestione dei Fondi interni e l attuazione delle politiche di investimento competono alla Società, che vi provvede nell interesse dei Contraenti. La Società, nell ottica di una più efficiente gestione dei Fondi interni, ha la facoltà di conferire ad intermediari abilitati a prestare servizio di gestione di patrimoni, deleghe gestionali che non implicano alcun esonero o limitazione delle responsabilità della Società, la quale esercita un costante controllo sulle operazioni poste in essere dai soggetti delegati e alla quale, in ogni caso, deve essere ricondotta l esclusiva responsabilità della gestione stessa. Alla data di redazione della presente Nota Informativa, la Società ha scelto di delegare l attività di gestione dei Fondi interni a RAS Asset Management Sgr. S.p.A., società di gestione del risparmio appartenente al Gruppo Ras. 7. Crediti di imposta Alla data di redazione del presente Fascicolo informativo, gli attivi dei Fondi interni di Personal Target sono investiti in OICR esenti da imposizione fiscale italiana; pertanto, sui Fondi interni, non maturerà alcun credito d imposta. Tuttavia, qualora i Fondi interni investano in OICR soggetti ad imposizione fiscale, gli eventuali crediti d imposta maturati verranno reinvestiti nel Fondo di competenza e pertanto andranno a beneficio dei Contraenti. pagina 13 di 72

14 D. Informazioni su costi, sconti e regime fiscale 8. Costi 8.1. Costi gravanti direttamente sul Contraente Costi gravanti sul premio Il Premio unico e gli eventuali Premi aggiuntivi non sono decurtati da alcun caricamento. Pertanto l importo versato dal Contraente viene interamente investito nel Fondo interno collegato alla polizza Costi per riscatto, switch, spese in caso di revoca e recesso Costi per riscatto: Il valore del Riscatto parziale e totale della polizza è soggetto all'applicazione di coefficienti di riduzione, così come riportati nella seguente tabella: Ad esempio, per una polizza la cui Data di decorrenza è il 01/12/07 e sulla quale non siano stati versati Premi aggiuntivi, in caso di Riscatto, sia totale che parziale, la penalità non verrà più applicata a partire dal 01/12/10. Ogni valore del Riscatto parziale è inoltre soggetto ad una commissione di 50 Euro. Costi per switch: Qualora il Contraente abbia optato per la modalità di Switch a richiesta, il trasferimento del controvalore delle quote dal Fondo interno di provenienza al Fondo di destinazione richiesto dal Contraente implica l'applicazione di una commissione pari a 50 Euro. La prima richiesta di Switch per ogni anno solare è gratuita. Qualora, invece, il Contraente abbia optato per la modalità di Switch automatico, non viene applicata alcuna commissione. Lo Switch automatico conseguente alla variazione delle Caratteristiche di investimento, richiesta dal Contraente, determina l'applicazione di una commissione pari a 50 Euro. La prima richiesta di variazione delle Caratteristiche dell investimento per ogni anno solare è esente dall applicazione della relativa commissione. Spese in caso di revoca e di recesso: In entrambi i casi la Società tratterrà 50 Euro, a titolo di spese di rimborso, dall'importo da restituire al Contraente. 8.2 Costi gravanti sul fondo interno Remunerazione dell impresa di assicurazione A fronte dell attività di gestione dei Fondi interni collegati a Personal Target, la Società trattiene una commissione che incide sulla valorizzazione delle quote del Fondo stesso. Le spese a carico dei singoli Fondi, applicate quotidianamente dalla Società, sono pari a: pagina 14 di 72 Epoca di richiesta del riscatto Coefficiente di riduzione nel corso del 1 anno 6,0% nel corso del 2 anno 5,5% nel corso del 3 anno 4,0% Fondo interno Commissione di gestione (su base annua) Commissione di gestione (su base annua) per le attività investite in strumenti finanziari per le attività investite in OICR o strumenti monetari Darta Target Stone 1,60% 1,00% Darta Target Silver 2,40% 1,80% Darta Target Gold 2,60% 2,00% Darta Target Platinum 2,90% 2,30% Darta Target Diamond 3,00% 2,40% Darta Target Titanium 3,10% 2,50% Darta Target Emerald 3,20% 2,60%

15 Remunerazione della SGR (relativa all acquisto di OICR da parte del fondo) Nel caso in cui il patrimonio dei singoli Fondi interni sia investito in quote di OICR, sui Fondi medesimi grava indirettamente una commissione di gestione applicata dalla SGR non superiore al 2,50% su base annua, espressa in percentuale sul valore giornaliero di ciascun OICR. Non gravano, invece, gli oneri connessi alla sottoscrizione e al rimborso delle quote degli OICR. Altri costi La Società si fa carico delle spese per il servizio di asset allocation degli OICR collegati e per l amministrazione del Contratto. Gli altri costi previsti dal Regolamento dei Fondi interni sono: a) spese di pubblicazione del valore unitario della quota; b) oneri inerenti l acquisizione e dismissione delle attività del Fondo ed oneri ulteriori di diretta pertinenza. Tali oneri non sono quantificabili a priori in quanto variabili. Per la quantificazione storica dei costi di cui sopra si rinvia all art. 25 della sezione F. 9. Misure e modalità di eventuali sconti Non sono previsti sconti. 10. Regime fiscale I Premi pagati per le assicurazioni sulla vita non sono soggetti ad alcuna imposta. In caso di decesso dell Assicurato, la prestazione pagata dalla Società a soggetti non esercenti attività di impresa non è soggetta ad alcuna imposizione fiscale, in quanto non costituisce reddito imponibile. In caso di Riscatto e di Recesso, le somme pagate dalla Società a soggetti non esercenti attività di impresa sono soggette all imposta sostitutiva del 12,50% sulla differenza tra il capitale maturato e l ammontare dei Premi pagati. L imposta è trattenuta al momento dell erogazione della prestazione da parte della Società, che provvede a versarla in qualità di sostituto d imposta. Il percipiente non deve dichiarare tale reddito nel modello Unico. Diversamente, le somme pagate dalla Società a titolo di Riscatto a soggetti esercenti attività di impresa non sono assoggettate ad imposta sostitutiva e concorrono a formare il reddito di impresa del soggetto che le percepisce, secondo la normativa in vigore. Ai fini della presente polizza, sono considerati soggetti esercenti attività di impresa tutti coloro che sottoscrivono Personal Target in qualità di imprenditori. Non sono considerati soggetti esercenti attività di impresa coloro che, pur essendo imprenditori, sottoscrivono il Contratto al di fuori della propria attività di impresa. Nel caso in cui ricorrano le condizioni di legge, il contribuente dovrà adempiere agli obblighi dichiarativi previsti dal D.L. 28 giugno 1990, n. 167, convertito dalla Legge 4 agosto 1990, n. 27 e successive modificazioni, in relazione al Quadro RW Investimenti all estero e trasferimento da, per e sull estero del modello Unico. Dichiarazione di Non Residenza in Irlanda A partire dall è entrato in vigore nella Repubblica d Irlanda un nuovo regime per il trattamento fiscale delle polizze di assicurazione sulla vita. Il nuovo regime fiscale irlandese non si applica ai Contraenti, nonché ai Beneficiari in caso di sinistro, non residenti nel Paese, ai quali è però richiesto dai Revenue Commissioners (Intendenza di Finanza Irlandese) di sottoscrivere la Dichiarazione di Non Residenza in Irlanda. Pertanto, prima di sottoscrivere la Dichiarazione, occorre prendere visione della seguente: Definizione di Residenza in Irlanda Residenza Persone fisiche Una persona è residente in Irlanda per un anno fiscale (che in Irlanda decorre dal 1 gennaio e termina il 31 dicembre) se: 1) è presente per 183 giorni o più in Irlanda nel corso dell anno fiscale oppure 2) è presente complessivamente per 280 giorni in Irlanda, calcolati sommando le presenze nel Paese nell anno fiscale considerato e nell anno fiscale precedente. pagina 15 di 72

16 La presenza in Irlanda non superiore a 30 giorni in un anno fiscale non è utilizzabile per l applicazione della verifica dei due anni (punto 2). Per giorno di presenza in Irlanda si intende la permanenza fisica di una persona nel Paese fino alla fine del giorno (mezzanotte). Residenza Abituale Persone fisiche Il termine residenza abituale, diverso da residenza, si riferisce all abituale dimora di una persona e denota la residenza in un luogo con una certa continuità. Una persona residente in Irlanda per tre anni fiscali consecutivi è considerata residente abituale ai fini del modello di dichiarazione dei redditi a partire dall inizio del quarto anno fiscale. La persona che sia residente abituale cessa di essere tale alla fine del terzo anno fiscale consecutivo durante il quale non è stata residente. Pertanto, una persona che nell anno fiscale 2004 sia residente in Irlanda e sia considerata residente abituale, e che lasci il Paese in quello stesso anno, rimane residente abituale fino alla fine dell anno fiscale Residenza Società Una società, che abbia la direzione e il controllo centrale in Irlanda, è ivi residente, indipendentemente dal luogo della sua costituzione. Una società che non abbia la direzione e il controllo centrale nella Repubblica Irlandese ma che sia stata costituita nel Paese, è ivi residente, tranne nel caso in cui: 1) la società stessa, o una società ad essa collegata, eserciti un attività commerciale in Irlanda e la società sia controllata da persone residenti in uno altro Stato membro dell Unione Europea o in uno dei Paesi con i quali l Irlanda ha un trattato di doppia tassazione; 2) oppure la società, o una società ad essa collegata, sia società quotate in una Borsa ufficialmente riconosciuta in un altro Stato membro dell Unione Europea o in uno dei Paesi con i quali l Irlanda ha un trattato di doppia tassazione; 3) la società non sia considerata residente in Irlanda in base al trattato di doppia tassazione tra l Irlanda e un altro Paese. E. Altre informazioni sul contratto 11. Modalità di perfezionamento del contratto, di pagamento del premio e di conversione del premio in quote Al momento della sottoscrizione della Proposta, il Contraente paga alla Società l'importo del Premio unico esclusivamente mediante bonifico bancario. Al ricevimento della Proposta in originale, la Società procede alla sua valutazione. In caso di accettazione della Proposta, la Società investe il Premio unico con le seguenti modalità: qualora il Contraente non abbia scelto l opzione di Switch automatico, la Società investirà il Premio unico nel Fondo interno, indicato dal Contraente in Proposta; qualora il Contraente abbia scelto l opzione di Switch automatico, al momento della decorrenza del Contratto, la Società investirà il Premio unico nel Fondo interno Darta Target Stone. Il Contratto, per sua natura, deve avere esecuzione prima che la Società comunichi la propria accettazione al Contraente, ai sensi dell art del Codice Civile. Il Contratto, pertanto, si intende concluso a Dublino (Irlanda) nel momento in cui la Società investe il Premio unico e cioè il quinto giorno lavorativo successivo alla data di incasso del Premio unico (momento in cui tale somma è disponibile sul c/c della Società, salvo buon fine), oppure il quinto giorno lavorativo successivo alla data di ricevimento della Proposta in originale qualora questa sia posteriore alla data di incasso del Premio unico. Il numero delle quote del Fondo interno collegate al Contratto è calcolato dividendo il Premio investito per il valore unitario della quota relativo al giorno di riferimento. Gli effetti del Contratto decorrono dalle ore 24 della Data di decorrenza che coincide con la Data di investimento del Premio unico. Nel caso in cui la Società non accetti la Proposta, essa restituisce al Contraente il Premio pagato, entro trenta giorni dalla data di incasso, mediante bonifico bancario sul conto corrente indicato in Proposta. A partire dalla Data di decorrenza e fino a quando l Assicurato non abbia compiuto il novantunesimo anno di età, il Contraente può richiedere alla Società di accettare il versamento di Premi aggiuntivi. Tale richiesta deve essere effettuata mediante la pagina 16 di 72

17 compilazione del modulo di versamento aggiuntivo e il pagamento deve essere anticipato mediante bonifico bancario. Qualora il Contraente non avesse optato per lo Switch automatico, in caso di accettazione da parte della Società del Premio aggiuntivo, questo è investito nel Fondo interno collegato alla polizza il quinto giorno lavorativo successivo alla data di incasso o il quinto giorno lavorativo successivo al ricevimento dell'originale del modulo di versamento aggiuntivo, se posteriore. In caso invece di Premio aggiuntivo su una polizza per la quale si è optato per lo Switch automatico, il relativo importo sarà investito secondo il cosiddetto processo di diluizione. In altri termini, dopo l iniziale investimento nel Fondo Darta Target Stone, che avrà luogo il quinto giorno lavorativo successivo alla data di incasso del Premio aggiuntivo oppure il quinto giorno lavorativo successivo alla data di ricevimento del modulo di richiesta di versamento aggiuntivo in originale, qualora questa sia posteriore alla data di incasso del Premio aggiuntivo, a partire dal secondo giovedì successivo alla Data di investimento, il controvalore corrispondente al Premio aggiuntivo versato sarà trasferito dal Fondo Darta Target Stone al Fondo interno al quale è collegata la polizza mediante, in via alternativa, un unico trasferimento o vari Switch automatici per un massimo di sei, ciascuno con cadenza settimanale. Per ogni Switch automatico parziale la Società invierà una comunicazione al Contraente. Nel caso di mancata accettazione del Premio aggiuntivo, la Società restituisce al Contraente il Premio aggiuntivo pagato mediante bonifico bancario, entro trenta giorni dalla data di incasso. In caso di costituzione di nuovi Fondi, verso i quali la Società dovesse consentire versamenti di Premi, quest ultima si impegna a consegnare preventivamente al Contraente l estratto della Nota informativa aggiornata, unitamente al regolamento di gestione. 12. Lettera di conferma di investimento del premio Entro dieci giorni lavorativi dalla Data di investimento del Premio unico, la Società provvede a confermare al Contraente l'investimento del Premio unico mediante trasmissione della Scheda di polizza recante l indicazione di: ammontare del Premio unico versato e investito, Data di decorrenza del Contratto, Fondo interno di destinazione, numero delle quote attribuite, loro valore unitario e relativa data di valorizzazione, data di incasso del Premio e di ricevimento della Proposta. La Società provvede ad inviare analoga comunicazione al Contraente entro dieci giorni lavorativi dall investimento di eventuali Premi aggiuntivi successivi. 13. Riscatto Trascorsi tre mesi dalla Data di decorrenza, il Contraente può richiedere alla Società il Riscatto totale e parziale della polizza mediante l invio della richiesta di Riscatto e della documentazione indicata nella sezione Documenti richiesti dalla Società. Riscatto totale La Società corrisponde il controvalore in Euro della polizza, calcolato in base al valore unitario delle quote collegate alla medesima, rilevato il quinto giorno lavorativo successivo alla data di ricevimento della richiesta di Riscatto corredato dalla documentazione richiesta dalla Società. L'importo così determinato viene corrisposto per intero, qualora la richiesta di Riscatto venga inviata dopo almeno tre anni dalla data di conversione di ciascun Premio in quote. In caso contrario, ai fini della determinazione dei coefficienti di riduzione indicati nella tabella sotto riportata, si procederà a riscattare le quote di capitale in modo proporzionale ai Premi versati, tenendo conto degli anni intercorsi tra la data di conversione di ciascun Premio in quote e la data di ricevimento della richiesta di Riscatto. Il pagamento del valore di Riscatto totale determina l immediato scioglimento del Contratto. Epoca di richiesta del riscatto Coefficiente di riduzione nel corso del 1 anno 6% nel corso del 2 anno 5,5% nel corso del 3 anno 4% Riscatto parziale Trascorsi tre mesi dalla Data di decorrenza, il Contraente può richiedere anche dei riscatti parziali della polizza, a condizione che l'importo richiesto non risulti inferiore a Euro e che il valore residuo della polizza non sia minore di Euro. pagina 17 di 72

18 Il valore di Riscatto parziale viene determinato in base agli stessi criteri relativi al calcolo del Riscatto totale al netto della commissione di cui al precedente paragrafo Qualora il calcolo del valore del Riscatto parziale cada il giorno lavorativo in cui la Società dovesse effettuare uno Switch automatico, il Riscatto parziale sarà effettuato prima del trasferimento automatico verso il nuovo Fondo interno di destinazione. Resta inteso che, ai fini della determinazione dei coefficienti di riduzione, si procederà a riscattare le quote di capitale in modo proporzionale ai Premi versati, dando precedenza ai Premi con data di versamento più remota. Per ottenere maggiori informazioni sul valore di Riscatto rivolgersi a: DARTA Saving Life Assurance Ltd., Mespil Court, 39A Mespil Road, Dublin 4, IRELAND numero verde Il valore di Riscatto potrebbe risultare inferiore ai Premi pagati dal Contraente. 14. Operazioni di switch Al momento della sottoscrizione della Proposta, il Contraente deve indicare se opta o meno per l opzione di Switch automatico. Opzione di switch automatico A partire dalla data di emissione della polizza, la Società monitora settimanalmente l'andamento del Fondo interno al quale è collegata la polizza e provvede ad effettuare gli opportuni Switch automatici verso il Fondo interno che maggiormente rispecchia il Profilo di rischio, la Volatilità e l'orizzonte temporale indicati in precedenza dal Contraente (Caratteristiche di investimento) mediante la scelta del Fondo di destinazione al momento di sottoscrizione della Proposta. Ogni Switch automatico viene effettuato con le seguenti modalità: viene determinato il controvalore delle quote del Fondo interno di provenienza in base al valore unitario relativo al giorno successivo alla data di verifica; il predetto controvalore viene diviso per il valore unitario delle quote, quale rilevato il medesimo giorno, del Fondo interno di destinazione. La Società si riserva, in circostanze particolari e a proprio insindacabile giudizio, di ritardare l effettuazione degli Switch automatici. Il Contraente che ha optato per lo Switch automatico può decidere in seguito di rinunciarvi mediante invio alla Società del modulo Rinuncia allo Switch automatico debitamente compilato e corredato dei documenti indicati alla pagina Documenti richiesti dalla Società. Nel corso del Contratto, il Contraente può comunicare alla Società, mediante l invio del modulo switching automatico" debitamente compilato con allegata copia di un valido documento d identità la variazione delle Caratteristiche dell'investimento indicate in precedenza. La Società effettuerà gli Switch automatici necessari in base al nuovo Profilo di rischio comunicato. Il trasferimento nel nuovo Fondo, a seguito della richiesta del Contraente, viene effettuato nei termini seguenti: viene determinato il controvalore delle quote del Fondo interno di provenienza in base al valore unitario rilevato il quinto giorno lavorativo successivo alla data di ricevimento della richiesta di Switch; il predetto controvalore viene diviso per il valore unitario delle quote, rilevato il medesimo giorno, del Fondo interno di destinazione. Qualora il Contraente intenda modificare le caratteristiche dell investimento durante il processo di diluizione, la Com- pagina 18 di 72

19 pagnia provvederà, al ricevimento della richiesta di ridefinizione del Profilo di rischio, a trasferire interamente il Premio aggiuntivo nel nuovo Fondo di destinazione. Opzione di switch a richiesta Qualora il Contraente non abbia optato per lo Switch automatico, può avvalersi degli Switch a richiesta. Trascorsi sei mesi dalla Data di decorrenza, il Contraente può scegliere di trasferire l'intero controvalore della polizza da un Fondo interno verso un altro; a tal fine dovrà inviare alla Società il modulo richiesta di switch" debitamente compilato, con allegata copia di un valido documento d identità. Il trasferimento viene effettuato nei termini seguenti: viene determinato il controvalore delle quote del Fondo interno di provenienza in base al valore unitario rilevato il quinto giorno lavorativo successivo alla data di ricevimento della richiesta di Switch; il predetto controvalore viene diviso per il valore unitario delle quote, rilevato il medesimo giorno, del Fondo interno di destinazione. Il Contraente non può passare dall opzione di Switch a richiesta a quella di Switch automatico. Per la quantificazione dei costi si rinvia al paragrafo A seguito di qualsiasi tipo di Switch, la Società comunicherà al Contraente il numero delle quote del Fondo interno di provenienza, il relativo valore unitario alla data del trasferimento, il numero di quote del Fondo interno di destinazione ed il relativo valore unitario a tale data. In caso di costituzione di nuovi Fondi interni, verso i quali la Società dovesse consentire operazioni di Switch, quest ultima si impegna a consegnare al Contraente preventivamente l estratto della Nota informativa aggiornata nonché il regolamento del nuovo Fondo interno. 15. Revoca della proposta Il Contraente può revocare la Proposta fino al momento in cui è informato della Conclusione del contratto. Per l esercizio della Revoca, il Contraente deve inviare una lettera raccomandata alla Società contenente gli elementi identificativi della Proposta (numero della Proposta, cognome e nome/ragione sociale del Contraente) e le coordinate bancarie (numero di conto corrente del Contraente con relativo codice ABI, CAB e IBAN) da utilizzarsi ai fini del rimborso del Premio pagato. La Società è tenuta al rimborso del Premio entro trenta giorni dal ricevimento della comunicazione di Revoca, con diritto a trattenere le spese di rimborso pari a 50 Euro. 16. Diritto di recesso Il Contraente può esercitare il diritto di Recesso entro trenta giorni dal momento in cui è informato della Conclusione del contratto. Per l esercizio del diritto di Recesso, il Contraente deve inviare una lettera raccomandata alla Società, corredata della documentazione indicata nella sezione "Documenti richiesti dalla Società", recante le coordinate bancarie (numero di conto corrente del Contraente con relativo codice ABI, CAB e IBAN) da utilizzarsi ai fini del rimborso. Entro trenta giorni dal ricevimento della comunicazione di Recesso, la Società è tenuta a rimborsare al Contraente una somma pari al Premio pagato, al netto delle spese di rimborso pari a 50 Euro, maggiorata o diminuita dell'importo pari alla differenza tra: il controvalore della polizza calcolato il quinto giorno lavorativo successivo alla data di ricevimento della comunicazione di Recesso; ed il controvalore della polizza alla Data di decorrenza. 17. Documentazione da consegnare alla Società per la liquidazione delle prestazioni Per la documentazione da presentare alla Società per ogni ipotesi di liquidazione, si rinvia alla sezione "Documenti richiesti dalla Società, inclusa nel presente Fascicolo informativo. pagina 19 di 72

20 Si ricorda che ai sensi dell articolo 2952 del Codice Civile, i diritti vantati nei confronti della Società si prescrivono in un anno dal giorno in cui si è verificato il fatto su cui i diritti stessi si fondano. 18. Legge applicabile al contratto e foro competente Al Contratto si applica la legge italiana. Il foro competente è esclusivamente quello del luogo di residenza o domicilio del Contraente. 19. Lingua in cui è redatto il contratto Il Contratto ed ogni altro presente o futuro documento allegato sono redatti in lingua italiana. 20. Reclami Eventuali reclami riguardanti il rapporto contrattuale o la gestione dei sinistri devono essere inoltrati per iscritto a: DARTA Saving Life Assurance Ltd. Mespil Court, 39A Mespil Road, DUblin 4, IRELAND numero verde fax Qualora l esponente non si ritenga soddisfatto dall esito del reclamo o in caso di assenza di riscontro nel termine massimo di quarantacinque giorni, potrà rivolgersi all ISVAP, Servizio Tutela degli Utenti, Via del Quirinale 21, Roma, telefono , corredando l esposto della documentazione relativa al reclamo trattato dalla Società. In relazione alle controversie inerenti la quantificazione delle prestazioni e l attribuzione della responsabilità si ricorda che permane la competenza esclusiva dell Autorità giudiziaria, oltre alla facoltà di ricorrere a sistemi conciliativi ove esistenti. 21. Informativa in corso di contratto La Società si impegna a comunicare tempestivamente al Contraente le eventuali variazioni delle informazioni contenute in Nota Informativa o nel Regolamento dei Fondi interni, intervenute anche per effetto di modifiche alla normativa successive alla Conclusione del contratto. La Società si impegna, inoltre, a trasmettere, entro sessanta giorni dalla chiusura di ogni anno solare, l estratto conto annuale della posizione assicurativa, unitamente all aggiornamento dei dati storici di cui alla successiva sezione F e alla sezione 6 della Scheda sintetica, contenente le seguenti informazioni: a) cumulo dei Premi versati dal perfezionamento del Contratto al 31 dicembre dell anno precedente, numero e controvalore delle quote assegnate alla medesima data; b) dettaglio dei Premi versati, di quelli investiti, del numero e del controvalore delle quote assegnate nell anno di riferimento; c) numero e controvalore delle quote trasferite e di quelle assegnate a seguito di operazioni di Switch; d) numero e controvalore delle quote rimborsate a seguito di Riscatto parziale nell anno di riferimento; e) numero delle quote complessivamente assegnate e del relativo controvalore alla fine dell anno di riferimento. La Società invia comunicazione scritta al Contraente qualora, in corso di Contratto, il controvalore delle quote complessivamente detenute si sia ridotto di oltre il 30% rispetto all ammontare complessivo dei Premi investiti, tenuto conto di eventuali Riscatti, e comunica altresì ogni ulteriore riduzione pari o superiore al 10%. Tale comunicazione è effettuata entro dieci giorni lavorativi dalla data in cui si è verificato l evento. 22. Attuario Incaricato La Società, in conformità a quanto prescritto dalla legge irlandese, nomina un Attuario al quale viene affidato l incarico di valutare la congruità delle riserve tecniche rispetto agli impegni assunti dalla Società, nonché di certificare la solvibilità della Società stessa, anche a tutela dei Contraenti. pagina 20 di 72

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU

Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU Allianz S.p.A. Divisione Allianz Subalpina Società appartenente al gruppo Allianz SE CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI GLOBAL FUTURO PIU IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Chiara Vita T Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni contrattuali

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato VALORE 2.0 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni di

Dettagli

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Il presente Fascicolo Informativo contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM)

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Certezza Più Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION

NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Linea Investimento NEW SECURITY ed. 12/12 PRIVATE EDITION Contratto di Assicurazione caso morte a vita intera a premio unico Il presente Fascicolo Informativo contenente: Scheda Sintetica, Nota Informativa,

Dettagli

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione A) Informazioni generali 1. L Impresa di assicurazione Parte I del Prospetto d Offerta - Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative Parte I del Prospetto d Offerta Informazioni sull

Dettagli

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali

Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali ED. LUGLIO 2013 Eurovita Forza 15 Coupon Contratto di assicurazione mista a prestazioni rivalutabili a premio unico con erogazione di cedole annuali Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda

Dettagli

Allianz S.p.A. Società appartenente al Gruppo Allianz SE

Allianz S.p.A. Società appartenente al Gruppo Allianz SE Società appartenente al Gruppo Allianz SE Offerta al pubblico di Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked La Scheda Sintetica del Prospetto d offerta deve essere consegnata all Investitore-Contraente,

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy CREDIT SUISSE LIFE & PENSIONS AG (ITALIAN BRANCH) Via Santa Margherita 3 Telefono +39 02 88 55 01 20121-Milano Fax +39 02 88 550 450 REA Registro Imprese di Milano n. 1753146 C.F. Part. IVA 04502630967

Dettagli

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa Certezza 10 Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CNA) Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Mod. T915 Ed. 07/2014 BNL Risparmio Prodotto EVPH Il presente

Dettagli

INA ASSITALIA S.p.A. CRESCIAMO INSIEME. deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione della proposta di assicurazione.

INA ASSITALIA S.p.A. CRESCIAMO INSIEME. deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione della proposta di assicurazione. INA ASSITALIA S.p.A. Impresa autorizzata all esercizio delle Assicurazioni e della Riassicurazione nei rami Vita, Capitalizzazione e Danni con decreto del Ministero dell Industria del Commercio e dell

Dettagli

Profilo Rendimento Garantito

Profilo Rendimento Garantito Profilo Rendimento Garantito Contratto di Assicurazione sulla vita in caso di morte a vita intera a premio unico e capitale rivalutabile annualmente Tariffa IUP498 Il presente Fascicolo Informativo, contenente:

Dettagli

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti.

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. LINEA INVESTIMENTO GUIDA AI PRODOTTI Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti!

Dettagli

PIÙ VALORE PRIVATE EDITION

PIÙ VALORE PRIVATE EDITION Linea Investimento Garantito PIÙ VALORE PRIVATE EDITION Assicurazione in caso di morte a vita intera a premio unico Il presente Fascicolo Informativo contenente: Scheda Sintetica, Nota Informativa, Condizioni

Dettagli

La polizza Capital 5 con Bonus

La polizza Capital 5 con Bonus Risparmio & Sicurezza La polizza Capital 5 con Bonus Codice F001001 - Edizione dicembre 2014 Contratto di assicurazione sulla vita a capitale differito, con premio annuo costante e capitale rivalutabile

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

AZ ASSICURAZIONE UNIT LINKED RAINBOW

AZ ASSICURAZIONE UNIT LINKED RAINBOW Società del gruppo ALLIANZ S.p.A. PRODOTTO FINANZIARIO-ASSICURATIVO DI TIPO UNIT LINKED AZ ASSICURAZIONE UNIT LINKED RAINBOW CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE, COMPRENSIVE DELL INFORMATIVA SULLA PRIVACY E SULLE

Dettagli

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris Uno Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Lungavita) Iris PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. **** Comunicazione periodica agli iscritti

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Fascicolo Informativo

Fascicolo Informativo Contratto di Assicurazione di Rendita Vitalizia in parte immediata e in parte differita Rend & Cap Tasso Tecnico 0% Fascicolo Informativo Il presente Fascicolo Informativo contenente: a) la Scheda Sintetica

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 5003 Nota Informativa per i potenziali Aderenti (depositata

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15)

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) Allegato alla Nota Informativa Pagina 2 di 8 - Pagina bianca Edizione 03.2015 Documento sul regime

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

FIN+A Vita. Aviva S.p.A. Gruppo Aviva

FIN+A Vita. Aviva S.p.A. Gruppo Aviva Aviva S.p.A. Gruppo Aviva FIN+A Vita Creditor Protection a Premio Unico ed a Premio Annuo Limitato abbinata a Finanziamenti - Contratto di Assicurazione in forma Collettiva ad Adesione Facoltativa. Il

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

HANSARD EUROPE LIMITED PROSPETTO - PARTE II

HANSARD EUROPE LIMITED PROSPETTO - PARTE II HANSARD EUROPE LIMITED PROSPETTO - PARTE II Hansard PARTE II DEL PROSPETTO D OFFERTA ILLUSTRAZIONE DEI DATI PERIODICI DI RISCHIO-RENDIMENTO E COSTI EFFETTIVI DELL INVESTIMENTO La Parte II del Prospetto

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

Cattolica&Investimento Più Capitale Limited Edition

Cattolica&Investimento Più Capitale Limited Edition Società Cattolica di Assicurazione Società Cooperativa Cattolica&Investimento Più Capitale Limited Edition ASSICURAZIONE MISTA A PREMIO UNICO E PREMI UNICI AGGIUNTIVI CON RIVALUTAZIONE ANNUA DEL CAPITALE

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali

Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Disciplina del recesso dai contratti per la fornitura di energia elettrica e/o di gas naturale ai clienti finali Art. 1 Definizioni 1.1 Ai fini del presente provvedimento si applicano le seguenti definizioni:

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

GRANDE AVVENIRE CON LODE

GRANDE AVVENIRE CON LODE GRANDE AVVENIRE CON LODE Il presente Fascicolo Informativo contenente: Scheda Sintetica Nota Informativa Condizioni di Assicurazione, comprensive del Regolamento della Gestione separata RISPAV Glossario

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

CIRCOLARE N. 26/E. Roma, 01 giugno 2011

CIRCOLARE N. 26/E. Roma, 01 giugno 2011 CIRCOLARE N. 26/E Direzione Centrale Normativa Roma, 01 giugno 2011 Oggetto: Cedolare secca sugli affitti Articolo 3 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23 (Disposizioni in materia di federalismo

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Il presente modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia delle classi di azioni dei comparti dell OICVM Dexia Quant, Società d investimento a capitale variabile di diritto Lussemburghese

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import)

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) Pagina 1/7 FOGLIO INFORMATIVO 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048

Dettagli

DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE

DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE Il presente documento costituisce parte integrante della nota informativa della forma pensionistica individuale denominata Piano Individuale Pensionistico di tipo

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Il presente modulo, sottoscritto e corredato della documentazione necessaria, può essere: consegnato in un qualunque Ufficio Postale

Dettagli

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore Le reverse convertible Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice Introduzione 3 Le reverse convertible 4 Cos è una reverse convertible

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012 CIRCOLARE N.3/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 febbraio 2012 OGGETTO: Articolo 24, comma 31, del decreto-legge 6 dicembre 2011 n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011,

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 13 del 02.10.2014 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU 1 B. TASSI

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

LOMBARDA VITA FONDO SICURO PIU COUPON

LOMBARDA VITA FONDO SICURO PIU COUPON Lombarda Vita S.p.A. Gruppo Cattolica Assicurazioni CONTRATTO DI ASSICURAZIONE MISTA A PREMIO UNICO CON PRESTAZIONI PROGRAMMATE PREDEFINITE, PRESTAZIONE RIVALUTABILE A SCADENZA E PRESTAZIONE ADDIZIONALE

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI 1. Aspetti fiscali generali Gli enti di tipo associativo, di cui fanno parte anche le associazioni sportive dilettantistiche, sono assoggettate

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

Creditor Protection Insurance

Creditor Protection Insurance CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE N. 5038/01 e 5343/02 Creditor Protection Insurance (data dell ultimo aggiornamento: 31.05.2012) IL PRESENTE FASCICOLO

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA CREMASCA Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Garibaldi 29 26013 Crema (CR) Tel.: 0373/8771 Fax: 0373/259562

Dettagli

CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE 5043/01 e 5349/02

CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE 5043/01 e 5349/02 CARDIF ASSURANCE VIE S.A. CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZE COLLETTIVE 5043/01 e 5349/02 ALTER EGO (data dell ultimo aggiornamento: 31.12.2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTIENE: -

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli