Applicazioni Industriali delle Tecnologie al Plasma

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Applicazioni Industriali delle Tecnologie al Plasma"

Transcript

1 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Applicazioni Industriali delle Tecnologie al Plasma T. Monetta, F. Bellucci

2 Applicazioni Industriali delle Tecnologie al Plasma Il plasma Applicazioni Reattori

3 Applicazioni Industriali delle Tecnologie al Plasma Il plasma Applicazioni Reattori

4 Definizione di plasma Definizione di plasma (Langmuir 1923) A T>0 K ogni gas contiene sia particelle neutre sia un certo numero di particelle cariche. Le particelle cariche influiscono sulle proprietà dei gas solo se la loro concentrazione è tale che la carica spaziale creata ne limita il moto. Ogni violazione della neutralità macroscopica induce un campo elettrico abbastanza forte da ristabilirla. In tali condizioni un gas ionizzato complessivamente neutro viene definito PLASMA.

5 I plasmi

6 I plasmi

7 Un plasma di Ar

8 Meccanismi del plasma CLEANING Rimozione di film sottili superficiali non desiderati ATTIVAZIONE/GRAFTING Introduzione di specifici gruppi chimici per aumentare la reattività della superficie PECVD Produzione di rivestimenti sottili di film organici e/o inorganici per via chimica SPUTTERING Rimozione di strati e successiva produzione di film sottili per via fisica ETCHING (RIE) Rimozione di materiale per via chimica e/o fisica

9 Trattamenti Superficiali Via Plasma Freddo Il plasma - fondamenti Applicazioni Reattori

10 Applicazioni dei plasmi freddi Caratteristica Adesione Effetto barriera Biocompatibilità Antifouling Possibili utilizzi e settori industriali Adesione di: metalli, polimeri, carta, inchiostri, colori, resine, fibre, ecc. Settori industriali: tessile, carta, componentistica per industria auto e trasporti, moda, elettronica, imballaggi, Film barriera trasparenti e colorati per imballaggi alimentari e non, membrane per separazione di più componenti. Industria imballaggi, chimica alimentare. Protesi vascolari, protesi ossee, valvole cardiache, ecc. Industria per prodotti biomedicali. Rivestimenti antialghe e antifunghi, protesi, sensori immersi in ambienti inquinati, Industria componenti per trattamenti acque e liquami, tessile, biomedicale. Antibatterico Conducibilità elettrica Durezza superficiale Rivestimenti idrofobi e oleofobi Rivestimenti idrofili Rivestimenti protettivi Cateteri, tessuti per applicazioni diverse, materiali in contatto con fluidi corporei. Industria tessile, biomedicale, alimentare. Capacità su film, PTC, NTC, imballaggi antistatici. Settori elettronica e imballaggi. Indurimento di lenti oftalmiche, parabrezza in plastica, fari per automobili. Ottica, componentistica trasporti. Rivestimenti autopulenti. Industria ottica, componentistica edilizia, autotrasporti, ecc. Carta, plastica, materiali biomedici. Industria della carta, dei tessuti, dei componenti biomedicali. Anticorrosione, protezione dagli agenti aggressivi. Industria componenti auto, recupero beni culturali e restauro.

11 Accoppiato PET/PMMA

12 Antibatterico

13 Peel test Treat. Press. Power Resin Fmax Fav (mtorr) (watt) (N) (N) Ar HS Ar HS Ar HS Ar HS O HS O HS Ar HS O HS Ar HM Ar HM Ar HM Ar HM Ar HM Ar HM O HM O HM O HM O HM O HM O HM Materiali: 8011 Al alloy, Polyvinylic resin Limiti di accettazione: 5 N food packaging box 4 N honey comb structure

14 Antifog

15 Trattamenti per Idrofobicità

16 Trattamenti per idrofillicità

17 Trattamenti Superficiali Via Plasma Freddo Il plasma - fondamenti Applicazioni Reattori

18 Reattore per sterilizzazione ferri chirurgici

19 Reattore per film antibatterici stampabili

20 Reattore per film stampabili

21 Plasmi Termici per il trattamento dei rifiuti

22 Plasmi Termici per il trattamento dei rifiuti

23 Plasmi Termici per il trattamento dei rifiuti

24 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Applicazioni Industriali delle Tecnologie al Plasma T. Monetta, F. Bellucci

Istituto specificamente indirizzato allo studio globale dei Materiali Ceramici : Processi, lavorazioni, caratterizzazioni di massivi, rivestimenti, gi

Istituto specificamente indirizzato allo studio globale dei Materiali Ceramici : Processi, lavorazioni, caratterizzazioni di massivi, rivestimenti, gi Il contributo dell ISTEC nel Tecnopolo della Provincia di Ravenna Alida Bellosi Direttore, ISTEC-CNR, Faenza www.istec.cnr.it www.istec.cnr.it Il Tecnopolo della Provincia di Ravenna, 27 Settembre, 2011

Dettagli

MASSETTO EPOSSIDICO. cementizi tradizionali e pavimentazioni in ceramica.

MASSETTO EPOSSIDICO. cementizi tradizionali e pavimentazioni in ceramica. INDUSTRIA Rivestimento in resina epossidica di spessore compreso tra i 6 e i 15 mm ad alta resistenza alle sollecitazioni meccaniche ed agli aggressivi chimici, impermeabile ad oli e vapori, resistente

Dettagli

TABELLA C. - Ingegneria energetica

TABELLA C. - Ingegneria energetica Chimico SEZIONI Chimica industriale Costruzioni aeronautiche Edilizia Elettronica e telecomunicazioni Elettrotecnica e automazione TABELLA C DIPLOMI UNIVERSITARI (Tabella A decreto del Presidente della

Dettagli

finalizzate allo sviluppo di film sottili con proprietà antiusura e anticorrosione Federico Cartasegna Environment Park S.p.A.

finalizzate allo sviluppo di film sottili con proprietà antiusura e anticorrosione Federico Cartasegna Environment Park S.p.A. PVD - Applicazioni del plasma finalizzate allo sviluppo di film sottili con proprietà antiusura e anticorrosione i Federico Cartasegna Environment Park S.p.A. I processi PVD Proprietà dei rivestimenti

Dettagli

Classificazione Decimale Dewey presso la Biblioteca di Ingegneria

Classificazione Decimale Dewey presso la Biblioteca di Ingegneria A B C MATERIE Adesivi Agricoltura e tecnologie connesse Algebra e teoria dei numeri Altri rami dell ingegneria Analisi e progettazione strutturale Analisi funzionale Analisi matematica Analisi numerica

Dettagli

INTERVENTO DI CLAUDIA RICCARDI PLASMAPROMETEO - Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano - Bicocca

INTERVENTO DI CLAUDIA RICCARDI PLASMAPROMETEO - Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano - Bicocca INTERVENTO DI CLAUDIA RICCARDI PLASMAPROMETEO - Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano - Bicocca La ricerca come strumento per lo sviluppo aziendale: sinergia tra università e industria

Dettagli

PlasmaPrometeo (www.plasmaprometeo.unimib.it) Centro di Eccellenza per la Ricerca, lo Sviluppo e il Trasferimento Tecnologico nel campo dei Plasmi.

PlasmaPrometeo (www.plasmaprometeo.unimib.it) Centro di Eccellenza per la Ricerca, lo Sviluppo e il Trasferimento Tecnologico nel campo dei Plasmi. PlasmaPrometeo (www.plasmaprometeo.unimib.it) Centro di Eccellenza per la Ricerca, lo Sviluppo e il Trasferimento Tecnologico nel campo dei Plasmi. Il Centro di Eccellenza per la Ricerca, l Innovazione

Dettagli

PlasmaPrometeo. Centro di Eccellenza per la Ricerca, lo Sviluppo e il Trasferimento Tecnologico nel campo dei Plasmi.

PlasmaPrometeo. Centro di Eccellenza per la Ricerca, lo Sviluppo e il Trasferimento Tecnologico nel campo dei Plasmi. PlasmaPrometeo Centro di Eccellenza per la Ricerca, lo Sviluppo e il Trasferimento Tecnologico nel campo dei Plasmi. Il Centro di Eccellenza per la Ricerca, l Innovazione ed il Trasferimento Tecnologico

Dettagli

ALLEGATOA2 alla Dgr n. 940 del 22 giugno 2016 pag. 1/11

ALLEGATOA2 alla Dgr n. 940 del 22 giugno 2016 pag. 1/11 ALLEGATOA2 alla Dgr n. 940 del 22 giugno 2016 pag. 1/11 sub allegato A2 ELENCO MISCELE (NON IN DEROGA) AUTORIZZATE 161102 161104 161106 Miscela n. 1 : RIFIUTI LITOIDI rivestimenti e materiali refrattari

Dettagli

VISITA AL CNR DI CATANIA 07/05/2015

VISITA AL CNR DI CATANIA 07/05/2015 VISITA AL CNR DI CATANIA 07/05/2015 STORIA CNR L istituto di Chimica e Tecnologia dei Materiali Polimerici(ICTMP), fu fondato nel 1981. Nell ottobre del 2002,ICTMP e IRTEMP (istituto di Ricerca e Tecnologia

Dettagli

Tessile Avanzato per impieghi Aerospaziali

Tessile Avanzato per impieghi Aerospaziali Tessile Avanzato per impieghi Aerospaziali Gabriele Ricchiardi, Alberto Castellero NIS Centre of Excellence, Dipartimento di Chimica IFM, Università di Torino, Via Pietro Giuria 7, 10125 Torino, Italia

Dettagli

TESSUTI TECNICI INNOVATIVI DA PROCESSI PLASMOCHIMICI. Pietro Favia, Pasqua Rossini, Francesco Fracassi, Riccardo d Agostino

TESSUTI TECNICI INNOVATIVI DA PROCESSI PLASMOCHIMICI. Pietro Favia, Pasqua Rossini, Francesco Fracassi, Riccardo d Agostino TESSUTI TECNICI INNOVATIVI DA PROCESSI PLASMOCHIMICI Pietro Favia, Pasqua Rossini, Francesco Fracassi, Riccardo d Agostino DIPARTIMENTO DI CHIMICA, UNIVERSITÀ DI BARI www.chimica.uniba.it/plasmalab PLASMA

Dettagli

Discussione con il Sig. Thomas Isler sulla BIOCOMPATIBILITA

Discussione con il Sig. Thomas Isler sulla BIOCOMPATIBILITA Discussione con il Sig. Thomas Isler sulla BIOCOMPATIBILITA Materiale tratto dall intervento al congresso A.P.T.P.I. Tenuto dal dott. Alberto Cigada del Policlinico di Milano MATERIALI PER PIERCING Per

Dettagli

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali 31 marzo 2010 Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali Febbraio 2010 Nel mese di febbraio 2010, sulla base degli elementi finora disponibili, l indice totale dei prezzi alla produzione

Dettagli

TABELLA RIFIUTI NON PERICOLOSI

TABELLA RIFIUTI NON PERICOLOSI TABELLA RIFIUTI NON PERICOLOSI quantità massime stoccabili giornaliere quantità massime trattabili giornaliere quantità annue rifiuti destinati allo stoccaggio quantità annue rifiuti destinati al trattamento

Dettagli

TIROCINIO ESTIVO 2010

TIROCINIO ESTIVO 2010 TIROCINIO ESTIVO 2010 FBK - UNITA DI RICERCA PAM-SE (Plasma Advanced Materials and Surface Engineering research unit) La ricerca scientifica: metodi e strumenti per fare di un idea una realtà Il ruolo

Dettagli

Appendice I. Rifiuti autorizzati in ingresso all impianto, quantità (t/anno) e operazioni di gestione. Carta e cartone

Appendice I. Rifiuti autorizzati in ingresso all impianto, quantità (t/anno) e operazioni di gestione. Carta e cartone Appendice I ALLEGATO 1 Rifiuti autorizzati in ingresso all impianto, quantità (t/anno) e operazioni di gestione MACROTIPOLOGIA DI Carta e cartone 200101 DI CARTA Imballaggi in carta e cartone 150101 Imballaggi

Dettagli

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali 29 maggio 2009 Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali Aprile 2009 Nel mese di aprile 2009, sulla base degli elementi finora disponibili, l indice generale dei prezzi alla produzione

Dettagli

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali 28 agosto 2009 Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali Luglio 2009 Nel mese di luglio 2009, sulla base degli elementi finora disponibili, l indice totale dei prezzi alla produzione dei

Dettagli

http://corsi.unibo.it/laurea/chimicamateriali/ Perché una Laurea triennale in Chimica e Tecnologie per l Ambiente e per i Materiali? Consumo energetico Processi industriali Materie prime Rifiuti Prodotti

Dettagli

VÊTEMENT TISSU NON TISSÉ

VÊTEMENT TISSU NON TISSÉ VÊTEMENT TISSU NON TISSÉ INDUMENTI IN NON PROPRIETÀ MECCANICHE E DI BARRIERA Peso Colore Resistenza all abrasione (pren 530/2 9kPa) Resistenza allo scoppio Mullen (ISO 2960) Resistenza alla lacerazione

Dettagli

FIBRE ARTIFICIALI VETROSE (FAV) LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA INERENTE AI

FIBRE ARTIFICIALI VETROSE (FAV) LINEE GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA INERENTE AI trovi le precedenti News di Sicurezza sul lavoro qui: http://www.labanalysis.it/analisi_ambientale_consulenza.php Laboratorio: Via Europa, 5-27041 CASANOVA LONATI (Pavia) - Sede Legale: Via Rota Candiani,

Dettagli

Allegato 1 TABELLA DEI RIFIUTI TRATTATI CON RELATIVE QUANTITA GIORNALIERE ED ANNUALI. fonte:

Allegato 1 TABELLA DEI RIFIUTI TRATTATI CON RELATIVE QUANTITA GIORNALIERE ED ANNUALI. fonte: Allegato 1 TABELLA DEI RIFIUTI TRATTATI CON RELATIVE QUANTITA GIORNALIERE ED ANNUALI 3756,0 4695,0 12,0 15,0 D5 02.01.04 RIFIUTI DI PLASTICA 800 3756,0 4695,0 12,0 15,0 R3 D17 02.01.06 FECI ANIMALI, URINE

Dettagli

Chimica: oltre il luogo comune Vittorio Maglia, Federchimica

Chimica: oltre il luogo comune Vittorio Maglia, Federchimica Chimica: oltre il luogo comune Vittorio Maglia, Federchimica La chimica è dentro tutte le cose e ha un ruolo fondamentale nelle grandi sfide del futuro carburante per un viaggio di 1000 Km etilene poliestere

Dettagli

La tecnologia a plasma freddo si sta dimostrando

La tecnologia a plasma freddo si sta dimostrando Tecnologia TECNOLOGIA A PLASMA FREDDO MODIFICA DELLE PROPRIETÀ SUPERFICIALI DEI MATERIALI La tecnologia a plasma freddo si sta dimostrando efficace e sorprendentemente versatile tanto da sostituire, in

Dettagli

Nel processo thermal spray la polvere ceramica viene spinta da un gas nella torcia dove viene fusa e spruzzata contro il substrato da rivestire.

Nel processo thermal spray la polvere ceramica viene spinta da un gas nella torcia dove viene fusa e spruzzata contro il substrato da rivestire. I ceramici possono essere prodotti: - da polveri - da fuso (per solidificazione) - da fase vapore o gas (tecnica CVD o PVD) - da soluzione (via sol-gel) - da tecnopolimeri Nella produzione da fuso sono

Dettagli

ZINCATURA LAMELLARE GEOMET 321. Caratteristiche e prestazioni * Norme Internazionali:

ZINCATURA LAMELLARE GEOMET 321. Caratteristiche e prestazioni * Norme Internazionali: GEOMET 321 Il Geomet 321 è utilizzato per proteggere dalla corrosione gli elementi di fissaggio e tutti i pezzi metallici, in numerosi settori dell industria. Si adatta ad una vasta gamma di frizioni con

Dettagli

Qualità e innovazione dei tessili per la nautica. Dr. Francesco Gatti Centro Tessile Serico spa

Qualità e innovazione dei tessili per la nautica. Dr. Francesco Gatti Centro Tessile Serico spa Qualità e innovazione dei tessili per la nautica Dr. Francesco Gatti Centro Tessile Serico spa Impiego dei prodotti tessili nel settore navale e nella nautica da diporto Rivestimenti pareti e pavimenti

Dettagli

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali 31 gennaio 2011 Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali Dicembre 2010 Nel mese di dicembre 2010, sulla base degli elementi finora disponibili, l indice totale dei prezzi alla produzione

Dettagli

Film di Polipropilene Bi orientato Bianco 20 µm 40 µm. Film di Polipropilene Bi orientato Coestruso 15 µm 50 µm

Film di Polipropilene Bi orientato Bianco 20 µm 40 µm. Film di Polipropilene Bi orientato Coestruso 15 µm 50 µm Descrizione dei vari tipi di materiale BOPP BOPP è un film plastico a base di polipropilene Bi orientato e viene prodotto nella versione lucida, opaca, trasparente o bianca perlacea. La gamma di spessori

Dettagli

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali

Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali 29 novembre 2010 Indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali Ottobre 2010 Nel mese di ottobre 2010, sulla base degli elementi finora disponibili, l indice totale dei prezzi alla produzione

Dettagli

Numero Imprese del Ramo INDUSTRIE MANIFATTURIERE per Sezione e Divisione di attività

Numero Imprese del Ramo INDUSTRIE MANIFATTURIERE per Sezione e Divisione di attività Industrie alimentari e delle bevande Produzione, lavorazione e conservazione di carne e di prodotti a base di carne 1 Lavorazione e conservazione di frutta e ortaggi 2 Produzione di oli e grassi vegetali

Dettagli

PAVIMENTI IN RESINA E CEMENTO

PAVIMENTI IN RESINA E CEMENTO PAVIMENTI IN RESINA E CEMENTO Pavimenti Industriali Pavimenti Autolivellanti Cementizi Pavimenti Industriali Verniciature RESIN SYSTEM ITALIA Resinsystem italia Srl è un azienda che si occupa di pavimentazioni

Dettagli

Prezzi Base d'asta al Kg. Kg in 18 mesi. Codice CER. Descrizione CER

Prezzi Base d'asta al Kg. Kg in 18 mesi. Codice CER. Descrizione CER Descrizione 06 03 14 RIFIUTI PROVENIENTI DA ATTIVITA' DI LABORATORIO CHIMICO E BATTERIOLOGICO Sali e loro soluzioni, diversi da quelli di cui alle voci 060311 e 060313 15,00 4,36 06 04 05 Rifiuti contenenti

Dettagli

Nuovi materiali compositi e trattamenti superficiali funzionali

Nuovi materiali compositi e trattamenti superficiali funzionali Nuovi materiali compositi e trattamenti superficiali funzionali Monfalcone 14 settembre 2016 I servizi per l innovazione di prodotto FORMAZIONE RICERCA/CONSULENZA NUOVA IMPRESA MaTech chi è? Personale

Dettagli

Metodi fisici di modifica superficiale di polimeri

Metodi fisici di modifica superficiale di polimeri Trattamenti di modifica superficiale Si rendono necessari quando occorre modificare le proprietà di superficie dell oggetto, ovvero quando l oggetto deve interagire col mondo esterno prevalentemente attraverso

Dettagli

Provincia di Brescia: importazioni e esportazioni dati trimestrali (milioni di euro)

Provincia di Brescia: importazioni e esportazioni dati trimestrali (milioni di euro) 2008 1 2008 2 2008 3 2008 4 2009 1 2009 2 2009 3 2009 4 2010 1 2010 2 2010 3 2010 4 2011 1 2011 2 2011 3 2011 4 2012 1 2012 2 2012 3 2012 4 2013 1 2013 2 2013 3 2013 4 2014 1 2014 2 2014 3 2014 4 2015

Dettagli

)*+#$,$$,- . $/0 /1. Uso ristretto 06003499 Specifica Tecnica ESE Economia dei Sistemi Elettrici Bozza Pag. 1/3

)*+#$,$$,- . $/0 /1. Uso ristretto 06003499 Specifica Tecnica ESE Economia dei Sistemi Elettrici Bozza Pag. 1/3 Uso ristretto 06003499 Specifica Tecnica ESE Economia dei Sistemi Elettrici Bozza Pag. 1/3! "#$%$& '!'! ( )*+#$,$$,-. $/0 /1.2..1 CESI RICERCA S.p.A. Via R. Rubattino 54 20134 Milano - Italia Telefono

Dettagli

Provincia di Brescia: importazioni e esportazioni dati trimestrali (milioni di euro)

Provincia di Brescia: importazioni e esportazioni dati trimestrali (milioni di euro) 2008 1 2008 2 2008 3 2008 4 2009 1 2009 2 2009 3 2009 4 2010 1 2010 2 2010 3 2010 4 2011 1 2011 2 2011 3 2011 4 2012 1 2012 2 2012 3 2012 4 2013 1 2013 2 2013 3 2013 4 2014 1 2014 2 2014 3 2014 4 2015

Dettagli

NANOFAB, UN LABORATORIO PER LA RICERCA INDUSTRIALE NEL SETTORE DELLE NANOTECNOLOGIE

NANOFAB, UN LABORATORIO PER LA RICERCA INDUSTRIALE NEL SETTORE DELLE NANOTECNOLOGIE Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 10/07/2008. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

PRESENTAZIONE AZIENDALE

PRESENTAZIONE AZIENDALE PRESENTAZIONE AZIENDALE 1 I NOSTRI OBIETTIVI Fornire un prodotto finito affidabile ad un prezzo ottimale al fine di soddisfare le esigenze del cliente Gestire le materie prime, l assemblaggio, le finiture

Dettagli

Università degli Studi di Parma Centro Interdipartimentale Packaging CIPACK. (Dir. Prof. Angelo Montenero)

Università degli Studi di Parma Centro Interdipartimentale Packaging CIPACK. (Dir. Prof. Angelo Montenero) Università degli Studi di Parma Centro Interdipartimentale Packaging CIPACK (Dir. Prof. Angelo Montenero) Lo spreco alimentare Nel mondo: Viene sprecato 1/3 del cibo prodotto Lo spreco equivale a 1,3 miliardi

Dettagli

ELENCO DEI RIFIUTI SPECIALI

ELENCO DEI RIFIUTI SPECIALI PROCEDURA NEGOZIATA TRAMITE SISTEMA MEPA (R.D.O.) PER, AI SENSI DELL ART. 36, COMMA 2, LETTERA B), D. LGS 50/16, PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE ACCORDO QUADRO QUADRIENNALE, DEL SERVIZIO DI PRELIEVO, TRASPORTO

Dettagli

CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA FEBBRAIO

CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA FEBBRAIO CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA FEBBRAIO 2011 Attività economiche connesse con l'agricoltura... Estrazione minerali metalliferi e non... legno 2.999 1.541 4.540 alimentari 8.619 0 8.619 metallurgiche...

Dettagli

Imprese attive per divisione di attività economica al 31 dicembre 2008 (Fonte: InfoCamere) Comune Imprese Addetti ACQUANEGRA CREMONESE Agricoltura,

Imprese attive per divisione di attività economica al 31 dicembre 2008 (Fonte: InfoCamere) Comune Imprese Addetti ACQUANEGRA CREMONESE Agricoltura, 253 ACQUANEGRA CREMONESE Agricoltura, caccia e relativi servizi 15 22 - Industrie alimentari e delle bevande 3 11 Industrie tessili 1 - Confezione di articoli di vestiario; preparazione e tinture di pellicce

Dettagli

Corso di Studio in CHIMICA Laurea Triennale in Chimica - Laurea Magistrale in Scienze Chimiche

Corso di Studio in CHIMICA Laurea Triennale in Chimica - Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Corso di Studio in CHIMICA Laurea Triennale in Chimica - Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Dipartimento di Scienze Chimiche e Farmaceutiche, Via Fossato di Mortara, 17/19, 44121 Ferrara Delegato Orientamento:

Dettagli

Finiture silossaniche. Massima protezione in facciata Estetica a lunga durata

Finiture silossaniche. Massima protezione in facciata Estetica a lunga durata ANCORALL LOTUS Finiture silossaniche Massima protezione in facciata Estetica a lunga durata ANCORALL LOTUS Pittura silossanica liscia con effetto Lotus ANCORALL LOTUS: SUPER IDROFOBA E AUTOPULENTE, COME

Dettagli

Trattamenti al plasma per i processi tessili di tintura e finissaggio

Trattamenti al plasma per i processi tessili di tintura e finissaggio Dipartimento di Scienze dei Materiali e Ingegneria Chimica- Politecnico di Torino- Sede di Biella Trattamenti al plasma per i processi tessili di tintura e finissaggio IKME-International Exhibition of

Dettagli

wafer (100) wafer (110) wafer (111) y x

wafer (100) wafer (110) wafer (111) y x wafer (100) wafer (110) wafer (111) z z z y y y x x x Scanning Electron Microscope (SEM) image - Processi di deposizione di strati sottili di materiali i) Physical Vapor Deposition ii) sputtering A) PROCESSI

Dettagli

13001/A. Pluriboll 13000/T Imballaggio

13001/A. Pluriboll 13000/T Imballaggio 13000 Pluriboll codice materiale grammi altezza pluriboll tagliato pluriboll a 2 strati pluriboll a 2 strati pluriboll a 2 strati pluriboll a 3 strati da gr. 115/mq da gr. 115/mq da gr. 115/mq da gr. 150/mq

Dettagli

Imprese attive per divisione di attività economica al 31 dicembre 2007 (Fonte: InfoCamere)

Imprese attive per divisione di attività economica al 31 dicembre 2007 (Fonte: InfoCamere) attive per divisione di attività economica al 31 dicembre 2007 ACQUANEGRA CREMONESE Agricoltura, caccia e relativi servizi 16 Industrie alimentari e delle bevande 3 Industrie tessili 1 Confezione di articoli

Dettagli

CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA DATO PROVINCIALE - MAGGIO

CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA DATO PROVINCIALE - MAGGIO CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA DATO PROVINCIALE - MAGGIO 2013 Estrazione minerali metalliferi e non 0 0 0 legno 10.625 156 10.781 alimentari 133 0 133 metallurgiche 352 40 392 meccaniche 108.787

Dettagli

Imprese attive per divisione di attività economica al 31 dicembre 2005 (Fonte: InfoCamere)

Imprese attive per divisione di attività economica al 31 dicembre 2005 (Fonte: InfoCamere) 213 attive per divisione di attività economica al 31 dicembre 2005 ACQUANEGRA CREMONESE Agricoltura, caccia e relativi servizi 18 Industrie alimentari e delle bevande 3 Industrie tessili - Confezione di

Dettagli

Tabella codici CER, operazioni di recupero R13

Tabella codici CER, operazioni di recupero R13 Allegato 1 Tabella codici CER, operazioni di recupero R13 Codice CER (t/g) 020103 scarti di tessuti vegetali prodotti da agricoltura, orticoltura, acquacoltura, selvicoltura, caccia e pesca R13 0,6 20

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Edile

Corso di Laurea in Ingegneria Edile Dip. di Ingegneria Chimica, dei Materiali e della Produzione Industriale Università Federico II di Napoli Corso di Laurea in Ingegneria Edile Corso di Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata (Prof.

Dettagli

FARMACEUTICA CHIMICA ALIMENTARE

FARMACEUTICA CHIMICA ALIMENTARE FARMACEUTICA CHIMICA ALIMENTARE Prodotti specifici per settori: FARMACEUTICA CHIMICA ALIMENTARE Questi settori richiedono un attenzione particolare nell impiego di materiali adatti ai vari processi produttivi.

Dettagli

ALLEGATO 9 Lista CER base di gara

ALLEGATO 9 Lista CER base di gara ALLEGATO 9 Lista CER base di gara CER Procedura Aperta, per la conclusione di un Accordo Quadro, per l affidamento del Servizio di trattamento o smaltimento o recupero rifiuti pericolosi e non pericolosi

Dettagli

Allegato C al Decreto n. 93 del pag. 1/9

Allegato C al Decreto n. 93 del pag. 1/9 giunta regionale Allegato C al Decreto n. 93 del 03.12.2013 pag. 1/9 Elenco dei rifiuti gestibili presso l impianto secondo codice CER Impianto di depurazione di acque reflue e trattamento rifiuti di Schio

Dettagli

Materiali Tradizionali e Innovativi

Materiali Tradizionali e Innovativi Perché una Laurea triennale in Chimica e Tecnologie per l Ambiente e per i Materiali? Consumo energetico Processi industriali Materie prime Rifiuti Prodotti I materiali sono in generale sostanze fisiche

Dettagli

Lavorazioni non convenzionali

Lavorazioni non convenzionali Lavorazioni non convenzionali Lavorazioni non convezionali Le lavorazioni non convezionali sono quei processi che utilizzano tecniche di rimozione del materiale per via meccanica, elettrica, termica e

Dettagli

UNDISEAL. buste per il confezionamento in DIAMOND V9. HB, CDS, VIG, SKID, TP.

UNDISEAL. buste per il confezionamento in DIAMOND V9. HB, CDS, VIG, SKID, TP. buste per il confezionamento in sottovuoto e in atmosfera modificata, neutre e stampate, CLC, HB, CDS, VIG, SKID, TRIPLEX, QUADRUPLEX, UNDIVAC, UNDISEAL. buste per il confezionamento in realizzabili nei

Dettagli

Totale ore autorizzate. agli Impiegati. Attività economiche connesse con l'agricoltura

Totale ore autorizzate. agli Impiegati. Attività economiche connesse con l'agricoltura CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA LUGLIO 2009 Attività economiche connesse con l'agricoltura Estrazione minerali metalliferi e non legno 15.150 856 16.006 alimentari 839 0 839 metallurgiche 2.112 284

Dettagli

IMPIANTI DI DISCARICA PER RIFIUTI URBANI 2014

IMPIANTI DI DISCARICA PER RIFIUTI URBANI 2014 IMPIANTI DI DISCARICA PER RIFIUTI URBANI 2014 Provincia Località Proprietario dell area Gestore Volume autorizzato (mc) Stato operativo Consortile Comunale Misto Privato (specificare) Operativo Inattivo

Dettagli

CROMATURA PEVD SOTTOVUOTO

CROMATURA PEVD SOTTOVUOTO CROMATURA PEVD SOTTOVUOTO Causa i ben noti problemi legati ai processi di cromatura galvanica, da alcuni anni ormai si parla di procedimenti alternativi con basso impatto ambientale e ridotti consumi energetici.

Dettagli

CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA DATO PROVINCIALE - OTTOBRE

CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA DATO PROVINCIALE - OTTOBRE CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA Ore autorizzate agli Operai Ore autorizzate agli Impiegati Totale ore autorizzate Industria Attività economiche connesse con l'agricoltura... Industria Estrazione

Dettagli

Modello 7 - MODULO OFFERTA - SERVIZIO DI RITIRO TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI PERICOLOSI E NON PRODOTTI PRESSO LE SEDI DALL'ARPAS

Modello 7 - MODULO OFFERTA - SERVIZIO DI RITIRO TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI PERICOLOSI E NON PRODOTTI PRESSO LE SEDI DALL'ARPAS Modello 7 - MODULO OFFERTA - SERVIZIO DI RITIRO TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI PERICOLOSI E NON PRODOTTI PRESSO LE SEDI DALL'ARPAS l sottoscritt, titolare/legale rappresentante della con sede in, via

Dettagli

lstitito Universitario di Architettura VENEZIA DSTR e: 206 BIBLIOTECA CENTRALE

lstitito Universitario di Architettura VENEZIA DSTR e: 206 BIBLIOTECA CENTRALE lstitito Universitario di Architettura VENEZIA DSTR e: 206 BIBLIOTECA CENTRALE BIBLIOTECA DEL OIPARTIME~TO ml SCIENZA E TECNICA DEL RESTA~R~\ -----~ ~~;:2j%J5:Fi~ 1.U.A.V. ENCICLOPEDIA DELL'INGEGNERIA

Dettagli

Tutte Altre trasformazioni dei combustibili solidi (Produzione di coke, prodotti petroliferi e combustibile nucleare)

Tutte Altre trasformazioni dei combustibili solidi (Produzione di coke, prodotti petroliferi e combustibile nucleare) Tab. 1.6.1 Attività IPPC. Attribuzione codici NOSE-P e NACE Codic e IPPC Attività allegato I Direttiva 96/61 1. Attività energetiche 1.1 Impianti di combustione con potenza calorifica di combustione 1.2

Dettagli

1. Le materie plastiche sono costituite da: 2. Le materie plastiche vengono foggiate nelle forme volute mediante:

1. Le materie plastiche sono costituite da: 2. Le materie plastiche vengono foggiate nelle forme volute mediante: I.I.S. Morea Vivarelli --- Fabriano Disciplina: SCIENZE TECNOLOGIE APPLICATE Classe 2^ C.A.T. Modulo N. 1 _ MATERIALI DA COSTRUZIONE Questionario N. 2d - Materiali Plastici, Legno, Vetro, Isolanti e relative

Dettagli

Nel Solvay Physics Council, 11 premi Nobel. Brussels, November 1911

Nel Solvay Physics Council, 11 premi Nobel. Brussels, November 1911 13 novembre 2008 Nel Solvay Physics Council, 11 premi Nobel Brussels, November 1911 Un industria basata sulla scienza SCIENZA CHIMICA INDUSTRIA CHIMICA Trasformazione della materia Tecnologie e prodotti

Dettagli

p_vr.p_vr.registro UFFICIALE

p_vr.p_vr.registro UFFICIALE p_vr.p_vr.registro UFFICIALE.0009391.24-01-2013! #!%!& () +,, #!&! (, %./ / 001 2! # # %& 3 4%4506 006! 4/0.506 4006! ( 7 8 8 8 0%504500 (, %150! 7 8 8 4%4506 0505006 ( # ) &!9#8&! %1/ )6%!:. ) #; ;!!

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Edile

Corso di Laurea in Ingegneria Edile Dip. di Ingegneria Chimica, dei Materiali e della Produzione Industriale Università Federico II di Napoli Corso di Laurea in Ingegneria Edile Corso di Tecnologia dei Materiali e Chimica Applicata (Prof.

Dettagli

ABBIGLIAMENTO - ANTINFORTUNISTICA

ABBIGLIAMENTO - ANTINFORTUNISTICA RESPIRATORE ANTIPOLVERE P1 3M 8710 SENZA VALVOLA Per polveri a bassa nocività di impiego generale. Senza valvola. 5992071 Pezzi 9922 RESPIRATORE ANTIPOLVERE 3M 8812 CON VALVOLA Lavori edili, sgrossatura

Dettagli

Il Polo di innovazione del Piemonte: territorio e finanziamento del rischio connesso alla Ricerca Applicata

Il Polo di innovazione del Piemonte: territorio e finanziamento del rischio connesso alla Ricerca Applicata Le Esigenze dell Industria e l Offerta della Ricerca: Progettare Insieme le Soluzioni Provincia di Novara Il Polo di innovazione del Piemonte: territorio e finanziamento del rischio connesso alla Ricerca

Dettagli

IL SISTEMA CPSICE. CO2 polverizzata

IL SISTEMA CPSICE. CO2 polverizzata IL SISTEMA CPSICE Il processo si basa sulla proiezione ad alta velocità di cilindretti di ghiaccio secco (anidride carbonica solida) di diametro standard 3 mm. Questi cilindretti (detti "pellets") presentano

Dettagli

Origgio, 20 giugno 2012 BENVENUTI!

Origgio, 20 giugno 2012 BENVENUTI! Origgio, 20 giugno 2012 BENVENUTI! Gruppo Impreglon - Locations Gruppo Impreglon La Storia 1982 - Acquisizione della licenza NASA per industrial coatings 1989 - Conversione a società internazionale di

Dettagli

La Protezione Finale

La Protezione Finale La Protezione Finale DALLA CORROSIONE E ATTACCHI CHIMICI Protezione dalla Corrosione Protezione Chimica Protezione di Serbatoi e Aree di Contenimento Soluzioni che sono la conseguenza delle più avanzate

Dettagli

TABELLA A - ELENCO TITOLI DI STUDIO ABILITATI ALLA CERTIFICAZIONE ENERGETICA (come da DPR 75/2013 e smi)

TABELLA A - ELENCO TITOLI DI STUDIO ABILITATI ALLA CERTIFICAZIONE ENERGETICA (come da DPR 75/2013 e smi) TABELLA A - ELENCO TITOLI DI STUDIO ABILITATI ALLA CERTIFICAZIONE ENERGETICA (come da DPR 75/2013 e smi) ATTENZIONE! I professionisti abilitati devono possedere oltre ad uno dei titoli di studio indicati,

Dettagli

Lezione 7. Cenni di struttura della materia.

Lezione 7. Cenni di struttura della materia. Lezione 7 Cenni di struttura della materia. Particelle La materia è costituita da particelle (atomi e molecole), legate da forze di natura elettromagnetica per formare i corpi materiali. I corpi materiali,

Dettagli

I materiali e le loro proprietà. Materiali

I materiali e le loro proprietà. Materiali Materiali I materiali e le loro proprietà Materiali 2. Le proprietà dei materiali LE PROPRIETÀ DEI MATERIALI SI DIVIDONO IN: proprietà fisiche e chimiche proprietà meccaniche proprietà tecnologiche 3.

Dettagli

APPLICAZIONI INDUSTRIALI DEL PLASMA

APPLICAZIONI INDUSTRIALI DEL PLASMA APPLICAZIONI INDUSTRIALI DEL PLASMA Caratteristiche che rendono il plasma utile per applicazioni industriali: ² È caratterizzato da un ampio range di densità di potenza/energia (plasmi termici in archi

Dettagli

TAB. A ORDINAMENTO. Percorsi di LICEO CLASSICO Sperimentazioni ad indirizzo Classico. Percorsi di LICEO SCIENTIFICO

TAB. A ORDINAMENTO. Percorsi di LICEO CLASSICO Sperimentazioni ad indirizzo Classico. Percorsi di LICEO SCIENTIFICO TAB. A TABELLA DI CONFLUENZA DEI PERCORSI DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE PREVISTI DALL PREVIGENTE NEI PERCORSI LICEALI DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO 17 OTTOBRE 2005, N. 226, Capo v, art.27, comma 1,

Dettagli

Gli investimenti delle imprese italiane per la protezione dell ambiente Anno 2006

Gli investimenti delle imprese italiane per la protezione dell ambiente Anno 2006 28 gennaio 2009 Gli investimenti delle imprese italiane per la protezione dell ambiente Anno 2006 Direzione centrale per la comunicazione e la programmazione editoriale Tel. +39 06.4673.2243-2244 Centro

Dettagli

LA GESTIONE DEI RIFIUTI criticità e scenari futuri

LA GESTIONE DEI RIFIUTI criticità e scenari futuri Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, Aerospaziale, dei Materiali LA GESTIONE DEI RIFIUTI criticità e scenari futuri Prof. Ing. Gaspare Viviani GERARCHIA DEGLI INTERVENTI PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI

Dettagli

I L T R A T T A M E N T O A C Q U A N E L L A P R O D U Z I O N E D I E N E R G I A E L E T T R I C A E T E R M I C A

I L T R A T T A M E N T O A C Q U A N E L L A P R O D U Z I O N E D I E N E R G I A E L E T T R I C A E T E R M I C A R i s p a r m i o E n e r g e t i c o n e l C i c l o d e l l A c q u a : I L T R A T T A M E N T O A C Q U A N E L L A P R O D U Z I O N E D I E N E R G I A E L E T T R I C A E T E R M I C A Lauro Prati

Dettagli

SCHEDA «INT2»: STOCCAGGIO RIFIUTI CONTO TERZI 1

SCHEDA «INT2»: STOCCAGGIO RIFIUTI CONTO TERZI 1 SCHEDA «INT2»: STOCCAGGIO RIFIUTI CONTO TERZI 1 Qualifica professionale e nominativo del responsabile tecnico dello stoccaggio rifiuti conto terzi Qualifica professionale di responsabile tecnico per aziende

Dettagli

PRODOTTI PER AUTO E MOTO. CSI, la nanotecnologia nella vita di tutti i giorni

PRODOTTI PER AUTO E MOTO. CSI, la nanotecnologia nella vita di tutti i giorni PRODOTTI PER AUTO E MOTO CSI, la nanotecnologia nella vita di tutti i giorni CSI Nanotechnolgy Prodotti per auto e moto Sigillanti I TNS CSI Nanotechnology della linea auto e moto sono dei prodotti di

Dettagli

La tensione superficiale

La tensione superficiale La tensione superficiale Il fenomeno ha origine dalle forze di attrazione (coesione) tra le molecole del liquido, nel nostro caso l acqua. Sempre nel nostro caso le forze di attrazione tra molecole d acqua

Dettagli

TAB. A ORDINAMENTO. Percorsi di LICEO CLASSICO Sperimentazioni ad indirizzo Classico. Percorsi di LICEO SCIENTIFICO

TAB. A ORDINAMENTO. Percorsi di LICEO CLASSICO Sperimentazioni ad indirizzo Classico. Percorsi di LICEO SCIENTIFICO TAB. A TABELLA DI CONFLUENZA DEI PERCORSI DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE PREVISTI DALL ORDINAMENTO PREVIGENTE NEI PERCORSI LICEALI DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO 17 OTTOBRE 2005, N. 226, Capo v, art.27,

Dettagli

rivestimenti per PAVIMENTAZIONI ANTISTATICHE

rivestimenti per PAVIMENTAZIONI ANTISTATICHE rivestimenti per PAVIMENTAZIONI ANTISTATICHE Univer è una società del gruppo multinazionale PPG, leader mondiale nella produzione di prodotti vernicianti. rivestimenti per PAVIMENTAZIONI ANTISTATICHE pavimenti

Dettagli

LINGUISTICO PERCORSI PREVIGENTE ORDINAMENTO PERCORSI LICEALI DI NUOVO ORDINAMENTO. Percorsi di LICEO CLASSICO. Percorsi di LICEO SCIENTIFICO

LINGUISTICO PERCORSI PREVIGENTE ORDINAMENTO PERCORSI LICEALI DI NUOVO ORDINAMENTO. Percorsi di LICEO CLASSICO. Percorsi di LICEO SCIENTIFICO TAB. A TABELLA DI CONFLUENZA DEI PERCORSI DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE PREVISTI DALL PREVIGENTE NEI PERCORSI LICEALI DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO 17 OTTOBRE 2005, N. 226, Capo v, art.27, comma 1,

Dettagli

Allegato B al Decreto n. 5 DEL 30 GENNAIO 2013 del pag. 17/25

Allegato B al Decreto n. 5 DEL 30 GENNAIO 2013 del pag. 17/25 Allegato B al Decreto n. 5 DEL 30 GENNAIO 2013 pag. 17/25 01 03 06 sterili versi da quelli cui alle voci 01 03 04 e 01 03 05 01 04 08 scarti ghiaia e pietrisco, versi da quelli cui alla voce 01 04 07 01

Dettagli

Creatività e Innovazioni tecnologiche per un Packaging sostenibile e finalizzato alla riduzione degli sprechi

Creatività e Innovazioni tecnologiche per un Packaging sostenibile e finalizzato alla riduzione degli sprechi Creatività e Innovazioni tecnologiche per un Packaging sostenibile e finalizzato alla riduzione degli sprechi Angelo Montenero, PhD Università degli Studi di Parma Master in Packaging CIPACK angelo.montenero@unipr.it

Dettagli

1. Articolazione degli istituti nelle aree scientifico tecnologiche

1. Articolazione degli istituti nelle aree scientifico tecnologiche 1. Articolazione degli istituti nelle aree scientifico tecnologiche Il primo passo della programmazione delle attività è la articolazione nelle principali aree scientifico tecnologiche riconosciute anche

Dettagli

La conducibilità termica del vetro è poco sensibile alla composizione.

La conducibilità termica del vetro è poco sensibile alla composizione. Proprietà termiche 80-90 0.71 0.96 1.05 1.38 W m -1 K Glass science, 2nd edition, R.H. Doremus, J. Wiley and Sons, 1994 La conducibilità termica del vetro è poco sensibile alla composizione. 1 vetrate

Dettagli

Buzzi Lab. Analisi e Ricerche Industriali

Buzzi Lab. Analisi e Ricerche Industriali Buzzi Lab Analisi e Ricerche Industriali Buzzi Lab Buzzi Lab è stato fondato nel 1896 da Tullio Buzzi per verificare la compisiozone chimica e la qualità dei coloranti prodotti in Germania per le aziende

Dettagli

AUTO www.cleprin.it. Detergente liquido alcalino concentrato fortemente sgrassante

AUTO www.cleprin.it. Detergente liquido alcalino concentrato fortemente sgrassante AUTO IDROMAX C SGRASSANTE MONOCOMPONENTE CONCENTRATO Detergente liquido alcalino concentrato fortemente sgrassante idoneo per la pulizia di qualsiasi superficie. Elimina a fondo tutti gli strati di sporco

Dettagli

LAVORATORI. Accordo Stato Regioni n. 221 del 21/12/2011 sulla formazione. Formazione da fare ex novo. Formazione già effettuata. Aggiornamento 6 ore

LAVORATORI. Accordo Stato Regioni n. 221 del 21/12/2011 sulla formazione. Formazione da fare ex novo. Formazione già effettuata. Aggiornamento 6 ore Accordo Stato Regioni n. 221 del 21/12/2011 sulla formazione LAVORATORI FASE Formazione da fare ex novo Le ore sono 4 (parte Generale) + 4/8/12 in funzione del rischio del settore di appartenenza e valutazione

Dettagli

PARTE III RIFIUTI SPECIALI

PARTE III RIFIUTI SPECIALI PARTE III RIFIUTI SPECIALI INDICE PARTE III RIFIUTI SPECIALI 22 LA PRODUZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI... 200 22.1 Dati disponibili... 200 22.2 La produzione in ambito regionale... 200 22.3 La distribuzione

Dettagli

Classificazione e catalogazione

Classificazione e catalogazione Classificazione e catalogazione Classificazione Ripartizione i gruppi in base a evidenti affinità Catalogazione Registrazione secondo un ordine o secondo criteri allo scopo di facilitare successive ricerche

Dettagli