BANDO DI IDEE PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BANDO DI IDEE PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE"

Transcript

1 BANDO DI IDEE PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE ANNO 2007 Art. 1 Obiettivi e oggetto del bando All interno delle azioni comuni dei cinque CSV della Campania, al fine di favorire il protagonismo delle esperienze di impegno volontario e di cittadinanza attiva e a supporto della realizzazione di iniziative promosse dalle organizzazioni di volontariato del territorio, prende avvio il primo bando di idee come di seguito specificato. Il presente bando è volto a sostenere le iniziative di promozione al volontariato sviluppate ed organizzate dalle Organizzazioni di Volontariato della provincia di Napoli legittimate ai sensi del seguente art. 2 e realizzate nella provincia di Napoli. Saranno sostenute le iniziative rivolte al volontariato e alla cittadinanza tutta, relative ai temi della cultura della solidarietà e l impegno all agire volontario, realizzate attraverso: 1) incontri di sensibilizzazione o di approfondimento 2) convegni, seminari o tavole rotonde 3) eventi comunicativi e manifestazioni 4) altre iniziative specifiche volte alla promozione e diffusione del volontariato Art. 2 Soggetti legittimati a presentare le proposte Le proposte potranno essere presentate da: - organizzazioni di volontariato iscritte al registro regionale del volontariato - organizzazioni di volontariato non iscritte al registro regionale, ma che dichiarano di essere in possesso dei requisiti di cui agli artt. 1, 2 e 3 della legge 266/91. In ogni caso le associazioni devono avere sede legale o almeno una sede operativa documentabile in uno dei Comuni della Provincia di Napoli. 1

2 Ogni organizzazione potrà presentare sul presente bando una proposta come organizzazione proponente, singola o come capofila, ed una proposta come partner di altre organizzazioni. Le proposte possono essere presentate in rete, anche con soggetti del terzo settore e/o enti pubblici. In tal caso dovrà essere individuata una organizzazione di volontariato quale responsabile del progetto. Art. 3 Documentazione Le richieste dovranno essere redatte secondo i moduli allegati al presente bando. In particolare, la documentazione da presentare è la seguente: - domanda di partecipazione al bando; - curriculum/scheda di presentazione di tutte le organizzazioni coinvolte; - presentazione dell iniziativa con relativo piano dei costi compilata secondo il formulario; - scheda rilevazione-dati di tutte le organizzazioni di volontariato (qualora non sia già stata consegnata al CSV); - se la richiesta è presentata da una rete di organizzazioni, protocollo di collaborazione (secondo il facsimile) sottoscritto da tutte le organizzazioni coinvolte. Per le organizzazioni non iscritte al registro regionale del volontariato, si richiede inoltre: - statuto e atto costitutivo da cui si desuma chiaramente la conformità agli articoli 1, 2, 3 della legge 266/91 - autocertificazione di conformità ai principi stabiliti agli articoli 1, 2, 3 della legge 266/91, come da facsimile allegato Il CSV Napoli si riserva la facoltà di chiedere un'integrazione a tale documentazione. 2

3 Art. 4 Criteri di valutazione, peso percentuale e procedure di selezione I criteri di valutazione delle proposte presentate saranno i seguenti: Criteri Peso percentuale Coerenza tra obiettivi, metodologie e azioni 25 % Carattere innovativo, capacità di contribuire alla cultura della solidarietà, specificità delle tematiche e dell ambito 25 % territoriale Qualità delle risorse umane coinvolte 10 % Capacità di fare rete e di coinvolgimento di partner nell iniziativa, con particolare attenzione alle piccole 30 % organizzazioni Cofinanziamento 1 10 % La selezione delle proposte avverrà secondo le seguenti procedure: - verifica dei requisiti formali da parte degli operatori del CSV (istruttoria formale) - valutazione delle richieste da parte di una commissione tecnica - discussione ed approvazione della graduatoria da parte del Comitato Direttivo del CSV La commissione tecnica di valutazione sarà composta: - dal direttore e dal referente dell area promozione del CSV, senza diritto di voto - da due a quattro esperti competenti sui temi della promozione del volontariato nominati dal Comitato Direttivo del CSV Le persone che a qualsiasi titolo sono coinvolte in una o più organizzazioni proponenti, non potranno in alcun modo prendere parte alla valutazione, né esprimere alcun giudizio, né essere presenti al momento della valutazione delle richieste in questione. 1 Si intende sia una compartecipazione alle spese sia la disponibilità di risorse umane o materiali da parte dei soggetti coinvolti nell iniziativa 3

4 Il CSV Napoli si impegna a valutare le richieste entro due mesi da ogni scadenza prevista per la presentazione delle stesse. Le iniziative, approvate in base ad apposita graduatoria, verranno sostenute dal Centro Servizi fino a concorrenza dell importo previsto nel proprio bilancio preventivo per l anno di riferimento e comunque disponibile a seguito dei trasferimenti finanziari da parte del Comitato di Gestione del Fondo Speciale per il Volontariato per la Campania. Art. 5 Termini e modalità di presentazione La documentazione dovrà pervenire in copia cartacea a mezzo posta o consegnata a mano, con oggetto: Bando di Idee: promozione del volontariato, all indirizzo: CSV Napoli Centro direzionale Isola E/ Napoli. È inoltre opportuno consegnare il formulario ed il budget anche su supporto informatico (floppy/cd o ). La documentazione dovrà pervenire, pena l inammissibilità, entro i termini indicati nella tabella sottostante e non farà fede il timbro postale. Termini di presentazione per l anno giugno entro le termine presentazione domanda per iniziative con svolgimento ore da agosto a dicembre ottobre entro le termine presentazione domanda per iniziative con svolgimento ore da gennaio a marzo 2008 Le proposte non finanziate alla prima scadenza potranno essere ripresentate alla scadenza successiva. Il CSV Napoli non si farà carico di nessun onere per iniziative avviate prima della comunicazione dell avvenuta approvazione. 4

5 Art. 6 Oneri economici ammissibili Il presente bando prevede un importo di , per ogni scadenza, per un importo totale di Ogni iniziativa approvata verrà sostenuta fino all importo di Non vi sarà l erogazione diretta del contributo all organizzazione proponente, ma il CSV Napoli si assumerà direttamente gli oneri economici per la realizzazione dell iniziativa stessa. Nella misura massima del preventivo approvato il Centro Servizi potrà sostenere gli oneri relativi alle seguenti voci di spesa, in base ai parametri definiti nell allegato: - rimborsi/compensi per docenti e relatori - materiale promozionale - oneri assicurativi - noleggio attrezzature e affitto sale - spese per buffet o coffee break - materiale didattico - stampa atti dell iniziativa - spese postali Il Centro Servizi non sosterrà gli oneri relativi ad ogni altro tipo di spesa non strettamente finalizzata alla realizzazione dell'iniziativa. Sono esclusi gli oneri relativi a rimborsi spese o compensi eventualmente previsti per i destinatari delle iniziative. Art. 7 Modalità di diffusione e verifiche Il materiale di diffusione predisposto dall organizzazione (inviti, lettere, manifesti, comunicati stampa, ecc.) dovrà riportare le seguente dicitura iniziativa realizzata nell ambito delle attività di promozione del CSV Napoli unitamente al relativo logo del Centro. 2 L approvazione dei progetti sino alla copertura di tale importo sarà vincolata dalla effettiva erogazione al Centro da parte del Comitato di Gestione del Fondo speciale per il Volontariato della Campania 5

6 Le iniziative realizzate ed il loro esito dovranno essere documentate al Centro, con modalità specifiche rispetto alla tipologia di intervento; il CSV Napoli si riserva inoltre la possibilità di essere presente agli eventi previsti. Art. 8 Motivi di inammissibilità Non saranno ammesse le richieste: a) presentate o pervenute oltre i termini temporali previsti all art. 5 del presente bando (farà fede il protocollo del CSV) b) presentate da un organizzazione già beneficiaria alla prima scadenza c) non presentate sull apposita modulistica allegata al presente bando d) non rispondenti alle caratteristiche di cui all art. 1 e) non presentate dai soggetti legittimati di cui all art. 2 f) recanti documentazione incompleta o non conforme di cui all art.3 g) aventi un ambito di realizzazione extra provinciale h) che risultino già finanziate da altri enti Per contatti ed informazioni CSV Napoli Centro direzionale Isola E/1 piano 1, int.11 Napoli tel fax Art. 9 Allegati Fanno parte integrante del presente Bando: - formulario cartaceo ed informatico per la presentazione del progetto - schema presentazione del budget in formato cartaceo ed informatico - facsimile della domanda di partecipazione - protocollo di collaborazione tra gli enti - parametri per le attività di promozione - facsimile autocertificazione (solo per le organizzazioni non iscritte al registro del volontariato) - scheda rilevazione-dati CSV Tutti gli allegati ed i facsimili per la presentazione delle proposte potranno essere ritirati presso CSV Napoli Centro direzionale Isola E/1 Napoli oppure possono essere scaricati dal sito 6

REGOLAMENTO PER IL SOSTEGNO DI INIZIATIVE DI PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO (approvato dal consiglio direttivo dell 8 marzo 2016)

REGOLAMENTO PER IL SOSTEGNO DI INIZIATIVE DI PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO (approvato dal consiglio direttivo dell 8 marzo 2016) REGOLAMENTO PER IL SOSTEGNO DI INIZIATIVE DI PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO (approvato dal consiglio direttivo dell 8 marzo 2016) ART. 1 OBIETTIVI DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento è volto a sostenere

Dettagli

AZIONE VOLONTARIATO E GIOVANI

AZIONE VOLONTARIATO E GIOVANI AZIONE VOLONTARIATO E GIOVANI Art. 1 - Premessa L azione pone sotto i riflettori il rapporto tra gli adolescenti con la solidarietà e con il volontariato. L obiettivo è di realizzare un lavoro di promozione

Dettagli

DIPARTIMENTO POLITICHE DELLA PERSONA Ufficio Gestione Terzo Settore, Enti no Profit e Concessioni Benefici Economici ALLEGATO A)

DIPARTIMENTO POLITICHE DELLA PERSONA Ufficio Gestione Terzo Settore, Enti no Profit e Concessioni Benefici Economici ALLEGATO A) DIPARTIMENTO POLITICHE DELLA PERSONA Ufficio Gestione Terzo Settore, Enti no Profit e Concessioni Benefici Economici ALLEGATO A) PROGETTI INNOVATIVI ( ANNO 2014) Legge regionale 1/2000, art. 13, comma

Dettagli

CONCORSI DI IDEE 2017

CONCORSI DI IDEE 2017 CONCORSI DI IDEE 2017 Il Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Brindisi nell ambito delle proprie attività istituzionali di supporto e promozione del volontariato, ha definito un piano

Dettagli

Bando Il Mosaico della solidarietà PREMESSA

Bando Il Mosaico della solidarietà PREMESSA PREMESSA Con il bando Il Mosaico della Solidarietà CSV Napoli intende rilanciare e rafforzare l azione del volontariato in un sistema di welfare in cui restano ancora inevasi i bisogni delle fasce più

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 25 luglio 2017, n. 0172/Pres.

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 25 luglio 2017, n. 0172/Pres. L.R. 21/2016, art. 11 B.U.R. 2/8/2017, n. 31 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 25 luglio 2017, n. 0172/Pres. Regolamento recante criteri e modalità per la concessione e l'erogazione di contributi annui

Dettagli

AVVISO PUBBLICO - ANNO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI O CONTRIBUTI PER IDEE E PROGETTI DI ASSOCIAZIONI GIOVANILI

AVVISO PUBBLICO - ANNO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI O CONTRIBUTI PER IDEE E PROGETTI DI ASSOCIAZIONI GIOVANILI AVVISO PUBBLICO - ANNO 2013-2014 PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI O CONTRIBUTI PER IDEE E PROGETTI DI ASSOCIAZIONI GIOVANILI (Approvato ai sensi dell art. 12 della L.241/1990, dei Regolamenti approvati

Dettagli

1. FormaVolontari: finalità e obiettivi

1. FormaVolontari: finalità e obiettivi 1. FormaVolontari: finalità e obiettivi FormaVolontari è un bando pensato per sviluppare il capitale umano e per sensibilizzare la cittadinanza sul nuovo volontariato. FormaVolontari si rivolge alle organizzazioni

Dettagli

INIZIATIVE FORMATIVE E DI INFORMATIZZAZIONE E PROGETTI SPERIMENTALI

INIZIATIVE FORMATIVE E DI INFORMATIZZAZIONE E PROGETTI SPERIMENTALI INIZIATIVE FORMATIVE E DI INFORMATIZZAZIONE E PROGETTI SPERIMENTALI FINALITÀ Favorire il sostegno delle iniziative di formazione per lo svolgimento delle attività associative, nonché di progetti di informatizzazione

Dettagli

Art. 1 Obiettivi. Art. 3 Soggetti promotori delle iniziative

Art. 1 Obiettivi. Art. 3 Soggetti promotori delle iniziative Allegato 1 BANDO PER LA SELEZIONE DI INIZIATIVE IN MATERIA DI PROMOZIONE DELLA Art. 1 Obiettivi 1) La Regione Lazio, Assessorato alle Infrastrutture Ambiente e Politiche abitative - Direzione Regionale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E PRIVATI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E PRIVATI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E PRIVATI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI Approvato con deliberazione del CdA n.5 del 24/02/2016 BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI

Dettagli

COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO

COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO Prot. n. 2015/0017795 COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO AVVISO PUBBLICO FINALIZZATO ALLA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NELL AMBITO DEL PROGETTO REGIONALE

Dettagli

Scheda di valutazione della richiesta di contributo. Protocollo interno: data protocollo: Denominazione del soggetto proponente:

Scheda di valutazione della richiesta di contributo. Protocollo interno: data protocollo: Denominazione del soggetto proponente: All. 3 Scheda di valutazione della richiesta di contributo N. Settore di riferimento Protocollo interno: data protocollo: Denominazione del soggetto proponente: con sede legale in: Via n. CAP: Provincia:

Dettagli

PROGETTO RIENTRO PRODUTTIVO MAROCCO

PROGETTO RIENTRO PRODUTTIVO MAROCCO PROGETTO RIENTRO PRODUTTIVO MAROCCO Bando pubblico per il finanziamento di progetti sperimentali di assistenza al rientro e supporto alla creazione d impresa in Marocco, per immigrati regolarmente residenti

Dettagli

COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO

COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO COMUNE DI PERUGIA AREA SERVIZI ALLA PERSONA U.O. ATTIVITA CULTURALI BIBLIOTECHE E TURISMO BANDO FINALIZZATO ALLA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NELL AMBITO DEL PROGETTO #GiovaniperPerugia- Bando per idee dei

Dettagli

FAQ (aggiornate al 28 gennaio 2018)

FAQ (aggiornate al 28 gennaio 2018) DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE DELLA FAMIGLIA AVVISO PUBBLICO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI AFFERENTI LE POLITICHE PER LA FAMIGLIA FAQ (aggiornate al 28 gennaio 2018) Articolo 4 4.1. Se un Consorzio

Dettagli

Allegato alla D.D.G. n. 709 del 1 settembre 2016

Allegato alla D.D.G. n. 709 del 1 settembre 2016 BANDO PER LA REALIZZAZIONE, NEL BIENNIO 2016/2017, DI INIZIATIVE A CARATTERE FORMATIVO, CULTURALE, SOCIALE E SPORTIVO PROMOSSE DAGLI STUDENTI DEGLI ATENEI E DELLE ISTITUZIONI DI LIVELLO UNIVERSITARIO PUGLIESI

Dettagli

Il progetto dovrà essere articolato in: relazione tecnica e budget economico.

Il progetto dovrà essere articolato in: relazione tecnica e budget economico. BANDO PUBBLICO PER LA RACCOLTA DI PROGETTI E INIZIATIVE CULTURALI ANNO 2016 1. FINALITA' Il Comune di Modena Settore Cultura indice un bando pubblico per la raccolta di progetti culturali promossi da associazioni

Dettagli

BANDO PER CONTRIBUTI PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15)

BANDO PER CONTRIBUTI PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15) BANDO PER CONTRIBUTI PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA CINEMATOGRAFICA (ART. 15) La Regione, allo scopo di favorire lo sviluppo e la diffusione nel territorio della cultura cinematografica, sostiene gli

Dettagli

BANDO SETTORE BANDO SETTORE TURISTICO, AMBIENTALE ED ORGANIZZAZIONE DEL TEMPO LIBERO

BANDO SETTORE BANDO SETTORE TURISTICO, AMBIENTALE ED ORGANIZZAZIONE DEL TEMPO LIBERO BANDO SETTORE BANDO SETTORE TURISTICO, AMBIENTALE ED ORGANIZZAZIONE DEL TEMPO LIBERO Bando pubblico per la concessione di contributi ad Enti, Associazioni e gruppi costituiti senza fine di lucro per la

Dettagli

ipotesi di spesa con dettaglio dei costi evidenziando la relativa aliquota Iva;

ipotesi di spesa con dettaglio dei costi evidenziando la relativa aliquota Iva; BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI SULLA LEGALITÁ DESTINATI ALLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI 1 GRADO - A.S.2014/15. 1. Oggetto L Amministrazione comunale con la deliberazione di C.C. n.6 del 30

Dettagli

LINEE GUIDA ALLA RENDICONTAZIONE DI CONTRIBUTI CONCESSI PER L ANNO 2017.

LINEE GUIDA ALLA RENDICONTAZIONE DI CONTRIBUTI CONCESSI PER L ANNO 2017. Città di Torino Bando Contributi ordinari 2017 All.6 LINEE GUIDA ALLA RENDICONTAZIONE DI CONTRIBUTI CONCESSI PER L ANNO 2017. Ai fini della liquidazione dei contributi concessi ai sensi del Regolamento

Dettagli

BANDO PER IL SOSTEGNO ALLA FORMAZIONE DELLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO 2017

BANDO PER IL SOSTEGNO ALLA FORMAZIONE DELLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO 2017 CSV Foggia Centro di Servizio al Volontariato di Foggia BANDO PER IL SOSTEGNO ALLA FORMAZIONE DELLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO 2017 Art. 1 - Premessa Il CSV Foggia ritiene la formazione strumento indispensabile

Dettagli

Ufficio VI - Politiche formative. Organizzazione e gestione dei dirigenti scolastici.

Ufficio VI - Politiche formative. Organizzazione e gestione dei dirigenti scolastici. STANDARD PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DEI PERCORSI DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO PER L A.S. 2010/2011 1. SOGGETTI PROPONENTI Possono presentare progetti le Istituzioni Scolastiche di istruzione

Dettagli

Art. 1 - Finalità. Art. 2 - Destinatari degli interventi - requisiti. Art. 3 - Tipologie di intervento

Art. 1 - Finalità. Art. 2 - Destinatari degli interventi - requisiti. Art. 3 - Tipologie di intervento NORME DI INTERVENTO PER IL SOSTEGNO DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E SOCIALI PROMOSSE DA COOPERATIVE E ASSOCIAZIONI STUDENTESCHE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO Approvate dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

DISCIPLINARE PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ATTIVITA PROMOZIONALE E TURISTICA

DISCIPLINARE PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ATTIVITA PROMOZIONALE E TURISTICA DISCIPLINARE PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ATTIVITA PROMOZIONALE E TURISTICA Art. 1 (Oggetto) 1. Il presente disciplinare stabilisce, ai sensi dell art. 12 della legge 7 agosto 1990, n. 241, criteri

Dettagli

Proposte in collaborazione con il C.S.V.

Proposte in collaborazione con il C.S.V. INVITO 2017 Proposte in collaborazione con il C.S.V. PREMESSA Il Centro Servizi Volontariato della provincia di Taranto (C.S.V. Taranto) intende proporre anche quest anno, tra gli strumenti a disposizione

Dettagli

AZIONI A SOSTEGNO DELLE ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI DEGLI OPERATORI DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

AZIONI A SOSTEGNO DELLE ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI DEGLI OPERATORI DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Allegato parte integrante ALLEGATO A) AZIONI A SOSTEGNO DELLE ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI DEGLI OPERATORI DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE (articolo 12 della legge provinciale 7 agosto 2006, n.

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER INIZIATIVE E ATTIVITÀ IN MATERIA DI AGRICOLTURA

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER INIZIATIVE E ATTIVITÀ IN MATERIA DI AGRICOLTURA AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER INIZIATIVE E ATTIVITÀ IN MATERIA DI AGRICOLTURA La Provincia di Lecco, in attuazione degli obiettivi di programmazione 2007 intende sostenere iniziative

Dettagli

Decreto della Consigliera delegata

Decreto della Consigliera delegata Decreto della Consigliera delegata N. 588-43253 / 2015 OGGETTO: DECRETO N. 474-37483 DEL 24/11/2015: BANDO PER LA REALIZZAZIONE DI UN PROGETTO INTEGRATO DI PROMOZIONE DELLE PARI OPPORTUNITÀ E DI CONTRASTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO APPROVATO DAL CONSIGLIO DIRETTIVO. nella seduta del 2 settembre 1997

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO APPROVATO DAL CONSIGLIO DIRETTIVO. nella seduta del 2 settembre 1997 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO APPROVATO DAL CONSIGLIO DIRETTIVO nella seduta del 2 settembre 1997 Il Consiglio Direttivo dell Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Bologna, su proposta

Dettagli

Fondazione di Comunità del Salento Ripensare la solidarietà

Fondazione di Comunità del Salento Ripensare la solidarietà Fondazione di Comunità del Salento Ripensare la solidarietà AVVISO PUBBLICO Progetto Sei dei Nostri: nuovo valore al sistema sociale Manifestazione d interesse per l individuazione di Compagnie teatrali

Dettagli

PROGETTI EDUCATIVI TERRITORIALI A FAVORE DI MINORI IN ETÀ SCOLARE IN UN OTTICA DI PREVENZIONE E INCLUSIONE SOCIALE. ANNO 2016/2017

PROGETTI EDUCATIVI TERRITORIALI A FAVORE DI MINORI IN ETÀ SCOLARE IN UN OTTICA DI PREVENZIONE E INCLUSIONE SOCIALE. ANNO 2016/2017 Avviso Per La Concessione Di Contributi A Sostegno di : PROGETTI EDUCATIVI TERRITORIALI A FAVORE DI MINORI IN ETÀ SCOLARE IN UN OTTICA DI PREVENZIONE E INCLUSIONE SOCIALE. ANNO 2016/2017 PREMESSA Con riferimento:

Dettagli

BANDO 02/2017 Welfare e Assistenza Sociale Ausili e strumenti tecnologici per una didattica inclusiva Indice 1 Premessa Risorse a disposizione 2

BANDO 02/2017 Welfare e Assistenza Sociale Ausili e strumenti tecnologici per una didattica inclusiva Indice 1 Premessa Risorse a disposizione 2 BANDO 02/2017 Ausili e strumenti tecnologici per una didattica inclusiva Welfare e Assistenza Sociale www.fondazionecarispezia.it BANDO 02/2017 Welfare e Assistenza Sociale Ausili e strumenti tecnologici

Dettagli

Saranno inoltre privilegiate le istanze contenenti programmi in grado di favorire l inserimento della Sardegna nei circuiti nazionali di settore.

Saranno inoltre privilegiate le istanze contenenti programmi in grado di favorire l inserimento della Sardegna nei circuiti nazionali di settore. B ANDO PER IL SOSTEGNO AD ORGANISMI PUB BLICI E PRIV ATI PER LA REALIZ Z AZ IONE DI RASSEGNE, CIRCUITI, FESTIV AL, PREMI, SEMINARI E CONV EGNI (ART. 1 5 ) La Regione Sardegna intende favorire lo sviluppo

Dettagli

Manifestazione d interesse. per partecipare a percorsi integrati di politica attiva. presso gli Uffici Giudiziari della Regione Lazio

Manifestazione d interesse. per partecipare a percorsi integrati di politica attiva. presso gli Uffici Giudiziari della Regione Lazio Manifestazione d interesse per partecipare a percorsi integrati di politica attiva presso gli Uffici Giudiziari della Regione Lazio Protocollo d intesa Promozione di Politica attiva presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

BANDO DI GARA COFINANZIAMENTO PER PROGETTI PER L ANNO EUROPEO DELLE PERSONE CON DISABILI TA : 2003

BANDO DI GARA COFINANZIAMENTO PER PROGETTI PER L ANNO EUROPEO DELLE PERSONE CON DISABILI TA : 2003 Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per le Politiche Comunitarie Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Dipartimento per le Politiche Sociali BANDO DI GARA COFINANZIAMENTO PER PROGETTI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO LEGGE REGIONE CAMPANIA N. 7/2003 CONTRIBUTI ANNO 2007 ED AGGIORNAMENTO DELL ELENCO PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI CULTURALI

AVVISO PUBBLICO LEGGE REGIONE CAMPANIA N. 7/2003 CONTRIBUTI ANNO 2007 ED AGGIORNAMENTO DELL ELENCO PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI CULTURALI PROVINCIA di BENEVENTO Settore Servizi ai cittadini AVVISO PUBBLICO LEGGE REGIONE CAMPANIA N. 7/2003 CONTRIBUTI ANNO 2007 ED AGGIORNAMENTO DELL ELENCO PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI CULTURALI IL DIRIGENTE

Dettagli

ALL. A GENERALITA DOTAZIONE E RIPARTIZIONE FINANZIARIA

ALL. A GENERALITA DOTAZIONE E RIPARTIZIONE FINANZIARIA ALL. A CRITERI PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALLA REALIZZAZIONE DI OPERE PUBBLICHE E SERVIZI SOCIALI NEI COMUNI OVE LE ESIGENZE MILITARI INCIDONO MAGGIORMANTE SULL USO DEL TERRITORIO E

Dettagli

PROGETTI DI FORMAZIONE CORSI

PROGETTI DI FORMAZIONE CORSI BANDO DI FORMAZIONE - CORSI ANNO 2009 1. Premessa Il Centro Servizio per il Volontariato di Verona, nell ambito delle proprie attività istituzionali, ha definito un piano specifico nell area della formazione

Dettagli

Domanda di contributo per l acquisto di attrezzature sportive e/o ricreative. L.R. 9 marzo 1988 n. 10 art. 37

Domanda di contributo per l acquisto di attrezzature sportive e/o ricreative. L.R. 9 marzo 1988 n. 10 art. 37 Oggetto: Domanda di contributo per l acquisto di attrezzature sportive e/o ricreative. L.R. 9 marzo 1988 n. 10 art. 37 ANNO 2015 SCADENZA 31 GENNAIO Marca da bollo da 16,00 (esclusi enti pubblici, ONLUS,

Dettagli

Premessa Art. 1 Obiettivi Art. 2 Contenuti e modalità di gestione delle attività

Premessa Art. 1 Obiettivi Art. 2 Contenuti e modalità di gestione delle attività Premessa Il presente bando, promosso dal Comune di Napoli e dal CSV Napoli, è volto rafforzare i legami territoriali e valorizzare le molteplici espressioni di cittadinanza attiva al servizio della comunità

Dettagli

Presentazione del Bando 2013

Presentazione del Bando 2013 Presentazione del Bando 2013 Con l intento di aiutare il Terzo Settore a sviluppare programmi innovativi e cooperativi di elevato valore sociale, la Fondazione SociAL emana il seguente bando per la presentazione

Dettagli

IL DIRIGENTE DEL SETTORE AGRICOLTURA, ATTIVITA PRODUTTIVE, CACCIA E PESCA

IL DIRIGENTE DEL SETTORE AGRICOLTURA, ATTIVITA PRODUTTIVE, CACCIA E PESCA IL DIRIGENTE DEL SETTORE AGRICOLTURA, ATTIVITA PRODUTTIVE, CACCIA E PESCA Bando provinciale per la concessione di contributi a favore di soggetti organizzatori di manifestazioni fieristiche locali - anno

Dettagli

PIANO LOCALE UNITARIO DEI SERVIZI ALLA PERSONA AMBITO DI OLBIA. COMUNE DI BUDDUSÒ Provincia di Olbia Tempio Ufficio Servizi Sociali

PIANO LOCALE UNITARIO DEI SERVIZI ALLA PERSONA AMBITO DI OLBIA. COMUNE DI BUDDUSÒ Provincia di Olbia Tempio Ufficio Servizi Sociali PIANO LOCALE UNITARIO DEI SERVIZI ALLA PERSONA AMBITO DI OLBIA COMUNE DI BUDDUSÒ Provincia di Olbia Tempio Ufficio Servizi Sociali Contributi a favore delle Associazioni di Volontariato BANDO PUBBLICO

Dettagli

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO ASTI E ALESSANDRIA BANDO DI FORMAZIONE ANNO 2016

CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO ASTI E ALESSANDRIA BANDO DI FORMAZIONE ANNO 2016 CENTRO DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO ASTI E ALESSANDRIA BANDO DI FORMAZIONE ANNO 2016 PREMESSA Il Centro di Servizio Volontariato Asti e Alessandria, nel perseguire l obiettivo di sostenere e qualificare

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA D E C R E T A. Articolo 1

REPUBBLICA ITALIANA D E C R E T A. Articolo 1 D.D.G. n. 2563 REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA Assessorato regionale dell'istruzione e della formazione professionale Dipartimento dell'istruzione e della formazione professionale IL DIRIGENTE GENERALE

Dettagli

C I T T A D I A L B A ( PROVINCIA DI CUNEO) Medaglia d Oro al V.M.

C I T T A D I A L B A ( PROVINCIA DI CUNEO) Medaglia d Oro al V.M. C I T T A D I A L B A ( PROVINCIA DI CUNEO) ------------------ Medaglia d Oro al V.M. BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO ANNO 2017 PREMESSA L Amministrazione comunale

Dettagli

Fondazione Megamark. Orizzonti solidali - Bando di concorso finalizzato a sostenere iniziative di responsabilità sociale in Puglia nel 2017

Fondazione Megamark. Orizzonti solidali - Bando di concorso finalizzato a sostenere iniziative di responsabilità sociale in Puglia nel 2017 Fondazione Megamark Orizzonti solidali - Bando di concorso finalizzato a sostenere iniziative di responsabilità sociale in Puglia nel 2017 VI EDIZIONE 1. Premessa Il Gruppo Megamark di Trani, azienda leader

Dettagli

BANDO PER IL SOSTEGNO DELLA PROGETTAZIONE DELLE ASSOCIAZIONI

BANDO PER IL SOSTEGNO DELLA PROGETTAZIONE DELLE ASSOCIAZIONI BANDO PER IL SOSTEGNO DELLA PROGETTAZIONE DELLE ASSOCIAZIONI PREMESSA: L art. 4 del Decreto 8 ottobre 1997 del Ministero del Tesoro, in attuazione della legge istitutiva dei Centro Servizi per il Volontariato,

Dettagli

Avviso Pubblico INTERVENTI DI SOSTEGNO ALLA GENITORIALITA

Avviso Pubblico INTERVENTI DI SOSTEGNO ALLA GENITORIALITA ALLEGATO A REGIONE UMBRIA Direzione Regionale Salute e Coesione Sociale Servizio Programmazione e Sviluppo della rete dei servizi sociali e integrazione socio-sanitaria. Avviso Pubblico INTERVENTI DI SOSTEGNO

Dettagli

Bando 2017 per progetti volti ad alleviare situazioni emergenti di disagio sociale

Bando 2017 per progetti volti ad alleviare situazioni emergenti di disagio sociale Bando 2017 per progetti volti ad alleviare situazioni emergenti di disagio sociale pubblicato il 15 novembre 2017 budget complessivo: 50.000 euro termine per la presentazione dei progetti: 15 gennaio 2018

Dettagli

REGIONE CAMPANIA Servizio Civile SEZIONE A

REGIONE CAMPANIA Servizio Civile SEZIONE A ALLEGATO B A cura dell ufficio (non compilare) Protocollo: 201 / Del FORMULARIO DI PRESENTAZIONE DEI PROGETTI SEZIONE A INFORMAZIONI GENERALI Soggetto proponente Codice di accreditamento denominazione

Dettagli

Allegato 1.1) FAC SIMILE DI SCHEDA-PROGETTO PER LE ATTIVITÀ DI SPESA CORRENTE PROMOSSE DA ENTI LOCALI (PUNTO 2.1, LETTERE A., B. e C.

Allegato 1.1) FAC SIMILE DI SCHEDA-PROGETTO PER LE ATTIVITÀ DI SPESA CORRENTE PROMOSSE DA ENTI LOCALI (PUNTO 2.1, LETTERE A., B. e C. Allegato 1.1) FAC SIMILE DI SCHEDA-PROGETTO PER LE ATTIVITÀ DI SPESA CORRENTE PROMOSSE DA ENTI LOCALI (PUNTO 2.1, LETTERE A., B. e C. DELL ALLEGATO A) 1 SOGGETTO RICHIEDENTE (ente capofila) PROVINCIA DI

Dettagli

Avviso Pubblico Indagine di mercato VIAGGIO DI ISTRUZIONE A MONACO -CIG Z071F672A4

Avviso Pubblico Indagine di mercato VIAGGIO DI ISTRUZIONE A MONACO -CIG Z071F672A4 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Marie Curie - Piero Sraffa Sezioni associate I.T.I.S. Marie Curie ITC Piero Sraffa Via F.lli Zoia, 130 20153 Milano Tel 02 45 25 866 fax 02 45 25 887 www.curiesraffa.gov.it

Dettagli

A relazione degli Assessori Giordano, Maccanti:

A relazione degli Assessori Giordano, Maccanti: REGIONE PIEMONTE BU48 01/12/2011 Deliberazione della Giunta Regionale 14 novembre 2011, n. 25-2885 L.R. 9/2009 - artt. 1 e 7: "Norme in materia di pluralismo informatico, sull'adozione e la diffusione

Dettagli

MODALITÀ DI RENDICONTAZIONE DEI CONTRIBUTI CONCESSI AI SENSI DELLA L.R N. 15. ART. 15

MODALITÀ DI RENDICONTAZIONE DEI CONTRIBUTI CONCESSI AI SENSI DELLA L.R N. 15. ART. 15 MODALITÀ DI RENDICONTAZIONE DEI CONTRIBUTI CONCESSI AI SENSI DELLA L.R. 20.09.2006 N. 15. ART. 15 I criteri di attuazione della L.R. 20 settembre 2006 n. 15, approvati con deliberazioni n. 68/21 del 3/12/2008

Dettagli

AVVISO PUBBLICO / BANDO

AVVISO PUBBLICO / BANDO AVVISO PUBBLICO / BANDO SELEZIONE DI 151 VOLONTARI APPARTENENTI AD ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO PER LA PARTECIPAZIONE A CORSI DI FORMAZIONE SUI TEMI SPECIFICI DELL EDUCAZIONE DEL PAZIENTE CON PATOLOGIA

Dettagli

AVETE PROGETTI PER IL FUTURO? INTERVENTI EMBLEMATICI PROVINCIALI MINORI

AVETE PROGETTI PER IL FUTURO? INTERVENTI EMBLEMATICI PROVINCIALI MINORI AVETE PROGETTI PER IL FUTURO? INTERVENTI EMBLEMATICI PROVINCIALI MINORI BANDO 2012 Bando con scadenza 30 novembre 2012: INTERVENTI EMBLEMATICI PROVINCIALI MINORI Finalità Gli interventi emblematici provinciali

Dettagli

B. Requisiti e modalità per la presentazione di richieste di finanziamento a Corri la Vita Onlus

B. Requisiti e modalità per la presentazione di richieste di finanziamento a Corri la Vita Onlus Contributi per la Lotta ai Tumori del seno Regolamento 2016 A. Introduzione: Corri la Vita-Onlus è una Associazione senza scopo di lucro che ha come principale finalità statutaria di sostenere iniziative

Dettagli

L.R. 11/2006, art. 18, c. 3 B.U.R. 24/8/2011, n. 34

L.R. 11/2006, art. 18, c. 3 B.U.R. 24/8/2011, n. 34 L.R. 11/2006, art. 18, c. 3 B.U.R. 24/8/2011, n. 34 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 10 agosto 2011, n. 0198/Pres. Regolamento di cui all articolo 18, comma 3, della legge regionale 7 luglio 2006,

Dettagli

ROTARY CLUB BARLETTA : E BELLO CONDIVIDERE FONDAZIONE ROTARY : 100 ANNI AL SERVIZIO DI TUTTI

ROTARY CLUB BARLETTA : E BELLO CONDIVIDERE FONDAZIONE ROTARY : 100 ANNI AL SERVIZIO DI TUTTI ROTARY CLUB BARLETTA : E BELLO CONDIVIDERE FONDAZIONE ROTARY : 100 ANNI AL SERVIZIO DI TUTTI BANDO DI CONCORSO FINALIZZATO A SOSTENERE INIZIATIVE DI RESPONSABILITA SOCIALE 1.Obiettivi Il Rotary Club Barletta,

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE I CRITERI E LE MODALITA PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI FINANZIARI IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE N.

REGOLAMENTO RECANTE I CRITERI E LE MODALITA PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI FINANZIARI IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE N. REGOLAMENTO RECANTE I CRITERI E LE MODALITA PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI FINANZIARI IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE N. 24/84 ARTICOLO 1 (Oggetto) 1. Il presente regolamento, in attuazione di quanto

Dettagli

DELIBERAZIONE DI GIUNTA N. PROGR. 111 DEL 11/06/2012

DELIBERAZIONE DI GIUNTA N. PROGR. 111 DEL 11/06/2012 DELIBERAZIONE DI GIUNTA N. PROGR. 111 DEL 11/06/2012 OGGETTO: COMUNE DI ZOLLINO - INIZIATIVA "COOPERATIVA DI COMUNITÀ E RIQUALIFICAZIONE DELLA RETE COMMERCIALE, OCCASIONE DI SVILUPPO PER IL TERRITORIO".

Dettagli

CONSORZIO C.I.S.S. Consorzio Intercomunale per i Servizi Socio-Sanitari

CONSORZIO C.I.S.S. Consorzio Intercomunale per i Servizi Socio-Sanitari Prot. n. 2371 Del 09.12.2015 CONSORZIO C.I.S.S. Al Sindaco del Comune di: 1. Comune di Sant Antonio Abate (NA) 2. Comune di Cercola (NA) 3. Comune di Sant Arpino (CE) 4. Comune di Castel Volturno (CE)

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER BORSE DI MOBILITA ALL ESTERO PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DIDATTICA (Teaching Staff Mobility)

BANDO DI CONCORSO PER BORSE DI MOBILITA ALL ESTERO PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DIDATTICA (Teaching Staff Mobility) BANDO DI CONCORSO PER BORSE DI MOBILITA ALL ESTERO PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DIDATTICA (Teaching Staff Mobility) ANNO ACCADEMICO 2015/2016 Approvato con Determina del Direttore Generale n. 1400 del

Dettagli

Il progetto di azione positiva

Il progetto di azione positiva Il progetto di azione positiva La domanda di rimborso delle spese Informazioni generali A cura della Segreteria Tecnica del Comitato Nazionale di Parità La normativa di riferimento Decreto Legislativo

Dettagli

(Delibera UdP n. 34/2014, come modificata dalla delibera UdP n. 80/2014)

(Delibera UdP n. 34/2014, come modificata dalla delibera UdP n. 80/2014) Disciplina dei criteri e delle modalità di erogazione dei contributi concessi, ai sensi della L.R. n. 13/73 e ss.mm.ii., dall Ufficio di Presidenza della Basilicata, nonché del patrocinio gratuito (Delibera

Dettagli

BANDO PROGETTAZIONE SOCIALE CSV Anno 2007

BANDO PROGETTAZIONE SOCIALE CSV Anno 2007 BANDO PROGETTAZIONE SOCIALE CSV Anno 2007 CSV Catanzaro Bando Progetti Sociali 2007 1 Premessa In riferimento alla Comunicazione del Dipartimento per gli Affari Sociali c/o la Presidenza del Consiglio

Dettagli

Allegato 2. Modalità di presentazione dei progetti strutturanti in materia di 'internazionalizzazione responsabile'

Allegato 2. Modalità di presentazione dei progetti strutturanti in materia di 'internazionalizzazione responsabile' Allegato 2 Modalità di presentazione dei progetti strutturanti in materia di 'internazionalizzazione responsabile' 1.Contenuto I progetti 'strutturanti' sono progetti indirizzati a favorire l'attività

Dettagli

Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura. Bando

Provincia di Latina. Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura. Bando Provincia di Latina Settore Politiche Sociali e Cultura Servizio Cultura Bando per assegnazione fondi Manifestazione della piccola e media editoria da organizzarsi durante la Settimana della Cultura della

Dettagli

POR FESR Obiettivo Operativo 1.10 LA CULTURA COME RISORSA ATTIVITA C Soggetti privati

POR FESR Obiettivo Operativo 1.10 LA CULTURA COME RISORSA ATTIVITA C Soggetti privati POR FESR 2007-2013 Obiettivo Operativo 1.10 LA CULTURA COME RISORSA ATTIVITA C Soggetti privati ALLEGATO 3 DIGITALIZZAZIONE E MESSA IN RETE DI ARCHIVI E BIBLIOTECHE FORMULARIO PRESENTAZIONE PROGETTI TITOLO

Dettagli

Regione Calabria DIPARTIMENTO N.7 SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI AVVISO PUBBLICO

Regione Calabria DIPARTIMENTO N.7 SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI AVVISO PUBBLICO Regione Calabria DIPARTIMENTO N.7 SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI AVVISO PUBBLICO Legge Regionale 02 Agosto 2013, n. 40 - Articolo 2 MANIFESTAZIONE D INTERESSE DA PARTE DI ENTI

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Regolamento interno per la concessione da parte del CNF di patrocinio, utilizzo del logo e contributo economico in favore di iniziative meritevoli IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 19 febbraio

Dettagli

BANDO MISSIONE SOCCORSO 2017

BANDO MISSIONE SOCCORSO 2017 BANDO MISSIONE SOCCORSO 2017 Il presente bando invita organizzazioni di volontariato non profit che svolgano un attività di Servizio di Soccorso Sanitario riconosciuta nel territorio delle Regioni Piemonte

Dettagli

COMUNE DI G A N G I Provincia di Palermo

COMUNE DI G A N G I Provincia di Palermo COMUNE DI G A N G I Provincia di Palermo REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER ATTIVITÀ TURISTICHE E DI PROMOZIONE Approvato con Delibera di C.C. n.60 del 24.10.2006 resa esecutiva in data 13/11/2006

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA RACCOLTA DI PROGETTI E INIZIATIVE CULTURALI ANNO 2017

AVVISO PUBBLICO PER LA RACCOLTA DI PROGETTI E INIZIATIVE CULTURALI ANNO 2017 AVVISO PUBBLICO PER LA RACCOLTA DI PROGETTI E INIZIATIVE CULTURALI ANNO 2017 1. FINALITA' Il Comune di Modena Settore Cultura raccoglie progetti culturali promossi da associazioni che hanno sede e operano

Dettagli

CITTÀ DI POMEZIA PROVINCIA DI ROMA SETTORE III SERVIZI ALLA PERSONA

CITTÀ DI POMEZIA PROVINCIA DI ROMA SETTORE III SERVIZI ALLA PERSONA AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA REALIZZAZIONE DELLO SPORTELLO DI ASCOLTO, ORIENTAMENTO E TUTELA, DESTINATO A SPECIFICHE FASCE DI POPOLAZIONE, FINALIZZATO ALLA REALIZZAZIONE DELLE

Dettagli

Bandi L.R. 11/13: Modalità di compilazione della domanda e del piano finanziario

Bandi L.R. 11/13: Modalità di compilazione della domanda e del piano finanziario Al servizio di gente unica Bandi L.R. 11/13: Modalità di compilazione della domanda e del piano finanziario Udine, 15 aprile 2014 Cristina Cristofoli Servizio Beni Culturali Direzione Cultura, Sport, Solidarietà

Dettagli

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale Servizio I MODELLO

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale Servizio I MODELLO MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale Servizio I MODELLO MISURE SPECIALI DI TUTELA E FRUIZIONE DEI SITI ITALIANI DI INTERESSE Scheda

Dettagli

Comuni, singoli o associati nelle forme di cui al Titolo II - Capo IV e Capo V - del D.Lgs.18/8/2000, n. 267.

Comuni, singoli o associati nelle forme di cui al Titolo II - Capo IV e Capo V - del D.Lgs.18/8/2000, n. 267. Allegato B Avviso per la concessione di contributi ai Comuni per l anno 2009 per la promozione e il sostegno delle Banche del Tempo, ai sensi della Legge 8 marzo 2000, n. 53 e della L.R. 8 gennaio 2004

Dettagli

I progetti possono riguardare le classi III, IV e V superiori di qualsiasi tipologia di Istituto.

I progetti possono riguardare le classi III, IV e V superiori di qualsiasi tipologia di Istituto. Intervento a sostegno dell autoimprenditorialità e dell orientamento al lavoro nelle Scuole secondarie di secondo grado della provincia di Modena: approvazione bando anno 2016. 1. Premessa La Camera di

Dettagli

BANDO PER PROPOSTE PROGETTUALI Comitati Dante Alighieri in Italia. Anno 2017

BANDO PER PROPOSTE PROGETTUALI Comitati Dante Alighieri in Italia. Anno 2017 BANDO PER PROPOSTE PROGETTUALI Comitati Dante Alighieri in Italia Anno 2017 Art. 1 Finalità La Società Dante Alighieri, per il conseguimento delle sue finalità statutarie, ha istituito per l anno 2017

Dettagli

1. Soggetto promotore

1. Soggetto promotore 1. Soggetto promotore La Fondazione Trentina per il Volontariato Sociale si pone come soggetto al servizio del volontariato mettendo a disposizione, oltre a risorse economiche, un centro ove confrontarsi,

Dettagli

PRESIDENZA DELLA REGIONE SICILIANA

PRESIDENZA DELLA REGIONE SICILIANA UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA PRESIDENZA DELLA REGIONE SICILIANA DIPARTIMENTO REGIONALE DELLA PROGRAMMAZIONE AVVISO PUBBLICO PER L ATTUAZIONE TERRITORIALE DEL PO FESR 2007-2013 Invito

Dettagli

MANUALE DI RENDICONTAZIONE

MANUALE DI RENDICONTAZIONE MANUALE DI RENDICONTAZIONE Il presente manuale, in linea con quanto previsto dal regolamento per l attività istituzionale, intende disciplinare le tipologie di oneri ammissibili, raggruppate per macro-voci,

Dettagli

Bando per percorsi formativi internazionali di eccellenza

Bando per percorsi formativi internazionali di eccellenza Bando per percorsi formativi internazionali di eccellenza pubblicato il 27 luglio 2017 budget complessivo: 90.000 euro termine per la presentazione dei progetti: 15 settembre 2017 contenuti: 1. REGOLAMENTO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI ESPERTI

AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI ESPERTI Prot.N. 2358/C-24 del 21/06/2014 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE L. PEPE - A. CALAMO Via T. Nobile - 72017 OSTUNI (BR) - Tel. 0831/332291 Fax. 0831/332405 sito web liceo scientifico: www.liceopepe.it

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA dell ATTO di NOTORIETA (art. 47 D.P.R. 28 dicembre 200, n 445)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA dell ATTO di NOTORIETA (art. 47 D.P.R. 28 dicembre 200, n 445) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA dell ATTO di NOTORIETA (art. 47 D.P.R. 28 dicembre 200, n 445) spazio riservato al protocollo Classifica titolario: 5SP 3 (l.r. 8/2003, art.11, c. 1,2) data di arrivo Rendicontazione

Dettagli

COMUNITA MONTANA DELLE VALLI DEL TARO E DEL CENO BORGO VAL DI TARO

COMUNITA MONTANA DELLE VALLI DEL TARO E DEL CENO BORGO VAL DI TARO COMUNITA MONTANA DELLE VALLI DEL TARO E DEL CENO BORGO VAL DI TARO AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE DI PRIVATI ESPLICANTI L ATTIVITA DI BED & BREAKFAST SUL TERRITORIO DELLA COMUNITA

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI STRAORDINARI AD ASSOCIAZIONI O ENTI CULTURALI PER L ANNO Il Dirigente dell Ufficio di Gabinetto

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI STRAORDINARI AD ASSOCIAZIONI O ENTI CULTURALI PER L ANNO Il Dirigente dell Ufficio di Gabinetto BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI STRAORDINARI AD ASSOCIAZIONI O ENTI CULTURALI PER L ANNO 2017 Il Dirigente dell Ufficio di Gabinetto Richiamati: lo statuto della Città Metropolitana di Firenze,

Dettagli

PROGETTO ACCOMPAGNAMENTO SOLIDALE

PROGETTO ACCOMPAGNAMENTO SOLIDALE PROGETTO ACCOMPAGNAMENTO SOLIDALE ISTANZA DI PARTECIPAZIONE AL PROGETTO Al Dirigente Settore Minori Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie Comune di Torino Via Giulio, 22 10122 TORINO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE COMUNE DI LUGO DI VICENZA Piazza XXV Aprile, 28 36030 Lugo di Vicenza REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE INDICE ARTICOLO 1 OGGETTO, FINALITA E DEFINIZIONI ARTICOLO 2 SOGGETTI BENEFICIARI

Dettagli

Research Agreement con timbro e firma dell ente ospitante

Research Agreement con timbro e firma dell ente ospitante Bando per l assegnazione di una borsa di studio Fondazione Adolfo Pini a giovani studenti e laureati per sostenere progetti inediti in ambito artistico. 2017 Per volontà di Adolfo Pini, la Fondazione che

Dettagli

Noventa Padovana, IL RESPONSABILE DEL SETTORE dott. Giorgio Zen

Noventa Padovana, IL RESPONSABILE DEL SETTORE dott. Giorgio Zen AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA AD ESPERTO NEI SERVIZI EDUCATIVI E NELLA PROGETTAZIONE DEGLI INTERVENTI DI TUTELA DI SOGGETTI DEBOLI. Art.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE E LO SVOLGIMENTO DELLE INIZIATIVE DI FORMAZIONE IN COLLABORAZIONE - ANNO

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE E LO SVOLGIMENTO DELLE INIZIATIVE DI FORMAZIONE IN COLLABORAZIONE - ANNO REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE E LO SVOLGIMENTO DELLE INIZIATIVE DI FORMAZIONE IN COLLABORAZIONE - ANNO 2012-1 - PREMESSA Il Centro di Servizio al Volontariato della provincia di Imperia denominato CE.S.P.IM,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEL SALENTO Consiglio degli Studenti. BANDO DI CONCORSO per la presentazione e selezione di

UNIVERSITÀ DEL SALENTO Consiglio degli Studenti. BANDO DI CONCORSO per la presentazione e selezione di UNIVERSITÀ DEL SALENTO Consiglio degli Studenti BANDO DI CONCORSO per la presentazione e selezione di Interventi per il miglioramento dei servizi didattici e di formazione dell'ateneo 2^ TRANCHE ANNO 2015

Dettagli

Avviso pubblico per l'acquisizione di disponibilità alla nomina a Direttore Generale dell Azienda Sanitaria Locale n. 5 di Oristano. Art.

Avviso pubblico per l'acquisizione di disponibilità alla nomina a Direttore Generale dell Azienda Sanitaria Locale n. 5 di Oristano. Art. Avviso pubblico per l'acquisizione di disponibilità alla nomina a Direttore Generale dell Azienda Sanitaria Locale n. 5 di Oristano. Art. 1 1. Ai sensi e per gli effetti del combinato disposto dell art.10

Dettagli

Bando di selezione per incarico di docente nei corsi di Formazione AVVISO 6/2015 REGIONE SICILIANA

Bando di selezione per incarico di docente nei corsi di Formazione AVVISO 6/2015 REGIONE SICILIANA C. F. P. San Pancrazio Bando di selezione per incarico di docente nei corsi di Formazione AVVISO 6/2015 REGIONE SICILIANA Rafforzamento di percorsi di politiche attive per i percettori di ammortizzatori

Dettagli

Deliberazione n. 62/16 del Legge regionale 11 aprile 2016, n. 6 (Legge di Bilancio 2016)

Deliberazione n. 62/16 del Legge regionale 11 aprile 2016, n. 6 (Legge di Bilancio 2016) Avviso pubblico per l assegnazione di contributi alle Istituzioni scolastiche per l acquisto di strumenti e di materiale didattico nell ambito dell attivazione di progetti formativi finalizzati alla conoscenza

Dettagli