ESTRATTO- VERBALE N 14/2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ESTRATTO- VERBALE N 14/2013"

Transcript

1 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale CONSERVATORIO DI MUSICA «G. MARTUCCI» SALERNO Sede legale: via S. De Renzi, Salerno Tel Fax ESTRATTO- VERBALE N 14/2013 L anno 2013 il giorno 8 del mese di luglio alle ore 12,30, previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalle vigenti norme, nella sede del Conservatorio G. Martucci di Salerno si riunisce il Consiglio di Amministrazione per discutere il seguente ordine del giorno: 1. Approvazione verbale seduta precedente; 2. Comunicazioni del Presidente; 3. Variazioni di Bilancio e.f. 2013; 4. Conto consuntivo e. f. 2012: approvazione; 5. Verbale dei Revisori dei Conti n. 3 del 20/06/2013; 6. Approvazione Convenzione CTA Vietri Concerti d estate di Villa Guariglia a.a. 2012/13; 7. Attivazione biennio specialistico II livello: fisarmonica- clavicembalo a.a. 2013/14; 8. Contratto di noleggio dei software per gli uffici amministrativi; 9. Contratto manutenzione Pc e stampanti: provvedimenti; 10. Contratti in essere: provvedimenti; 11. Varie ed eventuali. 12. Esame privatisti a.a. 2012/13: Sig. Mattia Siciliano ( nota prot. 7992/AG4 del 28/06/2013). 13. Ristrutturazione e messa in sicurezza sede: provvedimenti; 14. Partecipazione del Conservatorio al Modica Jazz Festival edizione 2013; 15. Concerti del Conservatorio periodo settembre-ottobre 2013 in Cava de Tirreni. All appello risultano: Presenti Assenti Avv. Francesco Lanocita Presidente Si M Fulvio Maffia Direttore del Conservatorio Componente Si Avv. Teresa Magnoni Rappresentante del Miur Componente Si M Carlo Magni Rappresentante dei docenti Componente Si Sig. Fabbricatore Federico Rappresentante degli studenti Componente Si TOTALE Presiede l Avv. Francesco Lanocita, nominato Presidente ai sensi del DM n. 140 del 26/07/10. Partecipa con funzioni di segretario verbalizzante il dott. Fabrizio Sarno, Direttore di ragioneria, il quale provvede alla redazione del presente verbale. Risulta assente il direttore amministrativo in quanto, a suo dire, è impegnata presso l INPDAP di Salerno. Essendo legale il numero degli intervenuti, il Presidente del Consiglio di amministrazione dichiara aperta la seduta: si passa quindi alla trattazione degli argomenti oggetto della comunicazione. 1

2 PUNTO 1: Approvazione verbale seduta precedente. Viene approvato, previa lettura, il verbale n. 11 del 21/05/2013, all unanimità dei presenti eccetto il consigliere avv. Teresa Magnoni, assente alla seduta. Viene approvato, previa lettura, il verbale n. n. 12 del 28/05/2013, all unanimità dei presenti eccetto il consigliere avv. Teresa Magnoni, assente alla seduta. Viene approvato, previa lettura, il verbale n. 13 del 18/06/2013, all unanimità dei presenti eccetto il consigliere avv. Teresa Magnoni, assente alla seduta. PUNTO 2: Comunicazioni del Presidente. Omissis Il Presidente rammenta che attualmente il Conservatorio è sprovvisto della figura di addetto stampa. Che tale figura non è stata individuata nonostante il bando di concorso pubblicato in quanto al fine di garantire l esecuzione dei lavori di ristrutturazione della sede del Conservatorio è stata operata la scelta di non procedere all individuazione dell addetto stampa destinando le risorse economiche, a tal fine previste, all esecuzione dei lavori e ciò anche alla luce del fatto che con lo smembramento dell organizzazione didattica in diverse sedi l attività esterna del Conservatorio è stata notevolmente ridotta rispetto alle numerosissime attività poste in essere negli anni passati abbisognevoli della relativa copertura comunicativa. Il Presidente rappresenta comunque la necessità di garantire un adeguata copertura di stampa e adeguata conduzione delle iniziative che da domani il Conservatorio si trova ad affrontare. In particolare sono in programmazione le seguenti iniziative: svolgimento della conferenza stampa volta pubblicizzare l avvenuto riconoscimento da parte della Commissione Europea dei titoli di studio rilasciati dal Conservatorio. Detto riconoscimento acquista una valenza eccezionale atteso che è stato riservato a soli quattro altri Conservatori Italiani. Vi è inoltre nel prossimo mese di luglio la necessità di garantire adeguata presentazione/conduzione dei tre concerti che saranno eseguiti dal Conservatorio nell ambito della rassegna dei Concerti d estate di villa Guariglia. Infine vi è la necessità di garantire un adeguata copertura mediatica e la conduzione-presentazione del concerto inaugurale dell a.a. 2013/14 che si svolgerà a Salerno nella seconda decade di ottobre. In detta occasione va anche elaborato un video concernente le iniziative svolte dal Conservatorio Martucci. Per tutte dette attività è stata contattata la giornalista dott.ssa Concita De Luca già responsabile della comunicazione del Conservatorio la quale ha comunicato, per le vie brevi, la propria disponibilità a svolgere dette iniziative, di presentazione/conduzione e realizzazione del video comprensive delle spese a tal fine necessarie, per la cifra complessiva forfetizzata di 2.300,00 oltre iva ed oneri fiscali. Tutto ciò premesso Il C.d.A. Preso atto e fatta propria la relazione del Presidente di cui alla premessa, parte integrante della presente delibera; Nel ritenere congrua la somma richiesta e nel ritenersi garantito sul piano professionale dalla dott.ssa Concita De Luca che, per le precorse esperienze, mantiene anche a conoscenza delle iniziative del Conservatorio; Visto che la somma richiesta è sensibilmente inferiore a quanto fissato, per analoghe iniziative, dal tariffario proprio dell ordine dei giornalisti, allegato al presente verbale quale sua parte integrante e sostanziale; Visto l art. 125 comma 11 del D.L. 163/2006; 2

3 Considerato che la dott.ssa Concita De Luca, si è resa disponibile verbalmente a ricoprire tale incarico al costo di 2.300,00+ cap ed oneri fiscali; Visto il Bilancio di Previsione 2013 approvato nella seduta del Consiglio del 22/03/2013 con delibera n. 33; Visto il regolamento di amministrazione finanza e contabilità; Accertata la copertura finanziaria sul capitolo di bilancio, come attestato dal direttore di ragioneria; Dopo breve discussione: DELIBERA N Di affidare alla dott.ssa Concita De Luca la preparazione e la conduzione della conferenza stampa, prevista il 9 luglio, che si terrà presso la sede del Conservatorio di Via De Renzi nonché la conduzione/presentazione dei tre concerti di Villa Guariglia che saranno tenuti dal Conservatorio ( 19 e 23 Luglio; 1 Agosto ) nonché del concerto inaugurale dell a.a. 2013/2014; 2. Per detta iniziativa, ivi compresa la realizzazione di un video relativo alle iniziative svolte dal Conservatorio negli ultimi anni, sarà corrisposta la somma forfetizzata di 2.300,00 + iva ed oneri fiscali. 3. Di dare incarico alla direzione amministrativa di inviare la presente delibera alla dott.ssa Concita De Luca da firmare per accettazione. Subito dopo Omissis Tutto ciò premesso il C.d.A., nell esprimere il proprio stupore a che un istanza così semplice stia ancora dormendo sulla scrivania dell impiegato addetto all ufficio personale DELIBERA N Di ordinare al Sig. Coppola di provvedere ad horas alla puntuale e precisa evasione dell istanza prot. 6062/2013 così come presentata dal M Francesco Scala delegando il Direttore a verificare la corretta esecuzione della presente delibera; 2. La presente delibera, vista l urgenza, è dichiarata immediatamente esecutiva. Viene anticipata la discussione del punto 14. PUNTO 14: Partecipazione del Conservatorio al Modica Jazz Festival edizione Il Consiglio, letto l invito pervenuto lo scorso 2 luglio prot. 8063/AG11 con il quale il rappresentante legale del Centro studi sulla contea di Modica richiede la collaborazione del nostro Conservatorio alla realizzazione della II^ edizione del festival jazz della città di Modica, previsto per il periodo agosto 2013, sentito il Direttore, sottolinea molto positivamente l invito ricevuto che evidenzia e rafforza il prestigio nazionale di cui gode il Conservatorio al punto da inserirlo in una iniziativa che per la sua qualità supera i confini nazionali. Ciononostante va sottolineato il dato che coerentemente con l impostazione didattica del Conservatorio e, ovviamente con le norme che disciplinano fattispecie analoghe, la partecipazione a cura e spese del Conservatorio all importante evento sopra indicato può essere 3

4 limitata ai docenti e agli allievi del Conservatorio coinvolti, individuati questi ultimi secondo criteri meritocratici. A tal fine è opportuno che il Direttore inoltri una comunicazione in tal senso. L importanza dell iniziativa cui il Conservatorio intende aderire comporta la necessità di selezionare allievi di livello, in grado di interagire con professionisti di fama, con evidente aggravio di impegno per la preparazione della performance che i docenti del dipartimento di jazz intenderanno porre in essere. In tal senso appare opportuno attivare quanto previsto dal Regolamento vigente sui premi e le borse di studio entro il limite massimo di 1.000,00 individuando lo studente da inviare al Festival. Preso atto dell urgenza con la quale occorre procedere all individuazione dell allievo il Consiglio definisce il seguente criterio di individuazione: valutazione del curriculum accademico da parte dei docenti del dipartimento di jazz. A questo punto Il C.d.A. Visto il Bilancio di Previsione 2013 approvato nella seduta del Consiglio del 22/03/2013 con delibera n. 33; Visto il regolamento di amministrazione, finanza e contabilità; Vista la richiesta del 2 luglio prot. 8063/AG11 con il quale il rappresentante legale del Centro studi sulla contea di Modica richiede la collaborazione del nostro Conservatorio alla realizzazione della II^ edizione del festival jazz della città di Modica; Preso atto e fatto proprio quanto esposto in premessa circa motivazioni, procedure e budget previsti per l organizzazione della partecipazione del Conservatorio al Festival jazz di Modica; Accertata la copertura finanziaria del cap. di bilancio interessato, come attestato dal direttore di ragioneria dott. Sarno Dopo breve discussione DELIBERA n Di approvare la partecipazione della scuola di jazz della nostra Istituzione attraverso la presenza di n. 1 docente e di n.1 allievo nel limite delle seguenti spese: a. istituzione di apposita borsa di studio, pari ad 1.000,00, per l allievo opportunamente selezionato; b. rimborso delle spese di viaggio vitto ed alloggio per il docente coinvolto, entro il limite di 1.000,00; c. oneri contributivi (ENPALS), pari ad 94, Delega il Direttore a tutti gli atti inerenti alla manifestazione di cui in premessa. PUNTO 3: Variazioni di Bilancio e.f Il Consiglio di Amministrazione Visto il Bilancio di Previsione 2013 approvato nella seduta del Consiglio del 22/03/2013 con delibera n. 33; Visto l art. 11 del regolamento di amministrazione, finanza e contabilità; 4

5 Viste le proposte di variazioni, gli storni tra diverse U.P.B. e le radiazioni di residui da apportare al Bilancio preventivo e.f. 2013, prot. n. 7262/AG3 del 12/06/2013 a firma del Direttore amministrativo; Visto il parere del Collegio dei Revisori di cui al verbale n. 5 del 21/06/2013; Ritenuto opportuno procedere alle variazioni ed agli storni di bilancio di cui alla relazione sopra citata e che di seguito si riporta: variazioni capitolo entrate Importo Capitolo uscite Importo 110 Borse di studio , , Assegnazioni + 1, ,00 della Provincia per il finanziamento degli oneri di cui alla L. 23/ Borse di studio, , ,00 assist. Scolastica, premi e sussidi agli allievi 356 Corsi di +500, ,00 formazione, iniziative e progetti Totale generale , ,00 variazioni Storno tra i capitoli Da UPB/capitolo Da UPB/capitolo U.P.B / 60 ore ,00 U.P.B / ,00 aggiuntive docenti U.P.B / 57 Irap ,00 U.P.B / ,00 U.P.B / ,00 U.P.B / ,00 Borse di studio Totale generale , ,00 storni Radiazione residui attivi U.P.B / ,40 Borse di studio Radiazione residui passivo U.P.B / ,35 U.P.B / ,00 Dopo breve discussione; DELIBERA n. 70 Di apportare al Bilancio Preventivo 2013 le variazioni e gli storni tra diverse UPB e la radiazione dei residui di cui alla relazione citata in premessa che diventa parte integrante della presente delibera. PUNTO 4: Conto consuntivo e. f. 2012: approvazione. 5

6 Il Consiglio di Amministrazione Visto l art. 36 del regolamento di amministrazione, finanza e contabilità; Vista la relazione del Presidente del C.d.A. prot del 19/06/2013; Vista la relazione dei Revisori dei Conti di cui al verbale n. 4 del 21/06/2013; Visti i modelli concernenti il rendiconto finanziario decisionale, il rendiconto finanziario gestionale, la situazione amministrativa e lo stato patrimoniale predisposti dall amministrazione a corredo del Conto Consuntivo 2012; DELIBERA n. 71 Di approvare il Conto Consuntivo 2012 che presenta le seguenti risultanze: ENTRATE USCITE Titolo I- correnti , ,76 Titolo II- in conto capitale 0, ,04 Titoli III- partite di giro , ,16 Totale previsione , ,96 Disavanzo di competenza ,09 Copia della presente delibera viene trasmessa, unitamente alle relazioni del Presidente e dei Revisori dei Conti, nonché ai modelli di cui in premessa, al M.I.U.R. ed al M.E.F. per il seguito di competenza. PUNTO 5: Verbale dei Revisori dei Conti n. 3 del 20/06/2013. Il Presidente comunica che, a seguito di specifica richiesta del C.d.A. e dopo complessa istruttoria avviata dai Revisori dei conti in merito alla vicenda del pagamento delle ore di straordinario e degli incarichi per l a.a. 2010/11 da erogare alla Sig.ra Gambardella, i Revisori dei conti hanno rappresentato la loro definitiva determinazione che di seguito si trascrive integralmente quale parte motiva del presente deliberato I revisori si esprimono sulla riserva espressa nel verbale n. 7 del 21/12/2012 nel quale si richiedeva la consegna di ulteriore documentazione al fine di valutare la retribuibilità delle ore di straordinario svolte dall assistente amministrativo, signora Gambardella, nonché degli incarichi aggiuntivi alla stessa affidati. Poiché uno dei punti più volte sottolineati nei verbali del CDA è relativo alla regolare attribuzione delle ore di straordinario, ai sottoscritti è sembrata dirimente la relazione presentata dalla dott.ssa Mancini al CDA con nota n del 4/5/12. In detta relazione è possibile leggere la seguente espressione: la sottoscritta ha autorizzato alla suddetta, nell arco dell anno 2010/2011 ore di straordinario per far fronte alle esigenze di servizio, analogamente agli altri Assistenti Amministrativi. Pare, quindi, che ci si trovi dinnanzi ad una prassi consolidata per la quale il Direttore Amministrativo autorizza lo straordinario e lo stesso viene svolto, pur in assenza del visto del Direttore del Conservatorio, come prevedrebbe invece l art. 20 del C.I.I. del 1/07/11, relativo all A.A. 2010/11. E poiché si deduce dai verbali del CDA che le prestazioni di lavoro straordinario rese dal restante personale T.A. sono state regolarmente liquidate, appare in questa sede poco proficuo sollevare eccezioni circa la regolare attribuzione delle ore, che sono state comunque tutte 6

7 preventivamente autorizzate e i relativi fogli fanno parte della documentazione consegnata alla data odierna. La questione diventa più problematica allorché si considera che le ore sono state autorizzate in giornate diverse da quelle contrattualmente previste per lo svolgimento del lavoro ordinario: ai sensi dell art. 46 DLgs 276/03 e, come approfondito dall INPS nel lavoro dottrinario sulla disciplina del part-time, che si allega, il lavoro straordinario di norma deve essere svolto al termine dell orario d obbligo e nelle giornate lavorative concordate dal contratto di lavoro. Oltretutto lo svolgimento in alcune giornate diverse da quelle contrattuali ha comportato anche la maturazione del diritto al buono pasto e, in base alla tabella prodotta dal DA, su 19 turni di lavoro straordinario, 11 sono stati eseguiti in giorni diversi da quelli destinati alla prestazione di lavoro ordinario. Diversamente per quel che concerne la questione circa la regolarità della prestazione resa, per la quale sono agli atti dei revisori alcune note di lagnanze espresse da alcuni dipendenti circa il mancato puntuale svolgimento degli adempimenti inerenti alla ricostruzione di carriera del personale docente e T.A., i revisori non possono esprimere alcun giudizio, poiché l attestazione di regolarità della prestazione resa è un obbligo che incombe sul DA, che coordina l attività del personale TA o sul Direttore del Conservatorio che ai sensi dell art 25 del Dlgs 165/01 è competente all adozione dei provvedimenti di gestione delle risorse umane. Sul punto si precisa che tale attestazione deve corredare obbligatoriamente ogni mandato di pagamento, qualsiasi sia il contenuto della prestazione. In conclusione, tenuto conto della complessità della questione e che la normativa non specifica le differenti casistiche di resa della prestazione di lavoro straordinario, si propone una soluzione che scongiurando ogni ipotesi di danno erariale, remuneri le ore di straordinario solo fino alla soglia che consenta la equiparazione del costo complessivo di un coadiutore con quello di assistente, parametrandoli tra loro, così da addebitare al bilancio dell Istituto solo l importo che sarebbe stato sostenuto se l attività fosse stata svolta dal coadiutore. Passando all aspetto concernente gli incarichi aggiuntivi affidati alla signora Gambardella con le note n. prot e 15586/2011, si deve evidenziare che ai sensi dell art 42 (rapporto di lavoro a tempo parziale) comma 8 del CCNL il personale con rapporto di lavoro a tempo parziale è escluso dalle attività aggiuntive aventi carattere continuativo (omissis) Pertanto non appaiono legittimamente affidate le attività aggiuntive in parola. Il Consiglio, letto quanto sopra Dopo breve discussione DELIBERA n Di prendere atto- facendola propria- la relazione dei Revisori dei conti e per l effetto: 2. Di ordinare al Direttore amministravo di provvedere tempestivamente alla quantificazione economica dello straordinario maturato dalla Sig.ra Gambardella sulla base del criterio proposto nella relazione dei revisori dei conti per l a.a. 2010/11; 3. Di provvedere con le stesse modalità di calcolo a quantificare in termini più precisi quanto dovuto negli anni passati alla stessa Sig.ra confrontando il risultato con le somme eventualmente, illegittimamente, attribuite dal C.d.A. sulla base di specifiche proposte in tal senso avanzate dal direttore amministrativo e indebitamente liquidate alla stessa Sig.ra Gambardella; 4. Nel caso che le risultanze di detto confronto siano di somme date in eccedenza rispetto a quanto dovuto, di ordinare al Direttore amministrativo di provvedere con specifica comunicazione al soggetto interessato, al loro immediato recupero e ciò con riferimento 7

8 anche alle somme erogate illegittimamente, in quanto non dovute, per asserite indennità di incarichi aggiuntivi percepite negli anni passati; 5. Contrariamente a quanto proposto dal Direttore amministrativo, di non concedere alla Sig.ra Gambardella, il pagamento degli incarichi aggiuntivi a. a 2010/11; 6. Di revocare, per le ragioni sopra espresse, così come adeguatamente rappresentate dai revisori dei conti, con il verbale del 21 giugno, gli atti amministrativi contrari assunti dal C.d.A. sulla base di analoghe proposte avanzate dalla direzione amministrativa in conseguenza dei quali sono state erogate indebitamente somme non dovute alla Sig.ra Gambardella. 7. All esito di quanto sopra, di ordinare al direttore amministrativo di relazionare al Direttore, entro e non oltre sette giorni dalla data odierna, l attività svolta e le somme per le quali si è proceduto al recupero o al conguaglio di quanto dovuto alla Sig.ra Gambardella per l a.a. 2010/11. PUNTO 6: Approvazione Convenzione CTA Vietri Concerti d estate di Villa Guariglia a.a. 2012/13. Il Direttore presenta la bozza del protocollo d intesa con l associazione culturale CTA di Vietri sul Mare che anche per questo anno vede protagonista il Conservatorio di Salerno all interno della rassegna Concerti d estate di Villa Guariglia. La collaborazione tra CTA e Conservatorio differisce dalla precedente collaborazione avvenuta l anno scorso per l edizione della rassegna Per la suddetta manifestazione occorrerà provvedere a quanto di seguito descritto: 1. Concerto del 23 luglio, ore 21,00 c/o Villa Guariglia THE BEATLES IN JAZZ : trasporto dei seguenti strumenti: Tastiera con suoni sintetizzatore- string, pad, brass, elettronica piano Vibrafono Batteria completa jazz N 2 amplificatori per chitarra N 1 amplificatore per basso elettrico N 1 amplificatore per contrabbasso N 1 set congas N 1 set timbales 2. Concerto del 1 Agosto, ore 21,00 c/o Villa Comunale di Vietri sul Mare. MARTUCCI CONTEMPORARY JAZZ PROJECT Noleggio Pianoforte a mezza coda possibilmente Yamaha C5 trasporto dei seguenti strumenti: Tastiera con suoni sintetizzatore- string, pad, brass, el. piano Vibrafono Batteria completa jazz 8

9 N 1 amplificatore per basso elettrico A questo punto Il C.d.A. Visto il Bilancio di Previsione 2013 approvato nella seduta del Consiglio del 22/03/2013 con delibera n. 33; Vista la programmazione artistica relativa alla manifestazione I concerti di Villa Guariglia edizione 2013; Vista la legge n. 508, recante Riforma delle Accademie di belle arti, dell'accademia nazionale di danza, dell'accademia nazionale di arte drammatica, degli Istituti superiori per le industrie artistiche, dei Conservatori di musica e degli Istituti musicali pareggiati ; Visto il D.P.R n. 132 e s.m.i., recante Regolamento recante criteri per l'autonomia statutaria, regolamentare e organizzativa delle istituzioni artistiche e musicali, a norma della legge 21 dicembre 1999, n. 508 ; Visto il D.P.R n. 212, avente ad oggetto Regolamento recante disciplina per la definizione degli ordinamenti didattici delle Istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica, a norma dell'articolo 2 della legge 21 dicembre 1999, n. 508, in particolare l art. 4; Visto il protocollo d intesa tra il Conservatorio ed il CTA di Vietri sul Mare illustrato dal Direttore; Atteso che la cultura musicale è un fenomeno che in modo inequivocabile accompagna lo sviluppo dell umanità, dalle sue forme associate più semplici a quelle più complesse, fecondando e ispirando il fare artistico; Ritenuto opportuno approvare la convenzione in questione finalizzata allo sviluppo delle politiche culturali di radicamento nella Provincia di Salerno, con particolare riferimento alla diffusione della musica; Considerato inoltre che: il Conservatorio ha strutturalmente programmato un attività di produzione artistica al fine di veicolare le professionalità interne all Istituzione, con particolare attenzione alla valorizzazione dei giovani e più meritevoli allievi dell Istituto; l associazione riconosce nel Conservatorio l Ente di Alta Formazione qualificato con il quale intraprendere iniziative tendenti a realizzare progetti complessi di produzione musicale; l associazione, nell ambito della collaborazione posta in essere, si adopererà per la realizzazione di spettacoli dal vivo ed altre attività culturali nel campo della musica, organizzati congiuntamente utilizzando, a tale scopo, principalmente professionalità interne al Conservatorio; Tenuto conto che, per l effettuazione delle attività previste dal suddetto protocollo d intesa, gli oneri a carico del Conservatorio, entro il limite complessivo massimo di ,00, riguardano le spese relative a: spese di trasporto strumenti di proprietà del Conservatorio impegnati nella realizzazione del festival; backline relativo al concerto del 19 luglio nella Villa Comunale di Vietri sul Mare, al concerto del 23 luglio a Villa Guariglia e quello relativo al concerto del 1 Agosto nella Villa Comunale; Tutto ciò premesso 9

10 DELIBERA N Di approvare la premessa quale parte integrale e sostanziale della presente delibera; 2. Di approvare la bozza di protocollo d intesa con l associazione culturale CTA di Vietri sul Mare per il periodo dello svolgimento di n. 3 concerti (19 luglio e 1 Agosto c/o la Villa Comunale di Vietri sul Mare, 23 luglio c/o Villa Guariglia di Vietri); 3. Di delegare il Presidente e/o il Direttore alla sottoscrizione della convenzione; 4. Incarica la direzione amministrativa di provvedere agli adempimenti consequenziali di cui alla premessa (trasporto strumenti per il concerto del 23 luglio, trasporto strumenti e nolo pianoforte per il concerto del 1 Agosto) 5. Di rendere la presente delibera immediatamente esecutiva. PUNTO 7: Attivazione biennio specialistico II livello: fisarmonica- clavicembalo a.a. 2013/14. Il C.d.A. Vista la Legge n. 508 del 21 dicembre 1999 di riforma delle Accademie di Belle Arti, dell'accademia Nazionale di danza, dell'accademia Nazionale di Arte drammatica, degli Istituti Superiori per le Industrie Artistiche, dei Conservatori di Musica e degli Istituti Musicali Pareggiati; Visto il D.P.R. n 132/2003 e s.m.i., concernente il Regolamento recante criteri per l'autonomia statutaria, regolamentare e organizzativa delle istituzioni artistiche e musicali, a norma della legge 21 dicembre 1999, n. 508 ; Visto il D.P.R n. 212, recante la disciplina per la definizione degli ordinamenti didattici delle Istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica, a norma dell'articolo 2 della legge 21 dicembre 1999, n. 508; Vista la legge 9 gennaio 2009, n. 1, convertita in legge, con modificazioni del decreto-legge 10 novembre 2008 n 180 ed in particolare l articolo 3-quinquies; Visto il Decreto Ministeriale n. 90 del 3 luglio 2009 con il quale, in applicazione del citato art. 3 quinques del D.L , n.180, convertito, con modificazioni, nella legge 9 gennaio 2009, n.1, sono stati definiti i settori artistico-disciplinari, con le relative declaratorie e campi disciplinari di competenza, dei Conservatori di Musica; Considerato che i corsi biennali sono conformi ai criteri previsti dall art. 3,m comma 4, del suddetto D.P.R. 212/2005; Verificata in conformità a quanto previsto all art. 5, comma 4, del D.P.R. 8 luglio 2005, n 2012, l adeguatezza delle risorse umane, finanziarie e strumentali; Vista la delibera del Consiglio Accademico n.18 del 26/06/2013, concernente l attivazione del Biennio di Fisarmonica; Ritenuto opportuno attivare il suddetto corsi a completamento dell offerta formativa, previa autorizzazione ministeriale e compatibilmente con le disponibilità di Bilancio; Dopo ampia discussione All unanimità di convenuti DELIBERA N Di approvare l attivazione del biennio di cui alla delibera citata in premessa. 2. Alla copertura degli oneri derivanti dalla suddetta attivazione si provvederà in sede di predisposizione del Bilancio di previsione per l e.f PUNTO 8: Contratto di noleggio dei software per gli uffici amministrativi. 10

11 Il CdA Visto il Bilancio di Previsione 2013 approvato nella seduta del Consiglio del 22/03/2013 con delibera n. 33; Visto il preventivo del 21/06/2013, assunto agli atti in pari data con prot. 7651/EC1, per il rinnovo del contratto di noleggio dei software per gli uffici amministrativi, incluso assistenza e garanzie, pari ad 2.277,97+iva; Ritenuto il suddetto rinnovo indispensabile per il buon andamento degli uffici atteso che la ditta Isidata è l unica sul territorio a noleggiare software idonei alle attività proprie delle Istituzioni Afam, come relazionato dal dott. Sarno; Accertata la disponibilità del capitolo di bilancio interessato; Dopo breve discussione; All unanimità dei presenti DELIBERA N 75 Di rinnovare il contratto di noleggio software per gli uffici amministrativi al costo di 2.277,97+iva a bimestre per la durata di 1 anno. PUNTO 9: Contratto manutenzione Pc e stampanti: provvedimenti; Il Consiglio di Amministrazione Rilevata la necessità di dover provvedere all'affidamento del servizio di assistenza e manutenzione dei Pc e stampanti in dotazione al Conservatorio atteso che il contratto stipulato con la ditta Bit & Sound scadrà prossimo 30 agosto; Visto il Bilancio di Previsione 2013 approvato nella seduta del Consiglio del 22/03/2013 con delibera n. 33; Visto il regolamento di amministrazione finanza e contabilità; Attestata la disponibilità sul capitolo di bilancio interessato da parte del Direttore di ragioneria, dott. Fabrizio Sarno; Dopo breve discussione; DELIBERA N 76 Di affidare, per la durata di anni uno, il servizio di assistenza e manutenzione dei Pc e stampanti in dotazione al Conservatorio, entro il limite di 4.000,00+iva. PUNTO 10: Contratti in essere: provvedimenti. Viene data lettura della nota prot del 24/06/2013 con cui il direttore amministrativo comunica di aver provveduto, in esecuzione di quanto stabilito nella seduta del 21/05/2013, ad effettuare l indagine di mercato per la stipula del contratto di fornitura di materiale tipografico ma che tuttavia ha constatato la presenza sul mercato elettronico di materiale tipografico che, conseguentemente potrà essere ordinato, di volta in volta, a seconda delle necessità senza ricorrere a procedure difformi dalla normativa vigente, così come evidenziato dai Revisori dei Conti nella seduta del 21/06/2013. Il Consiglio prende atto di quanto comunicato dal direttore amministrativo. 11

12 Successivamente il Consiglio prende in esame le note del direttore amministrativo prot prot del 26/06/2013 avente ad oggetto rispettivamente il contratto di assistenza software del protocollo informatico ed il contratto di manutenzione ed assistenza e rinnovo licenza inventario. Con le citate note il direttore amministrativo, a seguito dell invito, da parte dei Revisori dei Conti, a procedere alla revisione di tutti i contratti in essere nel rispetto della normativa che prevede l obbligo di adesione alla convenzioni stipulate da Consip evidenzia che il costo del contratto di assistenza software del protocollo informatico, stipulato dal 01/01/2013 al 31/12/2013 (prot del 29/10/2012), pari ad 155,00+iva, risulta più conveniente di quello previsto dalle ditte presenti sul mercato elettronico (costo compreso tra 176,00+iva ed 1.500,00+iva). Lo stesso dicasi per il contratto di manutenzione ed assistenza e rinnovo licenza inventario prot. 53 del 03/01/2013, stipulato dal 01/01/2013 al 31/12/2013, pari ad 150,00+iva, di gran lunga superiore a quello proposto dall unica ditta presente sul mercato elettronico, pari ad ,00+iva. Successivamente il Consiglio esamina la nota prot dell 08/07/2013 con cui il direttore amministrativo, in esecuzione di quanto stabilito nella seduta del 28/05/2013, comunica che dall indagine di mercato effettuata per l acquisto di n. 40 leggii, come da richiesta del M Carlini prot dell 08/02/2013, è risultato più conveniente il prezzo offerto dalla Ditta Santarpino, pari a complessivi 1.750,00 iva inclusa. Infine il Consiglio prende visione del verbale dei Revisori dei Conti n. 4 dello scorso 21 Giugno nella parte concernente i contratti di acquisto e di fornitura di beni e servizi definiti con il conservatorio (pag. 4), che di seguito si riporta: I revisori hanno esaminato la documentazione allegata a vari mandati di pagamento; è emerso che talvolta gli atti sono corredati di DURC prodotti dagli operatori economici e pertanto nulli ai sensi della L. 183/2011 e direttiva della funzione pubblica n. 14/2011. In alcuni casi le forniture sono state acquisite con procedure ordinarie e quindi in difformità della normativa vigente in materia (D.l. 95/2012) e in taluni casi anche in difformità dell obbligo di adesione alle convenzioni stipulate da CONSIP s.p.a. per le categorie merceologiche individuate dal MEF con D.M. 15/3/2012. In applicazione della normativa e secondo le indicazioni operative diramate con circolare RGS 2/2013, si invita il Conservatorio a procedere alla revisione di tutti i contratti in essere e si precisa che tali prescrizioni saranno oggetto di verifica nella prossima visita anche allo scopo di scongiurare il danno erariale menzionato nella norma. A questo punto Il CdA Visto il Bilancio di Previsione 2013 approvato nella seduta del Consiglio del 22/03/2013 con delibera n. 33; Preso atto del verbale dei Revisori dei Conti n.4 del 21 Giugno u.s. parte integrante della presente delibera; Dato atto delle note del direttore amministrativo di cui alla premessa, in particolare: La nota prot del 26/06/2013 avente ad oggetto il contratto di assistenza software del protocollo informatico prot del 29/10/2012 La nota prot del 246/06/2013 avente ad oggetto il contratto di manutenzione ed assistenza e rinnovo licenza inventario prot. 53 del 03/01/2013 La nota prot dell 08/07/2013 avente ad oggetto l acquisto di n. 40 leggii; Ritenuto di dover confermare, in quanto più vantaggiosi per l amministrazione, i seguenti contratti in essere: 12

13 di assistenza software del protocollo informatico (prot del 29/10/2012), pari ad 155,00+iva; di manutenzione ed assistenza e licenza software inventario (prot. 53 del 03/01/2013) pari ad 150,00+iva; Ritenuto altresì congruo il costo, pari ad 1.750,00 iva inclusa, per l acquisto di n. 40 leggii; Attestata dal Direttore di ragioneria la capienza sul capitolo di bilancio interessato; Dopo breve discussione DELIBERA N 77 1) di confermare, per le motivazioni di cui alla premessa, i contratti in essere: o di assistenza software del protocollo informatico prot del 29/10/2012( dal 01/01/2013 al 31/12/2013), pari ad 155,00+iva; o di manutenzione ed assistenza e licenza software inventario prot. 53 del 03/01/2013 (dal 01/01/2013 al 31/12/2013), pari ad 150,00+iva; 2) di autorizzare l acquisto di n. 40 leggii, come da indagine di mercato effettuata dalla direzione amministrativa, per un costo complessivo di 1.750,00 iva inclusa; 3) Conseguentemente a quanto stabilito dai revisori dei conti, invita la direzione amm.va a procedere sulla base dei criteri sopra indicati, alla verifica di tutti gli contratti in essere al fine di procedere alla loro conseguente revisione; 4) Invita altresì il direttore amministrativo a procedere a tutte le gare per l acquisizione di beni e servizi, non reperibili sul portale della CONSIP, a mezzo di specifica commissione all uopo dalla stessa direttrice amministrativa designata di volta in volta. PUNTO 11: Varie ed eventuali. Il Presidente comunica che, a seguito di quanto stabilito nella seduta del Consiglio del 18/06/2013, lo scorso venerdì 1 luglio è pervenuta, da parte del broker incaricato Gefina Broker S.r.l., la proposta di riforma delle polizze attualmente in essere con la compagnia assicurativa UNIPOL, che consentiranno al Conservatorio di avere, da subito, coperture più ampie (un massimale di ,00 sulla polizza incendio; un massimale di ,00 includendo nella garanzia il contagio da H.I.V. della polizza infortuni) nonché uno sconto sul premio (del 10% sulla polizza incendi e del 5% sulla polizza RCT/RCO), a fronte di una proroga della scadenza fino al 04/03/2016 e ferma restando la possibilità di disdetta ad ogni annualità; nella multi - garanzia per la persona è incluso il tragitto (anche con uso di veicoli) da casa all Istituto nei limiti di tempo di un ora prima dell inizio delle lezioni o dell attività esterna ed un ora dopo il termine delle stesse, compreso l eventuale tragitto per il trasferimento del personale che svolga servizio presso più Istituti scolastici e /o sedi. A questo punto Il C.d.A. Preso atto di quanto comunicato dal Presidente, che costituisce parte integrale del presente deliberato; Ritenuto vantaggioso aderire all offerta proposta dalla compagnia UNIPOL assicurazioni, per le coperture assicurative di incendio, infortuni e responsabilità civile usufruendo di uno sconto sul premio (del 10% ed un massimale di ,00 sulla polizza incendi; massimale di ,00 includendo nella garanzia il contagio da H.I.V. della polizza infortuni; del 5% sulla polizza RCT/RCO), e prorogando la scadenza delle stesse fino al 04/03/2016 ferma la possibilità di disdetta ad ogni annualità 60gg prima della scadenza; 13

14 Vista altresì la proposta di Gefina broker S.r.l. di proroga del conferimento dell incarico per la medesima durata delle polizze assicurative; Visto il Bilancio di Previsione 2013 approvato nella seduta del Consiglio del 22/03/2013 con delibera n. 33; Dopo ampia discussione DELIBERA n Di approvare la riforma delle polizze in essere stipulate con la compagnia UNIPOL assicurazioni per le coperture assicurative di incendio, infortuni e responsabilità civile come di seguito indicato: a. polizza incendio: sconto sul premio del 10% garanzia ricorso terzi ed un massimale di ; b. polizza infortuni: inclusione della garanzia il contagio da H.I.V. con un massimale di ,00; c. polizza RCT/RCO: sconto del 5%; d. proroga scadenza delle polizze fino al 04/03/2016 ferma la possibilità di disdetta ad ogni annualità 60gg prima della scadenza; 2. Di conferire alla Società Gefina broker S.r.l. l incarico di assistenza e consulenza nella determinazione, gestione ed esecuzione dei contratti relativi alle coperture assicurative del Conservatorio per n. 2 anni fino al 04/03/2016, a titolo gratuito e senza alcun onere per il Conservatorio; 3. Di dare incarico alla direzione amministrativa di inviare la presente delibera alla Società Gefina Broker S.r.l. da firmare per accettazione. Subito dopo Il C.d.A. Visto il Bilancio di Previsione 2013 approvato nella seduta del Consiglio del 22/03/2013 con delibera n. 33; Visto il regolamento di amministrazione finanza e contabilità; Visto l avviso di pagamento n. 2013P del 20/05/2013 pari ad 278,30 concernente n. 3 interventi di manutenzione straordinaria degli impianti elevatori situati presso la sede del Conservatorio di via Bottiglieri effettuati nei giorni 10 e 28 gennaio e 12 marzo u. s.; Visto l art. 2, comma 2.3 lett. b) del contratto di manutenzione per n. 2 impianti elevatori ubicati presso la suddetta sede, stipulato con la Ditta Paravia Elevators service s.r.l, ed approvato con delibera n. 9 del 21/01/2013, che prevede sono addebitati separatamente tutti gli interventi di ripristino della funzionalità degli stessi; Ritenuto pertanto di dover provvedere alla liquidazione del citato avviso di pagamento; Accertata la disponibilità del capitolo di Bilancio interessato, attestata dal direttore di ragioneria; Dopo breve discussione; DELIBERA n. 79 Autorizza la liquidazione dell avviso di pagamento n. 2013P del 20/05/2013 alla Ditta Paravia Elevators service s.r.l, al costo complessivo di pari ad 278,30 iva inclusa. Subito dopo Viene letta la nota del 19/06/2013, assunta gli atti con prot del 25/06/2013, a firma del consulente della privacy Sig. Sabatino Coppola. Dalla missiva emerge che il documento 14

15 programmatico della sicurezza, trasmesso in data 27/03/2013, risulta essere stato firmato per accettazione da tutti gli incaricati ad eccezione della Sig.ra A. La Gorga (uff. personale) la quale ha rifiutato gli incarichi ( 1) incaricato al trattamento dei dati; 2) responsabile degli accessi ai locali ufficio personale) conferiti dal responsabile del trattamento M Fulvio Maffia. Dopo breve discussione, il Consiglio, all unanimità dei convenuti, invita formalmente l assistente Sig.ra Antonietta La Gorga a firmare per accettazione gli incarichi conferiti dal Direttore. Ciò al fine di consentire al consulente della privacy di porre in essere ogni successivo adempimento inerente al pieno rispetto del documento programmatico di che trattasi. PUNTO 12: Esame privatisti a.a. 2012/13: Sig. Mattia Siciliano ( nota prot. 7992/AG4 del 28/06/2013). Il C.d.A. Vista la nota del 17/06/2013, assunta agli atti con prot. n 7992/AG4 del 28/06/2013 da parte dell Avv. Luigi Tremante, difensore del Sig. Mattia Siciliano, con la quale si diffida: il MIUR di provvedere alla revoca e/o annullamento in sede di autotutela del D.M. n. 120 del 4/7/2012 come disposto dalla sentenza del T.A.R. Lazio sez. terza bis n 10071/2012; il Conservatorio a disporre, con provvedimento espresso, la partecipazione del Sig. Mattia Siciliano, nella qualità di candidato privatista, la partecipazione agli esami nella prossima sessione d esame autunnale per l A.A. 2012/2013, anche nella forma dell ammissione con riserva; Richiamata la delibera del C.d.A. n 61 del 18/06/2013 che forma parte integrale e sostanziale della presente; Dopo breve discussione DELIBERA N Di ribadire quanto già deciso con delibera n 61 del 13/06/2013; 2. Di comunicare allo studio legale Luigi Tremante la decisione assunta dal C.D.A. PUNTO 13: Ristrutturazione e messa in sicurezza sede: provvedimenti. Si rinvia l argomento in attesa della definitiva rappresentazione da parte dei tecnici incaricati della variante da apportare con riferimento agli ulteriori finanziamenti concessi dal MIUR a fronte degli imprevisti riscontrati in sede di esecuzione dei lavori. PUNTO 15: Concerti del Conservatorio periodo settembre-ottobre 2013 in Cava de Tirreni. Il Consiglio di amministrazione Visto il Bilancio di Previsione 2013 approvato nella seduta del Consiglio del 22/03/2013 con delibera n. 33; Dato atto che, con delibera del Consiglio n. 36 dell 08 Aprile u.s, è stata approvata la manifestazione I Concerti del Conservatorio entro il limite complessivo di ,00=; 15

16 Visto lo schema contabile presentato dal Direttore di Ragioneria Dott. Fabrizio Sarno, allegato al presente verbale quale sua parte integrante e sostanziale, dimostrativo e riepilogativo delle spese sostenute e impegnate alla data odierna per la realizzazione dei concerti inerenti alla manifestazione citata; Preso atto che alla data odierna, a fronte dell appostamento generale autorizzato con la deliberazione n. 36 del giorno , risulta ancora a disposizione la somma complessiva di 205,90; Attesa la necessità di organizzare, entro la fine del presente anno accademico, un ulteriore serie di concerti presso Cava de Tirreni, dal al ; Vista la relazione del M Luigi Avallone, delegato all organizzazione dei concerti del Conservatorio, prot. 8191/AG11 del 05/07/32013, concernente gli interventi necessari per i concerti previsti durante il periodo 11 Settembre-30 Ottobre e più precisamente: stampa materiale tipografico ( n brochure a colori da 16 pagine, n. 50 manifesti a colori 70x100, n volantini a colori 15x21, n. 2 pannelli 100x170); trasporto di n.1 vibrafono dalla sede di Via Bottiglieri alla sala Brengola di Cava de Tirreni per il concerto dell 11 settembre; supporto di n. 1 assistente e n. 2 coadiutori per ogni concerto. Atteso altresì che per la suddetta manifestazione sarà necessario provvedere al pagamento dei diritti Siae; Attesa la necessità di ridefinire il budget autorizzato con la deliberazione n. 36 del al fine di garantire la copertura finanziaria per la realizzazione delle iniziative sopra esposte; Attestata dal Direttore di ragioneria la capienza sul capitolo di bilancio interessato; Dopo breve discussione DELIBERA n Di approvare la relazione del M Avallone di cui alla premessa; 2. Di impegnare la somma ulteriore di 4.000,00 per il pagamento dei diritti SIAE, la stampa del materiale tipografico descritto in premessa e per il trasporto del vibrafono dalla sede di Via Bottiglieri alla sala Brengola di Cava de Tirreni per il concerto del prossimo 11 settembre; 3. Di incaricare la direzione amministrativa di provvedere ai successivi adempimenti; 4. Di rendere la presente delibera immediatamente esecutiva. Alle ore 14,00, terminata la trattazione di tutti gli argomenti posti all ordine del giorno, il Presidente del C.d.A. dichiara sciolta la seduta. Di quanto sopra si è redatto il presente verbale che previa lettura e conferma viene approvato e sottoscritto. Il Segretario verbalizzante Dott. Fabrizio Sarno Il Presidente Avv. Francesco Lanocita 16

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11.

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11. VERBALE N 2/11 L anno 2011 il giorno 4 del mese di marzo alle ore 12,00 previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalle vigenti norme, nella sede del Conservatorio G. Martucci di Salerno si riunisce

Dettagli

Estratto VERBALE N 19/2013

Estratto VERBALE N 19/2013 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica e Musicale CONSERVATORIO DI MUSICA «G. MARTUCCI» SALERNO Sede legale: via S. De Renzi, 62 84123 Salerno Tel 089 241086

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

N. 68/11 del 19 ottobre 2011

N. 68/11 del 19 ottobre 2011 COPIA EDUCATORIO DELLA PROVVIDENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE OGGETTO: N. 68/11 del 19 ottobre 2011 ADEGU DEGUAMENTO ALLA NORMATIVA A DI PREVENZIONE INCENDI ENDI: : IMPIANTO

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODGPFB.REGISTRO UFFICIALE(U).0004509.09-06-2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la programmazione Direzione Generale per la Politica Finanziaria e per

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

Verbale consegna lavori in via d urgenza

Verbale consegna lavori in via d urgenza Mod. ATE.03.03 Pag.1 di pag 5 AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA Finanziamento: Lavori: per la realizzazione di....in Comune di Importo lavori di appalto: Affidamento

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 26 DEL 27.10.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 26 DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 OGGETTO: Recepimento verbale commissione trattante aziendale del 15.10.2013. L anno Duemilatredici, il giorno ventiquatto del mese di

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro Il luogo della prestazione lavorativa è un elemento fondamentale del contratto di lavoro subordinato. Per quanto nella maggior

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGIONE SICILIANA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGOLAMENTO PER L AUTORIZZAZIONE E LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI ESTERNI OCCASIONALi, NON COMPRESI NEI COMPITI E DOVERI D UFFICIO, CONFERITI AL

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS...

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS... SAPIENZA 1 7 FEB. 2015 Nell'anno duemilaquindici, addì 17 febbraio alle ore 16.00, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il, convocato con nota rettorale prot. n. 0009903 del 12.02.2015, per

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA

COMUNE DI MACCAGNO con PINO e VEDDASCA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N 26 del 30/09/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI DELL'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) - ANNO 2014 L'anno 2014, addì trenta

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

CONVENZIONE. Tra. Istituto Comprensivo 22 Alberto Mario

CONVENZIONE. Tra. Istituto Comprensivo 22 Alberto Mario ISTITUTO COMPRENSIVO 22 ALBERTO MARIO Piazza Sant Eframo Vecchio, 130-80137 NAPOLITel. 0817519375FAX: 0817512716 C.M. NAIC8BT00NCodice fiscale 80022520631 e-mail: naic8bt00n@istruzione.it naic8bt00n@pec.istruzione.it

Dettagli

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA Codice ente Protocollo n. 10388 DELIBERAZIONE N. 33 in data: 28.10.2014 Soggetta invio capigruppo Trasmessa al C.R.C. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it - C.F. 80072450374 Pec : boic86400n@pec.istruzione.it

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA ALLEGATO 2 TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI DELLA TERZA FASCIA DELLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO DELLE SCUOLE ED ISTITUTI DI OGNI ORDINE E GRADO, APPROVATA CON D.M 27

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali CIRCOLARE N. 36/2013 Roma, 6 settembre 2013 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione generale per l Attività Ispettiva Prot. 37/0015563 Agli indirizzi in allegato Oggetto: art. 31 del D.L.

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

inform@ata news n.02.14

inform@ata news n.02.14 inform@ata news n.02.14 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

g"+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014

g+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014 UNIVERSITÀ DI ROMA Consigl io di Amministrazione - 8 APR. 2014 Nell'anno duemilaquattordici, addì 8 aprile alle ore 15.55, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il Consiglio di Amministrazione,

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE GIOSUÈ CARDUCCI LICEO CLASSICO, SCIENTIFICO, SOCIO-PSICO-PEDAGOGICO V.le Trento e Trieste n 26-56048 - Volterra (PI) - tel. 0588 86055 - fax 0588 90203 ISTITUTO STATALE

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via 1 ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via Pitagora n. 7 alle ore 20,00 si sono riuniti i Sigg.: - Iacobellis

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE.

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. IL SEGRETARIO GENERALE con la capacità e con i poteri del privato

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

Decreto del Commissario Straordinario

Decreto del Commissario Straordinario Decreto del Commissario Straordinario N. 8 del Reg. Data 30/07/2014 OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE ANTICENDIO NELLA FORESTA DEMANIALE REGIONALE DEL MONTE CARPEGNA - PSR MARCHE

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO Emanato con Decreto Rettorale n. 623/AG del 23 febbraio 2012 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2 marzo 2012 STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI E PRINCIPI Art.

Dettagli

Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF)

Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) INDICE Articolo 1 - Finalità e natura dell Ente 2 Articolo 2 - Attività dell INAF 3 Articolo 3 - Principi di organizzazione 5 Articolo 4 - Organi 6

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli