INTERNET RETI DI COMPUTER. Come già citato, Internet si compone di un insieme di reti, ora vediamo brevemente cosa s intende per Reti di Computer.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INTERNET RETI DI COMPUTER. Come già citato, Internet si compone di un insieme di reti, ora vediamo brevemente cosa s intende per Reti di Computer."

Transcript

1 INTERNET Internet è comunemente definita come la RETE DELLE RETI, cioè milioni di computer collegati tra di loro, che tramite una lingua comune (il Protocollo), si trasferiscono informazioni. Internet nasce nel 1969, durante il periodo della Guerra Fredda, da pressanti esigenze della Difesa Americana. Il progetto ARPA (Advanced Research Projects Agency) aveva lo scopo di far condividere le informazioni e le risorse fra i ricercatori sparsi per tutto il paese. Era una rete distribuita, senza un nodo centrale, capace di resistere ad un attacco nucleare e in grado di funzionare anche se alcune parti fossero state distrutte. Rapidamente il network è diventato uno strumento essenziale per condividere le informazioni e comunicare utilizzando il trasferimento di files, la posta elettronica e le conferenze interattive. Nel 1983 Arpanet venne scissa in due network separati che si chiamavano l'uno Milnet, la rete militare degli Stati Uniti, e l'altro Arpanet, la rete civica per la ricerca. Nel 1990, Arpanet cessò di esistere, senza che nessun utente se ne rendesse conto, e da quel momento in poi si parla solo di Internet. Nel frattempo altri network videro la luce, e gli architetti di Arpanet, si resero conto che avevano bisogno di nuovi protocolli di comunicazione per dialogare con le nuove reti. Ne crearono uno e lo chiamarono TCP/IP. RETI DI COMPUTER Come già citato, Internet si compone di un insieme di reti, ora vediamo brevemente cosa s intende per Reti di Computer. HOST singolo computer collegato ad una rete RETE o NETWORK due o più computer collegati fra di loro allo scopo di scambiare informazioni e di rendere possibile la cooperazione fra più utenti. Il modo in cui sono collegati i computer in rete viene detto ARCHITETTURA DI RETE, che può essere di tre tipi: STELLA in questa configurazione tutte le stazioni sono collegate tra di loro tramite una stazione centrale dalla quale passano tutti i dati trasmessi, e che provvede a collegare le stazioni trasmittente e ricevente. ANELLO- in questa configurazione le stazioni collegate fra di loro formano un anello, e i dati che partono da una data stazione per raggiungere il destinatario devono passare di stazione in stazione, subendo il rallentamento relativo alla continua memorizzazione dei dati trasmessi. In caso di avaria di una stazione l intera rete si blocca. Al fine di evitare questo inconveniente si può adottare un architettura a doppio anello in grado di bypassare la stazione guasta, ciò comporta però un notevole investimento in termini monetari. NB sia la rete a token che quella a stella, sono di tipo store and forward TECNICHE GRAFICHE: Intenet, Reti e protocolli 1

2 BUS - in questa configurazione le stazioni collegate alla rete vengono connesse tra loro mediante un cavo principale, una dietro l altra. Il cavo principale non costituisce un anello chiuso. Le informazioni che partono da una stazione arrivano direttamente alla stazione destinataria senza alcuna memorizzazione intermedia. E svantaggioso invece il fatto che può trasmettere solo una stazione alla volta. NB la rete a bus è del tipo Broadcast (il concetto su cui si basano le trasmissioni televisive), esiste cioè una stazione trasmittente e tante stazioni riceventi, e tutte le stazioni ricevono la stessa informazione. In questo caso si parla di LAN Local Area Network. Definite le architetture di rete, vediamo come sono suddivise a livello geografico: LAN - LOCAL AREA NETWORK ( sono le reti aziendali o comunque appartenenti ad un area ristretta) MAN METROPOLITAN AREA NETWORK ( usate di solito a livello comunale o per le reti civiche) WAN WIDE AREA NETWORK ( collegano le reti di computer a livello nazionale) GAN GLOBAL AREA NETWORK (collegano le reti di tutto il mondo) PROTOCOLLI DI COMUNICAZIONE Per rendere possibile lo scambio di dati all interno di una rete, si necessita di un protocollo di comunicazione. PROTOCOLLO DI COMUNICAZIONE è un insieme di informazioni riguardanti le modalità secondo le quali deve essere costruito e mantenuto un collegamento fra due o più stazioni. Il protocollo fondamentale su cui si basano tutti gli scambi di informazioni è il TCP/IP TCP/IP ovvero Transmission Control Protocol/Internet Protocol (protocollo di controllo trasmissione/ protocollo internet). E' il protocollo base di rete per le comunicazioni su Internet; senza di lui non sarebbe visibile il World Wide Web!! È colui che organizza la spedizione dei file, scompattandoli in pacchetti spedibili in rete: ogni pacchetto contiene delle informazioni che identificano il mittente, il destinatario, il numero sequenziale del pacchetto, il messaggio vero e proprio, infine un segnale di fine pacchetto. Il pacchetto viene "instradato" da apparecchi che si chiamano Router e fatto rimbalzare da nodo (server internet che è in grado di indirizzare i bit verso la destinazione) a nodo fino quando non arriva a destinazione. Il mittente e il destinatario, sono contraddistinti da un indirizzo IP, che è il numero identificativo del singolo computer. L'indirizzo IP è composto da quattro numeri compresi tra 0 e 256, separati da tre punti, ad esempio l'indirizzo della Nasa è Se si effettua un collegamento a Internet, si ha bisogno di un indirizzo IP. Questo numero è come il numero della carta d'identità, e serve per identificare univocamente ogni computer connesso alla rete Internet. Infatti, anche con il collegamento in linea commutata, il computer dell'utente sarà registrato come un computer Internet a tutti gli effetti. Quindi dovrà avere un numero identificativo completo TECNICHE GRAFICHE: Intenet, Reti e protocolli 2

3 e autonomo, anche se tutte le comunicazioni con la rete passeranno dalla macchina dell'utente a quella del fornitore di servizi e viceversa. Per esempio, un indirizzo IP italiano valido è I singoli programmi in esecuzione su questa macchina saranno caratterizzati un altro numero, il numero di porta, in modo che il computer sappia distinguere i pacchetti diretti a ciascuno di essi. I programmi che forniscono i servizi più noti hanno numeri di porta standard, i cosiddetti well-known port. Se il collegamento è permanente, l indirizzo IP è attribuito una volta per tutte; altrimenti, il software TCP/IP otterrà questo numero dal computer del provider ogni volta che l'utente si collega con Internet, ricordandogli la propria esistenza. Con il protocollo TCP/IP, correttamente installato sul proprio computer, si possono eseguire alcuni semplici esperimenti, utilizzando le utility PING e TRACEROUTE, due programmi che vengono automaticamente installati con Windows. PING è un utility che serve a controllare se un computer è connesso e attivo. Andando nel Prompt di Dos, scrivendo questo comando C:\>ping Viene mandata una sequenza di dati al computer della Nasa, esso risponde, con l'indirizzo IP del computer richiesto, il numero di byte inviati per la prova, con il tempo medio della risposta del computer (se è attivo) e con il TTL. TTL (time to live) è una valore che partendo da 256, viene decrementato ad ogni computer che Viene attraversato, se giunge a 0 il pacchetto di dati a cui appartiene viene distrutto. Se il TTL vale 1 significa che il pacchetto è stato ucciso dal primo computer che incontra e così via. Questo viene fatto per evitare che la rete si intasi di pacchetti vaganti che alla fine provocano errori nell'instradamento dei pacchetti. TRACEROUTE indica il percorso compiuto dai pacchetti per giungere a destinazione. Sempre dal Prompt di Dos, digitiamo il seguente comando C:\>tracert In questo caso si ottiene la lista degli indirizzi IP delle macchine attraversate. NAVIGAZIONE IN INTERNET Sopra il protocollo TCP/IP, esistono altri protocolli, cioè altre lingue che i computer, connessi alla rete, parlano per far capire che i pacchetti che stanno per arrivare devono essere aperti con un programma specifico. Quello a noi più utile è il protocollo HTTP, che però vedremo in seguito, prima esploriamo gli altri protocolli per la navigazione. Quando ancora si parlava di Arpanet, il protocollo di comunicazione era il GOPHER Gopher è il nome di un simpatico animaletto simile alla marmotta, il citello, che è il simbolo dell'università del Minnesota. Su Internet, si tratta di un tipo di server molto importante. Di conseguenza molti database utili sul oggi presenti Web sono nati come TECNICHE GRAFICHE: Intenet, Reti e protocolli 3

4 server gopher. Gli URL Gopher sono un po' più complessi degli URL normali. Ogni risorsa Gopher, o oggetto ha un tipo di codice Gopher. Ecco una lista dei tipi Gopher: 0 file 1 directory 2 CSO server rubrica telefonica 4 BinHex file Macintosh 5 file binario DOS 6 file UNIX codificato uuencode 7 indice 8 sessione telnet 9 file binario. T sessione terminale TN3270 s file sonoro. g immagine GIF M formato MIME. h file html (pagina Web) I immagine generica Un URL Gopher, quindi, è simile ad un URL normale, con la differenza che ha un tipo che compare subito dopo i doppi slash che separano il tipo di risorsa dal nome del computersu cui si trova. Il bello di Gopher è che, una volta entrati in un server, si possono consultare i dati senza dover necessariamente sapere il computer su cui si trovano, cioè senza conoscere il nome o l URL. Infatti, facendo clic su un oggetto si accede ad esso indipendentemente dal computer su cui si trova, che può essere lo stesso da cui si è partiti oppure un altro, posto all altra estremità del globo. Poiché non richiede una conoscenza dell'indirizzamento sulla Rete, Gopher è lo strumento ideale per i nuovi utenti. I collegamenti tra i vari server Gopher sono invisibili all'utente, il che lo rende uno strumento estremamente facile da usare. Per provare a fare un viaggio nel "gopherspazio" andate a gopher://gopher.tc.umn.edu Un altro protocollo è il TELNET Telnet consente a un utente che si trova su una macchina di comunicare interattivamente con un programma, ad esempio un word-processor che gira su un computer remoto, come se si fosse alla sua tastiera. Tutti i comandi e i dati inseriti dall'utente sono passati dal sistema operativo locale al processo client telnet che poi li trasmette, usando il collegamento TCP, al server telnet del calcolatore remoto. Quest'ultimo inoltra i comandi dell'utente, attraverso il sistema operativo locale, al processo destinatario. Una qualsiasi emissione di dati dal processo destinatario viene restituita nello stesso modo per essere visualizzata sullo schermo del client. I due telnet, client e server, comunicano l'uno con l'altro in modo trasparente all utente inviandosi pacchetti TCP che contengono singoli caratteri o stringhe di caratteri, codificati in un formato standard noto come NVT (Network virtual terminal, Terminale virtuale di rete). Tutti i dati in ingresso e in uscita da telnet sono trasferiti come stringhe ASCII. TECNICHE GRAFICHE: Intenet, Reti e protocolli 4

5 La connessione remota: Telnet L'utility Telnet che è stato uno dei primi strumenti disponibili su Internet, permette agli utenti autorizzati di collegarsi ad altri computer appartenenti a Internet ed eseguire i programmi presenti su di essi. Grazie a pochi comandi, l'utente autorizzato può collegarsi a un computer remoto, chiedere e ottenere l'accesso e poi comportarsi come se fosse seduto davanti al computer stesso, mandando in esecuzione i programmi che vuole. Una volta che l'indirizzo IP del computer da raggiungere è noto, se Netscape e/o Explorer sono ben installati e corredati dei programmi aggiuntivi necessari, effettuare il collegamento è facilissimo; anzi, spesso è sufficiente conoscere il nome. Basta infatti digitare telnet:// seguito dal nome del computer a cui ci si vuole connettere per lanciare (dall'interno di Netscape o Explorer) un programma client che si collegherà al computer remoto. Anche se per l'utente occasionale non è molto utile, Telnet è un servizio che si è rivelato prezioso per l'uso di Internet da parte di ricercatori e scienziati, consentendo loro di lavorare insieme e condividere risorse. Accesso come ospiti La gran parte dei computer presenti su Internet è protetta da parole d'ordine (password) contro gli accessi non autorizzati via Telnet. Alcuni di essi consentono però connessioni temporanee anche a utenti ospiti; solitamente permettendo loro di usare un numero ristretto di funzioni. In questi casi, viene richiesto di fornire il proprio indirizzo di posta elettronica come password; altre volte invece bisogna fornire un nome utente convenzionale come anonymous o guest;. Spesso sono necessari parecchi tentativi; comunque osservando le informazioni che vengono visualizzate sullo schermo si può imparare qualcosa sulle procedure adottate sul computer remoto. Un buon punto di partenza per esplorare il mondo telnet, è il sito di riferimento: FTP File Transfer Protocol (protocollo di trasferimento file) Il protocollo FTP consente l accesso a dischi remoti per prelevare file da trasferire sul computer locale o viceversa. L'accesso al disco di un computer remoto è una funzionalità di base delle reti di calcolatori. Il client FTP fornisce una serie di servizi simili a quelli disponibili sui dischi locali. Usandolo per collegarsi a un computer dove è presente un server FTP, l utente può elencarne le directory, creare nuovi file, leggere i contenuti dei file esistenti e così via. Alla ricezione di ogni richiesta il server FTP interagisce con il suo disco locale per soddisfare la richiesta come se fosse stata generata localmente. I file possono essere di testo, software, giochi, archivi scientifici e tutto ciò che si può immagazzinare in un computer. Come abbiamo visto nella lezione precedente, per usare FTP bisogna conoscere il nome o l'indirizzo IP del computer a cui si vuole accedere. Alcuni servizi FTP richiedono parole d'ordine, ma non tutti. Molti contengono dati e programmi appositamente scritti per essere di pubblico dominio e pertanto sono ad accesso libero. Corrispondentemente, ci sono due modi di utilizzo per FTP: l'anonymous FTP (o FTP pubblico) e il Full Service FTP (o FTP privato). Quest'ultimo entra in gioco quando si è utenti registrati su due diversi computer di Internet e si vogliono trasferire dei file dall'uno all'altro. Ad esempio, è possibile trasferire un file da una directory di un altro computer associata al vostro a cui avete accesso. Dovete semplicemente includere il vostro nome utente e la vostra password, come nell'esempio che segue. Supponiamo che il vostro nome utente su un'altra macchina sia e che la password sia XK!3s. Allora l'url appropriato per trasferire via ftp un file chiamato story.txt da una directory del vostro account è TECNICHE GRAFICHE: Intenet, Reti e protocolli 5

6 Usando Netscape o Explorer, per accedere a un server FTP ci si collega automaticamente con il nome utente anonymous; e si utilizza il servizio FTP pubblico. Collegandosi a un server FTP, si può consultare l'elenco delle directory contenenti il materiale pubblico; molti server hanno organizzato questi dati per categorie, ma FTP non fornisce nessun aiuto nella ricerca: il suo compito si limita alla trasmissione dei dati. Per questo motivo si può specificare se si tratta di dati binari (binary, come ad esempio un programma eseguibile) oppure di un file di testo (ascii). Usando Netscape o Explorer, comunque, FTP è in grado di capire da solo la natura dei dati. A questo punto prendiamo in considerazione ciò che maggiormente ci interessa da vicino e cioè il protocollo di comunicazione HTTP indispensabile per poter navigare nella "Grande Ragnatela Mondiale" che è il World Wide Web. Innanzi tutto diamo una definizione del WWW, si tratta cioè di una struttura ipertestuale fatta di milioni di pagine collegate tra loro, ricche di informazioni multimediali su qualsiasi argomento possa saltarvi in mente. I collegamenti ipertestuali, in Inglese LINK, sono ciò che unisce veramente le pagine, i documenti e i file che compongono il Web. Senza collegamenti non si potrebbe navigare, saltare o vagare sul Web. HTTP HyperText Transfer Protocol (protocollo di trasferimento degli ipertesti) HTTP significa HyperText Transfer Protocol ed è il protocollo di alto livello, basato su TCP, che viene usato per trasferire le pagine Web tra il server e il vostro browser. Un HTTP server è un programma sempre in esecuzione su una macchina collegata a Internet. Quando si digita un URL in Netscape o Explorer, il browser manda l'url al server, che esamina la richiesta e risponde. Di solito, la risposta è l'invio di un file HTML. Il browser, che sia Netscape o Internet Explorer, usa i marcatori HTML contenuti nel file per capire come va visualizzato il testo della pagina. Questo lavoro di interpretazione dei marcatori può essere fatto per un file ricevuto via Rete così come per un file creato localmente e ricevuto, ad esempio, su dischetto. I BROWSER Il Browser è un software ad interfaccia grafica che permette la navigazione su Internet, consentendo così di visualizzare le pagine o meglio i Siti presenti in Internet. I due Browser più usati sono Microsoft Internet Explorer e Netscape Navigator. Vediamo in dettaglio quali sono i comandi disponibili per entrambi. Per avendo due interfacce differenti, i comandi dei due browser sono uguali come significato, perciò descriverò semplicemente le varie funzioni. Normalmente Netscape è in lingua Inglese, quindi indicherò anche le parole inglesi. Pulsante Indietro - Back : fare clic su questo pulsante per tornare alla pagina precedente Pulsante Avanti - Forward : fare clic su questo pulsante per passare alla pagina successiva di una serie di pagine visitate in precedenza. Pulsante Aggiorna - Reload : fare clic per aggiornare la pagina corrente se le informazioni previste o più recenti non sono state visualizzate. Risulta utile se si stanno visualizzando informazioni non aggiornate in una pagina soggetta a frequenti modifiche oppure se il caricamento della grafica non viene effettuato correttamente. TECNICHE GRAFICHE: Intenet, Reti e protocolli 6

7 Pulsante Pagina iniziale - Home : fare clic su questo pulsante per passare alla home page, ossia la prima pagina che viene visualizzata quando si avvia il browser. Per cambiarla in Netscape potete seguire il seguente percorso: Menù "Edit", "Preferences", scegliere "Navigator"; al centro della maschera che appare a video selezionate "Indirizzo pagina iniziale" e nel campo di sotto potete inserire l'indirizzo in modo che quando aprirete il browser vi porterà automaticamente alla Home Page che preferite. Per cambiarla in Explorer potete seguire il seguente percorso: Menù "Strumenti", scegliere "Opzioni Internet" quindi nel folder Generale, inserire l'indirizzo desiderato. Pulsante Cerca - Find: fare clic su questo pulsante per visualizzare la barra di ricerca in cui è possibile scegliere un servizio di ricerca ed effettuare ricerche su Internet. Pulsante Preferiti - Bookmark: fare clic su questo pulsante per visualizzare la barra dei Preferiti, in cui è possibile memorizzare i collegamenti ai siti o ai documenti Web visitati più di frequente o che ci interessano particolarmente. Barra degli indirizzi: area in cui immettere gli indirizzi o URL delle pagine Web o il percorso ai documenti memorizzati sul proprio computer. Barra di stato: lo stato di caricamento della pagina appare sul lato sinistro della barra. Sul lato destro è riportata l'area di protezione a cui appartiene la pagina corrente, mentre un'icona a forma di lucchetto indica che il sito è protetto. Esistono anche molti altri pulsanti a cui corrispondono diverse funzioni, che tuttavia sono facilmente intuibili anche senza una dettagliata descrizione, per questo lascio al navigante la gioia della scoperta. Una nota importante merita invece la possibilità di configurare a proprio piacimento i browsers, va quindi tenuto a mente che qualsiasi funzione che si vuole cambiare, lo si può fare nelle "Preferenze" di Netscape e nelle "Opzioni" di Explorer, sarà sufficiente entrare in queste maschere per settare il programma in modo ottimale. Anche per questo, lascio che sia l'utente a scoprire le varie funzionalità, mi riservo però una considerazione circa i Cookies. I Cookies o biscottini, sono stringhe di testo che vengono spedite al nostro computer dai siti che stiamo visitando. Principalmente lo scopo di tutto questo è conoscere i nostri gusti, e quindi di costruire le pagine che visitiamo sulla base di questi o persino di inviarci all indirizzo di posta da noi eventualmente fornito. Con Explorer e Netscape è possibile configurare l'opzione di non accettare mai i cookies, anche se questa scelta complica la navigazione su alcuni siti. Teniamo presente comunque che per i nuovi siti di commercio elettronico, i cookies devono necessariamente essere accettati, altrimenti non potremo andare avanti nelle procedure di acquisto. È possibile esplorare il Web anche in modalità non in linea. Quando si aggiunge una pagina alla cartella Preferiti, basta contrassegnarla per l'esplorazione in modalità non in linea. L'impostazione della pianificazione per l'aggiornamento di pagine non in linea è rapida e semplice. È infatti sufficiente fare clic su Personalizza. Dai nomi "semplici" agli URL Tutti i server di Rete sono individuati da un indirizzo nel formato esteso detto Uniform Resource Locator (URL). Questo tipo di indirizzo NON è la stessa cosa del nome di un computer della Rete, perché individua un server (ovvero, un servizio remoto) e NON un TECNICHE GRAFICHE: Intenet, Reti e protocolli 7

8 generico computer. L'aspetto dell'indirizzo di una risorsa Internet (URL) può sembrare a prima vista ostico, come in questo caso: telnet://archive.cis.ohio-state.edu/ Invece di separare le varie parti di un indirizzo mettendole su linee diverse, come su una busta, in Internet si dividono gli elementi tipograficamente usando punti (.), due punti (:) e barre (/). Ma che relazione c è tra i nomi "normali" e gli URL? Ricordate che, così come il mondo è composto da continenti, nazioni e regioni, Internet è divisa in domini e sottodomini. Le nazioni corrispondono ai domini di livello più alto; per esempio, il dominio Italia è contrassegnato da.it e il Giappone da.jp. I domini principali negli Stati Uniti sono:.edu per le istituzioni accademiche.gov per le istituzioni governative.mil per i militari.com per le ditte commerciali L'indirizzo è costruito da sinistra a destra, partendo dall'informazione più specifica per arrivare alla più generale. Le URL aggiungono un'informazione importante: il tipo della risorsa, cioè lo strumento di ricerca con cui la risorsa va consultata. La parte iniziale di un indirizzo URL identifica infatti lo strumento da usare. Ecco un elenco: telnet:// Usare un client (esterno) Telnet per accedere alla risorsa. gopher:// Usare un client (esterno) Gopher. ftp:// Usare il client (incorporato) FTP. Attenzione: Tutti i programmi client esterni dovrebbero essere già stati installati insieme alla vostra copia di Netscape Navigator o Microsoft Explorer. Struttura di un Uniform Resource Locator (URL) Vediamo ora un esempio di indirizzo URL completo e una spiegazione degli elementi che lo compongono: ftp://archive.cis.ohio-state.edu/ La coppia di barre // che seguono l'identificativo del programma client da usare sono il modo standard di separare il nome del programma di accesso da quello della risorsa. Come sappiamo, archive.cis.ohio-state.edu è il nome che identifica uno specifico computer su Internet. Anche se su Internet i computer hanno numeri identificativi, gli indirizzi IP (ad esempio, ), questi indirizzi si usano raramente perché sono difficili da ricordare; in alternativa si impiegano i nomi che vengono poi tradotti nei numeri corrispondenti da parte dei computer detti name server. Nel nostro caso, il computer archive è collegato alla rete cis. Da lato suo, cis è una sottorete dalla rete di ateneo della Ohio State University, che si trova nello Stato dell'ohio. Il suffisso.edu (educational) ci rivela che si tratta di un'università. Di seguito all indirizzo si potrebbe trovare anche un ulteriore numero che identifica il tipo di porta da utilizzare. Non è necessario specificare questo numero per usare gli strumenti standard di accesso, poiché il well-known port del servizio è sempre sottinteso; ad esempio, Gopher usa il well-known port 70. Se l utente non indica un tipo di server, il prefisso dell URL che indica il tipo viene convertito in un numero di porta standard che si invia automaticamente quando l'utente manda la richiesta al server. TECNICHE GRAFICHE: Intenet, Reti e protocolli 8

9 MOTORI DI RICERCA E INDICI Lo dice la parola stessa, sono utility che ci aiutano a trovare nella grande Rete, quello che stiamo cercando. Gli indici sono elenchi organizzati per argomenti all'interno dei quali è possibile navigare per trovare il sito che interessa. I motori di ricerca sono più efficienti, in quanto organizzano l'indagine seguendo le personalizzazioni indicate dall'utente. Quanto più precise saranno le istruzioni tanto più lo sarà la ricerca. In realtà non c'è molto da dire se non un paio di considerazioni generali, per esempio: È sempre bene fare ricerche su almeno due o tre motori di ricerca, in questo modo, vediamo come sono state cercate le informazioni da noi richieste, ogni motore ha un suo criterio che applica alle ricerche, e quindi pur inserendo le stesse parole chiave, possiamo ottenere risultati completamente differenti. Per esempio, possiamo consultare alcuni tra i motori di ricerca più potenti che sono: Prima di ricercare è bene controllare la sintassi con cui quel particolare motore fa le sue ricerche, eviteremo così inutili sprechi di tempo. LA POSTA ELETTRONICA Il più popolare servizio di Internet è il suo sistema di posta elettronica. La posta elettronica consiste semplicemente nel mandare messaggi attraverso la Rete: il destinatario di un messaggio lo troverà pronto da leggere sul suo computer non appena si collega. La semplicità di questo concetto fa' sì che quasi tutti gli utenti Internet usino la Rete come strumento economico e comodo per mandare messaggi ad amici e colleghi nel mondo. La posta elettronica definisce due protocolli: SMTP (Simple mail transfer protocol, Protocollo semplice per il trasporto di posta) gestisce il trasferimento della posta dal sistema di posta di un calcolatore a quello di un altro, e definisce il protocollo per la posta in uscita. SMTP definisce il formato del contenuto della posta, compresa l'intestazione e la formattazione del corpo testo. Inoltre, definisce come inoltrare i messaggi partendo dal computer del mittente fino ad arrivare alla macchina (detta mailer) di raccolta posta della rete di destinazione. Una volta giunti è compito di un altro protocollo, il POP o Post Office Protocol (vedi seguito) portare il messaggio sul personal del destinatario (ammesso che questo personal NON sia un mailer). E' interessante notare che SMTP è un protocollo a 7 bit. In altre parole, tutti i caratteri inviati utilizzando SMTP devono avere un codice ASCII minore di 127. Per il testo solitamente non esistono problemi; diventa difficile riuscire a inviare dei grafici, dei programmi o altri file binari. Ecco perché spesso vengono usati dei metodi di codifica come ad esempio uuencode e BinHex. Questi metodi "impacchettano" i dati a 8 bit in partenza in un flusso di dati a 7 bit e li estraggono di nuovo dall'altro lato. Per TECNICHE GRAFICHE: Intenet, Reti e protocolli 9

10 ovviare a questo limite di SMTP è stato definita l'estensione MIME: Multipurpose Internet Mail Extensions che consente di trasmettere file binari come messaggi di posta. Per usare la metafora dell'ufficio postale, il mailer (computer sempre accesi) è l'ufficio postale e il personal computer è il destinatario. Quando la posta arriva, viene inserita nella memoria dell'ufficio postale e quando la si vuole controllare bisogna collegarsi con l'ufficio postale, scaricare la propria posta e poi sconnettersi. Dopo averci dato i nostri messaggi, l'ufficio postale può cancellare la sua copia. POP3 (Post Office Protocol) che gestisce la posta in entrata nel nostro computer. I client di posta ovvero i programmi usati per la posta elettronica, sono svariati, comunque i più diffusi sono Outlook di Microsoft e Messenger di Netscape. Entrambi sono molto simili come interfaccia, e come si usa dire "User friendly", cioè amichevoli da usare. Struttura di un indirizzo di posta elettronica Innanzi tutto definiamo com'è strutturato un indirizzo di posta elettronica. Tutti gli utenti di Internet possiedono un proprio indirizzo, diverso da tutti gli altri utenti. Prendiamo per esempio un ipotetico indirizzo di posta libero it Nome dominio suffisso Si può scegliere qualunque nome a patto che non sia stato già registrato da una altro utente sotto il vostro dominio, il che può diventare un problema se ci si appoggia presso grossi provider, dove l'omonimia capita spesso. Questo simbolo è la chiocciola, e si pronuncia AT che in inglese significa PRESSO Generalmente si identifica con il nome del provider che ci fornisce il servizio. Questa parte serve ad identificare il tipo di società del fornitore che potrebbe cambiare a seconda del paese Quindi significa che il nostro utente pippo ha un proprio indirizzo di posta che si appoggia al suo provider che è Libero che risiede in Italia. E' possibile rintracciare un indirizzo di posta tramite appositi motori di ricerca, l'unica condizione per trovare l'indirizzo che stiamo cercando, è che l'utente si sia registrato presso questi motori. Un nome per tutti è TECNICHE GRAFICHE: Intenet, Reti e protocolli 10

11 Come scrivere un messaggio Nel momento in cui si scrive il messaggio, non è necessario essere on-line, cioè connessi ad Internet, anzi è consigliabile preparare il tutto off-line così da risparmiare sulla bolletta telefonica. Il messaggio viene scritto come un normale testo con word, le cose a cui prestare attenzione sono i campi in cui inserire le informazioni. Vediamoli in dettaglio. Quando apriamo "Nuovo Messaggio" ci appare una maschera con diversi campi in cui inserire le informazioni. TO: nome del ricevente FROM: nome del mittente, normalmente è indicato di default, non c'è quindi bisogno di inserire il proprio indirizzo. CC: ricevente di una copia carbone. In questo campo si possono inserire più indirizzi di posta, seguiti dal punto e virgola (;), così spedisco il messaggio a più persone ma lo scrivo una sola volta. Con questa opzione tutti vedono le persone a cui è stata spedita la mail. BCC: la funzione è la stessa del CC, ma i vari destinatari vedono solo il proprio indirizzo e quindi non sanno che è stato inoltrato anche ad altri. SUBJECT: argomento, sempre da indicare! Nel campo inferiore inseriamo il nostro testo, appena iniziamo a scrivere, vengono attivate le funzioni di un normale editor di testo, così da formattare a piacimento quanto stiamo scrivendo. Una volta terminato di scrivere il tutto, tramite il tasto "invia" o "send", si spedisce la mail. Se si è connessi ad Internet l'invio è automatico, se invece si sta lavorando off-line, il nostro programma ci chiederà di connetterci, così da poter spedire la posta. Vediamo ora altre funzioni molto interessanti su come spedire un messaggio. Sempre con la maschera del nuovo messaggio aperta, possiamo vedere delle icone in alto che ci aiutano a lavorare sulla posta: Send o Invia: spedisce il messaggio Cut o Taglia - Copy o Copia - Paste o Incolla - Undo o Indietro - Check o Controlla - Spelling : sono le icone che si trovano normalmente in tutti gli editor di testo. Attach o Allega: serve per inviare un documento come allegato alla posta, è sufficiente fare click su di esso e si apre una finestra che ci chiede quale file desideriamo inviare, basta selezionare il file e dire allega e il gioco è fatto. Priority o Priorità: serve ad indicare se il nostro messaggio è molto urgente, o se non lo è. Passiamo ora ad alcune funzioni a cui si accede dai menù che si trovano sulla barra di stato: Nel menù Visualizza o View, possiamo cambiare il layout cioè l'interfaccia di outlook, semplicemente attivando o disattivando le opzioni che ci vengono proposte in questa sezione. TECNICHE GRAFICHE: Intenet, Reti e protocolli 11

12 Le funzioni più interessanti e utili, si trovano nel menù Strumenti o Tool, eccole in dettaglio: Una funzione particolarmente utile è l'inserimento degli indirizzi nella apposita rubrica. Selezionando l'opzione rubrica o address book, si apre una maschera nella quale possiamo inserire tutti i nostri contatti che verranno poi visualizzati nella parte inferiore sinistra del programma, così da avere un accesso facilitato per la spedizione della posta. Sempre dal menù Strumenti, possiamo aggiungere automaticamente l'indirizzo dei mittenti, selezionando Aggiungi mittente alla rubrica. Per bloccare la posta indesiderata, selezionando l'opzione Regole di posta, inseriamo i criteri da applicare ad esempio, l'indirizzo specifico, una parola contenuta nel soggetto della posta, un nome e così via. La voce Account, serve per configurare un nuovo profilo di posta. Una volta aperta questa maschera, ci viene chiesto di inserire il nome che verrà visualizzato quando spediamo la posta, l'indirizzo di posta elettronica (fornito dal provider), i nomi dei mail server (anch'essi indicati dal provider), infine il nome utente e la password, così il nuovo profilo è stato creato. Con la voce Opzioni, indichiamo le regole generali con cui vogliamo che la nostra posta ci venga recapitata. Una funzione molto comoda, è il controllo automatico dei messaggi all'apertura del programma, in questo modo, non si deve dire ogni volta di controllare se c'è posta, in quanto il programma lo fa in automatico. Ci sono molte opzioni in questa maschera, ma la più utile è sicuramente quella appena descritta, rimando all'utente di esplorare il resto. Dal menù Messaggi o Message, si agisce direttamente sulla posta, si può aprire un nuovo messaggio indicando se si vuole un motivo decorativo oppure no, si può rispondere al messaggio nelle modalità desiderate, si possono indicare i messaggi con delle bandierine che si usano come promemoria ecc NB: nella barra di stato del programma, si trovano le icone per un accesso rapido, un cenno particolare va fatto per l'opzione Invia/Ricevi o Send/Receive. In questa icona, appare un triangolino, facendo click su di esso, si apre un menù a discesa che è di aiuto per selezionare velocemente un account a cui si vuole accedere. Questa funzione è molto comoda qualora ci fossero più account attivati, ma solo di uno in particolare se ne vuole controllare la posta. POSTA WEB BASED O BASATA SUL WEB Poiché la posta elettronica è il servizio più usato di Internet, e la mobilità delle persone è in crescendo, l'esigenza di controllare la propria casella di posta anche quando si è in viaggio, senza dover configurare ogni volta un programma diverso, ha spinto a trovare nuove soluzioni. La posta basata sul web, è la risposta a questo problema. Invece di accedere da un qualsiasi client di posta, è sufficiente collegarsi ad una pagina Web per avere la propria casella di posta ovunque ci si trovi. TECNICHE GRAFICHE: Intenet, Reti e protocolli 12

13 Tutto ciò che si deve fare è semplicemente attivare un Account presso un qualsiasi fornitore di posta gratuito (per esempio Libero oppure Tiscali o ancora Hotmail), collegarsi a quella pagina e la posta è servita! La differenza che esiste per questo tipo di posta è che si basa sul protocollo HTTP, mentre la posta che viene recapitata in casella, come si sa è basata sui protocolli POP3 e SMTP. LE MAILING LIST Le Mailing List sono liste di discussione che trattano un argomento specifico. Se per esempio siete fan di un gruppo musicale e volete condividere le informazioni con tutti gli altri fans, potete iscrivervi gratuitamente nella loro mailing list. Una volta sottoscritti, vi saranno recapitate direttamente nella vostra casella di posta elettronica, tutti i messaggi scritti in quel giorno, attenzione che possono essere molto numerosi! Il programma utilizzato per leggere e rispondere alle mailing list è il vostro client di posta elettronica. Per rintracciare diverse mailing list disponibili su Internet e per capire come gestirle, si può consultare questo indirizzo Questo sito consente di cercare un elenco di un determinato argomento, suddividendo gli elenchi di indirizzi per nomi e argomenti. Fornisce per ognuno una breve descrizione, rendendo così più semplice trovare l'elenco di maggiore interesse. Differenza tra le mailing list e i newsgroup Sia i newsgroup sia le mailing list offrono la possibilità di gestire discussioni su Internet, operando con modalità differenti. I messaggi inviati a un newsgroup possono essere letti da tutti gli utenti, mentre le mailing list distribuiscono i messaggi direttamente nelle caselle postali, quindi si potranno leggere solo se ci si iscrive alla lista. I NEWSGROUP I Newsgroup sono forum di discussione basati sui messaggi di posta elettronica. I diversi partecipanti inviano messaggi che possono essere letti da ogni frequentatore del gruppo. Tutti coloro che leggono questi messaggi possono scegliere se rispondere pubblicamente, inviando un messaggio al newsgroup, oppure direttamente all'autore. I newsgroup, quindi, sono gruppi d'incontro dove ci si può confrontare su argomenti d'interesse comune. Valgono le opzioni dei normali messaggi di posta elettronica: è possibile allegare al testo dei messaggi anche suoni, immagini e videoclip. La rete Usenet Usenet (abbreviazione di User's Network) non è una rete fisica di computer, ma, piuttosto, un insieme di newsgroup distribuiti in tutto il mondo, basato su computer chiamati "news server" che si sincronizzano continuamente, in modo che tutti possano disporre dei messaggi più recenti. TECNICHE GRAFICHE: Intenet, Reti e protocolli 13

14 Usenet nacque nel 1979 quando due studenti della Duke University della Carolina del Nord crearono un programma "News" che consentiva di spedire messaggi su una rete accessibile a entrambi, software che diventò presto di pubblico dominio. Quando il numero degli utenti cominciò ad aumentare si pose il problema dell'organizzazione dei messaggi suddivisi per argomenti, che portò alla creazione del concetto di newsgroup così come lo intendiamo oggi. Un newsgroup è molto simile ad una bacheca pubblica dove le persone inseriscono, leggono e rispondono a vari messaggi. I newsgroup possiedono migliaia di queste bacheche, ciascuna dedicata a un determinato argomento. Per cominciare Consultando il gruppo Usenet news.lists si potrà essere continuamente aggiornati sulle eventuali novità di Usenet. I primi gruppi da visitare sono dedicati al soccorso dei nuovi utenti: news.announce.newusers e news.newusers.questions. Questi gruppi sono stati creati proprio per aiutare i principianti a muovere i primi delicati passi in qualità di nuovo frequentatore a un newsgroup. Come sono organizzati i newsgroup? I newsgroup utilizzano, esattamente come gli standard URL o gli indirizzi di posta elettronica, nomi che vengono organizzati in una struttura gerarchica. Il prefisso rec, indica che il gruppo riguarda attività ricreative. Il gruppo rec contiene centinaia di argomenti: arte, sport e musica. Scendendo nella gerarchia, ogni gruppo contiene dei sottogruppi multipli. Quest'ultimi sono separati da un punto nel nome del newsgroup, per esempio rec.music.makers è uno dei tanti nel sottogruppo. Classificazioni di newsgroup I newsgroup di Usenet sono suddivisi in circa 20 classificazioni principali, denominate top-level. Vi sono anche altre categorie top-level di newsgroup, riferite a particolari realtà nazionali. Ecco alcuni esempi di categorie Top-level: NEWS: Gruppi dedicati alla rete News comprendente software, nuovi gruppi e guide a Usenet. I neofiti potranno trovare utili informazioni su: news.announce.newusers news.newusers.questions COMP: Gruppi dedicati ai computer ALT: Gruppi "alternativi", spesso presentano immagini e suoni. MISC: Newsgroup a tematiche miste ed eterogenee BIZ: Gruppi dedicati agli d'affari REC: Gruppi dedicati alle attività ricreative. TALK: Forum di libero dibattito e conforto su tutti gli argomenti, soprattutto quelli più controversi. SOC: Gruppi dedicati ai temi sociali, ambientali e politici. SCI: Gruppi dedicati alla scienza, alla ricerca e allo sviluppo Newsgroup fuori Usenet: spesso dedicati ad argomenti locali. Alcuni provider creano uno o più newsgroup in aggiunta ai gruppi Usener o consentono agli abbonati di accedere ad informazioni sul servizio. TECNICHE GRAFICHE: Intenet, Reti e protocolli 14

15 Come comportarsi nei newsgroup I newsgroup, generalmente, non sono gruppi ufficialmente organizzati con precise regole di comportamento da seguire. Tuttavia, con gli anni, si è formato un codice di comportamento implicito e ufficioso, ma non per questo meno importante, che è fondamentale conoscere per partecipare alla vita del gruppo. Chi vuole frequentare attivamente un newsgroup deve necessariamente documentarsi, seguirne attentamente le attività ed evitare, ad esempio, di ripetere domande su argomenti già discussi. E necessario, con il tempo, imparare a conoscere gli altri membri e i loro interessi per rendere interessanti le discussioni. Nascondersi Prima di entrare in un newsgroup è meglio "nascondersi" per qualche giorno, assistendo alle discussioni senza partecipare attivamente. In tal modo, si potrà scoprire di che cosa si occupa esattamente il newsgroup, se si è veramente interessati alla discussione e quale con tipo di intervento è meglio partecipare. Nascondendosi ci si può anche documentare sull'argomento trattato prima di partecipare attivamente alla discussione. Ad esempio, si può essere interessati all'argomento trattato, ma non avere alcun contributo da offrire al gruppo. Verificare le fonti Se è vero che bisogna sempre verificare con attenzione le informazioni che ci giungono attraverso la stampa e la televisione, ciò vale ancora di più per i newsgroup. Mentre i media, infatti, hanno la responsabilità anche legale, oltre che etica, di mantenere un certo grado di precisione, ciò non vale per i newsgroup. Ogni gruppo è formato da numerose persone, esattamente come nel mondo reale, per cui l'umanità rappresentata può essere composta da grandi e affidabili esperti dell'argomento ma anche da mitomani assolutamente non attendibili. Dipende dalle capacità di discernimento e dalla cultura di ognuno saper distinguere fatti reali dalle finzioni. Netiquette: le regole d'oro Con il termine Netiquette (network etiquette) si intende l'insieme di norme ai comportamento in rete volte a favorire la convivenza e a promuovere il rispetto reciproco, è quindi una specie di galateo di Internet. Ecco di seguito alcune regole da seguire: Leggere le FAQ Molti newsgroup, soprattutto quelli tecnici, possiedono le cosiddette FAQ (le domande frequentemente poste dagli utenti) che i nuovi membri possono consultare. Attenersi ai temi affrontati nel gruppo Considerando che ogni newsgroup si occupa di un determinato argomento, è meglio essere sicuri che il messaggio sia attinente, prima di spedirlo. Sfruttare bene il soggetto Dare al messaggio un titolo chiaro, in modo che il contenuto sia comprensibile senza doverlo aprire. Essere concisi Scrivere in modo chiaro e breve. TECNICHE GRAFICHE: Intenet, Reti e protocolli 15

16 Attenzione all'ironia Evitare di utilizzare troppo frequentemente espressioni ironiche e dal tono ambiguo. Continuare Se qualcuno propone un tema interessante, esistono buone possibilità che parecchie persone rispondano. Si può indirizzare una risposta all'intero gruppo solo se si pensa che possa interessare tutti, altrimenti è preferibile rispondere personalmente all'autore della domanda. Non inviare pubblicità nel gruppo sbagliato L'invio di pubblicità irrita sempre i partecipanti ai newsgroup. Esistono posti specifici per la pubblicità in Usenet, come i newsgroup con i termini "marketplaces" o "biz" contenuti nei loro nomi. Evitare lo "spamming" Lo "spamming" cioè l'indirizzare gli stessi messaggi a molti newsgroup è una delle pratiche più condannate su Usenet. I gruppi spesso controllano e puniscono questi comportamenti. Siate comunque educati Se vi sentite offesi da un determinato messaggio è meglio spedire una risposta privata piuttosto che coinvolgere tutti in una catena di possibili e inutili litigi. Se proprio siete amanti delle "risse telematiche", frequentate alt.flame. Leggere i newsgroup E possibile leggere i messaggi dei newsgroup con numerosi software, anche integrati nel programma di navigazione Web e la solita posta elettronica. Di solito, però, i newsreader dedicati possiedono generalmente migliori opzioni per partecipare alle discussioni e sono normalmente molto flessibili. Un Newsreader è un programma che serve per leggere i vari messaggi del newsgroup. Quando si sceglie un Newsreader è opportuno anche considerare se sia possibile utilizzano off-line. Un newsreader off-line ridurrà il costo delle bollette telefoniche riducendo al minimo il collegamento on-line. Ci si collegherà solo per prelevare o spedire informazioni. Sarà possibile, infatti, leggere i messaggi e rispondere off-line. Diversi newsreader freeware o shareware sono scaricabili da Internet, per cui vale la pena provarne alcuni per verificare quelli più adatti a soddisfare le proprie esigenze, anche se, in realtà, sono tutti piuttosto simili. Qualunque programma si scelga, bisognerà fornire informazioni su proprio account Internet: News server Mail server Dati personali Uno dei più diffusi newsreader è Free Agent, disponibile come shareware o freeware, disponibile all'indirizzo Prelevato il file, è necessario collegarsi al provider e seguire queste istruzioni per installare il programma sul computer. Leggere i messaggi e seguire i thread Un buon newsreader dovrebbe permettere la semplice consultazione dei "thread". Un thread è composto da una serie di messaggi concatenati in una discussione su un particolare argomento. Un newsreader che supporta i thread mostra i messaggi nell'ordine cronologico, in modo che si possa seguire una discussione facilmente senza dover cercare la risposta successiva tra una serie di articoli. TECNICHE GRAFICHE: Intenet, Reti e protocolli 16

17 Inviare posta ai newsgroup Raggiunta una certa confidenza con il newsreader si può iniziare a esplorare nuovi newsgroup e messaggi. A questo punto, si è anche in grado di partecipare attivamente a un gruppo inviando dei messaggi o prelevando file con immagini, audio o video. Vi sono anche aspetti più complessi e interessanti del newsreader, come la possibilità di configurare il software in modo che sia in grado di filtrare le informazioni. Questo significa che è possibile modificarne le impostazioni in modo da filtrare sia messaggi sia newsgroup che prevedono una particolare parola chiave nel titolo. Altri programmi, invece, consentono di rifiutare direttamente determinati messaggi che non interessano. Per sperimentare le varie opzioni è consigliabile consultare prima attentamente il file help del newsreader. Inviare messaggi con un newsreader È possibile spedire messaggi ad un newsgroup in vari modi, iniziando una nuova discussione, rispondere pubblicamente ad un messaggio ricevuto da qualcun altro o spedirlo direttamente tramite la posta elettronica al mittente del messaggio originale. Molti newsreader permettono anche di seguire un messaggio inviato e di inviarne uno con la posta elettronica. LE CHAT Un altro servizio offerto da Internet e molto apprezzato è la Chat, cioè un luogo virtuale in cui incontrarsi e parlare in tempo reale. Mentre con la posta elettronica, i newsgroup e le mailing list, si doveva attendere un certo tempo perché ci venisse data una risposta, con la chat, questo non è più necessario, infatti, si comunica come se ci si trovasse a faccia a faccia. Il programma più diffuso è mirc (disponibile all'indirizzo una volta collegati, si definisce il proprio nickname (soprannome) e può scegliere tra i vari canali in cui conversare. Quando si arriva nel canale prescelto, si aprono due frame, quello di destra contenente tutti i partecipanti alla discussione, e in quello di sinistra appaiono le frasi digitate dai partecipanti. In questo frame è possibile inserire anche le nostre considerazioni, oppure si può contattare in modo privato ogni singolo partecipante. L'unico accorgimento è sempre quello di essere corretti e rispettare la netiquette, altrimenti si viene cacciati dal canale. TECNICHE GRAFICHE: Intenet, Reti e protocolli 17

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

CORSO RETI INFORMATICHE

CORSO RETI INFORMATICHE CORSO RETI INFORMATICHE Che cos è una rete Una rete è un sistema di interconnessione non gerarchico tra diverse unità. Nel caso dei computer la rete indica l insieme delle strutture hadware, tra cui anche

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

GUIDA WINDOWS LIVE MAIL

GUIDA WINDOWS LIVE MAIL GUIDA WINDOWS LIVE MAIL Requisiti di sistema Sistema operativo: versione a 32 o 64 bit di Windows 7 o Windows Vista con Service Pack 2 Processore: 1.6 GHz Memoria: 1 GB di RAM Risoluzione: 1024 576 Scheda

Dettagli

IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP

IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP Reti di Calcolatori IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 6-1 Applicazioni di Rete Domain Name System (DNS) Simple Network Manag. Protocol (SNMP) Posta elettronica

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

Guida alla WebMail Horde

Guida alla WebMail Horde Guida alla WebMail Horde La funzione principale di un sistema Webmail è quella di gestire la propria posta elettronica senza dover utilizzare un programma client installato sul computer. Il vantaggio è

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client Versione 25.4.05 Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Architetture client/server: applicazioni client 1 Architetture client/server: un esempio World wide web è un

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa

Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa Seconda Università degli studi di Napoli Servizi agli studenti Servizio di Posta Elettronica Guida estesa A cura del Centro Elaborazione Dati Amministrativi 1 INDICE 1. Accesso ed utilizzo della Webmail

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS Page 1 of 6 GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS 1) Impossibile inviare il messaggio. Uno dei destinatari non è stato accettato dal server. L'indirizzo di posta elettronica non accettato è "user@dominio altro

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Gestione della posta elettronica e della rubrica.

Gestione della posta elettronica e della rubrica. Incontro 2: Corso di aggiornamento sull uso di internet Gestione della posta elettronica e della rubrica. Istituto Alberghiero De Filippi Via Brambilla 15, 21100 Varese www.istitutodefilippi.it Tel: 0332-286367

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Gestione della E-mail Ottobre 2009 di Alessandro Pescarolo Fondamenti di Informatica 1 CAP. 5 GESTIONE POSTA ELETTRONICA 5.1 CONCETTI ELEMENTARI Uno dei maggiori vantaggi

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Ufficio del Responsabile Unico della Regione Sicilia per il Cluster Bio-Mediterraneo

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte)

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 10 CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) WEB SERVER PROXY FIREWALL Strumenti di controllo della rete I contenuti di questo documento, salvo diversa indicazione, sono rilasciati

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

Indice. http://www.fe.infn.it/documenti/mail.pdf

Indice. http://www.fe.infn.it/documenti/mail.pdf http://www.fe.infn.it/documenti/mail.pdf Indice Indice 1. Introduzione...2 2. Primi passi... 3 2.1 Quale programma di posta... 3 2.2 Lasciare i messaggi sul server centrale?... 3 2.3 Spam e dintorni...4

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Express Import system

Express Import system Express Import system Manuale del destinatario Sistema Express Import di TNT Il sistema Express Import di TNT Le consente di predisporre il ritiro di documenti, pacchi o pallet in 168 paesi con opzione

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli