A cura del Settore Proprietà Industriale-Centro Patlib della Camera di Commercio di Torino Via S. Francesco da Paola 24, Torino Tel.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A cura del Settore Proprietà Industriale-Centro Patlib della Camera di Commercio di Torino Via S. Francesco da Paola 24, 10123 Torino Tel."

Transcript

1 Guida al deposito di un marchio A cura del Settore Proprietà Industriale-Centro Patlib della Camera di Commercio di Torino Via S. Francesco da Paola 24, Torino Tel /4/8/9/96 web:

2 MODULO C Compilabile in pdf scaricandolo alla webpage: / Modulistica / Marchi Consultare le istruzioni per la compilazione della domanda di registrazione di un marchio (Marchi d'impresa - Modulo C Istruzioni compilazione) Non deve essere compilato a mano ma esclusivamente in formato digitale o dattiloscritto Deve essere stampato in 4 copie, non fronte/retro ma ogni foglio deve contenere una sola pagina del modulo L orario di deposito della domanda di un Marchio può essere effettuato, presso qualsiasi Camera di Commercio, dalle ore 9 alle 12 di ciascun giorno lavorativo, escluso il sabato (D.M ) 2

3 MODULO C (1/2) AL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI (U.I.B.M.) DOMANDA DI REGISTRAZIONE PER MARCHIO D'IMPRESA N MARCA DA BOLLO OGNI QUATTRO PAGINE A. RICHIEDENTE/I T IPO: COGNOME E NOME O DENOMINAZIONE T0 A1 (P=PRIMO DEPOSITO, R=RINNOVO SENZA MODIFICHE NÈ CESSIONI, S=RINNOVO SENZA MODIFICHE MA CON CESSIONI NATURA GIURIDICA INDIRIZZO COMPLETO (PF / PG) A2 A4 COD. FISCALE PARTITA IVA A3 COGNOME E NOME O DENOMINAZIONE A1 NATURA GIURIDICA INDIRIZZO COMPLETO (PF / PG) A2 A4 COD. FISCALE PARTITA IVA A3 B. RECAPITO OBBLIGATORIO IN MANCANZA DI MANDATARIO COGNOME E NOME O DENOMINAZIONE INDIRIZZO CAP/ LOCALITÀ/ PROVINCIA C. MARCHIO DESCRIZIONE: B0 B1 B2 B3 C1 (D = DOMICILIO ELETTIVO, R = RAPPRESENTANTE) Marchio verbale Marchio figurativo Marchio individuale Marchio collettivo C3 C4 C5 C6 COLORI INDICATI NELLA DESCRIZIONE E. CLASSI TOTALE CLASSI: C2 E0 E1 CLASSE E2 D ESCRIZIONE PRODOTTI, MERCI O SERVIZI E1 E2 E1 E2 E1 E2 F. PRIORITA E1 E2 DERIVANTE DA PRECEDENTE DEPOSITO ESEGUITO ALL ESTERO O ESPOSIZIONE STATO O ORGANIZZAZIONE F1 TIPO F2 NUMERO DOMANDA / ESPOSIZIONE H. RINNOVAZIONE F3 DATA DEPOSITO O ESPOSIZIONE F4 NUMERO D'ORDINE DEL RINNOVO: H0 N. REGISTR. 1 DEPOSITO H1 DATA REGISTR. 1 DEPOSITO H2 N. DOMANDA 1 DEPOSITO H3 DATA DOMANDA 1 DEPOSITO H4 N. REGISTR. PRECEDENTE H5 DATA REGISTR. PRECEDENTE H6 N. DOMANDA PRECEDENTE H7 DATA DOMANDA PRECEDENTE H8 FIRMA DEL / DEI RICHIEDENTE / I

4 MODULO C (2/2) I. MANDATARIO ABILITATO PRESSO L'UIBM NUMERO ISCRIZIONE ALBO COGNOME E NOME ; I1 DENOMINAZIONE STUDIO INDIRIZZO CAP/ LOCALITÀ/PROVINCIA L. ANNOTAZIONI SPECIALI I2 I3 I4 L1 M. DOCUMENTAZIONE ALLEGATA O CON RISERVA DI PRESENTAZIONE ( PER DOMANDA TIPO [P], [R],[S] ) TIPO DOCUMENTO N. ES. ALL. N. Es. Ris. DOCUMENTI DI PRIORITÀ CON TRADUZIONE IN ITALIANO REGOLAMENTI MARCHI COLLETTIVI AUTORIZZAZIONE O ATTO DI CESSIONE LETTERA D'INCARICO PROCURA GENERALE RIFERIMENTO A PROCURA GENERALE CODICI IDENTIFICATIVI DEL PAGAMENTO DATA DI PAGAMENTO SPAZIO RISERVATO PER L ESEMPLARE DEL MARCHIO IMPORTO VERSATO ESPRESSO IN LETTERE ATTESTATO DI VERSAMENTO Euro FOGLIO AGGIUNTIVO PER I SEGUENTI PARAGRAFI (BARRARE I PRESCELTI) A C E F DEL PRESENTE ATTO SI CHIEDE COPIA AUTENTICA? (SI/NO) DATA DI COMPILAZIONE FIRMA DEL / DEI RICHIEDENTE / I V E R B A L E D I D E P O S I T O NUMERO DI DOMANDA C.C.I.A.A. DI IN DATA LA PRESENTE DOMANDA, CORREDATA DI N. COD.,IL/I RICHIEDENTE/I SOPRAINDICATO/I HA/HANNO PRESENTATO A ME SOTTOSCRITTO FOGLI AGGIUNTIVI, PER LA REGISTRAZIONE DEL MARCHIO SOPRA RIPORTATO. N. ANNOTAZIONI VARIE DELL'UFFICIALE ROGANTE IL DEPOSITANTE TIMBRO DELL UFFICIO L'UFFICIALE ROGANTE

5 PROCEDURA I requisiti e la documentazione relativa al deposito di un Marchio è consultabile dal sito nella sezione: Marchi E possibile compilare il modulo C in formato pdf scaricandolo dalla pagina: / Modulistica Marchi: Modulo C Se il Modulo C non fosse sufficiente per l inserimento di più nominativi dei richiedenti e/o per la descrizione di più classi è possibile compilare ed allegare anche il Foglio Aggiuntivo Modulo C in formato pdf scaricandolo dalla pagina: / Modulistica Marchi: Foglio Aggiuntivo PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI UN MARCHIO La procedura di deposito per una domanda di Marchio prevede la presentazione della modulistica scritta in formato digitale, costituita da: modulo C in 4 copie foglio aggiuntivo modulo C in 4 copie (solo se necessario) elenco dettagliato dei prodotti e servizi su foglio A4 in 4 copie (Classificazione di Nizza) attestazione di versamento delle tasse di concessione governativa (vedasi costi) attestazione di versamento dei diritti di segreteria (vedasi costi) marche da bollo (vedasi costi) Qualora la documentazione venga presentata da persona diversa dal richiedente è necessario che il modulo C sia firmato ove indicato, dal richiedente, più una delega in carta semplice, corredata dalla fotocopia del documento di identità del richiedente. CARATTERISTICHE DEL MARCHIO Nella descrizione del marchio (campo C) è necessario specificare le seguenti caratteristiche: marchio verbale quando è composto da sole parole scritte su una sola riga in carattere stampatello maiuscolo e non a colori marchio figurativo quando è composto da un disegno o disegno e parole oppure da una scritta in stile o carattere di fantasia su una o più righe non a colori colore o bianco nero per tutelare il marchio in qualsiasi colore, consentendo di utilizzare lo stesso senza vincoli cromatici, è sufficiente non rivendicarne i colori, apponendo il marchio in bianco e nero nello spazio riservato all'esemplare del marchio a pag. 2 del modulo C. Per tutelare il marchio a colori è necessario rivendicarne i colori che lo caratterizzano. L esemplare del marchio riportato nell apposito spazio a pag. 2 del modulo C dovrà essere raffigurato a colori se il marchio è costituito da vocaboli in lingua straniera, questi dovranno essere tradotti in italiano se il marchio è collettivo consultare è consigliabile effettuare una verifica sull identicità della denominazione del marchio tramite la banca dati https://www.tmdn.org/tmview/welcome 5

6 CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DI NIZZA DEI PRODOTTI E SERVIZI (con le modifiche in vigore dal 20 Maggio 2014) X EDIZIONE PRODOTTI Classe 1 Prodotti chimici destinati all'industria, alle scienze, alla fotografia, all'agricoltura, all'orticoltura e alla silvicoltura; resine artificiali allo stato grezzo, materie plastiche allo stato grezzo; concimi per i terreni; composizioni per estinguere il fuoco; preparati per la tempera e la saldatura dei metalli; prodotti chimici destinati a conservare gli alimenti; materie concianti; adesivi (materie collanti) destinati all'industria. Classe 2 Colori, vernici, lacche; prodotti preservanti dalla ruggine e dal deterioramento del legno; materie tintorie; mordenti; resine naturali allo stato grezzo; metalli in fogli e in polvere per pittori, decoratori, tipografi e artisti. Classe 3 Preparati per la sbianca e altre sostanze per il bucato; preparati per pulire, lucidare, sgrassare e abradere; saponi; profumeria, oli essenziali, cosmetici, lozioni per capelli; dentifrici. Classe 4 Oli e grassi industriali; lubrificanti; prodotti per assorbire, bagnare e legare la polvere; combustibili (comprese le benzine per motori) e materie illuminanti; candele e stoppini per illuminazione. Classe 5 Prodotti farmaceutici e veterinari; prodotti igienici per scopi medici; sostanze dietetiche per uso medico, alimenti per neonati; impiastri, materiale per fasciature; materiali per otturare i denti e per impronte dentarie; disinfettanti; prodotti per la distruzione degli animali nocivi; fungicidi, erbicidi. Classe 6 Metalli comuni e loro leghe; materiali per costruzione metallici; costruzioni trasportabili metalliche; materiali metallici per ferrovie; cavi e fili metallici non elettrici; serrami e chincaglieria metallica; tubi metallici; casseforti; prodotti metallici non compresi in altre classi*; minerali. Classe 7 Macchine e macchine-utensili; motori (eccetto quelli per veicoli terrestri); giunti e organi di trasmissione (eccetto quelli per veicoli terrestri); strumenti agricoli tranne quelli azionati manualmente; incubatrici per uova. Classe 8 Utensili e strumenti azionati manualmente; articoli di coltelleria, forchette e cucchiai; armi bianche; rasoi. Classe 9 Apparecchi e strumenti scientifici, nautici, geodetici, fotografici, cinematografici, ottici, di pesata, di misura, di segnalazione, di controllo (ispezione), di soccorso (salvataggio) e d'insegnamento; apparecchi e strumenti per la conduzione, commutazione, trasformazione, accumulazione, regolazione o controllo dell'elettricità; apparecchi per la registrazione, la trasmissione, la riproduzione del suono o delle immagini; supporti di registrazione magnetica, dischi acustici; distributori automatici e meccanismi per apparecchi di prepagamento; registratori di cassa, macchine calcolatrici, corredo per il trattamento dell'informazione e gli elaboratori elettronici; estintori. Classe 10 Apparecchi e strumenti chirurgici, medici, dentari e veterinari, membra, occhi e denti artificiali; articoli ortopedici; materiale di sutura. Classe 11 Apparecchi di illuminazione, di riscaldamento, di produzione di vapore, di cottura, di refrigerazione, di essiccamento, di ventilazione, di distribuzione d'acqua e impianti sanitari. Classe 12 Veicoli; apparecchi di locomozione terrestri, aerei o nautici. Classe 13 Armi da fuoco; munizioni e proiettili; esplosivi; fuochi d'artificio. Classe 14 Metalli preziosi e loro leghe e prodotti in tali materie o placcati non compresi in altre classi*; gioielleria, pietre preziose; orologeria e strumenti cronometrici. Classe 15 Strumenti musicali. 6

7 Classe 16 Carta, cartone e prodotti in queste materie, non compresi in altre classi*; stampati; articoli per legatoria; fotografie; cartoleria; adesivi (materie collanti) per la cartoleria o per uso domestico; materiale per artisti; pennelli; macchine da scrivere e articoli per ufficio (esclusi i mobili); materiale per l'istruzione o l'insegnamento (tranne gli apparecchi); materie plastiche per l'imballaggio (non comprese in altre classi); caratteri tipografici; cliché. Classe 17 Caucciù, guttaperca, gomma, amianto, mica e prodotti in tali materie non compresi in altre classi*; prodotti in materie plastiche semilavorate; materie per turare, stoppare e isolare; tubi flessibili non metallici. Classe 18 Cuoio e sue imitazioni, articoli in queste materie non compresi in altre classi*; pelli di animali; bauli e valigie; ombrelli, ombrelloni e bastoni da passeggio; fruste e articoli di selleria. Classe 19 Materiali da costruzione non metallici; tubi rigidi non metallici per la costruzione; asfalto, pece e bitume; costruzioni trasportabili non metalliche; monumenti non metallici. Classe 20 Mobili, specchi, cornici; prodotti, non compresi in altre classi, in legno, sughero, canna, giunco, vimini, corno, osso, avorio, balena, tartaruga, ambra, madreperla, spuma di mare, succedanei di tutte queste materie o in materie plastiche*. Classe 21 Utensili e recipienti per il governo della casa o la cucina; pettini e spugne; spazzole (ad eccezione dei pennelli); materiali per la fabbricazione di spazzole; materiale per pulizia; paglia di ferro; vetro grezzo o semilavorato (tranne il vetro da costruzione); vetreria, porcellana e maiolica non comprese in altre classi. Classe 22 Corde, spaghi, reti, tende, teloni, vele, sacchi (non compresi in altre classi); materiale d'imbottitura (tranne il caucciù o le materie plastiche); fibre tessili grezze. Classe 23 Fili per uso tessile. Classe 24 Tessuti e prodotti tessili non compresi in altre classi; coperte da letto e copritavoli. Classe 25 Articoli di abbigliamento, scarpe, cappelleria. Classe 26 Merletti, pizzi e ricami, nastri e lacci; bottoni, ganci e occhielli, spille e aghi; fiori artificiali. Classe 27 Tappeti, zerbini, stuoie, linoleum e altri rivestimenti per pavimenti; tappezzerie in materie non tessili. Classe 28 Giochi, giocattoli; articoli per la ginnastica e lo sport non compresi in altre classi; decorazioni per alberi di Natale. Classe 29 Carne, pesce, pollame e selvaggina; estratti di carne; frutta e ortaggi conservati, congelati, essiccati e cotti; gelatine, marmellate, composte; uova, latte e prodotti derivati dal latte; oli e grassi commestibili. Classe 30 Caffè, tè, cacao, zucchero, riso, tapioca, sago, succedanei del caffè; farine e preparati fatti di cereali, pane, pasticceria e confetteria, gelati; miele, sciroppo di melassa; lievito, polvere per fare lievitare; sale, senape; aceto, salse (condimenti); spezie; ghiaccio. Classe 31 Prodotti agricoli, orticoli, forestali e granaglie, non compresi in altre classi; animali vivi; frutta e ortaggi freschi; sementi, piante e fiori naturali; alimenti per gli animali; malto. Classe 32 Birre; acque minerali e gassose e altre bevande analcoliche; bevande di frutta e succhi di frutta; sciroppi e altri preparati per fare bevande. Classe 33 Bevande alcoliche (tranne le birre). 7

8 Classe 34 Tabacco; articoli per fumatori; fiammiferi. SERVIZI Classe 35 Pubblicità; gestione di affari commerciali; amministrazione commerciale; lavori di ufficio. Classe 36 Assicurazioni; affari finanziari; affari monetari; affari immobiliari. Classe 37 Costruzione; riparazione; servizi d'installazione*. Classe 38 Telecomunicazioni. Classe 39 Trasporto; imballaggio e deposito di merci; organizzazione di viaggi. Classe 40 Trattamento di materiali*. Classe 41 Educazione; formazione; divertimento; attività sportive e culturali. Classe 42 Servizi scientifici e tecnologici e servizi di ricerca e progettazione ad essi relativi; servizi di analisi e di ricerche industriali; progettazione e sviluppo di hardware e software. Classe 43 Ristorazione (alimentazione); alloggi temporanei. Classe 44 Servizi medici; servizi veterinari; cure d'igiene e di bellezza per l uomo e gli animali; servizi di agricoltura, orticoltura e silvicoltura. Classe 45 Servizi giuridici; servizi di sicurezza per la protezione di beni e persone; servizi personali e sociali resi da terzi destinati a soddisfare necessità individuali*. Il titolo completo della classe coprirà soltanto il significato letterale dei termini utilizzati. Per determinare una particolare categoria di prodotti e servizi sono disponibili gli strumenti nei siti dell UAMI e dell'ompi/wipo Le indicazioni generali sono le espressioni che appaiono nelle intestazioni delle classi fra i punti e virgola. Di queste, 11 sono state ritenute prive della chiarezza e precisione necessarie a specificare la portata della protezione che dovrebbero offrire e, di conseguenza, non possono essere accettate senza ulteriori specificazioni. I motivi per cui tali intestazioni, illustrate in grassetto (*), non sono ritenute chiare e precise sono indicati nella Comunicazione Comune n. 2 disponibile alla pagina web 8

9 NUOVA PROCEDURA DI COMPILAZIONE DEL MODULO C 1. Nel modulo C, qualsiasi sia il numero dei prodotti o servizi da proteggere, il richiedente dovrà compilare il campo E Classi per ogni riga come segue: riquadro E0 inserire il numero totale delle classi da rivendicare* riquadro E1 inserire il numero che contraddistingue la classe prescelta* riquadro E2 inserire la dicitura: VEDERE ELENCO ALLEGATO Inoltre, si dovrà compilare il campo L - Annotazioni speciali con la seguente indicazione: nel riquadro L1 indicare la dicitura SI ALLEGA ELENCO DEI PRODOTTI E SERVIZI DI N. PAGINA/E completa del numero totale delle pagine dell allegato. 2. Il deposito di marchio deve contenere I'elencazione analitica dei beni e servizi che si intendono proteggere, il richiedente produce un documento cartaceo (foglio A4) denominato Elenco dei prodotti e servizi nel quale indicherà dettagliatamente, secondo la vigente Classificazione di Nizza, i prodotti e/o servizi che intende proteggere secondo le seguenti modalità: a) indicare la classe di riferimento; b) inserire sotto la classe l'elenco dei prodotti e/o servizi che si intende tutelare utilizzando preferibilmente la terminologia ufficiale della vigente Classificazione di Nizza; c) separare i termini con il carattere (;). Il documento cartaceo avrà la firma autografa del richiedente. L elenco in forma cartacea non potrà superare le 25 righe di scrittura per ogni pagina e sarà soggetto all imposta di bollo nel seguente modo: per i primi due fogli dell elenco, l imposta è assolta con il bollo applicato al modulo C (se non ci sono fogli aggiuntivi,) di seguito ogni 4 fogli. L elenco andrà prodotto in quattro copie come il Modulo C. Si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle indicazioni suesposte al fine di evitare possibili rilievi da parte degii esaminatori. * Nella procedura di rinnovo di un marchio è richiesta la compilazione solo del riquadro E0 ed E1. 9

10 Esempio elenco allegato ELENCO PRODOTTI E SERVIZI Classe 7: Sedie di supporto [macchine]; sedie per macchine. Classe 12: Carrozzelle per disabili [sedie a rotelle]. Classe 20: Sedie a sdraio; sedie [sedili]; transatlantici [sedie a sdraio]. Classe 30: Sale di sedano. Classe 39: Noleggio di sedie a rotelle. Classe 43: Noleggio di sedie, tavoli, biancheria da tavolo, bicchieri. 10

11 COSTI PER IL DEPOSITO DI UN MARCHIO 1. Tasse di concessione Governativa Pagamento per primo deposito con validità 10 anni, deve essere versato sul c/c postale n intestato all Agenzia delle Entrate Centro operativo di Pescara - tasse sulle CC.GG. Euro 101,00 comprensiva di una classe Euro 34,00 per ogni classe aggiuntiva marca da bollo 16,00 da applicare sul modulo C a cura dell ufficio ricevente 2. Diritti di segreteria Il pagamento deve essere effettuato su bollettino di c/c postale n intestato alla Camera di commercio di Torino. Sul bollettino, nello spazio riservato alla causale di versamento, indicare diritti di segreteria per marchi L importo varia secondo i casi sotto specificati: Euro 43,00 più una marca da bollo da euro 16,00 se si desidera una copia autentica del modulo C Euro 40,00 se non si desidera la copia autentica COSTI PER IL DEPOSITO DI RINNOVO DI UN MARCHIO 1. Tasse di concessione Governativa Pagamento per rinnovo con validità 10 anni, deve essere versato sul c/c postale n intestato all Agenzia delle Entrate Centro operativo di Pescara - tasse sulle CC.GG. Euro 67,00 comprensiva di una classe Euro 34,00 per ogni classe aggiuntiva marca da bollo 16,00 da applicare sul modulo C a cura dell ufficio ricevente 2. Diritti di segreteria Il pagamento deve essere effettuato su bollettino di c/c postale n intestato alla Camera di commercio di Torino. Sul bollettino, nello spazio riservato alla causale di versamento, indicare diritti di segreteria per marchi L importo varia secondo i casi sotto specificati: Euro 43,00 più una marca da bollo da euro 16,00 se si desidera una copia autentica del modulo C Euro 40,00 se non si desidera la copia autentica 11

12 INFORMAZIONI ON-LINE SULLA PROPRIETA INDUSTRIALE - MARCHI Camera di Commercio di Torino Ufficio Italiano Brevetti e Marchi UIBM Marchio internazionale WIPO Marchio comunitario UAMI https://oami.europa.eu/ohimportal/it/trade-marks Verifica denominazione marchio https://www.tmdn.org/tmview/welcome Verifica classe/i prodotti e servizi 12

13 5. FACSIMILE DELL AUTORIZZAZIONE ALLA FIRMA DEL VERBALE DI DEPOSITO Spett.le Camera di Commercio di Torino Settore Proprietà Industriale-Centro Patlib Via S. Francesco da Pala Torino Oggetto: Autorizzazione alla firma del verbale di deposito n. del La/il sottoscritta/o nata/o a il in qualità di (legale rappresentante, amministratore unico, titolare ecc.) della società con sede in DELEGA La Sig.ra/il Sig nata/o a il residente in a firmare il verbale di deposito per suo conto sino a revoca dell autorizzazione. Data / /200 Firma N.B.: la delega non prevede alcun versamento aggiuntivo ed autorizza il depositante a firmare solo ed unicamente il verbale di deposito. Allegare una fotocopia del documento di identità del richedente. 20

Classificazione di Nizza

Classificazione di Nizza Classificazione di Nizza Nona edizione CLASSIFICAZIONE DEI GENERI DI PRODOTTI, MERCI E SERVIZI PER LA REGISTRAZIONE O RINNOVO DI MARCHI DI FABBRICA O DI SERVIZIO O S S E R V A Z I O N I G E N E R A L I

Dettagli

Classificazione di Nizza (10 ^ Edizione) (con le modifiche in vigore dal 20 Maggio 2014)

Classificazione di Nizza (10 ^ Edizione) (con le modifiche in vigore dal 20 Maggio 2014) PRODOTTI Classificazione di Nizza (10 ^ Edizione) (con le modifiche in vigore dal 20 Maggio 2014) T I T O L A Z I O N I D E L L E C L A S S I D I P R O D O T T I E D I S E R V I Z I Classe 1: Prodotti

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DI NIZZA

CLASSIFICAZIONE DI NIZZA CLASSIFICAZIONE DI NIZZA Classe N. 1 Prodotti - Prodotti chimici destinati all'industria, alle scienze e fotografia, come anche all'agricoltura, all'orticoltura e alla silvicoltura; - resine artificiali

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DI NIZZA 10a EDIZIONE

CLASSIFICAZIONE DI NIZZA 10a EDIZIONE CLASSIFICAZIONE DI NIZZA 10a EDIZIONE Classificazione Internazionale di Nizza dei Prodotti e Servizi per la registrazione del marchio di impresa A cosa Serve? Al momento di depositare una domanda di marchio

Dettagli

Classificazione di Nizza

Classificazione di Nizza Classificazione di Nizza Ottava edizione CLASSIFICAZIONE DEI GENERI DI PRODOTTI, MERCI E SERVIZI PER LA REGISTRAZIONE O RINNOVO DI MARCHI DI FABBRICA O DI SERVIZIO Classificazione di Nizza (Ottava edizione)

Dettagli

MARCHI E BRAND: COME IMPOSTARE UNA CORRETTA STRATEGIA DI TUTELA DELL IMMAGINE DELL IMPRESA

MARCHI E BRAND: COME IMPOSTARE UNA CORRETTA STRATEGIA DI TUTELA DELL IMMAGINE DELL IMPRESA MARCHI E BRAND: COME IMPOSTARE UNA CORRETTA STRATEGIA DI TUTELA DELL IMMAGINE DELL IMPRESA MARCHIO = DIFFERENZA MARCHIO = MEMORIA DEL PRODOTTO O DEL SERVIZIO 2 MARCHIO SEGNO DI APPARTENENZA GARANZIA DI

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI DIVISIONE XIII MARCHI

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI DIVISIONE XIII MARCHI Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI DIVISIONE XIII MARCHI INFORMAZIONI GENERALI PER IL DEPOSITO DI UNA DOMANDA DI REGISTRAZIONE

Dettagli

Guida registrazione marchio Uffici Brevetti Camere di commercio dell Emilia-Romagna

Guida registrazione marchio Uffici Brevetti Camere di commercio dell Emilia-Romagna Guida registrazione marchio Uffici Brevetti Camere di commercio dell Emilia-Romagna Redatto dal Gruppo Network Brevetti e Marchi di Unioncamere E.R. 1 Ultimo aggiornamento giugno 2013* * N.B.:la presente

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI DIVISIONE XIII MARCHI

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI DIVISIONE XIII MARCHI Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI DIVISIONE XIII MARCHI ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE

Dettagli

CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DEI PRODOTTI E DEI SERVIZI

CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DEI PRODOTTI E DEI SERVIZI CLASSIFICAZIONE INTERNAZIONALE DEI PRODOTTI E DEI SERVIZI AI FINI DELLA REGISTRAZIONE DEI MARCHI (CLASSIFICAZIONE DI NIZZA) DECIMA EDIZIONE PARTE II TITOLI DELLE CLASSI E NOTE ESPLICATIVE O R G A N I Z

Dettagli

DISCIPLINARE D'ATTUAZIONE DELL USO DEL MARCHIO TERRE DI SIENA

DISCIPLINARE D'ATTUAZIONE DELL USO DEL MARCHIO TERRE DI SIENA Allegato A, parte integrante e sostanziale della Delibera G.P. n 220 del 04.10.2005 Amministrazione provinciale di Siena DISCIPLINARE D'ATTUAZIONE DELL USO DEL MARCHIO TERRE DI SIENA Siena, ottobre 2005

Dettagli

Regolamento per la concessione dell'uso del Marchio del Parco Regionale dell Adda Sud

Regolamento per la concessione dell'uso del Marchio del Parco Regionale dell Adda Sud Regolamento per la concessione dell'uso del Marchio del Parco Regionale dell Adda Sud (Approvato dal Consiglio di Gestione con Delibera n. 37 del 12/06/2015) Premessa Il Parco Regionale dell Adda Sud,

Dettagli

UFFICIO BREVETTI E MARCHI http://www.ro.camcom.it (Tel. 0425/426540 o 426429 - Fax 0425/426541 Email: brevetti@ro.camcom.it)

UFFICIO BREVETTI E MARCHI http://www.ro.camcom.it (Tel. 0425/426540 o 426429 - Fax 0425/426541 Email: brevetti@ro.camcom.it) UFFICIO BREVETTI E MARCHI http://www.ro.camcom.it (Tel. 0425/426540 o 426429 - Fax 0425/426541 Email: brevetti@ro.camcom.it) ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI DOMANDE DI BREVETTO PER MARCHIO DI IMPRESA Normativa

Dettagli

LISTA DELLE CLASSI DI PRODOTTI E SERVIZI CON NOTE ESPLICATIVE

LISTA DELLE CLASSI DI PRODOTTI E SERVIZI CON NOTE ESPLICATIVE LISTA DELLE CLASSI DI PRODOTTI E SERVIZI CON NOTE ESPLICATIVE 7 CLASSIFICAZIONE DI NIZZA Osservazioni generali Le indicazioni di prodotti o di servizi che figurano nella lista delle classi costituiscono

Dettagli

Lista delle classi, con note esplicative (8ª edizione). PRODOTTI

Lista delle classi, con note esplicative (8ª edizione). PRODOTTI CLASSE 1 Prodotti chimici destinati all'industria, alle scienze, alla fotografia, all'agricoltura, all'orticoltura e alla silvicoltura; resine artificiali allo stato grezzo, materie plastiche allo stato

Dettagli

Lista delle classi, con note esplicative (9ª edizione)

Lista delle classi, con note esplicative (9ª edizione) CLASSE 1 Prodotti chimici destinati all'industria, alle scienze, alla fotografia, all'agricoltura, all'orticoltura e alla silvicoltura; resine artificiali allo stato grezzo, materie plastiche allo stato

Dettagli

Paniere dell'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività nazionale - Anno 2008 coefficienti di ponderazione - base dicembre 2007 = 100

Paniere dell'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività nazionale - Anno 2008 coefficienti di ponderazione - base dicembre 2007 = 100 Riso 1.064 Pane 13.504 Pasta 5.808 Cereali e farine 590 Pasticceria 4.905 Biscotti dolci 2.742 Biscotti salati 1.709 Alimenti dietetici 374 Altri cereali e piatti pronti 2.505 Carne bovina fresca 18.572

Dettagli

Camera di Commercio di Bologna. Bologna, 11 giugno2013

Camera di Commercio di Bologna. Bologna, 11 giugno2013 Camera di Commercio di Bologna Bologna, 11 giugno2013 Ricerche di anteriorità in materia di disegni-modelli e marchi Titolo della lezione: Elio De Tullio Avvocato specializzato in Proprietà Intellettuale

Dettagli

REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO FIGURATIVO MIGLIORE ACQUISTO

REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO FIGURATIVO MIGLIORE ACQUISTO REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO FIGURATIVO MIGLIORE ACQUISTO Il presente Regolamento d Uso definisce le condizioni e le modalità cui devono attenersi i soggetti interessati ad usare il Marchio figurativo

Dettagli

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) SETTEMBRE 2014

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) SETTEMBRE 2014 COMUNE DI PIACENZA D.O. Servizi alla Persona e al Cittadino Servizio Cittadino e Pari Opportunità U.O. Servizi Demografici e Statistici Ufficio Statistica e Censimenti Via Beverora, 57 29121Piacenza Tel.

Dettagli

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) DICEMBRE 2014

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) DICEMBRE 2014 COMUNE DI PIACENZA D.O. Servizi alla Persona e al Cittadino Servizio Cittadino e Pari Opportunità U.O. Servizi Demografici e Statistici Ufficio Statistica e Censimenti Via Beverora, 57 29121Piacenza Tel.

Dettagli

Marchio nazionale, comunitario e internazionale

Marchio nazionale, comunitario e internazionale Alintec Scarl Via G. Durando 38/A 9 20158 Milano Tel. +39 02 2399.2961 Fax. + 39 02 2399.2960 info@alintec.it www.alintec.it Marchio nazionale, comunitario e internazionale Guide sulla Proprietà Industriale

Dettagli

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC)

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA NAZIONALE (NIC) COMUNE DI PIACENZA D.O. Servizi alla Persona e al Cittadino Servizi al cittadino e Pari Opportunità Servizi Demografici e Statistici Ufficio Statistica e Censimenti Via Beverora, 57 29121Piacenza Tel.

Dettagli

REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO REGIONALE QM QUALITÀ GARANTITA DALLE MARCHE

REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO REGIONALE QM QUALITÀ GARANTITA DALLE MARCHE REGOLAMENTO D USO DEL MARCHIO REGIONALE QM QUALITÀ GARANTITA DALLE MARCHE INDICE CAPITOLO I GENERALITÀ... 4 I.1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 4 I.2. RIFERIMENTI... 4 I.2.1 RIFERIMENTI LEGISLATIVI...

Dettagli

COMUNE DI SASSARI Settore Organizzazione e Gestione Risorse Umane

COMUNE DI SASSARI Settore Organizzazione e Gestione Risorse Umane COMUNE DI SASSARI Settore Organizzazione e Gestione Risorse Umane ALLEGATO A Elenco delle classi di appartenenza ammissibili, estratto dalla classificazione delle attività economiche ATECO 2007. N.B.:

Dettagli

COMPLESSIVO -0.5-0.2

COMPLESSIVO -0.5-0.2 Comune di Pistoia - Indice locale dei Prezzi al Consumo per l'intera Collettività Nazionale - Aprile 2015 Codice Descrizione Variazioni % anno prec. mese prec. COMPLESSIVO -0.5-0.2 1 Prodotti alimentari

Dettagli

COMUNE DI TERNI Direzione Sviluppo Economico e Aziende Servizi Statistici

COMUNE DI TERNI Direzione Sviluppo Economico e Aziende Servizi Statistici COMUNE DI TERNI Direzione Sviluppo Economico e Aziende Servizi Statistici Corso del Popolo 30 05100 Terni Tel +39 0744.549.742-3-5 statistica@comune.tr.it INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITÀ

Dettagli

MARCHIO D IMPRESA NAZIONALE

MARCHIO D IMPRESA NAZIONALE 1 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA TRAPANI UFFICIO BREVETTI E MARCHI CORSO ITALIA, 26 TRAPANI - III PIANO TEL. 0923 876-264 e-mail: caterina.badalucco@tp.camcom.it E CONSIGLIABILE

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - PADOVA UFFICIO BREVETTI TELEFONO: 0498208236 / 143 / 235 e-mail : brevetti@pd.camcom.

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - PADOVA UFFICIO BREVETTI TELEFONO: 0498208236 / 143 / 235 e-mail : brevetti@pd.camcom. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - PADOVA UFFICIO BREVETTI TELEFONO: 0498208236 / 143 / 235 e-mail : brevetti@pd.camcom.it ISTRUZIONI PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE DI REGISTRAZIONE

Dettagli

Vice Direzione Generale Servizi Amministrativi Direzione Servizi Civici Servizio Statistica e Toponomastica

Vice Direzione Generale Servizi Amministrativi Direzione Servizi Civici Servizio Statistica e Toponomastica Vice Direzione Generale Servizi Amministrativi Direzione Servizi Civici Servizio Statistica e Toponomastica INDICI DEI PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA MESE: GENNAIO 2014 ANTICIPAZIONE PROVVISORIA

Dettagli

DIVISIONI (anno base 2010=100) Pesi in % % Mese % Anno

DIVISIONI (anno base 2010=100) Pesi in % % Mese % Anno Servizio Statistica Settore Politiche Economiche e Sport INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L'INTERA COLLETTIVITA' NAZIONALE (NIC) L'Ufficio Statistica del Comune di Modena, secondo le disposizioni e norme tecniche

Dettagli

DIVISIONI (anno base 2010=100) Pesi in % % Mese % Anno

DIVISIONI (anno base 2010=100) Pesi in % % Mese % Anno Servizio Statistica Settore Economia, Promozione della città e servizi al cittadino INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L'INTERA COLLETTIVITA' NAZIONALE (NIC) L'Ufficio Statistica del Comune di Modena, secondo

Dettagli

COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA

COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA DIPA DIPARTIMENTO Risorse Tecnologiche-Servizi Delegati-Statistica U.O. - Statistica e Censimento Servizio Prezzi COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA U.O. STATISTICA

Dettagli

COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA U.O. STATISTICA E CENSIMENTO Servizio Prezzi

COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA U.O. STATISTICA E CENSIMENTO Servizio Prezzi DIPARTIMENTO Risorse Tecnologiche-Servizi Delegati-Statistica U.O. - Statistica e Censimento Servizio Prezzi COMUNE DI ROMA DIPARTIMENTO RISORSE TECNOLOGICHE-SERVIZI DELEGATI-STATISTICA U.O. STATISTICA

Dettagli

Intermediari del commercio di autovetture e di autoveicoli leggeri (incluse le agenzie di compravendita) 45.1 COMMERCIO DI AUTOVEICOLI

Intermediari del commercio di autovetture e di autoveicoli leggeri (incluse le agenzie di compravendita) 45.1 COMMERCIO DI AUTOVEICOLI Codici attività per i quali si può usufruire dell aliquota ridotta in seguito all entrata in vigore dell art. 7 del D.L. 262 del 2006, con riferimento alla classificazione Ateco 2007 G COMMERCIO ALL INGROSSO

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Luglio 2009

Indici dei prezzi al consumo Luglio 2009 Indici dei prezzi al consumo Luglio 2009 12 agosto 2009 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da: -indice

Dettagli

COMUNE DI ROMA ASSESSORATO POLITICHE ECONOMICHE, FINANZIARIE E DI BILANCIO, DELL INDUSTRIA E INNOVAZIONE TECNOLOGICA

COMUNE DI ROMA ASSESSORATO POLITICHE ECONOMICHE, FINANZIARIE E DI BILANCIO, DELL INDUSTRIA E INNOVAZIONE TECNOLOGICA DIPAR DIPARTIMENTO XV VI U.O. - Statistica e Censimento Servizio Prezzi COMUNE DI ROMA ASSESSORATO POLITICHE ECONOMICHE, FINANZIARIE E DI BILANCIO, DELL INDUSTRIA E INNOVAZIONE TECNOLOGICA DIPARTIMENTO

Dettagli

Allegato 1 quadri sinottici ComUnica - Attività commerciali e di servizi

Allegato 1 quadri sinottici ComUnica - Attività commerciali e di servizi ATECORI codici declaratoria 2002 descrizioni alternative declaratoria 2007 2007 alternativi noleggio con manovratore di macchine ed attrezzature per la costruzione, la demolizione ed il movimento terra;

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Agosto 2009

Indici dei prezzi al consumo Agosto 2009 Indici dei prezzi al consumo Agosto 2009 16 settembre 2009 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da:

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Maggio 2009

Indici dei prezzi al consumo Maggio 2009 Indici dei prezzi al consumo Maggio 2009 16 giugno 2009 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da: -indice

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Dicembre 2009

Indici dei prezzi al consumo Dicembre 2009 Indici dei prezzi al consumo Dicembre 2009 15 gennaio 2010 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da:

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Gennaio 2010

Indici dei prezzi al consumo Gennaio 2010 Indici dei prezzi al consumo Gennaio 2010 23 febbraio 2010 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da:

Dettagli

TEL 06 47055800 - FAX 06 47887779 ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI UNA DOMANDA DI BREVETTO PER MODELLO DI UTILITA MU-RI

TEL 06 47055800 - FAX 06 47887779 ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI UNA DOMANDA DI BREVETTO PER MODELLO DI UTILITA MU-RI MINISTERO DELL0 SVILUPPO ECONOMICO DIREZIONE GENERALE LOTTA CONTRAFFAZIONE - UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI 00187 ROMA- VIA MOLISE N 19 SALA DEL PUBBLICO/PATLIB 00187 ROMA -VIA S. BASILIO N 14 Indirizzo

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Marzo 2010

Indici dei prezzi al consumo Marzo 2010 16 aprile 2010 Indici dei prezzi al consumo Marzo 2010 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da: -indice

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Maggio 2010

Indici dei prezzi al consumo Maggio 2010 Indici dei prezzi al consumo Maggio 2010 16 giugno 2010 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da: -indice

Dettagli

Indici dei prezzi al consumo Giugno 2010

Indici dei prezzi al consumo Giugno 2010 14 luglio 2010 Indici dei prezzi al consumo Giugno 2010 Le rilevazioni correnti sui prezzi al consumo svolte dall Istituto nazionale di statistica danno luogo ad un sistema di indici costituito da: -indice

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA ISTRUZIONI PER LA REGISTRAZIONE DI UN MARCHIO D IMPRESA CHE COS E UN MARCHIO D IMPRESA Il marchio d impresa è un segno distintivo che serve a contraddistinguere

Dettagli

CITTA DI TRIESTE INDICI PROVVISORI DEI PREZZI AL CONSUMO NOVEMBRE 2013

CITTA DI TRIESTE INDICI PROVVISORI DEI PREZZI AL CONSUMO NOVEMBRE 2013 Trieste, 29 novembre 2013 AREA RISORSE UMANE E SERVIZI AL CITTADINO Ufficio Statistica e Toponomastica CITTA DI TRIESTE INDICI PROVVISORI DEI PREZZI AL CONSUMO NOVEMBRE 2013 Nel mese di NOVEMBRE 2013 la

Dettagli

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITÀ ANTICIPAZIONE PROVVISORIA TERNI. Luglio 2010 COMUNE DI TERNI

INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITÀ ANTICIPAZIONE PROVVISORIA TERNI. Luglio 2010 COMUNE DI TERNI COMUNE DI TERNI INDICE PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITÀ ANTICIPAZIONE PROVVISORIA TERNI Luglio 2010 I dati e le informazioni riportati di seguito sono stati validati dalla Commissione Comunale

Dettagli

SENTENZA DEL TRIBUNALE (Seconda Sezione) 14 maggio 2013 (*)

SENTENZA DEL TRIBUNALE (Seconda Sezione) 14 maggio 2013 (*) SENTENZA DEL TRIBUNALE (Seconda Sezione) 14 maggio 2013 (*) «Marchio comunitario Opposizione Domanda di marchio comunitario denominativo PARTITO DELLA LIBERTÀ e di marchio comunitario figurativo Partito

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 3 Febbraio 2015 ore 11.00

COMUNICATO STAMPA 3 Febbraio 2015 ore 11.00 COMUNE DI REGGIO CALABRIA SERVIZIO STATISTICA www.reggiocal.it/statistica ANTICIPAZIONE DELLA VARIAZIONE DEGLI INDICI DEI PREZZI AL CONSUMO CITTA DI REGGIO CALABRIA MESE DI GENNAIO 2015 (dati provvisori)

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO BI BRINDISI UFFICIO BREVETTI E MARCHI TEL: 0831228219-221 222

CAMERA DI COMMERCIO BI BRINDISI UFFICIO BREVETTI E MARCHI TEL: 0831228219-221 222 CAMERA DI COMMERCIO BI BRINDISI UFFICIO BREVETTI E MARCHI TEL: 0831228219-221 222 ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA DOMANDA di REGISTRAZIONE PER MARCHIO di IMPRESA DOVE PRESENTARE LA DOMANDA Chi intende

Dettagli

FEBBRAIO 2010. > BEVANDE ALCOLICHE E TABACCHI lieve diminuzione dei vini parzialmente compensata dagli aumenti di liquori e birre.

FEBBRAIO 2010. > BEVANDE ALCOLICHE E TABACCHI lieve diminuzione dei vini parzialmente compensata dagli aumenti di liquori e birre. L'Ufficio Statistica del Comune di Modena ha provveduto a calcolare le variazioni percentuali dei prezzi al consumo per l' intera collettivita' nazionale (NIC) relative ai prezzi rilevati secondo le disposizioni

Dettagli

ALL. A - Elenco Codici ATECO per le attività di commercio e servizi

ALL. A - Elenco Codici ATECO per le attività di commercio e servizi ALL. A - Elenco Codici ATECO per le attività di commercio e servizi Codice Ateco 2007 Descrizione G COMMERCIO ALL'INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI E MOTOCICLI 45 COMMERCIO ALL'INGROSSO

Dettagli

CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI

CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI 51 A AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA 01 COLTIVAZIONI AGRICOLE E PRODUZIONE DI PRODOTTI ANIMALI, CACCIA E SERVIZI CONNESSI

Dettagli

Sezione di attività economica:=agricoltura, Silvicoltura e Pesca

Sezione di attività economica:=agricoltura, Silvicoltura e Pesca Sezione di attività economica:=agricoltura, Silvicoltura e Pesca Coltivazioni Agricole e Produzione di Prodotti Animali, Caccia e Servizi Connessi Coltivazione di Colture Agricole non Permanenti 70 Coltivazione

Dettagli

Disegni e Modelli. (Istruzioni e modalità di deposito)

Disegni e Modelli. (Istruzioni e modalità di deposito) Disegni e Modelli (Istruzioni e modalità di deposito) Napoli, Corso Meridionale, 58 2 piano tel. 081-7607404 e-mail: ufficio.brevetti@na.camcom.it sito internet: www.na.camcom.it fax: 081-554755 1 DISEGNI

Dettagli

ISTRUZIONI PER INDIVIDUARE LA DURATA DEL CORSO A CUI ISCRIVERE I LAVORATORI, DIRIGENTI, PREPOSTI E DATORI DI LAVORO CHE SVOLGONO IL RUOLO DI RSPP

ISTRUZIONI PER INDIVIDUARE LA DURATA DEL CORSO A CUI ISCRIVERE I LAVORATORI, DIRIGENTI, PREPOSTI E DATORI DI LAVORO CHE SVOLGONO IL RUOLO DI RSPP G.QUATTRO SERVIZI S.R.L. via San Rocco, 7 35028 Piove di Sacco (PD) C.F e P.IVA 0348078 02 81 N R.E.A. PD 315121 www.gquattroservizi.it Tel. 049970 127 3 Fax 049 97 117 28 E-mail: info@gquattroservizi.it

Dettagli

Registrare il marchio in Cina!

Registrare il marchio in Cina! Registrare il marchio in Cina! Elementi di strategia aziendale - 3 Ing. Giovanni de Sanctis Responsabile IPR Desk Beijing Italian Trade Commission Government Agency - Room 2501B - Jing Guang Center Hu

Dettagli

Il campo Numero Elementi può essere compilato solo nel caso di Deposito Multiplo; occorre indicare il numero di elementi che compongono il deposito

Il campo Numero Elementi può essere compilato solo nel caso di Deposito Multiplo; occorre indicare il numero di elementi che compongono il deposito ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE PER DISEGNO O MODELLO E DEPOSITO MULTIPLO MODULO O l. Istruzioni di carattere generale La domanda gli eventuali

Dettagli

SOMMARIO. Parte A... 2 Parte B... 4 Parte C... 74 Parte D... 480 Parte M... 482

SOMMARIO. Parte A... 2 Parte B... 4 Parte C... 74 Parte D... 480 Parte M... 482 SOMMARIO Parte A... 2 Parte B... 4 Parte C... 74 Parte D... 480 Parte M... 482 PARTE A A.1. 2 Parte CTM A.2. A.2.1. 2.1.1. 2.1.2. A.2.2. A.2.3. A.2.4. 2.4.1. 2.4.2. 3 PARTE B B.1. 4 Parte CTM B.2. 5 CTM

Dettagli

a) Soggetti Beneficiari sulla base della Delibera di Giunta regionale 986/2013

a) Soggetti Beneficiari sulla base della Delibera di Giunta regionale 986/2013 SOGGETTI BENEFICIARI I codici ATECO 2007 che verranno considerati sono quelli di attività primaria risultanti dalla visura camerale al momento della presentazione della domanda. a) Soggetti Beneficiari

Dettagli

Comunicazione comune sulla prassi comune relativa all'accettabilità dei termini di classificazione v1.0, Pagina1

Comunicazione comune sulla prassi comune relativa all'accettabilità dei termini di classificazione v1.0, Pagina1 Comunicazione comune sulla prassi comune relativa all'accettabilità dei termini di classificazione v1.0, 1 20 febbraio 2014 Pagina1 Il 19/06/2012 la Corte ha pronunciato la sentenza nella causa C-307/10

Dettagli

Programma di incentivi per la valorizzazione economica di disegni e modelli industriali

Programma di incentivi per la valorizzazione economica di disegni e modelli industriali Programma di incentivi per la valorizzazione economica di disegni e modelli industriali IL PROGRAMMA Il programma di Incentivi per il design (Disegni+) è uno strumento che il Ministero dello Sviluppo Economico,

Dettagli

programma di incentivi per la valorizzazione economica di disegni e modelli industriali

programma di incentivi per la valorizzazione economica di disegni e modelli industriali programma di incentivi per la valorizzazione economica di disegni e modelli industriali DI COSA SI TRATTA Il programma di incentivi per il design è uno strumento che il Ministero dello Sviluppo Economico,

Dettagli

Deliberazione della Giunta Comunitaria

Deliberazione della Giunta Comunitaria Deliberazione della Giunta Comunitaria N 35 Reg. Data 27/10/2010 OGGETTO: APPROVAZIONE MARCHIO TERRE DEL MONTEFELTRO L anno duemiladieci il giorno ventisette del mese di Ottobre alle ore 18,30 presso l

Dettagli

(ISTRUZIONI E MODALITA DI DEPOSITO)

(ISTRUZIONI E MODALITA DI DEPOSITO) MODELLI di UTILITA (ISTRUZIONI E MODALITA DI DEPOSITO) Napoli, Corso Meridionale, 58 2 piano tel. 081-7607404 e-mail: ufficio.brevetti@na.camcom.it sito internet: www.na.camcom.it fax: 081-5547557 INFORMAZIONI

Dettagli

Veneto: L.R. n. 57/1999 Interventi regionali per lo sviluppo dell imprenditoria giovanile veneta

Veneto: L.R. n. 57/1999 Interventi regionali per lo sviluppo dell imprenditoria giovanile veneta Veneto: L.R. n. 57/1999 Interventi regionali per lo sviluppo dell imprenditoria giovanile veneta Scadenze Fino ad esaurimento In breve La legge regionale sull imprenditoria giovanile mira ad agevolare

Dettagli

TEL 06 47055800 - FAX 06 47887779 ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI UNA DOMANDA DI BREVETTO PER INVENZIONE INDUSTRIALE MOD. INV-RI

TEL 06 47055800 - FAX 06 47887779 ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI UNA DOMANDA DI BREVETTO PER INVENZIONE INDUSTRIALE MOD. INV-RI MINISTERO DELL0 SVILUPPO ECONOMICO DIREZIONE GENERALE LOTTA CONTRAFFAZIONE - UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI 00187 ROMA- VIA MOLISE N 19 SALA DEL PUBBLICO/PATLIB 00187 ROMA -VIA S. BASILIO N 14 Indirizzo

Dettagli

COMUNE DI PARMA Ufficio Statistica

COMUNE DI PARMA Ufficio Statistica COMUNE DI PARMA Ufficio Statistica ANTICIPAZIONE PROVVISORIA DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA (NIC) DELLA CITTA DI PARMA FEBBRAIO 2015 In seguito alle rilevazioni condotte dagli

Dettagli

SOMMARIO. Parte A... 2 Parte B... 4 Parte C... 131 Parte D... 417 Parte M... 419

SOMMARIO. Parte A... 2 Parte B... 4 Parte C... 131 Parte D... 417 Parte M... 419 SOMMARIO Parte A... 2 Parte B... 4 Parte C... 131 Parte D... 417 Parte M... 419 PARTE A A.1. 2 Parte CTM A.2. A.2.1. 2.1.1. 2.1.2. A.2.2. A.2.3. A.2.4. 2.4.1. 2.4.2. A.2.5. 2.5.1. 2.5.2. 3 PARTE B B.1.

Dettagli

TEL. 0647055800 - FAX 06 47887779 ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI UNA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI MARCHIO D IMPRESA (MOD. MA-RI)

TEL. 0647055800 - FAX 06 47887779 ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI UNA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI MARCHIO D IMPRESA (MOD. MA-RI) MINISTERO DELL0 SVILUPPO ECONOMICO DIREZIONE GENERALE LOTTA CONTRAFFAZIONE - UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI 00187 ROMA- VIA MOLISE N 19 SALA DEL PUBBLICO/PATLIB 00187 ROMA -VIA S. BASILIO N 14 Indirizzo

Dettagli

ALLEGATO 2 SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU)

ALLEGATO 2 SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU) ALLEGATO 2 SETTORI CHE AFFERISCONO AI CLUSTER DEL DISTRETTO TECNOLOGICO DELL UMBRIA (DTU) 1. MATERIALI SPECIALI METALLURGICI 2. MICRO E NANOTECNOLOGIE 3. MECCANICA AVANZATA 4. MECCATRONICA Le tabelle seguenti

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI MARCHIO

ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI MARCHIO ISTRUZIONI PER IL DEPOSITO DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI MARCHIO Normativa di riferimento: Decreto legislativo 10 febbraio 2005 n. 30 "CODICE DELLA PROPRIETA INDUSTRIALE". DECRETO 13 gennaio 2010 n.

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 07 Gennaio 2015 ore 11.00

COMUNICATO STAMPA 07 Gennaio 2015 ore 11.00 COMUNE DI REGGIO CALABRIA SERVIZIO STATISTICA www.reggiocal.it/statistica ANTICIPAZIONE DELLA VARIAZIONE DEGLI INDICI DEI PREZZI AL CONSUMO CITTA DI REGGIO CALABRIA MESE DI DICEMBRE 2014 (dati provvisori)

Dettagli

UFFICIO COMUNALE DI STATISTICA

UFFICIO COMUNALE DI STATISTICA COMUNE DI PISTOIA Piazza del Duomo 51100 Pistoia Tel. 0573.3711 Ufficio Statistica via dei Macelli 11/C 51100 Pistoia Tel. 0573 371 922 911 - Fax 0573 371928 - e-mail statistica@comune.pistoia.it UFFICIO

Dettagli

CITTA DI CATANZARO SETTORE SERVIZI DEMOGRAFICI E TURISMO Ufficio Statistica e Toponomastica

CITTA DI CATANZARO SETTORE SERVIZI DEMOGRAFICI E TURISMO Ufficio Statistica e Toponomastica CITTA DI CATANZARO SETTORE SERVIZI DEMOGRAFICI E TURISMO Ufficio Statistica e Toponomastica Anticipazione del mese di GENNAIO 2015 Indice Prezzi al consumo per l intera collettività - Catanzaro Nel mese

Dettagli

INSTRUZIONI PER LA REGISTRAZIONE E RINNOVAZIONE DI UN MARCHIO NAZIONALE

INSTRUZIONI PER LA REGISTRAZIONE E RINNOVAZIONE DI UN MARCHIO NAZIONALE CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI BOLZANO B R E V E T T I E M A R C H I INSTRUZIONI PER LA REGISTRAZIONE E RINNOVAZIONE DI UN MARCHIO NAZIONALE AVVISI: Le domande ed istanze

Dettagli

COMUNE DI PARMA Ufficio Statistica

COMUNE DI PARMA Ufficio Statistica COMUNE DI PARMA Ufficio Statistica ANTICIPAZIONE PROVVISORIA DELL INDICE DEI PREZZI AL CONSUMO PER L INTERA COLLETTIVITA (NIC) DELLA CITTA DI PARMA AGOSTO 2014 In seguito alle rilevazioni condotte dagli

Dettagli

L economia reale dal punto di osservazione della Camera di commercio. - Allegato statistico - A cura dell Ufficio Studi e Statistica

L economia reale dal punto di osservazione della Camera di commercio. - Allegato statistico - A cura dell Ufficio Studi e Statistica RAPPORTO 2010 L economia reale dal punto di osservazione della Camera di commercio - Allegato statistico - A cura dell Ufficio Studi e Statistica La demografia delle imprese Imprese registrate e attive

Dettagli

La demografia delle imprese

La demografia delle imprese La demografia delle imprese Imprese registrate e attive per divisioni di attività economica (ATECO 2007) alla fine dei trimestri 2011. Iscrizioni e cessazioni trimestrali nel 2011 SEZIONE E DIVISIONE DI

Dettagli

C.E.R. DESCRIZIONE NOTE

C.E.R. DESCRIZIONE NOTE Bollettino Ufficiale n. 3/I-II del 15/01/2013 / Amtsblatt Nr. 3/I-II vom 15/01/2013 133 Allegato parte integrante ELENCO DEI RIFIUTI NON PERICOLOSI ELENCO DEI RIFIUTI NON PERICOLOSI PROVENIENTI DA LOCALI

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 3 FEBBRAIO 2004 ore 12.30

COMUNICATO STAMPA 3 FEBBRAIO 2004 ore 12.30 COMUNE DI PADOVA COMUNICATO STAMPA 3 FEBBRAIO 2004 ore 12.30 Anticipazione degli indici provvisori dei prezzi al consumo del Mese di Gennaio 2004 VARIAZIONI PERCENTUALI DEGLI INDICI N.I.C. ( Intera Collettività

Dettagli

ANNOTAZIONI. Istruzioni e modalità di deposito

ANNOTAZIONI. Istruzioni e modalità di deposito ANNOTAZIONI Istruzioni e modalità di deposito Napoli, Corso Meridionale, 58 2 piano tel. 081-7607404 e-mail: ufficio.brevetti@na.camcom.it sito internet: www.na.camcom.it fax: 081-5547557 ISTANZE DI ANNOTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI PEDAVENA Provincia di Belluno

COMUNE DI PEDAVENA Provincia di Belluno COMUNE DI PEDAVENA Provincia di Belluno REGOLAMENTO PER LA TUTELA DELL USO DELLA PROPRIA DENOMINAZIONE BIRRA DELLE DOLOMITI Approvato con delibera consiliare n. 32 del 02/10/2006 ART. 1 - SCOPO Ai sensi

Dettagli

Allegato I. La Formazione via e-learning sulla sicurezza e salute sul lavoro. Premessa

Allegato I. La Formazione via e-learning sulla sicurezza e salute sul lavoro. Premessa Allegato I La Formazione via e-learning sulla sicurezza e salute sul lavoro Premessa La formazione alla sicurezza svolta in aula ha rappresentato tradizionalmente il modello di formazione in grado di garantire

Dettagli

GUIDA PER LA REGISTRAZIONE INTERNAZIONALE DEI MARCHI

GUIDA PER LA REGISTRAZIONE INTERNAZIONALE DEI MARCHI SETTORE TUTELA DEL MERCATO E AMBIENTE Unità Organizzativa Regolazione del Mercato Tel. 0523/386227-218 - 230 brevetti@pc.camcom.it GUIDA PER LA REGISTRAZIONE INTERNAZIONALE DEI MARCHI La domanda per ottenere

Dettagli

DIRETTIVE CONCERNENTI L ESAME EFFETTUATO PRESSO L UFFICIO PER L ARMONIZZAZIONE NEL MERCATO INTERNO (MARCHI, DISEGNI E MODELLI) SUI MARCHI COMUNITARI

DIRETTIVE CONCERNENTI L ESAME EFFETTUATO PRESSO L UFFICIO PER L ARMONIZZAZIONE NEL MERCATO INTERNO (MARCHI, DISEGNI E MODELLI) SUI MARCHI COMUNITARI DIRETTIVE CONCERNENTI L ESAME EFFETTUATO PRESSO L UFFICIO PER L ARMONIZZAZIONE NEL MERCATO INTERNO (MARCHI, DISEGNI E MODELLI) SUI MARCHI COMUNITARI PARTE C OPPOSIZIONE SEZIONE 2 IDENTITÀ E RISCHIO DI

Dettagli

SOSTEGNO ALLO START UP DI MICROIMPRESE DI NUOVA COSTITUZIONE REALIZZATE DA SOGGETTI SVANTAGGIATI

SOSTEGNO ALLO START UP DI MICROIMPRESE DI NUOVA COSTITUZIONE REALIZZATE DA SOGGETTI SVANTAGGIATI SOSTEGNO ALLO START UP DI MICROIMPRESE DI NUOVA COSTITUZIONE REALIZZATE DA SOGGETTI SVANTAGGIATI AVVISO AI SENSI DEL ROGOLAMENTO REGIONALE N. 25 DEL 21.11.2008 PUBBLICATO SUL B.U.R.P. N. 182 DEL 25.11.2008

Dettagli

INSTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI DOMANDE DI BREVETTO NAZIONALI

INSTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI DOMANDE DI BREVETTO NAZIONALI CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI BOLZANO B R E V E T T I E M A R C H I INSTRUZIONI PER IL DEPOSITO DI DOMANDE DI BREVETTO NAZIONALI AVVISI: Le domande ed istanze relative ai

Dettagli

TRASCRIZIONI. Istruzioni e modalità di deposito

TRASCRIZIONI. Istruzioni e modalità di deposito TRASCRIZIONI Istruzioni e modalità di deposito Napoli, Corso Meridionale, 58 2 piano tel. 081-7607404 e-mail: ufficio.brevetti@na.camcom.it sito internet: www.na.camcom.it fax: 081-5547557 1 Istanze di

Dettagli

Che cos e il porta a porta?

Che cos e il porta a porta? Che cos e il porta a porta? È un nuovo modo di realizzare la raccolta dei rifiuti urbani. Si eliminano quasi tutti i cassonetti su strada e vengono consegnate ad ogni utenza piccole pattumiere in cui depositare

Dettagli

Guida al deposito Domanda di Brevetto Nazionale per Disegni e Modelli

Guida al deposito Domanda di Brevetto Nazionale per Disegni e Modelli Guida al deposito Domanda di Brevetto Nazionale per Disegni e Modelli Ufficio Brevetti e Marchi Deposito: dal lunedì al venerdì ore 9,00-12,00 Centro Regionale Pat-Lib ISTRUZIONI PER LA DESCRIZIONE E LE

Dettagli

Luogo di nascita: Comune.. Provincia (..) Stato... Residenza: Via/Piazza N... C.A.P. Comune Provincia (..)

Luogo di nascita: Comune.. Provincia (..) Stato... Residenza: Via/Piazza N... C.A.P. Comune Provincia (..) ALLEGATO 1 Spazio per apporre il timbro di protocollo Data Prot. Al Dipartimento di Prevenzione ASL 1 Imperiese I - Oggetto: Notifica di inizio attività ai fini della registrazione (art. 6 Reg. CE 852/2004)

Dettagli

NOGA 2008 Nomenclatura generale delle attività economiche. Struttura

NOGA 2008 Nomenclatura generale delle attività economiche. Struttura NOGA 2008 Nomenclatura generale delle attività economiche Struttura Neuchâtel, 2008 La serie «Statistica della Svizzera» pubblicata dall Ufficio federale di statistica (UST) comprende i settori seguenti:

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI PRIMO DEPOSITO O DI RINNOVAZIONE PER MARCHIO Aggiornate ad agosto 2014

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI PRIMO DEPOSITO O DI RINNOVAZIONE PER MARCHIO Aggiornate ad agosto 2014 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE DI PRIMO DEPOSITO O DI RINNOVAZIONE PER MARCHIO Aggiornate ad agosto 2014 Le domande di brevetto per marchio d'impresa di primo deposito o

Dettagli

Richiesta di iscrizione all elenco delle ditte di fiducia del Comune di Castellammare del Golfo.

Richiesta di iscrizione all elenco delle ditte di fiducia del Comune di Castellammare del Golfo. Marca Da Bollo OGGETTO: Richiesta di iscrizione all elenco delle ditte di fiducia del Comune di Castellammare del Golfo. Il sottoscritto... codice fiscale... nella sua qualità di... della ditta...... con

Dettagli

ALLEGATO 10 Codici Tabella A e Tabella B rev.01 Allegato all Elaborato Tecnico 1 Relazione Tecnica

ALLEGATO 10 Codici Tabella A e Tabella B rev.01 Allegato all Elaborato Tecnico 1 Relazione Tecnica IMPIANTO DI TERMOUTILIZZAZIONE Loc Pian dei Foci Comune di POGGIBONSI RICHIESTA AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE Integrazioni di cui alle note dell Amministrazione Provinciale di Siena Prot 100963 del

Dettagli

1. IL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA

1. IL COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA Il commercio nella provincia di Bologna - anno 2010 Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Bologna IL COMMERCIO NELLA PROVINCIA DI BOLOGNA - anno 2010 - Consistenza 1. IL COMMERCIO

Dettagli

Istruzioni per il deposito di domande di privativa per nuove varietà vegetali

Istruzioni per il deposito di domande di privativa per nuove varietà vegetali MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIPARTIMENTO PER L'IMPRESA E L'INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI Istruzioni per il deposito

Dettagli