PROGRAMMA SCIENTIFICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGRAMMA SCIENTIFICO"

Transcript

1 SESSIONE PLENARIA SALA MICHELANGELO SCOMPENSO CARDIACO AVANZATO Moderatori: M. Scherillo (Benevento) - L. Tavazzi (Pavia) Registro dello scompenso cardiaco acuto G. Cacciatore (Roma) Terapia di resincronizzazione ventricolare: dai risultati dei trial alla selezione appropriata dei pazienti nella pratica clinica G. Sinagra (Trieste) Protezione dalla morte cardiaca improvvisa: oltre il MADIT II (Multicenter Automatic Defibrillator Implantation Trial II) A. Raviele (Mestre) La terapia intensiva del paziente con scompenso cardiaco avanzato M. Frigerio (Milano) Quando considerare l opzione chirurgica nel paziente con scompenso cardiaco avanzato F. Musumeci (Roma) Network assistenziale per il paziente con scompenso cardiaco avanzato: la proposta dell ANMCO F. Clemenza (Cefalù) 76

2 PROGRAMMA SCIENTIFICO MINIMASTER a cura del Centro Formazione ANMCO SALA VASARI ELECTRICAL THERAPY WITH IMPLANTABLE DEVICES (in cooperation with the Education Committee of the European Society of Cardiology) Moderatori: H. Klein (Magdeburg - D) - M. Zoni Berisso (Genova) Indications for permanent pacing C. D Agostino (Bari-Carbonara) Selection of pacing system in patients with conventional indications to PM therapy: optimization of cardiac hemodynamics L. Padeletti (Firenze) New and unconventional indications for permanent pacing A. Auricchio (Magdeburg - D) Atrial resynchronization and new algorithms for prevention-termination of atrial tachyarrhythmias: indications, techniques and effectiveness P. Mabo (Rennes - F) Ventricular resynchronization therapy: indications, techniques and effectiveness A. Auricchio (Magdeburg - D) Conventional and new indications for ICDs A. Proclemer (Udine) Diagnostic and therapeutic functions for the treatment of ventricular tachyarrhythmias with ICDs J. Almendral (Madrid - E) PM and ICD follow-up: conventional and telecardiology approach R.P. Ricci (Roma) How to identify and treat PM-ICD failure and infections M.G. Bongiorni (Pisa) Implantable ECG loop-recorders and drug-dispenser devices, spinal cord stimulation for intractable angina pectoris F. Giada (Mestre) Video on biventricular PM implantation: discussion with the expert A. Curnis (Brescia) Video on pacing and ICD leads extraction: discussion with the expert M.G. Bongiorni (Pisa) 77

3 SEMINARI CONTROVERSIE SALA ANGELICO LINEE GUIDA NORDAMERICANE ED EUROPEE PER L IPERTENSIONE ARTERIOSA Coordinatore: E. Ambrosioni (Bologna) Sono sostanzialmente diverse G. Leonetti (Milano) Sono sostanzialmente simili P. Verdecchia (Perugia) FOCUS ON SALA BRUNELLESCHI RISULTATI DELLE PIÙ RECENTI TECNICHE ABLATIVE Coordinatore: A. Mobilij (Pescara) Ablazione della fibrillazione atriale A. Bonso (Mestre) Ablazione del flutter atriale atipico D. Catanzariti (Rovereto) Ablazione delle tachicardie ventricolari a localizzazione epicardica M. Tritto (Castellanza) SALA LEONARDO RIVASCOLARIZZAZIONE MIOCARDICA DOPO L AVVENTO DEGLI STENT MEDICATI Coordinatore: R. Piva (Ancona) La realtà italiana è in linea con le attuali evidenze scientifiche? C. Indolfi (Catanzaro) Le indicazioni all impianto di stent medicati G. Bonzani (Napoli) Il trattamento della restenosi in stent A. Fiscella (Catania) 78

4 PROGRAMMA SCIENTIFICO SEMINARI FOCUS ON SALA BOTTICELLI LA FUNZIONE RENALE NELLO SCOMPENSO CARDIACO: IMPLICAZIONI TERAPEUTICHE Coordinatore: C. Scardulla (Palermo) La terapia farmacologica dello scompenso cardiaco: implicazioni della disfunzione renale G. Marenzi (Milano) Funzione renale e prognosi nello scompenso cardiaco A. Balducci (Roma) SALA GHIRLANDAIO NUOVI ECOCARDIOGRAFI PORTATILI: IMPATTO CLINICO E ORGANIZZATIVO Coordinatore: S. Carerj (Messina) Ecocardiografia portatile in dipartimento di emergenza. Come utilizzarla, in quali situazioni cliniche, a chi affidare l esame C. Coletta (Roma) Ecocardiografia portatile in reparto di degenza non cardiologico. Come utilizzarla, in quali situazioni cliniche, a chi affidare l esame L.P. Badano (Udine) SALA CIMABUE LA PROTEINA C REATTIVA: DALLA FISIOPATOLOGIA ALLE LINEE GUIDA Coordinatore: F. Perticone (Catanzaro) PCR e prevenzione primaria A. Pozzati (Bazzano) PCR e prevenzione secondaria L.M. Biasucci (Roma) Le linee-guida CDC-AHA G. Morgagni (Macerata) 79

5 SEMINARI FOCUS ON SALA GIOTTO RISK MANAGEMENT IN CARDIOLOGIA. STRUMENTO UTILE O ULTERIORE PESO BUROCRATICO? Coordinatore: G. Maragoni (Spoleto) Le dimensioni del contenzioso medico legale nell epoca del risarcimento O. Mafrici (Reggio Calabria) Risk management: prevenzione degli eventi su base professionale G. Marcon (Mirano) Risk management in cardiologia S. Siciliano (Napoli), D. Miceli (Napoli) SALA DONATELLO NUOVE METODICHE DI IMAGING IN ECOCARDIOGRAFIA: RICERCA O PRATICA CLINICA? Coordinatore: D. Rovai (Pisa) Doppler tissutale miocardico, strain e strain rate D. Mele (Ferrara) Ecocontrastografia miocardica ed altri metodi di studio del circolo coronarico P. Colonna (Bari) HOW TO SALA MASACCIO GESTIONE AMBULATORIALE E TERRITORIALE DELLO SCOMPENSO CARDIACO Coordinatori: L. Milani (San Donà di Piave) - G.B. Zito (Pompei) Valutazione non invasiva e trattamento precoce del paziente scompensato A. Mortara (Monza) L assistenza ospedaliera è riproducibile anche a domicilio? G. Leonardi (Catania) Quando è necessario ricoverare il paziente? P. Capogrosso (Napoli) 80

6 PROGRAMMA SCIENTIFICO LUNCHEON PANEL SALA GHIRLANDAIO L APPROCCIO GLOBALE AL PAZIENTE CON SCOMPENSO CARDIACO Moderatori: M. Cafiero (Napoli) - A. Gavazzi (Bergamo) Il punto di vista dell Internista P. Bellis (Napoli) Il punto di vista del Geriatra D. Del Sindaco (Roma) Il punto di vista del Medico di Medicina Generale A. Filippi (Bergamo) La Medicina Cardiovascolare: le prime esperienze di un approccio integrato M. Senni (Bergamo) 81

7 SESSIONE DI COMUNICAZIONI SALA MICHELANGELO ASPETTI ORGANIZZATIVI E PROCEDURALI DELL ANGIOPLASTICA PRIMARIA NELL IMA AD ALTO RISCHIO Moderatori: R. Ceravolo (Catanzaro) - B.M. Fadin (Cremona) C71 PTCA PRIMARIA NELL INFARTO MIOCARDICO ACUTO COMPLICATO DA SHOCK CARDIOGENO: CONFRONTO TRA CENTRI CON E SENZA CARDIOCHIRURGIA IN SEDE. L ESPERIENZA DI QUATTRO ANNI A TORINO F. Beqaraj, R. Belli, M. Giammaria, S. Ierna, G. Gaschino, A. Chinaglia, I. Sheiban, F. Varbella, M. Debenedictis, V. Paolillo, R. Trinchero (Torino, Rivoli) C72 DETERMINANTI NELLA SELEZIONE DEI PAZIENTI DA TRASFERIRE PER ANGIOPLASTICA PRIMARIA: DATI DAL REGISTRO VENERE (ACUTE MYOCARDIAL INFARCTION VENETO REGISTRY) F. Di Pede, Z. Olivari, G. Zuin, M. Guarnerio, A. Zampiero, G. Canali, G. Gualandi, L. Artusi, F. Licitra (Mestre, Treviso, Feltre, Camposampiero, Negrar, Venezia, Dolo, Adria) C73 CHARACTERISTICS AND OUTCOMES OF PATIENTS REFERRED FOR RESCUE PTCA IN CURRENT PRACTICE: SONS OF A LESSER GOD G. Baralis, G. Steffenino, A. Dellavalle, E. La Scala, F. Meinardi, F. Margaria, S. Goletto, F. Rolfo (Cuneo) C74 EFFICACIA DEL TIROFIBAN NELLA PTCA PRIMARIA E. Di Lorenzo, A. Varricchio, T. Lanzillo, G.M. Cianciulli, R. Sauro, C. Mariello, G. Stanco, M.R. Pagliuca, G. Rosato (Avellino) C75 LV FUNCTION RECOVERY AFTER HYPEROXEMIC BLOOD INFUSION IN PATIENTS WITH ACUTE MI TREATED WITH PRIMARY PCI: THE MULTICENTER EUROPEAN AMIHOT STUDY D. Trabattoni, F. Fabbiocchi, P. Montorsi, A. Lualdi, P. Ravagnani, F. Celeste, A. Maltagliati, F. Ettori, D. Pfeiffer, K. Hertting, A.L. Bartorelli (Milano, Brescia, Leipzig - D, Hamburg - D) C76 UTILIZZO DEI FARMACI ANTITROMBOTICI NELLA FASE IPERACUTA DELL INFARTO MIOCARDICO A ST SOPRASLIVELLATO: INDAGINE PROSPETTICA IN REGIONE LOMBARDIA (GESTIMA) R. Pirola, A. Mafrici, M. Marzegalli, A. Vincenti, C. Fiorentini, L. Oltrona Visconti a nome degli Investigatori dello Studio (Milano, Monza) C77 QUALE INIBITORE PIASTRINICO PER LA FACILITAZIONE FARMACOLOGICA DELL ANGIOPLASTICA IN CORSO DI IMA? V. Guiducci, R. Iotti, G. Pignatelli, S. Fioroni, A. Manari, G. Rocchi, C. Marrozzini, P. Ortolani, T. Palmerini, A. Marzocchi (Reggio Emilia, Bologna) 82

8 PROGRAMMA SCIENTIFICO SESSIONE DI COMUNICAZIONI SALA MICHELANGELO ASPETTI ORGANIZZATIVI E PROCEDURALI DELL ANGIOPLASTICA PRIMARIA NELL IMA AD ALTO RISCHIO (cont.) C78 EFFICACIA E SICUREZZA DELLA PTCA PRIMARIA IN PAZIENTI ULTRAOTTANTENNI CON IMA M. Falai, F. Sani, I. Iafelice, S. Valente, C. Lazzeri, C. Giglioli, M. Margheri, G.F. Gensini (Firenze) C79 IL TIMI RISK SCORE PREDICE IL RISCHIO DI MORTALITÀ IN UNA POPOLAZIONE CON INFARTO A SOPRASLIVELLAMENTO ST TRATTATA PREVALENTEMENTE CON ANGIOPLASTICA PRIMARIA A. Chinaglia, M. Giuggia, D. Forno, F. Beqaraj, R. Belli, M. Giammaria, S. Ierna, R. Trinchero (Torino) C80 ASPETTI ED EVOLUZIONE DI UN MODELLO ORGANIZZATIVO PER UN PROGRAMMA DI TRATTAMENTO CON ANGIOPLASTICA PRIMARIA DELL INFARTO MIOCARDICO ACUTO: ESPERIENZA DI UN SINGOLO CENTRO S. Zerboni, M. Galli, A. Politi, S. Mameli, G. Ferrari (Como) 83

9 SESSIONE DI COMUNICAZIONI SALA BRUNELLESCHI RISULTATI DELL ABLAZIONE TRANSCATETERE DELLA FIBRILLAZIONE ATRIALE E NELLE TACHIARITMIE SOPRAVENTRICOLARI Moderatori: G. Barbato (Bologna) - F. De Rosa (Bologna) C81 ABLAZIONE PERCUTANEA DELLE ARITMIE SOPRAVENTRICOLARI CON CRIOENERGIA: EFFICACIA ACUTA E RISULTATI A LUNGO TERMINE R. Riccardi, M. Scaglione, S. Grossi, P. Di Donna, F. Bianchi, D. Caponi, E. Caruzzo, M. Bocchiardo, C. Giustetto, L. Vivalda, G. Pistis, F. Gaita (Torino, Asti) C82 CONTRIBUTION OF RIGHT ATRIAL LINEAR LESIONS IN SICK SINUS SYNDROME AND ATRIAL FIBRILLATION: CORALS-AF STUDY G. Senatore, C. Amellone, G. Donnici, B. Giordano, C. Taglieri, M. D Aulerio, M. Vimercati, G. Campoleoni, M. Albertinazzi, M. Fazzari (Ciriè, Domodossola) C83 ABLAZIONE DELLA FIBRILLAZIONE ATRIALE MEDIANTE APPROCCIO INTEGRATO ELETTROFISIOLOGICO ED ANATOMICO: CONFRONTO CON L APPROCCIO SOLAMENTE ANATOMICO R. Mantovan, R. Verlato, V. Calzolari, S. Baccillieri, M. Crosato, P. Turrini, C. Cavallini, P. Stritoni (Treviso, Camposampiero) C84 EVALUATION OF ASYMPTOMATIC ATRIAL FIBRILLATION RECURRENCES AFTER RADIOFREQUENCY ABLATION: MULTICENTER EXPERIENCE G. Senatore, G. Stabile, E. Bertaglia, C. Amellone, A. De Simone, F. Zoppo, M. Fazzari, P. Turco, P. Pascotto (Ciriè, Maddaloni, Mirano) C85 EFFETTO A LUNGO TERMINE DELL ABLAZIONE CIRCONFERENZIALE DELLE VENE POLMONARI IN PAZIENTI CON FIBRILLAZIONE ATRIALE PAROSSISTICA E PERSISTENTE E. Bertaglia, G. Stabile, G. Senatore, F. Zoppo, P. Turco, C. Amellone, A. De Simone, M. Fazzari, P. Pascotto (Mirano, Maddaloni, Ciriè, Cotignola) C86 CATHETER ABLATION FOR PERSISTENT AND PERMANENT ATRIAL FIBRILLATION: LEFT ATRIAL ABLATION VERSUS LEFT AND RIGHT ATRIAL ABLATION L. Calò, F. Lamberti, M.L. Loricchio, C. Pandozi, M. Santini (Roma) C87 FIBRILLAZIONE ATRIALE. DECONNESSIONE DELLE VENE POLMONARI: TECNICHE A CONFRONTO A. Fusco, C. Storti, M. Capanna, F. Leonardo, O. Spadaro, L. Pederzoli, A. Vicentini (Peschiera del Garda, Pavia, Porto Viro) 84

10 PROGRAMMA SCIENTIFICO SESSIONE DI COMUNICAZIONI SALA BRUNELLESCHI RISULTATI DELL ABLAZIONE TRANSCATETERE DELLA FIBRILLAZIONE ATRIALE E NELLE TACHIARITMIE SOPRAVENTRICOLARI (cont.) C88 THORACOSCOPIC, ROBOT-GUIDED EPICARDIAL TREATMENT OF ATRIAL FIBRILLATION: FIRST ITALIAN EXPERIENCE G. Buja, G. Gerosa, L. Leoni, R. Bianco, D. Corrado, S. Iliceto (Padova) C89 UTILITÀ DI UN SISTEMA DI NAVIGAZIONE INTRACARDIACA NON FLUOROSCOPICA NELLA ABLAZIONE DELLE TACHICARDIE ATRIALI D. Catanzariti, M. Maines, P. De Girolamo, G. Vergara (Rovereto) C90 QUANTO TEMPO È LECITO ATTENDERE PRIMA DI DEFINIRE INEFFICACE UNA PROCEDURA DI ABLAZIONE CIRCONFERENZIALE DELLE VENE POLMONARI? E. Bertaglia, G. Stabile, G. Senatore, F. Zoppo, P. Turco, C. Amellone, A. De Simone, M. Fazzari, P. Pascotto (Mirano, Maddaloni, Ciriè, Cotignola) 85

11 SESSIONE DI COMUNICAZIONI SALA LEONARDO ECOCARDIOGRAFIA NELLA VALUTAZIONE DEL FLUSSO CORONARICO Moderatori: C.A. Greco (Lecce) - S. Severino (Napoli) C91 INCREMENTO DELLA RISERVA DI FLUSSO DELL ARTERIA DISCENDENTE ANTERIORE IN PAZIENTI RIVASCOLARIZZATI CON ARTERIA MAMMARIA INTERNA: VALUTAZIONE NON INVASIVA MEDIANTE ECOCARDIOGRAFIA COLOR-DOPPLER A. Pezzano, M.C. Valentini, G. Comerio, V. Racca, G. Brambilla, M. Ravanelli, M. Ferratini (Milano) C92 LEFT ANTERIOR DESCENDING CORONARY ARTERY FLOW IS IMPAIRED IN PATIENTS POSITIVE TO DIPYRIDAMOLE STRESS TEST U. Baldini, F.L. Dini, M. Raugi, C. Venturini, M. Carluccio, D. Di Santo, A. Digiorgio, M. Galli (Livorno, Pisa) C93 RIPRODUCIBILITÀ DELLA MISURA QUANTITATIVA DEL FLUSSO MIOCARDICO MEDIANTE ECOCONTRASTO NELL UOMO D.F. Vitale, A. Nicolino, G. Iannuzzi, G. Longobardi, F. Cacciatore, G. Furgi, F. Rengo (Telese Terme) C94 STUDIO NON INVASIVO DELLA CORONARIA DISCENDENTE ANTERIORE IN CONDIZIONI BASALI E DURANTE ECOSTRESS CON DIPIRIDAMOLO S. Gramenzi, A. Mazzola, P. Rampini, C. Turri, N. Volpin, D. Brusoni, B. Brusoni (Milano) C95 PW DOPPLER CORONARICO CON TECNICA TRANSTORACICA POST PCI-PRIMARIA IN SOGGETTI CON INFARTO ACUTO ANTERIORE: FATTIBILITÀ E CARATTERISTICHE VELOCIMETRICHE F. Agostini, D. Belfanfi, A. Iannone, A. Izzo, M.R. Ferrari, N. Baccaglioni, C. Lettieri, R. Zanini (Mantova) C96 FATTIBILITÀ ED ACCURATEZZA DELLA VALUTAZIONE ULTRASONOGRAFICA PRECOCE DELLA RISERVA DI FLUSSO CORONARICO IN PAZIENTI CON SINDROME CORONARICA ACUTA L. Ascione, L. Granata, M. De Michele, M. Accadia, S. Rumolo, C. Sacra, P.F. Tartaglia, B. Tuccillo (Aversa) C97 CORONARY FLOW RESERVE AND IDIOPATHIC DILATED CARDIOMYOPATHY: RELATIONS WITH AFTERLOAD AND LEFT VENTRICULAR SHAPE S. Cicala, M. Galderisi, M. Prastaro, A. D Errico, M. Greco, P. Perrone Filardi, G. de Simone, M. Chiariello, O. de Divitiis (Napoli) 86

12 PROGRAMMA SCIENTIFICO SESSIONE DI COMUNICAZIONI SALA LEONARDO ECOCARDIOGRAFIA NELLA VALUTAZIONE DEL FLUSSO CORONARICO (cont.) C98 LO STUDIO NON INVASIVO DELLA RISERVA CORONARICA NEL FOLLOW-UP DELLA PTCA SULLA DISCENDENTE ANTERIORE R. Belluschi, S. Molteni, R. Jemoli, G. Ferrari (Como) C99 A DECREASED DIASTOLIC TO SYSTOLIC RATIO OF THE BASAL CORONARY FLOW AS A POWERFUL INDICATOR OF LEFT ANTERIOR DESCENDING ARTERY STENOSIS L. Ascione, M. De Michele, P. Guarini, L. Granata, M. Accadia, S. Rumolo, C. Sacra, P. Spadaro, B. Tuccillo (Napoli, Aversa, Acerra) 87

13 SESSIONE DI COMUNICAZIONI SALA MASACCIO TERAPIA FARMACOLOGICA NELLA FIBRILLAZIONE ATRIALE Moderatori: M. Elia (Crotone) - F. Sisto (Potenza) C100 CLINICAL DETERMINANTS OF ORAL ANTICOAGULANT THERAPY IN OUTPATIENTS WITH HEAT FAILURE AND ATRIAL FIBRILLATION: DATA FROM IN-CHF REGISTRY S. Baldasseroni, G. Fabbri, M. Marini, F. Bologna, L. Gonzini, F. Naccarella, A. Vincenzi, A.P. Maggioni on behalf of IN-CHF Investigators (Firenze) C101 TRATTAMENTO EPISODICO AL DI FUORI DELL OSPEDALE ( PILL IN THE POCKET ) IN PAZIENTI CON FIBRILLAZIONE ATRIALE PAROSSISTICA. STUDIO MULTICENTRICO AIAC V. Russo, P. Alboni, G.L. Botto, N. Baldi, M. Luzi, L. Gianfranchi, P. Marchi, M. Calzolari, A. Solano, R. Baroffi, G. Gaggioli (Taranto, Cento, Como, Lagosanto, Reggio Emilia, Lavagna, Tradate, Sampierdarena) C102 INCIDENZA DELLA FIBRILLAZIONE ATRIALE SILENTE IN PAZIENTI IN TRATTAMENTO DI PROFILASSI CON AGENTI ANTIARITMICI M.S. Fera, A. Mazza, M. Pugliese, L. De Lio, G. Pulignano, E. Giovannini (Roma) C103 DEFINIZIONE DEI PARAMETRI PREDITTIVI DI EFFICACIA DELLE TERAPIE DI STIMOLAZIONE ANTITACHICARDICA PER L INTERRUZIONE DELLE TACHIARITMIE ATRIALI IN PAZIENTI CON MALATTIA DEL NODO DEL SENO IMPIANTATI CON UN PACEMAKER SPECIFICO. ANALISI UNI E MULTIVARIATA DAL REGISTRO ITALIANO AT500 A. Spampinato, M. Santini, A. Capucci, G. Boriani, G. Molon, M. Silvetti, M. Martelli, T. De Santo, A. Baccarini, L. Padeletti (Roma, Piacenza, Bologna, Negrar, Firenze) C104 EFFECT OF OMEGA-3 FATTY ACIDS ON RECURRENCES OF PAROXISMAL ATRIAL FIBRILLATION F. Biscione, A. Totteri, A. De Vita, F. Lo Bianco, G. Altamura (Roma) C105 LA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE NELLA PRATICA CLINICA: QUALITÀ DEL TRATTAMENTO E INCIDENZA DI COMPLICANZE IN UN AMBULATORIO DEDICATO DI CARDIOLOGIA E. Cerè, A. Lombardi, F. Serafini, A. Martelli, C. Rovinetti, G. Di Pasquale (Bentivoglio) C106 AUTOTRATTAMENTO DOMICILIARE (APPROCCIO PILL IN THE POCKET) DELLA FIBRILLAZIONE ATRIALE CON FARMACI IC V.A. Russo, L. Di Gregorio, V. Morrone, N. Baldi (Taranto) 88

14 PROGRAMMA SCIENTIFICO SESSIONE DI COMUNICAZIONI SALA MASACCIO TERAPIA FARMACOLOGICA NELLA FIBRILLAZIONE ATRIALE (cont.) C107 EFFECTS OF STATIN THERAPY ON THE RECURRENCE OF PERSISTENT ATRIAL FIBRILLATION IN PATIENTS WITH ESSENTIAL HYPERTENSION: A PROPENSITY SCORE-ADJUSTED ANALYSIS F. Colivicchi, V. Guido, F. Ammirati, S. Ficili, M. Santini (Roma) C108 RUOLO DEL CANDESARTAN NEL MANTENERE IL RITMO SINUSALE IN PAZIENTI CON FA > 48H M.L. Cavarra, S. Arcidiacono, G. Busacca, V. Crisci, G. Muscio, P. Di Pasquale, C. Romeo, F. Scandurra, A. Lazzaro, G. Chiarandà (Augusta, Caltagirone) C109 L EFFETTO DEI FARMACI ANTIARITMICI SULLA LUNGHEZZA DEL CICLO ATRIALE DURANTE EPISODI DI TACHIARITMIE ATRIALI E SULL EFFICACIA DELLA STIMOLAZIONE ANTITACHICARDICA IN PAZIENTI CON MALATTIA DEL NODO DEL SENO IN FORMA BRADI-TACHICARDICA ARRUOLATI NEL REGISTRO ITALIANO AT500 F. Giraldi, L. Padeletti, R. Ricci, M. Gulizia, P. Della Bella, W. Rahue, G. Bernasconi, M. Vimercati, F. Massi, M. Santini (Milano, Firenze, Roma, Catania, Bolzano) 89

15 SESSIONE DI COMUNICAZIONI SALA BOTTICELLI NOVITÀ IN CARDIOCHIRURGIA DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA Moderatori: R. Pes (Sassari) - L. Piazza (Caserta) C110 LO SPILLOVER DELLA NORADRENALINA MIOCARDICA CORRELA CON TUMOR NECROSIS FACTOR α DOPO GLI INTERVENTI DI BYPASS CORONARICO CONVENZIONALI E OFF-PUMP R. Mattioli, F. Donatelli, M. Pocar, A. Moneta, D. Passolunghi, A. Di Mauro, G. Bolla, A. Assaghi, L. Gregorini (Milano) C111 TRAPIANTO AUTOLOGO DI CELLULE STAMINALI DA MIDOLLO OSSEO IN PAZIENTI SOTTOPOSTI A BY-PASS AORTOCORONARICO: FATTIBILITÀ E SICUREZZA D. Mocini, M. Staibano, G. Menichella, L. Mele, P. Giannantoni, G. Ricciardi, F. Colivicchi, P. Sordini, A. Kol, P. Salera, M. Santini (Roma) C112 ACTIVATION OF COAGULATION, FIBRINOLYSIS AND ENDOTHELIUM UP TO ONE MONTH AFTER CORONARY BYPASS SURGERY: ROLE OF OFF- PUMP CORONARY SURGERY A. Parolari, L. Mussoni, M. Frigerio, M. Naliato, A. Galanti, G. Fiore, F. Alamanni, M. Camera, P. Biglioli, E. Tremoli (Milano) C113 AUTOLOGOUS PERIPHERAL BLOOD STEM CELLS TRANSPLANTATION FOR MYOCARDIAL REGENERATION: A NOVEL STRATEGY FOR CELL COLLECTION AND SURGICAL INJECTION G. Pompilio, A. Cannata, F. Peccatori, F. Bertolini, A. Nascimbene, M.C. Caporossi, P. Biglioli (Milano, Roma) C114 COMPARAZIONE TRA GRAFT SINGOLO E SEQUENZIALE SU TERRITORIO DELLA CIRCONFLESSA: ANALISI COMPARATIVA FLUSSIMETRICA INTRAOPERATORIA S. Olivito, F. Onorati, P. Mastroroberto, A. Esposito, E. Bevacqua, M. Polistena, F. Pezzo, F. Miceli, A. Renzulli (Catanzaro) C115 NON-INVASIVE DYNAMIC ASSESSMENT OF COMPOSITE ARTERIAL Y-GRAFT G. Gatti, C. Bentini, R. Piccione, P. Pugliese (Bologna) C116 BY-PASS AORTO-CORONARICO SENZA CEC: RISULTATI A BREVE TERMINE DI UNA SERIE CONSECUTIVA DI 1193 PAZIENTI F. Alamanni, M. Naliato, A. Cannata, A. Parolari, S. Salis, E. Sisillo, M. Zanobini, M. Agrifoglio, G.L. Polvani, P. Biglioli (Milano) C117 DETERMINANTI DI DANNO MIOCARDICO PERIOPERATORIO IN PAZIENTI SOTTOPOSTI A BYPASS AORTO-CORONARICO F. Onorati, M. De Feo, M. Scardone, M. Bilotta, F. Cerasuolo, A. Perrotti, A. Marchese, A. Renzulli, M. Cotrufo (Catanzaro, Napoli) 90

16 PROGRAMMA SCIENTIFICO SESSIONE DI COMUNICAZIONI SALA BOTTICELLI NOVITÀ IN CARDIOCHIRURGIA DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA (cont.) C118 RISULTATI A BREVE E LUNGO TERMINE DELLA CHIRURGIA VALVOLARE IN OTTUAGENARI A. Panza, G. Di Benedetto, E. Bossone, A. Frigiola, S. Cirri, A. Mazza, F. Tarantino, P. Masiello, R. Leone, F. Itri, A. Distante (Salerno, Lecce, Milano) C119 CORONARY REVASCULARIZATION WITH SKELETONIZED BILATERAL INTERNAL MAMMARY ARTERY: TECHNICAL ASPECTS AND POSTOPERATIVE OUTCOME M. Bonacchi, F. Battaglia, M. Maiani, E. Prifti, M. Leacche, G. Sani, G. Popoff (Firenze, Roma, Boston - USA) 91

17 SESSIONE DI COMUNICAZIONI SALA ANGELICO SCOMPENSO CARDIACO: STRATEGIE DI TRATTAMENTO FARMACOLOGICO Moderatori: G. De Marco (Aversa) - R. Ortuso (Palmi) C120 LA TERAPIA DI RESINCRONIZZAZIONE CARDIACA CONSENTE UN OTTIMIZZAZIONE DELLA TERAPIA MEDICA NEI PAZIENTI CON SCOMPENSO CARDIACO AVANZATO RISULTATI DEI REGISTRI ITALIANI INSYNC/INSYNC ICD F. Oliva, M. Lunati, M. Gasparini, R. Ricci, M. Bocchiardo, A. Curnis, A. Vincenti, M. Landolina, F. Pro, A. Spotti a nome degli Investigatori dei Registri Italiani InSync/InSync ICD (Milano, Roma, Asti, Brescia, Monza, Pavia) C121 RESINCRONIZZAZIONE CARDIACA E TRATTAMENTO BETABLOCCANTE RISULTATI DEL REGISTRO ITALIANO INSYNC/INSYNC ICD C. Pignalberi, M. Lunati, M. Gasparini, M. Bocchiardo, A. Puglisi, G. Molon, A. Vincenti, G.B. Perego, T. De Santo, A. Baccarini (Roma, Milano, Asti, Negrar, Monza) C122 CARDIAC RESYNCHRONIZATION IN COMBINATION WITH BETABLOCKER TREATMENT IN ADVANCED HEART FAILURE (CARIBE-HF): DISEGNO DELLO STUDIO E RISULTATI PRELIMINARI M. Senni, A. Grosu, I. Vicini, M. Gori, P. Invernizzi, A. Iacovoni, S. Cavaglià, P. Ferrazzi, A. Gavazzi (Bergamo) C123 È INDICATO L IMPIANTO DI PACEMAKER NEI PAZIENTI CON SCOMPENSO CARDIACO DA TRATTARE CON BETABLOCCANTI? M. Moretti, C. Pitzorno, L. Vitali Serdoz, F. Brun, M. Zecchin, A. Perkan, I. Tavcar, G. Sabbadini, A. Di Lenarda, G. Sinagra (Trieste) C124 IL TRATTAMENTO BETABLOCCANTE NORMALIZZA LA FUNZIONE ED I VOLUMI VENTRICOLARI IN PAZIENTI CON CARDIOPATIA DILATATIVA IPOCINETICA SU BASE IPERTENSIVA, MA NON NE ATTENUA LA DISFUNZIONE AUTONOMICA G. Malfatto, G. Branzi, B. Riva, F. Ciambellotti, M. Facchini (Milano) C125 L INSUFFICIENZA RENALE PUÒ RIDURRE GLI EFFETTI BENEFICI DELLA TERAPIA BETABLOCCANTE NELLO SCOMPENSO CARDIACO CRONICO? A. Nori, M. Ceresa, S. Capomolla, M.T. La Rovere, V. Paganini, A. Rossi, O. Febo, A. Caporotondi, G. Guazzotti, E. Aiolfi, F. Cobelli (Pavia, Montescano) C126 BETABLOCKER USE IN REAL WORLD PATIENTS WITH SEVERE HEART FAILURE: BRING-UP 2 STUDY C. Opasich, G. Fabbri, M. Cafiero, E. Carbonieri, S. Di Luzio, L. Gonzini, D. Santoro, L. Tavazzi, A.P. Maggioni on behalf of BRING-UP 2 Investigators (Firenze) 92

18 PROGRAMMA SCIENTIFICO SESSIONE DI COMUNICAZIONI SALA ANGELICO SCOMPENSO CARDIACO: STRATEGIE DI TRATTAMENTO FARMACOLOGICO (cont.) C127 IMPLEMENTATION OF CARVEDILOL TREATMENT IN ELDERLY PATIENTS WITH HEART FAILURE: THE BRING-UP 2 STRATEGY A. Di Lenarda, G. Fabbri, C. Opasich, A. Boccanelli, S. De Feo, S. Di Luzio, L. Gonzini, M. Porcu, C. Tomasi, A.P. Maggioni on behalf of BRING-UP 2 Investigators (Firenze) C128 SAFETY OF BETABLOCKADE ON FUNCTIONAL ABILITY, COGNITIVE FUNCTION AND DEPRESSION IN ELDERLY HEART FAILURE PATIENTS. DATA FROM A LARGE NATIONWIDE STUDY: THE BRING-UP 2 D. Del Sindaco, G. Pulignano, L. Tavazzi, L. Gonzini, A. Boccanelli, A. Di Lenarda, M. Porcu, G. Bardelli, M. Gorini, M. Scherillo, A.P. Maggioni, C. Opasich on behalf of BRING-UP 2 Investigators (Firenze) C129 RIDOTTA PRODUZIONE DI ERITROPOIETINA ED ESIGUA DISPONIBILITÀ DI FERRO PER L ERITROPOIESI: MAGGIORI CAUSE DI ANEMIA IN PAZIENTI CON SCOMPENSO CARDIACO CRONICO. C. Opasich, M. Cazzola, L. Scelsi, A. Gualco, E. Bosimini, R. dalla Gioia, O. Febo, R. Ferrari, M. Volterrani, L. Tavazzi (Pavia, Ferrara) 93

19 SESSIONE DI COMUNICAZIONI SALA CIMABUE CARDIOLOGIA INTERVENTISTICA NON CORONARICA I Moderatori: E. Cristallo (Putignano) - S. Marra (Torino) C130 DEBRIS EMBOLIZATION DURING CAROTID ARTERY STENTING WITH DISTAL FILTER PROTECTION: CLINICAL AND PATHOLOGICAL CORRELATIONS B. Reimers, A. Angelini, L. Favero, F. Mistrorigo, M. Della Barbera, M. Valente, C. Cernetti, G. Pasquetto, S. Saccà, G. Thiene (Mirano, Padova) C131 RIVASCOLARIZZAZIONE DELLA PATOLOGIA OSTRUTTIVA CAROTIDEA: ASPETTI ORGANIZZATIVI E RISULTATI DELLA FORMAZIONE DI UN TEAM MULTIDISCIPLINARE M. Galli, S. Bellocchi, S. Zerboni, R. Sterzi, A. Taborelli, G. Vecchi, R. Michi, E. Butti, F. Zerboni, G. Ferrari (Como) C132 TRATTAMENTO ENDOVASCOLARE DELLA DISSEZIONE AORTICA DI TIPO B (STANFORD): RISULTATI A MEDIO-LUNGO TERMINE M. Tespili, O. Valsecchi, G. Guagliumi, G. Musumeci, A. Vassileva, L. Mihalcsik, L. Aiazzi, C. Ricucci, C. Banfi, A. Gavazzi (Bergamo) C133 ENDOVASCULAR ABDOMINAL AORTIC ANEURYSM TREATMENT WITH THE EXCLUDER STENT GRAFT IN THE INTERVENTIONAL CARDIOLOGY SUITE IN MODERATE-TO-HIGH RISK PATIENTS A.L. Bartorelli, D. Trabattoni, R. Spirito, P. Trabattoni, F. Fabbiocchi, T. Donati, M.R. Marino, F. Fabbiocchi, P. Montorsi, G. Ballerini (Milano) C134 ELECTIVE STENTING OF CAROTID ARTERY STENOSES IN PATIENTS SCHEDULED FOR CORONARY ARTERY BYPASS GRAFT G. Pasquetto, N. Pellizzari, S. Saccà, L. Favero, C. Cernetti, G. Boscolo, P. Pascotto, B. Reimers (Mirano) C135 TRATTAMENTO ENDOVASCOLARE DELLA ROTTURA ACUTA POST- TRAUMATICA DELL AORTA TORACICA: L ESPERIENZA PRELIMINARE CON L UTILIZZO DELLE TALENT STENT GRAFT G. Grassi, F. Di Pede, P. Millosevich, G. Turiano, M. Celestre, D. Mangino, A. Asta, E. Polesel, C. Zussa, A. Raviele (Mestre-Venezia) C136 VALVULOPLASTICA MITRALICA PERCUTANEA. RISULTATI A LUNGO TERMINE G. Santoro, C. Arcangeli, G. Corti, F. Mori, E. Pedemonte, G. Squillantini (Firenze, Pistoia) C137 TRATTAMENTO DELLA STENOSI DELL ARTERIA RENALE MEDIANTE PTRA NEL PAZIENTE IPERTESO E CORONAROPATICO C. Palmieri, A. Al-Jabri, G. Trianni, A. Rizza, M. Ravani, S. Berti, P. Marraccini, A. Biagini (Massa) 94

20 PROGRAMMA SCIENTIFICO SESSIONE DI COMUNICAZIONI SALA CIMABUE CARDIOLOGIA INTERVENTISTICA NON CORONARICA I (cont.) C138 PERCUTANEOUS TREATMENT OF ARTERIOVENOUS FISTULA AFTER TRANSFEMORAL CATHETER PROCEDURES D. Trabattoni, F. Grillo, L. Grancini, F. Fabbiocchi, S. Cozzi, S. Galli, P. Montorsi, G. Calligaris, P. Ravagnani, A.L. Bartorelli (Milano) C139 LO STENTING CAROTIDEO: RISULTATI A MEDIO-LUNGO TERMINE G. Santoro, G. Squillantini, G. Corti, G. Cagliarelli, F. Mazzuoli, M. Zipoli (Firenze) 95

21 SESSIONE DI COMUNICAZIONI SALA GIOTTO PROBLEMATICHE APERTE NELLA CARDIOLOGIA INVASIVA Moderatori: P. Gambino (Ribera) - P. Salvadè (Milano) C140 SVILUPPO DI UN MODELLO MATEMATICO PER LA PREVISIONE DELLA NEFROPATIA INDOTTA DA MEZZO DI CONTRASTO M. Maioli, C. Micheletti, E. Toccafondi, M. Leoncini, F. Bellandi, A. Toso, M. Gallopin, R.P. Dabizzi (Prato) C141 CAUSE DELL AUMENTO DEI LIVELLI DI CKMB E TROPONINE DOPO STENTING CORONARICO A. Varricchio, E. Di Lorenzo, T. Lanzillo, G.M. Cianciulli, R. Sauro, G. Rosato (Avellino) C142 FENOMENO DEL NO RE-FLOW NEI PAZIENTI SOTTOPOSTI AD ANGIOPLASTICA PRIMARIA (PCI) PER INFARTO MIOCARDICO (IMA) AD ALTO RISCHIO, NELL AMBITO DI UNA RETE PROVINCIALE PER L EMERGENZA CARDIOLOGICA: INCIDENZA E FATTORI PREDITTIVI M. Romano, F. Buffoli, M. Aroldi, C. Lettieri, P. Pepi, L. Tomasi, R. Rosiello, N. Baccaglioni, R. Zanini (Mantova) C143 PRELIMINARY EXPERIENCE WITH A NEW 8 F COMPATIBLE ATHERECTOMY DEVICE FOR PERIPHERAL INTERVENTION L. Favero, G. Pasquetto, S. Saccà, C. Cernetti, N. Pellizzari, F. Pisano, P. Pascotto, B. Reimers (Mirano) C144 DANNO MIOCARDICO DOPO ANGIOPLASTICA CORONARICA IN PAZIENTI DIABETICI: EFFICACIA DELLE STATINE C. Auguadro, M. Manfredi, T. Mustica, F. Scalise, D. Poggio, P. Delfino, A. Mortara, G. Specchia (Monza) C145 ANGIOPLASTICA CORONARICA NON AGGRESSIVA SEGUITA DA BRACHITERAPIA NEL TRATTAMENTO DELLA RESTENOSI INTRASTENT: RISULTATI A MEDIO E LUNGO TERMINE G. Grassi, F. Di Pede, P. Millosevich, G. Turiano, G. Zuin, C. Marchetti, G. Pizzi, L. Stea, M. Antonello, A. Raviele (Mestre-Venezia) C146 LIVELLI BASALI DI PROTEINA C REATTIVA (PCR) ED EVENTI PRECOCI E TARDIVI DOPO ANGIOPLASTICA CORONARICA (PTCA) A. De Leo, A. Daniotti, C. Cavallini, Z. Olivari, E. Franceschini, F. Marton, F. Chirillo, V. Calzolari, M. Crosato, R. Mantovan, L. Giommi, P. Stritoni (Treviso) C147 MONOCYTE-DERIVED TISSUE FACTOR CONTRIBUTES TO STENT THROMBOSIS IN AN IN VITRO SYSTEM T. Palmerini, B. Coller, V. Cervi, L. Tomasi, A. Marzocchi, C. Marrozzini, P. Ortolani, O. Leone, D. Chiesa, A. Branzi (Bologna, New York - USA) 96

22 PROGRAMMA SCIENTIFICO SESSIONE DI COMUNICAZIONI SALA GIOTTO PROBLEMATICHE APERTE NELLA CARDIOLOGIA INVASIVA (cont.) C148 ATTIVITÀ DIAGNOSTICA ED INTERVENTISTICA NEI PAZIENTI ANZIANI OLTRE I 75 ANNI: ESPERIENZA DI UN SINGOLO CENTRO NELLA PRATICA CLINICA CORRENTE F. Varbella, C. Nannini, P. Giay Pron, A. Badalì, S. Bongioanni, R. Tripodi, G. Podio, O. Brocchetta, G. Sgarbanti, L. Sasso, M.R. Conte (Rivoli) C149 LE PAZIENTI FEMMINE SOTTOPOSTE AD ANGIOPLASTICA CORONARICA PRESENTANO PERCENTUALI DI SUCCESSO PERIPROCEDURALE INFERIORE AI PAZIENTI MASCHI SOLO IN CASO DI OCCLUSIONE CORONARICA COMPLETA R. Patrizi, G.M.C. Rosano, F. Leonardo, P. Pagnotta, I. Sheiban (Torino, Roma) 97

23 SESSIONE DI COMUNICAZIONI SALA DONATELLO SINCOPE: STRATEGIE DIAGNOSTICHE Moderatori: F. Cozzi (Rovereto) - G.M. Francese (Catania) C150 TRAUMA SECONDARIO A PERDITA DI COSCIENZA TRANSITORIA: INCIDENZA E PRINCIPALI CARATTERISTICHE CLINICHE NEI PAZIENTI CON SINCOPE E CON ATTACCHI NON-SINCOPALI A. Bartoletti, P. Cecchini, P. Fabiani, R. Gianni, P. Adriani, F. Baccetti, G.L. Buffini, A. Lavacchi, G.M. Santoro, S. Viganò (Firenze) C151 IPERVENTILAZIONE NEI PAZIENTI CON SINCOPE NEUROMEDIATA VALUTATA MEDIANTE CAPNOGRAFIA INDIRETTA: CONFRONTO CON CONTROLLI SANI A. Ferraro, P.G. Golzio, E. Favro, L. Libero, M. Jorfida, G.P. Trevi (Torino) C152 CARATTERISTICHE CLINICHE DELLA SINCOPE IN FUNZIONE DELL ETÀ DEI PAZIENTI A. Del Rosso, P. Alboni, M. Brignole, C. Menozzi, A. Raviele (Fucecchio, Cento, Lavagna, Reggio Emilia, Mestre) C153 PARAMETRI CLINICI PREDITTIVI DELLA CAUSA DI SINCOPE ED ETÀ DEI PAZIENTI A. Del Rosso, P. Alboni, M. Brignole, C. Menozzi, A. Raviele (Fucecchio, Cento, Lavagna, Reggio Emilia, Mestre) C154 PREDITTORI DI RISPOSTA POSITIVA AL HEAD-UP TILT TEST POTENZIATO CON NITROGLICERINA ORALE IN SOGGETTI CON SOSPETTA SINCOPE NEUROMEDIATA N.R. Petix, A. Del Rosso, V. Guarnaccia, P. Bartoli (Empoli, Fucecchio) C155 DEVELOPMENT AND PROSPECTIVE VALIDATION OF A POINT SCORE SYSTEM FOR THE PREDICTION OF TILT TESTING RESULTS IN PATIENTS WITH RECURRENT UNEXPLAINED SYNCOPE F. Colivicchi, F. Ammirati, A. Varveri, M. Santini (Roma) C156 CONTINUOUS NONINVASIVE BEAT-TO-BEAT MONITORING OF FINGER ARTERIAL BLOOD PRESSURE, STROKE VOLUME AND CARDIAC OUTPUT DURING HEAD-UP TILT TESTING A. Varveri, F. Ammirati, F. Colivicchi, V. Altamura, A. Meo, M. Santini (Roma) C157 ALTERAZIONI EMOGASANALITICHE NEI PAZIENTI CON SINCOPE NEUROMEDIATA P.G. Golzio, T. Montaldo, A. Ferraro, E. Favro, L. Libero, G.P. Trevi (Torino) 98

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

LA CORONAROGRAFIA DOPO TROMBOLISI. FACCIAMO IL PUNTO DOPO GLI STUDI ASSENT E TRANSFER AMI

LA CORONAROGRAFIA DOPO TROMBOLISI. FACCIAMO IL PUNTO DOPO GLI STUDI ASSENT E TRANSFER AMI Rel. 01/2009 13-02-2009 13:30 Pagina 1 LA CORONAROGRAFIA DOPO TROMBOLISI. FACCIAMO IL PUNTO DOPO GLI STUDI ASSENT E TRANSFER AMI F. Orso, B. Del Taglia *, A.P. Maggioni* Dipartimento di Area Critica Medico

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969. Staff - STRUTTURA COMPLESSA DI CARDIOLOGIA INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARBELLINI MARIA Data di nascita 31/03/1969 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERA VALTELLINA E VALCHIAVENNA

Dettagli

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo U.O. di Neurochirurgia Ospedale S. Maria di Loreto Nuovo ASL Napoli 1 Direttore: dr. M. de Bellis XLIX Congresso Nazionale SNO Palermo 13 16

Dettagli

Cardioaritmologia nel Lazio

Cardioaritmologia nel Lazio Cardioaritmologia nel Lazio Regione Lazio Roma, 27-28 marzo 2015 Ergife Palace Hotel PROGRAMMA AVANZATO Con il Patrocinio di ANCE Cardiologia Italiana del Territorio Sezione Regionale Lazio Coordinatori:

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

Un pacemaker per ogni cuore

Un pacemaker per ogni cuore ABC dell ECG: Elettrocardiografia pratica Verona 13 maggio 2006 Un pacemaker per ogni cuore Eraldo Occhetta NOVARA Ogni cuore ha il suo pacemaker Nodo A-V Branche sx e dx Sistema di conduzione ed ECG di

Dettagli

giac Volume 13 Numero 2 Giugno 2010

giac Volume 13 Numero 2 Giugno 2010 Linee guida AIAC 2010 per la gestione e il trattamento della FIBRILLAZIONE ATRIALE Antonio Raviele (Chairman) 1 Marcello Disertori (Chairman) 2 Paolo Alboni 3 Emanuele Bertaglia 4 Gianluca Botto 5 Michele

Dettagli

Insufficienza mitralica

Insufficienza mitralica Insufficienza mitralica Cause di insufficienza mitralica Acute Trauma Disfunzione o rottura di muscolo papillare Malfunzionamento della protesi valvolare Endocardite infettiva Febbre reumatica acuta Degenerazione

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Periodico di informazione per Medici & Farmacisti Anno XIII, N 2 Aprile 2013 A cura del DIP IP.. INTERAZIENDALEI ASSISTENZA FARMACEUTICA Via Berchet,

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Roma, aprile 2015 c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Bolzano, Pesaro, Ferrara e Treviso capitali della bici, almeno un quarto degli abitanti in bici tutti

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O CON STRESS FARMACOLOGICO Per la diagnosi e il trattamento delle seguenti patologie è indicato effettuare una scintigrafia

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

Lo scompenso cardiaco nel Veneto

Lo scompenso cardiaco nel Veneto Lo scompenso cardiaco nel Veneto A cura del Coordinamento del SER Febbraio 2010 Questo rapporto è stato redatto dal Coordinamento del Sistema Epidemiologico Regionale Hanno contribuito alla sua stesura

Dettagli

DIFETTO INTERVENTRICOLARE

DIFETTO INTERVENTRICOLARE DIFETTO INTERVENTRICOLARE Divisione di Cardiologia Pediatrica Cattedra di Cardiologia Seconda Università di Napoli A.O. Monaldi Epidemiologia 20% di tutte le CC Perimembranoso: 80% Muscolare: 5-20% Inlet:

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

XIV Riunione AIRTUM Sabaudia 21-23 Aprile 2010

XIV Riunione AIRTUM Sabaudia 21-23 Aprile 2010 CORRELAZIONE TRA PATOLOGIA CARDIOVASCOLARE E TRATTAMENTO RADIANTE POSTOPERATORIO DOPO CHIRURGIA CONSERVATIVA NELLE NEOPLASIE MAMMARIE IN STADIO INIZIALE ANTONELLA FONTANA U. O. C. di Radioterapia Ospedale

Dettagli

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA 2 La SINDROME DI BRUGADA è una malattia generalmente ereditaria, a trasmissione autosomica dominante, che coinvolge esclusivamente

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI

ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI Edizione n. 2 del 24 febbraio 2014 Edizione 2 Pagina 26 di 43 SEZIONE V CERTIFICAZIONI

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014)

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014) GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014 (Ottobre 2014) I dati presenti in questa pubblicazione fanno riferimento agli studenti con cittadinanza non italiana dell anno scolastico

Dettagli

Consensus Conference Il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco

Consensus Conference Il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco Consensus Conference Il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco (G Ital Cardiol 2006; 7 (6): 387-432) 2006 CEPI Srl Per la corrispondenza: Dr. Andrea Di Lenarda S.C. di Cardiologia Università

Dettagli

Linee guida per la diagnosi ed il trattamento della sincope

Linee guida per la diagnosi ed il trattamento della sincope Linee guida GIAC per Volume la diagnosi 5 Numero ed il trattamento 1 Marzo della 2002sincope LAVORO ORIGINALE Linee guida per la diagnosi ed il trattamento della sincope Task Force della Sincope, Società

Dettagli

I DIA si classificano in base alla sede che occupa il difetto formativo nel setto interatriale:

I DIA si classificano in base alla sede che occupa il difetto formativo nel setto interatriale: DIFETTI SETTALI Classificazione dei difetti settali: I DIA si classificano in base alla sede che occupa il difetto formativo nel setto interatriale: DIA tipo Ostium Secundum, il più comune, con deficit

Dettagli

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE corso di aggiornamento GESTIONE DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare Direttore scientifico: 18 aprile 2015 Sala Rosangelo Mazzarino (CL) edizione 1 PROGRAMMA

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 ANALISI COMPARATIVA DATI 2011-2012-2013 ANALISI DATI AGGREGATI 2011-2012- 2013 ANDAMENTO INFORTUNI NEL QUADRIENNIO

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va di Alberto Pagliarino e Nadia Lambiase Una produzione di Pop Economy Da dove allegramente vien la crisi e dove va Produzione Banca Popolare

Dettagli

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Per pazienti con determinate condizioni cardiache, l impiego di una pompa

Dettagli

Le cardiopatie congenite La sindrome di Eisenmenger Cardiopatie congenite non cianotiche

Le cardiopatie congenite La sindrome di Eisenmenger Cardiopatie congenite non cianotiche Le cardiopatie congenite La sindrome di Eisenmenger Cardiopatie congenite non cianotiche difetti del setto interatriale difetti del setto interventricolare pervietà del dotto arterioso stenosi aortica

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE Definizione Dilatazione segmentaria o diffusa dell aorta toracica ascendente, avente un diametro eccedente di almeno il 50% rispetto a quello normale. Cause L esatta

Dettagli

Questa pubblicazione ha lo scopo di fornire alle persone che hanno avuto un

Questa pubblicazione ha lo scopo di fornire alle persone che hanno avuto un ??? Questa pubblicazione ha lo scopo di fornire alle persone che hanno avuto un infarto alcune informazioni utili a condurre la vita di ogni giorno con serenità e consapevolezza. Viene consegnata al momento

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

Il Doppler tissutale pulsato illustrato ad uno specializzando in cardiologia

Il Doppler tissutale pulsato illustrato ad uno specializzando in cardiologia Il Doppler tissutale pulsato illustrato ad uno specializzando in cardiologia Maurizio Galderisi, Stefano Nistri, Gerardo Ansalone, Frank Lloyd Dini, Giovanni Di Salvo, Sabina Gallina, Donato Mele, Roberta

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Regioni, province e grandi comuni

Regioni, province e grandi comuni SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 4 Settore Popolazione Tavole di mortalità della popolazione italiana Regioni, province e grandi comuni Anno 2000 Informazioni n. 28-2004

Dettagli

Farmaci anticoagulanti. Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna

Farmaci anticoagulanti. Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Farmaci anticoagulanti Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Emostasi Emostasi Adesione e attivazione delle piastrine Formazione della fibrina

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI Corsi di Laurea delle Professioni sanitarie C o rs o d i L a u re a in In fe rm ie ris tic a Università degli Studi di Torino Facoltà di Medicina e Chirurgia PROG E T T O DI AP P RE N DIME N T O IN AMB

Dettagli

Anno 2014. Anno 2014 Individuati nel sub obiettivo. Anno 2015. Individuati nel sub obiettivo. Anno 2014 Numero operatori della Struttura partecipanti

Anno 2014. Anno 2014 Individuati nel sub obiettivo. Anno 2015. Individuati nel sub obiettivo. Anno 2014 Numero operatori della Struttura partecipanti A.S.L. TO4 Piano della performance ed obiettivi - S.C. Affari Generali Direttore: Dott.ssa Carla CIAMPORCERO FOR Sviluppare le attività di formazione su appropriatez prescrittiva farmaci e prestazioni

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Indicazioni per la certificazione

Indicazioni per la certificazione Il nuovo modello per la certificazione delle cause di morte: peculiarità e indicazioni per una corretta certificazione Indicazioni per la certificazione Stefano Brocco Coordinamento del Sistema Epidemiologico

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI

ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione Direttore Dr. Agostino Dossena Crema, lì 06/03/2013 ANESTESIA NEUROASSIALE, ANTICOAGULANTI ED ANTIAGGREGANTI Il presente documento contiene le indicazioni principali

Dettagli

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro 2013 MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Direzione V, Ufficio VI (UCAMP) Ufficio Centrale

Dettagli

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini:

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Tabaccai Convenzionati con Banca ITB; Bennet S.p.A; Esselunga S.p.A; Carrefour; Conad Adriatico Soc. Coop; Tigros S.p.A;

Dettagli

Se si ferma il Cuore...

Se si ferma il Cuore... Giuliano Altamura in collaborazione con Alessandro Totteri e Francesco Lo Bianco Se si ferma il Cuore...... defibrillazione precoce e la vita continua La perdita di coscienza L arresto cardiaco Il dolore

Dettagli

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2.1 La concentrazione degli alunni con cittadinanza non italiana in specifiche scuole e nei differenti ordini e gradi scolastici Dall analisi

Dettagli

Linee Guida di terapia antitrombotica nel paziente anziano

Linee Guida di terapia antitrombotica nel paziente anziano Gig_7-419-477 CN 11-01-2002 17:01 Pagina 419 GIORN GERONTOL 2000; 48: 419-433 LINEE GUIDA Linee Guida di terapia antitrombotica nel paziente anziano Antithrombotic strategies in the elderly A.M. CERBONE,

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Emergenze emorragiche in corso di terapia anticoagulante: quale gestione?

Emergenze emorragiche in corso di terapia anticoagulante: quale gestione? Società Medico Chirurgica di Ferrara FIBRILLAZIONE ATRIALE E TROMBOSI VENOSA PROFONDA ASPETTI FISIOPATOLOGICI, CLINICI E TERAPEUTICI Emergenze emorragiche in corso di terapia anticoagulante: quale gestione?

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

ANALISI DELLE LINEE GUIDA IHE PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO DI TELEMONITORAGGIO DI PAZIENTI AFFETTI DA SCOMPENSO CARDIACO

ANALISI DELLE LINEE GUIDA IHE PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO DI TELEMONITORAGGIO DI PAZIENTI AFFETTI DA SCOMPENSO CARDIACO Università di Padova Facoltà di Ingegneria TESI DI LAUREA ANALISI DELLE LINEE GUIDA IHE PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO DI TELEMONITORAGGIO DI PAZIENTI AFFETTI DA SCOMPENSO CARDIACO Laureanda: Valentina

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta

La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta U.O. Diabetologia, Policlinico Le Scotte Università di Siena GLI INDICATORI: DEFINIZIONE L indicatore è un informazione, quantitativa

Dettagli

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA

INSUFFICIENZA RESPIRATORIA INCAPACITA VENTILATORIA (flussi e/o volumi alterati alle PFR) INSUFFICIENZA RESPIRATORIA (compromissione dello scambio gassoso e/o della ventilazione alveolare) Lung failure (ipoossiemia) Pump failure

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. Prevalenza e incidenza delle complicanze del diabete: studio DAI

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. Prevalenza e incidenza delle complicanze del diabete: studio DAI ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Prevalenza e incidenza delle complicanze del diabete: studio DAI Flavia Lombardo (a), Stefania Spila Alegiani (a), Marina Maggini (a), Roberto Raschetti (a), Angelo Avogaro

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

F.I.N. Delegazione di Piacenza. 6^ Manifestazione Provinciale Propaganda. Pavia 19 Maggio 2013 P R O G R A M M A

F.I.N. Delegazione di Piacenza. 6^ Manifestazione Provinciale Propaganda. Pavia 19 Maggio 2013 P R O G R A M M A Staffette 4 x 25 Stile Libero 1 F SPORT VILLAGE (Azzoni-Mazzeo-Caravaggi-Costa) 2 F VOGHERESE N (Guida-Prizzon-Guagnini-Dragoti) 3 F CENTRO FIN PAVIA (Rossi-Beretta-.-Balduzzi)) 1 F/M MELEGNANO (Marchesoni-Gigli-Turazza-Benussi)

Dettagli

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 di Andrea Cammelli, Serena Cesetti e Davide Cristofori 1. Aspetti introduttivi Dal 1998 AlmaLaurea, attraverso

Dettagli

Dispensa Corso di Elettrocardiografia di Base

Dispensa Corso di Elettrocardiografia di Base Dispensa Corso di Elettrocardiografia di Base A cura del dottor Umberto Gnudi 1 Generalità Elettricità cardiaca La contrazione di ogni muscolo si accompagna a modificazioni elettriche chiamate "depolarizzazioni"

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Impiego clinico della vitamina D e dei suoi metaboliti ABSTRACT. 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza

Impiego clinico della vitamina D e dei suoi metaboliti ABSTRACT. 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Impiego clinico della vitamina D ABSTRACT 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Roma 26/01/2013 Confronto tra 25(OH) -calcifediolo

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

Advanced Cardiac Life Support Parte III: Le Emergenze Bradiaritmiche

Advanced Cardiac Life Support Parte III: Le Emergenze Bradiaritmiche Università degli Studi di Palermo Facoltà di Medicina e Chirurgia Scuola di Specializzazione in Malattie dell Apparato Cardiovascolare Direttore: Prof. Pasquale Assennato Advanced Cardiac Life Support

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA Graduatoria Docenti aspiranti all UTILIZZAZIONE nei LICEI MUSICALI Anno Scolastico 0/ Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA sul posto o sulla quota orario assegnata nell anno scolastico 0/ (docenti titolari

Dettagli

Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2

Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2 Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2 Esordienti 2004-05 Femmine (50 mt) anno Società TEMPO 1

Dettagli

Ministero, della Salute

Ministero, della Salute Ministero, della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III MORTE O GRAVE DANNO CONSEGUENTI

Dettagli

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI Giovedì 28 agosto 2014: inizio operazioni ore 10,00 PROV. 1 CISCO EMANUELA 02/02/1982 VI 2 RONCAGLIA FRANCESCA 06/03/1983 VI 3 PAGLIAMINUTA

Dettagli

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità Maria Lucia Calcagni, Paola Castaldi, Alessandro Giordano Università Cattolica del S.

Dettagli

> MANGIARE E BERE IN ITALIA

> MANGIARE E BERE IN ITALIA Percorso 3 > MANGIARE E BERE IN ITALIA Guarda questi piatti della cucina italiana. Secondo te, di quali parti d Italia sono tipici? Ogni regione d Italia ha i suoi piatti tipici. Spesso quando pensiamo

Dettagli