REPORT SETTIMANALI ESTATE 2009

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REPORT SETTIMANALI ESTATE 2009"

Transcript

1 Report settimanale del 27 giugno 2009 Oggi abbiamo osservato tutte le 9 specie di ardeidi che sono presenti in Europa, nel corso della stessa giornata. In tanti anni, questo grande slam del birdwatching non mi era mai riuscito. Di solito, la specie che sempre manca è il Tarabuso perché, se già è poco comune come svernante, è rarissimo come nidificante, quando sono presenti le altre specie migratrici estive e quindi sono pochissimi i posti che permettono di vederli tutti insieme. Oggi all appello non è mancato nessuno. Sono finalmente nati i piccoli dell Airone rosso e i genitori non li abbandonano un attimo: uno dei due adulti se ne sta costantemente in piedi sul bordo del nido, a rimirare le sue creature. Che in questo stadio sono sgraziate, sproporzionate e spennacchiate. Solo l amore di mamma può riuscire a trovarci qualcosa di bello. Comunque sia, è un privilegio per noi poterli stare a guardare dentro al nido. Il nido del Falco pecchiaiolo sembra invece essere stato abbandonato. I limicoli confermano che, per quanto li riguarda, è già arrivata l ora di migrare verso sud: oggi erano presenti ben 5 Albastrelli (un grosso numero, per questa specie considerata rara), una Pantana e alcuni Piro-piro culbianco e boschereccio. E comparso anche un maschio di Alzavola, che dovrebbe essere una specie svernante. Osservazione molto rara, in generale e soprattutto per la Cassinazza, un Mignattaio che è rimasto per tutto il giorno. In un secondo curioso en-plein, abbiamo incontrato la Lepre, la cosiddetta Minilepre (più correttamente Silvilago, introdotto in Italia per fini venatori e arrivata alla Cassinazza da due/tre anni) e infine il Coniglio selvatico che non avevo ancora mai osservato alla Cassinazza. La foto di oggi è dedicata ad un gruppo animale che, se ricordo bene, non ha mai avuto l onore di una immagine: le farfalle notturne. In realtà questa, che ha il difficile nome di Eumaturga atomaria, fa parte della famiglia delle notturne ma è invece attiva solo durante il giorno. Alla Cassinazza è sempre presente, da un paio di mesi a questa parte.

2 Report settimanale del 4 luglio 2009 Una giornata di grande interesse. Per primi gli uccelli, come sempre, che hanno totalizzato un gran numero di specie. C è stato un influsso di limicoli in migrazione, con l arrivo di 60 Piro-piro boscherecci, alcune Pantane, 1 Pittima reale e 4 Totani mori. Spettacolari questi ultimi due, in perfetto piumaggio riproduttivo: rosso-ruggine la prima e neri come la notte i secondi I tre giovani dell Airone rosso crescono rapidamente, ed ora assomigliano un po più da vicino ai genitori. Numerosi Tarabusini hanno ripreso a cantare, segno che stanno pensando alla seconda covata della stagione. E un tentativo di canto, uno solo, lo ha fatto anche il Tarabuso. Come rarità del giorno abbiamo avuto 5 Mignattini piombati e il Mignattaio, che sta sostando alla Cassinazza da una settimana. Interessante anche l avvistamento dell Upupa. La giornata è stata molto ricca anche di farfalle, con 21 specie osservate; la più numerosa senza dubbio è stata Colias crocea. E, a proposito di farfalle, oggi è venuto a trovarci un vecchio amico: Giampio, che anni fa aveva iniziato a studiare le farfalle della Cassinazza interessandosi in particolare alla Lycaena dispar. Nemmeno a farlo apposta, oggi Lycaena dispar si è dimostrata molto più frequente del solito, con una decina di individui. Tanti in un giorno solo non ne vedevo da anni. Non solo, ma l occhio esperto di Giampio ha colto al volo una piccola farfalla insolita, che abbiamo osservato e fotografato a lungo. Molto simile peraltro alle altre specie di licenidi, è stata alla fine identificata c o m e Lycaeides argyrognomon: neanche a dirlo una s p e c i e nuova per la Cassinazza. E con questa fanno 36.

3 Report settimanale del 11 luglio 2009 Per molti aspetti, la metà di luglio è un periodo di calma piatta per gli uccelli. Finito il ciclo riproduttivo, molte specie smettono di cantare, e diventano molto più elusive, in particolar modo i passeriformi. Anche in Cassinazza, molte specie che fino a un paio di settimane fa cantavano a squarciagola sono diventate silenziose. E il caso, per esempio, degli Usignoli, che da Aprile a Giugno si fanno sentire da ogni siepe, mentre oggi si è sentito a malapena qualche canto svogliato. Detto ciò, per molte altre specie la migrazione è iniziata da un bel po, e anche oggi le zone umide della Cassinazza erano piene di limicoli: Piro-piro culbianco e boschereccio, Pantana, Pettegola, Combattente, e Totano moro. Con loro, il Mignattaio delle ultime settimane è ancora qui. Molti dei Germani reali hanno completato la muta ed hanno ripreso a volare, e anche oggi c erano Marzaiola e Alzavola, che hanno estivato. Più sorprendenti sono stati un Moriglione e un Mestolone. Tra gli uccelli nidificanti, i piccoli dell Airone rosso sono quasi pronti all involo. Senza l occhio esperto di Roberto, le farfalle sono passate in secondo piano, ma le libellule ci hanno riservato una gradita sorpresa: un esemplare di Orthetrum brunneum, solo la seconda segnalazione per la Cassinazza. Un altra sorpresa ci è venuta dai mammiferi: un Tasso è finito in una delle trappole per le Nutrie, e l abbiamo potuto ammirare da vicino prima di liberarlo. E a proposito di mammiferi, i Caprioli sono da diversi anni una presenza fissa e gradita alla Cassinazza: non gli era mai stata dedicata una foto del giorno; con questa, spero rimediare.

4 Report settimanale del 18 luglio 2009 I temporali dei giorni scorsi ci hanno lasciato una piacevole giornata estiva senza afa. Finora, ogni ondata di caldo è stata presto contrastata da un arrivo di aria fresca. Senza la calura persistente, si è potuto ritardare il prosciugamento delle zone umide della Cassinazza e possiamo assistere al passo dei limicoli nella metà di luglio. La maggior parte degli anni, a questo punto, le paludi sono già asciutte e ci perdiamo questo periodo di migrazione. I numeri non sono alti, ma la varietà è garantita: oggi Piro-piro boschereccio, Piro-piro culbianco, Pantana, Combattente, Totano moro e Corriere piccolo, in ordine di abbondanza. In giro non si vede nemmeno un Germano reale con il piumaggio da maschio adulto. Non è che se ne siano andati tutti via, hanno però fatto la muta e per qualche mese vestiranno il loro abito più mimetico. Sia i maschi che le femmine, nel pieno della muta rimangono privi di gran parte delle penne delle ali e non sono neppure in grado di volare. I tre giovani dell Airone rosso sono molto cresciuti e già si avventurano fuori dal nido; ancora non sanno volare, ma passeggiano sui rami tenendosi saldi con le zampe. Tra le libellule, prima uscita di Crocothemis erythraea, mentre la specie più numerosa sembra essere Sympetrum fonscolombii.

5 Report settimanale del 25 luglio 2009 La mattina presto canta ancora qualche Capinera. Ma nella calura del pomeriggio, l unico canto che si sente è quello delle cicale. Quasi tutti gli uccelli spariscono e la Cassinazza è dominio degli aironi. Più numerose le Nitticore e le Garzette; entrambe hanno portato a termine da un pezzo i loro nidi e ora si vedono in giro molti giovani dell anno. Frequente anche l incontro con i giovani del Tarabusino. I giovani della coppia di Airone rosso che nidifica alla Cassinazza sono ancora nel nido, ma pronti ad involarsi da un giorno all altro. Tra gli aironi coloniali, la Sgarza ciuffetto è la meno frequente; negli anni sembra avere subito una decisa diminuzione di numero, almeno alla Cassinazza. Oggi sono riuscito a osservarne solo un paio, la mattina molto presto, ma una delle due è stata molto cooperativa, e mi ha concesso di fotografarla. E ancora presente il Mignattaio, certamente lo stesso individuo che è arrivato circa un mese fa. Da due settimane mancano i Rondoni: se ne sono andati e la loro partenza, più che qualunque altro evento, è il segnale che la stagione estiva è giunta al giro di boa; dal punto di vista ornitologico, almeno. Ripetuti incontri anche con i Caprioli, giovani già in giro da soli e cuccioli ancora accompagnati dalle madri.; Quest anno la riproduzione sembra avere avuto buon successo. Buone osservazioni anche di farfalle, con una ventina di specie, e di libellule. Con il culmine dell estate, è comparsa anche Ischnura pumilio, forse la più gracile delle nostre libellule e che non si vede tutti gli anni.

6 Report settimanale del 1 agosto 2009 E stata una giornata tipicamente estiva e molto tranquilla per quanto riguarda le osservazioni. Le zone umide della Cassinazza si stanno asciugando rapidamente. Nelle ultime pozze, che si vanno mano a mano restringendo, sono rimasti intrappolati pesci, girini e altre creature acquatiche. Ne approfittano gli aironi: centinaia di Garzette, almeno 100 Nitticore, ben 40 Aironi bianchi maggiori e decine di cenerini sono intenti a una pesca frenetica. Ancora rimangono alcuni limicoli, anche se il grosso di questa prima fase del passo sembra esaurito, e la migrazione di ritorno ci ha portato una decina di Marzaiole e i primi 3 Beccaccini. Sono molto fiduciosi e si lasciano fotografare: forse, la da dove vengono, nessuno li disturbava e non hanno imparato la paura dell uomo. Il Picchio rosso minore ha ripreso a cantare: ne ho localizzati almeno 4. E ricomparsa Onycogomphus forcipatus, la libellula dal nome più impronunciabile, quest anno in ritardo di un mese intero rispetto alle date abituali. I giovani dell Airone rosso non si sono ancora involati; bisognerà dire a questi bamboccioni che dopo 6 settimane sarebbe ora di lasciare il nido dei genitori e andare a vivere da soli.

7 Report settimanale del 8 agosto 2009 Nelle zone umide della Cassinazza non c è più acqua. I pochi limicoli sono tutti concentrati nell unica pozza rimasta; bastano 10 minuti per trovarli e contarli tutti. Pochi ma ben diversificati: sette specie in tutto. Le anatre si sono trasferite quasi tutte nelle risaie delle campagne attorno. Nelle siepi, nei cespugli, nei boschi e nei canneti è silenzio completo, non canta nemmeno un uccello. Già nella prima mattina sono arrivate le nuvole e anche per gli insetti c è stato ben poco da vedere. La giornata giusta per seguire i lavori di sistemazione e preparazione delle paludi ora prosciugate. Questi lavori si fanno una volta l anno e sono indispensabili per mantenere vive tutte le aree di acque basse, quelle paludi così ricche di uccelli che, se lasciate a sé stesse, nel giro di un paio di anni si trasformerebbero in boschi. Appena i trattori hanno iniziato a muovere la terra, sono arrivati gli Aironi guardabuoi: si affollano tutto attorno, vicinissimi, pronti ad afferrare ogni rana o cavalletta che fugge davanti alle ruote. A proposito, i prati e gli incolti della Cassinazza, ormai da un paio di anni, brulicano di cavallette, di ogni forma, colore e dimensione. Di certo si tratta di molte specie diverse, penso che inizierò ad interessarmi anche a loro. Per oggi vi invio la foto di una di esse, dai colori bruni che si mimetizzano in maniera perfetta sulla terra nuda (e non c è modo di convincerla ad andare a posarsi sull erba verde). Ma il mimetismo sparisce di colpo quando si alza in volo: ha le ali di un clamoroso azzurro cielo.

8 Report settimanale del 15 agosto 2009 Nella giornata del Ferragosto le libellule sono state al centro dell attenzione. Tante le specie diverse, per una volta più numerose ancora delle farfalle; evidenti le grosse Aeshna cyanea, con anche i primi esemplari dell anno di Aeshna mixta. In assoluto, la più interessante è stata Anax ephippiger, una specie rarissima nell Italia del nord, ma che negli ultimi 3 anni è sempre comparsa regolarmente alla Cassinazza. La specie dominante in questo periodo è Ortethrum albistylum, che comunque è sempre abbondante, dall inizio della primavera, per tutta l estate e lo sarà fino all autunno; ormai tanto abituale da venire raramente citata. Anche per questo gli voglio dedicare la fotografia di oggi. Quanto agli uccelli acquatici, sembra che alla Cassinazza siamo rimasti con la compagnia degli stessi individui: Pantana, Combattente, Totano moro, Piropiro boschereccio, Piro-piro culbianco, Cavaliere d Italia, Alzavola, Marzaiola tutti più o meno negli stessi numeri stessi della settimana passata, non manca nemmeno il Mignattaio. Solo il numero dei Germani reali è in aumento; l unica novità una femmina di Mestolone. Un Luì verde ha dato il primo segnale della migrazione dei passeriformi; anche alcuni dei molti Pigliamosche potrebbero essere migratori, che si mescolano con i nidificanti locali ancora impegnati a svezzare la prole. I Lodolai sono improvvisamente diventati molto chiassosi: i loro giovani hanno da poco lasciato il nido, o stanno per farlo. Alla Cassinazza quest anno ci sono almeno 3 territori occupati.

9 Report settimanale del 22 agosto 2009 Anche oggi lavori ancora in corso, alla Cassinazza. Con grande movimento di escavatori e trattori. Per le osservazioni è rimasto poco tempo e per giunta nelle ore meno indicate, quando il caldo era troppo persino per gli insetti. Anche le ultime pozze di acque basse sono svanite e anatre e limicoli si sono trasferiti nelle risaie. Molte anatre anche nel lago grande, dove è comparso un Ibis sacro. Nei prati sono presenti almeno un centinaio di Aironi guardabuoi, segno che hanno ricominciato a radunarsi alla Cassinazza riprendendo l abitudine di formare un dormitorio, anche se non mi sono fermato fino a tardi per controllarli. Nei campi di girasole i semi sono maturi e hanno attirato qualche centinaio di Colombacci, molte Tortore e anche una Colombella. Di certo tutti già in migrazione. Migratori anche i numerosi Rigogoli, molto evidenti, il Falco pecchiaiolo e il primo Luì piccolo dell autunno. Quest anno è ricomparsa con una certa frequenza Lampides boeticus, una piccola farfalla che alla Cassinazza è comune solo in alcuni anni e del tutto rara in altri. Nonostante le piccole dimensioni, è anche lei grande un migratore, che si muove dall area Mediterranea verso l Europa del nord. La sua abbondanza o assenza è dovuta proprio ai suoi movimenti migratori.

10 Report settimanale del 29 agosto 2009 E cominciato il periodo che per il birdwatching è il più vivace. Da ora in poi, ogni settimana arriveranno i sempre nuovi migratori, ad ondate, ogni specie secondo il suo calendario. Oggi è il momento della Balia nera e della Tortora selvatica (decine di esemplari ciascuna), del Pigliamosche (molti), del Beccafico (almeno 5), del Torcicollo, del primo Luì grosso e, del tutto eccezionali, due Canapini maggiori. Per non dimenticare i Colombacci e i Rigogoli. Anche per la Cannaiola e Cannaiola verdognola è probabile che si tratti di individui in migrazione e non di quegli stessi che hanno nidificato alla Cassinazza. Come potete capire, una gran bella messe di osservazioni. L acqua sta ritornando ad allagare le zone umide della Cassinazza. Ma gli uccelli acquatici sembrano non essersene ancora accorti: ci sono ancora esattamente gli stessi individui che sono con noi dall inizio del mese e non uno di più. Però è festa grande per le libellule, tutte impegnate a deporre le uova. La rossa Crocothemis erythraea ha avuto una vera e propria esplosione e, in questo momento, domina su tutte le altre, arrivando a formare dei veri sciami. Il periodo caldo e asciutto finora è stato favorevole anche allo sviluppo delle cavallette; molte le specie diverse presenti nei prati; nei terreni coltivati, tra risaie e i campi di girasole, era numerosa la Locusta migratoria.

11 Report settimanale del 5 settembre 2009 Dieci minuti prima che sorga il sole, un fiume di Storni lascia la Cassinazza. Sono migliaia e si sono radunati per dormire nel canneto, riprendendo l abitudine dell autunno scorso. Torneranno al tramonto. La migrazione oggi aveva un solo protagonista: la Balia nera. Se ne sono viste decine, ovunque; delle altre specie solo individui isolati: Beccafico, Luì grosso, Codirosso, Pigliamosche, Bigiarella. Per preparare la mietitura, gli agricoltori hanno tolto l acqua nelle risaie e il numero dei Germani reali alla Cassinazza si è moltiplicato. Sono cominciate ad arrivare anche parecchie Alzavole. I giovani Lodolai prendono lezioni di caccia; non sono molto abili, si stancano presto e si posano sugli alberi a riprendere fiato. Di certo preferiscono essere nutriti dagli adulti e li richiamano in continuazione. Quello ripreso nella foto si riconosce come un giovane, oltre che per i dettagli del piumaggio, anche per il colore del becco e della pelle attorno agli occhi, che è grigio-azzurro mentre negli adulti è giallo. Verso sera, assieme alle ondate di Storni e ai gruppi di Aironi guardabuoi, sono arrivati per dormire alla Cassinazza anche due Falchi pecchiaioli e dei vecchi, buoni amici: l intera famiglia di Airone rosso che vi aveva nidificato. Stanno bene, adulti e giovani, e sono ancora tutti e cinque assieme.

12 Report settimanale del 12 settembre 2009 Questa settimana ci ha regalato la specie n 200 della lista della Cassinazza: la Cicogna nera. Duecento specie sono un traguardo importante, che noi stavamo attendendo con impazienza. Avrei voluto celebrarlo con una foto migliore, ma i molto aironi presenti si sono accorti del mio arrivo e si sono alzati in volo e con loro anche la Cicogna. Poi, visto che si era ormai fatto tardi, lei ha pensato fosse ora di partire, ha preso quota e si è allontanata verso sud. Così ho potuto catturare questa unica foto in volo. Un enorme numero di Germani reali è entrato alla Cassinazza e con loro anche alcuni Mestoloni, Fischioni, Marzaiole e molte Alzavole; non sono mancati i Passeriformi migratori e un gruppetto di Totani mori. Ma tutto questo ve lo lascio leggere nella check-list delle osservazioni. Ci sono stati altri visitatori insoliti di cui vi voglio invece raccontare. A cominciare dallo Svasso piccolo presente su lago, una specie finora segnalata alla Cassinazza meno di dieci volte. Seguito da due Mignattai che stazionano da alcuni giorni. Si tratta di individui diversi da quello che era rimasto per quasi due mesi, da giugno fino a ferragosto. Uno di questi due è inanellato e porta anche un anello di plastica che consente la lettura a distanza: sono riuscito a leggerlo e, se sarà possibile, potremo conoscere da dove proviene. L ultimo ospite strano mi ha lasciato davvero perplesso: un anatra che non avevo mai visto. Ho dovuto ricorrere ai libri, a casa, per identificarla come di Callonetta leucophrys, in inglese Ringed teal, in italiano Alzavola dagli anelli, un anatra che vive nel Sud America. Erano due individui, quello che ho potuto osservare bene era un giovane, che senza dubbio sono scappati da qualche parco-zoo o collezione privata.

13 Report settimanale del 20 settembre 2009 Che giornata memorabile! Da dove cominciare a raccontarla? Per prima è giusto che venga la specie n 201 per la Cassinazza: il Pettazzurro. Questo passeriforme dai colori vivaci (nella foto non si vede, ma ha anche la coda rossa) era di sicuro il più desiderato e ricercato alla Cassinazza. Non è un migratore particolarmente raro, ma è parecchio difficile da scovare. Mentre invece è raro in Europa e rarissimo in Italia il Piro-piro pettorale e alla Cassinazza quella di oggi è la seconda osservazione in nove anni. L unica foto che ne ho ottenuto lascia molto a desiderare, ma è un documento eccezionale e la potrete presto vedere nella pagina dedicata alle rarità del nostro sito web. E il resto della checklist di oggi è quanto di più vario si possa immaginare. Ci sono la Spatola, la Pettegola, il Codone, il Fischione, la Ballerina gialla, il Picchio rosso minore, il Beccafico, la Cannaiola e la Cannaiola verdognola, il primo Pettirosso dell autunno, il Codirosso, il Fiorrancino, per citare solo i meno banali. E i Germani reali hanno raggiunto numeri da record. La sera, mentre gli Storni arrivavano ad ondate di decine di migliaia, gli Aironi guardabuoi punteggiavano di bianco i cespugli del loro dormitorio; in totale circa 450, più molte Garzette. Quando gli ultimi guardabuoi si sono sistemati per riposare, le Nitticore, che avevano invece dormito per tutto il giorno, hanno iniziato la loro attività notturna. Da ultima, cantava la Civetta. Mentre me ne andavo, il cielo di Sud- Ovest era illuminato da Giove, che in questo periodo si può vedere in maniera splendida, assieme a quattro delle sue lune.

La Cassinazza - Diario di un naturalista

La Cassinazza - Diario di un naturalista OSSERVAZIONI ALLA CASSINAZZA REPORT 2014 I due mesi di Gennaio e Febbraio sono stati esageratamente piovosi, ma mai freddi, come anche era stata la prima parte dell inverno, alla fine del 2013. Ciò ha

Dettagli

AIRONE BIANCO MAGGIORE 90x150 cm. - Migratore, svernante. AIRONE CENERINO 95x185 cm. - Migratore, svernante, nidificante.

AIRONE BIANCO MAGGIORE 90x150 cm. - Migratore, svernante. AIRONE CENERINO 95x185 cm. - Migratore, svernante, nidificante. AIRONE BIANCOMAGGIORE 90x150 cm. - Migratore, svernante. Più grande degli altri ardeidi bianchi (dimensioni del cenerino) ha un caratteristico sopracciglio verdastro AIRONE CENERINO 95x185 cm. - Migratore,

Dettagli

Il calendario delle nidificazioni in Toscana a cura di E. Arcamone, C. Brondi, A Moretti e L. Puglisi (28 marzo 2015)

Il calendario delle nidificazioni in Toscana a cura di E. Arcamone, C. Brondi, A Moretti e L. Puglisi (28 marzo 2015) Il calendario delle nidificazioni in Toscana a cura di E. Arcamone, C. Brondi, A Moretti e L. Puglisi (28 marzo 2015) A distanza di quattro anni dalla prima stesura del calendario delle nidificazioni in

Dettagli

(Tutte le foto di questa presentazione, se non diversamente indicato, fanno parte dell'archivio LAC)

(Tutte le foto di questa presentazione, se non diversamente indicato, fanno parte dell'archivio LAC) (Tutte le foto di questa presentazione, se non diversamente indicato, fanno parte dell'archivio LAC) PASSERIFORMI Le rondini sono simili ai rondoni per convergenza evolutiva, fanno cioè la stessa vita

Dettagli

REPORT SETTIMANALI INVERNO 2012. Report settimanale del 24/12/2011

REPORT SETTIMANALI INVERNO 2012. Report settimanale del 24/12/2011 Report settimanale del 24/12/2011 Per la prima volta in quest inverno, sono arrivati il freddo e il ghiaccio a portare scompiglio tra gli uccelli della Cassinazza. Cosa di poco conto per le anatre, che

Dettagli

I risultati del progetto

I risultati del progetto CENTRO CICOGNA BIANCA DI GOITO (MANTOVA) - PARCO DEL MINCIO I risultati del progetto Nel 1990 si osserva nel territorio del Parco del Mincio un tentativo di nidificazione, il primo storicamente noto, a

Dettagli

Birdwatching Days. 15, 16 e 17 maggio. Parco del Delta del Po Emilia-Romagna

Birdwatching Days. 15, 16 e 17 maggio. Parco del Delta del Po Emilia-Romagna Birdwatching Days 15, 16 e 17 maggio Parco del Delta del Po Emilia-Romagna Un weekend speciale dedicato al birdwatching in cui verranno organizzate escursioni speciali in barca, a piedi e in bici alla

Dettagli

L Avifauna dell Orto Botanico di Brera

L Avifauna dell Orto Botanico di Brera L Avifauna dell Orto Botanico di Brera 1 Censimento dell Avifauna presente all Orto Botanico Braidense, Milano 7 Novembre 1997 Ottobre 1998 a cura di ANTONIO PERUZ Una coppia di Cinciallegra Parus major

Dettagli

La Riserva Naturale Diaccia Botrona: Uno spettacolo unico in ogni stagione dell anno

La Riserva Naturale Diaccia Botrona: Uno spettacolo unico in ogni stagione dell anno Maremmagica collabora con la Provincia di Grosseto nella promozione delle Riserve Naturali Provinciali. Dal 2010 gestisce il Centro Visite Museo Multimediale Casa Rossa Ximenes all interno della Riserva

Dettagli

Gli uccelli del Lago di Porta Testo di Luca Puglisi

Gli uccelli del Lago di Porta Testo di Luca Puglisi Gli uccelli del Lago di Porta Testo di Luca Puglisi Chi si avvicina al Lago di Porta sperando di vedere stormi di uccelli acquatici su uno specchio d acqua, certamente rimarrà un po deluso. Una volta saliti

Dettagli

UN GIORNO IN RIVA ALLO STAGNO

UN GIORNO IN RIVA ALLO STAGNO Classe terza Caspoggio UN GIORNO IN RIVA ALLO STAGNO LO ZIO DI MARCO E SARA È UN FOTOGRAFO NATURALISTA E DEVE PREPARARE UN SERVIZIO FOTOGRAFICO SULLO STAGNO PER UNA RIVISTA CHE SI OCCUPA DI NATURA. LO

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Dall assemblea di presentazione del progetto di formazione per i nidi e le scuole d infanzia di martedì 30 settembre 2014:

Dall assemblea di presentazione del progetto di formazione per i nidi e le scuole d infanzia di martedì 30 settembre 2014: Dall assemblea di presentazione del progetto di formazione per i nidi e le scuole d infanzia di martedì 30 settembre 2014: -Quanto oggi è necessario partecipare alla comunicazione scambiata nel web? -Che

Dettagli

BIODIVERSAMENTE 23-24 ottobre 2010 nella Riserva Naturale Oasi WWF Padule Orti Bottagone (Piombino LI)

BIODIVERSAMENTE 23-24 ottobre 2010 nella Riserva Naturale Oasi WWF Padule Orti Bottagone (Piombino LI) Beccamoschino foto Carlo Torchio Archivio WWF BIODIVERSAMENTE 23-24 ottobre 2010 nella Riserva Naturale Oasi WWF Padule Orti Bottagone (Piombino LI) La due giorni dedicata alla scoperta della Biodiversità

Dettagli

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi.

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi. 6. La Terra Dove vivi? Dirai che questa è una domanda facile. Vivo in una casa, in una certa via, di una certa città. O forse dirai: La mia casa è in campagna. Ma dove vivi? Dove sono la tua casa, la tua

Dettagli

Così il succiacapre, specie notturna (per difesa sbadiglia mostrando il palato rosa dell'enorme bocca) (Foto Luigi Andena)

Così il succiacapre, specie notturna (per difesa sbadiglia mostrando il palato rosa dell'enorme bocca) (Foto Luigi Andena) ACCIDENTALI IN CITTA' Durante le migrazioni può capitare di tutto. Uccelli altamente mimetici nel sottobosco si fanno scoprire esausti sui marciapiedi o sui balconi, arrivati di notte o alle prime luci.

Dettagli

L ECOSISTEMA. Educazione ambientale

L ECOSISTEMA. Educazione ambientale L ECOSISTEMA Sai che cos è un ambiente? Il tuo ambiente, ad esempio, è il posto dove vivi ed è fatto dalla casa dove vivi, ma anche dalle persone, delle piante, degli animali che vi abitano. Un ambiente

Dettagli

Garzaia di Pomponesco

Garzaia di Pomponesco Comune di Pomponesco provincia di Mantova Riserva naturale Garzaia di Pomponesco Garzetta - foto di Francesco Grazioli Falco pescatore - foto di Roberto Cobianchi Poiana - foto di Francesco Grazioli La

Dettagli

La zanzara tigre (Aedes albopictus)

La zanzara tigre (Aedes albopictus) La zanzara tigre (Aedes albopictus) Introduzione In questo capitolo saranno descritte alcune caratteristiche della zanzara tigre al fine di capire meglio: perché la si cerca e combatte come riconoscerla

Dettagli

Progetto Volo Libero

Progetto Volo Libero Campagna nazionale per il recupero di aree a forte degrado ambientale e sociale Progetto Volo Libero Oasi dei Variconi In collaborazione con Come si arriva In automobile Da Napoli bisogna prendere la tangenziale

Dettagli

CERVARA. Scuola. nell DI QUINTO TREVISO FONDAZIONE CASSAMARCA. Parco Naturale Regionale del Fiume Sile. Comune di Quinto di Treviso

CERVARA. Scuola. nell DI QUINTO TREVISO FONDAZIONE CASSAMARCA. Parco Naturale Regionale del Fiume Sile. Comune di Quinto di Treviso a Scuola CRISTINA DI QUINTO TREVISO nell OASISANTA CERVARA Alla scoperta del PALUDARIUM DEL PARCO DEL SILE In collaborazione con Parco Naturale Regionale del Fiume Sile Comune di Quinto di Treviso FONDAZIONE

Dettagli

Lunedì 24 marzo -Passeggiando tra canneti e specchi d acqua- Le Torbiere del Sebino: una Riserva Naturale a pochi passi da casa

Lunedì 24 marzo -Passeggiando tra canneti e specchi d acqua- Le Torbiere del Sebino: una Riserva Naturale a pochi passi da casa Lunedì 24 marzo -Passeggiando tra canneti e specchi d acqua- Le Torbiere del Sebino: una Riserva Naturale a pochi passi da casa Attività presso il Centro Accoglienza Visitatori Riserva Naturale Torbiere

Dettagli

L Atlante degli Uccelli nidificanti nella Riserva naturale del Lago di Vico

L Atlante degli Uccelli nidificanti nella Riserva naturale del Lago di Vico Giornata Romana di Ornitologia Metodi, strumenti e approcci nell ornitologia di base e applicata Roma, Università degli Studi Roma Tre 24 Novembre 2012 L Atlante degli Uccelli nidificanti nella Riserva

Dettagli

Data sopralluogo. Colture prevalenti: Foglio: Particelle: Coordinate

Data sopralluogo. Colture prevalenti: Foglio: Particelle: Coordinate Rif. Pratica n. Data sopralluogo Cognome Nome Recapiti telefonici Az. Agricola con nucleo familiare dimorante in azienda Superficie complessiva dell azienda: Colture prevalenti: Ubicazione terreni Comune

Dettagli

Eritrea Non è una classica meta da safari, ma l Eritrea è davvero un posto magnifico dove una guida può trovare tanti spunti riuscire a dare un qualcosa in più ai propri clienti. Ho guidato 14 persone

Dettagli

VIAGGIO FOTOGRAFICO Guffi e Uccelli della Taiga Svezia, 19-24 maggio 2014

VIAGGIO FOTOGRAFICO Guffi e Uccelli della Taiga Svezia, 19-24 maggio 2014 VIAGGIO FOTOGRAFICO Guffi e Uccelli della Taiga Svezia, 19-24 maggio 2014 DESCRIZIONE GENERALE La taiga è una formazione boscosa di conifere che si estende su gran parte dell'emisfero nord, essa è la più

Dettagli

Tema 1 Uccelli d acqua

Tema 1 Uccelli d acqua Tema 1 Uccelli d acqua Il primo capitolo del nostro corso è dedicato alle specie di uccelli che vivono principalmente nell acqua, sull acqua o vicino all acqua. Non possiamo tuttavia parlare in generale

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Birdwatching in città

Birdwatching in città Birdwatching in città Cinciarella alla mangiatoia nel Giardino Ducale Consigli per osservare e conoscere i clandestini in città, gli uccelli selvatici che si sono adattati a vivere accanto alle nostre

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Chiara, Giada, Maria, Matteo, Matteo

Chiara, Giada, Maria, Matteo, Matteo Eccoci pronti a partire per Aprica, dove ci aspetta un tranquillo weekend in montagna. Ci andiamo spesso e conosciamo perfettamente tutto il tragitto. Appena ci spostiamo in direzione nord le case iniziano

Dettagli

In genere si pensa che in città vivano solo passeri e piccioni.

In genere si pensa che in città vivano solo passeri e piccioni. In genere si pensa che in città vivano solo passeri e piccioni. Questo calendario vuole dimostrare che anche a Milano si possono trovare specie rare e bellissime se solo si sa dove come e quando guardare,

Dettagli

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le risposte dei ragazzi, alcune delle quali riportate sotto, hanno messo in evidenza la grande diversità individuale nel concetto

Dettagli

Quando eravamo scimmie

Quando eravamo scimmie Quando eravamo scimmie Zio, è vero che tu insegni antro... non mi ricordo più come si chiama. Antropologia, sì è vero Chiara. Mi spieghi cos è? Che non è mica tanto chiaro. Sedetevi qui, anche tu, Elena.

Dettagli

Attività di Educazione Ambientale per le SCUOLE DELL INFANZIA

Attività di Educazione Ambientale per le SCUOLE DELL INFANZIA Attività di Educazione Ambientale per le SCUOLE DELL INFANZIA PRECISAZIONI: I percorsi sono consigliati per tutte le classi: varierà la specificità ed il grado di approfondimento del programma. La maggior

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi

PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi PROGETTO ACCOGLIENZA: All asilo con Gigi Motivazione del gruppo Comincia l anno educativo per i bambini del nido. Alcuni bimbi entrano per la prima volta al nido e devono attraversare il periodo delicato

Dettagli

CENSIMENTO DEGLI UCCELLI ACQUATICI SVERNANTI NELLA GOLA DEL FURLO (23 gennaio 2016)

CENSIMENTO DEGLI UCCELLI ACQUATICI SVERNANTI NELLA GOLA DEL FURLO (23 gennaio 2016) Provincia di Pesaro e Urbino - Riserva Naturale Statale Gola del Furlo Centro Studi Faunistici ed Ecologici di Pesaro Con il patrocinio di Ornitologi Marchigiani CENSIMENTO DEGLI UCCELLI ACQUATICI SVERNANTI

Dettagli

I segreti dell ornitologo: forme e colori delle penne

I segreti dell ornitologo: forme e colori delle penne Tocca con mano SCHEDA INSEGNANTE I segreti dell ornitologo: forme e colori delle penne EMPIRICA officina di scienze ed arte I ragazzi osservano e toccano penne e piume di varie specie di uccelli, guidati

Dettagli

Gabriela Mesia Bolivar

Gabriela Mesia Bolivar Gabriela Mesia Bolivar Ho visto il cielo arancione e la forma del sole, che tramontava, e un albero che si nascondeva, tra l'oscurità, i gabbiani che se ne andavano, mentre la luce spariva e la notte veniva

Dettagli

Rosalia Naddeo Castronno

Rosalia Naddeo Castronno Le cinque del mattino, stivaloni nei sentieri del tempo a respirare l'odore della palude, cerco la vita e la sorpresa che ogni volta mi dona. Cannareccioni, cannaiole, usignoli di fiume mi cantano l'alba,

Dettagli

Stazione di inanellamento e ricerca sui migratori Laghetto degli Alfieri (Lago di Fondi - LT)

Stazione di inanellamento e ricerca sui migratori Laghetto degli Alfieri (Lago di Fondi - LT) Parco Regionale dei Monti Ausoni e Lago di Fondi Associazione Cibele Onlus Stazione di inanellamento e ricerca sui migratori Laghetto degli Alfieri (Lago di Fondi - LT) Relazione sulla campagna di inanellamento

Dettagli

L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO

L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO L ALBERO CHE NON SAPEVA DI ESSERE UN ALBERO di Giovannella Massari Sopra un prato verde chiaro l alberello se ne stava e guardandosi un po in giro, tristemente sospirava. Nessun albero lì intorno, su quel

Dettagli

VALLICOLTURA E OASI NATURALISTICA DI CA MELLO

VALLICOLTURA E OASI NATURALISTICA DI CA MELLO VALLICOLTURA E OASI NATURALISTICA DI CA MELLO Noi alunni della classe I H, insieme agli alunni della classe I G, il giorno 27 ottobre siamo andati a visitare l oasi naturalistica di Ca mello sul delta

Dettagli

Racconti visioni e libri per rospi da baciare

Racconti visioni e libri per rospi da baciare febbraio 2008 Cari bambini e ragazzi che verrete al festival chiamato AIUTO, STO CAMBIANDO! Racconti visioni e libri per rospi da baciare a Cagliari dall 8 all 11 ottobre 2009 NOTA: questa la lettera originale,

Dettagli

POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO

POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO FAMIGLIA Famiglia è un insieme di persone che riescono a scaldarti il cuore; ti aiutano a passare i momenti peggiori, sanno sempre che fare, sanno

Dettagli

PICCOLI ANIMALI SELVATICI IN DIFFICOLTA L ATTIVITA DI RECUPERO DELLA LEGA PER L ABOLIZIONE DELLA CACCIA

PICCOLI ANIMALI SELVATICI IN DIFFICOLTA L ATTIVITA DI RECUPERO DELLA LEGA PER L ABOLIZIONE DELLA CACCIA PICCOLI ANIMALI SELVATICI IN DIFFICOLTA L ATTIVITA DI RECUPERO DELLA LEGA PER L ABOLIZIONE DELLA CACCIA Cosa si intende per recupero Un animale selvatico in città può trovarsi in pericolo, perché caduto

Dettagli

Sandro Fabbri È GIUNTA L ALBA

Sandro Fabbri È GIUNTA L ALBA È giunta l alba Sandro Fabbri È GIUNTA L ALBA romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Sandro Fabbri Foto dell autore Tutti i diritti riservati A mia moglie Martina Introduzione È passato quasi

Dettagli

PROPOSTE DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E CULTURA ECOLOGICA

PROPOSTE DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E CULTURA ECOLOGICA SEZIONE DI ASTI SETTORE EDUCAZIONE AMBIENTALE PROPOSTE DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E CULTURA ECOLOGICA Provincia di Alessandria Provincia di Asti Comune di Asti UNA PENNA PER AMICO Ormai da diversi anni la

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

I monitoraggi a medio e lungo termine condotti da AsOER: specie, aree e metodi

I monitoraggi a medio e lungo termine condotti da AsOER: specie, aree e metodi I monitoraggi a medio e lungo termine condotti da AsOER: specie, aree e metodi Roberto Tinarelli 29.03.2014 - I monitoraggi a medio e lungo termine condotti da AsOER: specie, aree e metodi Un Associazione

Dettagli

CONOSCI LA RISERVA NATURALE REGIONALE SENTINA

CONOSCI LA RISERVA NATURALE REGIONALE SENTINA CONOSCI LA RISERVA NATURALE REGIONALE SENTINA Quaderno del birdwatching di: Data del rilevamento: / / Ora (inizio rilevamento) : (fine rilevamento) : Descrizione area rilevamento: Località Provincia Condizioni

Dettagli

6 ANALISI DELLA DINAMICA - SPECIE DI INTERESSE CONSERVAZIONISTICO

6 ANALISI DELLA DINAMICA - SPECIE DI INTERESSE CONSERVAZIONISTICO 6 ANALISI DELLA DINAMICA - SPECIE DI INTERESSE CONSERVAZIONISTICO Le specie più a rischio non sono oggetto di monitoraggi organici, in mancanza di fondi destinati a questo scopo; gli studi attivati sono

Dettagli

Indice analitico. Il tempo e i numeri

Indice analitico. Il tempo e i numeri Indice analitico Il tempo e i numeri Esercizio 1 e 2 Il lunedì il parrucchiere è chiuso Il martedì faccio la spesa Il mercoledì accompagno i bambini in piscina Il giovedì c è mercato Al venerdì vado alla

Dettagli

CAPITOLO 3 L avifauna nidificante e migratrice

CAPITOLO 3 L avifauna nidificante e migratrice Quaderni del Padule di Fucecchio n. 1 (2001): 121-171 2001 Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio CAPITOLO 3 L avifauna nidificante e migratrice MICHELE A. GIUNTI 1, LINDA

Dettagli

Le gru In volo per la felicità

Le gru In volo per la felicità Le gru In volo per la felicità Lenuta Virlan LE GRU In volo per la felicità Racconto www.booksprint Edizioni.it Copyright 2015 Lenuta Virlan Tutti i diritti riservati Ai mei tre figli Alexandru, Andreea

Dettagli

SCARPINE FISIOLOGICHE CHICCO. COLLEZIONE AUTUNNO INVERNO 2015 I BIMBI CON LE SCARPINE

SCARPINE FISIOLOGICHE CHICCO. COLLEZIONE AUTUNNO INVERNO 2015 I BIMBI CON LE SCARPINE SCARPINE FISIOLOGICHE CHICCO. COLLEZIONE AUTUNNO INVERNO 2015 I BIMBI CON LE SCARPINE Scarpine fisiologiche Chicco LIBERTÀ TG. DAL 15 AL 19 LIBERTÀ TG. DAL 17 AL 21 FLESSIBILITÀ TG. DAL 18 AL 23 NURSERY

Dettagli

Il Picchio nero Dryocopus martius

Il Picchio nero Dryocopus martius Gli animali della Riserva forestale dell Onsernone Il Picchio nero Dryocopus martius Il Picchio nero è il guardiano della foresta naturale matura. La sua presenza tiene sotto controllo le invasioni degli

Dettagli

Unità III Gli animali

Unità III Gli animali Unità III Gli animali Contenuti - Fattoria - Zoo - Numeri Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Roberto racconta L Orsoroberto si presenta e racconta ai bambini un poco di sé. L Orsoroberto ama mangiare il miele,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

A pesca di lucci in Svezia

A pesca di lucci in Svezia A pesca di lucci in Svezia Eccomi a raccontare una nuova esperienza di pesca..per chi non lo sapesse io sono nato in Svezia e quindi dopo diverse esperienze di pesca in giro per il mondo quest anno ho

Dettagli

Atlante nazionale degli uccelli nidificanti

Atlante nazionale degli uccelli nidificanti Atlante nazionale degli uccelli nidificanti Avanzamento in Toscana Stagione 2014 A cura di Emiliano Arcamone, Marco Franchini & Luca Puglisi Con F Barbagli, G Battaglia, E Bosi, L Colligiani, A Franceschi,

Dettagli

CENTRO RECUPERO AVIFAUNA SELVATICA DÌ TRENTO Provincia Autonoma di Trento - Servizio Foreste e Fauna. LIPU. Lega Italiana Protezione Uccelli.

CENTRO RECUPERO AVIFAUNA SELVATICA DÌ TRENTO Provincia Autonoma di Trento - Servizio Foreste e Fauna. LIPU. Lega Italiana Protezione Uccelli. CENTRO RECUPERO AVIFAUNA SELVATICA DÌ TRENTO Provincia Autonoma di Trento - Servizio Foreste e Fauna. LIPU. Lega Italiana Protezione Uccelli. CENTRO RECUPERO AVIFAUNA SELVATICA DI SAN ROCCO (TN) RELAZIONE

Dettagli

LA LETTERATURA ITALIANA FACILITATA: UNA PROPOSTA DI LETTURA Annalisa Sgobba

LA LETTERATURA ITALIANA FACILITATA: UNA PROPOSTA DI LETTURA Annalisa Sgobba CAPITOLO PRIMO RE E STELLA DEL CIELO Re e stella del cielo Il mio nome è uno dei miei primi successi. Ho subito imparato (è stato lui, mi sembra, il primo che mi ha detto questo), che Arturo è una stella:

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

Nonno Toni sentì un urlo di rabbia

Nonno Toni sentì un urlo di rabbia Operazione Oh no! Nonno Toni sentì un urlo di rabbia provenire dalla cameretta di Tino. Salì le scale di corsa, spalancò la porta e si imbatté in un bambino con gli occhi pieni di lacrime. Tino aveva in

Dettagli

Un pinguino in seconda A o forse più di uno?

Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Un pinguino in seconda A o forse più di uno? Immaginiamo, per un momento, che una cicogna un po distratta voli con un fagotto tra le zampe. Nel fagotto c è un pinguino. Un delizioso, buffo e tenero pinguino.

Dettagli

Clima e orsi polari Svolgimento della lezione

Clima e orsi polari Svolgimento della lezione Scheda per gli insegnanti Clima e neve WWF SVIZZERA www.wwf.ch/scuola L inverno per gli animali Clima e orsi polari Svolgimento della lezione - Ogni bambino riceve un biglietto con una caratteristica riguardante

Dettagli

a) Pavoncella. b) Tordo bottaccio. c) Canapiglia. a) Beccaccia. b) Pittima reale. c) Cornacchia grigia. c) Sedentario. a) No, mai.

a) Pavoncella. b) Tordo bottaccio. c) Canapiglia. a) Beccaccia. b) Pittima reale. c) Cornacchia grigia. c) Sedentario. a) No, mai. 331) Quale particolare della colorazione del piumaggio permette di distinguere un tordo bottaccio, cacciabile, da una tordela, specie protetta? a) La colorazione della testa: bruna nel tordo bottaccio

Dettagli

DIARIO DI BORDO 2012. A cura di Giuseppe Cagossi. OASI La Francesa Fossoli di Carpi

DIARIO DI BORDO 2012. A cura di Giuseppe Cagossi. OASI La Francesa Fossoli di Carpi OASI La Francesa Fossoli di Carpi DIARIO DI BORDO 2012 A cura di Giuseppe Cagossi Avvistamenti del gruppo ornitologi. Per le piante segnalazioni di Vanna Ballabeni. Collaborazione di Luisa Bortolamasi

Dettagli

IL PROGETTO DI CONSERVAZIONE DEL GRIFONE SULLE ALPI ORIENTALI

IL PROGETTO DI CONSERVAZIONE DEL GRIFONE SULLE ALPI ORIENTALI IL PROGETTO DI CONSERVAZIONE DEL GRIFONE SULLE ALPI ORIENTALI Il grifone (Gyps fulvus) un tempo era presente in tutto il bacino del Mediterraneo e in vari settori delle Alpi e dell Europa centrale. Spostamenti

Dettagli

C era una volta. la Coniglietta Carotina

C era una volta. la Coniglietta Carotina C era una volta la Coniglietta Carotina Storia elaborata dalle Classi Seconde delle scuole: B. Gigli Le Grazie e San Vito La Coniglietta Carotina è bella, simpatica; sorride sempre. E tutta celestina sul

Dettagli

GAIA: sono andata sotto nel mare e ho visto i pesciolini: sono stata molto sott acqua

GAIA: sono andata sotto nel mare e ho visto i pesciolini: sono stata molto sott acqua Questo progetto è rivolto al gruppo di bambini di cinque anni ed è finalizzato a creare un filo conduttore tra il tempo dell estate che si è conclusa e il ritorno a scuola. Un tempo quindi unico, non frammentato,

Dettagli

Progetto di monitoraggio e censimento degli uccelli acquatici nella Riserva Naturale Regionale Nazzano Tevere-Farfa 2012.

Progetto di monitoraggio e censimento degli uccelli acquatici nella Riserva Naturale Regionale Nazzano Tevere-Farfa 2012. Progetto di monitoraggio e censimento degli uccelli acquatici nella Riserva Naturale Regionale Nazzano Tevere-Farfa 2012. Censimento e monitoraggio degli uccelli acquatici nidificanti. Censimento annuale

Dettagli

Newsletter di Sagittaria SAGITTARIA Ass. Culturale Naturalistica Via Badaloni 9 45100 Rovigo (Italy) tel 0425-463117 www.associazionesagittaria.

Newsletter di Sagittaria SAGITTARIA Ass. Culturale Naturalistica Via Badaloni 9 45100 Rovigo (Italy) tel 0425-463117 www.associazionesagittaria. Newsletter di Sagittaria SAGITTARIA Ass. Culturale Naturalistica Via Badaloni 9 45100 Rovigo (Italy) tel 0425-463117 www.associazionesagittaria.it n 15 - Giugno 2012 solo per iscriverti o cancellarti dalla

Dettagli

R E G I O N E C A L A B R I A

R E G I O N E C A L A B R I A R E G I O N E C A L A B R I A ASSESSORATO AGRICOLTURA FORESTE FORESTAZIONE IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE VISTA la L.R. n 9/96; VISTA la L.R. n 1 del 11/01/2006 che all art. 12 comma 1 modifica la

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 L Isola che non c è Asilo Nido Via Dublino, 34 97100 Ragusa Partita Iva: 01169510888 Tel. / Fax 0932-25.80.53 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1 Prima unità di apprendimento: Settembre

Dettagli

Il birdwatching nel Parco Delta del Po

Il birdwatching nel Parco Delta del Po Il birdwatching nel Parco Delta del Po Massimiliano Costa U.O. Parchi e Zone Umide Provincia di Ravenna Gli Uccelli rappresentano la più importante risorsa naturalistica del Parco del Delta del Po 328

Dettagli

Copertina: Gabriele Simili, Phasar, Firenze Immagine di copertina: Rita Altarocca Stampa: Global Print, Gorgonzola (Mi)

Copertina: Gabriele Simili, Phasar, Firenze Immagine di copertina: Rita Altarocca Stampa: Global Print, Gorgonzola (Mi) Elena Ana Boata Il viaggio di Anna Proprietà letteraria riservata. 2007 Elena Ana Boata 2007 Phasar Edizioni, Firenze. www.phasar.net I diritti di riproduzione e traduzione sono riservati. Nessuna parte

Dettagli

La lotta biologica alle zanzare

La lotta biologica alle zanzare Ente Parco Naturale Laghi di Avigliana 1 Workshop di progettazione partecipata verso il Contratto di Lago del bacino dei laghi di Avigliana La lotta biologica alle zanzare Premessa La lotta biologica integrata

Dettagli

(da La miniera, Fazi, 1997)

(da La miniera, Fazi, 1997) Che bello che questo tempo è come tutti gli altri tempi, che io scrivo poesie come sempre sono state scritte, che questa gatta davanti a me si sta lavando e scorre il suo tempo, nonostante sia sola, quasi

Dettagli

le #piccolecose che amo di te

le #piccolecose che amo di te Cleo Toms le #piccolecose che amo di te Romanzo Proprietà letteraria riservata 2016 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-08605-9 Prima edizione: febbraio 2016 Illustrazioni: Damiano Groppi Questo libro

Dettagli

OASI La Francesa Fossoli di Carpi DIARIO DI BORDO 2011

OASI La Francesa Fossoli di Carpi DIARIO DI BORDO 2011 OASI La Francesa Fossoli di Carpi DIARIO DI BORDO 2011 Borragine( Borrago officinalis) Sparviere (Accipiter nisus) Lycaena dispar A cura di Giuseppe Cagossi Avvistamenti del gruppo ornitologi. Collaborazione

Dettagli

Giulia Loscocco. Hao Zhaou

Giulia Loscocco. Hao Zhaou Giulia Loscocco dolce e morbida è piccina piccina e ha il cappello rosso. È sempre triste e certe volte felice. è fatta per essere abitata. La cosa che mi piace di più è il materasso della mia camera.

Dettagli

LO STORNO Come limitare i danni alle coltivazioni agricole. Descrizione abitudini e prevenzione

LO STORNO Come limitare i danni alle coltivazioni agricole. Descrizione abitudini e prevenzione LO STORNO Come limitare i danni alle coltivazioni agricole Descrizione abitudini e prevenzione Lo Storno (Sturnus vulgaris, Linnaeus 1758) è un uccello dell'ordine dei passeriformi. Lo Storno (Sturnus

Dettagli

L anguilla Anguilla continua

L anguilla Anguilla continua Anguilla: il nome di questo pesce ci fa venire in mente diverse cose, più o meno in sequenza. Prima di tutto la forma, che la fa assomigliare di certo più a una biscia d acqua che non a un pesce. Poi a

Dettagli

PERCHE GLI ANIMALI MIGRANO? OBIETTIVO SOPRAVVIVERE!!

PERCHE GLI ANIMALI MIGRANO? OBIETTIVO SOPRAVVIVERE!! Le migrazioni sono spostamenti che gli animali compiono in modo regolare, periodico (stagionale), lungo rotte ben precise (ed in genere ripetute), e che coprono distanze anche molto grandi, ma che, poi,

Dettagli

Cicogna bianca (Ciconia ciconia; Linnaeus, 1758)

Cicogna bianca (Ciconia ciconia; Linnaeus, 1758) Cicogna bianca (Ciconia ciconia; Linnaeus, 1758) Classe: Uccelli Ordine: Ciconiformi Famiglia: Ciconidi Genere: Ciconia Specie: ciconia NOMENCLATURA: Francese: Cicogne blanche Inglese: White Stork Italiano:

Dettagli

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri.

l amore criminale 5 uccise vanno solo a ingrossare il numero di una statistica. E a ricordare quelle figlie ammazzate restano solo le madri e i padri. «La famiglia ammazza piú della mafia». Tutto è iniziato da qui, dal titolo di un articolo che commentava i dati di una ricerca. Era il 2007 e in Italia la legge sullo stalking non esisteva ancora. Secondo

Dettagli

Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno

Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno Progetto Accoglienza Camminata in Maslana a cura della scuola Primaria di Gorno Ieri 22 settembre è stata una giornata speciale per noi alunni di Gorno delle classi3a, 4a e 5a... infatti non siamo stati

Dettagli

SCHEDA DI PRESENTAZIONE

SCHEDA DI PRESENTAZIONE SCHEDA DI PRESENTAZIONE TITOLO: il mondo degli insetti BREVE DESCRIZIONE DELL UNITA DI APPRENDIMENTO: l unità di apprendimento ha l intento di presentare le caratteristiche del mondo degli insetti, esseri

Dettagli

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE ALLEGATO ALLA DELIBERA DI N./06 CALENDARIO VENATORIO 2006 2007 La stagione venatoria ha inizio il 2 settembre 2006 e termina il 31 gennaio 2007. Le specie di selvaggina cacciabili sono le seguenti: a)

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

PROVA DI ITALIANO. Scuola Primaria. Classe Seconda. Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2008 2009. Spazio per l etichetta autoadesiva

PROVA DI ITALIANO. Scuola Primaria. Classe Seconda. Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2008 2009. Spazio per l etichetta autoadesiva Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2008 2009 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva La

Dettagli

LA NARRAZIONE UTILIZZO INDICATORI TEMPORALI A cura dell ins. LAMPIS MARIA BERNARDA ELENA

LA NARRAZIONE UTILIZZO INDICATORI TEMPORALI A cura dell ins. LAMPIS MARIA BERNARDA ELENA LA NARRAZIONE UTILIZZO INDICATORI TEMPORALI A cura dell ins. LAMPIS MARIA BERNARDA ELENA COMPETENZE DA PERSEGUIRE da parte dell alunno non italofono: Esprimersi in modo chiaro e corretto: - Forma semplici

Dettagli

VALNONTEY - RIFUGIO "SELLA" CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello)

VALNONTEY - RIFUGIO SELLA CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello) VALNONTEY - RIFUGIO "SELLA" CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello) Finalmente. E tanto tempo che sento parlare di questo giro ad anello (Valnontey, Rifugio Sella, casolari dell Herbetet, Valnontey) che

Dettagli

Progetto A SCUOLA NEI PARCHI GUARDIANI DELLA NATURA

Progetto A SCUOLA NEI PARCHI GUARDIANI DELLA NATURA Progetto 6 Istituto Comprensivo Bruno Ciari di Padova A SCUOLA NEI PARCHI GUARDIANI DELLA NATURA Classi 2 A-2 B 2 B Scuola primaria Rodari ESPLORATORI PER UN GIORNO 15 aprile 2014 Casa Marina Parco Regionale

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

LABORATORIO SUI COLORI INSIEME A BETTY E MORENA

LABORATORIO SUI COLORI INSIEME A BETTY E MORENA OTTOBRE-NOVEMBRE 2009 LABORATORIO SUI COLORI INSIEME A BETTY E MORENA CAMPO DI ESPERIENZA PRIVILEGIATO: LINGUAGGI, CREATIVITA, ESPRESSIONE OBIETTIVI Scoprire i colori derivati:(come nascono, le gradazioni,

Dettagli